Tempo di tromboplastina parziale attivata (APTT)


Il tempo di tromboplastina parziale attivata è il valore basale del coagulogramma, che determina il tempo di formazione del coagulo sanguigno. L'APTT è necessario per controllare il processo di coagulazione (generale e interno) e in combinazione con il tempo di protrombina (PTT) è un importante indicatore diagnostico.

Un rinvio per l'analisi dell'APTT può essere fornito sia da un medico di base (terapista) che da uno specialista ristretto (ginecologo, ostetrico, ematologo, flebologo, cardiologo, chirurgo, anestesista).

Il policlinico Otradnoe offre un comodo sistema per sostenere i test per i residenti del distretto amministrativo nord-orientale. Alla vostra visita di servizio degli operatori sanitari a domicilio, invio automatico dei risultati via e-mail.

APTT - che cos'è?

Il test APTT è un test medico che simula la coagulazione del sangue per valutare la presenza e il livello di fattori di coagulazione, anticoagulanti e inibitori. Per questo, un campione ottenuto dal sangue venoso viene ripulito dalle piastrine ed esposto a un reagente caolino-cefalina per attivare i principali componenti attivi del sistema di coagulazione. È sufficiente processare il materiale così preparato con una piccola quantità di cloruro di sodio per vedere le prestazioni dei componenti attivi e fare una diagnosi preliminare.

Il metodo richiede un'esecuzione attenta e coerente delle azioni ed è molto importante per la medicina moderna:

  • è uno strumento diagnostico universale per l'emofilia e altri disturbi del sistema di coagulazione del sangue (malattia di von Willebrand, sindrome di Hagemann, sindromi DIC e AF);
  • viene utilizzato per monitorare le condizioni dei pazienti sottoposti a terapia con eparina e irudina;
  • consente di determinare le cause e le tattiche di trattamento dell'infarto miocardico;
  • monitora lo stato di emostasi nelle donne in gravidanza e aiuta a diagnosticare la causa di aborti spontanei e infertilità;
  • è un test obbligatorio in preparazione all'intervento.

RIFERIMENTO! La sindrome DIC ha 2 fasi di sviluppo: in primo luogo, i coaguli di sangue iniziano a formarsi nel letto vascolare (il processo di ipercoagulazione), dopo di che si sviluppa lo stadio anticoagulante, quando il sangue cessa di coagulare.

La CID è difficile da gestire e può essere un ostacolo se vuoi avere figli.

Indicatore di tasso APTT

L'indicatore APTT viene misurato in secondi. I valori di riferimento per ogni laboratorio possono differire leggermente (tenendo conto della calibrazione delle apparecchiature e della scelta dei reagenti), ma nella maggior parte dei casi i medici si attengono ai limiti estremi compresi tra 21 e 39 secondi.

Norma e decodifica di APTT

Il valore, di regola, è incluso nella composizione degli indicatori dell'emostasiogramma, pertanto la valutazione finale deve essere eseguita in combinazione (ad esempio, con MFI). Se altri partecipanti al coagulogramma deviano dalla norma, il livello APTT può deviare del 30-40%.

Tuttavia, il tempo di coagulazione ha anche una decodifica indipendente:

  • se l'indicatore APTT supera la soglia superiore della norma, si verifica uno stato di ipocoagulazione, quando il sangue si coagula molto lentamente o non si coagula affatto;
  • APTT basso è un sintomo di ipercoagulabilità quando il sistema di coagulazione funziona troppo attivamente, il che può portare al rischio di trombosi e tromboembolismo.

Determinazione dell'APTT durante la gravidanza

Il tasso di APTT nelle donne durante la gravidanza merita un'attenzione particolare. Il cambiamento del background ormonale e la formazione di un ulteriore cerchio di circolazione sanguigna (per un bambino) costringe il sistema emostatico a reagire modificando i valori dell'emostasiogramma. Il livello di fibrinogeno aumenta, provocando automaticamente una riduzione del tempo di tromboplastina attivata. Pertanto, il tasso di APTT nelle donne in gravidanza può essere ridotto al limite di 14-20 secondi. L'intervallo consentito è ridotto a 5-6 punti (rispetto a 10-17 per le persone comuni), pertanto è necessario un monitoraggio costante e attento della situazione:

  • La riduzione dell'APTT a 20 secondi può causare sanguinamento uterino.

Con una gravidanza in via di sviluppo normale, si consiglia un test APTT ogni trimestre. Per le donne a rischio, l'ostetrica prescrive un monitoraggio aggiuntivo non programmato. Il ruolo di un fattore di rischio può essere svolto da:

  • eredità;
  • la presenza di patologie cardiovascolari (inclusa l'ipertensione);
  • ipertonicità dell'utero;
  • tossicosi tardiva della gravidanza (gestosi);
  • aumento delle proteine ​​nelle urine.

Cause di APTT aumentato o diminuito

L'APTT al di sopra del normale si verifica a causa della mancanza di fattori di coagulazione del plasma o di un basso livello di proteina fibrinogena. Ciò può essere dovuto a:

  • carenza di vitamina K (un importante partecipante alla sintesi della protrombina);
  • mancanza di precallikreina (proteasi specifiche che catalizzano la sintesi delle chinine - partecipanti al processo infiammatorio, che aumentano la produzione di fattori di coagulazione);
  • danno al fegato (il sito principale della sintesi della protrombina);
  • alti livelli di anticorpi contro il lupus (agiscono come forti anticoagulanti, interrompendo il naturale processo di coagulazione);
  • prendendo farmaci con eparina;
  • effetto aggiuntivo sul corpo di sostanze biologicamente attive che rallentano la polimerizzazione delle formazioni proteiche nel sistema di coagulazione (peptidi del mieloma, prodotti di degradazione del fibrinogeno);
  • grandi trasfusioni di volume di sangue;
  • glomerulonefrite cronica;
  • malattie del tessuto connettivo;
  • malattia di von Willebrand e sindrome di Hagemann (deficit geneticamente determinato del fattore plasmatico);
  • Sindrome della coagulazione intravascolare disseminata (APTT è elevata in 2-3 stadi della malattia) e sindromi antifosfolipidiche.

Le ragioni per l'indicatore APTT al di sotto del normale sono molto meno. Di norma, si tratta dell'attivazione del meccanismo interno di coagulazione quando viene superato il livello di alcuni fattori della coagulazione o quando viene aumentata la loro resistenza a una specifica proteina C. Inoltre, nella fase iniziale (ipercoagulabile) della CID o in seguito all'assunzione di farmaci ormonali può svilupparsi una maggiore formazione di trombi.

Preparare il corpo per l'analisi

Il test APTT può essere distorto dall'influenza di fattori di terze parti: assunzione di farmaci di azione specifica (anticoagulanti) e aspecifica (alcuni antibiotici e farmaci antiepilettici), ingestione di tromboplastina con grave trauma alla vena, ecc..

Per eliminare la possibilità di errore, è necessario attenersi chiaramente alle raccomandazioni durante la preparazione per la procedura di raccolta del sangue:

  • interrompere l'assunzione di farmaci in 1-2 settimane (la raccomandazione del medico curante è obbligatoria, soprattutto se l'annullamento del farmaco è impossibile);
  • 1 settimana prima della procedura, regola la tua dieta (rinuncia all'alcol, al caffè, ai piatti esotici e insoliti per il tuo stile di vita);
  • limitare l'attività fisica il giorno prima del prelievo di sangue;
  • cerca di non fumare il giorno del test;
  • mezz'ora prima della procedura, puoi bere un bicchiere d'acqua.

ATTENZIONE! Durante il periodo delle mestruazioni, i cambiamenti nel background ormonale influenzano gli indicatori dell'emostasi, pertanto, per l'accuratezza dello studio, si consiglia alle donne di scegliere una data per l'analisi al di fuori di questo periodo

APTT nel sangue: che cos'è, le cause di bassi e alti, norme nel coagulogramma

© Autore: Z. Nelli Vladimirovna, dottore in diagnostica di laboratorio, Istituto di ricerca di transfusiologia e biotecnologia medica, in particolare per SosudInfo.ru (sugli autori)

APTT (tempo di tromboplastina parziale attivata) è uno degli indicatori di base di un coagulogramma che valuta l'efficacia della via di coagulazione del sangue interna. Scoperta a metà del secolo scorso (1953), un'analisi comoda e facile da eseguire, prese rapidamente un posto degno tra gli altri studi di laboratorio, che mantiene saldamente fino ad oggi. Questa popolarità dell'indicatore è spiegata dalla capacità dell'APTT di agire come un test indicativo indipendente utilizzato nelle analisi di screening del sistema emostatico..

Quando si studia il funzionamento del sistema di emocoagulazione, il tempo di tromboplastina parziale attivata è spesso associato a un altro importante test di laboratorio - PTT (tempo di protrombina), che esamina la via esterna di attivazione.

Nei libri di riferimento sulla diagnostica clinica di laboratorio, APTT può essere trovato con altri nomi: APTT (tempo di tromboplastina parziale attivata) e tempo di cefalina-caolino. Tuttavia, ciò non cambia l'essenza dell'analisi..

APTT e la sua tariffa

I valori del parametro di base del coagulogramma chiamato APTT dipendono dalla concentrazione dei fattori plasmatici (II, V, VIII, IX, X, XI, XII e fibrinogeno). L'indicatore è determinato nel plasma, impoverito di piastrine (piastrine), utilizzando caolino (attivatore), cefalina (fosfolipide) e cloruro di calcio, dove quest'ultimo neutralizza il precedente effetto anticoagulante (creato da Na citrato). TF (fattore di tessuto) non è utilizzato in questo test di laboratorio, da cui il nome "parziale" o "parziale".

Il tempo di coagulazione del sangue è l'APTT, cioè questo indicatore permette di calcolare il tempo di formazione del coagulo di sangue dopo l'aggiunta del reagente cefalina-caolino e CaCl al plasma prelevato con un anticoagulante e quindi privato delle piastrine2..

APTT è misurato in secondi. In diverse fonti, puoi trovare i confini della norma, che differiscono l'uno dall'altro. Questo perché ogni CDL ha i propri parametri di riferimento, quindi l'affermazione che la norma è 28-40 o 25-39 secondi non sarà del tutto vera..

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, i medici aderiscono a valori entro 24-35 secondi, un accorciamento del tempo di formazione del coagulo (indicatore - diminuito) di oltre 5 secondi (19, 18, 17... sec) a tale velocità, suggerisce già che il sistema di coagulazione interno attivato e la coagulazione del sangue si verifica più rapidamente del previsto (ipercoagulazione). E l'allungamento fino a 40 s (con valori di riferimento di 24-35 secondi, l'indicatore è aumentato), ovviamente, sarà percepito come ipocoagulazione, quando il sangue coagula più lentamente del necessario.

Segni di ipocoagulazione compaiono nei casi in cui vi è un contenuto ridotto di fattori plasmatici II, V, VIII, IX, X, XI, XII o fibrinogeno, che si verifica nei seguenti casi:

  • Lesioni del parenchima epatico (il fegato è il sito di formazione di fattori di coagulazione dipendenti da K);
  • Carenza di vitamina K, che richiede la biosintesi di molti fattori);
  • La presenza di eparina nel sangue;
  • La presenza di un lupus anticoagulante;
  • La presenza di sostanze biologiche patologiche che ritardano la polimerizzazione dei monomeri di fibrina (PDP - prodotti di degradazione della fibrina, proteine ​​del mieloma).

Tuttavia, quando si parla di valori APTT bassi e alti, si dovrebbe anche tenere presente il seguente punto:

  1. Se il tempo di coagulazione è allungato (ci vorrà più tempo per formare un coagulo), stiamo parlando di un valore APTT aumentato;
  2. Se il tempo per l'intero lavoro dei fattori è ridotto (sono troppo attivi), si considera che l'indicatore sia ridotto.

Pertanto, un alto tasso di APTT avverte del rischio di sanguinamento anche per il minimo motivo e un livello basso segnala la possibilità di trombosi e tromboembolismo, pertanto, il tempo di tromboplastina parziale attivato, insieme ad altri parametri del coagulogramma, è di grande importanza..

APTT durante la gravidanza: ogni trimestre per l'analisi

La nomina di un coagulogramma durante la gravidanza (ogni 3 mesi) e un interesse speciale per i suoi indicatori sono spiegati dalle circostanze in cui si verificano determinati cambiamenti nel corpo di una donna in attesa della nascita di un nuovo uomo, progettati per proteggere il futuro parto dalle complicazioni:

  • Lo sfondo ormonale sta cambiando;
  • Si forma un ulteriore circolo di circolazione sanguigna, fornendo nutrimento e respirazione al bambino (circolo uteroplacentare);
  • Un organismo che ha “percepito” i cambiamenti e per questo sta già “pianificando” la perdita di una certa quantità di sangue, comincia ad adattarsi per unirsi al lavoro al momento giusto e “non pompare” (qui il ruolo principale spetta al sistema emostatico).

Durante la gravidanza, lo stato patologico del sistema di coagulazione del sangue minaccia quasi sempre di gravi complicazioni, pertanto, gli indicatori dell'emostasiogramma (e, ovviamente, l'APTT) ricevono la massima attenzione. Nelle donne in gravidanza, il fibrinogeno inizia a crescere, raggiungendo 6,0 g / l (ma di più è inaccettabile!) E si accorcia il tempo di tromboplastina parziale attivata, che assume valori diversi rispetto alle donne che si trovano al di fuori di questo stato.

Il tasso di APTT durante la gravidanza, secondo varie fonti, può variare da 14 a 18 secondi o essere compreso tra 17 e 20 secondi, che dipende dai valori di riferimento utilizzati da un particolare CDL. Tuttavia, in ogni caso, il divario tra i limiti superiore e inferiore della norma è molto ridotto..

Un valore ridotto dell'indicatore (accorciamento dell'APTT) indica sangue denso e possibile sviluppo di trombosi, il cui grado di rischio durante la gravidanza aumenta notevolmente rispetto al rischio per le donne non gravide. La trombosi può verificarsi in qualsiasi luogo e organo, ma in questa situazione è più pericolosa se colpisce i vasi della placenta e provoca il suo distacco prematuro.

Anche l'allungamento del tempo di formazione del coagulo (APTT - aumentato) rispetto alla norma non è di buon auspicio. Il sangue diluito minaccia lo sviluppo del sanguinamento uterino, che rappresenta un pericolo non solo per la vita del bambino, ma anche per la vita della donna stessa.

Lo "strappo" nel sistema emostatico lascia sempre il rischio di sviluppare la sindrome più pericolosa della coagulazione intravascolare disseminata (DIC), la cui prima fase è caratterizzata da un aumento della formazione di coaguli (ipercoagulazione), e la seconda e la terza, al contrario, sono caratterizzate da una bassa coagulazione del sangue, che ha iniziato ad essere minacciata da una massiccia perdita di sangue.

DIC - sindrome - un processo patologico scarsamente controllato, che oggi è considerato uno dei principali e pericolosi "nemici" nella pratica ostetrica.

Un emostasiogramma in modo pianificato (una volta ogni trimestre) viene prescritto se una donna non ha problemi associati alle sue condizioni e il medico non trova un motivo per controllare il sistema di emostasi più spesso. Nei casi in cui una donna ha una storia di aborti spontanei e nati morti e la gravidanza in corso procede con evidenti segni di preeclampsia (ipertensione, proteinuria, edema) o c'è il rischio di interruzione spontanea (l'utero è "tonico"), di regola, un invito a esame non programmato.

Basso - breve tempo, alto - esteso

Un livello basso (o ridotto) del tempo di tromboplastina parziale attivata (tempi di coagulazione e coagulazione del sangue ridotti) indica che il sangue del paziente si coagula troppo rapidamente (ipercoagulabilità).

Segni di ipercoagulabilità possono essere osservati nei processi patologici che si formano a seguito di un aumento dei coaguli di sangue:

  • Stadio I (e solo il primo!) Di coagulazione intravascolare disseminata (sindrome DIC);
  • Tromboembolia di varia localizzazione (cuore, polmoni, midollo spinale e cervello, reni, ecc.), Trombosi (gli arti inferiori sono più spesso colpiti, durante la gravidanza - trombosi dei vasi placentari, che porta al suo distacco, che minaccia la morte fetale intrauterina).

Tuttavia, un risultato APTT basso può manifestarsi non solo a causa della malattia del paziente. Tutta la colpa può essere altri fattori che a volte sono abbastanza difficili da aggirare, ad esempio, entrare nel campione di tromboplastina tissutale quando il tessuto è danneggiato al momento della venipuntura, quindi non è necessario "tormentare" troppo la vena se non è possibile eseguire subito un esame del sangue.

Si osserva un livello elevato (tempo di formazione del coagulo prolungato) del tempo di tromboplastina parziale attivata in condizioni che interrompono la biosintesi di fattori e altri processi patologici che influenzano il funzionamento del sistema emostatico. Questi includono:

  1. Emofilia di tutti i tipi: A (carenza di globulina antiemofila - FVIII), B (carenza di fattore di Natale - IX), C - carenza di fattore XI);
  2. La presenza di fattori che inibiscono i processi di coagulazione (emofilia inibitoria);
  3. Malattia di Hageman (difetto) (carenza di fattore XII);
  4. Malattia di Von Willebrand;
  5. II e III stadi della sindrome DIC;
  6. Trattamento con eparine ad alto peso molecolare;
  7. Grave danno al parenchima epatico;
  8. APS (sindrome da antifosfolipidi).

Simile a un valore APTT basso, con l'intervento di errori tecnici, si può ottenere un risultato elevato di tempo di tromboplastina parziale attivata. Ciò accade se il volume dell'anticoagulante nella provetta non corrisponde a un alto valore di ematocrito o se è stata prelevata una quantità insufficiente di sangue in un vacutainer (speciale provetta monouso).

Quando il sistema è controllato

Il coagulogramma non è considerato un raro test di laboratorio. L'analisi del funzionamento del sistema emostatico è di interesse per gli specialisti in vari campi. Poiché la formazione di coaguli di sangue o il diradamento del sangue è un comune "mal di testa" di tutti i professionisti medici, in diverse situazioni vengono prescritti esami che controllano il funzionamento del sistema di coagulazione, anticoagulazione e fibrinolisi:

  • Screening dello stato del sistema emostatico in individui che sono ancora classificati come un gruppo sano, ma sono inclini a disturbi da questo lato;
  • Patologia chiarita del sistema di coagulazione;
  • Monitorare il funzionamento del sistema di emocoagulazione durante l'assunzione di determinati farmaci, durante la gravidanza e in altri casi che possono portare a violazioni in quest'area;
  • Calcolo della dose di eparine ad alto peso molecolare (HMWH) e controllo sulla terapia con anticoagulanti diretti;
  • Diagnosi della sindrome DIC;
  • Sospetta emofilia A (fattore VIII) o B (fattore IX);
  • APS (sindrome da antifosfolipidi).

È ovvio che il tempo di tromboplastina parziale attivata, come un esame del sangue, viene utilizzato anche tra gli altri test di un emostasiogramma, perché APTT è uno dei suoi principali indicatori..

APTT elevato - cosa significa?

APTT è un tempo di tromboplastina parziale attivato. Questo indicatore viene sempre misurato quando si esegue un coagulogramma del sangue, poiché fornisce una valutazione del suo sistema di coagulazione. Questo test è stato scoperto nel 1953 ed è entrato rapidamente nella pratica del laboratorio medico..

L'APTT viene spesso misurato in parallelo con un indicatore come PTT (tempo protrombotico). Se APTT indica l'efficacia della via interna della coagulazione del sangue, allora PTT caratterizza la via esterna di attivazione. A volte APTT è sostituito dall'abbreviazione APTT (tempo tromboplastico parziale attivato) o dal termine tempo cefalina-caolino. Tuttavia, significano tutti la stessa cosa: il tempo durante il quale il sangue si coagula in una persona di prova.

Indicatori di tasso APTT

Il valore APTT dipende dalla quantità di fattori ematici plasmatici II, V, VII, X, XI, XII e dal fibrinogeno. Per determinare il tempo di formazione di un coagulo di sangue, viene iniettato nel plasma un anticoagulante, che lo priva di piastrine, quindi vengono aggiunti il ​​reagente cefalina-caolino e CaCl2. Il fattore di tessuto non è utilizzato in questo studio di laboratorio, pertanto il test è chiamato "parziale".

Le misurazioni del tempo vengono effettuate in secondi. Diverse fonti mediche possono indicare diversi indicatori del tasso APTT, poiché ogni laboratorio ha i propri parametri di riferimento. I valori medi della norma, da cui i medici sono guidati, sono compresi tra 24 e 35 secondi. Se il tempo di formazione del coagulo si riduce di oltre 5 secondi rispetto ai limiti normali suggeriti, ad esempio, è di 19 secondi, ciò indica il sistema di coagulazione interno del paziente attivato. In poche parole, il suo sangue coagula più velocemente del necessario. Questa condizione è chiamata ipercoagulabilità..

Se il tempo viene esteso a 40 secondi o più, il sangue della persona sottoposta al test si coagula più lentamente di quanto dovrebbe essere. Questa condizione è chiamata ipocoagulazione. L'ipocoagulazione si sviluppa quando il fibrinogeno o i fattori plasmatici II, V, VII, X, XI, XII sono ridotti.

Ciò può accadere nelle seguenti condizioni:

Nel corpo, la membrana epatica (il suo parenchima) è danneggiata in quei luoghi in cui si verifica la formazione di fattori di coagulazione del sangue dipendenti da K.

Il paziente ha una mancanza di vitamina K nel corpo, che è necessaria per la sintesi della maggior parte dei fattori.

Una grande quantità di eparina circola nel sangue umano.

Lupus anticoagulante presente nel sangue.

Ci sono sostanze nel sangue che impediscono la polimerizzazione dei monomeri di fibrina.

Se ci vuole più tempo per formare un coagulo, l'APTT è considerato elevato. Se è necessario meno tempo per la formazione di un coagulo, ciò indica un'eccessiva attività dei fattori del sangue, il che significa che l'APTT sarà ridotto..

Quindi, valori APTT alti indicano che una persona ha il rischio di sviluppare sanguinamento e può iniziare anche quando il corpo è esposto ai minimi fattori provocatori. Un basso livello di APTT indica un alto rischio di trombosi e tromboembolismo. Pertanto, i medici attribuiscono una così grande importanza a questo test, perché, insieme ad altri indicatori del coagulogramma, può fornire informazioni sufficienti sulla salute umana..

Livelli di gravidanza e APTT

A una donna incinta viene prescritto un coagulogramma ogni tre mesi. Questa analisi deve essere presa affinché il medico abbia la massima informazione sul suo stato di salute. In effetti, in questo momento, si verifica una ristrutturazione dello sfondo ormonale, si forma un altro circolo di circolazione sanguigna, che fornisce cibo al bambino. Questo cerchio è chiamato cerchio uteroplacentare. Inoltre, il corpo si prepara al fatto che nel prossimo futuro dovrà perdere una certa parte del sangue. Pertanto, le modifiche interessano l'intero sistema emostatico..

Qualsiasi patologia del sistema di coagulazione del sangue durante la gravidanza è doppiamente pericolosa rispetto ai tempi normali. Questo è quasi sempre associato al rischio di gravi complicazioni. Pertanto, i medici monitorano attentamente l'APTT e altri emocromi. Nel sangue di una donna incinta si verifica un aumento del livello di fibrinogeno, che può raggiungere un valore di 6,0 g / l, e l'APTT può essere abbreviato rispetto a tali indicatori per una donna non incinta.

L'intervallo di valori normali per APTT nelle donne in gravidanza varia da 14-20 secondi. Valori più accurati vengono determinati nel laboratorio specifico in cui viene effettuato lo studio..

Se il tempo APTT si riduce, aumenta la probabilità di formazione di coaguli di sangue. Nelle donne in posizione, questi rischi aumentano più volte. I coaguli di sangue possono formarsi ovunque, ma se si formano nei vasi della placenta, possono portare a un distacco prematuro..

Un aumento dell'APTT favorisce un eccessivo diradamento del sangue, che aumenta la probabilità di sanguinamento uterino. Questa condizione è pericolosa non solo per la donna incinta stessa, ma anche per il suo bambino non ancora nato..

Inoltre, con i cambiamenti nei valori APTT, c'è il rischio di sviluppare una complicanza così pericolosa come la coagulazione intravascolare disseminata. In primo luogo, i coaguli di sangue si formano nel sangue della donna, quindi il sangue smette di coagulare. Ciò minaccia una massiccia perdita di sangue, che è molto difficile da fermare..

La sindrome DIC è scarsamente corretta con la terapia farmacologica. Questa condizione è un problema urgente nella moderna ostetricia e ginecologia, poiché può causare la morte..

Anche se una donna è assolutamente sana, ma in una posizione, le viene prescritto un coagulogramma del sangue ogni 3 mesi. Ciò consente di controllare il sistema emostatico e quindi monitorare la salute della donna e del feto. In presenza di malattie o rischi, l'analisi viene eseguita con la frequenza necessaria per fornire un trattamento adeguato. Le indicazioni per donazioni di sangue non programmate per analisi sono aborti precedentemente subiti, il fatto della nascita di un bambino morto, la presenza di gestosi, l'aumento del tono uterino.

APTT basso e alto: cosa significa?

Una diminuzione del livello di APTT indica che il sangue nel corpo si coagula troppo rapidamente..

Le seguenti condizioni porteranno all'ipercoagulazione del sangue:

Sviluppo della sindrome DIC. Tuttavia, la rapida coagulazione del sangue è caratteristica solo per il primo stadio di sviluppo di questa condizione più pericolosa..

Tromboembolia della nave, indipendentemente dalla sua posizione. Questo può essere il cuore, i polmoni, il cervello e il midollo spinale, l'arteria renale, ecc..

Sviluppo di trombosi delle arterie che forniscono la placenta, che porta al suo distacco prematuro. Di conseguenza, il bambino può morire mentre è ancora nel grembo materno..

Va notato che un aumento dell'APTT non indica sempre una condizione patologica in una donna incinta. A volte questo indicatore risulta sovrastimato quando la tromboplastina tissutale entra nel campione di sangue. Molto spesso ciò accade in una situazione in cui il sangue da una vena non può essere prelevato immediatamente, il che costringe l'assistente di laboratorio a eseguire più volte manipolazioni, ferendo i tessuti circostanti.

L'aumento dei livelli di APTT fa sì che il sangue coaguli lentamente.

Questo può essere osservato sullo sfondo delle seguenti violazioni:

Tutti i tipi di emofilia: emofilia di tipo A, tipo B e tipo C.Nel primo caso c'è una carenza di globulina antiemofila (FVIII), nel secondo caso una persona avrà una mancanza del fattore Natale (XI) e nel terzo caso una carenza del fattore XI.

La circolazione nel sangue di fattori che interferiscono con il processo di coagulazione del sangue. Questa condizione è chiamata emofilia inibitoria..

Sindrome da coagulazione intravascolare disseminata progressiva, che si trova nella seconda o terza fase di sviluppo.

Trattamento con eparine ad alto peso molecolare.

Grave danno al parenchima epatico.

Tuttavia, come nel caso di un livello APTT basso, può anche essere aumentato da errori nell'analisi. Ad esempio, se non c'era abbastanza acqua nella provetta per eseguire lo studio.

Quando donare il sangue per determinare l'indicatore APTT?

Il coagulogramma è prescritto ai pazienti abbastanza spesso. Questa analisi ha lo scopo di valutare il sistema emostatico, pertanto, medici di varie specialità raccomandano che i loro pazienti si sottopongano allo studio..

Quindi, un coagulogramma può essere prescritto per i seguenti scopi:

Screening del sistema emostatico in pazienti a rischio per lo sviluppo di varie patologie associate al sistema ematopoietico.

Disturbi diagnosticati nel sistema di coagulazione del sangue.

Assunzione di alcuni farmaci che influenzano il sistema emostatico.

Il periodo di gravidanza.

La necessità di calcolare la dose di eparine ad alto peso molecolare per il trattamento o la terapia con anticoagulanti diretti.

Sospetta emofilia.

APTT è uno dei parametri del sangue più importanti. La conoscenza della velocità del tempo di tromboplastina parziale attivata consente agli specialisti di rilevare e correggere tempestivamente varie malattie.

Un esame del sangue generale (CBC) è il primo studio che inizia la diagnosi di malattie o un esame preventivo da parte di un medico come parte di una visita medica annuale. Senza questo semplice ma importante test, è impossibile valutare oggettivamente la salute di una persona. UAC è altrimenti chiamato clinico generale o.

Un esame del sangue biochimico ("biochimica" o semplicemente LHC) è un test di laboratorio altamente informativo che consente di giudicare lo stato e lo stato funzionale della maggior parte degli organi interni e dei sistemi del corpo umano. Insieme a un'analisi clinica generale o generale, questo esame del sangue viene eseguito nella prima fase.

L'urina è un fluido biologico, il risultato finale del processo naturale della vita umana. Si forma nel rene umano in due fasi complesse. Insieme al fluido in uscita, viene escreto dal corpo: urea, come prodotto finale del metabolismo proteico, elettroliti, acido urico, nonché vitamine e ormoni

L'alanina aminotransferasi o ALT in breve è uno speciale enzima endogeno. È incluso nel gruppo delle transferasi e nel sottogruppo delle aminotransferasi. La sintesi di questo enzima avviene a livello intracellulare. Una quantità limitata entra nel sangue.

AST, AST, AST o aspartato aminotransferasi sono lo stesso concetto, che denota uno degli enzimi del metabolismo delle proteine ​​nel corpo. Questo enzima è responsabile della sintesi degli amminoacidi che compongono le membrane cellulari e i tessuti. Non in tutti gli organi, mostra AST.

Coagulogramma

Informazione Generale

Ogni medico qualificato sa che è consigliabile iniziare il trattamento di qualsiasi paziente con la raccolta dell'anamnesi, che non è altro che una raccolta di informazioni sullo stato di salute umana..

Di norma, qualsiasi visita medica inizia con un interrogatorio del paziente stesso su precedenti malattie o interventi chirurgici, su reazioni allergiche o predisposizione ereditaria a determinati disturbi e così via.

Quindi il medico prescrive una serie di test di laboratorio o semplicemente test che aiuteranno a integrare la storia con informazioni sullo sviluppo della malattia, nonché informazioni necessarie per scegliere un metodo di trattamento o un'ulteriore diagnosi..

Gli studi coagulologici (abbreviati in coagulogramma) occupano un posto importante tra gli esami del sangue di laboratorio, che devono essere eseguiti in preparazione all'intervento, ad esempio durante un taglio cesareo programmato o durante la gravidanza.

Coagulogramma: che cos'è?

Molti pazienti invano iniziano a preoccuparsi quando sentono dal medico curante tali parole, insolite a prima vista, come un coagulogramma o comunque un emostasiogramma. Allora, cos'è questa analisi del coagulogramma e perché è stata presa?

Prima di tutto, va notato che questo è un metodo abbastanza comune nella medicina moderna per studiare il lavoro del sistema di emostasi del corpo umano, che è responsabile di funzioni vitali così importanti come: fermare l'emorragia quando i coaguli di sangue oi vasi sanguigni sono danneggiati, oltre a mantenere un normale stato liquido del sangue.

Da qui la risposta alla domanda su cosa sia un emostasiogramma: uno studio che determina il funzionamento del sistema di emostasi del corpo. Un test del coagulogramma del sangue aiuta a studiare una funzione così importante del sangue come la capacità di coagulare, ad es. formazione di coaguli di sangue.

Dopo aver ricevuto i risultati della coagulazione, il medico curante può prevedere in anticipo l'esito dell'operazione o del parto. Le informazioni sulla coagulazione del sangue sono vitali in situazioni di emergenza, ad esempio, quando una persona è ferita, quando i secondi stanno contando e l'emorragia deve essere interrotta il prima possibile.

Pertanto, non vale la pena preoccuparsi troppo di quanto costa questo studio. Dopotutto, il prezzo di un emostasiogramma non può essere paragonato alla certezza che il paziente sarà vivo e vegeto..

Le indicazioni per la nomina di tale analisi come emostasiogramma sono la presenza delle seguenti malattie in un paziente:

  • trombosi intestinale;
  • ictus;
  • tromboembolia;
  • trombosi vascolare e vene varicose degli arti inferiori;
  • cirrosi cronica;
  • gestosi;
  • processi infiammatori nella fase acuta;
  • disturbi emorragici come trombocitopenia, emofilia o malattia di von Willebrand.

Inoltre, tale analisi deve essere prescritta per determinare il tasso di coagulazione del sangue in preparazione per un intervento chirurgico elettivo, ad esempio un taglio cesareo, nonché durante la gravidanza per valutare lo stato di emostasi e prima del parto indipendente. Nella carta di scambio di ogni donna in travaglio, deve essere semplicemente presente un esame del sangue come un coagulogramma.

Sistema di emostasi umana

Dopo aver determinato cos'è un'analisi dell'emostasi, vale la pena comprendere più in dettaglio un concetto come la coagulazione del sangue. Forse vale la pena iniziare con una definizione. Quindi, il sistema emostatico del corpo umano è il sistema biologico più importante, le cui funzioni principali possono essere considerate la conservazione dei parametri di base del sangue, nonché l'arresto del sanguinamento.

Non per niente il corpo umano è chiamato l'intero universo e viene confrontato con un meccanismo complesso. E il sistema emostatico può servire solo come un vivido esempio di come le persone siano disposte in modo ingegnoso. Il sangue è un fluido biologico unico che può letteralmente fare miracoli nel nostro corpo..

Non solo circola attraverso i vasi, ma anche impercettibilmente per una persona ripristina vene e arterie per tutta la vita grazie alla sua capacità di formare coaguli di sangue o coaguli densi, ad es. roll.

Ci sono tre componenti principali del sistema emostatico umano:

  • Cellule vascolari endoteliali (lo strato interno costituito da cellule piatte che rivestono i vasi linfatici e sanguigni, nonché la cavità cardiaca), che, quando le pareti vascolari si rompono o altri danni, sono in grado di rilasciare componenti biologicamente attivi come prostaciclina, trombomodulina e ossido nitrico. A loro volta, innescano la formazione di coaguli di sangue..
  • Piastrine o piastrine, che hanno la capacità, per così dire, di "attaccarsi" tra loro per formare ulteriormente il tappo emostatico primario.
  • Fattori plasmatici (per un totale di 15 fattori plasmatici, la maggior parte sono enzimi) che, a causa di reazioni chimiche, formano un coagulo di fibrina, che dovrebbe finalmente interrompere il sanguinamento.

Riassumendo tutto quanto sopra, possiamo rispondere inequivocabilmente alla domanda su cosa mostra un esame del sangue per l'emostasi durante la gravidanza, in preparazione per un'operazione pianificata o durante la diagnostica. Questa analisi dà un'idea di quanto bene o male si coaguli il sangue del paziente. In altre parole, quanto velocemente i medici possono fermare l'emorragia quando si verifica?.

Decodifica di un coagulogramma del sangue

Un esame del sangue per un coagulogramma include molti indicatori diversi che è necessario essere in grado di leggere correttamente, ad es. capire e analizzare, in altre parole, decifrare. Sfortunatamente, non tutti i medici hanno le capacità per decifrare gli indicatori dell'emostasiogramma. E solo uno specialista altamente qualificato può interpretare correttamente alcuni parametri di questa analisi..

Dopo aver condotto test di laboratorio sul sangue del paziente e aver ottenuto i risultati, il medico curante confronta la decodifica del coagulogramma con la norma stabilita per i pazienti adulti e per i bambini. È importante ricordare che il tasso di coagulogramma per un bambino, un uomo o una donna incinta è molto diverso. Ciò è dovuto principalmente alle peculiarità del funzionamento del corpo di persone di sesso diverso in diverse categorie di età..

Indicatori del coagulogramma

Considera i parametri del test di coagulazione del sangue, ovvero i normali indicatori dell'emostasiogramma. Quindi ci soffermeremo su ciascuno di essi in modo più dettagliato e parleremo anche di un coagulogramma espanso o espanso.

Vale la pena notare che la tabella seguente mostra diverse opzioni per i parametri normali di tali parametri dell'emostasiogramma come il tempo di sanguinamento e il tempo di coagulazione del sangue. Ciò è dovuto a una diversa interpretazione della norma per questi parametri da parte degli specialisti che li studiano..

  • da 8 a 12 minuti;
  • da 5 a 10 minuti.
  • non più di 4 minuti;
  • da 2 a 4 minuti;
  • non più di 8 minuti.
Nome indicatore (nome abbreviato)Valore standard dell'indicatore
Tempo di coagulazione del sangue:

  • norma per Messa e Margot;
  • Norma Lee-White.
Tempo di sanguinamento:

  • la norma secondo Shitikova;
  • Norma del duca;
  • Norma dell'edera.
Rapporto normalizzato internazionale (INR o INR)0.82-1.18
Tempo di trombina (TV)14-21 secondi
Indice di protrombina (PTI)73-122%
Tempo di ricalcificazione attivato (AVR)81-127 secondi
D-dimero250,10-500,55 ng / ml *
Tempo di protrombina di Quinck (PT)11-15 secondi
Antitrombina III (AT III)75,8-125,6%
Tempo di tromboplastina parziale attivata (APTT)22,5-35,5 secondi
Fibrinogeno2,7-4,013 grammi
Complessi fibrina-monomerici solubili (RFMK)0.355-0.479 UNITÀ *

* Unità internazionale (IU) o Unità d'azione (U), ad es. misura della dose di una sostanza basata sulla sua attività biologica.

* Nanogrammi per millilitro. Fonte: Wikipedia

Tempo di coagulazione

Questo test di laboratorio del sangue di un paziente dà al medico un'idea del tempo necessario al corpo per formare un coagulo di sangue. Non ci sono abbreviazioni per questo parametro nell'analisi. Durante la ricerca, il materiale biologico (sangue) prelevato dal paziente dalla vena viene posto in una provetta sterile e asciutta, quindi viene annotato il tempo e atteso fino alla formazione di un coagulo sanguigno visibile.

Quando il tempo di coagulazione del sangue è normale, il medico può concludere che il sistema emostatico funziona correttamente, nonché escludere alcune condizioni patologiche, ad esempio l'emofilia o la coagulazione intravascolare disseminata, in cui non si forma affatto un coagulo di sangue. In caso di deviazione dalla norma del tempo di coagulazione del sangue (aumento o diminuzione degli indicatori), è necessario comprendere più in dettaglio i motivi.

Ad esempio, un aumento del tempo di sanguinamento può essere osservato nell'emofilia, nel lupus eritematoso sistemico o nell'artrite reumatoide, così come nella peritonite, nelle patologie epatiche croniche, nella polmonite e nella presenza di un tumore maligno. Un tempo di sanguinamento ridotto può essere un segnale per lo sviluppo di shock anafilattico o emorragico, così come il mixedema..

Inoltre, tutti gli indicatori del coagulogramma, compreso questo, possono deviare dalla norma durante la gravidanza. Di norma, le donne vengono a conoscenza del nome del test di coagulazione del sangue per la prima volta durante la gravidanza, quando vengono obbligatoriamente assegnati molti test di laboratorio per monitorare e influenzare rapidamente la salute della madre e del nascituro.

I cambiamenti che stanno avvenendo rapidamente nel corpo di una donna incinta non passano senza lasciare traccia per le proprietà e le caratteristiche del sangue. È interessante notare che vi è una graduale diminuzione del tempo di coagulazione del sangue a partire dal primo trimestre e nel terzo trimestre questo indicatore può differire notevolmente dalla norma. Tuttavia, non aver paura, poiché questo è solo uno dei meccanismi protettivi che aiutano a preparare il corpo femminile al parto e ridurre la possibile perdita di sangue..

Tempo di sanguinamento

Secondo le norme, la durata del sanguinamento non deve essere inferiore o superiore a pochi minuti dal momento della puntura, la cosiddetta emostasi primaria. Per completare il processo, ad es. la formazione di un coagulo sanguigno dovrebbe richiedere in media un massimo di 10 minuti. Il tempo di coagulazione del sangue è un indicatore molto importante che gioca un ruolo importante nella preparazione di un paziente per un intervento chirurgico, ad esempio durante un taglio cesareo.

Il tasso di coagulazione del sangue nelle donne non differisce dagli standard stabiliti per gli adulti. Il tasso di coagulazione del sangue nei bambini dipende dall'età del bambino. In media, la durata del sanguinamento non deve superare i 2-4 minuti e un coagulo di sangue dovrebbe formarsi entro 2-5 minuti.

Il tempo di sanguinamento può essere aumentato con:

  • emofilia;
  • trombocitopenia, ad es. con una mancanza di piastrine nel sangue;
  • febbre emorragica, come Ebola o Crimea-Congo;
  • danni al fegato causati dall'alcol (intossicazione);
  • trombocitopatia;
  • overdose di droga.

Come eseguire un test di coagulazione del sangue?

Affinché il medico possa ricevere informazioni non distorte dopo i test di laboratorio, è necessario avvicinarsi correttamente alla consegna di eventuali test, inclusa la coagulazione del sangue. Il materiale biologico viene prelevato al mattino, sempre a stomaco vuoto. Va ricordato che dovrebbero essere trascorse almeno 8, e preferibilmente 12 ore dall'ultimo pasto..

Inoltre, vale la pena astenersi dall'assumere bevande alcoliche e farmaci alla vigilia dello studio, poiché ciò potrebbe influire sul risultato del test. Se il paziente è costretto a prendere farmaci, non deve dimenticare di informarne il medico..

Tempo di protrombina

Cos'è il tempo di protrombina? Questo è uno dei principali indicatori di laboratorio di un coagulogramma utilizzato dai medici per valutare il sistema emostatico del corpo umano nel suo complesso, nonché per determinare l'efficacia dei farmaci che prevengono la coagulazione del sangue..

Il PV riflette la prima e la seconda fase della coagulazione del plasma. In altre parole, il tempo di formazione di un coagulo di trombina nel sangue quando vengono aggiunti tromboplastina e calcio. Per questo parametro, viene accettata la designazione abbreviata PW, a volte viene trovata PWT. Tali parametri del test di coagulazione del sangue come il rapporto internazionale normalizzato (INR) e l'indice di protrombina (PTI) derivano dal tempo di protrombina, la cui velocità varia a seconda dell'età e del sesso del paziente..

Ad esempio, la norma per il tempo di trombina nelle donne e negli uomini è di 11-15 secondi. Per i bambini, gli standard vengono stabiliti in base alla loro età. Ad esempio, per i neonati - 13-17 secondi o 14-19 secondi per i neonati prematuri. Per un bambino più grande (dai 10 anni), la norma è di 12-16 secondi e per un bambino più piccolo - 13-16 secondi.

Il tempo di trombina è al di sopra del normale, cosa significa? La deviazione dagli indicatori standard stabiliti per questo parametro del coagulogramma può significare quanto segue:

  • mancanza di vitamina K nel corpo;
  • bassa concentrazione o mancanza di fattori di coagulazione del sangue 1,2,5,7 e 10;
  • violazione del normale funzionamento del fegato, insufficienza epatica o altre malattie di questo organo;
  • presenza di coagulazione intravascolare disseminata.

Il tempo di protrombina è aumentato, cosa significa? Di norma, un eccesso dell'indicatore PV è associato all'assunzione da parte del paziente di medicinali appartenenti al gruppo degli anticoagulanti, ad es. farmaci che contengono anticoagulanti, come eparina, cumadinilina o warfarin.

Rapporto internazionale Normalizzato

Rapporto di protrombina (PTI abbreviato) o INR in un esame del sangue, che cos'è? Dovresti iniziare con un po 'di background. Un parametro come l'INR in un emostasiogramma è apparso nel 1983, quando l'Organizzazione mondiale della sanità (di seguito OMS) ha deciso di snellire il lavoro dei laboratori di ricerca e portare tutti gli indicatori del test di coagulazione del sangue in un unico schema comprensibile per i medici di tutto il mondo..

In precedenza, ogni laboratorio poteva utilizzare diversi reagenti alla tromboplastina, che potevano distorcere i risultati finali della ricerca. Questo parametro del coagulogramma è abbreviato in INR o INR. Nella medicina domestica, attualmente, invece dell'INR, è ancora possibile trovare un indicatore come l'indice di protrombina, che riflette la capacità di coaguli di sangue del paziente..

Tuttavia, a causa dei diversi metodi per determinare questo parametro, è considerato instabile e quindi è consuetudine utilizzare INR all'estero. In un esame del sangue per PTI e INR, la norma è fissata al livello:

  • PTI - 70-100 e per i pazienti che assumono Warfarin - 24,0-42,6;
  • INR - 0,82-1,18.

Allora, qual è l'INR in un esame del sangue? Questo è un indicatore che non è altro che il rapporto tra l'analisi PV del paziente e il PV del campione di controllo. La norma INR in un esame del sangue umano secondo gli standard internazionali può variare da 0,82 a 1,18.

Se si discostano dai valori di cui sopra, al paziente possono essere diagnosticate le seguenti malattie:

  • con aumento di PT e INR: epatite cronica, carenza di vitamina K, cirrosi epatica, amiloidosi, coagulazione intravascolare disseminata, bassi livelli di fibrinogeno, sindrome nefrosica, disbiosi intestinale, carenza di fattori della coagulazione (2,5, 7 e 10);
  • con PT e INR ridotti: tromboembolia vascolare, aumento dell'attività del fattore 7, trombosi o attivazione della fibrinolisi.

Inoltre, un aumento del valore INR e PT può indicare la presenza di farmaci anticoagulanti nel sangue del paziente. Pertanto, il tasso di INR durante l'assunzione di Warfarin differisce dagli standard stabiliti. Per i pazienti che assumono questo farmaco e farmaci simili ad esso in azione, viene utilizzato il seguente intervallo di valori INR normali: 2.0-3.0.

La norma dell'INR nel sangue nelle donne di solito non differisce dai valori generali. Ma durante il trasporto di un bambino, il corpo femminile cambia così tanto che il tasso di INR durante la gravidanza potrebbe non coincidere con i numeri sopra indicati.

Tempo di trombina parziale attivato

Analisi del sangue APTT - che cos'è? Questo è un altro indicatore dell'analisi, che fornisce informazioni sull'efficacia del lavoro dei fattori plasmatici progettati per fermare rapidamente il sanguinamento. Questo parametro è abbreviato in APTT..

Analisi del sangue APTT - che cos'è? Abbastanza spesso c'è un tale nome del parametro come tempo di tromboplastina parziale attivato. APTT, come aPTT, fornisce informazioni sulla velocità di formazione di un coagulo di fibrina e caratterizza al meglio il processo interno di emostasi. Si ritiene che l'indicatore APTT sia il più preciso, ma allo stesso tempo e il più sensibile, perché può variare a seconda dei reagenti utilizzati nella ricerca di laboratorio.

Il tasso generale di APTT nel sangue umano è fissato a 22,5-35,5 secondi. Anche il tasso APTT nelle donne corrisponde ai valori sopra indicati. Tuttavia, come nel caso di altri parametri del coagulogramma, il tasso di APTT durante la gravidanza non sempre corrisponde alle regole generali. Considera le ragioni della deviazione di questo indicatore dalla norma.

Come regola generale, se l'APTT è elevato, significa che il sistema emostatico è instabile o che il paziente sta assumendo eparina e suoi analoghi, ad esempio Fraxiparin, Clexane e anche Cybor.

Quando i motivi di cui sopra sono esclusi e l'APTT è al di sopra del normale, ciò significa che il paziente può manifestare malattie come:

  • fibrinolisi;
  • insufficienza acquisita o forse congenita dei fattori di coagulazione del sangue (8, 9, 11, 10, 12, 2 e 5);
  • Sindrome DIC (stadio 2 o 3);
  • patologie autoimmuni (di solito lupus eritematoso sistemico);
  • malattia del fegato.

Quando l'APTT si abbassa cosa significa? Se il valore dell'indicatore è inferiore al normale, ciò indica che la capacità di coagulazione del sangue è ridotta. Le ragioni principali di questa condizione possono essere:

  • Sindrome DIC 1 grado;
  • aumento della coagulabilità;
  • un errore nella produzione di test di laboratorio, ad esempio un prelievo di sangue improprio.

Complessi fibrina-monomerici solubili

Abbreviato nel coagulogramma è designato come RFMK. Analisi RFMK, che cos'è? Vale la pena iniziare con la definizione di complessi fibrina-monomerici: questi sono i prodotti di degradazione di un coagulo di sangue nel processo di fibrinolisi. Secondo i ricercatori, questo indicatore è abbastanza difficile da determinare in modo affidabile, poiché i complessi fibrina-monomerici solubili vengono rimossi molto rapidamente dal sangue..

Un parametro come RFMK gioca un ruolo importante nella diagnosi della sindrome da coagulazione intravascolare disseminata (il nome completo è sindrome da coagulazione intravascolare disseminata). Il tasso di RFMK nel sangue umano è 0,355-0,479 U. Tuttavia, durante la gravidanza, le norme RFMK possono differire in modo significativo dal livello sopra indicato. Poiché il corpo femminile si sta attivamente preparando per la nascita imminente, insieme ad esso, i parametri di base del sangue cambiano, inclusa la sua capacità di coagulare.

È una sorta di meccanismo di difesa che aiuta a ridurre al minimo il rischio di sanguinamento. È considerato normale che il livello di RFMK si discosti durante la gravidanza fino a 5,1 ml. per 100 ml. sangue. Se RFMK è elevato, cosa significano questi risultati di analisi??

Quando nel coagulogramma dell'RFMK di un paziente, i motivi possono essere i seguenti:

  • shock;
  • tromboembolia venosa profonda delle estremità o dell'arteria polmonare;
  • sepsi;
  • gestosi o preeclampsia durante la gravidanza;
  • patologia del tessuto connettivo;
  • insufficienza renale cronica o acuta.

Un aumento di questo indicatore si riscontra spesso nei pazienti che hanno subito un intervento chirurgico di recente. Pertanto, nel periodo postoperatorio, l'analisi per RFMK può deviare dalla norma..

Tempo di ricalcificazione attivato

Abbreviato nell'analisi, ABP è designato e denota il tempo necessario per la formazione di fibrina nel plasma sanguigno ricco di piastrine e calcio. Questo parametro viene utilizzato anche per valutare il sistema di coagulazione del sangue nel suo complesso. L'AVR riflette l'interazione dei collegamenti emostatici cellulari e plasmatici.

È interessante notare che il valore di questo parametro può variare a seconda dei reagenti utilizzati negli studi di laboratorio. Di norma, un tempo di ricalcificazione ridotto indica la tendenza di un paziente a formare coaguli di sangue e uno più lungo indica l'emofilia, nonché una diminuzione del numero di piastrine e un cambiamento nelle loro caratteristiche principali..

Indice di protrombina. Norma per le donne

Il nome abbreviato di questo parametro nell'analisi è PTI. Analisi del sangue IPT - che cos'è? L'indice di protrombina è il rapporto tra il tempo di protrombina ideale stabilito e il tempo di protrombina nell'analisi del paziente, moltiplicato per 100%.

È interessante notare che questo indicatore attualmente non viene quasi mai utilizzato, poiché l'OMS raccomanda di utilizzare un parametro del genere, più resistente alla ricerca di laboratorio, come INR. La norma di PTI nel sangue per una persona sana è fissata al 73-122%.

Come regola generale, il tasso di PTI nelle donne non dovrebbe differire dai valori di cui sopra, ad eccezione del periodo di gravidanza, quando la coagulazione del sangue aumenta. Pertanto, se c'è una deviazione dalla norma del PTI in una donna in un coagulogramma, dovresti consultare un medico per un consiglio. Questo parametro aumenta, di regola, se il corpo umano manca di vitamina K e c'è anche una carenza di fattori di coagulazione del sangue.

Inoltre, un aumento del PTI è dovuto al trattamento con anticoagulanti come Syncumar, Warfarin o Neodikumarin, nonché all'assunzione di eparina e suoi analoghi. PTI ridotto con danno epatico, ad esempio, con cirrosi ed epatite, con trombosi vascolare e durante la gravidanza.

Il tasso di protrombina per le donne nel sangue

Nel sistema emostatico giocano un ruolo fondamentale 15 fattori della coagulazione, ovvero sostanze che caratterizzano la correttezza del suo lavoro. Uno dei fattori più importanti è considerato la protrombina o fattore II, noto anche come trombogeno. Questa è una proteina che è un precursore della trombina, che a sua volta è responsabile della funzione di coagulazione del sangue - stimola la formazione di un trombo (coagulo di sangue).

Il livello di protrombina nel sangue viene determinato utilizzando i seguenti test:

  • PV secondo Quick - la norma per le donne è del 78-142%;
  • INR o INR - la norma per le donne 0,85-1,15.

Se il livello di fattore II è superiore al normale, la circolazione sanguigna diventa difficile a causa del fatto che il sangue diventa viscoso, di conseguenza i vasi sanguigni si intasano. In questa condizione, il corpo del paziente è a rischio di ictus e infarti come mai prima d'ora e il rischio di sviluppare tumori maligni o tromboembolia è notevolmente aumentato..

Nel caso in cui il livello di trombogeno sia ridotto, la formazione di un coagulo di sangue avviene in modo anormalmente lento, che è irto di una significativa perdita di sangue in caso di sanguinamento. Di norma, le ragioni di un tale fallimento nel sistema emostatico sono: mancanza di vitamina K nel corpo o altri fattori congeniti e acquisiti.

Tempo di trombina

Il nome abbreviato è TV. Questo parametro caratterizza la fase finale dell'emostasi e determina il tempo necessario per la formazione di un coagulo di fibrina quando la trombina viene aggiunta al plasma sanguigno. Il controllo della TB viene sempre effettuato in combinazione con PT e APTT per la diagnosi più efficace delle patologie dei fibrinogeni di natura congenita, nonché per valutare l'efficacia della terapia fibrinolitica ed eparinica.

Fibrinogeno

Cos'è un esame del sangue del fibrinogeno? Il primo fattore di coagulazione del sangue o fibrinogeno non è altro che una proteina formata sotto l'influenza del fattore Hageman nel fegato e successivamente, sotto la sua influenza, viene convertita in fibrina insolubile. La presenza di fibrinogeno viene determinata mediante un test trombotico.

Si ritiene che i trombotest di grado 4 e 5 siano normali. Vale la pena notare che, poiché il fibrinogeno (una proteina della fase acuta), il suo livello aumenta nel sangue durante stress, lesioni o infezioni. Come regola generale, il livello di fibrinogeno nel sangue dovrebbe essere compreso tra 2,7 e 4,013 grammi. Il tasso di fibrinogeno nelle donne nel sangue non deve essere inferiore o superiore ai valori indicati, ad eccezione del periodo di gravidanza.

I parametri del sangue di una donna incinta subiscono cambiamenti, come tutto il suo corpo nel suo insieme. Vengono lanciati molti sistemi di protezione, compreso il sistema di emostasi che si prepara per il parto imminente. Spesso, già nel primo trimestre, il livello di fibrinogeno può essere leggermente superiore o inferiore al normale. Per questo periodo di gravidanza, gli indicatori sono impostati da 2,3 a 5 g / l.

Quando il livello di questa proteina aumenta, il sangue diventa più denso e più spesso. Per questo motivo, inizia il processo di formazione del trombo, che danneggia il bambino, perché soffrirà di un'acuta mancanza di ossigeno e, di conseguenza, di una carenza di importanti micro e macroelementi, oltre che di vitamine. Durante la gravidanza nel secondo trimestre, l'indicatore di fibrinogeno deve essere compreso nell'intervallo normale di 2,4-5,1 g / le nel terzo trimestre - fino a 6,2 g / l.

Si osserva anche un aumento del livello di fibrinogeno con:

  • infarto miocardico;
  • brucia la malattia;
  • mestruazioni;
  • artrite reumatoide;
  • amiloidosi;
  • polmonite;
  • pielonefrite;
  • sclerodermia sistemica;
  • peritonite.

Inoltre, farmaci come l'eparina e i contraccettivi orali influenzano i livelli di proteine..

Un basso livello di fibrinogeno indica che il paziente ha malattie come:

  • Sindrome DIC;
  • cancro alla prostata;
  • cirrosi epatica e altre patologie d'organo;
  • leucemia.

I livelli di fibrinogeno possono diminuire con l'avvelenamento da eparina, così come con il paziente che assume steroidi anabolizzanti, acido valerico, androgeni, olio di pesce e barbiturici.

Antitrombina III

Questo anticoagulante fisiologico nella sua struttura si riferisce alle glicoproteine, ad es. sostanze in grado di inibire i fattori di coagulazione 9, 10 e 12 e la trombina. È sintetizzato nelle cellule del fegato. Gli indicatori normativi di questo parametro del coagulogramma cambiano a seconda dell'età del paziente..

Per gli adulti, un indicatore normale sarà del 75-125%, per i neonati - 40-80%, per bambini da 10 a 16 anni - 80-120% e fino a 10 anni - 60-100%. Se l'antitrombina 3 viene ridotta, cosa significa? Una diminuzione del livello di questo anticoagulante può essere associata alla presenza nel paziente di malattie quali coagulazione intravascolare disseminata, sepsi, ischemia, cirrosi epatica, tromboembolia o trombosi.

Inoltre, l'antitrombina III può diminuire nell'ultimo trimestre di gravidanza e quando il paziente assume eparina o inibitori della fibrina. Quando l'antitrombina 3 è elevata, la causa può essere patologie infiammatorie come peritonite, pielonefrite e polmonite, nonché epatite e carenza di vitamina K..

D-dimero

Un altro indicatore di un coagulogramma esteso, con l'aiuto del quale il medico analizza non solo la coagulabilità del sangue, ma anche il sistema anticoagulante del corpo umano. Il D-dimero è un filamento di fibrina diviso. È importante solo l'aumento del risultato di questo parametro, che indica lo sviluppo nel corpo del paziente di malattie del fegato, sindrome della coagulazione intravascolare disseminata, trombosi, ischemia, artrite, infarto del miocardio.

Inoltre, un aumento dell'indice D-dimero è un segno di forti fumatori..

Coagulogramma durante la gravidanza

Cos'è un coagulogramma durante la gravidanza? Questo è lo stesso coagulogramma, che è necessariamente prescritto alle donne durante il periodo di gravidanza, così come immediatamente prima di prepararsi al parto..

Durante la gravidanza, la norma per tutti gli indicatori del test di coagulazione del sangue non corrisponde ai valori generalmente accettati per il corpo di un adulto sano.

Ciò è dovuto, prima di tutto, al fatto che il sistema emostatico di una donna incinta subisce gravi cambiamenti, così come il suo intero corpo nel suo insieme a causa della comparsa di un altro circolo di circolazione sanguigna - uteroplacentare. Un ruolo importante è svolto dal background ormonale, in cui predomina il progesterone..

È interessante notare che durante la gravidanza l'attività di fattori di coagulazione del sangue come 7,8 e 10, così come il fibrinogeno, aumenta in modo significativo. È una sorta di meccanismo di difesa naturale progettato per aumentare le possibilità di un esito favorevole alla nascita..

Frammenti di fibrina si depositano sulle pareti dei vasi sanguigni e quindi il sistema di fibrinolisi viene soppresso. Ciò consente al corpo femminile di giocare sul sicuro in caso di distacco della placenta o aborto spontaneo, con sanguinamento uterino e con formazione di coaguli di sangue intravascolare..

Decifrare gli indicatori del coagulogramma durante la gravidanza

Nome abbreviato dell'indicatore, unità di misuraI trimestre di gravidanzaII trimestre di gravidanzaIII trimestre di gravidanza
RFMK, ED78-13085-13590-140
Piastrine, * 10 9 / l301-317273-298242-263
Antitrombina III, g / l0.2220.1760.155
AVR, s60.1-72.656.7-67.848.2-55.3
Indice di protrombina,%85.4-90.191.2-100.4105.8-110.6
Fibrinogeno, g / l2.91-3.113.03-3.464.42-5.12
APTT, s35.7-41.233.6-37.436.9-39.6

Come prendere un coagulogramma?

Abbiamo parlato di cos'è un coagulogramma e perché viene eseguita questa analisi. Scopriamo ora come sottoporsi correttamente a un emostasiogramma in modo che, in base ai risultati ottenuti, il medico possa trarre la conclusione corretta e scegliere un piano di trattamento efficace.

Quindi, se hai bisogno di fare un test di coagulazione del sangue, ricorda le seguenti regole:

  • il sangue viene donato esclusivamente a stomaco vuoto, è meglio che siano trascorse più di 12 ore dall'ultimo pasto;
  • alla vigilia dell'analisi, non dovresti mangiare cibi troppo piccanti, dovresti anche astenervi da carni affumicate e cibi eccessivamente grassi;
  • è severamente vietato consumare alcolici, anche se la bevanda ne contiene una piccola percentuale;
  • non fumare;
  • si consiglia di non assumere farmaci prima dell'analisi e, se i farmaci sono vitali, è necessario avvisare l'assistente di laboratorio di questo e indicare quali farmaci ti sono prescritti.

Un emostasiogramma standard può essere eseguito nella maggior parte delle cliniche di sanità pubblica e un'analisi estesa o dettagliata è più spesso disponibile presso le istituzioni mediche a pagamento. Ad esempio, nel laboratorio Invitro, un coagulogramma può essere eseguito abbastanza rapidamente. Di norma, il risultato dello studio può essere acquisito dopo un paio di giorni. Ciò è dovuto alla necessità del comportamento di una serie di reazioni chimiche che richiedono determinati costi di tempo, che semplicemente non possono essere evitati..

Tuttavia, in ogni caso, otterrai il risultato di un'analisi a pagamento sulle tue mani molto più velocemente che in un'istituzione governativa, dove il laboratorio è molto carico a causa dell'afflusso di pazienti o potrebbero non esserci alcuni reagenti necessari per lo studio. Il costo dell'analisi dipende dal numero di parametri che devono essere studiati e varia da 1000 a 3000 rubli.


Articolo Successivo
Che cos'è lo stent dei vasi cardiaci, quanto tempo vivono dopo l'intervento chirurgico?