Dolore nell'infarto miocardico: durata e come vengono rimossi


Il dolore in un attacco di cuore può essere di natura diversa. A volte parliamo di un caso atipico in cui i dolori al petto si irradiano all'epigastrio, alla testa, alla colonna cervico-toracica. Solo il medico curante può diagnosticare con precisione un attacco, in base ai sintomi, alla storia clinica del paziente, ai dati ECG e ad altre analisi, pertanto, se esiste una probabilità di infarto, è imperativo chiamare un'ambulanza.

Cause di infarto miocardico

La forma acuta di malattia coronarica, che si verifica sullo sfondo dell'ipossia miocardica (carenza di ossigeno del muscolo cardiaco), a seguito di una violazione dell'afflusso di sangue, è chiamata infarto. La condizione che precede l'attacco è un'insufficienza cardiaca prolungata e i fattori provocatori sono sovraccarico fisico o stress emotivo, abuso di alcol e altri elementi di uno stile di vita malsano (violazione della routine quotidiana, eccesso di cibo, ecc.). Le malattie concomitanti che contribuiscono a un attacco di cuore diventano:

  • aterosclerosi (diminuzione del lume dei vasi sanguigni e della loro elasticità);
  • trombosi (formazione di coaguli di sangue a causa di un disturbo della coagulazione del sangue);
  • tromboembolia (blocco dei vasi sanguigni da parte di un trombo che è uscito dal luogo della sua formazione);
  • spasmo coronarico (vasospasmo prolungato del cuore).

Tipico dolore da attacco di cuore

La natura del dolore può essere tipica (indicando la posizione del processo patologico) e atipica. Nel secondo caso, che si incontra spesso, c'è un'irradiazione delle sensazioni di dolore, cioè la loro distanza dal centro dello sviluppo della malattia. In una tipica situazione di ischemia acuta, una sensazione di bruciore di tipo compressivo si manifesta improvvisamente dietro lo sterno, diffondendosi alla regione del collo e del cingolo scapolare, con un graduale aumento dell'intensità. La durata del dolore toracico nell'infarto miocardico è di mezz'ora o più.

  • Collare per cani con jeep
  • Echinacea per bambini - istruzioni per l'uso. Come dare sciroppo, decotto e infuso di echinacea ai bambini per l'immunità
  • Come connetterti a Internet sul tuo telefono: configurare il tuo cellulare

Dolore atipico

Nei casi atipici, i sintomi dell'accidente vascolare cardiaco si manifestano in modo diverso. Il dolore può essere del tutto assente o apparire nella mascella inferiore, nelle orecchie o nella gola, nella colonna cervico-toracica o sotto la scapola. Gli errori diagnostici si verificano a causa dell'incapacità di differenziare un infarto da una manifestazione neurologica di osteocondrosi cervicale o toracica, otite media, malattie dentali e altre malattie.

Il dolore, a seconda della posizione della necrosi, della loro estensione e impatto sullo stato e sull'attività degli organi e dei sistemi vicini, può essere del seguente carattere:

  1. Asmatico. I sintomi assomigliano al quadro clinico dell'edema polmonare o dell'asma (soffocamento, mancanza di respiro, tosse). Può essere dovuto all'aumento dell'insufficienza ventricolare destra o ventricolare sinistra.
  2. Gastrico (addominale). Se la parete posteriore del ventricolo sinistro è interessata, compaiono dolore addominale, nausea o vomito, gonfiore o singhiozzo. Il quadro clinico è simile a quello di un'ulcera allo stomaco, colecistite o gastrite.
  3. Aritmico. A causa della morte di vaste aree del muscolo cardiaco durante un attacco di cuore, le vie del cuore possono essere danneggiate. Il processo è accompagnato da tachicardia parossistica, fibrillazione ventricolare, blocco atrioventricolare con perdita di coscienza. L'infarto aritmico si riferisce a un tipo indolore: il dolore è assente o implicito.
  4. Cervello (cerebrale). Il quadro clinico contiene segni di disturbi dinamici della circolazione cerebrale (mal di testa o vertigini, tinnito, perdita di coscienza, disturbi sensoriali o del movimento). Osservato in pazienti con aterosclerosi cerebrale, è necessario differenziare con un ictus.
  5. Indolore (cancellato). Il dolore è debole o assente, sono possibili debolezza, mancanza di respiro, aumento della sudorazione e fastidio al torace. Un attacco di cuore viene diagnosticato sulla base dei risultati dell'elettrocardiografia. Questa forma della malattia si sviluppa più spesso sullo sfondo del diabete mellito..

Diagnostica

La sindrome del dolore nell'infarto miocardico (il dolore lancinante o tagliente non scompare entro 15 minuti e non viene alleviato dalla nitroglicerina) non è una base sufficiente per una diagnosi. La diagnosi di cardiopatia ischemica acuta viene effettuata tenendo conto dei reclami del paziente (natura ondulata dell'attacco, dolori al petto a sinistra ea destra, che passano nel collo e nel cingolo scapolare). Nella fase acuta sono possibili febbre, pressione sanguigna, infiammazione pericardica, iperglicemia. La diagnosi è confermata sulla base dei dati:

  • ECG (elettrocardiogramma);
  • esami del sangue (aumento del ROE e dei leucociti, aumento graduale dell'attività delle transaminasi sieriche).

Pronto soccorso per infarto miocardico

Il pronto soccorso corretto e tempestivo per un attacco di cuore determina la capacità del paziente di sopravvivere all'attacco con un minimo di ulteriori complicazioni. Dopo una chiamata di emergenza immediata, è necessario eseguire una serie delle seguenti semplici procedure per ridurre l'area di necrosi ischemica:

  1. Garantire l'immobilità del paziente, limitare la sua attività fisica (sedersi o sdraiarsi).
  2. Allentare il colletto (cravatta) o altri capi di abbigliamento che stringono il petto e il collo, fornire un adeguato apporto di aria fresca.
  3. Prima dell'arrivo dei medici, somministrare al paziente un farmaco antianginoso (ad esempio, 1-2 compresse di nitroglicerina ogni 15-20 minuti).
  4. Se la vittima è molto ansiosa, è necessario somministrargli gocce lenitive (farmaci Corvalol, Valocordin, Motherwort o valeriana), in caso di forte dolore grave, analgin o un altro farmaco antinfiammatorio non steroideo.

Dolore con infarto miocardico

Articoli di esperti medici

I pazienti caratterizzano il dolore nell'infarto miocardico come acuto e persino pugnale, bruciore. Tale dolore si osserva nelle persone con necrosi ischemica, cioè necrosi del tessuto muscolare del ventricolo sinistro del cuore. Questa necrosi è più spesso causata da un coagulo di sangue nell'arteria coronaria che fornisce sangue all'area..

Cause di infarto miocardico

Una delle cause di un infarto può essere un coagulo di sangue all'interno delle arterie coronarie, che soffrono di ischemia cardiaca, che si verifica a causa delle placche aterosclerotiche nelle arterie. Le placche aterosclerotiche possono rimanere latenti a lungo e non manifestarsi con alcun sintomo. Ma quando il decorso dell'ischemia peggiora, oltre ai coaguli di sangue, i vasi cardiaci possono spasmi e questo si manifesta come angina. A proposito, vale la pena sapere che l'angina pectoris diventa spesso un presagio di infarto miocardico..

In alcuni casi, può verificarsi un infarto miocardico anche se l'arteria coronaria non è completamente bloccata.

Nei gruppi a rischio che possono soffrire di infarto miocardico - persone di 30 anni, che spesso soffrono di stress, mangiano male, abusano di alcol e tabacco, cibi grassi.

I precursori più pericolosi dell'infarto miocardico sono livelli elevati di colesterolo nel corpo, aumento della pressione sanguigna, picchi di pressione, obesità, uno stile di vita inattivo, stress costante.

Qual è il dolore dell'infarto miocardico?

Esistono diversi tipi di dolore da attacco di cuore che possono essere molto difficili da distinguere dal dolore in altre condizioni. Sono chiamati atipici.

Infarto gastrico

Questo tipo di infarto può manifestarsi come dolore nella regione sopracranica, di natura simile al dolore nella gastrite. Quando il medico sente l'addome, la persona può provare dolore, i muscoli della parete addominale anteriore sono tesi. In questo tipo di malattia, le parti inferiori del miocardio ventricolare sinistro, che sono adiacenti al miocardio, possono essere colpite.

Infarto asmatico

Questo tipo di malattia non è tipico. È molto simile agli attacchi che si verificano con l'asma bronchiale. In questo caso, un ulteriore sintomo può essere l'asma, la tosse secca, la sensazione che il torace sia bloccato..

Attacco di cuore indolore

C'è anche questo tipo di infarto. Può manifestarsi come insonnia, sonno povero, incubi, depressione strana e senza causa, sensazione di bruciore al petto e aumento della sudorazione. Questo tipo di infarto colpisce soprattutto le persone in età avanzata e anziana, soprattutto se accompagnato da diabete. È meglio non sperimentare un tale IVD di infarto miocardico, perché è il più poco promettente.

Attacco di cuore aritmico

Questo tipo di infarto si manifesta con un forte e rapido cambiamento della frequenza cardiaca, tachicardia. Questo tipo di infarto può anche manifestarsi come perdita di coscienza o blocco atrioventricolare..

Infarto cerebrale

Questo tipo di infarto è caratterizzato da mal di testa molto forti e acuti. Ulteriori sintomi possono includere disturbi visivi, perdita di coscienza e persino paralisi.

Infarto miocardico atipico

Questa condizione è molto pericolosa per la vita e può essere caratterizzata da un forte dolore che si verifica in diverse parti del corpo, il cosiddetto dolore radiante..

Qual è la natura del dolore nell'infarto miocardico?

Il dolore è pronunciato, forte, la sua intensità dipende direttamente da quanto è interessato il muscolo cardiaco. Il dolore con un attacco di cuore è molto più grave rispetto all'angina pectoris e dura più a lungo. Se con l'angina pectoris il dolore dura 15 minuti, quindi con un infarto dopo questo periodo si intensifica e può continuare per diverse ore. Inoltre, con un attacco di cuore, non puoi aiutare te stesso con la nitroglicerina e con l'angina pectoris puoi.

La natura del dolore durante un attacco di cuore non passa, sotto forma di onde, questi dolori possono diminuire dopo che il medico inietta un anestetico. Ma poi il dolore può ricominciare.

Per localizzazione, il dolore durante un attacco di cuore può disturbare nell'area dietro lo sterno, così come nella parte sinistra del torace. Il dolore può irradiarsi (irradiarsi) al braccio sinistro, la sua superficie interna dei muscoli. Si può avvertire una sensazione di formicolio alle dita e al polso, oltre che alle mani. Il dolore durante un infarto può anche irradiarsi alle spalle, al collo, allo spazio tra le scapole, alla mascella.

I sentimenti di dolore possono anche essere accompagnati da emozioni negative: paura del soffocamento, ansia, gemiti, sensazione di morte imminente. Il viso è distorto dal dolore: spremere, premere, tagliare, bruciare, pugnale.

Chi contattare se hai dolore da infarto miocardico?

Il dolore con infarto miocardico può spesso finire molto male, quindi ai primi sintomi è necessario chiamare un medico. Il trattamento dell'infarto mioacardico viene effettuato nell'unità di terapia intensiva da un cardiologo e un rianimatore.

Dolore nell'infarto miocardico

L'infarto miocardico è una necrosi del tessuto cardiaco dovuta a una grave mancanza di ossigeno. Si verifica a causa del blocco dei vasi coronarici o del loro spasmo prolungato - la cosiddetta ischemia. Cioè, l'area interessata del muscolo non riceve sostanze nutritive, acqua e ossigeno, da cui muore.

Ma i medici assicurano che ci sono ancora 20-40 minuti prima che il tessuto muoia. Questa è un'opportunità per salvare il cuore se conosci la natura del dolore nell'infarto miocardico..

Tipica sindrome del dolore

Una tipica manifestazione di un attacco di cuore è un dolore acuto, bruciante o pressante dietro il petto, che si irradia al braccio, al collo, alla mascella inferiore, alla schiena. Si notano debolezza e vertigini. La pressione sanguigna è abbassata o normale. A volte tachicardia - rallentamento del battito cardiaco.

Ci sono casi frequenti in cui una persona non si lamenta del cuore, non c'è dolore o c'è solo la sua localizzazione periferica. Zona dolorante adiacente al petto. Ciò è dovuto al fatto che il nervo che innerva il cuore è il più lungo e ramificato del corpo umano. Va al collo, alla faringe, alle spalle, alla mascella. Il dolore causato da un attacco di cuore lungo un nervo comune si diffonde ai tessuti vicini.

In questi casi si parla di manifestazioni atipiche di infarto. Molto spesso si verificano con un secondo ictus, insufficienza cardiaca già esistente, negli anziani o con ipertensione cronica..

Sindrome del dolore atipico

L'attacco di cuore indossa maschere! Per riconoscere un attacco nel tempo, è necessario conoscere le forme della sua manifestazione.

Addominale (gastralgico)

Colpisce la cavità addominale. Una delle forme più pericolose. È osservato nel 30% di casi di manifestazioni atipiche di un attacco cardiaco. Il dolore è acuto, spesso si accumula nell'ipocondrio destro. Può migrare nel tempo o diffondersi in tutto l'addome.

Il paziente lamenta disturbi digestivi: nausea, vomito, flatulenza eccessiva, eruttazione. C'è una violazione della motilità intestinale, che è associata al blocco dei vasi del tratto gastrointestinale. Se non trattata, la condizione peggiorerà..

Potrebbero esserci sanguinamento, ulcere gastriche o rottura di quelle esistenti. In alcuni casi, la forma addominale della manifestazione di un infarto è irta di intervento chirurgico nella regione epigastrica..

Forma asmatica

Impossibile respirare, il 20% del tutto atipico. In questo caso, si possono osservare solo segni di soffocamento. Il paziente respira superficialmente e spesso, la pelle diventa pallida, il triangolo naso-labiale risalta, compaiono i brividi. Il sudore esce. I sintomi sono simili a quelli dell'asma bronchiale. Nel tempo, si sviluppa una tosse, ma a causa della difficoltà di respirazione, non è produttiva. Si sente il caratteristico respiro sibilante.

Cerebrale

Il cervello è colpito. È simile ai sintomi di un ictus, poiché la circolazione cerebrale è compromessa. Si nota: mal di testa di varia intensità, visione offuscata, problemi con la parola. Possibilmente compromessa la coordinazione dei movimenti, il paziente ha un'andatura instabile. C'è confusione e, nei casi più gravi, appare uno stato di pre-svenimento.

Aritmico

L'aritmia in una forma o nell'altra con attacchi di cuore si verifica sempre, ma la forma aritmica viene rilasciata nei casi in cui non ci sono altri sintomi, ad eccezione dei cambiamenti nel ritmo cardiaco. È anche caratterizzato da vertigini, debolezza, soffio di sangue nelle orecchie. Più comune nei pazienti più anziani o con ictus ripetuti. È difficile da diagnosticare, poiché si traveste da una tipica aritmia, soprattutto se c'è una storia di essa. Questa forma ha una prognosi sfavorevole ed è pericolosa per l'arresto cardiaco..

Cancellato (indolore)

È più comune nei pazienti con diabete mellito. Si manifesta in aumento della stanchezza, mancanza di respiro e malessere dopo l'esercizio. È possibile identificare un tale attacco di cuore solo su un ECG..

Nonostante il chiaro raggruppamento dei sintomi, il paziente a volte avverte solo dolore periferico nell'area delle spalle, del collo e del torace. È successo che il medico ha fatto una diagnosi preliminare basata su come e dove fa male il braccio del paziente durante un infarto.

Il dolore sta stringendo, spingendo e si diffonde dal petto fino alle dita. In questo caso, il mignolo potrebbe formicolare o intorpidirsi. E non importa quale mano fa male, con un attacco di cuore, il dolore va in entrambe le direzioni.

In casi particolarmente gravi, con danni estesi e necrosi dei tessuti profondi, il paziente presenta edema. Compaiono rapidamente, in tutto il corpo, possibilmente accumulo di liquidi nella cavità addominale.

Succede che le forme si combinano tra loro e il dolore di natura atipica con infarto miocardico ha un'immagine collettiva.

Durata del dolore

Il paziente può essere in uno stato di pre-infarto per un periodo piuttosto lungo, da un giorno a un mese. Il dolore è lacerante, ma gli attacchi passano.

Già con lo sviluppo della necrosi del muscolo cardiaco, l'attacco di cuore stesso, si verifica un dolore dell'ordine più forte, che dura da 20 minuti a diverse ore.

Durante il periodo di recupero, circa quattro settimane, le sensazioni di dolore scompaiono, la necrosi inizia a dissolversi.

Differenze nel dolore con angina pectoris e infarto

Gli attacchi di angina pectoris si verificano, molto spesso, dopo uno sforzo fisico e un attacco di cuore può essere preso a riposo, ma i sintomi delle due malattie sono simili: compressione e dolore al petto. Come distinguere?

Il giudice principale è la nitroglicerina! Aiuterà solo con l'angina.

La nitroglicerina non è efficace nell'infarto miocardico, solo gli analgesici narcotici aiuteranno.

Inoltre, un infarto è caratterizzato da disturbi comportamentali: il paziente ha una crescente sensazione di paura, è ansioso, nervoso.

Il verdetto finale è emesso dal medico, sulla base delle letture dell'elettrocardiogramma e dei dati di altre misure diagnostiche.

Sospetto attacco di cuore: cosa fare?

Se sorgono tali sospetti, la prima cosa da fare è calmarsi e rimettersi in sesto. Il panico non farà che aggravare la situazione e ti impedirà di pensare in modo sano..

Azioni:

  • chiama prima l'ambulanza;
  • aiutare il paziente a prendere una posizione comoda. È meglio sedersi o sdraiarsi. Non farlo alzare o cambiare posizione bruscamente, è consigliabile attendere i medici senza movimenti inutili;
  • somministrare al paziente nitroglicerina, aiuterà ad alleviare alcuni dei disagi associati, allo stesso tempo aiuterà a escludere un attacco di angina pectoris;
  • se la persona non è allergica all'aspirina, somministrare la pillola. Assottiglia il sangue, il che aiuterà a fermare il danno miocardico;
  • rassicurare il paziente. L'ansia accompagna un attacco di cuore e peggiora la condizione: fai di tutto per prevenire il panico.

Le malattie cardiovascolari stanno guidando con sicurezza il numero di ricoveri all'anno. Ma, secondo l'OMS, l'80% degli attacchi di cuore può essere evitato! La prevenzione è disponibile per tutti.

Si ritiene che le donne siano meno suscettibili a questa malattia. È così, secondo le statistiche, gli uomini soffrono di questa malattia 3-5 volte più spesso delle donne. Il fenomeno può essere facilmente spiegato dalla fisiologia: gli ormoni sessuali femminili hanno un effetto benefico sui vasi coronarici e li proteggono.

Video utile

Puoi guardare il video sui sintomi dell'infarto miocardico:

Conclusione

Secondo il Ministero della Salute, dal 2008 la mortalità per malattie cardiovascolari è diminuita del 30%. Ciò è facilmente spiegato dal fatto che i russi hanno iniziato a prestare maggiore attenzione alla loro salute..

È necessario sapere in anticipo come fa male il cuore durante un infarto per rispondere in tempo a sintomi allarmanti. Il dolore acuto, pressante o bruciante dietro il petto è il principale. Allo stesso modo respiro affannoso, pelle pallida, formicolio al braccio, al collo o alla schiena.

Chiama un'ambulanza per qualsiasi sintomo sospetto.

Ricorda, il tempismo è tutto. Ascolta te stesso e prenditi cura del tuo cuore!

Caratteristiche di un attacco di dolore durante l'infarto del miocardio

Il dolore nell'infarto miocardico è il sintomo principale di questa malattia. Con una manifestazione minore, i pazienti non prestano la dovuta attenzione ad essa, a seguito della quale si verificano gravi conseguenze. Purtroppo, le statistiche mostrano che l'infarto miocardico è una malattia "ringiovanente". Dopo i 30 anni, si consiglia di monitorare attentamente la propria salute, se necessario, sottoporsi a esami da specialisti.

Delle caratteristiche principali

Il danno cardiaco descritto si manifesta con sintomi caratteristici.

I più comuni sono i seguenti:

  • Dolore prolungato, localizzato preferibilmente nella zona del torace. Le sensazioni spiacevoli e dolorose non diminuiscono per diversi giorni, mentre l'assunzione di nitroglicerina non ha l'effetto desiderato. Una persona in un tale stato non può respirare profondamente e in modo uniforme, sente acutamente la mancanza d'aria. In alcuni casi, la temperatura corporea aumenta e l'attacco doloroso dura da diversi giorni a diverse settimane, tutto dipende dall'estensione dell'area interessata.
  • Con l'infarto del miocardio si manifesta ipotensione, il cui grado di progressione dipende dalla complessità della malattia in corso.
  • Già dopo un'ora dall'attacco, è possibile rilevare un numero maggiore di leucociti nell'analisi del sangue, questo indicatore rimane per diversi giorni dall'inizio della malattia.
  • Reazione di sedimentazione eritrocitaria accelerata, caratteristica già per la seconda fase della patologia.
  • Un forte aumento della glicemia, che di solito torna alla normalità nella settimana successiva. Se non ci sono miglioramenti, al paziente può essere diagnosticato il diabete..
  • Cambiamento nelle letture dell'elettrocardiogramma del cuore. Per determinare con precisione la presenza di infarto miocardico, il paziente viene sottoposto a diverse procedure ECG.

Una persona non può determinare autonomamente la causa principale della patologia descritta (trombo), poiché non ci sono sintomi evidenti e specifici della sua manifestazione. Se la condizione peggiora in futuro e lo sviluppo di complicanze, l'angina pectoris può apparire con un'alta probabilità..

La zona a rischio comprende i giovani che non seguono il regime quotidiano, la cui dieta quotidiana contiene prodotti nocivi. Il verificarsi di un infarto è facilitato dall'uso regolare di bevande alcoliche, dal fumo. Tra le altre ragioni per lo sviluppo della malattia cardiaca descritta, si dovrebbero individuare forti cali della pressione sanguigna, un aumento del colesterolo dovuto all'uso frequente di cibi grassi e ipercalorici.

Importante! Associato ai suddetti fattori, regolari guasti psicologici ed emotivi, l'inattività nel tempo provoca l'emergere di disagio nell'area del torace. Ciò indica il possibile sviluppo di infarto miocardico..

Varietà di dolore

È consuetudine distinguere diversi tipi di dolore nello sviluppo di un infarto, che sono difficili da definire come una categoria separata e che possono essere avvertiti in altre patologie.

Sono chiamati atipici, mostrati nella tabella:

Tipo di infartoDescrizione
AsmaticoUna malattia atipica simile agli attacchi di asma bronchiale. Sintomo: congestione toracica, tosse secca.
GastriticoC'è dolore nella zona epigastrica, è simile agli attacchi di gastrite. Alla palpazione, il paziente avverte disagio a causa della tensione nella parete addominale anteriore. È caratteristica l'interruzione del lavoro nelle parti inferiori del miocardio..
IndoloreDisturbi del sonno, incubi, insonnia, depressione, aumento della sudorazione, sensazione di bruciore al petto. Il diabete mellito è una complicanza. Categoria di rischio: persone anziane.
CerebraleManifestazione di mal di testa intollerabili con perdita completa / parziale della vista, paralisi.
AritmicoCambiamenti imprevedibili della frequenza cardiaca, tachicardia, blocco atrioventricolare, perdita di coscienza.
AtipicoSindrome del dolore irradiante che si manifesta in qualsiasi parte del corpo.

La natura del dolore, le caratteristiche

L'infarto miocardico è accompagnato da dolore grave e pronunciato, la cui intensità è proporzionale alle dimensioni del muscolo cardiaco colpito. Rispetto all'angina pectoris, il disagio con un infarto è più pronunciato. Il dolore con angina pectoris dura 15-30 minuti ed è eliminato dalla nitroglicerina, con la patologia descritta - per diverse ore, non vi è alcun effetto terapeutico durante l'assunzione di nitroglicerina.

Con le malattie cardiache, i dolori sono di natura persistente. Tendono a diminuire dopo l'iniezione di un farmaco anestetico e ricompaiono a ondate..

A seconda del luogo di localizzazione, il dolore durante un infarto è disturbato dietro lo sterno, preferibilmente sul lato sinistro. Si diffondono involontariamente alla superficie superiore, in particolare, viene data una leggera sensazione di formicolio alla mano, al polso, alle dita. In alcuni casi, la sindrome si estende alla zona del collo, delle spalle e della mascella, tra le scapole.

L'attacco di dolore manifestato è spesso integrato da uno stato di ansia, attacchi di soffocamento, gemiti durante l'inspirazione / espirazione. Con l'inizio di un forte dolore (bruciore, pressione, spremitura), il viso di una persona viene involontariamente distorto,

Dei principali fattori predisponenti

L'infarto miocardico, accompagnato da sindrome del dolore di varia intensità, si sviluppa sullo sfondo dei seguenti fattori di rischio:

  • Precedente attacco di cuore.
  • Caratteristiche per età (gli anziani soffrono maggiormente della patologia descritta).
  • Diabete.
  • Sovrappeso.
  • Fumo.
  • Ipertensione.
  • Il colesterolo è più alto del normale.

Quando i dolori cardiaci continuano a comparire dopo un infarto, è necessario essere esaminati da un cardiologo. Questa malattia ha una serie di complicazioni che possono influire negativamente sulla qualità della vita in futuro. Dopo aver subito un attacco, devi essere attento alle minime fluttuazioni della salute.

Complicazioni comuni:

  • Insufficienza della funzione cardiaca.
  • Aritmia cardiaca.
  • Ipertensione.
  • Danno al muscolo cardiaco.
  • Sindrome postinfartuale.

Cosa fare se sospetti un attacco di cuore

La condizione di una persona che ha un attacco inaspettato peggiora molto rapidamente. Le persone intorno a lui dovrebbero sapere come fornire adeguatamente assistenza di emergenza..

Dopo aver chiamato il team medico, è necessario eseguire i seguenti passaggi:

  • La vittima giace su una superficie orizzontale con una testa leggermente sollevata nel caso in cui il cuore punge e, parallelamente, la pelle diventa pallida, la pressione sanguigna scende ai limiti critici, il polso è appena udibile. In caso di mancanza di respiro, la persona dovrebbe essere in posizione seduta con le gambe abbassate.
  • In assenza di una reazione allergica, al paziente viene offerta l'aspirina, che garantisce un efficace riassorbimento del trombo. Questo farmaco non ha un effetto terapeutico e analgesico pronunciato. Tuttavia, con la sua tempestiva ammissione, il dolore di un attacco di cuore è ridotto al minimo..
  • La nitroglicerina (1-2 compresse) non riduce il dolore, ma elimina la grave mancanza di respiro che accompagna la malattia. Le compresse vengono assunte a intervalli di 15-20 minuti, quindi è possibile controllare l'effetto del farmaco sulla pressione sanguigna e sulla frequenza cardiaca.
  • Durante un attacco di cuore, può verificarsi un forte dolore nel tratto gastrointestinale. È consentito assumere analgesici appropriati, soluzione di soda per il bruciore di stomaco grave.

Farmaci gastrici, la nitroglicerina può essere inutile e non migliorerà le condizioni di una persona. Tuttavia, il team medico arrivato troverà più facile determinare la diagnosi esatta..

Misure di riabilitazione

Il dolore che accompagna l'infarto del miocardio può ripresentarsi in qualsiasi momento sullo sfondo dello sviluppo di un secondo attacco.

Per prevenire le ricadute, devi:

  • Segui tutte le prescrizioni dello specialista curante.
  • Sottoponiti a una terapia di supporto regolare.
  • Mangiare una dieta sana.
  • Conduci uno stile di vita calmo.

Il dolore nell'infarto miocardico è un segnale allarmante che indica la progressione di una pericolosa malattia cardiaca. Alle prime sensazioni spiacevoli nella zona del torace, vale la pena sottoporsi a un esame, superando i test appropriati. Fornire il primo soccorso alla vittima è anche di grande importanza per la sua salute e la sua vita..

Sintomi di attacco cardiaco: come compaiono i primi segni della malattia

Il ritmo moderno della vita contribuisce a varie interruzioni nel nostro corpo. Pertanto, devi essere preparato per qualsiasi situazione. È estremamente importante conoscere i sintomi ei segni di un attacco di cuore, una delle malattie più formidabili. Spesso viene riconosciuto in anticipo e tale conoscenza può aiutare a salvare te stesso ei tuoi cari da un disastro imprevisto..

Cos'è

Questa malattia si verifica quando una parte dell'organo muore (necrosi). La morte cellulare in questo caso è associata a una mancanza o mancanza di flusso sanguigno a causa di blocco, restringimento (specialmente nell'aterosclerosi) o spasmo dei vasi coronarici che forniscono i nutrienti e l'ossigeno necessari ai tessuti. Dopo che l'afflusso di sangue diventa insufficiente, la necrosi inizia dopo 15-30 minuti.

Descrizione

Questa condizione minaccia la vita di qualsiasi persona. Un attacco di cuore può essere al cervello ed essere accompagnato da un rammollimento di aree del tessuto cerebrale, milza, reni, intestino. Per questi ultimi, la necrosi, di regola, non è pericolosa per la vita, tuttavia ne peggiora significativamente la qualità.

Molto spesso e con conseguenze più gravi, si verifica nel muscolo cardiaco. Quasi il quaranta percento dei decessi si nota nei primi venti minuti dal suo inizio, quando si sviluppano gravi complicazioni. 3-6 ore dopo un disturbo critico del flusso sanguigno, la parte del muscolo cardiaco con cui i vasi erano collegati muore completamente.

I medici identificano diverse fasi dello sviluppo. Sono determinati dal tempo dall'inizio della necrosi al suo completamento:

  • il più acuto - dura meno di due ore;
  • acuto - fino a dieci giorni;
  • subacuto - 10-45 giorni;
  • cicatrici - da uno e mezzo a sei mesi.

Quest'ultimo significa che il nostro corpo ha affrontato il problema, ma il suo funzionamento non tornerà mai al livello precedente: i cambiamenti sono irreversibili.

Come si manifesta un attacco di cuore

Questa malattia è molto insidiosa e non si manifesta sempre nella forma classica. Per vari organi, di solito è accompagnato da forti dolori, infiammazioni e funzioni motorie compromesse..

Se parliamo di cardiopatia ischemica (cardiopatia ischemica), di regola, una persona presta attenzione al dolore periodico nell'area del torace, che è particolarmente evidente dopo uno sforzo fisico (esercizio fisico, lunghe camminate, salire le scale, ecc.). Di solito, i potenziali pazienti estinguono questa condizione con farmaci vasodilatatori. Tuttavia, quando questo non aiuta e le sensazioni dolorose diventano più gravi, c'è la possibilità che sia iniziata la necrosi cellulare attiva. A volte i dolori diventano così difficili da sopportare da influire sul benessere psicologico: una persona può avere pensieri di morte imminente. Ciò può causare discorsi confusi e comportamenti confusi e inconsci.

Ma come notato in precedenza, la manifestazione non sempre soddisfa questo standard e può essere dotata di sintomi atipici. Ad esempio, invece del dolore, c'è semplicemente disagio, e talvolta nemmeno al petto, ma nella regione dell'esofago. Possibile mancanza di respiro senza causa, sudorazione. Tali momenti sono particolarmente difficili durante la diagnosi.

Cause di infarto miocardico

Nella maggior parte delle situazioni, questa è una conseguenza di una malattia come l'aterosclerosi. In più del novanta per cento dei casi, è quello che funge da sfondo del flusso.

Le cause principali includono anche:

  • embolia: blocco dei vasi sanguigni con bolle di gas o altre particelle (coaguli di sangue);
  • coaguli di grasso;
  • crampi;
  • malattia valvolare - con essa, importanti arterie partono dall'aorta;
  • cambiamenti nella pressione sanguigna, come nel caso dell'ipertensione.

A causa di tutto quanto sopra, il lume vascolare si restringe, interferendo con il normale funzionamento del sistema circolatorio. E se il muscolo cardiaco non riceve abbastanza ossigeno per 20 minuti, i tessuti delle sue singole sezioni muoiono. Tali fenomeni portano al soffocamento, danni cerebrali. In situazioni estremamente difficili, si verifica un arresto cardiaco.

Tuttavia, non si dovrebbe pensare che la manifestazione di un infarto sia associata solo ad altre malattie. Lo stile di vita influisce anche fortemente sul nostro sistema cardiovascolare. Lo stress regolare, una dieta malsana e un'attività fisica insufficiente, o viceversa - eccessiva, portano ai suoi fallimenti. Soprattutto tra i fattori dannosi ci sono cattive abitudini come il fumo e il consumo frequente di alcol..

Tipi e caratteristiche

Prima di tutto, dipendono dall'organo interessato e possono essere suddivisi in molti sottotipi in base al sito della lesione. In generale (senza riferimento a una parte specifica del corpo), i medici distinguono:

  • Bianco (ischemico) - associato al blocco di un'arteria (di solito un coagulo di sangue o un embolo).
  • Con un bordo emorragico - la sua causa sono gli spasmi con successiva vasodilatazione paralitica.
  • Rosso: appare a causa del blocco della rete arteriosa e delle vene.
  • Necrosi asettica - di solito di piccole dimensioni, cicatrizzante.

Se parliamo del cuore, i tipi si distinguono qui a seconda del suo dipartimento:

  • il ventricolo sinistro viene diagnosticato più spesso, la morte della sua parete anteriore è particolarmente pericolosa;
  • a destra: procede nel modo più semplice e favorevole in termini di prognosi per il recupero;
  • transmurale: l'intero spessore dello strato muscolare medio è interessato e la necrosi si diffonde spesso ad altre parti cardiache;
  • subepicardico - con esso c'è spesso il rischio di morte, poiché possono verificarsi la rottura della nave danneggiata e l'emorragia nella cavità pericardica.

I principali sintomi di un infarto miocardico di insorgenza

I dolori frequenti nella zona del torace sono segnalati principalmente da uomini e donne sopra i 40 anni. Inoltre, il processo patologico è caratterizzato da ipertensione. I medici specialisti distinguono i seguenti sintomi:

  • mancanza di respiro costante anche con un piccolo sforzo fisico;
  • spiacevole sensazione di pressione dietro lo sterno;
  • attacchi di angina;
  • sudorazione fredda o aumento della sudorazione;
  • gonfiore degli arti, in particolare delle gambe;
  • compromissione della memoria, distrazione;
  • perdita di orientamento nello spazio;
  • grave debolezza muscolare.

Per tali manifestazioni, dovresti consultare immediatamente un medico..

Quali sono i sintomi di un attacco di cuore nelle donne

Questo argomento è ora particolarmente acuto, perché hanno iniziato a studiarlo non molto tempo fa. Si è scoperto che quasi tutti gli studi su questa malattia si sono svolti proprio su esemplari maschili (poiché sono più spesso a rischio di questa malattia). E i sintomi femminili sono leggermente diversi..

Di norma, le donne dopo i 45 anni di età sono esposte ad esso, specialmente in condizioni di ridotta resistenza allo stress e duro lavoro. Per loro, un campanello d'allarme è:

  • mancanza di respiro durante il sonno e persino russare;
  • nausea e vomito irragionevoli;
  • grave sanguinamento delle gengive;
  • Voglia frequente di urinare di notte
  • intorpidimento delle parti del corpo;
  • gonfiore del viso, delle mani e dei piedi, che indica un equilibrio idrico alterato;
  • dolore che si irradia all'articolazione della spalla sinistra;
  • sensazioni dolorose nella zona dello stomaco;
  • emicranie frequenti;
  • ritmo cardiaco disturbato.

La natura del dolore ai primi sintomi di infarto del miocardio

Spesso è acuto, acuto a tal punto che la respirazione è disturbata, gli arti sono paralizzati ed è impossibile pensare logicamente. Le sindromi dolorose possono provocare non solo vertigini, ma anche perdita di coscienza (questo è particolarmente tipico per le donne). E se non si è vicini alla persona in tempo e non si fornisce assistenza, la necrosi nei tessuti può costare la vita al paziente.

Sensazioni

Il problema principale è che il dolore non scompare anche se la persona assume antidolorifici. All'inizio si avverte una lombalgia periodica, che può essere data alla spalla sinistra. Se sembrava che fossero scomparsi senza misure terapeutiche e dopo un breve periodo di tempo fossero tornati di nuovo, è necessario chiamare un'ambulanza. Lo stadio della ricaduta è caratterizzato da dolore che non rilascia il paziente.

I primi segni di infarto miocardico

Il processo in corso è individuale in termini di tempo per ciascuno e si fa sentire in pochi giorni - un mese. Lo stato di pre-infarto è determinato da segni come:

  • disturbi respiratori: inspirazione-espirazione intermittente notturna, russamento, mancanza di respiro;
  • dolore al petto o alla spalla sinistra;
  • intorpidimento degli arti, anche per un breve periodo;
  • aumento della sensibilità e sanguinamento delle gengive;
  • gonfiore delle gambe;
  • forti mal di testa;
  • attacchi regolari di aritmia.

Anche lo stato mentale del paziente cambia: sente disagio, disagio, una forte paura della morte. Non controlla sempre la parola e il movimento. Prima di tutto, chi si trova nelle vicinanze deve aiutarlo a prendere una posizione orizzontale e chiamare un'ambulanza.

Segni nervosi in uno stato con un attacco di cuore

Questo processo coinvolge gli organi del sistema nervoso centrale, che completano il quadro con sintomi tipici:

  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • tremori e intorpidimento delle mani;
  • emicrania persistente;
  • vertigini;
  • attacchi di panico;
  • disturbo della sensibilità degli arti - parestesia (bruciore, formicolio, pelle d'oca);
  • insonnia;
  • dolce freddo;
  • e, come affermato in precedenza, ossessioni di morte.

Cosa fare quando compaiono i sintomi

Prima di tutto, chiama i servizi di emergenza il prima possibile. Non puoi lasciare che lo stato vada da solo. Prima i professionisti iniziano il trattamento, minore è il rischio di gravi conseguenze e morte..

Primo soccorso: algoritmo di azioni

  1. Non appena si notano i primi segni e sintomi di infarto del miocardio (e di qualsiasi altro), il paziente deve limitare l'attività motoria e assumere immediatamente una posizione sdraiata o semi-sdraiata. In nessun caso dovresti essere fisicamente caricato: questo crea un carico ancora maggiore sul cuore, e c'è anche il rischio di perdere conoscenza e cadere, causando ancora più danni.
  2. È importante garantire il flusso di ossigeno, quindi gli indumenti stretti devono essere sbottonati e le finestre aperte.
  3. La vittima deve prendere una compressa di nitroglicerina sotto la lingua fino a quando non è completamente assorbita (non più di tre volte).
  4. Si raccomanda inoltre di lasciare che il paziente ingoi l'aspirina masticata..
  5. La persona accanto alla vittima non dovrebbe lasciarla sola. Quest'ultimo ha un disperato bisogno di aiuto e sostegno.

Va notato che dopo l'inizio di un infarto, la prima ora è chiamata "d'oro". Ed è estremamente importante che durante questo evento arrivi un team di specialisti..

Diagnostica

La principale tecnica diagnostica è l'ECG (elettrocardiografia). Nella maggior parte dei casi, il cardiogramma mostra tutti i fenomeni patologici nel muscolo cardiaco. A volte ricorrono anche all'ecografia (ecografia), all'angiografia dei vasi sanguigni e alla scintigrafia. Per una diagnosi accurata è necessario un esame del sangue..

Il trattamento sarà effettuato solo in un istituto speciale, dopo di che è necessaria la riabilitazione, per prevenire il ripetersi della malattia e stabilizzare la condizione umana.

Sintomi di complicanze dopo un infarto

La loro gravità dipende dall'età, dall'area dei tessuti interessati e dalle cure mediche professionali tempestive fornite. Tra loro ci sono:

  • aritmie (disturbi del ritmo cardiaco);
  • danno cerebrale;
  • colpi;
  • edema polmonare;
  • possibili disturbi mentali;
  • ulcera allo stomaco;
  • shock cardiogeno (una forte diminuzione della contrattilità miocardica).

Le statistiche sulla mortalità per questa malattia sono deludenti: una persona su dieci muore. Ma devi capire che molti pazienti che non hanno avuto un attacco non hanno ricevuto cure mediche a tutti gli effetti. Se sai quali sintomi si verificano prima e con un attacco di cuore, puoi evitare le tristi conseguenze. Secondo le statistiche, circa l'80% dei pazienti dopo la riabilitazione conduce una vita normale.

Prevenzione

Per evitare eventuali malattie del sistema cardiovascolare, prima di tutto, dovresti prestare attenzione alla nutrizione. La dieta dovrebbe contenere molte vitamine e fibre e un minimo (o meglio escludere completamente) cibi grassi e fritti, perché contribuisce alla comparsa delle placche di colesterolo. I grassi omega-3, che si trovano nei filetti di pesce, hanno un buon effetto sullo stato del corpo.

È essenziale monitorare lo stato del tuo corpo. Se sei in sovrappeso, è imperativo perdere peso (ma assicurati di consultare il tuo medico). Con uno stile di vita sedentario, devi combattere l'inattività fisica e l'esercizio. Gli esperti consigliano inoltre di acquistare dispositivi con i quali è possibile monitorare regolarmente la pressione sanguigna, i livelli di zucchero e colesterolo..

Riabilitazione: una tappa importante sulla strada del recupero

Infatti, oltre al trattamento farmacologico, prevede misure più stringenti per prevenire i principali segni di infarto miocardico:

  • Modalità motore speciale. Le sue limitazioni sono individualmente associate alle fasi della necrosi. Per gli anziani, viene selezionato con particolare attenzione. Non pensare che sia possibile tornare rapidamente alla forma fisica. Se, dopo alcune settimane, il superamento di una rampa di scale passa senza respiro affannoso, debolezza e palpitazioni cardiache, questo è un buon risultato..
  • Ballare, nuotare e andare in bicicletta avranno un effetto benefico sul corpo.
  • Dieta. Il cibo è selezionato che non appesantisce il corpo: latticini a basso contenuto di grassi, verdura, frutta, pesce, pollame. Limitare l'assunzione di sale.
  • Cambiamenti nello stile di vita. Non si discute sul fatto che dovrai abbandonare le cattive abitudini, poiché possono annullare qualsiasi trattamento. Con l'obesità, come accennato in precedenza, è necessario perdere peso secondo la norma stabilita dal medico curante..

Va tenuto presente che più il paziente è anziano, più tempo ha bisogno per la riabilitazione e l'attenzione. La nostra rete di case di cura "Care" fornirà ad una persona anziana con infarto le cure necessarie.

Perché il cuore fa male con l'infarto del miocardio e cosa fare allo stesso tempo

Il dolore nell'infarto miocardico può essere di natura diversa. La localizzazione e la gravità del disagio dipendono dalla causa (perché il cuore fa male) e dall'entità della lesione. La sindrome del dolore che si manifesta durante un attacco aiuta a riconoscere un infarto ea distinguerlo da altre patologie cardiache.

Tipi di sindromi dolorose

Il dolore durante un infarto è il sintomo principale della necrosi tissutale del muscolo cardiaco, accompagnato da danni alle terminazioni nervose vicine e dallo sviluppo di pericardite. Le sensazioni spiacevoli sorgono molto prima dello sviluppo della fase acuta, che, con un'attenta attenzione alla tua salute, aiuta a prevenire un attacco.

Tipico

In un tipico corso di patologia, il dolore ha le seguenti caratteristiche:

  1. Localizzazione. Sensazioni spiacevoli compaiono sul lato sinistro del petto. La sindrome del dolore si diffonde alla superficie interna della spalla sinistra. Questa condizione è combinata con intorpidimento e formicolio nell'area della mano. Con un danno diffuso al muscolo cardiaco, il dolore si irradia alla mascella inferiore, alla regione cervicale o alla scapola sinistra.
  2. Gravità. Dipende dal grado di danno cardiaco. Con un piccolo infarto focale, il disagio è di bassa intensità. Possono essere rimossi con analgesici standard. Con grandi lesioni focali, la gravità della sindrome è elevata. Gli analgesici non narcotici sono inefficaci.
  3. Carattere. Il dolore da attacco di cuore è tipico per un personaggio bruciante, acuto o tagliente. Alcuni pazienti lamentano la natura lancinante della sindrome del dolore. Allo stesso tempo, c'è una sensazione di pressione e pesantezza dietro lo sterno, ansia, pensieri inquietanti, paura di una morte imminente.
  4. Durata. Nella maggior parte dei casi, un attacco dura almeno 15 minuti. Le sensazioni spiacevoli aumentano solo con il tempo, il che indica un decorso ondeggiante della condizione patologica. Il dolore si attenua per un po ', dopodiché ritorna con maggiore intensità.

Atipico

Esistono le seguenti forme di sindromi dolorose atipiche:

  1. Addominale. Le sensazioni di dolore sono localizzate nell'addome superiore e medio. Sono associati a nausea, vomito, aumento della flatulenza, feci molli e singhiozzi dolorosi frequenti. Questa sindrome si verifica nell'1-2% dei casi..
  2. Asmatico. Le sensazioni in questo caso sono simili alle manifestazioni di un attacco di asma bronchiale. Premendo il dolore in questo tipo di infarto si verifica nel mezzo del torace. È accompagnato da una sensazione di congestione bronchiale, tosse secca, soffocamento e ansia. Il respiro del paziente diventa rumoroso, la pelle del triangolo naso-labiale diventa blu. Sul viso appare una smorfia di dolore. Questo corso di patologia è osservato nel 10% dei pazienti..
  3. Aritmico. Una forte sensazione di bruciore nella parte sinistra del petto è combinata con una violazione del ritmo cardiaco. Possibile aumento della frequenza cardiaca o aumento della pressione sanguigna.
  4. Cerebrale. È caratterizzato dalla comparsa di dolori emicranici localizzati nella metà sinistra della testa. Le sensazioni spiacevoli sono accompagnate da perdita di coscienza e nausea. Ci sono segni di accidente cerebrovascolare acuto.
  5. Indolore. Le sensazioni spiacevoli sono lievi. Il paziente lamenta disagio nella regione del cuore, aumento della sudorazione, deterioramento dell'umore, debolezza muscolare. Questa forma di infarto è tipica delle persone anziane con malattie croniche concomitanti..

Come capire la differenza tra angina e dolore da attacco di cuore

Il dolore con un attacco di cuore praticamente non differisce da quelli con angina pectoris. Sensazioni spiacevoli si irradiano anche al lato sinistro del corpo, collo e viso. La differenza è l'impossibilità di eliminare il disagio con un infarto con nitroglicerina. Inoltre, la necrosi del muscolo cardiaco è accompagnata da sindrome febbrile, mancanza di respiro, battito cardiaco accelerato o lento, vertigini e sudorazione fredda. La respirazione durante un attacco cardiaco acuto diventa intermittente. Con l'angina pectoris, tali manifestazioni non vengono osservate.

Cosa fare

Se c'è dolore al cuore dopo l'infarto del miocardio, i cardiologi consigliano:

  1. Assegnare al paziente una posizione supina. La persona è adagiata su una superficie piana, alzando leggermente la testa. Questo aiuta a migliorare le condizioni del paziente con formicolio al petto, pallore della pelle, caduta della pressione sanguigna e rallentamento del polso. In caso di mancanza di respiro, il paziente deve sedersi con le gambe abbassate.
  2. Applica l'aspirina. Il farmaco dissolve rapidamente i coaguli di sangue. Non ha un effetto analgesico pronunciato, tuttavia, se assunto precocemente, l'acido acetilsalicilico riduce al minimo i sintomi spiacevoli.
  3. Prendi la nitroglicerina. La compressa non allevia il dolore, ma aiuta ad alleviare la mancanza di respiro. Il farmaco viene assunto ogni 15 minuti, il che consente di controllare la pressione sanguigna.

I forti dolori di attacco di cuore sono combinati con una sensazione di bruciore nell'esofago. Per eliminare il bruciore di stomaco, puoi usare antiacidi o soluzione di soda..

La natura del dolore nell'infarto miocardico

Il dolore grave e improvviso provoca sempre una tempesta di emozioni, paure e preoccupazioni, soprattutto quando è combinato con un forte deterioramento del benessere. Il dolore nell'infarto miocardico è un segnale di una catastrofe con il cuore, che richiede misure urgenti per salvare la vita del paziente, pur mantenendo la sua pace fisica e mentale..

Cause di infarto miocardico

La causa diretta del dolore è l'ipossia miocardica causata da una violazione acuta dell'afflusso di sangue al cuore. Di regola, un attacco di cuore è preceduto da insufficienza cardiaca cronica a lungo termine. Lavoro fisico, stress, stress emotivo, eccesso di cibo, alcol possono provocare un attacco.

I principali processi patologici che provocano una diminuzione critica del flusso sanguigno che non soddisfa i bisogni del miocardio sono:

1. Aterosclerosi. Crescita sulla parete interna del vaso di placche specifiche che ne riducono il lume e l'elasticità.

2. Trombosi. La comparsa di un coagulo di sangue a seguito di un disturbo della coagulazione locale dovuto alla rottura di una placca aterosclerotica.

3. Tromboembolia. Entrare nel sistema dell'arteria coronaria di un embolo formato a seguito di endocardite o patologia delle valvole cardiache.

4. Spasmo coronarico. Lo spasmo dei vasi cardiaci che persiste per 15 minuti o più provoca la morte dei miocardiociti.

La localizzazione dei focolai di necrosi, la loro vastità e il tipo di dolore durante l'infarto miocardico che disturberà il paziente sono direttamente correlati a quale delle due arterie che alimentano il cuore o i loro rami ha subito un'ostruzione. Per questo motivo, ci sono due opzioni:

  • ventricolare sinistro (pareti anteriori, posteriori, laterali e setto interventricolare) a causa di una ridotta circolazione sanguigna nel circonflessa e nei rami discendenti dell'arteria coronaria sinistra;
  • ventricolare destro (le pareti del ventricolo destro e la parte posteriore del setto interventricolare), si verifica quando i rami dell'arteria coronaria destra sono interessati.

Tipi di dolore

Le sensazioni dolorose di solito puntano direttamente alla loro fonte. Ma a volte c'è la cosiddetta irradiazione del dolore, che si nota abbastanza spesso nell'infarto del miocardio. Quindi il dolore non si sente affatto da dove ha avuto origine. Nella cardiopatia ischemica acuta, si osservano due tipi principali di cardialgia:

  • tipico;
  • atipico.

Tipica sindrome del dolore

Il dolore al cuore nell'infarto miocardico inizia improvvisamente con un rapido aumento di intensità. La sofferenza di solito non diminuisce entro 30 minuti e può anche intensificarsi in assenza di aiuto. Il dolore di tipo bruciore o compressivo si avverte dietro lo sterno, afferra il collo e il cingolo scapolare. L'assunzione di nitroglicerina non allevia il paziente dalla sofferenza. La posizione in cui una persona si afferra il petto con le mani è indicativa.

Sindrome dolorosa atipica (periferica)

I sintomi iniziali di una catastrofe cardiaca possono essere diversi. La localizzazione del dolore nell'infarto miocardico a volte simula otite media, problemi dentali, manifestazioni neurologiche acute dell'osteocondrosi cervicale o toracica, miosite e altre malattie.

Gli errori diagnostici sono generalmente causati da dolore alla mascella inferiore, colonna vertebrale cervico-toracica, gola e orecchio, scapola, mano sinistra.

Forme cliniche

La combinazione di tutte le possibili opzioni per la localizzazione della necrosi, la loro profondità, prevalenza, coinvolgimento delle vie, instabilità nel tempo formano un effetto negativo imprevedibile sull'emodinamica e sullo stato di altri organi e sistemi. Ciò porta a una varietà di manifestazioni cliniche:

Addominale (gastralgico)

Spesso, l'infarto del miocardio che colpisce la parete posteriore del ventricolo sinistro si presenta con dolore addominale, congestione, gonfiore, nausea, singhiozzo e vomito. Durante l'esame nell'epigastrio, vengono determinate una parete addominale tesa e una pronunciata reazione dolorosa alla palpazione. I sintomi clinici sono simili a quelli riscontrati nell'ulcera peptica, gastrite, pancreatite, colecistite.

Asmatico

A volte il quadro clinico dell'insorgenza della malattia è tipico dell'asma cardiaco o dell'edema polmonare. I pazienti sono disturbati dalla sensazione di soffocamento, mancanza di respiro, tosse con espettorato schiumoso. Si osserva con un rapido aumento dell'insufficienza ventricolare sinistra e ventricolare destra. Può assomigliare all'asma bronchiale.

Cerebrale

Spesso, una situazione catastrofica assomiglia a un disturbo dinamico della circolazione cerebrale. Il mal di testa con questa peculiare manifestazione di infarto miocardico è accompagnato da tinnito, svenimenti, vertigini, disturbi motori e sensoriali. È caratteristico dei pazienti anziani con aterosclerosi cerebrovascolare. Difficile distinguerlo da un ictus.

Aritmico

Ampie zone di morte miocardica, in particolare a carico del setto atriale e interventricolare, danneggiano le vie del cuore. Di solito si parla di infarto aritmico con lo sviluppo di fibrillazione ventricolare, tachicardia parossistica e blocco atrioventricolare con perdita di coscienza, quando la sindrome del dolore non è espressa o assente.

Cancellato (indolore)

Sintomi intermittenti e di rapido passaggio di debolezza, mancanza di respiro, sudorazione, disturbi del sonno e fastidio al torace possono essere gli unici testimoni di infarto miocardico senza dolore. Rilevato dall'elettrocardiografia. Si verifica, in particolare, nei pazienti con diabete da molto tempo.

Come capire la differenza tra angina e dolore da attacco di cuore

È di vitale importanza essere in grado di distinguere tra cardialgia con angina pectoris e infarto miocardico, perché il trattamento iniziato tardi può portare a conseguenze tragiche. È necessario confrontare diversi criteri che ti permetteranno di vedere le differenze e fare la diagnosi corretta.

La durata del dolore nel periodo acuto con infarto miocardico è molto più lunga, soprattutto se il trattamento è ritardato, quindi potrebbe non terminare per diverse ore.

Cosa fare se si sospetta la comparsa di un attacco di cuore

Il destino del paziente dipende dalla rapidità e dalla correttezza con cui viene fornito l'aiuto nei primi minuti della malattia. Prima che il paziente sia nelle mani dei medici, è necessario eseguire le misure più semplici che riducono la richiesta di ossigeno del miocardio e possono ridurre l'area di necrosi ischemica:

1. Chiamare immediatamente un'ambulanza.

2. Interrompere l'attività fisica. Siediti o sdraiati il ​​paziente, a volte con urgenza.

3. Fornire aria fresca. Se necessario, aprire il collare, aprire la finestra, accendere il ventilatore.

4. Aiuta a prendere farmaci antianginosi. Nitroglicerina 1-2 compresse (2-3 gocce) sotto la lingua due o tre volte prima dell'arrivo di un'ambulanza con un intervallo di 15-20 minuti.

5. Ridurre l'ansia del paziente. Dare da bere gocce di preparati a base di valocordin, corvalolo, erba madre o valeriana.

6. Vale la pena provare ad alleviare il dolore. Puoi dare al paziente analgin o un farmaco antinfiammatorio non steroideo.

7. Fornisci tutto ciò di cui hai bisogno e ti aiuta a prepararti per l'ospedale.

Il ruolo del dolore nell'infarto miocardico difficilmente può essere sopravvalutato. Ti fa conoscere la catastrofe imminente, ti spinge ad agire immediatamente per ridurre al minimo le conseguenze di questa malattia. È importante interpretare correttamente le sue manifestazioni, riconoscere i sintomi dolorosi nel tempo. La rapida implementazione di alcuni semplici consigli aiuterà a salvare la vita dei propri cari, evitare spiacevoli complicazioni.

Video utile

Per i sintomi dell'infarto miocardico, guarda questo video:

Sotto l'influenza di fattori esterni, può verificarsi uno stato di pre-infarto. I segni sono simili nelle donne e negli uomini e può essere difficile riconoscerli a causa della localizzazione del dolore. Come rimuovere un attacco, quanto dura? Il medico alla reception studierà le indicazioni sull'ECG, prescriverà il trattamento e parlerà anche delle conseguenze.

La forma tipica dell'infarto miocardico ha le sue caratteristiche e sintomi. Se vengono riconosciuti in modo tempestivo, la vita del paziente può essere salvata.

Per capire cosa prendere per il dolore al cuore, è necessario determinare il loro tipo. Per dolori improvvisi, forti, doloranti, sordi, acuti, lancinanti, pressanti, sono necessari diversi farmaci: sedativi, alleviare gli spasmi, da aritmie, tachicardia. Quali pillole aiuteranno con il dolore da stress, con ischemia, aritmia, tachicardia? Aspirina, analgin, aiuto No-shpa. Rimedi erboristici per il cuore. Cosa comprare senza ricetta per gli anziani che hanno un attacco.

La natura e le caratteristiche del dolore nell'insufficienza cardiaca, la loro intensità sarà diversa. Ad esempio, il mal di testa è caratteristico dell'infarto miocardico, quando c'è una violazione generale della circolazione sanguigna. Dolori cardiaci e crampi alle gambe si avvertono con i coaguli di sangue.

L'infarto intestinale può verificarsi nelle persone sotto i 30 anni e in età avanzata. Segni e sintomi non sono specifici e le cause non sono completamente comprese. C'è un infarto dell'intestino tenue?

Le conseguenze dell'infarto miocardico, esteso o sofferto alle gambe, saranno deprimenti. È necessario riconoscere i sintomi in modo tempestivo per ottenere aiuto.

Le cause dell'infarto miocardico focale sono simili a tutti gli altri tipi. È abbastanza difficile da diagnosticare; un ECG acuto ha un'immagine atipica. Le conseguenze di un trattamento tempestivo e di una riabilitazione sono molto più facili rispetto a un attacco cardiaco convenzionale.

La diagnosi di infarto basale posteriore è difficile a causa della specificità. Un ECG potrebbe non essere sufficiente, sebbene i segni siano pronunciati con una corretta decodifica. Come trattare il miocardio?

Gli analgesici sono prescritti per l'infarto per alleviare il dolore acuto e generalmente migliorare le condizioni del paziente. Per l'infarto miocardico, gli analgesici narcotici, i tranquillanti, gli oppioidi aiuteranno, in alcuni casi è necessario il protossido di azoto.


Articolo Successivo
Dispnea