Anomalia di Kimmerle - norma o patologia?


La regione craniovertebrale è una struttura mobile del rachide cervicale, grazie alla quale una persona può eseguire un'ampia varietà di movimenti della testa. Ma allo stesso tempo, questa zona è anche la più vulnerabile a vari tipi di danni. I sintomi clinici delle lesioni della regione craniovertebrale sono molto diversi e la situazione più pericolosa si verifica nei casi in cui la struttura principale di questa zona anatomica viene trascinata nel processo patologico: l'arteria vertebrale e i suoi plessi nervosi associati.

Una delle cause più comuni che possono avere un effetto negativo su un dato vaso arterioso e nervi è l'anomalia di Kimmerle (AK). Che cos'è, perché questa variante della struttura delle vertebre cervicali può essere pericolosa e come riconoscere il problema, lo diremo in questo articolo.

Anomalia di Kimmerle: che cos'è

Per la prima volta una tale anomalia fu rivelata nel 1923 e fu descritta in dettaglio nel 1930 dal medico ungherese A. Kimmerle. Ha descritto una variante della struttura della prima vertebra cervicale (atlante), in cui è presente un ponte osseo aggiuntivo tra il bordo del processo articolare dell'atlante e la parte posteriore dell'arco di questa vertebra. Come risultato di tali cambiamenti, si forma una sorta di apertura, in cui sono racchiusi l'arteria vertebrale (PA) e il nervo occipitale. Lo specialista ha anche attirato l'attenzione sul fatto che a queste persone è molto più probabile che vengano diagnosticati disturbi della circolazione cerebrale. Successivamente, l'anomalia ha rivelato e ha ricevuto il nome del suo scopritore.

Atlas è la prima vertebra cervicale, a differenza di tutte le altre, non ha un corpo, ma è una sorta di anello che consiste in un arco anteriore e uno posteriore. L'arco posteriore ha normalmente un solco attraverso il quale l'arteria vertebrale passa nel circolo di Wells della circolazione cerebrale e dei nervi spinali.

In presenza dell'anomalia di Kimmerle, questo solco viene chiuso con un ponte osseo aggiuntivo e un legamento calcificato, a seguito del quale si forma un'apertura chiusa. In determinate situazioni, una tale struttura dell'atlante può essere la causa di vari sintomi clinici associati a una cattiva circolazione sanguigna nel cervello e all'irritazione delle terminazioni nervose e talvolta a gravi conseguenze. Ma la situazione patologica diventa solo quando vi è un'incommensurabilità del lume del foro e delle strutture che esso contiene (arteria e vena vertebrale, nervo suboccipitale, plesso nervoso autonomo peri-arterioso).

È importante sapere che, secondo le statistiche, l'anomalia di Kimmerle è presente nel 12-30% delle persone, ma solo poche presentano sintomi clinici. Quindi, questa variante della struttura dell'Atlanta non è una malattia..

In quali situazioni l'anomalia di Kimmerle diventa pericolosa?

Le arterie vertebrali destra e sinistra provengono dai vasi arteriosi succlavia. Ogni PA passa lungo il rachide cervicale all'interno del canale osseo formato da fori nei processi trasversali delle vertebre, quindi penetra nella cavità cranica attraverso il forame magno. Sia la PA che i loro rami formano il cosiddetto pool vertebro-basilare, che fornisce sangue alla parte superiore del midollo spinale, al tronco cerebrale, al cervelletto e alla parte posteriore del cervello.

L'anomalia di Kimmerle diventa pericolosa quando porta allo sviluppo della sindrome dell'arteria vertebrale. Ciò può accadere in due casi:

  1. In caso di irritazione patologica del plesso del nervo autonomo periarterioso, che regola il tono e il lume del vaso, per effetto meccanico del ponte osseo in AK.
  2. In caso di compressione della PA stessa da parte di un ponte osseo con AK e diminuzione dell'apporto di sangue arterioso al cervello.

Fattori che possono causare la trasformazione di AK in patologia:

  • lesioni aterosclerotiche dei vasi della testa e del collo;
  • cambiamenti infiammatori nelle pareti delle arterie con vasculite;
  • alterazioni degenerative-distrofiche nel rachide cervicale (osteocondrosi, spondiloartrosi, spondilosi);
  • malattia ipertonica;
  • accompagnamento di altre anomalie nella struttura della regione craniovertebrale;
  • trauma cranico;
  • processo cicatriziale nella zona craniovertebrale;
  • lesione del rachide cervicale.

Le ragioni

Sfortunatamente, ad oggi, le ragioni esatte per lo sviluppo di questa malformazione sono sconosciute. La maggior parte degli esperti condivide l'anomalia di Kimmerle per origine in congenita e acquisita. Questo ponte osseo congenito è presente in circa il 10% di tutti i neonati. L'AK acquisito è associato a patologia spinale.

Classificazione

A seconda della posizione, AK è di due tipi:

  • mediale: collega il processo articolare dell'atlante con il suo arco posteriore;
  • laterale - situato tra il processo articolare della prima vertebra cervicale e il trasverso.

A seconda della gravità, AK è:

  • incompleto - sembra una crescita arcuata (l'anello non è completamente chiuso);
  • completo - sembra un anello osseo (completamente chiuso).

Inoltre, l'anomalia di Kimmerele può essere unilaterale e può esserci anche un saltatore osseo bilaterale.

Non esiste un codice separato nell'ICD-10 per l'anomalia di Kimmerle, ma questa condizione è inclusa in un gruppo che è combinato sotto il nome di "sindrome dell'arteria vertebrale" (G99.2)

Sintomi

Nella maggior parte dei casi, l'anomalia di Kimmerle non si manifesta in alcun modo e rimane non diagnosticata per tutta la vita di una persona. Ma nel caso in cui i fattori negativi sopra menzionati inizino ad agire sul corpo, la patologia può manifestarsi con una varietà di sintomi..

Tutte le manifestazioni cliniche di AK sono dovute a una diminuzione del flusso sanguigno alle parti basali e posteriori del cervello. Le manifestazioni iniziali si distinguono per sintomi molto diversi: frequenti mal di testa, vertigini, rumore e fischio nelle orecchie, dolore al rachide cervicale, disturbi visivi transitori, fluttuazioni della pressione sanguigna, segni di disfunzione autonomica. Questo spesso diventa il motivo della diagnosi errata e della nomina di una terapia errata. Molto spesso, i pazienti con AK clinicamente significativa iniziano a trattare VSD, emicrania, mal di testa da tensione. Dopo diversi anni di terapia infruttuosa e progressione della malattia, i pazienti insistono per un esame approfondito e viene diagnosticata l'anomalia di Kimmerle e la sindrome dell'arteria vertebrale.

In circa il 20% dei casi, la patologia progredisce in uno stadio avanzato, quando i segni di ischemia cerebrale cronica iniziano a prevalere nel quadro clinico della malattia nel circolo vertebro-basilare:

  • tinnito persistente unilaterale o bilaterale (tinnito);
  • attacchi di vertigini, spesso con sensazione di nausea e vomito;
  • mal di testa cronico nella regione occipitale;
  • diminuzione delle prestazioni;
  • Sindrome dell'affaticamento cronico;
  • disturbi del sonno;
  • ridotta capacità di adattamento e resistenza allo stress;
  • irritabilità;
  • aumento della pressione sanguigna sotto forma di convulsioni, a volte persistente;
  • lampeggiante "mosche" davanti agli occhi;
  • instabilità quando si cammina.

In tali pazienti, oltre ai sintomi di ischemia cerebrale cronica, si verificano incidenti cerebrovascolari acuti transitori:

  • forte mal di testa e vertigini con nausea e vomito;
  • violazione del coordinamento dei movimenti e dell'equilibrio;
  • deficit uditivo, tinnito;
  • allucinazioni visive;
  • attacchi in caduta.

Tra tali parossismi, i pazienti lamentano nebbia davanti agli occhi, aumento della fatica, mal di testa cronico nella parte posteriore della testa, rumore costante o cigolio nelle orecchie, sensazione di pressione nel condotto uditivo, insonnia, fluttuazioni della pressione sanguigna.

Una caratteristica importante che permette di distinguere l'accidente cerebrovascolare acuto dai parossismi descritti è l'assenza di sintomi neurologici focali, che certamente si manifestano in caso di ictus..

Inoltre, il paziente indica una chiara relazione tra i sintomi patologici e la loro gravità con la posizione del corpo nello spazio, e in particolare con i movimenti del rachide cervicale. In caso di movimenti della testa di ampiezza elevata, svolte brusche, tutti i segni aumentano e tale attività fisica può provocare lo sviluppo di parossismi e attacchi di caduta (una caduta improvvisa senza perdita di coscienza).

Complicazioni

Nei casi più gravi del decorso della patologia, può svilupparsi un ictus nel bacino vertebro-basilare del cervello secondo il tipo ischemico. Se i sintomi dei parossismi dell'incidente cerebrovascolare sopra descritti vengono osservati per più di 24 ore, stiamo già parlando di un ictus. Allo stesso tempo, sulle immagini TC e MRI del cervello, si trovano piccoli focolai di ammorbidimento del tessuto cerebrale nella regione del midollo allungato, il cervelletto, che si manifesta clinicamente con sintomi neurologici focali cerebrali e persistenti.

Metodi diagnostici

Sfortunatamente, la diagnosi di AK è un po 'difficile, poiché i reclami del paziente non sono specifici e spesso questo diventa la causa di una diagnosi iniziale errata e, di conseguenza, del trattamento..

Quando una persona si rivolge a uno specialista con disturbi e sintomi tipici dei disturbi circolatori nel bacino vertebro-basilare e nella sindrome dell'arteria vertebrale, è imperativo eseguire la radiografia del cranio e del rachide cervicale in 2 proiezioni. L'anomalia di Kimmerle, di regola, è ben visualizzata su immagini a raggi X di alta qualità nella proiezione laterale nell'area della giunzione craniovertebrale.

Molto spesso, l'anomalia rilevata potrebbe non essere la causa dei sintomi patologici. In questi casi, è importante che uno specialista identifichi altre possibili patologie che possono causare disturbi circolatori nel bacino vertebro-basilare del cervello e altri sintomi.

Se i principali reclami del paziente riguardano l'acufene, è necessario un esame da parte di un medico ORL e ulteriori studi per escludere patologie dell'orecchio (neurite cocleare, labirintite, otite media, ecc.).

Patologie come trombosi, aterosclerosi vascolare, varie malformazioni, aneurismi e malformazioni dei vasi della testa e del collo, tumori della zona craniovertebrale e del cervello, lesioni degenerative-distrofiche del rachide cervicale, ecc. Possono anche essere mascherate da AK. Per escludere queste malattie, ai pazienti viene prescritta la TC, MRI del rachide cervicale e della testa, angiografia dei vasi della testa e del collo, Ecografia Doppler delle arterie e delle vene della testa e del collo (USDG).

Principi di trattamento

Il trattamento non è sempre richiesto, ma solo nei casi in cui l'insorgenza di sintomi patologici è associata ad AK.

Sfortunatamente, è impossibile curare completamente l'AK senza intervento chirurgico, poiché la patologia è associata alla presenza di un'anomalia strutturale nella struttura della prima vertebra cervicale. La terapia conservativa è sintomatica e mira ad alleviare i sintomi e prevenire le complicanze.

Raccomandazioni per i pazienti con AK:

  • è necessario evitare uno sforzo fisico significativo, bruschi giri della testa, movimenti di ampiezza nel rachide cervicale, in modo da non provocare un parossismo di accidente cerebrovascolare acuto;
  • in caso di utilizzo di massaggi, esercizi terapeutici, terapia manuale, assicurarsi di avvertire lo specialista della presenza di AK;
  • in caso di deterioramento della salute, aumento della frequenza dei parossismi, progressione dei sintomi, consultare immediatamente un medico;
  • è necessario impegnarsi nella prevenzione delle lesioni degenerative-distrofiche del rachide cervicale e delle malattie vascolari, poiché a loro volta possono aggravare il decorso della malattia e causare gravi conseguenze.

La terapia conservativa dell'AK ha i seguenti obiettivi:

  • salvare una persona dai sintomi dolorosi, o almeno ridurne l'intensità e la frequenza di insorgenza;
  • prevenire possibili complicazioni e progressione della malattia;
  • riportare il paziente al solito ritmo di vita e migliorarne la qualità;
  • rafforzare il corsetto muscolare del collo per sostenere e proteggere le aggraziate vertebre cervicali;
  • alleviare la tensione muscolare patologica, che è la fonte degli impulsi del dolore;
  • normalizzare il tono dei vasi della testa e del collo;
  • migliorare la circolazione cerebrale.

Per raggiungere tutti gli obiettivi di cui sopra, viene utilizzato un trattamento completo, che include:

  • assumere farmaci per normalizzare la circolazione sanguigna nei vasi del cervello (cinnarizina, cavinton, piracetam, trental, vazobral, actovegin, mildronate, vinoxin) e altri farmaci sintomatici;
  • massaggio della zona del collo e del collare;
  • rilassamento post-isometrico;
  • terapia manuale;
  • riflessologia, incl. agopuntura;
  • esercizi di fisioterapia;
  • trazione spinale;
  • procedure di fisioterapia;
  • fissaggio del collo con un collare Shants;
  • metodi di trattamento non tradizionali, ad esempio l'irudoterapia.

L'anomalia di Kimmerle oggi non è un'indicazione per l'intervento chirurgico, ma gli specialisti possono offrire un intervento chirurgico a pazienti con patologia scompensata e ad alto rischio di ictus ischemico nella regione vertebro-basilare del cervello. L'intervento consiste nella resezione del ponte osseo e nel rilascio dell'arteria vertebrale dall'anello patologico.

Previsione

La prognosi per i pazienti con l'anomalia di Kimmerle è buona. La maggior parte delle persone con questa variante della struttura della prima vertebra cervicale, di regola, non conosce affatto le proprie peculiarità, la loro aspettativa di vita non è diversa dalla media della popolazione..

Se l'AK diventa clinicamente significativa, può aumentare il rischio di ictus ischemico in VBD, che, naturalmente, si riflette nella prognosi, nella qualità della vita e nella capacità lavorativa del paziente, ma tali situazioni sono estremamente rare e, di regola, sono associate ad altre condizioni patologiche che aggravano il decorso AK.

Nella maggior parte dei casi, una persona deve solo essere periodicamente osservata da un neurologo competente al fine di prendere tutte le misure necessarie in tempo per prevenire lo sviluppo della sindrome dell'arteria vertebrale.

Anomalia di Kimmerle e esercito

Molti cittadini sono interessati alla questione se possono ricevere una tregua in caso di scoperta dell'anomalia di Kimmerle. In questo caso, tutto dipende dallo stadio della malattia, dalla presenza di sintomi clinici, malattie concomitanti e complicanze..

L'anomalia di Kimmerle stessa non è motivo di ritardo, poiché non è considerata una malattia, ma solo una delle tante opzioni per la struttura della prima vertebra cervicale.

Nel caso in cui AK abbia un decorso sintomatico, al fine di ricevere una sospensione dal servizio, devono essere registrati nella cartella clinica i reclami ei segnali corrispondenti, ad esempio la presenza di attacchi di caduta. In tali casi, il coscritto deve essere esaminato da un neurologo e può beneficiare di un differimento o di un'esenzione dalla coscrizione..

Pertanto, se a una persona viene diagnosticata l'anomalia di Kimmerle, ciò non significa affatto che sia malato, poiché nella maggior parte dei casi questa è una delle numerose varianti normali della struttura della prima vertebra cervicale. Ma in alcune situazioni, la presenza di una membrana ossea di Atlanta può aggravare il decorso di alcune condizioni patologiche ed essere uno dei motivi per lo sviluppo della sindrome dell'arteria vertebrale.

Anomalia di Kimmerly - che cos'è?

  • Classificazione delle anomalie di Kimmerly
  • Sintomi dell'anomalia di Kimmerly
  • Perché l'anomalia di Kimmerly è pericolosa?
  • Diagnosi dell'anomalia di Kimmerly
  • Trattamento per l'anomalia di Kimmerly
L'anomalia di Kimmerli è un anello osseo completo o parziale aggiuntivo situato nel rachide cervicale. Questa patologia si trova solo sulla prima vertebra cervicale, chiamata anche atlante o vertebra C1. Ciò è dovuto alla sua struttura unica, che è diversa dalle altre vertebre. L'atlante non ha il cosiddetto "corpo" della vertebra ed è costituito da un arco anteriore e uno posteriore collegati da speciali ispessimenti ossei.

L'anomalia di Kimmerli complica il movimento delle arterie vertebrali e può portare alla compressione. In questo caso, la corretta circolazione sanguigna nel tronco cerebrale viene disturbata e si osservano disturbi neurologici di varia eziologia e gravità. Secondo varie fonti, l'anomalia di Kimmerli è presente nel 3-15% delle persone. La patologia dello sviluppo dell'Atlantideo è più spesso rilevata nelle donne.

Nella classificazione internazionale delle malattie ICD-10, non esiste un codice separato per l'anomalia di Kimmerly, ma questa patologia è inclusa nel gruppo di malattie combinate nella "Sindrome dell'arteria vertebrale" (G99.2).

Data la prevalenza dell'anomalia e la bassissima probabilità di complicanze, questa patologia non ha praticamente alcun effetto sull'aspettativa di vita.

Classificazione delle anomalie di Kimmerly

L'anomalia di Kimmerly è classificata in base alla natura dell'origine. È consuetudine dividere il difetto in congenito e acquisito. La medicina moderna non può determinare con precisione le ragioni della comparsa di una malformazione congenita della vertebra C1; ci sono solo alcune versioni che non sono state confermate. L'anomalia di Kimmerli acquisita è associata a varie malattie della colonna vertebrale. La posizione principale è presa dall'osteocondrosi del rachide cervicale. In questa malattia comune, il solco della vertebra è chiuso da un legamento, che nel tempo si irrigidisce e porta a un cambiamento nella forma di C1.

C'è anche una divisione dell'anomalia in base al grado della sua manifestazione:

  • Anomalia incompleta di Kimmerli: una crescita arcuata dell'atlante senza la formazione di un anello osseo. Suddiviso in patologie laterali e mediali.
  • Completa anomalia di Kimmerly. Anello osseo formato dalla crescita arcuata e dal legamento laterale occipitale, ossificato a causa della deposizione di sale in eccesso.
  • Anomalia bilaterale di Kimmerli, localizzata su entrambi i lati della vertebra C1. La variante più pericolosa della patologia è dovuta alla compressione bilaterale di entrambe le arterie. I sintomi sono più pronunciati, il rischio di sviluppare SPA è massimo.

Sintomi dell'anomalia di Kimmerly

Se si dispone di uno o più dei sintomi elencati di seguito, questo è un motivo per contattare un neurologo e sottoporsi a un esame per identificare la presenza dell'anomalia di Kimmerly.

Le statistiche mostrano che la maggior parte delle persone con diagnosi di anomalia di Kimmerli non presenta sintomi. Più del 75% delle persone con disabilità dello sviluppo atlante non lo saprà mai. Qualsiasi sintomo può verificarsi solo quando l'arco della vertebra comprime l'arteria e impedisce il flusso di sangue nel tronco cerebrale. Cioè, la sintomatologia dell'anomalia di Kimmerli è simile a quella che si manifesta nella sindrome dell'arteria vertebrale.

  • Vertigini;
  • Acufene estraneo;
  • Oscuramento della vista improvviso e rapido;
  • Dolore alla parte posteriore della testa;
  • Stanchezza e debolezza croniche;
  • Intorpidimento dei muscoli facciali;
  • Disturbi del sonno;
  • Irritabilità aumentata;
  • Andatura instabile e instabilità quando si cammina;
  • Coordinamento alterato;
  • Svenimento.

Perché l'anomalia di Kimmerly è pericolosa

Il principale pericolo dell'anomalia di Kimmerly è l'eccessiva pressione sulle arterie vertebrali e, di conseguenza, la carenza di ossigeno nel cervello. Tale compressione porta alla comparsa della sindrome dell'arteria vertebrale..

Le arterie vertebrali forniscono fino al 30% dell'afflusso di sangue al cervello. I disturbi funzionali in questi grandi vasi accoppiati di solito non causano problemi acuti, ma sono spesso causa di problemi di salute cronici e riducono la qualità della vita di una persona. Quindi, con un flusso sanguigno insufficiente nelle arterie vertebrali, possono verificarsi vertigini, la cosiddetta insufficienza vertebro-basilare. Il pericolo di vertigini è la possibilità di perdita di coscienza, che può portare a gravi lesioni. Nel peggiore dei casi, l'anomalia di Kimmerli può causare ictus ischemico.

Diagnosi dell'anomalia di Kimmerly

Il metodo più semplice per diagnosticare l'anomalia di Kimmerli è l'esame a raggi X. Una radiografia convenzionale mostra chiaramente un arco aggiuntivo o un anello completo di ossa. Se viene confermata la presenza di un'anomalia, il medico prescrive una serie di studi per valutare il grado del suo effetto sul sistema circolatorio. Esso:

  • Ecografia Doppler transcranica. Questo tipo di ultrasuoni mostra la velocità e l'intensità del flusso sanguigno nei vasi intracranici.
  • Ecografia Doppler di vasi extracranici. Diagnostica delle condizioni delle arterie carotidee e vertebrali.
  • Risonanza magnetica per immagini dei vasi cerebrali. Attualmente, il metodo più accurato e informativo di diagnostica hardware. Significativamente più costoso di vari tipi di ultrasuoni.
  • Scansione fronte-retro. Una tecnica che combina l'ecografia classica e l'ecografia Doppler: il riflesso delle onde dagli oggetti. Nel nostro caso, dai globuli rossi - eritrociti.
La causa dei sintomi caratteristici dell'anomalia di Kimmerli può essere un'altra malattia, ecco perché, in presenza di sintomi caratteristici della patologia della vertebra C1, vale la pena sottoporsi a un esame completo.

Trattamento per l'anomalia di Kimmerly

Esistono metodi sia conservativi che chirurgici per il trattamento della patologia dell'Atlante. L'anomalia di Kimmerli è un difetto vertebrale, la terapia conservativa non può curarlo completamente. Con sintomi gravi, il medico può prescrivere farmaci che migliorano il flusso sanguigno e accelerano i processi metabolici; farmaci che aumentano i parametri reologici del sangue; antidolorifici; Vitamine del gruppo B; nootropici. Il collare di Shants viene anche definito metodi conservativi. Questa morbida ancora cervicale aiuta a normalizzare il flusso sanguigno al cervello e ha un effetto curativo rilassante.

Per ridurre l'intensità dei sintomi, vengono utilizzati esercizi terapeutici ed esercizi fisici speciali per rafforzare i muscoli del collo. Aiuta a migliorare il flusso sanguigno e normalizzare la postura. Il massaggio è un altro modo efficace per migliorare il flusso sanguigno e alleviare la tensione muscolare intorno all'arteria vertebrale. La qualifica di massaggiatore qui è di grande importanza, che deve avere una formazione medica e avere esperienza nel lavoro con le anomalie spinali..

Il trattamento chirurgico è indicato per gravi disturbi del flusso sanguigno causati dall'anomalia di Kimmerli. L'arco osseo aggiuntivo viene rimosso e l'arteria vertebrale viene rilasciata dalla compressione. Tuttavia, l'operazione per rimuovere il difetto di Atlas è estremamente rara..

Chimerly anomalia

L'anomalia di Chimerly è la presenza di un arco osseo aggiuntivo nella struttura della prima vertebra cervicale, che limita il movimento dell'arteria vertebrale e ne causa la sindrome da compressione. L'anomalia di Chimerly è caratterizzata da vertigini, tinnito, instabilità dell'andatura e mancanza di coordinazione, "mosche" e oscuramento degli occhi, attacchi di perdita di coscienza e improvvisa debolezza muscolare. Sono possibili disturbi del movimento e sensoriali, l'insorgenza di TIA e ictus ischemico. L'anomalia di Chimerli viene diagnosticata mediante esame a raggi X della giunzione craniovertebrale, angiografia a risonanza magnetica, scansione duplex ed ecografia dei vasi della testa e del collo. I disturbi vascolari che accompagnano l'anomalia di Chimerly sono soggetti a un complesso trattamento conservativo. La chirurgia per la resezione di un arco anormale viene eseguita solo nei casi gravi.

ICD-10

  • Patogenesi dei disturbi vascolari nell'anomalia di Kimmerli
  • Classificazione delle anomalie chimeriche
  • Sintomi dell'anomalia di Chimerly
  • Diagnosi dell'anomalia di Chimerly
  • Chimerly anomalia trattamento
  • Prezzi del trattamento

Informazione Generale

Insieme alla malformazione di Chiari, alla platibasia e all'assimilazione dell'atlante, l'anomalia di Chimerly appartiene alle cosiddette malformazioni craniovertebrali - disturbi congeniti della struttura della giunzione del cranio con le prime vertebre cervicali. Secondo alcuni rapporti, l'anomalia di Chimerly si verifica nel 12-30% delle persone. Causando la compressione dell'arteria vertebrale, l'anomalia di Chimerli è accompagnata da ischemia cronica nelle parti posteriori del cervello. Tuttavia, questa situazione non si verifica sempre. L'anomalia di Chimerly in sé non è una malattia e la sua presenza non significa che sia la causa di disturbi vascolari nel bacino dell'arteria vertebrale. Quando si esaminano i pazienti che hanno la sindrome dell'arteria vertebrale e l'anomalia di Kimmerli, solo il 25% ha una relazione causale tra la presenza di un'anomalia e lo sviluppo della sindrome.

Patogenesi dei disturbi vascolari nell'anomalia di Kimmerli

Le arterie vertebrali destra e sinistra si diramano dalle corrispondenti arterie succlavia. Ogni arteria vertebrale corre lungo il rachide cervicale, trovandosi nel canale formato dai fori dei processi trasversali delle sue vertebre. Quindi entra nel forame magno, entrando così nella cavità cranica. Le arterie vertebrali ei loro rami formano il cosiddetto pool vertebro-basilare, che fornisce l'apporto di sangue alla parte del midollo spinale nel rachide cervicale, al cervelletto e al tronco cerebrale. Lasciando il canale cervicale, l'arteria vertebrale si piega attorno alla vertebra cervicale e passa orizzontalmente in un ampio solco osseo, dove può muoversi liberamente con i movimenti della testa. L'arco osseo, la cui presenza è caratterizzata dall'anomalia di Chimerly, si trova sopra il solco osseo e limita il movimento dell'arteria vertebrale in questo luogo.

L'anomalia di Chimerly può portare allo sviluppo della sindrome dell'arteria vertebrale in due modi: per l'attivazione dei meccanismi perivascolari autonomico-irritativi di innervazione simpatica e per un ridotto apporto di sangue al bacino vertebro-basilare dovuto alla compressione meccanica dell'arteria vertebrale. I fattori che portano al fatto che l'anomalia Chimerly diventa clinicamente significativa sono aterosclerosi, danno della parete vascolare nella vasculite, spondiloartrosi cervicale, osteocondrosi del rachide cervicale, ipertensione arteriosa, presenza di altre malformazioni craniovertebrali, processo cicatriziale, lesione cerebrale traumatica con o trauma nell'area della giunzione craniovertebrale. Il quadro clinico della sindrome dell'arteria vertebrale nei pazienti con anomalia di Chimerli può essere causato da lesioni alla spalla, che provocano danni all'arteria vertebrale limitata dall'arco osseo attraverso il meccanismo del colpo di frusta..

Classificazione delle anomalie chimeriche

In neurologia, ci sono 2 tipi di anomalie di Chimerly. Il primo è caratterizzato dalla presenza di un arco osseo che collega il processo articolare dell'atlante con il suo arco posteriore. Nella seconda variante, l'anomalia di Chimerli è rappresentata da un arco osseo tra il processo articolare dell'atlante e il suo processo trasversale.

L'anomalia di Chimerly può essere unilaterale e può essere osservata su entrambi i lati della prima vertebra cervicale. Inoltre, l'anomalia di Chimerly può essere completa o incompleta. Un arco osseo anormale completo ha la forma di un semicerchio, un arco osseo incompleto è una crescita arcuata.

Sintomi dell'anomalia di Chimerly

Le manifestazioni cliniche che accompagnano l'anomalia di Chimerly sono dovute alla diminuzione del flusso sanguigno alle parti posteriori del cervello. Di conseguenza, i pazienti avvertono rumori nell'orecchio o in entrambe le orecchie (fischi, squilli, ronzii, sibili), "mosche" lampeggianti o "stelle" tremolanti davanti agli occhi, improvvisi e transitori oscuramenti negli occhi. Questi sintomi sono aggravati girando la testa. Poiché l'anomalia di Chimerly è accompagnata da una violazione dell'afflusso di sangue al cervelletto, si verificano vertigini e instabilità dell'andatura, che possono anche essere aggravati girando la testa. Sullo sfondo di una posizione scomoda della testa o di un'eccessiva estensione dei muscoli del collo con anomalia di Chimerli, i pazienti possono sperimentare attacchi di perdita di coscienza. Possibile insorgenza improvvisa di debolezza muscolare, che porta alla caduta del paziente senza perdita di coscienza.

Nei casi più gravi, l'anomalia di Chimerly può essere accompagnata da mal di testa, tremori delle braccia e delle gambe, nistagmo, ridotta coordinazione, ipestesia e / o debolezza muscolare di una parte del viso o del tronco, disturbi sensoriali e del movimento di una o più estremità. Si possono osservare transitori attacchi ischemici nel bacino vertebro-basilare. Una complicanza particolarmente grave della presenza dell'anomalia di Kimmerli è l'ictus ischemico.

Diagnosi dell'anomalia di Chimerly

Quando si tratta un paziente con sintomi di insufficienza circolatoria nel bacino vertebro-basilare del cervello, prima di tutto vengono eseguiti i raggi X del cranio e i raggi X della colonna vertebrale nel rachide cervicale. L'anomalia di Chimerli è generalmente visualizzata in modo abbastanza chiaro sulle radiografie laterali dell'area della giunzione craniovertebrale. In presenza di rumore dell'orecchio per escludere patologie otorinolaringoiatriche (neurite cocleare, otite media cronica, labirintite), potrebbe essere necessario consultare un otorinolaringoiatra, condurre audiometria e altri esami dell'udito. Viene inoltre eseguito uno studio dell'analizzatore vestibolare (vestibolometria, elettronistagmografia, stabilografia).

Poiché l'anomalia Chimerly identificata potrebbe non essere la causa della sindrome dell'arteria vertebrale, il neurologo deve escludere altre possibili cause di insufficienza vertebro-basilare. L'angiografia con mezzo di contrasto è in grado di rivelare trombosi, malformazione artero-venosa o aneurisma dei vasi cerebrali, compressione del vaso da parte di una formazione volumetrica (tumore, cisti o ascesso cerebrale). Per determinare quanto sia clinicamente significativa l'anomalia Chimerly, cioè il grado del suo effetto sulla circolazione sanguigna nel bacino vertebro-basilare, è possibile utilizzare una serie di studi emodinamici: ecografia dei vasi extracranici, sonografia Doppler transcranica, scansione duplex e angiografia a risonanza magnetica dei vasi cerebrali. Con il loro aiuto, in caso di anomalia di Chimerli, è possibile identificare la localizzazione della compressione dell'arteria vertebrale e la sua dipendenza dalla posizione della testa e del collo..

Chimerly anomalia trattamento

L'anomalia di Chimerli richiede un trattamento se sono presenti segni clinici ed emodinamici di disturbi circolatori nel bacino vertebro-basilare associati a questa particolare patologia. I pazienti che hanno l'anomalia di Chimerly devono prendere alcune precauzioni come parte di un regime protettivo. In caso di anomalia di Chimerli, devono essere evitati sforzi fisici forzati, brusche virate quasi limite della testa, cavalletti, capriole, attività sportive e giochi associati a colpi alla testa (lotta, calcio, ginnastica, ecc.). Quando si subisce un massaggio o una terapia manuale del rachide cervicale, il paziente deve avvertire il massaggiatore e il chiropratico che ha un'anomalia di Chimerly. Il deterioramento delle condizioni del paziente è motivo di cure mediche immediate..

Nella maggior parte dei casi, l'anomalia di Chimerli, che porta a manifestazioni cliniche di insufficienza vascolare, è soggetta a trattamento conservativo. Viene eseguita la terapia vascolare volta a migliorare il flusso sanguigno cerebrale (nicergolina, vinpocetina, vincamina, cinnarizina). Secondo le indicazioni, sotto il controllo di un coagulogramma, in caso di anomalia di Chimerli, vengono utilizzati farmaci che migliorano le proprietà realologiche del sangue (pentossifillina). La complessa terapia comprende anche antiossidanti, nootropi, neuroprotettori e farmaci metabolici (piracetam, preparati di ginkgo biloba, acido nicotinoil-gamma-amminobutirrico, meldonio).

L'anomalia di Chimerly oggi non è un'indicazione per il trattamento chirurgico. La necessità di un trattamento chirurgico può sorgere nel caso di un decorso scompensato della sindrome dell'arteria vertebrale, che porta a grave insufficienza circolatoria nel bacino vertebro-basilare in assenza di un sufficiente apporto di sangue collaterale. L'intervento per l'anomalia di Kimmerli consiste nel resecare l'arco anormale e mobilizzare l'arteria vertebrale. Nel periodo postoperatorio, i pazienti devono indossare un collare Shants per un periodo da 2 a 4 settimane.

Qual è l'anomalia di Kimmerle ed è una malattia

Anomalia di Kimmerly L'anomalia di Kimmerly è una malattia grave caratterizzata dal verificarsi di alterazioni patologiche nel rachide cervicale. Può essere diagnosticato da neoplasie - archi ossei anormali nella colonna vertebrale umana. Di solito, la malattia può essere determinata utilizzando la scansione a raggi X..

Il pericolo maggiore dell'anomalia è dovuto al possibile sviluppo di disturbi circolatori: gli archi interferiscono con il normale flusso sanguigno. Ciò influisce negativamente sullo stato del corpo, può causare deviazioni nelle sue determinate funzioni. Molto spesso, il processo patologico colpisce l'atlante: la prima vertebra cervicale.

Il meccanismo di sviluppo della malattia

Per capire come si sviluppa l'anomalia di Kimmerli, è necessario studiare in dettaglio la struttura della colonna vertebrale. Immagina molte vertebre che si trovano sullo stesso piano e formano un pilastro. Le arterie sinistra e destra si dipartono da esso in direzioni diverse, dopo di che entrano nella cavità delle vertebre cervicali. Dopo il suo passaggio, numerosi capillari ramificati riempiono il forame occipitale, dopodiché penetrano nella base del cranio.

Insieme ai processi, le arterie vertebrali formano il bacino vertebro-basilare - è responsabile della circolazione sanguigna e dell'afflusso di sangue nel cervelletto, nel midollo spinale e nel tronco cerebrale.

Queste numerose arterie si piegano anche attorno alla vertebra cervicale, dopodiché penetrano in un ampio solco osseo. Se un paziente ha un'anomalia di Kimmerli, un arco osseo appare su tale solco. Interferisce con il movimento normale e naturale.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'anomalia di Kimmerly è congenita. Con una diagnosi tempestiva e cure adeguate, la patologia praticamente non disturba il benessere del paziente. I cambiamenti negativi che si verificano sullo sfondo di questa deviazione possono essere innescati da alcune malattie concomitanti:

  • Vasculite
  • Conduttività insufficiente dei vasi sanguigni;
  • Ipertensione;
  • Osteocondrosi delle vertebre;
  • Trauma cranico;
  • Processo cicatriziale;
  • Grave lesione spinale.

Anomalia di Chimerli nei bambini

La regione craniovertebrale (CER), essendo una struttura mobile del rachide cervicale, è allo stesso tempo la sua area più vulnerabile. Le manifestazioni cliniche in caso di danno a KVO sono diverse. Nel processo patologico, l'arteria vertebrale e le sue formazioni nervose associate sono incluse al massimo, che costituiscono il principale nucleo patogenetico della malattia. Una delle anomalie più comuni del KVO è il bone jumper, descritto nel 1923 da H. Hayek

. Si trova tra il bordo posteriore del processo articolare dell'atlante e il bordo posteriore del suo arco e forma un'apertura attraverso la quale passano l'arteria vertebrale (PA) e il nervo occipitale. Questa patologia è stata descritta in modo più dettagliato nel 1930 da un medico ungherese
A. Kimmerle
, che ha attirato l'attenzione sul fatto che questo cambiamento può portare a disturbi della circolazione cerebrale e successivamente ha ricevuto il suo nome - Anomalia di Kimmerle (AK).

Sintomi

L'anomalia di Kimmerly non si manifesta sempre in alcun modo. Per questo motivo, le persone possono vivere tutta la loro vita e non sapere della loro malattia congenita. Se altri fattori negativi iniziano a influenzare il corpo umano, la persona può manifestare segni di una malattia simile. Appaiono a causa di una ridotta circolazione sanguigna nelle parti posteriori e basali del cervello. In quasi tutti i casi clinici, i segni di patologia nelle singole persone differiscono..

Nelle fasi iniziali, la malattia può essere diagnosticata da mal di testa, ipertensione, diminuzione dell'acuità visiva e altre anomalie. A causa dell'immagine sfocata, raramente è possibile diagnosticare l'anomalia di Kimmerli, di solito ai pazienti viene diagnosticata una deviazione nervosa: emicrania, VSD, tensione eccessiva. Per questo motivo, il paziente riceve il trattamento sbagliato per molto tempo, il che porta allo sviluppo di complicanze..

Le statistiche mostrano che il 20% dei casi di anomalia di Kimmerli viene diagnosticato in una fase già progressiva. È caratterizzato da cambiamenti cronici nel corpo, sviluppo di ischemia cerebrale, disturbi nel bacino vertebro-basilare. È possibile diagnosticare l'anomalia di Kimmerly già in stadi avanzati dalle seguenti manifestazioni:

  • Acufene persistente;
  • Irritabilità e nervosismo;
  • Stanchezza cronica e prestazioni ridotte;
  • Dolore alla parte posteriore della testa;
  • Frequenti attacchi di nausea e vomito;
  • Diminuzione della resistenza allo stress;
  • L'apparizione delle mosche davanti agli occhi;
  • Andatura traballante e incerta;
  • Aumento della pressione sanguigna;
  • Vertigini;
  • Allucinazioni visive;
  • Attacchi in caduta.

I pazienti nelle fasi iniziali della patologia si stancano molto più velocemente e affrontano l'emicrania cronica. Il più grande disagio è l'acufene, l'insonnia, le cadute di pressione. È molto importante distinguere tali deviazioni da altre anomalie neurologiche..

Classificazione dell'anomalia di Kimmerly: forme di patologia e grado delle sue manifestazioni patologiche

Il difetto in questione può essere classificato secondo diversi criteri:

Sulla base della localizzazione della crescita anormale:

  • Anomalia mediale. Il ponte patologico in questo caso articola il processo articolare della prima vertebra cervicale e del suo arco posteriore.
  • Anomalia laterale. Attraverso l'arco osseo, i processi trasversali e articolari dell'atlante sono collegati tra loro.

A seconda delle specifiche della struttura dell'anomalia:

  • Incompleto. L'arco patologico si presenta sotto forma di una sporgenza ossea.
  • Completare. Oltre all'arco aggiuntivo, l'anomalia contiene anche un legamento, che si ossifica dopo un po 'di tempo. Tutto ciò esercita una sovrappressione sull'arteria vertebrale. L'anomalia completa di Kimmerly ha manifestazioni più sorprendenti del precedente tipo di patologia. Inoltre, c'è una tendenza alla rapida progressione.

In base al numero di templi aggiuntivi:

  • Unilaterale. Colpisce un lato della vertebra cervicale. I sintomi sono più pronunciati qui sul lato in cui si trova il difetto. Ad esempio, il dolore può estendersi solo a metà della testa; il paziente può lamentare una congestione in un orecchio.
  • Bilaterale. Ci sono due ponti ossei che influenzano il funzionamento delle arterie vertebrali destra e sinistra.

In base ai sintomi, ci sono tre gradi di gravità dell'anomalia di Kimmerly:

  1. Primo grado. È caratterizzato dalla presenza di dolore regolarmente presente, che è completato da una perdita di forza e vertigini. Le sensazioni dolorose sono concentrate nella regione occipitale della testa. Possono essere somministrati nell'orecchio o negli occhi.
  2. Secondo grado. Le sensazioni dolorose sono integrate da nausea, vomito, ridotta coordinazione dei movimenti, tremori muscolari, intorpidimento degli arti superiori. I pazienti non dormono bene, spesso vengono gettati nel caldo o nel freddo. Lo stato mentale non è stabile: ci sono attacchi di ansia e paura. Fenomeni simili vengono registrati 3-5 volte l'anno..
  3. Terzo grado. I sintomi sopra descritti si fanno sentire almeno una volta al mese..

Diagnostica

Per diagnosticare l'anomalia di Kimmerli, è necessario sottoporsi a un esame diagnostico completo. È estremamente raro che un tale quadro clinico dello sviluppo della malattia costringa i medici a inviare il paziente alla ricerca necessaria. Se il mal di testa ti infastidisce continuamente, insisti per farti fare una radiografia del cranio e della colonna vertebrale. Sono questi test che nella maggior parte dei casi consentono di diagnosticare una tale deviazione. Se si soffre della comparsa di tinnito, il medico deve escludere la presenza di processi infiammatori nel condotto uditivo.

In questo caso, il paziente va per un consulto con un otorinolaringoiatra. Lo specialista conduce una serie di studi funzionali, dopo di che invia il paziente per la stabilografia e la vestibolometria. A causa del fatto che la patologia non causa la sindrome dell'arteria vertebrale, il medico deve condurre uno studio per determinare la causa di tale deviazione..

Le seguenti malattie possono provocare lo sviluppo di un'anomalia:

  • Trombosi;
  • Malformazione artero-venosa;
  • Aneurisma cerebrale.

Per determinare queste malattie, il paziente viene inviato per angiografia a contrasto.

Lo studio consente di determinare le deviazioni esistenti nel processo di circolazione sanguigna. Inoltre, il paziente deve sottoporsi a ecografia, risonanza magnetica, TC, scansione duplex. Solo con un approccio integrato sarai in grado di diagnosticare l'anomalia di Kimmerli in breve tempo e iniziare a trattarla in modo tempestivo..

Tipi di anomalia


L'anomalia di Kimmerle è un cambiamento patologico ad Atlanta. Inoltre, a seconda delle caratteristiche della deformità vertebrale, l'anomalia può essere completa o incompleta..
La medicina ufficiale non può dire le ragioni esatte di questa anomalia. Tuttavia, è noto che la causa può essere una malattia cronica della colonna vertebrale, come l'osteocondrosi..

Un'anomalia completa di Kimmerle si verifica quando il legamento che collega l'atlante al cranio si ossifica. Questa condizione è particolarmente grave e causa sintomi gravi che interferiscono con la piena vita del paziente..

L'anomalia incompleta di Kimmerle non causa sintomi così gravi, ma richiede anche un monitoraggio e un trattamento costanti..

Ma l'anomalia acquisita è una malattia più grave..

Questa condizione richiederà un trattamento più serio. Ciò richiederà un monitoraggio costante della progressione della malattia, dei suoi sintomi e dell'adeguatezza di un particolare metodo di trattamento..

In alcuni casi, i disturbi neurologici si sviluppano a seguito di una grave anomalia di Kimmerle. Sorgono a causa del costante disturbo dell'afflusso di sangue al cervello a causa di un'arteria schiacciata nel midollo spinale. Questa condizione provoca sintomi aggiuntivi che possono portare a conseguenze molto gravi..

Pericolo di patologia

L'anomalia di Kimmerli è una grave condizione medica che causa disturbi circolatori nel midollo spinale e nel cervello. Si sviluppa a causa della compressione dei vasi sanguigni da parte del tessuto osseo. Uno sforzo fisico frequente e pesante, aumento della pressione sanguigna, stress e molto altro possono provocare un'esacerbazione dei segni di patologia. Per questo motivo, alcuni tessuti non ricevono abbastanza sangue ossigenato. In questo contesto, si sviluppa l'ipossia cerebrale: la funzionalità di molti sistemi viene interrotta.


A causa della mancanza di una quantità sufficiente di nutrienti, anche le radici spinali iniziano a cambiare la loro capacità lavorativa, provocando lo sviluppo di disturbi neurologici. Il pericolo maggiore dell'anomalia di Kimmerly è per il sistema cardiovascolare. La mancanza di un trattamento adeguato causa complicazioni estremamente pericolose, tra cui ictus e infarto. Il pericolo maggiore dell'anomalia di Kimmerly è:

  • Per le persone con una predisposizione genetica;
  • Per le persone che soffrono di osteocondrosi.

Metodi di trattamento


L'anomalia di Kimmerle richiede un trattamento speciale solo se sono stati riscontrati segni di insufficiente afflusso di sangue.

Per ripristinare l'afflusso di sangue, di regola, sono necessari solo massaggi e farmaci.

Inoltre, i medici raccomandano di ridurre il carico sulla colonna vertebrale, in particolare sul rachide cervicale..

È anche molto importante evitare l'esercizio fisico e un'attività fisica intensa, a seguito della quale possono verificarsi lesioni spinali. Questi esercizi includono supporti per la testa, capriole, bruschi giri della testa e altri movimenti pericolosi in questo caso. Pertanto, si consiglia di evitare sport di contatto, ginnastica e giochi sportivi..

La chirurgia per il trattamento dell'anomalia di Kimmerle viene utilizzata estremamente raramente, ma in alcuni casi non può essere eseguita senza di essa. Inoltre, solo un intervento chirurgico può alleviare completamente il paziente dall'anomalia di Kimmerle. Pertanto, se i sintomi della malattia si manifestano in modo molto forte e interferiscono con una vita piena, così come se altri metodi di trattamento non aiutano a far fronte ai sintomi esistenti, la chirurgia può essere l'unica via d'uscita..

In altri casi, il massaggio e la terapia manuale dovranno aiutare i pazienti. È molto importante chiedere aiuto solo a specialisti altamente qualificati..

Il chiropratico o massaggiatore che effettuerà il trattamento deve essere consapevole che il paziente presenta un'anomalia di Kimmerle. Queste procedure devono essere prescritte solo dal medico curante..

Può anche prescrivere un corso di esercizi speciali per il rachide cervicale, che aiuteranno a migliorare la circolazione sanguigna nel cervello, oltre ad alleviare i sintomi spiacevoli associati alla malattia..

Se le condizioni del paziente peggiorano e i sintomi della malattia si intensificano, è necessario interrompere immediatamente l'esercizio e consultare un medico.


L'anomalia di Kimmerle porta molto spesso a insufficienza vascolare, che è il suo sintomo principale. Pertanto, è molto importante iniziare a trattare questa condizione. Per questo, di regola, vengono utilizzati metodi conservativi..

Per migliorare la circolazione sanguigna nel cervello, viene utilizzata la terapia vascolare, che include Cavinton, Cinnarizine, Sermion e Devinkan.

Inoltre, vengono utilizzati anche farmaci che migliorano le proprietà reali del sangue. Può essere pentossifillina o trental. Tuttavia, questi farmaci possono essere prescritti solo sotto il controllo di un coagulogramma e se sono realmente necessari.

Anche farmaci metabolici, antiossidanti, neuroprotettori e nootropi vengono utilizzati per la terapia farmacologica complessa..

È molto importante che i pazienti comprendano che tutti i metodi di trattamento, ad eccezione della chirurgia, possono solo alleviare i sintomi, ma non correggono l'anomalia di Kimmerle. Pertanto, devono essere molto attenti alla loro salute e, se sorgono nuovi sintomi o quelli vecchi peggiorano, consultare immediatamente un medico..

Prevenzione

L'anomalia di Kimmerli è una patologia congenita, il cui sviluppo non può essere prevenuto. Tuttavia, per ridurre il rischio di sviluppare gravi complicazioni, le persone devono aderire a una serie di raccomandazioni preventive. Questi includono:

  • Alimentazione corretta ed equilibrata;
  • Bere molti liquidi;
  • Attività fisica complessa;
  • Trattamenti fisioterapici regolari;
  • Corretto sollevamento pesi;
  • Organizzazione di un regime di lavoro sicuro;
  • Distribuzione uniforme dei pesi.

Va tenuto presente che gli sport non sono controindicati per questa malattia. Tuttavia, prima di andare a qualsiasi sezione sportiva, è imperativo consultare il proprio medico..

Cerca di evitare curve strette e carichi, è vietato sollevare pesi e metterli sul collo. Ignorare i consigli può portare a conseguenze negative.

Descrizione dettagliata dell'anomalia di Kimmerly

Anomalia di Kimmerly L'anomalia di Kimmerly è una malattia grave caratterizzata dal verificarsi di alterazioni patologiche nel rachide cervicale. Può essere diagnosticato da neoplasie - archi ossei anormali nella colonna vertebrale umana. Di solito, la malattia può essere determinata utilizzando la scansione a raggi X..

Il pericolo maggiore dell'anomalia è dovuto al possibile sviluppo di disturbi circolatori: gli archi interferiscono con il normale flusso sanguigno. Ciò influisce negativamente sullo stato del corpo, può causare deviazioni nelle sue determinate funzioni. Molto spesso, il processo patologico colpisce l'atlante: la prima vertebra cervicale.

Il meccanismo di sviluppo della malattia

Per capire come si sviluppa l'anomalia di Kimmerli, è necessario studiare in dettaglio la struttura della colonna vertebrale. Immagina molte vertebre che si trovano sullo stesso piano e formano un pilastro. Le arterie sinistra e destra si dipartono da esso in direzioni diverse, dopo di che entrano nella cavità delle vertebre cervicali. Dopo il suo passaggio, numerosi capillari ramificati riempiono il forame occipitale, dopodiché penetrano nella base del cranio.

Queste numerose arterie si piegano anche attorno alla vertebra cervicale, dopodiché penetrano in un ampio solco osseo. Se un paziente ha un'anomalia di Kimmerli, un arco osseo appare su tale solco. Interferisce con il movimento normale e naturale.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'anomalia di Kimmerly è congenita. Con una diagnosi tempestiva e cure adeguate, la patologia praticamente non disturba il benessere del paziente. I cambiamenti negativi che si verificano sullo sfondo di questa deviazione possono essere innescati da alcune malattie concomitanti:

  • Vasculite
  • Conduttività insufficiente dei vasi sanguigni;
  • Ipertensione;
  • Osteocondrosi delle vertebre;
  • Trauma cranico;
  • Processo cicatriziale;
  • Grave lesione spinale.

Sintomi

L'anomalia di Kimmerly non si manifesta sempre in alcun modo. Per questo motivo, le persone possono vivere tutta la loro vita e non sapere della loro malattia congenita. Se altri fattori negativi iniziano a influenzare il corpo umano, la persona può manifestare segni di una malattia simile. Appaiono a causa di una ridotta circolazione sanguigna nelle parti posteriori e basali del cervello. In quasi tutti i casi clinici, i segni di patologia nelle singole persone differiscono..

Nelle fasi iniziali, la malattia può essere diagnosticata da mal di testa, ipertensione, diminuzione dell'acuità visiva e altre anomalie. A causa dell'immagine sfocata, raramente è possibile diagnosticare l'anomalia di Kimmerli, di solito ai pazienti viene diagnosticata una deviazione nervosa: emicrania, VSD, tensione eccessiva. Per questo motivo, il paziente riceve il trattamento sbagliato per molto tempo, il che porta allo sviluppo di complicanze..

Le statistiche mostrano che il 20% dei casi di anomalia di Kimmerli viene diagnosticato in una fase già progressiva. È caratterizzato da cambiamenti cronici nel corpo, sviluppo di ischemia cerebrale, disturbi nel bacino vertebro-basilare. È possibile diagnosticare l'anomalia di Kimmerly già in stadi avanzati dalle seguenti manifestazioni:

  • Acufene persistente;
  • Irritabilità e nervosismo;
  • Stanchezza cronica e prestazioni ridotte;
  • Dolore alla parte posteriore della testa;
  • Frequenti attacchi di nausea e vomito;
  • Diminuzione della resistenza allo stress;
  • L'apparizione delle mosche davanti agli occhi;
  • Andatura traballante e incerta;
  • Aumento della pressione sanguigna;
  • Vertigini;
  • Allucinazioni visive;
  • Attacchi in caduta.

I pazienti nelle fasi iniziali della patologia si stancano molto più velocemente e affrontano l'emicrania cronica. Il più grande disagio è l'acufene, l'insonnia, le cadute di pressione. È molto importante distinguere tali deviazioni da altre anomalie neurologiche..

Diagnostica

Per diagnosticare l'anomalia di Kimmerli, è necessario sottoporsi a un esame diagnostico completo. È estremamente raro che un tale quadro clinico dello sviluppo della malattia costringa i medici a inviare il paziente alla ricerca necessaria. Se il mal di testa ti infastidisce continuamente, insisti per farti fare una radiografia del cranio e della colonna vertebrale. Sono questi test che nella maggior parte dei casi consentono di diagnosticare una tale deviazione. Se si soffre della comparsa di tinnito, il medico deve escludere la presenza di processi infiammatori nel condotto uditivo.

In questo caso, il paziente va per un consulto con un otorinolaringoiatra. Lo specialista conduce una serie di studi funzionali, dopo di che invia il paziente per la stabilografia e la vestibolometria. A causa del fatto che la patologia non causa la sindrome dell'arteria vertebrale, il medico deve condurre uno studio per determinare la causa di tale deviazione..

Le seguenti malattie possono provocare lo sviluppo di un'anomalia:

  • Trombosi;
  • Malformazione artero-venosa;
  • Aneurisma cerebrale.

Lo studio consente di determinare le deviazioni esistenti nel processo di circolazione sanguigna. Inoltre, il paziente deve sottoporsi a ecografia, risonanza magnetica, TC, scansione duplex. Solo con un approccio integrato sarai in grado di diagnosticare l'anomalia di Kimmerli in breve tempo e iniziare a trattarla in modo tempestivo..

Metodi di trattamento

La forma congenita dell'anomalia di Kimmerli è molto meno scomoda di quella acquisita. Molte persone si trovano ad affrontare la manifestazione costante di tutti i sintomi di questa patologia, ma per molto tempo non riescono a trovare la causa di tale deviazione. non tutti i medici sono in grado di diagnosticare per tempo un'anomalia e prescrivere un trattamento efficace e completo. I pazienti devono affrontare conseguenze negative a causa di un trattamento improprio.

Per far fronte alle manifestazioni iniziali di questa patologia, consentono esercizi regolari di ginnastica medica. Esercizi speciali aiutano a ripristinare il flusso sanguigno, allungano i muscoli nella regione suboccipitale, in modo che la circolazione sanguigna venga ripristinata. Questo ha un effetto positivo sulla postura, la pressione sull'arteria vertebrale diminuisce.

Il massaggio migliorerà la circolazione sanguigna al cervello e al midollo spinale. È importante che venga eseguito da uno specialista qualificato in un centro medico. Il movimento corretto aiuta a ridurre la sindrome del dolore e migliora anche significativamente il benessere. Tieni presente che tali procedure dovrebbero essere regolari ed eseguite in modo complesso.

Terapia tradizionale

Se le manifestazioni dell'anomalia di Kimmerli danno a una persona un grave disagio, deve consultare un medico per prescrivere il regime di trattamento più efficace. La massima efficienza è dimostrata dalla combinazione di farmaci, massaggi e terapia fisica. Se la patologia viene avviata a fasi gravi, viene eseguito l'intervento chirurgico.

Per il trattamento farmacologico vengono utilizzati farmaci che possono alleviare una persona dai sintomi di una patologia in via di sviluppo. Tale terapia contribuisce a un rapido miglioramento del benessere, migliora significativamente la qualità della vita del paziente. È meglio se la terapia farmacologica è combinata con la terapia fisica. I farmaci più efficaci includono:

    Trental, pentossifillina: migliora le proprietà del sangue;

Di solito è prescritto per la sindrome dell'arteria vertebrale. Questa è una normale operazione per i medici, è completamente sicura. La durata della riabilitazione dopo tale intervento è di 2-4 settimane, durante le quali il paziente deve indossare uno speciale collare Shants.

Ricette popolari

È impossibile curare completamente l'anomalia di Kimmerly: è una malattia cronica congenita. Tuttavia, con un approccio integrato, sarai in grado di prevenire lo sviluppo di complicazioni. Tieni presente che la medicina tradizionale non è una panacea; prima di utilizzare tali ricette, è meglio consultare il proprio medico. Le seguenti ricette vengono utilizzate più spesso:

  • Versare 1 cucchiaio di celidonia con un bicchiere di acqua bollente e lasciare in infusione per circa 20-30 minuti. Trascorso questo tempo, filtra il medicinale, prendi 2 cucchiai dell'infusione finita 3 volte al giorno. La durata di tale trattamento dovrebbe lasciare da qualche parte 3-4 settimane.
  • Mescola mezzo chilo di mirtilli rossi con la stessa quantità di miele e aggiungi 140 grammi di rafano lì. Macina tutti gli ingredienti in un frullatore, poi trasferiscili in un contenitore di vetro e lasciali in frigorifero per diverse ore. Prendi un cucchiaio dopo ogni pasto.

Pericolo di patologia

L'anomalia di Kimmerli è una grave condizione medica che causa disturbi circolatori nel midollo spinale e nel cervello. Si sviluppa a causa della compressione dei vasi sanguigni da parte del tessuto osseo. Uno sforzo fisico frequente e pesante, aumento della pressione sanguigna, stress e molto altro possono provocare un'esacerbazione dei segni di patologia. Per questo motivo, alcuni tessuti non ricevono abbastanza sangue ossigenato. In questo contesto, si sviluppa l'ipossia cerebrale: la funzionalità di molti sistemi viene interrotta.

A causa della mancanza di una quantità sufficiente di nutrienti, anche le radici spinali iniziano a cambiare la loro capacità lavorativa, provocando lo sviluppo di disturbi neurologici. Il pericolo maggiore dell'anomalia di Kimmerly è per il sistema cardiovascolare. La mancanza di un trattamento adeguato causa complicazioni estremamente pericolose, tra cui ictus e infarto. Il pericolo maggiore dell'anomalia di Kimmerly è:

  • Per le persone con una predisposizione genetica;
  • Per le persone che soffrono di osteocondrosi.

Prevenzione

L'anomalia di Kimmerli è una patologia congenita, il cui sviluppo non può essere prevenuto. Tuttavia, per ridurre il rischio di sviluppare gravi complicazioni, le persone devono aderire a una serie di raccomandazioni preventive. Questi includono:

  • Alimentazione corretta ed equilibrata;
  • Bere molti liquidi;
  • Attività fisica complessa;
  • Trattamenti fisioterapici regolari;
  • Corretto sollevamento pesi;
  • Organizzazione di un regime di lavoro sicuro;
  • Distribuzione uniforme dei pesi.

Va tenuto presente che gli sport non sono controindicati per questa malattia. Tuttavia, prima di andare a qualsiasi sezione sportiva, è imperativo consultare il proprio medico..

Cerca di evitare curve strette e carichi, è vietato sollevare pesi e metterli sul collo. Ignorare i consigli può portare a conseguenze negative.


Articolo Successivo
Decodifica dell'ecocardiografia del cuore