Attività bioelettrica del cervello


Il cervello umano contiene un numero infinito di connessioni sinottiche che formano il sistema nervoso centrale. Qualsiasi cambiamento, anche il più piccolo, può interrompere l'attività bioelettrica del cervello..

Ritmi dell'attività bioelettrica

I neuroni nel cervello hanno le proprie onde elettriche, che possono essere registrate utilizzando un elettroencefalogramma. Questa procedura ti consente di imparare molto sullo stato della salute umana..

I ritmi bioelettrici si dividono in diversi tipi in termini di frequenza e ampiezza:

  1. Onde alfa. Questo tipo di onda appare quando una persona sta sognando. Sono associati al pensiero figurativo. Questo stato appare in una persona quando è rilassata, mentre fa yoga o meditazione. Durante questi periodi, le immagini nella testa diventano molto più luminose ei confini sono più chiari. In questo stato, il cervello è in grado di percepire rapidamente nuove informazioni. La frequenza dell'onda alfa è 8-13 Hz.
  2. Onde beta. Questo tipo di onde predomina mentre la persona è sveglia. È caratterizzato dall'attività fisica. Durante questo periodo, viene attivato l'emisfero sinistro del cervello. Una sovrabbondanza di onde beta può essere vista nel comportamento umano. In questo caso, è caratterizzato da una maggiore emotività e sovraeccitazione. La depressione e l'apatia indicano una mancanza di onde beta nel cervello. Le persone con una predominanza del ritmo di queste onde sono spesso dipendenti da una varietà di cattive abitudini, come alcol, fumo e droghe. La sera l'attività delle onde diminuisce. La frequenza delle onde beta è 14-20 Hz.
  3. Onde gamma. La predominanza di questi ritmi bioelettrici induce uno stato di ipercoscienza. La ragione ordinaria passa in secondo piano. Questo stato è comunemente chiamato ispirazione. La frequenza del ritmo di queste onde è di 21-30 Hz..
  4. Onde delta. Questo ritmo ha la frequenza più bassa, che è 1-4 Hz. Le persone, nel cui cervello le onde delta sono più spesso attivate, si distinguono per una maggiore intuizione. Inoltre, la loro presenza aiuta le persone a navigare meglio nello spazio. Una sovrabbondanza di onde delta fa sentire una persona in colpa, anche se non è coinvolta in quanto accaduto.
  5. Onde theta. Un ritmo simile viene registrato in uno stato di meditazione o in un sogno con i sogni. È in questo stato che alcuni rappresentanti dell'umanità vedono sogni profetici. Le immagini che appaiono nella testa sono più sfocate e hanno un significato più profondo. Un gran numero di persone è privato di questo tipo di attività ondulatoria. La frequenza del ritmo è 4-8 Hz.

Disorganizzazione dell'attività bioelettrica

In alcuni casi, potrebbero esserci cambiamenti diffusi nella BEA del cervello, che possono influenzare lo stato generale della salute umana..

Le cause dei disturbi del cervello possono essere:

  1. Commozioni cerebrali e lesioni cerebrali. Con una gravità moderata, non è richiesto alcun trattamento speciale per ripristinare i ritmi delle onde.
  2. Infiammazione del midollo spinale e del cervello. In genere, con la meningite si verificano cambiamenti diffusi nella BEA.
  3. L'esposizione alle radiazioni porta a cambiamenti nella gravità media dell'attività bioelettrica del cervello.
  4. Avvelenamento tossico. Sarà necessario un trattamento a lungo termine per ripristinare il ritmo delle onde.
  5. Aterosclerosi. Nella fase iniziale della malattia, i cambiamenti nel ritmo delle onde non sono molto evidenti, ma se la malattia progredisce, si verifica una massiccia morte delle cellule cerebrali e la conduzione neurale si deteriora notevolmente.
  6. Cambiamenti generali nella struttura del cervello causati da un'immunità debole.

I sintomi di cambiamenti diffusi possono essere:

  • frequenti mal di testa;
  • vertigini;
  • nevrosi;
  • apatia;
  • stato depressivo;
  • distrazione;
  • perdita di interesse per tutto ciò che accade;
  • sbalzi d'umore improvvisi;
  • affaticabilità veloce;
  • bassa autostima;
  • risposta lenta;
  • improvvisi cambiamenti della pressione sanguigna.

Conseguenze di cambiamenti diffusi

Se i sintomi dei disturbi sono stati notati in una fase precoce e il trattamento corretto è stato prescritto in tempo, in futuro non ci saranno problemi di salute. Tuttavia, se una persona ha ignorato a lungo i segni di cambiamenti diffusi, in futuro ciò potrebbe riflettersi nella forma:

  • malattie psicoemotive;
  • convulsioni;
  • la formazione di edema tissutale;
  • disturbi motori;
  • ritardo dello sviluppo;
  • basso livello di difesa immunitaria.

Ignorare i sintomi e la mancanza di trattamento può scatenare l'epilessia..

Metodi diagnostici

Se una persona ha notato segni di disorganizzazione dell'attività cerebrale, deve consultare un medico e sottoporsi a esami che aiuteranno a identificare le anomalie e anche consultarsi con lui su come aumentare l'attività cerebrale.

I metodi principali per diagnosticare i cambiamenti diffusi nell'attività bioelettrica del cervello sono:

  1. Ispezione. Il primo esame che uno specialista deve condurre. L'esame dei sintomi esterni può rivelare molte anomalie..
  2. Risonanza magnetica. Grazie a questo esame è possibile rilevare neoplasie che sono la causa della disorganizzazione del BEA del cervello. Con l'introduzione di un farmaco speciale per via endovenosa, l'immagine può essere utilizzata per tracciare le condizioni generali dei vasi, che possono anche portare a cambiamenti diffusi nel cervello.
  3. Elettroencefalografia. Questo tipo di diagnosi consente di tracciare completamente i ritmi delle onde nel cervello e identificare molte deviazioni.

L'elettroencefalografia è il tipo principale di diagnosi di una violazione dell'attività bioelettrica. Sensori speciali sono collegati alla testa del paziente, che registrano la reazione del cervello a una varietà di stimoli esterni. Tutti gli indicatori si riflettono sulla carta sotto forma di onde. Sulla base dei risultati EEG, è possibile determinare l'area del cervello in cui vengono rilevati cambiamenti diffusi in BEA e il grado del suo danno.

Carichi che vengono eseguiti con EEG:

  • esposizione alla luce;
  • apertura o chiusura lenta degli occhi;
  • tecnica di respirazione speciale;
  • impulsi sonori.

L'EEG non richiede una formazione speciale. Prima dell'esame è necessario:

  • non bere alcolici per 2 giorni prima dell'EEG;
  • non ha malattie respiratorie acute;
  • non assumere grandi quantità di cibo;
  • non fumare 2 ore prima dell'inizio dell'esame;
  • rifiutare di prendere determinati farmaci.

Nonostante il fatto che la procedura possa sembrare molto pericolosa a causa dell'elevato numero di fili e sensori, è necessario sapere che l'EEG è completamente sicuro per la salute umana..

Effetti della nutrizione sul cervello PEA

Per aumentare l'attività del cervello, l'assunzione di vitamine e minerali come:

  • iodio;
  • zinco;
  • rame;
  • manganese;
  • Vitamine del gruppo B;
  • vitamina C;
  • calcio, ecc..

Per ricostituire le riserve di queste sostanze, puoi bere complessi vitaminici o integratori alimentari, ma questi composti si trovano anche in vari prodotti alimentari:

  • pesce di mare e di fiume;
  • cavolfiore;
  • uova;
  • latte, ricotta e formaggio;
  • avocado;
  • semi di girasole;
  • fiocchi d'avena;
  • noccioline;
  • carne dietetica;
  • banane e uva;
  • aringa;
  • patate;
  • sesamo;
  • Mango;
  • mele;
  • fegato;
  • alga marina;
  • burro.

Oltre a questi prodotti alimentari, è necessario fornire all'organismo la giusta quantità di acqua. Si consiglia di bere 1,5-2,5 litri di acqua naturale pulita al giorno.

Come rilanciare

Ogni persona dovrebbe pensare a come aumentare l'attività cerebrale, poiché il livello della sua vita dipende da questo. Il cervello, come l'intero corpo nel suo insieme, ha bisogno di un allenamento costante. In loro assenza, c'è un forte calo della forza..

L'aumento dell'attività cerebrale può essere ottenuto eseguendo i seguenti esercizi:

  1. Durante l'infanzia, tutti erano spesso costretti a imparare le poesie a memoria e per una buona ragione, perché questo è il carico ottimale per il cervello. Per ottenere un risultato positivo è sufficiente insegnare una quartina una volta al giorno..
  2. Risolvere cruciverba e vari enigmi. Anche in questa categoria è la soluzione Sudoku. Durante il giorno, devi risolvere 2-3 sudoku o un grande cruciverba.
  3. Gioca giochi da tavolo.
  4. Quando fai acquisti, affatica il cervello, per questo è sufficiente calcolare nella tua mente il costo totale dei tuoi acquisti. Non è necessario che la cifra sia precisa. Deve essere vicina.
  5. Qualsiasi effetto insolito sul corpo mette a dura prova il cervello. Quindi, ad esempio, mentre ti lavi i denti, puoi cambiare mano, mettere le scarpe sull'altra gamba, mescolare lo zucchero nel tè con la mano sinistra..
  6. Durante una passeggiata, devi concentrare la tua attenzione su una persona o un oggetto. Quando scompare dalla vista, è necessario riprodurre completamente la sua immagine nella testa e pensare a lui.

Oltre agli esercizi mentali, devono essere eseguiti esercizi fisici. Consentono al corpo di rilassarsi e alleviare lo stress, oltre a fornire al cervello la giusta quantità di ossigeno. Una corsa serale migliorerà le condizioni generali del corpo e aiuterà a mantenere il cervello "luminoso". Questo tipo di attività fisica è consigliato se è prevista una riunione importante per il giorno successivo..

L'uso della medicina tradizionale

Per prevenire cambiamenti diffusi, i medici raccomandano spesso di utilizzare le ricette della medicina tradizionale a casa. Tuttavia, prima di aumentare l'attività cerebrale con questi metodi, è necessario assicurarsi che non vi siano allergie ai componenti.

Le ricette più comuni sono:

  1. Versare 2 cucchiai di bucce di cipolla e cinorrodi in una casseruola, oltre a 5 cucchiai di aghi di pino. Versate questo composto con un litro di acqua fredda, mettete a fuoco medio e portate a ebollizione. Far bollire per 30 minuti, quindi filtrare il brodo e prendere il farmaco un cucchiaio 5 volte al giorno. La durata del corso è di 2 settimane.
  2. Mescola 1 cucchiaio di menta e 1 cucchiaio di salvia. Aggiungere 500 ml di acqua bollente e lasciare riposare per una notte. L'infuso viene preso una volta al giorno, 2 cucchiai al mattino.
  3. In un piatto resistente al calore, inviare 1 cucchiaio di foglie di lampone e mirtillo rosso, 1 cucchiaio di origano e 4 cucchiai di badan. Mettere il recipiente sul fuoco, aggiungere mezzo litro di acqua bollente e far bollire per 15 minuti a fuoco medio. Assumere una volta al giorno 1 cucchiaio di brodo per 21 giorni.
  4. Versare un cucchiaino di rosmarino con un bicchiere di acqua bollente, coprire e lasciare fermentare per 3-4 ore. Si consiglia di bere un bicchiere di prodotto al giorno..
  5. Mescolare un cucchiaio di tè con un cucchiaino di melissa e versare un litro di acqua bollente. Durante il giorno, dovresti bere un litro di tale bevanda..
  6. Versare 1 tazza di acqua in un piccolo contenitore resistente al calore e aggiungere 1 cucchiaio di corteccia di cenere di montagna. Metti a fuoco e fai bollire per 10-15 minuti. È necessario prendere 2 cucchiai del medicinale 3 volte al giorno per un mese.

Questi metodi non danneggeranno il bambino. Prima dell'uso, è necessario assicurarsi che non vi siano allergie.

Allo stesso tempo, consumando i cibi giusti, eseguendo stress fisici e mentali, nonché utilizzando i metodi della medicina tradizionale, puoi ottenere un notevole successo nel migliorare l'attività cerebrale e aumentare l'intelligenza.

Cambiamenti moderati e diffusi in BEA del cervello

Lievi cambiamenti diffusi nell'attività bioelettrica che si sono verificati nel cervello indicano disturbi minori nel sistema nervoso centrale. Il termine "diffuso" significa "diffuso", quindi è usato per descrivere processi patologici che si verificano senza un focus di localizzazione chiaramente definito.

Cos'è BEA of the Brain

I cambiamenti diffusi nei biopotenziali sono disturbi che vengono rilevati durante uno studio elettroencefalografico del cervello, il che di solito significa che c'è una ragione per una diagnosi. L'elettroencefalografia viene utilizzata per determinare:

  • Maturità delle strutture neuronali.
  • Dinamica delle relazioni cortico-sottocorticali.
  • Lo stato funzionale delle strutture cerebrali.

La modulazione del ritmo alfa più spesso appartiene al significato diagnostico. I risultati dello studio si basano sulla gravità delle oscillazioni lente, che includono gli intervalli theta e delta. L'elettroencefalogramma mostra la natura del BEA dopo l'applicazione di carichi funzionali - test con apertura, chiusura degli occhi, iperventilazione, fotostimolazione ritmica.

L'EEG viene utilizzato per diagnosticare l'epilessia, indipendentemente dal grado di suscettibilità del paziente alle crisi epilettiche. La comparsa di attività epilettiforme è evidenziata da uno speciale ritmo delta. Si sospetta una predisposizione allo sviluppo dell'epilessia se la soglia (livello) di prontezza convulsiva diminuisce.

I cambiamenti negli indicatori normali di attività bioelettrica di natura diffusa, rivelati nello studio del cervello nei bambini, di solito indicano patologie che portano a disturbi:

  • Difficoltà di apprendimento a scuola.
  • Disadattamento sociale.
  • Disturbo della condotta.

La decelerazione della BEA durante un esame EEG è spesso osservata con molti malfunzionamenti del sistema nervoso centrale. Questi includono disturbi cognitivi lievi, ictus ischemico, disturbo da deficit di attenzione e aumento dell'attività fisica (ADHD), disturbo della personalità. Queste malattie sono caratterizzate da schemi (schemi) - una natura speciale del bioritmo, che consente di diagnosticare la patologia e differenziarla da malattie con sintomi simili.

Normalmente, BEA rallenta negli adulti durante il sonno. La condizione si manifesta in uno specifico schema EEG. Se durante la veglia si verificano deviazioni BEA moderatamente espresse di natura diffusa, indicano cambiamenti funzionali e morfologici che si sono verificati nel cervello..

Nei disturbi cerebrovascolari associati a patologie vascolari e un rallentamento del flusso sanguigno cerebrale, si verificano cambiamenti pronunciati negli indicatori dell'attività bioelettrica di un ordine diffuso con gravi lesioni dei tessuti cerebrali, quando, oltre al focus dell'ictus ischemico, tutte le parti del cervello sono coinvolte nel processo patologico. L'aumento della potenza del ritmo delta è un marker non specifico di disfunzione corticale, ADHD, epilessia, disturbo bipolare.

Se, secondo la conclusione dell'elettroencefalografia (EEG), i cambiamenti diffusi moderati sono di natura irritativa, c'è un'alta probabilità di neoplasie meningovascolari - meningiomi, sarcoma meningeo. Tali biopotenziali indicano irritazione delle strutture della corteccia cerebrale. Di solito, il paziente ha un ritmo corticale disorganizzato sullo sfondo di un'ampiezza irregolare delle oscillazioni alfa e un aumento di 2-3 volte dell'ampiezza delle oscillazioni beta.

L'irritazione delle strutture corticali si verifica a seguito di un'intensa esposizione a impulsi afferenti che provengono dalle zone angiorecettive e dalle meningi, che hanno una ricca innervazione. Man mano che le neoplasie crescono, l'ampiezza dei ritmi accelerati di solito diminuisce e nel ritmo generale compaiono onde delta con una piccola ampiezza. L'attività delle onde appare allo stesso modo in entrambi gli emisferi.

I disturbi cerebrali irritativi dei biopotenziali sono caratteristici delle neoplasie vascolari con localizzazione nelle parti anterobasali, sagittali e adiacenti del cervello. Uno studio EEG consente di sospettare malattie gravi nelle prime fasi, tra cui infarto cerebrale, ictus, tumori intracerebrali, disturbi mentali.

Segni di diffusi cambiamenti avvenuti

Il sospetto di cambiamenti cerebrali generali negli indicatori di attività bioelettrica che si sono verificati nel cervello di solito sorge durante un esame da parte di un neurologo. I disturbi sono evidenziati da sintomi neurologici, che si manifestano in misura maggiore o minore, a seconda delle cause della patologia e del volume della materia cerebrale interessata. Caratteristiche principali:

  1. Disturbo della condotta.
  2. Deterioramento delle capacità cognitive (memoria, prestazioni mentali).
  3. Cambiamenti di umore frequenti e improvvisi.
  4. Apatia, perdita di interesse per l'attività motoria, cognitiva e mentale.
  5. Perdita di capacità di comunicazione, difficoltà di comunicazione.
  6. Difficoltà a svolgere un lavoro normale, rallentando i processi di lavoro semplici.
  7. Affaticamento aumentato, affaticamento rapido dopo aver eseguito semplici azioni.
  8. Malessere generale, sensazione di malessere.

I segni di una disorganizzazione moderatamente pronunciata dell'attività bioelettrica sono tipici di molte malattie che colpiscono il cervello. Pertanto, è necessaria un'attenta diagnosi e differenziazione della patologia. Cambiamenti insignificanti nell'attività bioelettrica di natura cerebrale generale possono comparire in persone sane in diversi periodi della vita..

Cause di occorrenza

I cambiamenti moderati in BEA di un piano diffuso sono una patologia del cervello che si sviluppa a seguito di precedenti malattie o danni meccanici ai tessuti della testa, che indica un'eziologia polimorfica. Le ragioni principali per la comparsa di disturbi lievi diffusi:

  1. Lesioni ipossiche dei tessuti del SNC nel periodo perinatale.
  2. Sindrome da distonia autonomica.
  3. Demenza vascolare.
  4. Aterosclerosi dei vasi cerebrali.
  5. Trauma cranico con danni alla sostanza cerebrale.
  6. Malattie infettive - encefalite, meningite.
  7. Intossicazione cronica e acuta.

Sullo sfondo di queste malattie, la struttura della sostanza cerebrale cambia: compaiono aree di ischemia, necrosi, atrofia dei tessuti ed edema. Tali processi patologici sono chiaramente visibili utilizzando metodi di neuroimaging: MRI, TC, angiografia, Doppler.

Affinché un elettroencefalogramma dimostri che l'attività bioelettrica è in qualche modo disorganizzata, non è necessario un grave danno cerebrale. Un colpo alla testa a seguito di un incidente, combattimento o caduta senza danni visibili alle ossa del cranio e al tessuto cutaneo può provocare tali cambiamenti patologici.

Diagnostica

Il principale metodo diagnostico è il neuroimaging delle strutture cerebrali mediante RM o TC. Le tecniche funzionali includono l'elettroencefalografia. La risonanza magnetica del cervello viene eseguita per identificare i motivi che hanno provocato cambiamenti moderati negli indicatori di attività bioelettrica di natura diffusa. Con uno studio EEG del cervello, la diagnosi dei cambiamenti nei biopotenziali di natura diffusa viene effettuata sulla base di tre fattori confermati:

  • La presenza di attività polimorfica di tipo poliritmico (molti ritmi diversi allo stesso tempo) sullo sfondo dell'assenza di un bioritmo dominante.
  • Asimmetria irregolare con disorganizzazione dei ritmi di base. Si manifesta con disturbi di ampiezza, coincidenza delle fasi delle onde provenienti da parti simmetriche della testa.
  • Fluttuazioni patologiche di ordine misto. Nei principali bioritmi di alfa, beta, delta, theta si osservano deviazioni significative dall'ampiezza normale.

La disorganizzazione degli indicatori dell'attività bioelettrica è una tale deviazione nel lavoro del cervello, che riflette la presenza di un processo patologico nelle strutture cerebrali, che contribuisce alla diagnosi precoce delle malattie del sistema nervoso centrale. Esistono i principali tipi di bioritmi:

  1. Onde alfa. Frequenza 8-13 Hz. Il ritmo è associato allo stato naturale di riposo e rilassamento, nelle persone sane appare quando gli occhi sono chiusi, se una persona è in una stanza buia o riposa.
  2. Onde beta. Frequenza 14-40 Hz. Normalmente, riflettono l'attività dei processi cognitivi nel cervello. Nelle persone sane, il ritmo beta appare al momento della concentrazione, dell'osservazione di eventi interessanti, dell'attività mentale attiva.
  3. Onde delta. Frequenza 1-4 Hz. Normalmente, riflette i processi di recupero nel corpo, bassa attività fisica e mentale. Nelle persone sane, compare durante il sonno. La presenza eccessiva del ritmo delta è sempre osservata con vari disturbi neurologici, indicando una ridotta funzione di attenzione e deterioramento delle capacità cognitive.
  4. Onde theta. Frequenza 4-8 Hz. Normalmente, il ritmo theta indica un cambiamento nello stato di coscienza, osservato nel momento tra il sonno e il risveglio. Spesso la condizione è accompagnata dalla comparsa di immagini mentali inconsce. Quando il ritmo theta aumenta, una persona sana di solito si addormenta. L'aumento patologico del ritmo theta è associato a stress emotivo, disturbi mentali, sindrome astenica, commozione cerebrale e confusione.

Con un danno cerebrale diffuso, si osservano varie deviazioni dei normali bioritmi. Il neurofisiologo è impegnato nella decodifica dei risultati dell'elettroencefalogramma. Se il ritmo theta scompare, il medico diagnostica la morte cerebrale. Una significativa diminuzione del ritmo theta indica un sonno profondo. Nelle oscillazioni bioelettriche cerebrali, un ritmo domina sempre e sono presenti altri tre tipi di onde di base.

La violazione della sincronia dei bioritmi sullo sfondo dello smorzamento della curva EEG indica la patologia del sistema vascolare. I ritmi theta e i ritmi delta indicano uno stato pre-ictus. Se, dopo una lesione cerebrale traumatica, durante l'esame viene rilevata una maggiore attività epilettiforme, è possibile che l'epilessia si sviluppi in futuro. Un significativo rallentamento del ritmo alfa è spesso osservato con il parkinsonismo.

Metodi di trattamento

La correzione dei cambiamenti moderatamente pronunciati che si sono verificati nel cervello con indicatori di attività bioelettrica viene solitamente eseguita con farmaci nootropici. I farmaci nootropici migliorano lo stato energetico dei neuroni, stimolano i processi metabolici nelle cellule cerebrali e migliorano la trasmissione sinottica nei tessuti cerebrali. Gruppi di farmaci mostrati:

  • Colinergico.
  • Derivati ​​della pirrolidina.
  • Vasodilatatori cerebrali.
  • Antiossidanti.

Di solito viene prescritto il farmaco Piracetam, che aiuta a eliminare le deviazioni di tipo psicopatico. La pratica clinica mostra che il farmaco ha un effetto regolatorio in relazione alla disritmia rilevata durante un esame EEG. Allo stesso tempo, viene trattata la malattia sottostante, che ha provocato un cambiamento nell'attività dei biopotenziali e disturbi nel lavoro del sistema nervoso centrale.

Possibili conseguenze

Le conseguenze di cambiamenti cerebrali generali non grossolani che si sono verificati nel cervello con indicatori di attività bioelettrica spesso non rappresentano una minaccia per la salute e la vita. Deviazioni minori possono indicare la fase iniziale dei processi distruttivi che interessano i tessuti del midollo.

Prevenzione

A scopo preventivo, vengono mostrate misure generali che rafforzano il corpo: procedure di indurimento, organizzazione di una dieta sana, buon riposo, attività fisica dosata. Per prevenire disturbi nel lavoro del sistema nervoso centrale, è necessario evitare stress, sovraccarico fisico, lesioni nella zona della testa, intossicazione associata al consumo eccessivo di bevande alcoliche.

Il bioritmo disorganizzato durante uno studio EEG spesso indica vari disturbi funzionali e morfologici che si verificano nel cervello. La diagnosi e il trattamento tempestivi delle patologie del SNC aiuteranno a prevenire conseguenze gravi e pericolose per la vita.

Lievi cambiamenti diffusi nell'attività bioelettrica (BEA) del cervello

Spesso una diagnosi come "Lievi cambiamenti diffusi nell'attività bioelettrica del cervello" può essere ascoltata da un medico dopo aver subito un elettroencefalogramma - un metodo non invasivo per valutare e registrare l'attività elettrica della corteccia cerebrale utilizzando uno speciale apparato chiamato elettroencefalogramma. Come risultato della sua implementazione, tutti i fenomeni elettrici nella corteccia cerebrale, inclusa la sua attività, vengono registrati su carta sotto forma di una curva, che consente allo specialista di valutare completamente il lavoro dell'organo.

Successivamente, il paziente ei suoi parenti possono avere domande del tutto naturali: cos'è e in che modo i cambiamenti diffusi nell'attività bioelettrica della sostanza cerebrale sono pericolosi per la salute? Nonostante questa diagnosi suoni spaventosa, non tutto è così male: la terapia iniziata in tempo può riportare il malato al solito ritmo di vita.

Lesioni cerebrali diffuse e loro insorgenza

Come sapete, l'unità funzionale del sistema nervoso centrale (neuroni) è particolarmente sensibile alla quantità insufficiente di ossigeno fornita loro. Clinicamente, ciò si esprime nella distruzione delle connessioni interneuronali, una diminuzione dell'attività e disturbi metabolici, sia nelle cellule stesse che nei dipartimenti a cui appartengono. Questi processi possono portare alla morte di una parte della sostanza cerebrale e ad una diminuzione delle sue prestazioni..

Pertanto, la causa principale del danno diffuso e, di conseguenza, i cambiamenti nell'attività bioelettrica è la scarsa fornitura dei suoi componenti con microelementi sullo sfondo dell'influenza di vari fattori negativi..

Il danno organico diffuso può verificarsi a causa di patologie che sono accompagnate da edema, infiammazione e comparsa di tessuto cicatriziale nel midollo. Ad esempio, possono essere le seguenti malattie: encefalite, meningite, aterosclerosi e avvelenamento tossico con varie sostanze chimiche.

I pazienti che sono stati infettati da una neuroinfezione o sono stati a lungo sotto l'influenza di sostanze tossiche, il medico curante può ragionevolmente inviare a studiare l'attività biologica del cervello utilizzando un elettroencefalogramma. È un dispositivo elettrico di misurazione medico che, utilizzando speciali sensori, misura e registra la differenza di potenziale tra i punti del cervello situati in profondità o sulla sua superficie..

Successivamente, i dati ottenuti vengono registrati sotto forma di un elettroencefalogramma - una curva o un'immagine grafica di un processo elettrico oscillatorio. Durante la decodifica dei dati, vengono valutati i seguenti tipi di ritmi, che caratterizzano lo stato di attività cerebrale al momento:

  • Alfa - i tassi più alti sono registrati a riposo di una persona, normalmente l'attività polimorfica di questo tipo di onde dovrebbe essere compresa tra 25 e 95 μV;
  • Betta: queste onde compaiono in presenza di un'attività vigorosa;
  • Gamma: il ritmo è determinato quando si risolvono compiti intellettuali e situazioni che richiedono maggiore attenzione e concentrazione;
  • Kappa: è determinato nel lobo temporale durante i processi mentali;
  • Lambda - formato nella zona occipitale, durante l'elaborazione delle informazioni visive;
  • Mu - viene lanciato nella parte occipitale e viene osservato in uno stato calmo del soggetto;
  • Per completare il quadro si valutano i ritmi delta, theta e sigma, che sono indicatori del sonno, o sono inclusi in presenza di patologia.

A seconda del grado di distruzione delle strutture cerebrali e della posizione dell'area interessata, l'ampiezza dell'oscillazione del sensore elettroencefalografico sarà diversa dalle norme accettate e sarà espressa graficamente come segue:

  • la presenza di attività iperritmica insolita in assenza di un'attività bioelettrica regolare dominante;
  • la deviazione dei valori dell'elettroencefalogramma può manifestarsi nell'asimmetria dell'immagine grafica dell'attività cerebrale, mentre le aree simmetriche daranno diversi valori e frequenza delle oscillazioni di ampiezza;
  • i principali indicatori con i quali viene determinato il grado di lesione diffusa supereranno i valori normali (valori delta -, alfa -, theta -).

Se queste deviazioni sono presenti sul diagramma, lo specialista, dopo la decodifica, scriverà nella conclusione preliminare la seguente diagnosi: "lesione diffusa delle strutture cerebrali", il cui grado di forza dipenderà dal valore quantitativo delle deviazioni.

Spesso, i cambiamenti diffusi lievi e moderatamente pronunciati nell'attività bioelettrica del cervello vengono diagnosticati solo dopo aver superato l'elettroencefalogramma, poiché le loro manifestazioni influenzano in misura minore la vita del malato e spesso passano inosservate sia per se stesso che per gli altri.

Ma dopo la diagnosi finale, tutto va a posto: lo specialista può spiegare chiaramente il motivo del verificarsi di alcune deviazioni: la comparsa di un mal di testa di natura non chiara, un brusco cambiamento di umore, un'eccessiva irritabilità, un deterioramento del benessere generale e una perdita di interesse per gli hobby precedenti.

La dinamica del ripristino dell'attività cerebrale dipende dalla rapidità con cui viene iniziato il trattamento, ma questo processo è lungo e di solito richiede molto tempo, da diversi mesi a diversi anni dopo la comparsa dei primi segni del disturbo..

La lesione assonale diffusa (DAP) del cervello è molto spesso il risultato di trauma cranico e commozione cerebrale, a causa della quale potrebbe verificarsi la rottura di piccoli vasi e capillari. Poiché i neuroni del talamo e dell'ipotalamo sono sensibili anche a una carenza di nutrienti a breve termine e i loro assoni ai danni meccanici, l'EEG sarà caratterizzato da disturbi transitori e persistenti nel lavoro delle strutture sottocorticali e del tronco cerebrale.

La gravità della lesione dipende dalla gravità della manifestazione dei segni secondari di trauma: l'entità dell'edema, la disorganizzazione del metabolismo intercellulare e le complicazioni che hanno causato.

I cambiamenti pronunciati e diffusi nell'attività bioelettrica del cervello vengono solitamente diagnosticati in assenza di trattamento per la causa principale della malattia sottostante, ad esempio l'aterosclerosi, poiché in questa malattia le strutture degli organi non ricevono una quantità sufficiente di ossigeno e altri nutrienti a causa del restringimento del lume dei vasi sanguigni. In questo caso, sull'elettroencefalogramma viene registrata una diminuzione significativa della soglia di prontezza convulsiva, che indica una predisposizione del paziente alla comparsa di epilessia..

Un grado grave di disturbi diffusi si sviluppa sullo sfondo dei processi necrotici e della formazione di tessuto cicatriziale. Allo stesso tempo, nell'area interessata, c'è chiaramente una violazione della conduttività del segnale elettroencefalografico, che indica uno stadio avanzato della malattia. La causa della patologia può essere l'astrocitoma diffuso e altri tumori cerebrali..

Nonostante l'identificazione dettagliata del sito di localizzazione della distruzione diffusa dei tessuti, l'elettroencefalografia non può indicare con precisione la causa delle deviazioni nell'aspetto di una violazione dell'attività della sostanza cerebrale, pertanto il paziente necessita di un esame completo, compreso il passaggio di risonanza magnetica e TC.

Ancora una volta, alcune deviazioni nell'epiatività del cervello possono essere presenti sull'elettroencefalogramma anche in un bambino, il che è spiegato dallo sviluppo imperfetto del sistema nervoso. Inoltre, se le manifestazioni non sono significative e non influenzano i sistemi di supporto vitale, in questo caso non viene prescritto un trattamento radicale e il paziente viene posto sotto la supervisione di un neurologo, che può compensare la differenza negli indicatori con i farmaci..

Cause di cambiamenti diffusi

La disorganizzazione dell'attività bioelettrica del cervello non può avvenire semplicemente. Di solito è preceduto da varie deviazioni nell'organizzazione della sostanza cerebrale, ad esempio traumi o malattie, a causa delle quali vi è una violazione dei processi e la distruzione delle connessioni interneuronali.

L'attività bioelettrica del cervello può essere disorganizzata per diversi motivi:

  1. Trauma alla testa. Il grado di deviazione è determinato dalla gravità della lesione. Quindi, con una commozione cerebrale, vengono diagnosticati più spesso cambiamenti diffusi lievi e moderatamente pronunciati nella BEA del cervello e gravi lesioni cerebrali traumatiche portano successivamente alla formazione di zone con una lesione della conduzione dell'impulso volumetrico..
  2. Malattie infiammatorie di natura neuroinfettiva. Molto spesso, il tratto spinale e lo spazio subaracnoideo sono interessati, a causa del quale il metabolismo tra le sue strutture viene interrotto e il liquido cerebrospinale cessa di circolare normalmente nei ventricoli. Questo processo può portare all'edema della sostanza bianca e alla formazione di tessuto cicatriziale in luoghi di danno meccanico, che si manifesta nella natura irritativa dei disturbi diffusi. Cioè, l'elettroencefalogramma avrà un gran numero di oscillazioni beta di alta frequenza e ampiezza..
  3. Aterosclerosi dei vasi sanguigni e altre malattie, accompagnata da ridotta pervietà dei vasi sanguigni. Quando si esamina un paziente nella fase iniziale di queste malattie, un elettroencefalogramma di solito indica la presenza di cambiamenti diffusi lievi e moderatamente pronunciati nell'attività bioelettrica del cervello. Tuttavia, quando la situazione peggiora, i segni della loro progressione si manifesteranno in un deterioramento della conduttività delle connessioni interneuronali e, di conseguenza, in una distorsione dell'immagine grafica..
  4. Irradiazione o avvelenamento con sostanze chimiche. L'esposizione alle radiazioni interessa tutto il corpo, ma soprattutto l'attività, cioè il lavoro del cervello. Le conseguenze dell'avvelenamento sia radiologico che tossico sono irreversibili, il che influisce sulla capacità del paziente di fare le cose quotidiane. La distruzione diffusa dei tessuti causata da questi motivi richiede una seria terapia riparativa. Cambiamenti diffusi nella struttura del cervello possono essere innescati da disturbi dell'ipotalamo e della ghiandola pituitaria.

Nel processo di diagnosi e in base al risultato di una conversazione con una persona malata, uno specialista dovrebbe scoprire il più accuratamente possibile perché si è verificata la distruzione diffusa dei tessuti - dopotutto, la vita del paziente spesso dipende dalla rapidità con cui viene fatta la diagnosi finale e la causa della malattia viene eliminata:

  • una leggera disorganizzazione strutturale nella struttura del cervello appare dopo aver subito lievi ferite alla testa, commozione cerebrale della sostanza cerebrale;
  • la gravità moderata della patologia è una conseguenza di una malattia infiammatoria o infettiva;
  • gravi cambiamenti diffusi nell'attività biologica del cervello vengono diagnosticati in pazienti che hanno subito un addestramento a lungo termine con radiazioni o avvelenamento chimico, mentre le conseguenze di tale esposizione sono per lo più irreversibili o difficili da trattare.

Nei bambini, il ritardo nella maturità bioelettrica del cervello si esprime nella comparsa di anomalie nella riproduzione di alcuni processi neurofisiologici, ad esempio può essere ridotta motilità motoria, disturbi emotivi o ritardo dello sviluppo. L'accento di alcune violazioni dipenderà dalla posizione della zona dei cambiamenti diffusi..

Allo stesso tempo, la maturazione precoce dell'attività cerebrale può essere la ragione della formazione di aree di maggiore attività epica. Questa patologia in assenza di trattamento può portare a convulsioni e crisi epilettiche..

Cambiamenti diffusi dopo un trauma

Spesso una conseguenza di un danno meccanico o di gravi lesioni alla testa è la rottura di lunghi processi funzionali delle cellule nervose: gli assoni. In questo caso, al paziente viene diagnosticata una lesione cerebrale diffusa e la gravità del danno è determinata dal numero di disturbi, il cui sviluppo ha provocato..

Una caratteristica di una tale lesione è lo stato di incoscienza della vittima, e più a lungo dura il coma, peggiore è la prognosi - nella maggior parte dei casi il paziente rimane profondamente disabile o viene registrata la sua morte.

Ciò è dovuto al fatto che le parti mobili del cervello possono essere spostate e le parti fisse possono essere attorcigliate, mentre anche un leggero spostamento delle zone cerebrali minaccia una persona con una rottura completa o parziale degli assoni. Lo stesso processo distruttivo può verificarsi con piccoli vasi che alimentano la regione anteriore e la corteccia. Di conseguenza, si verifica una morte diffusa, cioè uniforme delle unità strutturali, che complica in modo significativo la procedura di diagnosi della patologia.

Conseguenze e cambiamenti nel corpo

Un lieve danno diffuso alle strutture del cervello di solito non minaccia la vita del paziente ei suoi sintomi scompaiono entro pochi mesi dall'esposizione a fattori negativi. Una leggera deviazione nello sviluppo della maturità bioelettrica può essere presente nei bambini, ma questo non è fondamentale: in assenza di un catalizzatore per disturbi diffusi e l'uso di una terapia riparativa tempestiva, tali deviazioni scompaiono dall'adolescenza.

Cambiamenti diffusi moderatamente pronunciati in BEA si manifestano nell'interruzione del lavoro delle singole strutture cerebrali. Ad esempio, graficamente, l'attività elettrica della corteccia cerebrale può differire leggermente dalle norme accettate, che in pratica si manifesta in segni di moderata disorganizzazione del lavoro delle sezioni anteriori: compromissione della memoria, vista, udito, eccessiva irritabilità.

Cambiamenti moderati e diffusi nell'attività bioelettrica del cervello possono causare conseguenze come:

  • diminuzione delle prestazioni;
  • l'emergere di problemi a livello psicologico;
  • distrazione;
  • lentezza fisica.

Se i disturbi ei sintomi sono pronunciati, come dopo un danno assonale diffuso (DAP), la gravità delle conseguenze dipende dal numero di giorni durante i quali il paziente era incosciente.

Ad esempio, se il coma è durato meno di un giorno e il trauma al cranio è insignificante, allora l'uscita dal coma inizia con il ritorno dei movimenti oculari (ad esempio, sbattendo le palpebre), quindi c'è un graduale ripristino della coscienza, il contatto verbale si espande e i disturbi neurologici negativi svaniscono, ma non scompaiono completamente anche dopo un lungo trattamento.

I cambiamenti pronunciati e diffusi nell'attività bioelettrica del cervello vengono solitamente registrati in un paziente dopo gravi lesioni alla testa. Clinicamente, questo si manifesta nella formazione di molteplici focolai di distruzione delle connessioni assonali e sanguinamento aperto, a causa del quale il lavoro organizzato dei centri funzionali del cervello viene interrotto. Allo stesso tempo, sull'elettroencefalogramma, un danno significativo al talamo interrompe la comparsa di onde EEG sincrone sul lato del danno.

La reazione di difesa del corpo a tali cambiamenti nella sostanza cerebrale è un coma, cioè uno stato pericoloso tra la vita e la morte, che è caratterizzato da perdita di coscienza, ridotta risposta agli stimoli esterni, indebolimento dei riflessi, ritmo confuso della respirazione e del battito cardiaco, cambiamenti nel tono vascolare, alterata termoregolazione del corpo.

Un coma prolungato può essere la causa della morte del paziente, poiché durante esso il funzionamento delle strutture della formazione regolatoria, responsabili del funzionamento degli organi di supporto vitale del corpo, svanisce. È impossibile riportare in vita una persona del genere e tornare alla vita normale..

Anche con una combinazione favorevole di circostanze, cambiamenti diffusi gravi e moderati possono provocare edema cerebrale, morte delle sue singole parti, disturbi metabolici, infiammazione e altri cambiamenti cerebrali generali patologici. Anche se il paziente è sopravvissuto, questo non è invano per lui: in futuro, la sua salute peggiora, l'attività cerebrale, le capacità motorie sono disturbate e si sviluppano anomalie mentali. I bambini mostrano regressione e notevoli ritardi nello sviluppo..

Inoltre, nei bambini, anche una leggera violazione dell'attività cerebrale può portare a iperattività, aumento dell'eccitabilità o viceversa, letargia, regressione delle capacità acquisite, ritardo nello sviluppo mentale e del linguaggio. Tutte queste deviazioni possono essere espresse in un modo o nell'altro, ma un bambino del genere ha un disperato bisogno di cure, poiché la sua assenza non farà che aggravare la situazione..

Trattamento e prevenzione

Il successo del trattamento dei cambiamenti diffusi nell'attività bioelettrica del cervello dipende dalla velocità della diagnosi e dal grado di patologia che li ha causati. In questo caso, il paziente deve comprendere chiaramente la gravità della situazione: ritardare o rifiutare il trattamento può provocare lo sviluppo di una serie di altre complicazioni.

In casi particolarmente gravi, in presenza di malattie concomitanti, può essere richiesto l'aiuto di un neurochirurgo, tuttavia, se la situazione lo consente, viene data preferenza alla terapia farmacologica.

La velocità di ripristino delle connessioni interneuronali e, di conseguenza, la normalizzazione della differenza nei biopotenziali dipende da un gran numero di fattori, incluso il grado di danno alla sostanza cerebrale: meno è, maggiore sarà il successo del risultato della terapia, mentre il normale ritmo di vita del paziente sarà possibile diversi mesi dopo l'inizio del trattamento.

Il piano di trattamento è redatto dal medico curante, di solito un neurologo o altro specialista, che è responsabile del trattamento della causa dei cambiamenti diffusi. Il tasso di normalizzazione dell'attività bioelettrica dipende dal successo della terapia e dalle ragioni di tali cambiamenti - ad esempio, è più facile eliminare la causa delle lesioni vascolari aterosclerotiche che risolvere i problemi causati da radiazioni o effetti tossici.

Per ripristinare l'attività cerebrale, prima di tutto, vengono prescritti farmaci che eliminano la causa principale dei disturbi circolatori, nonché sostanze che normalizzano e fermano le sindromi neurologiche e psicopatologiche. Per purificare il corpo dopo l'avvelenamento, vengono prescritti farmaci antitossici, volti a neutralizzare il veleno e rimuovere i prodotti del suo decadimento.

Per normalizzare il metabolismo intracellulare vengono utilizzati complessi vitaminici che contengono oligoelementi che migliorano il funzionamento del sistema nervoso centrale, ad esempio, acidi grassi omega-3, vitamine del gruppo "B".

Vari metodi fisioterapici di trattamento aiuteranno a migliorare il benessere: ad esempio, magnetoterapia o elettroforesi. L'ozono terapia porta anche buoni risultati, la cui essenza è la somministrazione di una soluzione salina ozonizzata al paziente per via endovenosa..

Poiché la causa principale di lievi cambiamenti irritativi nell'attività bioelettrica del cervello è una violazione dell'afflusso di sangue a causa del restringimento del lume vascolare, la correzione dello stile di vita del paziente servirà come misura preventiva: si consiglia vivamente di aderire a uno stile di vita sano e limitare l'uso di alimenti contenenti grassi animali e vegetali. Dovresti anche abbandonare le cattive abitudini e aumentare il numero di escursioni all'aria aperta..

Alcuni specialisti, come misura preventiva, possono prescrivere l'assunzione di vari rimedi erboristici con un pronunciato effetto nootropico, che aiuteranno a migliorare l'attività cerebrale e ripristinare le funzioni cognitive della corteccia..

Naturalmente, l'uso di tali farmaci non può sostituire un trattamento farmacologico a tutti gli effetti, tuttavia, la somministrazione congiunta con i principali farmaci può aiutare in modo significativo nel trattamento dei cambiamenti diffusi nell'attività bioelettrica del cervello, l'importante è coordinarlo con il medico curante.

Cos'è l'attività bioelettrica

Tutte le cellule viventi del pianeta hanno la proprietà dell'irritabilità: la capacità di passare da uno stato fisiologico di riposo a uno stato di eccitazione sotto l'influenza di fattori ambientali. Cioè, le cellule sono "eccitate" e hanno attività bioelettrica (BA). Per generare impulsi elettrici, il corpo utilizza l'energia immagazzinata all'interno e all'esterno della cellula sotto forma di ioni Na, K, Cl e Ca. Il loro scambio tra loro avviene tramite pompe ioniche, che utilizzano l'energia dell'acido adenosina trifosfato.

Cos'è

Quando un recettore delle cellule nervose viene irritato, viene generato un potenziale d'azione: l'equilibrio degli ioni all'interno e all'esterno della cellula cambia. La carica negativa all'interno della cella viene sostituita da una positiva e viceversa la carica positiva all'esterno viene sostituita da quella negativa all'interno. Si verifica la depolarizzazione e la cellula viene eccitata, generando una corrente elettrica. La diffusione degli impulsi bioelettrici trasmette informazioni sullo stimolo in tutto il sistema nervoso.

Un potenziale d'azione, cioè la generazione di attività elettrica, sorge in ogni cellula nervosa. Ce ne sono più di 14 miliardi nella corteccia cerebrale. Tutto questo numero di neuroni viene attivato simultaneamente o alternativamente, creando un campo elettrico. Questo fenomeno è chiamato attività bioelettrica del cervello..

È possibile studiare l'attività bioelettrica del cervello a livello cellulare e di organi. Il primo metodo utilizza elettrodi intracellulari ed extracellulari. Con la derivazione extracellulare, gli elettrodi toccano la membrana esterna del neurone e registrano che la cellula cambia la sua carica in quella opposta rispetto alle cellule vicine per un millesimo di secondo.

La somministrazione intracellulare registra la variazione del potenziale della membrana cellulare durante la fase di depolarizzazione (quando la cellula è eccitata) e la fase di ripolarizzazione (quando il potenziale ritorna ai suoi valori originali). Questo è un metodo più dettagliato rispetto alla registrazione dell'attività extracellulare..

A livello di organo, l'attività bioelettrica del cervello viene studiata utilizzando un elettroencefalogramma. L'EEG è un metodo per registrare l'attività bioelettrica dei potenziali cellulari, che vengono rimossi dalla superficie del cranio. Nell'elettroencefalografia si distinguono le seguenti misurazioni: alfa, beta, theta e delta. Hanno la loro frequenza e ampiezza. In diversi stati funzionali del cervello, ad esempio, durante il sonno o la veglia, sull'EEG vengono registrati ritmi diversi. Ad esempio, nel sonno profondo, viene registrato il ritmo delta, nella veglia - ritmi beta e alfa.

Con l'aiuto dell'EEG, vengono rilevate violazioni del BEA del cervello: i parametri del ritmo cambiano sull'elettroencefalografia. Ad esempio, una diminuzione dell'ampiezza del ritmo theta indica cambiamenti legati all'età e una diminuzione dell'attività delle strutture sottocorticali del cervello. Ma l'EEG registra non solo la patologia. Ad esempio, un aumento della gravità dei ritmi alfa e beta nell'adolescenza indica la maturazione delle regioni corticali del cervello..

I cambiamenti diffusi nei biopotenziali del cervello sono un termine collettivo che caratterizza i disturbi quantitativi e qualitativi nell'attività bioelettrica degli emisferi cerebrali. Questa non è una malattia indipendente, ma un processo patologico che riflette le malattie del cervello. Pertanto, qualsiasi malattia in cui la struttura organica del tessuto nervoso o la sua funzione è interrotta è espressa da cambiamenti diffusi.

Possibili violazioni e cause

L'attività bioelettrica del cervello è disorganizzata nella maggior parte delle malattie del sistema nervoso. Quantitativamente, la violazione dei potenziali bioelettrici può essere suddivisa in due sottogruppi:

  1. Aumento dell'attività bioelettrica. Si manifesta nell'epilessia e in altre malattie, manifestate da un aumento del tono muscolare.
  2. Diminuzione dell'attività. Informa su condizioni patologiche temporanee del sistema nervoso, ad esempio, con depressione e nevrosi, soprattutto con sindrome astenica, dove prevale nel quadro clinico apatia e stanchezza.

Le violazioni qualitative dell'attività bioelettrica sono accompagnate da tali patologie:

  • Malattie del sistema nervoso centrale a lenta progressione: morbo di Alzheimer, morbo di Pick, morbo di Parkinson, sclerosi laterale e multipla amiotrofica, demenza senile.
  • Disturbi mentali: schizofrenia, depressione, disturbo bipolare.
  • Patologie organiche del sistema nervoso centrale: trauma craniocerebrale, processi volumetrici, ad esempio tumori, ictus ischemico ed emorragia subaracnoidea, encefalopatia congestizia.

La disorganizzazione dell'attività bioelettrica si osserva anche in tutti i tipi di comportamento di dipendenza: dipendenza da Internet, tossicodipendenza, alcolismo e altre forme di isolamento sociale.

Sintomi e metodi diagnostici

I disturbi diffusi dei biopotenziali non hanno sintomi, poiché questo fenomeno non è una malattia, ma riflette il suo processo. Ad esempio, BA è compromessa nell'ictus emorragico, che si manifesta in un quadro clinico. Con un'emorragia nel midollo, se in questo momento viene eseguito un EEG, verranno registrati cambiamenti diffusi di gravità media sulle onde.

Il gold standard per rilevare una violazione dell'attività bioelettrica del cervello è l'elettroencefalografia. Il cambiamento delle sue onde riflette le probabili patologie delle funzioni cerebrali.

Attività del ritmo alfa

Si verifica sia normalmente che con patologia. Nella prima versione, la mancanza di ritmo alfa viene registrata quando una persona viene esaminata ad occhi aperti e riflette sui suoi problemi. In generale, quando le visualizzazioni sono attivate.

Una diminuzione del ritmo alfa viene registrata in caso di disturbi emotivi: irritazione, rabbia, ansia, depressione. Inoltre, un cambiamento nelle onde alfa si verifica con un'eccessiva attività del cervello e del dipartimento autonomo: con un forte battito cardiaco, paura, sudorazione, mani tremanti, parestesie.

Con l'ictus emorragico compaiono segni di disorganizzazione moderata: le onde alfa scompaiono o cambiano, il che si manifesta in salti nell'ampiezza del ritmo. In caso di trombosi, infarto cerebrale o ammorbidimento della sostanza bianca, la frequenza delle onde alfa diminuisce.

Cambio di ritmo beta

È fissato nello stato di veglia. Un aumento dell'ampiezza del ritmo si verifica con il coinvolgimento attivo nel compito e l'eccitazione emotiva. Un picco di aumento dell'ampiezza del ritmo beta indica una reazione acuta allo stress, ad esempio, con depressione reattiva o ansiosa. Quando viene presentata una stimolazione tattile o viene chiesto di muoversi, l'onda svanisce.

Ritmo gamma

Normalmente, l'ampiezza aumenta con la crescente attenzione nella risoluzione del problema. Il cambiamento nelle onde gamma riflette un danno cerebrale assonale diffuso, che interrompe l'attività delle cellule dei candelabri. La violazione del ritmo gamma viene registrata anche nei pazienti con schizofrenia.

Ritmo delta

Sull'EEG, le onde delta compaiono quando i processi rigenerativi e riparativi prevalgono nel corpo, ad esempio, nella fase del sonno profondo. L'ampiezza delle onde delta aumenta con i cambiamenti neurologici. Un aumento eccessivo dell'ampiezza riflette una ridotta attenzione e memoria. Inoltre, il ritmo delta viene registrato durante i processi volumetrici nel cervello.

Le onde delta compaiono sull'EEG immediatamente dopo un'emorragia cerebrale. Scompaiono 3 mesi dopo la malattia..

Ritmo theta

Normalmente, il ritmo theta è fisso nella fase di sonnolenza, lo stato limite tra la veglia e il sonno superficiale. In patologia, queste onde vengono registrate quando la coscienza è compromessa, ad esempio, durante l'annebbiamento della coscienza o l'oniroide, quando il paziente è sveglio, ma allo stesso tempo la sua coscienza non è accesa. I cambiamenti di luce diffusa nelle onde theta sotto forma di un aumento dell'ampiezza indicano stress emotivo, stato psicotico, commozione cerebrale, affaticamento, astenia e stress cronico.

Ritmo Mu

Si manifesta principalmente nella norma. La comparsa di onde mu sull'elettroencefalografia indica stress mentale.

Malattie in cui i cambiamenti nell'EEG giocano un ruolo chiave

  • Grandi convulsioni convulsive. Sul nastro EEG compaiono dei "picchi": onde di picco acuminate che si susseguono una dopo l'altra con una frequenza di 5 Hz. Il ritmo di sottofondo è normale.
  • Epilessia nei bambini. Compaiono onde a doppio picco, che hanno una frequenza di 3 Hz, combinate con onde ritmiche delta.
  • Attacchi epilettici focali. Le singole aderenze vengono registrate sull'EEG, se registrate nella corteccia temporale.
  • Assenza. Viene registrata l'iparitmia, un'attività caotica temporanea del cervello, in cui le onde normali scompaiono.

Schizofrenia L'EEG mostra cambiamenti cerebrali diffusi nelle onde, in cui l'attività bioelettrica delle regioni sottocorticali aumenta e il ritmo alfa diminuisce. Nei lobi frontali, l'ampiezza del ritmo delta aumenta, nei lobi frontali e temporali - il ritmo theta. Con la schizofrenia paranoide, c'è una disorganizzazione moderatamente pronunciata dell'attività bioelettrica.

Con più sintomi di schizofrenia (allucinazioni, deliri) nelle regioni frontale e temporale, l'ampiezza delle onde beta aumenta, con sintomi negativi (sindrome apatoabulica), si osserva una depressione persistente delle onde beta.

Depressione Il grado di cambiamenti nell'attività elettrica del cervello dipende dalla gravità della malattia. Quindi, con lieve depressione, subdepressione e distimia, l'EEG mostra segni di una leggera disorganizzazione dei biopotenziali: l'ampiezza delle onde alfa aumenta. Con la distimia, vengono registrate la desincronizzazione di tutte le onde di fondo e un cambiamento nel ritmo.

Malattie neurodegenerative, in particolare demenza senile e vascolare. Nell'immagine EEG, la gravità delle onde alfa e beta diminuisce, compaiono ritmi theta e delta. Con la stimolazione sonora e visiva, l'EEG mostra una diminuzione del grado di irritabilità cerebrale, cioè cambiamenti irritativi nell'attività bioelettrica.

Condizioni accompagnate da una diminuzione della circolazione sanguigna al cervello. Quando l'arteria carotide è bloccata, la dinamica delle onde e il loro rallentamento vengono disturbate. Con un grande blocco dell'arteria, le onde theta appaiono nell'immagine. Le ampiezze delle onde dell'ematoma cerebrale diminuiscono sul lato dell'emorragia

Si notano lievi e diffusi cambiamenti di tipo disorganizzazione nel comportamento di dipendenza. Quindi, nelle persone dipendenti dall'EEG, viene registrato un aumento dell'attività delle onde delta e theta e una diminuzione delle onde alfa e beta. Il fenomeno EEG ha una spiegazione: i tossicodipendenti e gli utenti di Internet sono prevalentemente in uno stato "mezzo addormentato" e sognante, che si riflette nella presenza di ritmi delta e theta, in contrasto con le persone sane, in cui dominano le onde alfa, riflettendo il pensiero "realistico".

Tumori e cisti. I disturbi del ritmo EEG sono registrati sul lato interessato - nella zona del neoplasma. Nell'area della proiezione del tumore si registra la depressione delle onde alfa e un aumento dell'ampiezza delle onde beta. Con un tumore nella regione temporale, le onde beta (90% di tutte le onde) vengono registrate nell'immagine, che costituiscono l'attività cerebrale di fondo.

Oligofrenia. L'elettroencefalogramma mostra l'immaturità del ritmo alfa e attacchi improvvisi di rallentamento del ritmo delle onde di fondo.

Recupero

La riabilitazione e il recupero dipendono dalla malattia che ha portato alla rottura dell'attività bioelettrica. Quindi, con un ictus emorragico, il paziente avrà 2-3 mesi di riabilitazione per le funzioni neurologiche perse. Dopo il trattamento della malattia sottostante, l'attività elettrica degli emisferi cerebrali viene ripristinata da sola. Tuttavia, per accelerare la rigenerazione della sostanza cerebrale, tutte le vitamine del gruppo B dovrebbero essere incluse nella dieta e le passeggiate nel parco e gli esercizi mattutini dovrebbero essere aggiunti alla routine quotidiana..

Effetti

Le complicazioni e le conseguenze sono determinate dalla malattia principale, che sconvolge l'attività elettrica del sistema nervoso centrale.


Articolo Successivo
Il tasso di pressione sanguigna negli adulti e nei bambini