Caratteristiche caratteristiche dell'aneurisma dell'arteria carotide, approcci al trattamento dei vasi del collo e del cervello


Gli aneurismi dell'arteria carotide rappresentano il 12,5-18% di tutti gli aneurismi arteriosi. La malattia è tipica delle persone di età superiore ai 45 anni, affette da patologie cardiovascolari e disturbi metabolici.

Il corso è lungo, progredisce lentamente. Se non trattata, la malattia causa ischemia cerebrale acuta nel 34% dei pazienti.

Aneurisma dell'arteria carotide - caratteristiche che dipendono dalla localizzazione

L'aneurisma dell'arteria carotide (codice ICD-10 - I72.0) è un aumento locale del suo diametro di oltre 2 volte. Rappresenta una sporgenza limitata formata da una parete vascolare allungata.

L'età media dei pazienti è di 47-53 anni. Le donne soffrono 2-2,5 volte più spesso degli uomini.

L'aneurisma si forma per la seconda volta sullo sfondo di malattie croniche che colpiscono il letto arterioso. Nella prima fase, sotto l'influenza di un fattore causale, si sviluppa un'infiammazione aspecifica nella parete del vaso: edema, distruzione delle cellule endoteliali e dello strato muscolare.

Nella seconda fase, gli enzimi nella lesione portano alla distruzione delle fibre di collagene. La parete dell'arteria diventa più sottile e si allunga. Nella terza fase, sotto l'influenza dell'onda del polso, l'area assottigliata viene pressata e forma una sporgenza.

Arteria comune

La nave si estende dall'arco aortico all'angolo della mascella superiore ed è interessata nel 27-30% dei casi. Cause: aterosclerosi, sindrome di Takayasu. I sintomi sono associati alla compressione dei tessuti e degli organi del collo, all'ischemia cerebrale sul lato colpito. Formazione entro 2-4 settimane. La prognosi è relativamente sfavorevole, con frequenti ricadute. Trattamento chirurgico, indicato in caso di rapida progressione e crescita clinica.

Nell'area dell'angolo della mascella inferiore, l'arteria carotide comune è divisa in rami esterni e interni.

CA all'aperto

L'NSA non penetra nella cavità cranica, ma fornisce sangue ai tessuti molli del viso, al padiglione auricolare e ai tessuti del naso. È colpito nel 12-14% dei casi. Cause - Malattia di Takayasu, anomalie congenite. I sintomi sono associati all'ischemia dei muscoli facciali, dell'orbita, della cartilagine nasale e dell'orecchio esterno. La formazione è lenta, entro 2-4 mesi. La prognosi è relativamente favorevole. Trattamento sintomatico e chirurgico.

Arteria carotide interna (ICA)

Un aneurisma dell'arteria carotide interna del cervello può essere in una delle parti dell'ICA: il seno cavernoso, la parte sopraclinoide e la forcella.

  • Seno cavernoso. Gli aneurismi di questa localizzazione si trovano sotto la sella turca del cranio. La frequenza di occorrenza è del 15-17%. Eziologia - ipertensione, malattia di Takayasu. Formazione entro 3-4 settimane. I sintomi sono associati all'ischemia dei muscoli facciali e del nervo trigemino. La prognosi è relativamente buona, le ricadute sono rare. Il trattamento è conservativo e operativo.
  • Reparto sopraclinoide. Situato dietro i bulbi oculari. È colpito nel 17-20% dei casi. Le cause dell'aneurisma della parte sopraclinoide dell'ICA sono anomalie vascolari, ipertensione, traumi. Formazione entro 1 mese. Le manifestazioni sono associate all'ischemia di 2, 3, 4 e 6 paia di nervi cranici che innervano i bulbi oculari. La prognosi è infausta, la perdita irreversibile della vista si verifica nel 12-15% dei pazienti. Trattamento chirurgico.
  • Nel sito della biforcazione. La sconfitta di quest'area si verifica nel 14-15% dei casi ed è localizzata al centro della base cranica. Le ragioni sono anomalie vascolari, sindromi genetiche. Formazione entro 4-6 mesi. I sintomi sono mal di testa intenso, diminuzione o perdita della vista. La prognosi è infausta. Trattamento chirurgico.

Cause e gruppi di rischio

Le ragioni:

  • Aterosclerosi;
  • Malattia di Takayasu;
  • Malattia ipertonica;
  • Anomalie vascolari congenite;
  • Sindrome di Marfan;
  • Sifilide;
  • Tubercolosi;
  • Malattie del tessuto connettivo;
  • Periarterite nodosa;
  • Vasculite.

A rischio sono le persone:

  • Con un'eredità gravata;
  • Oltre 50 anni;
  • Soffre di ischemia del cuore e difetti valvolari;
  • Ha avuto un infarto o un ictus;
  • Persone con aumento dei coaguli di sangue.

Classificazione

  • Acuto - caratterizzato da un'improvvisa clinica brillante, sintomi cerebrali, perdita di coscienza. Osservato con complicazioni.
  • Cronico: perenne, cancellato, ondulato o asintomatico.

Gli aneurismi dell'arteria carotide possono essere:

  • Saccular - consistono in un collo (attraverso il quale sono collegati a una nave), un corpo sferico e una cupola. Questa varietà è più incline a rompersi. Operazione di selezione - ritaglio. La prognosi è relativamente sfavorevole.
  • Fusiforme: passa senza problemi in una parete vascolare sana. Per questa varietà, la delaminazione è più caratteristica. Operazione di selezione - resezione. Le prospettive sono relativamente favorevoli.
  • Misto: mostra segni di entrambe le forme. Sono caratterizzati da elevata vulnerabilità, rapida separazione. Operazione di selezione - resezione. La prognosi è sfavorevole.
  • Simile a un tumore: clinicamente simile alla crescita del tumore. Il decorso è cronico, i sintomi sono associati alla compressione delle strutture anatomiche, all'aumento della sindrome da compressione.
  • Apoplessia: clinicamente assomiglia all'apoplessia (sindrome convulsiva). Il decorso è acuto, le convulsioni e la perdita di coscienza possono essere la prima e unica manifestazione.

Abbiamo scritto qui sulla classificazione degli aneurismi cerebrali.

Possibili complicazioni

Il divario è una complicanza comune del decorso naturale della malattia. Si verifica a causa dell'iperestensione dell'arteria carotide, che ha subito alterazioni degenerative irreversibili.

  • Crisi ipertensiva;
  • Lesioni;
  • Distacco di una placca aterosclerotica.

Fattori di rischio: ipertensione, fumo, diabete mellito, stress, affaticamento fisico.

Sintomi di rottura:

  • Ansia;
  • Dispnea;
  • Tachicardia;
  • Aumento della pressione;
  • Violazione delle funzioni visive, uditive, cognitive;
  • Paralisi a metà corpo;
  • Mancanza di risposta a stimoli esterni;
  • Perdita di conoscenza.

Il trattamento nel 100% dei casi è chirurgico. La prognosi è infausta. L'ictus si verifica in un terzo dei pazienti.

Sintomi della malattia

Primi sintomi:

  • Scoppio di dolore alla testa e al collo.
  • Stanchezza, stanchezza.
  • Aumento della pressione.

I sintomi dipendono dalla posizione della lesione:

  • Arteria carotide comune: dolore, sensazione di corpo estraneo nel collo, raucedine, dolore durante la deglutizione.
  • NSA: scomparsa della sensibilità facciale, sangue dal naso, dolore ai muscoli facciali.
  • Seno cavernoso: ridotta sensibilità della lingua, pelle del viso, dolore nell'orbita.
  • Reparto sopraclinoide - paralisi del bulbo oculare, miopia.
  • Biforcazione: sfarfallio davanti agli occhi, restringimento dei campi visivi.

Sconfitta laterale sinistra e destra

La lesione del lato destro si manifesta:

  • Perdita della funzione vocale.
  • Epilessia.
  • Compromissione sensoriale (intorpidimento, "strisciante").
  • Disturbi visivi.

La lesione del lato sinistro è caratterizzata da:

  • Emicrania;
  • Convulsioni;
  • Svenimento;
  • Disturbi della coscienza;
  • Ipertensione;
  • Vertigini.

Segni di deterioramento

Man mano che la progressione progredisce, i sintomi dell'ischemia cerebrale si uniscono:

  • Svenimento;
  • Perdita di udito, memoria, attenzione;
  • Dolore frontale e occipitale;
  • Cambiamenti nei tratti della personalità;
  • Con la sconfitta di CCA e ICA - paresi di metà del corpo, ipertensione;
  • Con la compressione delle vene cervicali - il loro gonfiore, edema e scolorimento blu della metà superiore del corpo;
  • Con danni alla NSA - paralisi dei muscoli facciali, disturbi della deglutizione e della masticazione, dolore alla mascella.
Aumento del mal di testa, ipertensione persistente, perdita di coscienza, emicrania con aura, convulsioni, stupore, stupore, diminuzione dei riflessi indicano la minaccia di complicanze.

Diagnosi di malattie del collo e del cervello

  • Rilievo e ispezione. Reclami di dolore scoppiettante, svenimento, riduzione della vista e dell'udito, ridotta sensibilità; una storia di patologia vascolare. All'esame - pastoso, arrossamento del viso, gonfiore delle vene del collo.
  • Ricerca oggettiva. Gonfiore e ingrossamento del collo e della tiroide, soffio vascolare, ipertensione.
  • Dati di laboratorio. Aumento dei livelli di piastrine, fibrinogeno e colesterolo.
  • Angiografia dei vasi del collo. Difetto nel contorno della parete vascolare, contrasto fuori dal vaso.
  • Ultrasuoni dei vasi del collo con scansione duplex. Espansione vascolare limitata, tortuosità dei rami dell'arteria carotide, placche aterosclerotiche, turbolenza del flusso sanguigno.
  • TC (RM). Edema locale, atrofia di 2, 3, 4, 6 nervi cranici, emorragia, cidrocefalo, compressione dell'esofago e della trachea, focolai di calcificazione.
  • EEG. Scomparsa delle onde alfa, registrazione degli intervalli theta e delta.

Puoi leggere come diagnosticare l'aneurisma cerebrale in un articolo separato..

Tattiche terapeutiche

Il trattamento dell'aneurisma dell'arteria carotide è diviso in conservativo e chirurgico. Indicazioni per la terapia conservativa:

  • Preparazione per la chirurgia;
  • Nessuna lamentela;
  • Dimensioni fino a 1 cm;
  • Mancanza di progressione.

La terapia conservativa include il ricevimento:

  • Statine, farmaci antipertensivi, diuretici;
  • Agenti sintomatici (analgesici, FANS);
  • Vasodilatatore e nootropi.

Chirurgia

Indicazioni per la chirurgia:

  • Crescita oltre 4 mm in 6 mesi;
  • L'emergere della clinica;
  • Ipertensione;
  • Aumento della formazione di trombi;
  • Una storia di infarto o ictus;
  • Rischio di complicazioni.

Controindicazioni alla chirurgia:

  • Esacerbazione di malattie infettive;
  • Insufficienza multiorgano;
  • Sepsi;
  • Alto rischio di complicanze chirurgiche.

Tipi di operazioni:

  • Clipping - escludendo un aneurisma dal flusso sanguigno posizionando una clip su di esso. Operazione di selezione per la forma sacculare;
  • Resezione: rimozione dell'area ingrandita e sostituzione con una protesi. Un segmento di un'arteria periferica o un tubo sintetico può fungere da protesi;
  • L'embolizzazione endovascolare è il riempimento di un aneurisma con colla chirurgica attraverso un palloncino fatto passare dall'arteria femorale. Operazione di scelta in pazienti non complicati.

Ai pazienti per i quali la chirurgia è controindicata viene mostrato un trattamento conservativo. Con l'aumento della pressione intracranica, viene eseguita la chirurgia palliativa - installazione di un drenaggio per il deflusso del liquido cerebrospinale.

Aiuto di emergenza in caso di rottura

Algoritmo di azioni:

  • Fornire al paziente pace e aria fresca;
  • Suggerire un analgesico o un sedativo;
  • Aiutare il paziente a prendere una posizione orizzontale con l'estremità della testa abbassata.

Quando appare un'ambulanza, viene eseguita quanto segue:

  • Trasporti;
  • Stabilizzazione dell'emodinamica;
  • Introduzione di sostituti del plasma;
  • Con lo sviluppo della morte clinica - misure di rianimazione.

In ospedale vengono eseguiti la diagnostica di emergenza (TC, ecografia) e la chirurgia. L'intervento viene eseguito dall'équipe chirurgica sotto il controllo dell'angiografia.

Vita con aneurisma da SA e dopo la sua rimozione

Raccomandazioni per i pazienti quando si effettua una diagnosi:

  • Normalizzazione della pressione sanguigna e del peso;
  • Controllo della glicemia e dei lipidi;
  • Trattamento di malattie concomitanti;
  • Ecografia vascolare e consulti del chirurgo 2 volte l'anno.
Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti devono registrarsi per un dispensario a vita. L'ecografia e la TC vengono eseguite almeno una volta all'anno per monitorare il recupero. Lo sforzo fisico e lo stress dovrebbero essere esclusi.

Azioni preventive

Prevenzione primaria:

  • Smettere di fumare.
  • Normalizzazione della pressione sanguigna.
  • Dieta ipoglicemica.
  • Per le persone di età superiore ai 50 anni: visite mediche annuali con ultrasuoni.
  • Screening di laboratorio per aterosclerosi, diabete mellito, ipertensione.

Prevenzione secondaria:

  • Esame clinico.
  • Monitoraggio dinamico dello stato dell'aneurisma (ecografia, TC).
  • Trattamento di malattie concomitanti.

L'aneurisma dell'arteria carotide e dei suoi rami è una complicanza comune delle malattie vascolari croniche. La patologia si distingue per un decorso progressivo e una clinica in aumento. Il trattamento è rapido. La prevenzione è finalizzata alla diagnosi precoce e al trattamento della patologia cardiovascolare.

Cause e trattamento dell'aneurisma dell'arteria carotide

L'aneurisma vascolare è una malattia pericolosa per la sua imprevedibilità. Potrebbe non manifestarsi clinicamente, ma se rotto, può portare a emorragie massicce e alla morte. L'aneurisma carotideo è uno dei tipi più gravi di malattia, poiché il sanguinamento da questa arteria è abbondante e può portare alla morte in pochi minuti.

L'arteria carotide è un bagno turco, situato su entrambi i lati del collo. Quello di destra è un ramo del tronco brachiocefalico e quello di sinistra è uno dei rami dell'arco aortico. A questo proposito, l'arteria carotide sinistra è più lunga della destra.

A pochi centimetri dall'inizio, ciascuna arteria carotide è divisa in due rami: l'arteria carotide esterna e quella interna. L'arteria carotide esterna nutre principalmente i muscoli del collo e della testa e quella interna nutre il cervello e gli occhi.

  1. Che cosa sembra
  2. Prevalenza della malattia
  3. Il quadro clinico della malattia
  4. Metodi per diagnosticare la malattia
  5. Metodi di trattamento

Che cosa sembra

Un aneurisma è un rigonfiamento della parete vascolare. Può essere di diverse forme e dimensioni. La cavità formata a seguito della protrusione comunica con il letto vascolare ed è piena di sangue. Sotto la pressione sanguigna, la protrusione aumenta gradualmente di dimensioni. Quando la parete dell'aneurisma diventa il più sottile possibile, può rompersi.

  • Il rigonfiamento può sembrare un sacchetto arrotondato - forma sacculare.
  • L'arteria tende ad espandersi su tutti i lati su un'area di breve lunghezza. In questo caso, l'aneurisma è chiamato fusiforme o fusiforme.
  • Si può anche osservare un aneurisma sezionante: la penetrazione del sangue tra gli strati della parete vascolare.

Prevalenza della malattia

L'aneurisma non è molto comune, ma può verificarsi in qualsiasi persona, esclusi i bambini. Non ci sono cause precise della malattia. Evidenziati solo i fattori predisponenti, la cui presenza porta alla formazione di un aneurisma.

Questi sono principalmente i fattori che influenzano le condizioni del muro:

  • Aumento costante della pressione sanguigna.
  • Una malattia vascolare comune è l'aterosclerosi. La placca aterosclerotica “consuma” la parete arteriosa, assottigliandola. In questo luogo si può formare un aneurisma.
  • Danni meccanici alla parete del vaso. Anche dopo l'eliminazione del difetto, la parete vascolare non ritorna allo stato originale.
  • Nella pratica pediatrica, c'è un aneurisma dell'arteria carotide interna - si sviluppa a causa di un difetto genetico nella parete del vaso.
  • Qualsiasi embolo può portare alla comparsa di un aneurisma dei vasi del collo: aria (quando si posiziona un catetere), microbica (con sepsi).

Il quadro clinico della malattia

L'aneurisma più comune dell'arteria carotide del cervello è quella parte dell'arteria carotide comune che è entrata nella cavità cranica. Questa forma è pericolosa con il possibile sviluppo di sanguinamento intracerebrale, che è quasi impossibile da fermare. È molto difficile rilevare gli aneurismi anche dei vasi del collo, che sono accessibili all'ispezione visiva. L'aneurisma raramente raggiunge le dimensioni che lo fanno sembrare un nodulo al collo.

I sintomi della malattia sono piuttosto scarsi e per lo più non specifici:

  • Più fatica del solito.
  • Mal di testa ricorrenti e vertigini.
  • Sensazione di tinnito, schiocco delle orecchie.
  • Una sensazione di pulsazione dei vasi sanguigni nel collo o nella testa.
  • Disturbi del sonno - insonnia o sonnolenza diurna.
  • Il paziente può notare cambiamenti nella vista sotto forma di mosche o macchie di colore davanti agli occhi.

Di solito, le persone con tali sintomi non vanno dagli specialisti, perché credono che questa sia una manifestazione di stanchezza ordinaria. Questo è il motivo per cui la malattia porta a un tasso di mortalità così alto..

Prima viene diagnosticata la malattia, più velocemente verrà eseguito il trattamento e la prevenzione di complicazioni pericolose. Si può sospettare una rottura incipiente sulla base dei seguenti segni.

  • Perdita di sensibilità della pelle del viso.
  • Paralisi dei muscoli su un lato del viso.
  • Visione offuscata.
  • Grave mal di testa non alleviato dagli analgesici.
  • Può verificarsi grave nausea, vomito abbondante.
  • Sintomi meningei.
  • Disturbo emotivo e mentale.

Se compaiono questi sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico prima che si verifichi una rottura completa..

La ragione del divario potrebbe essere:

  • Un tale aumento, in cui il muro assottigliato non può resistere alla pressione del sangue.
  • Danno meccanico alla parete dell'aneurisma, che si verifica quando viene colpito al collo o alla testa.
  • Eccessiva pressione sanguigna nella crisi ipertensiva.
  • Disturbi del ritmo cardiaco.
  • Eccessiva eccitazione emotiva.

Metodi per diagnosticare la malattia

Poiché il quadro clinico dell'aneurisma dell'arteria carotide non è indicativo, si dovrebbe fare affidamento sui dati dei metodi di ricerca strumentale per la diagnosi. Tuttavia, è necessario prima raccogliere la storia medica per scoprire i fattori predisponenti, una possibile causa ereditaria della malattia..

L'auscultazione può rilevare un soffio patologico sui vasi del collo, che appare a causa del flusso sanguigno turbolento nella sede dell'aneurisma. Questo segno sarà osservato solo con lo sviluppo di un aneurisma dell'arteria carotide al di sotto dell'ingresso nella cavità cranica. Potrebbe anche esserci una differenza nella pressione sanguigna su mani diverse..

Tra i metodi diagnostici strumentali, viene spesso utilizzata la dopplerografia ecografica dei vasi. Consente di visualizzare l'aneurisma, stabilirne la localizzazione, determinare le dimensioni e lo spessore della parete dell'aneurisma. Sulla base di questi dati, è possibile istituire il periodo di spazio vuoto ed effettuare il trattamento in tempo.

Molto spesso, questo metodo è sufficiente per diagnosticare la malattia, ma in alcuni casi è necessario l'uso della tomografia computerizzata o della risonanza magnetica..

Per diagnosticare l'emorragia intracerebrale, viene eseguita una puntura lombare con uno studio del liquido cerebrospinale per la presenza di sangue in esso.

Metodi di trattamento

Il trattamento dell'aneurisma dell'arteria carotide è solo chirurgico. In modo conservativo, è impossibile ottenere il ripristino della parete vascolare con una lesione così grossolana..

I metodi della terapia conservativa possono solo creare uno sfondo favorevole per l'ulteriore ripristino della salute. Questi metodi non dovrebbero essere trascurati..

  • La gravità della sua condizione viene spiegata al paziente.
  • Avvertito sulla necessità di abbandonare le cattive abitudini: fumo, alcol e droghe.
  • In presenza di aterosclerosi, viene prescritto un ciclo di terapia ipolipemizzante.
  • Se viene rilevato il diabete, viene prescritta anche un'appropriata terapia antiiperglicemica..
  • L'ipertensione arteriosa, come uno dei fattori nello sviluppo dell'aneurisma, richiede l'assunzione costante di farmaci antipertensivi.
  • Una dieta specifica non è prescritta per questa malattia, è semplicemente una dieta sana ed equilibrata..

Metodi di trattamento chirurgico.

  • Molto spesso viene utilizzato il ritaglio dell'aneurisma: una staffa speciale viene applicata all'area di protrusione, il sito del difetto viene suturato per ripristinare il lume anatomico della nave.
  • Meno comunemente, viene utilizzato un metodo come l'embolizzazione. Dà più ricadute che clipping.
  • Viene anche utilizzato un metodo per escludere l'aneurisma dal flusso sanguigno. Si esegue introducendo uno speciale palloncino nella cavità dell'aneurisma, che blocca la comunicazione dell'aneurisma con il vaso.
  • Quando l'aneurisma è ingrandito di oltre 30 mm, viene utilizzato l'innesto di bypass arterioso. L'area interessata viene disattivata dal flusso sanguigno, viene invece impiantato un impianto di vaso.

Dopo la rimozione chirurgica, viene prescritta una terapia farmacologica per prevenire complicazioni. L'acido acetilsalicilico è prescritto per l'assunzione costante per migliorare le proprietà reologiche del sangue. In presenza di patologia concomitante - terapia farmacologica per la sua correzione.

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, la prognosi è soddisfacente, la malattia di solito non si ripresenta.

I primi segni di un aneurisma dell'arteria carotide (vasi del collo): trattamento e prognosi di sopravvivenza

Un aneurisma carotideo è un'anormale espansione o protrusione della parete vascolare su uno o entrambi i lati, che si sviluppa in modo latente.

Informazione Generale

I disturbi vascolari anatomici rappresentano un grave pericolo per la vita e la salute del paziente. Allo stesso tempo, è estremamente raro che le deviazioni del piano organico diano sintomi chiari fino a quando non è troppo tardi. Il quadro clinico non è abbastanza specifico e talvolta è completamente assente. La seconda opzione è molto più pericolosa.

Il decorso silenzioso prima o poi finirà con la rottura della formazione vascolare, una massiccia emorragia e la morte del paziente in pochi secondi. Pertanto, si consiglia di sottoporsi a regolari esami preventivi, soprattutto quando ci si trova in un gruppo ad alto rischio. Il trattamento è sempre rigorosamente chirurgico. In casi eccezionali, viene mostrata l'osservazione dinamica, ma non c'è mai una regressione indipendente. È impossibile.

Le previsioni dipendono in gran parte dalla forma dell'anomalia, dalla sua localizzazione, dalla qualità della diagnostica eseguita e dall'efficacia del trattamento chirurgico..

Patogenesi

L'arteria carotide si trova nella parte laterale del collo, originando nello sterno, nella regione succlavia. Situato su entrambi i lati. Si trova abbastanza in alto sopra il livello di altri tessuti, il che causa una maggiore influenza di fattori negativi su di esso.

La diagnosi descritta si basa su un gruppo di deviazioni. L'aneurisma non è primario, è sempre secondario. Se consideriamo la questione a livello globale, possiamo distinguere un gruppo di momenti patogenetici:

  • Aterosclerosi. La base di un difetto organico. La linea di fondo è il restringimento dell'arteria stessa o il blocco di essa con placche di colesterolo. Man mano che il disturbo progredisce, si verificano costantemente danni minori allo strato interno del vaso, l'endotelio.
  • Ipertensione. Aumento stabile della pressione sanguigna. Non necessariamente una malattia, possiamo parlare di un aumento sintomatico degli indicatori del tonometro. Con uno stress eccessivo sulle pareti dei vasi sanguigni, si "consumano" rapidamente, perdono la loro elasticità, diventano fragili e flessibili.
  • Se c'è una combinazione dei due momenti indicati, e ipertensione e aterosclerosi, il processo procede in modo più aggressivo. È possibile formare non solo aneurismi.

Inoltre, lo schema è standard. Le pareti diventano morbide, resistono male all'esposizione. C'è un aumento del lume, prolasso o spinta dell'endotelio e dello strato intermedio verso l'esterno. La nave si dilata in modo anomalo. In una direzione (aneurisma sacculare) o contemporaneamente lungo l'intero diametro (forma diffusa o fusiforme del disturbo). Nel tempo, l'istruzione aumenta di dimensioni. In circa il 10-15% dei casi nel futuro di un anno o anche di due, non c'è alcuna dinamica. Il diametro della struttura non cambia, i rischi sono approssimativamente allo stesso livello del 20% (rottura di un'anomalia vascolare e morte per emorragia massiva).

Tuttavia, la maggior parte delle situazioni è associata alla rapida progressione del difetto. A causa della natura turbolenta del flusso sanguigno nelle strutture alterate, si verifica un aumento della pressione locale nell'arteria carotide e una distruzione ancora maggiore delle pareti, distrofia (assottigliamento). Con l'accumulo di una certa massa critica, si verifica la morte. Il primo soccorso per una rottura non ha molto senso anche in terapia intensiva.

Le ragioni

Si distinguono i fattori che contribuiscono allo sviluppo dell'aneurisma: pressione alta, processi aterosclerotici e trombotici, predisposizione genetica, lesioni al collo, attività fisica anormale, chirurgia dell'arteria carotide.

Malattie che contribuiscono alla formazione di un aneurisma arterioso:

  • Aterosclerosi,
  • Ipertensione,
  • Ictus,
  • Embolia,
  • Periarterite nodosa,
  • Lesione tubercolare,
  • Sifilide,
  • Malattie autoimmuni sistemiche,
  • Cardiopatia ischemica, infarto miocardico, difetti cardiaci,
  • Invasione parassitaria,
  • Patologie infettive dell'orecchio, della gola, del naso.

In assenza di un trattamento adeguato e tempestivo, si sviluppa la tromboflebite, che complica il decorso della patologia sottostante e allunga il processo di riabilitazione. Una malattia che è asintomatica per lungo tempo porta alla morte del paziente per emorragia interna.

A rischio sono le persone:

  • Con un'eredità gravata;
  • Oltre 50 anni;
  • Soffre di ischemia del cuore e difetti valvolari;
  • Ha avuto un infarto o un ictus;
  • Persone con aumento dei coaguli di sangue.

Classificazione

L'aneurisma può essere digitato per molte ragioni. Non tutti hanno importanza pratica, alcuni sono usati dai teorici per una comprensione più accurata della natura del fenomeno.

Secondo il principale metodo di differenziazione, tre tipi di difetti si distinguono per forma:

  • Aneurisma sacculare dell'arteria carotide. Si caratterizza per la sporgenza del muro rigorosamente su un lato. L'istruzione è stabile, non cambia forma e carattere, cresce a ritmi diversi, dipende dalle caratteristiche dell'organismo. Presenta meno difficoltà nel trattamento chirurgico. Possibilità di osservazione dinamica.
  • Aneurisma fusiforme. È accompagnato da una crescita diffusa, uniforme o asimmetrica delle pareti lungo l'intero diametro del vaso. È caratterizzato da un alto rischio di rottura, progredisce più velocemente rispetto al tipo precedente. Più difficile da curare, perché sono necessarie protesi o estesi interventi di chirurgia plastica dell'area.
  • L'aneurisma fusiforme è un tipo di aneurisma fusiforme con una forma e una struttura instabili. Può cambiare di dimensione, sporgere in una direzione o nell'altra. È un incrocio tra i tipi sopra descritti (si riferisce formalmente al secondo, come notato) e richiede un'attenta osservazione, perché i medici non sono sempre in grado di rilevare a prima vista le dimensioni della formazione. E questo è irto di un errore durante il trattamento chirurgico: volumi insufficienti di escissione dei tessuti influenzeranno l'effetto.

In base al corso, vengono chiamati altri due tipi di aneurisma:

  • Simile a un tumore. È accompagnato da una crescita stabile dell'istruzione senza rotture e sanguinamento. Di conseguenza, un aumento costante delle dimensioni porta alla compressione di vene, altri tessuti e dolore. È lo stesso pericolo.
  • Apoplettico. Si fa sentire da emorragie minori, ematomi.

Sulla base della struttura, si distinguono formazioni monocamerali (hanno una struttura solida e singola, come suggerisce il nome) e un difetto multiplo (costituito da più camere contemporaneamente, che sono delimitate l'una dall'altra da ponti di fibrina). Il secondo in forma ricorda un lampone o un tumore classico.

Per dimensione, è suddiviso in microaneurismi, ordinari o tipici, grandi e giganti. La linea in questo caso è sottile. Paradossalmente, non esiste un calcolo esatto. Pertanto, nello stesso caso, la digitazione per diametro sarà diversa. Il medico procede non da una caratteristica di classificazione formale, ma da una situazione reale, decide sulla tattica della terapia.

Sulla base della localizzazione, viene chiamato l'aneurisma dell'arteria carotide comune, esterna e interna (ICA). Nel secondo caso, parlano spesso della forma di un'anomalia vascolare del cervello. Inoltre, questa varietà è più suddivisa in tipi separati. Questo metodo è ampiamente utilizzato dai medici per valutare la posizione dell'anomalia, sviluppare vie di accesso.

Si possono distinguere forme acute e croniche di aneurismi. I primi procedono rapidamente, spesso il paziente non ha tempo per capire nulla o apprende la diagnosi all'ultimo momento. Ci sono possibilità di una cura, ma è più probabile che si tratti di un incidente, perché nessuno esegue la diagnostica, non sembra esserci motivo di preoccupazione. Il tipo cronico è caratterizzato da un corso classico e graduale.

Infine, possiamo parlare dei cosiddetti aneurismi migratori delle arterie del collo. In effetti, stiamo parlando di una vasta area di coinvolgimento nel processo patologico. Pertanto, sembra che l'attenzione si stia spostando continuamente. In effetti, non è così.

Sintomo e manifestazioni cliniche

I segni iniziali con una piccola dimensione dell'aneurisma sono assenti. Se il paziente non ha fattori che possono provocare la sua crescita, la diagnosi viene effettuata solo mediante esame casuale. Grandi sporgenze sono visibili sul collo, rappresentano un gonfiore, al di sopra del quale si può rilevare un soffio durante il periodo di contrazione sistolica del cuore. Se c'è sangue nella cavità dell'aneurisma, la sua consistenza è vicina all'elastico e se ci sono coaguli di sangue, alla palpazione è solido.

I segni della crescita dell'aneurisma possono essere sintomi cerebrali generali:

  • aumento della fatica,
  • mal di testa cronico,
  • disordine del sonno,
  • rumore nelle orecchie,
  • visione,
  • vertigini.

Quando la formazione raggiunge grandi dimensioni, il mal di testa diventa più forte e dà fastidio quasi costantemente, le sensazioni di pulsazione nelle tempie si uniscono, la vista e l'udito diminuiscono, la voce diventa rauca e l'andatura diventa tremante. La pressione dell'aneurisma sui plessi nervosi provoca dolore al collo, al cingolo scapolare e alla regione occipitale. Quando la compressione si diffonde alla vena giugulare, la carnagione acquisisce una tonalità cianotica, la sensibilità e la funzione motoria degli arti sono compromesse.

I sintomi sono diversi. Primi sintomi:

  • Scoppio di dolore alla testa e al collo.
  • Stanchezza, stanchezza.
  • Aumento della pressione.

I sintomi dipendono dalla posizione della lesione:

  • Arteria carotide comune: dolore, sensazione di corpo estraneo nel collo, raucedine, dolore durante la deglutizione.
  • NSA: scomparsa della sensibilità facciale, sangue dal naso, dolore ai muscoli facciali.
  • Seno cavernoso: ridotta sensibilità della lingua, pelle del viso, dolore nell'orbita.
  • Reparto sopraclinoide - paralisi del bulbo oculare, miopia.
  • Biforcazione: sfarfallio davanti agli occhi, restringimento dei campi visivi.

Sconfitta laterale sinistra e destra

La lesione del lato destro si manifesta:

  • Perdita della funzione vocale.
  • Epilessia.
  • Compromissione sensoriale (intorpidimento, "strisciante").
  • Disturbi visivi.

La lesione del lato sinistro è caratterizzata da:

  • Emicrania;
  • Convulsioni;
  • Svenimento;
  • Disturbi della coscienza;
  • Ipertensione;
  • Vertigini.

Segni di deterioramento

Man mano che la progressione progredisce, i sintomi dell'ischemia cerebrale si uniscono:

  • Svenimento;
  • Perdita di udito, memoria, attenzione;
  • Dolore frontale e occipitale;
  • Cambiamenti nei tratti della personalità;
  • Con la sconfitta di CCA e ICA - paresi di metà del corpo, ipertensione;
  • Con la compressione delle vene cervicali - il loro gonfiore, edema e scolorimento blu della metà superiore del corpo;
  • Con danni alla NSA - paralisi dei muscoli facciali, disturbi della deglutizione e della masticazione, dolore alla mascella.

Aumento del mal di testa, ipertensione persistente, perdita di coscienza, emicrania con aura, convulsioni, stupore, stupore, diminuzione dei riflessi indicano la minaccia di complicanze.

Diagnostica

La diagnosi di aneurisma aortico inizia con un esame generale del paziente, ascoltando i suoi reclami, raccogliendo l'anamnesi della vita e della malattia e studiando il quadro clinico della patologia. Durante l'esame, il medico può notare una massa pulsante nel collo, che rende possibile sospettare un aneurisma.

Con l'aiuto di metodi di ricerca strumentale, gli specialisti possono fare una diagnosi accurata e prescrivere il trattamento corretto. Il più informativo tra loro:

  • L'ecografia dell'arteria carotide fornisce informazioni complete sulla struttura della parete vascolare, lo stato del lume dell'arteria e la velocità del flusso sanguigno. L'esame doppler consente di identificare le malattie vascolari esistenti.
  • La scansione duplex delle arterie carotidi è uno studio durante il quale il medico valuta lo stato dei vasi in proiezione bidimensionale e triplex - in tridimensionale.
  • L'angiografia è un metodo per esaminare i vasi sanguigni mediante somministrazione endovenosa di un mezzo di contrasto ed eseguire una serie di raggi X. Un'immagine accurata dei vasi interessati fornisce informazioni complete sulle loro condizioni e sui cambiamenti disponibili e consente inoltre di valutare le condizioni della parete del vaso nell'area dell'aneurisma. L'esame angiografico viene eseguito per determinare la posizione dell'espansione aneurismatica.
  • La risonanza magnetica consente di stabilire una diagnosi, determinare la forma e lo stadio della malattia e scegliere le tattiche di trattamento. Su un tomogramma, gli specialisti trovano segni caratteristici di alterato afflusso di sangue al cervello e agli organi del collo. La TC ha una maggiore precisione.
  • L'elettroencefalografia è un metodo aggiuntivo per rilevare problemi vascolari nel cervello.

Caratteristiche della terapia

L'auto-guarigione dell'aneurisma è impossibile. Nella maggior parte dei casi, la formazione patologica aumenta di volume, le pareti della nave diventano più sottili. Se non trattato, il sacco aneurismatico si rompe, inizia il sanguinamento, che spesso porta alla morte del paziente.

I chirurghi vascolari sono coinvolti nel trattamento della deformità aneurismatica dell'arteria carotide. L'unico modo efficace per curare la patologia è l'intervento chirurgico, durante il quale l'area interessata viene “esclusa” dal flusso sanguigno. Il tipo di intervento è determinato dall'età del paziente, dalle sue condizioni, dalla presenza di malattie concomitanti e dal decorso della patologia sottostante.

Rimozione completa dell'aneurisma e sostituzione dell'area interessata con una protesi di plastica o una porzione di un vaso sanguigno da un'altra parte del corpo. Di conseguenza, la pervietà dell'arteria carotide viene completamente ripristinata.

Durante l'operazione, l'adduttore e le estremità di uscita dell'arteria vengono isolati, schiacciati con tubi di gomma, il sacco aneurismatico viene aperto, le pareti dei vasi interessati vengono rimosse e il difetto risultante viene sostituito con una protesi. Allo stesso tempo, viene preservata l'integrità delle vene. Se la dimensione dell'aneurisma supera i 5 cm, l'intero segmento dell'arteria interessato viene rimosso e vengono impiantati tubi di gomma.

La resezione parziale del sacco aneurismatico viene eseguita nei casi in cui è impossibile rimuovere completamente la formazione. Allo stesso tempo, una parte viene asportata, tutti i collaterali e la cavità del sacco vengono suturati, il flusso sanguigno viene ripristinato con l'aiuto di una protesi. Se non è possibile eseguire un tale intervento, vengono cucite anastomosi di bypass - speciali shunt attraverso i quali circolerà il sangue.

Le tecniche endovascolari vengono utilizzate per piccoli aneurismi situati in punti difficili da raggiungere. L'operazione viene eseguita all'interno del vaso utilizzando un catetere speciale. Questa è una tecnica minimamente invasiva che richiede solo una piccola incisione nel collo attraverso la quale viene inserito un catetere nel vaso. Con l'aiuto dell'ottica angiosurgica, l'area interessata dell'arteria viene rimossa e protesica.

Quando un aneurisma si rompe, la prognosi è spesso sfavorevole: circa il 30% dei pazienti muore. Per cure di emergenza, interventi chirurgici e ulteriore riabilitazione, i pazienti vengono ricoverati. Vengono forniti un rigoroso riposo a letto, i livelli di pressione sanguigna vengono monitorati e vengono prescritti farmaci:

  • Sedativi - "Valocordin", "Bellaspon", "Persen",
  • Farmaci analgesici - "Ketonal", "Ibuklin", "Brustan",
  • Farmaci che migliorano la circolazione cerebrale - "Vinpocetine", "Cavinton", "Cerebrolysin",
  • Vasodilatatori - "Papaverine", "Pentoxifylline", "Cinnarizin",
  • Medicinali che migliorano le proprietà reologiche del sangue - "Acido nicotinico", "Complamin", "Trental",
  • Agenti antipiastrinici - "Aspirina", "Kurantil", "Cardiomagnet",
  • Antihypoxants - "Actovegin", vitamine - "Neuromultivitis".

Il trattamento conservativo ha lo scopo di stabilizzare il processo e rafforzare le pareti dei vasi sanguigni.

Complicazioni

Le complicazioni e le conseguenze avverse della patologia sono:

  • Rottura della dilatazione aneurismatica,
  • Emorragia interna,
  • Shock emorragico,
  • Trombosi,
  • Ascesso cerebrale.

Affrontare questo problema in anticipo può prevenire il disastro.

La complicanza più pericolosa è la rottura della formazione aneurismatica. Si verifica a causa dell'iperestensione dell'arteria carotide, che ha subito alterazioni degenerative irreversibili.

Motivi: crisi ipertensiva; trauma; distacco della placca aterosclerotica.

Fattori di rischio: ipertensione, fumo, diabete mellito, stress, affaticamento fisico.

  • mal di testa acuto e insopportabile,
  • doppia visione degli oggetti,
  • nausea e vomito frequente,
  • tensione muscolare del collo,
  • convulsioni, paresi o paralisi,
  • ansia, coma.
  • Dispnea;
  • Tachicardia;
  • Aumento della pressione;
  • Violazione delle funzioni uditive, cognitive, della parola, della coscienza;
  • Paralisi a metà corpo;
  • Mancanza di risposta a stimoli esterni;
  • Perdita di conoscenza.

Il trattamento nel 100% dei casi è chirurgico. La prognosi è infausta. Un ictus si verifica in un terzo dei pazienti. Se l'operazione non viene eseguita in tempo, la morte si verifica per emorragia interna.

Previsione

Con la diagnosi precoce dei tessuti alterati - favorevole. Nelle fasi intermedie, è lo stesso. Gli aneurismi di grandi dimensioni sono difficili perché sono difficili da rimuovere completamente. Tuttavia, con le qualifiche adeguate di uno specialista, le possibilità di recupero sono elevate. Scarsa prognosi in un solo caso: rottura dell'istruzione, emorragia interna.

Prevenzione

Le misure preventive mirano a prevenire la disfunzione vascolare e mantenere il tono delle arterie e delle vene. Gli esperti raccomandano di seguire le regole di base per mantenere sani i vasi sanguigni:

  • Smettere di fumare e bere alcolici.
  • Esclusione dalla dieta di cibi grassi, carni affumicate, carni rosse.
  • Rispetto della dieta.
  • Adeguata attività fisica.
  • Normalizzazione del peso corporeo.
  • Riposo completo.
  • Orario di lavoro ottimale.
  • Una vita tranquilla senza stress e conflitti.
  • Visite mediche periodiche con gli studi necessari, in particolare, scansione duplex dei vasi del collo.
  • Se necessario, uso profilattico di farmaci che fluidificano il sangue e prevengono la formazione di coaguli di sangue.
  • Esame regolare da parte di un medico e attuazione delle sue raccomandazioni.

L'aneurisma dell'arteria carotide è una patologia mortale che richiede una diagnosi completa e la nomina di una terapia competente. Gli esperti raccomandano di non sopportare un mal di testa, ma di ricercarne la causa in modo tempestivo, facendo riferimento a medici qualificati e non a farmaci antidolorifici.

Aneurisma dell'arteria carotide

La maggior parte delle malattie associate allo stato dei vasi sanguigni sono pericolose perché portano alla morte. La diagnosi e il trattamento tempestivi sono importanti nelle fasi iniziali, prima che la malattia abbia colpito gli organi vitali.

L'aneurisma dell'arteria carotide è un'anomalia comune che può colpire non solo un adulto, ma anche un bambino.

Aneurisma sacculare

Un aneurisma, in cui è interessata l'arteria carotide, si riferisce a malattie del sistema cardiovascolare e, purtroppo, spesso finisce con la morte del paziente. Spesso, un'anomalia simile si forma in un'area che corre nel collo..

Il tipo baggy è il nome dato alla patologia che si forma all'interno del vaso. Per vari motivi - interni ed esterni - l'arteria carotide, che trasporta il sangue alla testa, perde la sua elasticità, si espande gradualmente.

Nell'area più debole, la fragilità raggiunge un grado tale da allungarsi fortemente, si espande sotto la pressione sanguigna. La sporgenza risultante ricorda una borsa. L'aneurisma cresce: le sue dimensioni e il volume aumentano. Le fibre elastiche sono sostituite dal tessuto connettivo.

L'arteria carotide in quest'area è costantemente piena di sangue e coaguli di sangue. Il pericolo della situazione è che la parete del vaso diventa così fragile che può facilmente scoppiare con un salto di pressione nel corpo. La posizione della patologia può essere i rami destro o sinistro. Le formazioni bilaterali non si verificano quasi mai.

Sintomi

L'aneurisma in cui l'arteria carotide è interessata dalla patologia può essere asintomatico per lungo tempo.

Il cervello non reagisce in alcun modo allo sviluppo graduale di un'anomalia arteriosa - fino a quando la sua circolazione non viene disturbata.

Se la crescita sacculare è piccola, la malattia non può essere rilevata senza l'uso di speciali farmaci diagnostici. Ma è molto desiderabile farlo prima di romperlo..

Un sintomo comune è un rumore di natura intermittente e sistolica, che si sente nell'area di una formazione abbastanza ampia. Potresti anche notare un gonfiore pulsante sul collo che ha raggiunto una dimensione significativa..

  1. Rumore nella mia testa.
  2. Vertigini.
  3. Mal di testa che si verifica senza un motivo particolare.
  4. Insonnia, disturbi del sonno.
  5. Stanchezza costante, anche se il riposo è adeguato e adeguato.

Una formazione sacculare piena di sangue liquido ha una consistenza tesa. Se si formano coaguli di sangue, si avvertono aree dense.

Un altro sintomo caratteristico è un graduale aumento della frequenza e dell'intensificazione del mal di testa. Il cervello perde la sua capacità di funzionare normalmente.

I segni di patologia della parete arteriosa sono diversi:

  1. Dolore nella regione del cuore.
  2. Tagliando gli occhi, la vista si deteriora.
  3. Pupille dilatate.
  4. Voce rauca.
  5. Intorpidimento degli arti.
  6. Coordinazione alterata.
  7. La pulsazione nella testa.
  8. Sensazioni dolorose al collo, dietro la testa, alle spalle.
  9. Dispnea.

L'arteria carotide dilatata può premere su:

  • Trachea.
  • Esofago.
  • Laringe.
  • Gola.

Questo causa sintomi:

  1. Disfonia.
  2. Dispnea.
  3. Sanguinamento dal naso.
  4. Faccia blu.
  5. Paresi e paralisi.

Aneurisma dell'arteria carotide (collo): sintomi e cause, opzioni di trattamento e prognosi di vita

E i disturbi vascolari natomici rappresentano un enorme pericolo per la vita e la salute del paziente. Allo stesso tempo, è estremamente raro che le deviazioni del piano organico diano sintomi chiari fino a quando non è troppo tardi..

Un aneurisma dell'arteria carotide è una deviazione a flusso latente, la cui essenza è un'espansione anormale, sporgenza della parete del vaso da uno o entrambi i lati contemporaneamente (diffusamente).

Il quadro clinico non è abbastanza specifico e talvolta è completamente assente. La seconda opzione è molto più pericolosa.

Il decorso silenzioso prima o poi finirà con la rottura della formazione vascolare, una massiccia emorragia e la morte del paziente in pochi secondi.

Pertanto, si consiglia di sottoporsi a regolari esami preventivi, soprattutto quando ci si trova in un gruppo ad alto rischio.

Il trattamento è sempre rigorosamente chirurgico. In casi eccezionali, viene mostrata l'osservazione dinamica, ma non c'è mai una regressione indipendente. È impossibile.

Le previsioni dipendono in gran parte dalla forma dell'anomalia, dalla sua localizzazione, dalla qualità della diagnostica eseguita e dall'efficacia del trattamento chirurgico..

Meccanismo di sviluppo

L'arteria carotide si trova nella parte laterale del collo, originando nello sterno, nella regione succlavia. Situato su entrambi i lati.

Si trova abbastanza in alto sopra il livello di altri tessuti, il che causa una maggiore influenza di fattori negativi su di esso.

La diagnosi descritta si basa su un gruppo di deviazioni. L'aneurisma non è primario, è sempre secondario.

Se consideriamo la questione a livello globale, possiamo distinguere un gruppo di momenti patogenetici:

  • Aterosclerosi. La base di un difetto organico. La linea di fondo è il restringimento dell'arteria stessa o il blocco di essa con placche di colesterolo. Man mano che il disturbo progredisce, si verificano costantemente danni minori allo strato interno del vaso, l'endotelio.
  • Il secondo processo patologico è l'ipertensione. Aumento stabile della pressione sanguigna. Non necessariamente una malattia, possiamo parlare di un aumento sintomatico degli indicatori del tonometro. Con uno stress eccessivo sulle pareti dei vasi sanguigni, si "consumano" rapidamente, perdono la loro elasticità, diventano fragili e flessibili.

Se c'è una combinazione dei due momenti indicati, e ipertensione e aterosclerosi, il processo procede in modo più aggressivo. È possibile formare non solo aneurismi.

Inoltre, lo schema è standard. Le pareti diventano morbide, resistono male all'esposizione. C'è un aumento del lume, prolasso o spinta dell'endotelio e dello strato intermedio verso l'esterno.

La nave si dilata in modo anomalo. Unidirezionale (aneurisma sacculare) o su tutto il diametro (disturbo diffuso o fusiforme).

Nel tempo, l'istruzione aumenta di dimensioni. In circa il 10-15% dei casi in futuro, un anno o anche due, non ci sarà alcuna dinamica.

Il diametro della struttura non cambia, i rischi sono approssimativamente allo stesso livello del 20% (rottura di un'anomalia vascolare e morte per emorragia massiva).

Tuttavia, la maggior parte delle situazioni è associata alla rapida progressione del difetto. A causa della natura turbolenta del flusso sanguigno nelle strutture alterate, c'è un aumento della pressione locale nell'arteria carotide e una distruzione ancora maggiore delle pareti, distrofia (assottigliamento).

Con l'accumulo di una certa massa critica, si verifica la morte. Il primo soccorso per una rottura non ha molto senso anche in terapia intensiva.

Classificazione

L'aneurisma può essere digitato per molte ragioni. Non tutti hanno importanza pratica, alcuni sono usati dai teorici per una comprensione più accurata della natura del fenomeno.

Secondo il principale metodo di differenziazione, tre tipi di difetti si distinguono per forma:

  • Aneurisma sacculare dell'arteria carotide. Si caratterizza per la sporgenza del muro rigorosamente su un lato. L'istruzione è stabile, non cambia forma e carattere, cresce a ritmi diversi, dipende dalle caratteristiche dell'organismo. Presenta meno difficoltà nel trattamento chirurgico. Possibilità di osservazione dinamica.
  • Aneurisma fusiforme. È accompagnato da una crescita diffusa, uniforme o asimmetrica delle pareti lungo l'intero diametro del vaso. È caratterizzato da un alto rischio di rottura, progredisce più velocemente rispetto al tipo precedente. Più difficile da curare, perché sono necessarie protesi o estesi interventi di chirurgia plastica dell'area.
  • L'aneurisma fusiforme è un tipo di aneurisma fusiforme con una forma e una struttura instabili. Può cambiare di dimensione, sporgere in una direzione o nell'altra. È un incrocio tra le specie sopra descritte (si riferisce formalmente alla seconda, come notato).

Richiede un'attenta osservazione, perché i medici non sono sempre in grado di rilevare a prima vista le dimensioni della formazione. E questo è irto di un errore durante il trattamento chirurgico: volumi insufficienti di escissione dei tessuti influenzeranno l'effetto.

In base al corso, vengono chiamati altri due tipi di aneurisma:

  • Simile a un tumore. È accompagnato da una crescita stabile dell'istruzione senza rotture e sanguinamento. Di conseguenza, un aumento costante delle dimensioni porta alla compressione di vene, altri tessuti e dolore. È lo stesso pericolo.
  • Apoplettico. Si fa sentire da emorragie minori, ematomi.

Sulla base della struttura, si distinguono formazioni monocamerali (hanno una struttura solida e singola, come suggerisce il nome) e un difetto multiplo (costituito da più camere contemporaneamente, che sono delimitate l'una dall'altra da ponti di fibrina). Il secondo in forma ricorda un lampone o un tumore classico.

Per dimensione, è suddiviso in microaneurismi, ordinari o tipici, grandi e giganti. La linea in questo caso è sottile. Non esiste un calcolo esatto, paradossalmente.

Pertanto, nello stesso caso, la digitazione per diametro sarà diversa. Il medico procede non da una caratteristica di classificazione formale, ma da una situazione reale, decide sulla tattica della terapia.

Sulla base della localizzazione, viene chiamato l'aneurisma dell'arteria carotide comune, esterna e interna (ICA). Nel secondo caso, parlano spesso della forma di un'anomalia vascolare del cervello..

Inoltre, questa varietà è più suddivisa in tipi separati. Questo metodo è ampiamente utilizzato dai medici per valutare la posizione dell'anomalia, sviluppare vie di accesso.

Si possono distinguere forme acute e croniche di aneurismi. I primi procedono rapidamente, spesso il paziente non ha tempo per capire nulla o apprende la diagnosi all'ultimo momento.

Ci sono possibilità di una cura, ma è più probabile che si tratti di un incidente, perché nessuno esegue la diagnostica, non sembra esserci motivo di preoccupazione. Il tipo cronico è caratterizzato da un corso classico e graduale.

Infine, possiamo parlare dei cosiddetti aneurismi migratori delle arterie del collo. In effetti, stiamo parlando di una vasta area di coinvolgimento nel processo patologico. Pertanto, sembra che l'attenzione si stia spostando continuamente. In effetti, non è così.

Sintomi

Il quadro clinico dipende dallo stadio, dalle dimensioni, dalla localizzazione del difetto anatomico, nonché dalle caratteristiche individuali del corpo del paziente.

Nel periodo iniziale, mentre l'educazione non è grande, non ci sono manifestazioni, quindi la diagnosi è un puro caso. Ma di grande successo. Questa fase è ideale per la terapia..

Man mano che la progressione progredisce, si riscontrano segni aspecifici che possono indicare qualcosa di diverso da un aneurisma:

  • Insonnia. Le violazioni non sono sempre così gravi da danneggiare in modo significativo il paziente. Risvegli notturni più frequenti del solito, sono possibili insoddisfazione per il processo.
  • Debolezza, astenia. È accompagnato da una spiccata componente apatica. È impossibile fare qualsiasi cosa. Né il lavoro, né l'adempimento dei doveri domestici sono in discussione. Di nuovo, non sempre.
  • Mal di testa. Intensità da media a bassa. In ogni caso, è dolorosamente tollerato dal paziente. Poiché dura a lungo, non può essere rimosso con mezzi improvvisati. Persiste anche di notte. Questo dovrebbe allertare la persona.
  • Vertigini. Vertigine. Brevi attacchi. Ma appaiono regolarmente.
  • Rumore nelle orecchie. Squillo, cigolio.
  • Nebbia in vista.

Tutti questi segni indicano ischemia cerebrale, possibile malattia cerebrovascolare, alterazione del flusso sanguigno nel bacino basilare.

È difficile dire senza diagnostica quale sia il problema principale. Si consiglia di contattare immediatamente un cardiologo.

Non appena la malattia progredisce a un certo livello, si sviluppano sintomi focali e di terze parti.

I primi sono dovuti a una violazione del trofismo (nutrizione) delle regioni del cervello.

Se l'arteria carotide sinistra è interessata:

  • Anomalie del linguaggio. Dal tipo di inibizione. È difficile per una persona pronunciare le parole. Formalmente, l'abilità viene preservata.
  • Perdita della metà del campo visivo in entrambi gli occhi. Le regioni temporali di solito scompaiono simmetricamente.
  • Convulsioni epilettiche con convulsioni tonico-cloniche, perdita di coscienza. Breve termine.
  • Sensazione di pelle d'oca in esecuzione sul collo, arti.

Se è interessata l'arteria carotide destra:

  • Disturbi digestivi.
  • Vertigini, dolore nelle localizzazioni occipitali, temporali e frontali.
  • Perdita di conoscenza.
  • Agitazione psicomotoria, raramente - disturbi comportamentali.
  • Convulsioni Mioclonico, spasmi. Come i tic, l'ipercinesia.

Quando l'aneurisma raggiunge grandi dimensioni, si verifica un effetto di massa: compressione della trachea, della glottide e di altre strutture.

Quindi si formano segni secondari:

  • Forte dolore al collo.
  • Incapacità di deglutire, disfagia dovuta alla compressione dell'esofago.
  • Disfunzione respiratoria.
  • Disfonia, nessuna voce.
  • Faccia blu. Il risultato della compressione della vena giugulare.
  • Paralisi, paresi. Con il coinvolgimento delle fibre nervose nel processo patologico, che sono responsabili della conduzione di un segnale ai tessuti.
Attenzione:

Le emergenze acute causano la perdita di coscienza. Può essere preceduto da mal di testa, ansia, eccitazione motoria.

Le ragioni

I fattori di sviluppo sono molteplici, in alcuni casi può essere coinvolto un gruppo di momenti, il che complica solo la diagnosi.

Un elenco indicativo dei fenomeni più comuni:

  • Ipertensione arteriosa Provoca un aumento stabile della pressione nel letto, questo porta ad un'usura accelerata dei vasi sanguigni, una rapida degenerazione e distruzione dei tessuti a livello cellulare.
  • Aterosclerosi. Restringimento delle arterie e, di conseguenza, aumento della pressione in tutto il sistema.
  • Ictus posticipato.
  • Malattie parassitarie. Una ragione piuttosto rara, ma possibile. Con blocco (chiusura parziale) del lume dell'arteria carotide. La pressione aumenta, il che porta alla distruzione dei tessuti. L'essenza è identica a quella dell'aterosclerosi.
  • Malattie del profilo otorinolaringoiatrico (infiammazione della faringe, dei canali uditivi, dei seni). Può provocare lesioni a basso sintomo del rivestimento interno delle arterie, la cosiddetta vasculite.
  • Periartrite, altre patologie di natura autoimmune, associate a una lesione predominante del tessuto connettivo.
  • Tubercolosi.
  • Sifilide in una fase avanzata.

Inoltre, un gruppo di malattie cardiache può essere nominato come causa: da un infarto al fallimento, miocardite e altre condizioni di un piano organico disfunzionale.

Il motivo è un deterioramento della qualità del flusso sanguigno, picchi di pressione sanguigna.

Il fattore di sviluppo viene identificato per prescrivere un corso efficace, è impossibile eseguire una terapia di alta qualità senza determinare l'eziologia, parleremo di misure inutili sintomatiche.

Diagnostica

Passa sotto la supervisione di un cardiologo. Il problema ha molte insidie, quindi è imperativo che sia richiesta la consultazione di un chirurgo vascolare, che opera meglio, per valutare la necessità di misure radicali al momento.

Lo schema standard di esame del paziente consiste nelle seguenti azioni dei medici:

  • Interrogatorio orale per identificare i reclami e fare un elenco dei sintomi, quadro clinico. Poiché l'aneurisma dell'arteria carotide all'inizio non si manifesta in alcun modo, questo metodo non sempre dà un effetto. Svolge un ruolo chiave nelle fasi avanzate.
  • Prendendo l'anamnesi. Malattie passate, stile di vita, abitudini, storia familiare e altri momenti. Persegue l'obiettivo di stabilire un'eziologia approssimativa. È necessario scoprire l'origine come parte della prevenzione delle ricadute. Anche un aneurisma trattato può ripresentarsi, già in un luogo diverso, se la causa rimane intatta.
  • Misurazione della pressione sanguigna. Indicatori al di sopra del normale in quasi tutti i casi.
    Per una valutazione più accurata, il monitoraggio Holter giornaliero viene eseguito utilizzando un monitor programmabile automatico. Questo è un metodo non invasivo, sicuro e più informativo per valutare i livelli di pressione sanguigna nel tempo entro 24 ore.
  • Elettrocardiografia. Studi dell'attività funzionale delle strutture cardiache. Mostra le minime deviazioni del ritmo, che a loro volta possono indicare difetti, disturbi di diverso tipo.
  • Ecocardiografia. Utilizzato per diagnosticare difetti organici nelle strutture cardiache.
  • Ultrasuoni dell'arteria carotide. Se altri studi mirano piuttosto a identificare la causa del difetto acquisito, questa tecnica viene utilizzata per stabilire la presenza di un aneurisma. Viene valutata anche la morfologia dell'educazione: dimensione, struttura, carattere, localizzazione.
  • Angiografia, ecografia Doppler. Permette di considerare il problema in un aspetto funzionale. Come scorre il sangue nell'arteria alterata e quanto è buono il passaggio del tessuto liquido attraverso il vaso.
  • Diagnostica MRI. È usato in casi difficili e controversi o se il medico vuole giocare sul sicuro. Visualizza i tessuti in grande dettaglio.
  • Elettroencefalografia. Se necessario.

Questo è per lo più sufficiente. La diagnostica viene eseguita in breve tempo, non puoi esitare. La probabilità di un'emergenza fatale è alta.

Trattamento

La terapia è rigorosamente chirurgica. Nessun altro metodo è conosciuto oggi. In alcuni casi, se l'aneurisma è piccolo (meno di un centimetro), è possibile una scelta di tattiche di osservazione.

Ma fino ad ora, i medici non possono raggiungere un consenso su questo metodo. Questo è comprensibile, data la pericolosità del processo patologico..

Con la rapida crescita dell'aneurisma, è definitivamente prescritto un intervento radicale.

L'urgenza dipende dal tipo di difetto anatomico e da una serie di altri fattori.

Il periodo massimo per il quale il trattamento può essere posticipato è di 3-4 settimane, e anche allora non sempre. A volte vengono contati i giorni.

Vengono utilizzati tre metodi di terapia chirurgica:

Il primo è l'escissione totale dell'area interessata dall'aneurisma e dalle sue protesi. Dà i migliori risultati, richiede alte qualifiche del chirurgo operativo.

Il secondo è la resezione dell'area anormale. Questa è una misura forzata, perché durante la terapia non viene eseguita la rimozione completa della formazione..

La massima area accessibile viene asportata, le protesi sostituiscono i tessuti alterati. Un prerequisito è l'eliminazione del pericolo.

Se rimosso in modo insufficiente, il rischio di rottura e sanguinamento rimane.

Se le protesi a tutti gli effetti sono impossibili, viene mostrato lo shunt: la creazione di percorsi sanguigni artificiali.

Con una piccola dimensione dell'aneurisma, puoi ricorrere alla tecnica endovascolare con l'introduzione di un catetere. Questa è un'operazione poco traumatica, ben tollerata, ma difficile dal punto di vista di un medico..

I metodi conservativi non hanno effetto, sono una perdita di tempo. Pertanto, con lo sviluppo della patologia, si raccomanda di accettare un intervento chirurgico se lo specialista lo ritiene appropriato e necessario.

Il trattamento dell'aneurisma dell'arteria carotide del collo viene effettuato per modi radicali, questo approccio è una garanzia del ripristino dell'integrità anatomica e della vitalità funzionale del vaso.

Una condizione preliminare e indispensabile è l'eliminazione della causa principale della patologia. Le opzioni sono già possibili qui.

L'uso di farmaci antipertensivi, statine per rimuovere il colesterolo in eccesso ed eliminare le placche aterosclerotiche, l'uso di altri farmaci.

Previsione

Con la diagnosi precoce dei tessuti alterati - favorevole. Le fasi intermedie sono le stesse.

Gli aneurismi di grandi dimensioni sono difficili perché sono difficili da rimuovere completamente. Tuttavia, con le qualifiche adeguate di uno specialista, le possibilità di recupero sono elevate..

Scarsa prognosi in un solo caso: rottura dell'istruzione, emorragia interna.

La protrusione aneurismatica della parete dell'arteria carotide è un difetto organico, poco sintomatico, si comporta tranquillamente fino a un certo momento. Richiede un trattamento rapido. Non ci sono altre opzioni oltre alla chirurgia.


Articolo Successivo
ALT e AST nell'analisi del sangue