Blocco atrioventricolare (AV) di grado 1: che cos'è e come trattarlo


Il blocco atrioventricolare di 1 ° grado è un sintomo patologico (meno spesso fisiologico), che è determinato su un elettrocardiogramma, che riflette una violazione della conduzione di un impulso nervoso attraverso il sistema di conduzione del cuore.

Per capire cos'è questa condizione e come trattare il blocco AV di 1 ° grado, è necessario spiegare che il cuore ha un sistema di conduzione con una chiara gerarchia. Il nodo AV (nodo Ashoff-Tavara) si trova nel setto interatriale ed è responsabile della conduzione del segnale di contrazione dagli atri ai ventricoli.

  • Epidemiologia
  • Classificazione
  • Per valore predittivo
  • Cause del blocco AV
  • Manifestazioni
  • Programma di monitoraggio del paziente
  • Trattamento
  • Caratteristiche nei bambini
  • Previsione
  • Prevenzione

Epidemiologia

Il blocco AV di grado 1 è una condizione abbastanza comune. L'incidenza aumenta in modo direttamente proporzionale all'età, poiché nel tempo il rischio di sviluppare malattie cardiache (soprattutto coronaropatie) aumenta notevolmente.

Ci sono prove che il blocco AV di 1 ° grado si osserva nel 5% delle persone con disturbi cardiaci. Per quanto riguarda i bambini, la loro frequenza di occorrenza varia dallo 0,6 all'8%.

Classificazione

Per frequenza e frequenza di sviluppo:

  • persistente - è identificato e conservato in futuro;
  • transitorio (transitorio) - è stato scoperto una volta, ma in seguito è scomparso;
  • intermittente: dopo la definizione è passato, ma poi è stato ritrovato.

Secondo la localizzazione del blocco per condurre il blocco AV, sono suddivisi in:

  • prossimale (violazione nella parte del nodo più vicina agli atri);
  • distale (la parte vicino ai ventricoli è interessata);
  • Si verificano blocchi combinati.

Per valore predittivo

  • Relativamente favorevole: blocco AV prossimale funzionale di grado 1;
  • Favorevole: blocco acuto completo, con espansione QRS (blocco distale).

Cause del blocco AV

Le cause della malattia possono essere suddivise in organiche e funzionali.

Esistono anche numerose sindromi in cui si verifica una degenerazione isolata del nodo AV e del suo fascio..

1) Al primo, c'è una lesione anatomica (strutturale) parziale del sistema di conduzione. Questo si osserva, ad esempio, quando il nodo è coinvolto nella fibrosi dopo un trauma miocardico, con miocardite, cardiopatia ischemica, malattia di Lyme. L'ab-blocco congenito è raro (i bambini soffrono di madri con SSTD). Spesso coinvolgimento del nodo AV nell'infarto miocardico inferiore.

2) Con il blocco funzionale, la morfologia del nodo non viene disturbata, ne soffre solo la funzione, che, ovviamente, è meglio suscettibile di correzione.

Questa condizione si verifica quando il tono del sistema nervoso parasimpatico predomina, antiaritmici (beta-bloccanti - bisoprololo, atenololo; calcio-antagonisti - verapamil, diltiazem; glicosidi - corglikon, strophanthin), disturbi elettrolitici (iper- / ipopotassiemia).

Va anche detto che normalmente può verificarsi anche un blocco AV di grado i e il trattamento non è richiesto. Questo accade, ad esempio, con gli atleti professionisti, i giovani.
3) Cambiamenti degenerativi nel nodo AV nella patologia genetica.

Si sviluppano con mutazioni del gene che codifica per la sintesi delle proteine ​​dei canali del sodio dei cardiomiociti.

Le seguenti sindromi sono specifiche: Leva, Lenegra, calcificazione idiopatica del nodo.

Manifestazioni

Cos'è il blocco cardiaco? In questo caso, il criterio ECG diagnostico per questa condizione è l'allungamento dell'intervallo PQ di oltre 0,2 secondi, mentre le onde P sono normali, i complessi QRS non cadono.

Clinicamente, questo stato non si manifesta in alcun modo, poiché il cuore si contrae correttamente, anche se meno spesso del normale.

Pertanto, questo risultato sull'ECG non indica la necessità di un trattamento, piuttosto è necessario il monitoraggio della condizione..

I sintomi possono comparire quando innescati - fisici. caricare. Quando la sincope attacca (svenimento), compaiono vertigini, si dovrebbe sospettare la transizione del blocco al secondo grado (fase successiva).

Programma di monitoraggio del paziente

Per notare la progressione di un blocco incompleto nel tempo e iniziare a correggerlo nel tempo, viene mostrato quanto segue:

  • ECG ripetuto - studi (la frequenza è determinata dal medico);
  • monitoraggio ECG giornaliero (Holter).

Naturalmente, l'ECG fornisce informazioni complete sui disturbi del ritmo, che è il blocco AV di 1 ° grado. Ma per identificare le cause, saranno utili ulteriori studi, ad esempio l'ecocardiografia. Determinazione della concentrazione dei farmaci presi nel sangue, lo studio della composizione ionica del sangue può essere diagnosticamente importante.

Trattamento

Il blocco AV di grado 1 non richiede cure mediche. Viene mostrato il controllo dinamico sullo stato di queste persone. Tuttavia, se la causa viene identificata e può essere eliminata, è necessario farlo.

Con lo sviluppo della patologia a seguito dell'assunzione di farmaci - ridurre la dose o annullare il farmaco con la selezione di un altro, in caso di disturbi elettrolitici - correzione dell'equilibrio elettrolitico. Riassumendo, possiamo dire che il blocco AV funzionale di 1 ° grado può e deve essere influenzato; in caso di lesione organica del nodo, si dovrebbe scegliere la tattica wait and see.

Con un blocco comprovato del tipo funzionale, il tono dell'innervazione autonomica può essere regolato con cura. Usa farmaci come belloid, teopek.

Caratteristiche nei bambini

Le violazioni della conduzione degli impulsi attraverso il cuore nei bambini sono abbastanza comuni. Ciò è dovuto alla patologia della gravidanza derivante da malattie della madre (diabete mellito, LES), esposizione a fattori ambientali, ecc..

La frequenza cardiaca viene valutata in modo diverso nei neonati rispetto agli adulti: la frequenza cardiaca è di 100 bpm. è già considerata bradicardia e richiede attenzione. Pertanto, il blocco AV di primo grado alla nascita è evidente.

Si notano i seguenti sintomi: pallore o cianosi, letargia, debolezza, rifiuto del seno, aumento della sudorazione. Allo stesso tempo, le manifestazioni cliniche di grado 1 potrebbero non esserlo.

Previsione

Con disturbi funzionali - favorevole, con organico, probabilmente un decorso progressivo della patologia. I blocchi atrioventricolari distali sono molto più pericolosi in termini di rischio di complicanze rispetto a quelli prossimali.

Prevenzione

Non esistono misure di prevenzione specifiche per il blocco AV di primo grado.

Come misura di prevenzione secondaria (prevenzione della progressione), monitoraggio della condizione, impianto di un pacemaker (con deterioramento).

Blocco AV ECG

Il blocco AV è una delle varietà di patologia della conduzione cardiaca ed è facilmente diagnosticabile utilizzando la ricerca elettrocardiografica

Uno studio elettrocardiografico può diagnosticare varie patologie cardiache. Come appaiono i diversi gradi di blocco AV sul cardiogramma, qual è il loro quadro clinico.

Cos'è un cardiogramma

Un cardiogramma è una registrazione su uno speciale film di impulsi elettrici prodotti dal miocardio. Un tale record consente di giudicare lo stato del cuore, diagnosticare varie patologie:

  • violazioni della conduzione del muscolo cardiaco - blocco;
  • disturbi del ritmo delle contrazioni cardiache - aritmie;
  • deformazione miocardica - ischemia, necrosi (infarto).

Per decifrare l'elettrocardiogramma, sono state create alcune designazioni. Con il loro aiuto, descrivono la funzione degli atri e dei ventricoli del cuore, lo stato dei nodi conduttori e il miocardio stesso. Valutando tutti gli elementi del cardiogramma, lo specialista fornisce un'opinione sullo stato del cuore.

Come viene eseguito l'ECG

Esistono alcune regole per condurre uno studio elettrocardiografico. Un ECG può essere eseguito a qualsiasi età e con qualsiasi patologia concomitante. La procedura non ha controindicazioni.

Lo studio viene effettuato utilizzando un apparato cardiografico. Ci sono grandi macchine negli ospedali e cardiografi portatili sono usati per i medici di emergenza. È organizzato come segue:

  • la parte principale che analizza gli impulsi elettrici in ingresso;
  • un dispositivo di registrazione che segna gli impulsi elettrici in una curva su pellicola di carta;
  • elettrodi applicati sulla parte anteriore del torace e degli arti.

Durante la rimozione del cardiogramma, il paziente è in posizione supina. Viene avvertito di rimuovere tutti i gioielli in metallo, orologi e altri oggetti metallici. I punti in cui verranno applicati gli elettrodi sono inumiditi con acqua. Ciò è necessario per una migliore connessione dell'elettrodo alla pelle e per la conduzione dell'impulso.

Esistono punti standard per l'applicazione degli elettrodi: uno alla volta viene applicato agli arti e otto elettrodi vengono applicati sulla superficie anteriore del torace. I cavi standard vengono rimossi dagli arti, formando il triangolo di Einthoven. Ulteriori cavi toracici vengono rimossi dal torace, consentendo di stabilire con maggiore precisione la localizzazione della patologia. In caso di emergenza è necessario rimuovere un cardiogramma, utilizzare solo elettrocateteri standard per gli arti.

  • Sulla mano destra viene applicato un elettrodo con un segno rosso.
  • Mano sinistra - gialla.
  • Sulla gamba sinistra - verde.
  • Sulla gamba destra - nero, che è il terreno.

Cos'è il blocco AV

La ragione di ciò è una violazione della funzione del nodo atrioventricolare, che trasmette un impulso elettrico attraverso se stesso. La sua funzione può essere compromessa a causa di una serie di condizioni: patologia del sistema nervoso parasimpatico, uso prolungato di alcuni farmaci cardiaci (glicosidi, beta-bloccanti), danno organico - fibrosi o infiammazione di questa parte del miocardio.

Cause del blocco AV

Le ragioni della violazione della conduzione di un impulso elettrico nel tessuto cardiaco possono essere condizioni diverse. Possono essere funzionali, cioè senza alcun cambiamento nel tessuto cardiaco. Ci sono anche ragioni organiche - con qualsiasi deformazione dei cardiomiociti.

I motivi funzionali includono quanto segue:

  • uso a lungo termine di farmaci per il cuore;
  • violazione dell'innervazione del cuore;
  • a volte il blocco si verifica negli atleti come reazione adattativa.

Le cause organiche includono:

  • insufficiente apporto di sangue ai cardiomiociti e alla loro ischemia;
  • sostituzione di un pezzo di tessuto cardiaco con tessuto connettivo;
  • la formazione di necrosi dei cardiomiociti.

Tipi di blocco sul cardiogramma

A seconda di quanti impulsi questo nodo è in grado di passare, si distinguono tre gradi di blocco. Sull'ECG, tutti i gradi si manifestano con i propri segni.

Al grado 1, l'intervallo PQ è più lungo di 200 ms. Viene mantenuta la frequenza cardiaca corretta.

Al grado 2, ci sono due opzioni. Il primo tipo, o blocco secondo Mobitz 1 (periodo di Wenckebach), è caratterizzato da un graduale allungamento dell'intervallo PQ ad ogni battito cardiaco, alla fine del periodo il complesso ventricolare (QRS) cade e il periodo ricomincia. Il secondo tipo, o Mobitz 2, è caratterizzato dall'improvviso prolasso del complesso ventricolare. L'intervallo PQ può essere per tutto il tempo di durata normale o per tutto il tempo esteso.

Al grado 3, c'è una completa cessazione della trasmissione degli impulsi ai ventricoli. Gli atri e i ventricoli si contraggono a velocità diverse. Blocco AV completo - L'ECG a questo grado mostra la sovrapposizione delle onde di contrazione atriale sulle onde di contrazione ventricolare. Le onde P ei complessi QRS sono localizzati in modo casuale.

Per ogni grado di blocco, ci sono le sue varietà, che hanno caratteristiche distintive sul film cardiografico.

Il primo grado di blocco AV è delle seguenti forme:

  • forma nodulare: si osserva solo l'allungamento patologico dell'intervallo PQ;
  • forma atriale: oltre all'allungamento PQ, è possibile trovare un'onda P deformata;
  • la forma distale è caratterizzata da un lungo PQ e deformazione del complesso QRS.

Nel secondo grado si distinguono le forme sopra descritte (Mobitz 1 e Mobitz 2). Meno comunemente, si notano altre due forme:

  • blocco 2: 1 - c'è una perdita periodica di contrazioni ventricolari (ogni secondo);
  • forma progressiva: diversi complessi ventricolari possono cadere di seguito, senza una sequenza specifica.

Nel terzo grado si notano due forme:

  • prossimale - dissociazione del ritmo delle contrazioni degli atri e dei ventricoli, il complesso QRS non è deformato;
  • distale - c'è una contrazione non coordinata dei ventricoli e degli atri, il complesso ventricolare è deformato e allargato.

Si distinguono anche sindromi cliniche, che sono una combinazione di blocco AV con altre patologie:

  • Sindrome di Federico - i segni di questa condizione consistono nel fissare le onde F o f sul cardiogramma, che indicano fibrillazione o flutter atriale;
  • con sindrome MAS (Morgagni-Adams-Stokes) vengono rilevati all'ECG periodi di asistolia ventricolare.

Manifestazioni cliniche di vario grado

I blocchi AV possono essere transitori (che passano rapidamente) e permanenti. I blocchi transitori sono difficili da diagnosticare. Per rilevarli, è necessario il monitoraggio Holter: registrazione di un cardiogramma durante il giorno.

Al primo grado di blocco atrioventricolare non ci sono manifestazioni cliniche evidenti. L'unico sintomo è la bradicardia. Alcuni pazienti possono sentirsi deboli e affaticati..

Un quadro clinico più pronunciato si osserva nel secondo grado:

  • la palpazione può rilevare la perdita periodica dell'onda del polso;
  • clinicamente, questo si manifesterà come una sensazione da parte dei pazienti di interruzioni nel lavoro del cuore;
  • anche i pazienti si sentono deboli e stanchi.

Il più pericoloso è il terzo grado di blocco:

  • capogiri periodici o persistenti;
  • tinnito, lampi di mosche davanti agli occhi;
  • dolore al petto;
  • una sensazione di interruzioni nel lavoro del cuore;
  • episodi di perdita di coscienza.

Quando ascolti il ​​cuore con uno stetoscopio, puoi sentire la correttezza del ritmo, ma con la comparsa di lunghe pause, questo è il prolasso della contrazione ventricolare. Si nota bradicardia di varia gravità. Appare un tono di cuore di cannone caratteristico dei blocchi, chiamato tono di Strazhesko..

La tachicardia ventricolare, che porta all'asistolia, può essere una complicanza del blocco. Con la sindrome MAC, osservata insieme a questo blocco, possono verificarsi anche attacchi di asistolia ventricolare, minacciando un'interruzione del ritmo e la cessazione dell'attività cardiaca.

Trattamento

Il trattamento del blocco AV consiste nella prescrizione di farmaci per migliorare la conduttività miocardica, per eliminare la malattia sottostante. In caso di blocco grave, è necessario un pacemaker artificiale.

Un blocco di primo grado non richiede un trattamento speciale. Viene mostrata solo l'osservazione del paziente, il monitoraggio Holter periodico per determinare le dinamiche di sviluppo dei blocchi.

Nel secondo grado è indicato l'uso di droghe, ad esempio Corinfar. Anche il paziente viene monitorato.

L'area necrotica o fibrosa del miocardio non può essere ripristinata. In questo caso, prima viene eseguito un ricevimento di corso con beta-adrenostimolanti, quindi viene impiantato un pacemaker.

Che cos'è il blocco cardiaco di grado 1

I blocchi cardiaci interferiscono con il normale afflusso di sangue agli organi, causando cambiamenti nella loro funzione. Possono verificarsi nei bambini e negli adulti. Diversi tipi di blocchi pongono diversi gradi di pericolo per il corpo..

In alcuni casi i pazienti non sono consapevoli della presenza di patologie cardiache, ritenendosi praticamente sani.

Il blocco cardiaco in essi viene rilevato durante una visita medica o un ECG quando si visita un medico con un'altra malattia. Le parole "blocco cardiaco", trovate dal paziente nell'ECG, provocano la paura del panico di un arresto cardiaco completo. Dovrebbero avere paura?

  • Tutte le informazioni sul sito sono solo a scopo informativo e NON SONO una guida all'azione!
  • Solo un MEDICO può fornire una DIAGNOSI ESATTA!
  • Chiediamo gentilmente di NON auto-medicare, ma di fissare un appuntamento con uno specialista!
  • Salute a te e ai tuoi cari!

Descrizione della patologia

Nel muscolo cardiaco sono presenti ammassi di cellule nervose (i cosiddetti nodi), in cui sorgono impulsi nervosi, che si propagano lungo speciali fibre nervose lungo il miocardio degli atri e dei ventricoli del cuore e ne provocano le contrazioni.

Uno di questi nodi (seno-atriale) si trova nell'atrio. È in esso che sorge un impulso elettrico che, diffondendosi ulteriormente nel nodo atrioventricolare, garantisce un normale ritmo cardiaco. Questi nodi sono chiamati pacemaker..

Le fibre che trasportano gli impulsi dai pacemaker alle fibre muscolari sono chiamate sistema di conduzione. Dal nodo atrioventricolare ai muscoli dei ventricoli del cuore, gli impulsi passano lungo fasci di fibre nervose chiamate gambe del fascio di His (sinistra e destra).

La violazione della propagazione degli impulsi che sono sorti nel pacemaker atriale è chiamata blocco cardiaco. Possono essere trasmessi lentamente o la loro conduzione lungo le fibre nervose si interrompe completamente - si sviluppa rispettivamente un blocco cardiaco parziale o completo. In ogni caso, tali cambiamenti causano una violazione del ritmo dell'attività cardiaca..

Con una velocità di passaggio dell'impulso più lenta, si verifica una pausa più lunga del normale tra la contrazione degli atri e dei ventricoli. Se l'impulso non viene eseguito affatto, la contrazione degli atri o dei ventricoli del cuore non si verifica (asistolia atriale o ventricolare).

E solo il segnale successivo da ridurre è efficace, le contrazioni si verificano quindi a intervalli normali fino al blocco successivo.

La violazione della conduzione di un impulso elettrico può verificarsi a diversi livelli, provocando diverse forme di blocco. Allo stesso tempo, la circolazione sanguigna è disturbata: in assenza di contrazione dei ventricoli, il sangue non viene spinto nei vasi sanguigni, le cadute di pressione, i tessuti degli organi non sono dotati di ossigeno.

Blocco cardiaco di 1 grado e sue conseguenze

Il blocco cardiaco atrioventricolare (blocco AV) è un passaggio disturbato di un impulso nervoso lungo le fibre del sistema di conduzione tra gli atri ei ventricoli del cuore, che causa un grave malfunzionamento del sistema cardiovascolare.

Il pericolo e il significato del blocco av dipendono dalla gravità di esso. Esistono 3 gradi di gravità del blocco:

1 ° gradoIl blocco cardiaco AVB di 1 ° grado viene solitamente rilevato durante l'esame. In alcuni casi può essere considerato come uno stato fisiologico (nei giovani, in atleti ben allenati) e come una patologia (in presenza di altre anomalie e problemi cardiaci). Il blocco AV può verificarsi per vari motivi. I più comuni sono:

  • aumento del tono del nervo vago (si verifica negli atleti);
  • cambiamenti sclerotici nel sistema di conduzione;
  • cambiamenti patologici nelle valvole del cuore;
  • infiammazione del muscolo cardiaco (miocardite);
  • reumatismi;
  • effetto collaterale di alcuni farmaci (glicosidi cardiaci, beta-bloccanti, ecc.);
  • cardiosclerosi;
  • infarto miocardico;
  • intossicazione;
  • borreliosi (malattia di Lyme);
  • cambiamenti nella composizione elettrolitica del sangue.

Tra i farmaci che possono causare una ridotta conduzione degli impulsi nel cuore, si possono nominare:

  • Strofantin;
  • Korglucon,
  • Digossina;
  • Nifedipina;
  • Amlodipina;
  • Cinnarizina;
  • Verapamil;
  • Atenololo;
  • Bisoprololo e altri.

In assenza di cambiamenti patologici nel sistema cardiovascolare, il blocco av di 1 ° grado non si manifesta clinicamente, la persona si sente praticamente sana. Le anomalie della conduzione vengono rilevate con un ECG e possono essere considerate come una variante normale.

Ma tali persone dovrebbero essere sotto la supervisione di un cardiologo (con monitoraggio ECG regolare), poiché il processo potrebbe essere aggravato. La comparsa di svenimenti, vertigini e oscuramento negli occhi è una manifestazione clinica della transizione dal blocco av di 1 ° grado a un grado più grave.

2 ° gradoCon il 2 ° grado di blocco, si distinguono 2 tipi:

  • Nel primo tipo (si chiamava Mobitz 1), i pazienti spiegano l'affaticamento e il malessere in base al carico di lavoro durante la giornata lavorativa o allo stress, ma possono verificarsi vertigini e svenimenti.
  • Nel secondo tipo (Mobitz 2), oltre a queste manifestazioni, il dolore al cuore è disturbante, si avverte un arresto cardiaco, lo svenimento è prolungato, c'è un annebbiamento della coscienza.
Livello 3
  • Il 3 ° grado di blocco, in cui l'impulso ai ventricoli non viene trasmesso affatto, si manifesta con una diminuzione della frequenza cardiaca (meno di 40 battiti / min), grave debolezza, forti capogiri, mancanza di respiro, oscuramento degli occhi.
  • Se il numero di contrazioni ventricolari diminuisce a 15 per 1 minuto, l'afflusso di sangue al cervello ne soffre, che si manifesta con una sensazione di calore alla testa, grave pallore e perdita di coscienza, sindrome convulsiva.
  • Tali manifestazioni sono chiamate blocco istantaneo..
  • Con il blocco di grado 3, il cuore può smettere di funzionare completamente ed essere fatale.

È descritto qui cos'è il blocco ventricolare sinistro.

Cause di forme congenite di blocco nei bambini:

  • malattie materne (diabete mellito, lupus eritematoso sistemico);
  • danno diffuso al tessuto connettivo nel corpo della madre;
  • anomalie nello sviluppo dei setti tra atri o ventricoli;
  • sottosviluppo del sistema di conduzione nel cuore.

Il blocco cardiaco congenito è abbastanza spesso la causa della morte di un bambino nel primo anno di vita. Le manifestazioni cliniche nei neonati sono:

  • cianosi delle labbra, triangolo naso-labiale, punta delle dita o pelle del corpo;
  • ansia o letargia pronunciata nel bambino;
  • rigetto del seno;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • aumento della sudorazione.

In caso di malattia acquisita, si sviluppa un disturbo della conduzione più grave fino a un blocco cardiaco completo. Ma anche il più pericoloso blocco AV di 3 ° grado non si manifesta sempre clinicamente con sintomi gravi. Alcuni bambini hanno un solo sintomo: una diminuzione del numero di battiti cardiaci.

Con la progressione del processo, le cavità del cuore si espandono gradualmente, il flusso sanguigno totale rallenta e si sviluppa la carenza di ossigeno della sostanza cerebrale. L'ipossia si manifesta con un deterioramento della memoria, una diminuzione del rendimento scolastico.

Il bambino è in ritardo nello sviluppo fisico, si lamenta spesso di vertigini, si stanca rapidamente. Un maggiore esercizio o stress può portare a svenimenti.

Diagnostica

Il blocco atrioventricolare viene diagnosticato mediante un ECG: l'intervallo tra l'onda P e il complesso QRS aumenta, sebbene i denti stessi siano normali. Ci saranno cambiamenti nell'ECG anche in assenza di reclami nei pazienti.

Se un blocco AV di 1 grado viene rilevato in giovane età, in una persona ben addestrata, non è possibile eseguire un ulteriore esame più approfondito.

Ma la registrazione a breve termine di un ECG a riposo non rileva sempre i singoli blocchi che si verificano raramente. Se ci sono reclami o dati oggettivi dal cuore, il medico prescrive il monitoraggio quotidiano secondo Holter. I sensori del monitor sono attaccati al torace. Il paziente esaminato conduce uno stile di vita ordinario e abituale.

Allo stesso tempo, il dispositivo registra continuamente l'ECG durante il giorno, che viene quindi analizzato. Questo metodo diagnostico assolutamente indolore e non invasivo consente di determinare la frequenza dei blocchi, la loro dipendenza dall'ora del giorno e dall'attività fisica del paziente. Lo studio aiuta, se necessario, a scegliere il giusto trattamento.

Può anche essere prescritto EchoCG (ecografia del cuore). Questo studio consente di esaminare il setto, le pareti e le cavità del cuore, per identificare i cambiamenti patologici in essi, come possibile causa di blocchi. La causa principale di questi potrebbe essere un cambiamento nelle valvole..

Trattamento

Il blocco atrioventricolare di 1 ° grado (e talvolta di 2 °) non sempre richiede trattamento. Solo quando viene rilevata la patologia cardiaca, viene eseguita una terapia selezionata individualmente, che può anche influenzare la frequenza di insorgenza di blocchi.

Un blocco cardiaco di 1 ° grado in un bambino non richiede trattamento farmacologico. Questi bambini necessitano di una supervisione costante da parte di un cardiologo pediatrico con monitoraggio ECG regolare..

In presenza di un blocco completo, ai bambini vengono prescritti farmaci antinfiammatori, nootropici, farmaci con effetto antiossidante, vitamine. In caso di perdita di conoscenza, il bambino dovrebbe ricevere assistenza di emergenza sotto forma di un massaggio cardiaco chiuso. I blocchi congeniti e le forme gravi di blocco cardiaco acquisito vengono eliminati con un pacemaker impiantato.

Con il passaggio dal 1 ° grado di blocco av al 2 ° grado secondo il 2 ° tipo (Moritz 2), al blocco parziale (o completo) del 3 ° grado, il trattamento è obbligatorio, poiché tali disturbi della conduzione pronunciati possono causare improvvisi morte per arresto cardiaco.

Il metodo principale per ripristinare il normale funzionamento del cuore è l'impianto di un pacemaker permanente o temporaneo (pacemaker) al paziente. La stimolazione elettrica temporanea è necessaria, ad esempio, nel blocco cardiaco acuto causato da infarto miocardico.

In preparazione per l'istituzione del pacemaker, viene effettuato un esame completo del paziente e del trattamento farmacologico (nomina di atropina e altri farmaci). Non allevia il paziente dalla malattia, viene utilizzato in preparazione per l'impianto del pacemaker.

Il pacemaker è un metodo chirurgico di trattamento. Può essere eseguito in anestesia locale o generale. La sua essenza sta nel fatto che il cardiochirurgo attraverso i vasi (partendo dalla vena succlavia) inserisce elettrodi speciali nel cuore e li fissa. E il dispositivo stesso è cucito sotto la pelle.

L'impulso generato dal dispositivo si traduce in normali contrazioni degli atri e dei ventricoli a intervalli normali. Il lavoro ritmico del cuore e un adeguato apporto di sangue agli organi vengono ripristinati. Il flusso sanguigno si interrompe e le improvvise fluttuazioni della pressione scompaiono.

I sintomi clinici (vertigini e perdita di coscienza) scompaiono, riducendo significativamente il rischio di arresto cardiaco e morte improvvisa.

Dopo l'operazione, il paziente viene dimesso per 2-7 giorni (dopo la ricerca). Quando si applica una sutura cosmetica, non è necessario rimuoverla, si dissolve gradualmente. Alla dimissione, il cardiochirurgo consiglierà per quanto tempo evitare l'attività fisica..

Dopo 1 mese è richiesto un esame di follow-up da parte di un cardiologo. Quindi si consiglia la consultazione di un medico 6 e 12 mesi dopo l'operazione e successivamente ogni anno. Su base individuale, il medico consentirà (in assenza di controindicazioni) dopo alcuni mesi di pratica sportiva.

Il periodo medio di utilizzo di ECS è di 7-10 anni. Nei bambini, è meno, che è associato alla crescita del bambino. Il dispositivo è programmato (i parametri del cuore sono impostati) individualmente per ogni paziente.

Gli esperti hanno parlato di blocco del cuore sinistro in un'altra pubblicazione.

Da qui imparerai a conoscere il blocco di branca destro incompleto.

Blocco atrioventricolare

Il blocco atrioventricolare (atrioventricolare) (blocco AV) è una violazione della funzione di conduzione, che si esprime nel rallentamento o nell'arresto del passaggio di un impulso elettrico tra atri e ventricoli e che porta a un disturbo del ritmo cardiaco e dell'emodinamica. Il blocco AV può essere asintomatico o accompagnato da bradicardia, debolezza, capogiri, attacchi di angina e perdita di coscienza. Il blocco atrioventricolare è confermato dall'elettrocardiografia, dal monitoraggio dell'ECG Holter e dall'EFI. Il trattamento del blocco atrioventricolare può essere farmacologico o cardiochirurgico (impianto di un pacemaker).

  • Classificazione dei blocchi AV
  • Ragioni per lo sviluppo di blocchi AV
  • Sintomi del blocco AV
  • Complicazioni del blocco AV
  • Diagnostica del blocco AV
  • Trattamento del blocco AV
  • Previsione e prevenzione del blocco AV
  • Prezzi del trattamento

Informazione Generale

Il blocco atrioventricolare si basa su un rallentamento o completa cessazione del passaggio di un impulso dagli atri ai ventricoli a causa del danneggiamento del nodo AV stesso, del fascio di His o delle gambe del fascio di His. Inoltre, minore è il livello di danno, più gravi sono le manifestazioni del blocco e più insoddisfacente la prognosi. La prevalenza del blocco atrioventricolare è maggiore tra i pazienti con concomitante cardiopatologia. Tra le persone con malattie cardiache, il blocco AV di grado I si verifica nel 5% dei casi, di grado II - nel 2% dei casi, il blocco AV di grado III di solito si sviluppa nei pazienti di età superiore ai 70 anni. La morte cardiaca improvvisa, secondo le statistiche, si verifica nel 17% dei pazienti con blocco AV completo.

Il nodo atrioventricolare (nodo AV) fa parte del sistema di conduzione cardiaca, che garantisce una contrazione costante degli atri e dei ventricoli. Il movimento degli impulsi elettrici provenienti dal nodo del seno rallenta nel nodo AV, consentendo agli atri di contrarsi e pompare il sangue nei ventricoli. Dopo un breve ritardo, gli impulsi si diffondono lungo il fascio di His e delle sue gambe fino ai ventricoli destro e sinistro, contribuendo alla loro eccitazione e contrazione. Questo meccanismo fornisce una contrazione alternata del miocardio atriale e ventricolare e mantiene un'emodinamica stabile.

Classificazione dei blocchi AV

A seconda del livello al quale si sviluppa la violazione della conduzione dell'impulso elettrico, si distinguono i blocchi atrioventricolari prossimali, distali e combinati. Con il blocco AV prossimale, la conduzione degli impulsi può essere compromessa a livello degli atri, del nodo AV, del ramo del fascio; con distale - a livello dei rami del fascio di His; con combinato - ci sono violazioni della conduzione di diverso livello.

Tenendo conto della durata dello sviluppo del blocco atrioventricolare, si distingue acuto (con infarto miocardico, sovradosaggio di farmaci, ecc.), Intermittente (intermittente - con malattia coronarica, accompagnato da insufficienza coronarica transitoria) e forme croniche. Secondo criteri elettrocardiografici (decelerazione, frequenza o completa assenza di conduzione dell'impulso ai ventricoli), si distinguono tre gradi di blocco atrioventricolare:

  • I grado: la conduzione atrioventricolare attraverso il nodo AV viene rallentata, ma tutti gli impulsi dagli atri raggiungono i ventricoli. Non clinicamente riconosciuto; Intervallo P-Q dell'ECG esteso> 0,20 secondi.
  • II grado - blocco atrioventriolare incompleto; non tutti gli impulsi atriali raggiungono i ventricoli. L'ECG mostra un prolasso periodico dei complessi ventricolari. Esistono tre tipi di blocco AV Mobitz II grado:
    1. Tipo I Mobitz: il ritardo di ogni successivo impulso nel nodo AV porta a un ritardo completo di uno di essi e al prolasso del complesso ventricolare (periodo di Samoilov-Wenckebach).
    1. Mobitz tipo II: un ritardo dell'impulso critico si sviluppa improvvisamente, senza un precedente allungamento del periodo di ritardo. Allo stesso tempo, non c'è conduzione di ogni secondo (2: 1) o terzo (3: 1) impulso.
  • III grado - (blocco atrioventricolare completo) - completa cessazione del passaggio degli impulsi dagli atri ai ventricoli. Gli atri si contraggono sotto l'influenza del nodo del seno, i ventricoli - nel loro ritmo, almeno 40 volte al minuto, il che non è sufficiente per garantire un'adeguata circolazione sanguigna.

I blocchi atrioventricolari di grado I e II sono parziali (incompleti), il blocco di grado III è completo.

Ragioni per lo sviluppo di blocchi AV

Per eziologia, si distinguono blocchi atrioventricolari funzionali e organici. I blocchi AV funzionali sono causati da un aumento del tono del sistema nervoso parasimpatico. Il blocco atrioventricolare di I e II grado in casi isolati è osservato in giovani persone fisicamente sane, atleti allenati, piloti. Di solito si sviluppa durante il sonno e scompare durante l'attività fisica, il che è spiegato dall'aumentata attività del nervo vago ed è considerato una variante della norma.

I blocchi AV della genesi organica (cardiaca) si sviluppano come conseguenza della fibrosi idiopatica e della sclerosi del sistema di conduzione cardiaca in varie malattie. Le cause dei blocchi AV cardiaci possono essere processi reumatici nel miocardio, cardiosclerosi, cardiopatia sifilitica, infarto del setto interventricolare, difetti cardiaci, cardiomiopatia, mixedema, malattie diffuse del tessuto connettivo, miocardite di varia origine (autoimmune, difterite, tiroide-tossico), emorragia, tumori cardiaci, ecc. Con il blocco AV cardiaco, all'inizio si può osservare un blocco parziale, tuttavia, man mano che la cardiopatologia progredisce, si sviluppa un blocco di III grado.

Varie procedure chirurgiche possono portare allo sviluppo di blocchi atrioventricolari: sostituzione della valvola aortica, chirurgia plastica di difetti cardiaci congeniti, RFA atrioventricolare del cuore, cateterizzazione del cuore destro, ecc..

Una forma congenita di blocco atrioventricolare (1: 20.000 neonati) è piuttosto rara in cardiologia. Nel caso di blocchi AV congeniti, mancano sezioni del sistema di conduzione (tra gli atri e il nodo AV, tra il nodo AV e i ventricoli o entrambe le gambe del fascio di His) con lo sviluppo del corrispondente livello di blocco. In un quarto dei neonati, il blocco atrioventricolare è combinato con altre anomalie cardiache di natura congenita.

Tra le ragioni per lo sviluppo di blocchi atrioventricolari, si riscontra spesso intossicazione da farmaci: glicosidi cardiaci (digitale), β-bloccanti, calcio-antagonisti (verapamil, diltiazem, meno spesso corinfar), antiaritmici (chinidina), sali di litio e alcuni altri farmaci.

Sintomi del blocco AV

La natura delle manifestazioni cliniche del blocco atrioventricolare dipende dal livello di disturbo della conduzione, dal grado di blocco, dall'eziologia e dalla gravità della malattia cardiaca concomitante. I blocchi che si sono sviluppati a livello del nodo atrioventricolare e non causano bradicardia non si manifestano clinicamente. La clinica del blocco AV con questa topografia di disturbi si sviluppa in casi di grave bradicardia. A causa di una bassa frequenza cardiaca e di un calo della gittata cardiaca del sangue in condizioni di sforzo fisico, tali pazienti hanno debolezza, mancanza di respiro e talvolta attacchi di angina. La diminuzione del flusso sanguigno cerebrale può causare vertigini, confusione transitoria e svenimento.

Con il blocco atrioventricolare di II grado, i pazienti avvertono la perdita dell'onda del polso come un'interruzione nel cuore. Con il blocco AV di tipo III, si verificano attacchi di Morgagni-Adams-Stokes: diminuzione della frequenza cardiaca a 40 o meno battiti al minuto, vertigini, debolezza, oscuramento degli occhi, perdita di coscienza a breve termine, dolore al cuore, cianosi del viso, possibilmente convulsioni. Il blocco atrioventricolare congenito nei pazienti pediatrici e adolescenti può essere asintomatico.

Complicazioni del blocco AV

Le complicanze nei blocchi atrioventricolari sono principalmente dovute a un pronunciato rallentamento del ritmo, che si sviluppa sullo sfondo del danno organico al cuore. Molto spesso, il decorso del blocco AV è accompagnato dalla comparsa o dall'aggravamento dell'insufficienza cardiaca cronica e dallo sviluppo di aritmie ectopiche, inclusa la tachicardia ventricolare.

Il decorso del blocco atrioventricolare completo può essere complicato dallo sviluppo di attacchi di Morgagni-Adams-Stokes associati a ipossia cerebrale a seguito di bradicardia. L'inizio di un attacco può essere preceduto da una sensazione di calore alla testa, attacchi di debolezza e vertigini; durante un attacco, il paziente diventa pallido, quindi si sviluppano cianosi e perdita di coscienza. A questo punto, il paziente può richiedere compressioni toraciche e ventilazione meccanica, poiché l'asistolia prolungata o l'aggiunta di aritmie ventricolari aumenta la probabilità di morte cardiaca improvvisa.

Episodi multipli di perdita di coscienza nei pazienti anziani possono portare allo sviluppo o all'aggravamento di disturbi intellettivo-mnestici. Meno spesso, con il blocco atrioventricolare, si può sviluppare shock cardiogeno aritmogeno, più spesso nei pazienti con infarto miocardico.

In condizioni di insufficiente afflusso di sangue con blocco AV, a volte si osservano fenomeni di insufficienza cardiovascolare (collasso, svenimento), esacerbazione della malattia coronarica, malattia renale.

Diagnostica del blocco AV

Nel valutare la storia del paziente, in caso di sospetto di blocco atrioventricolare, il fatto di infarto miocardico passato, miocardite, altre cardiopatologie, assunzione di farmaci che violano la conduzione atrioventricolare (digitale, β-bloccanti, calcio-antagonisti, ecc.).

Con l'auscultazione del ritmo cardiaco, si sente il ritmo corretto, interrotto da lunghe pause, che indicano una perdita di contrazioni ventricolari, bradicardia, l'aspetto di un tono di cannone I Strazhesko. Viene determinato un aumento della pulsazione delle vene cervicali rispetto alle arterie carotide e radiali.

All'ECG, il blocco AV di I grado si manifesta allungando l'intervallo P-Q> 0,20 sec; II grado - ritmo sinusale con pause, a seguito del prolasso dei complessi ventricolari dopo l'onda P, la comparsa dei complessi Samoilov-Wenckebach; III grado: una diminuzione del numero di complessi ventricolari di 2-3 volte rispetto all'atrio (da 20 a 50 al minuto).

Il monitoraggio giornaliero Holter ECG per blocco AV consente di confrontare le sensazioni soggettive del paziente con i cambiamenti elettrocardiografici (ad esempio, svenimento con grave bradicardia), valutare il grado di bradicardia e blocco, la relazione con l'attività del paziente, l'assunzione di farmaci, la determinazione della presenza di indicazioni per l'impianto di un pacemaker, ecc..

Con l'aiuto dell'esame elettrofisiologico del cuore (EPI), la topografia del blocco AV viene chiarita e vengono determinate le indicazioni per la sua correzione chirurgica. In presenza di concomitante cardiopatologia e per identificarla con blocco atrioventricolare, si eseguono ecocardiografia, MSCT o risonanza magnetica del cuore.

Ulteriori test di laboratorio per il blocco AV sono indicati in presenza di condizioni e malattie concomitanti (determinazione del livello di elettroliti nel sangue durante l'iperkaliemia, il contenuto di antiaritmici durante il loro sovradosaggio, attività enzimatica nell'infarto miocardico).

Trattamento del blocco AV

Con blocco atrioventricolare di 1 ° grado, procedendo senza manifestazioni cliniche, è possibile solo l'osservazione dinamica. Se il blocco AV è causato da farmaci (glicosidi cardiaci, farmaci antiaritmici, β-bloccanti), è necessario un aggiustamento della dose o la loro completa cancellazione.

In caso di blocco AV della genesi cardiaca (con infarto miocardico, miocardite, cardiosclerosi, ecc.), Viene eseguito un ciclo di trattamento con β-adrenostimolanti (isoprenalina, orciprenalina), è indicato un ulteriore impianto di un pacemaker.

I farmaci di primo soccorso per il sollievo degli attacchi di Morgagni-Adams-Stokes sono l'isoprenalina (sublinguale), l'atropina (endovenosa o sottocutanea). Con i sintomi di insufficienza cardiaca congestizia, diuretici, glicosidi cardiaci (con cautela), vengono prescritti vasodilatatori. Come terapia sintomatica per il blocco AV cronico, viene effettuato il trattamento con teofillina, estratto di belladonna, nifedipina.

Un metodo radicale per trattare il blocco AV è l'installazione di un pacemaker (pacemaker), che ripristina il ritmo normale e la frequenza cardiaca. Le indicazioni per l'impianto di un pacemaker endocardico sono la presenza di una storia di attacchi di Morgagni-Adams-Stokes (anche uno solo); frequenza ventricolare inferiore a 40 al minuto e periodi di asistolia 3 o più secondi; Blocco AV di II grado (tipo II secondo Mobitz) o III grado; blocco AV completo, accompagnato da angina pectoris, insufficienza cardiaca congestizia, ipertensione arteriosa alta, ecc. Per risolvere il problema dell'intervento è necessaria la consultazione di un cardiochirurgo.

Previsione e prevenzione del blocco AV

L'influenza del blocco atrioventricolare sviluppato sulla vita futura e sulla capacità lavorativa del paziente è determinata da una serie di fattori e, prima di tutto, dal livello e dal grado di blocco, dalla malattia sottostante. La prognosi più grave per il blocco AV di grado III: i pazienti sono disabilitati, si nota lo sviluppo di insufficienza cardiaca.

La prognosi è complicata dallo sviluppo del blocco AV distale a causa della minaccia di un blocco completo e di un raro ritmo ventricolare, nonché del loro verificarsi sullo sfondo dell'infarto miocardico acuto. L'impianto precoce di un pacemaker può aumentare l'aspettativa di vita dei pazienti con blocco AV e migliorare la loro qualità di vita. Il blocco atrioventricolare congenito completo è prognosticamente più favorevole di quello acquisito.

Di norma, il blocco atrioventricolare è causato dalla malattia o condizione patologica sottostante, pertanto la sua prevenzione è l'eliminazione dei fattori eziologici (trattamento della patologia cardiaca, esclusione dell'assunzione incontrollata di farmaci che influenzano la conduzione degli impulsi, ecc.). Per prevenire il peggioramento del grado di blocco AV, è indicato l'impianto di un pacemaker..

Il blocco AV di 1 ° grado è la forma più comune di malattie cardiache

Istruzione superiore:

Chirurgo cardiaco

Kabardino-Balkarian State University dal nome H.M. Berbekova, Facoltà di Medicina (KBSU)

Livello di istruzione - Specialista

Istruzione aggiuntiva:

Ciclo di certificazione per il programma "Cardiologia clinica"

Accademia medica di Mosca. LORO. Sechenov

I difetti congeniti o ereditati al momento della nascita, i difetti del muscolo cardiaco dovrebbero essere definiti una delle cause più comuni di mortalità che si verificano durante l'infanzia, e talvolta l'infanzia, e alcune delle loro varietà possono essere rilevate durante l'esame nel 3,5-4,5% di tutti neonati durante tutto l'anno. Circa l'1,5% di questo indicatore è costituito da varie forme di condizione viziosa congenita, che può essere considerata incompatibile con la vita successiva. In questo caso, il blocco atrioventricolare di primo grado, essendo la forma più frequentemente diagnosticata di difetti cardiaci ereditari con una combinazione di una serie di diverse patologie, è un sintomo di un afflusso di sangue anormale tra i tessuti degli atri e dei ventricoli cardiaci..

Qual è la specifica, che possiede il blocco di 1 ° grado, e come questa irregolarità nel lavoro del sistema cardiaco può essere rivelata più spesso durante l'infanzia o negli adulti?

Caratteristiche della manifestazione e decorso della malattia

La varietà anatomica della manifestazione anormale considerata dello sviluppo e dell'attività del cuore suggerisce la forma dei sintomi clinici. In azione, quando si verifica un blocco di primo grado, si osserva il processo di rimozione della quantità di sangue di lavoro dalla cavità della metà sinistra del muscolo cardiaco all'altro terzo - questa manifestazione si verifica nell'area di dislocazione di due dipartimenti cardiaci, nonché nell'atrio.

Il blocco AV di 1 ° grado si verifica regolarmente nella prima infanzia durante tutto l'anno della loro vita - circa il 62% delle situazioni identificate. Una caratteristica specifica distintiva di questa condizione patologica può essere chiamata rallentamento dello sviluppo del bambino, la pelle del suo corpo diventa pallida e come senza sangue. I bambini malati sono estremamente difficili da sperimentare anche di lunghezza o grado insignificante di manifestazione intensa dell'attività fisica, mentre nell'area del muscolo cardiaco possono immediatamente sentire dei rumori.

Inoltre, la formazione attiva della gobba del cuore può essere rilevata più spesso e anche il muscolo cardiaco aumenta significativamente nei suoi parametri e in diverse direzioni.

Per gli adulti, la malattia viene rilevata particolarmente spesso durante un esame parziale o completo in presenza di segni specifici di cardiopatia congenita. Tali manifestazioni dovrebbero includere:

  • deterioramento graduale e evidente del benessere generale, anche con piccolo stress fisico o emotivo;
  • segni frequenti di mancanza di respiro;
  • dissanguamento della pelle regolarmente manifestato;
  • ritmo non sufficientemente uniforme osservato durante le contrazioni muscolari;
  • il verificarsi di frequenti malattie broncopolmonari.

Per un adulto, può diventare possibile rilevare un blocco atrioventricolare dal verificarsi di altri soffi frequenti che si verificano nella regione del cuore e che sono abbastanza chiaramente tracciabili. Durante l'esame, si sentono rumori diastolici e sistolici pronunciati nel terzo superiore del muscolo cardiaco. Malattia da blocco AV di 1 grado sull'ecg, cosa mostra con i suoi risultati: il ritmo cardiaco diventa irregolare, i rumori si riflettono nel cardiogramma ottenuto durante l'esame.

La nomina del metodo di esposizione necessario consente alle persone nel cui corpo si riscontra la patologia cardiaca esaminata di migliorare in misura maggiore la loro salute e condizione generale, oltre a prolungare la vita, perché con il blocco cardiaco, il periodo di durata e il corso della vita è basso: è entro 40-52 anni.

Varietà della malattia

In base all'area di danno al muscolo cardiaco, ai sintomi esterni esistenti e alla misura della progressione, il blocco può essere suddiviso in un certo modo.

Al momento, ci sono tre tipi o tipi principali che ha un blocco atrioventricolare e queste forme sono riconosciute in base alle caratteristiche anatomiche specifiche della malattia:

  • forma incompleta o parziale - qui viene registrato un difetto primario che colpisce il setto interatriale e la scissione della cuspide anteriore nella valvola mitrale;
  • con una forma intermittente di patologia, c'è un difetto primario nel setto interatriale, nonché un generale deterioramento della forza e perdita di forma della cuspide anteriore nella valvola mitrale, nonché parte della cuspide della parte tricuspide;
  • e la forma completa, le cui manifestazioni sono caratterizzate dalla comparsa di un anello comune nelle valvole atrioventricolari, parallelo al primissimo difetto nel setto, e varianti di difetti nel setto interventricolare di alimentazione.

La classificazione aggiuntiva che ha il blocco consente di dividere la forma completa in tre tipi:

  1. tipo A, che può essere descritto dalla presenza di una parziale separazione dell'anta nelle parti sinistra e destra; sono divisi per mezzo di allegati: gli accordi corrono dal lato destro al ventricolo sinistro del muscolo cardiaco;
  2. tipo B - con il suo sviluppo, le connessioni passano da una parte del ventricolo a una valvola specifica;
  3. il tipo C è caratterizzato dall'assenza di giunzioni nella parte anteriore.

Ora dovresti studiare i motivi per cui si verifica spesso il blocco.

Frequenti indicatori di occorrenza

Al momento, le ragioni esatte per cui mobitz nasce e si sviluppa non sono state identificate. Ma, secondo l'opinione della maggior parte dei medici che studiano Mobitz, ci sono una serie di ragioni che possono essere considerate come fattori stimolanti del suo aspetto..

Questi includono i seguenti probabili motivi:

  • indicatore ereditario: i sintomi di diversi tipi di cambiamenti nel lavoro cardiaco spesso diventano la causa dell'identificazione di mobitz;
  • cambiamenti nell'attività dei cromosomi;
  • momento genetico.

I cambiamenti e le disfunzioni nell'attività muscolare sono particolarmente spesso considerati ereditari e la loro determinazione consente di iniziare un trattamento ottimale in modo tempestivo, il che consente al paziente di condurre una vita relativamente normale senza patologie e la sua durata significativa.

Sintomi, manifestazioni esterne che aiutano a diagnosticare

Le varianti più frequenti di mobitz dovrebbero essere chiamate stanchezza elevata, che inizia a manifestarsi anche con un piccolo volume e una frequenza di stress fisico o psicologico, spesso si verifica una grave mancanza di respiro. Allo stesso tempo, la pelle sanguina quasi sempre e lo sviluppo fisico durante l'infanzia con Mobitz è pronunciato lento.I pazienti soffrono di malattie respiratorie di varia intensità e durata..

Rumori frequenti di diversa natura nell'area del cuore, che vengono rilevati durante esami generali di direzioni diverse, frequenti aritmie e interruzioni del ritmo e del ritmo, nonché la frequenza cardiaca, possono diventare caratteristici.

Diagnostica

Le azioni diagnostiche richieste da un blocco cardiaco includono:

  • un elettrocardiogramma, che consente di identificare l'esistenza di deviazioni nel ritmo e nel lavoro del cuore;
  • un esame radiografico approfondito - con il suo aiuto diventa possibile identificare un aumento o un leggero cambiamento nel pattern polmonare, rigonfiamento e allargamento dell'arteria cardiaca;
  • ecocardiografia;
  • cateterismo cardiaco;
  • angiocardiografia.

I metodi diagnostici elencati, necessari per la diagnosi del blocco cardiaco, consentono di rilevare la presenza di patologie nell'attività del cuore, disturbi nell'attività degli atri e dei ventricoli cardiaci sia destro che sinistro.

Metodo di trattamento

Le caratteristiche del trattamento che possono essere consigliate quando viene rilevato un blocco cardiaco si basano su una diagnosi completa preliminare. In effetti, l'opzione di trattamento dipende dal tipo e dalla forma della malattia..

Trattamento terapeutico

I metodi terapeutici sono usati raramente, poiché la gravità delle manifestazioni che un blocco cardiaco ha richiede misure terapeutiche più serie e i metodi chirurgici attualmente utilizzati consentono di massimizzare il miglioramento delle condizioni del paziente, prolungarne la vita.

Per questo motivo, il metodo di esposizione più preferibile, quando viene diagnosticato un blocco cardiaco, dovrebbe essere definito esclusivamente intervento chirurgico volto a modificare il corso delle alterazioni cardiache.

Opzioni di trattamento farmacologico

Quando viene rilevato un blocco cardiaco, uno specialista utilizza spesso farmaci che vengono utilizzati per tutti i tipi di insufficienza cardiaca. Ma a causa della loro insufficiente efficacia con un gran numero di tipi che hanno un blocco transitorio, si consiglia di eseguire un'operazione chirurgica..

Secondo l'opinione di molti cardiologi, dovrebbero essere considerati i seguenti farmaci, specialmente spesso prescritti per la patologia in esame:

  • nitroglicerina. Un farmaco attivo viene utilizzato per stabilizzare le condizioni del paziente con uno sviluppo eccessivo della patologia per ripristinare la norma nella condizione umana;
  • ACE-inibitori, che aiutano a ridurre il grado e gli indicatori della pressione sanguigna;
  • vari beta-bloccanti permetteranno di ridurre le manifestazioni degli indicatori di pressione durante il ripristino dei ritmi cardiaci;
  • tutti i tipi di diuretici aiutano con gonfiore esteso espellendo il liquido accumulato dai tessuti.

Ma prendere una decisione tempestiva consente di salvare la vita della maggior parte dei pazienti.

Chirurgia

A causa del tempo dell'operazione eseguita, è possibile neutralizzare tra l'atrio, così come tra il processo ventricolare di regolazione, produzione / conservazione dei tessuti valvolari.

Quando si utilizza un'apparecchiatura specifica per la chirurgia sul muscolo cardiaco, viene applicato un cerotto, realizzato con uno speciale materiale neutro e testato dal punto di vista medico - con il suo aiuto, viene prevenuta l'interazione di entrambe le parti dei ventricoli. Ora anche più patch possono essere applicati a seconda della situazione.

Misure preventive

La diagnosi tempestiva prevede nei primi periodi la rilevazione di questa variante dell'attività patologica cardiaca, per attuare l'intervento richiesto. Il processo di installazione di patch che controllano il processo di comunicazione e regolano la valvola del muscolo cardiaco consente di preservare al massimo la modalità di corretto funzionamento del cuore, il che rende una persona più lunga e salva la vita.

Le difficoltà più comuni nel trattamento

In determinate situazioni, può essere necessario un ulteriore (o ripetuto) intervento chirurgico. È molto più probabile che questo peggiori la prognosi preimpostata, aumentando il tasso di mortalità di un altro intervento del 25-40%.

Probabile prognosi della malattia

Con l'implementazione dell'intervento chirurgico in anticipo, questa prognosi di sopravvivenza per 15 anni è del 60%. Tuttavia, in condizioni per l'attuazione di un intervento chirurgico secondario (o successivo), inizialmente questa prognosi peggiora del 2,5-5%.


Articolo Successivo
Colesterolo: che cos'è, le sue norme, influenza e trattamento