Anisocitosi in un esame del sangue generale


L'anisocitosi in un esame del sangue generale è un segno che indica un cambiamento nelle dimensioni delle cellule in un fluido biologico. Si trova solo durante gli esami del sangue di laboratorio. Una persona di qualsiasi età può affrontare questo disturbo, anche un bambino..

Le ragioni di tali misurazioni sono spesso condizioni patologiche: il corso di processi oncologici, malattie del fegato e altri organi interni.

Molto spesso, tali cambiamenti sono asintomatici per una persona. Senza tener conto dei sintomi della malattia sottostante, segni come battito cardiaco improvviso, mancanza di respiro e debolezza possono indicare anisocitosi.

La diagnostica finalizzata a chiarire il fattore eziologico può consistere non solo nell'implementazione di un esame del sangue clinico generale, ma anche in procedure strumentali.

Tale anomalia viene trattata con metodi conservativi. Se la causa principale della comparsa della patologia non è curata, la probabilità di complicanze è alta..

Eziologia

Il sangue è un fluido importante nel corpo, che consiste dei seguenti componenti:

  • leucociti;
  • piastrine;
  • eritrociti.

Un gran numero di fattori predisponenti, che non hanno sempre una base patologica, possono portare allo sviluppo di cambiamenti nel sangue in un bambino o in un adulto..

Ad esempio, tra le fonti innocue di anisocitosi, vale la pena evidenziare:

  • cattiva alimentazione - l'abuso di conservanti, semilavorati e prodotti che contengono additivi chimici (aromi, coloranti, ecc.);
  • processo di trasfusione di sangue;
  • apporto insufficiente di vitamine e altri nutrienti nel corpo umano;
  • dipendenza a lungo termine da cattive abitudini.

Tali fonti sfavorevoli possono influenzare la modifica dei componenti del sangue:

  • la formazione di una formazione maligna, indipendentemente dalla posizione del cancro;
  • carenza di ferro e altri tipi di anemia;
  • sindrome mielodisplasica;
  • malattia del fegato;
  • disfunzione della ghiandola tiroidea;
  • corso complicato di alcuni raffreddori;
  • la presenza nella storia medica di qualsiasi patologia cronica;
  • leucemia;
  • Malattia di Niemann-Pick;
  • lesioni diffuse del pancreas;
  • metastasi del cancro al midollo osseo;
  • processo sbagliato di sintesi dell'emoglobina;
  • invasioni elmintiche.

Qualsiasi motivo può provocare anisocitosi in un esame del sangue generale nelle donne durante il periodo di gravidanza, che può portare alla comparsa di malformazioni fetali, gravidanza complicata e aumento del sanguinamento durante il travaglio.

Per quanto riguarda i bambini, questa condizione nei primi 14 giorni di vita è abbastanza normale. Entro circa due mesi, il disturbo si risolve completamente da solo. Tuttavia, questo non significa che non ci siano provocatori pericolosi. La causa dell'anomalia può essere:

  • la formazione del neuroblastoma;
  • problemi al fegato;
  • anemia ipocromica;
  • clorosi.

Classificazione

In base al grado di cambiamenti nelle particelle che compongono il sangue, l'anisocitosi è dei seguenti tipi:

  • microcitosi: c'è una diminuzione delle dimensioni delle cellule;
  • macrocitosi - caratterizzata da un aumento dei volumi;
  • tipo misto - la concentrazione di macrociti e microciti è almeno del 50% (per i macrociti, la dimensione normale è di 8 micrometri e per i microciti - non più di 6,9 micrometri).

A seconda di quali celle stanno subendo la trasformazione, ci sono:

  • anisocitosi degli eritrociti;
  • anisocitosi piastrinica.

In termini di gravità, una tale condizione patologica ha diversi gradi di gravità:

  • + o anisocitosi minore: il processo di trasformazione si è diffuso a non più del 25% delle cellule del sangue;
  • ++ o lieve anisocitosi - la malattia ha coinvolto il 50% dei componenti del sangue;
  • +++ o anisocitosi pronunciata: il numero di cellule alterate prevale su quelle sane, la loro concentrazione è del 75%;
  • ++++ o pronunciata (critica) anisocitosi: tutte le cellule vengono sostituite e hanno le dimensioni sbagliate.

Sintomi

Non solo un esame del sangue clinico generale può indicare una tale deviazione. Diversi segni clinici caratteristici possono indicare anomalie..

I principali sintomi dell'anisocitosi:

  • debolezza costante che non va via anche dopo una buona notte di riposo;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • sonnolenza costante;
  • mal di testa che sono localizzati nella parte superiore della testa o nella parte posteriore della testa;
  • debolezza muscolare, soprattutto dopo il risveglio;
  • affaticabilità veloce;
  • diminuzione della concentrazione dell'attenzione;
  • secchezza e arrossamento della lingua;
  • cambiamento nelle preferenze di gusto;
  • difficoltà a deglutire;
  • violazione della sensibilità della pelle;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • vertigini;
  • dispnea;
  • dolore all'addome;
  • epatosplenomegalia;
  • pallore della pelle e delle unghie.

Oltre ai segni esterni inerenti a questa condizione, la clinica includerà i sintomi della malattia sottostante.

Diagnostica

In base al nome, la principale misura diagnostica è un esame del sangue generale, la cui consegna non implica alcuna preparazione da parte del paziente.

Per scoprire i motivi del verificarsi di una condizione anormale, è necessario un esame completo. L'ematologo sa cos'è l'anisocitosi, ma per stabilire il fattore eziologico, puoi chiedere aiuto a un terapista o al medico di famiglia..

  • studiare la storia medica - per trovare la principale fonte patologica;
  • raccogliere e analizzare una storia di vita - è necessario identificare i fattori fisiologici;
  • valutare l'aspetto generale del paziente;
  • palpare l'addome;
  • misurare la frequenza cardiaca e il tono del sangue;
  • intervista il paziente in dettaglio - per elaborare un quadro sintomatico completo.

Un'indicazione della fonte che il volume dei globuli rossi o delle piastrine è diminuito o aumentato può essere:

  • biochimica del sangue;
  • test ormonali;
  • test di funzionalità epatica.

Tra gli esami strumentali generali ci sono:

  • ecografia della tiroide;
  • radiografia addominale;
  • TC e risonanza magnetica.

Trattamento

Se l'anisocitosi viene rilevata nell'analisi del sangue, vale la pena iniziare il trattamento per il principale provocatore patologico.

In alcuni casi, sono sufficienti le seguenti azioni:

  • riconsiderare le abitudini alimentari;
  • selezione più attenta dei donatori per la trasfusione di sangue;
  • mangiare fonti di ferro e altri nutrienti;
  • assumere complessi vitaminici e minerali.

In altre situazioni, viene elaborato un regime terapeutico individuale. Ad esempio, per il cancro, sono indicati la chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia. Per il trattamento delle patologie della tiroide viene utilizzata o operata la terapia ormonale. Per i problemi con il tratto digestivo, vengono utilizzati il ​​trattamento farmacologico, la terapia dietetica e altri metodi conservativi.

Non solo il miglioramento del benessere può indicare il recupero, ma anche i cambiamenti nei risultati di un esame del sangue generale..

Prevenzione e prognosi

Puoi prevenire l'anisocitosi seguendo semplici consigli. Le misure preventive includono quanto segue:

  • mantenere uno stile di vita sano;
  • nutrizione completa ed equilibrata;
  • frequente esposizione all'aria fresca;
  • rafforzare il sistema immunitario;
  • evitare l'esaurimento fisico ed emotivo;
  • regolare passaggio di una visita preventiva completa in un istituto medico con visita obbligatoria a tutti i medici e consegna di esami di laboratorio e strumentali.

Indipendentemente dal fatto che il volume dei costituenti del sangue sia diminuito o aumentato, la prognosi è dettata dal fattore eziologico dell'anomalia. Vale la pena ricordare che ogni malattia sottostante ha un elenco delle sue complicazioni caratteristiche..

Anisocitosi degli eritrociti nell'analisi del sangue generale (indice RDW)

L'anisocitosi eritrocitaria è una patologia che porta a una varietà di disturbi associati a un cambiamento nel contenuto di vari tipi di globuli rossi. Nella maggior parte dei casi, ciò porta a una serie di malattie che richiedono diagnostica e terapia aggiuntive..

I globuli rossi nel sangue sono responsabili del trasporto di ossigeno con anidride carbonica, così come i nutrienti nel corpo.

Cos'è l'anisocitosi?

La morfologia degli eritrociti è varia e si suddivide principalmente, a partire dalla dimensione dell'elemento:

  • Microciti,
  • Megalociti,
  • Macrociti,
  • Normociti.

Globuli rossi alterati e normali

I normociti sono cellule con una dimensione di circa 7,1-9 ​​micron. I microciti hanno dimensioni fino a 6,9 micron. I macrociti sono rappresentati da cellule con una dimensione di 8 micron. E i megalociti hanno dimensioni da 12 micron.

A tassi normali di eritrociti nel sangue dei normociti contiene circa il 70% della quantità totale. Macro e microciti occupano una nicchia del 15%. Se l'analisi mostra un aumento o una diminuzione del contenuto di uno o un altro tipo di elemento, allora questo è già un segno dello sviluppo di disturbi nel corpo e quindi il valore di RDW sta crescendo. Questo si chiama anisocitosi..

Un aumento della RDW può essere registrato durante il trattamento dell'anemia, anche nelle fasi iniziali. L'immagine cambia non appena viene completata la prima fase della terapia.

Cioè, se spieghi in parole più semplici, quindi con l'anisocitosi, la composizione qualitativa degli eritrociti cambia in modo significativo, in cui i normociti vengono sostituiti da micro e macrociti. La principale differenza di patologia è espressa nella violazione del rapporto corretto di diverse dimensioni di eritrociti. Determina questa deviazione con un esame del sangue generale (CBC).

Anche con piccole micro-modifiche nella composizione del sangue, è necessario eseguire una serie di manipolazioni diagnostiche aggiuntive del laboratorio e del tipo di hardware (sangue, urina, feci, risonanza magnetica, TC e così via, a seconda di quale diagnosi deve essere chiarita) per escludere malattie più gravi. Molto spesso, la microcitosi è associata all'anemia, in cui il contenuto di emoglobina in tutti gli eritrociti è notevolmente ridotto. Pertanto, è necessario monitorare periodicamente la condizione, che escluderà malattie più gravi..

Tasso RDW

Un corpo normale produce eritrociti che hanno quasi lo stesso volume. Inoltre, in un adulto sano, i normociti costituiscono circa il 70% del volume totale dei globuli rossi. Con l'anisocitosi, i corpi rossi hanno forme e volumi diversi..

L'analisi RDW consente di determinare il grado di distribuzione dei globuli rossi in volume, ovvero la loro eterogeneità. Con l'età, queste cellule iniziano gradualmente a diminuire di volume negli esseri umani. Gli stessi cambiamenti si verificano con l'anemia..

La norma RDW è considerata come indicatori approssimativi:

  • 13% per gli adulti,
  • 16,8% per i bambini sotto i sei mesi,
  • 13,2% per i bambini dai sei mesi in su.

Gli indicatori possono variare tra 1,5-1,9%. Se la decrittazione ha mostrato una deviazione dalla norma, è necessario esaminare il paziente, seguito dalla terapia..

Classificazione dell'anisocitosi

L'anisocitosi è divisa principalmente dalla gravità della condizione..

  • Il primo stadio è caratterizzato da una leggera anisocitosi moderata. Gli eritrociti sono composti per il 30-50% da macro e microciti.
  • Il secondo stadio è caratterizzato da un'anisocitosi media con un contenuto di micro e macrociti nella quantità del 50-70%
  • Il terzo stadio è pronunciato, grave anisocitosi, in cui micro o macrociti occupano oltre il 70% del volume totale di eritrociti. Se l'indice è così alto, i motivi dovrebbero essere cercati nel corpo stesso, dall'anemia grave all'oncologia..
  • Questa fase di sviluppo della patologia è caratterizzata dalla completa sostituzione dei normociti con micro e macrociti..

I normociti sono elevati così come i micro, macro, megalociti. Questa è la prova dello sviluppo di vari processi patologici nel corpo..

Questa malattia è quindi suddivisa in base al tipo di cellula predominante nella composizione degli eritrociti:

  • Macrocitosi,
  • Microcitosi,
  • Anisocitosi mista, in cui predominano contemporaneamente macrociti e microciti.

Questa divisione consente di prestare attenzione a specifiche anomalie nella composizione del sangue, nonché a quali patologie potrebbero causarle. Più basso è l'indicatore, più grave è il problema..

L'anisocromia è un diverso grado di colorazione delle cellule durante il processo KLA. Può essere sia il risultato di un grave processo patologico sia la normale reazione del corpo ai cambiamenti nell'ambiente..

Ragioni per lo sviluppo di anisocitosi

Negli stadi più lievi dell'anemia può essere presente anisocitosi eritrocitaria isolata. Può svilupparsi in una donna durante le mestruazioni, soprattutto se per un motivo o per l'altro sono un po 'ritardate. Ci possono essere molte ragioni per questa condizione, sia minori che piuttosto gravi..

Il sintomo più comune dell'anisocitosi è:

  • Anemia, ipocromia, clorosi, anemia post-emorragica, anemia ipercromica e così via,
  • Mancanza di vitamina B12,
  • Mancanza di ferro,
  • Mancanza di vitamina A,
  • Avvelenamento da piombo,
  • Neoplasie maligne,
  • Precedente trasfusione di sangue.

Nel caso dell'ultimo punto, possiamo dire che si tratta di un'anisocitosi passeggera, che verrà eliminata da sola non appena il corpo si abituerà al "nuovo" sangue e sostituirà le cellule malate con quelle sane. Quindi, in questo caso, devi solo aspettare il tempo e, se necessario, reintegrare le riserve interne di vitamine, minerali e altre sostanze utili..

Spesso, lo stato delle piastrine cambia in parallelo con i cambiamenti patologici negli eritrociti.

Cause di microcitosi

L'aumento del contenuto di microciti è tipico di diversi gruppi di persone in diversi periodi della vita. Così spesso la microcitosi può essere osservata dopo una malattia infettiva in un bambino. Se il livello di tali globuli rossi è leggermente aumentato, è facilmente corretto dallo stile di vita e dalla nutrizione corretti..

Nei neonati, questa è una condizione comune, poiché i sistemi vengono solo riportati alla normalità. Pertanto, tali condizioni possono andare via da sole senza trattamento. Inoltre, le donne spesso soffrono di microanisocitosi durante la gravidanza e l'allattamento a causa dei cambiamenti ormonali nel corpo e dell'elevato consumo di sostanze nutritive..

In altri casi, questo tipo di anisocitosi può essere causato da:

  • Carenza di ferro o anemia microcitica,
  • Microsferocitosi,
  • Sindrome di Cooley o talassemia,
  • Malattie infettive e infiammatorie croniche,
  • Forte sanguinamento,
  • Mancanza di cibi con ferro nella dieta,
  • Lesioni oncologiche.

È importante ricordare che alcune diagnosi richiedono non solo chiarimenti e adattamenti dello stile di vita, ma anche un trattamento serio. Le malattie oncologiche possono svilupparsi molto rapidamente e quindi non si dovrebbe ritardare la diagnosi.

Il deterioramento delle caratteristiche delle cellule può portare al deterioramento della funzione dei globuli rossi.

Cause di macrocitosi

La macrocitosi può anche indicare lo sviluppo di anemia. Anche fattori di terze parti possono influenzare questo sintomo. Anche la mancanza di nutrienti e vitamine nella dieta può modificare in modo significativo gli indicatori di composizione del sangue.

Ma spesso un aumento del numero di macrociti è causato anche da condizioni come:

  • Forte sanguinamento,
  • Diversi tipi di anemia,
  • Patologie del midollo osseo,
  • Lesioni cancerose, il più delle volte sangue,
  • Interruzione della ghiandola tiroidea,
  • Alcolismo cronico,
  • Malattie degli organi ematopoietici,
  • Assunzione di alcuni farmaci.

Alcune malattie sono piuttosto gravi e richiedono un'attenzione immediata. Spesso alcune patologie terminano in assenza di una terapia adeguata con esito fatale.

Tipo misto

Il tipo misto di anisocitosi si manifesta con il predominio di macrociti e microciti sui normociti. La patologia combinata con una predominanza di macrociti è caratterizzata dalla presenza di un numero impressionante di cellule eritrocitarie anormalmente grandi. Sono rilevati negli strisci di sangue, hanno una struttura ipercromica senza illuminazione al centro. Le cellule sembrano ovali con un diametro di circa 11-12 micron.

Trovato quando:

  • Carenza di vitamina B12,
  • Carenza di acido folico,
  • Anemia ipocromica,
  • Anemia perniciosa,
  • Per l'anemia durante la gravidanza,
  • Con diseritropoiesi,
  • Con l'invasione elmintica.

Tale deviazione si sviluppa spesso quando i vermi sono colpiti, quindi è necessario identificare la loro presenza e anche determinare il tipo di malattia. Solo in questo caso sarà possibile riprendersi da organismi patogeni..

Il tasso di anisocitosi superiore al normale può derivare anche da un semplice cambiamento nell'ambiente, dovuto al movimento.

Analisi su RDW

Questa analisi viene eseguita utilizzando analizzatori. Aiutano a contare accuratamente gli eritrociti di tutte le dimensioni e forme in 1 ml di sangue. Il prelievo viene effettuato a stomaco vuoto. Il materiale per la ricerca è preso da una vena.

La macchina determina la capacità media dell'eritrocita, calcola la deviazione del numero di normociti in relazione a macro e microciti. I dati vengono visualizzati come istogramma. Se la percentuale di RDW è nella norma, il risultato viene registrato come negativo.

Se la norma viene superata, viene indicato un risultato positivo. In questi casi, la procedura viene duplicata per identificare le cause di indicatori anomali..

A volte c'è un risultato falso positivo, specialmente se c'è un gran numero di macrociti nel sangue. Tali risultati si verificano spesso dopo un intervento chirurgico o una trasfusione di sangue. La stessa ridistribuzione o modifica del tipo di celle può spesso cambiare e in breve tempo.

Pertanto, potrebbe essere necessario elaborare i dati utilizzando un metodo di analisi statistico. La deviazione standard viene calcolata utilizzando una serie di formule. In precedenza, i risultati venivano ottenuti manualmente, ma questo è un processo estremamente dispendioso in termini di tempo, e quindi oggi è stato praticamente abbandonato a favore dell'analisi dei dati del computer..

Trattamento

Il trattamento dell'anisocitosi è direttamente correlato all'eliminazione della causa del suo sviluppo. A seconda del tipo di malattia, viene prescritto un regime terapeutico per eliminare i fattori di influenza. Con l'anemia da carenza di ferro, è necessario un corso per reintegrare la carenza di una sostanza nel corpo con l'aiuto di medicinali.

Le malattie oncologiche richiedono un approccio più serio nel trattamento dell'anisocitosi con l'uso di ormoni, chemioterapia, radioterapia e così via..

Se un esame emocromocitometrico completo riflette un cambiamento nel volume dei normociti secondo l'indice RDW, allora c'è un'alta probabilità di sviluppare anemia. Questo è uno dei primi indicatori quando si effettua questa diagnosi. Ma solo questo criterio ausiliario nella diagnosi non darà un quadro accurato del tipo di patologia e della salute del paziente.

Pertanto, è necessario sottoporsi a una diagnosi completa e iniziare il trattamento della malattia..

anisocitosi micro insignificante che cos'è in un bambino

Molte giovani madri, sentendo parlare di anisocitosi nei bambini, non capiscono bene cosa sia. In effetti, questo disturbo si sviluppa sullo sfondo di altre patologie. Non può esistere separatamente senza la fonte della malattia. Il termine stesso è usato dagli assistenti di laboratorio quando notano cambiamenti nelle cellule del sangue in un bambino. Il rapporto tra eritrociti normali e quelli patologici è considerato normale, pari a 70/30. Se il numero di elementi mutati supera il 30%, al bambino viene somministrata l'anisocitosi.

Prerequisiti per la comparsa di anisocitosi

Le domande arrivano da una cornucopia: l'anisocitosi è pericolosa, che cos'è, quali complicazioni possono sorgere nei bambini? È necessario soffermarsi più in dettaglio sulle cause dello sviluppo della patologia..

Vari fattori contribuiscono allo sviluppo della malattia:

  • Trasfusione di sangue recente. In alcuni casi, il sangue del donatore non viene testato per la presenza di cellule anormali. Ma il bambino, di regola, non ha bisogno di cure specialistiche: gli indicatori dei test di laboratorio diventano rapidamente normali..
  • Storia del cancro.
  • Anemia.
  • Patologia del fegato.
  • Disfunzione del sistema endocrino.
  • Carenza di ferro e altri nutrienti nel corpo del bambino.

Questi cambiamenti hanno un effetto negativo sulla condizione delle cellule del sangue. In alcuni casi, i segni di anisocitosi non compaiono per molto tempo.

Valore del test del sangue

Per rilevare l'anisocitosi, è necessario condurre un'analisi generale per la quale viene prelevato un campione di sangue da un dito. Il sangue viene prelevato esclusivamente al mattino, non puoi mangiare prima della donazione, è consentita solo una piccola quantità di acqua. L'eccezione sono i bambini piccoli. Donano anche sangue a stomaco vuoto al mattino, ma non hanno il divieto di mangiare..

Gli indicatori dell'analisi vengono decifrati dal terapista medico curante. La conclusione sulla presenza o assenza di processi patologici può essere fatta solo se tutti i dati sono disponibili. Ciò è dovuto al fatto che in alcuni casi gli indicatori dell'indice di anisocitosi eritrocitaria possono rientrare nella norma consentita, ma la presenza di macrociti e microciti segnalerà la presenza di processi patologici.

Il valore dell'anisocitosi non solo racconta le condizioni del paziente nel suo insieme, ma può anche indicare l'inizio dello sviluppo di qualsiasi tipo di anemia. Il livello di emoglobina e il numero di globuli rossi nel sangue possono indicare lo sviluppo di anemia..

Se l'indice di anisocitosi eritrocitaria devia verso l'alto, indica il possibile sviluppo di anemia. In questo caso, l'indice RDW può agire come un sintomo precoce della malattia. È impossibile trarre conclusioni sulle condizioni generali del paziente e sulla presenza di anomalie e processi patologici nel corpo, tenendo conto dell'indicatore degli eritrociti. Esistono numerose malattie, comprese quelle piuttosto gravi, in cui l'indicatore RDW rimane invariato..

L'indice di anisocitosi degli eritrociti negli adulti e nei bambini è un criterio ausiliario per decifrare gli esami del sangue. Viene utilizzato principalmente per identificare l'anemia nel corpo, ma in questo caso vengono presi in considerazione altri indicatori.

Sintomi di patologia

I genitori devono prestare attenzione ai segni caratteristici dell'anisocitosi. I bambini hanno spesso mancanza di respiro, il battito cardiaco diventa rapido, l'attività fisica diminuisce, l'interesse per le attività preferite scompare.

Si possono distinguere altri sintomi di anisocitosi:

  • Diminuzione della concentrazione di attenzione.
  • Debolezza generale.
  • Pelle pallida.
  • Vertigini.
  • Forte mal di testa.
  • Disturbi del sonno: insonnia.

Se trovi sintomi di anisocitosi, dovresti consultare uno specialista. La diagnosi viene spesso fatta per caso alla successiva visita medica. Il bambino deve superare un esame del sangue generale: con il suo aiuto, puoi ottenere informazioni dettagliate sulla dimensione e sulla struttura delle cellule.

Microcitosi


clicca per ingrandire
La microcitosi è una condizione in cui una grande parte (circa il 30%) dei globuli rossi viene modificata in una minoranza. Il loro numero è aumentato, ma la norma sulle dimensioni differisce più volte.

Gli eritrociti microscopici non trasportano completamente l'ossigeno ai tessuti e agli organi nello stesso modo dei normociti sani ea tutti gli effetti..

Con un diametro normale, medio di un erythrocyte negli adulti, si trovano 6,8 e 7,5 micrometri.

Con un disco biconvesso regolare, gli eritrociti di diametro, volume, colori e forme normali sono indicati come normociti. Nelle cliniche private è indicata la norma, compresa tra 6 e 8,5 micron. Un bambino o un adolescente, tenendo conto dell'età, è soggetto alla norma da 7 a 8,1 micron.

Se nell'analisi viene rilevata microcitosi, è possibile diagnosticare ulteriormente l'anemia da carenza di ferro.

Il grado di anisocitosi degli eritrociti

Molto spesso nei bambini si verifica anisocitosi eritrocitaria. Svolgono funzioni vitali: forniscono all'organismo ossigeno e sostanze nutritive. Oltre a loro, nel sangue sono presenti anche altri enzimi formati: piastrine e leucociti. Le piastrine sono coinvolte nella coagulazione del sangue. I leucociti sono dotati di funzioni protettive. In una fase iniziale dell'anisocitosi eritrocitaria, il numero di cellule anormali non supera il 25% del numero totale di cellule del sangue. Il secondo grado della malattia è caratterizzato dal fatto che il numero di cellule modificate non raggiunge più del 50%. Nel terzo grado di anisocitosi, il numero di cellule di dimensioni maggiori è di circa il 50-70%. Al quarto grado della malattia, il processo patologico copre quasi tutte le cellule del sangue..

Le ragioni per lo sviluppo della malattia

Nei bambini, la malattia non può svilupparsi da sola. Indica che alcuni processi patologici sono iniziati nel corpo del bambino. I motivi principali per la comparsa di anisocitosi nei bambini sono considerati:

  • anemia;
  • problemi al fegato;
  • infezione durante la trasfusione di sangue;
  • la presenza di malattie oncologiche latenti;
  • problemi con il funzionamento del sistema endocrino.

Nei neonati, questo disturbo si osserva se la madre ne è stata infettata, ma ciò accade quando la quantità di enzimi di dimensioni sbagliate raggiunge l'80%. Molti pediatri credono che l'anisocitosi in un bambino non sia una patologia pericolosa, perché molti bambini nelle prime fasi della loro vita non mangiano correttamente. Pertanto, se la deviazione dalla norma non supera il 50%, è sufficiente regolare la dieta. Se il bambino è allattato al seno, alla madre vengono prescritte vitamine aggiuntive.

Al secondo posto in popolarità tra i fattori che influenzano il cambiamento nella composizione della forma del sangue ci sono i parassiti. I bambini spesso vengono infettati dai vermi mentre giocano ed esplorano il mondo che li circonda. Se il numero di elementi formati patologici ha raggiunto l'80%, si parla di cancro del sangue. Questo disturbo è estremamente pericoloso, quindi è necessario iniziare il trattamento immediatamente dopo la diagnosi..

Come trattare l'anisocitosi?

La terapia complessa include:

  • Trattamento della malattia che ha causato lo sviluppo di anisocitosi.
  • Assunzione di farmaci speciali che mantengono il numero di globuli ingrossati entro limiti normali. In alcuni casi non è richiesto l'uso di droghe. Nei neonati si riscontrano spesso anomalie nell'analisi del sangue generale. Ma questo fenomeno è nella maggior parte dei casi la norma. Dopo un certo tempo, questi cambiamenti scompaiono da soli.
  • Evitare farmaci che abbassano i livelli di ferro nel corpo.

La durata del corso terapeutico è fissata dal medico. Dipende dal grado della malattia, dalle condizioni del paziente.

Diagnostica

Il principale criterio diagnostico per l'anisocitosi è la presenza di cellule di dimensioni insolite nell'analisi del sangue generale..

In rari casi, è necessaria una diagnostica aggiuntiva - redigendo un istogramma Price-Jones (distribuzione dei globuli rossi per diametro). La curva eritrocitometrica nelle persone sane ha una forma triangolare regolare con un apice alto e una base stretta, predominano eritrociti con un diametro di 6-8 micron, che costituiscono il 70-75% di tutti gli eritrociti.

Micro e macrociti si trovano approssimativamente nella stessa quantità (12-15%). L'ampiezza della curva eritrocitometrica riflette il grado di anisocitosi e la posizione del massimo - il diametro medio dell'eritrocita. Con la microcitosi, la curva si sposta a sinistra, diventa asimmetrica e la sua larghezza aumenta. Con la macrocitosi, la curva di Price-Jones si sposta a destra, si appiattisce, la sua base si espande.

Molto spesso, l'anisocitosi viene rilevata durante una visita medica di routine dei bambini. Può anche essere diagnosticato durante il trattamento di un'altra malattia. I metodi principali per diagnosticare la malattia sono:

  • AOK e un esame del sangue per determinare il rapporto degli elementi formati con la loro struttura;
  • identificare la causa dei cambiamenti nella composizione del sangue (il più delle volte anemia causata da una dieta squilibrata);
  • ripetuti esami del sangue per determinare il grado di anisocitosi.

Dopo che il medico avrà ricevuto tutti i risultati dello studio, sarà in grado di sviluppare un piano terapeutico efficace..

La valutazione della dimensione degli eritrociti e il calcolo degli indici eritrocitari giocano un ruolo importante nella diagnosi dell'anemia, poiché riflette lo stato dell'emopoiesi del midollo osseo (eritropoiesi). L'indicatore del grado di anisocitosi consente di distinguere le seguenti varianti dello stato anemico, cioè di designare i tipi di anemie:

  • Uno spostamento verso i macrociti indica il ringiovanimento dei globuli rossi e la loro maturazione incompleta, che di solito è associata a una mancanza di vitamina B12, folato o altri fattori ematopoietici coinvolti nell'ematopoiesi. In questo caso si può parlare di anemia megaloblastica o macrocitica;
  • Un gran numero di piccole cellule - i microciti (o anisocitosi con una predominanza di microciti) possono indicare la direzione dell'eritropoiesi verso i micronormoblasti, che si verifica quando c'è un contenuto di ferro insufficiente nel corpo (anemia da carenza di ferro) o altri componenti specifici - anemia microcitica;
  • Per quanto riguarda la norma, tutto non è così semplice. Un livello normale di anisocitosi non significa assenza di patologia, che, ad esempio, si verifica nel caso di anemia aplastica o condizioni anemiche associate a patologia cronica..

Inoltre, per ottenere un quadro completo del sangue rosso, l'anisocitosi eritrocitaria, emessa dall'analizzatore in termini digitali, viene confrontata con i dati dell'istogramma, che riflette la frequenza di occorrenza di cellule di diverso volume.


L'analisi del sangue rivela cellule di dimensioni anormali

Tardiferon nel trattamento dell'anisocitosi nei bambini

L'anisocitosi nei bambini si verifica spesso a causa dell'anemia da carenza di ferro. Nel complesso trattamento della malattia, viene utilizzato il farmaco Tardiferon. I principali ingredienti attivi del farmaco sono il solfato ferroso e l'acido ascorbico. Tardiferon è disponibile in varie forme di dosaggio: sotto forma di pillole e compresse. L'uso del medicinale è vietato ai bambini di età inferiore ai sei anni. È controindicato in presenza di suscettibilità individuale ai suoi componenti. I bambini che soffrono di malattie del tratto gastrointestinale dovrebbero usare Tardiferon con cautela. Le compresse devono essere assunte mezz'ora prima dei pasti. Si consiglia di berlo con una sufficiente quantità di acqua. Il dosaggio del medicinale è determinato dal medico curante. Se si verificano effetti collaterali indesiderati (nausea, perdita di appetito, eruzione cutanea), il farmaco deve essere sospeso.

Quali tipi di anemia provocano MK?

Oltre alla carenza di ferro, altri tipi di anemia possono provocare microcitosi, che violano la dimensione e l'indice di colore dell'eritrocita. La registrazione della microcitosi in questi tipi è leggermente inferiore rispetto alla presenza delle malattie elencate nella tabella sopra, ma esiste ancora un rischio.

Questi includono:

  • Anemia, che è associata all'avvelenamento con sali di materiali pesanti, che influisce sulla produzione di emoglobina e utilizza intensamente il ferro;
  • Condizioni di anemia associate all'esposizione a malattie infettive croniche;
  • L'anemia sideroblastica è un tipo di anemia caratterizzata da una bassa concentrazione di ferro negli eritrociti in quanto il midollo osseo non lo utilizza per la sintesi dell'emoglobina;
  • Un gran numero di malattie, con violazioni della quantità di emoglobina. Questo gruppo comprende l'emoglobinopatia (anomalia ereditaria o congenita o danno alla struttura della proteina dell'emoglobina), microsferocitosi ereditaria (varie modifiche nella struttura della proteina di membrana portano ad un aumento della permeabilità della membrana eritrocitaria, invasione passiva degli ioni sodio attraverso di essa nella cellula), malattia di Minkowski-Shoffard ( una malattia ereditaria causata dalla mancanza di proteine ​​della membrana eritrocitaria, assumendo una forma sferica con la loro ulteriore distruzione da parte dei macrofagi della milza).

Tutti i suddetti tipi di anemie, in una certa misura, colpiscono gli eritrociti o l'emoglobina, che influisce sulla dimensione dei globuli rossi.

Trattamento della malattia con metodi alternativi

I decotti di piante medicinali possono essere preparati a casa da soli. Le erbe curative contengono una grande quantità di vitamine, acido folico, ferro:

  • I cinorrodi tritati finemente in una quantità di 0,1 kg vengono versati con 1000 ml di acqua.
  • Dopo che la miscela bolle, deve essere tenuta a fuoco per 5 minuti..
  • Si consiglia di lasciare in infusione il prodotto per almeno 2 ore..
  • Quindi il brodo viene filtrato. I bambini di età superiore a 7 anni devono assumere 0,1 l di prodotto una volta al giorno.

A casa viene utilizzato anche un infuso a base di ortica: 20 grammi di materiali vegetali vengono versati in 0,5 litri di acqua bollente. Lo strumento deve essere insistito per almeno dieci minuti. Quindi il farmaco viene filtrato e raffreddato a temperatura ambiente. Il farmaco preparato deve essere bevuto a piccoli sorsi durante il giorno..

Come identificare i sintomi?

Con tutti i provocatori, la microcitosi mostra quasi gli stessi sintomi.

I sintomi pronunciati includono:

  • Bassa resistenza fisica, affaticamento costante;
  • Respirazione pesante, sia durante lo sforzo fisico che a riposo;
  • Disturbi del ritmo cardiaco;
  • Accelerazione delle contrazioni cardiache;
  • Pallore della pelle;
  • Capelli e unghie fragili;
  • Membrane mucose secche;
  • Spesso ci sono "bastoncini" agli angoli delle labbra;
  • Difficoltà a deglutire (nodo alla gola).

Se si riscontra uno dei sintomi, recarsi immediatamente in ospedale per un esame.

Prevenzione dello sviluppo della patologia

Al fine di ridurre il rischio di anisocitosi in un bambino, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni:

  • Il bambino ha bisogno di una buona alimentazione. Il menù del giorno deve contenere cibi ricchi di ferro e vitamine sane..
  • Il bambino ha bisogno di più tempo per camminare all'aria aperta.
  • In casa dovrebbe regnare un'atmosfera favorevole: è necessario proteggere il giovane membro della famiglia dallo stress.
  • Si consiglia di assumere complessi vitaminici e minerali che migliorano l'immunità.
  • L'attività fisica dovrebbe essere moderata, la routine quotidiana del bambino dovrebbe essere programmata di minuto in minuto.

L'anemia da carenza di ferro deve essere prontamente trattata, il che può provocare il verificarsi di cambiamenti avversi nella struttura delle cellule del sangue.

Norma

La norma del livello di eritrociti nel sangue non deve superare il 70% e macrociti e microciti si sommano fino al 15%. Nelle persone in età adulta, il tasso di anisocitosi varia tra l'11,5 e il 14,5 percento.

In un bambino di età inferiore a sei mesi, il tasso di anisocitosi eritrocitaria sarà sovrastimato - 14,9 - 18,7%. A partire da sei mesi inizia il processo di riduzione fino al raggiungimento dei parametri normali di un adulto.

Le deviazioni dell'indicatore verso l'alto o verso il basso indicano la presenza di infiammazione e processi patologici nel corpo..

L'anisocitosi eritrocitaria è classificata in base alla dimensione delle cellule del sangue come segue:

  • microcitosi (dimensione delle cellule del sangue inferiore a 6,7 ​​micron);
  • macrocitosi (diametro superiore a 7,8 micron);
  • megalocitosi (eritrociti con un diametro superiore a 12 micron);
  • anisocitosi mista (presenza di eritrociti di varie dimensioni nel sangue).

In base alla percentuale di cellule alterate dal numero totale di eritrociti l'anisocitosi viene suddivisa in base alla gravità come segue:

  • insignificante (micro-, macro- e megalociti costituiscono non più del 25% della massa totale di eritrociti), nelle forme di laboratorio è designato come "+";
  • moderato (il contenuto di celle modificate arriva al 50%) - "++";
  • pronunciato (il numero di eritrociti alterati prevale in modo significativo su quelli normali - dal 50 al 75%) - "+++";
  • anisocitosi critica - "++++" (c'è una completa sostituzione delle cellule normali con alterate).

Separatamente, si distinguono tali cambiamenti nei parametri di laboratorio come la schizocitosi (la presenza nel sangue periferico di un gran numero di frammenti di eritrociti di 2-3 micron) e la microsferocitosi (i globuli rossi sono sferici, con un diametro di 4-6 micron)..

Anisocitosi in un esame del sangue generale in un bambino

I genitori che prestano molta attenzione alla decifrazione dei test di laboratorio di un bambino possono trovare spaventosa la presenza di anisocitosi. Ci sono molte domande su quanto sia pericoloso e cosa fare dopo..

Cos'è?

Dovrebbe essere immediatamente spiegato e rassicurato: l'anisocitosi non è una malattia. Di per sé, questo fenomeno indica che la dimensione delle cellule del sangue è disturbata. Fino a determinati limiti (anisocitosi moderata o insignificante), questa è considerata la norma, in cui non è necessario alcun trattamento per il bambino. Solo una diminuzione patologica e incontrollata delle dimensioni delle cellule del sangue è considerata pericolosa, in cui possono svilupparsi deformazioni e disturbi funzionali degli eritrociti (poichilocitosi).

Per capire meglio di cosa, in effetti, stiamo parlando, è necessario ricordare che ci sono diversi tipi di cellule nel sangue: leucociti, piastrine, eritrociti. Un esame emocromocitometrico completo aiuta a identificare possibili cambiamenti nelle dimensioni, nel rapporto e nelle dimensioni delle cellule. Particolare attenzione è rivolta alle dimensioni, alla forma e al colore degli eritrociti, i globuli rossi che trasportano l'ossigeno. Se le loro dimensioni sono inferiori al normale, parlano di anisocitosi..

Normalmente, nell'analisi del sangue generale di un bambino sano, i microciti sono fino a 6,9 micron, macrociti - 7,7 micron, megalociti - fino a 9,5 micron di diametro, normociti - fino a 7,5 micron in media.

Si dice che l'anisocitosi si manifesti quando il numero di cellule con dimensioni anormali è fino al 30% del numero totale o supera questi valori basali..

Il contenuto di normociti in un bambino sano non supera il 70%, il rapporto tra macrociti e microciti è del 15% ciascuno. Se questo rapporto viene violato, nella cartella clinica appare una voce in base ai risultati dell'analisi - "anisocitosi".

Che succede?

Come già accennato, solo l'anisocitosi pronunciata è considerata pericolosa dal punto di vista della probabilità di sviluppare una condizione dolorosa (vale a dire la poichilocitosi). La classificazione implica la seguente divisione rispetto alla norma:

  • insignificante - non più del 30%;
  • moderato - 30-50%;
  • pronunciato - 50-70%;
  • tagliente - oltre il 70%.

L'individuazione dell'anisocitosi non è un motivo di panico, ma un motivo per condurre ulteriori test di laboratorio sul sangue del bambino. Una diminuzione significativa dei normali normociti sani influisce sulla velocità dei processi metabolici, l'ossigeno non viene fornito agli organi e ai tessuti nella giusta quantità, spesso si sviluppa anemia concomitante.

Parlando di anisocitosi, di regola, i pediatri intendono un cambiamento nella forma e nelle dimensioni dei globuli rossi, ma in generale, lo stesso concetto si applica ai cambiamenti nelle dimensioni delle piastrine e dei leucociti..

Le ragioni

Un'ampia varietà di fattori può influenzare la condizione delle cellule del sangue. Quindi, il motivo potrebbe risiedere in uno dei seguenti fattori:

  • disturbi nutrizionali in un bambino - quando è squilibrato, irregolare o insufficiente;
  • una trasfusione di sangue che il bambino ha subito non molto tempo fa;
  • sindrome mielodisplastica - una malattia ematologica con displasia del midollo osseo;
  • la presenza di cancro;
  • carenza di ferro, così come vitamine A e B12;
  • malattie epatologiche (disturbi del fegato);
  • anemia di qualsiasi tipo e tipo;
  • disturbi primari nella ghiandola tiroidea.

In un neonato, l'anisocitosi è spesso fisiologica, cioè naturale, non associata ad alcuna malattia. Nei bambini di età inferiore a 1 anno, la dimensione degli eritrociti spesso differisce dalla norma verso il basso..

Svolge anche un ruolo, quale tipo di anisocitosi viene rilevata.

Nei bambini di qualsiasi età (sia nei neonati che nei bambini di 3 anni, 6-7 anni), un aumento del contenuto di microciti (cellule ridotte) nell'analisi del sangue generale viene determinato dopo quasi tutte le malattie virali o infettive che il bambino ha sofferto. Questo è un fenomeno temporaneo, gradualmente le cellule del sangue diventano normali..

La macrocitosi è solitamente caratteristica dei bambini fino a 2 settimane di età, dopo un mese di solito scompare da sola.

Come si manifesta?

Potrebbe non esserci alcuna manifestazione di anisocitosi, se è insignificante, e solo i risultati del test indicheranno la sua presenza. In altri casi, i suoi sintomi sono molto simili a quelli dell'anemia. Il bambino si stanca rapidamente, si stanca, ha un esaurimento nervoso, un battito cardiaco frequente. Poiché un cambiamento nelle dimensioni dei globuli rossi porta a una certa privazione di ossigeno, il bambino può lamentarsi di debolezza, perdita di memoria, capacità di assimilare nuove informazioni.

La pelle può apparire più pallida, il bambino ha spesso mal di testa, vertigini, disturbi del sonno (o il bambino dorme molto e si sente sopraffatto, o ha gravi problemi con l'addormentarsi, la qualità e la quantità del sonno).

Di per sé, tali sintomi non indicano alcuna malattia specifica, motivo per cui è molto importante esaminare in modo più dettagliato un bambino con anisocitosi rilevata. È importante non visualizzare la malattia sottostante, se presente..

Come trattare?

Se l'indice di anisocitosi eritrocitaria del bambino è aumentato o diminuito, i medici hanno tutte le capacità diagnostiche per determinare la vera causa del fenomeno. L'anisocitosi non è una malattia e quindi l'umanità non ha trovato una cura per questo. Ma ci sono regimi di trattamento per malattie che hanno portato a un cambiamento nelle dimensioni delle cellule del sangue.

Con l'anemia, al bambino vengono prescritti farmaci per trattare la condizione, ad esempio integratori di ferro per l'anemia da carenza di ferro, nonché una corretta alimentazione, che deve includere alimenti che aumentano il livello di emoglobina nel sangue.

Il porridge di fegato e grano saraceno, carne rossa (manzo, vitello), latticini, noci (in assenza di allergie ad essi) dovrebbero apparire sulla tavola del bambino. Dopo un po ', il test del sangue viene ripetuto e se l'emocromo è normalizzato, non è necessario alcun altro trattamento.

Se la formula è nuovamente accompagnata da anisocitosi, possono anche raccomandare l'assunzione di vitamine.

Se l'anisocitosi è pronunciata e il bambino ha processi tumorali maligni, il trattamento è prescritto da un oncologo e i corsi includono chemioterapia, chirurgia, radioterapia.

Di solito, dopo l'eliminazione della malattia sottostante che ha causato il cambiamento delle dimensioni delle cellule del sangue, l'anisocitosi scompare.

Regime, corretta alimentazione, sonno sano, passeggiate all'aria aperta, pratica sportiva, attività aiutano a prevenire i cambiamenti nella formula del sangue. Dovresti anche visitare regolarmente un pediatra in un policlinico: molte malattie che possono portare all'anisocitosi possono essere evitate facendo prevenzione e molte sono soggette a una cura più rapida e più facile se trovate nelle fasi iniziali.

Tutto ciò può essere fatto nell'ambito di esami medici, test profilattici una volta all'anno, nonché nell'ambito di visite mediche, a cui non dovresti assolutamente rifiutarti di partecipare..

Il pediatra e presentatore televisivo Yevgeny Komarovsky racconta di più sull'analisi del sangue clinica nel video qui sotto.

revisore medico, specialista in psicosomatica, madre di 4 figli

Rilevazione dell'anisocitosi in un esame del sangue generale

Anisocitosi - cause

Qualsiasi cambiamento nel sangue ha motivi che devono essere chiariti per trovare la radice del problema. Le cause dell'anisocitosi sono di diversa natura, spesso sono le seguenti:

  • una cattiva alimentazione, di conseguenza - una mancanza di ferro, vitamine B12 (la predominanza dei megacariociti), A, che sono responsabili della creazione di globuli rossi;
  • oncologia;
  • trasfusione di sangue: il materiale del donatore deve essere controllato per la presenza di questa malattia, perché viene trasmesso a un'altra persona;
  • sindrome mielodisplastica: provoca un cambiamento nelle dimensioni delle cellule del sangue.

L'anisocitosi in un esame del sangue generale può verificarsi per i seguenti motivi:

  • Nutrizione impropria. Non si osservano cambiamenti pronunciati nei parametri delle cellule del sangue. Tuttavia, una dieta povera o una certa assunzione di cibo può causare carenza di vitamine e ferro. L'anemia è particolarmente comune nei bambini con appetito ridotto. L'uso di prodotti a base di carne e pesce, verdure fresche e frutta aiuta a normalizzare gli indicatori. La vitamina B12 aumenta il numero di globuli rossi, la vitamina A ripristina le normali dimensioni delle cellule.
  • Trasfusione di sangue. Prima della procedura, il materiale del donatore deve essere controllato per la presenza di elementi di forma non standard. In caso contrario, il ricevente potrebbe ricevere una trasfusione di sangue con cellule più grandi o più piccole. Il sistema immunitario non può eliminare immediatamente questi elementi, ci vogliono diversi giorni. Nel tempo, tutte le cellule del sangue tornano alle loro dimensioni normali..
  • Malattie oncologiche. Le cellule atipiche spesso colpiscono il midollo osseo, che promuove la produzione di cellule del sangue alterate.
  • Malattie del fegato, compresi i tumori che metastatizzano a questo organo. In questo caso, la macrocitosi viene rilevata più spesso..
  • Malattie della tiroide. L'anisocitosi può provocare tiroidite autoimmune, gozzo nodulare e neoplasie maligne.
  • Violazione dei processi di produzione dell'emoglobina.
  • Sindromi accompagnate da una violazione del normale rapporto tra cellule del sangue in fase di maturazione e morte. L'anisocitosi di origine simile viene rilevata nelle persone anziane e senili..
  • Uso sistematico a lungo termine di alcol.
  • Malattie infettive, invasioni da elminti.

L'anisocitosi delle piastrine e dei leucociti non appartiene a malattie indipendenti. Il diametro, il colore e la forma delle cellule del sangue cambiano sullo sfondo di vari disturbi negli esseri umani.

Un altro articolo: distribuzione degli eritrociti in volume

  • imprecisioni nella nutrizione. Una leggera violazione del livello delle cellule del sangue può indicare malnutrizione o assunzione insufficiente di alcuni componenti nel corpo. Naturalmente, questo fattore non può provocare una forte deviazione dalla norma, ma non può essere ignorato;
  • mancanza di ferro, vitamine A e B12. Questi elementi sono essenziali per la normale formazione dei globuli rossi. La vitamina A mantiene il normale diametro cellulare. Se c'è una carenza di ferro e vitamina B12, la percentuale di elementi del sangue è disturbata, il che può causare anisocitosi;
  • trasfusione di sangue. Spesso, dopo una trasfusione di sangue da un donatore che ha una deviazione dalla norma sotto forma di anisocitosi, anche una persona che ha prelevato il sangue svilupperà questa condizione. Ciò è spiegato dall'incapacità del sistema immunitario di normalizzare rapidamente questi indicatori. Se una persona è sana, dopo un po 'la sua anisocitosi scomparirà da sola;
  • oncologia. Le neoplasie del midollo osseo comportano sempre una violazione della composizione del sangue;
  • malattie della tiroide, del fegato.

Una causa comune di anisocitosi è la mancanza di vitamine e la carenza di ferro nel sangue.

Con un decorso prolungato di malattie infettive, si nota grave intossicazione del corpo, anisocitosi compensatoria transitoria. Questa condizione è caratterizzata da un cambiamento nella struttura delle cellule dei linfociti e dei leucociti..

La macrocitosi si trova più spesso in anemia, leucemia, malattie del fegato e del pancreas. Spesso, in combinazione con questo, al paziente viene diagnosticata l'ipocromia, una diminuzione della produzione di emoglobina.

La norma della dimensione degli eritrociti e delle piastrine

Nella medicina ufficiale, esiste una certa norma per le dimensioni delle cellule del sangue e il numero consentito di cellule patologicamente alterate. Se questi indicatori aumentano o diminuiscono, ciò indica che ci sono problemi nel corpo..

La dimensione normale dei globuli rossi è di 7-9 micrometri. Con l'anisocitosi, le dimensioni possono variare da 4 a 7 micrometri. Queste cellule sono chiamate microciti. Sono presenti anche macrociti (8-12 micrometri) e megalociti (oltre 12 micrometri). Queste dimensioni sono considerate fondamentali per i globuli rossi. Il medico prescrive senza fallo procedure aggiuntive per l'esame al fine di scoprire la vera causa di questo fenomeno.

Sono consentite piccole deviazioni dalla norma nell'analisi del sangue. Tuttavia, non dovrebbero superare il 30%. Ciò significa che il 15% dei globuli rossi e lo stesso numero di piastrine possono avere dimensioni non standard. Le cellule possono essere ingrandite o ridotte. Ma se viene trovato più del 30% di elementi di forma patologica, è urgente scoprire la causa di questa violazione.

Kovaleva Elena Anatolievna

Assistente medico di laboratorio. Esperienza nel servizio di diagnostica clinica da 14 anni.

Chiedi a un esperto

Prima inizi la terapia, maggiori sono le tue possibilità di recupero completo. Pertanto, il medico invia quasi immediatamente un paziente con anisocitosi per ulteriori diagnosi..

Anisocitosi eritrocitaria e suoi livelli

Se non ci sono problemi di salute negli esseri umani, il numero normale di globuli rossi è almeno del 70%. L'indice RDW è considerato aumentato se il numero di elementi formati di diametro piccolo e aumentato supera la norma.

  • Innanzitutto, il numero di elementi di forma non standard è del 30-50%;
  • Secondo - 50-70%
  • Terzo - oltre il 70%
  • Quarto: quasi tutti gli elementi sagomati di dimensioni non standard.

L'aumento e la diminuzione del diametro dei globuli rossi è classificato come segue:

  • Microcitosi: la stragrande maggioranza delle piccole cellule è presente nel sangue
  • Macrocitosi: ci sono molti eritrociti ingrossati nel sangue
  • L'anisocitosi mista implica l'eccesso simultaneo della quantità consentita di elementi formati grandi e piccoli

I motivi per cambiare RDW possono variare.

I segni comuni di anisocitosi includono astenia. Il concetto implica lo sviluppo della debolezza di una persona, della rapida stanchezza, dell'irritabilità. Quando si esegue un lavoro fisico leggero, il paziente nota mancanza di respiro, perdita di forza. Ci sono violazioni da parte dello stato psicologico. Il sonno è spesso disturbato, si verificano cambiamenti di umore, una persona diventa aggressiva o, al contrario, si sviluppa apatia, riluttanza a comunicare con altre persone.

A molti pazienti viene diagnosticato un ritmo cardiaco anormale. Di conseguenza, possono verificarsi pallore o arrossamento della pelle, vertigini, sfarfallio delle mosche davanti agli occhi.

Diagnostica

Il modo principale per diagnosticare la patologia è un esame del sangue per l'anisocitosi. La diagnosi viene fatta se nel materiale ottenuto sono presenti cellule di dimensioni insolite. Quando si esegue l'analisi, è necessario osservare le seguenti regole:

  • il biomateriale viene noleggiato al mattino;
  • è impossibile portare cibo il giorno della visita al laboratorio, la sera alla vigilia rifiutano cibi fritti e piccanti;
  • 2 giorni prima della donazione del sangue, escludere un'attività fisica intensa;
  • smettere di fumare e bere alcolici 3 giorni prima dell'esame.

Quando si passa l'analisi dopo le infezioni trasferite, i risultati possono essere distorti. A volte sono necessarie procedure diagnostiche aggiuntive, come un istogramma. Normalmente la curva eritrocitometrica ha la forma di un triangolo regolare con apice alto. Prevalgono le cellule con un diametro di 6-8 mm.

Con la microcitosi, la curva si sposta a sinistra e diventa asimmetrica. Uno spostamento a destra indica la presenza di macrocitosi.

Anisocitosi eritrocitaria

Nel corpo di una persona sana, la norma degli eritrociti è del 70%, micro e macrociti - 11,5-14,5% (o 10-20 fl). In un bambino di età inferiore a 6 mesi, l'indicatore è più alto - dal 15% al ​​18,8%. Può aumentare durante la gravidanza. Se il risultato supera o non raggiunge la norma, significa che si sviluppa un processo patologico. C'è anche microcitosi: una diminuzione del diametro consentito. Si distinguono i seguenti indicatori del diametro delle cellule:

  • i normociti raggiungono 7-8 micron (l'anisocitosi eritrocitaria non è stata rilevata);
  • macrociti - superiori a 8 micron;
  • megalociti - superiori a 12 micron.

Questa patologia può essere causata da una quantità insufficiente di vitamine A e B nel corpo, cancro con metastasi al midollo osseo. Non escludere malattie del fegato, disfunzione tiroidea. Un altro possibile motivo è la trasfusione di sangue donata. Per prevenire la malattia nel tempo, è necessario monitorare regolarmente la composizione ei parametri del sangue..

L'indice di anisocitosi degli eritrociti è più alto del normale

Un aumento del risultato del test è comune nei pazienti con carenze di ferro o vitamine. Se un esame del sangue ha rivelato un indicatore di anisocitosi eritrocitaria superiore al normale, questo è un segnale che la patologia si sta sviluppando. A seconda dello stadio, il medico diagnosticherà e prescriverà un ciclo di trattamento. Spesso la causa di questi cambiamenti è l'anemia di qualsiasi tipo..

La malattia è classificata in base al grado di intensità. Ce ne sono solo 4 e sono distribuiti secondo il sistema dei plus:

  1. Il primo grado è caratterizzato da un leggero aumento quando macrociti e microciti si riempiono del 30-50% (+).
  2. Il secondo è moderato, 50-70% (++).
  3. Terzo - pronunciato, oltre il 70% (+++).
  4. Quarto: pronunciato, quasi tutti i corpi rossi hanno una dimensione patologica (++++).

L'indicatore di anisocitosi degli eritrociti è al di sotto del normale

È estremamente raro che l'indice RDW si abbassi, in questi casi si consiglia di eseguire nuovamente un esame del sangue. Se l'indicatore di anisocitosi degli eritrociti è al di sotto del normale e non ci sono altri cambiamenti significativi, tale analisi è considerata soddisfacente e non deve essere ripetuta. A volte il punteggio RDW non cambia in presenza di determinate malattie. Il risultato abbassato non ha valore diagnostico.

Cos'è l'anisocitosi?

Il componente più importante di un organismo vivente è il sangue. Nella sua forma esterna, è liquido. Con maggiore precisione, possiamo dire che questo è un tessuto liquido..

Questo tessuto contiene plasma e i cosiddetti elementi formali. Gli elementi formali includono leucociti, piastrine ed eritrociti..

In un esame del sangue generale, vengono contati il ​​numero e le dimensioni degli elementi formali.

Quando viene registrata una deviazione della concentrazione dalle norme accettate, ciò può indicare il verificarsi di qualche tipo di malattia nel corpo. Prima di tutto - sulla manifestazione dell'anisocitosi.

La malattia del sangue, come qualsiasi altro organo, inizia e procede in determinate condizioni.

Al fine di rilevare tempestivamente l'insorgenza della patologia, vengono eseguite azioni preventive e analisi generali.

È con questa sequenza di azioni che puoi correggere la fase iniziale dell'anisocitosi.

I globuli rossi hanno una certa dimensione indipendentemente dal loro scopo funzionale..

Gli eritrociti sono coinvolti nel fornire ossigeno alle cellule del tessuto vivente e nella rimozione dell'anidride carbonica, le piastrine forniscono la coagulazione del sangue, i leucociti svolgono funzioni protettive.

Tutti gli elementi formali, ad eccezione del nome, sono ordinati per dimensione. Ciò si riflette chiaramente nella loro classificazione:

  • microciti;
  • macrociti;
  • megalociti;
  • normociti.

I normociti hanno una dimensione da 7 a 9 micron. Il sangue di una persona sana contiene non più del 70% di normociti.

Esistono proporzioni corrispondenti di macrociti e microciti, che servono come linea guida per un esame del sangue generale. La violazione di queste proporzioni è chiamata anisocitosi..

LEGGI Efficacia di un esame del sangue biochimico

Le dimensioni delle cellule cambiano sotto l'influenza di vari fattori. Questo processo non può essere ignorato, altrimenti si svilupperà in una malattia grave: la poichilocitosi.

Ragioni per lo sviluppo di anisocitosi

Negli stadi più lievi dell'anemia può essere presente anisocitosi eritrocitaria isolata. Può svilupparsi in una donna durante le mestruazioni, soprattutto se per un motivo o per l'altro sono un po 'ritardate. Ci possono essere molte ragioni per questa condizione, sia minori che piuttosto gravi..

Il sintomo più comune dell'anisocitosi è:

  • Anemia, ipocromia, clorosi, anemia post-emorragica, anemia ipercromica e così via,
  • Mancanza di vitamina B12,
  • Mancanza di ferro,
  • Mancanza di vitamina A,
  • Avvelenamento da piombo,
  • Neoplasie maligne,
  • Precedente trasfusione di sangue.

Nel caso dell'ultimo punto, possiamo dire che si tratta di un'anisocitosi passeggera, che verrà eliminata da sola non appena il corpo si abituerà al "nuovo" sangue e sostituirà le cellule malate con quelle sane. Quindi, in questo caso, devi solo aspettare il tempo e, se necessario, reintegrare le riserve interne di vitamine, minerali e altre sostanze utili..

Cause di microcitosi

L'aumento del contenuto di microciti è tipico di diversi gruppi di persone in diversi periodi della vita. Così spesso la microcitosi può essere osservata dopo una malattia infettiva in un bambino. Se il livello di tali globuli rossi è leggermente aumentato, è facilmente corretto dallo stile di vita e dalla nutrizione corretti..

In altri casi, questo tipo di anisocitosi può essere causato da:

  • Carenza di ferro o anemia microcitica,
  • Microsferocitosi,
  • Sindrome di Cooley o talassemia,
  • Malattie infettive e infiammatorie croniche,
  • Forte sanguinamento,
  • Mancanza di cibi con ferro nella dieta,
  • Lesioni oncologiche.

È importante ricordare che alcune diagnosi richiedono non solo chiarimenti e adattamenti dello stile di vita, ma anche un trattamento serio. Le malattie oncologiche possono svilupparsi molto rapidamente e quindi non si dovrebbe ritardare la diagnosi

Cause di macrocitosi

La macrocitosi può anche indicare lo sviluppo di anemia. Anche fattori di terze parti possono influenzare questo sintomo. Anche la mancanza di nutrienti e vitamine nella dieta può modificare in modo significativo gli indicatori di composizione del sangue.

Ma spesso un aumento del numero di macrociti è causato anche da condizioni come:

  • Forte sanguinamento,
  • Diversi tipi di anemia,
  • Patologie del midollo osseo,
  • Lesioni cancerose, il più delle volte sangue,
  • Interruzione della ghiandola tiroidea,
  • Alcolismo cronico,
  • Malattie degli organi ematopoietici,
  • Assunzione di alcuni farmaci.

Tipo misto

Il tipo misto di anisocitosi si manifesta con il predominio di macrociti e microciti sui normociti. La patologia combinata con una predominanza di macrociti è caratterizzata dalla presenza di un numero impressionante di cellule eritrocitarie anormalmente grandi. Sono rilevati negli strisci di sangue, hanno una struttura ipercromica senza illuminazione al centro. Le cellule sembrano ovali con un diametro di circa 11-12 micron.

  • Carenza di vitamina B12,
  • Carenza di acido folico,
  • Anemia ipocromica,
  • Anemia perniciosa,
  • Per l'anemia durante la gravidanza,
  • Con diseritropoiesi,
  • Con l'invasione elmintica.

Tale deviazione si sviluppa spesso quando i vermi sono colpiti, quindi è necessario identificare la loro presenza e anche determinare il tipo di malattia. Solo in questo caso sarà possibile riprendersi da organismi patogeni..

Perché si verifica l'anisocitosi?

Avendo scoperto cos'è un fenomeno di anisocitosi, è importante capire le ragioni del suo aspetto nel corpo..

  • Nutrizione impropria o inadeguata. Di regola, questo fattore non dà cambiamenti seri negli elementi sagomati. Tuttavia, non dovresti scartarlo. Una cattiva alimentazione, l'abuso di alcuni tipi di cibo provoca una mancanza di vitamine A e B, carenza di ferro, che può portare allo sviluppo di anemia. Questo è particolarmente comune nei bambini con scarso appetito. Per normalizzare gli indicatori, devi mangiare carne, frutta fresca, verdura, pesce. La vitamina B12 aumenterà il numero di globuli rossi e le vitamine del gruppo A ripristineranno le dimensioni normali dei componenti del siero di latte.
  • Conseguenze della trasfusione di sangue. Prima che il sangue del donatore vada per la trasfusione, è necessario condurre uno studio del biomateriale per l'anisocitosi. Se ciò non viene fatto, ci sono rischi di ereditare cellule del sangue non standard dal precedente proprietario. Il nostro sistema immunitario non può normalizzare le anomalie in un istante; ci vuole tempo. In questo caso, dopo un piccolo intervallo, tutti gli elementi avranno le stesse dimensioni..
  • Tumori del cancro. È noto che la maggior parte delle cellule tumorali è sintetizzata nel midollo osseo. Ciò influisce sullo stato del sangue, in particolare sullo sviluppo di anisocitosi.
  • Patologie epatiche, inclusa l'oncologia con metastasi epatiche (il più delle volte causa di macrocitosi)
    Un esame emocromocitometrico completo può mostrare il cancro?
  • Malattie della tiroide
  • Il processo di sintesi dell'emoglobina viene interrotto
  • Una sindrome caratterizzata da uno squilibrio tra le cellule nascenti e quelle morenti. Tipico per le persone di età avanzata.
  • Abuso di alcool
  • Infezioni e infiammazioni di diverso tipo
  • La presenza di vermi

Sintomi di anisocitosi

L'anisocitosi in quasi tutti i casi è accompagnata da una diminuzione del numero di cellule del sangue, pertanto le manifestazioni cliniche di questa condizione non possono essere considerate specifiche, caratterizzando questa patologia..

Quasi tutti i pazienti in cui viene rilevata l'anisocitosi durante un esame aggiuntivo notano cambiamenti nella propria salute sotto forma di debolezza progressiva, impossibilità di eseguire la normale attività fisica e un battito cardiaco accelerato osservato sullo sfondo di un completo benessere. Con un lungo decorso, l'anisocitosi, combinata con anemia e trombocitopenia, provoca lo sviluppo di disturbi respiratori nel paziente, manifestati in aumento della dispnea inspiratoria. Con un esame obiettivo del paziente, si può osservare un grave pallore delle mucose e della pelle fino allo sviluppo di acrocianosi. A causa del fatto che i suddetti sintomi non sono specifici e possono accompagnare lo sviluppo di malattie cardiologiche, è necessario condurre un esame completo del paziente utilizzando non solo metodi di imaging di laboratorio, ma anche strumentali..

La gravità e la specificità delle manifestazioni cliniche dipendono direttamente dal tipo patomorfologico di anisocitosi, pertanto, quando vengono rilevate variazioni dei parametri metrici delle cellule del sangue, vengono necessariamente calcolati l '"indice di anisocitosi" e "l'indice di anisocitosi". In una situazione in cui il paziente ha esclusivamente una diminuzione o un aumento delle dimensioni delle cellule del sangue, il tecnico medico utilizza i termini "microcitosi" o "macrocitosi", tuttavia, in alcune situazioni, una persona può avere entrambe le condizioni, pertanto deve essere utilizzato il termine "anisocitosi mista".

Oltre a rilevare la presenza di anisocitosi, la gravità dei cambiamenti rilevati è di grande importanza per uno specialista nel campo dell'ematologia, pertanto, per la separazione per gradi dell'anisocitosi, esiste una gradazione generalmente accettata, rappresentata da quattro gradi di gravità. L'anisocitosi insignificante è designata in analisi di laboratorio come "+" e viene utilizzata quando il contenuto dei globuli di dimensioni modificate è entro il 25% della loro concentrazione totale. L'anisocitosi moderata o "++" si verifica quando il contenuto di cellule del sangue alterate aumenta fino al 50%. Un grado pronunciato di anisocitosi "+++" è accompagnato da gravi manifestazioni cliniche, poiché il numero di cellule del sangue alterate prevale sul contenuto di "composizione cellulare sana" (fino al 75%). L'anisocitosi critica o "++++" è estremamente rara ed è accompagnata dalla completa sostituzione dei globuli normali con alterati.

Informazioni generali sul sangue

Il sangue si muove attraverso i vasi e le arterie, collega i tessuti e gli organi, fornisce loro ossigeno, necessario per i processi redox del corpo, sostanze nutritive. Svolge inoltre funzioni protettive e termoregolatrici, controlla il livello di acidità (pH) di tessuti e organi. È una sostanza liquida, costituita da elementi cellulari sagomati (piastrine, leucociti ed eritrociti) e plasma, sostanza intercellulare. Le cellule del sangue si formano negli esseri umani nel midollo osseo delle costole, del cranio, della colonna vertebrale e nei bambini anche nelle falangi estreme delle estremità. Proprio come gli altri partecipanti al metabolismo e al mantenimento dell'attività vitale del corpo, il sangue può avere le sue malattie, deviazioni dalla norma e patologie. Una certa condizione del sangue indica una buona salute o la presenza di malattie.

I leucociti sono globuli sferici che non hanno un colore indipendente. Svolgono funzioni protettive del corpo. Si muovono non solo attraverso i vasi sanguigni, ma possono penetrare attraverso le pareti dei vasi fino ai siti di localizzazione di microrganismi ostili, virus, a un corpo estraneo. Raggiunto l'obiettivo, i leucociti lo circondano e creano un ostacolo per diffondersi ulteriormente in tutto il corpo. Ad esempio, la suppurazione della pelle nel sito di una scheggia è il risultato del lavoro dei leucociti. La scheggia è avvolta da loro, creando una barriera per i microbi che sono entrati nel corpo con essa, per avanzare ulteriormente attraverso il corpo. Il pus è formato da leucociti morti.

Globuli rossi - globuli rossi noti come globuli rossi, sono coinvolti nel trasporto di ossigeno a tessuti e organi e sono anche coinvolti nei processi redox dell'intero corpo.

L'anisocitosi eritrocitaria è suddivisa in diversi livelli a seconda della gravità:

  • Il primo grado è caratterizzato dal fatto che macro e microciti costituiscono dal 30 al 50% di tutti i globuli rossi;
  • Secondo grado - dal 50 al 70% cade su erythrocytes con un diametro cambiato;
  • Terzo grado pronunciato: gli eritrociti patologici costituiscono oltre il 70% della loro massa totale.

Un cambiamento nel diametro dei globuli rossi è associato a varie patologie nel corpo, ad esempio, l'indicatore dei globuli rossi di diverse dimensioni è aumentato nell'anemia da carenza di ferro. Nelle prime fasi dell'anemia o durante il trattamento con integratori di ferro si osserva un aumento della RWD, o anisocitosi dei globuli rossi. Ciò è dovuto al fatto che una grande quantità di ferro inizia a fluire nel letto vascolare. Presto gli elementi di forma rossa vengono "imbottiti" di emoglobina e, di conseguenza, la loro dimensione aumenta. Allo stesso tempo, circolano microciti formati prima in condizioni di carenza di ferro. Tali segni costituiscono il quadro dell'anisocitosi. L'anisocitosi è solitamente aumentata nelle fasi iniziali dell'anemia e il suo grado può essere utilizzato per giudicare la gravità della malattia sottostante. L'indice di anisocitosi degli eritrociti è inferiore al normale durante il trattamento con preparati di ferro, quando la maggior parte delle cellule ha un diametro normale. Raramente, tali cambiamenti si verificano in raffreddori gravi, infezioni croniche che causano grave intossicazione permanente del corpo. alcuni esperti sostengono che tali cambiamenti sono un meccanismo disturbato di trasformazione cellulare, cioè una predisposizione genetica allo sviluppo di malattie oncologiche. I cambiamenti nel diametro dei globuli rossi sono un eccellente marker diagnostico, che fornisce informazioni complete sul possibile alto rischio di malattia coronarica..

Anisocitosi piastrinica: come viene diagnosticata e di cosa si tratta?

Designato come PDW. Mostra l'ampiezza della distribuzione delle cellule nel volume sanguigno, ovvero consente di quantificare l'eterogeneità della popolazione piastrinica in base alla loro dimensione. Il tasso di anisocitosi piastrinica cambia durante i processi mieloproliferativi. Gli esperti associano un cambiamento nella dimensione delle piastrine alla quantità di sostanze biologicamente attive nei loro granuli, all'attività di queste cellule, alla loro tendenza a depositarsi. Si nota che la dimensione delle piastrine cambia prima dell'inizio dell'aggregazione. Malattie accompagnate da un cambiamento nella dimensione delle piastrine:

  • Più del 15% delle cellule di dimensioni alterate si osserva in trombocitopatia, trombocitopenia, sindromi ipoplastiche, processo mieloproliferativo;
  • L'indicatore è aumentato in caso di trombocitopenia di origine immunitaria;
  • Alcuni tipi di trombocitopatia;
  • Processi mieloneoplastici.

Indice PDW inferiore al normale a:

  • Sindrome mielodisplasica;
  • Leucemia;
  • Anemia aplastica;
  • Metastasi delle cellule tumorali al midollo osseo;
  • Malattia da radiazioni;
  • Quando si usano farmaci citostatici;
  • Trombocitopenia di natura immunitaria;
  • Splenomegalia;
  • Infezione virale;
  • Condizioni settiche;
  • Epatite cronica, tumori e cirrosi epatica;
  • Anemia di tipo megaloblastico;
  • Malattie dell'accumulo (Nimana-peak, Gaucher);
  • Sindrome DIC;
  • Sindrome emolitica uremica.

Il trattamento di vari tipi di anisocitosi si riduce all'eliminazione della malattia sottostante. Se è una manifestazione di anemia da carenza di ferro, è necessario stabilirne la causa (ad esempio, la perdita di una grande quantità di sangue in sanguinamento ricorrente acuto o cronico, che si osserva con emorroidi, diverticoli intestinali, ulcera peptica, polipi rettali, ragadi anali o mestruazioni abbondanti). Il diametro alterato dei globuli rossi si verifica nelle malattie del tratto gastrointestinale, accompagnato da un ridotto assorbimento del ferro e dalla sintesi della vitamina B12

Inoltre, i pazienti con i cambiamenti descritti nell'analisi del sangue dovrebbero prestare attenzione allo stato ormonale o assumere farmaci a base di ormoni. Alcuni semplici suggerimenti aiuteranno a ripristinare i normali indicatori degli elementi formati in assenza di malattie gravi: il paziente deve normalizzare il suo stile di vita, monitorare l'alimentazione, visitare il medico in tempo e fare i test necessari, non posticipare il trattamento delle malattie somatiche esistenti che possono influenzare il cambiamento del diametro cellulare

Tipi di anisocitosi

Per rilevare la presenza di cambiamenti qualitativi nel sangue, è sufficiente eseguire un esame del sangue generale.

L'anisocitosi rappresenta un pericolo per il corpo non di per sé, ma come base per lo sviluppo di una patologia più grave. Queste patologie includono la poichilocitosi..

La malattia viene diagnosticata quando gli eritrociti sono ampiamente cambiati e deformati.

Allo stesso tempo, la concentrazione di eritrociti alterati ha superato il livello critico.

Il grado di sviluppo dell'anisocitosi è determinato dai seguenti parametri:

  • il primo stadio: 30 - il 50% delle gabbie cambiate;
  • secondo stadio: fino al 70%;
  • terzo stadio: oltre il 70%.

Quando il livello di eritrociti sani nel sangue viene significativamente ridotto, i processi metabolici rallentano. Ciò significa che l'ossigeno viene fornito alle cellule dei tessuti con un ritardo e in un volume inferiore..

Come risultato di un rallentamento del metabolismo, il paziente sviluppa anemia. La gente chiama questa condizione anemia. L'anisocitosi è considerata il primo segno e lo stadio iniziale dell'anemia.

Se non c'è una reazione appropriata e il trattamento non è prescritto in modo tempestivo, la fase successiva nello sviluppo della patologia sarà la poichilocitosi.

L'anemia sfocia in una fase acuta e la persona si sente completamente esausta senza una ragione apparente.

Se la vitalità del paziente si riduce, è necessario eseguire più di un esame oltre all'analisi del sangue generale..

L'anisocitosi viene diagnosticata non solo quando la dimensione degli eritrociti cambia, le piastrine, che hanno un cambiamento di dimensioni, rappresentano un serio pericolo per la salute umana.

Vari fattori possono causare questo tipo di cambiamento. La stessa poichilocitosi si verifica con una confluenza di diverse cause e condizioni.

LEGGI Aumentare l'emoglobina a casa

Per affrontare efficacemente le patologie del sangue, è necessario utilizzare un approccio integrato alla diagnosi e quindi osservare rigorosamente tutte le procedure di trattamento prescritte.

Cause e tipi.

Un disturbo del livello sanguigno a volte dimostra la formazione della sindrome mielodisplastica. Inoltre, una mancanza di vitamine A e B12, o una mancanza di ferro, può eventualmente causare anisocitosi, con una chiara manifestazione in una diminuzione dei globuli rossi.

La ragione del cambiamento nel livello degli eritrociti è a volte uno studio insufficiente del sangue del donatore per anomalie, ma questo, molto spesso, è di natura temporanea, senza la necessità di cure farmacologiche. Un altro motivo per il cambiamento del livello dei corpi rossi nel sangue può essere una malattia oncologica, in cui non solo il livello dei globuli rossi cambia, ma anche nel 90 percento iniziano a differire nella loro forma e dimensione.

Oltre al fatto che il cambiamento negli eritrociti può essere determinato utilizzando il prelievo di sangue capillare da un dito, ci sono anche una serie di sintomi che possono segnalare questa malattia:

  • una persona non può lavorare per molto tempo, a causa di un guasto
  • le unghie e la pelle diventano pallide
  • può verificarsi mancanza di respiro intermittente
  • anche a riposo possono svilupparsi palpitazioni cardiache.

Ci sono quattro gradi di questa malattia:

  • il primo (insignificante) - il numero di macrociti e microciti varia dal 30 al 50%
  • il secondo (moderato) - l'importo va dal 50 al 70%
  • terzo (pronunciato) - superiore al 70%
  • quarto (pronunciato) - quasi tutte le cellule sono di dimensioni anormali da stabili.

In base alle dimensioni delle cellule, la malattia è divisa in tre categorie:

  1. microcitosi (quando il livello dei micro globuli rossi è aumentato)
  2. macrocitosi (quando il numero di macro globuli rossi è alto)
  3. tipo misto di anisocitosi (quando il numero di globuli rossi grandi e piccoli aumenta)

Nei giorni della loro prima vita, i bambini possono avere la macrocitosi, ma presto, dopo un paio di mesi, il livello delle grandi cellule torna alla normalità. Se ciò non è avvenuto e l'indice di analisi rimane invariato, è necessario contattare immediatamente tali medici come terapista o ematologo, perché è nelle prime fasi che la possibilità di identificare e prevenire malattie come la sindrome di Cooley e il neuroblastoma è particolarmente aumentata.

Negli adulti, invece, la macrocitosi può essere dovuta ad abuso di alcol, malattie del fegato, in assenza di milza, può anche essere causata dalla chemioterapia, ecc. La causa della microcitosi sono anche malattie ereditarie, il più delle volte quelle in cui la sintesi dei corpi sanguigni del midollo osseo è compromessa. Anche i disturbi alimentari, la mancanza di vitamine A e B12, la mancanza di ferro, l'avvelenamento da piombo e altri veleni aumentano il rischio di sviluppare questa malattia.

Un tipo misto nel cambiamento dei globuli rossi può svilupparsi per i motivi sopra indicati, nonché in connessione con malattie croniche e dopo malattie batteriche o virali trasferite.

L'anisocitosi moderata o il basso numero di eritrociti non è una malattia terribile, perché è facilmente curabile con una dieta che consiglia di mangiare più cibi rossi (mele, pomodori, manzo), oltre ad aumentare il consumo di fegato e grano saraceno. In un altro caso, un ematologo può prescrivere i farmaci e le vitamine necessari dei gruppi A e B12

Allo stesso tempo, anche la regola di osservare un regime di sonno e riposo è molto importante. Nel caso in cui la malattia si manifesti in modo grave, il medico prescrive i farmaci necessari per il trattamento e, se la causa è un tumore maligno, sorge la domanda sulla sua eliminazione, con l'aiuto di un intervento chirurgico o di un ciclo di chemioterapia

Anisocitosi in un bambino

Nei bambini, il sistema immunitario non è sufficientemente sviluppato, quindi le difese del corpo sono spesso deluse. Di conseguenza, i bambini hanno spesso deviazioni diverse nell'analisi del sangue generale. In questo caso, l'anisocitosi si verifica abbastanza spesso. I pediatri insistono sul fatto che se la deviazione non supera il 50%, la questione è nella dieta sbagliata. Il bambino non mangia abbastanza vitamine. A volte il medico può prescrivere l'assunzione di vitamine della farmacia per normalizzare il corpo.

A volte lo sviluppo dell'anisocitosi è provocato da invasioni parassitarie. I bambini spesso vengono infettati dai vermi ei parassiti privano il corpo di una grande proporzione di sostanze nutritive.

Se a un bambino viene diagnosticata un'anisocitosi di alto grado e il numero di corpuscoli alterati va dal 75% al ​​100%, allora c'è motivo di presumere lo sviluppo di un cancro del sangue. Questa è una malattia pericolosa in cui è necessario iniziare il trattamento il prima possibile. Se il medico insiste per un ulteriore esame del bambino, i genitori dovrebbero prenderlo sul serio e seguire tutte le istruzioni del pediatra.

Analisi su RDW

Questa analisi viene eseguita utilizzando analizzatori. Aiutano a contare accuratamente gli eritrociti di tutte le dimensioni e forme in 1 ml di sangue. Il prelievo viene effettuato a stomaco vuoto. Il materiale per la ricerca è preso da una vena.

Se la norma viene superata, viene indicato un risultato positivo. In questi casi, la procedura viene duplicata per identificare le cause di indicatori anomali..

Pertanto, potrebbe essere necessario elaborare i dati utilizzando un metodo di analisi statistico. La deviazione standard viene calcolata utilizzando una serie di formule. In precedenza, i risultati venivano ottenuti manualmente, ma questo è un processo estremamente dispendioso in termini di tempo, e quindi oggi è stato praticamente abbandonato a favore dell'analisi dei dati del computer..

Anisocitosi nell'analisi del sangue di un bambino

Un diverso tipo di anisocitosi si manifesta nei neonati, nei neonati, nei bambini in età prescolare e negli scolari. I microciti in un contenuto aumentato sono osservati dopo le malattie infettive trasferite.

La macrocitosi è normale, sotto forma di un processo fisiologico, riscontrato nei neonati, soprattutto nelle prime due settimane di vita. Entro 60 giorni di vita, questa patologia scompare da sola..

Quando si diagnostica l'anisocitosi di qualsiasi tipo nei bambini, indica le seguenti malattie:

  • neuroblastoma;
  • anemia ipocromica;
  • clorosi.

Diagnostica della malattia emolitica

La preparazione è importante quanto il test stesso

La poichilocitosi è il principale indicatore dei disturbi nel corpo. Quando i parametri o il colore delle cellule del sangue cambiano, si sviluppa una condizione patologica negli organi interni. Le misure diagnostiche vengono eseguite esclusivamente in laboratorio tramite prelievo di sangue. Raramente vengono prescritti ulteriori studi.

Per ottenere la corretta interpretazione dell'analisi, si consiglia al paziente di preparare:

  • il prelievo di sangue viene effettuato solo a stomaco vuoto - è vietato mangiare, se necessario, è consentito bere un po 'd'acqua senza gas;
  • la cena del giorno prima dovrebbe essere leggera - non è consigliabile mangiare densamente, escludere cibi fritti, sottaceti, prodotti affumicati dal menu;
  • un giorno prima del prelievo di sangue, non è consigliabile praticare sport, visitare la piscina, la sauna, fare sesso - tutta l'attività fisica deve essere limitata. Inoltre, anche l'alcol è controindicato prima di effettuare il test;
  • prima di donare il sangue, è necessario annullare tutti i farmaci. Se è impossibile fare a meno dei farmaci, è meglio avvertire l'assistente di laboratorio di questo;
  • se è necessaria una nuova analisi, lo studio deve essere eseguito alla stessa ora del giorno. Prima di prendere il sangue, dovresti riprendere fiato, rilassarti.

Attenzione! Se trascuri le regole di cui sopra, lo studio sarà inefficace, il che causerà difficoltà nel fare una diagnosi.

Diagnostica e trattamento

Una diminuzione dell'indice RDW di solito indica malattie come leucemia e infezioni virali di vario tipo, malattia da radiazioni ed epatite cronica, cirrosi epatica e altre..

I sintomi dell'anisocitosi sono solitamente i seguenti:

  • affaticamento rapido;
  • palpitazioni cardiache senza causa;
  • fiato corto;
  • pallore della pelle, unghie.

Se compaiono questi sintomi, dovresti consultare un medico il prima possibile..

Con questa malattia, dovresti regolare la dieta. Inoltre, uno specialista deve prescrivere farmaci che possono aumentare il livello di emoglobina. Per l'anemia, il medico prescriverà solitamente una dieta che reintegrerà la carenza di ferro nel sangue. Include prodotti come grano saraceno e carne, fegato e altri. L'anemia grave richiede farmaci urgenti.

In caso di un processo tumorale, è necessario applicare il trattamento con la chemioterapia o eseguire l'intervento chirurgico. A volte l'anisocitosi viene espressa solo per un breve periodo di tempo: in una situazione del genere, il trattamento di solito non è richiesto.

L'anisocitosi è solo un segno di qualche tipo di malattia. L'aspetto di questo indicatore nello studio del sangue suggerisce che non tutto è liscio nel corpo. Il corso del trattamento dovrebbe mirare ad eliminare la causa dell'anisocitosi. È necessario iniziare il trattamento in tempo per evitare possibili complicazioni.

Cause di anisocitosi

Gli elementi formali cambiano forma e dimensione per vari motivi. Quando si esegue un esame del sangue generale, l'anisocitosi viene determinata la prima volta.

È necessario effettuare uno studio più approfondito per identificare la poichilocitosi.

In ogni caso, i seguenti disturbi nel corpo possono essere le cause della patologia:

  • carenza di vitamina A e B12;
  • mancanza di ferro e oligoelementi;
  • la presenza di cancro;
  • trasfusione di sangue.

In alcuni casi, trovare la causa dell'anisocitosi è facile e semplice, a volte richiede ulteriori ricerche.

Succede che nei neonati si osserva anisocitosi. Questo fatto non è considerato una patologia, poiché trascorre un breve periodo di tempo.

Un esame emocromocitometrico completo può mostrare poichilocitosi nei bambini adolescenti. Molto spesso, questa patologia è associata a carenza di ferro nel corpo..

Le donne incinte in alcune situazioni devono assumere farmaci speciali per abbassare il livello di anisocitosi.

Se il processo di moltiplicazione delle cellule tumorali avviene nel corpo, il risultato dell'analisi generale lo mostrerà in modo inequivocabile. Molto spesso, l'anisocitosi si verifica per ragioni ben note..

Nonostante il fatto che la penuria di cibo sia un ricordo del passato, molte persone mangiano a casaccio. Come risultato di questo approccio, il corpo è sovraccarico di alcuni elementi e ne riceve meno altri..

Quando il livello di ferro nel sangue è basso, contribuisce all'insorgenza e allo sviluppo dell'anemia..

Il ferro e la vitamina B12 sono necessari per sintetizzare i globuli rossi nel sangue, la vitamina A è necessaria per la stabilizzazione delle dimensioni.

Se un esame del sangue generale mostra la presenza di anisocitosi, è necessario prestare attenzione alla dieta del paziente. Il corpo ha bisogno anche di altri oligoelementi coinvolti nella costruzione delle cellule del sangue..

LEGGI Diagnosi del diabete con il test dell'emoglobina glicata

La pratica a lungo termine mostra che in alcuni casi la causa dell'anisocitosi è la procedura di trasfusione di sangue..

Ciò può accadere quando il sangue donato non è stato testato per l'anisocitosi. Una persona perfettamente sana può mostrare questa patologia.

Di regola, scompare dopo un po 'di tempo. Le cellule del sangue anormali verranno gradualmente sostituite da quelle sane.

Quando si esegue un esame del sangue generale, è necessario essere consapevoli di questo sviluppo di eventi e prenderlo con calma.

Sintomi di patologia

L'unico modo razionale per determinare il fatto che l'indice di anisocitosi degli eritrociti o delle piastrine nel sangue del paziente è aumentato è condurre un'analisi generale non specifica del biomateriale. Poiché l'anisocitosi non è una malattia indipendente, è quasi impossibile predeterminare la presenza di patologia in se stessi per una sintomatologia specifica, i segni di un disturbo non hanno un carattere definito e intrinseco.

Nella maggior parte dei casi, la natura della manifestazione dei sintomi può essere attribuita a letargia stagionale, aumento della fatica o altri fattori avversi associati all'influenza dell'ambiente. Molti pazienti in cui, durante le manipolazioni diagnostiche, viene rilevato un criterio patologicamente elevato di anisocitosi, notano un esaurimento, frequenti sbalzi d'umore senza la presenza di provocatori giustificati per questo, con una comparsa regolare di aggressività o irritabilità. Spesso, parallelamente ai segni condizionati, compaiono i sintomi del disturbo sottostante, che ha innescato il processo di produzione di piastrine o eritrociti "incompetenti" nel sangue.

Il sintomo principale della patologia è la debolezza, che, nel tempo, si sviluppa in problemi cardiaci più gravi. Insieme ai segni sopra descritti, le condizioni del paziente iniziano ad essere aggravate da un complesso di sintomi indicativi di attività cardiaca scorretta, ad esempio, comparsa di mancanza di respiro, aumento della frequenza cardiaca, battiti cardiaci frequenti e rumorosi, che fa sospettare la presenza di problemi cardiaci, tuttavia, viene confutato dal cardiologo durante un esame dettagliato. Poiché è impossibile scoprire la causa del malessere di una persona senza condurre un'analisi esclusivamente per sintomatologia, con un complesso diversificato di sintomi, i medici indirizzano prima il paziente all'UAC, che consente loro di ottenere un quadro generale della salute del paziente, con possibili ulteriori chiarimenti attraverso ulteriori studi e procedure, dai cui risultati il trattamento dell'anisocitosi varierà.

Anisocitosi: che cos'è?

L'anisocitosi è una patologia in cui la dimensione delle cellule del sangue cambia. Possono aumentare o diminuire. Questo non è sempre un reato grave. Il fatto è che sono possibili fluttuazioni giornaliere delle dimensioni degli eritrociti o delle piastrine. Inoltre, se una persona ha avuto un raffreddore, un intervento chirurgico o qualsiasi altro processo infiammatorio, anche la dimensione degli elementi formati cambia..

Se nell'analisi generale si riscontrano deviazioni di questo tipo, non fatevi prendere dal panico immediatamente. Molto spesso, questo non significa nulla di terribile o in pericolo di vita. In alcuni casi, il medico prescrive una serie di studi aggiuntivi per scoprire cosa ha causato il cambiamento nelle dimensioni delle cellule del sangue.


Articolo Successivo
Neutrofili ridotti nel sangue