Cosa sono gli angioprotettori: elenco dei farmaci, meccanismo d'azione, indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali


Dall'articolo imparerai a conoscere i farmaci del gruppo di angioprotettori, il meccanismo d'azione dei farmaci, le indicazioni e le controindicazioni all'appuntamento, gli effetti collaterali.

Meccanismo di azione

Gli angioprotettori sono farmaci, la cui essenza è la correzione della microcircolazione sanguigna, la rigenerazione della parete vascolare. Il meccanismo della loro influenza sulle arterie, le vene comprende tre fasi:

  • anestesia;
  • sollievo dall'infiammazione in tutte le fasi del processo patologico;
  • blocco della bradichinina: soppressione della pastosità endoteliale vascolare, prevenzione della rottura delle fessure interendoteliali che precedono i cambiamenti aterosclerotici.

Angioprotettori e correttori del microcircolo rallentano la sintesi di ialuronidasi e prostaglandine. In dettaglio, questo processo non è praticamente studiato, poiché ci sono molti farmaci combinati in questo gruppo, il loro effetto sugli elementi del flusso sanguigno è diverso. Le principali proprietà che mostrano gli angioprotettori:

  • aumento dell'attività antispasmodica, espansione del lume dei vasi sanguigni, miglioramento della microcircolazione;
  • correzione delle proprietà reologiche del sangue con prevenzione della formazione di trombi;
  • ridurre la fragilità capillare;
  • normalizzazione del metabolismo nella muscolatura liscia;
  • bilanciamento del tono vascolare, permeabilità della parete capillare con contemporanea attivazione di diffusione, filtrazione, processi di riassorbimento, sollievo da edema, fenomeni di ristagno;
  • prevenzione dello stress ossidativo.

Indicazioni per l'uso

Il gruppo di angioprotettori corregge molte condizioni patologiche, che si basano su una violazione della permeabilità della parete vascolare, un cambiamento nelle proprietà reologiche del sangue, uno squilibrio dei processi metabolici.

Pertanto, ogni sottogruppo di angioprotettori ha le sue indicazioni per l'appuntamento, che puoi conoscere leggendo attentamente le istruzioni allegate a ogni singolo farmaco. Ma c'è anche un elenco generalizzato di indicazioni per il trattamento con farmaci di questo gruppo:

  • malattia aterosclerotica, inclusa l'endarterite obliterante degli arti inferiori dovuta a disturbi metabolici;
  • angiopatia diabetica, che minaccia di amputazione senza terapia tempestiva iniziata;
  • IHD: angina pectoris, cardialgia di varie eziologie, insufficienza cardiaca, ipertensione arteriosa, condizioni acute causate da ischemia miocardica, cardiosclerosi, cardiomiopatia;
  • sindrome cerebrovascolare: dall'encefalopatia all'ictus;
  • malattia emorroidaria;
  • trombosi, tromboflebite sullo sfondo di cambiamenti nella viscosità del sangue;
  • calcificazione vascolare, perdita di elasticità;
  • vasculite;
  • aneurismi;
  • violazione del flusso sanguigno regionale di qualsiasi zona;
  • vene varicose, insufficienza venosa;
  • retinopatia;
  • nefropatia.

Non è difficile capire cosa siano gli angioprotettori: i preparati di gruppo sono uniti dal risultato della loro azione: la capacità di ridurre il carico sui vasi di qualsiasi localizzazione, ripristinare la struttura delle pareti delle arterie e delle vene, elasticità, forza, eliminare la distruzione, stimolare i processi di rigenerazione nel corpo, bilanciare il lavoro del sistema di coagulazione del sangue.

Il gruppo è numeroso, ma i rappresentanti principali di ogni sottogruppo non sono così tanti. Le caratteristiche dei farmaci si basano su un'azione correlata al potenziale terapeutico dei farmaci. Di seguito viene fornito un elenco degli agenti angioprotettivi più comuni.

Classificazione dei farmaci

È difficile classificare gli angioprotettori. Esistono diversi approcci per classificarli. Il più semplice è sotto forma di rilascio: compresse, supposte, creme, gel, unguenti per uso locale. La seconda divisione è il metodo di applicazione: esterno o per somministrazione orale.

Gli angioprotettori possono essere suddivisi in tre grandi gruppi in base all'origine dei farmaci: a base di erbe, semisintetici e sintetici.

Esiste una classificazione basata sulle malattie che bloccano le pillole:

  1. Agenti antipiastrinici, anticoagulanti - farmaci che regolano la viscosità del sangue, lisano i coaguli di sangue in malattie di varia origine che hanno un decorso cronico, costituiscono il primo gruppo (Eparina, Aspirina, Cardiomagnil).
  2. Trombolitici - farmaci con un meccanismo d'azione simile, ma in condizioni acute: EP, infarto, ictus - il secondo (streptochinasi, urchinasi).
  3. Farmaci per la normalizzazione del microcircolo, correzione delle lesioni vascolari nel diabete mellito, retinopatia, aterosclerosi (pentossifillina e suoi analoghi, prostaglandine) - il terzo gruppo di farmaci.
  4. La flebotonica, che elimina la sconfitta del letto venoso, ripristina il funzionamento delle valvole venose (Detralex) - il quarto gruppo di agenti angioprotettivi.
  5. Farmaci vasodilatatori che riducono il carico sulle pareti dei vasi sanguigni espandendo il loro lume - il quinto gruppo di farmaci (Tivomax).
  6. Farmaci metabolici che migliorano il metabolismo, la circolazione sanguigna in diverse aree del corpo umano - il sesto gruppo di farmaci con proprietà angioprotettive (Actovegin).
  7. Farmaci usati per trattare la patologia dei vasi retinici (Emoxipina) - un settimo gruppo di farmaci separato.

Gli angioprotettori possono essere suddivisi in farmaci monofarmaci e multicomponenti. In ogni caso, lo scopo della prescrizione di farmaci in questo gruppo è quello di eliminare i disturbi vascolari di diversa natura..

Antipiastrinici e anticoagulanti

Un sottogruppo ristretto di medicinali speciali, che si basano sull'azione dell'eparina, acido acetilsalicilico - un medicinale che assottiglia il sangue, previene lo sviluppo di trombosi, riduce significativamente il carico sui grandi vasi e capillari, il che garantisce l'assenza di complicazioni dopo l'intervento chirurgico o in caso di guasti primari nel sistema di coagulazione del sangue. Il rimedio più popolare è l'aspirina..

Aspirina

L'essenza dell'azione è fluidificare il sangue bloccando l'adesione delle placche piastriniche. È usato come agente profilattico o come parte di un trattamento complesso della patologia cardiovascolare. Prezzo: 80 rubli. Gli analoghi del farmaco sono: Magnikor, Plavix, Plagril.

Eparina

Un agente antipiastrinico, utilizzato in situazioni di emergenza, ha un'azione potente e rapida, ma la durata dell'effetto è breve. Farmaco per iniezione, costo - 178 rubli. Il suo analogo per uso esterno è l'unguento eparinico per il trattamento delle emorroidi.

Cardiomagnet

Disaggregante a base di acido acetilsalicilico con proprietà angioprotettive, azione standard - fluidificante del sangue. In questo caso, il farmaco è progettato per l'uso permanente, quindi è dotato di una membrana speciale che previene l'irritazione della mucosa del tubo digerente. Prezzo: 108 rubli.

Thrombo-ACC

Un agente antipiastrinico con proprietà antipiretiche, analgesiche e antinfiammatorie, un angioprotettore per il trattamento a lungo termine bloccando l'infiammazione nella parete vascolare. Prezzo: 40 rubli.

Trombolitici

Le medicine dissolvono coaguli di sangue già formati o filamenti di fibrina che possono trasformarsi in un coagulo di sangue. Utilizzato solo in casi di emergenza: EP, IMA, ictus, trombosi delle camere cardiache.

Esistono diverse generazioni di farmaci. Il primo è rappresentato da Urokinase (1500 rubli), Streptokinase (1050 rubli). Il secondo - Alteplazoy (Aktilize - 15.000 rubli), il terzo - Tenekteplazoy (25.000 rubli), Purolaza (8.500 rubli).

Preparativi per la normalizzazione del microcircolo

Ciò include farmaci che possono influenzare il sistema di viscosità del sangue e stimolare il flusso sanguigno con proprietà vasodilatatorie, nonché sostanze che sopprimono l'infiammazione con espansione automatica del lume dei capillari - prostaglandine. Trental è considerato il più popolare.

Pentossifillina e analoghi di farmaci

  • Trental (Flexital). Questo è un analogo completo della pentossifillina, prescritto per encefalopatie di varie eziologie, ictus ischemico, problemi con i vasi sanguigni, nella pratica ORL. Prezzo: 150 rubli.
  • Vasonite. Farmaco prolungato, assottiglia il sangue, riequilibra la microcircolazione, ma è in grado di correggere il flusso sanguigno coronarico, allevia l'ipossia tissutale. Prezzo: 379 rubli.
  • Latren. Un medicinale con il più ampio spettro d'azione, applicabile a tutti i tipi di disturbi trofici. L'angioprotettore è prescritto come parte di una terapia complessa per lesioni dei tessuti ulcerativi, cancrena, congelamento, vene varicose; è usato per la polineuropatia diabetica, l'angiopatia e nel periodo di recupero dell'ictus ischemico. Prezzo: 215 rubli.
  • Agapurin. Un farmaco di qualità che viene prescritto a pazienti con reumatismi, patologie otorinolaringoiatriche, asma bronchiale, per la prevenzione dei coaguli di sangue negli arti inferiori. Consentito alle donne in gravidanza. Costo: 187 rubli.

Prostaglandine

Tutti i farmaci bloccano l'infiammazione, dissolvono i coaguli di sangue, abbassano la pressione sanguigna, stimolano il tono vascolare grazie alla muscolatura liscia:

  • Enzaprost-F - 4.500 rubli;
  • Misoprostolo - 1.100 rubli;
  • Alprostan - 6.000 rubli.

Flebotonica

Un gruppo di angioprotettori che tonificano l'apparato valvolare delle vene, migliorano il flusso sanguigno venoso e alleviano la congestione. Usato per trattare le emorroidi, le vene varicose. A causa della normalizzazione della circolazione sanguigna nell'area corrispondente, l'infiammazione viene alleviata, i vasi si espandono automaticamente (la pastosità dovuta all'essudazione scompare) e l'elasticità viene ripristinata. Il più comune è Detralex.

  • Detralex. Un angioprotettore che stimola il tono delle valvole venose, migliora l'elasticità delle pareti vascolari, ha un effetto se assunto come decorso, non influisce sul sistema di coagulazione del sangue. Prescritto per la congestione vascolare di qualsiasi area. Prezzo: 640 rubli.
  • Venarus. Analogo strutturale di Detralex di produzione nazionale. Costo: 490 rubli.
  • Phlebodia 600. Un angioprotettore con proprietà venotoniche, ripristina la parete vascolare, allevia l'infiammazione, la congestione venosa, migliora la microcircolazione. Prezzo: 850 rubli.
  • Vasoket. Vasoket compresse a base di flavonoidi con angioprotettivo, ripristina la struttura della parete vascolare, proprietà antinfiammatorie. Costo: 600 rubli.
  • Antistax. L'angioprotettore appartiene al gruppo dei flebotonici a base di erbe. Gli ingredienti naturali forniscono un effetto delicato: allevia la pastosità, stimola l'immunità locale, migliora la permeabilità vascolare. Prezzo: 580 rubli.

Mezzi per aumentare il lume delle arterie

Il meccanismo d'azione di questo gruppo di angioprotettori si basa sulla capacità di espandere il lume dei vasi sanguigni, riducendo il carico sulle arterie, sui capillari, normalizzando così il flusso sanguigno in una determinata area. Questi sono i donatori del gruppo nitro. Esistono due farmaci sul mercato farmacologico: Tivomax, Tivortin.

Il principio attivo di Tivomax è l'amminoacido cloruro di arginina. Si riferisce a soluzioni sostitutive del sangue, disponibili in flaconcini con una soluzione per infusione. Il farmaco mostra effetti protettivi importanti nello stato critico del corpo. È prescritto per aterosclerosi, angiopatia diabetica, angina pectoris, CHF, ipertensione. Prezzo: 135 rubli tramite farmacie online.

L'analogo strutturale di Tivomax è Tivortin. Prezzo: 214 rubli tramite farmacie online.

Farmaci metabolici

Gli angioprotettori, che fanno parte del gruppo metabolico, hanno un effetto complesso sul corpo umano, compreso un effetto positivo sul flusso sanguigno, le condizioni vascolari, il metabolismo, la stimolazione dell'utilizzo del glucosio, l'aumento delle riserve energetiche delle cellule, la prevenzione dell'ischemia e dell'ipossia. Sono prescritti per tutte le forme di cardiopatia ischemica, encefalopatia, disturbi vascolari e metabolici. Il più famoso è Actovegin.

  • Actovegin. Il farmaco è un antiossidante, antiipossico con effetti metabolici, neuroprotettivi e microcircolatori. È indicato per disturbi circolatori, inclusi disturbi periferici, cognitivi, polineuropatia diabetica. Prezzo: 569 rubli.
  • Glicina. Un angioprotettore con proprietà metaboliche, ha effetti antidepressivi e sedativi. Prezzo: 30 rubli.
  • Inosina (isoprinosina). Farmaco precursore dell'ATP con effetti antiipossici, metabolici e antiaritmici. Aumenta l'equilibrio energetico del miocardio, migliora la circolazione coronarica, è applicabile a tutti i tipi di cardiopatia ischemica. Costo: 604 rubli.

Farmaci per il trattamento della patologia vascolare della retina

Questo è un gruppo separato di agenti speciali che migliorano le condizioni dei vasi retinici, normalizzando il suo apporto di sangue e l'apporto di ossigeno:

  • Emoxipina: normalizza la permeabilità della parete vascolare, dimostra le proprietà di un antiipoxant, antiossidante, migliora le proprietà reologiche del sangue (211 rubli);
  • Etamsilat (Ditsinon) - agente antiemorragico che migliora la microcircolazione (37 rubli);
  • Divascan - riduce l'aumento della permeabilità vascolare (1350 rubli).

Controindicazioni

Anche le restrizioni all'ammissione sono individuali, così come le indicazioni per la prescrizione di farmaci in questo gruppo. Ma gli angioprotettori sono generalmente ben tollerati, quindi alcuni dati possono essere riassunti per sottogruppi di farmaci..

Gli anticoagulanti non sono prescritti con una predisposizione al sanguinamento, anche ereditaria.

Vasodilatatori, farmaci metabolici, flebotonici non sono raccomandati per intolleranze individuali, sensibilizzazione corporea.

I farmaci per migliorare la microcircolazione sono controindicati in:

  • patologie del sistema cardiovascolare;
  • riabilitazione dopo ictus emorragico;
  • rischio di sanguinamento;
  • oltre 60.

Effetti collaterali

Le conseguenze negative sono anche individuali, a seconda del tipo di farmaco. Con un alto grado di probabilità, possiamo parlare dello sviluppo dei seguenti effetti collaterali:

  • anemia;
  • orticaria;
  • un attacco d'asma;
  • anafilassi all'edema di Quincke;
  • emicrania;
  • sangue dal naso;
  • tinnito;
  • rinorrea;
  • dispepsia;
  • sintomi di intossicazione;
  • impurità del sangue nelle urine.

Le complicanze fatali sono estremamente rare, si sviluppano a causa della negligenza del medico o del paziente: ictus, cuore acuto o insufficienza renale.

Cosa sono gli angioprotettori: elenco dei farmaci, meccanismo d'azione, indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali

Angioprotettori: cosa sono? Sorge una domanda naturale tra la maggioranza della popolazione che ignora la terminologia medica. Traduzione dal greco angio - vaso, protettore - protettore. Questo gruppo di farmaci ha un effetto significativo sulla condizione dei vasi sanguigni. In Russia, l'indice farmacologico ha combinato fondi con correttori del microcircolo.

Meccanismo di azione

Gli angioprotettori sono farmaci, la cui essenza è la correzione della microcircolazione sanguigna, la rigenerazione della parete vascolare. Il meccanismo della loro influenza sulle arterie, le vene comprende tre fasi:

  • anestesia;
  • sollievo dall'infiammazione in tutte le fasi del processo patologico;
  • blocco della bradichinina: soppressione della pastosità endoteliale vascolare, prevenzione della rottura delle fessure interendoteliali che precedono i cambiamenti aterosclerotici.

Angioprotettori e correttori del microcircolo rallentano la sintesi di ialuronidasi e prostaglandine. In dettaglio, questo processo non è praticamente studiato, poiché ci sono molti farmaci combinati in questo gruppo, il loro effetto sugli elementi del flusso sanguigno è diverso. Le principali proprietà che mostrano gli angioprotettori:

  • aumento dell'attività antispasmodica, espansione del lume dei vasi sanguigni, miglioramento della microcircolazione;
  • correzione delle proprietà reologiche del sangue con prevenzione della formazione di trombi;
  • ridurre la fragilità capillare;
  • normalizzazione del metabolismo nella muscolatura liscia;
  • bilanciamento del tono vascolare, permeabilità della parete capillare con contemporanea attivazione di diffusione, filtrazione, processi di riassorbimento, sollievo da edema, fenomeni di ristagno;
  • prevenzione dello stress ossidativo.

Prefazione

I vasi sono interconnessi con il sistema nervoso attraverso terminazioni nervose situate vicino alla membrana basale. Quando determinati impulsi agiscono sui vasi, si spasmi o si espandono..

Inoltre, le cellule endoteliali sono coinvolte nel processo di prevenzione della formazione di coaguli di sangue secernendo componenti anticoagulanti che attivano la microcircolazione e fluidificano il sangue. E la microcircolazione fornisce i vasi più piccoli.

Se i capillari sono troppo pieni di sangue o, al contrario, ne mancano, si verificano ipossia tissutale e alterazione del flusso sanguigno capillare. Con tali malfunzionamenti vascolari, vengono prescritti angioprotettori. Che cos'è, come vengono utilizzati tali fondi e qual è il loro effetto?

Indicazioni per l'uso

Il gruppo di angioprotettori corregge molte condizioni patologiche, che si basano su una violazione della permeabilità della parete vascolare, un cambiamento nelle proprietà reologiche del sangue, uno squilibrio dei processi metabolici.

Pertanto, ogni sottogruppo di angioprotettori ha le sue indicazioni per l'appuntamento, che puoi conoscere leggendo attentamente le istruzioni allegate a ogni singolo farmaco. Ma c'è anche un elenco generalizzato di indicazioni per il trattamento con farmaci di questo gruppo:

  • malattia aterosclerotica, inclusa l'endarterite obliterante degli arti inferiori dovuta a disturbi metabolici;
  • angiopatia diabetica, che minaccia di amputazione senza terapia tempestiva iniziata;
  • IHD: angina pectoris, cardialgia di varie eziologie, insufficienza cardiaca, ipertensione arteriosa, condizioni acute causate da ischemia miocardica, cardiosclerosi, cardiomiopatia;
  • sindrome cerebrovascolare: dall'encefalopatia all'ictus;
  • malattia emorroidaria;
  • trombosi, tromboflebite sullo sfondo di cambiamenti nella viscosità del sangue;
  • calcificazione vascolare, perdita di elasticità;
  • vasculite;
  • aneurismi;
  • violazione del flusso sanguigno regionale di qualsiasi zona;
  • vene varicose, insufficienza venosa;
  • retinopatia;
  • nefropatia.

Non è difficile capire cosa siano gli angioprotettori: i preparati di gruppo sono uniti dal risultato della loro azione: la capacità di ridurre il carico sui vasi di qualsiasi localizzazione, ripristinare la struttura delle pareti delle arterie e delle vene, elasticità, forza, eliminare la distruzione, stimolare i processi di rigenerazione nel corpo, bilanciare il lavoro del sistema di coagulazione del sangue.

Il gruppo è numeroso, ma i rappresentanti principali di ogni sottogruppo non sono così tanti. Le caratteristiche dei farmaci si basano su un'azione correlata al potenziale terapeutico dei farmaci. Di seguito viene fornito un elenco degli agenti angioprotettivi più comuni.

Ilomedin

Questo angioprotettore sintetico è costituito da iloprost trometamolo. Inoltre, il medicinale contiene cloruro di sodio, etanolo, acido cloridrico e acqua purificata. Ilomedin è disponibile sotto forma di un concentrato trasparente incolore per la preparazione di una soluzione per infusione. Il medicinale viene posto in fiale di vetro, che vengono poste in cartoni o pallet.

L'agente è prescritto per la terapia:

  • Grave malattia arteriosa periferica occlusiva,
  • La sindrome di Raynaud per la quale altri farmaci non funzionano,
  • Ultimi stadi di tromboangioite obliterante.

Ilomedin inibisce l'adesione, l'aggregazione e il processo di rilascio delle piastrine. Il medicinale combatte l'eccessiva permeabilità vascolare e l'insufficiente densità capillare. Le iniezioni dilatano le venule e le arteriole, attivano la fibrinolisi endogena e hanno proprietà antinfiammatorie..

Poiché il farmaco viene prescritto solo nelle fasi successive di una malattia grave, viene utilizzato esclusivamente su base ambulatoriale. Ilomedin viene diluito, dopodiché viene iniettato ogni giorno in una vena periferica mediante un'infusione di sei ore. Spesso durante il trattamento si verificano mal di testa, nausea, vomito e iperidrosi. Ci sono altre possibili reazioni collaterali che un medico dovrebbe monitorare..

Ilomedin è controindicato nelle ulcere peptiche, nelle aritmie cardiache e nella gravidanza. Il farmaco non deve essere utilizzato per sei mesi per le persone con infarto miocardico. Il contatto con la soluzione negli occhi e su altre membrane mucose provoca un eritema prolungato. Il farmaco arriva negli ospedali al prezzo di 6-8 mila per 5 fiale da 1 ml. Ventavis è generalmente considerato un analogo..

Classificazione dei farmaci

È difficile classificare gli angioprotettori. Esistono diversi approcci per classificarli. Il più semplice è sotto forma di rilascio: compresse, supposte, creme, gel, unguenti per uso locale. La seconda divisione è il metodo di applicazione: esterno o per somministrazione orale.

Gli angioprotettori possono essere suddivisi in tre grandi gruppi in base all'origine dei farmaci: a base di erbe, semisintetici e sintetici.

Esiste una classificazione basata sulle malattie che bloccano le pillole:

  1. Agenti antipiastrinici, anticoagulanti - farmaci che regolano la viscosità del sangue, lisano i coaguli di sangue in malattie di varia origine che hanno un decorso cronico, costituiscono il primo gruppo (Eparina, Aspirina, Cardiomagnil).
  2. Trombolitici - farmaci con un meccanismo d'azione simile, ma in condizioni acute: EP, infarto, ictus - il secondo (streptochinasi, urchinasi).
  3. Farmaci per la normalizzazione del microcircolo, correzione delle lesioni vascolari nel diabete mellito, retinopatia, aterosclerosi (pentossifillina e suoi analoghi, prostaglandine) - il terzo gruppo di farmaci.
  4. La flebotonica, che elimina la sconfitta del letto venoso, ripristina il funzionamento delle valvole venose (Detralex) - il quarto gruppo di agenti angioprotettivi.
  5. Farmaci vasodilatatori che riducono il carico sulle pareti dei vasi sanguigni espandendo il loro lume - il quinto gruppo di farmaci (Tivomax).
  6. Farmaci metabolici che migliorano il metabolismo, la circolazione sanguigna in diverse aree del corpo umano - il sesto gruppo di farmaci con proprietà angioprotettive (Actovegin).
  7. Farmaci usati per trattare la patologia dei vasi retinici (Emoxipina) - un settimo gruppo di farmaci separato.

Gli angioprotettori possono essere suddivisi in farmaci monofarmaci e multicomponenti. In ogni caso, lo scopo della prescrizione di farmaci in questo gruppo è quello di eliminare i disturbi vascolari di diversa natura..

Cosa sono gli angioprotettori e come funzionano?

Agente angioprotettivo: che cos'è? Questo è un gruppo di farmaci che supportano e rafforzano i vasi sanguigni e il cuore. Tali farmaci sopprimono i processi patologici che causano malattie venose. Normalizzano il tono vascolare, cioè regolano lo scambio di ossido nitrico. Inoltre, gli angioprotettori migliorano la permeabilità vascolare e prevengono lo sviluppo di stress ossidativo..

Attenzione! I farmaci angioprotettivi non possono essere combinati con Ritonavir, Eritromicina, Itraconazolo, Claritromicina e Ketonazolo.

Inoltre, gli agenti angioprotettivi hanno un effetto anti-bradichinina, ma che cos'è? L'effetto si basa sulla vasodilatazione, riducendo così gli indicatori della pressione sanguigna. Inoltre, gli angioprotettori hanno effetti analgesici e antinfiammatori. Altre proprietà medicinali dei farmaci sono:

  • attivazione del microcircolo;
  • eliminazione degli spasmi;
  • migliore resistenza capillare;
  • vasodilatazione;
  • stimolazione del metabolismo nelle pareti dei vasi sanguigni;
  • prevenzione del gonfiore.

Trombolitici

Le medicine dissolvono coaguli di sangue già formati o filamenti di fibrina che possono trasformarsi in un coagulo di sangue. Utilizzato solo in casi di emergenza: EP, IMA, ictus, trombosi delle camere cardiache.

Esistono diverse generazioni di farmaci. Il primo è rappresentato da Urokinase (1500 rubli), Streptokinase (1050 rubli). Il secondo - Alteplazoy (Aktilize - 15.000 rubli), il terzo - Tenekteplazoy (25.000 rubli), Purolaza (8.500 rubli).

Preparativi per la normalizzazione del microcircolo

Ciò include farmaci che possono influenzare il sistema di viscosità del sangue e stimolare il flusso sanguigno con proprietà vasodilatatorie, nonché sostanze che sopprimono l'infiammazione con espansione automatica del lume dei capillari - prostaglandine. Trental è considerato il più popolare.

Pentossifillina e analoghi di farmaci


L'essenza dell'azione angioprotettiva della pentossifillina è la rigenerazione dei vasi danneggiati da aterosclerosi o infiammazione, miglioramento della viscosità del sangue, microcircolazione dovuta ad un'espansione indiretta del lume dei capillari. Ci sono compresse (251 rubli) o fiale (45 rubli).

  • Trental (Flexital). Questo è un analogo completo della pentossifillina, prescritto per encefalopatie di varie eziologie, ictus ischemico, problemi con i vasi sanguigni, nella pratica ORL. Prezzo: 150 rubli.
  • Vasonite. Farmaco prolungato, assottiglia il sangue, riequilibra la microcircolazione, ma è in grado di correggere il flusso sanguigno coronarico, allevia l'ipossia tissutale. Prezzo: 379 rubli.
  • Latren. Un medicinale con il più ampio spettro d'azione, applicabile a tutti i tipi di disturbi trofici. L'angioprotettore è prescritto come parte di una terapia complessa per lesioni dei tessuti ulcerativi, cancrena, congelamento, vene varicose; è usato per la polineuropatia diabetica, l'angiopatia e nel periodo di recupero dell'ictus ischemico. Prezzo: 215 rubli.
  • Agapurin. Un farmaco di qualità che viene prescritto a pazienti con reumatismi, patologie otorinolaringoiatriche, asma bronchiale, per la prevenzione dei coaguli di sangue negli arti inferiori. Consentito alle donne in gravidanza. Costo: 187 rubli.

Prostaglandine

Tutti i farmaci bloccano l'infiammazione, dissolvono i coaguli di sangue, abbassano la pressione sanguigna, stimolano il tono vascolare grazie alla muscolatura liscia:

  • Enzaprost-F - 4.500 rubli;
  • Misoprostolo - 1.100 rubli;
  • Alprostan - 6.000 rubli.

Ginkor Fort

Ginkor Fort è un rappresentante degli angioprotettori naturali. Il medicinale è composto da ginkgo biloba, troxerutina ed eptaminolo cloridrato. Contiene anche stearato di magnesio e biossido di silicio. Il prodotto è realizzato sotto forma di capsule con un corpo giallo chiaro e un coperchio verde. C'è una polvere gialla all'interno. Il prodotto combinato protegge i capillari e tonifica le vene.

Un angioprotettore rafforza le pareti dei vasi sanguigni e riduce la loro permeabilità. Sullo sfondo della terapia, il flusso sanguigno venoso si normalizza, i mediatori del dolore e dell'infiammazione vengono bloccati, i radicali liberi e gli enzimi lisosomiali vengono eliminati. Il medicinale ha proprietà antiipossiche. Le compresse aiutano con problemi circolatori, che si manifestano con una sensazione di pesantezza agli arti. Sono anche prescritti per emorroidi acute o croniche..

La medicina di erbe non ha praticamente controindicazioni e reazioni collaterali. Le compresse non devono essere assunte da bambini e persone con ipertiroidismo. Durante il corso, può iniziare un'allergia, ma, di solito, ciò si verifica se le regole di dosaggio non vengono seguite. Ginkor Fort ne beve due al giorno con il cibo. Se è necessaria la terapia per le emorroidi, utilizzare quattro compresse a settimana..

Se il dosaggio viene superato, può verificarsi un aumento della pressione e un aumento della frequenza cardiaca. Il farmaco non può essere utilizzato insieme agli inibitori delle MAO. Questo agente angioprotettivo è disponibile senza prescrizione medica. Il costo di trenta capsule è di 500 rubli, ma può arrivare a 600. Tale prezzo sembra alto, ma nel suo gruppo Ginkor Fort è considerato un farmaco del segmento di prezzo medio.

Flebotonica

Un gruppo di angioprotettori che tonificano l'apparato valvolare delle vene, migliorano il flusso sanguigno venoso e alleviano la congestione. Usato per trattare le emorroidi, le vene varicose. A causa della normalizzazione della circolazione sanguigna nell'area corrispondente, l'infiammazione viene alleviata, i vasi si espandono automaticamente (la pastosità dovuta all'essudazione scompare) e l'elasticità viene ripristinata. Il più comune è Detralex.

  • Detralex. Un angioprotettore che stimola il tono delle valvole venose, migliora l'elasticità delle pareti vascolari, ha un effetto se assunto come decorso, non influisce sul sistema di coagulazione del sangue. Prescritto per la congestione vascolare di qualsiasi area. Prezzo: 640 rubli.
  • Venarus. Analogo strutturale di Detralex di produzione nazionale. Costo: 490 rubli.
  • Phlebodia 600. Un angioprotettore con proprietà venotoniche, ripristina la parete vascolare, allevia l'infiammazione, la congestione venosa, migliora la microcircolazione. Prezzo: 850 rubli.
  • Vasoket. Vasoket compresse a base di flavonoidi con angioprotettivo, ripristina la struttura della parete vascolare, proprietà antinfiammatorie. Costo: 600 rubli.
  • Antistax. L'angioprotettore appartiene al gruppo dei flebotonici a base di erbe. Gli ingredienti naturali forniscono un effetto delicato: allevia la pastosità, stimola l'immunità locale, migliora la permeabilità vascolare. Prezzo: 580 rubli.

Mezzi per aumentare il lume delle arterie

Il meccanismo d'azione di questo gruppo di angioprotettori si basa sulla capacità di espandere il lume dei vasi sanguigni, riducendo il carico sulle arterie, sui capillari, normalizzando così il flusso sanguigno in una determinata area. Questi sono i donatori del gruppo nitro. Esistono due farmaci sul mercato farmacologico: Tivomax, Tivortin.

Il principio attivo di Tivomax è l'amminoacido cloruro di arginina. Si riferisce a soluzioni sostitutive del sangue, disponibili in flaconcini con una soluzione per infusione. Il farmaco mostra effetti protettivi importanti nello stato critico del corpo. È prescritto per aterosclerosi, angiopatia diabetica, angina pectoris, CHF, ipertensione. Prezzo: 135 rubli tramite farmacie online.

L'analogo strutturale di Tivomax è Tivortin. Prezzo: 214 rubli tramite farmacie online.

Per chi sono indicati gli angioprotettori??

Le indicazioni per la nomina degli angioprotettori sono molto ampie:

  • con lesioni aterosclerotiche, reumatismi, vasculiti - una componente obbligatoria dell'azione terapeutica è la soppressione della ialuronidasi, mentre l'edema e l'infiammazione sono ridotti;
  • la minaccia o l'inizio della formazione di trombi - è necessario ridurre la capacità di adesione delle piastrine, sono prescritti insieme agli anticoagulanti;
  • in caso di alterato flusso sanguigno cerebrale o coronarico, i farmaci riducono la necessità di cellule in ossigeno e aumentano la resistenza all'ipossia;
  • con insufficienza venosa e vene varicose - viene utilizzato un effetto antitrombotico e venotonico;
  • al fine di prevenire danni vascolari con aumento del carico, allenamento sportivo, gravidanza.


La formazione di trombi dipende non solo dall'adesione delle piastrine, ma anche dalla perdita della capacità di produrre sostanze anticoagulanti da parte del rivestimento interno del vaso

Farmaci metabolici

Gli angioprotettori, che fanno parte del gruppo metabolico, hanno un effetto complesso sul corpo umano, compreso un effetto positivo sul flusso sanguigno, le condizioni vascolari, il metabolismo, la stimolazione dell'utilizzo del glucosio, l'aumento delle riserve energetiche delle cellule, la prevenzione dell'ischemia e dell'ipossia. Sono prescritti per tutte le forme di cardiopatia ischemica, encefalopatia, disturbi vascolari e metabolici. Il più famoso è Actovegin.

  • Actovegin. Il farmaco è un antiossidante, antiipossico con effetti metabolici, neuroprotettivi e microcircolatori. È indicato per disturbi circolatori, inclusi disturbi periferici, cognitivi, polineuropatia diabetica. Prezzo: 569 rubli.
  • Glicina. Un angioprotettore con proprietà metaboliche, ha effetti antidepressivi e sedativi. Prezzo: 30 rubli.
  • Inosina (isoprinosina). Farmaco precursore dell'ATP con effetti antiipossici, metabolici e antiaritmici. Aumenta l'equilibrio energetico del miocardio, migliora la circolazione coronarica, è applicabile a tutti i tipi di cardiopatia ischemica. Costo: 604 rubli.

Alprostan

Alprostadil e etanolo anidro vengono utilizzati per creare un concentrato per infusione chiamato Alprostan. Il prodotto finito è completamente trasparente e non contiene impurità. È venduto in dieci fiale, disposte in due blister da cinque ciascuno. Il medicinale dilata i vasi sanguigni e ha un effetto antiprotettivo. Alprostan è usato per:

  • Stadi avanzati di patologie cancellanti croniche delle arterie periferiche,
  • La malattia di Berger,
  • Endarterite obliterante accompagnata da claudicatio intermittente,
  • Angiopatia diabetica,
  • La sindrome di Raynaud,
  • Sclerodermia sistemica con vasculite,
  • Cambiamenti aterosclerotici nelle arterie degli arti,
  • Vibrazioni eccessive che hanno causato disturbi circolatori nella periferia.

Può essere prescritto un farmaco per mantenere temporaneamente il flusso arterioso in modo che il paziente possa attendere che il cuore venga operato. Tuttavia, come accennato in precedenza, il farmaco è vietato per l'infarto miocardico, l'angina pectoris grave e la sindrome bronco-ostruttiva. Questo angioprotettore non deve essere somministrato in caso di ulcera peptica o gravi danni ai vasi cerebrali. Altrimenti, aumenterà la probabilità di sanguinamento. Inoltre, Alprostan è incompatibile con altri anticoagulanti o vasodilatatori..

Importante! Il farmaco non è adatto a bambini, anziani e donne incinte.

Precauzioni durante l'assunzione del farmaco

Alprostan provoca una varietà di reazioni negative dal sistema nervoso centrale, dai sistemi immunitario, digestivo e cardiaco. In caso di sovradosaggio, sono possibili iperemia cutanea, debolezza e diminuzione della pressione. Il farmaco è disponibile nelle farmacie con prescrizione medica. Il costo di dieci fiale raggiunge i settemila rubli. Il vazaprostan è considerato un analogo.

Farmaci per il trattamento della patologia vascolare della retina

Questo è un gruppo separato di agenti speciali che migliorano le condizioni dei vasi retinici, normalizzando il suo apporto di sangue e l'apporto di ossigeno:

  • Emoxipina: normalizza la permeabilità della parete vascolare, dimostra le proprietà di un antiipoxant, antiossidante, migliora le proprietà reologiche del sangue (211 rubli);
  • Etamsilat (Ditsinon) - agente antiemorragico che migliora la microcircolazione (37 rubli);
  • Divascan - riduce l'aumento della permeabilità vascolare (1350 rubli).

Controindicazioni

Anche le restrizioni all'ammissione sono individuali, così come le indicazioni per la prescrizione di farmaci in questo gruppo. Ma gli angioprotettori sono generalmente ben tollerati, quindi alcuni dati possono essere riassunti per sottogruppi di farmaci..

Gli anticoagulanti non sono prescritti con una predisposizione al sanguinamento, anche ereditaria.

Vasodilatatori, farmaci metabolici, flebotonici non sono raccomandati per intolleranze individuali, sensibilizzazione corporea.

I farmaci per migliorare la microcircolazione sono controindicati in:

  • patologie del sistema cardiovascolare;
  • riabilitazione dopo ictus emorragico;
  • rischio di sanguinamento;
  • oltre 60.

Effetti collaterali

Le conseguenze negative sono anche individuali, a seconda del tipo di farmaco. Con un alto grado di probabilità, possiamo parlare dello sviluppo dei seguenti effetti collaterali:

  • anemia;
  • orticaria;
  • un attacco d'asma;
  • anafilassi all'edema di Quincke;
  • emicrania;
  • sangue dal naso;
  • tinnito;
  • rinorrea;
  • dispepsia;
  • sintomi di intossicazione;
  • impurità del sangue nelle urine.

Le complicanze fatali sono estremamente rare, si sviluppano a causa della negligenza del medico o del paziente: ictus, cuore acuto o insufficienza renale.

Letteratura

  1. Dedov, I.I. Registro statale del diabete mellito nella Federazione Russa: stato del 2014 e prospettive di sviluppo. Dedov, M.V. Shestakova, O. K. Vikulova // Diabete mellito. - 2020. - N. 18 (3).
  2. Egorov, E.A. L'uso degli angioprotettori nel trattamento dell'angiopatia diabetica: focus su besilato di calcio / E.A. Egorov, J.G. Oganezova // Giornale medico russo. - 2020. - N. 4.
  3. Federazione internazionale del diabete. IDF Diabetes Atlas, 7a ed. Bruxelles: International Diabetes Federation, 2020.
  4. Yau J. W. Y., Rogers S. L., Kawasaki R. et al. Gruppo di studio Meta-Analysis for Eye Disease (META-EYE). Prevalenza globale e fattori di rischio maggioritari di retinopatia diabetica // Cura del diabete. 2012.
  5. American Diabetes Association. Standard di assistenza medica nel diabete: 2008 // Diabetes Care. 2008.

Istruzione medica superiore. 30 anni di esperienza lavorativa nella medicina pratica. Maggiori informazioni sull'autore

Angioprotettori e loro utilizzo. Elenco dei farmaci

Prefazione

I vasi sono interconnessi con il sistema nervoso attraverso terminazioni nervose situate vicino alla membrana basale. Quando determinati impulsi agiscono sui vasi, si spasmi o si espandono..

Inoltre, le cellule endoteliali sono coinvolte nel processo di prevenzione della formazione di coaguli di sangue secernendo componenti anticoagulanti che attivano la microcircolazione e fluidificano il sangue. E la microcircolazione fornisce i vasi più piccoli.

Se i capillari sono troppo pieni di sangue o, al contrario, ne mancano, si verificano ipossia tissutale e alterazione del flusso sanguigno capillare. Con tali malfunzionamenti vascolari, vengono prescritti angioprotettori. Che cos'è, come vengono utilizzati tali fondi e qual è il loro effetto?

effetto farmacologico

Le patologie vascolari sono rappresentate da un ampio gruppo di malattie. Secondo stime statistiche, sono questi disturbi che più spesso diventano la causa diretta di morte dei pazienti (ad esempio, un ictus o un infarto, in quanto tali, comportano la morte, ma il provocatore è la stenosi o il blocco di una nave che fornisce strutture cardiache o cerebrali).

Gli angioprotettori sono farmaci volti a correggere le proprietà del sangue, rafforzare le pareti vascolari, aumentare la loro elasticità e la rigenerazione dei tessuti.

Esistono molti gruppi di questi farmaci e nomi ancora più specifici. I meccanismi di influenza sono diversi, quindi l'effetto è sempre diverso.

È consentito combinare diversi tipi di farmaci farmaceutici per ottenere un risultato terapeutico maggiore. Tuttavia, non sarai in grado di elaborare lo schema da solo. Piuttosto, la persona otterrà l'effetto opposto e aggraverà il processo..

La necessità di utilizzare farmaci di questo ampio gruppo è dovuta al decorso di patologie del sistema cardiovascolare; è inoltre consentito l'uso di farmaci a scopo profilattico..

L'ammissione nel periodo postoperatorio è assolutamente necessaria. Le domande sono tante, la risposta può essere data solo da uno specialista in chirurgia vascolare o cardiologia (spesso è richiesto un intero consiglio di medici).

Gli angioprotettori sono progettati per eliminare i disturbi trofici nel corpo umano. Una volta nel corpo, influenzano diversi sistemi. Consideriamo in dettaglio il meccanismo d'azione:

  • gli angioprotettori sono in grado di ridurre la concentrazione di sostanze nel sangue che causano il processo infiammatorio;
  • questi agenti sopprimono la formazione di acido ialuronico;
  • un gruppo di tali farmaci aiuta a ridurre la viscosità del sangue e previene la formazione di coaguli di sangue nei vasi;
  • a causa della loro composizione, migliorano la struttura del materiale vascolare, rafforzando i capillari e le vene;
  • gli agenti angioprotettivi migliorano la circolazione sanguigna, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari.

I fondi di questo gruppo sono ottenuti per combattere molte malattie, tra cui cardiologia e oftalmologia..

Tutti gli agenti angioprotettivi sono suddivisi in diversi gruppi, a seconda dell'effetto terapeutico e del metodo di applicazione:

  1. Preparati a base di erbe. Il loro elenco include fondi a base di diosmina, esperidina, troxerutina, ippocastano. In un altro modo, sono chiamati "bioflavonoidi". Questi principi attivi derivano dalle piante.
  2. Preparazioni sintetiche a base di calcio dobesilato, tribenoside. Appartengono alle ultime generazioni.

In ogni divisione sono presenti strutture esterne ed interne. Quelli esterni hanno un effetto breve locale, quelli interni: ripristinano il flusso sanguigno e la struttura della nave dall'interno. I medici raccomandano un approccio completo al trattamento.

Questi farmaci hanno strutture chimiche e meccanismi d'azione completamente diversi, ma sono uniti da proprietà farmacologiche comuni e dal risultato finale: un miglioramento del flusso sanguigno attraverso le arterie e le vene. L'effetto degli angioprotettori sui vasi sanguigni si manifesta in questo modo:

  • le arterie si espandono;
  • la parete vascolare è rafforzata;
  • il metabolismo nelle fibre muscolari lisce è normalizzato;
  • il processo infiammatorio nel guscio interno viene rimosso;
  • la capacità delle piastrine di aderire (aggregazione) e attaccarsi alla parete (adesione) diminuisce;
  • prevenire la distruzione del collagene;
  • i vasi spasmodici si rilassano;
  • migliora la microcircolazione;
  • ripristinare la normale permeabilità.

L'azione farmacologica dei farmaci-angioprotettori non è completamente compresa. A causa della normalizzazione della microcircolazione, i vasi sanguigni si espandono e la composizione del sangue viene ripristinata. Aiuta ad eliminare i gonfiori, migliorare il metabolismo e aumentare il tono vascolare..

Il gruppo degli angioprotettori comprende molti farmaci che hanno diversi effetti terapeutici:

  1. Inibisce la biosintesi dell'enzima ialuronidasi o inibisce l'attività dei suoi derivati,
  2. Sono antagonisti di sostanze biologicamente attive - prostaglandine,
  3. Hanno un'azione anti-bradichinina,
  4. Sopprimere l'aggregazione piastrinica,
  5. Stimola la formazione di mucopolisaccaridi nella parete dei capillari,
  6. Normalizza la permeabilità delle pareti vascolari,
  7. Riduce l'adesione delle cellule del sangue alle pareti dei vasi sanguigni.

Gli angioprotettori inibiscono i principali collegamenti nella patogenesi delle malattie vascolari: disregolazione del tono vascolare, disfunzione endoteliale, stress ossidativo, reazioni infiammatorie.

Gli angioprotettori sono sostanze che vengono utilizzate per eliminare i disturbi trofici sotto forma di ulcere. Consideriamo più in dettaglio che tipo di farmaci sono e quali altri effetti terapeutici possono avere sul corpo. Il meccanismo d'azione di questo gruppo di farmaci è finalizzato a:

  1. Sopprimere i mediatori dell'infiammazione (serotonina, istamina, bradichinina).
  2. Un agente angioprotettivo ha la capacità di ridurre l'attività dei derivati ​​dell'acido ialuronico.
  3. Normalizza la permeabilità delle pareti vascolari.
  4. È noto che gli angioprotettori migliorano la microcircolazione migliorando la composizione del sangue: riducendo la sua viscosità, riducendo l'adesione delle cellule del sangue alle pareti dei vasi sanguigni.
  5. Alcuni farmaci del gruppo farmacologico degli angioprotettori possono influenzare il sistema di coagulazione del sangue.

I farmaci angioprotettivi hanno uno spettro d'azione abbastanza ampio e sono utilizzati nel trattamento di un gran numero di malattie vascolari e venose..

Sono esclusi i farmaci del sottogruppo. Abilitare

Dall'articolo imparerai a conoscere i farmaci del gruppo di angioprotettori, il meccanismo d'azione dei farmaci, le indicazioni e le controindicazioni all'appuntamento, gli effetti collaterali.

È consentito combinare diversi tipi di farmaci farmaceutici per ottenere un risultato terapeutico maggiore. Tuttavia, non sarai in grado di elaborare lo schema da solo. Piuttosto, la persona otterrà l'effetto opposto e aggraverà il processo..

Gli angioprotettori sono farmaci, la cui essenza è la correzione della microcircolazione sanguigna, la rigenerazione della parete vascolare. Il meccanismo della loro influenza sulle arterie, le vene comprende tre fasi:

  • anestesia;
  • sollievo dall'infiammazione in tutte le fasi del processo patologico;
  • blocco della bradichinina: soppressione della pastosità endoteliale vascolare, prevenzione della rottura delle fessure interendoteliali che precedono i cambiamenti aterosclerotici.

Angioprotettori e correttori del microcircolo rallentano la sintesi di ialuronidasi e prostaglandine. In dettaglio, questo processo non è praticamente studiato, poiché ci sono molti farmaci combinati in questo gruppo, il loro effetto sugli elementi del flusso sanguigno è diverso. Le principali proprietà che mostrano gli angioprotettori:

  • aumento dell'attività antispasmodica, espansione del lume dei vasi sanguigni, miglioramento della microcircolazione;
  • correzione delle proprietà reologiche del sangue con prevenzione della formazione di trombi;
  • ridurre la fragilità capillare;
  • normalizzazione del metabolismo nella muscolatura liscia;
  • bilanciamento del tono vascolare, permeabilità della parete capillare con contemporanea attivazione di diffusione, filtrazione, processi di riassorbimento, sollievo da edema, fenomeni di ristagno;
  • prevenzione dello stress ossidativo.

I farmaci inclusi nell'angioprotettore iniziano a inibire i principali collegamenti delle formazioni patologiche delle malattie venose:

  • Violazione della regolazione del tono vascolare. Gli angioprotettori promuovono l'attivazione della trasmissione adrenergica influenzando la conservazione, il rilascio di neurotrasmettitori nella fessura sinaptica. I farmaci agiscono direttamente sui recettori adrenergici delle membrane postsinaptiche delle cellule muscolari lisce delle pareti vascolari.
  • Gli ingredienti WFF modulano il metabolismo dell'ossido nitrico, un fattore importante nella regolazione del tono vascolare. La formazione di ossido nitrico nell'endotelio può essere interrotta durante processi infiammatori, ristagno, carenza di ossigeno.

Il mancato scambio di ossido nitrico si basa su un aumento dell'essudazione nelle venule e sulla formazione di gonfiori.

  • Interruzione dell'endotelio. Gli angioprotettori riducono l'adesione dei globuli bianchi all'endotelio, influenzano la produzione di fattori chemiotattici che attraggono questi corpi alle pareti vascolari, normalizzano la permeabilità.
  • Lo stress ossidativo. Le specie reattive dell'ossigeno possono essere neutralizzate secondo il principio della "trappola": attraverso la loro interazione diretta con i flavonoidi.
  • Oltre a quanto sopra, alcuni flavonoidi contribuiscono ad una diminuzione dell'attività enzimatica, durante il funzionamento di cui compaiono molti radicali attivi, possono modulare il contenuto del fattore di morte del tumore.

    • Processi infiammatori. Più di 20 enzimi e mediatori coinvolti nei processi infiammatori possono modificare la propria attività in presenza di flavonoidi. Gli effetti antinfiammatori e analgesici di questi farmaci si basano su questo..

    La maggior parte delle prove suggerisce che gli angioprotettori sono farmaci poli-target che hanno un effetto benefico complesso sui vasi sanguigni..

    Esistono prove di interazioni avverse con alcuni farmaci:

    • Eritromicina;
    • Claritromicina;
    • Ketoconazolo;
    • Itraconazolo;
    • Ritonavir.

    In una situazione simile, si è riscontrato che questo gruppo di farmaci sono concorrenti di altri farmaci che cercano di entrare in contatto all'interno del corpo con i centri enzimatici di ossidazione del sistema P450.

    È necessario prestare particolare attenzione durante le malattie del fegato, in caso di somministrazione ausiliaria di inibitori e attivatori enzimatici del fegato: in una situazione del genere, la probabilità di effetti collaterali è alta.

    Un gruppo simile di farmaci viene determinato attraverso l'elenco delle malattie durante le quali vengono utilizzati (vari processi patologici del cuore) e gli effetti:

    • attività antispasmodica;
    • vasodilatazione;
    • aumento della microcircolazione;
    • normalizzazione delle caratteristiche reologiche del sangue;
    • maggiore resistenza capillare;
    • riduzione dell'edema tissutale;
    • attivazione del metabolismo nelle pareti vascolari.

    La diagnostica della composizione e della struttura dei principi attivi consente di dare al concetto di angioprotettori, a partire dalla loro origine chimica, quanto strettamente siano correlati ai target: questa informazione è necessaria per determinare la selettività dell'effetto, i probabili punti di influenza sui cambiamenti patologici.

    La maggior parte degli angioprotettori includono i flavonoidi come componenti strutturali principali. Cambiamenti chimici insignificanti all'interno della loro struttura spiegano la differenza nello spettro dell'effetto terapeutico.

    Come funzionano gli angioprotettori

    Gli angioprotettori, secondo la guida farmaceutica, appartengono a gruppi diversi, ma sono uniti dall'applicazione finale dell'azione: la parete vascolare. Il flusso sanguigno migliorato è fornito da:

    • espansione (dilatazione) del lume delle arterie;
    • un aumento del tono dello strato muscolare di vene e arterie;
    • ripristino del metabolismo nelle cellule;
    • rimozione dell'infiammazione, sintesi di mucopolisaccaridi;
    • migliorare la circolazione sanguigna attraverso il letto vascolare grazie al corretto funzionamento dell'endotelio, fermando la maggiore adesione delle piastrine e la loro adesione alla parete del vaso;
    • bloccando la sintesi dell'enzima ialuronidasi, che distrugge le fibre di collagene;
    • rafforzamento del legame di antagonisti di sostanze biologiche attive di prostaglandine, bradichinine;
    • normalizzazione del processo di permeabilità.

    Agente angioprotettivo: che cos'è? Questo è un gruppo di farmaci che supportano e rafforzano i vasi sanguigni e il cuore. Tali farmaci sopprimono i processi patologici che causano malattie venose. Normalizzano il tono vascolare, cioè regolano lo scambio di ossido nitrico. Inoltre, gli angioprotettori migliorano la permeabilità vascolare e prevengono lo sviluppo di stress ossidativo..

    Inoltre, gli agenti angioprotettivi hanno un effetto anti-bradichinina, ma che cos'è? L'effetto si basa sulla vasodilatazione, riducendo così gli indicatori della pressione sanguigna. Inoltre, gli angioprotettori hanno effetti analgesici e antinfiammatori. Altre proprietà medicinali dei farmaci sono:

    • attivazione del microcircolo;
    • eliminazione degli spasmi;
    • migliore resistenza capillare;
    • vasodilatazione;
    • stimolazione del metabolismo nelle pareti dei vasi sanguigni;
    • prevenzione del gonfiore.

    Cosa sono questi angioprotettori, un elenco dei farmaci di ultima generazione, quali sono i migliori da assumere, dove sono più di origine vegetale. Pronto soccorso per vene varicose, emorroidi, diabete mellito e linfostasi. Quali venotonici è meglio acquistare tra i più popolari: Detralex, Flebodia 600, Askorutin, Eskuzan. Dettagli nel nostro articolo.

    Controindicazioni

    In questi casi vengono prescritti angioprotettori e correttori del microcircolo che migliorano la circolazione sanguigna:

    • vene varicose e insufficienza venosa (cronica);
    • varie malattie del cuore e dei vasi sanguigni;
    • fallimenti nell'emodinamica coronarica e cerebrale;
    • trombosi;
    • patologie vascolari causate da diabete e reumatismi;
    • aterosclerosi;
    • ragadi anali, emorroidi.

    Controindicazioni all'uso di agenti angioprotettivi:

    • sensibilità individuale ai componenti del farmaco;
    • malattie gastrointestinali;
    • età inferiore a 16 anni;
    • gravidanza e allattamento.

    Quando applicati esternamente, i farmaci non vengono prescritti in presenza di formazioni ulcerative, allergie, infiammazioni dei tessuti molli e danni alla pelle.

    Scopri da questo articolo se il sapone da bucato aiuta a sbarazzarsi delle vene varicose.

    Perché le vene sono fortemente visibili sulle gambe e cosa fare al riguardo? Leggi il link.

    I farmaci angioprotettivi sono prescritti per il trattamento delle malattie venose. Le indicazioni per l'utilizzo di tali fondi includono le seguenti malattie:

    • flebeurisma;
    • tromboflebite;
    • emorroidi;
    • aterosclerosi;
    • retinopatia;
    • angiopatia;
    • nefropatia;
    • prevenzione dei coaguli di sangue;
    • disturbi circolatori.

    Il trattamento di varie malattie prevede l'uso di angioprotettori interni ed esterni, che hanno un effetto locale o di riassorbimento sul corpo..

    I problemi alle vene si verificano spesso durante la gravidanza a causa della pressione fetale sui grandi vasi, che altera il flusso sanguigno.

    Gli angioprotettori per uso interno, come tutti i farmaci, hanno una serie di controindicazioni:

    • bambini fino a 18 anni;
    • gravidanza, allattamento al seno;
    • esacerbazione di malattie croniche del tratto gastrointestinale;
    • intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

    Le forme esterne hanno anche controindicazioni:

    • ferite aperte, ustioni, ulcere;
    • infezioni della pelle, focolai purulenti;
    • allergia ai componenti del farmaco;
    • ferite lunghe in via di guarigione.

    Gli angioprotettori promuovono la fluidificazione del sangue, il che significa che possono rappresentare una minaccia per le persone che soffrono di scarsa coagulazione del sangue.

    Gli indubbi vantaggi dei correttori venotonici e del microcircolo di origine naturale includono la loro sicurezza e buona tolleranza. Pertanto, una controindicazione generale è la sensibilità individuale..

    Ma poiché possono, con un uso prolungato, ridurre la coagulazione del sangue, è necessaria cautela con una tendenza al sanguinamento. Per prevenire un tale effetto collaterale, si consiglia di sottoporsi a uno studio del coagulogramma almeno una volta al mese..

    Troxevasin non è raccomandato per il mal di stomaco, gastrite e ulcera peptica, Corvitin non è prescritto per la bassa pressione sanguigna.

    Gli antioprotettori hanno una serie di controindicazioni e condizioni in cui i farmaci devono essere usati con cautela:

    • Gravidanza,
    • Periodo di allattamento,
    • Ipersensibilità a componenti di medicina,
    • Reazioni allergiche al farmaco,
    • Malattie dell'apparato digerente,
    • Persone di età inferiore ai 16-18 anni.

    Creme, unguenti e gel sono vietati per le persone con lesioni infettive dei tessuti molli, reazioni allergiche ai componenti del farmaco, lesioni della pelle con una violazione della sua integrità, ulcere trofiche non cicatrizzanti a lungo termine.

    I preparati del gruppo angioprotettore hanno una serie di controindicazioni per l'ammissione:

    1. Non può essere utilizzato in caso di intolleranza individuale a componenti attivi o ausiliari.
    2. In caso di violazioni del normale funzionamento del tratto gastrointestinale: con malattie infiammatorie nella fase acuta.
    3. Non usare nel trattamento di pazienti che non hanno raggiunto l'età di 16-18 anni.
    4. Alcuni farmaci in questo gruppo non sono raccomandati per l'uso nel 1 ° o 2 ° trimestre di gravidanza, o durante l'intero periodo di gestazione, così come durante l'allattamento al seno.

    I medicinali per uso esterno non sono usati per:

    1. Violazioni dell'integrità della pelle.
    2. In presenza di lesioni infettive dei tessuti molli.
    3. Reazione allergica ai principi attivi di un unguento, gel, supposta o crema.
    4. Per la guarigione a lungo termine dei disturbi trofici che non rispondono alla terapia farmacologica.

    Prima di iniziare a prendere compresse o capsule, il paziente deve studiare attentamente le istruzioni e utilizzare il medicinale secondo le raccomandazioni del produttore e del suo medico..

    I medicinali di questo gruppo sono caratterizzati da alcune controindicazioni per l'uso:

    • Non può essere utilizzato con suscettibilità a ingredienti attivi o aggiuntivi.
    • Nel processo di disfunzione gastrointestinale: durante il periodo di malattie infiammatorie durante le esacerbazioni.
    • Non utilizzato al momento della terapia in pazienti di età inferiore a 16 anni.
    • Alcuni farmaci degli angioprotettori non sono raccomandati per l'uso nel 1 ° o 2 ° trimestre di gravidanza, o durante l'intero periodo, al momento dell'allattamento.

    I medicinali per uso esterno non vengono utilizzati durante:

    1. Violazione dell'integrità della pelle.
    2. Lesioni infettive dei tessuti molli.
    3. Allergia ai principi attivi di unguenti, gel o creme.
    4. Durante il periodo di lunghi disturbi trofici non cicatrizzanti che non sono suscettibili di trattamento farmacologico.

    Prima di utilizzare compresse o capsule, il paziente studia attentamente le istruzioni e utilizza il prodotto secondo le istruzioni del produttore e dello specialista..

    Angioprotettori orali

    Spesso i farmaci prescritti in questo gruppo sono proprio le forme interne che forniscono l'effetto terapeutico più completo. I più famosi sono: Detralex, Venarus, Doxy-Chem, Troxevasin, Troxerutin, Askorutin, Ginkor Fort, Venoruton, Escuzan.

    I farmaci più famosi ed efficaci sono gli angioprotettori, che forniscono il corretto effetto terapeutico, che vengono prodotti sotto forma di compresse e capsule per somministrazione interna:

    • Vasoket.
    • Detralex.
    • Phlebodia 600.
    • Aescusan.
    • Ascorutina.
    • Venoruton.
    • Pentossifillina.
    • Troxevasin.
    • Venarus.

    Conclusione

    I pazienti con funzionamento normale alterato delle vene e dei vasi sanguigni dovrebbero ricordare che un farmaco come un angioprotettore non è inteso per l'automedicazione. Un flebologo, angioschirurgo o cardiologo deve scegliere la dose, la frequenza e la durata ottimali di un particolare farmaco. Quando si prescrive, tenere conto dell'azione farmacologica del farmaco, della terapia concomitante e delle caratteristiche del corpo del paziente.

    I farmaci sono disponibili in una varietà di forme (compresse, gel, unguenti, creme, capsule), il che spiega la praticità del loro utilizzo. Ma nonostante una serie di vantaggi e molte azioni terapeutiche, tali fondi possono essere utilizzati solo per scopi medici, perché, come tutti i farmaci, hanno controindicazioni ed effetti collaterali.

    Per molti anni gli angioprotettori hanno occupato un posto di primo piano nel trattamento delle patologie vascolari. Ogni anno compaiono nuovi analoghi e mezzi migliorati con una composizione migliorata, che contribuiscono a un trattamento confortevole, nonché a un effetto terapeutico stabile nel campo della cardiologia e della flebologia. Cosa sono gli angioprotettori e che effetto hanno?

    Angioprotettori per uso esterno

    L'elenco dei farmaci dovrebbe essere integrato con angioprotettori che hanno il corretto effetto farmacologico durante il trattamento locale delle malattie. Preparazioni angioprotettive sotto forma di unguenti, gel e creme per applicazione esterna:

    • Unguento eparina.
    • Procto-Glivenol.
    • Epatrombina.
    • Proctosan.
    • Venitan.
    • Gel di Lioton.
    • Venorutinol.
    • Proctosedil.
    • Essaven.
    • Troxevasin.

    Per il trattamento delle emorroidi e delle ragadi anali, può essere prescritto il seguente angioprotettore:

    • Anestezol.
    • Posterisan.
    • Nigepan.
    • Sollievo.
    • Proctosan.
    • Ultraproject.
    • Procto-Glivenol.
    • Proctosedil.

    Se le vene varicose colpiscono solo le vene superficiali, si consiglia un trattamento esterno con farmaci unguenti e gel. Nella fase iniziale, questo potrebbe essere sufficiente, in futuro i rimedi locali vengono combinati con l'assunzione interna di venotonici.

    Quando si trattano le vene, i rimedi esterni sono molto richiesti. Sono i farmaci preferiti quando i clienti vanno in farmacia. Gli angioprotettori esterni popolari sono:

    • Epatrombina. Ha un effetto decongestionante, alleviando lo stress inutile sulle gambe. Esiste un modulo per uso rettale, che aiuta ad eliminare i sintomi delle emorroidi;
    • Lyoton. Disponibile sotto forma di gel, di diversi volumi. Contiene eparina, nota per le sue proprietà di riassorbimento. A causa di ciò, il gonfiore delle gambe diminuisce, la stanchezza e la pesantezza scompaiono. Consentito durante la gravidanza, poiché non ha un effetto generale sul corpo;
    • Indovazin. Una preparazione complessa contenente un componente antinfiammatorio - indometacina, così come venotonico - troxerutina. Grazie alla sua azione articolare, il farmaco allevia il dolore, la sensazione di bruciore alle gambe. Previene la formazione di edemi e convulsioni. Migliora l'elasticità e la circolazione sanguigna nei vasi sanguigni.
    • Gel Essaven. Viene utilizzato per le vene varicose in diversi stadi, nonché come profilassi. È consentito utilizzare il gel per emorroidi, prostatite. Ha un rapido effetto antiedemigeno locale. Non lascia alcun effetto duraturo dopo la sospensione.

    Questo elenco di angioprotettori esterni è costantemente integrato con farmaci.

    Unguenti e gel non lasciano un effetto a lungo termine, ma aiutano ad eliminare in sicurezza l'edema, praticamente senza effetti collaterali. Il trattamento esterno delle vene varicose spesso non è sufficiente, quindi sarebbe più corretto utilizzare un approccio integrato, combinando procedure esterne con terapia con pillole.

    Gli angioprotettori possono supportare la salute delle persone con una varietà di malattie vascolari, ma durante il trattamento sono necessarie pazienza e diligenza. Un approccio integrato al trattamento eliminerà i problemi vascolari o proteggerà il corpo da possibili problemi cardiaci.

    Classificazione dei farmaci

    In medicina viene praticato l'uso di angioprotettori e correttori della circolazione sanguigna nei capillari, ce ne sono circa 150. Tutti questi farmaci sono inclusi in un sottogruppo di farmaci per il trattamento delle malattie cardiovascolari..

    La classificazione più comunemente utilizzata che li divide in due categorie.

    Tutti gli angioprotettori sono divisi in gruppi a seconda delle malattie per le quali possono essere utilizzati.

    Il primo gruppo contiene medicinali per emorroidi, ragadi anali. Combina (oltre ai farmaci vascolari) ormoni, analgesici e farmaci antinfiammatori. Sono tutti utilizzati esclusivamente per il trattamento locale, quindi la forma di rilascio può essere un gel, unguento o supposte. Nomi commerciali popolari: Relief, Proctosedil M, Ultraprokt, Anuzol.

    Il secondo gruppo non è meno esteso; comprende anche solo forme esterne di sostanze medicinali per il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori. La maggior parte di essi contiene eparina come unico ingrediente attivo o in combinazione con altri ingredienti. Nomi di unguento o gel:

    • Lyoton 1000,
    • Heparoid,
    • Lavenum,
    • Trombless,
    • Epatrombina,
    • Venitan.

    Oltre all'eparina, il sodio pentosano fa parte dei rimedi per il trattamento delle vene varicose degli arti. Il farmaco si chiama Thrombocid.

    Inoltre, con le vene varicose, sono stati ottenuti buoni risultati dall'introduzione di sostanze sclerosanti nella vena. Sono in grado di congelare e bloccare il lume del vaso, scollegandolo dal flusso sanguigno. Questi sono medicinali come Sklerovein, Fibrowane.

    Per uso interno, viene utilizzato un grande gruppo, chiamato agenti stabilizzanti capillari. In effetti, sono loro che non solo possono influenzare un trombo già formato o un vaso ristretto, ma svolgere anche la funzione principale di proteggere la parete vascolare. Questi includono i bioflavonoidi (venotonics) e altri correttori del microcircolo.

    L'elenco generale degli angioprotettori include l'uso di farmaci a base di sulodexide, troxerutina, pentossifillina, calcio dobesilato. Possono essere utilizzati anche farmaci angioprotettivi a base vegetale: si tratta di agenti che includono esperidina e diosmina.

    L'elenco dei farmaci che hanno un effetto angioprotettivo è costituito da farmaci che hanno effetti sia sistemici che locali su una particolare malattia.

    • Lyoton 1000,
    • Heparoid,
    • Lavenum,
    • Trombless,
    • Epatrombina,
    • Venitan.

    In ambito clinico vengono utilizzati angioprotettori e correttori del microcircolo (circa 150 pezzi): questi farmaci sono inclusi nel 1 ° sottogruppo dei farmaci cardiovascolari.

    La classificazione più popolare è divisa in 2 categorie di angioprotettori:

    • Monopreparazioni. I medicinali del sottogruppo 1 possono contenere monopreparazioni basate su un principio attivo:
      • angioprotettori di origine vegetale;
      • droghe semisintetiche;
      • prodotti sintetici.
    • Droghe combinate. 2 sottogruppo - medicinali combinati che hanno una composizione complessa di componenti:
      • Prodotti a base di frazione flavonoide purificata micronizzata. Diosmina, esperidina sono i principi attivi di questi fondi. I medicinali del MOFF sono riconosciuti come i farmaci più efficaci in vari stadi delle malattie venose.
      • Prodotti che contengono flavonoidi delle foglie di vite. Prodotto per mezzo di un estratto acquoso, rende il preparato ottimale per l'assorbimento nel tratto gastrointestinale.
      • Proantocianidi.
      • Frazione totale degli acidi triterpenici.
      • Estratto di Rusco.
      • Estratto dicotiledone di Ginkgo.

    A differenza del meccanismo d'azione, i fondi di tali gruppi vengono utilizzati in varie fasi delle malattie venose. Gli angioprotettori più studiati sono i medicinali del gruppo MOFF. Mostrano un alto effetto clinico durante il trattamento di pazienti di tutte le forme e fasi dei processi patologici venosi..


    Articolo Successivo
    Medicinali moderni efficaci per normalizzare la pressione sanguigna: come scegliere giovani, adulti e anziani?