Differenze tra cianosi e acrocianosi


L'acrocianosi è un nome che in medicina significa scolorimento (decolorazione blu) della pelle delle mani, dei piedi, delle orecchie, della punta del naso e delle labbra negli esseri umani. Spesso, la cianosi della pelle non è pericolosa per la salute ed è considerata una normale reazione fisiologica del corpo, ad esempio al freddo. Ma anche l'acrocianosi può essere sintomo di gravi malattie dell'apparato respiratorio e circolatorio..

Perché la pelle diventa blu?

I medici distinguono tra diversi tipi di scolorimento blu della pelle, ognuno dei quali ha le proprie cause e meccanismi di sviluppo. L'acrocianosi si verifica a causa della ridotta circolazione sanguigna nei capillari più piccoli e si manifesta nelle aree del corpo più lontane dal cuore. Questa è la sua principale differenza dalla cianosi "normale", in cui la pelle blu è di natura generale..

Il colore bluastro della pelle con acrocianosi è causato da un aumento del contenuto di carbossiemoglobina nel sangue, che si accumula a causa di un rallentamento del flusso sanguigno nei vasi periferici.

A una normale circolazione sanguigna, i composti dell'emoglobina e del monossido di carbonio vengono "evacuati" dai capillari nel tempo, mentre la pelle rimane rosa fredda.

L'acrocianosi si sviluppa se il deflusso di sangue viene disturbato per qualche motivo e l'emoglobina ripristinata si accumula nei vasi più piccoli, da cui la pelle si scurisce e acquisisce una tinta bluastra.

Forme di acrocianosi e loro cause

A seconda delle cause dell'evento, si distinguono diverse forme di acrocianosi..

I medici considerano l'anestetico il tipo più semplice e naturale, in cui si verifica lo scolorimento blu della pelle a causa dell'effetto del freddo sul corpo.

La forma essenziale (idiopatica) è comune nelle adolescenti e nelle giovani donne sane. La causa dei disturbi circolatori nei vasi periferici sono i cambiamenti ormonali nel corpo, accompagnati da interruzioni temporanee nel lavoro del sistema nervoso autonomo. In questo caso, l'azzurro della pelle aumenta non solo dal freddo, ma anche durante lo sforzo fisico o l'eccitazione..

Il tipo centrale (diffuso) si verifica con insufficiente saturazione di ossigeno nel sangue, che spesso accompagna gravi malattie del sistema cardiovascolare e degli organi respiratori.

La forma spasmodica è tipica degli adolescenti e delle persone con disturbi mentali, può essere un sintomo di sindrome aseno-nevrotica e di alcune nevrosi che influenzano il lavoro del sistema nervoso autonomo.

L'acrocianosi nei neonati si nota nei primi giorni o addirittura nei mesi di vita. Ciò è dovuto al cambiamento del tipo di circolazione sanguigna intrauterina in "adulto", che non implica l'apporto di sangue al corpo attraverso il cordone ombelicale.

La cianosi degli arti è particolarmente pronunciata nei bambini nati prematuramente o fisiologicamente immaturi, con peso ridotto. Di norma, la cianosi nei neonati scompare da sola e non richiede alcun trattamento, ma il bambino deve essere mostrato a un medico, poiché la cianosi della pelle è anche caratteristica di gravi problemi cardiaci, fino a malformazioni congenite.

Malattie che causano acrocianosi

Lo scolorimento blu permanente o temporaneo della pelle può essere causato da una serie di malattie.

E anche in assenza di malattie croniche, una persona a volte sviluppa una forma acuta di cianosi, che si verifica improvvisamente, con cianosi della pelle in rapido aumento. Questa condizione richiede cure di emergenza e ricovero in ospedale per scoprire i motivi dell'insorgenza di cattive condizioni di salute..

L'acrocianosi e la cianosi croniche possono durare a lungo, mentre il colore bluastro della pelle cambia da lieve a chiaramente visibile.

Elenco delle malattie in cui è possibile lo sviluppo di questa condizione:

  • asma bronchiale;
  • bronchite acuta o polmonite;
  • embolia polmonare (EP);
  • tubercolosi polmonare;
  • cancro ai polmoni;
  • infarto polmonare;
  • cardiopatia congenita;
  • distonia vegetativa-vascolare;
  • ansia e disturbi depressivi;
  • malattie infiammatorie delle arterie e delle vene;
  • broncopneumopatia cronica ostruttiva;
  • sclerodermia;
  • insufficienza cardiaca o respiratoria cronica.

Inoltre, la cianosi delle mani e del viso si verifica quando si avvelena con veleni e alcuni farmaci, sotto l'influenza dei quali i derivati ​​dell'emoglobina si accumulano nel sangue, che non sono in grado di trasportare l'ossigeno ai tessuti del corpo.

Il sangue diventa più denso e più scuro, la circolazione periferica è disturbata, il che fa diventare blu le dita e il triangolo naso-labiale.

Ulteriori sintomi di acrocianosi

A seconda della causa dell'acrocianosi, il paziente può presentare i seguenti sintomi:

  • dolore in luoghi in cui la pelle è blu;
  • leggero gonfiore dei piedi, delle mani e delle dita;
  • aumento della sudorazione, sudore "freddo";
  • dispnea;
  • tachicardia, bradicardia;
  • debolezza;
  • dolore al petto;
  • respiro sibilante e tosse umida;
  • violazione della sensibilità della pelle sotto forma di formicolio, intorpidimento, pelle d'oca;
  • disturbi del sonno e dell'appetito.

Conoscere ulteriori sintomi può aiutare gli operatori sanitari a determinare la causa dello scolorimento della pelle e fare una diagnosi corretta. Ad esempio, con grave disidratazione, il paziente può avere tachicardia, secchezza delle mucose, diminuzione dell'elasticità della pelle, labilità del polso, diminuzione della pressione sanguigna, pallore e cianosi della pelle. E le malattie cardiache sono spesso accompagnate da tosse umida, dolore e mancanza di respiro..

Diagnosi di acrocianosi

Per determinare la causa dell'acrocianosi, al paziente vengono prescritti una serie di esami, tra cui:

  1. analisi del sangue generali e biochimiche
  2. ECG
  3. pulsossimetria (determinazione della saturazione di ossigeno nel sangue utilizzando un sensore che viene indossato sul dito)
  4. radiografia del torace

Il medico scoprirà sicuramente dal paziente quando appare la cianosi della pelle, come cambia la sua tonalità durante il giorno, se l'attività fisica e altri stimoli provocano un aumento della cianosi, se gli arti diventano blu a riposo e nel sonno.

Per differenziare l'acrocianosi dalle angioneurosi, viene utilizzato un test con sollevamento del braccio: al paziente viene chiesto di sollevare un braccio e mantenerlo in questa posizione per circa 30 secondi. Allo stesso tempo, la cianosi della pelle causata dall'acrocianosi (soprattutto nell'adolescenza) scompare immediatamente.

Se necessario, al paziente vengono assegnati studi specifici:

  1. determinazione della composizione dei gas nel sangue;
  2. misurazione della velocità del flusso sanguigno;
  3. TC o RM del torace;
  4. Ecografia del cuore e dopplerometria, monitoraggio Holter.

Come viene trattata l'acrocianosi?

La terapia dipende direttamente dai motivi per cui il colore della pelle del paziente è cambiato. Se durante l'esame è stata rilevata una malattia che causa la pelle blu, prima di tutto è necessario trattarla.

Se la causa è un difetto cardiaco, il paziente viene inviato per un intervento chirurgico, dopodiché la cianosi spesso scompare senza la nomina di una terapia specifica.

L'ossigenoterapia, utilizzata anche nel trattamento dell'insufficienza respiratoria e cardiaca, aiuta a ridurre le manifestazioni di cianosi. Per i neonati, la terapia con gas in una tenda a ossigeno è la migliore; per gli adulti, si consiglia di utilizzare una bombola di ossigeno, un cuscino o una maschera.

Un buon trattamento adiuvante sono i cocktail arricchiti di ossigeno. Sono venduti in farmacia, sono disponibili per adulti e bambini e sono spesso prescritti dai medici per prevenire la carenza di ossigeno del corpo..

L'acrocianosi negli adolescenti può essere trattata con terapia fisica e una dieta equilibrata. Soprattutto spesso si osserva una tinta bluastra della pelle nei ragazzi e nelle ragazze con peso corporeo ridotto, e in questo caso un dietologo prescrive un corso di terapia vitaminica di supporto e redige una dieta individuale in modo che il corpo in crescita riceva la quantità richiesta di proteine, grassi, carboidrati e minerali.

Il massaggio terapeutico e la fisioterapia aiutano a ripristinare la circolazione periferica disturbata. A volte può essere utile una doccia di contrasto, che "allena" i vasi e serve come prevenzione del loro spasmo.

Tutti questi metodi sono adatti per il trattamento della cianosi nei casi in cui non è segno di gravi patologie. Ma quando la pelle diventa blu non per motivi fisiologici, ma per motivi medici, è consigliabile prescrivere farmaci:

  1. broncodilatatori ("Berodual", "Salbutamol") - per espandere i bronchi e alleviare lo spasmo
  2. antihypoxants ("Actovegin") - per attivare il metabolismo nei tessuti e prevenire la carenza di ossigeno
  3. analettici respiratori ("Cytiton"), che eccitano i centri respiratori e vasomotori del cervello
  4. anticoagulanti ("Warfarin") che prevengono la coagulazione del sangue e la formazione di coaguli di sangue

Importante! Anche se il paziente è fermamente convinto che questa sia precisamente acrocianosi e la sua causa non appartiene a gravi patologie, l'auto-somministrazione di farmaci è inaccettabile! Solo un medico può selezionare la terapia farmacologica dopo un esame completo del paziente.

L'acrocianosi non è pericolosa per la salute, ma la cianosi della pelle non va ignorata per non perdere lo sviluppo di gravi malattie.

CIANOSI CENTRALE E PERIFERICA

La cianosi può essere divisa in due tipi: centrale e periferica. La cianosi di tipo centrale si osserva quando il sangue arterioso è sottosaturo di ossigeno o in presenza di derivati ​​anormali dell'emoglobina in esso. La cianosi centrale colpisce non solo la pelle, ma anche le mucose. Al contrario, la cianosi periferica è causata da un rallentamento del flusso sanguigno in quest'area e da un'estrazione anormalmente ampia di ossigeno dal sangue arterioso normalmente saturo. Con insufficienza cardiaca congestizia, malattie vascolari periferiche, shock e raffreddamento, si verifica vasocostrizione e il flusso sanguigno periferico rallenta. La differenziazione della cianosi centrale e periferica non è sempre possibile in quelle condizioni quando esiste una combinazione di diversi meccanismi di cianosi.

Diminuzione della saturazione di ossigeno del sangue arterioso

Diminuzione della pressione atmosferica (ad altitudini elevate) Disfunzione polmonare

Violazione del rapporto tra ventilazione polmonare e perfusione

Diminuzione della diffusione dell'ossigeno

La presenza di shunt anatomici

Alcuni tipi di difetti cardiaci congeniti

Fistole artero-venose polmonari

Molteplici piccoli shunt intrapolmonari

Emoglobina con bassa affinità per l'ossigeno Anomalie dell'emoglobina

Metaemoglobinemia (congenita, acquisita)

Sulfemoglobinemia (acquisita) Carbossiemoglobinemia (non vera cianosi)

Diminuzione della gittata cardiaca

Ridistribuzione del flusso sanguigno dagli arti

ACROCIANOSI

Nonostante la diffusa presenza di questa angiopatia e numerosi tentativi di chiarire le sue basi fisiopatologiche, rimane ancora poco conosciuta. La malattia si manifesta nell'adolescenza, ugualmente spesso nei ragazzi e nelle ragazze, e dopo l'inizio della pubertà, relativamente più spesso negli uomini. Meno comunemente, l'acrocianosi si verifica nel periodo pre e postmenopausale. La sintomatologia dell'acrocianosi è la comparsa di cianosi dolorosa sulle mani e sui piedi quando vengono abbassati verso il basso e la temperatura ambiente è bassa (fino a + 20 ° C). La stessa cianosi appare sul naso e sulle orecchie. Mani, piedi e dita sono pastose. Mostrano una sudorazione particolarmente aumentata. Al caldo, quando si sollevano le braccia e le gambe, la cianosi scompare. Sotto l'influenza di esperienze fredde e spesso spiacevoli, la cianosi aumenta notevolmente. A volte, al contrario, con l'eccitazione, può scomparire. La cianosi aumenta durante le mestruazioni, scompare sempre durante la gravidanza. Di regola, aumenta con stress fisico e mentale, anemia. In chi soffre di clorosi, tubercolosi dei polmoni, delle articolazioni, delle ossa, la sindrome da acrocianosi è particolarmente pronunciata. I pazienti con acrocianosi soffrono di una maggiore sensazione di freddo. Sviluppano facilmente brividi, congelamento. Tali persone possono manifestare disturbi del trofismo cutaneo. La pelle perde la sua elasticità, diventa facilmente vulnerabile, più edematosa. Su di esso compaiono crepe, ulcere piangenti, dolori che portano a una limitazione della capacità lavorativa. Chi soffre di acrocianosi non può lavorare in officine calde, al freddo, né svolgere lavori manuali delicati. I segni più importanti di acrocianosi sono la sconfitta di soli piccoli vasi, l'assenza di attacchi vascolari convulsivi, la provocazione della cianosi da irritazioni fredde, l'assenza di dolore e qualsiasi segno di ridotta circolazione sanguigna alle estremità. I disturbi del trofismo sono spesso completamente assenti. La più importante differenza diagnostica differenziale tra acrocianosi e altre angioneurosi e angiotrofonurosi è un test con sollevamento degli arti. In queste condizioni, la cianosi scompare all'istante. I segni anatomofisiologici dell'acrocianosi sono sempre dello stesso tipo. Nei tipi idiopatici di acrocianosi giovanile, si osserva più spesso l'espansione paralitica delle parti venose dei capillari, delle venule e del plesso venoso sottocapillare. L'espansione delle vie primarie della circolazione venosa provoca un aumento della pressione intracapillare. Allo stesso tempo, quindi, si creano stati interdipendenti di pressione intracapillare anormale ed espansione paralitica, atonia delle vie venose primarie. Queste condizioni modificano il rapporto fisiologico tra pressione venosa oncotica e primaria, contribuiscono alla deposizione di sangue nei plessi venosi subpapillari, le venule. Causano edema tissutale, che è supportato da una mancanza di tensione di ossigeno nei tessuti e quindi aumenta la permeabilità della membrana endoteliale capillare. In tali pazienti, la circolazione sanguigna sulle dita, sulle mani e sui piedi viene effettuata attraverso anastomosi artero-venose. Le violazioni descritte della circolazione artero-capillare-venosa dipendono in gran parte dall'inferiorità ormonale o dall'immaturità dell'individuo. Si ritiene che gli ormoni sessuali non siano ancora utilizzati nel corpo per lo scopo previsto per eccitare gli organi esecutivi, ma agiscono in modo perverso. Questa ipotesi è confermata dalla scomparsa indipendente della cianosi giovanile idiopatica, quando inizia l'attività sessuale regolare, con l'inizio della gravidanza, e dal trattamento con ormoni sessuali. Il trattamento dell'acrocianosi idiopatica è sempre difficile. I risultati più completi si ottengono dopo l'eliminazione dei fattori provocatori, in particolare il freddo. Mostra un trattamento di rafforzamento generale, indurimento del corpo. Sono utili dosi elevate di vitamina E (300-400 mg), farmaci e soprattutto infusi ipofisari. All'inizio della pubertà, gli ormoni sessuali vengono prescritti a piccole dosi.

Va ricordato che il duro lavoro fisico, l'ipoavitaminosi, gli effetti dannosi di piombo, mercurio, arsenico, fosforo, benzene, composti di anilina possono approfondire l'endocrinopatia sessuale e quindi mantenere la sindrome da acrocianosi. Tutti questi impatti devono essere prontamente eliminati..

L'acrocianosi reattiva a volte si sviluppa sotto l'influenza di lesioni da freddo a lungo termine. Si trova spesso nelle donne anziane che hanno sofferto di brividi o hanno lavorato a lungo in condizioni di freddo e umidità (cassiere, dattilografe, ecc.). I cambiamenti nella circolazione sanguigna si verificano più spesso sulle mani e sulle dita, sul viso, sulle orecchie, sul naso, sul petto e sulle articolazioni. Sono caratterizzati dalla comparsa di cianosi persistente, gonfiore, aumento della sudorazione. Quest'ultimo si intensifica sotto l'influenza di stimoli vari e soprattutto freddi ed è accompagnato da dolore bruciante, spesso piuttosto intenso. I cambiamenti trofici e gli spasmi vascolari sono assenti.

In tali pazienti, l'acrocianosi reattiva si verifica sulla base della paralisi fredda delle formazioni venose primarie. A volte si verifica anche dopo un periodo di prolungate condizioni spastiche dei vasi, avvenute in passato, in connessione con brividi, congelamenti, gravi esperienze mentali. La sindrome da acrocianosi secondaria, o reattiva, è, quindi, la seconda fase finale dell'insufficienza neurovascolare, individuata in modo più prominente nelle estremità distali. Tali forme di acrocianosi sono difficili da trattare. Vengono mostrati il ​​rafforzamento generale e la terapia del tono vascolare tonico, i metodi di terapia climatica e balneologica, il blocco para-arterioso e gangliare. Blocco dei nodi stellati e D2 del fascio neurovascolare, con lesioni delle mani e L2 in caso di malattia delle gambe. L'acetilcolina, la terapia ormonale (folliculina, sinestrolo, propionato di testosterone) alleviano o riducono il dolore e migliorano la circolazione sanguigna in questi pazienti.

Acrocianosi

In questo articolo considereremo l'acrocianosi, ti diremo cos'è, cosa la causa e come trattarla.

  1. Cos'è l'acrocianosi?
  2. Fisiopatologia
  3. Le ragioni
  4. Acrocianosi primaria
  5. Acrocianosi secondaria
  6. segni e sintomi
  7. Diagnostica
  8. Trattamento
  9. Previsione

Cos'è l'acrocianosi?

L'acrocianosi è un disturbo del microcircolo caratterizzato da una persistente decolorazione bluastra degli arti del corpo. L'acrocianosi è causata dallo spasmo dei piccoli vasi del circolo capillare in risposta al freddo e non è associata a malattia arteriosa occlusiva (la fase ischemica è assente).

L'acrocianosi si verifica in modo simmetrico, specialmente nelle braccia, nelle gambe e nelle parti distali del viso. Spesso gli arti del corpo sono freddi, sudano abbondantemente e possono gonfiarsi. A differenza della sindrome di Raynaud, l'acrocianosi non è facilmente reversibile, non c'è dolore, non si verificano cambiamenti trofici o ulcerazioni e il polso arterioso periferico è normale.

Fisiopatologia

Il disturbo si verifica a causa del restringimento dei piccoli vasi della pelle. Il successivo rallentamento della circolazione sanguigna locale e la conseguente diminuzione della saturazione di ossigeno nel sangue si manifesta clinicamente con la cianosi periferica (colore blu-violetto degli arti).

Le ragioni

L'esatta eziologia dell'acrocianosi è sconosciuta. A volte sono stati segnalati effetti collaterali di farmaci e altre sostanze. Alcune prove epidemiologiche suggeriscono che i climi freddi, le cause professionali e il basso indice di massa corporea (BMI) sono fattori di rischio.

Inoltre, l'acrocianosi è comune nelle giovani donne (sotto i 30 anni) e spesso si risolve completamente dopo la menopausa. Pertanto, si ritiene che il vasospasmo sia associato ad anomalie neuroormonali..

L'acrocianosi si verifica in caso di variazione del controllo della temperatura centrale. Ovviamente i soggetti malati sono particolarmente sensibili agli sbalzi di temperatura con ipersensibilità più grave al freddo..

Acrocianosi primaria

L'acrocianosi essenziale (o primaria) è una condizione benigna a volte associata a un disturbo neuroormonale. In generale, tende a regredire spontaneamente e non richiede un trattamento speciale. D'altra parte, può essere necessaria l'assistenza medica di emergenza se gli arti sono esposti a freddo estremo per lungo tempo..

Tuttavia, l'acrocianosi differisce dall'ipotermia: quest'ultima condizione è spesso associata al dolore (la via riflessa dei nocicettori del calore avverte del pericolo).

È necessario distinguere dall'acrocianosi una serie di altre condizioni che interessano le mani, i piedi e parti del viso, con corrispondenti cambiamenti nel colore della pelle:

  • Sindrome di Raynaud: episodi reversibili di pallore della pelle delle dita delle mani o dei piedi a causa del restringimento dei piccoli vasi sanguigni esposti a freddo o stress emotivo estremo;
  • Geloni (eritema di Pernio): irritazione cutanea causata da una prolungata esposizione a freddo forte e umido (vedi foto sopra);
  • Acorigosi: una sensazione di freddo costante e simmetrica alle estremità associata al pallore della pelle;
  • Eritromelalgia: vasodilatazione causata da un aumento della temperatura della pelle, che si verifica con riscaldamento locale, grave rossore e dolore molto intenso.

In alcuni casi, la diagnosi può essere difficile, soprattutto se queste sindromi coesistono.

Acrocianosi secondaria

L'acrocianosi può anche essere associata a un problema di salute più grave che dovrebbe essere ricercato durante uno studio diagnostico. Le condizioni causali includono: disturbi del tessuto connettivo, disturbi neurologici, vasculite, problemi che portano a cianosi centrale, sindrome da anticorpi antifosfolipidi (APS), crioglobulinemia, infezioni, tossicosi e neoplasie.

In questi casi, i cambiamenti cutanei osservati sono noti come "acrocianosi secondaria". Possono avere una distribuzione meno simmetrica, esprimersi più tardi nella vita e causare dolore e danni ai tessuti. In generale, un corretto trattamento della condizione sottostante può ridurre i sintomi secondari dell'acrocianosi..

segni e sintomi

L'acrocianosi è una condizione caratterizzata da cianosi periferica persistente, simmetrica, uniforme e indolore (vedi foto sopra). Le estremità sono spesso fredde e la pelle può essere gonfia. Mani e piedi soffrono di iperidrosi palmo-plantare.

A differenza della sindrome di Raynaud strettamente correlata, la cianosi è persistente. Inoltre, i cambiamenti cutanei di solito trofici, il dolore localizzato o l'ulcerazione sono assenti..

Sebbene le manifestazioni cliniche non siano generalmente associate al dolore, tuttavia, nei casi di maggiore gravità, può comparire dolore alle articolazioni delle dita, definito come "poliartralgia vasomotoria". Questi sintomi sono associati a fenomeni vasomotori nella sinovia articolare..

Diagnostica

L'acrocianosi viene diagnosticata sulla base della storia medica e dell'esame obiettivo.

La pulsossimetria indica una normale saturazione di ossigeno. La capillaroscopia e altri metodi di laboratorio possono essere utili, ma solo per completare la diagnosi clinica nei casi dubbi, soprattutto se si sospetta una patologia concomitante. Nell'acrocianosi il polso delle arterie periferiche è normale, nel ritmo e nella qualità: questo permette di escludere l'arteriopatia periferica occlusiva.

Trattamento

Non esiste un trattamento specifico per l'acrocianosi e l'approccio farmacologico di solito non è utile. Tra le opzioni di trattamento vengono menzionati alcuni α-adrenergici e bloccanti dei canali del calcio. In casi estremi, si consiglia una procedura chirurgica chiamata simpatectomia (eseguita raramente). La protezione dal freddo è la misura più efficace per evitare l'insorgenza del disturbo..

A parte lo scolorimento della pelle, non ci sono altri sintomi e nessuna perdita di funzionalità, quindi i pazienti con acrocianosi possono condurre una vita normale..

Importante! Alcuni farmaci dovrebbero essere evitati per questo disturbo, come la diidroergotamina (presente in molti farmaci usati per il mal di testa), i beta-bloccanti (usati per l'ipertensione o alcune forme di ritmo cardiaco alterato). Ricorda che un eccessivo calo ponderale può esacerbare o indurre forme di acrocianosi in soggetti predisposti..

Previsione

L'acrocianosi primaria è una condizione rara e benigna con una buona prognosi. Sono disponibili diversi trattamenti che possono ridurre i sintomi nei casi più gravi.

Anche nei neonati l'acrocianosi ha una prognosi favorevole e scompare da sola..

L'acrocianosi secondaria può essere grave, a seconda del disturbo sottostante. Rivolgiti al medico se hai sintomi di acrocianosi. Possono determinare se c'è una condizione medica sottostante che necessita di cure.

Cianosi: che cos'è, cause, sintomi e forme, trattamento

© Autore: Soldatenkov Ilya Vitalievich, medico generico, in particolare per SosudInfo.ru (sugli autori)

La cianosi è un segno clinico di una serie di patologie, in cui la pelle dei pazienti diventa blu. La ragione di tali cambiamenti è l'accumulo di deossiemoglobina nel sangue - l'emoglobina, che ha dato ossigeno ai tessuti. Il sangue impoverito di ossigeno diventa scuro, si vede attraverso la pelle e la rende cianotica. Questo è più chiaramente evidente in luoghi con pelle assottigliata - sul viso e sulle orecchie..

La cianosi si verifica in individui con disturbi circolatori che portano a ipossiemia generalizzata o locale.

Con insufficiente afflusso di sangue ai capillari, si sviluppa acrocianosi, che si manifesta con cianosi della pelle delle dita delle mani e dei piedi e della punta del naso. Questo termine, tradotto dall'antica lingua greca, significa "arto blu scuro".

La gravità della cianosi varia dalla cianosi sottile alla pelle viola. La cianosi temporanea si verifica con uno sforzo fisico eccessivo, cianosi persistente - con malattie cardiache o polmonari attuali a lungo termine.

Classificazione

La cianosi centrale è diffusa e massimale. Si sviluppa con una debole arteriosità del sangue, che porta all'ipossia. Lo scambio di gas è disturbato nei polmoni, un eccesso di anidride carbonica si accumula nel sangue arterioso, che si manifesta clinicamente con l'azzurramento della congiuntiva degli occhi, del palato, della lingua, delle mucose delle labbra e delle guance e della pelle del viso. I cambiamenti qualitativi e quantitativi dell'emoglobina nel sangue portano a una violazione della sua funzione di trasporto e dell'ipossia.

manifestazioni di cianosi negli adulti e nei bambini

L'acrocianosi è localizzata su piedi, mani, punta del naso, orecchie, labbra. La cianosi periferica è considerata una variante normale nei primi giorni di vita di un neonato. La sua origine può essere facilmente spiegata dal tipo embrionale di circolazione sanguigna eliminata in modo incompleto, specialmente nei bambini prematuri. L'azzurro della pelle aumenta con le fasce, l'alimentazione, il pianto, l'ansia. Quando il bambino si adatta completamente al mondo esterno, la cianosi scomparirà.

La cianosi si verifica:

  • Persistente e transitorio, derivante da un basso livello di glucosio nel sangue o infiammazione delle meningi,
  • Totale o generale,
  • Regionale o locale: periorale, distale,
  • Isolato.

La cianosi locale si sviluppa nei luoghi con il maggior numero di vasi sanguigni, periorale - intorno alla bocca, periorbitale - intorno agli occhi. La cianosi di qualsiasi parte del corpo umano può manifestarsi con patologia polmonare e cardiaca.

Esistono diversi tipi di cianosi per origine:

  1. Il tipo respiratorio è dovuto a un volume insufficiente di ossigeno nei polmoni e una violazione della catena di trasporto del suo rifornimento a cellule e tessuti. Si sviluppa quando si verifica una violazione completa o parziale del movimento dell'aria lungo le vie respiratorie.
  2. Tipo cardiaco: un insufficiente apporto di sangue a organi e tessuti porta a carenza di ossigeno e pelle blu.
  3. Il tipo cerebrale si sviluppa quando il sangue perde la sua capacità di attaccare l'ossigeno all'emoglobina e consegnarlo alle cellule cerebrali.
  4. Il tipo metabolico si sviluppa quando l'assorbimento di ossigeno da parte dei tessuti è compromesso.

La cianosi respiratoria scompare 10 minuti dopo l'ossigenoterapia, tutti gli altri tipi persistono a lungo. Il massaggio del lobo dell'orecchio aiuta a sbarazzarsi dell'acrocianosi.

Eziologia

Con la disfunzione del cuore e dei vasi sanguigni, il sangue non può fornire completamente ossigeno alle cellule e ai tessuti del corpo, il che porta allo sviluppo dell'ipossia. Allo stesso tempo, sullo sfondo di affaticamento, affaticamento, mal di testa, insonnia, dolore toracico, tachicardia, mancanza di respiro, disorientamento, appare cianosi.

La cianosi è un segno clinico di varie malattie degli organi interni:

  • Cuore e vasi sanguigni - difetti cardiaci, malattia coronarica, embolia polmonare, vene varicose e aterosclerosi,
  • Sangue: policitemia e anemia,
  • Apparato respiratorio - polmonite, pneumotorace, pleurite, edema polmonare, bronchiolite, insufficienza respiratoria, embolia polmonare, infezione, BPCO, enfisema, trattenimento del respiro, groppa, corpi estranei, infiammazione dell'epiglottide,
  • Avvelenamento con veleni o medicinali: nitriti, fenacetina, farmaci contenenti nitrobenzene, sulfonamidi, anilina, sedativi, alcol,
  • Overdose di droga,
  • Convulsioni che durano a lungo,
  • Epilessia,
  • Shock anafilattico, edema di Quincke,
  • Avvelenamento del cibo,
  • Infezioni particolarmente pericolose: colera, peste,
  • Carcinoide dell'intestino tenue.

Esistono forme familiari congenite di metaemoglobinemia con una modalità di trasmissione autosomica recessiva.

Nelle persone sane, la cianosi può verificarsi durante l'ipotermia, in condizioni di alta quota, in una stanza soffocante e non ventilata, durante un volo senza apparecchiature per l'ossigeno.

Sintomi

aree caratteristiche della cianosi

La cianosi è un sintomo di malattie potenzialmente letali. Con la cianosi centrale, la pelle delle regioni periorbitali e periorali diventa prima blu, quindi si diffonde alle aree del corpo con la pelle più sottile. La cianosi periferica è più pronunciata nelle aree lontane dal cuore. È spesso associato a gonfiore e gonfiore delle vene del collo..

A seconda del momento di insorgenza, la cianosi è acuta, subacuta e cronica..

La cianosi non ha un effetto negativo sul benessere generale dei pazienti, ma in combinazione con altri segni della patologia sottostante diventa un motivo per andare dal medico. Se la cianosi si verifica all'improvviso, cresce rapidamente e ha un grado significativo di gravità, richiede assistenza di emergenza.

La cianosi, a seconda dell'eziologia della malattia, è accompagnata da vari sintomi: tosse grave, mancanza di respiro, tachicardia, debolezza, febbre e altri segni di intossicazione.

  • La cianosi nelle malattie broncopolmonari si manifesta con una tinta viola della pelle e delle mucose ed è associata a mancanza di respiro, tosse umida, febbre, sudorazione e rantoli umidi. Questi sintomi sono tipici di un attacco di asma bronchiale, bronchite acuta e bronchiolite, polmonite. Nell'EP, la cianosi intensa si sviluppa sullo sfondo del dolore toracico e della mancanza di respiro e, nell'infarto polmonare, è combinata con l'emottisi. La cianosi acuta e la grave mancanza di respiro sono segni di tubercolosi e carcinomatosi polmonare. I pazienti con sintomi simili richiedono ricovero urgente e rianimazione respiratoria.
  • Nelle malattie cardiache, la cianosi è uno dei sintomi principali. È combinato con mancanza di respiro, dati auscultatori caratteristici, respiro sibilante umido, emottisi. La cianosi con difetti cardiaci è accompagnata da eritrocitosi secondaria, aumento dell'ematocrito e sviluppo della stasi capillare. I pazienti sperimentano la deformazione delle dita come le bacchette e le unghie come i vetri degli orologi.

cianosi in un neonato con difetto cardiaco e la struttura caratteristica delle dita di un adulto con un difetto non trattato

La cianosi del triangolo naso-labiale in un bambino si verifica sia in condizioni normali che in patologia. Nei neonati, la pelle è così sottile che i vasi sono visibili attraverso di essa. La cianosi grave e persistente richiede una visita urgente dal pediatra.

La cianosi non è soggetta a trattamento speciale. Quando appare, viene eseguita l'ossigenoterapia e il trattamento principale viene intensificato. La terapia è considerata efficace nel ridurre la gravità della cianosi e la sua scomparsa.

In assenza di un trattamento tempestivo ed efficace delle malattie manifestate dalla cianosi, i pazienti sviluppano un disturbo del sistema nervoso, la resistenza generale del corpo diminuisce, il sonno e l'appetito sono disturbati, nei casi più gravi una persona può cadere in coma. Questa condizione richiede cure mediche di emergenza nell'unità di terapia intensiva..

Diagnostica

La diagnosi delle malattie manifestate dalla cianosi inizia con l'ascolto dei reclami e l'assunzione di anamnesi. Il paziente viene scoperto quando è comparsa la cianosi della pelle, in quali circostanze si è verificata la cianosi, se è permanente o parossistica. Quindi viene determinata la localizzazione della cianosi e viene chiarito come cambia la sua tonalità durante il giorno.

Dopo aver parlato con il paziente, viene avviato un esame generale, vengono stabilite la gravità delle sue condizioni e la presenza di malattie concomitanti. Il medico esegue l'auscultazione del cuore e dei polmoni.

Quindi si passa ai metodi di ricerca di laboratorio e strumentali:

  1. Emocromo generale,
  2. Emogasanalisi arteriosa,
  3. Pulsossimetria - il paziente viene messo su un pulsossimetro da dito, che in pochi secondi determina la saturazione del sangue con l'ossigeno,
  4. Determinazione della velocità del flusso sanguigno,
  5. Esame delle funzioni del cuore e dei polmoni,
  6. Ricerca sui gas nell'aria espirata - capnografia,
  7. Elettrocardiografia,
  8. Radiografia del torace,
  9. Tomografia computerizzata del torace,
  10. Cateterismo cardiaco.

Caratteristiche del trattamento

Il trattamento della cianosi ha lo scopo di eliminare la malattia sottostante che ha causato l'azzurro della pelle. Se il paziente diventa difficile da respirare, la frequenza respiratoria supera i 60 respiri al minuto, si siede curvo, perde l'appetito, diventa irritabile e non dorme bene, consultare un medico.

Se compaiono cianosi delle labbra, palpitazioni, febbre, tosse, unghie blu e difficoltà respiratorie, chiamare immediatamente un'ambulanza.

Ossigenoterapia

L'ossigenoterapia può ridurre la pelle blu. La saturazione dell'ossigeno nel sangue si ottiene utilizzando una maschera o una tenda per l'ossigeno.

Il complesso trattamento dell'insufficienza respiratoria e cardiaca, accompagnato dall'ipossia, include necessariamente l'ossigenoterapia. L'inalazione di ossigeno attraverso la maschera aiuta a migliorare le condizioni generali e il benessere dei pazienti. Le convulsioni cianotiche che si verificano durante l'esecuzione di un lavoro fisico o sullo sfondo della febbre scompaiono dopo l'inalazione di ossigeno a breve termine.

Una tenda a ossigeno chiusa è il metodo più appropriato di ossigenoterapia, che consente di regolare la miscela di gas e la pressione dell'ossigeno introdotto. L'ossigeno può anche essere somministrato attraverso una bombola di ossigeno, una maschera, un cuscino o un tubo. L'approvvigionamento centralizzato di ossigeno viene effettuato utilizzando la ventilazione polmonare artificiale.

Un cocktail di ossigeno elimina la cianosi e altre conseguenze dell'ipossia. Migliora la qualità della vita di molti pazienti, ripristina la forza, satura le cellule con l'ossigeno, migliora il metabolismo, l'attenzione e la velocità di reazione. Un cocktail di ossigeno è una spessa schiuma riempita di molecole di ossigeno. Con l'aiuto di una speciale cartuccia di ossigeno, succhi, bevande alla frutta e sciroppi si arricchiscono di ossigeno non solo nelle istituzioni mediche, ma anche a casa..

Al momento, i concentrati di ossigeno prodotti in Europa, America e Asia sono molto popolari. Sono altamente affidabili, stabili nel funzionamento, praticamente silenziosi e hanno una lunga durata. Particolarmente degni di nota sono i concentrati di ossigeno portatili, che forniscono ai pazienti viaggi confortevoli e uno stile di vita mobile..

Trattamento farmacologico

La terapia farmacologica è volta a migliorare l'apporto di ossigeno al corpo e il suo rilascio ai tessuti. Per questo, ai pazienti vengono prescritti farmaci che migliorano l'attività polmonare e cardiaca, normalizzano il flusso sanguigno attraverso i vasi, migliorano le proprietà reologiche del sangue e migliorano l'eritropoiesi.

Per ridurre la cianosi della pelle, ai pazienti viene prescritto:

  • Broncodilatatori - "Salbutamol", "Clenbuterol", "Berodual",
  • Antihypoxants - "Actovegin", "Preductal", "Trimetazidin",
  • Analettici respiratori - "Etimizol", "Cititon",
  • Glicosidi cardiaci - "Strofantin", "Korglikon",
  • Anticoagulanti - "Warfarin", "Fragmin",
  • Neuroprotettori - "Piracetam", "Fezam", "Cerebrolysin",
  • Vitamine.

Se la causa della cianosi è un difetto cardiaco, spesso è possibile eliminarlo solo con l'aiuto della chirurgia..

Vengono anche presi cocktail di ossigeno per prevenire l'ipossia nelle persone a rischio e con malattie cardiache e polmonari croniche. Per migliorare la qualità della vita e prevenire l'insorgenza della vecchiaia, dovresti seguire le regole e le raccomandazioni di base: trattare le malattie croniche in tempo, condurre uno stile di vita sano, camminare molto all'aria aperta, mantenere la salute e amare te stesso.


Articolo Successivo
Malattie del sistema circolatorio