Aterosclerosi dei vasi cerebrali del cervello


Oggi, i pazienti con sintomi simili all'aterosclerosi hanno iniziato a venire nello studio del medico. Una caratteristica della malattia è il danno alle arterie in tutto il corpo. L'aterosclerosi cerebrale si è diffusa in medicina. Cos'è? Con questo termine si intende una malattia sistemica che colpisce tutto il corpo, ha un decorso lento e non residuale. Ogni persona che sogna di vivere felici e contenti dovrebbe conoscere i sintomi della malattia.

  1. Cause di patologia
  2. Come si manifesta la malattia
  3. Terapie
  4. Trattamento operativo
  5. Terapia antipiastrinica
  6. Regolazione della nutrizione
  7. Medicina alternativa

Cause di patologia

Se consideriamo i fattori immutabili della formazione della patologia, devono includere ragioni che non possono essere regolate, vale a dire:

  1. Genere. Secondo i dati condotti, è stato dimostrato che negli uomini l'aterosclerosi cerebrale si forma 10 anni prima rispetto alle donne..
  2. Cambia con l'età. Nel tempo aumenta il rischio di aterosclerosi. Il corpo invecchia inevitabilmente, questo porta a una serie di cambiamenti che si verificano nei vasi sanguigni.
  3. Fattore genetico. Quelle persone i cui parenti erano ammalati della malattia presentata rischiano di contrarre l'aterosclerosi "per eredità".

Lo sviluppo della malattia è influenzato da cause modificabili. Ciò include una serie di fattori che possono essere eliminati con il trattamento corretto e l'adeguamento del normale ritmo di vita. Questi motivi includono:

  1. Fumo. Nelle persone che sono dipendenti dal fumo di tabacco, l'aterosclerosi delle arterie cerebrali viene diagnosticata 2 volte più spesso rispetto ai non fumatori. Il motivo è che il fumo delle sigarette influisce negativamente sui vasi sanguigni.
  2. Ipertensione arteriosa Le pareti arteriose degli organi sono sature di calore, il che porta allo sviluppo della placca aterosclerotica.
  3. Peso in eccesso. Per le persone obese, c'è un alto rischio di sviluppare aterosclerosi e anche diabete..
  4. Nutrizione impropria. Con un consumo eccessivo di cibi grassi, viene attivato il processo di formazione e sviluppo della malattia in questione.
  5. Stile di vita sedentario. Questo motivo contribuisce alla formazione non solo di aterosclerosi, ma anche di diabete mellito, ipertensione arteriosa. Con un'attività insufficiente, i processi metabolici di grassi e carboidrati vengono interrotti.
  6. Malattie infettive.

Come si manifesta la malattia

L'aterosclerosi dei vasi cerebrali ha un effetto negativo sul cervello umano. Pertanto, la manifestazione più comune della patologia è il lavoro interrotto di questo organo. Ci sono disturbi mentali, diminuzione delle capacità intellettuali, attenzione e memoria. I medici identificano i seguenti sintomi comuni della malattia:

  1. Dolore alla testa. Sorgono a causa di un insufficiente afflusso di sangue al cervello. Le sensazioni dolorose sono noiose, doloranti in natura. La loro intensità aumenta dopo lo stress mentale o mentale. A poco a poco la sindrome del dolore diventa permanente.
  2. Cattivo sonno. Il paziente può rimanere sveglio tutta la notte o svegliarsi costantemente. Ma durante il giorno è costantemente assonnato..
  3. Compromissione della memoria. Questo sintomo si verifica nella fase iniziale dello sviluppo della malattia. Il paziente ha difficoltà a ricordare informazioni, eventi attuali. Allo stesso tempo, ripristina perfettamente l'immagine degli eventi passati..
  4. Vertigini, diminuzione delle capacità motorie delle mani.
  5. Cambia nell'andatura, diventa irregolare.
  6. Rumore nelle orecchie.
  7. Crisi cerebrali, che includono visione offuscata, linguaggio confuso, debolezza delle braccia e delle gambe.

I sintomi considerati sono osservati tra 1-2 giorni. Se dopo il tempo specificato non sono scomparsi, c'è il rischio di ictus. In questo caso, il paziente necessita di un ricovero urgente e di un trattamento efficace..

Terapie

Quale sarà il trattamento più efficace? Anche il medico più esperto non può rispondere a questa domanda così rapidamente. Sarà possibile prescrivere un regime terapeutico solo dopo un'accurata diagnosi e determinazione della causa dello sviluppo della malattia.

Trattamento operativo

Il significato di tale terapia consiste nell'asportazione della placca aterosclerotica dall'intima dell'arteria. Di norma, questo metodo viene utilizzato quando è presente aterosclerosi cerebrale nel sistema carotideo. Grazie a ciò, è possibile normalizzare il flusso sanguigno nell'arteria carotide, nonché sospendere la progressione dell'encefalopatia discircolatoria..

Terapia antipiastrinica

Tale trattamento per l'aterosclerosi cerebrale prevede l'uso di farmaci come Clopidogrel e acido acetilsalicilico. Grazie a loro, è possibile ridurre la probabilità di ictus ischemico. Prima di utilizzare tale trattamento, vale la pena sottoporsi a una diagnosi approfondita, perché quando si assume l'ultimo farmaco, alcune persone hanno un aumento dell'aggregazione dei globuli rossi.

Regolazione della nutrizione

Il trattamento della malattia in questione deve necessariamente includere l'adesione alla nutrizione dietetica. Con l'aterosclerosi, è importante monitorare la qualità dei prodotti utilizzati. Mangia 4 volte al giorno, ma le porzioni non dovrebbero essere troppo grandi. Sarà necessario rinunciare alla dipendenza dal mangiare dopo le 18:00.

Anche evitare la carne rossa è importante. Vale anche la pena eliminare dalla dieta le seguenti carni: manzo, maiale e agnello. Meglio sostituirli con frutta, verdura ed erbe aromatiche. La dieta può contenere vari cereali, pesce bollito, pollo. L'olio d'oliva e l'olio di mais possono essere utilizzati in insalate e piatti. Noci e bacche varie hanno un effetto benefico sul corpo..

Medicina alternativa

Il trattamento dell'aterosclerosi con rimedi popolari può essere utilizzato come procedura aggiuntiva. È impossibile curare l'aterosclerosi cerebrale con un decotto di infusi, ma è possibile migliorare la posizione generale del paziente.

Per 20 g di materie prime, c'è un bicchiere di acqua bollente. Insistere per 10 minuti, filtrare e assumere 60 ml 4 volte al giorno. Questa tintura eliminerà il mal di testa che si verifica con l'aterosclerosi..

Pelare la radice di elecampane e metterla in un contenitore scuro. Aggiungi mezzo bicchiere di vodka lì. Attendere 20 giorni affinché il prodotto si infondi in un luogo buio. Dopo il tempo specificato, filtrare il prodotto su una garza, aggiungere la tintura alcolica al 20% di propoli. La ricezione porta 20 gocce 3 volte al giorno.

Tritare finemente la rosa canina, metterla in un contenitore da 1,5 litri, aggiungere l'acqua. Metti in un luogo buio per 2 settimane. Agita la soluzione ogni giorno. Filtrare su una garza, prendere 20 gocce al giorno, fare uno spuntino su una zolletta di zucchero.

Prendi le materie prime in una quantità di 40 g, versa 100 ml di acqua calda. Impostare a fuoco basso, cuocere a fuoco lento per 10 minuti. Filtrare su una garza, assumere 20 ml 5 volte al giorno.

Versare 20 g di fiori di grano saraceno con 2 tazze di acqua bollente. Attendi 2 ore affinché il brodo si infondi. Filtrare e prendere ½ tazza 3 volte durante il giorno.

Macinare le foglie di piantaggine, prendere 20 g di materie prime e versare 1 bicchiere di acqua calda. Insistere per 10 minuti. Consumare tutto a grandi sorsi alla volta.

C'è un'altra ricetta per usare la piantaggine. È necessario lavare a fondo le foglie della pianta, spremere il succo. Uniscilo in proporzione uguale al miele. Invia il contenitore a fuoco basso, fai sobbollire per 20 minuti. Conserva il medicinale in un contenitore chiuso. Consumare 40 ml una volta al giorno. Questo rimedio popolare ti consente di rallentare il decorso della malattia..

Macinare le materie prime, prendere 20 ge versare un bicchiere di acqua calda. Insistere 2 ore, filtrare. La ricezione è di 20 ml 3 volte al giorno. Grazie alle foglie di fragola, è possibile rimuovere il sale dal corpo e il colesterolo in eccesso.

Questo prodotto consente non solo di far fronte ai sintomi spiacevoli dell'aterosclerosi, ma anche di eliminare spasmi nervosi, vertigini e rumori alla testa. Le materie prime possono essere utilizzate fresche o essiccate. Per preparare il brodo, devi prendere 20 g di erbe e versare un bicchiere di acqua bollente. Filtra e consuma in una volta sola.

Riempi completamente i bicchieri con le materie prime presentate. Riempi di alcol. Tenere in un luogo buio per 10 giorni. Filtrare e prendere 15 gocce diluite in 20 ml di acqua. Ingresso al giorno - 3.

Mettere 200 g di corteccia di viburno in un contenitore, aggiungere ½ bicchiere d'acqua. Impostare a fuoco basso, cuocere a fuoco lento per 2 ore. Dopo che il brodo si è raffreddato, deve essere filtrato e consumato 20 ml 3 volte al giorno.

L'aterosclerosi cerebrale è una condizione molto grave. Si verifica per numerosi motivi. Il paziente avverte costantemente dolore alla testa, vertigini, disturbi mentali. Quando si cura una malattia, è importante seguire un approccio integrato. La terapia dovrebbe essere mirata non solo ad eliminare il sintomo, ma anche a combattere la causa che ha portato all'aterosclerosi. Se non consulti un medico in tempo, c'è un grande pericolo che la malattia porti alla morte del paziente..

Aterosclerosi cerebrale - sintomi e trattamento della malattia

Una malattia vascolare nota come aterosclerosi cerebrale è un tipo di aterosclerosi cerebrale, che è accompagnata dal restringimento delle arterie principali a causa della formazione di depositi di colesterolo in esse. Questa patologia è pericolosa con molte complicazioni, comprese condizioni fatali: ictus ischemico ed emorragico. Più di mezzo milione di persone muoiono in Russia ogni anno a causa dell'aterosclerosi cerebrale. Secondo le statistiche dell'OMS, il 10% della popolazione mondiale è soggetta a morte prematura a causa di questa patologia dei vasi cerebrali..

Cos'è l'aterosclerosi cerebrale


L'aterosclerosi cerebrale è accompagnata da una compromissione cronica dell'insufficienza della circolazione cerebrale. A differenza dell'aterosclerosi ordinaria, che colpisce tutti i vasi del cervello, questa patologia colpisce solo le grandi linee di afflusso di sangue:

  • arteria carotide interna;
  • arteria carotide comune;
  • arteria cerebrale anteriore;
  • arteria cerebrale posteriore;
  • arterie del tronco brachiocefalico;
  • arterie di medio diametro che corrono lungo la sommità delle meningi.

Piccole lesioni compaiono sulla superficie interna dei vasi elencati, che sono "sigillati" da depositi di colesterolo. Sotto l'influenza di vari meccanismi, non smettono di aumentare di dimensioni, si fondono l'uno con l'altro. Nella maggior parte dei casi, la formazione della placca aterosclerotica è accompagnata dalla deposizione di filamenti di calcio e fibrina sulle pareti dei vasi sanguigni, a seguito della quale le loro pareti diventano meno elastiche e non possono rispondere adeguatamente ai cambiamenti della pressione sanguigna.

In assenza di terapia, le placche di colesterolo si fondono tra loro, coprendo le pareti interne delle arterie con uno strato continuo, a causa del quale il loro diametro interno diminuisce, si verifica la stenosi. Si ritiene che il restringimento del 70% del lume vascolare sia un segno dell'ultimo stadio mortale dell'aterosclerosi cerebrale. In questo caso, oltre a una significativa diminuzione dell'afflusso di sangue ai tessuti cerebrali, esiste il rischio di distacco di parte della placca di colesterolo. Bloccando il lume dei rami vascolari più piccoli, provoca l'ischemia del tessuto cerebrale e la loro necrosi. In alcuni casi, la nave bloccata dal colesterolo è eccessivamente allungata e rotta, si verifica un'emorragia cerebrale.

È importante ricordare che l'aterosclerosi cerebrale è una malattia che non causa un disagio significativo nella fase iniziale. Non ha una sintomatologia specifica fino a quando non si verifica una catastrofe cerebrale. La patologia si manifesta spesso come una manifestazione improvvisa dopo 10-20 anni di lento progresso. Questo tipo di aterosclerosi causa la morte nel 30% degli anziani..

Cause di occorrenza


I cambiamenti aterosclerotici nei vasi non hanno cause chiare. Nella maggior parte dei casi, la deposizione di colesterolo è polietiologica, cioè si verifica quando diversi fattori provocatori si combinano:

  1. Causa la distruzione della parete vascolare e la comparsa di danni su di loro: fumo, alcolismo, uso di determinati farmaci o avvelenamento con sostanze chimiche. Ciò include una mancanza di vitamine e minerali, nonché ipertensione, disturbi metabolici e diabete..
  2. Causando un accumulo eccessivo di colesterolo nel sangue - l'uso di grandi quantità di grassi, malattie del fegato in cui si verifica un'eccessiva sintesi di colesterolo e disturbi del metabolismo dei lipidi.
  3. Causando problemi con il lavoro del cuore e dei vasi sanguigni: stress, attività fisica insufficiente.

Le persone anziane sono maggiormente a rischio di aterosclerosi delle arterie cerebrali. A causa della naturale usura del corpo o delle cattive abitudini a lungo termine, hanno varie patologie vascolari.

Secondo le statistiche, gli uomini soffrono di aterosclerosi cerebrale più spesso (65 casi su 100). L'età della maggior parte dei pazienti è di 50 anni o più..

Sintomi di aterosclerosi cerebrale

La malattia si esprime in un complesso di disturbi fisiologici e neurologici. Il grado delle loro manifestazioni dipende dallo stadio delle lesioni vascolari:

  1. Con un leggero restringimento del lume delle arterie, il tessuto cerebrale sperimenta una mancanza insignificante di ossigeno e sostanze nutritive, sullo sfondo della quale si verificano periodici mal di testa. Disturbano i pazienti durante e dopo lo sforzo fisico, con stress psico-emotivo.
  2. Quando il lume si restringe del 30% o più, l'attenzione si indebolisce e la capacità di memorizzare le informazioni peggiora. Il paziente non può concentrarsi su qualcosa, sperimenta stanchezza fisica, che è completata da mal di testa. Compaiono problemi di sonno: addormentarsi diventa difficile, il paziente soffre di incubi.
  3. Quando il lume delle arterie si restringe del 50%, il deterioramento della memoria progredisce. I sintomi neurologici (mal di testa e disturbi del sonno) sono integrati da sbalzi d'umore, debolezza degli arti, compromissione della coordinazione dei movimenti, deterioramento delle capacità motorie fini.
  4. Quando il lume delle arterie cerebrali si restringe del 70%, i sintomi diventano ancora più gravi. Il carattere di una persona acquisisce le caratteristiche più acute. Ad esempio, le persone parsimoniose iniziano ad accumulare spazzatura in casa e quelle soggette a irritazione diventano aggressive. Inoltre, nei pazienti con una forma progressiva di aterosclerosi, si osservano reazioni inadeguate alla luce, ai suoni e al gusto di determinati alimenti. La paresi si verifica periodicamente, c'è un progressivo deterioramento dell'udito, perdita della vista in un occhio.

La conferma della diagnosi di aterosclerosi cerebrale con una certezza del 100% basata solo su questi sintomi non viene effettuata. Il fatto è che le violazioni elencate possono essere segni di altre malattie. Pertanto, se si sospetta una patologia, viene eseguita una diagnosi completa per identificare i cambiamenti nei vasi cerebrali della testa..

Metodi diagnostici

Se compaiono segni di aterosclerosi cerebrale, è necessario consultare un neurologo. Questo specialista esaminerà il paziente e prenderà un'anamnesi per identificare i fattori predisponenti alla malattia. Quindi viene eseguita una diagnosi completa, che include i seguenti studi obbligatori:

  • un esame del sangue per il grado di coagulabilità e il contenuto di lipidi ad alta densità (colesterolo) - se questi indicatori sono sovrastimati, aumenta la probabilità di cambiamenti aterosclerotici;
  • la dopplerografia delle arterie carotidi e dei vasi del collo sotto controllo ecografico - rivela la presenza di placche di colesterolo;
  • ecografia Doppler transcranica dei vasi situati all'interno del cranio - rivela cambiamenti nella pervietà e integrità dei vasi, presenza di depositi di colesterolo in essi;
  • elettroencefalogramma: rivela focolai di disturbi corticali del cervello, che indicano ischemia o necrosi dei tessuti;
  • angiografia dei vasi cerebrali (studio utilizzando raggi X e soluzione di contrasto) - rivela la stenosi vascolare, rileva le aree di ischemia;
  • Risonanza magnetica della testa - uno studio durante il quale è possibile visualizzare le arterie cerebrali all'interno del cranio, identificare eventuali cambiamenti e rilevare focolai di ischemia.

Gli ultimi due sono considerati i metodi diagnostici più preziosi per confermare l'aterosclerosi delle arterie cerebrali. Nella maggior parte dei casi, puoi fare solo con loro, tuttavia, altre procedure sono meno costose e disponibili anche in piccole cliniche, quindi rimangono ancora abbastanza richieste..

Trattamento della malattia


La caratteristica principale del trattamento dei sintomi dell'aterosclerosi dei vasi cerebrali è un cambiamento nel solito modo di vivere, la modalità di attività e il riposo. Qual è la principale misura terapeutica per combattere la malattia vascolare cerebrovascolare (CVD):

  • eliminazione dei fattori di stress: rumore di fondo costante, sovraccarico fisico, esperienze morali ed etiche;
  • organizzazione del sonno: se il paziente si addormenta male di notte o si sveglia, è necessario creare condizioni per 2-3 ore di riposo diurno;
  • sistematizzazione dell'attività fisica - i periodi di riposo dovrebbero alternarsi a carichi adeguati proporzionati (camminata tranquilla, esecuzione di semplici attività quotidiane, terapia fisica, nuoto);
  • rifiuto delle cattive abitudini;
  • aderendo a una dieta per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

Se il paziente segue queste raccomandazioni, sarà in grado di rallentare l'ulteriore progressione dei cambiamenti aterosclerotici nelle arterie cerebrali e ridurre il rischio di una catastrofe cerebrale. Nelle fasi iniziali dello sviluppo della patologia, solo queste misure possono essere eliminate. Per il trattamento dell'aterosclerosi cerebrale progressiva, è necessario un trattamento a lungo termine e, in presenza di complicanze e sintomi gravi, un intervento chirurgico.

Medicinali


La terapia dell'aterosclerosi delle arterie cerebrali comprende una vasta gamma di farmaci con proprietà diverse. L'elenco dei farmaci che devono essere assunti include:

  • Farmaci ipolipemizzanti, il più delle volte statine. Tra i farmaci più efficaci in questo gruppo, i medici chiamano Atorvastatina, Rosuvastatina, Pitavastatina.
  • Antipertensivi - beta-bloccanti e ACE inibitori. Per i beta-bloccanti raccomandati per l'aterosclerosi cerebrale, i medici includono bisoprololo, atenololo e loro analoghi. L'elenco degli ACE inibitori raccomandati per l'assunzione include "Perindopril", "Quadroril" e "Enalapril".
  • Agenti antipiastrinici. L'elenco dei farmaci consigliati in questo gruppo include "Cardiomagnil", "Thrombo Ass", "Aspirin Cardio" e "Aspikor".
  • Vasodilatatori o calcio antagonisti. Possono essere sintetici (Norvask, Diltiazem, Cinnarizin) o vegetali (Vinpocetine, Telektol, Bravinton e preparati a base di ginkgo biloba).
  • Farmaci antinfiammatori. Questo gruppo comprende preparati di acido nicotinico e complessi contenenti potassio, selenio e silicio..
    Il dosaggio dei farmaci viene selezionato individualmente e viene regolato in base ai risultati di studi intermedi (analisi biochimica del sangue e campioni per il colesterolo e gli enzimi epatici).

Quasi tutti questi farmaci sono incompatibili con l'alcol e alcuni gruppi di antibiotici. Questo deve essere preso in considerazione quando si prescrivono farmaci per altre malattie..

Chirurgia

L'intervento chirurgico viene utilizzato per la forma stenosante dell'aterosclerosi cerebrale, quando i vasi perdono la loro elasticità e si restringono così tanto che il sangue non passa. Durante la procedura, il medico taglia la pelle ei tessuti molli, sotto i quali si trova il vaso cerebrale malato, quindi seziona l'arteria e rimuove la placca di colesterolo da essa insieme alla membrana intravascolare. Quindi le incisioni vengono suturate e il drenaggio viene installato per un giorno. Con una lunga stenosi, attorno ad essa è installata una protesi dell'arteria cerebrale sostitutiva sotto forma di un tubo elastico.

Le operazioni aperte vengono eseguite solo sulle arterie cerebrali situate all'esterno del cranio. Se si osserva stenosi sui vasi all'interno del cervello o sulla sua superficie, vengono utilizzati lo stent e l'espansione del palloncino. Vengono eseguiti utilizzando apparecchiature in miniatura che consentono l'erogazione di palloncini e stent al sito di stenosi direttamente attraverso il sistema circolatorio. Il trattamento dell'aterosclerosi cerebrale con questo metodo ha le sue caratteristiche e l'efficacia dell'operazione dipende non solo dalle corrette manipolazioni, ma anche dalla terapia competente dopo l'intervento.

Prognosi della malattia

Le previsioni per l'aterosclerosi cerebrale dipendono interamente dalla diagnosi tempestiva e dall'approccio responsabile del medico e del paziente alla terapia della malattia. Hanno il compito di prevenire le complicazioni che mettono a rischio la vita del paziente. Con farmaci costanti, dieta ed evitare cattive abitudini, l'aspettativa di vita può essere la stessa delle persone senza lesioni aterosclerotiche delle arterie del cervello.

Cos'è l'aterosclerosi cerebrale dei vasi cerebrali: come trattarla, segni della malattia

Nella nostra giovinezza, siamo meno interessati alla questione della nostra salute. Tuttavia, una dieta squilibrata, una routine quotidiana scorretta, uno stile di vita sedentario, l'abuso di bevande alcoliche e tabacco, una scarsa ecologia e, naturalmente, l'ereditarietà possono portare a conseguenze spiacevoli, in particolare alla formazione di placche di colesterolo nel sistema circolatorio. Gli arti inferiori ne soffrono, a seguito della quale si sviluppa la cancrena. Inoltre, un piccolo lume nell'aorta può provocare infarto e ictus. Scopriamo insieme cos'è questa malattia: aterosclerosi cerebrale dei vasi e delle arterie del cervello, quali sono i sintomi e i segni della patologia e come eseguire il trattamento.

Cosa significa malattia

Sfortunatamente, la diminuzione del flusso sanguigno è fatale. Per evitare che ciò accada, ti consigliamo di chiedere immediatamente aiuto alle istituzioni mediche. I medici affermano che questa malattia è al primo posto nel numero di morti sia di giovani che di persone in età avanzata..

L'aterosclerosi normale colpisce tutti i vasi del cervello, mentre l'aterosclerosi cerebrale viola le arterie più importanti e più grandi, che sono responsabili della fornitura di sangue a tutto il corpo. I depositi di colesterolo compaiono inizialmente in piccole aree della linea di afflusso di sangue, ma nel tempo aumentano di dimensioni e si fondono in un'unica intera comunità. Inoltre, i depositi di calcio si depositano in uno strato continuo sulle pareti dei vasi sanguigni, quindi si verifica la stenosi (restringimento del lume). Questo, a sua volta, porta allo sviluppo di ischemia e necrosi del tessuto cerebrale. È molto comune che la placca sovrastante cresca e si sviluppi. Ciò crea un aumento eccessivo della pressione nell'area davanti all'ostacolo, che alla fine porta a un colpo. Ora sai che tipo di malattia è (aterosclerosi cerebrale), cosa significa per la vita e quali saranno le conseguenze se ignori la malattia e non esegui un trattamento adeguato.

È molto importante capire che nella fase iniziale i sintomi non compaiono effettivamente. Una persona può vivere e non essere consapevole del pericolo mortale. E la morte può verificarsi all'improvviso dopo uno stress o un carico attivo non standard..

Le nostre pensioni

Golitsyno

Minsk

Le pensioni per gli anziani a Mosca "Care" accettano gli anziani, compresi quelli che soffrono di aterosclerosi cerebrale dei vasi cerebrali. Offriamo supervisione 24 ore su 24 e supervisione medica di ogni reparto. I caregiver e gli infermieri hanno esperienza nell'assistenza agli anziani con una varietà di problemi di salute.

Cause di patologia

Fino ad ora, i medici non possono raggiungere un consenso sui fattori che provocano lo sviluppo di processi che portano a una diminuzione dell'apporto di ossigeno alle cellule cerebrali. Allo stato attuale, la comunità medica identifica una serie di principali cause di patologia:

  • Squilibrio ormonale. Le donne sono particolarmente sensibili durante la menopausa..
  • Predisposizione ereditaria.
  • Cambiamenti nel metabolismo legati all'età.
  • Influenze esterne estreme di natura sia fisiologica che psicologica.
  • Numerose malattie (diabete mellito, ipertensione, ecc.).

Va notato che tali cambiamenti vascolari sono il risultato di disturbi metabolici e malattie del segnale che si manifestano in questa forma. Non ci sono persone assolutamente sane. Si consiglia di proteggersi da manifestazioni estreme di occlusione vascolare osservando determinate regole. Poiché non possiamo eliminare le ragioni principali del verificarsi del problema, dobbiamo escludere le circostanze di accompagnamento.

Lo sviluppo accelerato della patologia è influenzato da:

  • Nutrizione impropria.
  • Bere alcol, fumare, ecc..
  • Condizioni depressive a lungo termine.
  • Ferita fisica.
  • Stile di vita sedentario.

Soprattutto, devi ricordare che tutti i problemi derivano dai nervi. Stress sul lavoro, percezione troppo ravvicinata dei problemi non farà che aumentare la probabilità di deposizione di placche di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni.

Sintomi e trattamento della cerebrosclerosi

Una piccola lacuna nel sistema di alimentazione dell'ossigeno provoca la sensazione di mancanza di aria fresca, comprensibile a tutti. La reazione del cervello a una quantità ridotta di ossidante si manifesta come segue:

  • L'attività mentale diminuisce e, di conseguenza, compaiono letargia generale e aumento della fatica.
  • Il mal di testa tormenta il paziente, specialmente con uno sforzo fisico intenso.
  • La concentrazione diminuisce, la memoria si deteriora.
  • Problemi a dormire.
  • Se la malattia peggiora, si verificano tremori alle braccia e alle gambe, le sensazioni di dolore diventano più frequenti..
  • In stati estremi, una violazione della percezione del colore, coordinazione del movimento, allucinazioni, ecc..
  • Nei disturbi gravi può essere provocato un ictus o una lenta morte focale dei neuroni responsabili delle capacità mentali. Alla fine, una persona è minacciata di demenza senile, che successivamente ha portato all'immobilità e alla morte..

Scegli un servizio per il tuo parente

Diagnosi di aterosclerosi cerebrale: gradi

Secondo lo stato della reazione all'ambiente esterno, ci sono tre fasi principali nello sviluppo della malattia..

1 - laurea iniziale

In questa condizione, i sintomi della persona sono quasi invisibili. Possibile:

  • diminuzione delle prestazioni;
  • recupero lento durante il riposo;
  • vertigini;
  • incapacità a stress fisici e mentali estremi.

Tutti questi segni possono essere facilmente attribuiti a un disagio temporaneo o all'età. Pertanto, durante un tale periodo, la diagnosi è difficile..

Le nostre pensioni

Ramensky

Sheremetyevsky

2 - progressione

Tutti i sintomi di cui sopra diventano permanenti. Il riposo non fornisce illuminazione e aumento della forza. Tutto ciò e una diminuzione dell'attività mentale provoca uno stato depressivo generale (aumento del nervosismo, irritabilità). I pazienti cercano di incolpare i loro parenti stretti per tutti i loro problemi. In questa fase, appare la probabilità di cambiamenti pericolosi (ictus), così come la morte parziale dei neuroni e la distruzione delle connessioni tra loro. Ciò è accompagnato da cambiamenti di atteggiamento (gusto, olfatto, colore, udito). La memoria a breve termine è compromessa, cioè non c'è abbastanza afflusso di sangue per generare nuove connessioni tra le cellule.

3 - scompenso

La costante e critica mancanza di nutrienti nella corteccia cerebrale porta alla morte di massa di intere aree. La capacità del paziente di funzionare è bruscamente ridotta. La sfera mentale cessa di funzionare normalmente, la memoria scompare, compaiono disturbi nel controllo degli arti (tremore, discordinazione). Questa fase è molto pericolosa con lo sviluppo di un ictus e, di conseguenza, danni a vaste aree del cervello con ulteriore paralisi e morte..

Cosa significano l'aterosclerosi cerebrale e le sue fasi?

La causa fisica che caratterizza la malattia è una violazione della struttura dei vasi sanguigni. Durante lo sviluppo si formano placche di colesterolo e calcio sulle pareti. Successivamente, vengono compattati dai tessuti del corpo. Allo stesso tempo, l'elasticità delle arterie diminuisce e il lume diminuisce. Questo alla fine porta a difficoltà nel pompare il sangue. La divisione della patologia in fasi è accettata:

  • La formazione di macchie sulle pareti dei vasi sanguigni. Queste lesioni si formano nello strato che copre la muscolatura. In primo luogo, sono piccole macchie che non sono soggette a riassorbimento. In questa fase non ci sono praticamente sintomi pronunciati. E tutti i disturbi sono più probabili a causa di un tono vascolare ridotto..
  • La comparsa di placche che riducono effettivamente il lume. I tessuti penetrano nel patogeno e grazie a questa si verifica la cementazione, che ne esclude l'eliminazione naturale. La malattia diventa cronica. Il flusso sanguigno è notevolmente ostruito. Si osservano cambiamenti patologici nella struttura delle pareti, compaiono depositi di calcio. I sintomi esterni diventano evidenti e persistenti.
  • Blocco venoso critico fino al 100 percento. Alla fine, porta alla morte dei tessuti. Per il processo cerebrale, questo è accompagnato da una degradazione dell'attività mentale..

L'ultima fase è accompagnata da grandi difficoltà di comunicazione con il paziente. In molti casi, questo diventa un peso insopportabile per i propri cari. Inoltre, è richiesta un'assistenza medica qualificata costante. Una via d'uscita da questa situazione può essere il collocamento del paziente in centri specializzati, ad esempio, in una casa di cura dell'azienda “Care”. Ciò consente di creare le condizioni più confortevoli e sicure per l'ospite..

Metodi per la diagnosi dell'aterosclerosi cerebrovascolare

La pratica medica moderna ha sviluppato una chiara sequenza di azioni per identificare la malattia:

  • Il medico conduce un sondaggio per identificare i segni esterni.
  • Ascolta il rumore nei punti critici.
  • Palpare i nodi in tutti i siti accessibili (arterie iliache, femorali, poplitea, ecc.).
  • Vengono eseguiti esami di laboratorio delle urine e del sangue per il colesterolo e l'equilibrio lipidico.
  • L'esame ecografico aiuta a identificare la localizzazione delle placche.
  • La risonanza magnetica viene prescritta, se necessario, per chiarire finalmente il quadro se si ha paura di un ictus.
  • Esaminare le vene con una soluzione di contrasto sotto i raggi X..

La presenza di un problema può essere determinata in modo abbastanza coerente utilizzando i primi cinque metodi. Il medico ottiene un quadro dettagliato della malattia facendo gli ultimi due studi.

Le nostre pensioni

Rublevsky

Dolgoprudny

Il prezzo per una casa di cura "Care" dipende dal tipo di stanza (numero di persone che vivono nella stanza), dal piano, dalle condizioni fisiche e mentali generali, dal grado di indipendenza, nonché dalla durata del soggiorno. Accettiamo anziani per residenza temporanea e permanente. Puoi ospitare il tuo parente se ha bisogno di cure 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e sta andando in vacanza o in viaggio d'affari. Accettiamo anche per la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico o il trattamento.

Cos'è la cerebrosclerosi dei vasi cerebrali e come trattarla

Il successo della guarigione è garantito per quelle persone che cambieranno radicalmente il loro stile di vita. Per fare ciò, devi seguire alcune semplici regole:

  • Evita situazioni stressanti, rispondi con calma agli stimoli esterni.
  • Non sovraccaricare il corpo con un lavoro fisico insopportabile.
  • Impara come alternare correttamente i periodi di attività con il riposo. Prendi l'abitudine di dormire ogni giorno dopo pranzo per due ore.
  • Abbandona le cattive abitudini (fumo, forti bevande alcoliche e grandi quantità di caffè).
  • Fai sport che puoi: nuotare in piscina, fare esercizi, fare passeggiate.
  • Seguire una dieta, escludere i prodotti nocivi dalla dieta (fast food, carni affumicate, sottaceti, marinate, soda, ecc.).

Nella fase iniziale, seguire i nostri consigli ti aiuterà a ridurre il rischio di occlusione vascolare ed evitare conseguenze negative. Ma con una forma progressiva, la patologia non può essere prevenuta senza terapia farmacologica e, in casi eccezionali, senza intervento chirurgico..

Quali farmaci vengono prescritti

Prima di fare una diagnosi, il terapeuta indirizzerà sicuramente il paziente per la consultazione a specialisti ristretti: un oftalmologo, angioschirurgo, endocrinologo e neurochirurgo. Nell'ultimo stadio della malattia, danno un rinvio a uno psichiatra che aiuterà a correggere i disturbi mentali già esistenti.

Poiché le navi diventano fragili e fragili, il trattamento è irto di difficoltà. Dopotutto, qualsiasi blocco può portare non solo a un ictus e disabilità, ma anche alla morte. Pertanto, la terapia viene eseguita con l'uso di diversi farmaci di diversi gruppi..

Preparati per migliorare la circolazione sanguigna

L'azione principale di queste pillole è quella di allargare il lume nelle arterie. Inoltre, alleviano il dolore alla testa e migliorano il metabolismo del corpo (che è anche molto importante). Alcuni farmaci hanno la capacità di migliorare l'afflusso di sangue cerebrale e, allo stesso tempo, coronarico.

Pertanto, dopo un esame approfondito, il neurologo prescrive un regime individuale, calcola il dosaggio e il tempo di ammissione. I farmaci più comuni includono: "Vinpocetine", "Cavinton", "Fezam", "Cinnarizin", "Telektol", "Diltiazem", "Norvask", "Bravinton".

Devi sapere che tutti i farmaci sono incompatibili con l'assunzione di alcol e antibiotici, hanno effetti collaterali, in particolare, quando li usi, non dovresti guidare (ridurre la concentrazione).

Un acido nicotinico

Le vitamine idrosolubili del gruppo BB attivano la microcircolazione sanguigna, dilatano i vasi sanguigni, migliorano la funzione cardiaca, riducono il tasso di lipolisi e il livello di colesterolo cattivo.

Nootropics

Un gruppo separato è progettato per ridurre al minimo il danno derivante da un ridotto apporto di ossigeno. Allo stesso tempo, tutti i parametri dell'attività nervosa più elevata vengono riformati (migliorano la memoria, combattono le crisi epilettiche, affrontano l'ansia, aiutano a eliminare la depressione). Sulla base della diagnosi, il neurologo prescrive uno dei seguenti farmaci: "Phenibut", "Glycine", "Tenoten", "Picamilon", "Pantogam" e altri.

Terapia antipiastrinica

Le sostanze sono progettate per prevenire la formazione di ostruzioni arteriose. Include diluenti come Aspirina, Thrombo ASS, Cardiomagnet. Gli stessi composti prevengono la comparsa di nuovi fuochi e accelerano il riassorbimento di vecchie formazioni..

I beta-bloccanti antipertensivi e gli ACE inibitori come il perindopril, bisoprololo, quadroril, atenololo ed enalapril stimolano il flusso sanguigno e bloccano i canali del calcio.

Scegli le cure di cui hai bisogno

Dopo un ictus, una persona diventa quasi indifesa, soprattutto se è in età avanzata. Le persone anziane sono molto più difficili da tollerare questa malattia. I pazienti dopo un ictus necessitano di cure di qualità e, inoltre, di riabilitazione, che ripristinerà parzialmente o addirittura completamente le funzioni perse. Molti parenti non riescono a far fronte agli anziani per mancanza di tempo o per altri motivi.

Sintomi e trattamento dell'aterosclerosi cerebrale

Una delle malattie più comuni oggi è l'aterosclerosi. Il suo pericolo risiede non solo nello sviluppo lungo e asintomatico, ma anche nella capacità di influenzare diverse arterie e vasi. La patologia degli arti inferiori può portare alla cancrena dei vasi coronarici e dell'aorta - all'infarto del miocardio e ai vasi cerebrali - all'ictus. La forma cerebrale è una delle varietà di aterosclerosi e differisce dalle altre in quanto si manifesta sia nei giovani che negli anziani. I sintomi della malattia sono spesso simili a quelli della stanchezza, pertanto, l'aterosclerosi viene spesso diagnosticata già nelle fasi avanzate, quando la vita del paziente è in pericolo di vita.

Le cause dell'aterosclerosi cerebrale

Che cos'è l'aterosclerosi cerebrale (codice ICD 10 I67.2) è una malattia accompagnata da danni alle arterie del cervello. Si verifica in persone di tutte le età ed è un tipo di demenza vascolare. Il secondo nome della malattia è "sclerosi senile" o cerebrosclerosi.

La classificazione internazionale delle malattie classifica la forma di aterosclerosi cerebrale dei vasi sanguigni in malattie circolatorie e malattie cerebrovascolari..

Una serie di ragioni e fattori portano alla malattia, il principale dei quali è una dieta malsana. Il concetto di "alimentazione scorretta" implica un consumo eccessivo di calorie, alcune delle quali sono anche grassi di origine animale. Mangiare molti grassi vegetali non è meno pericoloso. La violazione del metabolismo lipidico è influenzata anche dal glutine contenuto nel grano..

Un altro fattore importante che provoca la malattia è il regime psicoemotivo. Lo stress provoca un forte restringimento dei vasi sanguigni, che crea buone condizioni per la deposizione di placche aterosclerotiche.

Lo sviluppo dell'aterosclerosi del cervello si verifica anche sullo sfondo di abuso di alcol, fumo e droghe. Le cattive abitudini aumentano il rischio di danni aterosclerosi alle arterie coronarie e all'aorta.

Tra i fattori che portano all'insorgenza della patologia, si può anche notare l'ereditarietà. L'influenza della predisposizione genetica non è stata ancora del tutto compresa, ma ora gli studi confermano: nelle persone con casi di aterosclerosi cerebrale o obliterante in famiglia, la possibilità di sviluppare la malattia è maggiore.

La malattia spesso accompagna ipertensione arteriosa, diabete mellito, obesità e altre malattie croniche. Altri motivi includono uno stile di vita sedentario, mancato rispetto del sonno e del lavoro, cattive condizioni ambientali, frequenti sforzi eccessivi, lesioni.

La combinazione di due o più fattori aumenta significativamente il rischio di sviluppare la malattia.

Classificazione delle malattie

Esiste una classificazione dell'aterosclerosi cerebrale dei vasi cerebrali, a seconda della posizione della lesione:

  • malattia dell'arteria carotide;
  • danno all'arteria cerebrale posteriore, media o anteriore;
  • danno a piccoli vasi cerebrali;
  • malattia del tronco brachiocefalica.

Secondo il decorso clinico, la malattia CVD (malattia cerebrovascolare) è suddivisa in:

  • periodo preclinico;
  • latenza clinica;
  • manifestazioni cliniche aspecifiche;
  • aterosclerosi grave.

In base all'area della lesione e alla gravità delle condizioni del paziente, la malattia è classificata in base a gradi:

  • a 1 grado i sintomi compaiono raramente e solo in presenza di fattori provocatori;
  • al grado 2, la natura dei cambiamenti vascolari diventa morfologica e la malattia si manifesta stabilmente;
  • al grado 3, la necrosi di parti del cervello si verifica a causa di frequenti attacchi ischemici.

Spesso l'aterosclerosi cerebrale di grado 3 porta a disabilità e morte..

Fasi di aterosclerosi

In medicina, ci sono diverse fasi della cerebrosclerosi. Nella fase iniziale, si formano piccoli depositi sotto forma di strisce biancastre. I sintomi non sono quasi espressi e hanno la forma di malessere, stanchezza generale. La violazione della circolazione sanguigna nella seconda fase o fase di progressione è accompagnata da un aumento delle crescite di volume. Le placche iniziano a crescere insieme, chiudendo il lume del vaso di oltre il 50%. Nell'ultima fase dello scompenso, le placche chiudono quasi completamente il lume vascolare.

Sintomi

I segni clinici della malattia dipendono dallo stadio. Nella prima fase, quando la formazione della placca è appena iniziata, i sintomi possono comparire solo dopo uno sforzo emotivo o fisico. Dopo il riposo, tutti i segni della malattia scompaiono. Il sintomo principale del primo stadio è l'astenia, che è accompagnata da un aumento della stanchezza, sonnolenza diurna e insonnia. Inoltre, i pazienti lamentano mal di testa, debolezza, tinnito..

Nei pazienti con aterosclerosi cerebrale di stadio II, sospettosità e ansia, compaiono sbalzi d'umore frequenti e irragionevoli. La gravità di questi sintomi è in costante aumento. Appare anche una diminuzione della memoria: il paziente non ricorda cosa è successo oggi. L'acufene e il dolore alla testa diventano quasi costanti, si aggiungono vertigini, problemi di linguaggio e scarsa coordinazione dei movimenti. La vista e l'udito spesso si deteriorano.

La demenza si sviluppa nell'ultimo stadio della malattia. La salute umana si sta rapidamente deteriorando, la capacità di navigare nel tempo e nello spazio si sta perdendo. I pazienti all'ultimo stadio non sono in grado di prendersi cura di se stessi e necessitano di cure costanti. La terza fase è irreversibile.

Diagnosi della malattia

I principali esami diagnostici effettuati a livello ambulatoriale comprendono:

  • analisi del sangue generale;
  • analisi del sangue biochimica (per determinare il livello di colesterolo totale nel sangue, nonché beta-lipoproteine ​​e trigliceridi, lipoproteine ​​ad alta e bassa densità);
  • determinazione del livello di aterogenicità;
  • analisi della glicemia;
  • coagulogramma;
  • dopplerografia ecografica delle arterie extracraniche;
  • ECG.

La diagnostica aggiuntiva include esami come:

  • analisi del sangue biochimica (creatinina, aminotransferasi spartata, alanina aminotransferasi epatica);
  • determinazione degli anticorpi contro il fattore antinucleare alle cardiolipine;
  • coagulogramma (D-dimero);
  • Analisi del sangue ELISA per i marcatori di epatite B, C e HIV;
  • mappatura duplex a colori dei vasi della testa e del collo.

Quando si fa riferimento al ricovero programmato, nominare:

  • un esame del sangue generale per il numero di ematocrito e conta piastrinica;
  • TC o MRA o angiografia cerebrale;
  • analisi per frazioni proteiche;
  • esame dell'occhio giorno per identificare patologie dei vasi retinici;
  • angiografia o MRA per determinare il grado di occlusione.

Per confermare la diagnosi di aterosclerosi cerebrale, vengono spesso prescritte consultazioni con specialisti ristretti:

  • per rilevare lesioni stenosanti dei grandi vasi del collo, fare riferimento a un angiosurgeon;
  • per identificare lesioni stenosanti delle arterie antracraniche, fare riferimento a un neurochirurgo;
  • per identificare le lesioni dei vasi retinici, dare una direzione all'oftalmologo;
  • per identificare e correggere l'iperglicemia rivolgersi a un endocrinologo.

Per la correzione di disturbi mentali preesistenti e in presenza di deficit cognitivi negli stadi successivi della malattia si fa riferimento ad uno psichiatra.

Trattamento della malattia

Il trattamento dell'aterosclerosi dei vasi cerebrali è irto di difficoltà e la principale è la fragilità e la fragilità dei vasi del bacino cerebrale. Qualsiasi blocco minaccia il rapido sviluppo di un ictus e la morte di parti del cervello porta a un gruppo di disabilità.

In caso di rilevamento di depositi aterosclerotici, viene prescritto un trattamento complesso, costituito da medicinali, dieta, medicina alternativa.

Terapia farmacologica

Il trattamento medico dell'aterosclerosi vascolare cerebrale si basa sull'uso di farmaci di diversi gruppi. Assicurati di prescrivere agenti lipotropici e agenti che abbassano il livello di lipidi nel sangue. Inoltre, ai pazienti vengono prescritti farmaci vasodilatatori, nootropi e farmaci che migliorano la circolazione sanguigna nel cervello.

Medicinali per migliorare la circolazione sanguigna

Questo gruppo include farmaci di azione spasmologica, bloccanti dei canali del calcio, ecc. Sono uniti da una caratteristica comune: dilatano i vasi sanguigni del cervello, che aiuta a normalizzare la pressione sanguigna e la circolazione sanguigna.

La vinpocetina, un farmaco alcaloide ottenuto dalla pervinca, è un agente efficace per l'attivazione della circolazione sanguigna nel cervello. Oltre a lui, i medici prescrivono spesso:

  • Nicergoline;
  • Vasobral;
  • Caviton;
  • Nilogrin;
  • Phezam.

Alcuni farmaci hanno effetti aggiuntivi come alleviare il mal di testa o migliorare il metabolismo. Altri hanno un duplice effetto e migliorano la circolazione sia cerebrale che coronarica.

Un acido nicotinico

I medicinali per l'aterosclerosi a base di acido nicotinico sono vitamine PP idrosolubili. Nell'aterosclerosi, i benefici dell'acido nicotinico sono:

  • effetto vasodilatatore;
  • attivazione della microcircolazione sanguigna;
  • ridurre il tasso di lipolisi, che fornisce un effetto anticolesterolemico;
  • effetto disintossicante;
  • migliorare il lavoro del sistema cardiovascolare.

L'acido nicotinico ha un effetto positivo sul metabolismo dei lipidi, abbassa il livello di colesterolo cattivo nel sangue, riduce i sintomi e le manifestazioni della malattia e facilita anche il lavoro dei vasi cerebrali.

Si consiglia ai pazienti non solo di assumere vitamine della niacina, ma anche di includere più prodotti che la contengono nella dieta:

  • fegato;
  • un cuore;
  • tonno;
  • sgombro;
  • salmone;
  • halibut.

Quando si utilizzano frattaglie, è necessario attenersi rigorosamente alla porzione giornaliera massima consentita, perché contengono lipoproteine ​​a bassa densità.

Nootropics

Recentemente sono apparse medicine del gruppo nootropico. Hanno lo scopo di attivare la circolazione cerebrale, migliorare l'attività mentale e aumentare la resistenza del cervello alla carenza di ossigeno, che si verifica a causa del danno vascolare.

I farmaci nootropici aiutano a far fronte allo stress, normalizzano il funzionamento del sistema nervoso e aumentano la resistenza delle cellule nervose agli effetti avversi di fattori esterni. I farmaci sono enzimi che attivano la sintesi di acido ribonucleico e proteine ​​nel sistema nervoso centrale.

Inoltre, hanno la capacità di:

  • migliorare la memoria;
  • alleviare le crisi epilettiche;
  • migliorare lo stato della psiche;
  • eliminare i sintomi della depressione.

L'ultima generazione di nootropi include farmaci come Phenibut, Glycine, Pantogam, Picamilon, Tenoten, ecc..

Terapia antipiastrinica

I farmaci antipiastrinici vengono prescritti quando i vasi di grandi dimensioni sono affetti da aterosclerosi. I pazienti possono assumere fino a 100 mg di acido acetilsalicilico e Clopidogrel a una dose fino a 75 mg al giorno. L'acido acetilsalicilico riduce il rischio di sviluppare trombosi periferica e ictus ischemico del 20-25%.

Inoltre, ai pazienti vengono prescritti farmaci con azione ipolipemizzante per prevenire la formazione di placche in nuovi luoghi. I principali farmaci ipolipemizzanti includono le statine. Il dosaggio dei farmaci e il regime posologico sono calcolati sulla base di ulteriori fattori di rischio: diabete mellito, inattività fisica, obesità, ecc..

Nell'aterosclerosi del cervello, è anche importante migliorare la circolazione sanguigna nel letto microcircolatorio. Per stimolare il flusso sanguigno, vengono prescritti inibitori della fosfodiesterasi, calcio-antagonisti e a-bloccanti.

Trattamenti non convenzionali

Il trattamento non tradizionale dell'aterosclerosi delle arterie cerebrali è efficace nella fase iniziale, quando le lesioni del sistema circolatorio sono ancora insignificanti, lo stato dei vasi è soddisfacente e il livello di colesterolo nel sangue è basso.

I metodi non tradizionali includono non solo la medicina tradizionale, ma anche un cambiamento nello stile di vita, un cambiamento nella dieta e una visita alle procedure di massaggio. Molte erbe sono efficaci per l'aterosclerosi del cervello, tra cui:

  • motherwort;
  • Melissa;
  • menta;
  • foglie di fragola;
  • aronia;
  • origano;
  • trifoglio di prato;
  • camomilla;
  • rosa.

Il grano saraceno ha anche un effetto benefico sullo stato dei vasi sanguigni: semi, fiori e foglie, così come il porridge di grano saraceno bollito in acqua. L'aglio regolare riduce anche la deposizione di placche di colesterolo sulle pareti delle arterie: si possono consumare 2-3 spicchi d'aglio al giorno.

L'ossigenoterapia è anche indicata come metodi non tradizionali per il trattamento della malattia. È un apporto aggiuntivo di vitamine ed elementi che migliorano il metabolismo cellulare e legano i radicali liberi. Questi includono magnesio, vitamine E, B1 e C.Una parte importante dell'ossigenoterapia è il miglioramento della circolazione periferica con l'aiuto di una serie speciale di esercizi ginnici e passeggiate all'aria aperta..

Trattamento operativo

L'operazione viene mostrata quando:

  • stenosi delle grandi arterie brachiocefaliche;
  • quando l'arteria carotide interna è occlusa da un trombo dell'80% o più;
  • attacchi ischemici ripetuti;
  • condizione dopo ictus cerebrale minore.

In base alla necessità e alle condizioni del paziente, eseguire:

  • manovra, ad es. la formazione di una nave che aggira gli interessati;
  • endoarteriectomia o intervento chirurgico per rimuovere la placca e il colesterolo insieme a un piccolo pezzo di tessuto;
  • stent o intervento chirurgico per installare una struttura in espansione all'interno del vaso.

Le operazioni vengono eseguite sia in anestesia generale che in anestesia locale.

Complicazioni dell'aterosclerosi cerebrale

L'aterosclerosi è pericolosa per le sue complicazioni e conseguenze. Il decorso progressivo della malattia minaccia la vita umana. Dopo che ora si verifica la morte, dipende dall'età del paziente:

  • nei pazienti di età compresa tra 40 e 55 anni, la disabilità o la morte si verificano nel 50% dei casi;
  • nei pazienti di età superiore ai 65 anni l'invalidità o il decesso si verificano nell'80% dei casi, perché vengono diagnosticati disturbi transitori della circolazione cerebrale.

Quanto prima compaiono i primi sintomi, tanto peggiore sarà la prognosi dei medici (secondo le osservazioni mediche).

In caso di accesso prematuro a un medico o di mancata adesione al corso del trattamento, i pazienti sviluppano demenza aterosclerotica. È espresso in:

  • comportamento incontrollato;
  • perdita di orientamento;
  • rapidi sbalzi d'umore, allucinazioni;
  • insonnia;
  • aggressione.

Inoltre, l'aterosclerosi è complicata da:

  • ischemia cerebrale acuta, con conseguente emorragia cerebrale;
  • ischemia cronica con danni ai vasi sanguigni;
  • emorragia interna.

Il rischio di morte aumenta se il paziente continua a seguire cattive abitudini, non segue una dieta e ha frequenti attacchi di panico.

Dieta per la cerebrosclerosi

I pazienti con aterosclerosi cerebrale devono aderire costantemente a una corretta alimentazione e uno stile di vita sano. La dieta esclude cibi ricchi di grassi animali, alcol, caffè e tè forti, fast food e cibi in scatola, cibi piccanti e salati. Hai anche bisogno di:

  • limitare l'uso di prodotti a base di farina, pasticcini, dolci, dolci;
  • mangiare meno tuorli d'uovo;
  • rinunciare ai latticini grassi;
  • rinunciare a salsicce, prosciutto, ecc..

I nutrizionisti consigliano di includere nella dieta più verdure fresche e in salamoia, cereali, frutta, pesce e frutti di mare, frutta secca, noci, erbe fresche, tisane e succhi freschi. Devi mangiare fino a 5 volte al giorno e l'ultimo pasto dovrebbe essere 3-4 ore prima di coricarti. È meglio cuocere a vapore, stufare, bollire o cuocere al forno..

Prevenzione

Le misure di prevenzione mirano a ridurre il rischio di sviluppare l'aterosclerosi e consistono in:

  • aderenza a una dieta costante;
  • restrizioni sull'uso di alcol, nicotina;
  • perdere peso in eccesso;
  • aumentare l'attività fisica;
  • rispetto del lavoro e del riposo.

Per prevenire lo sviluppo dell'aterosclerosi, è necessario evitare situazioni stressanti, disordini, lavorare in condizioni di disagio e lavorare di notte. Anche un buon clima psicologico a casa è importante: si consiglia ai pazienti di trovare un hobby, avere animali domestici e provare emozioni più positive.

Le lesioni aterosclerotiche dei vasi cerebrali sono sempre più comuni a causa dell'aumento dei livelli di stress, scarsa ecologia, cattiva alimentazione ed ereditarietà. Il pericolo della malattia è nel suo lungo sviluppo asintomatico e nella difficile diagnosi nelle prime fasi. Quando si contatta un medico con reclami, il paziente viene inviato per esami del sangue obbligatori, ECG ed ecografia Doppler per rilevare la presenza di placche sulle pareti dei vasi sanguigni. Il trattamento dell'aterosclerosi consiste nella terapia farmacologica tradizionale, l'adesione a una dieta costante, l'aumento dell'attività fisica e la riduzione delle situazioni di stress. Quando vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico e viene mantenuto uno stile di vita sano, la prognosi dei pazienti è buona: possono lavorare, fare le faccende domestiche e fare sport, ecc..


Articolo Successivo
Leucociti elevati nel sangue