Amilasi - che cos'è: il livello di un enzima nel sangue e nelle urine


Il processo di digestione è la lavorazione meccanica e chimica del cibo. Le sostanze organiche complesse che una persona riceve con il cibo vengono scomposte in componenti semplici. Queste reazioni biochimiche avvengono con la partecipazione di enzimi digestivi, che sono catalizzatori. L'enzima amilasi fornisce la scomposizione dei carboidrati complessi. Il suo nome deriva da "amilon", che tradotto dal greco significa "amido".

Funzioni dell'amilasi

La ripartizione dei carboidrati si verifica nella bocca e nel duodeno. L'amilasi è un enzima digestivo che scompone i polisaccaridi in oligosaccaridi e quindi in monosaccaridi. In altre parole, sotto l'azione del principio attivo, i carboidrati complessi (ad esempio l'amido) si scompongono in componenti semplici (ad esempio in glucosio). Una piccola quantità della sostanza è prodotta dalle ghiandole salivari, dall'intestino, dal fegato, dai reni, dai polmoni, dal tessuto adiposo, dalle tube di Falloppio. Il pancreas secerne la quantità principale dell'enzima.

Le molecole di polisaccaridi hanno una struttura complessa e sono scarsamente assorbite dall'intestino tenue. Il processo di digestione dei carboidrati complessi (polisaccaridi) sotto l'azione dell'amilasi inizia già quando il cibo entra in bocca, quindi i cibi amidacei (patate, riso, pane) devono essere accuratamente masticati per inumidirsi bene con la saliva. Ciò facilita notevolmente la loro digestione dalla sezione iniziale dell'intestino tenue. Sotto l'azione dell'amilasi, il metabolismo dei carboidrati complessi viene accelerato, il loro assorbimento è migliorato.

L'enzima ha diversi nomi: α-amilasi, diastasi, pancreatico. Esistono varietà: alfa, beta, gamma. Il corpo umano sintetizza solo alfa-amilasi. È un indicatore generale di un enzima digestivo. L'amilasi pancreatica si distingue da essa. È prodotto dal pancreas, che appartiene alle ghiandole endocrine. I suoi ormoni ed enzimi entrano non solo nell'intestino, ma anche nel sangue. L'analisi biochimica del sangue (o delle urine) determina due indicatori: pancreatico e α-amilasi.

  • Come salare lo strutto secondo le ricette in 11 modi
  • Bambole in nylon
  • Zuppa di lenticchie: ricette con foto

Analisi per α-amilasi

Disturbi dei processi metabolici, infiammazioni di varia origine causano cambiamenti nella composizione del sangue. L'amilasi ematica viene determinata prevalentemente quando si sospetta una pancreatite acuta o cronica (infiammazione del pancreas). Gli attacchi della malattia sono accompagnati da dolore intorno all'ombelico, nausea, conati di vomito, febbre. Livelli enzimatici anormali causano tumori, calcoli nei dotti pancreatici.

I parametri enzimatici sono interrotti nel diabete mellito, epatite, parotite (parotite), infiammazione della cavità addominale (o peritonite).Per l'analisi biochimica al mattino, il sangue venoso viene prelevato sullo stomaco magro. Per ottenere risultati affidabili, il giorno prima, non devi mangiare cibi piccanti e grassi, alcol. Il sovraccarico fisico ed emotivo deve essere eliminato.

Durante la normale digestione, la parte liquida del sangue contiene circa il 60% di alfa-amilasi e il 40% di pancreas. L'attività dell'enzima è influenzata dall'ora del giorno. Di notte, l'amilasi è meno attiva, quindi coloro che mangiano di notte hanno un alto rischio di sviluppare pancreatite. Per la diagnosi delle patologie, la determinazione del livello dell'enzima nel plasma e nel siero è di importanza decisiva. L'amilasi pancreatica viene secreta dai reni, quindi, utilizzando l'analisi, vengono rivelate le manifestazioni di pancreatite nelle fasi successive.

Il sangue venoso viene inviato al laboratorio per la ricerca entro un'ora. Per determinare il livello di enzima, un tempo di inattività prolungato del materiale prelevato è inaccettabile. In assenza di condizioni per l'analisi, dopo la separazione del coagulo, il siero viene congelato e successivamente testato. I metodi per determinare l'enzima differiscono e dipendono dal reagente utilizzato, pertanto il modulo di analisi contiene informazioni sugli indicatori stabiliti e sulle norme consentite..

La dinamica del livello enzimatico è di valore diagnostico. In alcune fasi della malattia, la quantità dell'enzima può aumentare di 30 volte in 6-12 ore. Dopo una condizione acuta, gli indicatori vengono normalizzati in 2-6 giorni. Se per 5 giorni gli indicatori enzimatici rimangono alti, si parla di progressione del processo infiammatorio e di alto rischio di sviluppare necrosi pancreatica totale.

Tasso di amilasi

Un esame del sangue biochimico per il contenuto di enzimi viene eseguito da qualsiasi laboratorio biochimico. Mostra il contenuto di unità convenzionali di un enzima digestivo in 1 litro di sangue. La concentrazione della sostanza dipende dall'età del paziente. Il tasso dell'enzima nel sangue non dipende dal sesso:

Amilasi nel sangue

8 minuti Autore: Lyubov Dobretsova 1108

  • Il ruolo dell'amilasi nel corpo
  • Indicatori normali
  • Valori crescenti
  • Diminuzione degli indicatori
  • Video collegati

La maggior parte dei processi del corpo umano sono possibili solo con la partecipazione di sostanze biologicamente attive - enzimi che possono accelerare varie reazioni chimiche. Una parte significativa del loro effetto è assegnata alla digestione del cibo e ciascuno di essi è responsabile dell'attuazione dell'una o dell'altra fase.

Poiché gli enzimi non sono intercambiabili, una diminuzione della sintesi di nessuno di essi influisce immediatamente sul metabolismo, che si manifesta sotto forma di un'ampia varietà di patologie. Ad esempio, secondo la violazione della produzione di amilasi, sintetizzata principalmente dal pancreas, è facile trarre una conclusione sullo sviluppo di una malattia di questo organo.

Allo stesso tempo, al fine di confermare il sospetto, dovrebbe essere effettuato un esame più approfondito del paziente, che consenta di stabilire la causa specifica dei cambiamenti. L'interpretazione dei risultati riguardanti questo enzima è abbastanza semplice, poiché il tasso di amilasi nel sangue nelle donne e negli uomini è lo stesso, solo gli indicatori nei bambini differiscono a seconda dell'età.

Il ruolo dell'amilasi nel corpo

L'amilasi o alfa-amilasi si riferisce agli enzimi digestivi e la sua produzione principale è effettuata dal pancreas e una parte minore è sintetizzata dalle ghiandole salivari. Il compito principale di questa sostanza è scomporre l'amido in olisaccaridi, in altre parole, carboidrati più semplici. Sotto l'azione dell'enzima, si degradano e quindi vengono trasportati nel sangue.

Questo processo inizia già nella cavità orale, subito dopo l'ingestione di cibo, ed è fornito dall'amilasi prodotta dalle ghiandole salivari (tipo S). Inoltre, l'effetto della sostanza continua nelle seguenti sezioni dell'apparato digerente e viene svolto dall'amilasi sintetizzata dal pancreas (tipo P).

Questo tipo di enzima è chiamato amilasi pancreatica e con il suo aiuto viene eseguita la scomposizione finale dell'amido. Solo grazie all'azione della sostanza descritta, i carboidrati che compongono la sua composizione vengono assorbiti in modo sicuro dall'organismo e vengono spesi per bisogni naturali. La qualità di questo processo dipende direttamente dalle proprietà dell'enzima e dalla sua quantità..

Indicatori normali

L'amilasi è contenuta nel sangue, di regola, in piccole quantità. In questo caso, la sostanza pancreatica è di circa il 40% e quella prodotta dalle ghiandole salivari è del 60%. Quando si esegue un esame del sangue biochimico (BAC), vengono valutati due parametri che caratterizzano questa sostanza: la quantità totale e in particolare l'amilasi pancreatica.

La diagnostica viene eseguita con metodo colorimetrico enzimatico. La concentrazione di amilasi è determinata in unità per 1 litro di sangue (U / L). È noto che i processi biochimici negli organismi femminili e maschili presentano alcune differenze, ma, nonostante questo, i normali indicatori di questo particolare enzima per entrambi i sessi sono gli stessi. Hanno questo aspetto:

Per quasi tutta la vita di un adulto, il tasso di alfa-amilasi non è soggetto a cambiamenti e solo nelle persone anziane il suo intervallo si espande leggermente. Il limite inferiore si abbassa e quello superiore aumenta.

Gli indicatori medi della norma dell'alfa-amilasi nel sangue hanno una gamma abbastanza ampia, dovuta alle caratteristiche individuali di una particolare persona. Allo stesso tempo, il livello di amilasi pancreatica aumenta dopo l'età adulta e quindi rimane allo stesso livello.

Tasso di amilasi nei bambini

Nei bambini piccoli che non hanno ancora raggiunto i due anni, il contenuto di alfa-amilasi non deve superare i 5-65 U / L. All'inizio di 2 anni, il suo livello aumenta in modo significativo. Ciò è dovuto al fatto che a partire da questa età, la dieta del bambino inizia gradualmente ad assomigliare a un adulto e si adatta agli alimenti che includono l'amido..

Nel periodo di tempo descritto, gli indici enzimatici normali possono fluttuare nell'intervallo di 25–125 U / L. In questo caso, l'amilasi pancreatica nei bambini dovrebbe avere i seguenti coefficienti:

Durante i primi 12 mesi di vita, il contenuto di amilasi sierica nei bambini è insignificante, ma al raggiungimento di un anno di età, l'enzima prodotto dal pancreas aumenta di quasi 4 volte. E nella pubertà, gli indicatori aumentano di diverse unità..

Valori crescenti

Un'amilasi aumentata di un paio di unità in un esame del sangue biochimico non causa assolutamente alcuna preoccupazione nel medico, se non ci sono manifestazioni cliniche allarmanti. Ma con un salto del coefficiente 2-3 volte, si può immediatamente concludere che ci sono cambiamenti patologici nel corpo.

Sono facili da prevedere, perché un così forte aumento dell'indicatore è spesso combinato con dolore ricorrente nella regione epigastrica e un deterioramento del benessere generale. Una delle malattie più probabili associate a un aumento eccessivo dell'amilasi sierica è la pancreatite o una malattia infiammatoria del pancreas. Può manifestarsi sia in forma acuta che cronica..

Pancreatite acuta

Rapidamente, si potrebbe dire, una patologia in rapido sviluppo. L'organo è influenzato dagli enzimi di sua produzione, una quantità significativa dei quali penetra nel siero, rappresentando così un pericolo per la vita e la salute del paziente. Numerosi studi e osservazioni mostrano che il livello di alfa-amilasi nella pancreatite può aumentare di 8 volte. La sua concentrazione massima è determinata dopo 4 ore dall'inizio dell'attacco.

La normalizzazione del contenuto enzimatico in questi casi avviene solo dopo pochi giorni. La malattia si verifica più spesso negli adulti e il suo sviluppo non è dovuto al sesso o alle caratteristiche genetiche. Va notato che il gruppo a rischio comprende principalmente persone che abusano di alcol..

Pancreatite cronica

Infiammazione lentamente ma costantemente progressiva, localizzata nel pancreas. In questa patologia, l'attività dell'amilasi aumenta spesso fino a 3-5 volte. Uno degli aspetti concomitanti negativi della malattia è che i processi infiammatori nella maggior parte dei casi non vengono eliminati anche dopo aver neutralizzato i fattori che li hanno condotti.

Nel tempo, il pancreas perde la capacità di svolgere le funzioni assegnategli. La malattia in quasi tutti i casi è accompagnata da dolore allo stomaco, che spesso passa nell'ipocondrio (destro o sinistro), si irradia alla schiena e spesso raggiunge il cuore, imitando l'angina pectoris.

Altri motivi

Le cause meno comuni che possono portare ad un aumento della concentrazione di amilasi sono le seguenti:

  • Cisti, tumori cancerosi del pancreas o formazione di calcoli in esso. Ciò provoca danni strutturali all'organo, che porta alla compressione del tessuto ghiandolare. In questa situazione, la sintesi dell'alfa-amilasi può aumentare fino a 200 U / L.
  • La parotite (parotite o parotite) è una malattia che colpisce principalmente i bambini di età compresa tra 3 e 15 anni. La patologia è infettiva e il suo sviluppo è causato da un paramicrovirus. Di conseguenza, attacca la ghiandola salivare vicino all'orecchio, provocando un notevole gonfiore dell'area, nonché febbre e dolore..
  • La peritonite è un processo infiammatorio nella regione peritoneale, a causa del quale la condizione di tutto il corpo è considerata grave. Una tale patologia irrita il pancreas, che provoca le sue cellule a sintetizzare una maggiore quantità di amilasi.
  • Il diabete mellito è una malattia che cambia patologicamente il metabolismo, che influisce negativamente anche sui carboidrati. L'enzima descritto in questa situazione non viene completamente sprecato, a seguito del quale il suo livello nel siero del sangue aumenta.
  • L'insufficienza renale è uno stato accompagnato da una perdita parziale o completa della funzione dei reni per espellere o formare l'urina. Si sviluppa una violazione dell'autoregolazione del corpo e viene prodotto molto più enzima.

Inoltre, le ragioni per determinare una maggiore concentrazione dell'enzima nell'LHC possono talvolta essere le seguenti:

  • intossicazione da alcol;
  • gravidanza extrauterina;
  • cibo irregolare;
  • trauma addominale;
  • blocco intestinale;
  • disfunzione delle ghiandole salivari;
  • gastroenterite, colecistite;
  • Virus di Epstein-Barr, macroamilasemia;
  • perforazione dello stomaco, intestino;
  • blocco del dotto pancreatico;
  • esacerbazione dopo l'intervento chirurgico.

Diminuzione degli indicatori

Quando la concentrazione di amilasi scende al di sotto dell'intervallo normale, influisce negativamente anche sullo stato del corpo. I seguenti fattori portano a una diminuzione del livello. L'epatite acuta o cronica è un'infiammazione del fegato. Questa malattia è più spesso causata da infezioni virali ed è associata a disturbi del metabolismo dei carboidrati..

Il carico su tutti gli organi responsabili della produzione di enzimi aumenta, non escluso il pancreas. All'inizio, è ancora in grado di sintetizzare una quantità sufficiente di amilasi, ma dopo un po 'le sue prestazioni diminuiscono e l'enzima viene prodotto molto meno, il che è confermato da un esame del sangue biochimico.

Processi oncologici nel pancreas. Man mano che i tumori si sviluppano, si verificano cambiamenti patologici nelle strutture dei tessuti dell'organo interessato, a seguito dei quali perde la maggior parte delle sue funzioni.

La fibrosi cistica è una malattia sistemica di natura ereditaria, il cui effetto patologico è diretto alle ghiandole endocrine e agli organi respiratori, che porta alla perdita di molte delle loro funzioni. Inoltre, si osserva una diminuzione della concentrazione di amilasi nella tireotossicosi, nella preeclampsia e nell'infarto del miocardio..

I livelli di amilasi nel sangue sia negli uomini che nelle donne possono essere abbassati se hanno livelli di colesterolo alti. Questo è abbastanza raro, ma è una forte prova della presenza di gravi malfunzionamenti nel corpo. Spesso, una diminuzione dell'amilasi è dovuta a una ridotta attività enzimatica di eziologia genetica.

Inoltre, alcuni farmaci possono influenzare i livelli sierici di amilasi. Analgesici narcotici, captopril, secretina, corticosteroidi, asparaginasi, estrogeni, diuretici, contraccettivi orali, tetracicline, sulfonamidi, nitrofurani, ibuprofene, metildopa, indometacina possono aumentare la sua concentrazione. Gli ossalati e gli steroidi anabolizzanti possono ridurre i livelli di enzimi.

Ai pazienti. La secrezione di amilasi e la sua concentrazione nel sangue possono cambiare a causa di intossicazione, caduta dall'alto e altre lesioni. Allo stesso tempo, le fluttuazioni del livello della sostanza sono caratteristiche sia per il sesso femminile che per quello maschile e possono essere nella direzione di diminuire il contenuto o, al contrario, aumentare.

In ogni caso, non devono essere ignorati i risultati dell'LHC, in cui si è riscontrato che la concentrazione di amilasi è al di fuori del range normale. È imperativo passare attraverso tutte le diagnosi consigliate, con l'aiuto del quale il medico può trovare la causa di questi cambiamenti. A Mosca e in molte altre città, questo può essere fatto in pochi giorni, senza perdere molto tempo..

Vale la pena ricordare che i cambiamenti nel contenuto di un particolare enzima si verificano spesso a causa di gravi motivi e tali segni non possono essere ignorati. Successivamente, questo può portare a complicazioni pericolose che avrebbero potuto essere evitate con una diagnosi tempestiva e la terapia necessaria..

Analisi del sangue per l'amilasi

Valori normali

Amilasi totale per età

  • 0-30 giorni (neonato): 0-6 unità / l;
  • 31-182 giorni: 1-17 unità / l;
  • 183-365 giorni: 6-44 unità / l;
  • 1-3 anni: 8-79 unità / l;
  • 4-17 anni: 21-110 unità / l;
  • dopo 18 anni (adulti): 26-102 unità / l.

Amilasi pancreatica per età

  • 0-24 mesi: 0-20 unità / l;
  • 2-18 anni: 9-35 unità / l;
  • dopo 18 anni: 11-54 unità / l.

(Attenzione, gli intervalli di controllo possono differire da laboratorio a laboratorio, quindi, in caso di esami del sangue e delle urine, prestare attenzione agli intervalli indicati nel referto).

Cos'è l'amilasi?

Amilasi (alfa-amilasi) - sono un gruppo di enzimi che vengono utilizzati per abbattere i carboidrati complessi; all'interno del pancreas, che è una ghiandola esocrina, l'enzima viene sintetizzato dalle cellule acinose e quindi viaggia attraverso i dotti pancreatici e raggiunge il tratto digestivo.

Le amilasi sono prodotte anche dalle ghiandole salivari, dalla mucosa dell'intestino tenue, dalle ovaie, dalla placenta e dal fegato. Gli isoenzimi del pancreas e della saliva si trovano nel sangue, ad alta concentrazione all'esame.

In condizioni normali, l'amilasi è presente in piccole quantità nel sangue e nelle urine, tuttavia, quando le cellule del pancreas hanno dei problemi, come la pancreatite o quando il pancreas è bloccato da una pietra, o in rari casi da un tumore, gli enzimi sono più facili da entrare in circolazione, quindi la loro concentrazione aumenta come in sangue e urina (l'amilasi lascia il corpo attraverso l'urina).

Un test dell'amilasi viene spesso utilizzato dai medici per diagnosticare la pancreatite. Lo studio dell'amilasi pancreatica (isoenzima P dell'amilasi) è particolarmente utile per la diagnosi di laboratorio della pancreatite acuta.

Il siero totale (nel sangue) è ancora il test diagnostico più utilizzato per la pancreatite acuta ed è giustificato con una precisione del 95% (accuratezza del test diagnostico significa la sua capacità di fornire valori reali).

Il problema con questa analisi, però, è la specificità relativamente bassa, che va dal 70 all'80% (la specificità di un test diagnostico è definita come la capacità di identificare correttamente le persone sane, cioè quelle che non sono affette dalla malattia o condizione da rilevare).

Interpretazione delle deviazioni

Amilasi totale

Durante gli episodi di pancreatite acuta, i livelli sierici di amilasi aumentano temporaneamente, tra 2 e 12 ore dopo l'inizio dell'attacco. La concentrazione torna alla normalità durante il terzo o quarto giorno. Il picco ottenuto tra le 12 e le 72 ore è solitamente 4-6 volte il massimo del valore normale, ma in un numero significativo di pazienti il ​​valore aumenta meno e spesso non aumenta affatto. Tuttavia, va notato che l'aumento dell'attività enzimatica non è proporzionale alla gravità del disturbo..

Nella pancreatite acuta associata a iperlipidemia, l'amilasi sierica può mascherarsi e apparire normale, probabilmente a causa dell'effetto di alti livelli di lipidi sulla lettura calorimetrica del test.

Una parte significativa dell'enzima viene escreta nelle urine, quindi all'aumento dell'attività sierica corrisponde un aumento dell'amilasi urinaria, che aumenta in molti più pazienti che nel siero, raggiunge livelli più alti e rimane alta per lunghi periodi.

Nella pancreatite silente cronica, sia l'attività sierica che l'attività dell'amilasi urinaria sono generalmente inferiori al normale.

L'amilasi totale non è un indicatore specifico della funzione pancreatica poiché è prodotta da vari organi. Livelli elevati sono stati trovati anche in altre malattie e situazioni che non colpiscono il pancreas, come:

  • parotite;
  • ostruzione dei dotti salivari;
  • gravidanza extrauterina;
  • ostruzione / influenza intestinale.

Nella pancreatite acuta, l'amilasi di solito aumenta contemporaneamente alla lipasi pancreatica, ma in alcuni casi quest'ultima può:

  • aumenta più a lungo;
  • e rimane a un livello elevato più a lungo.

La pancreatite cronica è spesso associata all'alcolismo. Può anche essere causato da traumi o ostruzione dei dotti pancreatici o essere associato a malattie genetiche come la fibrosi cistica.

Un aumento dell'alfa-amilasi sierica totale non è un indicatore specifico delle malattie pancreatiche, poiché questo enzima è prodotto anche dalle ghiandole salivari, dalla mucosa dell'intestino tenue, dalle ovaie, dalla placenta e dal fegato. Ci sono due isoenzimi nel siero, nel pancreas e nella salivare. L'amilasi pancreatica è più utile dell'amilasi generale per la diagnosi e il controllo della pancreatite acuta.

I valori enzimatici possono anche essere significativamente aumentati nelle persone con ostruzione e cancro al pancreas.

Valori bassi nei pazienti con pancreatite fanno invece pensare a un danno irreversibile alle cellule pancreatiche.

Amilasi pancreatica

In caso di pancreatite acuta, l'amilasi pancreatica di solito rimane elevata per le prime 12 ore dall'inizio dell'attacco e continua per 3-4 giorni, raggiungendo solitamente 4-6 volte il valore normale massimo.

L'esame della forma del pancreas non aiuta a diagnosticare il cancro del pancreas.

Lo studio dell'amilasi pancreatica durante gli attacchi di pancreatite acuta è l'unico modo per diagnosticare la pancreatite cronica.

Infine, un leggero aumento (fino a 78 U / L) può avere una scarsa rilevanza clinica..

Valori bassi di amilasi:

Livelli elevati di amilasi:

  • abuso di alcol (alcolismo);
  • chetoacidosi diabetica;
  • pietre nella cistifellea;
  • gravidanza;
  • infiammazione delle ghiandole salivari;
  • iperlipidemia;
  • ipertiroidismo;
  • porcellino;
  • ostruzione delle vie biliari;
  • pancreatite;
  • perforazione intestinale;
  • perforazione ulcerosa.

Attenzione, elenco non esaustivo. Va anche notato che spesso piccole deviazioni dagli intervalli di riferimento possono non essere clinicamente rilevanti..

Fattori che influenzano le analisi

Un certo numero di farmaci può interferire con i risultati del test, inclusi alcuni farmaci antinfiammatori, pillole anticoncezionali, cortisone,... e bere alcolici poco prima del test.

Generale

Il valore complessivo può essere superiore al normale nei pazienti con macroemazemia.

La macroamilasi è una forma di amilasi presente nel siero del sangue e ha un alto peso molecolare. Sono state suggerite diverse cause di macroamilasemia, ad esempio, si pensa che l'amilasi formi un complesso con l'immunoglobulina. La macroamilasi non può essere escreta nelle urine perché è troppo grande e quindi di solito aumenta l'amilasi sierica. In questo caso, un valore alto non viene utilizzato per diagnosticare la pancreatite..

Lo studio simultaneo dell'amilasi sierica e urinaria permette di capire se il paziente soffre di macroemazemia.

I valori possono anche aumentare di una varietà di altre condizioni e malattie, ad esempio:

  • calcoli con la cistifellea
  • cancro ovarico;
  • cancro ai polmoni;
  • gravidanza extrauterina;
  • appendicite acuta;
  • chetoacidosi diabetica;
  • parotite;
  • blocco intestinale;
  • ulcera perforata.

In questi casi l'analisi perde la sua utilità diagnostica..

Pancreatico

I risultati dell'esame della forma del pancreas possono essere elevati nei pazienti con macroemazemia.

Lo studio dell'amilasi pancreatica durante gli attacchi di pancreatite acuta è l'unico modo per diagnosticare la pancreatite cronica.

Quando e perché è necessario un test dell'amilasi

Nella maggior parte dei casi, un aumento dell'amilasi sierica è causato da un aumento della quantità di un enzima che entra nel flusso sanguigno e / o da una diminuzione della sua escrezione. Il test viene utilizzato principalmente per diagnosticare e controllare la pancreatite acuta e altri disturbi del pancreas e viene eseguito contemporaneamente alla lipasi.

Il livello può anche essere aumentato in caso di cancro al pancreas, ma di solito l'aumento si verifica troppo tardi per avere un'utilità diagnostica, tuttavia i risultati possono essere utilizzati per verificare se la terapia del cancro è efficace in caso di cancro.

Infine, è prescritto dai medici in caso di sintomi ancora non spiegati, ad esempio:

  • forte dolore addominale;
  • febbre (temperatura elevata);
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea.

Preparazione per l'analisi

Il paziente non deve aver consumato alcol nelle 24 ore precedenti e deve sottoporsi alla procedura a stomaco vuoto.

Aumento dell'amilasi nel sangue: come normalizzare i valori

Quali sono i valori dei livelli di amilasi considerati elevati?

Ogni età ha i suoi valori di riferimento

L'amilasi è un composto proteico che facilita la frammentazione dei carboidrati complessi per il loro successivo assorbimento a livello intestinale. Il livello di amilasi è molto importante nella diagnosi. Aiuta a identificare possibili processi infiammatori dell'apparato digerente..

Il controllo dell'attività dell'amilasi include 3 componenti.

  1. Analisi del livello di alfa-amilasi nel sangue. Nel corpo umano l'amilasi è presente in vari organi. Il numero totale di unità enzimatiche di varia origine nel plasma sanguigno è chiamato alfa-amilasi. Aumento del livello di attività alfa-amilasi:
    • per bambini sotto i 2 anni -> 65 U / l;
    • per tutti da 2 a 65 anni -> 125 U / l;
    • per tutti dai 70 anni -> 160 U / l.
  2. Analisi del livello di P-amilasi nel sangue. Gli enzimi che compongono il succo digestivo sono chiamati P-amilasi o pancreatico. Aumento del livello di circolazione della P-amilasi:
    • per neonati fino a 6 mesi -> 8 U / l;
    • per bambini da 6 mesi a 1 anno -> 23 U / l;
    • per tutti oltre 1 anno -> 50 U / l.
  3. Analisi del numero di unità di amilasi nelle urine. A differenza di altre sostanze enzimatiche, la cui presenza nelle urine è inaccettabile, piccole quantità di amilasi sono costantemente presenti nel liquido di scarto del corpo. Livelli enzimatici aumentati:
    • per bambini -> 64 U / l;
    • per adulti -> 70 U / l.

Cosa indica un aumento del livello di amilasi?

Molto spesso, livelli elevati di amilasi non passano inosservati.

Le cellule di ogni organo vengono periodicamente rinnovate. Il processo di rigenerazione dei tessuti di alcune ghiandole è accompagnato dal rilascio di amilasi nel flusso sanguigno. Il fegato quindi neutralizza l'enzima ei reni lo espellono nelle urine. Pertanto, il corpo scambia costantemente enzimi e la loro quantità rimane allo stesso livello..

La crescita delle unità enzimatiche nelle urine e nel sangue indica la destabilizzazione dei processi naturali nel corpo. Il danno ai tessuti degli organi interni porta al rilascio di sostanze più biologicamente attive. Tali violazioni sono spesso accompagnate dai seguenti sintomi:

  • letargia generale del corpo, sonnolenza;
  • sgabello sconvolto;
  • sensazione dolorosa nella regione epigastrica;
  • attacchi di dolore nella parte superiore dell'addome, schiena;
  • diminuzione o mancanza di appetito;
  • palpitazioni cardiache, sudorazione fredda;
  • tremori muscolari e debolezza.

Ragioni di alto livello.

Alcuni farmaci possono aumentare i livelli di enzimi

In alcuni casi, un aumento dei risultati dei test non è un segno di processi infiammatori. Uno dei motivi potrebbe essere una preparazione inadeguata per i test (bere alcolici, fumare, stress prima di prendere il sangue). Un altro motivo è l'assunzione di una serie di farmaci che possono influenzare il livello di sostanze biologicamente attive (diuretici, ormonali, analgesici).

Durante la gravidanza, il livello dell'enzima si discosta dalla norma in misura sempre maggiore man mano che il feto si sviluppa. Nel primo trimestre di gravidanza, la quantità di amilasi diminuisce. Quindi inizia a crescere, raggiungendo i valori massimi entro 34 settimane di gestazione. Nell'ultima fase, il contenuto di amilasi diminuisce di nuovo.

L'avvelenamento provoca la crescita dell'amilasi a breve termine. E le ragioni principali per l'alto livello sono:

  • processi distruttivi nei tessuti del pancreas,
  • malattie degli organi ghiandolari,
  • formazione di tumori,
  • diabete,
  • infiammazione degli organi addominali,
  • intossicazione del corpo,
  • formazioni cistiche,
  • distruzione del tessuto renale,
  • iperamilasemia,
  • gravidanza ectopica o interruzione della gravidanza.

Come diagnosticare livelli elevati di amilasi?

I livelli di amilasi vengono misurati nelle urine e nel sangue

Il contenuto di enzimi nel siero del sangue e nelle urine varia durante il giorno. La più piccola quantità di alfa-amilasi nel corpo di una persona sana circola di notte. Al mattino viene prescritta un'analisi del livello di questo enzima. Dona il sangue a stomaco vuoto. In casi estremi, viene eseguito un esame del sangue in qualsiasi momento quando si tratta dello sviluppo critico di fenomeni infiammatori.

In questo caso, l'analisi delle urine non è raccomandata al mattino. Al contrario, la prima porzione di liquido non viene utilizzata nello studio. Raccogli l'urina durante il giorno.

Un attacco di pancreatite comporta un forte rilascio di amilasi nel plasma. Dopo 2-3 ore, il numero di unità enzimatiche inizia a crescere, raggiungendo il massimo il giorno successivo. Durante questo periodo, le deviazioni negli indicatori superano la norma di decine di volte. Il contenuto di enzimi diminuisce gradualmente, raggiungendo i valori di riferimento dopo 3-4 giorni. Nelle urine, un salto nel livello di amilasi si verifica 6-7 ore dopo l'inizio della malattia e gli indicatori tornano alla normalità il 5 ° giorno.

In violazione del deflusso delle secrezioni ghiandolari, un livello aumentato persiste a lungo. Cisti, tumori e calcoli nei condotti esercitano una pressione sul tessuto ghiandolare. La quantità di enzima può raggiungere più di 200 U / L.

Come abbassare i livelli di amilasi nel sangue.

Trattamento farmacologico in combinazione con la correzione della dieta

La causa principale degli indicatori sovrastimati sono le malattie dell'apparato digerente. Pertanto, è necessario iniziare il processo di abbassamento dell'amilasi con l'eliminazione dei fattori che hanno provocato la sua crescita. Il complesso delle procedure terapeutiche è prescritto dal medico curante.

L'ottimizzazione della dieta e della dieta aiuterà a ridurre il contenuto di sostanze biologicamente attive. Dovrebbero essere esclusi cibi piccanti, fritti, affumicati e grassi. Bevande contenenti caffeina, cioccolato e alcol non sono raccomandati durante questo periodo. In alcuni casi, può essere prescritto il digiuno completo..

Inoltre, il medico può prescrivere le seguenti procedure:

  • contagocce con soluzione di cloruro di sodio;
  • farmaci che normalizzano la motilità gastrointestinale (Domperidone, Metoclopramide);
  • agenti che sopprimono la produzione di acido cloridrico (Famosan, Ranitidin, Lanzap);
  • analgesici (paracetamolo);
  • antispastici (papaverina, drotaverina).

Pericoli e conseguenze di alti livelli di amilasi.

L'aumento dei livelli di enzimi è pericoloso per lo sviluppo del diabete

La crescita dell'enzima nel sangue è un indicatore di una serie di malattie. È necessario determinare con precisione la causa della deviazione dalla norma. Il medico può ordinare ulteriori test per aiutare a stabilire una diagnosi accurata. Il trattamento tempestivo eliminerà la maggiore concentrazione dell'enzima.

Se l'aumento delle unità enzimatiche continua, una possibile complicazione potrebbe essere una violazione del metabolismo dei carboidrati. Un cambiamento nel metabolismo dei carboidrati provoca un eccesso o forti fluttuazioni della glicemia. Ciò può portare allo sviluppo del diabete mellito, all'interruzione dell'intero metabolismo (compreso il metabolismo di proteine ​​e grassi), al verificarsi di processi di fermentazione.

Prevenzione.

Prevenzione di alti livelli di amilasi: uno stile di vita sano

Uno stile di vita sano e una corretta alimentazione aiuteranno a prevenire la crescita dell'amilasi. Le regole principali per la prevenzione sono:

  1. Cibo frazionato. La quantità di cibo consumata al giorno dovrebbe essere distribuita uniformemente in piccole porzioni. L'eccesso di cibo, così come gli spuntini notturni, portano a un malfunzionamento nella produzione di amilasi.
  2. Attività fisica ottimale. Il movimento è necessario per qualsiasi corpo, ma il carico non dovrebbe essere eccessivo.
  3. Adeguata quantità di tempo per riposare. La mancanza di sonno provoca l'interruzione di tutte le funzioni del corpo, compreso il metabolismo enzimatico.
  4. Evitare prodotti contenenti alcol o ridurre al minimo la frequenza del loro utilizzo.
  5. Uso razionale dei carboidrati. I carboidrati svolgono un ruolo importante nella nutrizione umana, ma non tutti sono utili. I carboidrati più utili sono i cereali, la verdura, la frutta, i cereali. Il consumo quotidiano di zucchero e prodotti a base di zucchero può causare interruzioni nella circolazione dell'amilasi.
  6. Ridurre al minimo l'assunzione di cibi grassi e piccanti nel corpo. Il consumo troppo frequente di tali componenti nutrizionali produce un ritardo negli enzimi nel pancreas.
  7. Uno stato emotivo sano. Lo stress costante aumenta i livelli di amilasi e porta a conseguenze negative.

Uno stile di vita sano funge da strumento fondamentale per supportare i processi naturali nel corpo ed è una misura preventiva per evitare qualsiasi malattia.

Amilasi nel sangue: la norma per l'età, le cause di aumento e diminuzione, diagnosi e trattamento

Gli enzimi sono un ampio gruppo di sostanze coinvolte nella lavorazione dei composti. Il compito principale è accelerare le reazioni biochimiche. Come segue dalla natura del gruppo di strutture denominato. Cioè, agiscono come i cosiddetti catalizzatori.

L'amilasi è un enzima coinvolto nella scomposizione e nell'elaborazione delle molecole di amido, grazie al quale è possibile convertirla rapidamente in vari tipi di saccaridi.

Un altro nome per la sostanza è diastasi. È prodotto dalla salivare e dal pancreas.

Esistono diversi tipi principali di connessione.

  • Alfa amilasi. La cosa più importante nel corpo umano. Partecipa al processo digestivo. Anche nel metabolismo dei carboidrati in quanto tale. Pertanto, agisce come una struttura chiave nel metabolismo. Insieme ad altre sostanze che esistono separatamente.
  • Beta-amilasi. Non si trova nel corpo umano. È il principale nelle piante e nei funghi. Promuove però tutti gli stessi processi metabolici, quelli che avvengono negli organismi di altre forme di vita. In particolare, verdura. Altrimenti, l'essenza è più o meno la stessa di quella di una persona..
  • Gamma amilasi. Funziona secondo lo stesso principio del sapore alfa. Ma non è nemmeno sintetizzato nel corpo umano. Pertanto, svolge un ruolo secondario nell'argomento in esame..

Per quanto riguarda le indicazioni per l'analisi, la sostanza viene esaminata in diversi casi:

  • Sospetto diabete mellito.
  • Processi infiammatori nel pancreas.
  • Disturbi digestivi.
  • Malattie infettive posticipate. Soprattutto nel campo delle strutture del tratto gastrointestinale.

Cos'è l'amilasi, quanto è importante questo composto e in quali casi si discosta dalla norma?

Il ruolo e la funzione dell'amilasi

Il composto denominato ha solo due compiti..

Il primo

Si riferisce ai processi metabolici in tutto il corpo. La sostanza è in grado di convertire l'amido in saccaridi. Le stesse strutture che, durante la scissione, si trasformano in energia e vengono immagazzinate in varie forme.

L'amilasi è direttamente coinvolta in questo processo e lo accelera. Inoltre, come tutti i catalizzatori, dopo la reazione, non si consuma da solo. Può essere riutilizzato, che è esattamente ciò che si osserva nel corpo umano.

Il secondo

Processo digestivo. L'amilasi è anche coinvolta nella normale elaborazione delle sostanze che entrano nel tratto digestivo.

Ad esempio, quando l'amido entra nel corpo, entra in azione per primo. Insieme ai succhi digestivi. Per elaborare e depositare rapidamente i nutrienti. Fonti di energia potenziale, che possono essere chiamate carboidrati.

L'amilasi nel sangue è un catalizzatore (acceleratore) dei processi metabolici, proprio quelli che contribuiscono alla formazione di composti energeticamente preziosi. Senza di esso, non ci può essere attività vitale dell'organismo..

Tabelle degli standard

Si tratterà della forma più attiva della sostanza: la cosiddetta amilasi pancreatica.

Tra le donne

Età (anni)Tasso di amilasi nel sangue (U / L)
10-16Fino a 31
16-2537-39
25-50 anni35-50

Se parliamo della varietà alfa, il tasso di amilasi nelle donne nel sangue sarà di 20-160 U / litro, indipendentemente dall'età.

Negli uomini

Età (anni)Indicatore in unità per litro di sangue
10-16Fino a 35
16-2536-37
25-50 e oltre35-50

Le norme sull'amilasi (alfa) per gli uomini saranno più o meno le stesse del gentil sesso: 20-160 U / litro.

Nei bambini

Periodo di vitaTasso in U / l
6-12 mesiFino a 23
Fino a 10 anni31-32

La norma dell'amilasi (alfa) nei bambini di età inferiore a 2 anni sarà 5-65 U / l, quindi in base ai valori degli adulti.

Durante la gravidanza

Durante la gestazione, il volume di una sostanza è determinato da un numero compreso tra 20 e 100 unità..

Per quanto riguarda l'amilasi pancreatica, la quantità è approssimativamente uguale a quella riscontrata nelle donne al di fuori della gravidanza 20-160 U / litro di sangue.

Motivi dell'aumento

Un aumento dell'amilasi pancreatica significa che le ghiandole sono colpite: pancreas o salivare. Meno comunemente, si tratta di disturbi funzionali come diabete mellito, cirrosi, malattie gastrointestinali.

Ci sono diverse dozzine di fattori nello sviluppo del processo patologico. Vale la pena considerare i principali disturbi che possono provocare una violazione.

Parotite

È relativamente comune. Questa è principalmente una malattia pediatrica. Un processo patologico che colpisce i bambini. I pazienti di età compresa tra 3 e 15 anni sono colpiti. Le forme adulte sono rare, ma questa è un'eccezione alla regola..

L'essenza del disturbo sta nella sconfitta delle ghiandole del corpo: in particolare, i testicoli, il pancreas e le strutture salivari sono colpiti - da qui il naturale aumento dell'amilasi, se parliamo in modo condizionale. La sostanza viene sintetizzata in grandi quantità e quindi l'analisi dà risultati positivi..

Il processo patologico è accompagnato da un gruppo di sintomi specifici:

  • Collo gonfio. Questo è il risultato dell'infiammazione delle ghiandole salivari. Il paziente sembra innaturale.
  • Sensazioni dolorose. Durante la deglutizione e la palpazione dell'area interessata.
  • Disturbi digestivi.
  • Disagio nell'addome sinistro.
  • Nausea.
  • Vomito.
  • Disturbi delle feci.
  • Aumento della temperatura corporea. Il che è abbastanza comprensibile. Dopotutto, la parotite è un processo infettivo e virale. Gli indicatori raggiungono livelli di 38-39 gradi. A volte meno. Succede - di più.

Questa è solo una parte delle manifestazioni. Per quanto riguarda il trattamento, se ne occupa il pediatra.

Non c'è correzione etiotropica. Cioè, devi combattere i sintomi e prevenire conseguenze indesiderate..

Tra i metodi di eliminazione totale delle violazioni:

  • Una dieta delicata per una settimana o più.
  • Riposo a letto per 7-12 giorni.
  • Prednisolone e glucocorticoidi per evitare atrofia testicolare e orchite in quanto tali (infiammazione delle strutture seminali).
  • Preparati a base di vitamine. Complessi minerali per sostenere il corpo del paziente.

Il trattamento ospedaliero non è praticamente richiesto. Perché il disturbo è generalmente lieve. Il tasso di mortalità è appena 1 su 100.000.

Tuttavia, i tipi gravi del processo patologico vengono corretti in ospedale. Tutto richiede diverse settimane. Allo stesso tempo, il paziente è sotto la supervisione di medici..

Non è necessario regolare l'amilasi in modo speciale. Si riprenderà da sola non appena la violazione scompare.

Diabete

Una malattia cronica del pancreas, per dirla semplicemente. In realtà, questa è una condizione complessa in cui si verifica una violazione della produzione di insulina..

D'altra parte, la sintesi di una sostanza può essere normale. Ma i tessuti non sono abbastanza sensibili a questo composto. Di conseguenza, l'effetto sarà esattamente lo stesso.

Per quanto riguarda l'alta concentrazione di amilasi nell'analisi, questo è il risultato della compensazione dell'organismo. In poche parole, il corpo cerca di normalizzare il proprio stato e aumenta il carico sul pancreas. La concentrazione di enzimi aumenta.

Tuttavia, questo non ha importanza. La disfunzione è troppo grave, non ci sono abbastanza misure correttive, autoregolamentazione.

Il diabete mellito è accompagnato da diverse manifestazioni.

  • Aumento della pressione. Come risultato della formazione di speciali placche di colesterolo sulle pareti delle arterie.
  • Disfunzione vascolare. Ispessimento del sangue. Quale diventa la causa del processo patologico. Ad esempio, trombosi, flebite e altri.
  • Diminuzione dell'attività cerebrale. Come risultato del decorso delle condizioni ischemiche. Questo è il risultato del blocco dei vasi sanguigni con grandi placche di colesterolo..
  • Aterosclerosi. Non proprio un sintomo, piuttosto una tipica sindrome o complicanza. Una caratteristica caratteristica è la deposizione di grasso sul rivestimento interno delle arterie.

E così via. Il trattamento è compito dell'endocrinologo. Per correggere la condizione, è necessario ripristinare il metabolismo dei carboidrati. Questo viene fatto cambiando la dieta.

Mostrato un'alimentazione parsimoniosa, a basso contenuto di grassi e composti di valore energetico adeguati. L'insulina viene occasionalmente utilizzata secondo necessità. Come principale mezzo di azione di emergenza. Per abbassare i livelli di zucchero.

Riportare l'amilasi a valori normali presenta alcune difficoltà, dal momento che il corpo è già stato modificato e passato a "binari" patologici, ma è necessario lottare per questo. O almeno mantieni l'indicatore all'incirca allo stesso livello.

Infiammazione pancreatica

La cosiddetta pancreatite. È accompagnato da cambiamenti patologici nel corpo. Si sviluppano rapidamente e possono portare alla morte umana..

La forma acuta è estremamente pericolosa in termini di mortalità. Perché la necrosi dei tessuti inizia molto rapidamente. Il loro appassimento. Dopotutto, la chirurgia è indispensabile.

Il processo patologico è caratterizzato da un gruppo di sintomi pericolosi e scomodi:

  • Dolore intenso all'addome sinistro. Si sviluppano spontaneamente. A seguito della sconfitta delle strutture locali. L'intensità del dolore è tale che i pazienti possono andare in uno stato di shock. Per quanto riguarda la localizzazione, stanno circondando. Iniziano dal lato sinistro, vanno nella parte bassa della schiena e oltre.
  • Nausea.
  • Vomito.
  • Debolezza e sonnolenza.
  • Un aumento significativo della temperatura corporea. Si sviluppa all'improvviso. La crescita persiste per diverse ore. Dopo di che il livello si blocca in un punto.
  • Sentirsi sopraffatto.
  • Sono possibili disturbi della coscienza. Condizioni di sincope.

Il trattamento viene effettuato contemporaneamente sotto la supervisione di uno specialista in endocrinologia e chirurgia. È possibile attirare medici di diverse specialità (e non più profili in una persona).

La terapia è urgente, in ambiente ospedaliero. È prescritta una correzione operativa. L'area interessata del pancreas viene asportata in modo che il resto del tessuto rimanga funzionalmente attivo. Dopo la resezione, gli ormoni e gli enzimi sono indicati per un po '.

Le forme croniche del processo patologico a volte non richiedono un trattamento ospedaliero. Abbastanza farmaci. Gli esperti decidono quali. La domanda rimane a loro discrezione.

Disfunzione renale

È relativamente raro. Secondo varie stime, da 1 caso ogni 1.000.000 di popolazione mondiale. Inoltre, è molto più spesso diagnosticato in pazienti che hanno già problemi con un organo accoppiato nell'anamnesi.

Il disturbo è accompagnato da un gruppo di manifestazioni pericolose. Innanzitutto, va detto che l'amilasi aumenta a causa dell'insufficiente escrezione della sostanza nelle urine, poiché è in questo modo che la struttura lascia il corpo umano. La concentrazione cresce gradualmente. Più intenso è il processo patologico, più significativo è l'assorbimento inverso..

Per quanto riguarda i segni di insufficienza renale, si possono chiamare i seguenti punti:

  • Dolore alla parte bassa della schiena. Improvvisa. Non come le coliche, meno intense. Ma doloroso, a lungo.
  • Violazione della minzione. Raro bisogno di andare in bagno.
    Allo stesso tempo, la quantità di urina è oggettivamente ridotta al giorno. Fino a 500 ml. Questa condizione è chiamata oliguria..
  • Aumento della pressione sanguigna In una fase avanzata del processo patologico. L'indicatore è stabile, cioè non diminuisce mai da solo. Questa è la cosiddetta ipertensione maligna. Colpisce il cervello, i vasi sanguigni, gli occhi. Se non si interviene, è probabile che il paziente muoia per complicazioni..

L'amilasi torna alla normalità non appena viene ripristinata la funzione di filtraggio dei reni. Questo può essere problematico. Soprattutto se il processo è in esecuzione, vecchio.

I diuretici sono prescritti (nella fase iniziale), tuttavia, non sempre. È indicata anche l'emodialisi. Purificazione del sangue hardware. Grazie a questo è possibile correggere la concentrazione di amilasi..

Per quanto riguarda la tecnica totale, è indicato il trapianto di rene. Purtroppo, a causa della mancanza di donatori, molti non vengono curati.

Malattie dello stomaco

Se l'amilasi è elevata, è probabile che la causa sia un malfunzionamento del tratto digerente, in particolare lo stomaco potrebbe essere il colpevole. Patologie di questa struttura di massa. Dalla gastrite alle ulcere.

La violazione della concentrazione di amilasi si verifica a causa del suo assorbimento attivo nel sangue.

Per quanto riguarda le manifestazioni, dipendono dalla diagnosi specifica. Molto spesso, si verificano i seguenti segni:

  • Dolore nella regione epigastrica. Cioè, appena sopra l'ombelico.
  • Fastidio addominale Gravità, ribollente.
  • Maggiore produzione di gas intestinali.
  • Disturbi digestivi.
  • Vomito.
  • Nausea.
  • Eruttazione.
  • Bruciore di stomaco. Con un sapore aspro in bocca.
  • Diarrea.
  • Stipsi.

Tutti gli "incantesimi" della dispepsia ci sono. Inoltre, la gravità della condizione dipende dalla durata della malattia..

Il recupero viene effettuato sotto la supervisione di un gastroenterologo. Vengono prescritti diversi tipi di farmaci. Antiacidi per ridurre la produzione di acido gastrico e l'acidità.

Anche inibitori della pompa protonica. Per una correzione totale. È possibile utilizzare assorbenti, altri medicinali a seconda della situazione.

L'amilasi si riprende da sola. Dopo che la condizione patologica primaria è stata corretta.

Cirrosi epatica

Malattia acuta o cronica. Con esso, i tessuti della ghiandola più grande del corpo muoiono. Il carico su tutti i sistemi aumenta. In particolare, ne soffre anche la struttura enzimatica..

Nella fase iniziale, ciò porta ad un aumento degli indicatori. Quindi, per ridurre l'amilasi. Quanto velocemente dipende dalla velocità di progressione del processo patologico.

Per quanto riguarda le manifestazioni del disturbo, sono chiaramente visibili:

  • Dolore grave o moderato nella parte destra. Sotto le costole.
  • Sensazione di pienezza nella stessa localizzazione.
  • Aumento del sanguinamento. Ridurre il tasso di coagulazione del tessuto liquido. Ben visibile in traumi, ferite.
  • Nausea.
  • Vomito.
  • La formazione di vene varicose sul corpo. Nella zona delle gambe, delle braccia, dell'addome. I ragni appaiono rossi o viola. Questo è un plesso di capillari.

Il trattamento avviene sotto la stretta supervisione di un epatologo. A volte è coinvolto un gastroenterologo se non c'è uno specialista ristretto.

Vengono prescritti i farmaci del gruppo protettore. Per proteggere il fegato da influenze dannose dall'esterno e dall'interno. Gli enzimi sono usati per correggere la digestione.

Il processo non è veloce. Il paziente potrebbe dover prendere le pillole per tutta o la maggior parte della loro vita.

Per quanto riguarda le misure chirurgiche, solo un trapianto di fegato aiuterà. Di nuovo, c'è un problema con i donatori. Perché l'aiuto diventa improbabile.

Scialoadenite

Violazione dell'attività funzionale delle ghiandole salivari durante l'infiammazione. Molto spesso è di origine infettiva. Ma esistono anche forme idiopatiche, quando è difficile o impossibile determinare la genesi di una condizione patologica..

L'amilasi aumenta come conseguenza del naturale aumento dell'attività delle ghiandole salivari (si verifica iperstimolazione).

  • Dolore alla bocca, dietro le orecchie, sotto la mascella inferiore.
  • Aumento della produzione di saliva. Ipersalivazione.
  • Aumento della temperatura corporea. Fino a segni da 37 a 39 gradi Celsius. Dipende dalla gravità del processo patologico e dal grado di attività immunitaria.

Il trattamento e la diagnostica vengono effettuati sotto la supervisione di specialisti in malattie infettive. Anche medici otorinolaringoiatri. Possibili opzioni.

Vengono prescritti antibiotici, farmaci antinfiammatori. Farmaci per virus, farmaci a base di interferone. Anche antipiretico.

Molti modi e tecniche. La domanda su quali mezzi usare è decisa dal medico. A posto.

Un'analisi per l'amilasi viene eseguita nei casi in cui è probabile lo sviluppo di uno dei processi patologici. Il recupero è appropriato. Dipende dal disturbo specifico.

Motivi del declino

C'è anche un calo della concentrazione del composto. Qual è la colpa?

Epatite

L'infiammazione virale del fegato è la causa principale della bassa amilasi negli esami del sangue. Forme tossiche meno comuni del processo patologico: varietà medicinali e alcoliche.

I sintomi della condizione sono evidenti:

  • Dolore intenso.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Disturbi digestivi.

Il trattamento viene eseguito da un gastroenterologo o da un epatologo. Se ce n'è uno nel personale dell'ospedale. Epatoprotettori e antivirali speciali sono prescritti per sconfiggere la condizione.

Tumore pancreatico

Gambero. Di conseguenza, c'è un disturbo nel lavoro dell'intero organismo, compreso il sistema enzimatico. La produzione di enzimi da parte dei tessuti alterati diventa impossibile, il che si manifesta con una diminuzione del livello di amilasi nel sangue.

I sintomi del disturbo sono sfocati, sebbene possano essere notati:

  • Dolore all'addome sinistro.
  • Nausea.
  • Vomito.
  • Indigestione totale.

Il recupero è urgente. Sotto la supervisione di un oncologo. Vengono mostrati l'operazione, la chemioterapia e la radioterapia. Tutto dipende dal tipo di neoplasia (la sua struttura istologica).

Ulteriori esami

Tra i metodi di diagnostica ausiliaria, oltre all'analisi biochimica, sono prescritte le seguenti misure:

  • Ecografia del tratto digerente.
  • Interrogatorio verbale del paziente per identificare tutti i reclami di salute.
  • Prendendo l'anamnesi. Identificare la probabile origine della patologia.
  • RM o TC. Soprattutto se ci sono sospetti di anomalie anatomiche.
  • Ad esempio, cancro o cancro benigno.
  • Analisi del sangue generale.
  • Test ormonali.
  • Test del diabete.
  • Ecografia renale.
  • Analisi delle urine.

Ci sono diverse opzioni. E questo non è un elenco esaustivo di tecniche..

L'amilasi è un enzima che scompone gli amidi in oligosaccaridi.

La connessione è importante e tutti i cambiamenti dovrebbero essere considerati come segni di un processo patologico. Cosa diranno altre ricerche.


Articolo Successivo
Come rafforzare i vasi sanguigni delle gambe: esercizi, creme, farmaci e vitamine