Ricerca su PTI e INR: chi è consigliato e cosa mostra un simile esame del sangue


Un'analisi per PTI (indice di protrombina) e INR (rapporto internazionale standardizzato) consente di trarre conclusioni sul fatto che il sistema di coagulazione del sangue funzioni bene o male. Tali conoscenze sono necessarie per gli interventi chirurgici, per il controllo della terapia farmacologica nel trattamento delle patologie del sistema cardiovascolare e per la loro prevenzione..

Cosa mostra la ricerca su PTI e INR

Il sangue è la sostanza principale del corpo. Tutti i processi che si verificano a livello cellulare e, quindi, il normale funzionamento di ciascun organo dipendono dalla sua qualità. Una delle caratteristiche più importanti del sangue è la sua viscosità..

La consistenza ottimale del sangue nel corpo è assicurata dal lavoro coordinato di due sistemi:

  • La coagulazione regola la formazione di trombi, necessaria per fermare il sanguinamento in caso di danneggiamento della parete vascolare.
  • L'anticoagulante mantiene uno stato fluido del sangue. La sua funzione principale è quella di prevenire la formazione di coaguli di sangue volontari..
  • Se l'equilibrio tra i due è squilibrato, la persona soffre di sanguinamento o coaguli di sangue (coaguli di sangue)..
  • Per valutare il funzionamento del sistema di coagulazione del sangue, viene effettuato uno studio completo: un coagulogramma. I suoi indicatori consentono di prevedere come andrà il parto o l'intervento chirurgico.

I fattori plasmatici hanno la principale influenza sulla coagulazione del sangue. Il più importante di questi è la protrombina (fattore II). Questa proteina complessa è un precursore della trombina. È lui che è responsabile della formazione di un coagulo di sangue. Le proteine ​​sono prodotte dal fegato, che richiede vitamina K..

In base ai risultati dell'analisi per la protrombina, viene valutato quanto segue:

  • il lavoro del sistema digerente (soprattutto il fegato)
  • la probabilità di sviluppare un ictus o un infarto
  • il livello di vitamina K nel corpo
  • il rischio di coaguli di sangue con vene varicose
  • l'efficacia degli anticoagulanti

PTI è il rapporto tra il tempo di coagulazione del plasma standard (PTT) e quello del sangue del paziente, espresso in percentuale..

A seconda della sensibilità dei reagenti utilizzati (fattore tessuto), i risultati dell'analisi possono variare in modo significativo. A questo proposito, si consiglia di eseguire regolarmente esami del sangue per PTI nello stesso laboratorio..

Per ridurre al minimo la dipendenza del risultato del test dalle condizioni di laboratorio, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha introdotto nella pratica clinica l'indicatore INR (International Standardised Ratio) nel 1983.

Durante l'elaborazione dei dati ottenuti a seguito della ricerca, viene presa in considerazione la sensibilità del reagente (MIC), il cui indice deve essere indicato dal produttore sulla confezione. È diverso per ogni lotto di fattore di tessuto. Il suo valore può variare da 1.0 a 2.0.

L'indicatore INR è il rapporto tra il PTV del sangue del paziente e il PTV standard, elevato al valore dell'indice di sensibilità del reagente utilizzato. Tali misure hanno ridotto significativamente la dipendenza del risultato dell'analisi dal tipo di fattore tissutale, ma non lo hanno escluso completamente. Pertanto, si consiglia di eseguire anche esami del sangue periodici per l'INR nello stesso laboratorio..

Chi ha bisogno di un test di protrombina

Per le persone con patologie del cuore e dei vasi sanguigni, gli anticoagulanti sono spesso prescritti come prevenzione e trattamento. Questi farmaci riducono la coagulazione del sangue prevenendo la formazione di coaguli di sangue.

Per controllare la velocità con cui si forma un coagulo durante l'assunzione di tali farmaci, il sangue viene periodicamente prelevato dal paziente per il test per PTI e INR. In base ai risultati dell'analisi, il dosaggio del farmaco viene regolato per ogni persona specifica.

È necessario controllare l'indice di protrombina per le persone a cui sono state diagnosticate le seguenti malattie:

  • cirrosi epatica
  • oncologia
  • tromboembolia
  • epatite
  • malattie ereditarie del sistema di coagulazione del sangue
  • vene varicose
  • patologia del sistema cardiovascolare (angina pectoris, aritmia, aterosclerosi)
  • malattie ginecologiche
  • malattie gastrointestinali (colite, enterocolite), in cui è presente una carenza di vitamina K.

È obbligatorio esaminare i parametri della PTI nelle persone con una valvola cardiaca artificiale e nei pazienti che hanno avuto un ictus o infarto miocardico. Il controllo dell'indice di protrombina è necessario durante l'assunzione di alcuni farmaci ormonali.

Il test PTI o INR viene eseguito in laboratorio su indicazione del medico curante. Per la ricerca, il sangue venoso viene spesso utilizzato. L'analisi viene eseguita al mattino a stomaco vuoto. L'assunzione di cibo viene interrotta 10 ore prima del prelievo di sangue.

È necessario smettere temporaneamente di fumare, tè, caffè e alcol. Si consiglia di bere un bicchiere d'acqua (pura) prima di prelevare il sangue. Un medico dovrebbe essere avvertito dell'uso di contraccettivi orali o altri farmaci. Gli ormoni dello stress possono distorcere i risultati del test, quindi, alla vigilia della donazione del sangue per la ricerca, è consigliabile non essere nervosi.

Puoi monitorare l'indice di protrombina a casa. Per fare ciò, è necessario acquistare un dispositivo speciale. Il sangue fresco viene applicato a una striscia reattiva, che viene quindi inserita nel misuratore. L'indicatore INR viene visualizzato sul display. Il sangue per l'analisi viene prelevato da un dito. La puntura viene eseguita da un dispositivo automatico.

La norma degli indicatori di PTI e INR

L'indicatore PTI è considerato la norma se è compreso tra 70 e 100 unità. Sullo sfondo dell'assunzione di farmaci che riducono la coagulazione del sangue, l'indicatore PTI diminuisce. Con tale terapia, il suo calo a 24,0 - 42,6 unità non causa preoccupazione..

Un valore più alto aumenta i rischi di patologie vascolari (ictus, infarto), che costringe un aumento della dose di anticoagulanti. A tassi inferiori, c'è il rischio di sanguinamento, sia interno che esterno. In una tale situazione, il dosaggio di Warfarin è ridotto..

I risultati di un esame del sangue per la protrombina possono essere rappresentati dalla forma di INR. Le sue prestazioni sono più stabili, poiché non dipendono dalle condizioni di laboratorio. Scegliendo tra le due forme di ricerca, la maggior parte degli esperti preferisce un atteggiamento standardizzato internazionale.

La norma dell'indicatore INR varia da 0,85 a 1,25. Un aumento dei valori a 2,0 - 3,0 è considerato normale quando si utilizza Warfarin, nel trattamento di embolia polmonare o trombosi venosa, difetti delle valvole cardiache. Le malattie vascolari aumentano l'INR a 3,0 - 4,5, che è anche considerato la norma in questa patologia.

Un aumento del valore INR nei pazienti che non assumono Warfarin o suoi analoghi può indicare lo sviluppo di una serie di patologie:

  • tumore maligno
  • stato di pre-infarto
  • policitemia
  • lanciare la bile nel duodeno
  • violazione del processo di assorbimento dei lipidi
  • malattia del fegato
  • malattia emorragica nei neonati

Un aumento dell'indice INR a 6 unità e oltre richiede il ricovero immediato. Questa condizione è particolarmente pericolosa per le persone con patologia renale, infiammazione o ulcera peptica del tratto gastrointestinale, ipertensione arteriosa. Questi pazienti hanno un rischio significativamente aumentato di emorragia interna..

Se l'indicatore INR è inferiore al normale, ciò potrebbe indicare i seguenti disturbi nel corpo:

  • mancanza di vitamina K.
  • carenza di protrombina (congenita o acquisita)
  • aumento dei livelli ematici di tromboplastina tissutale
  • trombosi vascolare
  • attivazione della fibrinolisi (con eccessivo sforzo fisico, stress, sindrome del dolore)

Un valore INR basso segnala il pericolo di coaguli di sangue, che possono causare trombosi delle arterie polmonari e delle vene degli arti inferiori, infarto miocardico o ictus.

Mentre guardi il video, scoprirai perché hai bisogno di un INR.

Il corpo aumenta la coagulazione del sangue durante la gravidanza per prevenire il sanguinamento durante il travaglio. Questo è un processo normale. La determinazione del PTI è necessaria nel trattamento e nella prevenzione di una serie di gravi patologie del corpo. A volte tale ricerca può salvare la vita di una persona..

Indice di protrombina

Cos'è il sistema di coagulazione

Il sistema emostatico è molto complesso, coinvolge molti fattori sia tissutali che sierici. Il suo lancio è davvero simile a una cascata: è una catena di reazioni, ogni anello successivo delle quali è accelerato da enzimi aggiuntivi.

Uno schema semplificato di coagulazione del sangue si presenta così: la tromboplastina viene rilasciata dall'endotelio danneggiato, con la partecipazione di ioni calcio e vitamina K attiva la protrombina. La protrombina viene convertita in trombina attiva, che a sua volta innesca la formazione di fibrina insolubile dal fibrinogeno solubile. Questo processo si conclude con la fase di retrazione del coagulo sanguigno, cioè la sua compattazione e l'effettivo blocco del danno.

Ci sono molti più fattori coinvolti in questo schema in ogni fase. In totale, sono isolati da 13 plasma e 22 piastrine.

Cosa sono INR e PTI nel sangue, cosa indicano

Se il livello di protrombina è elevato, possono formarsi coaguli di sangue nei vasi. Se il livello è basso, possono verificarsi emorragie. Le donne dovrebbero monitorare i loro livelli di protrombina, soprattutto dopo 40 anni. In questo caso, sarà possibile identificare le violazioni nel tempo e prevenire la patologia. Questa condizione può causare infarto, ictus o trombosi..

PTI è il rapporto tra il periodo di coagulazione del plasma di una persona sana ed esaminata. L'analisi mostra il contenuto di protrombina nel sangue. Il risultato è espresso in percentuale. I guasti nella funzionalità epatica spesso causano anomalie nella concentrazione di PTI. il fegato produce questa proteina. Pertanto, lo studio consente di identificare malattie del sangue e disturbi d'organo. PTI viene superato anche da persone che subiranno un intervento chirurgico.

Il test INR è un indicatore della coagulazione del sangue. L'INR di una persona sana varia da 0,7 a 1,3. La norma dell'indicatore è 1. Quando il paziente assume anticoagulanti, l'analisi INR consente di scoprire se il dosaggio dei farmaci deve essere aumentato o diminuito..

In alcune patologie, la sintesi della protrombina può essere ridotta o aumentata. INR determina:

  • per le donne in stato di gravidanza;
  • prima dell'intervento chirurgico;
  • durante l'esame dei pazienti.

Affinché il sangue sia allo stato liquido durante la circolazione attraverso i vasi e in caso di danni sia dotato di protrombina, è necessario un intero complesso di trasformazioni.

L'indice di protrombina determina la tendenza del paziente a sanguinare o sviluppare coaguli di sangue. La protrombina è sintetizzata dalla vitamina K nel fegato. Questa sostanza mantiene un equilibrio nel corpo, per determinare il suo indicatore, è stato sviluppato il metodo Quick.

Comprendiamo i risultati, scopriamo le letture

Due stati sono inerenti al sangue umano: liquido e denso. Il sangue liquido svolge la maggior parte delle funzioni importanti per la vita e quando sanguina inizia ad addensarsi, il che aiuta la ferita risultante a guarire più velocemente.

Il tasso di coagulazione del sangue è influenzato dalla proteina prodotta dal fegato - protrombina, questo è il principale indicatore della coagulazione del sangue, che può essere indagato utilizzando un esame del sangue per l'indice di protrombina (PTI).

Cos'è un esame del sangue per PTI

Un esame del sangue per l'indice di protrombina è un aspetto importante nello studio di un coagulogramma. Con esso, puoi ottenere informazioni su quanto velocemente o lentamente coaguli il sangue.

L'indice ottenuto durante lo studio mostra il rapporto tra il tempo durante il quale il plasma sanguigno inizia a coagulare. Questo indicatore è misurato come percentuale.

Allo stesso tempo, ci sono due metodi per determinare il PTI:

  1. Metodo rapido;
  2. Metodo secondo Tugolukov.

Come capire i risultati e cosa significa la norma

L'indicatore della norma in questo studio è compreso tra il 95% e il 105%. Se l'indicatore PTI non rientra nell'intervallo normale sotto, significa che c'è un sospetto di ipocoagulazione del sangue (scarsa coagulazione). Questa patologia si sviluppa sullo sfondo dei seguenti problemi di salute:

  • Mancanza di vitamina K;
  • Mancanza di fibrinogeno;
  • Interruzione del fegato;
  • Assunzione a lungo termine di alcuni farmaci;
  • Disturbo emorragico congenito.

Ma se l'indicatore PTI supera la norma, allora si tratta di ipercoagulazione, cioè aumento della coagulazione del sangue. Anche questa condizione non può essere definita sana e quindi si verifica sullo sfondo di tali problemi nel corpo come:

  • Assunzione di anticoagulanti;
  • Malattie di natura oncologica;
  • Assunzione di antibiotici;
  • Protezione dalla gravidanza orale;
  • Abuso di droghe lassative;
  • Malattia del fegato;
  • Patologie congenite della coagulazione del sangue.

Va notato che esistono indicatori separati della norma per le donne che si trovano in una posizione. Poiché durante questo periodo, lo sfondo ormonale nelle donne cambia, gli indicatori della norma saranno più alti, nell'intervallo dal 90% al 120%.

Indicazioni per lo studio

Esiste un intero elenco di malattie in cui è semplicemente necessario monitorare costantemente il livello di protrombina. Queste malattie includono:

  • Infiammazione delle pareti venose;
  • Danni ai vasi sanguigni e danni al sistema circolatorio;
  • Epatite;
  • Gambero;
  • Infarto miocardico;
  • Ictus e altre patologie del sistema cardiovascolare;
  • Preparazione per interventi chirurgici invasivi;
  • Malattie dal campo della ginecologia;
  • Problemi di coagulazione del sangue

Com'è la procedura

Il metodo per studiare un liquido per l'indice PTI viene eseguito come segue:

  1. Il citrato di sodio viene posto nel pallone dove verrà versato il liquido di prova.
  2. Quindi, il materiale di ricerca raccolto per l'analisi viene aggiunto al pallone..
  3. Nel pallone si forma sangue denso, cioè non si coagula (a causa di una reazione chimica con citrato di sodio). Usando una centrifuga, le cellule del sangue vengono rimosse dal pallone.
  4. Speciali sostanze chimiche aggiuntive vengono aggiunte al pallone, il tempo viene registrato.
  5. In un periodo di tempo, dovrebbe formarsi un coagulo di sangue, ed è questo indicatore del tempo che viene decifrato come indice PTI.

Preparazione per la ricerca

Il prelievo del materiale di ricerca viene sempre effettuato dalla vena del paziente. Per ottenere dati accurati, è necessario prepararsi adeguatamente per l'analisi..

Il piano di preparazione consiste nell'osservare alcuni punti importanti (deve essere seguito da tutti i pazienti, nessuno escluso e indipendentemente dalla classificazione di genere):

Vieni a donare il sangue a stomaco vuoto e solo al mattino;

  • La cena della sera prima dovrebbe essere saltata;
  • Non puoi bere alcolici alla vigilia dell'analisi;
  • Prima dello studio, è necessario smettere di fumare, è meglio astenersi per un'intera giornata, ma non è possibile farlo almeno due ore prima dell'assunzione stessa del liquido di prova.

Senza questo tipo di preparazione, non è pratico condurre un'analisi, poiché i suoi risultati saranno imprecisi e errati! Inoltre, dovresti avvertire il tuo medico se:

  • Vengono presi alcuni farmaci;
  • Vengono utilizzati metodi contraccettivi ormonali e orali;
  • Sono accettate varie raccolte di erbe medicinali;
  • Avere reazioni allergiche.

Il metodo di analisi del sangue descritto può in molti modi mostrare lo stato generale di salute umana e indicare la presenza di alcune patologie.

Dovresti essere attento alla tua salute e monitorarla costantemente, soprattutto a quelle a rischio (patologie congenite).

Quando viene testata la protrombina

Un test di coagulazione (coagulogramma) non è un esame di routine, non è prescritto per tutti i pazienti di seguito. Il test viene eseguito nelle seguenti situazioni:

  • Sintomi indicativi di problemi di coagulazione: naso frequente e altri sanguinamenti, lividi senza motivo apparente, gengive sanguinanti quando si lavano i denti, eruzione cutanea emorragica.
  • Tromboflebite delle vene degli arti inferiori.
  • Esame del paziente prima di qualsiasi intervento chirurgico.
  • Le donne incinte devono essere esaminate.
  • Controllo durante il trattamento con anticoagulanti. Sono prescritti a pazienti con aritmie, dopo la sostituzione della valvola, con tromboflebite. Lo scopo di questi farmaci è aumentare il tempo di coagulazione del sangue mantenendolo entro un intervallo di sicurezza. Il PV sarà aumentato di 1,5-2 volte, il PTI e la protrombina di Quick saranno ridotti, l'INR sarà aumentato (in sicurezza fino a 2-3).
  • Per le malattie del fegato per chiarire il suo fallimento funzionale.
  • Prima di prescrivere ormoni contenenti estrogeni, nonché durante il processo di assunzione.

Indicatori normali

In un adulto sano, il tasso di PTI può variare dal 70% al 140%, ma in alcuni casi la deviazione può essere più significativa e comunque considerata normale. Ad esempio, durante un corso di determinati farmaci. Attualmente, i medici utilizzano la tabella Quick PTI, è stata creata sulla base di numerosi dati statistici sugli indicatori della coagulazione del sangue nelle persone sane, e oggi è la più rilevante.

  • fino a 6 80-100
  • 6-12 79-102
  • 12-18 78-110
  • 18-25 82-115
  • 25-45 78-135
  • 45-65 dal 78 al 140

È interessante! Per calcolare il PTI, è necessario dividere il tempo di protrombina di riferimento per il tempo di protrombina del paziente in esame e moltiplicarlo per il 100%.

Decodifica del test del sangue PTI

Nei casi in cui una persona si aspetta un sanguinamento minore previsto - prima dell'intervento chirurgico nel suo corpo; durante la gravidanza, prima del parto; nel periodo postoperatorio; così come per malattie come vene varicose, aterosclerosi dei vasi sanguigni, malattie del fegato e malattie autoimmuni, il sangue umano viene esaminato per la capacità di coagulare.

La coagulazione del sangue è la capacità di trasformarsi rapidamente da una sostanza liquida in un coagulo. Le funzioni del sangue nel corpo umano sono tali che uno stato liquido è necessario per le loro prestazioni. Il sangue è un mezzo di trasporto che fornisce cibo e ossigeno agli organi, regola la temperatura dei tessuti e protegge il corpo dalle infezioni. Tuttavia, se il rivestimento e i tessuti interni sono danneggiati e inizia il sanguinamento, il sangue inizia a coagulare: diventa più denso e forma coaguli di sangue..

L'ispessimento del sangue e la formazione di coaguli di sangue si verificano con l'aiuto di una proteina complessa: la protrombina. La protrombina si forma nel fegato con la partecipazione della vitamina K ed è il secondo fattore più importante nella coagulazione del sangue. La protrombina è un precursore della trombina.

Decodifica dell'analisi del sangue PTI è l'indice di protrombina, il rapporto tra il tempo necessario per la coagulazione del plasma sanguigno normale e del plasma del paziente. Esprimi PTI in percentuale. Quando l'IPT è inferiore al normale, il paziente è a rischio di sanguinamento. Quando più del normale - la minaccia di tromboflebite e ictus.

La pratica medica conosce diversi modi per determinare il tempo di coagulazione del plasma. Tra gli altri, il metodo Quick e il metodo Tugopukov. Molto spesso viene scelto il metodo Rapido..

Il PTI è considerato un tipo di indagine un po 'obsoleto, ma è ampiamente praticato. Un esame più moderno è l'INR. Questa analisi è raccomandata dagli esperti dell'OMS se è necessario monitorare l'assunzione di farmaci, durante il trattamento con anticoagulanti indiretti. Gli anticoagulanti indiretti sono vitamina K sintetizzata. Questo trattamento ha lo scopo di abbassare il livello di protrombina nel sangue e rallentare il tempo di coagulazione del sangue. Trattamento con anticoagulanti indiretti in caso di coaguli di sangue nelle vene - tromboflebite, trombosi, embolia polmonare, complicanze dell'infarto miocardico, insufficienza coronarica.

Un esame del sangue INR aiuta a regolare la dose del farmaco e a identificare l'efficacia del corso del trattamento.

La decodifica del test del sangue PTI è un esame necessario in preparazione alla chirurgia e al parto.

Errore: nessun articolo da visualizzare

Cos'è la protrombina

È una glicoproteina prodotta nelle cellule del fegato, fattore II della coagulazione del plasma.

La vitamina K è necessaria per la sintesi della protrombina, quindi uno dei motivi della sua diminuzione è l'assunzione insufficiente di questa vitamina con il cibo o un basso livello della sua sintesi nell'intestino.

La protrombina è una proteina inerte, la sua attivazione avviene sotto l'azione del fattore di coagulazione XII (sistema interno) o quando l'endotelio è danneggiato (meccanismo esterno di emostasi).

Il tasso di contenuto di protrombina nel sangue è 0,1-0,15 g / l. Tuttavia, la sua quantificazione non viene utilizzata nella diagnostica di routine. Questa è una proteina piuttosto instabile, è facilmente distrutta ed è difficile separarla in una frazione separata e contare.

In pratica vengono utilizzati test qualitativi per la protrombina, che riflettono il suo contenuto nel sangue solo indirettamente. Si basano sul calcolo del periodo di tempo durante il quale si coagula il sangue quando vengono aggiunti attivatori della trombochinasi (che a sua volta attiva la protrombina, convertendola in trombina, e la trombina catalizza la conversione del fibrinogeno in fibrina).

Quindi, quando diciamo “analisi per protrombina”, “sangue per protrombina”, questo non significa determinarne la concentrazione nel sangue, come ad esempio si esaminano glucosio, emoglobina o bilirubina. E il risultato è dato non in unità quantitative, ma in percentuale. Questo concetto caratterizza il meccanismo esterno dell'emocoagulazione nel suo insieme e riflette l'attività dell'intero complesso protrombinico (fattori II, V, VII, X).

Qual è l'indice di protrombina. Il tasso di PTI nelle donne e negli uomini

L'indice di protrombina (PTI) è un indicatore importante della coagulazione del sangue insieme al tempo di protrombina (PT) e al rapporto internazionale normalizzato. Questi indicatori vengono utilizzati nella pratica diagnostica per decifrare le cause del sanguinamento e della formazione di trombi..

L'indice di protrombina mostra il rapporto tra il tempo di protrombina di un campione di plasma normale di riferimento (il tempo di protrombina è normale) e il tempo di protrombina di un campione del paziente. Va notato che PTI è in grado di valutare il PT solo del percorso di piegatura esterno.

Qual è l'indice di protrombina e la sua norma

Il valore diagnostico degli studi compositi del coagulogramma non può essere sopravvalutato. Utilizzando i risultati di tale analisi, è possibile trarre conclusioni sulla presenza, la gravità del decorso delle malattie e monitorare il corso del trattamento..

La decifrazione di un coagulogramma è un processo laborioso che richiede una conoscenza approfondita dei processi di coagulazione. Pertanto, il medico dovrebbe occuparsi della decodifica dell'analisi e della diagnosi appropriata..

L'analisi dell'indice di coagulazione viene eseguita in un laboratorio clinico. Per questo, viene prelevato un campione di sangue venoso..

Prima dello studio, si sconsiglia al paziente di consumare cibo almeno sei ore prima dello studio, di astenersi da cibi grassi e fritti un giorno prima dell'analisi.

Si raccomanda ai pazienti che sono già in trattamento per problemi di coagulazione del sangue di interrompere l'assunzione di farmaci dodici ore prima dello studio.

L'indice di protrombina è normale negli uomini e nelle donne e va dal 95% al ​​105%.

Deviazione dell'indice di protrombina dalla norma

Un livello alto o basso di IPT può indicare lo sviluppo di una varietà di malattie. La natura di queste malattie, di regola, è associata ai processi di coagulazione o alla sintesi di fattori di coagulazione da parte del fegato..

L'indice di protrombina è aumentato con:

  • prendendo anticoagulanti;
  • alcune malattie del fegato in cui la secrezione di sostanze essenziali è aumentata o diminuita (epatite, cirrosi);
  • mancanza di vitamina K e concomitante sintesi insufficiente di fattori di coagulazione;
  • sindrome da coagulazione intravascolare disseminata (sindrome da coagulazione intravascolare disseminata);
  • deficit ereditario o acquisito di alcuni fattori della coagulazione;
  • trasfusioni di sangue significative.

Una diminuzione dell'indice di protrombina può indicare le seguenti patologie:

  • consumo di antistaminici, contraccettivi orali, mercaptopurina;
  • policitemia (aumento della viscosità del sangue, che porta a ipercoagulabilità);
  • l'ultimo trimestre di gravidanza e lo stato postpartum;
  • trombosi e tromboembolia;
  • aumento della tromboplastina nel sangue a causa di danni ai tessuti.

Valori PTI durante la gravidanza

Le donne dovrebbero essere particolarmente attente e caute riguardo al significato di PTI. Per prendersi cura in anticipo della salute del nascituro, il medico che monitora il corso della gravidanza indirizza la donna a un coagulogramma e ad altri test senza fallo.

Normalmente, durante la gravidanza, l'indice di protrombina è leggermente abbassato (il tempo di protrombina è aumentato), il che non è una tendenza pericolosa.

Tali valori dell'indice sono spiegati dal normale cambiamento nel background ormonale della donna, dalla formazione di un ulteriore circolo di circolazione sanguigna tra la madre e il feto, nonché dall'auto-preparazione del corpo per il processo del parto e dalla possibile abbondante perdita di sangue..

Queste complicazioni, tra cui gravi emorragie interne ed esterne, distacco della placenta, sono cause comuni di morte sia per il bambino che per la madre..

Se l'indice di protrombina è aumentato o diminuito, significa che è urgentemente necessario consultare un medico per un consiglio.

Con valori di PTI bassi, le donne durante l'intera gravidanza devono includere alimenti saturi di fattori di coagulazione nella dieta. Per una decodifica separata dei risultati dell'analisi e la consultazione degli specialisti competenti, contattare immediatamente l'ospedale.

L'indice di protrombina (PTI) dovrebbe essere mantenuto normale non solo dalle donne che intendono diventare madri, ma anche da tutti i gruppi di persone che monitorano la loro salute.

Non dimenticare di visitare regolarmente un medico per esami preventivi, condurre regolarmente test del corpo, formare correttamente una dieta e monitorare attentamente la tua salute.

La diagnosi precoce della malattia è la metà del successo nel suo trattamento.

Come prepararsi per il test

Per ottenere risultati affidabili, è necessario donare correttamente il sangue per i test. Il sangue viene prelevato prima delle 11 del mattino, sempre a stomaco vuoto. Per prepararti all'analisi, devi seguire alcuni consigli:

Per circa tre giorni dopo aver programmato di andare in ospedale, astenersi da cibi grassi e fritti. Non si può parlare di bevande alcoliche. Tutto questo sarà un grande fardello per il fegato..

Non fumare tre ore prima della donazione del sangue, poiché la nicotina porterà a una diminuzione dell'indice di protrombina.

Se stai assumendo costantemente farmaci, rinunciali sei ore prima di pianificare la donazione del sangue, dopodiché puoi riprendere a prendere.

È impossibile in questo giorno, o meglio prima del test, impegnarsi in un'attività fisica pesante.

È impossibile prelevare il sangue dalle donne durante le mestruazioni, in questo momento gli indicatori saranno inaffidabili.

Il sangue viene prelevato da una vena, dopo di che viene posto in una provetta speciale con soluzione salina, centrifugato e quindi verrà eseguito un esame approfondito.

Quando è pianificata un'analisi

Un esame del sangue INR per la coagulabilità è prescritto in tali situazioni:

  • prima dell'intervento chirurgico;
  • durante l'assunzione di anticoagulanti;
  • in modo da non causare coaguli di sangue;
  • durante la gravidanza;
  • vene varicose;
  • con scarsa coagulazione;
  • con malattie del cuore e della circolazione sanguigna;
  • mancanza di vitamina K;
  • cirrosi.

L'analisi INR viene eseguita in diverse istituzioni mediche. I risultati dei test, anche se eseguiti in laboratori diversi, sono gli stessi. L'analisi INR consente di monitorare l'efficacia del trattamento dei pazienti a cui vengono prescritti anticoagulanti: Finilin, Syncumar, ecc..

Gli anticoagulanti vengono utilizzati quando si possono formare coaguli di sangue, cosa che accade con tali malattie:

  • attacco di cuore,
  • tromboembolia,
  • insufficienza coronarica,
  • embolia polmonare,
  • soglia del cuore.

Se l'INR di una donna è elevato, la donna ha una predisposizione al sanguinamento e il dosaggio dell'anticoagulante deve essere ridotto. Se il risultato è basso, il paziente ha il rischio di coaguli di sangue. In questo caso, il fluidificante del sangue non mostra l'efficacia desiderata, quindi il dosaggio dei farmaci viene aumentato.

Deviazioni

In una persona sana, l'indice di protrombina dovrebbe essere sempre normale, dal 78 al 140%. Questo è un indicatore relativamente costante, quindi se c'è una deviazione dalla norma, sono necessarie la diagnostica e l'identificazione delle cause.

Dopo aver esaminato i risultati, è possibile trarre una serie di conclusioni:

  1. Valutare il rischio di infarto, ictus e trombosi venosa nelle vene varicose;
  2. Valutare il lavoro del sistema digestivo;
  3. Supponiamo la presenza di un tumore nel pancreas, nel fegato e in altri organi;
  4. Determina l'efficacia dei farmaci;
  5. Determina la carenza o la carenza di vitamina K..

Una deviazione dalla norma deve essere trattata o ulteriormente studiata per stabilire la causa.

Da cosa dipende la modifica dell'indice

Il PTI è essenzialmente la quantità di protrombina proteica nel sangue. Se non è sufficiente, c'è il rischio di sanguinamento..

Motivi della diminuzione del PTI:

  1. Mancanza di vitamina K;
  2. Cambiamenti patologici nel fegato;
  3. Mancanza di fibrinogeno, un'altra proteina del sangue coinvolta nella coagulazione;
  4. Sindrome DIC;
  5. Una quantità in eccesso di eparina - una sostanza che viene prodotta nel fegato e regola la coagulazione;
  6. L'amiloidosi è una violazione del metabolismo delle proteine, in cui alcuni gruppi di proteine ​​in combinazione con polisaccaridi si depositano negli organi e nei tessuti;
  7. Sindrome nefrosica - danno renale;
  8. Pancreatite - infiammazione del pancreas;
  9. Neoplasie nella cistifellea;
  10. Leucemia e altre malattie associate alla coagulazione del sangue;
  11. Malattie intestinali e disbiosi;
  12. Assunzione di alcuni farmaci (coagulanti);
  13. Anomalie vascolari congenite;
  14. Patologie nella ghiandola tiroidea.

Un aumento dell'indice di protrombina (ipercoagulabilità), che può causare coaguli di sangue e blocchi.

Le ragioni possono essere le seguenti:

  • Eredità;
  • Difetti congeniti della coagulazione del sangue;
  • Aumento del contenuto di globuli rossi;
  • Malattie oncologiche;
  • Mancanza di eparina;
  • Gravidanza (soprattutto nel terzo trimestre)
  • Assunzione di farmaci ormonali e altri farmaci (anticoagulanti, cumarine, antibiotici, forti lassativi, barbiturici, corticosteroidi).

Quanto è veloce il tempo di protrombina

Per determinare il tempo di protrombina, viene utilizzato un metodo Quick molto antico, ma affidabile e semplice, proposto per la prima volta nel 1935. Per questo, viene prelevato il plasma sanguigno del paziente e viene aggiunta la tromboplastina, che imita l'attività delle piastrine. Questa tromboplastina è comune a 5 donatori sani con normale coagulazione del sangue.

Successivamente, tutto viene riscaldato a bagnomaria, quindi viene aggiunto e agitato cloruro di calcio. È noto che la presenza di calcio è un fattore molto importante per il funzionamento affidabile del sistema emostatico e, con la sua carenza, la coagulazione del sangue peggiora significativamente. Dopo l'agitazione, il sangue si coagula e questo processo richiede letteralmente pochi secondi. Di conseguenza, i fili di fibrina cadono. Di conseguenza, più velocemente compaiono, più è attiva la protrombina..

La decodifica del PTI in un esame del sangue biochimico è molto semplice. Per calcolare l'indice di protrombina, al numeratore della frazione viene inserito l'indicatore normale del sangue del donatore (in secondi) e al denominatore il tempo di coagulazione del sangue in esame. In una persona sana, il tempo di protrombina necessario per formare un coagulo sanguigno stabile varia solitamente da 12 a 15 secondi. E l'indice di protrombina in una persona sana, rispettivamente, può variare dal 78 al 142%.

Puoi trovare una descrizione più dettagliata nel nostro articolo Tempo di protrombina.

Poiché anche un assistente di laboratorio esperto a volte trova abbastanza difficile decifrare gli indicatori del tempo di protrombina con una precisione di un secondo, anche con un cronometro in mano, i laboratori moderni utilizzano analizzatori speciali che segnano in modo molto accurato il momento della formazione di fibrina cambiando lo spettro e la densità ottica al momento del passaggio dalla soluzione alla coagularsi. Ora tutti capiscono cos'è l'analisi IPT. Quali sono le indicazioni ai fini di questo studio?

Protrombina. Norma e interpretazione delle analisi

Protrombina secondo Quick, la norma va dal 70 al 120% o dal 78 al 142%, a seconda del laboratorio. A questo proposito, ci si dovrebbe concentrare sugli indicatori della norma indicati nel modulo con i risultati..

Per riferimento. Protrombina, la velocità rapida non dipende dal sesso.

La norma nelle donne in gravidanza corrisponde anche a valori dal 70 al 120% o dal 78 al 142%. Si può osservare un leggero aumento dei valori negli ultimi mesi di gravidanza.

I valori del rapporto internazionale normalizzato negli adulti vanno da 0,8 a 1,2. Per i pazienti che ricevono un trattamento con farmaci di anticoagulanti indiretti, i valori possono passare da 2.0 a 3.0. Negli individui con protesi valvolari, il tasso INR è compreso tra 2,5 e 3,5.

Attenzione. Dovresti anche prendere in considerazione le norme sull'età dell'INR.. Per i bambini di età inferiore a tre giorni, la norma del rapporto normalizzato internazionale va da 1,15 a 1,35

Per i bambini di età inferiore a tre giorni, il tasso di rapporto normalizzato internazionale è compreso tra 1,15 e 1,35.

Da tre giorni a un mese - da 1,05 a 1,35.

Di mese in anno di vita - da 0,86 a 1,22.

Da uno a sei anni - da 0,92 a 1,14.

Da sei a undici anni - da 0,86 a 1,2.

Da undici a sedici anni - da 0.97 a 1.3.

Dall'età di sedici anni, la tariffa INR non differisce da quella degli adulti.

Attenzione. Quando si valutano i valori della protrombina in base all'INR, si deve tenere presente che la norma nelle donne in gravidanza dipende dalla settimana di gravidanza.. Dalla prima alla tredicesima settimana - da 0,8 a 1,2

Dalla prima alla tredicesima settimana - da 0,8 a 1,2.

Dal tredicesimo al ventunesimo: da 0,56 a 1,1.

Dal 21 al 29: da 0,5 a 1,13.

Dal 29 ° al 35 ° - da 0,58 a 1,17.

35 ° - da 0,15 a 1,14.

Importante. Gli indicatori del tempo di protrombina non dipendono dal sesso, ma hanno fluttuazioni legate all'età. I ​​valori sono registrati in secondi

I valori vengono registrati in secondi.

Per i bambini fino a tre giorni, il tasso PV va da 14,4 a 16,4.

Da tre giorni a un mese - da 13,5 a 16,4.

Da un mese a un anno di vita - da 11.5 a 15.3.

Da uno a sei anni - da 12.1 a 14.5.

Dai sei agli undici anni - dall'11.7 al 15.1.

Da undici a sedici anni - dal 12.7 al 16.1.

Per riferimento. I valori normali dell'indice di protrombina variano dal 93 al 107%.

PTI e protrombina

Come risultato di una serie di trasformazioni chimiche, la protrombina viene scissa per formare la trombina. La trombina, a sua volta, è necessaria per convertire il fibrinogeno in fibrina (e questi sono gli stessi fili che formano la base del trombo). Di conseguenza, la normale coagulazione del sangue è impossibile senza la trombina, poiché è il primo anello nel meccanismo a cascata della formazione permanente di trombi. Naturalmente, i collegamenti successivi non sono meno importanti, poiché la disattivazione di uno di essi porta a una violazione della coagulazione del sangue.

Tuttavia, in senso stretto, l'indice di protrombina consente di valutare non il contenuto di protrombina nel sangue stesso, ma il tempo durante il quale passa tutte le trasformazioni. Pertanto, è fondamentalmente sbagliato presumere che questo indicatore dipenda esclusivamente dalla protrombina. È determinato da una combinazione di diversi fattori di coagulazione (incluso il fattore II). E ci sono altri studi per una determinazione separata della protrombina..

Ragioni per deviazioni dalla norma e metodi di correzione

Quando si analizza il sangue di PTI, la norma nelle donne può variare. Se il PTI è aumentato, oltre il 150%, ciò indica i seguenti motivi:

  1. Malattie che si manifestano con una mancanza di vitamina K..
  2. Sindrome DIC,
  3. Patologie in cui la fibrina è scarsamente prodotta.
  4. Disturbi ereditari caratterizzati da ridotta coagulazione del sangue.

Il PTI aumenta se una donna assume farmaci da molto tempo, come Aspirina, antibiotici, steroidi anabolizzanti, eparina, lassativi, acido nicotinico, metotrexato. Il PTI nelle donne aumenta all'età di 45-50 anni. Nelle donne, l'indice può aumentare a causa dell'uso di farmaci ormonali. Se il paziente ha una malattia cardiaca, l'uso di contraccettivi ormonali deve essere annullato.

Se il PTI è aumentato, è necessario seguire una dieta e condurre uno stile di vita sano. Devi mangiare cibi che fluidificano il sangue:

  • farina d'avena (per colazione);
  • frutti di bosco;
  • succo di pomodoro;
  • barbabietola;
  • Zenzero;
  • olio d'oliva;
  • grasso di pesce;
  • ananas.

Mangia più frutta e verdura e riduci la carne. La cottura a vapore dovrebbe essere terminata. Devi mangiare spesso, ma in piccole porzioni. Hai bisogno di bere molti liquidi.

Dovrebbe essere escluso dalla dieta:

  • cibo in scatola;
  • carni affumicate;
  • liquore.

Se il PTI in una donna è ridotto, la protrombina è eccessivamente attiva. Un basso PTI si verifica in donne in gravidanza, pazienti con policitemia, trombosi, indigestione, disbiosi, ipovitaminosi, cancro, allergie. In questo caso, i medici prescrivono Warfarin, Eparina.

  • grassi;
  • grano saraceno;
  • Peperoncino;
  • Farina;
  • cibi affumicati e salati;
  • legumi.

Le donne malate dovrebbero consumare olio di pesce, aglio, agrumi, zenzero, tè verde, farina d'avena e frutti di bosco.

Molto della norma: nelle donne, tavolo, età, decodifica

Cosa mostra l'INR del sangue??

Il parametro INR è stato stabilito in conformità con gli standard internazionali, che si riflette nel suo nome. Rapporto internazionale normalizzato: ecco come sta l'abbreviazione INR.

Questo parametro caratterizza la coagulabilità del plasma sanguigno. Un'analisi completa del sistema di coagulazione del sangue (emostasi) include molti test, i cui risultati sono riassunti in un ampio elenco: un coagulogramma.

L'INR è uno dei parametri più importanti del coagulogramma, che permette di stimare il tempo di coagulazione del sangue lungo la via esterna (in caso di danno tissutale).

Questa caratteristica è chiamata tempo di protrombina (PTT) e viene misurata in secondi. Ma il PTV non dà un'idea oggettiva della reale velocità di coagulazione, poiché questo indicatore dipende dal tipo di reagente utilizzato nella ricerca..

In diversi laboratori, il PTV di una persona sarà diverso.

Al fine di portare i risultati dello studio PTV a un unico standard, è stato introdotto in pratica il rapporto internazionale normalizzato (INR).
Nel calcolarlo, viene presa in considerazione la sensibilità del reagente utilizzato nella ricerca..

L'International Index of Sensitivity (MIC), che tiene conto della deviazione della sensibilità del reagente dal campione standardizzato, è indicato dal produttore su ogni confezione e viene utilizzato per il calcolo dell'INR.

La MIC è generalmente compresa tra 1,0 e 2,0.

La definizione di MNO è la seguente:

  1. Innanzitutto, c'è un quoziente dalla divisione del PTT del sangue in esame per PTV, considerato come la norma.
  2. Quindi questo quoziente viene elevato a una potenza pari all'indicatore MIH.

Il risultato ottenuto è esente da errori e altrettanto indicativo per i medici di tutti i paesi..

Principi di preparazione

L'affidabilità dei risultati del test INR è sempre accurata, l'importante è prepararsi adeguatamente per la consegna di materiale biologico.

  1. L'ultimo pasto dovrebbe essere 7-8 ore prima della procedura, poiché il biomateriale viene assunto a stomaco vuoto.
  2. Un giorno prima della manipolazione, non sovraccaricare il corpo con uno sforzo fisico pesante, evitare stress e sovraccarico emotivo.
  3. Non eseguire manipolazioni mediche - escludere contagocce, iniezioni - 48-72 ore prima della procedura.

La preparazione per un esame del sangue INR non è molto diversa da quella per altri esami del sangue.

Il prelievo di sangue deve essere effettuato al mattino a stomaco vuoto. Prima della diagnosi, si rifiutano di assumere qualsiasi cibo per almeno 8 ore. Puoi bere solo acqua naturale senza gas. Ma non prolungare il digiuno di più di 14 ore. Ciò può causare un deterioramento del benessere generale fino allo svenimento..

Eliminare l'alcol almeno un giorno prima dell'esame. Si consiglia inoltre di limitare l'assunzione di cibi grassi e pesanti in questo momento. Se il paziente fuma, è necessario rifiutarlo un'ora prima dell'esame..

Se il paziente sta assumendo farmaci, dovrebbe consultare un medico. Spiegherà se vale la pena condurre uno studio o se è necessario annullare temporaneamente il farmaco.

Se viene eseguito un esame del sangue per l'INR per diagnosticare la patologia della coagulazione, deve essere eseguito prima di iniziare la terapia farmacologica. L'assunzione di farmaci può distorcere i risultati del test.

Immediatamente prima dell'analisi, se l'infermiera vede l'eccitazione del paziente, dovrebbe parlargli in dettaglio dell'esame e rassicurarlo.

Valore INR

I parametri della coagulazione sono una delle caratteristiche più importanti che determinano lo stato di salute. Se il tasso di coagulazione del sangue va oltre i valori normali nella direzione dell'aumento, aumenta il rischio di coaguli di sangue. I coaguli di sangue possono bloccare il letto vascolare, lasciando senza afflusso di sangue alle aree degli organi più importanti: il cuore, il cervello.

Il blocco delle arterie con coaguli di sangue è una causa diretta di malattie potenzialmente letali:

  • Infarti;
  • Infarto cerebrale;
  • Embolia polmonare (embolia polmonare).

Il rischio di intasamento delle arterie con coaguli di sangue è particolarmente alto negli individui:

  • Soffre di difetti cardiaci, cardiopatia ischemica;
  • Pazienti con trombosi;
  • Con aritmie cardiache - con fibrillazione atriale, extrasistole;
  • Con una storia di ictus ischemico e infarto miocardico;
  • Coloro che hanno subito protesi delle valvole cardiache e delle arterie coronarie;
  • Quelli con alterazioni sclerotiche nelle arterie - persone sopra i 50 anni.

Per ridurre il rischio di coaguli di sangue in queste categorie di pazienti, vengono prescritti fluidificanti del sangue, che devono essere assunti quotidianamente e per tutta la vita..
Ma quando si assumono anticoagulanti come Warfarin, Warfarex, la coagulazione del sangue può diminuire così tanto che ci sarà un altro pericolo: la minaccia di sanguinamento esterno e interno, ictus emorragico.

Al fine di mantenere gli indicatori di coagulazione del sangue in un intervallo di sicurezza, viene prescritto un test INR.

Il controllo sistematico di questo parametro consente di monitorare la dinamica della fluidificazione del sangue e, diminuendo o aumentando la dose giornaliera dell'anticoagulante Warfarin, riportare l'INR nella zona sicura - da 2.0 a 3.0.

Per le persone sane, il cui MHO è approssimativamente uguale a 1, tali risultati sarebbero 2-3 volte superiori alla norma.

Ma per i pazienti con malattie cardiovascolari, questo grado di fluidificazione del sangue è ottimale. Valori di MNO più elevati potrebbero già essere un fattore di rischio per l'emorragia.

Il warfarin ei suoi analoghi sono anticoagulanti indiretti. La loro azione è volta a bloccare la produzione di fattori di coagulazione da parte del fegato..

Questi farmaci interrompono il metabolismo della vitamina K, che è coinvolta nella sintesi dei fattori di coagulazione del sangue. Di conseguenza, a causa della mancanza di vitamina K, il fegato non è in grado di mantenere un'elevata coagulabilità, il sangue diventa più sottile e il rischio di coaguli di sangue diminuisce..

Gli anticoagulanti diretti (eparina, irudina, ecc.), Nonché i farmaci a base di acido acetilsalicilico (aspirina), che influenzano direttamente l'aggregazione piastrinica, non influenzano l'INR.

Quando li prendi, così come quando prendi Xarelto, non è necessario monitorare l'MNO.


INR quando prende Warfarin

Determinazione del periodo di protrombina secondo Quick

Va notato che alcuni laboratori utilizzano metodi più moderni per valutare la coagulazione, vale a dire, stiamo parlando di determinare il periodo di protrombina secondo Quick. In questo caso, vengono eseguite diverse diluizioni del plasma. La procedura richiede un giorno lavorativo. Nel caso in cui il risultato sia urgentemente necessario, in alcuni laboratori possono fornirne uno entro due ore, ma a un costo aggiuntivo.

Dove posso decifrare il tasso INR nell'analisi del sangue?

A chi viene assegnato un test INR e quali sono gli standard?

I test per INR possono essere prescritti:

  • Su base sistematica. Il test MHO regolare è indicato per chiunque prenda anticoagulanti indiretti come il warfarin..
  • Una volta. Tali studi vengono effettuati in preparazione all'intervento chirurgico, durante la gravidanza, nella diagnosi di malattie accompagnate da disturbi dell'emostasi.
  • Su richiesta del paziente. Si raccomanda di fare periodicamente un test INR per gli anziani, gli uomini i cui parenti più stretti hanno avuto attacchi di cuore precoce, le donne dopo la menopausa, le persone che assumono anticoagulanti diretti (eparina, irudina, ecc.) E farmaci cardio a base di aspirina a scopo profilattico.

I giovani sani che non si preparano per la chirurgia e il parto non hanno bisogno di donare il sangue per l'INR.

Per loro, gli indicatori normali sono vicini all'unità e sono nell'intervallo 0,7-1,3. Puoi scoprire qual è il tasso INR per le altre categorie dalle tabelle seguenti.

Norme INR per categorie di persone che assumono Warfarin

Condizioni che richiedono warfarinTasso INR
Terapia dell'attacco di cuore3.0-4.5
Terapia PLA2.0-3.0
Terapia della trombosi venosa2.0-3.0
Prevenzione postoperatoria della trombosi venosa2.0-3.0
Prevenzione del tromboembolismo nei difetti del miocardio2.0-3.0
Prevenzione del tromboembolismo nella fibrillazione atriale2.0-3.0
Prevenzione dopo la sostituzione della valvola mitrale2.5-3.5
Dopo la sostituzione della valvola aortica2.0-3.0

Norme per categorie di persone che non necessitano di un monitoraggio regolare dell'INR

Categorie di persone che non assumono warfarin e analoghiTasso INR
Uomini sani, donne0.7-1.3
Assunzione regolare di anticoagulanti diretti, farmaci cardiovascolari a base di aspirina0.8-1.2
Preparazione per la chirurgia0,8-1,25
Incinta0,8-1,25

Il mancato rispetto della norma MNO durante la decodifica del risultato del test richiede la consultazione di un medico.

Indicazioni e decodifica

Le indicazioni più comuni per un'analisi INR sono:

  • Esame pre-chirurgico. In questo caso, la norma INR è compresa tra 0,85 e 1,25 unità.
  • Terapia per l'embolia polmonare. Il normale valore INR in questo caso varia da 2 a 3 unità.
  • Trattamento della fibrillazione atriale cronica con warfarin. Il tasso di INR varia da 2 a 3 unità.
  • Cardiopatia valvolare. Il normale indicatore INR per queste patologie è di 2-3 unità..
  • Terapia per la trombosi venosa. Il normale valore INR per la trombosi venosa è di 2-3 unità.
  • Malattie vascolari. In queste malattie, l'indicatore INR varia da 3 a 4,5 unità.

Valori aumentati

Secondo i medici specialisti, andare oltre gli indicatori di cui sopra è estremamente indesiderabile e persino pericoloso. Un aumento dell'INR quando si utilizza Warfarin (o suoi analoghi) indica una diminuzione della coagulabilità, che può portare a sanguinamento sia esterno che interno (uterino, cavità, gastrico).

In caso di aumento del rapporto normalizzato internazionale, i medici, di regola, ricorrono all'abbassamento del dosaggio di anticoagulanti indiretti. Con una diminuzione dell'indicatore INR, i medici specialisti aumentano la dose di questi farmaci a causa della terapia inefficace.

Un valore INR superiore a 1,25 unità nelle persone che non assumono anticoagulanti può portare al verificarsi di patologie quali:

  • infarto miocardico;
  • malattia del fegato;
  • stato di preinfarto;
  • policitemia;
  • tumore maligno;
  • ridotto assorbimento dei lipidi nell'intestino;
  • malattia emorragica nei neonati;
  • problemi con il passaggio della bile nel duodeno dal fegato.

Se l'indicatore del paziente del rapporto internazionale normalizzato supera le 6 unità, ha bisogno di un ricovero urgente, a causa dell'elevata minaccia di sanguinamento di varie localizzazioni. Questa condizione è considerata estremamente pericolosa se una persona ha disturbi concomitanti come ipertensione arteriosa, patologia renale, malattie ulcerative o infiammatorie dell'intestino e dello stomaco.

Valori ridotti

Un livello di INR basso di solito indica le seguenti condizioni e patologie:

  • aumento della coagulazione del sangue durante la gravidanza o dopo il parto;
  • deficit acquisito o congenito di protrombina;
  • carenza nel corpo di vitamina K;
  • l'ingresso di una grande quantità di tromboplastina tissutale nel sangue durante necrosi o lesioni.

L'abbreviazione INR dice poco a una persona che non è un medico. Per capire cosa significano queste lettere misteriose, in questo articolo ti faremo conoscere alcune delle caratteristiche del sistema di coagulazione del sangue. Imparerai anche: perché viene assegnato il test INR, quali sono i suoi indicatori normali, a chi viene mostrato, quanto spesso dovrebbe essere eseguito e dove può essere eseguito. Quindi, qual è il tasso INR e quali metodi di controllo vengono solitamente utilizzati?

Deviazioni MHO dalla norma

Se i valori MHO sono fuori norma, indica un aumento del rischio di malattie gravi e richiede misure urgenti per normalizzarlo..

Se il valore INR nell'analisi è al di fuori del range normale nei pazienti che assumono regolarmente Warfarin o anticoagulanti indiretti simili, ciò significa che è necessario aggiustare la dose giornaliera del farmaco.

Con un aumento dei valori superiori a 3,0, la dose giornaliera di Warfarin deve essere ridotta. La dose deve essere aumentata se l'indicatore è andato oltre il limite inferiore della norma (inferiore a 2,0). La decisione di modificare il dosaggio deve essere presa dal medico curante..

Nelle persone che non assumono Warfarin e farmaci simili, le deviazioni dalla norma INR possono indicare un disturbo nel funzionamento del sistema emostatico - eccessivo ispessimento o assottigliamento del sangue.

Se l'indicatore INR è aumentato, allora c'è ipocoagulazione - una diminuzione della coagulazione del sangue.

Le ragioni della diminuzione delle proprietà di coagulazione del sangue possono essere:

  • Deficit geneticamente determinato dei fattori della coagulazione;
  • Disturbi del fegato;
  • Mancanza di vitamina K;
  • Malattie del tratto gastrointestinale, accompagnate da alterato assorbimento dei lipidi;
  • Assunzione di farmaci che hanno effetti collaterali sul sistema emostatico. Tali effetti sono causati da antibiotici, ormoni, steroidi anabolizzanti e alcuni altri farmaci..

Se l'analisi INR mostra 6.0 e versioni successive, la situazione diventa critica. In questi casi, c'è un alto rischio di sanguinamento al minimo trauma e patologia del sistema vascolare. In combinazione con malattie del tratto gastrointestinale, accompagnate dalla comparsa di ulcere, ipertensione arteriosa, patologia renale, un livello così alto di ipocoagulazione può rappresentare una minaccia per la vita in qualsiasi momento.

Pertanto, il paziente è indicato per il ricovero d'urgenza..

Un livello di INR basso può indicare un prelievo di sangue improprio, nonché che i test sono stati eseguiti con errori. E se questo è escluso, significa che la coagulazione del sangue è aumentata: il paziente ha ipercoagulabilità.

I disturbi del sistema emostatico, che portano all'ipercoagulabilità, possono essere causati da cause interne o effetti collaterali dall'assunzione di determinati farmaci.

Anticonvulsivanti, diuretici, ormoni possono dare questo effetto collaterale.

Più basso è il valore INR, maggiore è la probabilità di coaguli di sangue e maggiore è il rischio di complicanze tromboemboliche.


Strumento per misurare INR

Perché e in quali casi viene assegnato lo studio, il suo prezzo

Solo l'INR è usato raramente per rilevare un disturbo della coagulazione del sangue in una fase particolare. Di solito, i disturbi nel lavoro del sistema circolatorio vengono determinati in laboratorio, analizzando i risultati di altri test di laboratorio. L'esecuzione di tali studi consente di diagnosticare per stabilire la patologia che ha causato sanguinamento spontaneo o eccessiva formazione di trombi.

Quante volte è necessario il controllo INR?

Il prelievo di sangue per l'INR viene eseguito da una vena. Quando vengono trattati in ospedale, i pazienti che assumono Warfarin e anticoagulanti simili devono donare il sangue per l'analisi INR ogni giorno. Quando i risultati del test si stabilizzano, su decisione del medico, è possibile passare alla modalità di donazione del sangue per INR una volta alla settimana.

Dopo la fine della degenza ospedaliera, la somministrazione di anticoagulanti indiretti non viene annullata, i pazienti sono costretti ad assumere questi farmaci quotidianamente per molto tempo, spesso per tutta la vita.

A casa, i controlli INR dovrebbero essere effettuati per la prima volta 1 volta in due decenni. A seconda delle condizioni del paziente, visita un istituto medico per donare il sangue per l'analisi, oppure il personale medico viene a casa sua.

In futuro, se i risultati sono stabili, la frequenza degli esami del sangue per l'INR può essere ridotta dapprima a mensilmente, poi a una volta ogni 2 mesi..

Oltre ai controlli di routine dei valori INR, potrebbero essere necessarie anche misurazioni straordinarie di questo indicatore..

Le indicazioni per questo sono:

  • Sintomi allarmanti come sangue nelle urine, feci, vomito.
  • Epistassi, gengive sanguinanti, spotting e periodi eccessivamente pesanti nelle donne.
  • L'inizio di una malattia infettiva o infiammatoria acuta.
  • La comparsa di malattie concomitanti che richiedono aggiustamenti della terapia.
  • Cambiare le condizioni di vita: attività fisica, alimentazione, regime.
  • Voli, viaggi in un'altra zona climatica.

Affinché la prevenzione delle complicanze associate a disturbi nel lavoro del sistema emostatico sia efficace, è necessario un rigoroso monitoraggio regolare del valore INR, nonché il suo controllo straordinario in caso di cambiamenti nella salute e nello stile di vita del paziente, con successivo aggiustamento della dose giornaliera di Warfarin..

Condizioni in cui è desiderabile passare l'analisi

Puoi condurre un test di questo tipo nei seguenti modi:

  • Ottieni un rinvio per l'analisi da un medico locale.
  • Il test viene effettuato in studio direttamente con il terapista nel caso in cui abbia l'attrezzatura necessaria.
  • Acquista un dispositivo portatile per determinare l'INR a casa.

È più conveniente fare questo test a casa, poiché il paziente non deve visitare la clinica molto spesso, donando sangue venoso e perdendo tempo ad aspettare in coda. Per eseguire questo test, hai bisogno di sangue fresco dal tuo dito. Una puntura completamente indolore viene eseguita utilizzando un dispositivo speciale, che è uno scarificatore.

Il test INR secondo le raccomandazioni dell'OMS è prescritto per tutte le terapie che richiedono un monitoraggio costante della coagulazione del sangue. Mostra più accuratamente lo stato del sistema circolatorio umano. Questo studio è stato approvato da tutti i massimi esperti nel controllo della terapia anticoagulante e nella terapia antitrombotica..

Abbiamo rivisto l'interpretazione e la norma dell'INR in un esame del sangue.

La coagulazione del sangue è un meccanismo di difesa volto a fermare l'emorragia. Quando una parete vascolare è danneggiata, si verifica una serie di reazioni chimiche che coinvolgono sostanze nel sangue chiamate fattori di coagulazione. Promuovono la formazione di un coagulo di sangue insieme alle cellule piastriniche.

Di solito, questo processo si verifica solo con la perdita di sangue da una nave danneggiata. Tuttavia, ci sono condizioni che causano la coagulazione del sangue e l'attivazione dei fattori di coagulazione senza sanguinamento attivo. In questo caso, una persona ha un aumentato rischio di trombosi arteriosa o venosa..

Nella trombosi vascolare, i frammenti dei coaguli di sangue formati vengono separati e circolano nel sangue.

  • Possono entrare nei vasi dei polmoni e causare tromboembolia polmonare..
  • Se i coaguli di sangue entrano nelle arterie coronarie, causeranno un attacco di cuore..
  • Con il tromboembolismo dei vasi cerebrali, si sviluppa un ictus.

Tutte queste condizioni sono potenzialmente fatali. Pertanto, se una persona ha un rischio maggiore di sviluppare tali condizioni, i medici gli prescrivono anticoagulanti. Questi farmaci fluidificano il sangue e riducono i coaguli di sangue, riducendo il rischio di malattie pericolose..

Il warfarin viene solitamente prescritto per le persone che richiedono una terapia anticoagulante a lungo termine. Questo medicinale, a differenza dell'eparina, viene assunto sotto forma di pillola..

Per comprendere gli indicatori di un esame del sangue per INR, è necessario sapere come funzionano i sistemi di coagulazione e anticoagulazione del sangue. Il primo meccanismo impedisce lo sviluppo di un'eccessiva perdita di sangue dalla ferita, emorragia nella cavità corporea e negli organi interni. Il secondo meccanismo impedisce al sangue di coagulare troppo attivamente, prevenendo così l'ostruzione dei vasi sanguigni con coaguli di sangue.

Il sistema di coagulazione, o emostasi, è diviso in due tipi: coagulazione e vascolare. L'emostasi vascolare inizia a funzionare rapidamente, immediatamente dopo la violazione dell'integrità della parete vascolare. È fornito dal lavoro delle cellule del sangue - piastrine. Ma la sola coagulazione vascolare non è in grado di fermare definitivamente il sanguinamento..

Successivamente viene collegata l'emostasi della coagulazione. Questo meccanismo esiste a causa del funzionamento di proteine ​​speciali - fattori di coagulazione. Sono sintetizzati dalle cellule del fegato. Pertanto, con le sue malattie (epatite, cirrosi), si verifica un sanguinamento eccessivo. Solo il lavoro di queste proteine ​​è in grado di garantire l'arresto definitivo del sanguinamento.

Il modo principale per controllare le condizioni del flusso sanguigno è un coagulogramma. Uno dei suoi indicatori più significativi è il livello di protrombina, o fattore II. Viene prodotto nel fegato sotto l'influenza della vitamina K..

Il livello di protrombina nel sangue non può essere calcolato direttamente. Il suo importo viene calcolato indirettamente attraverso tali indicatori del coagulogramma:

  • tempo di protrombina;
  • indice di protrombina;
  • il livello di protrombina secondo Quick;
  • INR.

L'indice di protrombina e l'INR sono i più utilizzati nella medicina moderna, poiché sono i più informativi..

Separatamente, vale anche la pena evidenziare malattie e condizioni patologiche in cui un esame del sangue per INR è facoltativo, ma in alcuni casi il medico può prescriverlo. Tra loro:

  • malattie infettive prolungate;
  • un brusco cambiamento nello stile di vita;
  • cambiamento nella dieta;
  • cambiamento climatico;
  • l'aspetto del sangue nelle urine;
  • sanguinamento mestruale prolungato nelle donne;
  • epistassi frequenti;
  • lividi e lividi senza causa;
  • impurità di sangue nelle feci;
  • comparsa costante di sangue quando si lavano i denti;
  • sanguinamento prolungato con lesioni lievi;
  • comparsa periodica di gonfiore, dolore e arrossamento delle articolazioni, che può essere dovuto all'accumulo di sangue in esse.

È possibile determinare con precisione il livello di coagulazione del sangue valutando la protrombina secondo Quick e INR, quindi, quando si sceglie un istituto medico, questo deve essere preso in considerazione..

Puoi donare il sangue sia in un laboratorio privato (a pagamento) che in una clinica regolare, se il livello delle qualifiche degli specialisti e la disponibilità delle attrezzature lo consentono.


Strumento per l'autoanalisi INR

È del tutto possibile condurre uno studio a casa, ma per questo è necessario acquistare un apparecchio speciale: un coagulometro espresso. Questa opzione è più adatta per le persone che assumono costantemente farmaci per ridurre la coagulazione del sangue. Se è richiesto un test una tantum, è meglio contattare il laboratorio.

Caratteristiche del trattamento

Eventuali differenze rispetto agli indicatori di cui sopra comportano un grave pericolo per la salute del paziente, pertanto devono essere corrette dal medico su base individuale. Dopo una diagnosi approfondita, il medico sceglie farmaci che possono aumentare o diminuire la coagulazione del sangue. È molto importante non acquistare da soli i propri farmaci e non utilizzare prescrizioni prescritte dai propri amici con una diagnosi simile. I farmaci che si adattano a loro possono danneggiarti in modo significativo.

È possibile correggere gli indicatori INR normalizzando la dieta. Con un INR aumentato, il paziente deve ridurre la quantità di alimenti che contengono vitamina K, in particolare:

  • pesce;
  • fegato;
  • spinaci;
  • cavolo;
  • cavolfiore;
  • broccoli;
  • cavoletti di Bruxelles.

Cerca di non mangiare molte verdure verdi e frutta fresca alla volta. Se i valori INR vengono abbassati, il paziente deve agire esattamente al contrario, ovvero consumare il maggior numero possibile dei prodotti sopra indicati. La vitamina K porta ad un aumento della coagulazione del sangue. Avendo formato correttamente il menu di tutti i giorni, puoi mantenere costantemente il tuo INR normale. Certo, non dovresti rinunciare a tutti i prodotti, perché è con loro che il corpo è saturo di vitamine, è meglio tenere sotto controllo il cibo consumato.

Per evitare situazioni impreviste che possono causare emorragie improvvise, ictus o altre patologie vascolari, sottoporsi a visita medica come misura preventiva se si ha una predisposizione ereditaria ad aumentare l'INR, oltre a malattie del sistema circolatorio. Un esame del sangue INR di cui ora lo sai e non sarai più in perdita se ti viene assegnato il compito di sottoporlo. Teoricamente esperto significa armato, questa affermazione in questo caso è altrettanto opportuna.


Articolo Successivo
Segni di angina pectoris: cosa fare e cosa non fare