Lipidogramma: che cos'è e perché è necessario (interpretazione dei risultati)


SOMMARIO :

Lipidogramma: che cos'è questo esame del sangue?

Il lipidogramma è un complesso esame del sangue biochimico che determina il suo profilo lipidico (stato / spettro). Cioè, tutti i livelli (quantità) di grassi / lipidi, nella composizione di varie frazioni del sangue (in particolare, nella struttura delle lipoproteine). Di regola, è prescritto da specialisti (cardiologi, terapisti o medici di base) per valutare adeguatamente i rischi di sviluppare CVD (malattie cardiovascolari di genesi / origine aterosclerotica). Inoltre, un profilo lipidico permette di identificare e valutare l'aterogenicità, cioè la tendenza dell'organismo all'ATEROSCLEROSI. Ad esempio, quando ci sono sospetti (di questa malattia), ma i livelli di colesterolo totale (rispettivamente, in un esame del sangue generale / da un dito) sono normali.

Sinonimi / nomi stranieri: pannello di rischio coronarico, profilo lipidico, pannello lipidico a digiuno, pannello lipidico non a digiuno, pannello colesterolo, test lipidico.

Secondo le raccomandazioni del NCEP (National Cholesterol Research Program), l'analisi dei lipidi dovrebbe essere eseguita ogni 4-6 anni, a partire dai 20 anni.

Profilo lipidico - indicatori principali

Alcuni indicatori del profilo lipidico sono determinati direttamente (utilizzando attrezzature di laboratorio speciali), altri - con il solito / metodo di calcolo (utilizzando formule mediche). Successivamente, prenderemo in considerazione i principali indicatori, sia dei nostri laboratori (domestici), sia esteri (in caso di trattamento di malattie cardiovascolari all'estero).

Colesterolo totale (totale / colesterolo nel sangue) - la quantità totale di colesterolo (in tutte le sue frazioni / particelle di lipoproteine: colesterolo + apoproteine). Determinato - direttamente.

Il colesterolo HDL (HDL-C) è la quantità di colesterolo lipoproteico ad alta densità. Si chiama colesterolo “buono”, poiché “raccoglie” il colesterolo “cattivo” in eccesso nel sangue e lo trasporta al fegato (per l'elaborazione o l'escrezione dal corpo attraverso il tubo digerente). Determinato - direttamente.

Colesterolo LDL (LDL-C) - la concentrazione di colesterolo lipoproteico a bassa densità. Di solito è chiamato colesterolo condizionatamente "cattivo". Poiché, essendo in eccesso, è in grado di depositarsi nelle pareti dei vasi sanguigni (vedi video sotto), formando "placche di colesterolo / aterosclerotiche".

Di regola, (in molti dei nostri laboratori clinici e stranieri), la sua quantità è determinata da un metodo di calcolo (utilizzando la formula di Friedwald, sviluppata nel 1972). A proposito, allo stesso tempo - e con la concentrazione di colesterolo VLDL nel sangue. Utilizzando gli indicatori del profilo lipidico cosiddetto "classico": colesterolo totale, colesterolo HDL e trigliceridi (TG).

  • Colesterolo LDL (mg / dL) = colesterolo totale - Colesterolo HDL - (TG / 5) *
  • Colesterolo LDL (mmol / l) = colesterolo totale - Colesterolo HDL - (TG / 2.2) *

* - questo è, dopo tutto, HC VLDLP.

NOTA IMPORTANTE: questo metodo di calcolo NON è (!) Utilizzato dai laboratori se il livello di trigliceridi è superiore a 4,5 mmol / l (400 mg / dl).

Trigliceridi (TG / TRIG): il livello di trigliceridi in tutte le particelle di lipoproteine, la maggior parte dei quali si trova nelle particelle VLDL.

Colesterolo VLDL-C - la quantità di colesterolo nel colesterolo delle lipoproteine ​​a bassissima densità. Di regola, è quasi sempre determinato dalla formula di Friedwald (menzionata sopra): Trigliceridi (TRIG) / 5 (o 2.2). Cioè, in termini più semplici, dividendo la quantità totale di TG (TG) per il numero 5 (per risultati in mg / dL) o 2,2 (per risultati in mmol / L).

Il coefficiente (indice) di aterogenicità (CA / IA) è il rapporto tra colesterolo "cattivo" e "buono". Viene utilizzato sia dai nostri medici che da quelli stranieri, solo contando - secondo formule (leggermente) diverse, anche se, in realtà, sono le stesse:

  • CA (IA) = (colesterolo totale - colesterolo HDL) / colesterolo HDL
  • KA (all'estero) = Non-HDL-C / HDL-C

Profilo lipidico d'oltremare

E ora gli indicatori di lipidogrammi stranieri. Hanno quasi tutto lo stesso. Con l'eccezione di…

Non-HDL-C (colesterolo non HDL), ovvero tutto ciò che NON è colesterolo HDL.

Non-HDL-C = Colesterolo totale - HDL-C o

Colesterolo non HDL = Colesterolo totale - Colesterolo HDL

Fino al 2013, è stato utilizzato per il calcolo (a noi familiare) del coefficiente aterogenico, fino a quando non sono apparse nuove raccomandazioni (dall'American Heart Academy). Tuttavia, è ancora utilizzato per decifrare i profili lipidici "pianificati" (in uomini e donne sani) ogni 4-6 anni. E indicato anche nei risultati del profilo lipidico di adolescenti / ragazzi e ragazze, di regola, che donano sangue senza digiuno / non a stomaco vuoto (9-12 ore prima dell'analisi).

Rapporto colesterolo / HDL - secondo le nuove raccomandazioni (American Heart Association) ora i medici usano - non il rapporto tra colesterolo "cattivo" e "buono", ma il rapporto "totale / assoluto" (lo stesso) "buono". Per dirla in modo molto semplice e accessibile. Cioè, HCV: colesterolo HDL.

Quando viene prescritto un profilo lipidico?

Per donne e uomini sani / adulti (cioè senza fattori di rischio per malattie cardiovascolari), si raccomanda di avere un profilo lipidico (a digiuno) ogni 4-6 anni (dopo aver raggiunto i 20 anni di età). Inoltre, deve essere prescritto se, in base ai risultati dell'analisi biochimica annuale del sangue (ai fini del monitoraggio della salute), è stato rilevato un indicatore "alto" di Colesterolo totale. Cioè, da 6,22 mmol / L (240 mg / dL) e oltre. Oppure "borderline / high" (a discrezione del medico) nel range: da 5.18 a 6.18 mmol / l (200-239 mg / dl).

Per le donne e gli uomini adulti che hanno già FATTORI DI RISCHIO per lo sviluppo di CVD di genesi aterogena (sono indicati appena sotto), o un aumento del livello di colesterolo (in base ai risultati di un precedente studio completo del profilo lipidico / spettro sanguigno), il profilo lipidico può essere prescritto più spesso (a discrezione dello specialista curante).

Le guarnizioni nelle pareti dei vasi sanguigni causate dalla formazione (e crescita) delle cosiddette "placche di colesterolo" interferiscono gravemente con la circolazione sanguigna. Quindi, provocando - lo sviluppo di malattie vascolari....

I fattori di rischio di CVD aterogenica (malattia cardiovascolare) secondo le linee guida del 2002 NCEP (National Cholesterol Research Program) includono:

  • fumo (interessante, sia attivo che eccessivo - passivo);
  • sovrappeso / BMI da 25 o più (o obesità / BMI da 30 e più / CALCOLATORE ONLINE (BMI));
  • Dieta "malsana" (che fa male e fa bene, vedi QUI (nel piatto / promemoria);
  • ipodynamia (stile di vita sedentario / lavoro "sedentario");
  • età (quando gli uomini raggiungono i 45 anni o le donne tra i 50 ei 55 anni);
  • ipertensione (alta pressione sanguigna da 140/90 mm Hg e oltre);
  • una storia familiare di malattia cardiovascolare CVD prematura (attacchi di cuore / attacchi di cuore in un padre di età inferiore a 55 anni o in una madre di età inferiore a 65 anni);
  • sindrome da scompenso cardiaco (IHD), così come precedente infarto miocardico o ictus;
  • diabete o pre / diabete.

NOTA: i livelli di colesterolo HDL: 60 mg / dL (1,55 mmol / L) e superiori, secondo le stesse linee guida NCEP, sono considerati un "fattore di rischio negativo". Cosa ti consente di escludere dall'importo totale - uno dei fattori aterogenici sopra / elencati.

Dal 2013 (secondo le raccomandazioni dell'American Heart Association), molti medici stranieri hanno iniziato a prendere in considerazione anche:

  • necessariamente - genere (maschio o femmina);
  • razza (mongoloide, afroamericano, ecc.);
  • e la cosiddetta "Aspirin Therapy" (terapia quotidiana con aspirina), necessaria per quasi tutti gli uomini e le donne di età compresa tra 50 e 60 anni (a seconda dello stato di salute e, ovviamente, dell'assenza di problemi di coagulazione del sangue).

Per bambini / adolescenti, ragazzi e ragazze, secondo le raccomandazioni dell'AAP (American Academy of Pediatrics), viene prescritto un profilo lipidico regolare (a scopo di prevenzione):

  • per la prima volta - ai bambini nel periodo di transizione della vita: 9-11 anni (ingresso nell'adolescenza);
  • e ancora una volta - per ragazzi e ragazze dai 17 ai 21 anni.

Studi precoci (di età compresa tra 2 e 8 anni) o più frequenti sullo spettro dei lipidi nel sangue sono raccomandati per bambini / adolescenti / giovani uomini e donne con un aumentato rischio di sviluppare malattie cardiache. Alcuni dei quali sono simili a fattori aterogenici dell'adulto: storia familiare di CVD, diabete, ipertensione, sovrappeso / obesità, ecc. Per i bambini sotto i 2 anni di età non viene MAI prescritto un profilo lipidico!

L'analisi biochimica per il profilo lipidico del sangue può essere prescritta anche a bambini dai 2 ai 9 anni...

E, infine, un altro caso in cui i medici prescrivono necessariamente un'analisi biochimica estesa per il profilo lipidico / spettro sanguigno è il controllo dell'efficacia del trattamento da loro prescritto. O un cambiamento nello stile di vita, una dieta speciale e una terapia fisica (terapia fisica) o farmaci ipolipemizzanti, ad esempio STATIN. Quando si utilizza l'ultima opzione di trattamento, le verrà prescritto un profilo lipidico ripetuto in 4-12 settimane (dal momento dell'inizio della terapia farmacologica). E poi - ogni 3-12 mesi.

Preparazione adeguata per un esame del sangue

Di norma, un'analisi biochimica per il profilo lipidico (spettro) del sangue viene eseguita a stomaco vuoto. Tuttavia, su decisione del medico (soprattutto per i giovani senza i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari sopra menzionati), questa analisi può essere eseguita senza digiuno. Cioè, senza digiuno preliminare per 9-12 ore prima della donazione di sangue venoso. Immediatamente prima del profilo lipidico (30-40 minuti), non è consigliabile fumare e sovraccaricare / sforzare (sia fisicamente che emotivamente). Nella maggior parte dei laboratori, prima di prelevare il sangue (da una vena), una persona può sedere in pace e in silenzio per almeno 5 minuti.

Ciò che può influire negativamente sui risultati del profilo lipidico, distorcendolo: la veridicità?

  • assunzione di farmaci (vedere la loro LISTA), abbassando e aumentando i livelli di colesterolo totale, HDL, LDL e trigliceridi (direttamente o indirettamente);
  • allo stesso modo, l'assunzione di integratori alimentari, contraccettivi orali o steroidi "sportivi", sia per abbassare che aumentare i livelli di lipidi;
  • posizione errata del corpo durante il prelievo di sangue venoso (ad esempio, pavimento / in piedi, pavimento / seduto o sdraiato), l'analisi viene eseguita - seduto;
  • la presenza di malattie concomitanti (ancora latenti o trascurate o che si verificano senza un trattamento adeguato);
  • "Vacanze tempestose" alla vigilia (con uso di quantità eccessive di bevande alcoliche e / o cibi grassi / fritti);
  • attività fisica intensa (il più delle volte questo accade tra gli atleti durante la preparazione a competizioni importanti);
  • aderenza a una dieta troppo "rigida" (fino alla sindrome dell'anoressia);
  • una lunga permanenza in uno stato di stress (dopo un divorzio, incidenti, incidenti / disastri o altri problemi nella vita);
  • lo studio del profilo lipidico / spettro sanguigno non dovrebbe mai (!) essere effettuato - immediatamente dopo un infarto miocardico, così come per altri 3 mesi dopo di esso;
  • superare un profilo lipidico durante la gravidanza (questo esame del sangue è prescritto per le donne almeno 6 settimane dopo la nascita del bambino).

Decodifica dei risultati del profilo lipidico (nelle tabelle)

Inoltre, ti suggeriamo di familiarizzare con il significato dei risultati di un'analisi biochimica per un profilo lipidico / spettro sanguigno, separatamente (nelle tabelle) per tutti i suoi indicatori. Allo stesso tempo, sia nostro / domestico (HCL, HDL, LDL, trigliceridi, rapporto / indice di aterogenicità) che estero (colesterolo non HDL / non-HDL-C).

Colesterolo LDL (colesterolo lipoproteico a bassa densità / LDL-C)

Decodificare i risultatiColesterolo LDL (mmol / l)LDL-C (mg / dl)
valori ottimali
(per donne e uomini):
inferiore a 2,59inferiore a 100
per i pazienti con tali malattie,
come il diabete mellito (tipo II) o CVD
(genesi aterosclerotica) sono
indicatori normali:
inferiore a 1,81inferiore a 70
livelli vicini all'ottimale:2.59 - 3.34100-129
borderline / alto livello:3.37 - 4.12130-159
tassi elevati:4.15 - 4.90160-189
livello molto alto:più di 4,90oltre 190

Colesterolo totale (CS / Colesterolo totale)

Decodificare i risultatiCS totale (mmol / l)Colesterolo nel sangue (mg / dl)
valori normali / ottimali
(per donne e uomini):
inferiore a 5,18inferiore a 200
borderline / alto livello:5.18 - 6.18200-239
tassi elevati:oltre 6.22più di 240

Colesterolo HDL (colesterolo lipoproteico ad alta densità / HDL-C)

Decodificare i risultatiColesterolo HDL (mmol / l)HDL-C (mg / dl)
basso livello
(aumento dei rischi)
meno di 1.0 (per gli uomini)
meno di 1,3 (per le donne)
sotto i 40 anni (per gli uomini)
sotto i 50 anni (per le donne)
valori limite
(rischi medi)
1.0 - 1.3 (per gli uomini)
1.3 - 1.5 (per le donne)
40-50 (per uomini)
50-59 (per le donne)
ottimo livello
(fattore di rischio "negativo";
"sindrome della longevità")
oltre 1.55più di 60
tasso troppo alto
(possibilmente iper-alfa lipoproteinemia)
oltre 2.1più di 80
valori pericolosi
(secondo i risultati
ricerca recente)
oltre 3.0 (per gli uomini)
oltre 3,5 (per le donne)
più di 115 (per gli uomini)
più di 135 (per le donne)

Analisi del sangue a digiuno dei trigliceridi (TG, TAG / TRIG)

Decodificare i risultatiTG / TAG (mmol / l)TRIG (mg / dl)
indicatore ottimaleinferiore a 1,7inferiore a 150
borderline / alto1.7 - 2.2150-199
valori aumentati2.3 - 5.6200 - 499
livello molto altooltre 5.6più di 500

Per informazioni su come abbassare la concentrazione di trigliceridi, e cosa significa un aumento di loro per una persona (o viceversa - una diminuzione anormale) - fare clic sui collegamenti. C'è un articolo separato per le donne.

Coefficiente (indice) di aterogenicità (CA)

I valori di riferimento dell'indice aterogenico (per uomini e donne adulti di età) in base ai risultati del profilo lipidico sono compresi tra 2.0 e 3.5. Alti tassi: oltre 3,0 - per le donne (fino a 55-60 anni) o oltre 4,0 - per uomini (fino a 45-55 anni) che non soffrono di malattia coronarica, possono indicare allo specialista (medico) curante la presenza di aterosclerosi. Sebbene, per una valutazione più accurata dei rischi di sviluppare malattie cardiovascolari aterosclerotiche, tutti gli altri FATTORI (che abbiamo descritto sopra) dovrebbero essere presi in considerazione.

RACCOMANDIAMO di familiarizzare con la TABELLA delle norme CA (IA) per bambini, adolescenti, adulti / giovani e anziani (per età). E usa anche il CALCOLATORE ONLINE direttamente sul nostro sito web.

non-HDL-C (non colesterolo HDL)

Viene utilizzato all'estero e rappresenta - la quantità totale di colesterolo nelle lipoproteine ​​ad eccezione di - vale a dire il colesterolo delle lipoproteine ​​ad alta densità, ad es. Colesterolo HDL. Si determina (in base ai risultati del profilo lipidico) sottraendo l'indice di colesterolo HDL dal colesterolo totale secondo la formula:

non-HDL-C = colesterolo totale (TC) - colesterolo HDL (HDL-C)

Decodificare i risultaticolesterolo non HDL (mmol / l)non-HDL-C (mg / dl)
valori ottimaliinferiore a 3,37inferiore a 130
indicatori ammissibili3.37 - 4.12130-159
alto / borderline4.15 - 4.90160-189
valori aumentati4.90 - 5.70190 - 219
livelli molto altioltre 5.7più di 220

Cosa fare se i livelli di lipidi sono superiori o inferiori al normale?

La condizione n. 1 per risolvere i problemi lipidici è uno stile di vita sano! E se hai sbagliato, allora questo "caso" deve essere cambiato con urgenza - radicalmente! Prima di tutto, smetti di fumare (se ti piace "fumare", ad esempio, pensare normalmente), e non cercare la "verità nel vino". Evita i cibi ricchi di grassi saturi (e trans). Controlla il tuo cuore e la pressione sanguigna, quindi fai un moderato esercizio fisico. Inizia sempre in piccolo, con normali passeggiate all'aria aperta ed esercizi mattutini "semplificati". Assicurati di trovare un dietologo per adattare la dieta alla tua situazione (in base ai livelli di lipidi). Non seguire le "ricette" dietetiche descritte da dubbi "esperti".

E infine, come ultima risorsa, contatta la clinica per il consiglio di un medico che può prescriverti la terapia farmacologica. Di norma, dopo aver valutato i rischi di sviluppare CVD aterosclerotica, oltre a tenere conto del livello borderline o alto di colesterolo LDL nel plasma sanguigno. Al momento, ci sono già molti di questi farmaci che normalizzano i livelli di lipidi (controlla il loro ELENCO DETTAGLIATO). Se uno qualsiasi dei farmaci (secondo i risultati delle analisi lipidiche ripetute) non riduce sufficientemente la concentrazione di colesterolo "cattivo" o provoca effetti collaterali, lo specialista curante lo sostituirà con un altro. Basta non fare AUTO-TRATTAMENTO! La maggior parte dei farmaci con azione ipolipemizzante (ad esempio STATINOV) presenta molte condizioni per il loro utilizzo!

Lipidogramma

Oggi, una delle malattie più comuni al mondo sono le malattie cardiovascolari, le malattie del fegato e degli organi periepatici. Uno dei motivi del loro sviluppo è il problema con la presenza nel corpo umano di una sostanza come il colesterolo. Può essere presentato nel corpo sotto forma di vari eteri, quindi la sua quantità non può essere sempre determinata da un esame del sangue convenzionale. In questi casi, per una diagnosi più accurata della malattia e l'esame di una persona malata, i medici prescrivono un profilo lipidico.

Cos'è?

Un tale esame del sangue, come un lipidogramma, è il prelievo del fluido biologico di una persona dal suo sistema circolatorio venoso e il suo ulteriore studio in condizioni di laboratorio con un certo metodo. Questo viene fatto mediante deposizione e fotometria, che sono laboriose e accurate..

Un lipidogramma ti consente di determinare i seguenti indicatori del sangue di una persona:

  1. Il livello di colesterolo totale nel corpo.
  2. La quantità di proteine ​​lipidiche ad alta densità, chiamate anche HDL o colesterolo alfa.
  3. La quantità di proteine ​​lipidiche a bassa densità, chiamate anche LDL o beta-colesterolo.
  4. La quantità di trigliceridi, la cui abbreviazione è TG.

L'attenzione degli specialisti è spesso attirata dalle proteine ​​lipidiche a bassa densità. Ciò è dovuto al fatto che è il loro numero elevato a determinare il rischio del paziente di sviluppare una malattia così pericolosa come l'aterosclerosi dei vasi. Ecco perché la frazione aumentata di LDL è chiamata aterogenica dai medici. Allo stesso tempo, sostanze come le proteine ​​lipidiche ad alta densità indicano una diminuzione della possibilità di formazione di una malattia sfavorevole. Per questo motivo, nella letteratura medica, l'HDL è designato come antiaterogeno.

I trigliceridi sono solo una forma di trasporto intermedia del colesterolo. Pertanto, il loro livello elevato nel sangue umano può anche suggerire che il paziente è ad alto rischio di sviluppare aterosclerosi..

Ogni sostanza nel corpo umano deve rientrare nell'intervallo normale. Questo vale sia per il colesterolo che per vari lipidi. I loro valori standard sono forniti nel seguente elenco:

  1. Il colesterolo totale nel sangue è normale, sia negli uomini che nelle donne, dovrebbe essere compreso tra 3,1 e 5,2 mmol / l.
  2. Il livello delle proteine ​​lipidiche a bassa densità dovrebbe normalmente essere inferiore a 3,9 mmol / L.
  3. Il livello di proteine ​​lipidiche ad alta densità nelle donne normali dovrebbe essere superiore a 1,42 mmol / L.
  4. I livelli normali di proteine ​​lipidiche ad alta densità negli uomini dovrebbero essere superiori a 1,68 mmol / L.
  5. La quantità di trigliceridi in una persona sana è compresa tra 0,14 e 1,82 mmol / l.
  6. Il coefficiente aterogenico non deve superare le 3 unità. Viene calcolato utilizzando una formula che calcola la differenza tra colesterolo totale e colesterolo HDL, dopodiché il risultato viene diviso per il livello LDL.

La determinazione del profilo lipidico è necessaria per la diagnosi di alcune malattie, principalmente associate al sistema cardiovascolare umano, nonché per il monitoraggio della terapia delle malattie.

Quando fare il test?

Ogni persona può essere visitata come misura preventiva presso la clinica più vicina nel luogo di residenza, indipendentemente dal fatto che abbia sintomi o siano assenti. Questo vale anche per la donazione di sangue per un profilo lipidico.

Ma nella pratica medica esiste un certo elenco di indicazioni che influenzano direttamente la nomina del medico di questo esame. Tra questi, si possono distinguere le seguenti patologie:

  • Ittero extraepatico. Questa malattia è un blocco meccanico dei vasi epatici dovuto a una pietra che rimane bloccata nel loro lume, che entra in questa zona dal dotto cistico o epatico. Cioè, questa malattia è un problema secondario causato dalla presenza di calcoli biliari nel paziente..
  • Pancreatite Questo disturbo si verifica come conseguenza del processo infiammatorio del pancreas umano. L'essenza della malattia sta nel fatto che gli enzimi di questo organo non entrano nel duodeno, dove dovrebbero aiutare nella digestione del cibo, ma vengono attivati ​​direttamente nella ghiandola. La conseguenza di questo processo è la sua autodigestione, che provoca alcune conseguenze negative per la persona malata..
  • Cancro al pancreas. Questa malattia è considerata uno dei tipi di cancro più aggressivi. La forma più comune della malattia è l'adenocarcenoma. Un fattore predisponente per il suo sviluppo è un aumento del livello di colesterolo e lipidi nel corpo umano..
  • Cirrosi epatica. Questa malattia ha una natura cronica pronunciata del decorso, che è accompagnata dalla sostituzione del tessuto parenchimale dell'organo con tessuto connettivo fibroso. Pertanto, nel processo di progressione della malattia, il fegato cambia completamente la sua struttura..
  • Intossicazione da alcol. Questa condizione implica alcuni disturbi fisiologici, psicologici e comportamentali della funzionalità del corpo umano dovuti all'assunzione di quantità eccessive di bevande alcoliche. Tra gli organi interni, i più colpiti in questo caso sono il tratto gastrointestinale e il fegato, che filtra i prodotti di decomposizione dell'alcol..
  • Anoressia. Questa sindrome implica una completa mancanza di appetito in una persona malata, nonostante il bisogno di cibo del corpo. Un disturbo si verifica a causa di vari problemi metabolici, malattie dell'apparato digerente, lesioni infettive, invasioni da elminti e problemi psicologici.
  • Obesità. Questa patologia è la deposizione di tessuto adiposo nel corpo umano, che influisce sull'aumento del peso corporeo. La ragione principale di questo problema è lo squilibrio tra assorbimento e consumo di energia..
  • Aterosclerosi. Questa malattia ha un decorso cronico, derivante da problemi con il metabolismo dei lipidi e delle proteine ​​nel corpo. L'essenza della malattia è che i prodotti di degradazione del colesterolo si depositano sulle pareti dei vasi sanguigni, prevenendo così in modo significativo la possibilità di flusso sanguigno attraverso di essi..
  • Infarto miocardico. Questa patologia si verifica spesso a causa di lesioni aterosclerotiche delle vene, causate da un eccesso di colesterolo nel sangue umano..
  • Diabete. Un lipidogramma può essere prescritto da un medico, sia per il primo tipo di questa malattia, sia per il secondo. La malattia stessa è una violazione dei processi metabolici dei carboidrati e del sangue nel corpo umano..
  • Gotta. Questo disturbo è una malattia delle articolazioni e dei tessuti che si verifica sullo sfondo di una scarsa funzionalità del meccanismo metabolico nel corpo. Il problema principale è spesso la deposizione di cristalli di acido urico..
  • Sepsi. Questa patologia si verifica a causa dell'infezione generale del sangue umano da parte di microrganismi patogeni..
  • Alcune malattie renali. Ciò si applica principalmente alla glomerulonefrite e all'insufficienza renale. L'analisi è indicata anche per pazienti con sindrome nefrosica. Molto spesso, in questi casi viene eseguito un profilo lipidico in presenza di un processo cronico nel corpo umano..
  • Ipotiroidismo. Questa condizione di una persona è causata da una mancanza a lungo termine di alcuni ormoni tiroidei. In definitiva, la malattia porta al cretinismo nei bambini o al mixedema negli adulti..
  • Ipertiroidismo. Questa sindrome è una conseguenza dell'eccessiva funzionalità della ghiandola tiroidea. Questo problema porta ad un aumento della quantità di ormoni come la triiodotironina e la tiroxina nel corpo umano..

Alcune delle suddette malattie e patologie possono essere causate da una quantità eccessiva o insufficiente di colesterolo nel corpo di una persona malata. Questo è il motivo per la nomina della determinazione del profilo lipidico nel sangue. In alcuni casi, un tale esame del sangue consente solo di valutare lo stato generale della salute umana e le conseguenze a cui hanno portato determinate malattie.

Come fare il test

Va notato che, a seconda di alcuni fattori, la quantità di lipidi e colesterolo nel sangue di una persona può variare in modo significativo. Ecco perché è molto importante per una corretta analisi limitare l'impatto di tali aspetti sul livello di queste sostanze. Sulla base di ciò, gli specialisti hanno creato un certo elenco di regole che dovrebbero essere seguite da tutti i pazienti prima di determinare il profilo lipidico:

  • Poche ore prima di donare il sangue, non dovresti mangiare nulla. Prima di tutto, questo vale per i cibi grassi. La maggior parte degli esperti consiglia di saltare la cena la sera prima del test. Ciò consentirà di neutralizzare l'influenza delle caratteristiche nutrizionali sul risultato dell'analisi..
  • Il giorno prima dell'esame, vale la pena limitare un forte stress fisico o psico-emotivo. Ciò è dovuto al fatto che influenzano l'attivazione di alcune sostanze nel corpo, che possono influenzare l'aumento della quantità di prodotti di colesterolo studiati nel sangue..
  • L'immagine diagnostica può essere distorta a causa del fumo da parte del paziente immediatamente prima della donazione del sangue. Ciò è dovuto al fatto che le sostanze contenute nel fumo di sigaretta possono causare un aumento della quantità di grasso nel sangue del paziente. Pertanto, poche ore prima di donare il sangue, non dovresti fumare o essere vicino alla persona che esegue questa azione..
  • In alcuni casi, i cambiamenti nel sangue possono causare determinati farmaci. Ecco perché, prima di donare il sangue, dovresti informare il tuo medico di prenderli. Prima di tutto, questo riguarda i FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), i farmaci del gruppo dei beta-bloccanti e alcuni ormoni (compresi i contraccettivi orali).

Dopo la donazione del sangue per l'analisi, seguirà in laboratorio un'appropriata procedura diagnostica e seguirà l'interpretazione dei risultati ottenuti da uno specialista. Secondo i risultati dello studio, il medico curante può diagnosticare il paziente, valutare le sue condizioni di salute, scoprire le dinamiche dei cambiamenti o concludere che non c'è patologia.

Un lipidogramma dovrebbe essere trattato non solo come metodo diagnostico, ma anche come un modo per prevenire la progressione di alcuni tipi di malattie. Se vuoi sapere cosa significa il risultato dell'analisi, puoi guardare questo video.

Lipidogramma

Il lipidogramma, o profilo lipidico, è uno studio completo che determina il livello di lipidi (grassi) di varie frazioni sanguigne. Consente di rilevare una violazione del metabolismo dei lipidi (grassi) e di valutare il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

I risultati della ricerca vengono forniti con il commento di un medico gratuito.

Profilo lipidico nel sangue, stato lipidico.

Pannello lipidico, pannello rischio coronarico, profilo lipidico.

Metodo fotometrico colorimetrico.

Mmol / L (millimol per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi adeguatamente per lo studio?

  • Non mangiare per 12 ore prima dell'esame.
  • Elimina lo stress fisico ed emotivo 30 minuti prima dello studio.
  • Non fumare entro 30 minuti prima dell'esame.

Informazioni generali sullo studio

I disturbi del metabolismo dei lipidi svolgono un ruolo importante nello sviluppo dell'aterosclerosi vascolare e delle malattie del sistema cardiovascolare. È stato scientificamente dimostrato che un elevato livello di colesterolo nel sangue (ipercolesterolemia) e alterazioni infiammatorie locali della parete vascolare aumentano il rischio di ispessimento e indurimento della parete arteriosa con conseguenti disturbi della circolazione locale. La malattia vascolare aterosclerotica, secondo le statistiche, aumenta la probabilità di infarto miocardico, ictus, patologia renale.

Un lipidogramma permette di valutare l'aterogenicità (tendenza a sviluppare l'aterosclerosi) del plasma sanguigno anche con livelli normali di colesterolo totale. Nello studio del profilo lipidico vengono determinati indicatori quali trigliceridi, colesterolo totale (colesterolo), lipidi ad alta, bassa e bassissima densità. Viene calcolato il coefficiente di aterogenicità.

Il colesterolo è una sostanza organica essenziale. È sintetizzato principalmente dal fegato (colesterolo endogeno), ed entra anche parzialmente nel corpo con il cibo (colesterolo esogeno). Il colesterolo forma le membrane cellulari di tutti gli organi e tessuti del corpo, è un precursore degli ormoni steroidei necessari per il pieno sviluppo, crescita e pubertà, partecipa alla sintesi degli acidi biliari, che assicurano l'assorbimento dei nutrienti dall'intestino. Il colesterolo circola nel sangue in combinazione con le proteine ​​lipoproteiche..

La lipoproteina ad alta densità (HDL) rimuove il colesterolo libero in eccesso accumulato nelle cellule periferiche. Trasportano il colesterolo al fegato, dove viene catabolizzato per formare acidi grassi, oppure lo trasferiscono a lipoproteine ​​a bassissima densità (VLDL), a seguito delle quali queste ultime vengono convertite in lipoproteine ​​a bassa densità (LDL). Le HDL sono fattori antiaterogeni che prevengono la formazione della placca aterosclerotica nel vaso. Un basso HDL indica la possibilità di sviluppare la malattia.

Il colesterolo totale nel sangue è rappresentato per il 60-70% dalle LDL, che sono in grado di trattenere nella parete vascolare e favorire l'accumulo di colesterolo nei tessuti. Sono i livelli di LDL e, in misura minore, di colesterolo totale nel plasma sanguigno a determinare il rischio di sviluppare aterosclerosi e malattie cardiovascolari. Anche se la norma del colesterolo rimane, un aumento delle LDL è indicativo delle proprietà aterogeniche dei lipidi nel sangue..

Livelli elevati di trigliceridi nel sangue sono anche associati al rischio di aterosclerosi, malattia coronarica e malattia cerebrovascolare..

I trigliceridi sono un composto di esteri di acidi grassi e glicerolo e sono la principale fonte di energia per l'organismo. La quantità predominante di trigliceridi si trova nel tessuto adiposo e solo una piccola quantità si trova nel sangue. Provengono dal cibo o vengono risintetizzati nel fegato. La maggior parte dei trigliceridi viene trasportata nel sangue come lipoproteine ​​a densità molto bassa (VLDL). Livelli elevati di trigliceridi sono spesso associati a diabete mellito, obesità, ipertensione arteriosa e cambiamenti in altri parametri lipidici.

Il coefficiente aterogenico è calcolato sulla base degli indicatori del metabolismo lipidico: CA = (colesterolo totale - HDL) / HDL o CA = (LDL + VLDL) / HDL. Un coefficiente di aterogenicità superiore al range normale indica un aumento del rischio di malattie cardiovascolari.

Quando si decodifica il profilo lipidico, è necessario tenere conto di altri fattori di rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari. Questi includono età, sesso, predisposizione ereditaria a dislipidemie e malattie del cuore e dei vasi sanguigni, alterazione del metabolismo dei carboidrati (diabete mellito), aumento della pressione sanguigna, obesità, fumo, consumo di alcol, patologia renale.

A cosa serve la ricerca?

  • Per valutare il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.
  • Per il monitoraggio dinamico di pazienti con cardiopatia ischemica, ipertensione, aterosclerosi del cuore e dei vasi sanguigni, patologia renale, diabete mellito.
  • Per la valutazione di pazienti con una storia familiare di ipercolesterolemia e un alto rischio di infarto miocardico o ictus.
  • Per controllare la terapia ipolipemizzante e la dieta.

Quando è programmato lo studio?

  • Durante l'esame preventivo di persone sane (dopo 20 anni si consiglia di determinare il livello di lipidi nel sangue una volta ogni 5 anni).
  • Con un aumento del colesterolo totale.
  • Con una storia di colesterolo alto.
  • Con una storia ereditaria gravata (diabete mellito, ictus, infarto miocardico, ipertensione arteriosa).
  • In presenza di fattori che aumentano il rischio di complicanze cardiovascolari (età superiore a 45 anni per gli uomini e 55 anni per le donne, fumo, sovrappeso, disturbi del metabolismo dei carboidrati, ipertensione).
  • Durante il monitoraggio dell'efficacia di una dieta ipolipemizzante e / o di un trattamento farmacologico con statine.

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento (norma durante la decodifica del profilo lipidico):

  • Coefficiente aterogenico: 2,2 - 3,5.
  • Trigliceridi: 0-2,25 mmol / L.
  • Colesterolo - lipoproteine ​​ad alta densità (HDL): 1,03 - 1,55 mmol / L.
  • Colesterolo - lipoproteine ​​a bassa densità (LDL): 0 - 3,3 mmol / L.
  • Colesterolo - lipoproteine ​​a densità molto bassa (VLDL): 0,13 - 1,63 mmol / L.
  • Colesterolo totale: 0 - 5,2 mmol / L.

Il rischio di sviluppo e progressione dell'aterosclerosi e delle malattie cardiovascolari aumenta con:

  • alti livelli di colesterolo totale, LDL, VLDL, trigliceridi;
  • bassi livelli di HDL;
  • aumento del coefficiente di aterogenicità - più di 3.

Il rischio di complicanze cardiovascolari viene valutato utilizzando il sistema SCORE, tenendo conto di età, sesso, fumo e pressione sanguigna sistolica.

In accordo con le raccomandazioni internazionali per la valutazione dei livelli lipidici, gli indicatori del profilo lipidico sono interpretati come segue.

  • ottimale - inferiore a 200 mg / dl (inferiore a 5,18 mmol / l);
  • borderline elevato - 200-239 mg / dl (5,18-6,18 mmol / l);
  • alto - più di 240 mg / dl (più di 6,22 mmol / l).
  • ottimale - inferiore a 100 mg / dl (inferiore a 2,59 mmol / l);
  • superiore a quello ottimale - 100-129 mg / dl (2,59-3,34 mmol / l);
  • borderline alto - 130-159 mg / dl (3,37-4,12 mmol / l);
  • alto - 160-189 mg / dl (4,15-4,90 mmol / l);
  • molto alto - più di 190 mg / dl (più di 4,90 mmol / l).
  • basso (rischio aumentato) - inferiore a 40 mg / dL (inferiore a 1,0 mmol / L) per gli uomini e inferiore a 50 mg / dL (inferiore a 1,3 mmol / L) per le donne;
  • medio (rischio medio) - 40-50 mg / dL (1,0-1,3 mmol / L) per gli uomini e 50-59 mg / dL (1,3-1,5 mmol / L) per le donne;
  • alto (basso rischio) - più di 60 mg / dL (1,55 mmol / L) per uomini e donne.
  • normale - inferiore a 150 mg / dL (inferiore a 1,70 mmol / L);
  • borderline alto - 150-199 mg / dl (1,7-2,2 mmol / l);
  • alto - 200-499 mg / dl (2,3-5,6 mmol / l);
  • molto alto - più di 500 mg / dL (più di 5,6 mmol / L).

Cosa può influenzare il risultato?

  • Fattori che possono distorcere il risultato:
    • attività fisica, stress, infezioni acute, traumi;
    • mangiare e bere poco prima dello studio;
    • fumare prima di fare il test;
    • digiuno prolungato, anoressia;
    • uno studio con un'iniezione endovenosa di una sostanza radiopaca poco prima dello studio;
    • malattie concomitanti senza un trattamento adeguato (patologia del fegato, reni, disturbi endocrini);
    • gravidanza.
  • Farmaci che aumentano il colesterolo totale: beta bloccanti, corticosteroidi, lansoprazolo, sali di litio, contraccettivi orali, fenobarbital, tiazidi.
  • Medicinali che abbassano il colesterolo totale: estrogeni, allopurinolo, androgeni, statine, fibrati, sequestranti degli acidi grassi, levotiroxina, filgrastim, tamoxifene.
  • Farmaci che aumentano i livelli di HDL: steroidi, progestinici, androgeni, alfa-bloccanti, carbamazepina, farmaci ipolipemizzanti, estrogeni, idrossiclorochina, indapamide, insulina, farmaci ipoglicemizzanti, fenobarbital, fenitoina.
  • Farmaci che abbassano i livelli di HDL: contraccettivi orali, beta-bloccanti, metimazolo, metildopa, tamoxifene, tiazidi.
  • Farmaci che aumentano il C-LDL: steroidi anabolizzanti, aspirina, carbamazepina, corticosteroidi, contraccettivi orali, fenotiazidi, progestinici, sulfamidici.
  • Farmaci che abbassano i livelli di LDL: colestiramina, clofibrato, estrogeni, neomicina solfato, acido nicotinico, statine, tiroxina.
  • Farmaci che aumentano i livelli di trigliceridi: beta bloccanti, colestiramina, corticosteroidi, estrogeni, contraccettivi orali, diuretici tiazidici.
  • Farmaci che riducono i trigliceridi: acido ascorbico, asparaginasi, colestipolo, clofibrato, metformina, niacina.
  • Con un contenuto eccessivo di colesterolo totale nel sangue dovuto alle LDL, che si esprime anche in un aumento del coefficiente aterogenico, vengono prescritte una dieta e una terapia ipolipemizzante, il cui scopo è raggiungere un livello ottimale di lipidi nel sangue. I livelli lipidici target dipendono dai fattori di rischio e dalle comorbidità.
  • Lo studio del profilo lipidico del sangue non deve essere effettuato subito dopo l'infarto miocardico subito e per altri tre mesi dopo di esso.
  • I risultati dell'analisi vengono presi in considerazione in combinazione con altri fattori di rischio per lo sviluppo di aterosclerosi e complicanze cardiovascolari..
  • Apolipoproteina A1
  • Apolipoproteina B
  • Lipoproteina (a)
  • Potassio, sodio, cloro nel siero
  • Emocromo completo (senza conta leucocitaria e ESR)
  • Formula leucocitaria
  • Tasso di eritrosedimentazione (ESR)
  • Coagulogramma numero 1 (protrombina (secondo Quick), INR)
  • Lattato deidrogenasi (LDH) totale
  • Glucosio plasmatico
  • Emoglobina glicata (HbA1c)
  • Test di tolleranza al glucosio
  • Proteina C reattiva, quantitativa (metodo altamente sensibile)
  • Proteine ​​totali del siero di latte
  • Ormone stimolante la tiroide (TSH)
  • Tiroxina libera (T4 libero)
  • Esame di laboratorio per la sindrome metabolica
  • Esame di laboratorio esteso del cuore e dei vasi sanguigni
  • Esame di laboratorio per l'ipertensione arteriosa
  • Rischio genetico di sviluppare ipertensione
  • Ossido nitrico endoteliale sintasi (NOS3). Identificazione della mutazione G894T (Glu298Asp)
  • Ossido nitrico endoteliale sintasi (NOS3). Identificazione della mutazione T (-786) C (regione di regolazione del gene)
  • Enzima di conversione dell'angiotensina (ACE). Rilevazione della mutazione Alu Ins / Del (regione regolatrice del gene)
  • Apolipoproteina E (ApoE). Identificazione del polimorfismo e2-e3-e4

Lipidogramma (profilo lipidico, spettro): che cos'è questa analisi?

A molti pazienti dei reparti terapeutici e cardiologici, e anzi agli anziani, viene prescritta un'analisi chiamata "lipidogramma sanguigno". Ma cos'è e cosa include, molti medici dimenticano di spiegare. Ma questo studio chiarisce quanto sia alterato il metabolismo dei lipidi e come dovrebbe essere corretto: con una dieta, sono già necessari rimedi popolari o farmaci specifici.

Dato che il livello di grasso dipende dalle caratteristiche individuali, viene utilizzata una tabella speciale delle norme dell'intero spettro lipidico per decifrare l'analisi, sia nelle donne che negli uomini, tenendo conto della loro età.

Analisi del sangue biochimica per i lipidi

I grassi, ingeriti con il cibo o sintetizzati nell'organismo, svolgono le loro funzioni specifiche e in alcune reazioni chimiche nessuna sostanza può sostituirli. Sono insolubili nell'ambiente acquatico (che è sangue, linfa, fluido intracellulare), quindi si legano alle proteine, formando lipoproteine.

Questi composti complessi contengono gli stessi componenti lipidici, ma ogni complesso grasso-proteina li contiene nella propria percentuale. Si tratta di trigliceridi, fosfolipidi, colesterolo, suoi esteri e vitamine liposolubili (E e carotenoidi). E maggiore è la concentrazione di grassi, minore è la proteina di trasporto e minore è la densità delle lipoproteine. Può essere molto basso, intermedio, basso e alto..

Una caratteristica della biochimica del metabolismo lipidico è la graduale transizione da una frazione all'altra dopo la scissione o l'attaccamento della componente grassa. Si scopre che il risultato del lipidogramma mostra in quale fase l'equilibrio lipidico è stato disturbato e quanto profondamente. Inoltre, sulla base dello studio, i medici calcolano il rischio di sviluppo e la dinamica delle malattie cardiovascolari e monitorano il trattamento.

In medicina, ci sono diversi sinonimi per l'analisi. Oltre al profilo lipidico, è chiamato "profilo lipidico" o "stato lipidico", anche se la sua essenza non cambia da questo. L'emotest include la determinazione della concentrazione delle lipoproteine, di tutto il colesterolo in esse contenuto, dei trigliceridi e di uno esteso - anche il livello di alcune proteine ​​di trasporto.

Indicazioni per l'analisi

Il disturbo del metabolismo dei lipidi è solo una condizione del corpo. Procede lentamente e impercettibilmente. E la presenza di uno squilibrio è spesso riconosciuta dopo lo sviluppo della patologia indipendente causata da essa, prima di tutto, del cuore e dei vasi sanguigni. E le prime manifestazioni di dislipidemia sono sintomi non specifici:

  • sonnolenza, letargia, aumento della stanchezza;
  • irritabilità nervosa;
  • mal di testa (come l'emicrania) dolore;
  • pesantezza, disagio, dolore nell'ipocondrio destro.

In questa situazione, utilizzando un lipidogramma, è possibile valutare il livello di rischio di sviluppare aterosclerosi vascolare, colelitiasi, ipertensione, diabete di tipo II..

Segni più caratteristici di squilibrio lipidico includono depositi di depositi di colesterolo sotto l'epidermide cutanea, che si verificano quando i livelli di colesterolo sono persistentemente elevati. Questi sono xantomi, xantelasmi, bordi gialli intorno alla cornea (archi lipoidi). La loro presenza indica una violazione di vasta portata del metabolismo dei lipidi. Con tali cambiamenti nella pelle, i medici di solito prescrivono un profilo lipidico.

L'analisi del sangue venoso per il profilo lipidico ha anche indicazioni assolute chiaramente formulate:

  • dislipidemia ereditaria;
  • predisposizione ereditaria ad esso;
  • ipertensione e ipertensione arteriosa secondaria;
  • infarto o ictus passato;
  • diabete;
  • patologia della tiroide con disfunzione;
  • obesità;
  • malattia del fegato con sintomi di blocco dei dotti biliari;
  • infiammazione del pancreas;
  • patologia renale, accompagnata da fallimento;
  • età premenopausa e climaterica;
  • alimentazione inadeguata con consumo incontrollato di grassi animali, carboidrati semplici, fast food, inattività fisica, cattive abitudini.

È importante sapere che l'aterosclerosi, il diabete, l'ipertensione, l'obesità non sono solo il risultato dello squilibrio lipidico, ma contribuiscono anche al suo deterioramento. I medici chiamano questo processo un circolo vizioso. Pertanto, con la patologia elencata, uno studio non è sufficiente: è necessario un monitoraggio regolare dello stato del metabolismo dei grassi. Periodicamente viene donato sangue per lo stato lipidico anche quando si inizia la terapia per sapere quanto sia adeguata.

Indicatori dello spettro lipidico: decodifica, norme e deviazioni

Se il livello di glucosio, le cellule del sangue, gli indicatori dello stato del fegato sono statici e non dipendono dal sesso e negli adulti - e dall'età, i dati del metabolismo dei lipidi cambiano ogni 5 anni. Inoltre, non solo i numeri stanno cambiando, ma anche il rapporto tra le fazioni. Che, in sostanza, gioca un ruolo importante nella valutazione delle condizioni del paziente.

A parte, vale la pena menzionare il cambiamento fisiologico dei valori lipidici di riferimento che si verifica dopo aver mangiato, stress fisico e psicologico, durante la gravidanza e nei primi mesi di allattamento. È transitorio, il metabolismo lipidico viene ripristinato da solo e non richiede correzione.

Ora un po 'su ogni indicatore.

Colesterolo totale

Questa è la somma di tutto il colesterolo nel sangue. Fa parte delle lipoproteine ​​di diversa densità e non circola in forma libera. Il lipidogramma semplificato prevede solo la determinazione del solo colesterolo totale. Ma la deviazione dalla norma non informa molto i medici su nulla, perché hanno bisogno di sapere a causa di quali frazioni si è verificato il cambiamento nel metabolismo dei lipidi. Ma senza di esso, è impossibile calcolare il coefficiente aterogenico, il principale indicatore del grado di rischio di lesioni vascolari aterosclerotiche.

A seconda dell'età, l'intervallo tra i limiti inferiore e superiore della norma è di 2-3 mmol / L. Il grafico di crescita del colesterolo totale negli uomini e nelle donne è diverso:

  • nei maschi, la concentrazione massima si osserva durante la pubertà, che è associata ad un aumento del livello di ormoni sessuali e, con una diminuzione dei livelli ormonali, inizia a diminuire;
  • nelle femmine, i livelli di colesterolo totale aumentano gradualmente e più la donna è anziana, più sono alti.

Di seguito sono presentate le norme del colesterolo totale a seconda dell'età e del sesso.

Lipoproteine ​​ad alta densità (HDL, HDL)

La densità delle lipoproteine ​​dipende dalla quantità di proteine ​​in esse contenute: più ce ne sono, più sono dense. E poiché stiamo parlando di alta densità, questi complessi grasso-proteina sono ricchi di proteine ​​e poveri di grassi. Si formano a seguito della scissione dei lipidi utilizzati per i bisogni delle cellule. Di conseguenza, le lipoproteine ​​ad alta densità sono sostanze "di scarto", che devono solo tornare al fegato e trasportarvi i lipidi rimanenti..

Questi residui vengono convertiti in acidi biliari come risultato di processi chimici complessi ed escreti nella cistifellea. Successivamente, durante un pasto, la cistifellea si contrae, schiacciando la bile nel lume intestinale. Qui gli acidi biliari scompongono il bolo alimentare negli elementi assorbiti, e loro stessi vengono distrutti.

Si scopre che le lipoproteine ​​ad alta densità contribuiscono alla rimozione del grasso in eccesso e del colesterolo dal corpo. Ecco perché sono chiamati "buoni". Di conseguenza, maggiore è il loro livello, minore è il rischio di sviluppare malattie causate da disturbi del metabolismo lipidico e viceversa..

Per l'analisi è di primaria importanza la quantità di colesterolo nelle lipoproteine ​​e non l'intero complesso grasso-proteina. I suoi indicatori normali in HDL sono riassunti nella tabella.

Lipoproteine ​​a bassa densità (LDL, LDL)

Ma sono chiamati "cattivi". Ciò è dovuto al fatto che le lipoproteine ​​a bassa densità costituiscono la maggior parte dei complessi grasso-proteine ​​circolanti nel sangue. Trasportano il colesterolo e una piccola quantità di altri grassi dalle cellule del fegato, dove vengono sintetizzati, ai tessuti periferici. E le LDL inutilizzate si depositano nelle pareti vascolari sotto forma di placche aterosclerotiche.

Un'alta concentrazione di lipoproteine ​​"cattive" aumenta notevolmente il rischio di aterosclerosi. Cos'è? Questo è un restringimento del lume delle arterie, trombosi, diminuzione dell'elasticità delle pareti, loro maggiore fragilità, stratificazione. Di conseguenza, la nutrizione dei tessuti è disturbata fino alla necrosi. Anche una bassa concentrazione è sfavorevole. Minaccia di una violazione della formazione di ormoni steroidei, ipovitaminosi selettiva (A e D), rallentamento dei processi di rigenerazione, diminuzione delle capacità mentali.

I numeri ottimali di colesterolo LDL possono essere trovati nella tabella.

Lipoproteine ​​a bassissima densità (LDL, VLDL)

Si tratta di particelle primarie elementari sintetizzate dalle cellule epatiche, che sono la base per la formazione delle LDL. Entrano anche parzialmente nel flusso sanguigno, ma la percentuale di colesterolo in essi è bassa. Le LDL sono trasportatori dei trigliceridi, sebbene svolgano un ruolo importante nel metabolismo del colesterolo. La capacità delle lipoproteine ​​con una densità molto bassa di penetrare nello spessore delle pareti vascolari è aumentata nel diabete e nella patologia renale con insufficienza.

I valori medi di colesterolo LDL variano da 0,26 mmol / L a 1,04 mmol / L. La loro sintesi costantemente aumentata porta automaticamente ad un aumento della concentrazione di LDL, che porta allo sviluppo di aterosclerosi..

Trigliceridi

Si chiamano così perché le loro molecole contengono 3 acidi grassi. La composizione lipidica di diversi trigliceridi non è la stessa, possono includere grassi sia saturi che insaturi. A seconda della composizione, i TG svolgono diverse funzioni: vanno a costruire le membrane cellulari o si depositano nei tessuti sotto forma di depositi di grasso, il cui obiettivo finale è fornire energia per i processi chimici nel corpo..

I trigliceridi vengono con il cibo e si formano nei tessuti, sono trasportati nella composizione di lipoproteine ​​di diversa densità, quindi la loro concentrazione dipende anche dall'età e dal sesso. L'aumento del contenuto di trigliceridi nel sangue si verifica immediatamente dopo un pasto, durante la gravidanza, iperlipidemia di qualsiasi eziologia. Diminuito: indica processi metabolici accelerati (tireotossicosi), malassorbimento (sindrome da malassorbimento, fame) e sintesi (patologia epatica).

Coefficiente aterogenico (CA)

Questo è l'indicatore per il quale, in sostanza, viene eseguito un esame del sangue per lo spettro lipidico. Viene calcolato dalla formula:

I valori normali del coefficiente di aterogenicità sono considerati:

  • fino a 30 anni - non superiore a 2,5 per gli uomini e 2,2 per le donne;
  • dopo i 40 anni - meno di 3,5 per gli uomini e 3,2 per le donne.

Maggiore è il coefficiente, più probabile e rapida è la formazione di placche aterosclerotiche..

Indicatori aggiuntivi

Per comprendere le ragioni biochimiche dell'alto coefficiente di aterogenicità, sono necessarie ulteriori informazioni sul metabolismo dei lipidi. Questi includono la determinazione del livello delle principali proteine ​​di trasporto. Pertanto, il profilo lipidico esteso include indicatori di apolipoproteina A1, B e (a).

1) Apo A1 è una proteina vettore delle HDL, sintetizzata dal fegato e dall'epitelio intestinale. Attiva l'enzima lipasi, che catalizza la degradazione del colesterolo e quindi ne favorisce l'escrezione. Una diminuzione del livello di Apo A1 minaccia un'intensa deposizione di lipidi e proteine ​​nelle pareti vascolari con la formazione di placche aterosclerotiche. Al contrario, maggiore è la sua concentrazione, minore è il rischio di sviluppare aterosclerosi. I valori di riferimento dell'apolipoproteina A1 sono presentati di seguito..

2) L'apolipoproteina B è contenuta in tutti i complessi grasso-proteina, ad eccezione di quelli ad alta densità. Apo B-100 è composto da centinaia di aminoacidi ed è sintetizzato dalle cellule del fegato. La sua mezza versione, Apo B-48, è prodotta dall'epitelio intestinale. Oltre al trasporto, le apolipoproteine ​​B svolgono la funzione di riconoscere le LDL da parte dei recettori delle cellule periferiche e, quindi, contribuiscono alla loro fissazione sulle membrane citoplasmatiche..

Studi clinici e di laboratorio hanno dimostrato che il livello di apolipoproteina B è ancora più affidabile della concentrazione di LDL, determina il grado di rischio di sviluppare aterosclerosi. Pertanto, in analisi estese del profilo lipidico, viene calcolato un "coefficiente di aterogenicità" aggiuntivo: il rapporto tra la quantità di Apo B e Apo A1. Normalmente, non dovrebbe superare lo 0,9 per gli uomini e lo 0,8 per le donne..

3) Lipoproteina (a) - la combinazione di LDL con apolipoproteina (a). La sintesi di Apo (a) è geneticamente determinata, il suo livello è diverso per ogni persona. Cresce dalla nascita, ma all'età di due anni si ferma e rimane nello stesso segno fino alla morte. L'apoproteina (a) non è fissata sui recettori delle cellule epatiche, quindi non contribuisce all'escrezione del colesterolo. Inoltre, impedisce la dissoluzione dei coaguli di sangue, che minaccia una maggiore formazione di trombi..

Poiché l'alta concentrazione di Apo (a) è ereditaria, non può essere corretta da diete, sport e dal rifiuto delle cattive abitudini. Solo la purificazione del sangue hardware consente di risparmiare. Nel frattempo, si arriva a questo, la lipoproteina (a) avrà il tempo di depositarsi in grandi quantità nelle pareti vascolari, soprattutto se altri fattori aterogenici la "aiutano".

Il livello ottimale di LP (a) è inferiore a 0,3 g / l.

Come prepararsi adeguatamente alla donazione del sangue per la composizione lipidica

Per non donare ripetutamente il sangue, è necessario soddisfare coscienziosamente diversi requisiti per la preparazione per l'analisi. Solo in questo caso sono esclusi risultati falsi..

  1. È concordato con il medico la cancellazione dei farmaci che influenzano il livello lipidico - 14 giorni prima di andare in laboratorio.
  2. Per le donne in età fertile: attendere la metà del ciclo ovarico-mestruale (10-14 giorni dal primo giorno dell'ultima mestruazione).
  3. Non mangiare cibi grassi e fritti - entro 3 giorni prima dello studio.
  4. Lo stesso vale per le bevande alcoliche..
  5. Non essere stressato ed escludi un forte sforzo fisico - anche pochi giorni prima della donazione del sangue.
  6. Immediatamente prima di eseguire un test del profilo lipidico, è necessario astenersi dal prendere qualsiasi cibo - per 12 ore. Nelle bevande è consentita solo acqua pura non gassata.
  7. È vietato fumare mezz'ora prima della prova..
  8. Prima di entrare in laboratorio, devi calmarti, riprendere fiato, sederti un po '.

Queste sono le regole di preparazione che il soggetto stesso fornisce. Cos'altro può influenzare il risultato? Letture imprecise possono essere fornite da analizzatori automatici difettosi o da un guasto nel sistema di alimentazione, da reagenti scaduti o diluiti in modo inappropriato e da tecnici di laboratorio inesperti. Pertanto, dovresti scegliere laboratori o cliniche che apprezzano il loro nome..

Cosa fare con risultati di analisi scadenti

È improbabile che il paziente possa capire in modo indipendente le cause e le conseguenze delle violazioni del proprio metabolismo dei grassi. Lo spettro lipidico modificato può essere ripristinato solo da un medico. Inoltre, nella decodifica del lipidogramma espanso, non è coinvolto solo il terapista locale, ma anche molti specialisti ristretti: un cardiologo, un endocrinologo, un gastroenterologo. I metodi di correzione e trattamento sono selezionati in consultazione con il coinvolgimento di un nutrizionista e di un medico di terapia fisica.

  1. In caso di disturbi minori e moderati senza guasti genetici, un cambiamento nella dieta e nella vita, i rimedi popolari e omeopatici possono essere sufficienti per ripristinare l'equilibrio lipidico.
  2. La dislipidemia grave viene trattata in modo complesso ea lungo termine, possibilmente per tutta la vita. Oltre alla dieta viene prescritta un'attività fisica moderata, rifiuto delle cattive abitudini, terapia specifica con statine, fibrati, inibitori dell'assorbimento del colesterolo, vitamine, sequestranti degli acidi biliari.

L'aterosclerosi può essere tranquillamente definita un'epidemia mondiale e un'analisi tempestiva dello stato dei lipidi può "rovinare" queste statistiche. Per fare questo, devi solo essere esaminato in tempo, anche se non ci sono sintomi di disturbi del metabolismo lipidico. È sufficiente che i giovani donino il sangue solo una volta ogni 5 anni. Ma dopo i 45 anni, vale la pena monitorare il livello lipidico 1-2 volte l'anno. E alla minima deviazione, consultare uno specialista.


Articolo Successivo
Perché il volume medio di eritrociti nel sangue si riduce?