Cause e sintomi dell'aterosclerosi stenosante BCA


Le malattie aterosclerotiche si stanno diffondendo ogni anno sempre di più non solo tra gli anziani, ma anche tra i giovani. Ciò è spiegato dallo stile di vita sbagliato delle persone moderne e dall'influenza dell'ereditarietà..

L'aterosclerosi ha varie forme e tipi, che includono l'aterosclerosi stenosante di BCA. Questa malattia colpisce direttamente le pareti dei vasi sanguigni: si addensano. A questo proposito, il lume e la permeabilità diminuiscono, può verificarsi un'ostruzione (intasamento dei vasi sanguigni).

Di solito, l'aterosclerosi stenosante si verifica nelle persone dopo i cinquant'anni, poiché con l'età la maggior parte delle persone sperimenta vari cambiamenti nei vasi sanguigni. L'età avanzata è la causa principale dell'aterosclerosi stenosante.

Le cause della malattia

La prima e più importante causa di aterosclerosi sono i cambiamenti nei vasi sanguigni legati all'età, che possono essere innescati da vari fattori. La malattia nelle fasi iniziali potrebbe non manifestarsi in alcun modo, quindi la maggior parte delle persone non sospetta nemmeno di avere problemi con i vasi sanguigni.

Il tipo stenosante di aterosclerosi appare più spesso nei maschi, mentre la metà femminile dell'umanità praticamente non soffre di questo disturbo.

Fattori predisponenti

Oltre al fattore età, l'aspetto dell'aterosclerosi stenosante è influenzato anche da:

  1. Malattie ipertensive e ischemiche;
  2. Mangiare molto colesterolo (cibi grassi di origine animale);
  3. La presenza di cattive abitudini (dipendenza da alcol, fumo, stile di vita improprio, ecc.);
  4. Sovraccarico nervoso frequente, irrequietezza.

Tra questi fattori, i più importanti sono le cattive abitudini. Sono loro che provocano lo sviluppo di cambiamenti aterosclerotici nei vasi. Il secondo fattore predisponente è una dieta malsana, che contiene una grande quantità di colesterolo dannoso per l'organismo. Il colesterolo dannoso non si dissolve completamente nel plasma sanguigno, lascia un sedimento che si deposita sulle pareti dei vasi sanguigni, formando placche aterosclerotiche.

I vasi degli arti inferiori sono più suscettibili ai cambiamenti aterosclerotici. Naturalmente, anche altri sistemi vascolari soffrono di aterosclerosi stenosante, ma sono i vasi degli arti inferiori quelli più suscettibili ai cambiamenti. Ciò è spiegato dal fatto che i vasi sulle gambe sono più bassi di tutti gli altri vasi, non importa quanto strano possa sembrare.

L'effetto più dannoso sui vasi sanguigni è l'intossicazione da alcol e nicotina. La nicotina nelle sigarette può causare vasospasmo. L'alcol fa male al sistema nervoso umano e provoca un aumento del colesterolo..

Inoltre, influiscono anche sullo stile di vita e sulle condizioni di lavoro della persona. Se una persona conduce uno stile di vita inattivo e lavora in un ufficio caldo e accogliente, dopo 10 anni di una tale vita, l'aterosclerosi gli viene fornita in quasi il cento per cento dei casi. Affinché le navi siano in buone condizioni, una persona deve camminare almeno 10 chilometri ogni giorno e con questo stile di vita è quasi impossibile.

Inoltre, fattori locali possono influenzare le malattie aterosclerotiche degli arti inferiori:

  • Vari infortuni;
  • Ipotermia;
  • Urti e danni ai vasi sanguigni.

Varietà di aterosclerosi stenosante. Aterosclerosi brachiocefalica di tipo stenosante

Esistono diversi tipi di aterosclerosi. Il tipo più pericoloso può essere chiamato aterosclerosi delle arterie carotidi (o, scientificamente, brachiocefaliche). Queste arterie sono vitali poiché trasportano il sangue ricco di ossigeno direttamente al cervello..

L'aterosclerosi, le arterie carotidi possono essere colpite solo in caso di danni ad altri sistemi vascolari del corpo.

Segni di aterosclerosi stenosante delle arterie brachiocefaliche:

  • Russare notturno;
  • I piedi sono costantemente freddi (o quasi costantemente);
  • Freddezza;
  • Cattivo stato di salute;
  • Frequenti picchi di pressione, ecc..

Questi segni possono essere segni non solo di aterosclerosi delle arterie carotidi, ma anche di altri vasi. Per scoprire esattamente che tipo di aterosclerosi hai, consulta il tuo medico.

La causa principale della malattia aterosclerotica dell'arteria carotide è la comparsa della placca. Per lo più le placche aterosclerotiche compaiono a causa di uno stile di vita improprio (mangiare grandi quantità di grassi animali).

Sintomi dello sviluppo della malattia

I sintomi della malattia possono variare. Tutto dipende da quali navi sono state colpite. Ad esempio, l'aterosclerosi degli arti inferiori può manifestarsi con la comparsa di russare durante la notte durante il sonno. Tuttavia, ciò potrebbe essere dovuto a un'altra forma di aterosclerosi..

Quindi, nella prima fase, l'aterosclerosi obliterante può manifestarsi come segue:

  • Stato freddo, sonnolenza;
  • I piedi sono costantemente freddi;
  • Zoppia (parziale);
  • Sensazioni di bruciore e formicolio alle gambe (simili a crampi);
  • Pelle pallida delle dita dei piedi e dei piedi che diventa rosso vivo una volta riscaldata.

Nella seconda fase della malattia, ai sintomi precedenti si possono aggiungere dolore alle gambe e rapida stanchezza di uno degli arti. Inoltre, le unghie dei piedi possono iniziare a rompersi e indurirsi e nei polpacci compaiono sensazioni spiacevoli. Appariranno i sintomi della malattia coronarica. Inoltre, la pulsazione sui vasi sulle gambe diminuirà..

Durante la terza fase, la zoppia aumenterà. Ogni cinquanta o settanta passi dovrai fermarti. Ci sarà dolore alle dita anche durante il riposo. I muscoli delle gambe si atrofizzano parzialmente. I capelli inizieranno a cadere, la pelle diventerà sottile e anonima, appariranno crepe sulle dita.

Il quarto stadio della malattia è il più grave, i suoi processi sono quasi irreversibili. La pelle diventa rossa con una sfumatura di rame. I piedi inizieranno a gonfiarsi, appariranno ulcere trofiche. Di notte inizieranno dolori lievi, che aumenteranno nel tempo. Spesso la temperatura corporea sarà elevata. La manifestazione più terribile della malattia è la comparsa di cancrena, nel qual caso non c'è praticamente alcuna possibilità di guarigione..

Aterosclerosi stenosante delle principali regioni del cervello

L'aterosclerosi stenosante delle principali arterie della testa può causare insufficienza cerebrale. Le placche aterosclerotiche, che si trovano nella carotide e in altre arterie che trasportano il sangue al cervello, sono le più pericolose, poiché in questi luoghi cresceranno molto più velocemente che in altri luoghi.

Sintomi di insufficienza cerebrale

In questo caso, si possono distinguere tre diversi gruppi di sintomi. I sintomi cerebrali generali includono:

  • Mal di testa;
  • Scarsa memoria;
  • Diminuzione dell'attività cerebrale e della resistenza;

Le manifestazioni della natura oculare includono:

  • Cecità parziale, "attacchi" di cecità;

Manifestazioni emisferiche:

  • Disturbi del linguaggio;
  • Asimmetria del viso;
  • Dolore e disturbo durante il movimento degli arti.

L'aterosclerosi stenosante di BCA è caratterizzata dalle seguenti manifestazioni:

  • Bassa pressione;
  • Sensazione di formicolio alle estremità (mani e piedi);
  • Vertigini;
  • Discorso inibito;
  • Deterioramento degli organi visivi;
  • Manifestazioni ischemiche;
  • Wiggle ecc..

Come diagnosticare la malattia?

Per diagnosticare le malattie dei vasi cerebrali, è necessario eseguire un esame ecografico. Questo può essere fatto utilizzando una moderna macchina ad ultrasuoni dotata di un sensore vascolare..

Solo uno studio che utilizza l'ecografia duplex può diagnosticare un danno alle arterie carotidi in una persona. Lo studio aiuterà non solo a diagnosticare la malattia, ma anche a determinare con precisione il suo stadio. La macchina ad ultrasuoni può determinare quanto si restringono i vasi, dove si trova la placca (restringimento), la velocità del flusso sanguigno e la sua direzione.

Trattamento dell'aterosclerosi stenosante BCA

Il trattamento è prescritto esclusivamente da un medico e dipende direttamente dallo stadio della malattia e dal luogo della sua localizzazione. Il trattamento viene solitamente somministrato in modo complesso. Ad esempio, se un paziente ha la pressione alta, gli vengono prescritti farmaci che la riducono.

Sono inoltre prescritte varie raccomandazioni:

  • Rispetto del regime;
  • Una corretta alimentazione, in cui i grassi animali sono quasi completamente assenti;
  • Passeggiate regolari per diverse ore.

Inoltre, vengono prescritti farmaci per abbassare i livelli di colesterolo. Prima di ciò, vengono eseguiti i test necessari. In casi particolarmente difficili vengono prescritti farmaci contenenti una statina, che sopprimono la produzione di colesterolo nel fegato. Una corretta alimentazione elimina anche quasi completamente il sale e lo zucchero..

Come terapia aggiuntiva, puoi usare la medicina tradizionale e omeopatica. Prima di utilizzarli, assicurati di consultare il tuo medico..

Il tempo di trattamento dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo, ma di solito è di almeno sei mesi. Per prevenire lo sviluppo della malattia, seguire queste linee guida:

  1. Muoviti di più. Cammina regolarmente per almeno 10 chilometri;
  2. Se lavori in un ufficio, fai un po 'di riscaldamento ogni mezz'ora;
  3. Mangia in modo corretto ed equilibrato, mangia meno sale e grassi animali;
  4. Abbandona le cattive abitudini. I medici raccomandano di farlo gradualmente e non bruscamente, in modo da non provocare una situazione stressante nel corpo;
  5. Bere più acqua, questo aiuterà a mantenere l'equilibrio idro-lipidico del corpo;
  6. Dormi almeno 7-8 ore ogni giorno.

Aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche

L'aterosclerosi stenosante di BCA è considerata una malattia grave ed estremamente pericolosa con molte conseguenze. La diagnosi e il trattamento tempestivi della malattia migliorano le possibilità di una guarigione riuscita; nelle fasi avanzate, la malattia viene trattata solo chirurgicamente. Pertanto, se una persona avverte i segni caratteristici dell'aterosclerosi dei vasi BCA, è necessario sottoporsi a un esame completo, quindi iniziare la terapia.

Quali sono le ragioni dello sviluppo?

I vasi brachiocefalici sono una rete di grandi arterie che si estendono direttamente dall'aorta. I rami vascolari sono responsabili della circolazione sanguigna nella parte destra del cingolo scapolare, così come le cellule cerebrali.

Pertanto, quando si sviluppa l'aterosclerosi dei vasi brachiocefalici e le placche aterosclerotiche riempiono gradualmente il lume delle arterie, il cervello prima di tutto soffre, che sperimenta la carenza di ossigeno, non ricevendo le sostanze necessarie. La sconfitta delle parti extracraniche del BCA avviene a causa dell'influenza negativa di molti fattori patologici, tra i quali i più comuni sono:

  • predisposizione genetica;
  • violazione dei processi metabolici;
  • disturbi ormonali ed endocrini;
  • malattie sistemiche;
  • disfunzione epatica;
  • ipertensione arteriosa;
  • dieta malsana, uso di quantità eccessive di grassi animali;
  • stile di vita inattivo;
  • stress costante;
  • obesità;
  • abuso di bevande alcoliche, sigarette.
Torna al sommario

Varietà

A seconda di dove si verificano i cambiamenti patologici, l'aterosclerosi può colpire arterie importanti come:

  • assonnato;
  • vertebrato;
  • succlavia.

Tenendo conto della natura dello sviluppo del processo aterosclerotico, si distinguono i seguenti tipi di disturbo:

  • Stenosing. L'aterosclerosi delle parti extracraniche delle arterie brachiocefaliche con stenosi è caratterizzata dalla deposizione trasversale di formazioni lipidiche sulle strutture interne della nave. Questo è accompagnato da un graduale leggero aumento delle formazioni, tuttavia, se il trattamento non viene eseguito, presto il lume è completamente bloccato, si sviluppa l'aterosclerosi obliterante, che è complicata dalla stenosi.
  • Non stenosante. Si manifesta con la disposizione longitudinale delle formazioni lipidiche, a causa della quale il flusso sanguigno è disturbato, ma il rischio di sviluppare stenosi è molto inferiore. L'aterosclerosi non stenotica delle arterie brachiocefaliche extracraniche ha una prognosi favorevole ed è spesso trattata efficacemente in modo conservativo.
Torna al sommario

Quali sintomi sono preoccupanti?

L'aterosclerosi non stenotica di BCA è spesso asintomatica, questo è l'intero pericolo della malattia, poiché i processi patologici progrediscono, ma non viene effettuato un trattamento tempestivo. E l'aterosclerosi stenosante delle arterie brachiocefaliche inizia già a manifestarsi in una fase precedente dello sviluppo. I primi segni dello sviluppo della patologia sono i seguenti:

Gli attacchi di emicrania e le vertigini sono sintomi comuni..

  • attacchi di emicrania acuta;
  • vertigini, peggioramento durante giri incuranti della testa, sforzo fisico, cambiamenti nella posizione del corpo;
  • deterioramento delle funzioni visive e uditive;
  • diminuzione della memoria, delle prestazioni, del desiderio di imparare;
  • intorpidimento dell'arto superiore destro;
  • tremore delle dita.
Torna al sommario

Metodi diagnostici

Se una persona ha tutti i segni di aterosclerosi e la manifestazione della malattia sta gradualmente peggiorando, è necessario fissare un appuntamento con il medico il prima possibile e sottoporsi a un esame diagnostico completo, che aiuterà a stabilire una diagnosi accurata e il grado di lesioni vascolari. I seguenti metodi aiuteranno a diagnosticare l'aterosclerosi delle parti extracraniche del BCA:

  • Ecografia Doppler. Tali tecniche ecografiche sono considerate informative e consentono di valutare lo stato delle arterie carotide, vertebrale, succlavia, bronchiale, ICA, PBA, BCS, bacino vertebro-basilare, tronco brachiocefalico.
  • Angiografia a contrasto. Aiuterà a determinare il decorso iniziale della patologia, il luogo di localizzazione dei depositi di colesterolo e il grado di sviluppo della stenosi.
  • Scansione triplex a livello extracranico. Questo è il metodo ecografico più comune, che fornisce una descrizione dettagliata del grado di danneggiamento del segmento di interesse..
  • MRI. Permette di riconoscere la malattia nelle fasi iniziali, la presenza di eventuali cambiamenti patologici può essere vista su un'immagine 3D.
Torna al sommario

Quale trattamento è prescritto?

Droghe

Se viene diagnosticata un'aterosclerosi emodinamicamente insignificante delle arterie brachiocefaliche, in cui la stenosi vascolare è debole, viene prescritto un trattamento farmacologico. L'obiettivo principale della terapia conservativa è rimuovere le manifestazioni patologiche della malattia, prevenire la crescita delle placche di grasso e normalizzare la circolazione sanguigna. Sono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  • agenti antipiastrinici;
  • statine;
  • vasodilatatori;
  • beta-bloccanti;
  • diuretici;
  • anticoagulanti;
  • un acido nicotinico;
  • ipotensivo.
Torna al sommario

Intervento chirurgico

A volte l'aterosclerosi delle arterie BCS e BCA non può essere curata in modo conservativo, specialmente quando si osservano lesioni vascolari diffuse. Se gli echi indicano la progressione della patologia, il medico decide di eseguire un'operazione per eliminare l'area patologica. Molto spesso vengono prescritte le seguenti procedure chirurgiche:

  • protesi;
  • stenting;
  • angioplastica con palloncino;
  • manovra.
Torna al sommario

Terapia con rimedi popolari

Se viene diagnosticata un'aterosclerosi iniziale di BCA, oltre all'assunzione di farmaci, la patologia può essere curata con la medicina alternativa, ma è meglio consultare prima un medico. Se non ci sono controindicazioni, puoi usare medicinali naturali utili come:

  • Tintura di trifoglio. Asciugare le foglie della pianta, separare 50 ge versare tutti i 500 ml di alcol. Insisti per 10 giorni, quindi prendi 1 cucchiaio. l. a stomaco vuoto per 3 mesi.
  • Decotto di melissa. Versare un bicchiere di acqua bollente su 1 cucchiaio. l. foglie di melissa e lasciate fermentare per 10 minuti. Filtrare il prodotto finito, aggiungere un cucchiaio di miele, bere 2 volte al giorno finché i sintomi non cessano di disturbare.

È efficace eseguire il trattamento con rimedi popolari, utilizzando impacchi sulle aree colpite, la cui base può essere preparata dalle seguenti erbe:

  • ortica;
  • camomilla;
  • achillea;
  • Erba di San Giovanni;
  • foglie di ribes nero.
Torna al sommario

Quale dovrebbe essere la dieta?

L'aterosclerosi BCA cesserà di progredire se, oltre all'uso di farmaci e mezzi non tradizionali, il paziente segue una dieta terapeutica, il cui obiettivo principale è abbassare i livelli di colesterolo, normalizzare la viscosità del sangue e purificare il corpo dalle tossine.

Dalla dieta, dovrai rimuovere in modo permanente cibi grassi, salati, carboidrati, zuccheri e amidacei. Ma questo non significa che il cibo diventerà monotono, il paziente non morirà di fame, poiché l'elenco degli alimenti consentiti è ampio. Il menu deve includere:

  • frutta e verdura fresca;
  • pesce rosso, frutti di mare;
  • carne magra;
  • cereali, pane integrale, pasta integrale;
  • crusca;
  • legumi;
  • noci, frutta secca;
  • bevande a base di latte fermentato, ricotta.
Torna al sommario

Complicazioni

Se la malattia non viene trattata tempestivamente, aumenta il rischio di sviluppare conseguenze così gravi:

  • violazione della circolazione cerebrale;
  • cambiamento patologico nella composizione del sangue;
  • blocco dell'arteria carotide;
  • ictus;
  • angiopatia retinica;
  • attacchi ischemici transitori;
  • occlusione di 1 segmento dell'arteria succlavia a sinistra.
Torna al sommario

Azioni preventive

Con la tendenza a sviluppare aterosclerosi BCA, è necessario registrare regolarmente i segni ECHO della malattia, senza perdere gli esami medici programmati con un medico. Inoltre, è importante monitorare lo stato generale di salute, rispondere ai sintomi patologici nel tempo, non impegnarsi nell'autotrattamento, abbandonare per sempre le cattive abitudini, migliorare l'alimentazione, eliminare l'eccesso di peso e dedicarsi all'attività fisica. Osservando queste semplici regole preventive, sarà possibile prevenire la progressione di pericolose patologie vascolari, nonché prevenire le complicazioni ad essa associate..

Aterosclerosi BCA: che cos'è, cause, sintomi e trattamento

L'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche è una delle patologie vascolari più gravi (aterosclerosi BCA secondo ICD 10 - I70). Questo tipo di arteria fornisce ossigeno al cervello, quindi, se la circolazione sanguigna è compromessa, una persona può essere in serio pericolo. Una delle complicazioni più gravi di questa diagnosi è un massiccio ictus. È noto che questa condizione spesso porta alla morte o a una grave disabilità. Che cos'è - aterosclerosi BCA, quali sono i segni e il trattamento di questa malattia? Quali sono le cause della malattia, chi è a rischio? Tutto questo sarà discusso nel nostro articolo..

In quanto malfunzionamento del cervello, l'aterosclerosi dei vasi cerebrali ha un codice di classificazione secondo ICD 10, essendo una delle malattie croniche, difficili da trattare e che provocano ictus.

La sua essenza sta nella deposizione sulle pareti delle arterie che forniscono sangue al tessuto cerebrale, accumuli di grasso sotto forma di placche, che successivamente non solo crescono, ma vengono anche convertite in tessuto connettivo. Da questo, il lume tra le pareti dei vasi sanguigni diventa sempre più stretto e l'afflusso di sangue al cervello ne risente..

L'aterosclerosi cerebrale si verifica più spesso negli anziani, il suo codice ICD è 10: 167,2, rappresenta circa la metà delle malattie del sistema cardiovascolare.

Aterosclerosi BCA: che cos'è?

Le arterie brachiocefaliche sono un insieme di vasi che alimentano il cervello. Sono loro che formano il cosiddetto cerchio di Willis, che è responsabile della nutrizione uniforme di tutte le parti del cervello. La comparsa di qualsiasi restringimento del lume in qualsiasi area di questo cerchio può minacciare la carenza di ossigeno dell'intero cervello e, inoltre, il verificarsi di un ictus massiccio.

Intervallo di età diagnostica, quando la maggior parte dei pazienti presentava la corrispondente aterosclerosi ICD 10 dei vasi cerebrali, 40-50 anni.

Ad oggi, i medici distinguono due tipi di questa aterosclerosi. Che cos'è l'aterosclerosi non stenosante BCA? Sullo sfondo, le placche grasse si trovano longitudinalmente, senza ostruire completamente i vasi. Il secondo tipo è l'aterosclerosi stenosante BCA. Con esso, le placche si formano sotto forma di tubercoli, aumentano di dimensioni e sono in grado di bloccare completamente il lume della nave.

Naturalmente, il secondo tipo di malattia è il più pericoloso. In presenza di una tale deviazione, un trattamento prematuro porta inevitabilmente allo sviluppo di un ictus. L'aterosclerosi non stenotica delle parti extracraniche delle arterie brachicefaliche viene determinata se la placca copre meno della metà del lume interno. Questa malattia richiede un trattamento tempestivo insieme a cure mediche di emergenza. Per avere il tempo di consultare un medico in tempo, tutti dovrebbero avere un'idea dei primi sintomi di questa patologia..

Tutti dovrebbero sapere su questo: sintomi della malattia

Aterosclerosi BCA: che cos'è in termini di manifestazione? Sfortunatamente, nelle sue fasi iniziali, questa malattia non presenta sintomi vividi che possano indurre una persona a consultare immediatamente un medico. Di norma, i primi segni di aterosclerosi BCA possono iniziare con la comparsa di vertigini rari ea breve termine, attribuiti ad altri disturbi o banale superlavoro. Ma nel tempo, la testa inizia a girare sempre più spesso e una persona può manifestare i seguenti sintomi di aterosclerosi:

  • Perdita di concentrazione o sua diminuzione.
  • La memoria si deteriora.
  • Sensazione di stordimento.
  • Le dita diventano insensibili.
  • La comparsa di tinnito.
  • Picchi di pressione regolari.
  • Una condizione accompagnata da stanchezza cronica.

Il pericolo maggiore è il processo di stenosi nell'aterosclerosi BCA (restringimento delle arterie). Con lo sviluppo di questa forma di aterosclerosi, di solito si verificano i seguenti sintomi:

  • C'è una sensazione di dolore nella regione del cuore.
  • C'è una sensazione lancinante nelle mani.
  • Il ritmo cardiaco è disturbato.
  • La vista si deteriora.
  • Discorso deteriorante.
  • Si verifica nausea.
  • Appaiono le vertigini.

Cosa devi sapere sull'aterosclerosi dei vasi brachiocefalici?

La conoscenza dei sintomi, nonché dei metodi di terapia per l'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche, è necessaria per ogni persona, e ciò è dovuto a diversi motivi, vale a dire:

  • Innanzitutto va notato che oggi l'aterosclerosi è generalmente una delle malattie più diffuse, che, di regola, i medici diagnosticano in ogni quinta persona sotto i trent'anni, e in ogni quarto su cinque persone in età pensionabile. L'aterosclerosi non stenotica di BCA extracranica viene diagnosticata sempre più spesso.
  • La malattia descritta è inclusa tra le prime tre in termini di prevalenza tra le altre malattie aterosclerotiche.
  • La gravità, così come il pericolo di conseguenze, è dovuta al fatto che con questa patologia vengono colpite le arterie che forniscono sangue al cervello umano. La natura acuta e cronica dell'incidente cerebrovascolare si forma molto rapidamente.

Quali pazienti appartengono al fattore di rischio?

Allora che cos'è - BCA aterosclerosi con processo di stenosi?

Si sviluppa principalmente tra le persone che hanno già più di quarant'anni. Al momento, i medici non possono nominare il motivo esatto della formazione di questa patologia, ma distinguono diversi fattori di rischio che contribuiscono alla formazione della malattia, vale a dire:

  • Fumo. Questa nota cattiva abitudine provoca un effetto negativo su tutto il corpo nel suo complesso, specialmente sui vasi. A causa del fumo, le pareti dei vasi sanguigni diventano estremamente fragili e, inoltre, possono verificarsi attacchi di ipertensione. I vasi si restringono a causa del fumo e con alcuni fattori può verificarsi l'aterosclerosi.
  • Colesterolo alto. È l'alto livello di colesterolo che funge da base per le placche aterosclerotiche. Il grasso dannoso rimane sulle pareti dei vasi sanguigni e, inoltre, sulle arterie, motivo per cui il lume si restringe gradualmente. Per questo motivo, la circolazione sanguigna è gravemente compromessa e aumenta il rischio di complicazioni pericolose..
  • Ipertensione. Con questa malattia compare spesso l'aterosclerosi, ma senza stenosi. Quindi la malattia progredisce, ci sono vari danni ai vasi, che portano alla loro eccessiva fragilità e alla perdita di elasticità.
  • Disturbi ormonali, anche sullo sfondo dell'assunzione di contraccettivi.
  • Stile di vita sedentario.
  • Eventuali patologie concomitanti.
  • Predisposizione genetica del corpo.

BCA aterosclerosi e pericolo

L'aterosclerosi delle parti extracraniche di BCA è considerata una malattia estremamente pericolosa che, senza un trattamento professionale, può causare la disabilità o la morte di una persona. Il blocco dei vasi sanguigni porta alla costante mancanza di ossigeno nel cervello. Questo successivamente porta allo sviluppo di un ictus. Il principale pericolo di patologia è la diagnosi tardiva. L'aterosclerosi BCA (secondo ICD 10 I70) è difficile.

Nonostante il fatto che oggi la medicina moderna sia in grado di offrire modi efficaci per la diagnosi precoce dell'aterosclerosi BCA, le persone non hanno fretta di vedere un medico quando compaiono i primi segni della malattia. Molto spesso, i pazienti si rivolgono a uno specialista solo quando la malattia sta già iniziando a progredire, riducendo significativamente la qualità della vita di una determinata persona..

Oggi, i medici dichiarano all'unanimità che se compaiono vertigini, è imperativo sottoporsi a un esame. Naturalmente, la testa può ruotare per una serie di motivi, ma una patologia rilevata tempestivamente è facilmente curabile senza alcun intervento chirurgico. Le persone che soffrono di picchi di pressione e altre anomalie nel funzionamento del sistema vascolare devono essere esaminate almeno una volta all'anno..

Diagnosi di aterosclerosi

In presenza di segni di aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche, a una persona viene solitamente prescritta una serie di diverse procedure diagnostiche, attraverso le quali i medici possono valutare lo stadio e, inoltre, la gravità della patologia esistente. Prima di tutto, a questo scopo, viene eseguito un esame ecografico delle arterie corrispondenti. Inoltre, ai pazienti viene prescritto un esame vascolare Doppler..

Tali metodi consentono di valutare il grado di restringimento del lume, la dimensione delle placche e la velocità del flusso sanguigno. Stabilire una valutazione di questi indicatori consente agli specialisti di selezionare il trattamento ottimale per ciascun paziente su base individuale.

Trattamento della malattia

Cos'è l'aterosclerosi BCA? Il trattamento, i sintomi, lo stile di vita con questa malattia dipendono dal grado di sviluppo della malattia. Ad esempio, nel caso in cui la malattia abbia appena iniziato a svilupparsi e, oltre a capogiri rari, una persona non abbia altre anomalie, il trattamento farmacologico è del tutto possibile. Tale terapia, di regola, si basa sulla vasodilatazione, nonché sulla prevenzione della formazione di placche di colesterolo..

In quelle situazioni in cui la patologia ha già iniziato a progredire e si osserva l'aterosclerosi stenosante delle arterie, quindi, molto probabilmente, a una persona verrà prescritto un trattamento chirurgico per liberare i lumi dei vasi. Tale operazione viene eseguita in diversi modi, dalla rimozione dell'area intasata all'installazione di un supporto in un'area problematica. Pertanto, le fasi principali nel trattamento dell'aterosclerosi BCA oggi sono:

  • Rifiuto totale di qualsiasi cattiva abitudine.
  • Astinenza rigorosa dal consumo di cibi grassi.
  • Ragionevole e regolare esercizio.
  • Combattere il sovrappeso e perdere peso.
  • Trattamento delle comorbidità.
  • Ridurre i livelli di colesterolo attraverso l'uso di farmaci.
  • Misure preventive contro i coaguli di sangue.
  • Uso di vasodilatatori.
  • Corso di vitamine.
  • Se necessario, è necessario un intervento chirurgico.

Trattamento dell'aterosclerosi con metodi alternativi

L'aterosclerosi dei vasi brachiocefalici deve essere trattata esclusivamente sotto la supervisione di un medico. L'automedicazione di questa patologia può portare alle conseguenze più irreversibili. I metodi tradizionali di medicina, a loro volta, possono offrire una serie di ricette efficaci, ma sono consigliabili solo come misura preventiva o per l'uso come parte di un trattamento completo. È semplicemente impossibile eliminare le forme avanzate di aterosclerosi BCA in assenza di farmaci. Quindi, diamo un'occhiata ai rimedi naturali più efficaci per l'aterosclerosi:

  • Spicchi d'aglio. Questo prodotto può essere consumato sia fresco che sotto forma di tutti i tipi di tinture. Un'ottima ricetta preventiva è una miscela di miele con limone e aglio. L'aglio rafforza molto bene i vasi sanguigni e rende le loro pareti elastiche e forti, e il miele e il limone, a loro volta, compensano la mancanza di vitamine, contribuendo al ripristino della parete vascolare. Ma la cosa più importante da ricordare sul trattamento dell'aglio è la regolarità del suo utilizzo..
  • Rosa canina. Questo prodotto deve essere consumato sotto forma di tintura alcolica o tè. Il rimedio naturale presentato è il più efficace nella prevenzione di questa malattia. Inoltre, con l'aiuto della rosa canina, è possibile effettuare la terapia per l'aterosclerosi primaria..

Erba medica secca. Quando si abbassa il colesterolo, questo prodotto ha mostrato la massima efficacia. L'erba viene solitamente prodotta sotto forma di tè o da essa vengono preparate speciali tinture alcoliche. Come parte del trattamento dell'erba medica, è necessario rispettare il dosaggio e il programma.

È importante notare che in presenza di aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche, il trattamento deve essere prescritto esclusivamente dal medico curante, anche se si tratta di metodi popolari..

Quali medici dovrebbero essere consultati?

Quando compaiono i primi segni di aterosclerosi, i pazienti di solito devono consultare un neurologo. Questo specialista farà una diagnosi differenziale e, se i sospetti saranno confermati, indirizzerà il paziente a un cardiologo specializzato nel trattamento delle patologie vascolari..

Un'ulteriore strategia di trattamento dipenderà direttamente dalla gravità dei sintomi della malattia e dai risultati degli studi strumentali e, inoltre, di laboratorio..

Metodi e tecniche di trattamento preventivo

Non c'è bisogno di menzionare ancora una volta che l'aterosclerosi dei vasi BCA è una malattia estremamente pericolosa che è meglio prevenire che curare in seguito. Questo tipo di patologia è più che comune oggi, e quindi i medici esortano i pazienti a prendere misure preventive migliori, che sono uno stile di vita sano insieme a una corretta alimentazione. Ma è importante tenere conto del fatto che la prevenzione non dovrebbe essere solo temporanea, ma far parte della vita di assolutamente ogni persona. Idealmente, la cultura di uno stile di vita sano dovrebbe essere instillata dai genitori fin dall'infanzia. Solo in questo caso sarà possibile salvarsi dalla formazione delle malattie più gravi e pericolose..

Ogni persona dovrebbe ricordare cos'è: l'aterosclerosi BCA, che nelle sue prime fasi può passare completamente asintomatica. Nel caso in cui una persona sia a rischio, allora dovrebbe assolutamente prendersi cura della sua salute. Le misure preventive e gli esami regolari dovrebbero diventare parte della vita di tutti i pazienti a rischio. Almeno una volta all'anno, tali pazienti sono tenuti a sottoporsi a visita medica, controllando il livello di zucchero e, inoltre, il colesterolo nel sangue. Se si verificano sintomi legati alla disfunzione vascolare, è necessario contattare assolutamente il medico..

Aterosclerosi di BCA (arterie brachiocefaliche): sviluppo, sintomi, diagnosi, trattamento, prognosi

© Autore: A. Olesya Valerievna, Ph.D., medico praticante, insegnante di un'università di medicina, in particolare per SosudInfo.ru (sugli autori)

L'aterosclerosi delle BCA (arterie brachiocefaliche) è una delle localizzazioni più frequenti del processo aterosclerotico, che viene rilevata principalmente nelle persone anziane e senili e porta a disturbi emodinamici nel cervello.

depositi aterosclerotici nelle arterie brachiocefaliche

Le lesioni vascolari da placche aterosclerotiche sono diffuse tra la popolazione mondiale. Questa malattia insidiosa inizia a poco a poco, anche in età adulta, quando una persona conduce uno stile di vita attivo, lavora sodo e non presta abbastanza attenzione alla sua salute a causa della mancanza di tempo libero, mentre il benessere e la mancanza di pensieri sull'imminente vecchiaia con le sue conseguenze.

Nel frattempo, i primi segni di aterosclerosi possono essere rilevati già all'età di 40-45 anni, più spesso negli uomini. Le donne durante questo periodo sono protette dall'aterosclerosi dagli ormoni sessuali, ma con l'inizio della menopausa e una diminuzione delle loro concentrazioni, aumenta il rischio di patologia e, all'età di 65-70 anni, l'incidenza dell'aterosclerosi, comprese le arterie brachiocefaliche, diventa approssimativamente la stessa in entrambi i sessi.

L'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche è di particolare importanza a causa di una violazione dell'afflusso di sangue al cervello e del rischio di una condizione pericolosa - ictus, sebbene la manifestazione cronica di patologia sotto forma di demenza causi anche molti problemi e prima o poi porti alla morte del paziente.

Le arterie brachiocefaliche comprendono il tronco brachiocefalico, la succlavia sinistra e le arterie carotidi comuni. Questi grandi tronchi provengono direttamente dall'aorta, si diramano in vasi di diametro inferiore, partecipando alla formazione del cerchio arterioso (Willis ') del cervello, che fornisce sangue al tessuto nervoso.

Dalle arterie succlavia iniziano i vertebrati, che nella regione della base del cervello si fondono nella basilare, una grande arteria, che dà origine alle fonti di afflusso di sangue alla parte posteriore del grande cervello e del cervelletto (cerebrale posteriore). La patologia delle arterie vertebrali è nota a molti, molto spesso è la loro asimmetria o restringimento locale, che sono di natura congenita, e l'aterosclerosi acquisita durante la vita aggrava in larga misura la mancanza di flusso sanguigno e contribuisce all'ischemia cerebrale.

La struttura di BCA e le arterie cerebrali che si nutrono da loro

Per non perdere il momento di insorgenza della malattia, le persone del gruppo a rischio devono monitorare attentamente il proprio benessere e visitare regolarmente un medico, sottoporsi a studi appropriati e assumere farmaci prescritti da uno specialista. Una diagnosi e un trattamento tempestivi possono rallentare la progressione dell'aterosclerosi e prevenire complicazioni, la più pericolosa delle quali è l'ictus.

Prerequisiti emodinamici per aterosclerosi BCA e fattori di rischio

L'aterosclerosi dei vasi brachiocefalici si sviluppa in persone predisposte ad essa sotto l'influenza di fattori sfavorevoli esterni, stile di vita, eredità. Conducono a lui:

  • Predisposizione genetica - con aterosclerosi di qualsiasi localizzazione in parenti stretti, il rischio di patologia aumenta in modo significativo;
  • Fumo, abuso di alcol - contribuiscono a vasospasmo, disturbi metabolici, ipertensione;
  • Caratteristiche nutrizionali con predominanza di grassi animali, fritti, carni affumicate, cene tardive, abbandono di fibre, frutti di mare, verdure fresche e frutta;
  • L'inattività fisica è uno dei più importanti fattori predisponenti che portano a disturbi emodinamici sistemici, fluttuazioni della pressione sanguigna, cambiamenti nel metabolismo dei lipidi e dei carboidrati;
  • Patologia concomitante sotto forma di ipertensione arteriosa, che provoca danni allo strato interno delle pareti arteriose;
  • Anomalie congenite della ramificazione vascolare, loro stenosi, tortuosità nelle sezioni extra e intracraniche;
  • Sesso maschile (nelle donne, gli estrogeni svolgono un ruolo protettivo);
  • Età anziana;
  • Obesità generale: l'eccesso di peso avvia cambiamenti metabolici, ipertensione, aterosclerosi non solo di BCA, ma anche di altri grandi tronchi arteriosi.

L'aterosclerosi di BCA a livello extracranico per lungo tempo può procedere subclinicamente a causa del grande diametro dei lumi vascolari, ma prima o poi si fa sentire da segni di ischemia cerebrale, complicanze tromboemboliche e infarti del tessuto nervoso.

Le cause emodinamiche di danno aterosclerotico a BCA sono considerate un flusso sanguigno veloce in quest'area del sistema circolatorio, ramificazione multipla dei vasi sanguigni, anche ad angolo acuto, che crea flussi turbolenti e vortici di sangue, che sotto alta pressione "colpisce" la parete del vaso, danneggia il suo strato interno e crea le condizioni per la fissazione delle lipoproteine ​​che galleggiano nel sangue lì.

A livello extracranico, il sito dello sviluppo delle placche sono più spesso le zone di ramificazione delle arterie carotidi comuni in rami interni ed esterni, ma anche il tronco brachiocefalico stesso, le arterie carotide, vertebrali e basilari non si tengono da parte. Più il paziente è anziano e più fattori avversi agiscono su di lui, maggiore è il volume e la prevalenza del danno vascolare.

L'aterosclerosi delle parti extracraniche delle arterie brachiocefaliche è di per sé pericolosa, provocando una diminuzione del flusso di nutrienti e ossigeno al cervello e le sue complicanze. In particolare, il distacco di una placca o parte di essa, masse trombotiche o ateromatose è irto di embolia, che causa il blocco di rami più piccoli - vertebrati, basilari, cerebrali.

I segmenti intracranici sono più spesso coinvolti dalla via embolica, tuttavia, il loro danno aterosclerotico indipendente non è affatto raro, specialmente negli anziani. Possibile lesione combinata delle arterie extracraniche e intracraniche, che ha una prognosi molto grave.

Con un restringimento incompleto dell'arteria, un buon sviluppo del circolo arterioso del cervello, l'aterosclerosi può essere compensata, i sintomi sono scarsi o assenti, tuttavia, è noto che la struttura del cerchio di Willis è estremamente variabile e non tutti lo hanno chiuso e trasportano un numero sufficiente di vasi. Le caratteristiche anatomiche del sistema vascolare del cervello possono predisporre alla manifestazione precoce del processo aterosclerotico, decorso grave e un rischio molto elevato di catastrofe vascolare sotto forma di infarto o emorragia.

A seconda del volume della lesione, ci sono:

  1. BCA aterosclerosi non stenotica;
  2. Processo aterosclerotico stenosante.

È chiaro che la qualità della vita, la natura del trattamento e la prognosi saranno influenzati da quanto si restringe l'arteria. Più la placca sporge nel lume, meno sangue è in grado di passare ulteriormente al cervello e il rischio di rottura di tale placca è molte volte superiore rispetto alla sua posizione superficiale e "piatta".

Se il deposito di grasso sembra una striscia o una macchia, aumenta lungo il vaso, il flusso sanguigno ne risentirà in misura minore. Naturalmente, il volume del fluido che passa attraverso questa zona diminuirà gradualmente, ma è improbabile che si verifichi una sovrapposizione completa della linea vascolare. Tale lesione è chiamata aterosclerosi non stenotica..

Inoltre, l'ipossia in progressivo aumento dà la possibilità ad altre parti del sistema circolatorio del cervello di adattarsi alle mutevoli condizioni, per includere soluzioni alternative, comprese quelle lungo il Ring of Willis. Le arterie svolgeranno strenuamente la loro funzione, ma il cervello riceverà comunque la nutrizione di cui ha veramente bisogno.

Si parla di aterosclerosi non stenotica quando la placca non copre più della metà del diametro dell'arteria o "si diffonde" lungo la sua intima, tuttavia, con tale conclusione, non si può perdere la vigilanza: l'aterosclerosi non stenotica di BCA può entrare in uno stadio più profondo e causare il blocco.

L'aterosclerosi stenosante di BCA è una forma molto più grave della malattia in cui almeno la metà del diametro dell'arteria è occupata da una placca sporgente. In questa condizione, c'è una forte ostruzione della pervietà del vaso, mentre è molto più probabile la rottura o la trombosi.

Il flusso sanguigno collaterale con stenosi BCA sarà parzialmente regolato, ma non sarà sufficiente a causa della mancanza di tempo, del rapido sviluppo di conseguenze negative e della probabile struttura anormale del circolo arterioso del cervello.

L'aterosclerosi stenosante di BCA può progredire rapidamente e il blocco totale del vaso è un fenomeno molto pericoloso, in cui potrebbe non riguardare più il recupero, ma salvare la vita del paziente.

Pertanto, per i pazienti, l'aterosclerosi delle parti extracraniche delle arterie brachiocefaliche e il danno ai loro rami intracranici sono altrettanto importanti, tuttavia, il grado di restringimento gioca un ruolo decisivo, determinando le caratteristiche dei sintomi e la probabilità di complicanze pericolose per la vita..

Sintomi di lesioni aterosclerotiche dei vasi brachiocefalici

Quando BCA è affetto da aterosclerosi, ci sono due possibili scenari per lo sviluppo di eventi:

  • Ipossia cronica in continuo aumento, encefalopatia discircolatoria sottostante o ischemia cerebrale cronica;
  • Occlusione acuta del lume con completa cessazione del flusso sanguigno e formazione di un focolaio di necrosi.

I sintomi più comuni nei pazienti che soffrono di cambiamenti di BCA sono segni di carenza di ossigeno nel cervello:

  1. Vertigini;
  2. Mal di testa;
  3. "Mosche" davanti agli occhi, una sensazione di velo;
  4. Stanchezza, sensazione di stanchezza;
  5. Insonnia;
  6. Vertigini ed episodi di perdita di coscienza;
  7. Diminuzione delle capacità intellettuali, memoria, difficoltà di concentrazione;
  8. Cambiamenti comportamentali, gravi disturbi mentali.

I segni della malattia sono assenti per molto tempo o sono espressi nella misura in cui è più facile associarli a superlavoro, duro lavoro, esperienze emotive. Nella fase iniziale, la placca non restringe in modo significativo il lume e può anche avere una disposizione planare, i collaterali forniscono l'afflusso di sangue al cervello, quindi le manifestazioni sono incoerenti, scarse e non specifiche.

Uno dei primi e più frequenti segni di aterosclerosi dei vasi brachiocefalici è il capogiro. Aumenta con brusche virate della testa, quando i vasi non hanno il tempo di reindirizzare il sangue, aggirando l'area interessata. Gli attacchi di vertigini possono essere accompagnati da una ridotta coordinazione di movimenti, cadute e lesioni, quindi i pazienti devono stare molto attenti.

Man mano che la quantità di placca aumenta e il grado di occlusione del lume dell'arteria aumenta, i sintomi aumentano. Il paziente inizia a preoccuparsi di mal di testa persistenti difficili da trattare con analgesici, associati ad una crescente ischemia cerebrale, che il corpo non è più in grado di eliminare da solo. Con le fluttuazioni della pressione sanguigna, specialmente in caso di diminuzione o ipotensione costante, la gravità dell'ischemia peggiorerà.

L'aterosclerosi con stenosi causa gravi sintomi di carenza di ossigeno nel cervello, in cui prima o poi compaiono segni di demenza incipiente. I pazienti soffrono di dimenticanza, diventano irritabili, inclini alla depressione, perdono l'appetito e la motivazione per l'azione diretta, compaiono disordine, incoerenza di pensieri e giudizi.

Lo stadio avanzato dell'aterosclerosi BCA con danno ai rami che trasportano il sangue al cervello è caratterizzato da tutti i segni di demenza vascolare, che possono essere rintracciati nelle persone anziane e senili. Il paziente diventa inadeguato, non si orienta nello spazio e in se stesso, la parola è incoerente e priva di significato, e nella fase terminale non è più capace di movimento e self-service, richiede osservazione e cura costanti.

I sintomi descritti si riferiscono ad aterosclerosi cronica progressiva con stenosi, ma senza accidenti vascolari. La situazione è diversa quando l'arteria è completamente bloccata. Se una placca chiude il suo lume o diventa una fonte di complicanze emboliche con l'ostruzione di rami più piccoli, allora ci saranno segni di un ictus:

  • Paresi e paralisi;
  • Disturbi della sensibilità;
  • Disturbi della parola, dell'udito, della vista;
  • Disturbi degli organi pelvici;
  • Coma.

Questa è solo una frazione dei possibili disturbi neurologici che derivano da un ictus. Va notato che l'aterosclerosi delle arterie cerebrali basilari e posteriori causa quasi sempre gravi ictus a valle a causa del grande calibro delle arterie e dell'insufficiente capacità di riserva del flusso sanguigno nelle parti posteriori del cervello..

L'aterosclerosi dei rami extracranici del BCA può causare sintomi di flusso sanguigno insufficiente negli arti superiori. Allo stesso tempo, i pazienti lamentano una sensazione di intorpidimento, debolezza, sensazioni di gattonare e diminuzione della sensibilità nelle mani..

Diagnostica

La diagnosi di aterosclerosi BCA non può essere fatta solo sulla base dei sintomi e dei reclami del paziente, sebbene siano attentamente determinati dal medico. Sono importanti anche le informazioni sull'ereditarietà e sui casi familiari della malattia. La patologia non ha segni esterni, ma in alcuni casi si può notare la pulsazione dei vasi cervicali, indicando indirettamente una possibile aterosclerosi.

I metodi affidabili per diagnosticare la patologia BCA saranno:

  1. Esame ecografico Doppler;
  2. Angiografia RM;
  3. Angiografia a raggi X con contrasto o MSCT con contrasto.

Il modo più economico per rilevare un processo aterosclerotico in BCA può essere considerato come l'ecografia con un doppler, in cui il medico può determinare la posizione, la dimensione della placca, il grado di stenosi del vaso e vari parametri del flusso sanguigno in condizioni di patologia.

I segni ecografici di aterosclerosi nelle arterie brachiocefaliche saranno la rilevazione di un difetto locale che limita il flusso sanguigno, una diminuzione del diametro interno del vaso e una diminuzione della velocità del flusso sanguigno. Questa procedura è particolarmente indicata per pazienti con aterosclerosi di altre localizzazioni, anziani, pazienti con diabete mellito e altri disturbi metabolici..

I segni ecografici di una fase iniziale dell'aterosclerosi non stenotica delle arterie brachiocefaliche sono scarsi, tuttavia, anche in questa fase della malattia, è possibile rilevare la patologia, che consente di sviluppare tempestivamente tattiche di trattamento e prevenzione delle complicanze.

Con l'angiografia a raggi X con contrasto e l'angiografia RM, è possibile stabilire la posizione esatta della formazione della placca non solo nei segmenti extracranici delle arterie, ma anche nei vasi intracranici. Lo studio può integrare la risonanza magnetica del cervello, mostrando il grado dei suoi cambiamenti ischemici.

Trattamento dell'aterosclerosi BCA

Il trattamento dell'aterosclerosi BCA segue i principi generali della gestione dei pazienti con lesioni aterosclerotiche di qualsiasi altro vaso. Può essere medico o chirurgico..

Quando si sviluppa un piano di gestione del paziente, il medico consiglierà sicuramente di cambiare stile di vita e alimentazione. Queste misure possono rallentare significativamente la progressione della patologia e prevenirne le complicanze..

Un'adeguata attività fisica, normalizzazione del peso, esclusione di cattive abitudini è la prima cosa che deve fare un paziente con segni di aterosclerosi BCA.

La dieta è il secondo passo importante, senza il quale non c'è possibilità di un esito favorevole. I cibi fritti e grassi sono esclusi dalla dieta, la preferenza è data a cereali, verdura, frutta, carne magra e pesce, meglio - al vapore, bolliti o in umido.

Il trattamento farmacologico include:

  • Farmaci che normalizzano il metabolismo dei grassi e abbassano il colesterolo nel sangue - lovastatina, simvastatina, atorvastatina, ecc.;
  • Anti-piastrine e anticoagulanti: aspirina, warfarin, clopidogrel.

Le statine, che abbassano il colesterolo nel sangue, sono raccomandate per quasi tutte le persone già nella fase iniziale dell'aterosclerosi, tuttavia hanno controindicazioni e possono causare una serie di effetti collaterali, quindi il loro uso indipendente è inaccettabile.

L'aspirina è uno dei farmaci più comunemente prescritti per la patologia vascolare e cardiaca. È ben tollerato, economico e altamente efficace nella prevenzione delle complicanze trombotiche. Nell'aterosclerosi, è prescritto in una dose di 100 o 300 mg, che è considerata sicura, ma le persone con gastrite e ulcere dovrebbero essere estremamente attente, perché anche una piccola dose di aspirina può causare complicazioni.

Secondo le indicazioni, possono essere prescritti nootropi (piracetam), vasodilatatori (actovegin), sedativi, antidepressivi. Si raccomandano anche vitamine e antiossidanti.

Il trattamento chirurgico è prescritto nei casi di grave aterosclerosi occlusiva del BCA extracranico. Possibile:

  1. Endoarteriectomia radicale con rimozione della sezione dell'arteria interessata (spesso sull'arteria carotide);
  2. Stenting - l'installazione di un tubo cavo che ripristina la pervietà della nave, è considerata uno dei metodi più moderni e minimamente traumatici di trattamento chirurgico;
  3. Bypass chirurgico, quando il flusso sanguigno è fornito da un bypass creato artificialmente.

È preferibile che i pazienti di età relativamente giovane vengano sottoposti a stent, ma il costo dell'operazione è elevato, il che non consente di metterlo in funzione. Più conveniente è l'endoarteriectomia aperta, in cui il chirurgo rimuove l'area interessata, sutura un vaso o installa una protesi con una lesione di grandi dimensioni.

stent mininvasivo dell'arteria carotide

Pertanto, l'aterosclerosi BCA è una patologia molto grave che richiede un'osservazione dinamica con controllo ecografico periodico, determinazione dello spettro lipidico nel sangue e consultazioni di un neurologo. Solo la diagnosi precoce e l'attuazione di tutte le prescrizioni del medico possono aiutare a rallentare la sua progressione ed evitare le conseguenze più pericolose..


Articolo Successivo
Un altro metodo per diagnosticare il cancro è l'ESR