Caratteristiche degli aneurismi dei vasi degli arti inferiori: arterie poplitea, femorale, tibiale e del piede


Un aneurisma è inteso come un'espansione localizzata del lume del vaso di 2 o più volte, che ha un carattere congenito o acquisito.

Gli aneurismi dei vasi degli arti inferiori colpiscono principalmente il letto arterioso e sono più tipici per le persone sopra i 50 anni.

La malattia è caratterizzata da un lungo decorso con sintomi crescenti, che provoca una diagnosi ritardata e complica la prognosi.

Aneurismi dei vasi degli arti inferiori: che cos'è?

La sconfitta delle arterie delle gambe è tipica delle persone in età lavorativa e anziana. Più del 90% di tutti i pazienti ha più di 50 anni. La vasodilatazione locale congenita degli arti inferiori si verifica in meno dell'1,2% dei casi.

Fattori esterni ed interni predispongono alla malattia, tra cui:

  • Endarterite obliterante;
  • Sifilide;
  • Ipertensione;
  • Aterosclerosi;
  • Difetti acquisiti della valvola aortica e mitrale;
  • Tortuosità congenita delle arterie;
  • Messaggi patologici tra i grandi vasi delle gambe;
  • Lesioni;
  • Micosi dei piedi.

Come risultato di una malattia o di un'anomalia congenita, si sviluppano veri aneurismi, che hanno nella loro struttura tutti gli strati della normale parete vascolare. Quando viene trasferito un trauma (frattura ossea, lesione, ecc.), L'espansione è un sacco di tessuto connettivo collegato al vaso mediante uno shunt aggiuntivo. Tali aneurismi sono falsi. Leggi di più sugli aneurismi veri e falsi qui.

Caratteristiche cliniche:

  • Gli aneurismi dei vasi degli arti inferiori hanno meno probabilità di essere sottoposti a dissezione rispetto all'aorta o al cuore (ulteriori informazioni sulla dissezione dell'aneurisma aortico qui).
  • Il decorso della malattia rimane nascosto solo nel 2,1% dei casi. Il resto dei pazienti ha una clinica brillante..
  • C'è una tendenza alla trombosi rapida.
  • Nel 75% dei casi, la patologia è associata a un aneurisma in un altro bacino vascolare.
  • Nel 28% dei casi è presente una lesione simultanea dell'aorta addominale.
Nei pazienti affetti da malattie croniche degli arti inferiori e operati per queste condizioni, c'è un'alta probabilità di sviluppare un falso aneurisma postoperatorio..

Gruppi a rischio:

  • Pazienti con diabete mellito e sindrome del piede diabetico;
  • Pazienti con disturbi trofici degli arti inferiori;
  • Persone con osteoporosi e tendenze alla frattura.

Tipi: sintomi, codici ICD-10 e opzioni di trattamento

Aneurisma dell'arteria poplitea

Codice ICD-10: I72.4

Sintomi dell'aneurisma dell'arteria poplitea:

  1. Rigonfio, pulsante a tempo con il battito cardiaco, palpabile;
  2. Dolore quando si piega e si estende la gamba al ginocchio;
  3. Ematoma in aumento nella zona del ginocchio;
  4. Dolore quando si riposa su una gamba dolorante, zoppia;
  5. Gonfiore locale dell'articolazione del ginocchio;
  6. Pelle pallida della parte inferiore della gamba (la pelle sopra l'ematoma è bluastra e tesa).

All'esame e alla palpazione si riscontra una formazione densamente elastica e ben definita. Auscultatorio - rumore di soffiaggio durante la sistole, che scompare quando l'area interessata viene compressa con un laccio emostatico. L'increspatura sotto il sito di espansione viene ridotta.

La visualizzazione dell'aneurisma viene eseguita mediante ultrasuoni, TC o RM con contrasto (tutti i metodi sono ugualmente efficaci).

L'espansione patologica ha un aspetto sacculare oa forma di fuso e pulsa, comprimendo i nervi e le vene di grandi dimensioni. Leggi tutti i tipi di aneurismi qui.

Il trattamento chirurgico viene eseguito con urgenza. L'area interessata viene asportata e viene applicata un'anastomosi end-to-end, cucendo i bordi del vaso. È possibile il posizionamento di endoprotesi o stent.

Aneurisma dell'arteria femorale

Codice ICD-10: I72.4.

Sintomi dell'aneurisma dell'arteria femorale:

  1. Scoppio della natura del dolore nell'area della pulsazione patologica;
  2. Dolore quando si cammina;
  3. Gonfiore dell'arto inferiore (si sviluppa quando la vena femorale è compressa);
  4. Limitazione della mobilità;
  5. Incapacità di piegare la gamba;
  6. Ischemia (colpo di freddo, pallore) degli arti inferiori causata dalla compressione del nervo femorale;
  7. Posizione sdraiata forzata con gamba tesa;
  8. Diminuzione della sensibilità.

La diagnostica viene eseguita sulla base di sintomi caratteristici e una posizione forzata. Il soffio auscultatorio che soffia può essere sistolico o continuo. Ultrasuoni, risonanza magnetica o TC sono integrati con l'introduzione del contrasto. La formazione patologica si trova, di regola, nel terzo superiore dell'arteria femorale. La formazione di trombi è comune.

Il trattamento nel 100% dei casi è chirurgico e dipende dalle condizioni dell'arto inferiore. Con la sensibilità e la mobilità conservate della gamba, l'area ingrandita viene rimossa con anastomosi o protesi. Lo stent viene installato secondo le indicazioni individuali. Con lo sviluppo della cancrena, l'amputazione viene eseguita a livello di tessuti sani.

Arteria tibiale (tibiale e peroneale)

Codice ICD-10: I72.4.

Caratteristiche:

  • Il corso può essere cancellato sullo sfondo della malattia sottostante;
  • La pulsazione patologica è determinata dalla palpazione profonda, che è sempre dolorosa;
  • È caratteristica una diminuzione della sensibilità sul lato interessato della parte inferiore della gamba;
  • Il rischio di formazione di trombi e infezioni secondarie è alto;
  • Denso gonfiore della parte inferiore della gamba;
  • Dolore ai muscoli del polpaccio.

Gli aneurismi dei vasi tibiali sono spesso di natura post-traumatica o fungina, che viene rivelata durante l'indagine. La micosi è confermata dalla PCR e dalla ricerca microbiologica (rilevamento di elementi fungini). L'area ingrandita viene rivelata utilizzando metodi di ricerca di contrasto come una formazione pulsante, spesso piena di masse trombotiche. Il soffio sistolico non viene sempre rilevato.

Il trattamento comprende l'escissione dell'espansione patologica e la sutura della parete del vaso, nonché l'uso a lungo termine di farmaci antifungini (con eziologia micotica). Il posizionamento dello stent è raro.

Arterie del piede

Codice ICD-10: I72.4.

Caratteristiche:

  1. Dolore quando si cammina e si riposa sul piede;
  2. La formazione pulsante locale è definita sul lato della pianta o sul dorso del piede;
  3. Caratterizzato dalla formazione di piccoli ematomi, morbidi alla palpazione e in aumento nella seconda metà della giornata;
  4. Gonfiore, parestesia (sensazione di strisciamento);
  5. Intorpidimento del metatarso o delle dita dei piedi
  6. Adesione di un'infezione secondaria.

La micosi (fungo) del piede è un'eziologia comune. Il soffio vascolare viene rilevato raramente. Con la diagnostica strumentale, si riscontrano espansione pulsante sacculare oa forma di fuso, ematoma ed edema locale. La maggior parte delle sporgenze patologiche arriva fino a 3-5 mm.

Gli aneurismi miliari possono calcificarsi spontaneamente, quindi, in assenza di reclami, viene stabilita un'osservazione dinamica per il paziente. In tutti gli altri casi, l'espansione viene asportata all'interno di tessuti sani e viene applicata un'anastomosi end-to-end. Con la natura micotica della malattia, il trattamento è integrato con un lungo ciclo di terapia sistemica antifungina (fino a 3-6 mesi).

Il trattamento chirurgico della vasodilatazione patologica delle gambe è spesso difficile. L'impossibilità di installare una protesi, uno stent o un'anastomosi è dovuta a stenosi o calcificazione delle aree colpite, facilitata dal lungo decorso della malattia. In questi casi, invece di protesi e anastomosi, vengono legate le estremità del vaso operato, dopo di che viene creato un percorso di bypass del flusso sanguigno (shunt).

Bendare la zona interessata non è un'operazione di scelta, viene eseguita solo se risulta inefficace o impossibile eseguire un altro intervento chirurgico.

Gli aneurismi dei vasi degli arti inferiori richiedono una diagnosi rapida e un follow-up costante. Quando viene fatta una diagnosi, i pazienti sono spesso sottoposti a un esame approfondito per rilevare aterosclerosi, micosi, ipertensione e altre malattie concomitanti.

Se viene rilevata una protrusione rotonda e pulsante, non si dovrebbe auto-medicare. Il funzionamento tempestivo contribuisce alla conservazione delle funzioni degli arti inferiori e di un'elevata qualità della vita.

Sintomi e trattamento dell'aneurisma delle arterie degli arti inferiori

Un aneurisma dell'arteria femorale è un disturbo patologico della struttura di un grande vaso sanguigno. Secondo le statistiche, un disturbo che colpisce gli arti inferiori è più spesso rilevato nei rappresentanti del sesso più forte che hanno raggiunto l'età pensionabile. La malattia è un'espansione del lume delle arterie di natura diffusa o limitata, risultante dallo stiramento (protrusione) delle loro pareti.

Cause dell'aneurisma dell'arteria femorale

I trigger che portano allo sviluppo della patologia sono riconosciuti come 2 serie di fattori. Tra queste ci sono cause rimovibili (fumo, varie malattie sistemiche e infettive, malnutrizione, lesioni articolari, infiammazioni vascolari, interventi chirurgici nella regione pelvica, ipertensione) e disturbi che la medicina moderna non è in grado di influenzare. Tra questi ultimi vi sono l'età, la predisposizione ereditaria, le anomalie congenite e la disfunzione vascolare..

Quando si considera l'elenco delle malattie che portano al verificarsi di aneurismi, è necessario prestare particolare attenzione a quelle più pericolose. Secondo la ricerca medica, nella maggior parte dei casi, la malattia è una conseguenza di:

  • tubercolosi;
  • sifilide;
  • aterosclerosi;
  • ipertensione.

Il falso aneurisma dell'arteria poplitea si distingue in una categoria separata. Si sviluppa dopo fratture, lividi, punture di scarsa qualità.

Un ulteriore fattore stimolante è la lesione dell'articolazione del ginocchio.

Lo studio dei tipi di malattia continua ancora oggi. La ragione di ciò è la mancanza di assoluta chiarezza nell'eziologia della malattia..

Sintomi di un aneurisma

L'angiologia clinica indica la presenza dei sintomi classici della malattia nell'88% del numero totale dei pazienti esaminati. I seguenti sintomi sono caratteristici di un aneurisma dell'arteria femorale:

  • dolore acuto, disagio significativo, si attenua a riposo;
  • la presenza di una formazione pulsante;
  • violazione delle funzioni motorie dell'arto colpito.

La suddetta triade di segni è spesso integrata da una sensazione di pienezza nel sito di espansione, aumento della fatica, debolezza muscolare (fino alla comparsa di paralisi parziale), comparsa di convulsioni, cianosi locale dei tessuti, pallore della pelle dei piedi, gambe fredde.

I sintomi di un falso aneurisma sono simili a quelli della malattia in questione. La sua manifestazione principale sono le sensazioni dolorose all'inguine..

Un esame fisico rivela gonfiore nella zona interessata. Il diametro della formazione varia da 2-3 a diverse decine di centimetri (i casi di diffusione di un aneurisma a quasi tutto l'arto sono descritti nella letteratura medica).

Dovresti sapere che le fasi iniziali della malattia praticamente non si manifestano.

I suddetti sintomi compaiono nella fase di sviluppo attivo della malattia..

Perché la malattia è pericolosa?

La principale conseguenza dell'aneurisma dei vasi degli arti inferiori è una maggiore formazione di trombi causata da un rallentamento del flusso sanguigno nei tessuti deformati. La patologia porta anche a una diminuzione dell'elasticità e della forza delle pareti vascolari. Questo effetto, a sua volta, aumenta il rischio di dissezione e, successivamente, di rottura delle arterie..

La complicanza descritta - l'ischemia - è una condizione estremamente grave, il cui esito (in assenza di terapia tempestiva) può essere l'amputazione degli arti.

Tra i pericoli associati alla progressione della patologia, va notato il possibile sviluppo di cancrena e trombosi..

La comparsa di coaguli di sangue si osserva anche con lo pseudoaneurisma. Una falsa forma della malattia può anche provocare il verificarsi di:

  • suppurazione nella zona interessata;
  • sepsi;
  • compressione di vene vicine, tronchi nervosi.

Tutti i suddetti disturbi possono causare gravi danni alla salute umana..

Diagnosi della malattia

La difficoltà nell'identificazione degli aneurismi è dovuta all'assenza di segni clinici nelle prime fasi dello sviluppo della malattia. Fino all'80% dei pazienti non nota cambiamenti nel corpo. Circa un terzo dei pazienti va dal medico dopo 5 anni dalla data prevista di insorgenza della patologia.

In caso di rilevamento di violazioni nella struttura dei vasi sanguigni nella fase primaria, il medico sceglierà una tattica di attesa, che consiste nell'esaminare regolarmente lo stato dell'arteria interessata utilizzando la scansione a ultrasuoni.

La diagnosi delle forme progressive della malattia si basa sui risultati degli esami. L'identificazione di una formazione pulsante situata nell'area dell'inguine è la base per una serie di studi aggiuntivi, tra cui:

  • angiografia;
  • Risonanza magnetica;
  • Scansione TC.

Per chiarire l'eziologia dell'aneurisma, oggetto di studio saranno i fluidi corporei (sangue, urina) del malato.

Trattamento delle patologie aneuriche alle gambe

La terapia conservativa non viene utilizzata per alleviare la malattia. L'eliminazione delle formazioni richiede l'uso di varie procedure chirurgiche, il cui tipo viene selezionato tenendo conto dello stadio della malattia.

Esistono due metodi di trattamento chirurgico:

  1. Protesi basata sulla sostituzione delle aree interessate delle arterie. Per la procedura, viene utilizzato un prodotto sintetico o uno shunt (un frammento di una vena) rimosso da un arto sano del paziente. Il metodo è un metodo molto efficace per fermare la malattia, viene utilizzato nel 50% dei casi di terapia.
  2. Legature sovrapposte. La manipolazione considerata consiste nel legare l'arteria interessata sotto e sopra l'area di violazione rilevata. Il flusso sanguigno viene ridistribuito ai piccoli vasi vicini e l'area fissata nel modo sopra viene rimossa. L'operazione è caratterizzata da un basso livello di trauma (rispetto al metodo precedente).

Le legature vengono utilizzate nella fase iniziale della malattia (in assenza di segni di trombosi, ischemia).

Metodi aggiuntivi

Se ci sono controindicazioni alla terapia con i metodi descritti, lo stent è un regime di trattamento alternativo..

Lo scopo dell'intervento è installare un telaio speciale nel lume vascolare. Uno stent posizionato nella zona di espansione aneurismatica tramite un apposito catetere svolge il ruolo di sostituto del tessuto interessato e ripristina il normale funzionamento dell'arteria. L'operazione è una delle procedure mininvasive.

Per il completo recupero, le cause dell'inizio della malattia dovrebbero essere eliminate; in caso di mancato rispetto delle raccomandazioni mediche, è possibile un ripetuto deterioramento della condizione.

Se la malattia viene rilevata in un secondo momento, quando la trombosi ha provocato lo sviluppo di cancrena, la terapia consisterà nell'amputazione dell'arto ferito.

Esistono due modi per trattare lo pseudo-aneurisma: mediante compressione manuale (pressione delle dita del collo di formazione con controllo ecografico obbligatorio) e iniettando la trombina direttamente nella cavità dell'ematoma. Le ricadute vengono eliminate riutilizzando le procedure.

Complicazioni

Nel trattamento degli pseudoaneurismi possono verificarsi embolia distale ed embolia polmonare. La causa dello sviluppo di complicanze è la penetrazione del farmaco utilizzato nella nave principale..

Le conseguenze negative dell'aneurisma delle arterie della coscia (in assenza di una terapia tempestiva) includono:

  • ristagno dei liquidi corporei (linfa, sangue);
  • la comparsa di ulcere trofiche;
  • necrosi dei tessuti;
  • paralisi delle gambe.

Un risultato negativo delle procedure chirurgiche può essere un infarto, una malattia coronarica.

L'esito della maggior parte delle complicanze elencate è la cancrena e la successiva amputazione dell'arto colpito..

Va ricordato: contattare la clinica nelle prime fasi della malattia ti consentirà di evitare le patologie concomitanti più complesse e mantenere la salute.

Aneurisma degli arti inferiori

Tra i cambiamenti patologici strutturali nei nostri vasi sanguigni, vorrei evidenziare una malattia come l'aneurisma. Al centro, un aneurisma è un aumento significativo della nave in un'area separata. Molto spesso, questa patologia colpisce i vasi delle nostre gambe. Le arterie femorali e poplitea sono spesso colpite. Va notato che le fasi iniziali dello sviluppo dell'aneurisma sono praticamente asintomatiche, il che successivamente influisce negativamente sul trattamento di questa malattia. Qualsiasi malattia risponde bene al trattamento nelle prime fasi del suo sviluppo, l'aneurisma non fa eccezione. Durante il suo sviluppo, accompagnato dall'espansione dell'area interessata del vaso, l'aneurisma dell'arteria femorale si manifesta con gonfiore nella zona inguinale, crampi alle gambe durante l'esercizio, comparsa di ulcere sulle dita dei piedi e intorpidimento di alcune parti delle gambe. Se non trattata, la sintomatologia diventa pronunciata e si intensifica. La necrosi dei tessuti molli diventa un evento frequente.

Va notato che la manifestazione dei sintomi è accompagnata da sensazioni dolorose di varia gravità, a volte si osserva dolore anche a riposo. Le forme gravi della malattia portano allo sviluppo di una complicazione così irreversibile come la cancrena. Non vale la pena spiegare che in questo caso c'è un grande rischio di morte..

La causa dello sviluppo di un aneurisma dell'arteria poplitea è spesso un trauma. Per la maggior parte degli atleti professionisti, questa è una condizione abbastanza comune. C'è anche una forma falsa della malattia, le cui cause sono lividi, fratture e interventi chirurgici infruttuosi. Vale la pena notare che un falso aneurisma dell'arteria poplitea può essere una conseguenza di una malattia infettiva..

I sintomi dello sviluppo di un aneurisma dell'arteria poplitea si manifestano:

  • dolore all'articolazione del ginocchio;
  • un cambiamento nell'ombra della pelle, la pelle diventa di colore bluastro;
  • la temperatura degli arti inferiori è notevolmente inferiore alla temperatura corporea generale o, più semplicemente, le gambe diventano fredde.

Un aneurisma dell'arteria poplitea può portare a complicazioni così gravi come la paralisi e la completa immobilizzazione dell'arto. L'opzione di trattamento più ottimale è la chirurgia, che può fermare la progressiva malattia e prevenire conseguenze irreversibili. Tra le complicanze più gravi e spesso irreversibili degli aneurismi delle arterie femorali e poplitea, vale la pena evidenziare lo sviluppo della cancrena a seguito di una carenza sistematica di afflusso di sangue; rottura di un'arteria nell'area dell'area interessata, accompagnata da sanguinamento abbondante e shock emorragico; lo sviluppo di trombosi derivante da alterazioni aterosclerotiche nel vaso.

Le moderne tecnologie consentono di eseguire il trattamento in modo minimamente invasivo dell'intervento chirurgico. Il chirurgo esegue una piccola incisione attraverso la quale viene posizionato lo stent. Il periodo di riabilitazione dopo tale operazione è considerato breve. Per molto tempo hanno iniziato a utilizzare il metodo delle protesi vascolari. La sua essenza sta nell'escissione dell'area interessata della nave e nella sua sostituzione con una protesi. Dopo l'operazione, viene ripristinata la normale circolazione sanguigna e il rischio di rottura dell'arteria scompare. Un'operazione chirurgica per rimuovere un falso aneurisma non è fondamentalmente diversa da un'operazione per un vero aneurisma.

Aneurisma dell'arteria poplitea

Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Tieni presente che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono link cliccabili a tali studi.

Se ritieni che uno dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

  • Codice ICD-10
  • Epidemiologia
  • Le ragioni
  • Fattori di rischio
  • Patogenesi
  • Sintomi
  • Le forme
  • Complicazioni e conseguenze
  • Diagnostica
  • Diagnosi differenziale
  • Trattamento
  • Chi contattare?
  • Prevenzione
  • Previsione

La diagnosi di aneurisma dell'arteria poplitea significa dilatazione focale di questo vaso - un'espansione anormale della sua parete (sotto forma di una protrusione), che porta ad un aumento del lume rispetto al diametro normale di almeno il 150%.

È una malattia del sistema circolatorio, di cui fanno parte le arterie, e secondo ICD-10 il suo codice è I72.4 (Aneurisma e dissezione dell'arteria degli arti inferiori).

Codice ICD-10

Epidemiologia

L'aneurisma dell'arteria poplitea è considerata una malattia rara e ha un'incidenza stimata dello 0,1–1% nella popolazione. Tuttavia, è il più comune tra gli aneurismi arteriosi periferici: rappresenta il 70-85% degli aneurismi degli arti inferiori. [1]

Come dimostrano le statistiche cliniche, la prevalenza di questa patologia aumenta con l'età, raggiungendo un massimo di casi dopo i 60-70 anni. I pazienti principali (95-97%) sono uomini (molto probabilmente a causa della loro predisposizione all'aterosclerosi). [2]

La presenza di un aneurisma dell'arteria poplitea nel 7-20% dei casi (secondo altre fonti, nel 40-50%) è associata ad aneurisma in altri vasi. In particolare, negli individui con aneurismi dell'aorta addominale, l'incidenza degli aneurismi dell'arteria poplitea è del 28% superiore rispetto alla popolazione generale..

Inoltre, nel 42% dei pazienti si osservano aneurismi poplitei controlaterali (bilaterali) (secondo altri dati, nel 50-70%). [3]

Cause dell'aneurisma dell'arteria poplitea

L'arteria poplitea (Arteria poplitea) - una continuazione diretta dell'arteria femorale superficiale (Arteria femoralis) - passa tra le teste mediale e laterale del muscolo gastrocnemio (dietro il muscolo popliteo) e fornisce sangue ai tessuti della parte distale dell'arto inferiore. Passando attraverso la fossa poplitea, i vasi più piccoli si diramano dall'arteria all'area dell'articolazione del ginocchio, formando le anastomosi che alimentano questa articolazione. Inoltre, sotto l'articolazione del ginocchio, c'è una biforcazione dell'arteria poplitea con divisione nell'arteria tibiale anteriore (Arteria tibiale anteriore) e nel tronco tibiale-peroneale o tibiale-perone (Truncus tibiofibularis).

Ad oggi, le cause esatte degli aneurismi, inclusi gli aneurismi dell'arteria poplitea, sono sconosciute. I ricercatori suggeriscono che la causa potrebbe essere difetti genetici o acquisiti nei media (Tunica media) - il rivestimento centrale dei vasi arteriosi, così come i processi infiammatori, in particolare l'arterite infiammatoria. È possibile che la tendenza di questa arteria alla dilatazione focale sia associata alle sollecitazioni delle pareti dei vasi durante la flessione-estensione dell'articolazione del ginocchio..

Ma la maggior parte degli esperti ritiene che la causa dell'aneurisma popliteo nel 90% dei casi sia l'aterosclerosi. [4], [5], [6]

Fattori di rischio

I fattori di rischio modificabili includono: dislipidemia (alti livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue), che è associata ad aterosclerosi, così come ipertensione arteriosa, anomalie del tessuto connettivo (come la sindrome di Marfan e la sindrome di Eler-Danlos), fumo, diabete e traumi. [7]

I fattori di rischio non modificabili includono la vecchiaia, il sesso maschile, la razza caucasica e la storia familiare di malattia aneurismatica.

Va inoltre tenuta in considerazione la presenza di un aneurisma nella storia familiare, che può essere evidenza indiretta di una mutazione nel gene dell'elastina o delle proteine ​​correlate necessarie per la formazione e il mantenimento di fibre elastiche che influiscono sulle proprietà meccaniche delle pareti arteriose..

La formazione di un falso aneurisma [8], [9] è causata da traumi ripetuti alla parete arteriosa da un picco di osteocondroma durante la flessione e l'estensione del ginocchio. Questo trauma ripetitivo provoca l'attrito cronico dell'arteria poplitea e un difetto avventizio seguito da pseudoaneurisma. [10], [11]

Il trattamento del falso aneurisma dell'articolazione poplitea consiste nella rimozione chirurgica dell'esostosi [12] e nel ripristino dell'asse vascolare. Alcuni autori suggeriscono l'escissione profilattica delle esostosi localizzate sull'asse vascolare per prevenire l'insorgenza di tali incidenti, mentre altri suggeriscono che l'escissione chirurgica è indicata in caso di neoplasie o quando l'asse vascolare è compromesso. [13]

Patogenesi

L'arteria poplitea è un'arteria di distribuzione extraorganica di tipo muscolare; Normalmente il suo diametro varia da 0,7 a 1,5 cm, ma è diverso su tutta la lunghezza del vaso. E il diametro medio dell'area dilatata nella maggior parte dei casi raggiunge i 3-4 cm, sebbene non siano escluse dilatazioni più significative, fino agli aneurismi giganti. [quattordici]

La vera patogenesi della formazione dell'aneurisma dell'arteria poplitea è sconosciuta ed è associata a diversi fattori.

Sempre più studi confermano la connessione tra la patogenesi degli aneurismi e le modifiche nella struttura della parete vascolare e le sue proprietà biomeccaniche. Questi ultimi dipendono direttamente dai componenti della matrice extracellulare della parete arteriosa, in particolare, elastina e fibre di collagene, che (insieme al tessuto muscolare liscio) formano il rivestimento centrale dell'arteria (lo strato intermedio della sua parete) - media (Tunica media).

La proteina dominante della matrice extracellulare del mezzo è l'elastina matura, una proteina del tessuto connettivo idrofobo strutturalmente organizzata sotto forma di placche, che hanno anche cellule muscolari lisce (disposte in anelli concentrici) e fibre di collagene. Grazie all'elastina, le pareti vascolari possono essere allungate in modo reversibile e la forza della parete vascolare è fornita dalle fibre di collagene.

Il processo di formazione delle pareti vascolari, inclusa l'elastogenesi - la trasformazione della proteina monomerica solubile tropoelastina (prodotta da fibro e condroblasti, cellule muscolari lisce ed endotelio), si verifica durante lo sviluppo embrionale e la loro struttura è costante per tutta la vita.

Ma allo stesso tempo, con l'età oa causa di influenze patologiche, la struttura delle fibre elastiche può cambiare (a causa della distruzione e della frammentazione). Inoltre, i processi infiammatori inducono la sintesi della tropoelastina, che negli adulti non è in grado di trasformarsi in elastina. Tutto ciò influisce sulla biomeccanica delle arterie verso una diminuzione dell'elasticità e dell'elasticità delle loro pareti..

Per quanto riguarda l'ipertensione arteriosa e l'aterosclerosi, l'aumento della pressione provoca lo stiramento delle pareti dell'arteria che attraversano la fossa poplitea. E la deposizione di colesterolo sull'intima della parete vascolare crea zone di restringimento dell'arteria, portando a turbolenze locali del flusso sanguigno, che aumenta la pressione sulla parte più vicina del vaso e comporta una diminuzione dello spessore della sua parete e un cambiamento nella struttura dello strato mediale.

Sintomi di aneurisma dell'arteria poplitea

I primi segni di un aneurisma popliteo, che nella fase iniziale è asintomatico da quasi la metà dei pazienti, si manifestano con la presenza di una massa pulsante palpabile nella fossa poplitea.

Le manifestazioni cliniche degli aneurismi includono: rotture (5,3%); trombosi venosa profonda (5,3%); compressione del nervo sciatico (1,3%); ischemia delle gambe (68,4%) e formazioni pulsanti asintomatiche 15 (19,7%). [quindici]

Secondo uno studio del 2003, i piccoli aneurismi dell'arteria poplitea erano associati a una maggiore incidenza di trombosi, sintomi clinici e occlusione distale. [sedici]

Man mano che il processo patologico progredisce, si notano parestesie alla gamba e dolore sotto il ginocchio, che sono il risultato della compressione dei nervi peroneo e tibiale. Inoltre, il dolore può verificarsi nella pelle del lato mediale della gamba, della caviglia o del piede..

A causa della compressione della vena poplitea, i tessuti molli della parte inferiore della gamba si gonfiano. E con un progressivo restringimento del lume di Arteria poplitea, associato alla formazione di un coagulo di sangue, compare un sintomo come la claudicatio intermittente..

In caso di trombosi acuta dell'aneurisma, il dolore si intensifica e diventa più acuto, la pelle della gamba diventa pallida (a causa dell'ischemia), le dita del piede diventano più fredde e diventano cianotiche (si sviluppa la loro cianosi).

Le forme

Un aneurisma arterioso sotto il ginocchio può interessare uno o entrambi gli arti e verrà diagnosticato rispettivamente come uno o due lati.

Secondo la forma, tali tipi di aneurisma dell'arteria poplitea si distinguono come fusiformi e sacculari (sotto forma di un sacco). La maggior parte degli aneurismi dell'arteria poplitea sono fusiformi e bilaterali rappresentano fino a un terzo dei casi.

Complicazioni e conseguenze

Gli aneurismi dell'arteria poplitea causano trombosi (formazione di un coagulo sanguigno) ed embolizzazione (movimento di frammenti del coagulo in vasi più piccoli), con un alto rischio di perdita degli arti. E queste sono le loro principali conseguenze e complicazioni..

Secondo alcuni rapporti, la trombosi del sacco aneurismatico si verifica nel 25-50% dei casi, che causa ischemia dei tessuti degli arti con una frequenza di perdita degli arti dal 20% al 60% e mortalità fino al 12%. [17] Un'embolia distale che porta all'occlusione vascolare viene rilevata nel 6-25% dei pazienti con aneurisma dell'arteria poplitea. [18]

In ogni quarto caso di tromboembolia, diventa necessario amputare l'arto colpito.

La rottura dell'aneurisma dell'arteria poplitea si osserva in media nel 3-5% dei casi. Gli aneurismi poplitei di solito si rompono nello spazio popliteo delimitato da muscoli e tendini. Dolore e gonfiore sono i sintomi principali. [diciannove]

Diagnostica dell'aneurisma dell'arteria poplitea

L'imaging è fondamentale nella diagnosi dell'aneurisma dell'arteria poplitea.

La diagnostica strumentale utilizza:

  • angiografia standard con contrasto migliorato;
  • ecografia bidimensionale o scansione duplex delle arterie degli arti inferiori;

Le tecniche a ultrasuoni sono molto efficaci nello screening delle masse poplitee dolorose. Questi metodi differenziano facilmente le cisti poplitea dalla tromboflebite e, inoltre, consentono una valutazione coerente senza disagio per il paziente. [20]

  • Angiografia TC o RM.

Il flusso sanguigno arterioso periferico viene studiato utilizzando l'ecografia Doppler dei vasi degli arti inferiori.

Diagnosi differenziale

La diagnosi differenziale tiene conto della possibilità di pazienti con sintomi simili:

  • avventizia cistica - il pennello del guscio esterno della parete dell'arteria poplitea (o cisti di Baker);
  • infiammazione del linfonodo popliteo;
  • vene varicose della vena poplitea;
  • una cisti avventizia (parete esterna del muro) dell'arteria poplitea,
  • sindrome da intrappolamento dell'arteria poplitea distopica (sindrome di trap).

Chi contattare?

Trattamento dell'aneurisma dell'arteria poplitea

Gli aneurismi asintomatici (fino a 2 cm di dimensione) vengono monitorati sotto il controllo dell'ecografia duplex e viene effettuato un trattamento conservativo di quelle malattie che sono coinvolte nello sviluppo dell'aneurisma.

Recentemente - se l'operazione non espone il paziente ad un rischio elevato - anche un aneurisma asintomatico è consigliato dai chirurghi vascolari da eliminare per le frequenti complicanze che si verificano anche con piccole dimensioni di aneurisma.

Molti medici usano 2 cm di diametro con o senza trombosi come indicazione per la chirurgia profilattica, come sostenuto dalle linee guida dell'American College of Cardiology / American Heart Association per la malattia arteriosa periferica 2005. [21] Per aneurismi asintomatici superiori a 4-5 cm è necessario un intervento chirurgico, poiché possono causare ischemia acuta degli arti, secondaria a causa dell'attorcigliamento del vaso.

Se i sintomi sono presenti, è necessario un trattamento chirurgico: chirurgia a cielo aperto o trapianto di stent endovascolare.

  • Approccio chirurgico aperto

Nella chirurgia a cielo aperto, la legatura (legatura) dell'arteria poplitea viene eseguita sopra il ginocchio e sotto l'aneurisma - con l'esclusione di quest'area dal flusso sanguigno, e quindi la sua ricostruzione (rivascolarizzazione) installando un innesto autologo dalla vena safena del paziente o una protesi di vaso artificiale. [22]

La chirurgia di bypass chirurgico è considerata il gold standard per il trattamento dell'aneurisma dell'arteria poplitea (PAA), soprattutto nei pazienti più giovani. [23] La grande vena safena (GSV) è un materiale ideale e gli innesti protesici sono un'alternativa affidabile al GSV per l'innesto di bypass chirurgico.

  • Approccio endovascolare

Recentemente, le tecniche endovascolari hanno guadagnato popolarità nella riparazione dell'arteria poplitea come alternativa all'approccio chirurgico aperto. Ciò si ottiene asportando il sacco aneurismatico con l'impianto di uno stent-graft. Ricerche recenti indicano che lo stenting dell'arteria poplitea è un trattamento alternativo sicuro per l'aneurisma popliteo, specialmente nei pazienti ad alto rischio. I vantaggi della tecnica endovascolare includono degenze ospedaliere più brevi e tempi di intervento più brevi rispetto alla chirurgia a cielo aperto. Gli svantaggi includono tassi di trombosi del trapianto a 30 giorni più elevati (9% nel gruppo endovascolare rispetto al 2% nel gruppo chirurgia aperta) e tassi di reintervento a 30 giorni più elevati (9% nel gruppo endovascolare rispetto al 4% nel gruppo chirurgia aperta ). [24]

La trombosi acuta viene trattata con eparina (somministrata per via endovenosa e per infusione continua). E in caso di ischemia minacciosa, ricorrono alla trombectomia seguita da innesto di bypass dell'arteria poplitea.

Secondo l'indagine nazionale svedese del 2007, l'incidenza della perdita di un arto entro 1 anno dall'intervento era di circa l'8,8%; 12,0% per gli aneurismi sintomatici e 1,8% per gli aneurismi asintomatici (P

Copyright © 2011-2020 iLive. Tutti i diritti riservati.

Aneurisma dei vasi delle gambe

Malattie - Aneurisma dei vasi delle gambe

Aneurisma dei vasi delle gambe - Malattie

Come risultato di cambiamenti patologici nel corpo umano, il sistema arterioso soffre. All'inizio, c'è una leggera espansione delle pareti dei vasi sanguigni, quindi si forma una malattia come un aneurisma.

Lo svantaggio di questa malattia è il suo decorso quasi asintomatico, che rende la diagnosi molto difficile. Gli aneurismi che colpiscono gli arti inferiori sono molto comuni. Di norma, le persone che hanno attraversato il quarantesimo compleanno sono soggette ad esso. Come proteggersi da questa malattia e prevenirne lo sviluppo, puoi imparare da questo articolo.

Le ragioni

Vaso sano e malato

Il gruppo a rischio per la malattia comprende le persone anziane. Tuttavia, l'aneurisma degli arti inferiori può svilupparsi anche nelle giovani generazioni. I giovani che conducono stili di vita impropri o hanno una storia di malattie gravi dovrebbero essere attenti.

Le ragioni per lo sviluppo della malattia:

  • cattive abitudini: tossicodipendenza, alcolismo, fumo;
  • malattie infiammatorie e infettive che colpiscono le pareti delle arterie: arterite, vasculite;
  • malattie ipertensive;
  • lesioni o contusioni al ginocchio o all'inguine;
  • malattie che colpiscono il sistema cardiovascolare;
  • nutrizione impropria;
  • lesione vascolare.

L'aneurisma è terribile perché nel processo del suo sviluppo possono sorgere gravi conseguenze, che portano a:

  • trombosi;
  • cancrena del tessuto muscolare;
  • aneurisma rotto;
  • insufficienza arteriosa.

Sintomi

Nella fase iniziale dello sviluppo, gli aneurismi vascolari non compaiono affatto. Ma dopo un po ', quando l'arteria inizia ad aumentare di volume, il paziente può notare alcuni segni di aneurisma dell'anca:

  • nella zona inguinale si forma un leggero gonfiore, alla palpazione di cui si avverte dolore;
  • durante lo sport compaiono convulsioni a breve termine nell'area degli arti inferiori;
  • essendo a riposo, il paziente avverte un leggero fastidio nella zona delle gambe;
  • le ferite o le ulcere compaiono sulle dita dei piedi e, quando vengono toccate, si verifica un dolore acuto;
  • le gambe diventano insensibili.

Anche l'aneurisma dell'arteria femorale è pericoloso perché c'è il rischio di complicanze. Considerando che durante la formazione della malattia il sistema immunitario soffre, le ferite sul corpo praticamente non guariscono, il che porta alla formazione di cancrena e quindi alla sepsi di tutto il corpo.

L'aneurisma dell'arteria poplitea si sviluppa nelle persone attivamente coinvolte nello sport o nel duro lavoro fisico. La formazione della malattia si verifica a causa di lesioni permanenti non cicatrizzanti.

Sintomi dell'arteria poplitea:

  • nell'area dell'articolazione del ginocchio, ci sono dolore a breve termine;
  • a causa dell'insufficiente afflusso di sangue, sulla pelle compaiono macchie bluastre;
  • il freddo si osserva nella zona del ginocchio;
  • incapacità di muovere un arto.

Pericolo

L'aneurisma vascolare è considerato una malattia estremamente pericolosa, che, se non trattata tempestivamente, può portare allo sviluppo di tali complicanze:

  • A causa dell'insufficiente afflusso di sangue, si sviluppa la cancrena, che porta alla rimozione dell'arto. Se le misure di amputazione non vengono prese in tempo, la cancrena è irta di infezione di tutto il corpo da batteri patogeni, che diventa la causa della morte..
  • A causa di misure terapeutiche non riuscite o del campionamento di una puntura, può verificarsi una rottura delle pareti delle arterie. Questa complicazione porta a emorragie interne. Se l'emorragia non viene interrotta in tempo, può verificarsi uno shock emorragico.
  • L'aterosclerosi può causare trombosi.
  • La chirurgia su un aneurisma dell'arteria femorale può causare infarto miocardico o malattia coronarica.

Diagnostica

Al minimo sospetto di aneurisma, dovresti consultare un medico per un esame. Tutti dovrebbero ricordare che il rilevamento tardivo di qualsiasi malattia può causare lo sviluppo di cambiamenti patologici nel corpo. L'aneurisma vascolare è una malattia che richiede il controllo più rigoroso, una diagnosi di alta qualità e un trattamento adeguato. L'esame viene eseguito da uno specialista di profilo stretto, un chirurgo vascolare.

Per l'esame diagnostico, vengono utilizzati i seguenti:

  • UZDG. Questa diagnosi combina l'ecografia standard e la scansione Doppler. Con il suo aiuto, puoi vedere il movimento del sangue attraverso i vasi, misurare la velocità del flusso sanguigno, determinare la dimensione dei vasi e anche identificare il possibile blocco delle vene.
  • Angiografia. È un esame radiografico e aiuta a determinare il corretto funzionamento del sistema vascolare..
  • MRI. Grazie alla risonanza magnetica, lo specialista riceve un'immagine volumetrica, che, se lo si desidera, può essere ingrandita per determinare lo stato dei vasi.

In alcuni casi, il medico può ordinare un esame emocromocitometrico completo e un esame delle urine. Ciò è necessario per ottenere un quadro generale dello sviluppo dell'aneurisma..

Trattamento

Il trattamento dell'aneurisma degli arti inferiori viene eseguito utilizzando un intervento chirurgico. Il chirurgo apre l'accesso all'arteria danneggiata, asportando un'area specifica e quindi la sutura. Dopo l'operazione, il paziente attraversa per qualche tempo un periodo di riabilitazione sotto la supervisione di un medico.

Dopo l'intervento chirurgico, i rimedi popolari non saranno meno utili. Le erbe medicinali rinforzeranno le pareti dei vasi sanguigni e garantiranno un adeguato apporto di sangue. Tuttavia, le erbe dovrebbero essere utilizzate solo dopo aver consultato uno specialista. Come trattamento popolare, vengono utilizzati decotti di sambuco siberiano o tintura di aneto.

Va notato che la medicina tradizionale non può sostituire la chirurgia vascolare, pertanto, non dovresti ignorare le raccomandazioni del medico curante. Oltre alla chirurgia, non esiste un trattamento alternativo, quindi il ritardo può essere fatale.

Se ti viene diagnosticato un aneurisma degli arti inferiori, niente panico. Il trattamento chirurgico ti permetterà di vivere una vita piena e di non essere in uno stato di paura.

Come si manifesta e come viene trattato l'aneurisma dell'arteria poplitea

Un rigonfiamento locale nella parete dell'arteria poplitea è chiamato aneurisma. Si verifica dopo traumi, interventi chirurgici, infiammazioni o aterosclerosi. Si manifesta con dolore, ridotta circolazione sanguigna, comparsa di una formazione pulsante. Una complicazione è la trombosi, meno spesso - rottura con lo sviluppo di sanguinamento. Il trattamento richiede un intervento chirurgico per rimuovere, bypassare o installare una protesi arteriosa.

Cos'è l'aneurisma dell'arteria poplitea

L'emergenza dell'espansione dell'arteria aneurismatica è sempre associata a una violazione della struttura della parete vascolare, può essere limitata o diffusa, sotto forma di un segmento lineare o cavità, una borsa. Gli aneurismi possono formarsi all'interno, vicino a un vaso o tra le sue pareti, mentre hanno sempre un messaggio con il suo lume.

Tra tutte queste formazioni di arterie periferiche, il popliteo è il luogo più tipico, quasi il 95% dei pazienti sono uomini dopo 60 anni. La forma predominante è fusiforme, di regola entrambe le arterie sono interessate. La dimensione dell'espansione va da 1 a 7 cm, il più delle volte è compresa tra 2 e 3 cm.

Sia gli aneurismi grandi che quelli piccoli possono rappresentare un rischio per la circolazione sanguigna in caso di trombosi o separazione di una parte di un coagulo sanguigno con ostruzione di piccoli vasi (embolia). La rottura è molto meno comune, praticamente senza decessi dopo l'inizio del sanguinamento. La conseguenza dello strappo del muro è la zoppia.

E qui c'è di più sull'aneurisma dell'arteria femorale.

Motivi di sviluppo

Il fattore più comune nella formazione di un aneurisma è l'aterosclerosi, porta ad un assottigliamento della parete arteriosa, accompagnato da un blocco del suo lume. Il decorso progressivo della malattia causa spesso complicazioni tromboemboliche che richiedono cure chirurgiche urgenti.

Inoltre, le cause del danno all'arteria poplitea sono:

  • lesioni - fratture, ferite, colpi, operazioni, contribuiscono alla comparsa di ematomi pulsanti - falsi aneurismi vicino al sito di danno all'arteria;
  • arrosione (erosione della parete) - un tumore o un processo infettivo;
  • anomalia strutturale congenita, insufficienza del tessuto connettivo;
  • arterite di natura batterica o fungina, flebite.
Aterosclerosi vascolare

Persone a rischio

È stato riscontrato che gli aneurismi sono più spesso diagnosticati in pazienti con i seguenti fattori di rischio:

  • fumare;
  • alcolismo cronico;
  • dipendenza;
  • malattia ipertonica;
  • diabete;
  • dieta scorretta con un eccesso di grassi animali;
  • obesità;
  • infortunio al ginocchio o intervento chirurgico.
Lesioni sportive dell'articolazione

Sintomi di patologia

Per un lungo periodo di tempo, la malattia potrebbe non manifestarsi. Piccole formazioni si trovano per caso, quando si esaminano i vasi delle estremità per altre patologie. Una delle caratteristiche dell'arteria poplitea è la sua posizione al posto dei movimenti attivi, pertanto tali aneurismi tendono a crescere. Man mano che crescono, i pazienti possono avvertire dolore alle gambe, intorpidimento, formicolio.

I segni di disturbi circolatori sono:

  • affaticamento rapido quando si cammina;
  • piedi freddi;
  • pallore della pelle con un'ombra cianotica;
  • spasmi muscolari convulsi;
  • diminuzione della nutrizione dei tessuti sotto forma di pelle secca, dermatiti, ulcere.

Trombosi e altre complicazioni

Nella cavità dell'aneurisma, la direzione del flusso sanguigno cambia, da lineare a turbolento. Ciò porta alla rapida formazione di coaguli di sangue che bloccano gradualmente o improvvisamente il flusso sanguigno. Un segno dell'inizio della trombosi è un dolore insopportabile alla gamba, praticamente non diminuisce dopo l'uso di antidolorifici e nel tempo aumenta solo.

In futuro, alla sindrome del dolore vengono aggiunti i seguenti:

    perdita di sensibilità del tipo "calza";

Trombosi degli arti

  • motivo a pelle marmorizzata;
  • uno schiocco freddo acuto e pallore dei piedi e delle gambe;
  • diminuzione della forza muscolare;
  • dolore alla palpazione dei muscoli;
  • gonfiore della parte inferiore della gamba;
  • compromissione della mobilità articolare.
  • L'insufficienza arteriosa progressiva è pericolosa per lo sviluppo della cancrena degli arti inferiori.

    Metodi diagnostici

    Per identificare un aneurisma, a volte è sufficiente un esame: si determina una formazione pulsante che sporge sopra la pelle, con auscultazione di cui è possibile rilevare un soffio sistolico. La diagnostica strumentale aiuta a chiarire le dimensioni dell'aneurisma, la presenza di un trombo e distinguerlo da malattie simili. Per fare questo, usa:

    • Ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori con scansione Doppler;
    • angiografia in combinazione con controllo a raggi X;
    • TC o risonanza magnetica.

    Prima dell'operazione, è necessaria una valutazione completa della circolazione sanguigna regionale; durante l'innesto di bypass con la propria vena, viene esaminato il sito della sua estrazione prevista.

    Ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori

    Trattamento dell'aneurisma dell'arteria poplitea

    La tattica in attesa e l'osservazione costante del paziente sono consentite con una piccola dimensione dell'aneurisma (fino a 2 cm) e l'assenza di manifestazioni cliniche. Questo punto di vista non è supportato da tutti i chirurghi, perché anche piccole formazioni possono portare a trombosi acuta. Per la maggior parte dei pazienti, si raccomanda la rimozione dell'aneurisma il prima possibile. Se viene rilevato un coagulo di sangue, l'operazione viene eseguita in emergenza..

    Soluzioni chirurgiche

    Per il trattamento della patologia vascolare possono essere utilizzati due tipi di interventi chirurgici:

    • Resezione del sacco aneurismatico e sostituzione di una parte del vaso con una protesi sintetica o una vena propria. Molto spesso, l'aneurisma è legato e attorno ad esso viene inserito uno shunt.
    • Metodo endosurgico con l'installazione di un'endoprotesi intra-arteriosa utilizzando un catetere speciale. Questo isola la parete dell'aneurisma dal flusso sanguigno, riducendo il rischio di rottura e trombosi.
    Resezione del sacco aneurismatico e sostituzione di una parte del vaso con una protesi sintetica

    Recupero dopo

    Il primo giorno dopo la rimozione dell'aneurisma con il metodo aperto, si raccomanda ai pazienti di riposare a letto. Con gli interventi chirurgici endovascolari, puoi camminare immediatamente dopo che sono stati completati, ma non sovraccaricare la gamba. Per ridurre il gonfiore e ridurre il rischio di coaguli di sangue, il medico può prescrivere l'uso di calze a compressione.

    Durante il periodo di riabilitazione, devono essere osservate le seguenti raccomandazioni:

    • normalizzare il peso corporeo;
    • non utilizzare carni grasse, frattaglie, navar;
    • bere abbastanza acqua pulita (in assenza di edema);
    • assumere farmaci per normalizzare la capacità di coagulazione del sangue e i livelli di colesterolo;
    • controllare la pressione sanguigna e regolare gli indicatori con farmaci antipertensivi;
    • camminare quotidianamente con un graduale aumento della distanza;
    • eseguire il trattamento della ferita postoperatoria, se compaiono segni di infiammazione, contattare immediatamente il chirurgo;
    • durante il sonno notturno, dare alle gambe una posizione elevata.

    Di solito ci vuole almeno un mese per ripristinare completamente le funzioni dell'arto inferiore, anche se il dolore ei disturbi circolatori scompaiono quasi immediatamente. È necessaria un'attività fisica dosata per accelerare il processo di guarigione e prevenire la formazione di coaguli di sangue. Allo stesso tempo, sia la mancanza che l'eccesso di carichi peggiorano i risultati dell'operazione..

    Rimedi popolari per combattere il problema

    In presenza di un aneurisma, tutti i metodi di trattamento conservativi, compresa la fitoterapia, sono completamente inefficaci, quindi se è indicata un'operazione, non ha senso affidarsi alla medicina tradizionale. Infusi e decotti di erbe possono essere utili per prevenire patologie vascolari e rallentare leggermente la crescita dell'istruzione a piccole dimensioni.

    A tale scopo, puoi utilizzare piante che:


    Articolo Successivo
    Cause del dolore al cuore: cause, connessione con la patologia, come eliminare il formicolio