Analisi per l'emostasi: cosa è importante sapere


Un test di coagulazione del sangue deve essere eseguito più volte durante la gravidanza. È importante che le donne incinte monitorino la propria salute per identificare tempestivamente possibili deviazioni. Pertanto, vengono esaminate le future mamme, inclusa un'analisi per l'emostasi. Considera in quali casi viene mostrato l'esame e come eseguire correttamente un esame del sangue per la coagulazione.

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/02/gemofiliya-plohaya-svertyivaemost-krovi-460x305.jpg "alt =" analisi per la coagulazione del sangue "width =" 660 "height =" 438 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/02/gemofiliya-plohaya-svertyivaemost-krovi-460x305.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/02/gemofiliya-plohaya-svertyivaemost-krovi-460x305-300x199.jpg 300w "izes = "(larghezza massima: 660px) 100vw, 660px "/>

Sul ruolo della densità del sangue nella pianificazione della gravidanza

L'emostasi è un sistema di coagulazione del sangue necessario per prevenire gravi perdite di sangue in caso di danni ai vasi sanguigni e ai tessuti. Di conseguenza, il sanguinamento pesante si attenua, il sangue scorre sempre meno e alla fine si coagula. Inoltre, il sistema di coagulazione è anche responsabile del mantenimento dello stato fluido del sangue entro il range normale. Se ci sono violazioni, diventa troppo spesso, il che aumenterà la formazione di trombi..

Per la futura mamma, è importante che il sistema funzioni correttamente, durante la gestazione, la coagulazione dovrebbe aumentare, mentre il corpo si prepara per il parto imminente, proteggendosi da possibili emorragie. Ma anche il superamento della norma degli indicatori non può essere consentito: c'è il rischio di problemi con l'afflusso di sangue placentare. A causa della densità del sangue nei vasi, il bambino non sarà in grado di ricevere abbastanza ossigeno e sostanze nutritive nella quantità richiesta. Al fine di prevenire le conseguenze, è importante sottoporsi a diagnosi, leggerlo di seguito nell'articolo.

In quali casi, durante la pianificazione, viene mostrata un'analisi per l'emostasi

I medici raccomandano di eseguire un emostasiogramma o un coagulogramma anche nella fase di pianificazione del bambino, soprattutto con i seguenti fattori di rischio:

  • casi di aborto spontaneo in passato;
  • Malattie autoimmuni;
  • disfunzione epatica;
  • diabete mellito;
  • regolare sforzo fisico pesante;
  • complicanze trombotiche di età inferiore ai 50 anni in parenti stretti della futura gestante;
  • vene varicose nella pianificazione della gravidanza o nei suoi parenti;
  • trattamento della fertilità, che spesso utilizza farmaci ormonali che aumentano il rischio di coaguli di sangue.

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/02/1-22.png "alt =" thrombophilia "width =" 660 " height = "369" srcset = " data-srcset = "https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/02/1-22.png 660w, https://dazachatie.ru/wp-content /uploads/2018/02/1-22-300x168.png 300w "taglie =" (larghezza massima: 660 px) 100 vw, 660 px "/>

Durante la gravidanza viene eseguito anche un emostasiogramma. Se il medico non ha ordinato un'analisi, vale la pena insistere per un esame, specialmente nei seguenti casi:

  • la presenza di una minaccia di interruzione della gravidanza, ad esempio, a causa di un aumento del tono dell'utero;
  • preeclampsia, manifestata da edema delle braccia e delle gambe, aumento della pressione sanguigna e presenza di proteine ​​nelle urine;
  • distacco prematuro della placenta, con conseguente dolore addominale inferiore e secrezione sanguinolenta.

Diagnostica

I medici raccomandano alle future mamme di eseguire un esame del sangue per l'emostasi tre volte: una nella fase di pianificazione della gravidanza e altre due durante la gestazione. Secondo le indicazioni del medico, l'esame viene eseguito più spesso. Per fare questo, prendi il biomateriale da un dito o da una vena..

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/02/410040.jpg "alt =" test di coagulazione del sangue "width =" 660 "height =" 495 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/02/410040.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/ caricamenti / 2018/02 / 410040-300x225.jpg 300 w "taglie =" (larghezza massima: 660 px) 100 vw, 660 px "/>

Il primo metodo è adatto per determinare il numero di piastrine, il tempo di coagulazione, l'indice di protrombina. Prendendo il sangue venoso, è possibile determinare la coagulazione Lee-White, il tempo di trombina e altro ancora.

Normalmente, i principali indicatori del coagulogramma sono i seguenti:

  • tempo di coagulazione - 2 minuti per sangue capillare e 5-10 per venoso;
  • piastrine - 150-400 mila / μl, durante le mestruazioni e la gravidanza, il loro livello può diminuire leggermente, questo è normale;
  • tempo di trombina, che indica la durata della fase finale della coagulazione - 11-18 secondi;
  • Diametro D - un indicatore che determina un aumento della coagulazione del sangue, normalmente non dovrebbe essere superiore a 248 ng / ml;
  • APTT - il tempo di tromboplastina parziale, in una persona sana è di 24-35 secondi;
  • Protrombina - è responsabile della qualità della coagulazione, è normalmente compresa tra 78-142%;
  • Antitrombina III - una proteina che inibisce i processi di coagulazione del sangue, varia dal 71 al 115%, un livello basso può indicare una minaccia di formazione di trombi, un livello alto di probabile sanguinamento.

Per un quadro più accurato, sono importanti anche gli indicatori: lupus anticoagulant, indice di protrombina, RCMF, tolleranza plasmatica all'eparina e altri.

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/02/trombofilia.jpg "alt =" test di coagulazione del sangue "width =" 660 "height =" 399 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/02/trombofilia.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/ uploads / 2018/02 / trombofilia-300x181.jpg 300w "sizes =" (max-width: 660px) 100vw, 660px "/>

Devi prepararti per la procedura:

  • prima di donare il sangue, l'assunzione di cibo dovrebbe essere 8 e preferibilmente 12 ore prima;
  • è consentito bere acqua pura dal liquido, ma va ricordato che un consumo eccessivo di liquidi può influire sul risultato;
  • alcol e sigarette sono completamente esclusi per 3 giorni;
  • una settimana prima dell'emostasiogramma, è necessario rinunciare a cibi grassi e troppo cotti;
  • Almeno 2 settimane prima della procedura, si consiglia di escludere l'uso di farmaci, a meno che non siano assolutamente necessari;
  • viene mostrato il riposo: rimuovere una forte attività fisica per almeno 3 giorni e cercare di evitare situazioni stressanti.

I risultati dell'esame possono essere influenzati da malattie esistenti, carenze di oligoelementi, vitamine, traumi, periodi mestruali e dall'assunzione di farmaci. Ad esempio, l'aspirina aiuta a fluidificare il sangue. Tutto ciò deve essere preso in considerazione dal medico durante la decodifica dei risultati..

Trattamento

La violazione dell'emostasi può portare a gravi conseguenze durante la gravidanza, quindi è necessario iniziare il trattamento il prima possibile. Il corso viene selezionato individualmente per ogni donna, a seconda della situazione. Per fare ciò, dovresti contattare un ematologo o un emostasiologo. In presenza di gravidanza, i farmaci vengono selezionati insieme a un ginecologo, dovrebbero essere il più gentili possibile, specialmente nella prima metà della gravidanza.

Alle future mamme vengono prescritti farmaci moderni di eparina a basso peso molecolare, tra cui: Fragmin, Clexane e Fraxiparin. Tuttavia, è importante considerare che questi farmaci sono prescritti solo nei casi in cui il beneficio terapeutico supera il rischio potenziale. Durante l'allattamento, non è consigliabile assumere i farmaci elencati.

Vengono prescritti anche antiossidanti contenenti olio di pesce, aspirina, che ha la capacità di fluidificare il sangue, acido folico e altre vitamine del gruppo B..

Risultato

Durante la gravidanza, l'emostasi di una donna cambia a causa dei cambiamenti nel corpo che si verificano durante il parto. Nelle donne in gravidanza, la coagulazione aumenta, poiché il corpo inizia a prepararsi per il parto, ma il superamento della norma degli indicatori rappresenta una minaccia per il futuro bambino - possono sorgere problemi con l'afflusso di sangue placentare. L'esecuzione di un emostasiogramma aiuterà a identificare le violazioni nel sistema di coagulazione del sangue, che aiuterà a evitare conseguenze negative.

L'esame dovrebbe avvenire anche prima della gravidanza. Ciò consentirà di sottoporsi in sicurezza al trattamento in caso di deviazioni. Dopo il concepimento, si consiglia di controllare altre due volte, secondo le indicazioni, il coagulogramma viene ripetuto più spesso. Se il medico non ha ordinato un esame del sangue, ci sono un certo numero di casi in cui è necessario insistere per il controllo. Questi includono: aborto spontaneo in passato, trattamento dell'infertilità con farmaci ormonali, disfunzione epatica e altri.

Qual è il nome dell'analisi per determinare la coagulabilità del sangue: decodifica e norma

Un test di coagulazione del sangue è una parte obbligatoria di una serie di studi completi per gravi malattie del fegato, durante la gravidanza o in caso di patologie venose. Si consiglia di non rinunciare a tale studio in preparazione all'intervento chirurgico. Qual è il nome del test e quali dovrebbero essere i risultati "sani"? Diciamo.

Perché fanno un test di coagulazione del sangue

I disturbi del sistema di coagulazione del sangue sono uno dei motivi principali per lo sviluppo di una serie di patologie cardiovascolari. Se gli indicatori diminuiscono, questo è irto di sanguinamento aumentato, ma se aumentano, aumenta il rischio di coaguli di sangue. Per capire come procede correttamente la coagulazione, viene assegnata un'analisi appropriata. La sua definizione medica è "coagulogramma".

Il funzionamento del sistema di coagulazione è piuttosto complesso, ad esempio, puoi eseguire un taglio regolare. La profondità e la posizione della lesione determinano la velocità con cui scorre il sangue. Non appena sorge la necessità di protezione, entrano in gioco le cellule del sangue: si raccolgono in questo punto per formare la barriera necessaria: un coagulo.

Grazie al coagulo compare un ostacolo che impedisce al sangue liquido di fuoriuscire dalla zona lesa del corpo. Infatti, protegge il corpo da un'eccessiva perdita di sangue, e impedisce anche la penetrazione dell'infezione nel sito della lesione, "trattenendo" i bordi della ferita.

In questo caso, il sangue deve rimanere liquido per continuare a circolare normalmente nel corpo. Dopo che il sangue si è coagulato nell'area desiderata, si verifica un diradamento equilibrato.

L'indicatore di equilibrio è il periodo di tempo durante il quale si verifica il processo di coagulazione e liquefazione inversa. Se si verifica una deviazione entro questo tempo, i medici consigliano di eseguire un esame del sangue dettagliato e di determinare con precisione tutti i parametri.

Chi ha bisogno di fare questa analisi

La violazione del processo di coagulazione è irta di infarti, ictus e trombosi. Con aliquote ridotte, è impossibile prevedere come andrà l'operazione o il parto: il paziente potrebbe semplicemente sanguinare. Il rilevamento tempestivo delle violazioni aiuta anche a prevenire lo sviluppo di malattie pericolose..

L'analisi può essere prescritta per sospette malattie cardiovascolari o disturbi del sistema di coagulazione. In alcuni casi, è obbligatorio. Queste situazioni includono:

  • periodo prenatale;
  • sospetto di patologia ereditaria;
  • periodo pre e postoperatorio;
  • la necessità di un uso a lungo termine di anticoagulanti;
  • disturbi circolatori acuti del cervello;
  • malattie del sistema immunitario.

Se, durante un'analisi di routine, è stata rilevata una diminuzione del livello delle piastrine, diventa necessario condurre un emostasiogramma.

Con queste patologie è necessario verificare la funzionalità del sistema di coagulazione per confermare la diagnosi e prevenire possibili complicazioni..

Perché il sangue si coagula

La coagulazione si riferisce a un processo biologico piuttosto complesso. Durante questa azione si forma la fibrina, una proteina speciale necessaria per la formazione dei coaguli. È a causa loro che il sangue diventa meno liquido, la sua consistenza inizia ad assomigliare alla ricotta. L'indice di coagulazione del sangue dipende in gran parte da questa proteina..

La regolazione della coagulazione dipende da due sistemi corporei: il nervoso e l'endocrino. A causa della fluidità, le cellule del sangue non si uniscono e possono muoversi facilmente attraverso i vasi. Diverse funzioni dipendono dallo stato del liquido:

  • trofico;
  • trasporto;
  • termoregolatori;
  • protettivo.

Se l'integrità delle pareti vascolari viene violata, c'è un'urgente necessità del processo di coagulazione: senza la formazione di un coagulo nell'area problematica, una persona può essere gravemente ferita.

Il sangue mantiene una forma liquida grazie a uno speciale sistema anticoagulante e l'emostasi è responsabile della formazione di coaguli.

Caratteristiche di prendere l'analisi durante la gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo femminile subisce gravi cambiamenti fisiologici. Coinvolto nel processo:

  • sangue;
  • sistema endocrino;
  • organi escretori;
  • Sistema nervoso centrale;
  • il sistema cardiovascolare;
  • collegamenti di emostasi.

Spesso durante questo periodo si verifica un aumento significativo dei fattori di coagulazione del sangue, che può essere attribuito alla norma fisiologica. Un test di coagulazione del sangue durante la gravidanza è obbligatorio.

Durante il periodo di portare un bambino con il sangue, si verificano alcuni cambiamenti, che includono quanto segue:

  • diminuzione dell'attività della proteina C;
  • diminuzione dell'attività dell'antitrombina;
  • soppressione dell'attività di fibrinolisi;
  • aumento delle proprietà di aggregazione delle piastrine.

I cambiamenti relativi al processo di emostasi sono adattativi. Sono necessari per prevenire un'emorragia eccessiva durante il travaglio e il periodo postpartum. Ciò accade a causa di una diminuzione graduale ma costante dell'attività fibrinolitica e dell'aumento della coagulazione.

A causa dei gravi cambiamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza, il sistema emostatico cambia. Ciò è anche influenzato dalla formazione del circolo uteroplacentare della circolazione sanguigna. Alcune donne sviluppano una coagulazione intravascolare disseminata: in primo luogo, si osserva ipercoagulazione, che viene gradualmente sostituita dall'ipocoagulazione.

Questo può portare a una significativa perdita di sangue. Per evitare ciò, è necessario superare l'analisi non solo nel primo trimestre, ma anche nei due successivi, in modo che gli specialisti possano tenere traccia di tutti i cambiamenti. È imperativo condurre uno studio, prima di tutto, per le donne che hanno sofferto di ipertonicità uterina o hanno avuto un aborto spontaneo.

Vale la pena considerare che il tasso di coagulazione del sangue nelle donne in gravidanza può differire dal solito, questo è nell'ordine delle cose. Il medico curante dovrebbe spiegare tutte le sfumature della decodifica dell'analisi.

Come preparare

Prima di effettuare l'analisi, è necessaria una certa preparazione, da cui dipenderà l'affidabilità dei dati ottenuti. La coagulazione del sangue può cambiare a causa dell'azione di vari fattori, molti dei quali dipendono direttamente dal paziente.

Ci sono alcune regole da seguire durante la preparazione. L'elenco più semplice è:

  1. È necessario donare il sangue esclusivamente a stomaco vuoto. Qualsiasi cibo può portare alla distorsione dei risultati dell'analisi.
  2. È consigliabile che l'ultimo pasto sia stato 12 ore prima del prelievo di sangue.
  3. La sera prima si può bere solo acqua naturale, ma in quantità limitate. Anche un'eccessiva assunzione di liquidi può distorcere il risultato..
  4. Tè e caffè sono severamente vietati la mattina davanti alla recinzione.
  5. 2-3 giorni prima di andare a donare il sangue, si consiglia di evitare cibi piccanti e grassi: tali alimenti possono influenzare il processo di coagulazione.
  6. L'alcol può essere consumato solo 3-4 giorni prima dell'analisi, è vietato fumare il giorno della consegna.
  7. Se possibile, è opportuno escludere un'attività fisica seria..

Vale la pena considerare che alcuni farmaci influenzano anche il fluido sanguigno. Se al momento della raccolta vengono prescritti alcuni farmaci, è opportuno avvisare il medico che prescrive l'analisi, altrimenti la decodifica sarà errata.

Dati normali

La capacità del sangue di coagulare è determinata da test di laboratorio. A tale scopo è possibile utilizzare sia il sangue venoso che quello capillare di un dito. Ciascuno dei test richiede un certo tipo di sangue e consente di identificare lo stato delle singole parti del sistema di coagulazione.

Termine iniziale - fino a 2 minuti, completamento - nell'intervallo da 3 a 5 minuti

Conta piastrinica

Durata sanguinamento del duca

Non più di 4 minuti

La norma per gli adulti è di 2-4 g / l; per un neonato - 1,25-3,0 g / l

Da 12 a 20 secondi

Tempo di tromboplastina parziale attivato

Sulla base dei risultati dell'analisi e dopo aver identificato le deviazioni, lo specialista può fare l'una o l'altra diagnosi, che richiederà la sua ricerca aggiuntiva.

Come decifrare i risultati

La decodifica di un test di coagulazione del sangue richiede una valutazione di diversi parametri, ciascuno dei quali viene visualizzato nei risultati, dichiarazione. Questo o quell'elemento può indicare la presenza di alcune anomalie nel corpo..

I parametri principali includono i seguenti dati:

  • Durata del sanguinamento: il periodo di tempo dalla puntura del dito all'arresto finale del sanguinamento. Le carenze vitaminiche, alcuni farmaci e un forte stress possono influenzare questi dati..
  • Adesione: la capacità delle piastrine di attaccarsi alle aree danneggiate problematiche dei vasi sanguigni.
  • L'aggregazione è un indicatore che segna le proprietà connettive delle piastrine. Un eccesso della percentuale si verifica sullo sfondo di alcune malattie, il più delle volte endocrine.
  • Il tempo di coagulazione mostra il periodo di formazione del coagulo.
  • Tempo di trombina: il periodo durante il quale il fibrinogeno viene convertito in fibrina.
  • L'indice di protrombina mostra il rapporto tra il tempo di coagulazione del plasma e il normale.
  • APTT - tempo di tromboplastina parziale attivato.
  • Fibrinogeno: questa parola si riferisce a una proteina che si trova nel sangue liquido e funge da substrato per la creazione di un coagulo di sangue.

In alcuni casi, gli indicatori possono deviare leggermente dalla norma, ma allo stesso tempo saranno assenti patologie o malattie. Il medico curante dovrebbe occuparsi dei dati..

Prezzi e specifiche

Tali analisi non vengono eseguite in tutti i policlinici e le cliniche. È piuttosto difficile dire in modo inequivocabile quanto costa la ricerca, poiché i prezzi per ogni centro sono individuali. Il prezzo può anche dipendere dalle specifiche delle informazioni richieste..

Quindi, nel centro di Invitro, lo studio del recettore del fibrinogeno piastrinico senza la conclusione di un genetista costerà 1,2 mila rubli. Il metodo più costoso è un'analisi estesa dei geni del sistema emostatico con la conclusione di un genetista esperto. Dovrai pagare più di 10 mila rubli per questo..

Quante analisi verranno effettuate verranno riportate anche nella clinica prescelta. Per ottenere risultati accurati, sono necessarie alcune reazioni chimiche. La durata media dello studio è di 2-4 giorni.

Se il medico prescrive un test di coagulazione, non puoi rifiutarlo in ogni caso. I problemi identificati in modo tempestivo possono salvare non solo la salute, ma anche la vita umana..

Test di coagulazione del sangue

Tempo di coagulazione

Tra i principali indicatori del coagulogramma, si distingue il tempo di coagulazione del sangue. Quindi, i medici determinano quanto sangue andrà, ad esempio, dal momento del taglio e fino a quando non si fermerà completamente. Intervallo normale:

  • da 30 secondi a 5 minuti quando si tratta di sangue capillare;
  • circa 10-15 minuti se si tratta di sangue venoso.

Questo indicatore ti consente di giudicare quanto bene le piastrine stanno svolgendo il loro compito. Quando la durata del sanguinamento da una ferita può essere aumentata:

  1. Con una mancanza di vitamina C nel corpo.
  2. Se per qualche motivo il numero di piastrine è basso.
  3. Se il paziente assume anticoagulanti per lungo tempo, ad esempio il farmaco "Aspirina".
  4. Per l'emofilia o la malattia del fegato.

Il sangue può coagularsi più velocemente degli indicatori presentati se il paziente sta assumendo contraccettivi ormonali o se in precedenza si è verificata una forte emorragia.

Normale durante la gravidanza

All'inizio della gravidanza, il progesterone viene prodotto dal corpo luteo durante il 1 ° trimestre. Nel 2 ° trimestre, la placenta inizia a fare questo lavoro. Il livello dell'ormone aumenta costantemente dalla 9a alla 32a settimana, la concentrazione durante questo periodo aumenta quindici volte.

Il progesterone non solo controlla lo stato dell'endometrio della cavità uterina, ma assume anche l'intero metabolismo: il corpo assimila un massimo di nutrienti dai cibi mangiati.

Il contenuto varia a seconda del termine:

  • nel 1 ° trimestre - da 8,9 nmol / la 468,4 nmol / l;
  • nel secondo - da 71,5 nmol / le 303,1 nmol / l;
  • nel 3 ° - da 88,7 nmol / le 771,5 nmol / l.

Quando necessario?

  • avere difficoltà a concepire e diagnosticare infertilità. La funzione riproduttiva delle donne dipende direttamente da questo ormone;
  • nelle prime settimane di gravidanza e nel 2 ° trimestre, in caso di disturbi del ciclo (amenorrea);
  • durante la gravidanza pianificare per prevederne l'inizio. Se gli indicatori differiscono dalla norma, il ginecologo sarà in grado di prevedere le probabili complicazioni. Ad esempio, se il progesterone è insufficiente, è possibile un aborto spontaneo;
  • durante la gravidanza, se si verifica un aumento della pressione sanguigna e si sviluppa edema;
  • nel secondo trimestre per controllare lo stato della placenta;
  • con tutti i tipi di violazioni del ciclo mensile;
  • in presenza di sintomi di un tumore o di una cisti ovarica o in patologie della ghiandola surrenale;
  • in assenza di ovulazione.

Attenzione! I livelli di progesterone diminuiscono anche prima della menopausa, il che può portare allo sviluppo del cancro cervicale..

I seguenti segni indicano una violazione della norma del progesterone:

  • dolore al petto;
  • disturbi del ciclo;
  • sanguinamento uterino di varia intensità;
  • gonfiore;
  • sbalzi d'umore;
  • obesità.

Come e dove?

Se al paziente viene prescritto un coagulogramma, da dove viene prelevato il sangue in questo caso? La recinzione sarà realizzata da una vena. Il liquido risultante viene posto in provette (fino a un certo segno), in cui è stato aggiunto un conservante il giorno prima.

  1. Il sito di puntura è pretrattato con alcool (ma non etere!).
  2. La puntura viene effettuata solo dopo che l'alcol si è completamente asciugato.
  3. È meglio non applicare il laccio emostatico prima di prendere il sangue. Il fatto è che la costrizione di un arto umano attiva la coagulazione del sangue, nel qual caso i risultati potrebbero essere distorti.
  4. Le prime 5-6 gocce di sangue non possono entrare nella provetta (imbevuta di tampone), poiché potrebbero contenere tromboplastina tissutale.

Importante: se al paziente vengono assegnati più test, all'inizio viene prelevato il sangue per un coagulogramma, fibrinogeno e indice di protrombina

Fattori esterni

Anche se è stato fatto un allenamento di qualità in termini di alimentazione o mancanza di abitudini negative, è importante capire che anche fattori esterni possono influenzare i risultati. Per ottenere risultati di un ordine affidabile, si consiglia di rifiutare:

  • attività fisica in maniera intensiva;
  • fatica.

Entrambi questi fattori sono associati al rilascio di alcuni ormoni nel flusso sanguigno umano. Influenzano gravemente gli indicatori che sono classificati tra i più importanti. Pertanto, prima di entrare direttamente nell'ufficio in cui viene eseguita la procedura, è necessario sedersi in un'atmosfera calma per 15 minuti.

Escluso il giorno prima del parto, dovrebbero esserci tecniche di classe diagnostica che suggeriscono un decorso invasivo. Anche le operazioni sullo spettro dentale possono modificare la conta dei leucociti. Per un indicatore migliore, vale la pena escludere tali procedure una settimana prima della consegna prevista.

Anche i reagenti utilizzati per preparare l'analisi possono influenzare i risultati. Il punto è che è impossibile confrontare i risultati ottenuti da due laboratori diversi, potrebbero essere diversi. Di solito, gli indicatori di norma sono prescritti nei risultati del test. Se è necessario un controllo di controllo, deve essere eseguito nello stesso laboratorio con gli stessi reagenti..

L'indicatore può anche dipendere da quanto viene eseguito un esame del sangue, dopo quanto tempo i campioni erano pronti per l'uso. A volte la conservazione a lungo termine ha un effetto negativo. Questo può essere osservato spesso durante il trasporto da un laboratorio all'altro. A causa dell'azione dei conservanti, le cellule vengono distrutte.

Come prepararsi per un esame degli ormoni del sangue

Effettuare ricerche per la presenza di:

  • Ormoni liberi e totali: tiroxina, triiodotironina, tireotropica. La concentrazione di questi composti nel flusso sanguigno viene controllata prima dei pasti per escludere una disfunzione della ghiandola che produce questi composti (tiroide). Durante le mestruazioni, lo prendono in qualsiasi momento. Prima dell'esame, il paziente deve essere in uno stato calmo per almeno mezz'ora. Per un periodo da 2 a 3 giorni prima dello studio, non assumere prodotti contenenti iodio. Per 30 giorni, non è possibile assumere composti ormonali della ghiandola tiroidea, a meno che non ci siano istruzioni speciali del medico. Limita il sovraccarico fisico, non sono consentite situazioni stressanti.
  • Ormone progesterone. Lo studio viene effettuato per un periodo da 22 a 23 giorni con le mestruazioni, se in un altro periodo in cui si verifica il ciclo mestruale, non è indicato dal medico. Il biomateriale viene assunto prima dei pasti. È consentito bere acqua naturale. Se non puoi fare il test al mattino, dovresti almeno non mangiare per 6 ore, ma la colazione non dovrebbe contenere lipidi.
  • Ormone della prolattina. I contatti sessuali e il bagno turco sono esclusi al giorno. Un'ora prima dello studio, non devi fumare, devi essere calmo prima di prelevare il sangue per almeno 15 minuti. La concentrazione di questo composto ormonale nel sangue è stressata, quindi non sono consentiti.
  • Ormoni luteinizzanti, follicolo-stimolanti, estradiolo. È necessario non fumare, per escludere il sovraccarico fisico prima della procedura. Nelle donne della categoria in età riproduttiva, lo studio viene condotto per un periodo da 6 a 7 giorni con le mestruazioni, a meno che non sia indicato un altro periodo dal medico.
  • Ormone del testosterone libero. Tra l'analisi e l'ultimo pasto devono trascorrere almeno 8, e preferibilmente almeno 12 ore. Le bevande dolci sono escluse, l'acqua potabile è consentita.
  • Ormone della crescita. Per tre giorni, la sovratensione fisica non è accettabile. Non fumare entro un'ora. È meglio non mangiare per 12 ore prima dell'analisi e prima della procedura il paziente deve essere calmo per almeno mezz'ora.
  • Antigene prostatico specifico (PSA). Lo studio viene eseguito non prima di un periodo da 6 a 7 giorni dopo una procedura di massaggio o analisi della prostata eseguita per via rettale, ecografia eseguita per via transrettale, prelievo di materiale per biopsia, terapia laser, esame ergometrico, colono e cistoscopico, nonché dopo altre influenze meccaniche per questa ghiandola. Se è stata eseguita una biopsia, rimozione della prostata o massaggio, la concentrazione di questo antigene sarà elevata per un massimo di tre settimane.
  • Adrenocorticotropina. Il sovraccarico fisico non è consentito prima dell'analisi e non dovresti nemmeno fumare. Una donna viene eseguita in un periodo da 6 a 7 giorni durante le mestruazioni, a meno che un altro periodo non sia indicato dal medico. La consegna del biomateriale avviene solitamente al mattino, a meno che non venga indicata un'altra data dall'endocrinologo. Inoltre, la sera vengono prelevati campioni per la sindrome da ipercortisolismo.
  • C-peptide. Tra l'ultimo pasto del paziente e il prelievo del biomateriale, almeno 8,5 ore e preferibilmente 12. Sono escluse le bevande zuccherate, è consentito bere acqua.
  • Idrossiprogesterone. È necessario prepararsi per la procedura secondo le raccomandazioni del medico curante. Il biomateriale di una donna viene prelevato da 3 a 5 giorni durante il suo periodo.

Posso donare il sangue da una vena per il raffreddore? Tutti gli studi prescritti dal medico per chiarire la diagnosi devono essere superati in un breve periodo. Ciò consentirà di stabilire la diagnosi corretta, di attuare misure terapeutiche adeguate..

Ma se lo studio è stato prescritto in precedenza per determinare il livello ormonale, eseguire procedure diagnostiche per chirurgia elettiva o altri esami del sangue, si consiglia di curare prima il raffreddore. Quindi i parametri non verranno distorti, non è necessario eseguire analisi ripetute. E questo farà risparmiare la risorsa più preziosa: il tempo.

Caratteristiche dello studio

Per ottenere informazioni affidabili durante la decodifica di un coagulogramma, si dovrebbe tenere conto della capacità del corpo di modificare le caratteristiche del sangue durante determinati cicli di vita..

Perché è impossibile donare plasma durante le mestruazioni? Durante le mestruazioni, un coagulogramma di solito mostra risultati inaffidabili. Quando il corpo si prepara per l'intenso deflusso di sangue secreto nell'utero durante le mestruazioni, si liquefa un po 'e la sua coagulazione diminuisce. Dato che questo processo inizia diversi giorni prima delle mestruazioni, anche un'analisi non dovrebbe essere eseguita prima di loro. Dopo la fine del mese, la composizione del plasma viene normalizzata, il che consente un'analisi qualitativa delle sue caratteristiche. I medici raccomandano di eseguire un coagulogramma approssimativamente a metà del ciclo per escludere l'influenza dei cambiamenti ormonali sulla composizione del sangue.

Durante la gravidanza, si verifica una ristrutturazione fisiologica nel corpo femminile e si forma un ulteriore circolo uteroplacentare di circolazione sanguigna. Con l'aumentare del termine, la coagulazione del sangue aumenta gradualmente, ma questa non è considerata una patologia, ma è naturale.

L'esecuzione di un coagulogramma consente di rilevare e prevenire tempestivamente i seguenti problemi:

  • distacco della placenta;
  • aborto spontaneo del feto;
  • trombosi venosa.

Pertanto, durante ogni trimestre, una donna incinta deve donare il sangue per un'analisi della coagulazione in modo che il medico monitori tempestivamente le condizioni della futura mamma e del bambino..

Il grado di affidabilità dell'analisi dipenderà da quanto bene viene eseguita la preparazione per l'esame e da quanto viene prelevato il sangue. Ciò significa l'efficacia del trattamento prescritto sulla sua base e la sicurezza dei vari interventi chirurgici. Pertanto, dovresti assumere un atteggiamento molto responsabile nei confronti delle raccomandazioni fornite in questo articolo in modo da non fuorviare il medico curante.

Date di scadenza e date di prontezza degli esami del sangue

Diversi fattori influenzano la tempistica degli esami del sangue:

  • tipo di ricerca di laboratorio;
  • il livello di dotazione tecnologica del laboratorio;
  • la specificità dello studio (il numero e le proprietà degli indicatori specificati per la diagnosi).

La tempistica degli esami del sangue dipende anche dai requisiti e dalle capacità della clinica. Alcuni operatori sanitari riducono la durata media degli esami del sangue, mentre altri, al contrario, aumentano.

La maggior parte delle cliniche moderne, dotate delle più moderne attrezzature mediche, eseguono esami completi ed emettono i risultati delle analisi del sangue entro un giorno e in alcuni casi è possibile ottenere un risultato del test sulle mani in 1-2 ore. Ma allo stesso tempo, nella maggior parte delle cliniche statali, gli stessi studi possono essere eseguiti entro 5-7 giorni. Si scopre che la tempistica degli esami del sangue dipende direttamente dalla scelta del laboratorio e dal costo dello studio..

Sono indicati alcuni limiti generalmente stabiliti per la durata di conservazione degli esami del sangue. Tuttavia, anche qui possono esserci varie variazioni quando il termine degli esami del sangue può essere abbreviato o esteso. In genere, le strutture sanitarie informano i loro pazienti sui tipi di esami del sangue e sulle loro date di scadenza in volantini e pannelli informativi..

Considera più in dettaglio i tempi degli esami del sangue per i principali tipi di ricerca.

Analisi del sangue clinico (generale)

L'analisi più comune, mentre è uno dei metodi diagnostici più importanti degli studi terapeutici, ginecologici, cardiologici, urologici, endocrinologici.

  • Gli esami del sangue sono pronti per 5 giorni.
  • I test sono validi per 10-14 giorni.

Chimica del sangue

Consente di valutare il funzionamento dei principali organi interni, fornisce informazioni sui processi metabolici (carboidrati, proteine, metabolismo lipidico) e consente inoltre di determinare la necessità dei micronutrienti necessari.

  • Tempo di completamento: 4-5 giorni.
  • La durata di conservazione degli esami del sangue è di 10-14 giorni.

Analisi del sangue allergica

Dà un'idea dello stato del sistema immunitario umano. Consente di determinare la presenza di allergeni che causano reazioni allergiche nel corpo.

  • Gli esami del sangue sono pronti per 5-7 giorni.
  • Gli esami del sangue sono validi fino a 1 mese.

Ricerca ormonale

Valutano lo stato degli organi endocrini, aiutano a diagnosticare vari cambiamenti ormonali e identificano malattie del pancreas, della tiroide, delle gonadi, valutano lo stato del metabolismo dei grassi.

  • Tempo di preparazione dell'analisi - 5-10 giorni.
  • Periodo di validità - fino a 6 mesi.

Esami del sangue per l'infezione da HIV

Consentono di identificare gli anticorpi che si presentano nel corpo quando infettati dal virus dell'immunodeficienza umana.

  • Tempo di completamento: 4-5 giorni.
  • Gli esami del sangue sono validi fino a 6 mesi.

Analisi del sangue della sifilide (RW)

Un tipo speciale di analisi del sangue di laboratorio. Consente di determinare la presenza dell'agente eziologico nel corpo umano.

  • Gli esami del sangue sono pronti per 4-8 giorni.
  • Periodo di validità - da 20 giorni a 3 mesi.

Esami del sangue per i marker di epatite virale dei gruppi B, C, D, E

Test di laboratorio per determinare la presenza di anticorpi contro i virus dell'epatite.

  • Tempo di preparazione dell'analisi - 4-5 giorni.
  • Gli esami del sangue sono validi per un massimo di 3 mesi.

Test della glicemia

Il principale tipo di ricerca per la diagnosi del diabete mellito.

  • Tempo di completamento: 1-4 giorni.
  • La durata di conservazione degli esami del sangue è di 10-15 giorni.

Analisi per infezioni fungine e parassitarie

Determina la presenza di anticorpi contro parassiti e funghi protozoi.

  • Gli esami del sangue sono pronti per 4-8 giorni.
  • I test sono validi per un massimo di 6 mesi.

Puoi fare esami del sangue per controllare la tua salute in qualsiasi clinica privata, di cui ce ne sono molte in qualsiasi città. Tuttavia, i risultati della decifrazione delle analisi sono solo a scopo informativo e non possono servire come diagnosi di alcuna malattia. Per ulteriori informazioni e la nomina di un trattamento qualificato, è necessario contattare uno specialista e ottenere una consulenza a tempo pieno con un buon medico. I tempi degli esami del sangue sono limitati, per questo motivo è necessario contattare uno specialista in modo tempestivo per la decodifica e la consulenza. Altrimenti, i test dovranno essere ripetuti. Vi auguriamo buona salute.

Cosa devi sapere per un test di zucchero nel sangue di successo

Per eseguire un test della glicemia, non è necessaria alcuna preparazione preliminare speciale. È necessario condurre il tuo solito stile di vita, mangiare normalmente, consumare una quantità sufficiente di carboidrati, cioè non morire di fame. Durante il digiuno, il corpo inizia a rilasciare glucosio dalle sue riserve nel fegato e questo può portare a un falso aumento del suo livello nell'analisi..

Un test della glicemia, come tutti gli altri test, dovrebbe essere preferibilmente eseguito la mattina presto a stomaco vuoto..

È nelle prime ore del mattino (prima delle 8) che il corpo umano non ha ancora iniziato a lavorare a pieno regime, organi e apparati sono pacificamente "dormienti", senza aumentare la loro attività. Successivamente vengono lanciati meccanismi finalizzati alla loro attivazione, risveglio. Uno di questi è aumentare la produzione di ormoni che aumentano i livelli di zucchero nel sangue..

Molti sono interessati al motivo per cui un test della glicemia dovrebbe essere effettuato a stomaco vuoto. Il fatto è che anche piccole quantità di acqua attivano la nostra digestione, lo stomaco, il pancreas, il fegato iniziano a funzionare, e tutto questo si riflette nel livello di zucchero nel sangue..

Non tutti gli adulti sanno cos'è uno stomaco vuoto. A stomaco vuoto non si consuma cibo o acqua 8-14 ore prima del test. Come puoi vedere, questo non significa affatto che devi morire di fame dalle 18:00, o peggio ancora, tutto il giorno, se devi fare il test alle 8:00..

Regole di base di preparazione

  1. non morire di fame in anticipo, conduci uno stile di vita normale;
  2. non mangiare o bere nulla per 8-14 ore prima di fare il test;
  3. non bere bevande alcoliche per tre giorni prima del test;
  4. si consiglia di presentarsi per analisi nelle prime ore del mattino (entro le ore 8);
  5. pochi giorni prima del test, è consigliabile interrompere l'assunzione di farmaci che aumentano i livelli di zucchero nel sangue. Questo si applica solo ai farmaci assunti temporaneamente, non è necessario annullare quelli che si stanno assumendo in modo continuativo.

Prima di fare un test della glicemia, non devi:

  1. Fumo. Durante il fumo, il corpo produce ormoni e sostanze biologicamente attive che aumentano i livelli di zucchero nel sangue. Inoltre, la nicotina restringe i vasi sanguigni, rendendo difficile il prelievo di sangue..
  2. Lavati i denti. La maggior parte dei dentifrici contiene zuccheri, alcoli o estratti di erbe che aumentano i livelli di glucosio nel sangue.
  3. Fai una grande attività fisica, vai in palestra. Lo stesso vale per la strada per il laboratorio stesso: non è necessario affrettarsi e affrettarsi, costringendo i muscoli a lavorare attivamente, questo distorcerà il risultato dell'analisi.
  4. Eseguire interventi diagnostici (FGDS, colonscopia, radiografia con mezzo di contrasto e anche più complessi, come l'angiografia).
  5. Eseguire procedure mediche (massaggio, agopuntura, fisioterapia), aumentano significativamente i livelli di zucchero nel sangue.
  6. Visita lo stabilimento balneare, la sauna, il solarium. È meglio rimandare queste attività a dopo il test..
  7. Innervosirsi. Lo stress attiva il rilascio di adrenalina e cortisolo, che aumentano lo zucchero nel sangue.

Cos'è la coagulazione del sangue

Il plasma non solo circola continuamente attraverso i vasi sanguigni del corpo, saturando le cellule con sostanze necessarie per il pieno funzionamento, ma regola anche in modo indipendente l'integrità del sistema circolatorio. Pertanto, nel caso di lesioni vascolari, a volte anche invisibili a una persona, il sangue si coagula, forma piccoli coaguli, chiamati trombi, che chiudono lo spazio nel vaso e arrestano l'emorragia. Quando l'integrità della nave viene ripristinata, il coagulo di sangue si dissolve, tornando allo stato liquido.

Il sistema biologico che regola il processo di arresto del sanguinamento e ulteriore dissoluzione dei coaguli di sangue è chiamato emostasi. È suddiviso in:

  • piastrine vascolari;
  • coagulazione.

Nel primo caso, l'emorragia si interrompe a causa del vasospasmo, sulle cui pareti aderiscono le piastrine, a seguito del quale intasano meccanicamente la parete danneggiata.

Nel secondo caso, l'emorragia si interrompe a causa di cambiamenti nella qualità del sangue sotto l'influenza di fattori di coagulazione del sangue. È questo meccanismo che considereremo ulteriormente. I disturbi della coagulazione del sangue possono manifestarsi come aumento o diminuzione della coagulazione.

La ridotta capacità di coagulazione del sangue aumenta il rischio di sanguinamento, compreso sanguinamento interno, che è difficile da diagnosticare in modo tempestivo. Anche una grande perdita di sangue può portare alla morte..

Per questo motivo, la maggior parte delle malattie associate a disturbi della coagulazione del sangue richiedono un trattamento immediato. E per identificare queste violazioni, è necessario monitorare periodicamente i fattori di coagulazione del sangue.

Questo può essere fatto con uno speciale test di coagulazione del sangue, un coagulogramma, che consente di analizzare 13 fattori plasmatici e 22 piastrinici che influenzano la coagulazione del sangue. Lo studio non è raccomandato durante le mestruazioni. Coagulogramma, cos'è questa analisi? Questo è uno studio che mostra il tempo di coagulazione del sangue e determina quale dei fattori che influenzano la velocità ha fallito.

Perché il sangue si coagula

La coagulazione si riferisce a un processo biologico piuttosto complesso. Durante questa azione si forma la fibrina, una proteina speciale necessaria per la formazione dei coaguli. È a causa loro che il sangue diventa meno liquido, la sua consistenza inizia ad assomigliare alla ricotta. L'indice di coagulazione del sangue dipende in gran parte da questa proteina..

La regolazione della coagulazione dipende da due sistemi corporei: il nervoso e l'endocrino. A causa della fluidità, le cellule del sangue non si uniscono e possono muoversi facilmente attraverso i vasi. Diverse funzioni dipendono dallo stato del liquido:

  • trofico;
  • trasporto;
  • termoregolatori;
  • protettivo.

Se l'integrità delle pareti vascolari viene violata, c'è un'urgente necessità del processo di coagulazione: senza la formazione di un coagulo nell'area problematica, una persona può essere gravemente ferita.

Il sangue mantiene una forma liquida grazie a uno speciale sistema anticoagulante e l'emostasi è responsabile della formazione di coaguli.

Fibrinogeno

Vorrei ricordare ancora una volta ciò che esamina il coagulogramma: la coagulazione del sangue

È molto importante studiare una proteina sintetizzata dal fegato chiamata fibrinogeno. In condizioni speciali, viene sintetizzato nel sistema ematopoietico in una sostanza così importante come la fibrina.

Il contenuto normale di fibrinogeno nel sangue di una persona sana è di 2-4 g / l. Quando gli indicatori possono essere ridotti:

  1. Se una donna ha la tossicosi durante il trasporto di un bambino.
  2. Se il paziente ha la cirrosi epatica.
  3. Per forme molto gravi di una malattia come l'epatite.
  4. In caso di malfunzionamenti dell'omeostasi.
  5. Con una mancanza di vitamine del gruppo B o acido ascorbico nel corpo.
  6. Questi indicatori possono diminuire se il paziente assume olio di pesce, steroidi anabolizzanti o anticoagulanti..

I valori di fibrinogeno superano la norma nei seguenti casi:

  1. Per infezioni acute.
  2. Con la polmonite.
  3. Nei processi infiammatori.
  4. Mentre trasporta un bambino.
  5. Dopo il parto.
  6. Dopo le operazioni.
  7. Con un infarto o un ictus.
  8. Dopo le ustioni ricevute.
  9. Come conseguenza dell'assunzione di contraccettivi ormonali.

Importante: l'indice di fibrinogeno B deve essere negativo

Azioni del paziente prima di prelevare il sangue

Prepararsi in anticipo per il prelievo di sangue. Affinché l'analisi sia la più accurata e non devi affrontare un risultato falso positivo, devi seguire alcune regole obbligatorie prima di donare il sangue per l'analisi. Il medico dovrebbe dirti come eseguire il test, ma accade che il paziente semplicemente non sappia come prepararsi adeguatamente per la donazione del sangue. In generale, queste regole si applicano a tutte le situazioni in cui è necessario donare il sangue..

  • Almeno sette giorni prima dell'analisi, è necessario escludere l'assunzione di eventuali farmaci. Se non è possibile farlo, assicurati di informarne il medico..
  • 24 ore prima del prelievo di sangue, i cibi grassi e fritti dovrebbero essere esclusi dalla dieta.
  • Il giorno della raccolta, devi rinunciare al caffè e al tè forte.
  • Non puoi assumere alcol per 7 giorni, nemmeno come parte dei medicinali. L'alcol influisce sull'analisi in modo tale che molto probabilmente otterrai un risultato positivo senza seguire questa regola..
  • Il sangue deve essere donato a stomaco vuoto.

Il rispetto di queste semplici regole ti consentirà di ottenere un esame del sangue accurato e non preoccuparti se ottieni improvvisamente un risultato positivo dal nulla..

Tuttavia, un risultato falso positivo può essere ottenuto per altri motivi, tra cui:

  • Gravidanza. Durante questo periodo, la donna subisce cambiamenti ormonali attivi, che possono influenzare il risultato dell'analisi..
  • Diabete mellito.
  • Oncologia. I tumori maligni hanno un effetto negativo sulla composizione del sangue, che può influenzare l'analisi.
  • Tubercolosi.
  • Polmonite.
  • Epatite virale.
  • Allergia durante un'esacerbazione.
  • Eventuali malattie infettive.
  • Vaccinazioni recenti.

Coagulogramma: test di coagulazione del sangue

Il sangue umano ha la capacità di coagulare quando lascia i vasi. È una difesa naturale contro l'emorragia in caso di lesioni. Che cos'è un coagulogramma è un esame del sangue che fornisce informazioni sullo stato del sistema di coagulazione. Ciò include lo studio delle piastrine, delle proteine, la determinazione del tempo di coagulazione. Per quanti giorni viene eseguito un esame del sangue per un coagulogramma dipende dal volume dello studio. Di solito il termine è di 1-3 giorni.

Emostasiogramma e coagulogramma: qual è la differenza

Un emostasiogramma e un coagulogramma sono lo stesso studio. Mostra lo stato del sistema di coagulazione. Il nome emostasiogramma deriva dal concetto di emostasi: mantenimento di uno stato stabile del sangue. Un test del coagulogramma del sangue viene utilizzato negli adulti e nei bambini.

Cos'è un'analisi del coagulogramma? Questo è uno studio che determina la quantità di sostanze responsabili della coagulazione del sangue. Se ci sono poche di queste sostanze, il sangue non coagula bene. Per lesioni lievi, può svilupparsi un sanguinamento grave. La scarsa coagulabilità è accompagnata da emofilia.

Se ci sono molte di queste sostanze responsabili della coagulazione del sangue, allora i coaguli di sangue si formano in una persona. Interferiscono con il normale flusso sanguigno, si verificano attacchi di cuore, ictus, tromboembolia dei vasi polmonari.

Esistono due tipi di coagulogramma. Durante l'esame iniziale viene prescritto un coagulogramma standard. Se vengono rilevate deviazioni, viene prescritto un coagulogramma esteso. L'esame standard include la determinazione del tempo di coagulazione, PTI, APTT e fibrinogeno. L'analisi estesa esamina tutti i fattori della coagulazione, D-dimeri, complessi monomerici solubili.

A chi e in quali circostanze può essere assegnato un coagulogramma

A cosa serve un coagulogramma del sangue? Tale esame del sangue è necessario per diagnosticare malattie accompagnate da una coagulazione del sangue aumentata o indebolita. Indicazioni per la prescrizione di un esame del sangue per un coagulogramma:

  • ferite che guariscono male con sanguinamento prolungato;
  • comparsa irragionevole di lividi sulla pelle;
  • controllo del trattamento anticoagulante;
  • uso a lungo termine di contraccettivi ormonali;
  • malattie croniche del cuore, del fegato, dei reni;
  • patologie autoimmuni.

Per le donne, viene prescritta un'analisi durante la pianificazione della gravidanza e durante essa. Il coagulogramma viene mostrato in preparazione per operazioni con un grande volume pianificato di perdita di sangue.

Come fare il test per un coagulogramma

È importante sapere come eseguire correttamente il coagulogramma. La diagnosi e il successivo trattamento dipendono dall'affidabilità dei risultati. Puoi eseguire un esame del sangue per un coagulogramma in qualsiasi momento, ma non puoi conservare un campione di sangue per più di 4 ore. Pertanto, è ottimale donare il sangue al mattino in modo che possa essere immediatamente esaminato in laboratorio..

Da dove viene il sangue? Per un esame del sangue per un coagulogramma, è necessario sangue venoso, o meglio, plasma. Questo è il fluido che rimane dopo la rimozione di globuli rossi, leucociti e piastrine. Dopo aver prelevato il sangue da una vena, viene raccolto in una provetta con un anticoagulante chimico - citrato di sodio. Questa sostanza mantiene inalterate le proteine ​​coagulanti. La quantità di sangue necessaria per l'analisi è di 5 ml. Vengono utilizzati tubi a vuoto speciali: vacutainer. Contengono già un conservante.

Come prepararsi adeguatamente per un test del coagulogramma del sangue

Come prepararsi adeguatamente per un prelievo di sangue viene solitamente spiegato da un medico o un infermiere. Il prelievo viene effettuato a stomaco vuoto, il paziente può mangiare per l'ultima volta entro e non oltre 8 ore prima dello studio. Lo stato di calma del soggetto è importante, quindi, prima di prelevare il sangue per un coagulogramma, ha bisogno di sedersi per qualche minuto.

Il giorno prima dell'esame, se possibile, dovresti evitare lo stress, uno sforzo fisico significativo. Non puoi fumare, bere alcolici. Il paziente deve informare il medico sui farmaci che sta assumendo. Se alcuni farmaci possono essere temporaneamente sospesi, ciò dovrebbe essere fatto. Puoi prendere un coagulogramma durante le mestruazioni, questo non influisce sul risultato. Se una donna ha le mestruazioni, può essere testata in qualsiasi giorno del ciclo..

Cosa influenza il risultato dell'analisi sul coagulogramma?

La mancata osservanza delle regole per la donazione o la conservazione del sangue può distorcere il risultato del test. Avere un effetto negativo sul risultato:

  • fatica;
  • attività fisica pesante;
  • fumare, bere alcolici;
  • mangiare immediatamente prima di fare il test;
  • mancanza di anticoagulante nella provetta;
  • stoccaggio a lungo termine del biomateriale.

Non è consigliabile eseguire un esame del sangue per un coagulogramma da un catetere venoso, che di solito si trova nei pazienti nelle unità di terapia intensiva. I cateteri possono contenere tracce di eparina, che fluidifica il sangue.

Quanti giorni viene eseguito il coagulogramma

La durata di un coagulogramma dipende dal volume dello studio. Un'analisi standard con la determinazione di 4-5 indicatori viene eseguita in qualsiasi clinica, il termine per un coagulogramma è un giorno. Analisi dettagliate vengono eseguite con reagenti speciali in grandi laboratori. Il risultato viene fornito in 2-3 giorni. La durata di conservazione standard dell'analisi è di 10 giorni.

Tabella delle norme del coagulogramma nei bambini e negli adulti

La tabella mostra i valori normali di tutti gli indicatori del coagulogramma nei bambini e negli adulti.

IndiceBambiniAdulti
Piastrine200-400x10 9 / l180-420х10 9 / l
D-dimerofino a 286 ng / mlfino a 286 ng / ml o fino a 0,25 mg / l
APTT25-36 secondi25,4-36,9 secondi
Antitrombina III70-125%80-125%
Tempo di coagulazione4-9 minuti5-10 minuti
Indice del tempo di protrombina92-100%92-100%
Proteina S50-120%Per gli uomini 75-145% Per le donne 55-125%
Proteina C70-120%70-140% o 2,82-5,65 mg / l
Fibrinogeno2-4 g / l200-400 mg% o 2-4 g / l
Tempo di trombina10-15 secondi14-20 secondi
Lupus anticoagulante31-44 secondi31-44 secondi
Tempo di ricalcificazione del plasma60-120 secondi60-120 secondi
Tempo di ricalcificazione plasma attivato50-70 secondi50-70 secondi

I tassi di coagulogramma nei bambini variano a seconda dell'età.

Decifrare gli indicatori del coagulogramma

Solo un medico può decifrare il coagulogramma del sangue. Valuta tutti i componenti dello studio, tiene conto dei reclami del paziente, dei dati dell'esame. Solo allora viene fatta la diagnosi. Sulla base di alcuni indicatori del coagulogramma, la diagnosi non viene fatta. Quando si decodificano gli indicatori, viene presa in considerazione la correttezza dell'analisi.

Questo indicatore del coagulogramma rappresenta il tempo di tromboplastina parziale attivata. A volte è chiamato tempo parziale ed è crittografato come APTT. Valuta il lavoro del fattore di coagulazione del sangue X. Viene utilizzato per valutare la velocità di formazione dell'enzima protrombinasi.

Livello di fibrinogeno

Proteine, il primo fattore del sistema di coagulazione. In un coagulogramma, il fibrinogeno mostra il processo di formazione della fibrina. Formata nel fegato. L'aumento del fibrinogeno è un fattore nello sviluppo di trombosi e malattie cardiache. Anche una proteina della fase acuta del processo infiammatorio.

Protrombina

Questo è il fattore II della coagulazione. Forma la trombina, una proteina che causa la formazione di coaguli di sangue. La protrombina viene sintetizzata nel fegato sotto l'azione della vitamina K..

Protrombina B secondo Quick

Questo indicatore determina l'attività della formazione della protrombina. Il plasma del paziente viene confrontato con il plasma di controllo di una persona sana. Viene anche determinato il PTI: indice di protrombina. Questa è la percentuale del tempo impiegato dal plasma sano per piegarsi al tempo nel soggetto..

INR è il rapporto tra il tempo di protrombina del paziente e il tempo di protrombina medio. Utilizzato per monitorare il trattamento anticoagulante. Lo screening INR viene eseguito ogni tre mesi di terapia.

Tempo di coagulazione secondo Lee-White

La determinazione della durata del sanguinamento consente di valutare lo stato del collegamento vascolare-piastrinico dell'emostasi. Viene praticata una piccola incisione sul lobo dell'orecchio con uno scarificatore. Quindi misurano la durata del sanguinamento e determinano dopo quanto tempo il sangue inizierà a coagularsi.

Il tempo di coagulazione di Lee-White è il tempo necessario alla formazione di un coagulo di sangue in una provetta di vetro senza conservanti..

Tempo di trombina

L'indicatore principale del coagulogramma, che mostra il lavoro del sistema di coagulazione. Stimola i coaguli di sangue convertendo il fibrinogeno in fibrina.

Indicatori enzimatici della coagulazione

Ci sono tredici fattori di coagulazione in totale. Sono indicati da numeri romani:

  • I - fibrinogeno;
  • II - protrombina;
  • III - tromboplastina tissutale;
  • IV - calcio;
  • V - fattore labile;
  • VI - si presume che non esista;
  • VII - proconvertino;
  • VIII - fattore antiemofilico;
  • IX - il fattore Natale;
  • X è il fattore Stewart;
  • XI - precursore della tromboplastina plasmatica;
  • XII - Fattore Hageman;
  • XIII - fattore stabilizzante della fibrina.

I fattori inattivi sono enzimi. Quando inizia il processo di coagulazione, diventano attivi e si trasformano in enzimi. Il risultato del lavoro di tutti gli enzimi è la formazione di fibrina. Questa è una proteina che rafforza il coagulo di sangue e ne impedisce la distruzione..

Tempo e tempo di attivazione della ricalcificazione del plasma

Questo è il tempo necessario perché il plasma piastrinico si pieghi. Il tempo attivato è il tempo della coagulazione del plasma quando viene aggiunto cloruro di calcio. L'analisi riflette le fasi principali della coagulazione del sangue.

Lupus anticoagulante

Questi sono anticorpi formati contro i grassi e i complessi grasso-proteina. In vitro, sono in grado di allungare l'APTT e il tempo di protrombina. Influenzare il lavoro della proteina C, aumentare il rischio di trombosi.

D-dimeri

Queste sono proteine ​​che si formano durante la degradazione della fibrina. La loro identificazione indica la presenza di coaguli di sangue nel corpo. L'analisi non è specifica, determina solo se c'è un trombo o meno. È impossibile giudicare la localizzazione di un coagulo di sangue da questo fattore..

Complessi fibrina-monomerici solubili

Le RFMK sono particelle di coaguli di sangue che vengono rilasciate nel sangue quando vengono distrutte. Formato con una maggiore formazione di trombi.

Piastrine

Le piastrine sono cellule del sangue da cui si formano i coaguli di sangue. Le piastrine sono prodotte dal midollo osseo rosso. All'interno del midollo osseo ci sono megacariociti - cellule enormi. Le piastrine piccole - piastrine - sono costantemente separate da esse. Un megacariocita può produrre fino a 4000 piastrine.

Se il muro di un vaso sanguigno è danneggiato, un flusso di piastrine si precipita in questo luogo. Si attaccano l'uno all'altro e alla parete vascolare. Questo forma un coagulo di sangue che chiude la ferita e previene il sanguinamento. La conta piastrinica viene solitamente determinata in un esame del sangue generale..

Proteina C

Proteina che sopprime il lavoro del sistema di coagulazione. Previene l'aumento dei coaguli di sangue. Formato nel fegato dalla vitamina K..

Proteina S

È una proteina che potenzia l'effetto della proteina C.Formata nel fegato sotto l'azione della vitamina K. Sopprime il lavoro dei fattori di coagulazione, previene la formazione di coaguli di sangue.

Antitrombina III

È una proteina che previene la coagulazione del sangue ed è in una forma attiva. Mantiene il normale flusso sanguigno attraverso i vasi, previene la formazione di coaguli di sangue in essi.

Ragioni per tassi alti e bassi di coagulogramma

Se tutti gli indicatori del coagulogramma sono normali, ciò indica il pieno funzionamento del sistema di coagulazione. Le deviazioni dalla norma su o giù sono segni di varie malattie.

Tabella delle deviazioni degli indici dei coagulogrammi

IndiceSuperiore al normaleAl di sotto della norma
PiastrineLa condizione è chiamata trombocitosi e si sviluppa quando:
malattie maligne del midollo osseo;
sanguinamento;
malattie infettive;
processo infiammatorio cronico;
anemia da carenza di ferro cronica;
milza rimossa.
La condizione è chiamata trombocitopenia e si sviluppa quando:
anemia aplastica;
Anemia da carenza di vitamina B12;
leucemia acuta;
trattamento con citostatici, preparati di interferone;
cancro avanzato;
porpora trombocitopenica.
D-dimeroÈ osservato in trombosi e tromboembolia dell'arteria polmonare, vene varicose, infarti, ictus. Dopo un intervento chirurgico o un infortunio si verifica un aumento temporaneo. Normalmente osservato durante l'intero periodo di gravidanza.L'assenza indica che non ci sono coaguli di sangue nel corpo.
Tempo di coagulazionemancanza di fattori di coagulazione;
malattie ereditarie;
malattia del fegato;
trattamento con eparina.
la conseguenza del sanguinamento durante le operazioni, il parto;
Sindrome DIC;
come effetto collaterale di alcuni contraccettivi.
APTTLa condizione si chiama ipocoagulazione, si verifica durante: il trattamento con eparina;
carenza di fibrina congenita;
carenza di fibrina acquisita - con cirrosi epatica;
emofilia;
mancanza di vitamina K;
trasfusione di sangue.
Ipercoagulazione, si verifica con coagulazione intravascolare disseminata o campionamento errato.
Antitrombina IIItrattamento anticoagulante;
epatite e pancreatite acute;
mancanza di vitamina K;
infiammazione nel corpo.
carenza congenita;
III trimestre di gravidanza;
malattia trombotica;
Sindrome DIC;
cirrosi epatica;
uso a lungo termine di farmaci contraccettivi.
Protrombinamalattia trombotica;
trattamento con barbiturici, antistaminici;
prendere contraccettivi;
tumore maligno.
mancanza ereditaria di fattori di coagulazione;
mancanza di vitamina K;
Sindrome DIC;
cirrosi epatica.
Proteina SNon visibileinfiammazione acuta;
difetto congenito nella formazione delle proteine;
prendendo anticoagulanti;
gravidanza.
Proteina CNon visibilecarenza congenita;
cirrosi epatica;
Sindrome DIC;
prendendo anticoagulanti.
Tempo di trombinamancanza di fibrinogeno;
Sindrome DIC;
trattamento con eparina, urochinasi e streptochinasi;
epatite e cirrosi epatica.
Raramente accade nella prima fase di DIC.
Fibrinogenoinfiammazione acuta;
alcune malattie infettive;
gravidanza;
infarto e ictus;
ipotiroidismo;
malattie oncologiche;
assunzione di ormoni, controllo delle nascite.
epatite, cirrosi epatica;
Sindrome DIC;
condizione congenita;
mancanza di acido ascorbico, vitamina B12;
avvelenamento con veleni di serpente;
leucemia mieloide.
Lupus anticoagulanteTrattamento con eparinaL'assenza indica l'assenza di coaguli di sangue

È impossibile valutare in modo indipendente i risultati del coagulogramma. Tutti gli indicatori nell'aggregato vengono valutati dal medico e determinano la diagnosi, tenendo conto dei reclami e delle manifestazioni cliniche della malattia. Va ricordato che gli indicatori del coagulogramma cambiano a seconda della correttezza della preparazione e della consegna dell'analisi. Quasi tutti gli indicatori del cambiamento del coagulogramma nelle donne in gravidanza..


Articolo Successivo
Trattamento sintomatico della sindrome SLA