Angiografia vascolare: cos'è e come viene eseguita, chi è indicato per tale studio


L'angiografia consente di eseguire un esame completo dei vasi sanguigni, identificare blocchi, possibili focolai di coaguli di sangue, luoghi di restringimento e assottigliamento delle loro pareti.

In questo studio viene iniettato uno speciale mezzo di contrasto, che viene illuminato dai raggi X e identifica patologie potenziali o reali.

Per cosa è nominato

L'angiografia può essere prescritta nei seguenti casi:

  • Difficoltà a respirare, mancanza di respiro e dolore toracico ricorrente.
  • Trauma toracico o precedente intervento chirurgico in quest'area.
    Studi vascolari prima dell'intervento chirurgico, se necessario.
  • La presenza di patologie congenite, nonché assistenza nella loro diagnosi se sospettate.
  • Prevenzione e monitoraggio di pazienti che hanno subito cure mediche per malattie del cuore, delle arterie o delle vene, se i risultati desiderati non sono stati raggiunti, ei sintomi persistono o peggiorano.

L'angiografia è un concetto abbastanza ampio che include diversi tipi:

  • Cerebrale, dove vengono esaminati i vasi del cervello.
  • Flebografia, dove vengono esaminate le vene delle estremità per studiare la natura del flusso sanguigno delle vene.
  • Angiografia a fluorescenza, che esamina i vasi del bulbo oculare e le aree adiacenti.
  • Angiografia polmonare, che esamina la rete vascolare di entrambi i polmoni.
  • Aortografia toracica, dove vengono esaminati l'aorta e i suoi rami (vasi cardiaci).
  • Arteriografia renale, che esamina i reni per traumi, ematomi e tumori.
L'angiografia, se eseguita in modo tempestivo, aiuta a prevenire una serie di malattie e talvolta a rivelare la presenza di coaguli di sangue per la loro tempestiva eliminazione. In questi casi, infatti, il tempo passa spesso per poche ore..

Tipi, RM e TC

Il metodo invasivo di utilizzo dell'angiografia consiste nell'introduzione del contrasto (molto spesso viene utilizzato lo iodio nel suo ruolo) e le parti necessarie delle arterie e delle vene vengono studiate utilizzando una radiografia. Questa angiografia è la più accurata e istruttiva..

Sebbene l'angiografia radiopaca sia considerata un metodo un po 'obsoleto, viene utilizzata attivamente in medicina e finora nessuno degli altri metodi alternativi è in grado di fornire informazioni così accurate come invasive.

L'angiografia non invasiva utilizza l'ecografia, la tomografia computerizzata (TC) e la risonanza magnetica (MRI). Naturalmente, anche questi metodi per ottenere informazioni hanno i loro vantaggi..

Aiutano a considerare in modo completo il problema, perché spesso le malattie vascolari non sono isolate da altre deviazioni dalla norma e dalle patologie. E a volte sono segni di malattie più gravi. Pertanto, l'angiografia non invasiva è un intero complesso di studi che consentono di determinare l'influenza di molti fattori sulle aree studiate..

Quali parti del corpo vengono esaminate

Molto spesso, l'angiografia viene prescritta per esaminare le seguenti parti del corpo:

  • Cervello. Dopo che il contrasto è stato iniettato, i raggi X della testa vengono presi in diverse proiezioni. La sostanza viene iniettata due volte per una diagnosi più accurata.
  • Vasi coronariche del cuore. Il mezzo di contrasto viene iniettato nella vena femorale o inguinale mediante un catetere. Il catetere viene fatto avanzare nell'aorta. Successivamente, il contrasto viene iniettato alternativamente nelle arterie coronarie sinistra e destra.
  • Vasi degli arti. Durante l'esame degli arti superiori, la sostanza viene iniettata nelle arterie pleuriche delle braccia sinistra e destra. Per determinare la condizione delle vene degli arti inferiori, il contrasto viene iniettato come nel caso precedente, attraverso l'arteria femorale o attraverso l'aorta addominale. La fotografia a raggi X viene eseguita da diverse angolazioni e posizioni.
  • Organi interni. Il mezzo di contrasto viene iniettato nell'aorta o in grandi vene che comunicano con l'organo in esame. L'angiografia degli organi interni è indicata nei casi in cui non è possibile determinare la natura della malattia o ci sono dubbi sulla corretta posizione dei vasi.
Tutti gli studi che utilizzano la radiologia e l'introduzione di un mezzo di contrasto vengono eseguiti in anestesia locale e praticamente non causano disagio al paziente.

Indicazioni e controindicazioni

L'angiografia è indicata nei seguenti casi:

  • Tromboembolia.
  • Aterosclerosi.
  • Sospetto sviluppo di cisti o tumori.
  • Malattie interne.
  • Determinazione della presenza di malattie del cuore e dei suoi vasi.
  • Diagnosi di patologie della retina.
  • Prevenzione delle complicanze nel periodo postoperatorio.

Controindicazioni a questa tecnica di ricerca:

  • Il paziente è in gravi condizioni.
  • Il decorso di qualsiasi malattia in forma acuta (cuore acuto, renale, insufficienza epatica, ecc.).
  • Malattie trasmesse sessualmente.
  • Debolezza generale dei vasi sanguigni e loro tendenza a frequenti rotture e sanguinamento.
  • Tubercolosi.
  • Grave malattia mentale e incapacità di controllare il paziente.
  • La presenza di tumori oncologici.
  • Gravidanza.
L'angiografia è consigliata per quei pazienti che hanno avuto qualche difficoltà con la diagnosi, ma la loro condizione generale non causa gravi preoccupazioni.

Regole di preparazione

Prima di prescrivere studi a raggi X utilizzando il contrasto, è necessario:

  • Supera un esame del sangue generale e biochimico per determinare la natura della sua coagulabilità.
  • Se possibile, smettere di mangiare cibo diverse ore prima della procedura (ad eccezione dei diabetici e delle persone con malattie renali).
  • Aumenta l'assunzione di liquidi.
  • Con la minaccia di reazioni allergiche, vengono utilizzati antistaminici.
  • Annullamento dei farmaci che influenzano la coagulazione del sangue.

Quando si esegue l'angiografia nei bambini, è necessario prestare particolare attenzione alla loro storia di malattie croniche e alla presenza di allergie..

Procedura

L'algoritmo per eseguire l'angiografia è il seguente:

  1. L'introduzione di farmaci antiallergici.
  2. Trattamento antisettico della zona del corpo in cui verrà iniettato il mezzo di contrasto.
  3. Somministrazione di un anestetico locale (la lidocaina è più comunemente usata).
  4. La pelle viene incisa per consentire l'accesso a un'arteria o una vena.
  5. Set Poop Tube - Introduttore.
  6. Viene introdotto un farmaco che previene il vasospasmo (usare la novocaina se non c'è allergia ad essa).
  7. Un catetere viene inserito nel tubo cavo e fatto avanzare all'inizio del vaso studiato (il processo viene monitorato mediante raggi X).
  8. Viene introdotto un mezzo di contrasto, viene eseguita la ripresa (per informazioni più accurate, il processo può essere ripetuto più volte).
  9. Rimozione del catetere e dell'introduttore.
  10. Fermare l'emorragia, se presente.
  11. Applicare una benda stretta.
Per ridurre il rischio di coaguli di sangue e blocchi, è necessario rimanere a letto per un po 'di tempo dopo la procedura..

Scopri più in dettaglio di cosa si tratta e quali risultati nella diagnosi delle malattie si possono ottenere con l'angiografia vascolare, da questo video:

Possibili complicazioni dopo l'esecuzione

Le conseguenze dell'angiografia includono:

  • Allergia. Il più delle volte si verifica con farmaci di contrasto o anti-coagulazione.
  • Gonfiore e lividi. Si verificano in luoghi di intervento microoperatorio.
  • Sanguinamento. Poiché le sostanze che fluidificano il sangue vengono iniettate nel corpo, la coagulazione può essere bassa per qualche tempo dopo la procedura..
  • Lesione vascolare.
  • Insufficienza cardiaca. Può verificarsi se la tecnica della procedura è stata violata.

La maggior parte delle complicazioni può essere evitata con uno studio dettagliato della storia del paziente, nonché con la tecnica corretta. Le complicazioni causate da disturbi nel funzionamento degli organi interni devono essere trattate immediatamente, stazionario, se i sintomi si verificano nelle prime ore dopo l'angiografia.

Trattamento riabilitativo e raccomandazioni per i pazienti

Il tasso di recupero dopo gli esami angiografici dipende da quanto fossero su larga scala. Le raccomandazioni generali includono:

  • Rispetto del riposo a letto e della dieta.
  • Mancanza di stress e shock.
  • Esclusione dell'attività fisica durante il periodo di recupero, e soprattutto sugli arti, se sottoposti a ricerca.
  • Assunzione di antistaminici per la prevenzione.
  • Consultare un medico in caso di disagio nel sito di inserimento del catetere o di un forte deterioramento della condizione.
Il recupero dopo l'angiografia, se eseguito con competenza e professionalità, dura diversi giorni e, di regola, non causa particolari difficoltà ai pazienti.

Principi per la decodifica dei risultati

I principi per la decodifica dei risultati sono presentati nella tabella seguente..

Cosa viene osservatoQuali prove
Le cucce delle navi sono discontinue.Trombosi e aterosclerosi
Rigonfiamento delle pareti dei vasi sanguigniCambiamenti congeniti, aneurismi, trombosi
Il contrasto non entra nei capillari, ma direttamente nella venaPatologie congenite
L'agente di contrasto passa molto lentamente nei luoghi della vasocostrizioneIschemia, infiammazione, aterosclerosi
Eccessiva tortuosità delle arterie venose e dei vasi sanguigniMalattia cardiaca, aneurisma
All'inizio della nave c'è un forte restringimentoArterite, trombosi
Il contrasto non si applicaTromboflebite, trombosi, tromboembolia
Il contrasto penetra nel tessuto circostanteEmatoma, lesione cerebrale traumatica, aneurisma
Restringimento del lume tra i vasiArterite, miocardite, malformazioni congenite

Come si può vedere dalla tabella di valutazione, spesso diverse deviazioni evidenti dalla norma indicano contemporaneamente la presenza della stessa malattia. L'angiografia non invasiva viene talvolta utilizzata per stabilire una diagnosi più accurata..

Prezzi medi nella Federazione Russa e all'estero

Il costo medio in Russia per eseguire tale procedura varia da 2.500 a 10.000 rubli. La politica dei prezzi per tali studi è molto variabile perché il medico può ordinare eventuali studi aggiuntivi. Di seguito sono riportati i prezzi medi per l'angiografia di varie parti del corpo.

Campo di studiPrezzo, strofina
Cervello2400 - 8500
Toracica, cavità addominale2800-3200
Piccolo bacino3100-3600
Tessuto molle3200-3600
Arti inferiori2800-6000
Arti superiori2300 - 5500
I prezzi per l'angiografia all'estero dipendono in misura maggiore dall'attrezzatura e dai farmaci utilizzati - a volte non differiscono affatto da quelli russi.

L'angiografia può essere utilizzata non solo come complesso di ricerca indipendente, ma anche come parte importante per fare una diagnosi accurata. Molto spesso, solo con l'aiuto di tale procedura, è possibile escludere o identificare malattie che non potrebbero essere stabilite in altri modi..

Angiografia

Cos'è l'angiografia?

L'angiografia è un tipo di esame a raggi X che crea immagini dettagliate delle arterie (vasi sanguigni) e del flusso sanguigno al loro interno. Queste immagini sono chiamate angiogrammi..

Esami a raggi X La radiografia è un modo indolore per ottenere immagini all'interno del corpo utilizzando le radiazioni.

L'angiografia prevede l'iniezione di un colorante speciale chiamato agente di contrasto nei vasi sanguigni. Sull'angiogramma, questo mostra eventuali anomalie all'interno dei vasi sanguigni..

Quali vasi sanguigni mostra l'angiografia??

L'angiografia viene utilizzata per esaminare i vasi sanguigni in varie parti del corpo, tra cui:

  • vasi cerebrali;
  • vasi cardiaci;
  • rene;
  • occhio;
  • vasi del collo;
  • arti superiori e inferiori (cioè braccia e gambe).

Tipi di angiografia

I tipi di angiografia includono:

  • angiografia cerebrale (cervello);
  • angiografia coronarica (cuore);
  • angiografia polmonare (polmoni);
  • angiografia renale (rene);
  • linfangiografia (vasi linfatici);
  • angiografia delle estremità (braccia o gambe).

A cosa serve l'angiografia??

L'angiografia consente di eseguire i raggi X dei vasi sanguigni e degli organi interni per trovare la causa dei problemi di salute.

I raggi X sono comunemente usati per acquisire immagini di tessuti duri o duri come l'osso. Il sangue non è rilevabile ai normali raggi X. Tuttavia, l'iniezione di un mezzo di contrasto (colorante liquido) nei vasi sanguigni consente di vedere eventuali blocchi o problemi strutturali.

Rilevare problemi al cervello

L'angiografia cerebrale esamina i vasi sanguigni della testa e del collo. In particolare, dà una buona idea delle arterie carotidi (le due arterie situate su entrambi i lati del collo che forniscono sangue al cervello). L'angiografia cerebrale può essere utilizzata per:

  • studi sull'emorragia intracerebrale (emorragia cerebrale);
  • esami delle condizioni dei vasi sanguigni che riforniscono il cervello;
  • determinare l'afflusso di sangue a un tumore al cervello (crescita delle cellule nel cervello);
  • determinare se è possibile un intervento chirurgico per rimuovere il tumore.

Trovare un blocco nei vasi sanguigni

L'angiografia mostra quanto sono i vasi sanguigni stretti, irregolari o bloccati. Questo esame viene utilizzato per rilevare malattie che alterano i canali dei vasi sanguigni..

Questo può mostrare, ad esempio, l'aterosclerosi, quando depositi di grasso noti come placche si accumulano lungo il rivestimento interno dei vasi sanguigni. Di conseguenza, i vasi sanguigni si irrigidiscono e si restringono, limitando il flusso sanguigno e provocando il corretto funzionamento degli organi vitali.

Identificazione dei problemi nelle arterie coronarie

L'angiografia coronarica viene utilizzata per controllare le condizioni delle arterie coronarie. Le arterie coronarie sono le due arterie principali che forniscono sangue al cuore.

Se l'angiografia coronarica rileva aree delle arterie coronarie che sono ristrette o bloccate, può essere raccomandato il trattamento con angioplastica con palloncino o innesto di bypass coronarico.

Altro uso

L'angiografia può essere utilizzata anche per:

  • rilevare eventuali emorragie interne;
  • Controllare i vasi sanguigni in altri organi vitali come i reni, il fegato e l'aorta (il vaso sanguigno più grande del corpo), così come gli arti (braccia e gambe)
  • rilevare coaguli di sangue (trombosi);
  • Rileva rigonfiamenti (aneurismi) sulle pareti dei vasi sanguigni causati dalla debolezza delle pareti
  • rilevare anomalie come tumori cancerosi e non cancerosi, cisti o difetti congeniti (presenti alla nascita);
  • esaminare il trauma a un organo interno.

L'angiografia viene spesso utilizzata per aiutare i medici a decidere se è necessario un intervento chirurgico per il trattamento. Può anche essere utilizzato per pianificare un intervento chirurgico.

Perché è necessaria l'angiografia??

In caso di problemi circolatori, il medico può raccomandare l'angiografia per scoprire la causa del problema. I risultati ti aiuteranno a decidere quali opzioni di trattamento sono necessarie in un caso particolare.

Poiché i vasi sanguigni forniscono sangue a ogni parte del corpo, qualsiasi parte può essere affetta da problemi circolatori. I principali organi interni (cuore, cervello e reni) e arti (braccia e gambe) sono interessati se l'afflusso di sangue ad essi cambia a causa di un blocco o di una malattia arteriosa (malattia arteriosa).

I problemi causati da una grave malattia arteriosa includono:

  • ictus;
  • attacco di cuore;
  • cancrena (morte dei tessuti);
  • insufficienza d'organo.

Pertanto, i problemi circolatori dovrebbero essere studiati il ​​prima possibile. Prima di tutto, viene esaminata la condizione delle arterie e quindi vengono offerte le opzioni di trattamento appropriate..

Come viene eseguita l'angiografia?

Per la maggior parte degli adulti e dei bambini più grandi, l'angiografia viene eseguita mentre la persona è sveglia. A volte viene utilizzato un anestetico locale per intorpidire l'area in cui è inserito l'ago. L'anestetico generale può essere utilizzato con i bambini piccoli.

Procedura di angiografia

Prima di tutto, un liquido di contrasto (colorante speciale) viene iniettato nell'arteria. Il colorante non è dannoso (lascia il corpo nelle urine poche ore dopo la procedura). Dopo aver iniettato il mezzo di contrasto, è possibile vedere i vasi sanguigni ed eseguire i raggi X..

Se si esaminano le arterie carotide, coronarica o cerebrale, viene inserito un catetere (tubo sottile e flessibile) nell'arteria della gamba, del braccio o dell'inguine. L'arteria femorale situata nella coscia viene spesso utilizzata perché fornisce un buon accesso al cuore e ai vasi sanguigni circostanti.

Prima di inserire il catetere, viene solitamente utilizzato un anestetico locale per intorpidire l'area intorno al punto in cui verrà inserito l'ago. Nell'arteria viene inserito un filo lungo e sottile con un'estremità liscia e arrotondata. I raggi X (fluoroscopia) vengono utilizzati per indirizzarlo nella posizione desiderata nel vaso sanguigno in esame.

Quando il filo guida è in posizione, un catetere può essere inserito lungo il filo in un vaso sanguigno. Una volta inserito il catetere, il filo guida viene rimosso e il mezzo di contrasto viene iniettato nei vasi sanguigni attraverso il catetere.

La procedura non è dolorosa, ma quando viene iniettato il contrasto, potresti avvertire un leggero disagio per alcuni secondi nell'area interessata.

Dopo l'iniezione del liquido di contrasto, un radiologo (uno specialista specializzato nell'imaging dell'interno del corpo) può vedere i vasi sanguigni su un monitor ed eseguire una serie di raggi X.

L'angiografia richiede solitamente da 20 a 90 minuti, a seconda della complessità dell'esame. Di solito, dopo la procedura, possono tornare a casa lo stesso giorno, ma in alcuni casi possono essere lasciati in ospedale durante la notte.

Angiografia a sottrazione digitale

L'angiografia a sottrazione digitale (DSA) utilizza apparecchiature a raggi X computerizzate per scattare foto di organi e vasi sanguigni. Come con l'angiografia standard, i mezzi di contrasto vengono iniettati nei vasi sanguigni per renderli chiaramente visibili ai raggi X..

Prima della procedura, l'esaminatore ti spiegherà il metodo di esame DSA in modo che tu sappia cosa aspettarti. Durante tutta la procedura, il tuo team di assistenza può includere:

  • consulente;
  • un radiologo (un medico professionista addestrato per eseguire radiografie di organi);
  • infermiera;
  • un tecnico elettrocardiografo (che monitorerà il polso e la frequenza cardiaca durante lo studio).

Ti verrà chiesto di sdraiarti sul tavolo dei raggi X. La procedura può durare da 30 minuti a tre ore, a seconda del metodo di esame che stai utilizzando. La DSA non è dolorosa, sebbene, come con l'angiografia standard, potresti provare qualche disagio durante la somministrazione di mezzo di contrasto.

L'apparecchiatura a raggi X può essere ruotata di 360 ° e viene utilizzata per ottenere una gamma di immagini complesse. Il radiologo può migliorare e modificare le immagini rimuovendo qualsiasi dettaglio circostante indesiderato in modo che sia visibile solo la forma del contenuto dei vasi sanguigni.

Puoi tornare a casa lo stesso giorno o il giorno successivo.

Angiografia in fluorescenza

L'angiografia in fluorescenza (FAG) è un'altra forma di angiografia che esamina in dettaglio i minuscoli vasi sanguigni nella retina (l'area sensibile alla luce) nella parte posteriore dell'occhio. È spesso usato per esaminare il distacco del vitreo posteriore, che è un disturbo dell'occhio che rompe e sanguina piccoli vasi sanguigni nella retina.

Prima di iniziare, l'esaminatore ti spiegherà la procedura. Fagli sapere di eventuali allergie. Inoltre, avvisa i medici se sei incinta.

All'inizio della procedura, ti verranno somministrati dei colliri per aiutare le tue pupille a dilatarsi (ingrandirsi). Un colorante speciale che appare brillantemente sotto la luce ultravioletta viene iniettato nel flusso sanguigno attraverso un vaso sanguigno in un braccio o una gamba..

Una volta iniettato il colorante, quando entra nei vasi sanguigni dell'occhio, viene scattata una serie di fotografie. Il tuo occhio può anche essere esaminato con un oftalmoscopio (un dispositivo con una luce all'estremità che crea un'immagine ingrandita dell'occhio). Ciò consente di identificare le deviazioni.

L'angiografia con fluoresceina è una procedura indolore. Tuttavia, durante l'iniezione, potresti avvertire un afflusso di sangue che dura alcuni secondi. Successivamente, la pelle può apparire di colore giallo pallido e l'urina può apparire di un verde brillante. Questi effetti collaterali sono comuni e scompaiono dopo pochi giorni..

Ti sarà permesso di tornare a casa lo stesso giorno, tuttavia, non dovrai viaggiare da solo. Per un breve periodo, la vista sarà offuscata dal collirio e dalla luce intensa della fotocamera. Chiedi a qualcuno di portarti a casa dall'ospedale.

Complicazioni derivanti dall'angiografia

Come con qualsiasi procedura, questo esame presenta dei rischi. Pertanto, prima di intraprendere qualsiasi forma di angiografia, dovresti discutere le possibili complicazioni con i tuoi medici..

Angiografia coronarica

L'angiografia coronarica è una procedura comune e le complicanze gravi sono rare. Tuttavia, possono spesso verificarsi complicazioni minori, che includono:

  • sanguinamento e lividi nel sito di iniezione (di solito nella zona inguinale) sono comuni, sebbene dovrebbero guarire rapidamente;
  • Danni ai vasi sanguigni che si verificano quando un catetere viene inserito nel cuore (sebbene questo sia molto raro)
  • una reazione allergica a un mezzo di contrasto (colorante).

Altre complicazioni più rare della procedura includono:

  • Aritmia cardiaca (battito cardiaco irregolare) che di solito scompare senza trattamento
  • danno renale causato dalla tintura;
  • coaguli di sangue, che possono causare problemi gravi come infarto o ictus;
  • ipotensione (bassa pressione sanguigna);
  • un accumulo di sangue o fluido intorno al cuore che può impedirgli di battere correttamente.

Con l'angiografia coronarica, il rischio di complicanze aumenta nelle persone sopra i 75 anni. Il rischio è anche maggiore nelle donne e in quelle sottoposte ad angiografia coronarica d'urgenza.

Angiografia cerebrale

Come con l'angiografia coronarica, a volte possono verificarsi gravi complicazioni dopo l'angiografia cerebrale, ma queste sono rare.

Emorragie e lividi nei siti di iniezione sono comuni, sebbene di solito guariscano rapidamente.

L'emorragia tardiva è rara, ma per precauzione verrai monitorato per 4-6 ore dopo la procedura.

Di seguito sono elencate le complicanze più gravi dell'angiografia cerebrale..

  • L'ictus è il rischio più grave ma è raro. La possibilità di un ictus che provoca una paralisi permanente (debolezza muscolare) è di circa uno su 1000.
  • Anche una reazione allergica a un analgesico, un farmaco anestetico o un colorante è rara e, se ciò si verifica, l'allergia viene solitamente trattata con altri farmaci. Reazioni gravi e pericolose per la vita si sviluppano in circa una persona su 50.000.
  • Può verificarsi un blocco o un danno a un vaso sanguigno nel sito di iniezione (inguine), che può influire temporaneamente sull'afflusso di sangue ai vasi degli arti inferiori. A volte può essere necessario un intervento chirurgico d'urgenza per pulire un vaso sanguigno coagulato.
  • Possono esserci altre complicazioni rare come i coaguli di sangue che possono verificarsi in qualsiasi organo.

Angiografia

La medicina è in continua evoluzione, il che ora consente di curare le malattie più complesse che 20 anni fa erano considerate fatali. La diagnostica gioca un ruolo enorme in questo. Sono stati sviluppati diversi metodi evolutivi che consentono di esaminare organi interni e vasi sanguigni senza intervento chirurgico con traumi alle strutture del corpo. L'esame a raggi X, apparso più di 100 anni fa, continua a migliorare. Ora la radiografia con l'aiuto di un mezzo di contrasto aiuta a identificare malattie vascolari di diversa natura. Il metodo si chiama angiografia.

Caratteristica del metodo

Il termine deriva da una combinazione di parole: "angio" - vasi e "grafia" - un'istantanea. Pertanto, l'angiografia è un metodo di esame a raggi X, che viene eseguito con un mezzo di contrasto iniettato nella nave in esame. La diagnostica radiopaca valuta lo stato dei vasi sanguigni, la localizzazione, la velocità di circolazione sanguigna e l'attività funzionale. L'esame rivela malattie congenite del flusso sanguigno, aree danneggiate del sistema circolatorio e della rete capillare nelle neoplasie oncologiche.

Durante l'esame su apparecchiature radiografiche classiche, è impossibile esaminare un vaso sanguigno a causa della bassa densità della struttura. L'immagine mostra chiaramente gli elementi interni che possono rallentare le particelle beta. Ciò include: ossa scheletriche, tessuto muscolare, organi cavi, aree infiammatorie con riempimento purulento, tumori maligni.

La procedura diagnostica viene eseguita sulle apparecchiature corrispondenti all'area indagata. Una sostanza speciale viene iniettata nel flusso sanguigno che può riflettere particelle radioattive. L'agente di contrasto viene utilizzato a base di composti di iodio. La soluzione si diffonde per 30-40 minuti attraverso il sistema circolatorio - questo fornisce immagini 3D di alta qualità con visualizzazione di punti dolenti.

Il contrasto viene introdotto in due modi:

  • quando la vena è vicino alla superficie della pelle, viene utilizzata una siringa;
  • quando il vaso è profondamente immerso, viene utilizzato un catetere speciale.

Dopo l'esame, le molecole vengono facilmente escrete dai reni nelle urine per 5 giorni, non vi è alcun danno dalla soluzione al corpo. Le letture delle analisi vengono memorizzate in formato digitale e cartaceo per essere trasmesse al medico per la decrittazione.

Il metodo è utilizzato dalle seguenti aree:

  • in oncologia è utilizzato per rilevare neoplasie maligne con presenza di metastasi in parti distanti del corpo;
  • la flebologia utilizza il metodo per studiare aree di blocco venoso, placche aortiche e patologie di natura congenita;
  • in chirurgia vascolare, viene utilizzato nella preparazione di un paziente per un'operazione vascolare;
  • nel campo della neurologia, uno studio del cervello aiuta a rilevare tumori benigni e maligni, così come nell'ictus;
  • in pneumologia vengono studiati i disturbi nei capillari dei polmoni.

Secondo lo scopo, la procedura si divide in generale e selettiva. Il generale è assegnato per un esame completo, selettivo - per un'area specifica del corpo.

Indicazioni per l'angiografia

L'indicazione principale per la nomina della procedura è lo studio dei vasi sanguigni per la presenza di violazioni nella struttura e nelle patologie. Il sistema circolatorio del corpo è chiuso, è possibile controllare qualsiasi parte del corpo.

I disturbi funzionali nel corpo richiedono un esame urgente mediante angiografia, che mostra la presenza di malattie congenite o acquisite. Molto spesso, l'angiografia dei vasi sanguigni è prescritta per le malattie del muscolo cardiaco - angina pectoris. Dopo l'analisi, è possibile identificare l'area vulnerabile e determinare il regime terapeutico.

Il restringimento dei vasi sanguigni nel cervello provoca spiacevoli conseguenze per il benessere di una persona:

  • dolore nella zona della testa;
  • perdita di coscienza a breve termine;
  • insonnia;
  • attacchi ischemici;
  • blocco delle vene, ecc..

Trovare la causa senza una diagnosi del flusso sanguigno è difficile. In questo caso, l'arteriografia viene utilizzata per rilevare i difetti nella struttura e prevedere il trattamento. Prima dell'analisi, è richiesta la consultazione con il medico curante.

Principali indicazioni per l'esame:

  • sporgenza delle pareti nei vasi;
  • disturbi patologici nel lume dell'aorta e della vena;
  • patologie del sistema congenito - malformazione vascolare;
  • blocco dei capillari;
  • sifilide terziaria.

In assenza di informazioni complete sui disturbi circolatori, vengono prescritte anche la tomografia computerizzata (TC) e la risonanza magnetica (MRI). Ciò consente una diagnosi accurata..

Controindicazioni alla procedura

Gli studi angiografici sono estremamente accurati nel fare una diagnosi, ma non tutti i pazienti sono prescritti. Il metodo diagnostico ha una serie di limitazioni che il medico prende in considerazione prima del corso della terapia..

Il metodo rivela controindicazioni per l'uso:

  • intolleranza individuale ai preparati contenenti iodio;
  • reazione allergica;
  • disturbi funzionali nei tessuti dei reni e del fegato: questo può provocare danni tossici al corpo, che minacciano la vita del paziente;
  • insufficienza acuta del muscolo cardiaco - lo iodio può interrompere la conduzione della cellula nervosa e provocare una forte diminuzione della pressione sanguigna;
  • grave danno venoso - tromboflebite;
  • disturbi nel processo di coagulazione del sangue, tk. possibile rottura delle pareti con emorragia interna.

Pertanto, prima della procedura, il medico esamina attentamente la storia medica del paziente per escludere possibili complicazioni..

Preparazione per l'angiografia

L'angiografia richiede un'attenta preparazione del corpo. Ciò consentirà di eseguire la procedura senza gravi complicazioni e aumenterà l'accuratezza dell'analisi. I risultati delle letture dipendono da molti fattori presi in considerazione in anticipo. L'analisi con letture errate porterà a un trattamento errato, che complicherà le condizioni del paziente.

La preparazione per l'angiografia include una serie di attività:

  • 7-14 giorni prima della procedura, è necessario escludere il consumo di farmaci e prodotti contenenti iodio.
  • Le bevande alcoliche non devono essere consumate 7 giorni prima dell'angiografia.
  • Viene eseguito un test per la possibilità di una reazione allergica.
  • Il medico emette un rinvio per la procedura.
  • Inoltre, è necessario sottoporsi a un esame generale del sangue e delle urine per escludere processi infiammatori.
  • La condizione dei reni con il fegato viene controllata mediante ultrasuoni.
  • Non mangiare o bere la mattina prima del test.

In presenza di tensione nervosa, il medico a volte consente di bere un farmaco dal gruppo di sedativi per calmare il sistema nervoso. Ciò aiuterà la persona a posticipare con calma l'evento, eliminando il motivo per interrompere la diagnosi.

Varietà di diagnostica

A seconda della nave in studio, si distinguono le varietà:

  • La flebografia esamina il sistema venoso, viene utilizzata per diagnosticare lo stato del flusso sanguigno con l'apparato valvolare degli arti inferiori.
  • L'arteriografia è responsabile dell'area delle arterie; l'angiografia coronarica del cuore è considerata un metodo popolare.
  • La linfografia studia i vasi del sistema linfatico, è usata raramente a causa dell'introduzione attiva della risonanza magnetica e computerizzata.

Il metodo angiografico è utilizzato non solo nelle aree elencate. Utilizzando il metodo, vengono studiati i vasi di molti organi: la retina dell'occhio, il collo, le strutture polmonari, l'aorta e le valvole del muscolo cardiaco, il tronco celiaco, le vene renali, in odontoiatria, i capillari della mascella, le zone delle arterie carotidi, la regione del midollo spinale, ecc..

Secondo lo scopo dello studio, si distinguono le seguenti varietà:

  • La vista generale è una diagnosi totale del corpo.
  • L'angiografia selettiva prevede l'iniezione di un mezzo di contrasto nell'area di interesse.
  • La vista super selettiva si concentra sulle navi più piccole.

Preparazioni speciali per l'analisi possono essere introdotte nel capillare di qualsiasi parte del corpo. Viene utilizzata principalmente una siringa. Il sistema di iniezione retrograda di contrasto viene utilizzato con una vena profonda o aorta, che prevede l'uso di un catetere.

La risoluzione dei tessuti e del fluido sanguigno è diversa, quindi la diagnosi include diverse opzioni. C'è uno studio che utilizza un campo magnetico, ultrasuoni o raggi X. La tecnica può essere invasiva o non invasiva.

Il metodo invasivo è caratterizzato dalla penetrazione nelle parti interne del corpo. Questo metodo viene eseguito con l'iniezione di un sangue di agente di contrasto, che aumenta la qualità della diagnosi. Si distinguono i seguenti tipi di ricerca:

  • L'angiografia a sottrazione digitale si basa su un esame computerizzato. L'analisi vascolare si svolge in 2 fasi. Innanzitutto, viene scattata una foto senza contrasto, la seconda - dopo l'iniezione della sostanza. La differenza tra le due immagini viene letta da un apposito programma e si ottiene il risultato dell'esame.
  • L'angiografia tomografica computerizzata si basa su uno studio a raggi X di una cellula vascolare. Lo studio richiede un elemento radiopaco che assorba le radiazioni. Il metodo consente di ottenere immagini di tutto il corpo in pochi minuti. Sulla base delle immagini ottenute, il medico determina le condizioni del paziente e viene presa una decisione su un'ulteriore terapia.
  • La risonanza magnetica per immagini (RM) è simile in linea di principio a una tecnica di tomografia computerizzata. Si basa sulla capacità del corpo di rispondere al campo elettromagnetico con diverse intensità. Il contrasto viene utilizzato anche per migliorare la qualità dell'immagine, che è altamente reattiva alle radiazioni magnetiche.

I metodi di esame non invasivi sono caratterizzati dalla mancanza di contrasto nei capillari. Le tipologie si distinguono:

  • Il contrasto di fase aiuta a esplorare la direzione con l'intensità della circolazione sanguigna.
  • Il tempo di volo si basa sulla ricezione di un segnale dal tessuto a riposo rispetto al flusso sanguigno.
  • L'angiografia 4D consente di studiare la circolazione arteriosa e venosa in dinamica.
  • L'ecografia Doppler è in grado di esaminare la pervietà dei vasi sanguigni.
  • L'angiografia fluorescente viene utilizzata per studiare i vasi degli occhi utilizzando una telecamera speciale, le aree problematiche sono determinate da un oscuramento specifico.
  • L'angiografia OCT aiuta a visualizzare la struttura interna dei vasi ottici con l'identificazione di possibili patologie nel funzionamento.
  • L'angiografia OCT viene utilizzata per determinare i siti di restringimento nei vasi e la velocità di circolazione sanguigna.
  • L'angiografia dei vasi mesenterici aiuta a identificare la presenza di un trombo e ad applicare la terapia anticoagulante.

Ora sono stati sviluppati molti metodi diversi di angiografia, consentendo la diagnosi e l'individuazione di una violazione nel funzionamento. Il metodo classico viene utilizzato nell'uomo quando è richiesto il ricovero e la successiva chirurgia vascolare. Ciò consente di valutare preliminarmente la permeabilità del sangue e prevenire possibili emorragie postoperatorie che minacciano la vita umana. Il metodo è utilizzato da qualsiasi clinica in cui vengono eseguite procedure chirurgiche.

L'angiografia cerebrale viene utilizzata per esaminare come funziona il flusso sanguigno al cervello. La procedura richiede un'attenta preparazione. La diagnostica viene eseguita da un medico altamente qualificato, perché l'attrezzatura è piuttosto complessa e impostazioni errate possono distorcere notevolmente i dati dello studio. In alcuni casi, il tessuto osseo assorbe i fasci ionici, non ci sono vasi nell'immagine.

La vertebrologia è necessaria per le persone con uno stile di vita sedentario e gravi problemi alla schiena. Viene utilizzato principalmente in traumatologia. Il sangue satura ogni area con utili oligoelementi e ossigeno. La violazione di un reparto può provocare complicazioni in molti sistemi. Pertanto, la diagnosi dei vasi che forniscono le strutture del midollo spinale aiuta a identificare i cambiamenti patologici nella struttura e ad attuare misure terapeutiche.

Se viene rilevata un'area con un passaggio stretto nella sezione arteriosa o venosa, è necessaria un'operazione urgente per eliminare il difetto. La procedura viene eseguita su apparecchiature di alta precisione da un medico altamente qualificato. Il posizionamento vicino agli elementi ossei richiede una particolare precisione nel movimento per escludere gravi complicazioni.

Metodologia

La procedura richiede del tempo, quindi vale la pena prepararsi in anticipo. Ci sono diverse fasi, perché dovrebbe consentire di esplorare in dettaglio l'area problematica. Ci sono dipartimenti che richiedono un approccio speciale e azioni attente. La diagnostica eseguita in modo errato può provocare gravi conseguenze. Prima di iniettare la soluzione, viene scattata un'istantanea della nave malata: questo aiuterà a eliminare un errore, l'immagine sarà più oggettiva.

Il processo segue lo schema:

  • Viene scattata una foto preliminare senza una sostanza ionizzante: ciò aumenterà l'obiettività dello studio.
  • Il paziente prende una pillola antistaminica per alleviare il nervosismo e prevenire una reazione allergica.
  • Una preparazione a base di iodio che riflette le radiazioni viene iniettata per via endovenosa o intramuscolare: è necessario attendere 30-40 minuti per la completa diffusione in tutto il corpo.
  • L'area cutanea dell'inserimento del catetere viene trattata con uno speciale antisettico.
  • Sotto forma di anestesia, la lidocaina viene utilizzata localmente - questo allevia il dolore durante una puntura.
  • Viene praticata un'incisione sulla superficie della pelle con uno speciale bisturi, necessario per un rapido accesso a un'arteria o una vena.
  • Un medico o un infermiere inserisce un piccolo tubo cavo - guaina.
  • La novocaina deve essere iniettata nel capillare indagato - questo preverrà lo spasmo vascolare e ridurrà il disagio del mezzo di contrasto.
  • Un catetere viene inserito attraverso l'introduttore all'inizio dell'area esaminata: il medico osserva con una radiografia.
  • Sotto forma di contrasto, vengono utilizzati principalmente Gipak, Cardiotrast, Urografin o Triyotrast.
  • Dopo un periodo di tempo e la completa diffusione della sostanza, inizia la procedura di ripresa, possibilmente fino a 2-3 volte questa fase.
  • Se l'esposizione ha successo, il catetere viene rimosso, l'introduttore viene rimosso, il sangue dalla ferita aperta si ferma.
  • Il sito di inserimento del catetere deve essere fasciato con una benda sterile.
  • Dopo la procedura, si consiglia di riposare a letto per 6-10 ore - questo impedirà la formazione di coaguli di sangue.

Durante l'evento diagnostico prendono parte un'infermiera, un radiologo, un anestesista e un cardioreanimatologo. La quantità di soluzione viene selezionata individualmente per ciascun paziente: vengono prese in considerazione le indicazioni mediche e le condizioni fisiche. Ma in generale, la dose non supera i 20 ml. Mentre la sostanza si muove, si avverte una leggera sensazione di formicolio e bruciore con il calore - le sensazioni si manifestano in modi diversi.

Possibili complicazioni dopo la procedura

L'angiografia è stata a lungo utilizzata per diagnosticare malattie vascolari complesse. La metodica è in continuo miglioramento, ma il rischio di complicanze è presente nel 5% dei soggetti. I sintomi spiacevoli compaiono in ogni caso individualmente.

Le seguenti spiacevoli complicazioni possono svilupparsi dopo l'angiografia:

  • Un piccolo livido rimane spesso nel sito di puntura, che scompare dopo pochi minuti.
  • La superficie della pelle assume una marcata tinta rossastra.
  • Eruzioni cutanee estranee sul derma, simile all'orticaria.
  • Allergia ai componenti in entrata della sostanza contrastante.
  • Improvvisa comparsa di spasmi alla laringe con difficoltà respiratorie.
  • Grave complicanza dell'iniezione di contrasto - shock anafilattico.
  • Forte sanguinamento dall'incisione e dall'inserimento del catetere.
  • In presenza di malattie cardiache, può verificarsi un infarto del miocardio.
  • Insufficienza renale o epatica dovuta a problemi con l'eliminazione della soluzione dall'organismo.
  • Intossicazione generale con problemi renali.

Pertanto, i medici spesso insistono sul ricovero del paziente per 1-2 giorni. Ciò consente di osservare la persona dopo la procedura e prevenire lo sviluppo di gravi conseguenze. Particolarmente indicato per le persone a rischio.

Opzioni angiografiche

Ogni metodo ha le sue caratteristiche e sottigliezze nella conduzione. Le immagini classiche differiscono in qualità dalla TC e dall'angiografia RM. La tomografia computerizzata mostra un'immagine volumetrica dell'area problematica. La visualizzazione condotta tradizionalmente memorizza l'immagine esclusivamente sul piano frontale.

Esame dei vasi cerebrali

L'angiografia RM del sistema circolatorio del cervello è altamente accurata e affidabile rispetto alla visualizzazione tradizionale. È possibile ottenere un'immagine volumetrica di un'area problematica senza introdurre un elemento di contrasto nel sangue. Le difficoltà di utilizzo sono l'alto costo della procedura con un effetto elettromagnetico sulle cellule e sui tessuti del corpo. Non eseguibile durante la gravidanza, con impianti metallici e pacemaker.

La tomografia computerizzata delle arterie intracraniche viene utilizzata in neurochirurgia prima dell'intervento chirurgico per l'asportazione di neoplasie estranee. L'immagine trasmette la localizzazione articolare dell'arteria con i tessuti sotto forma di una proiezione 3D. La precisione dell'immagine consente al chirurgo di determinare la posizione del disturbo del flusso sanguigno. Le misure terapeutiche in relazione a tumori maligni e benigni e altre infiammazioni richiedono una diagnostica TC preliminare.

L'angiografia carotidea viene utilizzata per controllare l'attività funzionale del sistema vascolare del rachide cervicale, del midollo nudo e del midollo spinale. Viene utilizzato in presenza di neoplasie di diversa natura, patologie nell'area delle arterie carotidi.

L'angiografia spinale viene utilizzata per esaminare la circolazione tra le vertebre del midollo spinale ed entrambi i lati degli emisferi cerebrali. La procedura viene eseguita utilizzando un metodo di ricerca selettivo utilizzando una soluzione di contrasto. Vengono scattate molte immagini per individuare l'area problematica.

Il catetere e la soluzione vengono inseriti attraverso il braccio, nella regione della spalla o del gomito. A volte iniettato attraverso l'arteria femorale o succlavia. Il catetere viene avanzato al sito di studio con piccoli movimenti e sotto controllo a raggi X. Le immagini sono prese in diverse proiezioni per ottenere informazioni dettagliate sulla patologia e valutare le procedure chirurgiche.

L'esame viene eseguito in anestesia locale e il sito di incisione viene anestetizzato con lidocaina. Il catetere all'interno del vaso si muove per lo più senza dolore, ma il paziente può avvertire una leggera sensazione di formicolio. C'è spesso un sapore metallico in bocca. Il calore e il bruciore si sentono nei vasi. A volte ci sono segni di arrossamento sul viso. I segni di un tal disagio scompaiono in 15-20 minuti..

Angiografia coronarica dei vasi del muscolo cardiaco

L'angiografia delle arterie e delle vene della regione toracica è chiamata angiografia coronarica. Il farmaco con iodio entra attraverso l'inguine - una sezione dell'arteria femorale, oppure usa l'arteria radiale sul polso. Il catetere viene spostato sotto la supervisione di un medico utilizzando una radiografia. Il tubo con la sostanza viene inserito prima nell'arteria sinistra, poi in quella destra.

La diagnosi avviene immediatamente dopo che i vasi sono completamente pieni di contrasto. Vengono scattate foto di diverse proiezioni: ciò consentirà al medico di valutare correttamente le condizioni del paziente e pianificare il corso della terapia. Quando si riempie con una soluzione, una persona sente calore nell'area del viso. È possibile un'aritmia a breve termine delle contrazioni cardiache. Gli incantesimi di vertigini sono causati dalla pressione sanguigna bassa. A volte il paziente soffre di lieve nausea con tosse toracica.

Un esame è prescritto in presenza di dolore nella regione del cuore associato a bassa permeabilità del flusso sanguigno attraverso i canali. La ricerca è necessaria anche prima di subire un intervento chirurgico al cuore. Le immagini aiutano a pianificare il corso delle procedure chirurgiche ed escludono lo sviluppo di gravi conseguenze..

Angiografia del sistema vascolare delle estremità

Al momento vengono spesso diagnosticati disturbi circolatori degli arti superiori e inferiori, organi pelvici. Durante la diagnosi degli arti superiori, la soluzione di contrasto penetra attraverso l'arteria brachiale. Per la diagnosi degli arti inferiori, deve essere inserito attraverso l'aorta femorale o addominale.

I raggi X vengono eseguiti immediatamente dopo aver riempito tutti i vasi con camere installate perpendicolarmente a intervalli regolari. Durante la procedura si avvertono solo calore e sapore metallico.

L'anestesia locale iniettata con una soluzione di iodio aiuta ad alleviare il dolore. Le riprese vengono effettuate da più angolazioni al fine di ottenere informazioni più complete sullo stato del flusso sanguigno e pianificare le manipolazioni mediche.

Il metodo di esame identifica patologie congenite o acquisite che portano alla comparsa di sintomi pericolosi. La diagnostica tempestiva consente di iniziare il trattamento precoce e prevenire possibili complicazioni.

Angiografia

L'angiografia è uno dei metodi della diagnostica moderna. Questo è un esame radiografico a contrasto dei vasi sanguigni. L'angiografia è utilizzata in fluoroscopia, radiografia, tomografia computerizzata, sale operatorie ibride (sala operatoria per imaging medico). La diagnostica determina la funzionalità dei vasi sanguigni, lo stato del flusso sanguigno collaterale, la durata del processo patologico e le sue caratteristiche. Cosa c'è da sapere sulla diagnosi, quali sono le indicazioni / controindicazioni ed è possibile decodificare la diagnosi da soli?

Caratteristiche generali dello studio

L'angiografia è un metodo diagnostico vascolare basato sulle proprietà della radiazione a raggi X. La ricerca può essere generale o selettiva. Con l'aiuto dell'angiografia generale, è possibile esaminare tutti i vasi del corpo umano. Il metodo selettivo è necessario per contrastare e visualizzare le navi certe.

  • Caratteristiche generali dello studio
  • Campi di applicazione dell'angiografia
  • Indicazioni e controindicazioni per la procedura
  • Caratteristiche di preparazione per la procedura
  • Principio diagnostico
  • Decifrare la diagnosi
  • Possibili effetti collaterali

Esistono due metodi per eseguire l'angiografia: tomografia computerizzata e risonanza magnetica. La TC consente di ottenere un'immagine chiara dei vasi sanguigni, per valutare la natura del flusso sanguigno. Le informazioni ottenute vengono analizzate utilizzando speciali algoritmi di ricostruzione dell'immagine. Con l'aiuto della risonanza magnetica, che, a differenza della TC, non utilizza la radiazione a raggi X, si ottiene anche un'immagine dei vasi sanguigni, ma l'apparato rivela le caratteristiche sia funzionali che anatomiche del flusso sanguigno. La selezione di un metodo diagnostico dipende dalle caratteristiche della salute del paziente e dal grado di danno al corpo..

Lo studio è diviso in due tipi: puntura e cateterismo. Cosa significa e quale metodo dovrebbe essere preferito? La puntura viene utilizzata per vasi localizzati superficialmente. Il mezzo di contrasto può essere iniettato direttamente tramite un'apposita siringa.

Un mezzo di contrasto è un farmaco che viene iniettato in un organo / flusso sanguigno / cavità del corpo. Fornisce un miglioramento del contrasto (colorazione) per l'esame radiologico. La sostanza aiuta a visualizzare il letto vascolare, il rilievo interno dei vasi.

Esistono due grandi gruppi di agenti di contrasto: contenenti iodio (acqua o liposolubile) e insolubili in acqua. Per l'angiografia vengono utilizzati mezzi di contrasto contenenti iodio. Sono classificati in sostanze ioniche e non ioniche. Un mezzo di contrasto non ionico è adatto per la somministrazione intravascolare ed è considerato il più sicuro. Supera le prestazioni dei farmaci ionici in termini di minor rischio di reazioni avverse e costi inferiori.

Il secondo tipo di angiografia è il cateterismo. Il metodo viene utilizzato se l'arteria o la vena da esaminare si trova in profondità sotto la pelle. Prima di iniziare la diagnosi, il medico inietta l'anestesia al paziente. Quindi viene praticata un'incisione sulla pelle / tessuto sottocutaneo, viene trovato il vaso desiderato e viene inserito l'introduttore. L'introduttore è un sottile tubo di plastica di 10 centimetri o meno di diametro. Un catetere e altri strumenti necessari vengono inseriti all'interno del tubo. L'introduttore viene utilizzato per proteggere i vasi da varie lesioni. Il catetere stesso sembra un tubo lungo e sottile. Attraverso di esso, un mezzo di contrasto viene introdotto in una nave specifica.

Non appena il farmaco contenente iodio penetra all'interno, si diffonde con il flusso sanguigno nella seguente sequenza: grandi arterie - piccole arteriole - capillari - piccole venule - grandi vene. Mentre la sostanza si muove attraverso il corpo umano, il dispositivo prende una serie di raggi X. Sono queste immagini lo scopo della diagnostica: secondo loro, il medico determina le norme e le patologie delle navi. La velocità di diffusione dell'agente di contrasto è indicativa della velocità del flusso sanguigno. Tutte le informazioni ricevute vengono registrate su un supporto digitale e trasmesse al paziente. I risultati dello studio potrebbero essere necessari anche ad altri specialisti..

Il medico cerca di eseguire l'angiografia il più rapidamente possibile per ridurre l'esposizione del paziente ai raggi X..

Campi di applicazione dell'angiografia

La diagnostica viene utilizzata nelle seguenti aree della medicina:

  • oncologia (per la rilevazione di neoplasie cancerose / loro metastasi, in cui si forma una rete capillare ramificata);
  • neurologia (per la rilevazione di aneurisma, ematoma, oncologia, sanguinamento nei vasi cerebrali);
  • flebologia (per determinare il luogo di restringimento / blocco delle vene, le loro malattie congenite, patologie aterosclerotiche o coaguli di sangue);
  • pneumologia (per identificare malformazioni dei polmoni o fonti di sanguinamento);
  • chirurgia vascolare (utilizzata durante la preparazione alle operazioni sui vasi per chiarirne la struttura, la posizione e le caratteristiche).

Indicazioni e controindicazioni per la procedura

IndicazioniScopo della diagnosi
Esame del cervello
AneurismaPrevenzione delle patologie vascolari che possono portare all'ictus
AngiomaRilevazione di neoplasie oncologiche
Ictus emorragicoDeterminazione della fonte dell'emorragia cerebrale
Attacco di cuoreMonitoraggio dello stato dell'organo, determinazione della necessità di trombolisi
EmatomaIdentificazione delle dimensioni, delle caratteristiche, della posizione e del grado di minaccia dell'ematoma
Neoplasia del cancroControllo delle dimensioni, delle condizioni, della natura della neoplasia, della determinazione dei possibili rischi e di ulteriori manipolazioni terapeutiche
Trauma cranicoEsame delle condizioni generali dell'organo e delle conseguenze della lesione cerebrale traumatica
Malformazione vascolareCerca la fonte del sanguinamento, la localizzazione della patologia
Esame delle estremità
TrombosiIdentificazione della localizzazione di un trombo, raccolta di informazioni sulle sue dimensioni e sul grado di restringimento delle arterie
AterosclerosiDeterminazione del grado di vasocostrizione
Sindrome del piede diabeticoRivelare la natura e il grado delle lesioni vascolari
Dissezione dell'aneurisma arteriosoRaccolta di informazioni sulla localizzazione del difetto, l'entità della dissezione e le condizioni generali dell'arteria
Trauma meccanicoConferma o confutazione della deformazione vascolare, selezione di ulteriori manipolazioni mediche
Esame post-chirurgico o verifica dell'efficacia della terapia farmacologicaValutazione dei risultati del trattamento, determinazione dell'ulteriore decorso terapeutico o riabilitativo
Esame dei vasi coronarici
Attacco di cuoreDeterminazione della localizzazione dei disturbi del flusso sanguigno e del grado di blocco delle arterie
Aterosclerosi delle arterie coronarieRivelazione del grado, diffusione della patologia e ulteriore intervento medico
IschemiaValutazione del grado di danno vascolare
Malattia coronarica congenitaDeterminazione del tipo di malattia, delle sue caratteristiche e della necessità di un intervento chirurgico

I medici raccomandano di sostituire l'angiografia TC con l'angiografia MRI o l'ecografia solo quando la procedura può seriamente peggiorare le condizioni del paziente o causare complicazioni. La diagnostica a raggi X è strettamente controindicata nelle donne in gravidanza, poiché le radiazioni possono causare anomalie fetali e anomalie nel normale corso della gravidanza. Inoltre, le controindicazioni includono:

  1. Malattie infettive / infiammatorie acute. Con l'angiografia, il rischio che batteri e virus entrino nel sangue è massimo. Ciò aumenterà il rischio di infezione vascolare, suppurazione nel punto di inserimento del catetere.
  2. Grave insufficienza cardiaca. La diagnostica influisce sulla pressione sanguigna e può provocare i suoi bruschi salti, il che è indesiderabile in caso di malattie cardiache. Inoltre, il paziente può diventare agitato, il che causerà interruzioni dell'attività cardiaca.
  3. Compromissione renale / epatica (inclusa scompensata). Il farmaco contenente iodio colpisce i reni, più precisamente, l'escrezione di urina, mentre l'agente di contrasto viene trattenuto all'interno del corpo. Inoltre, la combinazione di stress e mezzo di contrasto può portare al coma epatico..
  4. Intolleranza individuale al farmaco. Un paziente con allergia allo iodio può manifestare una grave reazione allergica sotto forma di dermatite bollosa tossica, shock anafilattico o edema di Quincke.
  5. Disturbo della coagulazione del sangue. Con una maggiore coagulazione del sangue, c'è un alto rischio di coagulazione del sangue, con una ridotta coagulazione del sangue, il rischio di sanguinamento.
  6. Patologia mentale. Durante l'angiografia, il paziente è sveglio. Inoltre, deve seguire alcune istruzioni dei medici, riferire costantemente sulla propria salute e sensazioni. Un malato di mente non può farlo e lo stress aggiuntivo non farà che aggravare la situazione..
  7. Tromboflebite. L'agente di contrasto può aumentare il processo infiammatorio nella vena e provocare un blocco del vaso / separazione di un coagulo di sangue.

Caratteristiche di preparazione per la procedura

Prima della diagnostica, viene esclusa la presenza di controindicazioni, la fluorografia, l'elettrocardiografia vengono eseguite per tracciare le condizioni del paziente. Due settimane prima dell'angiografia, l'alcol deve essere completamente escluso per non distorcere il risultato complessivo. In alcuni casi, il medico esegue l'idratazione (saturazione del corpo con liquidi) per diluire l'agente di contrasto, facilitare la sua escrezione dal corpo e ridurre al minimo gli effetti nocivi sul fegato.

Per ridurre il rischio di una reazione allergica, il medico prescrive farmaci antiallergici immediatamente prima della procedura. Cibo e liquidi vari non devono essere consumati 4 ore prima dell'angiografia. Prima dell'esame, il paziente deve rimuovere i gioielli, rimuovere tutti gli oggetti metallici, poiché impediscono il libero passaggio dei raggi X. Quindi lo specialista determina l'area del passaggio, rade i capelli sulla pelle di quest'area e pulisce l'area dell'intervento..

Prima di iniziare l'angiografia, il medico deve ottenere il consenso scritto del paziente per la procedura..

Principio diagnostico

L'angiografia, indipendentemente dal tipo e dall'area di diagnosi, viene eseguita secondo un unico schema. In primo luogo, il medico inietta per via intramuscolare un tranquillante e un antistaminico. Sono necessari per la riduzione generale dell'ansia, prevenzione di una reazione patogena all'agente di contrasto. L'area della pelle (sotto la quale si trova il vaso necessario) viene trattata con un farmaco antisettico, viene iniettato un anestetico per via sottocutanea e quindi viene praticata una piccola incisione.

Un introduttore e un catetere vengono inseriti nel taglio. Una soluzione speciale viene preliminarmente iniettata nel vaso in esame per prevenire lo spasmo e ridurre al minimo l'effetto irritante dell'agente di contrasto. Il catetere viene fatto avanzare attraverso l'introduttore al vaso desiderato sotto il controllo di una macchina a raggi X. Una volta raggiunto l'obiettivo, l'agente di contrasto viene iniettato attraverso il catetere e viene eseguita l'imaging. In alcuni casi, questo passaggio viene ripetuto 2-3 volte..

Dopo aver raccolto le informazioni, il catetere e la guaina vengono rimossi dal corpo. Quindi il medico interrompe l'emorragia (si apre a causa di un trauma ai vasi con il tubo), applica una benda di pressione sterile e istruisce. Per le successive 6-10 ore dopo la procedura, è necessario osservare il riposo a letto per ridurre al minimo il rischio di coaguli di sangue.

Decifrare la diagnosi

SintomiManifestazioniPatologia
Esame del cervello
Restringimento dei seni venosiIl lume dei seni venosi (lo spazio interno tra la dura madre) è eccessivamente ristrettoRisultato di trauma cranico, trombosi
Cambiamenti patologici nei vasi sanguigniL'agente di contrasto scorre dall'arteria direttamente nella vena, senza passare attraverso i capillariMalattia vascolare congenita
Incapacità di visualizzare un'arteria o parte di essaL'immagine dei vasi è indistinta, bruscamente interrottaTrombosi o aterosclerosi
Emorragia cerebraleIl farmaco contenente iodio viene rilasciato nell'ambiente attraverso una nave esplosaAneurisma, ictus emorragico, ematoma o lesione cerebrale traumatica
Diminuzione del flusso sanguigno, restringimento di alcuni vasiLa velocità di diffusione dell'agente di contrasto non è uniforme: passa attraverso alcune navi più lentamente che attraverso altreAterosclerosi, compressione vascolare (con edema cerebrale), ischemia, conseguenze di lesioni cerebrali traumatiche o infiammazioni
Contorni irregolari delle arterieL'immagine indica pareti del vaso irregolari (sporgenti)Aneurisma, aterosclerosi, formazione di trombi parietali, malattia vascolare congenita
Esame delle estremità
StenosiIl lume della nave si restringe del 30-90%Aterosclerosi, ischemia, ematoma o crescita cancerosa, trombosi
OcclusioneL'agente di contrasto non può diffondersi attraverso il vaso perché il suo letto è ostruitoTrombosi o tromboembolia
Malformazioni vascolariIl mezzo di contrasto fluisce in un'altra arteria / vena / vaso linfatico perché gli altri vasi sono troppo tortuosi o ramificatiDisturbi congeniti della struttura dei vasi sanguigni
VasodilatazioneIl vaso si contorce, vengono tracciate le aree della sua espansione o restringimento, la parete vascolare è sporgenteAneurisma, vene varicose, malattia vascolare congenita
Esame dei vasi coronarici
AneurismaLa parete dell'arteria è sporgenteAterosclerosi, endocardite, displasia fibromuscolare, risultato di un trauma toracico
CalcificazioneIl lume del vaso si restringe a causa dell'eccessiva quantità di depositi di calcio (Ca) sulle sue paretiEndocardite, uno degli effetti collaterali dell'aterosclerosi
Anomalie dello sviluppoRestringimento, allargamento, tortuosità o posizionamento eccessivi. La preparazione contenente iodio passa da una nave all'altraMalattia cardiaca, aneurisma, malformazioni vascolari
Stenosi oraleIl lume della nave si restringe entro 3 millimetriTrombosi, arterite, aterosclerosi

Uno specialista esperto, un radiologo, dovrebbe interpretare i risultati dell'angiografia. In casi controversi, è necessario consultare un altro specialista: un chirurgo vascolare. Non prescrivere un trattamento da solo e non provare a diagnosticare la condizione utilizzando le informazioni su Internet. Segui le indicazioni del medico e segui il corso terapeutico.

Possibili effetti collaterali

  • Perché non puoi metterti a dieta da solo
  • 21 consigli su come non acquistare un prodotto stantio
  • Come conservare frutta e verdura fresca: semplici accorgimenti
  • Come combattere la voglia di zucchero: 7 cibi inaspettati
  • Gli scienziati dicono che la giovinezza può essere prolungata

Gli effetti collaterali dipendono dalla tecnica scelta e dall'area di studio. Diamo un'occhiata ad alcune delle manifestazioni con esempi specifici. Durante l'angiografia dei vasi cerebrali / degli arti, il paziente viene anestetizzato. Ciò è necessario per anestetizzare il sito di inserimento del catetere e dell'introduttore. Il paziente non sentirà dolore durante l'avanzamento del catetere, poiché la parete vascolare interna è priva di recettori del dolore. Dopo la somministrazione di una sostanza contenente iodio, il paziente può avvertire un sapore metallico in bocca, calore o una sensazione crescente di calore che copre gradualmente tutto il corpo. Molto spesso, i sintomi scompaiono da soli in pochi minuti..

La sensazione di calore è possibile con l'angiografia coronarica. La temperatura più alta viene registrata nell'area del viso. Se il catetere tocca le pareti del cuore, il ritmo cardiaco è anormale, la pressione sanguigna scende, quindi il paziente può avvertire un lieve disagio, vertigini, tosse o nausea. Questi sintomi collaterali devono essere corretti. Dì al tuo medico come ti senti e segui le loro istruzioni..

Nella pratica medica, raramente ci sono effetti collaterali dopo l'angiografia. L'importante è tenere traccia delle controindicazioni, identificare un gruppo a rischio ed eseguire la diagnostica solo in direzione di un medico. Normalmente, il farmaco contenente iodio viene escreto dal corpo naturalmente. L'escrezione avviene attraverso i reni e richiede 1-1,5 giorni (il tasso medio, che può variare). Gli esperti dicono che il processo può essere accelerato aumentando la quantità di assunzione di liquidi. Immediatamente dopo l'angiografia, il paziente necessita di riposo a letto. Il periodo di recupero può essere diverso per ciascun gruppo di pazienti. Per ulteriori informazioni, consultare il proprio medico.

L'angiografia è nota dal XX secolo, ma solo di recente è entrata nella pratica quotidiana. Ora il metodo aiuta a identificare, prevenire e selezionare un trattamento di qualità per le malattie del sistema vascolare. Il costo della diagnostica varia a seconda della tecnica, dell'area oggetto di studio e dell'istituto medico prescelto. Lo studio è prescritto dal medico curante, in base alle condizioni del paziente e alle esigenze del corpo. Segui attentamente il corso terapeutico e sii sano.


Articolo Successivo
Come prepararsi per un esame del sangue per un test del colesterolo e decifrare i risultati del test