Trattamento e intervento chirurgico per rimuovere un aneurisma cerebrale: rischi e conseguenze


L'aneurisma è una formazione patologica sotto forma di un'espansione locale dell'arteria sanguigna del cervello dovuta a una parete vascolare debole, anelastica e assottigliata. La malattia è grave e può essere fatale. È pericoloso per la rottura della nave nel sito di espansione, dopo di che si verifica un'emorragia subaracnoidea o intracerebrale.

Aneurisma sui risultati dell'angiografia.

Fino al momento della crisi, la malattia può svilupparsi in modo asintomatico, a volte dare lievi sintomi neurologici, che possono essere facilmente confusi con altre malattie non pericolose. Spesso una persona non dà per scontato di avere una "bomba" nella sua testa, che è stata "nascosta" per anni, ma può esplodere in qualsiasi momento. Dopo che la nave è esplosa e il sangue ne è stato versato, riempiendo le strutture del cervello, l'aneurisma si è già manifestato in piena forza. I segni fondamentali di un'emorragia che si è verificata sono un improvviso, forte mal di testa e perdita di coscienza. Sfortunatamente, la consegna tardiva delle cure mediche di solito finisce in tragedia..

La malattia può manifestarsi a qualsiasi età, ma è più comune nei giovani (20-45 anni) e nelle persone di mezza età (45-60 anni). La percentuale generale di morbilità nella popolazione adulta varia dallo 0,3% al 5%; nei bambini gli aneurismi sono un fenomeno molto raro. Secondo le statistiche, a causa di un'emorragia cerebrale improvvisa dovuta ad aneurismi, il 30-50% delle persone muore, il 15-30% diventa disabile e solo il 20% circa torna a una capacità lavorativa relativamente normale. Sì, i numeri sono deludenti, ma con una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo, anche una focalizzazione così formidabile nel cervello può essere neutralizzata con successo.

Cosa può influenzare la formazione di un aneurisma vascolare, che tipo è, come prevenire una tragedia, è importante che tutti lo sappiano. Quindi, andiamo alla cosa principale in dettaglio..

Le ragioni per lo sviluppo di aneurismi

Fattori sfavorevoli che aumentano i rischi di una grave malattia sono le conseguenze di alcune patologie e stile di vita, questi sono:

  • eventuali malattie del tessuto connettivo (colpiscono i vasi, rendendoli deboli e anelastici);
  • ipertensione arteriosa e ipertensione (l'ipertensione aumenta il carico sulle formazioni vascolari, portando a un allungamento eccessivo delle loro pareti);
  • dipendenza da fumo, alcol, droghe (sotto l'influenza di sostanze tossiche, i tessuti vascolari vengono attivamente distrutti, il che è irto del verificarsi di un aneurisma, un rapido aumento del suo volume e stimolazione della rottura);
  • danno meccanico (trauma cranico), provocando cambiamenti funzionali e degenerativi nelle arterie cerebrali;
  • fenomeni aterosclerotici e infettivi (meningite, infezione fungina, endocardite, ecc.), Di cui soffre notevolmente la qualità della componente arteriosa del cervello;
  • neoplasie intracraniche di forma benigna o maligna (violano la forza delle pareti vascolari, possono accelerare la rottura di un aneurisma esistente).

Un fattore genetico è spesso responsabile della formazione di aneurismi cerebrali. Tu e tutti i membri della famiglia dovreste essere urgentemente esaminati se è noto che uno dei vostri parenti diretti è associato a questa diagnosi.

Classificazione degli aneurismi cerebrali

Gli aneurismi vascolari del cervello in neurochirurgia sono generalmente classificati in base alla loro posizione, forma, dimensione e numero di camere nella formazione. Consideriamo ogni parametro.

  1. Su base locale, la protrusione patologica è:
  • arteria cerebrale / connettiva anteriore (si verifica nel 45% dei casi);
  • divisione interna dell'arteria carotide (nel 30%);
  • arteria cerebrale media (20%);
  • bacino vertebro-basilare (4-5%);
  • tipo misto - 2 o più parti della rete vascolare sono colpite contemporaneamente (più focolai vengono diagnosticati nel 10% dei pazienti, mentre il restante 90% ha un singolo aneurisma).
  1. In termini di forma, gli ingrandimenti aneurismatici sono suddivisi in:
  • sacculare (sacculare) - il tipo più comune di formazioni (98%), più di altre incline alla perforazione;
  • fusiforme (fusiforme) - tipo di formazioni meno aggressive e rare, nella struttura di tutti gli aneurismi è solo del 2%;
  • esfoliante - formato nello spazio intercalare della parete vascolare, che è sorto a causa della connessione allentata dei suoi strati, dove il sangue entra sotto pressione (nelle arterie della base del cervello, si sviluppano nei casi più isolati).
  1. Il rigonfiamento della parete arteriosa può essere:
  • insignificante o piccolo - fino a 4 mm;
  • normale o medio - 5-15 mm;
  • grande - 16-24 mm;
  • gigante - da 25 mm e oltre.
  1. L'aneurisma si distingue per il numero di camere:
  • monocamera - consiste di una camera (struttura tipica);
  • multicamera: la sua crescita si verifica con la formazione di diverse cavità.

Gli esperti hanno stabilito il modello di sviluppo della patologia negli uomini e nelle donne adulti. La popolazione maschile ha 1,5 volte meno probabilità di soffrirne rispetto alla popolazione femminile. Nell'infanzia, al contrario, la malattia predomina leggermente più spesso nei ragazzi che nelle ragazze (rapporto 3: 2). I giovani hanno la stessa epidemiologia.

Rappresentazione schematica dei fuochi, a seconda della posizione.

Sintomi dell'aneurisma cerebrale

Come abbiamo notato in precedenza, nella maggior parte dei casi, l'aneurisma non si manifesta clinicamente fino a quando non si verifica la fase acuta di rottura. Ma a grandi dimensioni, quando l'attenzione preme seriamente sulle strutture vicine e interrompe la trasmissione degli impulsi nervosi, di solito si avvertono sintomi neurogenici. Poiché un aneurisma cerebrale mette in pericolo la vita di una persona, è importante identificarlo nelle prime fasi, ma il problema è che a nessuno viene mai in mente di recarsi in ospedale senza lamentele o lamentele minime.

I medici esortano ogni adulto, soprattutto dopo i 35 anni, a sottoporsi ad una diagnosi di vasi cerebrali almeno una volta all'anno per il proprio bene.

Ora daremo voce a tutti i possibili segni clinici, che iniziano principalmente a disturbare con volumi pericolosi di un difetto inesploso, quando i nervi cranici sono interessati:

  • dolore nella zona degli occhi, visione ridotta o offuscata;
  • deficit uditivo (perdita, sensazione di rumore),
  • raucedine della voce;
  • intorpidimento, debolezza, dolore lungo il nervo facciale, di solito su un lato del viso;
  • spasmo muscolare al collo (incapacità di toccare il petto con il mento);
  • crampi muscolari scheletrici;
  • debolezza in un braccio o una gamba;
  • ridotta sensibilità, alterata percezione tattile in alcune aree della pelle;
  • problemi con il coordinamento;
  • vertigini, nausea;
  • sonnolenza irragionevole o, al contrario, insonnia;
  • ritardo dei movimenti e dell'attività mentale.

Per escludere o determinare la patologia, sottoporsi immediatamente a una visita medica mirata se si nota almeno un sintomo!

Conseguenze di un aneurisma non trattato

Se la nave si rompe, il sangue viene versato nel cervello, la specificità dei segni clinici è più specifica e più pronunciata. Lo scenario patognostico inerente allo shock aneurismatico è il seguente:

  • mal di testa intenso e improvviso che si diffonde rapidamente e raggiunge un terribile picco di dolore;
  • nausea, vomito ripetuto;
  • depressione della coscienza di durata variabile;
  • sindrome meningea;
  • possono verificarsi convulsioni che assomigliano a crisi epilettiche;
  • a volte un aumento della temperatura corporea generale, tachicardia, aumento / diminuzione della pressione sanguigna;
  • con emorragia massiccia a causa della profonda inibizione nella corteccia cerebrale, una persona cade in coma con funzione respiratoria compromessa.

Chi è capitato accanto a una tale vittima (un semplice passante, amici o parenti), ne tenga conto! La vita di una persona ora dipende dalla velocità della tua reazione. L'emergere del complesso di sintomi descritto (i segni principali all'inizio della rottura sono i primi 3 punti) è un segnale per chiamare immediatamente una brigata di ambulanze. Medici qualificati forniranno un adeguato primo soccorso al paziente sul posto, lo porteranno in una struttura medica per un esame completo e riceveranno una terapia di emergenza.

Misure diagnostiche

L'esame, che consente di diagnosticare l'aneurisma cerebrale, si basa sull'uso di una diagnostica complessa. Un approccio integrato consentirà di identificare la malattia, stabilirne la causa, la zona esatta dell'epicentro, il numero di lesioni, il tipo, la dimensione, il rapporto con il cervello e altre arterie.

Se non parliamo delle pause già intervenute, ma dell'intenzione del paziente di essere visitato per verificare lo stato dei vasi, la visita inizia con un appello a un neurologo. Il medico, dopo aver ascoltato a fondo la storia del paziente, esegue un esame fisico generale, tra cui:

  • palpazione di singole parti del corpo per identificare le aree dolorose;
  • percussioni o percussioni di parti del corpo per determinare lo stato degli organi interni testati in base alla natura del suono;
  • auscultazione, che aiuta a sentire rumori anomali nel cuore, arteria carotide come segno indiretto di un aneurisma cerebrale;
  • misurazione della pressione standard, che consente di valutare il livello di pressione sanguigna nelle arterie;
  • valutazione della frequenza cardiaca, frequenza respiratoria (spesso deviazioni patologiche di questi parametri indicano displasia dei tessuti connettivi, processi infettivi);
  • test neurologici, la cui essenza è lo studio di tendini, muscoli, riflessi cutanei, funzioni motorie del sistema muscolo-scheletrico, grado di sensibilità degli arti e del tronco, ecc..

Sulla base di tutti i metodi elencati di valutazione preliminare della condizione, è ancora impossibile fare una diagnosi. Tutti questi metodi possono indicare solo in modo puramente ipotetico la possibile (imprecisa) presenza di questa malattia quando vengono rilevati fattori di rischio. Pertanto, lo specialista scrive quindi le istruzioni per le procedure diagnostiche di base: il passaggio di metodi strumentali per visualizzare le strutture del cervello. Sono eseguiti su dispositivi speciali:

  • tomografia computerizzata (TC);
  • risonanza magnetica per immagini (MRI);
  • angiografia cerebrale.

L'angiografia standard è la più vantaggiosa in termini di convenienza per i pazienti che desiderano sottoporsi a un primo esame preventivo. La sua precisione è, ovviamente, inferiore a quella della promettente TC e risonanza magnetica. Tuttavia, l'esame angiografico affronta con successo anche il compito di identificare gli aneurismi, fornendo informazioni sulla posizione, il tipo e la scala di espansione. Ma per i pazienti ricoverati in ospedale con segni di una nave rotta o di un'emorragia di lunga data, lo standard di diagnosi è l'uso di tutte queste procedure. Insieme a loro, vengono eseguite l'elettroencefalografia (EEG) e l'ecografia Doppler transcranica (TCD).

Principi di primo soccorso

Prima dell'arrivo dei medici, coloro che sono vicini al paziente dovrebbero essere in grado di fornirgli il primo soccorso di base. Le istruzioni per misure urgenti volte a salvare vite umane prima della visita del medico sono chiaramente delineate di seguito..

  1. Posare la vittima su una superficie piana, la testa deve essere in posizione elevata. Una posizione alta della testa aiuterà a migliorare la circolazione venosa, prevenendo così il rapido accumulo di liquido nei tessuti cerebrali e l'edema cerebrale..
  2. Creare le condizioni per un buon apporto di aria fresca nel sito dell'incidente clinico. Ed è estremamente importante liberare il collo dalle cose costrittive, ad esempio togliere una cravatta, un fazzoletto da collo, slacciare i bottoni di una camicia, ecc. Tale misura aiuterà a mantenere le funzioni della circolazione sanguigna e rallenterà il processo di morte di massa delle cellule nervose.
  3. Se la persona malata sviene, è necessario eseguire un controllo delle vie aeree per la pervietà. Con la testa gettata all'indietro, è necessario premere sulla fronte estendendo contemporaneamente la mascella inferiore, afferrando il mento dal basso. Dopo aver aperto la bocca del paziente, eseguire una revisione della cavità orale (con le dita) per la presenza di contenuti estranei, affondamento della lingua. Le protesi rimovibili devono essere rimosse, se presenti. Per evitare che una persona soffra di vomito, rimetti la testa su un cuscino alto, girandolo su un lato.
  4. Per prevenire l'edema cerebrale e ridurre il volume dell'emorragia, è importante applicare impacchi di ghiaccio sulla testa (è possibile utilizzare cibi congelati, impacchi di ghiaccio, ecc.).
  5. Se possibile, vale la pena osservare il cambiamento della pressione sanguigna usando un tonometro, oltre ad ascoltare il battito cardiaco e monitorare la respirazione. Se, in assenza di medici, una persona ha smesso di respirare o il suo cuore ha smesso di battere, iniziare urgentemente le misure di rianimazione (respirazione artificiale, compressioni toraciche). Senza di loro, in questa situazione, il rischio di una tragica fine è enorme..

Sfortunatamente, anche tutte queste misure non sono sempre efficaci dopo la rottura di un aneurisma. Per alcuni, la morte arriva alla velocità della luce, nei primissimi minuti. Ma senza attrezzature mediche speciali e conoscenze professionali, è difficile capire cosa sta succedendo nel corpo. Pertanto, è prezioso non perdere l'autocontrollo e la fiducia nel risultato. Continua a lottare per la vita incessantemente finché il paziente non viene consegnato personalmente agli specialisti.

Intervento chirurgico per rimuovere un aneurisma cerebrale

La tecnica medica (chirurgica o non chirurgica) è determinata da medici di profilo ristretto individualmente sulla base di dati diagnostici. Per piccoli aneurismi che non progrediscono, possono essere suggerite tattiche conservative. Il loro scopo è ridurre il potenziale di crescita dell'istruzione, ridurre il rischio di rottura e alleviare i sintomi neurologici. La terapia non invasiva fornisce al paziente farmaci di alta qualità che hanno un effetto di supporto a causa di:

  • agenti vasocostrittori;
  • cardiotonisti con effetto antipertensivo;
  • farmaci antiepilettici;
  • pillole per il dolore;
  • dopaminolitici (per vomito, nausea).

I piccoli aneurismi che non possono essere operati richiedono un monitoraggio costante. Allo stesso tempo, gli esperti avvertono che è impossibile sbarazzarsene in modo conservativo. Pertanto, l'approccio principale per eliminare la malattia e le sue conseguenze è il trattamento neurochirurgico, cioè una sorta di operazione su un vaso problematico del cervello..

A sinistra c'è lo stato prima dell'operazione, a destra - dopo.

La scelta del tipo di intervento chirurgico dipende dalle indicazioni, dalla posizione, dall'integrità, dalle caratteristiche anatomiche dell'aneurisma vascolare, dalle condizioni generali del paziente, dal grado di minaccia alla vita e dalle capacità tecniche del centro neurochirurgico. L'intervento può essere eseguito secondo una delle tattiche chirurgiche.

  1. Chirurgia endovascolare: un microcatetere viene inserito nella cavità del vaso (all'interno) mediante accesso percutaneo (senza aprire il cranio) sotto controllo a raggi X per installare uno stent o una bobina vascolare. I dispositivi "spengono" completamente o subtotalmente l'arteria dal flusso sanguigno. Nel tempo, l'aneurisma si trombizza e diminuisce di dimensioni.
  2. Microchirurgia (aperta sotto il controllo di un microscopio): viene eseguita una craniotomia economica, seguita dall'isolamento dell'arteria portante e dall'occlusione applicando una clip alla base del collo dell'aneurisma. Clipping (sulla parte superiore del vaso) consente di spremere il collo aneurismatico, escludendo così il difetto vascolare dal flusso sanguigno e riducendo al minimo la probabilità della sua rottura.

Video dell'operazione per il trattamento endovascolare dell'aneurisma neurovascolare del cervello:

Sia le operazioni terapeutiche che profilattiche e gli interventi per un aneurisma rotto sono un processo intraoperatorio complesso che richiede la massima esperienza da un microchirurgo, una straordinaria padronanza delle nuove tecnologie neurochirurgiche e un set completo impeccabile dell'unità operativa..

Video di un'operazione di rimozione aperta:

La Repubblica Ceca è uno dei pochi paesi al mondo in cui le tecniche della moderna neurochirurgia cerebrale minimamente invasiva sono state padroneggiate e perfezionate, la gestione postoperatoria dei pazienti è al suo meglio. I neurochirurghi cechi eseguono manipolazioni con precisione gioiello anche in punti del cervello difficili da raggiungere, senza ricorrere a tecniche aperte aggressive. Si noti che il costo della neurochirurgia e della riabilitazione nella Repubblica Ceca è parecchie volte inferiore rispetto a Germania e Israele.

Aneurisma cerebrale

Descrizione

Aneurisma dei vasi cerebrali - caratteristiche della malattia

L'aneurisma è una malattia molto pericolosa associata a una ridotta circolazione cerebrale. Con esso, si verifica la sporgenza della sezione dell'arteria. Ciò può accadere per vari motivi e la patologia si sviluppa a qualsiasi età, sebbene sia molto rara nei bambini. Le statistiche mostrano che la malattia si sviluppa più spesso nelle donne. Per ragioni sconosciute, una grande percentuale di pazienti con aneurismi è registrata in Giappone e Finlandia..

Il pericolo della malattia è che è difficile da diagnosticare. È spesso asintomatico e viene rilevato solo quando l'aneurisma si rompe. Senza un trattamento tempestivo, questa condizione può essere fatale, perché provoca sanguinamento intracranico o emorragia. Attualmente, non esistono metodi efficaci per prevenire l'aneurisma; si può solo provare a ridurre la probabilità della sua rottura. La malattia viene trattata principalmente con l'aiuto della chirurgia. È molto importante essere attenti alle proprie condizioni e consultare un medico se compaiono sintomi di disturbo..

Descrizione della malattia

Secondo l'ICD, l'aneurisma cerebrale appartiene al gruppo delle malattie del sistema circolatorio. Durante la sua formazione, si verificano danni alla parete del vaso. Una parte sporge, formando un sacco pieno di sangue. Può premere sui vasi e sui nervi vicini, causando vari disturbi neurologici.

Ma nella maggior parte dei casi, l'aneurisma non causa disagio al paziente. Il pericolo sta nel fatto che la parete della nave nel sito di protrusione diventa più sottile e in determinate condizioni può rompersi. In più della metà dei casi, questa condizione porta alla morte del paziente..

Un aneurisma può formarsi su quasi tutte le navi. Ma il più delle volte la protrusione si verifica vicino alla base del cranio. Tali aneurismi arteriosi dei vasi cerebrali sorgono a causa del fatto che la pressione sanguigna è più alta qui che in altri vasi. E se c'è un leggero danno a uno degli strati della parete arteriosa, parte di esso si gonfia sotto la pressione del sangue.

Tipi di aneurismi cerebrali

Per descrivere la malattia in modo più dettagliato e prescrivere il trattamento corretto, i medici distinguono molti tipi di aneurismi. Sono classificati in base al luogo di origine, in base alla forma e anche in base all'età di apparizione..

A volte c'è un aneurisma congenito dei vasi cerebrali, ma soprattutto è una malattia acquisita. Le sporgenze delle pareti dei vasi possono essere piccole, medie e grandi. È anche molto importante determinare dove si sta sviluppando l'aneurisma..

Secondo la forma, si distinguono diversi tipi di malattia; l'aneurisma sacculare si sviluppa più spesso sui vasi cerebrali. Si verifica a causa di una lesione locale della parete del vaso, nella zona della quale si forma un sacco pieno di sangue. Può crescere e rompersi in qualsiasi momento.

Quando si diagnostica e si sceglie il trattamento corretto, è importante sapere quanti aneurismi ha formato un paziente sui vasi. I difetti singoli sono i più comuni. Ma ci sono anche più aneurismi dei vasi cerebrali, a causa dei quali l'afflusso di sangue a determinate aree può essere interrotto..

Aneurisma dei vasi cerebrali: cause

Perché si verificano danni alle pareti dei vasi sanguigni? Può essere causato da molti fattori. La causa principale dello sviluppo dell'aneurisma è l'ipertensione. Con l'ipertensione, in qualsiasi momento, può verificarsi una sporgenza della parete del vaso in un punto debole. Perché si forma un tale difetto??

Dopo una lesione alla testa chiusa, si osserva spesso la dissezione della parete del vaso. In questo punto può formarsi un aneurisma. Difetti nelle pareti dei vasi sanguigni possono formarsi dopo l'infiammazione del rivestimento del cervello causata da un'infezione.

Lo sviluppo di aneurismi è anche provocato da varie malattie: tumori cancerosi, malattia del rene policistico, aterosclerosi e altri. Il danno vascolare può essere causato da un'infezione sistemica che si diffonde attraverso il sangue. Questa è, ad esempio, la sifilide o l'endocardite.

Diverse malattie genetiche o autoimmuni congenite causano l'indebolimento del tessuto connettivo. Questo crea anche i prerequisiti per il verificarsi di un aneurisma. L'uso di droghe e alcol, così come il fumo, interrompe la circolazione sanguigna e indebolisce le pareti dei vasi sanguigni, provocando la sporgenza delle loro aree.

A volte la malattia si sviluppa già alla nascita. Sebbene il numero di tali casi sia molto piccolo, si può dire che esiste una predisposizione al suo verificarsi. Ma il più delle volte, l'aneurisma cerebrale non viene ereditato da solo, ma sotto forma di anomalie genetiche e difetti del tessuto connettivo..

La manifestazione della malattia

Spesso, gli aneurismi nel cervello sono piccoli e non causano conseguenze negative. Il paziente può vivere a lungo senza accorgersi di questo difetto. Ma in alcuni casi, i sintomi dell'aneurisma sono gravi. Questo accade quando:

  • la dimensione dell'aneurisma è grande;
  • il paziente ha patologie nel lavoro del sistema cardiovascolare;
  • l'aneurisma è localizzato in una parte importante del cervello;
  • il paziente non rispetta le misure preventive.

Conseguenze dell'aneurisma cerebrale

La sporgenza di una parte della parete vascolare porta a vari disturbi nella salute del paziente. E più aneurismi nel cervello, peggio è. A cosa porta la formazione di una sacca sulla parete del vaso??

A causa di ciò, il flusso sanguigno rallenta e i tessuti dietro l'aneurisma sono meno forniti di ossigeno e sostanze nutritive. La turbolenza nel movimento del sangue aumenta il rischio di coaguli di sangue. Man mano che l'aneurisma cresce, comprime i tessuti, i vasi sanguigni e i nervi circostanti. Le conseguenze più pericolose si osservano durante la rottura.

Rottura dell'aneurisma cerebrale

Quando la parete del vaso si rompe, si verifica un'emorragia, che causa gravi danni al sistema nervoso, ictus emorragico e persino la morte. Pertanto, in presenza di questa malattia, è molto importante seguire le misure consigliate dal medico per prevenire un tale esito..

Vedere un medico in anticipo può prevenire l'emorragia. Per fare questo, è necessario seguire tutte le raccomandazioni: assumere i farmaci prescritti, mangiare bene, non sforzarsi troppo e sottoporsi a esami regolari.

Rimozione chirurgica dell'aneurisma

Dopo aver esaminato e determinato il tipo di malattia, il medico decide quale operazione utilizzare per il trattamento. Per prevenire la rottura dell'aneurisma, viene tagliato. Con l'aiuto di una clip di metallo, la gamba della sezione sporgente della nave viene pizzicata. Pertanto, l'aneurisma cerebrale viene spesso trattato. Nella maggior parte dei casi, il paziente diventa successivamente disabile. Dopo tale trattamento, è necessario osservare molte restrizioni, ma ciò non impedisce la comparsa di nuovi aneurismi..

In casi difficili, quando ci sono molte deformazioni, il ritaglio non aiuta. Quindi viene eseguita l'occlusione endovascolare degli aneurismi cerebrali. Uno speciale stent metallico viene inserito nella cavità risultante e protegge la parete del vaso dalla rottura. Il recupero dalla chirurgia può richiedere diversi giorni. Ma dopo, il paziente deve cambiare il suo stile di vita..

Conseguenze della chirurgia dell'aneurisma cerebrale

Tale trattamento riporta quasi completamente il paziente a una vita normale. Con una corretta riabilitazione dopo l'intervento chirurgico, le prestazioni sono completamente ripristinate. Se il trattamento viene eseguito in tempo, è possibile evitare il ripetersi della malattia. Per il controllo, è necessario sottoporsi regolarmente a visita da un medico..

A volte la chirurgia può causare complicazioni. Ciò accade più spesso nei pazienti anziani e debilitati con malattie croniche concomitanti. Forse lo sviluppo di un'ostruzione vascolare, i loro frequenti spasmi. Tutto ciò porta alla fame di ossigeno..

Gravidanza con aneurisma cerebrale

Il più pericoloso per la vita del paziente è un aneurisma rotto. E durante la gravidanza, la probabilità di un tale risultato aumenta. Dopotutto, tutti i cambiamenti che si verificano nel corpo di una donna si riflettono nei vasi. Inoltre, il volume del sangue aumenta in questo momento, il che può portare ad un aumento dell'aneurisma e alla sua rottura.

Il pericolo è che spesso una donna venga a conoscenza della presenza di un aneurisma più vicino alla metà della gravidanza e il trattamento chirurgico non può essere eseguito in questo momento. Pertanto, una donna deve essere costantemente sotto la supervisione di un medico..

La tempestività della visita dal medico è di fondamentale importanza in questa malattia. I sintomi dell'aneurisma non possono essere ignorati, poiché ciò può portare a conseguenze fatali.

Sintomi

Sintomi dell'aneurisma cerebrale

I medici distinguono i seguenti sintomi di aneurisma cerebrale:

Un forte deterioramento della vista;

Occhi spaccati;

Intorpidimento delle parti del corpo, principalmente su un lato;

Problemi di udito;

I medici raccomandano vivamente che se compare almeno uno di questi sintomi, si rechi immediatamente in ospedale, perché prima si trova un aneurisma, più facile sarà curare.

La cefalea con aneurisma cerebrale è molto spesso parossistica, simile all'emicrania. Il dolore è localizzato in luoghi diversi, ma soprattutto si manifesta nella parte posteriore della testa. Uno dei segni è considerato un rumore nell'area della testa di un carattere pulsante. Quando il flusso sanguigno accelera, il rumore aumenta.

Segni di aneurisma cerebrale, che non sono considerati i principali, ma a cui dovresti comunque prestare attenzione:

Rumori aspri nelle orecchie;

Forte dilatazione della pupilla;

Discesa della palpebra superiore;

Perdita dell'udito da un lato;

Problemi di vista come distorsione degli oggetti, velo nuvoloso;

Improvvisa comparsa di debolezza alle gambe.

Quando si rompe un aneurisma si osserva un dolore acuto insopportabile.

Molto spesso, l'aneurisma si verifica nei bambini, principalmente nei ragazzi sotto i due anni di età. Si trova nella fossa posterocranica ed è piuttosto grande. I sintomi sono simili a quelli degli adulti.

I motivi principali per cui può verificarsi un aneurisma dei vasi cerebrali:

Alta pressione atreriale;

Vari tipi di infezioni;

Aterosclerosi (problemi ai vasi sanguigni, che sono accompagnati dal fatto che il colesterolo inizia a depositarsi sulle pareti dei vasi sanguigni);

Altre malattie che hanno un effetto dannoso sui vasi sanguigni;

Droghe e sigarette.

Cosa fare se si ha uno dei sintomi di un aneurisma cerebrale

Se ti trovi con uno dei sintomi di un aneurisma cerebrale, dovresti consultare un medico che prescriverà un elenco di test e condurrà una serie di esami per diagnosticare la malattia e prescrivere un trattamento efficace.

La diagnosi di aneurisma è un processo piuttosto complicato, poiché prima della rottura, la formazione non si manifesta in alcun modo. La diagnostica viene eseguita utilizzando studi a raggi X dei vasi sanguigni. Gli studi rivelano la distruzione o la costrizione dei vasi sanguigni nel cervello e nella testa. La diagnostica viene eseguita anche attraverso la tomografia computerizzata della testa e la risonanza magnetica per immagini (MRI). La risonanza magnetica offre la visione più chiara dei vasi sanguigni e mostra le dimensioni e la forma dell'aneurisma.

Diagnostica

Questa diagnosi viene fatta da un neurologo durante l'esame iniziale. Inoltre, la diagnosi di aneurisma dei vasi cerebrali avviene attraverso un esame a raggi X del cranio, esame del liquido del midollo spinale, utilizzando un esame tomografico. Molto più velocemente consente di identificare i segni di un esame di un aneurisma cerebrale con la risonanza magnetica.

Segni sintomatici di aneurisma cerebrale.

Molto spesso, i segni di un aneurisma dei vasi cerebrali non si esprimono in alcun modo fino al momento in cui diventa particolarmente grande o non si rompe.

Se si verificano i sintomi della malattia, di regola sono espressi nelle seguenti manifestazioni:

  • occhi doloranti;
  • sindrome da paralisi;
  • indebolimento dei muscoli facciali;
  • visione offuscata;
  • pupille ingrandite.

I sintomi di un aneurisma cerebrale rotto sono espressi in dolore intenso e penetrante alla testa, soffocamento, riflesso della nausea, rigidità occipitale (aumento del tono dei muscoli del collo), in alcuni episodi - svenimento. A volte i sintomi della malattia nel paziente sono espressi nell'emicrania, che può essere di natura prolungata. Meno comunemente, i segni di aneurisma cerebrale possono essere espressi in:

  • abbassamento della palpebra;
  • maggiore suscettibilità alla luce intensa;
  • violazione della stabilità mentale;
  • aumento dell'ansia;
  • convulsioni.

Tutti questi sintomi sono un "campanello d'allarme", nel qual caso dovresti cercare urgentemente un aiuto medico. Va ricordato che solo uno specialista può trarre una conclusione diagnostica; tutti questi segni di aneurisma dei vasi cerebrali, al cento per cento non determinano la presenza di questa malattia. Eventuali conclusioni possono essere tratte solo da un neurologo, sulla base dell'esame e dei risultati dell'esame.

Diagnostica dei segni di aneurisma cerebrale

I segni di un aneurisma cerebrale richiedono una visita medica, solo un medico può confermare o negare la presenza di una malattia in un paziente.

L'esame è molto importante, poiché il rischio di emorragia dalla patologia rilevata è molto alto. La probabilità di questa prognosi negativa è influenzata da molti fattori: l'entità della patologia, la sua posizione, lo stato dei vasi e anche la storia generale. La ricorrenza dell'emorragia è più complessa e aumenta il rischio di morte. Ecco perché i segni di aneurisma cerebrale sono un motivo serio per cercare aiuto medico. Se i sintomi diventano più luminosi, quando il paziente si rivolge a specialisti, sono possibili i seguenti tipi di esami:

  • Quando esamina un paziente, un neurologo fa le conclusioni appropriate. Un esame medico aiuta a determinare i segni sintomatici meningei (sintomi di irritazione delle meningi) e focali (difetti che iniziano a causa di danni locali al cervello). Secondo loro, lo specialista può confermare che i problemi osservati sono segni di un aneurisma dei vasi cerebrali..
  • I segni di aneurisma cerebrale sono confermati o confutati dai raggi X del cranio. La procedura "mostra" la formazione di coaguli nei vasi sanguigni, nonché una violazione dell'integrità delle ossa della base del cranio, che aiuta a identificare la malattia.
  • La TC consente di scansionare rapidamente la struttura del cervello e la sua struttura. La diagnostica dei segni di aneurisma cerebrale utilizzando questo metodo consente di correggere i minimi cambiamenti anormali nel cervello e determinare la malattia. La TC "vedrà" immediatamente i segni di aneurisma cerebrale, anche la risonanza magnetica aiuta a far fronte a questo compito.
  • Inoltre, la risonanza magnetica aiuta a identificare i segni di aneurisma dei vasi cerebrali nelle prime fasi. La procedura permette di “esaminare” la struttura di un organo (cervello), “vedere” formazioni anormali. Segni di aneurisma cerebrale La risonanza magnetica rileva, di regola, dalla prima procedura, ad eccezione dei casi in cui la patologia è trascurabile. Quindi la diagnosi dei segni di aneurisma cerebrale viene eseguita utilizzando la TC. Tuttavia, con i segni primari di aneurisma dei vasi cerebrali, molto spesso gli specialisti prescrivono la risonanza magnetica.
  • I segni di aneurisma dei vasi cerebrali sono la base per la nomina del medico di un esame del liquido cerebrospinale. La diagnosi di segni di aneurisma cerebrale nel modo presentato viene effettuata utilizzando test di laboratorio. Gli esperti controllano la trasparenza del liquido.
  • Con segni di aneurisma cerebrale, viene prescritto anche l'esame angiografico dei vasi. Determina dove si sviluppa la patologia, determina la sua forma e dimensioni, scansiona le vene del cervello.
  • i segni di aneurisma cerebrale non sono espressi per molto tempo;
  • lo studio dei segni di aneurisma cerebrale aiuta a fare una diagnosi solo durante l'esame del paziente con attrezzature speciali;
  • se compaiono segni di aneurisma dei vasi cerebrali, la malattia ha assunto una forma grave;
  • i segni di aneurisma cerebrale indicati sul sito non determinano la presenza della malattia, la diagnosi può essere determinata solo da uno specialista. Solo un medico può diagnosticare un aneurisma cerebrale.

Oltre a tutti questi metodi, la raccolta di informazioni sull'anamnesi è di grande importanza nella diagnosi della malattia. Un neurologo, prima di prescrivere eventuali esami, chiede al paziente o ai suoi parenti e sui seguenti importanti fattori:

  • i sintomi che sono più preoccupanti al momento;
  • le prime manifestazioni della malattia;
  • malattie croniche o acquisite concomitanti;
  • trattamento eseguito prima, indipendentemente dal fatto che sia stato eseguito;
  • lesioni;
  • allergie;
  • malattie ereditarie.

A volte questa malattia può essere scoperta completamente per caso, quando il paziente viene esaminato in relazione a reclami su altre circostanze. Analoghi esami diagnostici vengono eseguiti anche se vi è il sospetto di formazioni tumorali nel cervello. Ancora più spesso, questa malattia, purtroppo, viene rilevata solo dopo la rottura dell'aneurisma, in questo caso il paziente viene urgentemente ricoverato.

Trattamento

Trattamento dell'aneurisma cerebrale

Esistono diversi tipi di trattamento per un aneurisma cerebrale:

Blocco dell'afflusso di sangue da parte degli emboli a una struttura del corpo. Ciò porta a una diminuzione delle dimensioni dell'aneurisma.

Intervento chirurgico. Se l'aneurisma non si è ancora rotto, vengono eseguite le seguenti operazioni:

Operazione di ritaglio. La linea di fondo è che vengono applicate clip di compressione, che alla fine rimuovono l'aneurisma dal flusso sanguigno..

Nel 14 percento dei casi, la rottura della neoplasia porta all'effusione di sangue nei ventricoli. In questo caso, l'ematoma viene rimosso.

È anche possibile l'emorragia ventricolare, quindi il medico esegue il drenaggio ventricolare.

Non è escluso l'uso di rimedi popolari per il trattamento degli aneurismi. Gli estratti di biancospino, aneto, sambuco e ittero aiuteranno.

La prognosi per il trattamento di questo disturbo dipende da molti fattori. Tutto dipende dalla posizione e dalle dimensioni dell'aneurisma.

Quando una neoplasia si rompe, le previsioni non sono incoraggianti. La probabilità di disabilità: 25-37% e la possibilità di morte è ancora più alta: 35-52%.

Un aneurisma cerebrale (in altre parole, aneurisma intracranico) è considerato un piccolo tumore nel cervello umano che inizia istantaneamente a crescere e gonfiarsi. Tuttavia, alcuni tipi di aneurismi, vale a dire gli aneurismi più piccoli, non causano emorragia e la rimozione ha poche o nessuna conseguenza. Un aneurisma si trova spesso dove si trovano tutte le arterie, vale a dire lungo la parte inferiore del cervello e la base cranica, e si ritiene che sia probabile il trattamento senza intervento chirurgico..

Una certa categoria di medici ritiene che l'assunzione di farmaci possa solo aggravare l'aneurisma, quindi a volte si consiglia di utilizzare rimedi popolari, ma solo dopo una consultazione dettagliata con uno specialista.

Secondo alcuni esperti, l'operazione di un aneurisma cerebrale è indesiderabile, poiché le conseguenze possono essere le più imprevedibili, i risultati sono sempre individuali.

Operazioni per aneurisma cerebrale

La chirurgia endovascolare dell'aneurisma cerebrale viene eseguita solo sotto la stretta supervisione dei medici, che continueranno a monitorare a lungo il processo di recupero del corpo. La riabilitazione dopo l'intervento chirurgico per l'aneurisma dei vasi cerebrali avviene nelle istituzioni mediche. Il ritaglio di un aneurisma cerebrale viene eseguito in anestesia generale.

Ci sono circa dieci rotture di aneurismi ufficialmente registrate all'anno per ogni centomila persone, ovvero circa ventisettemila persone all'anno in America. Il fatto che si sviluppi un aneurisma può essere influenzato anche da fattori quali: ipertensione, consumo frequente di alcol, sostanze stupefacenti (soprattutto cocaina) e sigarette.

Inoltre, lo sviluppo della malattia, il rischio di rottura e l'efficacia del trattamento dell'aneurisma dipendono direttamente dalle sue dimensioni..

In ogni caso, dovresti contattare immediatamente uno specialista e lui ti prescriverà già il trattamento appropriato.

Medicinali

Se si verifica uno strano e acuto mal di testa, una persona deve contattare immediatamente l'istituto medico più vicino per un aiuto qualificato. La malattia non viene curata con farmaci, ma c'è prevenzione e riabilitazione dopo l'intervento chirurgico.

L'intervento chirurgico è attualmente l'unico e più promettente metodo di trattamento dell'aneurisma. Il trattamento con farmaci speciali viene utilizzato solo per stabilizzare il paziente o in una situazione in cui l'intervento chirurgico è controindicato o addirittura impossibile.

I prodotti chimici non sono in grado di eliminare l'aneurisma; riducono solo la probabilità di rottura del vaso eliminando i fattori critici. Alcuni dei farmaci sono inclusi nel complesso della terapia generale, che mira principalmente ad alleviare i sintomi della patologia iniziale nei pazienti. Quali vitamine e farmaci vengono presi per l'aneurisma cerebrale?

Calcio-antagonisti

Il principale rappresentante del gruppo nimodipina. La sostanza chimica blocca in modo affidabile i canali del calcio nelle cellule muscolari delle pareti vascolari. Le navi si espandono. La circolazione sanguigna nelle arterie cerebrali è notevolmente migliorata. Questi farmaci sono semplicemente insostituibili nella prevenzione di pericolosi spasmi arteriosi..

Antiacidi

Il principio di azione si basa sul blocco dei recettori dell'istamina H2 nello stomaco. Di conseguenza, la sua acidità diminuisce e la secrezione di succo gastrico è significativamente ridotta. Questo gruppo include la ranitidina.

Anticonvulsivanti

Oggi la fosfenitoina è il principale rappresentante di questo gruppo. I farmaci causano una stabilizzazione affidabile delle membrane nelle cellule nervose. Gli impulsi nervosi patologici rallentano notevolmente e non si diffondono.

Farmaci antiemetici

Viene utilizzata principalmente la proclorperazina. Diminuisce il riflesso faringeo dovuto al blocco dei recettori postsinaptici della dopamina nella sezione mesolimbica del cervello.

Antidolorifici

La morfina è molto efficace nell'alleviare il dolore. Il livello di dolore è ridotto a seguito dell'esposizione a specifici recettori oppioidi.

Farmaci antipertensivi

Recentemente sono stati utilizzati tre farmaci principali: labetalolo, captopril, idralazina. A causa dell'effetto su enzimi e recettori, il tono generale delle arterie diminuisce, si previene la rottura.

Rimedi popolari

Aneurisma cerebrale. Sono usati rimedi popolari?

Un aneurisma cerebrale è uno di quei disturbi fisiologici per i quali il trattamento farmacologico da solo non sarà sufficiente. Lo stesso si può dire per i rimedi popolari. Tuttavia, i farmaci utilizzati nella medicina tradizionale sono in grado di influenzare il flusso sanguigno all'interno delle arterie cerebrali. In molti casi, questo sarà sufficiente per ridurre i rischi associati all'ictus emorragico e alla rottura dell'aneurisma..

La condizione principale per l'uso di metodi popolari

I metodi tradizionali sono applicabili solo se approvati da un medico. Gli aneurismi dei vasi cerebrali vengono trattati con rimedi popolari solo dopo un esame e la determinazione del grado di sviluppo di una malattia pericolosa.

Prima di iniziare il trattamento dell'aneurisma con la medicina tradizionale, è necessario decidere quale effetto hanno sull'organismo i farmaci utilizzati, se provocano reazioni allergiche.

Considerando l'elevato rischio di complicanze, gli esperti raccomandano di dare la preferenza ai farmaci. Il trattamento dell'aneurisma dei vasi cerebrali con rimedi popolari è consentito solo quando il medico ha dato il via libera all'uso della medicina alternativa.

5 ricette per ridurre i rischi

La prima cosa che dovrebbe dare il trattamento con farmaci popolari è una diminuzione della pressione sanguigna. Le 5 ricette proposte sono testate non solo dal tempo, ma anche in laboratorio. È stato dimostrato che hanno un effetto positivo sul sistema cardiovascolare e allo stesso tempo rafforzano il corpo, saturandolo con le sostanze necessarie, che consente di frenare la malattia e renderla meno pericolosa.

I metodi più efficaci includono:

  • Decotto di ribes nero. Per la preparazione di questo prodotto vengono utilizzate bacche secche. Prendi 100 grammi e riempilo con un litro di acqua bollita calda. Viene fatto un fuoco silenzioso, sul quale le bacche languiscono per 10 minuti. Il prodotto filtrato e raffreddato viene prelevato da 50 gr. tre volte al giorno.
  • Succo di barbabietola mescolato con miele in proporzioni uguali. Preso tre volte al giorno, 3 cucchiai.
  • Decotto di bucce di patate. Le patate vengono bollite con la buccia e quindi il liquido espresso viene bevuto. È anche utile mangiare patate lesse con la buccia..
  • L'ittero di Levkoin viene versato con acqua bollente e infuso. Prendi 2 cucchiai per bicchiere d'acqua. Preso 4 o 5 volte durante il giorno, un cucchiaio.
  • Farina di mais. Un cucchiaio di farina viene mescolato con un bicchiere di acqua bollente e lasciato per una notte. Al mattino a stomaco vuoto, devi bere il liquido espresso.

Esistono altri metodi degni di nota. La scelta deve essere fatta da uno specialista. Senza la sua approvazione, non dovresti ricorrere a rimedi popolari..

Segni e sintomi di aneurisma cerebrale

Quali sintomi di un aneurisma cerebrale può rilevare un paziente in se stesso? Quanto è pericoloso per la salute ea che età si verifica più spesso questa patologia?

Per comprendere il grado di minaccia e adottare le misure necessarie, è necessario classificare questi segni e sintomi in qualche modo. Anche la questione di ciò che causa l'aneurisma è fondamentale..

Classificazione degli aneurismi dei vasi sanguigni

Un aneurisma delle arterie significa che la parete del vaso si espande e forma gradualmente una vescica piena di sangue. La parete esterna dell'aneurisma, se si è formata sull'arteria cerebrale, inizia a premere sul tessuto cerebrale circostante, mostrando sintomi di aneurismi cerebrali.

Il pericolo sta nel fatto che l'aneurisma può scoppiare, quindi si verifica un'emorragia cerebrale. I piccoli aneurismi raramente si rompono, ma gli aneurismi medi e grandi sono molto pericolosi..

Che cos'è un aneurisma cerebrale, che può verificarsi su qualsiasi arteria che fornisce il cervello, ma il più delle volte si trovano nelle arterie della parte inferiore del cervello, dove i rami si diramano dall'arteria vertebrale. La forma e la struttura degli aneurismi non sono molto diverse, sono sacculari e fusiformi. Gli aneurismi a forma di sacchetto sono monocamerali e multicamera.

Per dimensione, sono:

  • miliare (dimensione fino a 3 mm);
  • ordinario (soglia superiore - 15 mm);
  • grande (16-25 mm);
  • gigante (supera i 25 millimetri).

I grandi aneurismi sono i più pericolosi, poiché la loro rottura può avere conseguenze fatali. La struttura degli aneurismi cerebrali è ben studiata; sono costituiti dal collo, dalla cupola e dal corpo.

La parte più durevole dell'aneurisma è il collo, quindi il corpo e le pareti più sottili che possono rompersi sono la cupola.

Sintomi quando compare un aneurisma nei vasi del cervello

Se gli aneurismi nei vasi cerebrali sono piccoli, il paziente non sente nulla. I primi sintomi di aneurisma cerebrale compaiono quando le sporgenze delle pareti delle arterie diventano grandi e iniziano a crescere.

Le vesciche vascolari esercitano pressione sui tessuti circostanti, i nervi, questo provoca sensazioni dolorose:

  • appare dolore agli occhi;
  • paresi o paralisi di metà del viso;
  • la sensibilità da un lato scompare;
  • l'acuità visiva è compromessa;
  • le pupille degli occhi sono dilatate.

I sintomi dell'aneurisma cerebrale sono accompagnati da mal di testa costanti, sbalzi d'umore e una diminuzione delle prestazioni generali:

  • se l'aneurisma si trova nell'area del chiasma (chiasma ottico), allora c'è una perdita dei campi visivi con una diminuzione della sua acutezza, con successiva atrofia del nervo ottico;
  • quando l'aneurisma si trova nel seno cavernoso, c'è una disfunzione dei nervi cranici, appare lo strabismo, dolore nella zona del viso, arrossamento degli occhi, paralisi dei nervi oculomotori;
  • grandi aneurismi nella parte inferiore del cervello possono causare paralisi unilaterale del viso;
  • un mal di testa costante che si irradia al collo indica la possibile formazione di un aneurisma nelle arterie del cervello;
  • l'incapacità di avvicinare il mento del paziente al torace, il che significa la rigidità dei muscoli occipitali, caratteristica di un aneurisma;
  • se la gamba del paziente è piegata all'articolazione dell'anca e non può essere estesa all'articolazione del ginocchio, ciò significa la manifestazione della sindrome di Kerning, che indica la presenza di un aneurisma nel cervello;
  • se in un paziente, quando si piega il collo, le gambe stesse vengono tirate verso il corpo e premendo sulla zona delle guance si sollevano le spalle e le braccia si piegano ai gomiti, allora questo è il sintomo di Brudzinovsky con aneurisma.

I sintomi che accompagnano lo sviluppo di un aneurisma aumentano gradualmente.

I sintomi più comuni di emorragia cerebrale

Quando un aneurisma scoppia, si verifica un'emorragia cerebrale, i suoi sintomi dipendono dalla dimensione della rottura, compaiono a seconda della gravità dell'evento:

  • ansia;
  • sono possibili convulsioni;
  • vertigini;
  • visione doppia;
  • tinnito;
  • coma;.
  • compromissione della coordinazione del movimento;
  • disturbo del linguaggio;
  • intorpidimento del viso;
  • paralisi unilaterale dei muscoli facciali;
  • maggiore sensibilità alla luce;
  • maggiore sensibilità al rumore;
  • perdita di conoscenza;
  • disturbi della minzione;
  • forte mal di testa;
  • sindrome delle palpebre cadenti;
  • debolezza;
  • perdita dell'udito;
  • spasmi muscolari nella parte posteriore della testa;
  • manifestazioni del riflesso del vomito;
  • ansia;
  • ingrandimento di una pupilla.

Nella metà dei casi, l'emorragia cerebrale termina con la morte della vittima. Circa un paziente su quattro diventa disabile. La capacità lavorativa e le funzioni di base vengono ripristinate dopo un ictus solo in un quarto delle persone dopo la rottura di un aneurisma nel cervello.

Come risultato dell'ictus cerebrale, le persone sperimentano le seguenti complicazioni:

  • idropisia cerebrale o idrocefalo;
  • crisi epilettiche;
  • la parola scompare, la coordinazione dei movimenti è compromessa;
  • danno irreversibile alle strutture cerebrali;
  • cambiamento di comportamento e abitudini con l'evasione in aggressività;
  • afflusso di sangue alterato a parti del cervello (ischemia).

Dopo un ictus, il paziente dovrà sottoporsi a un lungo ciclo di trattamento completo per ripristinare e compensare le funzioni perse..

Ragioni per la formazione di un aneurisma nei vasi del cervello

Le cause degli aneurismi cerebrali sono dovute a fattori ereditari che creano una predisposizione alla malattia.

Le cause immediate di un aneurisma nel cervello possono essere:

  1. Lesioni alla testa chiuse o aperte subite da un impatto grave. Di conseguenza, la parete dei vasi sanguigni si è stratificata, la sua elasticità si indebolisce. In questo caso, c'è il pericolo per lo sviluppo di un aneurisma. Inoltre, un aneurisma può verificarsi molto tempo dopo l'esposizione traumatica..
  2. Infiammazione delle meningi (meningite) causata da cause infettive. Vari microrganismi, virus e funghi sono gli agenti causali della meningite. Le meningi, quando infiammate, colpiscono le arterie adiacenti, formando difetti nelle loro pareti. Successivamente, si forma un aneurisma in questo luogo.
  3. Malattie infettive. Gli agenti causali delle malattie infettive, che colpiscono organi e sistemi, causano processi infiammatori che colpiscono le pareti delle arterie nel cervello. Malattie come l'endocardite batterica o la sifilide formano difetti locali nelle pareti dei vasi sanguigni in vari organi, compreso il cervello.
  4. Le malattie ereditarie che influenzano i processi di sintesi del collagene portano ad un indebolimento del rivestimento del tessuto connettivo delle arterie, che, con un aumento della pressione sanguigna, forma facilmente un aneurisma. Queste sono malattie come la sindrome di Marfan, la sclerosi tuberosa, la neurofibromatosi. L'anemia falciforme, la sindrome di Ehlers-Danlos, la malattia del rene policistico congenito autosomica dominante contribuiscono alla formazione di aneurismi.
  5. Un aumento della pressione sanguigna porta ad un forte effetto sulle pareti delle arterie, diventano distensibili. Le pareti delle arterie, pur essendo sane, non resistono all'alta pressione, quindi, nella maggior parte dei casi, quando viene rivelato un aneurisma, viene diagnosticata anche l'ipertensione arteriosa. La pressione sanguigna aumenta a causa di malattie renali, malattie cardiache, disturbi endocrini.
  6. Malattie autoimmuni. I disturbi del sistema immunitario che portano alla produzione di autoanticorpi portano a un'infiammazione di natura non infettiva quando gli anticorpi iniziano a distruggere le cellule del corpo.
  7. Aterosclerosi. Il restringimento del lume dei vasi sanguigni da parte delle placche sclerotiche porta ad un aumento della pressione, a seguito del quale la parete dell'arteria si allunga, formando un aneurisma.

Per il verificarsi di aneurismi cerebrali, è necessaria una combinazione dei seguenti fattori:

  • fenomeni sclerotici nei vasi cerebrali, che provocano la formazione di placche di colesterolo sulle pareti;
  • condizionalità genetica di insufficiente elasticità e forza delle pareti dei vasi sanguigni;
  • malattie infettive croniche, con danni ai vasi sanguigni;
  • tumori cerebrali che bloccano il normale flusso sanguigno;
  • danno alle pareti delle arterie di natura congenita;
  • aumento della pressione intracranica a causa dell'ipertensione arteriosa;
  • effetti traumatici sulla testa con conseguenze a lungo termine;

A differenza delle pareti dei vasi venosi, le arterie hanno muscoli lisci che possono compensare i picchi di pressione sanguigna. Gli aneurismi della circolazione cerebrale sono causati da un complesso di ragioni, i fattori di stress svolgono un ruolo importante in essi.

La tensione nervosa prolungata può portare a ipertensione arteriosa persistente, che provoca la formazione di aneurismi.

Metodi per rilevare l'aneurisma arterioso nel cervello

L'aneurisma si manifesta come sintomi per i quali il flebologo non può fare una diagnosi univoca e determinare la dimensione e la localizzazione della patologia dei vasi cerebrali.

Esistono metodi oggettivi per questo:

  1. Angiografia del letto arterioso. Viene eseguito utilizzando agenti di contrasto che vengono iniettati nel flusso sanguigno. La tecnica determina il grado di restringimento e dilatazione delle arterie che alimentano le strutture cerebrali, oltre a vedere lo stato dei vasi della testa, del collo, per trovare la posizione dell'aneurisma, se si è formato. L'angiografia viene eseguita in una sala radiografica dotata di attrezzature speciali.

Un catetere speciale viene inserito nella vena e un mezzo di contrasto viene erogato attraverso di esso nell'area prevista della lesione. Quando la sostanza entra nel flusso sanguigno e viaggia attraverso i vasi, vengono eseguiti i raggi X della testa. Mostrano chiaramente la posizione e le dimensioni dell'aneurisma..

  1. Se si sospetta un aneurisma, viene eseguita una tomografia computerizzata (TC) dei vasi sanguigni della testa e consente di determinarne la posizione e le dimensioni. Questo metodo viene utilizzato anche nella diagnostica dopo che si è verificata un'emorragia cerebrale. Le immagini del computer risultanti vengono elaborate per ottenere immagini bidimensionali del cervello e dei suoi vasi. Per aumentare la chiarezza dell'immagine, è possibile iniettare un mezzo di contrasto nelle arterie, quindi il metodo è chiamato angiografia tomografica computerizzata. Il metodo è accurato e informativo. Il video in questo articolo mostra la procedura diagnostica.
  2. La risonanza magnetica è il metodo più moderno e consente di ottenere immagini tridimensionali al computer dell'area studiata del cervello, per determinare la presenza di un aneurisma, la sua forma e dimensione. L'immagine è dettagliata e chiara.

Trattamento dell'aneurisma delle arterie cerebrali con metodi moderni

Il trattamento chirurgico dell'aneurisma è il più efficace. Diverse tecniche sono state sviluppate per tali operazioni:

  1. Ritaglio dell'aneurisma. Questa operazione è un'operazione neurochirurgica complessa perché avviene all'interno del cranio. Durante l'operazione, è necessario garantire il flusso sanguigno attraverso il vaso principale interrompendo l'afflusso di sangue all'aneurisma. Come risultato dell'operazione, le pareti del vaso sanguigno vengono rafforzate, dove si è formato l'aneurisma, il collo dell'aneurisma è bloccato per consentire al sangue di penetrarvi. L'operazione viene eseguita al microscopio, in anestesia generale.
  2. Chirurgia endovascolare. Questo metodo viola la permeabilità dell'aneurisma per il sangue introducendo uno speciale microcoil al suo interno. Il corso dell'operazione viene monitorato mediante angiografia.

Trattamento conservativo dell'aneurisma cerebrale

Si consiglia di trattare piccoli aneurismi riscontrati in un paziente a seguito di esame senza intervento chirurgico, poiché il rischio di rottura è basso. In questo caso, viene utilizzato un approccio individuale in base ai risultati dell'esame..

Usano farmaci che aiutano a rafforzare le pareti delle arterie del cervello, il loro prezzo è dovuto alla complessità della composizione e alla direzione dell'azione, per ogni farmaco è stata sviluppata un'istruzione:

  • farmaci che sopprimono il riflesso del vomito e prevengono le vertigini;
  • farmaci analgesici che eliminano la sindrome del dolore;
  • rilassanti e anticonvulsivanti;
  • farmaci che aiutano a riportare i valori della pressione sanguigna alla normalità;
  • per prevenire gli spasmi nei vasi cerebrali vengono prescritti farmaci che bloccano i canali di assunzione di calcio.

Se compaiono mal di testa persistenti, visione offuscata, sullo sfondo di alta pressione, è necessario sottoporsi a un esame utilizzando MRI e TC per prevenire la rottura dell'aneurisma e sottoporsi a un ciclo di trattamento chirurgico e conservativo, se rilevato.


Articolo Successivo
Congestione venosa dei vasi cerebrali