Quale dovrebbe essere l'indicatore ALT nel sangue


L'alanina aminotransferasi (ALT) è un enzima che l'aumento dei livelli ematici può indicare un danno epatico. Il rapporto tra gli indici ALT e AST (aspartato aminotransferasi) consente di effettuare diagnosi differenziale di varie malattie degli organi interni.

Localizzazione e ruolo dell'enzima ALAT nel corpo umano

L'enzima è presente in tutte le cellule del corpo, ma la sua massima concentrazione si trova nel cuore, nel fegato e nei reni. In misura minore, è localizzato nei tessuti della milza, del pancreas e dei polmoni. Sintetizzata all'interno delle cellule, questa sostanza biologicamente attiva è coinvolta nella formazione di un gran numero di vari amminoacidi. È coinvolto nel metabolismo dell'azoto e dell'energia. Nel sangue di una persona sana, l'alanina aminotransferasi è presente nella concentrazione minima.

Un aumento dei livelli di ALT nel sangue può indicare la morte di cellule di vari organi, ma prima di tutto indica una patologia epatica. Lo studio è indicato per i pazienti che hanno nausea, ingiallimento della pelle, dolore nell'ipocondrio destro, debolezza, appetito alterato, scolorimento degli escrementi. Inoltre, l'analisi dovrebbe essere eseguita da persone che hanno avuto l'epatite, che hanno una predisposizione alle malattie del fegato o sono in sovrappeso, oltre a bere alcolici o farmaci che hanno un effetto negativo sul fegato.

La determinazione dell'attività di questa sostanza è molto importante per la diagnosi dell'epatite nelle prime fasi. L'ALT è aumentata già nella prima fase della malattia, preicterica, la cui durata è di 10-350 giorni, a seconda della forma della malattia. Se si sospetta un grave danno al tessuto epatico, al paziente può essere assegnata un'analisi per alanina aminotransferasi in combinazione con una serie di altri studi: per AsAt, LDH, GGT, bilirubina, ecc. È importante condurre uno studio completo, poiché non solo il contenuto quantitativo di alanina è di importanza decisiva -aminotransferasi nel plasma, ma anche il rapporto tra la concentrazione di vari enzimi.

Quindi, se AsAt supera il valore AlAt, ciò indica che il paziente ha una patologia cardiaca e, in caso contrario, gli specialisti hanno tutte le ragioni per credere che il paziente soffra di una malattia del fegato. Entrambi gli enzimi intracellulari aumentano allo stesso modo se il paziente ha lesioni muscolari.

Poiché l'alanina aminotransferasi elevata può indicare varie patologie, la sua concentrazione specifica dovrebbe essere presa in considerazione nella valutazione dei risultati ottenuti. Quindi, con la degenerazione grassa del fegato, il suo contenuto aumenta 2-3 volte, con cirrosi - 4-5 volte, con epatite alcolica - non più di 6 volte, con carcinoma - 5-10 volte. Nell'epatite virale, il suo livello è correlato al grado di distruzione cellulare e può superare i valori normali di 50-100 volte.

Nell'analisi biochimica, l'alanina aminotransferasi viene misurata in unità per litro (U / L).

Tasso di concentrazione di alanina aminotransferasi nel sangue

Il tasso di enzimi negli uomini di età superiore ai 17 anni è di 41 U / L e nelle donne della stessa età - 31 U / L. Durante la gravidanza gli indicatori spesso aumentano, ma un aumento troppo forte della concentrazione di AlAt può indicare la presenza di patologie.

Nei neonati, il contenuto della sostanza non supera 17 U / L, ma aumenta gradualmente e raggiunge 56 U / L entro 6 mesi. Quindi la concentrazione di alanina aminotransferasi inizia a diminuire e entro 3 anni raggiunge 33 unità, entro 6 anni - 29 unità. Nei ragazzi adolescenti, il suo contenuto è in media 27 U / l, e nelle ragazze - 24 U / l.

L'analisi può essere prescritta da un terapista, ematologo, specialista in malattie infettive, endocrinologo, gastroenterologo o chirurgo. Per un'interpretazione affidabile dei risultati, potrebbe essere necessario consultare un oncologo, un epatologo e un urologo (se il paziente ha dei reclami sul proprio profilo).

Altitudine aumentata: cause di squilibrio

Ci sono una serie di ragioni per un aumento dell'ALT, ma la principale è la malattia del fegato: tumori maligni, epatite virale e alcolica, epatosi grassa, lesioni tossiche causate dall'assunzione di vari farmaci (antibiotici, contraccettivi orali, farmaci psicotropi, immunosoppressori, steroidi, ecc.).

In alcuni casi, il contenuto di questo enzima aumenta nei disturbi cardiaci, pancreatite, miosite, ustioni estese, distrofia muscolare e malattie emolitiche. AlAt può aumentare con una mancanza di alfa1-antitripsina e carnitina (una sostanza correlata alle vitamine del gruppo B).

I risultati possono essere migliorati per ragioni fisiologiche. In particolare, durante uno sforzo fisico intenso, iniezioni intramuscolari e consumo di cibo con additivi nocivi. Influisce in modo significativo sul contenuto di questa sostanza e sull'assunzione di farmaci. Pertanto, prima di eseguire l'analisi, è necessario consultare il proprio medico in merito alla loro cancellazione temporanea. Se è impossibile interrompere l'assunzione di farmaci, è necessario prendere in considerazione l'influenza di questo fattore quando si valutano i risultati dello studio..

Quando gli indicatori ALT superano la norma di 2-3 volte, i medici chiamano questa condizione un leggero aumento, la crescita dell'ALT fino a 20 volte rispetto ai valori di riferimento viene definita moderata. Quando la concentrazione viene aumentata più di 20 volte, gli specialisti iniziano a suonare l'allarme. I modi principali per abbassare il livello dell'enzima sono il trattamento delle malattie che hanno causato la sua crescita, il rifiuto di assumere droghe tossiche e alcol, nonché la normalizzazione della dieta..

Alat declassato: perché?

L'ALT diminuisce nelle malattie epatiche acute e croniche accompagnate da necrosi tissutale estesa. In questo caso, una diminuzione della concentrazione dell'enzima è dovuta ad una significativa riduzione del numero di quelle cellule che lo sintetizzano. Inoltre, la mancanza di alanina aminotransferasi si verifica con una carenza di vitamina B6. In una tale situazione, per normalizzare il livello dell'enzima, è necessario sopperire alla mancanza di vitamine, cambiare la dieta e iniziare il trattamento di quelle malattie che hanno causato lo squilibrio.

Se AlAt rientra nell'intervallo normale, ciò non significa l'assenza di patologie epatiche. Per una diagnosi accurata, questo test deve essere combinato con altri test. Gli esami del sangue per il contenuto di questa sostanza devono essere eseguiti con una predisposizione genetica a malattie del fegato, obesità, diabete, assunzione di determinati farmaci e anche a contatto con persone che soffrono di epatite virale.

Come scoprire il livello di alanina aminotransferasi nel sangue?

I test di laboratorio vengono eseguiti in cliniche governative su segnalazione di un medico. I risultati sono pronti per 2-3 giorni, ma spesso è necessario andare dal medico che ha ordinato lo studio per ottenere risposte, il che richiede tempo aggiuntivo. Questo può essere difficile per le persone impegnate. L'opzione più conveniente è contattare un istituto medico e diagnostico privato, dove è possibile effettuare un'analisi in un momento conveniente e senza il rinvio di uno specialista.

Ti consigliamo di prestare attenzione a uno dei principali laboratori privati ​​russi - "INVITRO". Gli uffici medici della rete operano in 290 insediamenti in Russia e nei paesi limitrofi. I risultati dei test effettuati in questi laboratori di ricerca sono riconosciuti da tutte le istituzioni mediche del paese..

Il termine per il test biochimico per l'alanina aminotransferasi (ALT) è di 1 giorno lavorativo. Per un costo aggiuntivo, l'analisi può essere eseguita in 2 ore. Il prelievo di sangue a domicilio viene effettuato per i pazienti non trasportabili. Il cliente può ricevere i risultati della ricerca presso la sede dell'azienda, tramite corriere, e-mail, fax o telefono. Il costo dell'analisi a Mosca e nella regione di Mosca è di 260 rubli, a San Pietroburgo - 170 rubli e in altre città del paese - 130-160 rubli.

Licenza per svolgere attività medica n. LO-50-01-009134 del 26 ottobre 2017.

Il problema dell'interpretazione dei risultati della ricerca biochimica dovrebbe essere interamente sulle spalle di uno specialista. Tieni presente che l'ALT da sola non ha un valore diagnostico significativo. Gli specialisti sono interessati principalmente al rapporto proporzionale di AsAt e AlAt. Inoltre, la deviazione della concentrazione di alanina aminotransferasi dagli indicatori consentiti può essere una norma fisiologica, tenendo conto dell'allenamento fisico effettuato il giorno prima e delle lesioni ricevute nel loro processo.

Aumento dell'ALT nel sangue

9 minuti Autore: Lyubov Dobretsova 1145

  • Informazioni generali su ALT
  • Segnali di aumento dei valori
  • Regole per la preparazione e la consegna dell'analisi
  • Valori di riferimento ALT
  • Motivi di deviazione dalla norma
  • Raccomandazioni per la correzione degli indicatori
  • Risultato
  • Video collegati

ALT o ALAT (alanina aminotransferasi) e AST o AST (aspartato aminotransferasi) è una combinazione di molecole proteiche complesse con elementi permanenti di cellule non di membrana, altrimenti enzimi. Il loro scopo principale è quello di accelerare la reazione chimica degli amminoacidi (alanina e aspartico), che collegano il metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati. La produzione di enzimi nel corpo avviene in modo endogeno, cioè intracellulare, quindi la concentrazione di AST e ALAT nel sangue di una persona sana è insignificante.

Informazioni generali su ALT

La sede principale per l'alanina aminotransferasi sono gli epatociti (cellule del fegato). In quantità minori, si trova nel miocardio, nel pancreas, nei reni e nei tessuti dell'apparato muscolare. L'aspartato aminotransferasi è concentrata, in misura maggiore, nel muscolo cardiaco, così come nel fegato, nei neuroni cerebrali, nei muscoli scheletrici.

Con un cambiamento distruttivo negli organi elencati, gli enzimi vengono rilasciati e in grandi quantità entrano nella circolazione sistemica. Quando l'enzima AST o ALT nel sangue è elevato, ciò significa una violazione dell'integrità delle cellule degli organi, quindi, lo sviluppo di processi patologici.

ALT e AST sono in stretta correlazione. Un rapporto sano di enzimi, noto anche come coefficiente di de Ritis, varia da 0,91 a 1,75. Un coefficiente basso (inferiore a uno) indica la presenza di patologie epatiche. Il superamento dell'indicatore di 2 volte indica la distruzione del miocardio.

La concentrazione di ALT viene identificata nell'ambito della biochimica del sangue. L'enzima è un marker dello stato organico degli epatociti e della salute del fegato. In base al suo contenuto quantitativo, i segni di malattie epatiche sono determinati nella fase preclinica, cioè prima della comparsa di sintomi caratteristici di scolorimento della pelle e delle mucose (ittero).

Un aumento degli indicatori del principale enzima degli epatociti consente al medico di assumere la presenza di:

  • epatite di varia eziologia;
  • processi di cancro nel fegato;
  • cirrosi (tutte le varietà);
  • steatosi (degenerazione grassa del fegato);
  • epatosi grassa;
  • colestasi (violazione della sintesi e deflusso della bile);
  • distrofia muscolare progressiva;
  • danno epatico tossico (medicinale, alcolico, ecc.);
  • malattie pancreatiche;
  • disfunzione cardiaca.

Prima di tutto, le patologie associate alla citolisi (distruzione degli epatociti) sono sospette. Risultati insoddisfacenti dell'ALT (ALT) nell'analisi biochimica richiedono un'ulteriore verifica mediante metodi di laboratorio e hardware. Sulla base dei soli parametri ematici, la patologia viene ipotizzata, ma non diagnosticata in modo definitivo.

Segnali di aumento dei valori

L'analisi del sangue biochimica è un metodo di studio di laboratorio dei biofluidi, al fine di identificare disturbi funzionali negli organi e nei sistemi corporei. Lo studio è assegnato:

  • secondo i disturbi sintomatici del paziente (dolore persistente di qualsiasi localizzazione, indigestione, funzioni cardiache e respiratorie, malfunzionamenti del sistema nervoso, endocrino, epatobiliare e dell'apparato renale);
  • nell'ambito dell'esame clinico;
  • a scopo preventivo;
  • a contatto con pazienti infetti da epatite virale;
  • monitorare la terapia delle malattie diagnosticate.

Durante il periodo perinatale, le donne donano più volte il sangue per la biochimica, il che consente di diagnosticare tempestivamente possibili disturbi nel corpo della futura mamma, che influiscono negativamente sullo sviluppo del bambino. Particolare attenzione viene prestata agli indicatori ALT nell'analisi del sangue quando il paziente manifesta sintomi di patologie epatiche:

  • nausea e pesantezza nella regione epigastrica;
  • diarrea alternata e costipazione (stitichezza);
  • perdita di interesse per il cibo (perdita di appetito);
  • rivestimento giallo sulla lingua e amarezza in bocca;
  • temperatura corporea subfebrilare (37–38 ° C);
  • prurito (soprattutto nella zona del viso);
  • un cambiamento nell'ombra degli escrementi in un colore giallo chiaro, scuro dell'urina;
  • dolore nell'ipocondrio a destra;
  • sfumatura giallastra del bianco degli occhi
  • flatulenza cronica;
  • teleangectasie (vene del ragno) ed ematomi di origine non traumatica;
  • rigonfiamento.

Con malattie del fegato diagnosticate, un'analisi per il contenuto di AST e ALT nel sangue può essere prescritta separatamente per monitorare le dinamiche del trattamento.

Regole per la preparazione e la consegna dell'analisi

Per ottenere risultati oggettivi, è necessario eseguire un'analisi biochimica dopo una semplice preparazione preliminare. Il paziente deve rispettare le seguenti condizioni:

  • escludere l'uso di bevande alcoliche in 5-7 giorni, perché i metaboliti tossici dell'etanolo interrompono i processi di sintesi di proteine ​​ed enzimi nel fegato.
  • in 2-3 giorni eliminare dalla dieta cibi grassi e fritti, in modo da non creare ulteriore stress su fegato e pancreas;
  • interrompere temporaneamente l'uso di farmaci;
  • osservare il regime di digiuno prima della procedura per almeno 8-12 ore.

Perché devo essere sottoposto a test a stomaco vuoto? Ciò è dovuto al fatto che qualsiasi cibo cambia la composizione del sangue e i grassi rendono il plasma torbido. I risultati del test a stomaco pieno saranno imprecisi.

Valori di riferimento ALT

I valori delle linee guida ALT sono classificati in base al sesso (negli uomini e nelle donne) e alla categoria di età del paziente. Nei bambini, dal momento della nascita a 6 mesi, gli indicatori della norma aumentano, quindi cambiano a seconda dell'età e acquisiscono stabilità dopo l'età adulta.

Il contenuto dell'enzima nel sangue delle donne è influenzato dalla gravidanza, dall'assunzione di contraccettivi orali ormonali e dalla menopausa. Un leggero (entro il 25%) aumento dell'ALT nel sangue durante la gravidanza e una diminuzione dopo 50 anni, non è accettato fare riferimento a cambiamenti patologici.

Il limite superiore degli indicatori per bambini del contenuto di enzimi nel sangue non deve superare i seguenti valori (in U / l):

NeonatoFino a 6 mesi.Fino a un annoFino a tre anniFino a 6 anniFino alla maggiore età
495654332939

Valori di riferimento dell'alanina aminotransferasi per gli adulti:

Tasso in U / lNorma in mmol / l
uomini45252
donne34≈ 190

Quando si valutano gli indicatori ALT, senza fallo, vengono presi in considerazione i valori AST ottenuti. La decodifica dei risultati dell'analisi viene eseguita entro un giorno.

Motivi di deviazione dalla norma

L'indice enzimatico può deviare dai valori standard sia verso l'alto che verso il basso. Entrambe le opzioni sono insoddisfacenti e indicano un'intensa distruzione cellulare. Un livello ridotto di ALT viene registrato molto meno spesso di un aumento della concentrazione dell'enzima nel sangue.

Ci sono due ragioni principali per il calo delle prestazioni:

  • necrosi estesa degli epatociti, a seguito di malattie epatiche croniche avanzate;
  • carenza a lungo termine nel corpo di piridossina (vitamina B6).

Vitamina B6 partecipa attivamente alla produzione di ALAT e ASAT. Con la sua carenza cronica, gli enzimi vengono sintetizzati in quantità insufficienti. L'iperenzimemia (ALT elevata) è classificata in quattro gradi:

  • facile: un aumento degli indicatori di 3-5 volte;
  • moderato - 5-6 volte;
  • media - più di 6 volte;
  • alto - più di 10 volte.

Le ragioni dell'aumento dell'ALT sono associate a patologie acute o croniche del fegato e del cuore. L'infarto miocardico (necrosi di una parte del muscolo cardiaco) viene presumibilmente diagnosticato con un indicatore ALT che supera gli standard di 5 o più volte. In questo caso aumenta anche il coefficiente di Ritis. L'infiammazione acuta del pancreas dà un aumento degli indici enzimatici almeno 3 volte, distrofia dell'apparato muscolare - 7-8 volte.

Nell'epatite virale, si osserva un aumento del valore di alanina aminotransferasi, 20-50 volte. Esistono tre tipi principali di malattie virali, due aggiuntive:

  • Malattia di Botkin o epatite A;
  • siero (epatite B);
  • post-trasfusione o epatite C;
  • tipo D ed E (malattie associate ai principali tipi).

Con l'epatite tossica (alcolica), i valori di ALT possono essere aumentati di centinaia di volte. Un alto livello dell'enzima nei risultati della biochimica, specialmente in assenza di sintomi pronunciati, è un motivo per un ulteriore esame. Il paziente deve donare il sangue per un test immunoenzimatico (ELISA) per rilevare il virus dell'epatite.

In caso di danno epatico cirrotico incurabile (cirrosi), il contenuto di ALT nel sangue può essere aumentato da 225 U / L a 2250 U / L. I risultati dipendono dallo stadio e dall'eziologia della malattia. La cirrosi può avere la seguente eziologia:

  • virale - si forma come una complicazione dell'epatite trasferita A, B, C;
  • farmacologico o medicinale - si sviluppa con farmaci errati prolungati;
  • tossico (alcolico) - si verifica a causa di alcolismo cronico;
  • scambio-alimentare - formato sullo sfondo di patologie croniche del sistema endocrino; criptogenico (con una natura sconosciuta di origine);
  • biliare (primaria e secondaria) - è una complicanza della malattia della colecisti;
  • autoimmune, la causa dello sviluppo è un malfunzionamento del sistema immunitario del corpo.

L'ALT più alto si registra nella cirrosi virale e alcolica. Se c'è il sospetto di alterazioni cirrotiche nel tessuto epatico, il paziente deve urgentemente sottoporsi a un'ecografia degli organi peritoneali.

Altre possibili cause di livelli enzimatici elevati includono:

  • Necrosi pancreatica, altrimenti morte delle cellule pancreatiche, come complicanza della pancreatite avanzata.
  • Colecistopancreatite e infiammazione cronica del pancreas. Durante i periodi di latenza della malattia, il livello di alanina aminotransferasi è leggermente aumentato. Un forte aumento dell'enzima nel sangue significa un'esacerbazione della malattia.
  • Miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco). La patologia viene diagnosticata confrontando gli indicatori ALT e AST e calcolando il coefficiente di Ritis.
  • Malattie epatiche acute e croniche (steatosi, steatoepatite, epatosi).
  • Trasformazione del cancro degli epatociti (più spesso, si verifica come complicanza dell'epatite cronica e della cirrosi).
  • Intossicazione epatica da alcol, medicinali o altro.
  • Trattamento chemioterapico.
  • Stato di attacco cardiaco e pre-infarto.
  • Infezione da virus di Epstein-Barr (mononucleosi).

Nel caso in cui la presunta diagnosi non sia confermata durante un ulteriore esame, risultati falsi possono significare il mancato rispetto delle condizioni di preparazione (bere alcolici, mangiare cibi grassi), nonché uno stato di stress neuropsicologico o esaurimento fisico al momento della donazione del sangue.

Raccomandazioni per la correzione degli indicatori

Per ridurre l'alta ALT nel sangue, prima di tutto, è necessario iniziare il trattamento della malattia sottostante che ha influenzato i risultati del test. Poiché nella maggior parte dei casi, una maggiore concentrazione di ALT è dovuta allo sviluppo di patologie epatiche, vengono prescritti farmaci del gruppo epatoprotettivo:

  • Fosfolipidi essenziali (composti complessi di alcoli, acidi e lipidi ad alto peso molecolare). Stimolano la rigenerazione degli epatociti, stabilizzano i processi metabolici, mantengono l'equilibrio di proteine, grassi e carboidrati (Essliver, Fosfonziale, Essentiale Forte N, Phosphogliv, ecc.).
  • Lipotropi epatoprotettivi. Rallentare o fermare l'infiltrazione di grasso nel fegato (Heptral, Betargin, Hepa-Merz).
  • Epatoprotettori vegetali. Promuove il ripristino delle cellule epatiche, il trattamento richiede un uso a lungo termine. Le compresse contengono estratti naturali di erbe medicinali (Liv-52, Silimar, Karsil, Bongigar, ecc.).

Una terapia aggiuntiva viene eseguita con farmaci a base di acido ursodesossicolico (Ursosan, Urdoksa, Ursodez) e acido lipoico, che aiutano a neutralizzare le tossine e i prodotti di degradazione dell'alcol. La terapia dietetica può aiutare a ridurre l'ALT. A un paziente con capacità funzionali compromesse del fegato e del pancreas viene prescritta una dieta "Tabella n. 5".

Risultato

L'alanina aminotransferasi (ALT) è un enzima endogeno che accelera la reazione chimica dell'amminoacido alanina. La parte principale dell'ALT è contenuta nel fegato, il resto è localizzato nel pancreas, nel miocardio e nei muscoli. In un uomo sano, la quantità di enzima nel sangue non è superiore a 45 U / L, in una donna - 34 U / L.

Se gli indicatori sono significativamente aumentati, significa che i tessuti e le cellule sono patologicamente modificati e hanno gravi danni, attraverso i quali l'alanina aminotransferasi entra nel flusso sanguigno. La determinazione del livello di ALT viene eseguita come parte di un esame del sangue biochimico.

Nella maggior parte dei casi, con un valore aumentato dell'enzima, vengono diagnosticate malattie del fegato (epatite, epatosi, cirrosi, ecc.), Pancreatite cronica o acuta, disturbi cardiaci (miocardite, infarto). La diagnosi deve essere confermata da un esame dettagliato, inclusi numerosi test di laboratorio e procedure diagnostiche hardware.


Articolo Successivo
Globuli rossi