Anemia di grado 2


L'anemia è una patologia dell'emopoiesi, che si riferisce a una condizione di moderata gravità. Tra le persone, questa malattia è meglio conosciuta come anemia. Più spesso di altri si verifica proprio l'anemia di grado 2. Questa violazione si manifesta con un intero complesso di vari sintomi. Sia gli adulti che i bambini sono inclini all'anemia.

Perché si sviluppa l'anemia di grado 2??

L'anemia moderata si sviluppa sullo sfondo di una diminuzione dell'emoglobina nel sangue. È l'emoglobina responsabile dello scambio di gas nel corpo, trasferendo ossigeno a organi e tessuti, da cui rimuove l'anidride carbonica, che è un prodotto della lavorazione. La conseguenza della carenza di emoglobina è l'ipossia degli organi, cioè la loro carenza di ossigeno. Di conseguenza, non sono in grado di svolgere normalmente le loro funzioni..

Vari motivi possono provocare anemia di secondo grado, tra cui:

Errori di alimentazione. Se una persona non riceve ferro dal cibo, questo può provocare lo sviluppo di anemia. L'incidenza di questo tipo di disturbo si riduce nelle persone che curano la propria alimentazione con attenzione, pensando al proprio menù secondo le regole di una corretta alimentazione.

Un disturbo nel lavoro dell'apparato digerente e varie malattie dell'apparato digerente portano al fatto che il ferro dal cibo non può essere completamente assorbito nel sangue. Più grave è la malattia, più velocemente progredirà l'anemia..

Il sanguinamento cronico è un fattore comune nello sviluppo dell'anemia..

È la mancanza di un oligoelemento così importante come il ferro nel corpo che causa l'anemia. Inoltre, potrebbe semplicemente non provenire dal cibo o potrebbe essere difficile da assorbire per il corpo..

La patogenesi dell'anemia è abbastanza semplice. In primo luogo, si sviluppa una carenza di ferro nel corpo, ciò comporta una carenza di emoglobina con ulteriore ipossia degli organi interni.

Sintomi dell'anemia di grado 2

Molte persone, notando di per sé un aumento della fatica e una diminuzione dell'efficienza, pensano a cosa significhi questo in un adulto ea come ripristinare la propria attività fisica. Innanzitutto, dovresti ascoltare il tuo corpo e capire se fornisce ancora segnali che potrebbero indicare un'anemia di grado 2.

Oltre alla stanchezza costante, questo disturbo può essere espresso dai seguenti sintomi:

Debolezza non correlata all'esercizio fisico.

Aumento della frequenza cardiaca, irregolarità nel ritmo.

Mancanza di respiro, insufficienza respiratoria.

Vertigini, accompagnate dalla comparsa di piccole macchie davanti agli occhi e un netto oscuramento negli occhi.

Depressione e apatia.

Perversioni del gusto in cui una persona ha il desiderio di mangiare cibi che non sono caratteristici di una dieta normale, come l'argilla o la terra.

La pelle diventa molto pallida, forse ingiallita. I lividi compaiono sotto gli occhi.

Il fegato e la milza possono aumentare di dimensioni.

Con l'anemia di secondo grado, il livello di emoglobina diminuisce a 70-90 g / l.

Cosa prova una persona con l'anemia di secondo grado?

Il benessere generale di una persona peggiora, che è caratterizzato dai seguenti disturbi:

Tutto il solito lavoro che una persona ha svolto in precedenza ora diventa estremamente difficile per lui. Ciò è dovuto alla maggiore debolezza e affaticamento. Inoltre, la tachicardia e la mancanza di respiro, che sono particolarmente evidenti dopo lo sforzo fisico, contribuiscono al deterioramento del benessere, il cuore è costretto a lavorare in modo intensificato per fornire agli organi che soffrono di ipossia sangue contenente ossigeno.

La depressione peggiora mentre la qualità della vita continua a diminuire. Possono comparire rumori nelle orecchie, occasionali attacchi di vertigini, peggioramento del sonno, problemi di concentrazione e memoria.

L'appetito è perso o distorto. Tutti i piatti hanno un sapore sgradevole, vuoi sostituirli con qualcosa di insolito, ad esempio gesso o farina.

L'aspetto di una persona ne risente: la pelle diventa pallida e secca, compaiono crepe sulle labbra, si formano "convulsioni" agli angoli della bocca, caratterizzati da un lungo decorso.

Con il progredire della malattia, una persona inizia a soffrire di edema, poiché, oltre ai problemi cardiaci, ha una funzione renale compromessa.

Naturalmente, tutti i malfunzionamenti descritti nel corpo non si verificano in un momento, progrediscono gradualmente, insieme a come il decorso dell'anemia peggiora..

Diagnosi di anemia di grado 2

Una persona dovrebbe decidere cosa fare dopo con la sua salute non da sola, ma con l'aiuto di uno specialista. Il medico già durante il primo esame può sospettare l'anemia nel paziente.

Tuttavia, le ipotesi da sole non sono sufficienti, pertanto al paziente viene prescritto un esame completo, che includerà:

Un test delle urine generale, che valuterà la quantità di bilirubina escreta.

Un esame del sangue che consente di valutare il livello dei globuli rossi e dell'emoglobina. Molti lettori saranno interessati a quando verrà diagnosticata un'anemia di grado 2, ovvero quanto è basso il livello di emoglobina? Se i suoi valori scendono al di sotto del segno di 90 mg / l, ma non inferiore a 70 mg / l, tali indicatori indicano un'anemia da carenza di ferro di gravità moderata.

Determina il livello di emoglobina libera e bilirubina utilizzando un esame del sangue biochimico.

Viene eseguita un'ecografia degli organi interni per valutarne le condizioni. Di norma, con il secondo grado di anemia, il fegato e la milza aumentano di dimensioni, sono possibili cambiamenti patologici nei reni, nell'intestino e nello stomaco.

Le donne visitano un ginecologo che diagnostica il sistema riproduttivo. A volte l'anemia si sviluppa sullo sfondo del sanguinamento uterino.

L'EGD dello stomaco e dell'intestino rivela un'emorragia interna nascosta.

Viene eseguita una biopsia del midollo osseo per valutarne le condizioni. Questa procedura è prescritta se l'anemia è grave..

Come trattare l'anemia di grado 2?

Per sbarazzarsi dell'anemia di grado 2, il paziente viene ricoverato in ospedale, sebbene la terapia a volte venga praticata in regime ambulatoriale. Prima di tutto, è necessario identificare la causa che ha portato a una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue..

Principi di base del trattamento dell'anemia moderata:

Identificazione della fonte di sanguinamento e sua eliminazione, se presente.

Assunzione di integratori di ferro. La dose e il medicinale specifico vengono selezionati individualmente.

Nomina di complessi vitaminici e minerali.

La trasfusione di sangue viene eseguita quando i farmaci non possono aumentare il livello di emoglobina.

Nei casi più gravi vengono utilizzati farmaci ormonali.

Inoltre, i metodi cardinali di trattamento includono la rimozione della milza e il trapianto di midollo osseo..

Molto spesso, l'anemia di grado 2 è accompagnata da una carenza di vitamine del gruppo B.Pertanto, al paziente può essere mostrata l'introduzione di vitamine B12 e B6. Inoltre, l'acido folico e l'acido ascorbico vengono somministrati per via orale. Il medico seleziona la dose, determina anche la durata del trattamento.

Articoli utili sul ripristino dell'emoglobina nel sangue:

Terapia dietetica per l'anemia di grado 2

Il trattamento deve essere completato dalla dieta..

La dieta include alimenti come:

Fegato di animale, carne rossa.

Frutta e verdura fresca.

Frutta secca e noci.

Succhi: melograno, pomodoro, arancia, mela e barbabietola.

Cioccolato e cacao.

È imperativo che il paziente trascorra una quantità sufficiente di tempo all'aria aperta, camminando, se la sua salute lo consente. È necessario regolare la routine quotidiana, ridurre al minimo lo stress e l'ansia.

Di norma, l'anemia di grado 2 risponde bene agli effetti terapeutici se trattata da specialisti.

L'anemia è un basso contenuto di globuli rossi funzionalmente completi (eritrociti) nel sangue, questa condizione è anche chiamata bassa emoglobina (leggi di più nell'articolo: cause e sintomi dell'emoglobina bassa). L'anemia può svilupparsi in una persona che soffre di molte altre malattie.

Per stabilire una diagnosi di anemia, è necessario donare il sangue per l'analisi. Questo studio non solo determinerà se una persona sta sviluppando anemia, ma chiarirà anche il tipo di disturbo e la sua gravità. Grazie ai test di laboratorio è possibile stabilire anche piccole deviazioni dalla norma.

In caso di anemia, vengono prescritti preparati di ferro, che consentono di coprire la mancanza di questo oligoelemento nel corpo. Di conseguenza, l'emoglobina sale a valori normali. I farmaci per il trattamento dell'anemia da carenza di ferro possono essere prescritti solo da un medico.

L'anemia è un disturbo comune che si trova in ogni 7 residenti in Russia. Inoltre, molte persone non sospettano nemmeno che il livello di emoglobina ed eritrociti nel sangue sia basso. L'anemia si presenta spesso con sintomi come aumento della stanchezza e affaticamento.

L'anemia, o come viene comunemente chiamata, "anemia" è una condizione caratterizzata da una diminuzione del livello di emoglobina e / o globuli rossi nel sangue. La maggior parte dei pazienti, dopo aver appreso la diagnosi, si chiede come trattare l'anemia a casa. Questo è ciò che verrà discusso nell'articolo..

Anemia: sintomi, cause, tipi, trattamento e prevenzione dell'anemia

Buon giorno, cari lettori!

In questo articolo, esamineremo l'anemia con te e tutto ciò che è associato a loro. Così…

Cos'è l'anemia?

L'anemia (anemia) è una condizione speciale caratterizzata da una diminuzione del numero di eritrociti ed emoglobina nel sangue.

Le anemie non sono principalmente una malattia, ma un gruppo di sindromi cliniche ed ematologiche associate a varie condizioni patologiche e varie malattie indipendenti. L'eccezione è l'anemia da carenza di ferro, che è principalmente dovuta alla mancanza di ferro nel corpo..

Le cause dell'anemia sono molto spesso sanguinamento, carenza di vitamine B9, B12, ferro, aumento dell'emolisi, aplasia del midollo osseo. Sulla base di ciò, si può notare che l'anemia si osserva principalmente nelle donne con mestruazioni abbondanti, nelle persone che aderiscono a diete rigide, così come nelle persone con malattie croniche come cancro, emorroidi, ulcere gastriche e duodenali..

I principali sintomi dell'anemia sono aumento della stanchezza, vertigini, mancanza di respiro durante lo sforzo fisico, tachicardia, pallore della pelle e mucose visibili.

L'essenza del trattamento dell'anemia e della sua prevenzione consiste principalmente nell'assunzione aggiuntiva di sostanze mancanti nell'organismo che partecipano alla sintesi di eritrociti ed emoglobina.

Sviluppo dell'anemia

Prima di considerare i principali meccanismi per lo sviluppo dell'anemia, prenderemo in considerazione brevemente alcuni termini associati a questa condizione..

Gli eritrociti (globuli rossi) sono piccole cellule elastiche circolanti nel sangue, rotonde, ma allo stesso tempo biconcave, con un diametro di 7-10 micron. La formazione di globuli rossi si verifica nel midollo osseo della colonna vertebrale, del cranio e delle costole, in una quantità di circa 2,4 milioni al secondo. La funzione principale dei globuli rossi è lo scambio di gas, che consiste nel trasporto di ossigeno dai polmoni a tutti gli altri tessuti del corpo, nonché il trasporto inverso di anidride carbonica (anidride carbonica - CO2).

L'emoglobina è una proteina complessa contenente ferro che si trova nei globuli rossi. L'emoglobina, combinata con l'ossigeno, viene erogata dagli eritrociti attraverso il sangue dai polmoni a tutti gli altri tessuti, organi, sistemi e, dopo il trasferimento di ossigeno, l'emoglobina si lega all'anidride carbonica (CO2) e la trasporta ai polmoni. A causa delle peculiarità della struttura dell'emoglobina, la mancanza di ferro nel corpo interrompe direttamente la funzione del normale apporto di ossigeno al corpo, senza il quale si sviluppano una serie di condizioni patologiche..

Come probabilmente avete già intuito, cari lettori, lo scambio di gas è possibile solo grazie al coinvolgimento simultaneo di eritrociti ed emoglobina in questo processo.

Di seguito sono riportati gli indicatori della norma degli eritrociti e dell'emoglobina nel sangue:

I medici notano i seguenti meccanismi per lo sviluppo dell'anemia:

Violazione della formazione di eritrociti ed emoglobina - si sviluppa con una mancanza di ferro, acido folico, vitamina B12, malattie del midollo osseo, assenza di una parte dello stomaco, un eccesso di vitamina C, perché l'acido ascorbico ad alte dosi blocca l'azione della vitamina B12.

Perdita di eritrociti ed emoglobina - si verifica a causa di sanguinamento acuto durante lesioni e operazioni, mestruazioni abbondanti nelle donne, sanguinamento cronico in alcune malattie interne dell'apparato digerente (ulcere e altri).

Distruzione accelerata dei globuli rossi, la cui durata normale va da 100 a 120 giorni - si verifica quando i globuli rossi sono esposti a veleni emolitici, piombo, aceto, alcuni farmaci (sulfamidici), così come in alcune malattie (emoglobinopatia, leucemia linfocitica, cancro, cirrosi fegato).

Diffusione dell'anemia

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l'anemia è presente in una parte significativa della popolazione mondiale - circa 1,8 miliardi di persone, la maggior parte delle quali sono donne, che è associata alle caratteristiche del corpo femminile durante il periodo della gravidanza..

Una particolare difficoltà con la diagnosi tempestiva e la differenziazione dell'anemia è un gran numero di fattori provocatori e diversi meccanismi per lo sviluppo dell'anemia.

Anemia - ICD

ICD-10: D50 - D89.

Sintomi dell'anemia

I sintomi dell'anemia dipendono in gran parte dal tipo di anemia, ma i segni principali sono:

  • Affaticabilità rapida, debolezza generale, aumento della sonnolenza;
  • Diminuzione dell'attività mentale, difficoltà di concentrazione;
  • Mal di testa, vertigini, comparsa di "mosche" davanti agli occhi;
  • Rumore nelle orecchie;
  • Mancanza di respiro con poca attività fisica;
  • Attacchi di tachicardia e dolore al cuore, simili all'angina pectoris;
  • La presenza di un soffio sistolico funzionale;
  • Pallore della pelle, mucose visibili, letti ungueali;
  • Perdita di appetito, diminuzione del desiderio sessuale;
  • Geofagia: desiderio di mangiare il gesso;
  • Heilosis;
  • Irritabilità.

Successivamente, considereremo i sintomi specifici dell'anemia, a seconda del suo tipo:

Anemia da carenza di ferro - caratterizzata da infiammazione della lingua, crepe agli angoli della bocca, desiderio acuto di mangiare terra, ghiaccio, carta (paroressia), unghie concave (koilonychia), manifestazioni dispeptiche (nausea, vomito, perdita di appetito).

Anemia da carenza di B12 e B9 - caratterizzata da dispeptico (perdita di appetito, dolore addominale, nausea, vomito), perdita di peso, formicolio alle braccia e alle gambe, rigidità nell'andatura, colore rosso scuro della lingua con papille levigate, disturbi nel funzionamento del sistema nervoso centrale ( atassia, diminuzione dei riflessi, parestesia), deterioramento dell'attività mentale, diminuzione del senso del tatto, allucinazioni periodiche.

Anemia emolitica - caratterizzata da una distruzione accelerata dei globuli rossi nel sangue, che è accompagnata da ittero, reticolocitosi, milza ingrossata, malattia di Markiafava-Micheli, ulcere alle gambe, calcoli biliari, arrossamento delle urine, sviluppo ritardato (nei bambini). Con l'avvelenamento da piombo, il paziente ha nausea, forte dolore addominale e linee blu scuro sulle gengive.

Anemia aplastica e ipoplastica - caratterizzata da danno alle escrescenze del midollo osseo e accompagnata da sindrome emorragica, agranulocitosi.

Anemia falciforme - caratterizzata da malessere generale, debolezza, aumento della fatica, attacchi di dolore alle articolazioni e alla cavità addominale.

Complicazioni dell'anemia

  • Distrofia miocardica con aumento delle dimensioni del cuore;
  • Soffi sistolici funzionali;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Esacerbazione dell'insufficienza coronarica;
  • Sviluppo di paranoia.

Cause dell'anemia

Le cause dell'anemia dipendono in gran parte dal suo tipo, ma le principali sono:

1. Perdita di sangue

I seguenti fattori contribuiscono alla perdita di sangue:

  • Periodo mestruale (nelle donne);
  • Parto multiplo;
  • Lesioni;
  • Trattamento chirurgico con sanguinamento abbondante;
  • Donazione frequente di sangue;
  • La presenza di malattie con sindrome emorragica - emorroidi, ulcere gastriche e duodenali, gastrite, cancro;
  • Uso nel trattamento di farmaci del gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) - "Aspirina".

2. Produzione insufficiente di globuli rossi o loro danneggiamento

I seguenti fattori contribuiscono a un numero insufficiente di globuli rossi nel sangue:

  • Malnutrizione, diete rigorose;
  • Assunzione di cibo irregolare;
  • Ipovitaminosi (carenza di vitamine e minerali), in particolare vitamine B12 (cobalamine), B9 (acido folico), ferro;
  • Ipervitaminosi della vitamina C (acido ascorbico), che in eccesso blocca l'azione della vitamina B12;
  • L'uso di determinati farmaci, cibi e bevande, ad esempio, contenenti caffeina;
  • Infezioni respiratorie acute posticipate (malattie respiratorie acute), malattie infettive infantili;
  • Aumento dello stress fisico sul corpo;
  • Malattia granulomatosa, enteropatia dipendente dal glutine e altre malattie dell'apparato digerente, infezione da HIV, ipotiroidismo, lupus, artrite reumatoide, insufficienza renale cronica, assenza di una parte dello stomaco o dell'intestino (di solito osservata durante il trattamento chirurgico del tratto gastrointestinale);
  • Cattive abitudini: abuso di alcol, fumo;
  • Gravidanza;
  • Un fattore ereditario, ad esempio, l'anemia falciforme, causata da un difetto genetico, in cui gli eritrociti assumono una forma falciforme, motivo per cui non possono spremere attraverso i capillari sottili e l'apporto di ossigeno ai tessuti "tagliati" dalla normale circolazione sanguigna viene interrotto. Il dolore si fa sentire nei punti di "blocco".
  • Anemia ipoplastica causata da patologia del midollo spinale e delle cellule staminali - lo sviluppo dell'anemia si verifica quando il numero di cellule staminali è insufficiente, il che di solito è facilitato dalla loro sostituzione con cellule tumorali, danni al midollo osseo, chemioterapia, radiazioni, presenza di malattie infettive.
  • Talassemia: la malattia è causata da una delezione e una mutazione puntiforme nei geni dell'emoglobina, che porta all'interruzione della sintesi dell'RNA e, di conseguenza, all'interruzione della sintesi di uno dei tipi di catene polipeptidiche. Il risultato finale è un fallimento nel normale funzionamento degli eritrociti, così come la loro distruzione.

3. Distruzione dei globuli rossi

I seguenti fattori contribuiscono alla distruzione dei globuli rossi:

  • Avvelenamento del corpo con piombo, aceto, alcune medicine, veleni quando viene morso da un serpente o da un ragno;
  • Invasioni elmintiche;
  • Fatica;
  • La presenza di tali malattie e condizioni patologiche come: emoglobinopatia, leucemia linfocitica, cancro, cirrosi epatica, disfunzione epatica, insufficienza renale, avvelenamento chimico, gravi ustioni, disturbi della coagulazione del sangue, ipertensione arteriosa, ingrossamento della milza.

Inoltre, l'anemia può procedere senza particolari manifestazioni, rimanendo inosservata per molti anni fino a quando non viene rilevata durante una visita medica e diagnostica di laboratorio..

Tipi di anemia

La classificazione dell'anemia è la seguente:

Per meccanismo di sviluppo:

  • Anemie causate da perdita di sangue
  • Anemia causata da un numero insufficiente di globuli rossi ed emoglobina;
  • Anemie causate dalla distruzione dei globuli rossi.

Per patogenicità:

  • Anemia da carenza di ferro - a causa di una carenza di ferro nel corpo;
  • Anemie carenti di B12 e B9 - a causa di una carenza nel corpo di cobalamine e acido folico;
  • Anemia emolitica - causata da una maggiore distruzione prematura dei globuli rossi;
  • Anemia post-emorragica - causata da perdita di sangue acuta o cronica;
  • Anemia falciforme - causata da una forma irregolare dei globuli rossi;
  • Anemia disemopoietica - causata da una violazione della formazione di sangue nel midollo osseo rosso.

Per indicatore di colore:

L'indice di colore (CP) è un indicatore del grado di saturazione degli eritrociti con l'emoglobina. L'indice di colore normale è 0,86-1,1. A seconda di questo valore, le anemie si suddividono in:

  • Anemia ipocromica (LC - 1.1): carenza di vitamina B12, carenza di folati, sindrome mielodisplastica.

Per eziologia:

- Anemia nei processi infiammatori cronici:

  • ascesso polmonare;
  • bronchiectasie;
  • brucellosi;
  • tubercolosi;
  • osteomielite;
  • pielonefrite;
  • endocardite batterica;
  • micosi.
  • artrite reumatoide;
  • Malattia di Horton;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • poliarterite nodosa.

- Anemie megaloblastiche:

  • Miocardite emolitica;
  • Anemia perniciosa.

Per gravità

A seconda del basso livello di emoglobina nel sangue, l'anemia è suddivisa in gravità:

  • Anemia di 1 ° grado (forma lieve): il livello di emoglobina è abbassato, ma non inferiore a 90 g / l;
  • Anemia di 2 ° grado (medio) - il livello di emoglobina è 90-70 g / l;
  • Anemia di grado 3 (grave): il livello di emoglobina è inferiore a 70 g / l.

Dalla capacità del midollo osseo di rigenerarsi:

Un aumento del numero di reticolociti (giovani eritrociti) nel sangue periferico è un segno della rigenerazione degli eritrociti da parte del midollo osseo. Tasso normale 0,5-2%:

  • Anemia rigenerativa (aplastica) - caratterizzata dall'assenza di reticolociti;
  • Anemia iporegenerativa (carenza di ferro, carenza di vitamina B12, carenza di folati) - il numero di reticolociti è inferiore allo 0,5%;
  • Anemia rigenerativa (post-emorragica) - il numero di reticolociti è normale - 0,5-2%;
  • Anemia iperregenerativa (emolitica): il numero di reticolociti supera il 2%.

Diagnosi di anemia

La diagnosi di anemia include i seguenti metodi di esame:

  • Anamnesi;
  • Analisi del sangue generale;
  • Chimica del sangue;
  • Analisi clinica generale delle urine;
  • Tomografia computerizzata (TC);
  • Gastroscopia;
  • Colonscopia.

Curare l'anemia

Come viene trattata l'anemia? Un trattamento efficace dell'anemia nella maggior parte dei casi è impossibile senza una diagnosi accurata e la determinazione della causa dell'anemia. In generale, il trattamento per l'anemia include i seguenti punti:

1. Assunzione aggiuntiva di vitamine e minerali.
2. Trattamento di alcune forme di terapia, a seconda del tipo e della patogenesi.
3. Dieta.
4. Trattamento di malattie e condizioni patologiche a causa delle quali si è sviluppata l'anemia.

L'anemia viene trattata principalmente in ambiente ospedaliero.

1. Assunzione aggiuntiva di vitamine e minerali

Importante! Prima di usare i farmaci, assicurati di consultare il tuo medico.!

Come abbiamo già ripetuto più volte, lo sviluppo dell'anemia si basa su un numero ridotto di globuli rossi (globuli rossi) e di emoglobina. Gli eritrociti e l'emoglobina sono coinvolti nel trasporto di ossigeno in tutto il corpo e nel trasporto di ritorno dell'anidride carbonica (CO2) dal corpo.

Le principali sostanze coinvolte nella formazione degli eritrociti e dell'emoglobina sono il ferro, la vitamina B12 (cobalamine) e la vitamina B9 (acido folico). La mancanza di queste sostanze è la causa della maggior parte dei tipi di anemia, pertanto il trattamento è principalmente finalizzato a reintegrare il corpo con queste vitamine e ferro..

2. Trattamento di alcune forme di terapia, a seconda del tipo e della patogenesi

Anemia da carenza di ferro, nonché con perdita di sangue acuta e cronica - il trattamento si basa sull'assunzione aggiuntiva di preparati di ferro, tra i quali:

  • Per uso parenterale - "Ferbitol", "Ferrum Lek", "Ectofer".
  • Per somministrazione interna - "Emostimulina", "Tardiferon", "Ferroplex".

Anemia da carenza di B12 e B9 - viene trattata con l'assunzione aggiuntiva di vitamina B12 e preparati di acido folico, a volte con l'aggiunta di adenosincobalamina (coenzima).

Con un trattamento efficace, si verifica un aumento dei reticolociti nel 5-8 ° giorno di terapia, del 20-30% (crisi reticolocitica).

Anemia aplastica - il trattamento comprende trapianto di midollo osseo, trasfusioni di sangue, terapia ormonale (assunzione di glucocorticoidi e steroidi anabolizzanti).

Con un rapido calo dell'emoglobina nel corpo a 40-50 g / le inferiore, vengono utilizzate le trasfusioni di sangue

3. Dieta per l'anemia

Il cibo per l'anemia dovrebbe essere ricco di vitamine del gruppo B, in particolare acido folico e B12, ferro e proteine.

Cosa devi mangiare per l'anemia: carne rossa, fegato, pesce, burro, panna, barbabietole, carote, pomodori, patate, zucchine, zucca, verdure (insalate, prezzemolo, aneto, spinaci e altre verdure), pistacchi, nocciole, noci, lenticchie, fagioli, piselli, cereali, lievito, mais, alghe, melograno, mele cotogne, albicocche, uva, mele, banane, arance, ciliegie, ciliegie, miele, succhi di frutta appena spremuti, acque minerali di ferro solfato-idrocarbonato magnesio

Cosa non dovrebbe essere mangiato con anemia, o in quantità limitata: grassi, latte, bevande contenenti caffeina (caffè, tè forte, "Coca-Cola"), alcol, prodotti a base di farina di pasticceria, cibo con aceto, cibo ad alto contenuto di calcio.

Previsione

La prognosi per il recupero dell'anemia è favorevole nella maggior parte dei casi..

La prognosi è grave con la forma aplastica di anemia.

L'integrazione di ferro, vitamina B12 e acido folico è anche un'ottima misura preventiva per le malattie respiratorie acute nei bambini..

Trattamento dell'anemia con rimedi popolari

Importante! Prima di utilizzare rimedi popolari per il trattamento dell'anemia, consultare il medico.!

Aglio. Versare 300 g di aglio sbucciato strizzato con uno spicchio d'aglio con 1 litro di alcool. Posizionare il prodotto in un luogo buio per l'infusione per 3 settimane. Devi prendere questo rimedio popolare per l'anemia 1 cucchiaino, 3 volte al giorno.

Succo di verdura. Mescolare 100 ml ogni succo di carote, barbabietole e ravanello nero, versare il composto in un recipiente di terracotta e metterlo in forno leggermente preriscaldato per 1 ora. Devi bere succo cotto in umido in 2 cucchiai. cucchiai 3 volte al giorno, 20 minuti prima dei pasti, per 2-3 mesi.

Il succo. Mescolare 200 ml di succo di melograno, 100 ml ciascuno di succo di limone, carota e mela e 70 g di miele. I succhi devono essere appena spremuti. Devi prendere il rimedio in 2 cucchiai. cucchiai, 3 volte al giorno, leggermente riscaldati. È necessario conservare la miscela in un contenitore sigillato, in frigorifero..

Dieta. Mangiare cibi ricchi di ferro, vitamine B9 e B12 è anche un ottimo rimedio nella cura dell'anemia, tra cui si possono distinguere pistacchi, noci, alghe, melograno, pere, mele, barbabietole, carote, pomodori, erbe, grano saraceno e porridge di cereali.

Prevenzione dell'anemia

La prevenzione dell'anemia include l'adesione alle seguenti raccomandazioni:

  • Mangia cibi fortificati con vitamine e minerali, con un'enfasi sulle vitamine B9, B12 e ferro (la dieta quotidiana di ferro dovrebbe essere di almeno 8 mg);
  • Evitare il sovradosaggio di acido ascorbico (vitamina C);
  • Adottare misure preventive per prevenire la presenza di vermi e altri parassiti nel corpo;
  • Prova a condurre uno stile di vita attivo, esercizio;
  • Osserva la modalità lavoro / riposo / sonno, dormi a sufficienza;
  • Evita lo stress o impara a superarlo;
  • Viaggia il più possibile, il resto in montagna, nelle foreste di conifere, in riva al mare è particolarmente utile;
  • Evitare il contatto con piombo, insetticidi, vari agenti chimici, sostanze tossiche, prodotti petroliferi (benzina e altri);
  • Durante le mestruazioni, sanguinamento acuto e cronico, assumere anche integratori di ferro;
  • Per le ferite emorragiche, cerca di fermare la perdita di sangue il più rapidamente possibile;
  • Non lasciare al caso varie malattie in modo che non passino alla fase cronica del corso;
  • Rinunciare all'alcol, smettere di fumare;
  • Prendi i farmaci solo dopo aver consultato il tuo medico.

Anemia di grado 2

L'anemia di secondo grado è una condizione specifica del corpo umano, che è caratterizzata da una diminuzione del contenuto di proteine ​​contenenti ferro nel flusso sanguigno, nonché dal contenuto di sostanze che compongono i globuli rossi.

La funzione dell'emoglobina è importante per il corretto funzionamento del corpo. La sua funzione principale è quella respiratoria.

L'ossigeno, che entra nei polmoni con l'aria inalata, viene istantaneamente assorbito nel sangue e inizia a legarsi lì, combinandosi con l'emoglobina e trasportando ossigeno a ogni cellula del corpo.

L'emoglobina rilasciata dall'ossigeno prende l'anidride carbonica velenosa dalle strutture cellulari e la distilla nei polmoni. Questo processo è chiamato scambio di gas..

Cause dell'anemia

Una forte diminuzione dell'emoglobina nel sangue inizia a distruggere il processo di scambio di gas e questo influisce sui processi vitali. Di conseguenza, può iniziare lo sviluppo dell'anemia del secondo tipo. Questo tipo di anemia è uno stadio intermedio tra stadi lievi e gravi..

  1. La prima e più semplice fase, non si manifesta con sintomi, una persona potrebbe non avvertire cambiamenti significativi nella condizione, solo in base ai risultati dei test di laboratorio è possibile rilevare una diminuzione del livello di proteine ​​contenenti ferro a 90 unità.
  2. Il secondo stadio è pronunciato, il paziente ha cambiamenti nelle sue condizioni, l'analisi di laboratorio mostra una diminuzione dell'emoglobina a 70 unità.
  3. La terza fase pericolosa, che richiede cure in ospedale. Durante questo periodo iniziano i processi degenerativi..

Molte ragioni possono influenzare il sangue di una persona e la sua composizione, provocare l'insorgenza di anemia. Questi sono fattori personali per ogni grado di malattia, ma ce ne sono di generali che sono caratteristici di tutti i tipi:

  • improvvisa perdita di sangue;
  • diminuzione della vita dei globuli rossi;
  • disturbi del midollo osseo.

Se la composizione del sangue è a livelli normali e si è manifestata anemia, ciò diventa una conseguenza di una grande perdita di sangue. Succede a causa di vari fattori provocatori che danneggiano la pelle o le membrane delle strutture mucose dell'epitelio. Lesioni e tipi di intervento chirurgico causano la perdita di volume del sangue.

Per coloro che donano il sangue, la perdita di sangue è minima, incapace di influenzare la vita. In condizioni normali, il corpo si riprende il prima possibile..

Il sanguinamento cronico provoca la perdita di sangue:

  1. Flusso mestruale intenso nelle donne.
  2. Emorroidi sanguinanti.
  3. Le cellule del corpo hanno il loro ciclo di vita. Globuli rossi, caratterizzati da una durata del ciclo di 120 giorni. Con una mancanza critica di vitamine - cianocobalamina e acido folico, con una mancanza di vitamina C ci sarà una riduzione del ciclo di vita degli eritrociti.
  4. I fattori ereditari possono influenzare la durata del ciclo delle cellule del sangue. I globuli rossi, che sono prodotti con anomalie, sono di forma irregolare e non partecipano allo scambio di gas. Queste cellule vengono rapidamente distrutte e questo processo è chiamato emolisi..
  5. La cessazione delle funzioni del midollo osseo, che produce le cellule del sangue, a causa del fatto che si verifica una carenza di sostanza. È possibile sostituire il cervello con composti di grasso e fibrina. Le malattie delle strutture e lo sviluppo di disturbi dal sistema endocrino svolgono un ruolo importante nel processo di emopoiesi.

Sintomi di manifestazioni

Il secondo stadio dell'anemia è caratterizzato dalla presenza di sintomi vividi, manifestati da tutti i tipi di segni esterni:

  • stanchezza eccessiva;
  • una sensazione generale di malessere;
  • debolezza nel corpo;
  • violazione del ritmo del muscolo cardiaco;
  • mancanza di respiro senza esercizio;
  • l'aspetto del rumore nelle orecchie;
  • Sbalzi d'umore;
  • Stati depressivi;
  • Cambiamento delle abitudini alimentari;
  • Pelle pallida;
  • I cerchi sotto gli occhi sono blu;
  • Manifestazioni di ittero;
  • Crescita eccessiva di organi interni.

Di regola, la condizione umana è caratterizzata da:

Una sensazione costante di debolezza e dolore, anche con uno sforzo fisico debole. Mancanza di respiro, disturbi del ritmo cardiaco iniziano a unirsi a questo, il che accade a causa del fatto che il corpo manca della quantità richiesta di ossigeno. Il muscolo cardiaco inizia a lavorare in un volume raddoppiato, inizia a contrarsi molte volte più spesso, al fine di compensare la mancanza di ossigeno nel corpo.

La pressione nelle arterie inizia a diminuire e il sangue non scorre bene nel cervello centrale, il che porta a danni significativi alle strutture cerebrali, che si manifestano con oppressione, depressione, acufene e insonnia. Le ragioni del sonno disgustoso, della scarsa memoria, dell'attenzione dispersa, diventano anche una mancanza di ossigeno nel cervello..

Anche l'apparato digerente soffre, poiché la composizione enzimatica cambia e la mucosa inizia a diradarsi. Ciò porta a un cambiamento nelle preferenze di gusto. Il cibo che in precedenza veniva preso con piacere non porta tale felicità ora. Le persone iniziano a mangiare gesso, terra, argilla.

Si verificano anche cambiamenti nell'aspetto, la pelle di una persona diventa pallida e quindi inizia ad acquisire una tinta giallastra. Questo si manifesta principalmente sulle labbra. Negli angoli delle labbra, la pelle si screpola e non guarisce per molto tempo.

Anche gli arti stanno subendo dei cambiamenti. Ad esempio, una sensazione di formicolio inizia a farsi sentire nelle mani e nei piedi. Inoltre, a causa dell'eccessivo lavoro del cuore, anche i reni soffrono, il che porta a gonfiore alle gambe..

Diagnostica

Per stabilire una diagnosi accurata, è necessario sottoporsi a un esame completo, che include:

  • Analisi generale delle urine;
  • Analisi del sangue generale per biochimica;
  • Diagnostica ecografica;
  • Raggi X;
  • Prelievo di un campione della parte vivente del midollo osseo;
  • Esame con un endoscopio.
  1. Un esame del sangue indica un basso contenuto di proteine ​​di ferro e una significativa diminuzione dei globuli rossi.
  2. Il colore delle urine indica che una grande quantità di proteine ​​del fegato: la bilirubina viene escreta.
  3. Nella biochimica del sangue, viene determinata la quantità di una semplice proteina contenente ferro, che non è associata a nulla, così come la bilirubina, che entra nelle strutture del fegato per la successiva distruzione.
  4. La diagnostica ecografica consente di determinare lo stato negli organi interni e la presenza di possibili cambiamenti in essi. Il fegato e la milza tendono ad aumentare di dimensioni. Inoltre, si nota la presenza di condizioni patologiche nello stomaco, nell'intestino e nei reni..
  5. Nella metà femminile della popolazione viene effettuato anche un ulteriore esame in ambito ginecologico per escludere sanguinamento nelle membrane uterine.

Per determinare se ci sono emorragie negli organi interni, viene prescritta un'endoscopia, utilizzando uno strumento speciale, degli organi interni. Viene eseguito anche un esame radiografico, che comprende la diagnosi di condizioni patologiche nel midollo osseo, dovute alla crescita della natura eccessiva del tessuto adiposo o dell'edificio.

Trattamento

Sulla base degli studi effettuati, lo specialista deve prescrivere un regime di trattamento basato sulle caratteristiche del corpo umano, nonché sulla gravità della malattia che si è manifestata..

Il regime di trattamento è solitamente abbastanza simile per tutti i pazienti:

  • Trovare e rimuovere le cause che hanno provocato la perdita di sangue
  • Assunzione di farmaci che contengono ferro
  • Nomina di complessi vitaminici, che contribuiscono a un significativo miglioramento dell'emopoiesi
  • Trasfusione di sangue
  • Alimenti dietetici speciali
  • Trattamento dei sintomi di accompagnamento
  • Farmaci di origine ormonale
  • Intervento chirurgico per rimuovere la milza
  • Chirurgia del trapianto di midollo osseo.

L'anemia maligna viene trattata con il trapianto di midollo osseo per ripristinare la produzione di sangue. Ciò richiede un donatore adatto, con adeguata compatibilità. Se non è previsto un tale donatore, le strutture cellulari vengono prese dalla persona stessa, questo tipo di terapia può cambiare in modo significativo la composizione del sangue in meglio. La fase di recupero inizia dopo aver raggiunto un indebolimento stabile della malattia, quindi, quando negli esami del sangue selezionati, il contenuto di globuli rossi sarà normale. Al fine di prevenire la malattia, si raccomanda di trattare tutte le malattie che si trovano nel corpo umano in modo tempestivo. Di tanto in tanto è necessario eseguire un esame del sangue generale per controllare la concentrazione di proteine ​​contenenti ferro in esso.

Anemia. Tipi di anemie: carenza di ferro, emolitica, carenza di vitamina B12, aplastica. Cause, diagnosi, grado di anemia.

Anemia o una bassa quantità di emoglobina nel sangue, e nel linguaggio comune - "anemia". Quasi ogni persona si è imbattuta in questa formulazione almeno una volta, soprattutto le donne. Cosa significa questo termine spaventoso? Perché nasce questo stato del corpo? Perché l'anemia è pericolosa? Come riconoscerlo nel tempo nelle fasi iniziali?

L'anemia è una condizione patologica del corpo in cui si verifica una diminuzione della quantità di emoglobina ed eritrociti al di sotto dei limiti inferiori della norma. Inoltre, una diminuzione del contenuto di emoglobina è un segno obbligatorio di anemia, in contrasto con una diminuzione del numero di globuli rossi. Cioè, c'è sempre una diminuzione della concentrazione di emoglobina con anemia e una diminuzione del numero di globuli rossi potrebbe non esserlo. Tuttavia, in alcuni casi con anemia, vengono rilevate forme patologiche di eritrociti (non doppio concavo).

L'anemia non è una malattia indipendente, ma una conseguenza della patologia sottostante, pertanto, l'identificazione di un livello ridotto di eritrociti ed emoglobina richiede una diagnosi approfondita per identificare la causa!

Cos'è la pseudoanemia e l'anemia latente?

L'anemia deve essere distinta con le seguenti condizioni del corpo:

Hydremia - fluidificante del sangue.
Questa condizione è possibile quando il fluido tissutale entra nel flusso sanguigno con la convergenza dell'edema, bevendo molti liquidi. L'idremia è la pseudoanemia.

Ispessimento del sangue
L'ispessimento del sangue può verificarsi a causa della perdita della parte liquida del sangue, che si verifica con grave disidratazione. La disidratazione si verifica a seguito di vomito grave, diarrea e sudorazione profusa. Tuttavia, in questo caso, a causa dell'ispessimento del sangue, la quantità di emoglobina ed eritrociti può rientrare nell'intervallo normale. In tali situazioni, parlano della presenza di anemia latente..

Segni specifici e aspecifici di anemia: cosa li riguarda?
Prima di tutto, consideriamo come si manifesta l'anemia. Ci sono manifestazioni aspecifiche e specifiche. Le manifestazioni aspecifiche sono così chiamate perché questi segni sono comuni a tutti i tipi di anemie. Le manifestazioni specifiche sono strettamente individuali e sono caratteristiche solo per ogni tipo specifico di anemia.Ora considereremo solo manifestazioni aspecifiche, e indicheremo quelle specifiche quando considereremo i tipi di anemia..

Sintomi e segni di anemia

Quindi, i seguenti sintomi sono riferiti ai segni non specifici dell'anemia:

  • pallore della pelle e delle mucose
  • debolezza
  • vertigini
  • rumore nelle orecchie
  • mal di testa
  • affaticabilità veloce
  • sonnolenza
  • dispnea
  • anoressia (perdita anormale di appetito o avversione al cibo)
  • disturbi del sonno
  • irregolarità mestruali fino alla completa cessazione delle mestruazioni (amenorrea)
  • impotenza
  • tachicardia (aumento della frequenza cardiaca)
  • soffi nel cuore (aumento del battito cardiaco, soffio sistolico all'apice)
  • insufficienza cardiaca
  • con una diminuzione della quantità di emoglobina inferiore a 50 g / l, può svilupparsi acidosi (acidificazione del sangue)
  • diminuzione del contenuto di emoglobina al di sotto dei valori normali
  • una diminuzione del contenuto di globuli rossi al di sotto del normale
  • cambio dell'indicatore di colore
  • cambiamento nel contenuto di leucociti e piastrine
Tipi di anemie: post-emorragica, emolitica, carente e ipoplastica

Le anemie possono essere causate da ragioni completamente diverse, quindi è consuetudine dividere tutte le anemie in base a vari segni, comprese le ragioni che le causano. In base alle ragioni (patogenesi), si distinguono tre tipi di anemia: post-emorragica, emolitica e associata a ridotta formazione del sangue (carente e ipoplastica). Cosa significa? Analizziamo più in dettaglio.

Le anemie post-emorragiche sono associate a perdita di sangue acuta o cronica (sanguinamento, lesioni).

Emolitico: si sviluppa a causa della maggiore distruzione dei globuli rossi.

Le anemie da carenza sono causate da una mancanza di vitamine, ferro o altri oligoelementi necessari per la formazione del sangue.

L'anemia ipoplastica è il tipo più grave di anemia ed è associata a una ridotta formazione di sangue nel midollo osseo.

Il grado di anemia

Oltre a questa classificazione delle anemie, secondo la patogenesi, ne vengono utilizzate anche molte altre, chiamate classificazioni di lavoro delle anemie, poiché sono loro che sono guidate da medici pratici - clinici. Considera questo gruppo di classificazioni di lavoro:
  1. Per gravità. Esistono tre gradi di gravità dell'anemia: lieve, moderata e grave, a seconda del contenuto di emoglobina ed eritrociti nel sangue:
GravitàEmoglobina, g / lEritrociti, T / L
Facile> 100 g / l> 3 T / L
Media100-66 g / l3-2 T / L
pesante
  1. Secondo l'indice di colore (PC) del sangue, si distinguono anemie normocromiche (CP - 0,8-1,05), ipercromiche (PC> 1,05) e ipocromiche (CP 8,0 micron) e megaloblastiche (SDE> 9,5 micron). Le anemie normocitiche sono caratterizzate da un diametro normale dei globuli rossi, le anemie microcitiche - da un diametro ridotto dei globuli rossi e le anemie macrocitiche e megaloblastiche sono associate ad un aumento del diametro dei globuli rossi. Le anemie normocitiche includono: anemie post-emorragiche acute e la maggior parte delle anemie emolitiche; a microcitico - anemia da carenza di ferro, microsferocitosi e anemia post-emorragica cronica. L'anemia macrocitica è una malattia emolitica del neonato, l'anemia da carenza di folati. Megalocitica - Anemia da carenza di vitamina B12.
  1. In base al contenuto di ferro sierico, si distingue l'anemia normosideremica (il contenuto di ferro nel siero del sangue è normale 9,0 - 31,3 μmol / l), iposideremica (il contenuto di ferro è ridotto di meno di 9,0 μmol / l) e ipersideremica (la concentrazione di ferro è aumentata di oltre 32 μmol / l). l). L'anemia normosideremica è un'anemia acuta post-emorragica; iposideremico - questa è anemia da carenza di ferro, talassemia e post-emorragia cronica; ipersideremico - queste sono anemie emolitiche e B12 - carenti.
Abbiamo esaminato quali tipi e in base a quali criteri vengono classificate le anemie. Passiamo ora a considerare come si manifestano determinati tipi di anemie, quali cambiamenti si osservano nel sangue e nel corpo umano nel suo complesso..

Anemia post-emorragica, sintomi, diagnosi e trattamento

Le anemie postemorragiche possono essere acute o croniche. L'anemia post-emorragica acuta si sviluppa in risposta a una rapida e ampia perdita di sangue e cronica - si sviluppa in risposta a una prolungata perdita di sangue in piccole quantità.

Sintomi di anemia acuta post-emorragica, quadro del sangue

I sintomi dell'anemia acuta post-emorragica sono i seguenti: pallore, forti capogiri, svenimenti, polso accelerato, sudore freddo, diminuzione della temperatura corporea e talvolta vomito. La perdita di sangue oltre il 30% del valore basale è critica e pericolosa per la vita.

Diagnostica dell'anemia acuta post-emorragica

Il numero di reticolociti nel sangue aumenta di oltre l'11%, compaiono anche eritrociti "immaturi" ed eritrociti con una forma cellulare alterata. Da parte dei leucociti, si osserva un aumento del loro numero totale superiore a 12 G / l e nella formula dei leucociti c'è uno spostamento a sinistra. Nei due mesi successivi alla perdita di sangue acuta, i parametri dei globuli rossi e dell'emoglobina vengono ripristinati. Tuttavia, il ripristino del numero di globuli rossi e del contenuto di emoglobina è associato al dispendio del fondo di ferro nel corpo e può portare allo sviluppo di carenza di ferro. Pertanto, durante il periodo di recupero dopo la perdita di sangue, è necessaria un'alimentazione appropriata, ovvero la dieta dovrebbe contenere cibi ricchi di ferro (ad esempio melograni, grano saraceno, fegato, ecc.).

Principi di trattamento per l'anemia acuta post-emorragica

Il trattamento dell'anemia post-emorragica acuta deve essere effettuato in ambiente ospedaliero e deve essere mirato a ripristinare la quantità di sangue circolante, il numero di globuli sanguigni e il mantenimento di questi indicatori. Il primo passo è fermare l'emorragia. Quindi, a seconda della quantità di perdita di sangue, vengono utilizzate trasfusioni di sangue, massa di eritrociti e sostituti del sangue.

Sintomi dell'anemia cronica post-emorragica

I sintomi dell'anemia cronica post-emorragica sono gli stessi dell'anemia da carenza di ferro. Quali sono questi sintomi? Quindi, i segni di anemia post-emorragica cronica sono: pelle di una tonalità "alabastro" (molto bianca, pallida), perversione dell'olfatto (intolleranza agli odori o, al contrario, desiderio di odori), cambiamento di gusto, viso gonfio, gambe pastose, capelli e unghie fragili, secchezza, rugosità della pelle. È anche possibile formare koilonechia - unghie assottigliate e appiattite. Oltre a questi segni esterni, possono verificarsi mancanza di respiro, nausea, vertigini, aumento della frequenza cardiaca, debolezza, affaticamento, temperatura subfebrilare (fino a 37 ° C), ecc. A causa della carenza di ferro, possono verificarsi disturbi del tratto gastrointestinale: carie, glossite, diminuzione dell'acidità del succo gastrico, nonché minzione involontaria con risate, sudorazione.

Diagnostica dell'anemia cronica post-emorragica

Nel sangue dell'anemia cronica post-emorragica compaiono piccoli eritrociti debolmente colorati, eritrociti ovali, il numero totale di leucociti è ridotto e si osserva una leggera linfocitosi nella formula dei leucociti. Nel siero del sangue, la concentrazione di ferro è inferiore al normale - 9,0 μmol / l, anche il contenuto di rame, calcio, vitamine A, B, C è inferiore al normale, ma, tuttavia, la concentrazione di zinco, manganese e nichel nel sangue è aumentata.

Le cause dell'anemia cronica post-emorragica

Perché si verifica una tale condizione: anemia cronica post-emorragica? Le ragioni di questo fenomeno sono le seguenti:

  • malattie del tratto gastrointestinale (ulcere, polipi, ernie)
  • elmintiasi (nematodi)
  • tumori
  • nefropatia
  • malattia del fegato (cirrosi, insufficienza epatica)
  • sanguinamento uterino
  • disturbi del sistema di coagulazione del sangue
Trattamento dell'anemia cronica post-emorragica

È per i motivi che portano allo sviluppo dell'anemia cronica post-emorragica che nel trattamento di questa condizione, prima di tutto, è necessario eliminare la causa della perdita di sangue cronica, seguita da una dieta equilibrata contenente cibi ricchi di ferro, acido folico e vitamine. In caso di anemia grave, è necessario assumere preparati di ferro (sorbifer, ferrum-lek) sotto forma di compresse o iniezioni, preparati di acido folico, vitamina B12 sotto forma di compresse o sotto forma di iniezioni. I farmaci più efficaci per ripristinare il livello di ferro nel corpo sono compresse prodotte da varie aziende. Per questo motivo, nelle farmacie è disponibile un'ampia selezione di preparati di ferro..

Quando si sceglie un farmaco, è necessario prestare attenzione al contenuto di ferro in una compressa e alla biodisponibilità di questo farmaco. Gli integratori di ferro devono essere assunti insieme all'acido ascorbico e all'acido folico, poiché in questa combinazione si verifica il miglior assorbimento del ferro. Tuttavia, quando si sceglie un farmaco e una dose, è imperativo consultare un medico..

Anemie emolitiche, sintomi, diagnosi e trattamento

Cause dell'anemia emolitica

Le anemie emolitiche sono un gruppo di anemie in cui i processi di distruzione dei globuli rossi prevalgono sui processi della loro produzione. In altre parole, la distruzione degli eritrociti avviene più velocemente di quanto si formino nuove cellule invece di quelle distrutte. Le anemie emolitiche possono essere ereditarie e acquisite.

Le anemie emolitiche ereditarie sono:

  1. Anemia di Minkowski-Shoffard (microsferocitosi ereditaria)
  2. anemia con deficit enzimatico (glucosio - 6 fosfato deidrogenasi)
  3. anemia falciforme
  4. talassemia

Sintomi di anemie emolitiche

L'ittero è una caratteristica comune di tutte le anemie emolitiche. L'ittero appare dovuto al fatto che quando gli eritrociti vengono distrutti, una grande quantità di bilirubina viene rilasciata nel sangue, il che porta a questo sintomo. Oltre all'ittero, ci sono i seguenti segni comuni a tutte le anemie emolitiche: ingrossamento del fegato e della milza, aumento della concentrazione di bilirubina nel sangue, colore scuro delle urine e delle feci, febbre, brividi, dolore, urina del colore dei "residui di carne".

Dato che l'anemia falciforme e la talassemia sono le più diffuse tra le anemie emolitiche ereditarie, le considereremo più in dettaglio..

Anemia falciforme, cause, sintomi, diagnosi

Cause dell'anemia falciforme

L'anemia falciforme è causata dalla sintesi di una molecola di emoglobina con un difetto. Tali molecole di emoglobina difettose si raccolgono in cristalli a forma di fuso (tattoidi), che allungano il globulo rosso, dandogli una forma di falce. Tali eritrociti a forma di falce hanno poca plasticità, aumentano la viscosità del sangue e ostruiscono i piccoli vasi sanguigni. Inoltre, con le loro estremità affilate, tali eritrociti si perforano a vicenda e vengono distrutti.

Sintomi dell'anemia falciforme

L'anemia falciforme si manifesta esternamente con i seguenti sintomi:

  • crisi emolitiche provocate dalla mancanza di ossigeno (ad esempio, in montagna ad alta quota o in una stanza non ventilata con una grande folla di persone)
  • ittero
  • gonfiore doloroso e piaghe agli arti inferiori
  • emoglobina nelle urine
  • milza ingrossata
  • deficit visivo
Diagnostica dell'anemia falciforme

In un esame del sangue, una quantità ridotta di emoglobina (50-80 g / l) ed eritrociti (1-2 T / l), un aumento dei reticolociti fino al 30% o più. Uno striscio di sangue mostra eritrociti a forma di falce ed eritrociti con corpi allegri e anelli Cabo.

Trattamento di anemia falciforme

Il principio principale del trattamento di questo tipo di anemia è la prevenzione delle crisi emolitiche. Questo effetto è ottenuto dal fatto che una persona evita condizioni di ipossia: la presenza nell'aria sottile, in luoghi con un basso contenuto di ossigeno, ecc. Viene utilizzata la trasfusione di globuli rossi o sostituti del sangue.

Talassemia: cause, sintomi, diagnosi della malattia

Talassemia - cause della malattia

La talassemia si verifica a causa di una violazione del tasso di formazione dell'emoglobina. Tale emoglobina immatura non è stabile, a causa della quale cade negli eritrociti sotto forma di inclusioni - corpi, e l'intero eritrocita acquisisce l'aspetto di una cellula simile a un bersaglio. La talassemia è una grave malattia ereditaria che non può essere curata, ma puoi solo alleviarne le manifestazioni.

Sintomi di talassemia

  • pelle pallida e itterica
  • deformazione delle ossa del cranio
  • sottosviluppo fisico e mentale
  • Sezione oculare mongoloide
  • disturbi della struttura ossea visibili ai raggi X.
  • ingrossamento del fegato e della milza
  • emosiderosi, a causa della quale la pelle acquisisce una tinta verde terrosa
Diagnosi di talassemia

Nel sangue si trovano eritrociti bersaglio, un aumento del numero di reticolociti, una diminuzione della concentrazione di emoglobina a 20 g / l ed eritrociti a 1 T / l. C'è anche una diminuzione del numero di leucociti e piastrine..
Purtroppo la talassemia non può essere curata ed è solo possibile facilitarne il decorso. A tale scopo viene utilizzata la trasfusione di massa eritrocitaria o sostituti del sangue..

Quindi, abbiamo esaminato i principali tipi di anemie emolitiche ereditarie che vengono trasmesse dai genitori ai bambini. Passiamo alla considerazione delle anemie emolitiche acquisite che insorgono a causa della presenza di un fattore provocante.

Anemie emolitiche acquisite, anemie immuni e non immuni

Prima di tutto, va notato che le anemie emolitiche acquisite possono svilupparsi con la partecipazione del sistema immunitario (immunitario) o senza la sua partecipazione (non immunitaria). Le anemie che si sviluppano con la partecipazione del sistema immunitario includono l'anemia virale, sifilitica e la malattia emolitica del neonato. Le anemie emolitiche non immuni sono la malattia di Markiafava-Micelli, così come le anemie derivanti da marcia prolungata, avvelenamento da alcol, acidi, sali di metalli pesanti, serpenti, insetti e veleni fungini. Con le ustioni che rappresentano oltre il 20% della superficie corporea, si sviluppa anche una carenza di vitamina E e malaria, si sviluppa anche anemia emolitica non immunitaria.

Anemie emolitiche immuni sifilitiche e virali

Le anemie emolitiche immunitarie sifilitiche e virali si manifestano allo stesso modo. Questi tipi di anemia sono secondari, cioè insorgono sullo sfondo di una malattia già esistente - la sifilide o un'infezione virale. Queste persone hanno febbre, brividi, mal di schiena, debolezza, mancanza di respiro, sangue nelle urine, ingrossamento del fegato e milza. Nel sangue, la concentrazione di bilirubina e il numero di reticolociti aumentano, ma il contenuto di emoglobina può essere normale o leggermente ridotto, compaiono eritrociti rotondi.

Il trattamento per questi tipi di anemia di solito non è richiesto.

Malattia emolitica del neonato, cause dello sviluppo, sintomi della malattia, gravità.

La malattia emolitica del neonato è una malattia che si verifica a seguito di un conflitto tra gli eritrociti della madre e del bambino, che hanno antigeni incompatibili del gruppo sanguigno o fattore Rh. In questo caso, gli anticorpi della madre penetrano nel feto attraverso la placenta e causano la distruzione dei globuli rossi del bambino. La gravità della malattia emolitica del neonato dipende dalla quantità di anticorpi materni che attraversano la placenta fino al feto. Pertanto, le donne incinte con fattore del sangue Rh negativo eseguono regolarmente un esame del sangue per la presenza di tali anticorpi. Se vengono rilevati anticorpi, è necessario un trattamento appropriato. Un bambino con malattia emolitica del neonato nasce con edema, ascite, un tono di grido alto e un alto contenuto di eritrociti immaturi (eritroblasti, normociti e reticolociti). La malattia emolitica del neonato è classificata in base alla gravità in lieve, moderata e grave in base alla quantità di emoglobina e bilirubina nel sangue..

GravitàContenuto di emoglobina, g / lContenuto di bilirubina indiretta, g / l
FacileSuperiore a 150 g / lMeno di 86 g / l
Media100-150 g / l86-140 g / l
pesanteSotto i 100 g / lPiù di 140 g / l

Attualmente, la prevenzione della malattia emolitica del neonato viene effettuata monitorando la presenza di anticorpi nella madre. Se la madre ha anticorpi, il trattamento viene eseguito in un ospedale. In questo caso, viene prodotta un'infusione di immunoglobuline anti-rhesus.

Segni di anemie emolitiche non immuni, sintomi di laboratorio

Le anemie emolitiche non immuni hanno i seguenti sintomi: ittero, ingrossamento del fegato e della milza, aumento della concentrazione di bilirubina nel sangue, colore scuro delle urine e delle feci, febbre, brividi, dolore, urine del colore dei "residui di carne". L'immagine del sangue mostra la presenza di globuli rossi di varie forme e dimensioni, reticolocitosi fino al 30% e oltre, un numero ridotto di leucociti e piastrine. Tali anemie di per sé non richiedono un trattamento separato e speciale, poiché prima di tutto è necessario rimuovere il fattore che causa questa anemia (veleni di serpente, sali di metalli pesanti, ecc.).

Le anemie causate da una ridotta formazione del sangue sono divise in due grandi gruppi: carenza e anemie ipoplastiche. Le anemie da carenza sono associate a una carenza di elementi necessari per l'emopoiesi. Le anemie da carenza comprendono anemia da carenza di ferro, anemia refrattaria al ferro, carenza di vitamina B12 e carenza di folati. Le anemie ipoplastiche sono causate dalla morte di cellule precursori nel midollo osseo. Le anemie ipoplastiche possono essere ereditarie (anemia di Fanconi, anemia di Estren-Dameshik, anemia di Blackfairn-Diamond) e acquisite. Le anemie ipoplastiche acquisite si sviluppano da sole a causa di una causa sconosciuta o sullo sfondo di una malattia esistente: malattia da radiazioni, infezioni, danni al sistema immunitario.

La maggior parte delle persone è più interessata alle anemie da carenza, che possono verificarsi in quasi ogni persona. Pertanto, ci soffermeremo più in dettaglio su questo tipo di anemia..

Anemia da carenza di ferro: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Il contenuto di ferro nel corpo umano è di 4-5 go 0,000065% del peso corporeo. Di questi, il 58% del ferro fa parte dell'emoglobina. Il ferro può essere depositato (immagazzinato) nel fegato, nella milza e nel midollo osseo. Allo stesso tempo, si verificano perdite fisiologiche di ferro nelle feci, nelle urine, nel sudore, con le mestruazioni e durante l'allattamento, pertanto è necessario includere nella dieta alimenti contenenti ferro..

Cause dell'anemia da carenza di ferro

L'anemia da carenza di ferro si verifica quando:

  1. mancanza di ferro nel corpo (neonati prematuri, bambini di età inferiore a 1 anno, donne incinte)
  2. aumento del fabbisogno di ferro (gravidanza, allattamento, periodo di maggiore crescita)
  3. disturbi dell'assorbimento del ferro dal tratto gastrointestinale e suo successivo trasporto
  4. perdita di sangue cronica
Sintomi di anemia da carenza di ferro

Clinicamente, l'anemia da carenza di ferro si manifesta con tre sindromi principali: ipossica, sideropenica e anemica. Quali sono queste sindromi? Cosa caratterizza ciascuno di essi? Una sindrome è un insieme stabile di sintomi. Quindi, la sindrome ipossica è caratterizzata da mancanza di respiro, mal di testa, tinnito, affaticamento, sonnolenza e tachicardia; la sindrome anemica si esprime in una diminuzione del contenuto del numero di eritrociti ed emoglobina. La sindrome sideropenica è direttamente correlata a una diminuzione della quantità di ferro nel corpo e si manifesta come segue: malnutrizione della pelle, unghie, capelli - pelle di una tonalità "alabastro", pelle secca e ruvida, capelli e unghie fragili. Quindi si aggiunge la perversione del gusto e dell'olfatto (desiderio di mangiare gesso, inalare l'odore dei pavimenti di cemento lavati, ecc.). È possibile la comparsa di complicazioni dal tratto gastrointestinale: carie, disfagia, diminuzione dell'acidità del succo gastrico, minzione involontaria (nei casi gravi), sudorazione.

Accessibile e comprensibile sull'anemia da carenza di ferro


Diagnosi di anemia da carenza di ferro

Nel sangue, c'è una diminuzione del contenuto di emoglobina a 60-70 g / l, eritrociti a 1,5 - 2 T / l, anche il numero di reticolociti è ridotto o completamente assente. Compaiono eritrociti di varie forme e dimensioni. Concentrazione di ferro nel siero inferiore al normale.

Trattamento per l'anemia da carenza di ferro

Il trattamento dell'anemia da carenza di ferro si basa sui principi dell'eliminazione della causa della sua comparsa: il trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale, nonché l'introduzione di una dieta equilibrata. La dieta dovrebbe contenere cibi ricchi di ferro (fegato, carne, latte, formaggio, uova, cereali, ecc.). Tuttavia, i mezzi principali per ripristinare la quantità di ferro nel corpo nella fase iniziale sono i farmaci a base di ferro. Nella maggior parte dei casi, questi farmaci vengono prescritti sotto forma di pillola. Nei casi più gravi, ricorrono a iniezioni intramuscolari o endovenose. Nel trattamento di questa anemia, ad esempio, vengono utilizzati tali farmaci: sorbifer, ferrum-lek, tardiferon, totema e altri. La scelta di vari medicinali, compresi quelli combinati, è molto ampia.

Quando si sceglie, è necessario consultare il proprio medico. Di solito, la dose giornaliera per la prevenzione e il trattamento dell'anemia lieve è di 50-60 mg di ferro, per il trattamento dell'anemia moderata - 100-120 mg di ferro al giorno. Il trattamento dell'anemia grave viene effettuato in un ospedale e le preparazioni di ferro vengono utilizzate sotto forma di iniezioni. Quindi passano ai moduli tablet. Gli integratori di ferro causano l'oscuramento delle feci, ma questo è normale in questa situazione.Se l'integratore di ferro provoca disturbi allo stomaco, deve essere sostituito.

Cause, sintomi, diagnosi e trattamento dell'anemia refrattaria al ferro

La causa dell'anemia refrattaria al ferro

L'anemia refrattaria al ferro è anche chiamata sideroblastica o sideroachristica. L'anemia ferro-refrattaria si sviluppa sullo sfondo di un normale contenuto di ferro sierico e di una mancanza di enzimi coinvolti nella sintesi dell'emoglobina. Cioè, la causa principale dell'anemia refrattaria al ferro è una violazione dei processi di "assimilazione" del ferro.

Sintomi dell'anemia refrattaria al ferro, che cos'è l'emosiderosi?

L'anemia ferro refrattaria si manifesta con mancanza di respiro, mal di testa, vertigini, tinnito, affaticamento, sonnolenza, disturbi del sonno e tachicardia. A causa dell'alto contenuto di ferro nel sangue dei tessuti, si osserva l'emosiderosi L'emosiderosi è la deposizione di ferro negli organi e nei tessuti a causa del suo eccesso. Con l'emosiderosi, l'insufficienza cardiovascolare si sviluppa a causa della deposizione di ferro nel muscolo cardiaco, diabete mellito, danni ai polmoni e aumento delle dimensioni del fegato e della milza. La pelle assume una tonalità terrosa.

Diagnosi di anemia refrattaria al ferro, cosa sono i sideroblasti?

L'indice di colore del sangue è ridotto a 0,6 - 0,4, sono presenti eritrociti di varie forme e dimensioni, la quantità di emoglobina ed eritrociti è inferiore al normale. Ci sono anche cambiamenti nel midollo osseo - compaiono cellule - sideroblasti. I sideroblasti sono cellule che hanno una corolla di ferro attorno al nucleo. Normalmente, tali cellule nel midollo osseo sono il 2,0-4,6% e con l'anemia refrattaria al ferro, il loro numero può raggiungere il 70%.

Trattamento dell'anemia refrattaria al ferro

Ad oggi, non esiste alcun trattamento che possa eliminarlo completamente. È possibile usare la terapia sostitutiva - l'infusione di massa eritrocitaria e sostituti del sangue.

Anemia da carenza di vitamina B12, cause della malattia, diagnosi e trattamento.

Cos'è la B12? Dove si trova questa vitamina?

Innanzitutto, cos'è la vitamina B12? La B12 è una vitamina chiamata anche cianocobalamina. La cianocobalamina si trova principalmente nei prodotti di origine animale: carne, fegato, reni, latte, uova, formaggio. Il livello di vitamina B12 deve essere costantemente mantenuto mediante l'uso di alimenti appropriati, poiché le sue naturali perdite fisiologiche avvengono nelle feci e nella bile.

Cause dell'anemia da carenza di vitamina B12

Quindi, l'anemia da carenza di vitamina B12 è l'anemia derivante da una mancanza di vitamina B12. La mancanza di vitamina B12 può essere causata da un'assunzione insufficiente con il cibo o da una violazione del suo assorbimento nel tratto gastrointestinale. Nei vegetariani rigorosi è possibile un'assunzione insufficiente di cianocobalamina dal cibo. Inoltre, una mancanza di vitamina B12 può manifestarsi con un aumento della necessità nelle donne incinte, nelle madri che allattano e nei malati di cancro. L'indigestione della vitamina B12, fornita con il cibo in quantità sufficienti, si verifica nelle malattie dello stomaco, dell'intestino tenue (diverticoli, vermi) e nel trattamento con anticonvulsivanti o contraccettivi orali.

Sintomi dell'anemia da carenza di vitamina B12

I sintomi della vitamina B12 - l'anemia da carenza sono caratterizzati da disturbi del sistema nervoso centrale e del tratto gastrointestinale. Quindi, considera questi due grandi gruppi di sintomi:

  1. dal sistema nervoso centrale. C'è una diminuzione dei riflessi, parestesia ("brividi"), intorpidimento degli arti, sensazione di piedi di cotone, disturbi dell'andatura, perdita di memoria
  2. dal tratto gastrointestinale. C'è una maggiore sensibilità ai cibi acidi, glossite, difficoltà a deglutire, atrofia della mucosa gastrica, aumento delle dimensioni del fegato e della milza
Diagnosi dell'anemia da carenza di vitamina B12

Nel sistema sanguigno, c'è una transizione al tipo megaloblastico di emopoiesi. Ciò significa che nel sangue compaiono eritrociti giganti con una durata di vita ridotta, eritrociti dai colori vivaci senza illuminazione al centro, eritrociti a forma di pera e ovali con i corpi di Jolly e gli anelli di Cabo. Inoltre, compaiono neutrofili giganti, il numero di eosinofili (fino a una completa assenza), i basofili e il numero totale di leucociti diminuisce. Nel sangue, la concentrazione di bilirubina è aumentata e, pertanto, si può osservare un leggero giallo della pelle e della sclera degli occhi.

Trattamento dell'anemia da carenza di vitamina B12

Prima di tutto, è necessario curare le malattie del tratto gastrointestinale e stabilire una dieta equilibrata, con un contenuto sufficiente di vitamina B12. L'uso di un ciclo di iniezioni di vitamina B12 normalizza rapidamente l'emopoiesi nel midollo osseo, quindi è necessaria un'assunzione costante e regolare di una quantità sufficiente di vitamina B12 con il cibo.

Anemia da carenza di folato, cause, sintomi e trattamento

La vitamina B9 è l'acido folico. Entra nel corpo con il cibo: manzo e fegato di pollo, lattuga, spinaci, asparagi, pomodori, lievito, latte, carne. La vitamina B9 è in grado di accumularsi nel fegato. Pertanto, l'anemia da carenza di B9 si verifica a causa della mancanza di acido folico nel corpo umano. La mancanza di acido folico è possibile quando i bambini vengono nutriti con latte di capra, con trattamenti termici prolungati del cibo, nei vegetariani, con un'alimentazione insufficiente o squilibrata. Inoltre, si osserva una carenza di acido folico con un maggiore bisogno di esso nelle donne in gravidanza, in allattamento, nei bambini prematuri, negli adolescenti e nei malati di cancro. L'anemia da carenza di sole è causata dalla presenza di malattie come insufficienza renale cronica, malattie del fegato. Il verificarsi di carenza di acido folico è possibile anche in caso di ridotto assorbimento di questa vitamina, che si verifica con l'alcolismo, l'assunzione di contraccettivi orali e la mancanza di B12.

Sintomi di anemia da carenza di acido folico

Con l'anemia da carenza di folati, il tratto gastrointestinale soffre, quindi le manifestazioni di questa anemia sono associate a disturbi del tratto gastrointestinale. Si osserva la comparsa di ipersensibilità al cibo acido, glossite, difficoltà a deglutire, atrofia della mucosa gastrica, aumento delle dimensioni del fegato e della milza.
Nel sistema sanguigno, si verificano gli stessi cambiamenti della vitamina B12 - anemia da carenza. Questa è una transizione verso il tipo megaloblastico di emopoiesi, la comparsa di neutrofili giganti, una diminuzione del numero di eosinofili, basofili e il numero totale di leucociti.

Trattamento dell'anemia da carenza di folati

Per il trattamento di questo tipo di anemia vengono utilizzate compresse di acido folico e la dieta è normalizzata, che dovrebbe contenere alimenti contenenti una quantità sufficiente di acido folico..

Anemia ipoplastica, cause, diagnosi, trattamento

Le anemie ipoplastiche sono caratterizzate da una diminuzione del contenuto di tutte le cellule del sangue (pancitopenia). La pancitopenia è associata alla morte delle cellule precursori nel midollo osseo.

Sintomi dell'anemia ipoplastica

Le anemie ipoplastiche possono essere ereditarie o acquisite, tuttavia, tutte le sottospecie di questo tipo di anemia sono caratterizzate dalle stesse manifestazioni. Considera questi sintomi:

  1. Sanguinamento, gengive sanguinanti, fragilità dei vasi sanguigni, lividi sulla pelle, ecc. Questi fenomeni si verificano a causa di un basso contenuto di piastrine nel sangue..
  2. Ulceroso - lesioni necrotiche della bocca, faringe, naso, pelle. Adesione di infezioni. Ciò è dovuto al basso numero di leucociti nel sangue..
  3. Vertigini, mal di testa, tinnito, sonnolenza, affaticamento, svenimenti, disturbi del sonno, mancanza di respiro, palpitazioni cardiache, ecc..
  4. In un esame del sangue generale, una diminuzione del contenuto di tutte le cellule del sangue - eritrociti, leucociti, piastrine. Nel midollo osseo, l'immagine della desolazione, poiché i fuochi dell'ematopoiesi sono sostituiti dal tessuto adiposo.
Cause dello sviluppo dell'anemia ipoplastica

Quali sono i motivi che possono causare tali danni al midollo osseo? Le anemie ereditarie, rispettivamente, vengono ereditate, ma acquisite? Tutti i fattori che possono portare allo sviluppo di anemia ipoplastica sono suddivisi in esogeni (esterni) ed endogeni (interni). Nella tabella sono riportate le principali cause esogene ed endogene che possono causare lo sviluppo di anemia ipoplastica..

Fattori esterniFattori interni
Fisico: radiazioni, correnti ad alta frequenza, vibrazioniGenetico - mutazioni dovute a ragioni sconosciute
Meccanico - lesioniEndocrino - malattie della tiroide, diabete mellito, malattie ovariche, in cui la loro funzione è migliorata
Chimico - veleni industriali, alcuni medicinaliMalattie sistemiche del tessuto connettivo - lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide
Biologico: virus, principalmente gruppi di herpes, funghi, batteri intracellulariMalnutrizione: mancanza di sostanze necessarie per la formazione del sangue

Principi di trattamento per le anemie ipoplastiche

Il trattamento delle anemie ipoplastiche è strettamente di competenza dell'ematologo. Possono essere utilizzati vari metodi per indurre l'emopoiesi o il trapianto di midollo osseo.

Quindi, abbiamo considerato tutti i principali tipi di anemie. Certo, ce ne sono molti di più, ma non riusciamo a cogliere l'immensità. Se compaiono segni di anemia, consultare immediatamente un medico. E fai regolarmente un esame del sangue per il contenuto di emoglobina.


Articolo Successivo
ESR: che cos'è, decodifica di indicatori di analisi, deviazioni