Attenzione: aritmia! Quali disturbi del ritmo cardiaco sono pericolosi?


Il nostro esperto è un cardiologo, membro del consiglio dei giovani del Dipartimento della salute di Mosca, Natalya Pikulik.

Pausa ansiosa

Se il tuo organo sanguigno principale perde i battiti, questa è la cosiddetta extrasistole - una straordinaria contrazione del cuore, seguita da una pausa, un'interruzione nel lavoro del cuore più del solito. È come andare a lavorare fuori orario e poi avere un giorno di ferie in più. Ma nel caso del cuore, questi "fallimenti" non promettono nulla di buono.

L'extrasistole è estremamente raramente una malattia indipendente. Molto spesso, questa è la manifestazione di altri problemi di salute: ad esempio, tonsillite cronica, faringite, sinusite, otite media, carie, colecistite cronica, disfunzione biliare, gastrite, colite, vari disturbi del sistema endocrino, malattie allergiche.

L'aritmia può anche essere il risultato di danni al muscolo cardiaco stesso a seguito di attacchi di cuore, malattia coronarica, miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco), anomalie congenite del sistema di conduzione cardiaca.

Come aiutare te stesso. La cosa più importante è calmarsi. Normalmente, gli extrasistoli si trovano anche nelle persone sane, ma, di regola, si sentono raramente. Valuta i motivi delle tue interruzioni. Può trattarsi di assunzione di cibo o attività fisica eccessiva, notti insonni e disagio emotivo. Puoi prendere dei sedativi. E, naturalmente, è necessario consultare un medico rimuovendo un elettrocardiogramma.

Un po 'più lentamente, cuore!

Se il cuore batte "come un matto" e vuole saltare fuori dal petto, questa è una situazione diversa. Molto spesso, un aumento della frequenza cardiaca (tachicardia) su uno sfondo di eccitazione emotiva viene scambiato per un problema di salute. Tuttavia, una frequenza cardiaca a riposo fino a 90 battiti al minuto è considerata normale..

Se la tachicardia insorge comunque spontaneamente, senza motivo apparente, e allo stesso tempo senti debolezza, sudorazione, hai gli occhi scuri, vertigini, i problemi sono probabilmente molto gravi ed è meglio chiamare un'ambulanza, che probabilmente risolverà la fibrillazione atriale con frequenza cardiaca (da 200 battiti al minuto e oltre).

Non sarai in grado di ripristinare il ritmo da solo. Questo può essere fatto solo con l'aiuto della somministrazione endovenosa di farmaci approvati per l'uso dal team dell'ambulanza.

Ulteriori tattiche di gestione sono determinate dal medico curante insieme al paziente. È possibile assumere farmaci che abbassano il polso o ripristinare il ritmo cardiaco, seguiti dall'assunzione di farmaci per mantenere il ritmo corretto.

Esistono anche tecniche chirurgiche per le aritmie, la cui necessità è determinata anche dal medico..

Quanto è pericolosa l'aritmia: c'è una minaccia di morte?

Molti di noi hanno familiarità con la sensazione quando sembra che il cuore si sia fermato, o viceversa, stia per saltare fuori dal petto. Questa sensazione si verifica quando gli impulsi elettrici che fanno battere il nostro "motore", perdono ritmo o velocità.

Questo processo è scientificamente chiamato disturbo del ritmo cardiaco o aritmia. Nella maggior parte dei casi, è causato da ragioni non patologiche, ad esempio: indumenti stretti, eccesso di cibo e così via..

Ma non vale la pena trattare questo disturbo con disprezzo: forse dietro di esso ci sono malattie più gravi associate a sistemi di supporto vitale come cardiovascolare, endocrino, nervoso.

Quando il disturbo del ritmo è pericoloso?

Il cuore di una persona sana batte da 60 a 80 volte al minuto. Con una diminuzione o un aumento di questo indicatore (rispettivamente - bradicardia o tachicardia), la frequenza, il ritmo e la sequenza delle contrazioni vengono violati, il che può causare varie conseguenze. Allo stesso tempo, il confine tra il pericolo e la sicurezza dell'aritmia è piuttosto sottile. Ad esempio, la sua varietà di seno, che più spesso si manifesta nella cosiddetta età "di transizione", è praticamente sicura, non necessita di trattamenti speciali e scompare nel tempo. Tuttavia, la stessa aritmia sinusale può indicare varie patologie: problemi di circolazione sanguigna, infezioni gravi, presenza di tumori nel cervello e altri disturbi gravi.

In generale, il pericolo di aritmia dipende, prima di tutto, dal suo tipo. Maggiori informazioni su questo nel prossimo.

Tipi di aritmie e cosa è importante ricordare su di loro

Un grande pericolo è irto di fibrillazione atriale, caratterizzata da un lavoro irregolare dei ventricoli e accompagnata da contrazioni nell'intervallo di 100-150 battiti al minuto.

Scossa elettrica, forte stress, consumo eccessivo di alcol, sovradosaggio di alcuni farmaci: questo è solo un elenco incompleto di ragioni per cui può verificarsi fibrillazione atriale.

La minaccia più significativa che porta è il tromboembolismo o il rischio di congestione del sangue, a seguito della quale l'atrio sinistro diventa ricoperto di coaguli di sangue (trombi). Dopo essersi distaccati improvvisamente, accompagnati dal flusso sanguigno, possono trasferirsi liberamente attraverso l'aorta alla regione del cervello, portando a un ictus cardioembolico con conseguenze catastrofiche per questo organo vitale.

È anche pericoloso aumentare la frequenza cardiaca fino a 220 battiti al minuto, chiamata tachicardia parossistica sopraventricolare. Può essere una conseguenza di cambiamenti legati all'età nel muscolo cardiaco o indicare disturbi come insufficienza cardiaca, disfunzione tiroidea e altri. Accompagnato, di regola, dall'ipertensione, è irto della minaccia di interruzione dell'afflusso di sangue.

Un tipo ventricolare di tachicardia con completo disturbo circolatorio e arresto cardiaco ha una sintomatologia simile..

Un altro tipo di aritmia è l'extrasistole, che si manifesta in una depolarizzazione o contrazione prematura del muscolo cardiaco. Può verificarsi in persone con cardiopatia ischemica, miocardite, cardiosclerosi, distrofia, lesioni dell'apparato valvolare del cuore e talvolta in persone completamente sane. Secondo le statistiche, in quasi il 15% dei casi di ictus, i sintomi caratteristici dell'extrasistole si sono manifestati in un modo o nell'altro..

Con la bradicardia, la frequenza delle contrazioni del muscolo cardiaco scende al di sotto del segno di 45-50 battiti. Tali anomalie sono spesso osservate negli atleti professionisti che sono abituati a una seria attività fisica e questa è considerata la norma. E poiché sono sotto costante controllo medico, non c'è praticamente alcuna minaccia per la loro salute..

Un'altra cosa sono i pazienti che soffrono di malattie cardiovascolari. Una bradiaritmia improvvisa, o, più semplicemente, uno stato di quasi svenimento, spesso nasconde un infarto miocardico indolore e altre patologie che minacciano direttamente la vita. Con la manifestazione di questi sintomi, c'è solo una via d'uscita: senza esitazione chiamare un '"ambulanza"!

L'insufficienza cardiaca dovrebbe essere annotata separatamente. Ad esempio, attacchi prolungati di aritmia e tachicardia, accompagnati da mancanza di respiro e affaticamento, possono portarlo..

Un caso tipico: la debole contrattilità del muscolo cardiaco porta ad un'ostruzione dell'uscita di liquidi dal corpo. La conseguenza di una tale anomalia è l'edema degli arti e la congestione nei polmoni, che caratterizzano l'insufficienza cardiaca. Ciò si manifesta con difficoltà respiratorie, interruzione dei processi di scambio di gas nei polmoni, ipossia. Nei casi più gravi, ciò può provocare edema polmonare fatale..

Sulla disabilità

La disabilità può essere assegnata dopo aver superato l'ITU (esame medico e sociale), tenendo conto di una serie di componenti che caratterizzano questo disturbo. I principali sono:

  1. qual è la malattia sottostante che ha provocato l'aritmia;
  2. quanto sono gravi i disturbi del ritmo;
  3. che tipo di terapia dovrebbe essere adottata: farmaco o chirurgico;
  4. la presenza di controindicazioni per il paziente al lavoro.

Video utili

Ancora una volta, ricordiamo l'importanza di un accesso tempestivo ai medici, nonché l'inammissibilità dell'automedicazione, soprattutto quando si tratta di aritmia e del cuore nel suo insieme..

Invece di una conclusione

In pratica, la maggior parte dei casi di aritmie causate da interruzioni temporanee nel lavoro del cuore non rappresentano un grande pericolo. Allo stesso tempo, se compaiono i sintomi sopra indicati, dovresti immediatamente consultare un medico, poiché possono rappresentare un vero pericolo per la vita. L'automedicazione è severamente vietata, il che può portare a conseguenze irreparabili per la vita del paziente. Sarà possibile parlare della diagnosi esatta solo dopo aver superato l'appropriato esame cardiologico..

Qual è l'aritmia pericolosa del cuore: tipi, conseguenze, cosa minaccia

L'aritmia è un ritmo irregolare e una frequenza cardiaca irregolare, molto veloce o lenta. La seconda definizione è il funzionamento alterato degli impulsi elettrici che stimolano il cuore a funzionare in modo errato. In molti casi, il ritmo può essere interrotto a causa di stress frequenti, sforzi fisici eccessivi, cattive abitudini. Le cause possono includere malattie cardiache congenite o acquisite, ischemia, miocardite e chirurgia.

Tipi ed è pericoloso aritmia cardiaca

L'aritmia è di diversi tipi: sinusale, fibrillazione atriale, blocco cardiaco completo o incompleto, tachicardia parossistica, extrasistole. Ogni specie ha i suoi segni e sintomi. Solo conoscendo il tipo di malattia, puoi fare previsioni sulla pericolosa aritmia del cuore.

Seno

Il seno è considerato il più pericoloso. Può provocare insufficienza cardiaca o vascolare, c'è una minaccia di cambiamenti cardiaci organici.

Esistono varietà di questa malattia come il seno:

  • tachicardia;
  • bradicardia.

Sono caratterizzati da un'accelerazione o decelerazione del polso (frequenza cardiaca).

Atriale

La fibrillazione atriale parla del lavoro volubile del cuore. Questo può portare al ristagno del sangue, portando alla formazione di coaguli di sangue nelle camere cardiache e ad altre complicazioni, che spesso portano alla morte. Questa aritmia del cuore è terribile a causa dell'imprevedibilità e della gravità delle conseguenze..

Blocco

Un blocco è un fallimento nel lavoro del cuore, un arresto o un rallentamento del polso. I blocchi cardiaci sono suddivisi in diversi tipi:

  • il primo grado - un notevole ritardo nel polso;
  • secondo grado - diversi shock cardiaci "scompaiono", blocco parziale;
  • terzo grado: blocco completo, nessun impulso.

Parossistica

La tachicardia parossistica non è pericolosa per la vita, ma può interferire con la vita normale, ricordando regolarmente se stessa. Con questo tipo di aritmia l'attacco inizia e finisce all'improvviso allo stesso modo, nel tempo può variare da pochi secondi a diverse ore, e talvolta giorni.

Il parossismo è la forma più comune di questa malattia. Viene diagnosticato in circa il 30% dei pazienti che hanno un ECG..

Extrasistole

L'extrasistole è una contrazione e un impulso precoce associato a un impulso elettrico aggiuntivo. È classificato in base al luogo di istruzione:

  • sopraventricolare;
  • nodale;
  • ventricolare.

In molti casi, la causa dell'extrasistole è la malattia cardiovascolare, a volte instabilità emotiva, stress.

Il principale pericolo di aritmia è che la malattia potrebbe non manifestarsi per molto tempo o apparire come sintomi deboli e vaghi, motivo per cui una persona è incline a pensare di non avere patologie.

Sintomi

I primi sintomi potrebbero non essere evidenti, è abbastanza problematico identificarli, quindi è molto importante ascoltare il corpo. Sonnolenza, debolezza, polso veloce o lento, dolore al cuore, frequente calo della pressione sanguigna - un buon motivo per vedere un medico.

Ogni tipo di malattia ha i suoi sintomi. Con una forma del seno, nota:

  • mancanza di respiro, difficoltà a respirare;
  • vertigini;
  • stanchezza rapida;
  • battito cardiaco frequente;
  • mancanza di coordinamento.

La fibrillazione atriale è spesso accompagnata da:

  • aumento della sudorazione;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • debolezza nei muscoli;
  • bisogno frequente di usare il bagno.

Il blocco è caratterizzato da forti svenimenti, convulsioni e sensazioni di formicolio nella regione del cuore. Segni di tachicardia parossistica:

  • pressione sul petto;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • dispnea.

I sintomi dell'extrasistole includono sensazioni di interruzioni, dissolvenza nel lavoro del cuore, sudorazione, sensazione di calore.

Effetti

Scopriamo quanto è pericolosa l'aritmia. Di per sé, è un compagno frequente di altre malattie, il cui decorso è difficile. Ogni caso di malattia è individuale e non c'è sempre il rischio di complicazioni. Puoi scoprirlo in consultazione con un cardiologo, dopo aver superato un esame.

Alcune forme di aritmia, ad esempio la bradicardia sinusale, in cui la frequenza del polso è inferiore a 40 battiti al minuto, sono accompagnate da frequenti perdite di coscienza a causa della bassa circolazione sanguigna nel cervello. Di conseguenza, c'è il rischio di arresto cardiaco completo..

La tachicardia sinusale può minacciare la formazione di un tumore nel cervello. Con attacchi di tachicardia parossistica, l'emodinamica generale viene spesso interrotta, il che porta a:

  • sentirsi poco bene;
  • debolezza;
  • mancanza di respiro ed edema polmonare.

Le convulsioni a lungo termine possono portare a insufficienza cardiaca. Le conseguenze più pericolose dell'aritmia:

  1. Tromboembolia: a causa della malattia, compaiono coaguli di sangue che possono staccarsi in qualsiasi momento, intasare il cervello o il cuore e provocare un infarto o un ictus.
  2. Insufficienza cardiaca: a causa di una contrazione insufficiente dei muscoli cardiaci, il corpo soffre di carenza di ossigeno.

La presenza di aritmie comporta una minaccia di ictus, a causa di una grande stasi del sangue. C'è un'alta probabilità di un attacco di cuore. Con la tachicardia sinusale, c'è il rischio di insufficienza cardiaca o vascolare, che può portare all'anemia. Questa malattia minaccia la manifestazione di sintomi spiacevoli come nausea e vertigini..

Previsioni e trattamento

Per prevedere l'ulteriore decorso della malattia, è necessario sapere quale tipo di aritmia ha una persona, poiché dipende dalla complessità della malattia, dal trattamento e dalla prevenzione. Nel caso di una forma ciliata, ogni paziente determina individualmente la prospettiva di guarigione e l'ulteriore aspettativa di vita. La prognosi può essere positiva se il paziente si rivolge al medico per chiedere aiuto in tempo e se le sue raccomandazioni vengono seguite.

Spesso, durante gli attacchi di tachicardia parossistica, una persona non avverte un grave disagio, quindi molte persone credono erroneamente che questo tipo di malattia non rappresenti una minaccia. Questo è uno stereotipo pericoloso, poiché senza un trattamento adeguato sono possibili conseguenze come la disabilità e, in rari casi, la morte. Con la tachicardia sinusale, la prognosi può essere molto grave, poiché questo tipo può indicare un disturbo all'interno dell'emodinamica cardiaca. Può essere più soddisfacente con la tachicardia sinusale fisiologica..

La bradicardia sinusale è un tipo pericoloso di malattia che spesso si verifica sullo sfondo di altre malattie cardiache. Può portare a disabilità e arresto cardiaco.

L'extrasistole è la forma più innocua di aritmia. In assenza di danno miocardico, la capacità lavorativa di una persona rimane. Gli attacchi possono fermarsi per un tempo piuttosto lungo, ma se la causa della malattia rimane, può progredire. Gravi conseguenze possono verificarsi con battiti prematuri ventricolari maligni.

Per trovare un trattamento efficace per l'aritmia, è necessario condurre una diagnosi profonda. È suddiviso in più fasi:

  1. Raccolta di informazioni sulla salute del paziente e esame completo.
  2. Metodi diagnostici strumentali - ecocardiografia, ECG, vari esami del sangue, esame ecografico, esame del cuore con sforzo fisico.

Dopo la diagnostica, se viene rilevata aritmia, è necessario iniziare la prevenzione e il trattamento..

Per evitare complicazioni, è imperativo abbandonare le cattive abitudini, perdere peso, iniziare a mangiare bene e prendersi cura della propria salute. Con le aritmie del cuore, non si possono ignorare i sintomi della malattia, trascurare gli esami dei medici. È necessario escludere dalla vita esperienze e stress frequenti.

I metodi di trattamento possono essere diversi:

  • anticoagulanti;
  • farmaci antiaritmici;
  • ablazione transcatetere;
  • trattamento chirurgico.

Compresse per il trattamento delle aritmie cardiache

Gli anticoagulanti, farmaci che fluidificano il sangue e prevengono la formazione di coaguli di sangue, ridurranno significativamente i rischi. Sono prescritti per pazienti con convulsioni prolungate. Questi medicinali hanno molti vantaggi:

  • universale - può essere assunto con altri farmaci;
  • comoda ricezione in forma di pillola;
  • non portano a un eccessivo diradamento del sangue, il che significa che non causano sanguinamento;
  • hanno controindicazioni minime;
  • può essere assegnato ai bambini.

È importante che tu non possa scegliere farmaci da solo, acquistare farmaci senza la prescrizione del medico. Se viene prescritta una terapia anticoagulante, è necessario scegliere attentamente il farmaco, tenendo conto di tutti i rischi e delle possibili conseguenze. Per la valutazione, esiste una scala in cui vengono assegnati punti al paziente;

  • ha subito un ictus, ridotta circolazione sanguigna, coaguli di sangue - 2 punti;
  • insufficienza cardiaca cronica - 1 punto;
  • ipertensione, diabete mellito - 1 punto ciascuno;
  • età superiore a 75 anni - 2 punti;
  • età da 60 a 75 anni - 1 punto;
  • malattie vascolari - 1 punto;
  • paziente di sesso femminile - 1 punto.

Se un paziente ottiene 9 o più punti su questa scala, è pericoloso prescrivere una terapia. Se viene segnato 0 o 1 punto, i farmaci non sono necessari. In altri casi, vengono prescritti farmaci che bloccano i canali del calcio e bloccano i recettori beta-adrenergici.

Violazione del ritmo del battito cardiaco - aritmia, una malattia che è importante identificare nella fase iniziale per escludere le complicanze e le loro conseguenze. Per questo, è importante visitare regolarmente un medico, più spesso per eseguire la diagnostica cardiaca. Uno stile di vita sano e la prevenzione sono ciò che aiuterà nella lotta contro questa malattia.

Le conseguenze dell'aritmia: andrà via da sola ed è possibile morire

Il ruolo più importante nel corpo umano è svolto dal cuore e durante il suo normale funzionamento non notiamo l'importanza della salute di questo organo. L'aritmia è una delle malattie più comuni. Questo disturbo si esprime in un rallentamento o, al contrario, un aumento della frequenza cardiaca, perdita di contrazioni dal ritmo generale. La malattia è classificata in molti tipi e ognuno di essi ha le sue caratteristiche e conseguenze per il paziente..

Effetti

La funzione principale del cuore è pompare il sangue attraverso se stesso. Normalmente diminuisce in modo uniforme, ma a volte si verifica un guasto e si osservano contrazioni caotiche non uniformi. In questi casi, il battito cardiaco può aumentare fino a una velocità allarmante di 600 battiti al minuto! Non sorprende che le conseguenze possano essere molto diverse. Questi includono:

  1. Tromboembolia. Per una spiegazione più chiara, è opportuno un confronto: il sangue non viene pompato come previsto, ma viene frustato negli atri. Ecco come si formano i coaguli di sangue. Possono essere localizzati in qualsiasi parte del cuore e iniziare a muoversi in qualsiasi momento. Embolizzazione del cuore, cioè il suo blocco: questo è ciò che accade a seguito dell'avanzamento di un trombo o del suo frammento. Ciò può provocare un infarto o un ictus fatale. La più pericolosa può essere chiamata trombosi dell'arteria polmonare, c'è quasi il 100% di mortalità, a meno che non venga fornita un'assistenza qualificata tempestiva. Se un coagulo di sangue riesce a passare attraverso il flusso sanguigno all'esterno del cuore, nella circolazione sistemica, è irto di conseguenze non meno tristi. Quando entra nei vasi sanguigni del cervello, ad esempio, si verifica un ictus. Questa patologia non può che influire sulla qualità della vita del paziente: la mobilità è persa o gravemente limitata, la parola è compromessa, una persona perde la capacità di lavorare e la capacità di self-service. Quindi, sono necessarie cure a lungo termine, cure serie, riabilitazione e questa non è una garanzia che tutte le funzioni torneranno completamente. Se un grande tronco del cerchio di Wellis è stato bloccato da un coagulo di sangue, si sviluppa un coma. Quando un coagulo di sangue si blocca nel mesentere dell'intestino, diventa la causa della sua necrosi. È anche pericoloso far entrare coaguli di sangue nei vasi delle estremità, questo minaccia lo sviluppo della cancrena. Se i cambiamenti in questo arto risultano irreversibili, verrà mostrata la sua amputazione.
  2. L'insufficienza cardiaca è, al contrario, piccole contrazioni. In effetti, il cuore non soddisfa il suo scopo di pompaggio. L'intero corpo ne risente, poiché non può più ricevere ossigeno e sostanze nutritive nella misura richiesta. Possono unirsi una varietà di malattie, spesso nemmeno legate al cuore.
  3. La bradicardia è una conseguenza piuttosto rara dell'aritmia. Questa condizione è caratterizzata da una diminuzione critica della frequenza cardiaca a 40 o meno. In questo caso, il cervello e altri organi ricevono una scarsa quantità di sangue, che causa frequenti svenimenti. In questo caso, solo l'installazione di un pacemaker può aiutare, che sarà impostato su una frequenza cardiaca normale - almeno 60 battiti al minuto. Questo dispositivo è unico in quanto inizia a funzionare solo quando i battiti naturali del cuore scendono al di sotto di 30-40 battiti.
  4. La tachicardia è l'esatto opposto della condizione precedente. Il ritmo in questo caso viene accelerato di oltre 90 battute. Una persona inizia a sentire contrazioni insolite e inutilmente frequenti. Inoltre, questo non richiede misurazioni aggiuntive: è sufficiente mettere la mano sull'area del cuore o sul polso. A volte non è nemmeno necessario farlo: il battito cardiaco anormale è comunque evidente. Ciò è tanto più ovvio poiché nella normale attività cardiaca rimane invisibile agli esseri umani. A causa della tachicardia si sviluppano spesso recidive di aritmie, fino alle forme più pericolose, che non possono più essere fermate con i farmaci. La tachicardia è ancora molto pericolosa perché in realtà è un sovraccarico del cuore. A volte il cuore non può più far fronte a un tale ritmo e si verifica un'ipertrofia miocardica. Cioè, la dimensione dell'organo aumenta e ha bisogno di sangue altamente ossigenato. Per un certo periodo, tutto questo viene compensato, ma dopo porta a carenza di ossigeno, quindi a ischemia e infarto.

Ritmi cardiaci con tachicardia e bradicardia

La malattia può andare via da sola (casi clinici)

In altri casi, il disturbo può indebolire i suoi sintomi o scomparire completamente solo dopo il trattamento con farmaci o un intervento chirurgico.

È possibile morire

Sì. Ma per essere più precisi, le persone muoiono non per l'aritmia stessa, ma per le conseguenze che alcuni tipi di essa hanno sul corpo. Ad esempio, l'extrasistole può portare all'arresto cardiaco. Tutto dipende dalla presenza di tachicardia parossistica e dalla risposta del corpo al trattamento farmacologico. Molto probabilmente morte improvvisa in pazienti con cardiopatia organica.

La fibrillazione atriale non è meno insidiosa: può causare ictus ischemico, che molto spesso è la causa della morte. Una conseguenza altrettanto pericolosa di questo tipo di aritmia è l'edema polmonare. Questo tipo di aritmia è anche caratterizzato dal fatto che la sintomatologia non è sempre evidente. Le manifestazioni che si presentano possono essere facilmente confuse con segni di tipi più lievi di aritmie. La morte di un paziente spesso si verifica proprio per questo, oltre che per il fatto che l'assistenza è stata fornita in modo intempestivo, errato o in volume incompleto. È molto importante che i pazienti con fibrillazione atriale monitorino le loro condizioni e siano costantemente monitorati da un medico.

Quanti e come convivono con questa malattia

Una persona non può non preoccuparsi della questione di come convivere con la diagnosi di "aritmia". Una diagnosi corretta e tempestiva è metà della battaglia. Quindi è molto importante attenersi rigorosamente alle raccomandazioni del medico curante. Se è necessario installare un pacemaker, è necessario installarlo. Se vengono prescritti farmaci, devono essere assunti regolarmente o durante le convulsioni, come prescritto dal medico. La malattia, diagnosticata precocemente, risponde in modo molto efficace alle cure che possono migliorare sensibilmente la qualità della vita del paziente. Per mantenere questo livello, è importante aderire a uno stile di vita sano, abbandonare le cattive abitudini. È noto che la nicotina aumenta significativamente la probabilità di sviluppare varie patologie cardiache. Rafforzare il cuore è altrettanto importante. Questo può essere fatto facendo jogging all'aperto, specialmente la sera, fitness, modellamento e altre tecniche. La dieta gioca un ruolo enorme: deve essere satura di vitamine e tutti i microelementi necessari. I pazienti con aritmia dovrebbero condurre una vita misurata, senza forti shock nervosi, situazioni di conflitto e stress.

Le aritmie sono convenzionalmente divise in due parti: favorevoli per una prognosi di vita e sfavorevoli. In quest'ultimo caso, la medicina non cura la malattia, ma migliora solo questa prognosi e il tenore di vita di una persona. Nessun medico si impegnerà a prevedere con precisione l'aspettativa di vita. Secondo studi recenti, l'aspettativa di vita media in Russia è di 70 anni. Anche con aritmia, con la corretta procedura di trattamento e l'aderenza alle raccomandazioni, ci sono tutte le possibilità di superare questa barra di età.

Danno disabilità

Commento del medico di visita medica e sociale.

Sì, è possibile. Per determinare la necessità di ottenere una disabilità, fattori come:

  • la gravità del disturbo del ritmo cardiaco (durata degli attacchi, loro frequenza, condizioni generali del sistema circolatorio, possibili complicanze);
  • la malattia sottostante che ha provocato lo sviluppo di aritmia;
  • il tipo di trattamento utilizzato - terapia farmacologica o intervento chirurgico;
  • controindicazioni per il lavoro.

Durante il passaggio dell'UIT, devono essere valutate le prestazioni e la capacità di lavorare del paziente. Nella fase grave, viene emesso il terzo gruppo di disabilità.

Inoltre, la disabilità è prevista in un certo numero di casi quando è installato un pacemaker. Ad esempio, quando, dopo averlo installato, una persona non può lavorare nel suo lavoro precedente a causa di controindicazioni. Oppure se, dopo l'introduzione del pacemaker, sono sorte complicazioni, la condizione è peggiorata e gli attacchi di aritmia sono diventati più frequenti. Inoltre, la disabilità temporanea si verifica a causa di varie complicazioni postoperatorie. Il secondo gruppo è costituito dall'inefficacia del pacemaker.

Conseguenze delle complicanze dell'aritmia

Conseguenze e complicanze dell'aritmia vascolare

Questa forma di aritmia è associata allo sviluppo della distonia vegetativa-vascolare e la comparsa di un disturbo del ritmo può indicare un aggravamento del decorso della malattia sottostante. Di per sé, un disturbo del cuore non rappresenta una minaccia per la salute del paziente, ma in circostanze sfavorevoli può causare gravi disagi. In particolare, può diminuire la resistenza di un'attività fisica precedentemente ammissibile. Inoltre, gli attacchi di cuore possono interferire con lo sport..

Conseguenze e complicanze dell'aritmia ipertensiva

Un disturbo del ritmo che si è sviluppato sullo sfondo dell'ipertensione è una complicazione di questa malattia. Pertanto, il suo aspetto indica la progressione dell'ipertensione, la presenza di cambiamenti organici nel miocardio. Sullo sfondo dell'aritmia che è comparsa, le crisi ipertensive possono peggiorare. Frequenti attacchi di interruzioni nel cuore portano all'indebolimento del paziente. Possono comparire mancanza di respiro, vertigini, dolore al cuore, che indicheranno l'aggiunta di disfunzione ventricolare sinistra. Con la progressione della malattia sottostante, aumenta il rischio di sviluppare insufficienza cardiaca..

Conseguenze e complicanze dell'aritmia respiratoria

La malattia spesso non rappresenta un pericolo per il paziente. Nell'adolescenza e nell'infanzia, una forma simile di aritmia in rari casi causa disagio soggettivo. Con l'aritmia respiratoria, è persino possibile sottoporsi al servizio militare, se, oltre a questa malattia, non si osservano altri gravi disturbi del sistema cardiovascolare. Durante la gravidanza, l'aritmia respiratoria non interrompe in modo significativo il processo di portamento del feto, quindi non è una controindicazione al parto naturale.

Conseguenze e complicanze dell'aritmia cardiaca

Un gruppo di aritmie è rappresentato da varie forme di disturbo e ritmo, alcune delle quali non provocano gravi conseguenze e complicazioni. Sono definiti come disturbi funzionali del cuore. Altre aritmie possono causare una serie di gravi complicanze, tra cui le più pericolose sono lo shock aritmogeno o l'arresto cardiaco. In tali casi, le conseguenze delle aritmie cardiache patologiche dipendono dalla presenza di lesioni organiche del cuore, che possono essere espresse in cardiopatia ischemica, miocardite, cardiosclerosi, difetti cardiaci.

Conseguenze e complicanze della fibrillazione ventricolare

La condizione patologica rappresenta una minaccia diretta per la vita umana, poiché nella maggior parte dei casi porta all'arresto cardiaco. Inoltre, l'aritmia può causare una serie di altre complicazioni avverse. Se il contenuto dello stomaco entra nei polmoni, si sviluppa la polmonite da aspirazione. La ridotta contrattilità del cuore porta allo scompenso cardiaco. Aumenta il rischio di tromboembolia, che a sua volta porta a ictus e, successivamente, alla disabilità del paziente. Inoltre, durante la rianimazione, possono formarsi varie lesioni, ad esempio fratture delle costole.

Conseguenze e complicanze della tachicardia ventricolare

La malattia è spesso associata a danni organici al cuore, quindi è considerata una complicazione di un'altra malattia cardiaca. Allo stesso tempo, la tachicardia ventricolare può causare una serie di conseguenze negative: aggravare i disturbi emodinamici, causare una diminuzione della pressione sanguigna, provocare insufficienza cardiaca e ischemia delle strutture cerebrali. La complicanza più pericolosa è la tachicardia ventricolare prefibrillare, che è essenzialmente un disturbo del ritmo cardiaco terminale che minaccia la morte del paziente.

Conseguenze e complicanze del flutter atriale

Questa forma di aritmia nella maggior parte dei casi è strettamente associata alla fibrillazione atriale, che è un disturbo del ritmo più permanente, pertanto il flutter è caratterizzato dalle stesse complicazioni dello sfarfallio. Se il flutter atriale si è sviluppato sullo sfondo di una grave disfunzione organica del cuore, il processo può essere complicato da insufficienza cardiaca cronica e insufficienza ventricolare sinistra acuta

Conseguenze e complicanze della fibrillazione atriale

La principale complicazione della fibrillazione atriale è il tromboembolismo dei grandi vasi cerebrali, poiché è dall'atrio sinistro che i coaguli di sangue entrano più spesso nella circolazione sistemica. Sullo sfondo di ciò, le conseguenze della patologia possono sviluppare un ictus embolico. In vari studi, questo è ogni 5-6 casi. Con una malattia a lungo termine, la qualità della vita del paziente è notevolmente ridotta. La contrattilità ventricolare sinistra può essere compromessa, il che a sua volta porta a insufficienza cardiaca.

Conseguenze e complicanze dell'extrasistole ventricolare

Questa forma di aritmia può verificarsi sia fisiologica che patologica. Nel primo caso, le complicanze si sviluppano estremamente raramente, poiché le condizioni del paziente non peggiorano a causa del verificarsi di disturbi emodinamici. L'extrasistole patologica porta all'usura del miocardio ventricolare, che aumenta il rischio di complicanze come la fibrillazione ventricolare e la tachicardia parossistica. Le conseguenze simili dell'extrasistole ventricolare sono molto gravi, quindi necessitano di cure mediche..

Conseguenze e complicanze dell'aritmia extrasistolica

Nei bambini, l'extrasistole è spesso asintomatica e in questi casi raramente causa gravi complicazioni. Per convincere lo stato normale del bambino, dovresti comunque essere esaminato da un cardiologo una volta all'anno. Se l'extrasistole si è manifestata sullo sfondo della patologia cardiaca, la prognosi per il paziente è sfavorevole. Dovresti essere particolarmente attento al disturbo del ritmo, che in questi casi provoca lo sviluppo di insufficienza cardiaca. In caso di extrasistoli polimorfici frequenti, che portano a una disfunzione evidente del cuore, anche la prognosi è sfavorevole, poiché le condizioni del paziente si indeboliscono in modo significativo, possono verificarsi vertigini, perdita di coscienza.

Conseguenze e complicazioni dell'aritmia tremolante

Con la malattia aumenta il rischio di tromboembolia, che è l'apertura di un coagulo di sangue e il blocco del lume del vaso, il più delle volte nel cervello, che provoca un ictus, o nei polmoni, causando così insufficienza respiratoria. La forma costante di fibrillazione atriale (fibrillazione) è particolarmente pericolosa in termini di tromboembolia. Con la fibrillazione atriale, aumenta il rischio di sviluppare insufficienza cardiaca. Con un lungo corso del processo patologico, la malattia può essere complicata da una forma cronica di insufficienza cardiaca..

Conseguenze e complicanze dell'aritmia sinusale

Il disturbo del ritmo si verifica per molte ragioni e nella maggior parte dei casi è di natura funzionale. L'aritmia può causare disagio soggettivo anche pronunciato nel paziente, ma non porta a gravi complicazioni in futuro. In misura minore, l'aritmia sinusale si sviluppa sullo sfondo di altre malattie cardiache. Quindi il suo aspetto indica la progressione del processo patologico, che peggiora significativamente la prognosi del decorso della malattia sottostante..

Conseguenze e complicanze della bradicardia sinusale

La malattia può svilupparsi per vari motivi, quindi la prognosi dipende dalla gravità dei segni clinici. Le forme di bradicardia che non sono associate a cambiamenti nel muscolo cardiaco sono considerate favorevoli. Prima di tutto, questa è una moderata bradicardia sinusale osservata nei bambini e negli adolescenti in combinazione con aritmia respiratoria. Inoltre, la bradicardia non causa complicazioni significative negli atleti e un tipo di bradicardia extracardiaca che si sviluppa negli adulti insieme a malattie di localizzazione extracardiaca. Se l'aritmia si è verificata sullo sfondo di intossicazione e sovradosaggio di farmaci, le complicazioni dipendono principalmente dalla gravità del processo patologico. La bradicardia persistente, quando la frequenza cardiaca è inferiore a 40 battiti / minuto, può portare a perdita di coscienza, interruzione del funzionamento degli organi interni, anomalie nel lavoro del sistema nervoso centrale.

Conseguenze e complicanze della tachicardia parossistica

Molto dipende dalla posizione e dalla presenza di cambiamenti organici nel cuore. L'aritmia idiopatica procede favorevolmente, il che non influisce in modo significativo sulla qualità della vita del paziente e in alcuni casi può scomparire spontaneamente. La dipendenza diretta della tachicardia dalle malattie del miocardio rende la prognosi più grave. In questo caso, le conseguenze e le complicanze si svilupperanno in proporzione diretta alla progressione della malattia e alla sua risposta alla terapia eseguita. Le più sfavorevoli sono le tachicardie ventricolari, in cui si sviluppano più spesso complicazioni. Il rischio di morte è particolarmente aumentato quando l'aritmia è combinata con infarto miocardico, ipertensione, difetti cardiaci.

Conseguenze e complicanze della tachicardia sinusale

La prognosi è spesso determinata da fattori che contribuiscono allo sviluppo della tachicardia sinusale. L'aritmia può verificarsi senza cambiamenti organici nel muscolo cardiaco, quindi è un disturbo funzionale o fisiologico. In questo caso, la presenza anche di una clinica negativa non causa gravi complicazioni. Se l'aritmia è associata a cardiopatia ischemica o insufficienza cardiaca, il suo aspetto indica un peggioramento delle condizioni del paziente, pertanto la prognosi è definita sfavorevole.

Conseguenze e complicanze delle aritmie valvolari

Le aritmie si sviluppano spesso sullo sfondo di difetti cardiaci. Poiché sono associati a danni organici al cuore, il loro aspetto è considerato una complicanza sfavorevole della malattia sottostante. In questi casi, tutte le forme di disturbo del ritmo possono rappresentare una minaccia per la vita umana, poiché in qualsiasi momento possono provocare perdita di coscienza o arresto cardiaco..

Conseguenze e complicanze dell'aritmia pancreatica

Con le malattie del pancreas, specialmente sullo sfondo del diabete mellito, si verificano spesso extrasistoli. In realtà, non sono disturbi del ritmo pericolosi per la vita, ma allo stesso tempo possono peggiorare significativamente la qualità della vita di una persona se si verificano frequentemente. I singoli extrasistoli, di regola, potrebbero non essere nemmeno percepiti dal paziente, pertanto gravi conseguenze e complicazioni non causano.

Conseguenze e complicanze dell'aritmia intestinale

Questa patologia è meglio conosciuta come aritmia ventricolare e può manifestarsi in tachicardia, flutter e fibrillazione. La più sfavorevole è la fibrillazione ventricolare, poiché può causare arresto cardiaco. Il flutter ventricolare è meno pericoloso, ma in alcuni casi può trasformarsi in fibrillazione. In una forma benigna, può verificarsi tachicardia ventricolare, sebbene con il suo sviluppo prolungato, l'insufficienza ventricolare possa unirsi all'aritmia. Pertanto, quasi tutti i tipi di disturbi del ritmo con localizzazione nei ventricoli richiedono un trattamento attento e prolungato. Allora la previsione sarà più o meno favorevole..

Conseguenze e complicanze dell'aritmia intercostale

Se il disturbo del ritmo non è associato a lesioni organiche del cuore, non è pericoloso per la salute e la vita del paziente. Le aritmie intercostali appartengono proprio a questa categoria di disturbi cardiaci. Possono causare disagio soggettivo, ma se una persona non è troppo suscettibile, l'aritmia non gli porterà problemi significativi..

Conseguenze e complicanze delle aritmie eterotopiche

Esistono vari tipi di aritmie eterotopiche e la più sfavorevole è la dissociazione AV, in cui atri e ventricoli si contraggono fuori sincrono. Altre forme di aritmie eterotopiche - migrazione pacemaker, ritmo idioventricolare accelerato e lento - non sono considerate pericolose. Con un trattamento adeguato, possono cessare di causare disagio soggettivo nel paziente..

Conseguenze e complicanze dell'aritmia neurologica

Sullo sfondo delle nevrosi, spesso si sviluppano varie forme di disturbi del ritmo cardiaco. Spesso non sono associati a lesioni organiche del miocardio, pertanto sono designati come disturbi funzionali. Non portano a gravi complicazioni e le conseguenze più spiacevoli delle aritmie neurologiche possono essere frequenti attacchi di cuore..

Conseguenze e complicanze dell'aritmia vagale

Il disturbo del ritmo è strettamente correlato alla malattia sottostante: la vagotonia. Pertanto, tutte le conseguenze e le complicazioni dipendono principalmente da questa patologia. In una certa misura, l'aritmia può causare preoccupazione per il paziente, ma, di regola, non porta a gravi conseguenze e complicazioni. In rari casi, con un decorso prolungato di aritmia, possono verificarsi disturbi significativi nell'eccitabilità o nella conduzione degli impulsi, espressi in blocchi o extrasistoli polimorfici.

Conseguenze e complicanze dell'aritmia polmonare

Un disturbo del ritmo che si è verificato sullo sfondo dell'ipertensione polmonare agisce come una complicazione, pertanto ulteriori conseguenze dipendono dallo sviluppo della malattia sottostante. Se viene eseguito un trattamento adeguato dell'ipertensione polmonare, l'aritmia non porterà un disagio significativo al paziente. In caso di progressione della malattia sottostante, il disturbo del ritmo contribuirà all'indebolimento del paziente, allo sviluppo di insufficienza cardiaca e, nei casi gravi, alla fibrillazione atriale o ventricolare.

Conseguenze e complicanze dell'aritmia sistolica

La malattia è principalmente associata a disturbi extracardiaci, pertanto, è considerata un disturbo funzionale dell'attività cardiaca che non è in grado di portare a gravi conseguenze. Durante un attacco, può essere scomodo, il cui grado dipende dalla percezione psicologica del paziente. Tra un attacco e l'altro, una persona di solito non è preoccupata per nulla. Nella forma patologica, spesso associata a danno organico al miocardio, si possono osservare varie complicazioni del decorso della malattia, da vertigini e perdita di coscienza all'arresto cardiaco.

Conseguenze e complicanze dell'aritmia da farmaci

Violazione del ritmo, che si è sviluppata sullo sfondo di un'assunzione impropria di farmaci. Con lieve intossicazione, possono verificarsi tachicardia sinusale e bradicardia, extrasistole o altri disturbi della conduzione. Tali aritmie non causano complicazioni e, in caso di trattamento tempestivo, l'intossicazione passa da sola. Con grave intossicazione, l'aritmia, rispettivamente, si sviluppa più pronunciata, possibilmente con insufficienza cardiaca acuta, che a sua volta comporta gravi conseguenze: fibrillazione atriale / ventricolare, quindi shock aritmico e morte.

Conseguenze e complicanze dell'aritmia ischemica

Questa forma di disturbo del ritmo è sfavorevole, poiché aggrava il decorso della malattia coronarica. Sullo sfondo di attacchi di insufficienza cardiaca, aumenta il rischio di tromboembolia, specialmente con aritmie sopraventricolari. Le extrasistoli minori o le tachicardie sinusali possono non causare un disagio significativo, sebbene con un verificarsi frequente causino un disagio significativo al paziente. Ad esempio, diventa difficile impegnarsi in attività sportive, fare il solito lavoro fisico.

Conseguenze e complicanze dell'aritmia sopraventricolare

Esistono varie forme di aritmie sopraventricolari (atriali), la più sfavorevole delle quali è la fibrillazione atriale o fibrillazione atriale. Una tale patologia può essere complicata dal tromboembolismo, che a sua volta minaccia lo sviluppo di un ictus. Il flutter atriale è meno pericoloso, ma con un decorso sfavorevole questa condizione può essere complicata dallo sfarfallio. Le aritmie funzionali praticamente non causano gravi complicazioni. La maggior parte dei pazienti non avverte nemmeno un attacco di insufficienza cardiaca, quindi, da un punto di vista clinico, tali aritmie sono considerate benigne..

La distonia cervicale (CD) è una malattia neurologica che causa la contrazione anormale dei muscoli del collo.

Il coefficiente aterogenico (CA) viene calcolato utilizzando determinate frazioni di colesterolo in un esame del sangue.

La pericardite infettiva (PI) è un'infiammazione dell'origine infettiva della membrana sierosa, che è costituita da fogli viscerali e parietali e racchiude il cuore.

Leucopenia (basso numero di globuli bianchi o globuli bianchi) significa che un numero insufficiente di globuli bianchi circola nel sangue.

L'acido ascorbico (vitamina C) è una vitamina idrosolubile presente in molti alimenti, ma soprattutto negli agrumi.

Quanto è pericolosa l'aritmia: complicazioni e conseguenze

L'aritmia è una violazione del ritmo del cuore, quando si perde l'ordine delle contrazioni uniformi. La maggior parte delle persone nella loro vita si trova ad affrontare patologie cardiache e battito cardiaco irregolare. Di solito, tali violazioni non sono pericolose, ma ci sono situazioni in cui le conseguenze dell'aritmia possono essere gravi.

Pericolo di aritmia

Spesso l'aritmia non è minacciosa ed è causata da cause non pericolose. I pazienti affermano che mentre si mangia troppo o si indossano abiti scomodi, è possibile la sensazione di diversi battiti cardiaci, palpitazioni cardiache o interruzioni nel lavoro del cuore, vertigini, mancanza di respiro o dolore acuto lancinante nell'area del cuore.

Uno stadio avanzato può portare a gravi problemi che possono anche portare alla morte..

Durante l'aritmia, possono comparire tali problemi:

  • insufficienza cardiaca congestizia;
  • ostruzione del flusso sanguigno;
  • alta probabilità di un ictus;
  • coaguli di sangue nei vasi sanguigni.

Aritmia: tipi e pericolo

Esistono diversi tipi di aritmie che influenzano in modo significativo il lavoro del cuore e possono essere dannosi per la salute del paziente..

1. Fibrillazione atriale. Indica una funzione cardiaca irregolare. Questo tipo di aritmia è molto pericoloso per il paziente. Se viene diagnosticata la fibrillazione atriale, il cuore dovrà assumere farmaci per tutta la vita, altrimenti sono possibili complicazioni che possono portare alla morte. Inoltre, questo tipo di aritmia è pericoloso perché si verifica il ristagno del sangue, che alla fine può portare alla formazione di coaguli di sangue nelle camere del cuore. Se un coagulo di sangue si rompe, entra nell'aorta e quindi nel cervello, insieme al flusso sanguigno. Questo porta a un ictus cardioembolico che danneggia il cervello..

2. Aritmia parossistica. Questa è un'aritmia con palpitazioni. Presenta i seguenti pericoli:

  • Se il paziente ha insufficienza cardiaca cronica, la tachicardia può svilupparsi sullo sfondo, il che comporterà uno shock aritmico, a seguito del quale la pressione del paziente diminuirà drasticamente. In rari casi, può verificarsi edema polmonare. Quando il ritmo del cuore viene ripristinato, lo shock scomparirà.
  • Inoltre, con aritmie parossistiche, è possibile un'insufficienza ventricolare sinistra acuta, nel qual caso può svilupparsi asma, accompagnata da mancanza di respiro o edema polmonare. C'è una diminuzione della pressione sanguigna e un aumento venoso, in relazione al quale, le vene del collo si gonfiano e il polso cessa di essere sentito. Questa condizione può spesso essere fatale..
  • Il tromboembolismo dei vasi cerebrali non è escluso con questo tipo di aritmia. I vasi sanguigni nel cervello si restringono, provocando un blocco completo o parziale, che può portare a infarto cerebrale o ictus ischemico. Possibile edema cerebrale.
  • Con aritmie parossistiche, è possibile un pericolo come l'insufficienza circolatoria cerebrale acuta, quando durante un attacco grave il paziente può perdere conoscenza.

3. Tachicardia sinusale. Questo tipo di aritmia significa che la frequenza cardiaca è rapida. Qual è il pericolo di questo tipo di aritmia:

  • Il pericolo è che la tachicardia sinusale possa portare a insufficienza circolatoria cardiaca o vascolare. Il corpo non è in grado di fornire completamente il sangue a tutti gli organi.
  • Ci sono attacchi di soffocamento, svenimento o shock, collasso, manifestazione di distonia vascolare vegetativa.
  • Con la tachicardia sinusale, può formarsi un tumore nel cervello. Indipendentemente dall'area in cui si trova il tumore, colpisce il cervello, quindi la pressione intracranica aumenta e la circolazione sanguigna nel cervello è compromessa.
  • Sullo sfondo della tachicardia sinusale, può verificarsi anemia, in cui il livello di emoglobina nel sangue diminuisce. C'è una perdita di forza, vertigini, svenimenti, mancanza di respiro.

4. Extrasistole. Il cuore è troppo lento. È osservato non solo in pazienti con varie malattie del sistema cardiovascolare, ma anche in persone assolutamente sane. L'extrasistole è un'aritmia che non rappresenta una minaccia per la vita del paziente. Tale aritmia non richiede sempre un trattamento ospedaliero, ma la malattia non deve essere lasciata senza l'attenzione di uno specialista..

5. Bradicardia sinusale. Durante questo tipo, la frequenza cardiaca rallenta. Il pericolo può essere causato in combinazione con disturbi cardiaci organici. La bradicardia sinusale è spesso accompagnata da depressione o emicrania. In rari casi, è possibile il dolore nella regione del cuore. L'insufficienza cardiaca non è esclusa. La bradicardia può causare la sindrome di Morgagni-Adams-Stokes, quando si verifica un attacco improvviso, ci sono frequenti pause di 3-10 secondi tra i battiti cardiaci. Il paziente sviene. L'organo inizia a funzionare normalmente altrettanto improvvisamente.

È molto importante monitorare la frequenza cardiaca, è altrettanto importante quanto monitorare le letture della pressione sanguigna. Per stabilire i fattori che minacciano la vita del paziente nel tempo, è necessario diagnosticare accuratamente la malattia e trattarla.

Attacchi di aritmia: conseguenze

Improvvise complicazioni (e attacchi) di aritmie possono provocare forme mortali di malattie cardiache:

  1. Ischemia. Con un blocco grave, si verifica ischemia cerebrale, minacciando la morte entro 5 minuti. Durante l'ischemia, la circolazione sanguigna è compromessa a causa della carenza di ossigeno. I vasi sanguigni nel cervello sono ristretti o completamente bloccati a causa di un ritmo cardiaco irregolare - questo porta a una riduzione del flusso sanguigno e della funzione cardiaca. L'ischemia cerebrale può verificarsi con bradicardia sinusale e tachicardia sinusale.
    Con la cardiopatia ischemica, manifestata da sensazioni dolorose al torace, si verifica un afflusso di sangue insufficiente al miocardio, dopo di che il metabolismo viene disturbato e una quantità sufficiente di ossigeno non entra nel muscolo cardiaco. La cardiopatia ischemica (cardiopatia ischemica) è una malattia comune del sistema cardiovascolare che può peggiorare notevolmente la salute del paziente e portare alla morte.
  2. Angina pectoris. In pratica, è stato dimostrato che l'angina pectoris è accompagnata da gravi complicazioni: aritmia, blocco cardiaco, insufficienza circolatoria, che portano a infarto miocardico. Queste conseguenze sono una minaccia diretta alla vita del nucleo. Il pericolo di angina pectoris sta nel fatto che sullo sfondo dello spasmo delle arterie coronarie, le cellule cardiache non ricevono una quantità sufficiente di ossigeno. Con frequenti attacchi, c'è una graduale sostituzione delle cellule del miocardio con tessuto connettivo. In questo caso, il cuore inizia a funzionare in modo instabile: la capacità contrattile diminuisce, il che porta all'insufficienza cardiaca. Le cicatrici compaiono sul tessuto connettivo, provocando lo sviluppo di aritmie cardiache.
  3. Ictus. Il cuore batte ritmicamente, garantendo così un normale afflusso di sangue agli organi interni. Se ci sono interruzioni nel ritmo, si sviluppa l'aritmia. La più comune è la fibrillazione atriale, dopo di che si verifica un impulso negli atri, dopodiché le fibre muscolari si contraggono. Con un ritmo irregolare, si formano coaguli di sangue nelle camere cardiache e nell'atrio sinistro - emboli, che vengono trasportati dal flusso sanguigno attraverso i vasi del corpo. È così che si sviluppa un ictus di tipo cardioembolico. Spesso i vasi che forniscono sangue al cervello sono ostruiti. Con la fibrillazione atriale, l'ictus può essere fatale. Se il paziente rimane vivo, molto spesso rimane disabile..

Previsioni

È molto difficile dire quante persone possono convivere con l'aritmia: possono essere giorni, mesi, anni. Tutto dipende dal grado di complessità della malattia, dal rispetto delle misure preventive e dal trattamento adeguato.

  • Fibrillazione atriale. Non esiste una previsione generale per tutti i core. In ogni situazione, le prospettive di guarigione e l'aspettativa di vita sono determinate individualmente. La prognosi può essere gradevole nel caso in cui il core si rivolga per tempo a un cardiologo, dove gli verrà prescritto un trattamento efficace, che sarà rigorosamente seguito.
  • Aritmia parossistica. Con attacchi a breve termine, non c'è disagio, quindi la maggior parte dei nuclei considera la malattia innocua. Ma con l'aritmia parossistica, il paziente può diventare disabile o può affrontare una morte aritmica improvvisa. Nella malattia cronica, alcuni pazienti possono sviluppare insufficienza cardiaca, durante la quale la contrattilità miocardica si deteriora.
  • Tachicardia sinusale. La prognosi può essere piuttosto grave, poiché la tachicardia sinusale è un riflesso della reazione del sistema cardiovascolare a una diminuzione della frazione di eiezione e un disturbo dell'emodinamica intracardiaca. Una prognosi soddisfacente per il core può essere nel caso di tachicardia sinusale fisiologica.
  • Bradicardia sinusale. È considerato il tipo più pericoloso di aritmia. Successivamente, si verifica qualsiasi malattia cardiaca. È possibile che il paziente possa ricevere un gruppo di disabilità. Inoltre, con un piccolo numero di battiti cardiaci (meno di 40), il cuore può fermarsi al centro.
  • Extrasistole. La prognosi è molto spesso favorevole per questo tipo di aritmia. In assenza di gravi danni miocardici, la capacità lavorativa del paziente rimane. Succede che le crisi si interrompano spontaneamente per 2-3 mesi o per diversi anni. Ma se la causa persiste, la malattia può progredire. Con extrasistole ventricolare maligna, il paziente può affrontare gravi conseguenze.

È molto importante consultare uno specialista in tempo, che stabilirà una diagnosi accurata e prescriverà un trattamento. L'aritmia non è pericolosa per la salute umana, ma con uno stadio avanzato e un trattamento improprio possono insorgere complicazioni che comportano gravi conseguenze.


Articolo Successivo
Come determinare la taglia delle calze a compressione