Analizzatore di aggregazione piastrinica AT-02


L'analizzatore di aggregazione piastrinica monocanale AT-02 (Russia) è progettato per studiare il processo di aggregazione piastrinica nel plasma sanguigno secondo il metodo Born, basato sulla misurazione continua del coefficiente di trasmissione della luce nel plasma piastrinico in condizioni di agitazione e termostatazione dopo l'aggiunta di un induttore di aggregazione (ADP, adrenalina, collagene, ristomicina, acido arachidonico, trombina, ecc.).

Luoghi di applicazione di AT-02:
  • nei laboratori di diagnosi clinica di ospedali multidisciplinari
  • in ambulatori di ematologia, cardiologia e cardiochirurgia
  • nei laboratori delle stazioni trasfusionali
  • nei centri di trattamento dell'emofilia
  • in laboratori di istituti di ricerca scientifica nel campo della biologia, biochimica, fisiologia e medicina

L'utilizzo di un aggregometro consente la diagnosi differenziale dei disturbi del legame piastrinico dell'emostasi: trombocitopatie ereditarie e acquisite.
L'elevata sensibilità dei sensori permette di utilizzare il dispositivo in pazienti con un basso numero di piastrine nel sangue fino a 30.000 piastrine in 1 cm 3.

Caratteristiche

Numero di celle di misura indipendenti
Cellule di incubazione per cellula
Volume del campione
Intervallo di concentrazioni di lavoro
Controllo della temperatura del campione
Velocità di agitazione
Aggregazione, metodo di Born
Aggregazione, metodo FSP (raggio medio)
Valutazione della concentrazione piastrinica
Determinazione del fattore di von Willebrand
Software
Tensione di alimentazione
Consumo di energia
Interfaccia di connessione al PC
Peso

2
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

2
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

2
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

4
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

4
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

4
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

Numero di celle di misura indipendenti
Cellule di incubazione per cellula
Volume del campione
Intervallo di concentrazioni di lavoro
Controllo della temperatura del campione
Velocità di agitazione
Aggregazione, metodo di Born
Aggregazione, metodo FSP (raggio medio)
Valutazione della concentrazione piastrinica
Determinazione del fattore di von Willebrand
Software
Tensione di alimentazione
Consumo di energia
Interfaccia di connessione al PC
Peso

2
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

Numero di celle di misura indipendenti
Cellule di incubazione per cellula
Volume del campione
Intervallo di concentrazioni di lavoro
Esempio di termostatazione
Velocità di agitazione
Aggregazione, metodo di Born
Aggregazione, metodo FSP (raggio medio)
Valutazione della concentrazione piastrinica
Determinazione del fattore di von Willebrand
Software
Tensione di alimentazione
Consumo di energia
Interfaccia di connessione al PC
Peso

2
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

Numero di celle di misura indipendenti
Cellule di incubazione per cellula
Volume del campione
Intervallo di concentrazioni di lavoro
Controllo della temperatura del campione
Velocità di agitazione
Aggregazione, metodo di Born
Aggregazione, metodo FSP (raggio medio)
Valutazione della concentrazione piastrinica
Determinazione del fattore di von Willebrand
Software
Tensione di alimentazione
Consumo di energia
Interfaccia di connessione al PC
Peso

2
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

Numero di celle di misura indipendenti
Cellule di incubazione per cellula
Volume del campione
Intervallo di concentrazioni di lavoro
Controllo della temperatura del campione
Velocità di agitazione
Aggregazione, metodo di Born
Aggregazione, metodo FSP (raggio medio)
Valutazione della concentrazione piastrinica
Determinazione del fattore di von Willebrand
Software
Tensione di alimentazione
Consumo di energia
Interfaccia di connessione al PC
Peso

4
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

Numero di celle di misura indipendenti
Cellule di incubazione per cellula
Volume del campione
Intervallo di concentrazioni di lavoro
Controllo della temperatura del campione
Velocità di agitazione
Aggregazione, metodo di Born
Aggregazione, metodo FSP (raggio medio)
Valutazione della concentrazione piastrinica
Determinazione del fattore di von Willebrand
Software
Tensione di alimentazione
Consumo di energia
Interfaccia di connessione al PC
Peso

4
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

Numero di celle di misura indipendenti
Cellule di incubazione per cellula
Volume del campione
Intervallo di concentrazioni di lavoro
Controllo della temperatura del campione
Velocità di agitazione
Aggregazione, metodo di Born
Aggregazione, metodo FSP (raggio medio)
Valutazione della concentrazione piastrinica
Determinazione del fattore di von Willebrand
Software
Tensione di alimentazione
Consumo di energia
Interfaccia di connessione al PC
Peso

4
2
0,3 ml
50-500 mila / μl
25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
100-1200 giri al minuto.




Incluso
220 V
25 VA
USB
fino a 3,1 kg

Aggregazione piastrinica

L'aggregazione piastrinica è l'adesione dei piccoli globuli, considerata la fase iniziale della formazione di trombi. Le cellule attaccate l'una all'altra si attaccano alla parete del vaso sanguigno (adesione), dove poi crescono altri componenti del fluido biologico. Di conseguenza, si forma un grande trombo, che chiude il flusso di sangue nella nave, sullo sfondo del quale si ferma l'emorragia interna. La vita umana dipende dalla velocità di tale processo..

Il fenomeno ha i suoi indicatori della norma, che differiscono leggermente a seconda della categoria di età e del sesso del paziente. I valori consentiti possono diminuire e aumentare, il che si verifica più spesso sullo sfondo di una malattia nel corpo. È accettabile un'elevata aggregazione piastrinica durante la gravidanza.

Lo stato di tale componente può essere indagato mediante un esame del sangue per l'aggregazione piastrinica, che prevede la raccolta di materiale biologico da una vena e la miscelazione del sangue con sostanze speciali (induttori). La ricerca di laboratorio richiede una formazione speciale da parte dei pazienti. Se non segui semplici regole, i risultati non saranno il più precisi possibile..

Una conta piastrinica bassa o alta può essere corretta in regime ambulatoriale. Praticare farmaci e aderire a una certa dieta.

Indicatori della norma

Il tasso di aggregazione è individuale. In un adulto sano, una concentrazione dal 25 al 75% è considerata accettabile. Questo risultato del test indica l'assenza di carenza di ossigeno e una buona coagulazione del sangue..

Un aumento o una diminuzione dell'indicatore è dettato dalla conta piastrinica, che dipende dall'influenza di diversi fattori (età e sesso). I parametri piastrinici accettabili includono:

Bambini fino a 1 anno

Da 1 a 4 anni

La conta piastrinica influenza l'aggregazione o l'incollaggio del sangue. In un corpo sano, la funzione è protettiva: si formano coaguli di sangue che ostruiscono la ferita e arrestano il sanguinamento. In alcuni casi, la presenza di coaguli di sangue è estremamente indesiderabile, poiché bloccano i vasi sanguigni degli organi vitali, che sono irti di morte..

Ad esempio, un'elevata attività dei globuli incolori nella maggior parte delle situazioni porta a embolia polmonare, infarti e ictus. La diminuzione della produzione di piastrine può causare una massiccia perdita di sangue. Il sanguinamento frequente e di lunga durata è complicato dall'esaurimento e dall'anemia.

Classificazione

I medici distinguono diversi tipi del processo descritto:

  • aggregazione piastrinica spontanea - rilevata senza l'uso di un induttore: il sangue venoso in una provetta viene posto in un apparecchio speciale (analizzatore di aggregazione piastrinica) e riscaldato a 37 gradi;
  • aggregazione piastrinica indotta - eseguita con l'uso di induttori;
  • bassa AT - viene diagnosticata con il decorso di patologie del sistema circolatorio;
  • aumento dell'AT - è irto di un aumentato rischio di formazione di trombi;
  • AT moderato: tale aggregazione piastrinica è spesso osservata durante la gravidanza, a causa della circolazione placentare.

Ragioni per diminuire e aumentare l'aggregazione

Un aumento del livello di aggregazione o iperaggregazione è una condizione in cui il sangue scorre lentamente attraverso i vasi e si coagula rapidamente. I provocatori di una tale deviazione possono essere:

  • diabete;
  • malattia ipertonica;
  • danno oncologico ai reni, al tratto gastrointestinale o al sangue;
  • aterosclerosi vascolare;
  • leucemia;
  • sepsi;
  • linfogranulomatosi;
  • escissione chirurgica della milza;
  • le mestruazioni nelle donne.

Una moderata iperagregazione piastrinica durante la gravidanza è normale. Questa deviazione si verifica a causa della necessità di nutrire la placenta con il sangue. Il valore raggiunge il suo picco nel 3 ° trimestre di gestazione.

Una diminuzione dell'aggregazione piastrinica si verifica a causa delle seguenti patologie:

  • trombocitopatia;
  • malattie del sistema ematopoietico;
  • l'uso di agenti antipiastrinici;
  • insufficienza renale;
  • disfunzione della ghiandola tiroidea;
  • anemia;
  • abuso di alcool.

Indicazioni per il test

Un'analisi per l'aggregazione piastrinica non è considerata obbligatoria durante un controllo di routine presso una struttura medica. Tale esame di laboratorio è consigliato nei seguenti casi:

  • problemi con la coagulazione del sangue;
  • predisposizione a coaguli di sangue;
  • reclami di grave gonfiore, che è presente su base continuativa;
  • gengive sanguinanti;
  • trombocitopenia o trombofilia;
  • alti rischi di emorragia;
  • lungo processo di guarigione delle ferite;
  • corso complicato della gravidanza;
  • 1 trimestre di gestazione;
  • Cardiopatia ischemica;
  • la presenza nella storia medica di malattie autoimmuni;
  • assunzione di agenti antipiastrinici a scopo terapeutico - l'indicazione è il controllo dell'efficacia della terapia;
  • flebeurisma;
  • situazioni patologiche in cui l'RFMK è aumentato;
  • preparazione all'intervento chirurgico;
  • incapacità di concepire un bambino per molto tempo;
  • procedure di inseminazione artificiale precedentemente infruttuose;
  • la nomina di assumere contraccettivi ormonali;
  • malattia di von Willebrand;
  • Sindrome di Bernard-Soulier;
  • Trombastenia di Glanzman;
  • la comparsa di lividi anche con un leggero effetto sulla pelle.

Preparazione per l'analisi

Lo studio del sangue viene eseguito in condizioni di laboratorio e il materiale biologico viene prelevato da una vena. Per ottenere i risultati più affidabili, si consiglia ai pazienti di attenersi a diverse regole di preparazione:

  1. Seguire la dieta prescritta dal medico 3 giorni prima dello studio.
  2. 8 ore prima della diagnosi, rifiutare cibi e piatti grassi, assumere farmaci.
  3. Per 24 ore, escludi completamente caffè e bevande alcoliche, aglio dal menu. Non è desiderabile fumare e bere immunostimolanti.
  4. Alcuni giorni prima di visitare un medico, dovresti ridurre al minimo l'impatto di situazioni stressanti e ridurre l'attività fisica.
  5. Si raccomanda il rifiuto completo del cibo 12 ore prima della diagnosi, poiché il sangue viene prelevato a stomaco vuoto.

Solo se le raccomandazioni vengono seguite rigorosamente, l'analisi sarà considerata affidabile. Nella situazione opposta, le sostanze che distorcono il risultato si troveranno nel sangue umano.

Prima della procedura, è consentito bere solo acqua purificata non gassata.

L'aggregazione piastrinica non viene eseguita nei casi in cui si verifica un processo infiammatorio nel corpo umano.

Analisi e interpretazione

Lo studio dell'aggregazione piastrinica consente di rilevare una deviazione dalla norma, per diagnosticare patologie del sistema cardiovascolare o ematopoietico. La procedura è necessaria per tracciare le dinamiche del decorso di alcune malattie e controllare il trattamento.

Dopo aver assunto materiale biologico, agli induttori del sangue vengono aggiunte sostanze speciali, che hanno una struttura simile alle cellule del corpo che contribuiscono alla formazione di trombi.

L'induttore può essere:

  • l'adenosina difosfato o ADP - l'aggregazione piastrinica con ADP è considerata il metodo di ricerca più comune;
  • adrenalina;
  • ristomicina;
  • acido arachidonico;
  • collagene;
  • serotonina.

Il metodo per stabilire l'aggregazione si basa sul passaggio delle onde luminose attraverso il plasma sanguigno sia prima che dopo la coagulazione. Vengono prese in considerazione le seguenti proprietà di un'onda luminosa:

  • carattere;
  • il modulo;
  • velocità.

Tutto ciò avviene in un apparato chiamato analizzatore di aggregazione piastrinica. L'attrezzatura è presente in ogni servizio di laboratorio Helix.

L'analisi viene decifrata da un ematologo e l'indicatore dipende dalla sostanza aggiunta al fluido di prova e dalla sua concentrazione.

Analizzatori di aggregazione piastrinica AT-02

Numero in GRSI RF:12710-13
Produttore / richiedente:LLC "NPF" Medicine-Tekhnika ", San Pietroburgo

Per misurare la trasmittanza di un campione di plasma, calcolare la densità ottica e registrare graficamente il risultato. Trasmittanza del campione di plasma 1.100%

Scarica

12710-13: Descrizione del tipo SIScarica87 KB

Informazioni sul registro di stato

Dati di base
Numero di registro statale12710-13
NomeAnalizzatori di aggregazione piastrinica
ModelloAT-02
Classe SI39
Anno di registrazione2013
Procedura di verifica / informazioni di verifica2N2.853.051 DZ
Intervallo di calibrazione / Frequenza di verifica1 anno
Paese produttoreRussia
Nota23.08.2013 approvato al posto di 12710-91
Informazioni sul certificato
Periodo di validità del certificato23.08.2018
Tipo di certificato (C - serie / E - lotto)C
Data protocolloOrdine 968 clausola 28 del 23.08.201303 del 26.03.91 clausola 19
Produttore / richiedente

OOO "NPF" Medicine-Tekhnika ", San Pietroburgo

194100, via Novolitovskaya, 15. Tel. 245-26-97

Analizzatori di aggregazione piastrinica AT-02 Scopo dello strumento di misura

Gli analizzatori di aggregazione piastrinica AT-02 sono progettati per misurare la ridotta trasmittanza direzionale di un campione di plasma sanguigno, sulla base del quale viene determinata la capacità di aggregazione piastrinica.

Descrizione

Il principio di funzionamento degli analizzatori si basa sulla misurazione del rapporto tra l'intensità della radiazione trasmessa attraverso l'oggetto in esame e l'intensità della radiazione che cade sulla sua superficie.

Gli analizzatori sono strumenti da laboratorio da banco costituiti da gruppi ottici ed elettronici installati in un alloggiamento comune.

Il vano cuvette è dotato di un termostato e di un dispositivo per la miscelazione del campione.

Una lampada a incandescenza ottica viene utilizzata come sorgente di radiazioni. Un filtro della luce viene utilizzato per selezionare la lunghezza d'onda operativa. Un fotodiodo al silicio viene utilizzato come ricevitore di segnale (rivelatore). Gli analizzatori hanno un vano cuvette progettato per ospitare cuvette cilindriche con una lunghezza del percorso ottico di (7 ± 1) mm.

Gli analizzatori sono controllati dal sistema a microprocessore "Electronics MC2703", mentre il controllo viene effettuato tramite la tastiera sul fronte del dispositivo.

L'analizzatore visualizza il valore di trasmittanza corrente.

La vista esterna degli analizzatori è mostrata nella Figura 1.

Il software integrato fornisce misurazioni di trasmittanza, visualizzando i risultati delle misurazioni su un display digitale, immissione dati dalla tastiera dello strumento e scambio di informazioni tramite l'interfaccia di comunicazione con un personal computer.

Il software standalone fornisce l'emissione di comandi per controllare le modalità operative dell'analizzatore, ottenere i risultati della misurazione del coefficiente di trasmissione tramite l'interfaccia di comunicazione con l'analizzatore, visualizzare, elaborare, memorizzare e stampare i risultati della misurazione.

Nome del software

Nome di identificazione del software

Numero di versione (numero di identificazione) del software

Identificatore software digitale (checksum di una parte software metrologicamente significativa)

Algoritmo per il calcolo dell'identificatore digitale del software

Analizzatore di aggregazione piastrinica

La famiglia di analizzatori di aggregazione NPF BIOLA comprende tre modelli:

Modello220LA230LA230LA-2
Trasmissione di luce+++
Raggio medio+++
Concentrazione++
Fattore Von Willebrand+

AREE DI UTILIZZO:

  • Diagnostica dello stato dell'emostasi piastrinica
  • Diagnostica dei disturbi congeniti e acquisiti dell'emostasi
  • Valutazione dell'efficacia della terapia
  • Screening per nuovi farmaci
  • Valutazione della vitalità della massa piastrinica durante la trasfusione di sangue
  • Tossicologia

Gli analizzatori di aggregazione NPF BIOLA sono progettati per studiare l'aggregazione di piastrine e altre cellule, per determinare la concentrazione di cellule in sospensione, nonché per valutarne la forma. L'aggregazione viene registrata sia con il metodo turbidometrico tradizionale che con un metodo sviluppato di recente basato sulla stima della dimensione media aggregata in tempo reale.

Il metodo turbidometrico, proposto da Born e O'Brien, è attualmente il più diffuso nello studio dell'aggregazione piastrinica. Si basa sulla registrazione dei cambiamenti nella trasmissione della luce del plasma ricco di piastrine. Ciò rende possibile studiare non solo l'aggregazione, ma anche i cambiamenti nella forma delle piastrine. D'altra parte, cambiare la forma può mascherare la fase iniziale di aggregazione. Inoltre, è stato dimostrato che la formazione di piccoli aggregati (meno di 100 piastrine) potrebbe non influire sulla trasmissione della luce della sospensione. Nel 1989 Z.A. Gabbasov e coautori hanno proposto un nuovo metodo per studiare l'aggregazione piastrinica.

Il metodo si basa sull'analisi delle fluttuazioni della trasmissione della luce (metodo FSP) causate da una variazione casuale del numero di particelle nel canale ottico. La varianza relativa di tali fluttuazioni è proporzionale alla dimensione media degli aggregati e viene utilizzata per studiare la cinetica di aggregazione. Il metodo è altamente sensibile, il che lo rende adatto per lo studio dell'aggregazione spontanea, dell'aggregazione sotto l'azione di basse concentrazioni di induttori, nonché dell'aggregazione di particelle subcellulari e macromolecole. Lo sviluppo di questo approccio metodologico ha anche reso possibile misurare la concentrazione di particelle in una sospensione agitata.

Gli analizzatori di aggregazione vengono forniti con il software. Il programma viene eseguito su un computer compatibile con IBM in ambiente Windows. Visualizza le curve di aggregazione durante l'esperimento, le salva insieme ai timestamp e alle informazioni di accompagnamento sul disco e consente di visualizzarle ed elaborarle successivamente..

CARATTERISTICHE PRINCIPALI:

Volume del campione - 0,3 ml.
Due canali di misurazione indipendenti e 4 celle di preincubazione per canale.
Controllo della temperatura - da 25 a 42 ± 0,2oC o "spento" indipendentemente in ogni canale.
Velocità di miscelazione - da 100 a 1200 rpm indipendentemente in ogni canale.
Impostazione automatica "0%" e "100%" di trasmissione della luce.
Microprocessore integrato, guidato da menu.
Display digitale a 12 cifre.
Il dispositivo dispone di un'uscita per il collegamento a un computer.
Tensione di alimentazione - da 220 V, 50 Hz.
Dimensioni: 300x300x85 mm.
Peso - 2,8 kg.

Contatore di cellule (modelli 230LA, 230LA-2):

intervallo di concentrazioni di lavoro (per piastrine umane) - 50.500 mila / μl

Che cos'è l'aggregazione piastrinica in un esame del sangue

Piastrine, globuli lamellari che sono incolori e responsabili della coagulazione del sangue e della difesa dell'organismo contro il sanguinamento durante i danni ai tessuti. Quando si esegue la diagnostica, ogni parametro viene studiato in condizioni di laboratorio. Come risultato di un esame del sangue, vengono indicati gli indicatori quantitativi e qualitativi delle cellule, l'aggregazione piastrinica. Sulla base dei dati ottenuti, il medico può trarre una conclusione sulla salute del paziente.

  1. Coagulazione del sangue
  2. Analisi del sangue
  3. Standard stabiliti
  4. Tasso aumentato
  5. Indicatore diminuito

Coagulazione del sangue

La ben nota situazione in cui si coagula e si interrompe l'emorragia ha le sue norme per il tasso di coagulazione. Ma cos'è l'aggregazione piastrinica? Questa è la capacità delle cellule lamellari di unirsi in un tutt'uno, formando un trombo, che chiude la parete vascolare danneggiata. Quando il tessuto è danneggiato, le singole piastrine si spostano attraverso il flusso sanguigno fino al sito della ferita. A causa delle loro peculiarità, le cellule sono in grado di aderire (adesione) e attaccarsi al vaso. In primo luogo, le cellule lamellari vengono unite in un coagulo (trombo), copre la ferita e appare una "crosta" sulla pelle. Ecco come avviene l'adesione e l'aggregazione piastrinica in una persona sana..

Se l'indice di aggregazione si abbassa, i globuli lamellari non si uniscono e non possono prevenire il sanguinamento. Anche piccoli danni ai tessuti possono portare a grandi perdite di sangue. Le lesioni gravi sono direttamente pericolose per la vita. Fino a quando il processo adesivo non sarà normalizzato, i medici raccomandano di fare attenzione con oggetti perforanti e taglienti ed evitare lesioni. Il sanguinamento frequente può causare anemia e deperimento del corpo..

Se i globuli lamellari hanno una maggiore adesione l'uno all'altro, c'è il rischio che si formino coaguli di sangue all'interno dei vasi sanguigni, che possono portare al blocco delle vene. In questo caso, il risultato di un esame del sangue mostrerà che l'aggregazione piastrinica è aumentata. Questa condizione è nota come coagulazione del sangue o iperaggregazione piastrinica. L'età avanzata, così come un paziente in sovrappeso, aumenta la probabilità di coaguli di sangue. Un tasso elevato aumenta il rischio di ictus, infarto, malattie cardiache.

Analisi del sangue

L'aggregazione piastrinica e ciò che è si riflette chiaramente nel processo del test. Anche la norma e le violazioni dell'indicatore sono immediatamente evidenti. In condizioni di laboratorio, i reagenti medici vengono utilizzati per coagulare il sangue, che accelera il processo di legame piastrinico.

Sulla base della reazione, vengono effettuati i calcoli e si può trarre una conclusione sullo stato di salute del paziente.

L'affidabilità dei risultati dell'analisi è influenzata non solo dall'assistente di laboratorio e dall'analizzatore di aggregazione piastrinica, ma anche dal paziente stesso. Prima di fare un esame del sangue, devi prepararti per questo. Il test viene eseguito a stomaco vuoto (il più delle volte dalle 7:00 alle 10:00) in un laboratorio privato e in una clinica pubblica. Per diversi giorni prima dello studio, devi aderire alla dieta raccomandata dal tuo medico.

  • 24-48 ore prima dell'esecuzione del test, escludere qualsiasi cibo stimolante (caffè, tè nero forte, bevande energetiche, alcol, ecc.)
  • Interrompe l'assunzione di farmaci (dopo aver consultato un medico) che possono influire sull'aggregazione
  • Nessun cibo viene consumato entro 12 ore prima del test, è consentita solo l'acqua
  • Lo stress e l'ansia eccessivi prima di donare il sangue possono alterare i risultati
  • Non è consigliabile donare il sangue in caso di infiammazione, raffreddore o durante il ciclo

Nei laboratori dotati di moderne apparecchiature, molte analisi vengono eseguite automaticamente ei risultati vengono calcolati da un computer. Uno speciale analizzatore dell'aggregazione piastrinica controlla e conta le cellule. Questo dispositivo non solo facilita il lavoro del personale di laboratorio, ma migliora anche la qualità della ricerca. Ma anche con l'uso delle moderne tecnologie, in rari casi si verificano errori e il risultato dello studio può essere invalidato. Si distinguono i seguenti tipi di aggregazione:

  • Aggregazione piastrinica spontanea. Non vengono utilizzati reagenti per la determinazione, il campione viene semplicemente riscaldato a una certa temperatura.
  • Aggregazione piastrinica indotta. L'elaborazione del campione viene eseguita utilizzando una sostanza: un induttore.
  • È aumentato. Minaccia il rischio di coaguli di sangue, si manifesta fisicamente sotto forma di edema e altre manifestazioni.
  • Diminuito. Può indicare malattie del sangue, si manifesta fisicamente con la comparsa di lividi, contusioni, ecc..
  • Moderare. Si verifica nelle donne in gravidanza.

Standard stabiliti

Il processo troppo attivo di adesione dei globuli lamellari è chiamato iperaggregazione piastrinica. Determina la deviazione utilizzando l'analisi del sangue venoso. Per lo studio, la clinica utilizza vari reagenti: adenosina difosfato (aggregazione ADP), acido arachidonico, serotonina, ristomicina e altri. Come risultato di un esame del sangue per l'aggregazione piastrinica in vari laboratori medici, la norma avrà un significato diverso..

  • L'aggregazione delle piastrine con ADP ha un tasso normale del 30,7-77,7%
  • La norma per la ricerca con ristomicina è del 30-60%
  • Aggregazione di piastrine con adrenalina 35-92,5%
  • L'aggregazione delle piastrine con il collagene è normale 46,4-93,1%

Anche gli induttori per l'aggregazione piastrinica differiscono nella concentrazione. Di solito, a seguito dell'analisi, viene indicata la norma adottata per un particolare reagente, tenendo conto della sua composizione e produttore. Pertanto, i medici non raccomandano di condividere i risultati dei loro test con altri pazienti. Percentuali differenti ottenute con metodi differenti possono infatti riflettere lo stesso valore. Un esame del sangue durante la gravidanza può mostrare un'anomalia. Nella maggior parte dei casi, questa situazione è normale e l'indicatore torna alla normalità dopo il parto..

Tasso aumentato

Se lo studio dell'aggregazione piastrinica ha determinato un livello elevato del parametro studiato, è necessario consultare immediatamente un medico e iniziare il trattamento. Un indicatore apparentemente insignificante che riflette l'adesione delle cellule lamellari tra loro è in realtà molto importante. L'elevata aggregazione piastrinica non deve essere ignorata. Secondo le statistiche, ogni 250 ° paziente muore di trombosi.

Per il trattamento vengono utilizzati inibitori dell'aggregazione piastrinica, fluidificanti del sangue. Dopo un ulteriore esame, al paziente vengono prescritti anticoagulanti, vasodilatatori o novocaina e antidolorifici.

Durante il trattamento, si consiglia di bere molti liquidi (2–2,5 litri di acqua al giorno).

I fluidificanti del sangue si trovano non solo nei medicinali. Il consumo di determinati prodotti alimentari (zenzero, aglio, frutti di mare, agrumi, ecc.) Aiuta a normalizzare l'indicatore. A discrezione del medico, al paziente può essere assegnata una dieta terapeutica. I decotti di trifoglio dolce e radice di peonia si sono dimostrati efficaci.

Indicatore diminuito

La normalizzazione dell'indicatore viene effettuata utilizzando farmaci e una dieta terapeutica. Esistono rimedi popolari efficaci e rimedi omeopatici, ma qualsiasi rimedio dovrebbe essere preso solo dopo aver consultato un medico. La bassa aggregazione è più comunemente causata da infezioni batteriche o virali. A volte si tratta di carenze nutrizionali causate dalla fame o da una dieta squilibrata..

Il trattamento con farmaci è prescritto con una deviazione significativa dalla norma accettata. In alcuni casi, il paziente viene ricoverato in ospedale. Le farmacie hanno una scelta di farmaci ("Dicinon", "Immunoglobulin", "Prednisolone", ecc.) In un'ampia fascia di prezzo.

Per verificare l'efficacia del trattamento, viene eseguito un test di aggregazione piastrinica ogni pochi giorni o settimane come indicato dal medico. L'indicatore viene misurato in dinamica, più volte durante il corso del trattamento. Al paziente è vietato consumare cibi e sostanze che impediscono l'aggregazione piastrinica. Dopo che la velocità dell'indicatore è stata raggiunta, il trattamento viene interrotto come indicato dal medico..

A seconda dei risultati dell'analisi, se il paziente ha iperagregazione piastrinica o viceversa, c'è una diminuzione dell'aggregazione piastrinica, dovrebbero essere prese misure preventive per prevenire la salute. Il modo più semplice per normalizzare l'indicatore è la nutrizione medica. A qualsiasi età, devi aderire a una dieta completa ed equilibrata..

Attrezzatura da laboratorio SOLAR (495) 374-56-55, [email protected]

Il rappresentante ufficiale di ZAO SOLAR in Russia - produciamo strumenti per laboratori da 23 anni!

Analizzatore di aggregazione piastrinica AR 2110

L'analizzatore di aggregazione piastrinica AP 2110 è un dispositivo per la determinazione delle proprietà di aggregazione delle piastrine mediante metodo turbidimetrico. L'analizzatore è utilizzato con successo in medicina e medicina veterinaria, funziona con vari tipi di reagenti. Il dispositivo consente di determinare l'attività di aggregazione di piastrine, eritrociti e attività del fattore di von Willebrand. Il risultato dello studio è una rappresentazione grafica dell'attività piastrinica - un aggregatogramma, che consente di determinare la capacità delle piastrine di coagulare, controllare l'assunzione di agenti antipiastrinici e identificare trombocitopatie congenite e acquisite.

L'analizzatore di aggregazione piastrinica AP 2110 è dotato di uno scomparto per cuvette termostatato e di un agitatore magnetico elettronico. Per lavorare con il dispositivo è necessario un personal computer con un software che consenta di registrare curve di aggregazione, creare e mantenere un database, confrontare aggregatogrammi ("sovrapporli" uno sull'altro), creare report necessari al funzionamento.

Vari induttori di aggregazione possono essere utilizzati per la ricerca: adrenalina (epinefrina), noradrenalina, collagene, ristomicina, trombina, acido arachidonico, serotonina, ecc. La scelta del reagente spetta all'assistente di laboratorio ed è predeterminata dai compiti della ricerca.

L'analizzatore di aggregazione piastrinica AP 2110 registra i seguenti parametri:

  • grado di aggregazione (%)
  • tempo di aggregazione (min: sec)
  • tasso di aggregazione (% / min)
  • conta piastrinica (migliaia / μl)

Caratteristiche tecniche dell'analizzatore di aggregazione piastrinica AR 2110

Metodo di ricercasecondo Born
Principio di misurazioneturbidimetrico
Schema di misurazionecanale singolo
Fonte di luceDiodo ad emissione luminosa
Lunghezza d'onda600 nm
RivelatoreFotodiodo
Campo fotometricoda 0,1 a 200% T
Volume plasmatico (PRP) per studio0,45 ml
Reparto cuvettecontrollato termostaticamente, con agitatore magnetico elettronico
Temperatura di controllo della temperatura(37 ± 0,5) ºС
Cuvettetondo, altezza 45 mm, diametro 8 mm
Collegamento al PCRS232 o tramite adattatore USB-COM
Dimensioni di ingombro335x235x125 mm
Peso4,0 kg
Consumo energetico230 (± 10%) V, 50 Hz, 40 VA

Contenuto della consegna:

  • Analizzatore di aggregazione piastrinica AR 2110
  • Cuvette monouso in polistirolo rotonde 8x45mm - 3000 pz
  • Ancoraggi magnetici monouso - 3000 pz
  • Software

Accessori aggiuntivi:

  • Unità di preparazione del campione PT 2110
  • Cuvette monouso in polistirolo 8x45mm
  • Ancoraggi magnetici usa e getta
  • Adattatore USB-COM
  • Personal computer
  • una stampante
  • Set di filtri luminosi per il controllo del dispositivo KSS-01, KSS-04

Analizzatori laser di aggregazione piastrinica ALAT-2 prodotti da Biola

Gli analizzatori di aggregazione BIOLA sono progettati per studiare l'aggregazione piastrinica, nonché per determinare la concentrazione di cellule in sospensione e valutarne la forma.

ALAT-2 offre due metodi per studiare l'aggregazione piastrinica: turbidimetrico (metodo Born) e metodo FSP.

Il metodo turbidimetrico proposto da Born e O'Brien è il più comune negli studi di aggregazione. Basato sulla registrazione dei cambiamenti nella trasmissione della luce del plasma ricco di piastrine, consente di studiare non solo l'aggregazione, ma anche il cambiamento nella forma delle cellule. È importante notare che il rimodellamento può mascherare la fase iniziale di aggregazione. È stato stabilito che la formazione di piccoli aggregati (meno di 100 piastrine) può non influire sulla trasmissione della luce della sospensione..

Metodo FSP proposto da Z.A. Gabbasov. et al. nel 1989 è associato a una variazione del raggio medio degli aggregati e si basa su un'analisi delle fluttuazioni nella trasmissione della luce causate da una variazione casuale del numero di particelle nel canale ottico. La varianza relativa di tali fluttuazioni è proporzionale alla dimensione media degli aggregati e viene utilizzata per studiare la cinetica di aggregazione. Il metodo FSP si distingue per l'elevata sensibilità, che lo rende adatto per lo studio dell'aggregazione spontanea, dell'aggregazione sotto l'azione di basse concentrazioni di induttori, nonché dell'aggregazione di particelle subcellulari e macromolecole. Ulteriori ricerche da parte di specialisti di OOO NPF "Biola" hanno anche permesso di stimare la concentrazione di particelle in una sospensione agitata.

Area di applicazione

  • Diagnostica dello stato dell'emostasi piastrinica;
  • Diagnostica dei disturbi congeniti e acquisiti dell'emostasi;
  • Valutazione dell'efficacia della terapia e del grado di impatto sull'aggregazione;
  • Screening per nuovi farmaci;
  • Valutazione della vitalità della massa piastrinica durante la trasfusione di sangue
  • Tossicologia;
  • Valutazione della forma e del numero di piastrine;
  • Quantificazione del fattore di von Willebrand;
  • L'aggregazione viene registrata sia con il metodo turbidimetrico tradizionale sia con un metodo basato su una stima della dimensione media dell'aggregato in tempo reale.

Caratteristiche distintive

  • Ogni cella di misura funziona in modo indipendente: è possibile avviare più misurazioni contemporaneamente.
  • Anche le misurazioni del raggio medio e della nascita vengono eseguite contemporaneamente: sullo schermo del computer vengono visualizzati due grafici in tempo reale.
  • L'analizzatore non necessita di manutenzione e manutenzione speciale.
  • Tutto ciò di cui hai bisogno è fornito nel kit: reagenti e consumabili nel kit sono sufficienti per sei mesi di lavoro in un piccolo laboratorio.
  • Non serve un computer potente per funzionare: qualsiasi PC con un sistema Windows preinstallato e una porta USB libera è sufficiente.
  • Formazione sulla base del laboratorio dell'Istituto di cardiologia sperimentale dell'RKNPK del Ministero della Salute della Federazione Russa a Mosca: anche se non sei il proprietario del dispositivo, vieni da noi per studiare l'aggregazione.
  • Il produttore fornisce supporto per l'attrezzatura anche dopo la scadenza del periodo di garanzia: se possiamo ripararlo gratuitamente, lo ripareremo gratuitamente.

Caratteristiche

LA220LA230LA230-2LA420LA430LA430-2
Numero di celle di misura indipendenti222444
Cellule di incubazione per cellula222222
Volume del campione0,3 ml0,3 ml0,3 ml0,3 ml0,3 ml0,3 ml
Intervallo di concentrazioni di lavoro50-500 mila / μl50-500 mila / μl50-500 mila / μl50-500 mila / μl50-500 mila / μl50-500 mila / μl
Controllo della temperatura del campione25–42 ºС, con un passo di 1 ºС25–42 ºС, con un passo di 1 ºС25–42 ºС, con un passo di 1 ºС25–42 ºС, con un passo di 1 ºС25–42 ºС, con un passo di 1 ºС25–42 ºС, con un passo di 1 ºС
Velocità di agitazione100-1200 giri al minuto.100-1200 giri al minuto.100-1200 giri al minuto.100-1200 giri al minuto.100-1200 giri al minuto.100-1200 giri al minuto.
Aggregazione, metodo di Born
Aggregazione, metodo FSP (raggio medio)
Valutazione della concentrazione piastrinica
Determinazione del fattore di von Willebrand
SoftwareInclusoInclusoInclusoInclusoInclusoIncluso
Tensione di alimentazione220 V220 V220 V220 V220 V220 V
Consumo di energia25 VA25 VA25 VA25 VA25 VA25 VA
Interfaccia di connessione al PCUSBUSBUSBUSBUSBUSB
Pesofino a 3,1 kgfino a 3,1 kgfino a 3,1 kgfino a 3,1 kgfino a 3,1 kgfino a 3,1 kg

Formazione

Gli aggregometri "BIOLA" sono estremamente affidabili e facili da usare. Biola offre un corso di formazione gratuito su come utilizzare il dispositivo, indipendentemente dal fatto che il dispositivo sia stato acquistato da noi o da un rivenditore di terze parti. Biola offre un programma di tre giorni in cui l'operatore acquisirà le conoscenze necessarie e affinare le abilità nella pratica. Il programma prevede formazione teorica e pratica, nonché lo studio delle caratteristiche software e hardware del dispositivo ALAT2- “Biola”. I professionisti nel campo dell'aggregometria offriranno la corretta metodologia di ricerca, oltre a molte informazioni utili sull'interpretazione dei risultati ottenuti. La formazione è condotta sulla base dell'Istituto di cardiologia sperimentale (IEK) del complesso russo di ricerca e produzione cardiologica (FBSU RKNPK MH RF)

Analizzatore della funzione piastrinica INNOVANCE PFA-200

Produttore: Siemens Healthcare Diagnostics

Torna al catalogo

INNOVANCE PFA-200 è il test di funzionalità piastrinica più utilizzato al mondo. Si riferisce ai test globali di valutazione dell'emostasi in vitro. Il test PFA è un sostituto oggettivo del test del tempo di sanguinamento.

Le trombocitopatie come causa di disturbi della coagulazione del sangue sono più comuni delle coagulopatie, ma sono diagnosticate meno bene.

Secondo i risultati degli studi, il test PFA è più sensibile per rilevare i pazienti con sanguinamento aumentato rispetto ai metodi tradizionali di coagulometria..

Il costo del dispositivo dipende direttamente dalle tue esigenze per la ricerca sull'emostasi. LLC "AstroMED" offre un rapporto prezzo ottimale per la gamma di ricerca in corso. Specialisti qualificati della nostra azienda ti aiuteranno a scegliere la configurazione per condurre le ricerche necessarie a un prezzo favorevole.

In caso di domande, ti suggeriamo di consultare i nostri specialisti per telefono.

  • Descrizione
  • Applicazione
  • Test / studi
  • Benefici
  • Caratteristiche

INNOVANCE PFA-200 è il test di funzionalità piastrinica più utilizzato al mondo. Si riferisce ai test globali di valutazione dell'emostasi in vitro. Il test PFA è un sostituto oggettivo del test del tempo di sanguinamento.

L'analizzatore della funzione piastrinica INNOVANCE PFA-200 è un dispositivo unico che simula il processo di intasamento dei vasi in caso di danno, per la valutazione quantitativa della funzione emostatica delle piastrine. Il sistema PFA-200 di Siemens (Germania) consente di rilevare la disfunzione piastrinica nel sangue intero entro 3-8 minuti senza il processo di preparazione del campione. La modellazione del processo di danneggiamento del vaso avviene in vitro in una cartuccia unica con un canale speciale, ci sono fori nel canale che simulano il danno alla parete del vaso, che attiva il processo di coagulazione, poiché questi fori sono coperti di collagene e agonisti, che innescano la coagulazione.

Il risultato del test viene emesso in 4-8 minuti. L'unico risultato è il tempo di chiusura delle membrane. Nessun flaconcino, sono necessari contenitori: 1 analisi - 1 cartuccia. Le cartucce vengono consumate secondo necessità, possono essere utilizzate quando necessario. Smaltito secondo la data di scadenza. Test standardizzazione. Facile interpretazione dei risultati. Lo studio può essere svolto dal personale infermieristico.

Secondo i risultati degli studi, il test PFA è più sensibile per rilevare i pazienti con sanguinamento aumentato rispetto ai metodi tradizionali di coagulometria. Vengono utilizzati 3 tipi di cartucce: con epinefrina - utilizzata come screening per il rischio di sanguinamento, trombocitopatia, per lo studio della malattia di von Willebrand e anche come controllo per la terapia con aspirina, desmopressina. La cartuccia ADP viene utilizzata per diagnosticare trombocitopatie e malattia di von Willebrand e per escludere l'effetto dell'acido acetilsalicilico sul sistema di coagulazione. Cartuccia P2Y utilizzata per valutare la suscettibilità ai farmaci che bloccano i recettori P2Y

Conforme agli standard delle apparecchiature delle istituzioni mediche previste per:

Ordine del Ministero della Salute della Federazione Russa del 15 novembre 2012 n. 915n "Sull'approvazione della Procedura per fornire assistenza medica alla popolazione nel profilo" oncologico ";
Ordine del Ministero della Salute della Federazione Russa del 1 novembre 2012 n. 572n "Sull'approvazione della Procedura per la fornitura di assistenza medica nel campo dell'ostetricia e della ginecologia (ad eccezione dell'uso di tecnologie di riproduzione assistita)";
Ordine del Ministero della Salute della Federazione Russa del 15 novembre 2012 n. 918n "Sull'approvazione della Procedura per la fornitura di cure mediche a pazienti con malattie cardiovascolari".
Conforme agli standard delle apparecchiature dei centri endocrinologici in conformità con l'Ordine del Ministero della Salute della Federazione Russa del 12 novembre 2012 n. 899n "Sull'approvazione della procedura per fornire assistenza medica alla popolazione adulta nel profilo" endocrinologia ".

  • Screening delle malattie piastriniche, malattie con aumento del sanguinamento, inclusa la malattia di von Willebrand
  • Le principali indicazioni per lo screening dei pazienti per la funzionalità piastrinica con Innovance PFA-200 sono il sospetto di un aumento del rischio di sanguinamento associato a disturbi quali:
    - disturbi congeniti ed ereditari della funzione piastrinica: malattia di von Willebrand, trombastenia di Glanzmann, sindrome di Bernard-Soulier
    - prendendo farmaci antipiastrinici (aspirina, prasugrel, clopidogrel, ecc.)
    - condizioni di carenza acquisita (sindrome di von Willebrand, trombocitopenia, ecc.)
    Applicazioni cliniche: cardiologia, cardiochirurgia, angiochirurgia, neurologia e neurochirurgia, ostetricia, diabetologia, ematologia, transfusiologia. PFA 200 è in grado di prevedere la gravità degli attacchi di cuore, prevedere lo sviluppo di trombosi.
  • Cardiologia
  • Identificazione della resistenza agli agenti antipiastrinici (aspirina, clopidogrel) - riduzione del rischio di reinfarto, ecc..
  • Chirurgia cardiaca
  • Screening per la funzione piastrinica (soprattutto nei bambini)
  • Elimina la resistenza agli agenti antipiastrinici (aspirina, clopidogrel) - riducendo il rischio di reinfarto, ecc..
  • Assicurati che il farmaco non funzioni prima dell'intervento chirurgico - escludi il sanguinamento, preparati per possibili trasfusioni
  • Prevede il successo della sostituzione della valvola aortica
  • Prevede la gravità di un attacco di cuore, la probabilità di un secondo attacco di cuore o la sindrome coronarica acuta
  • Prevede la trombosi dello stent
  • Prevede il sanguinamento dopo CABG
  • Controllo e correzione della disfunzione piastrinica dopo la circolazione extracorporea
  • Neurologia
  • Identificazione della resistenza agli agenti antipiastrinici (aspirina, clopidogrel) - riduzione del rischio di ictus ricorrente, ecc..

Neurochirurgia

  • Screening della funzione piastrinica
  • Elimina la resistenza agli agenti antipiastrinici (aspirina, clopidogrel), riducendo il rischio di ictus ricorrente
  • Assicurati che il farmaco non funzioni prima dell'intervento chirurgico - escludi il sanguinamento, preparati per possibili trasfusioni
  • Valutazione dell'efficacia della trasfusione
  • Prevede la trombosi dello stent
  • Screening preoperatorio dei potenziali rischi di sanguinamento e trombosi durante l'intervento chirurgico e nel periodo postoperatorio. (riduzione dei costi per trasfusioni di sangue ingiustificate durante le operazioni). PFA 200 è in grado di prevedere il rischio di sviluppo e la gravità degli attacchi di cuore, prevedere lo sviluppo di trombosi, inclusa la trombosi dello stent, il sanguinamento. Controllo della terapia antipiastrinica, desmopressina - per essere sicuri di non aver avuto resistenza.
  • La necessità di testare la funzione piastrinica fa parte delle attuali linee guida sanitarie

Tempo di chiusura del lume capillare

Il valore dell'indicatore dipende dalla concentrazione di citrato di sodio (3,2% o 3,8%)

Nessuna preparazione del campione richiesta
- Lavorare con sangue intero
- Lettore di codici a barre
- Risultati rapidi
- Connettività LIS

Valutazione rapida del rischio di sanguinamento

La valutazione della funzione piastrinica come causa di diatesi emorragica è di grande importanza clinica ed è particolarmente importante prima dell'intervento chirurgico e nei pazienti critici per la prevenzione e l'eliminazione delle emorragie pericolose per la vita.

L'uso di PFA con collagene-epinefrina e / o PFA con collagene-ADP consente di identificare la maggior parte dei pazienti con una storia di sanguinamento dovuta a disturbi emostatici primari o misti.

La prevalenza di sanguinamento intra e postoperatorio è spesso sottostimata.

Durante operazioni chirurgiche complesse e lunghe, i pazienti possono sperimentare gravi cambiamenti nel processo di emostasi. La gestione di questi pazienti è costosa. Inoltre, un maggiore utilizzo di farmaci antipiastrinici nel trattamento delle malattie cardiovascolari aumenta il rischio di sanguinamento postoperatorio..

Per una valutazione, trattamento ed eliminazione efficaci di possibili complicanze, è necessaria la diagnosi precoce del sanguinamento intra e postoperatorio..

L'omissione di un disturbo emostatico prima dell'intervento chirurgico porta alla coagulopatia e alla necessità di trasfusioni, che possono aumentare la morbilità e la mortalità.

Sistema analizzatore di aggregazione piastrinica INNOVANCE® PFA-200:

    È un utile complemento a uno esistente se combinato con una storia clinica.

Strumento semplice ed economico per la valutazione preoperatoria del rischio di sanguinamento a causa di emostasi primaria compromessa.

Aiuta a determinare il potenziale risultato degli interventi terapeutici, prevenire la mortalità e prendere decisioni in medicina trasfusionale.

Fornisce un'efficace valutazione e somministrazione della terapia con desmopressina (DDAVP).

Fornisce un rilevamento facile e affidabile del blocco del recettore P2Y12 in pazienti che assumono antagonisti del recettore P2Y12 come clopidogrel.


Articolo Successivo
Perché vuoi costantemente dormire