Dolore sul lato sinistro del cuore


Al raggiungimento dell'età di 30-35 anni, una persona è spesso preoccupata per dolori spiacevoli nella regione del cuore, che sembrano apparire senza motivo. Il dolore può verificarsi con respiri profondi, movimenti attivi, apparire costante o periodico, acuto e opaco, cedere alla mano, causare pesantezza durante la respirazione. È importante capire cosa ha causato la sindrome del dolore e prendere le misure necessarie, su questo nell'articolo qui sotto

Fin dall'infanzia, ci viene insegnato ad essere molto attenti a qualsiasi manifestazione di disagio che si sia manifestata in questa direzione, quindi il sintomo che si manifesta è molto spaventoso. In effetti, ci sono molte ragioni per sensazioni dolorose in questa zona..

Oltre al muscolo cardiaco, a cui pensi per primo, ci sono manifestazioni di curvatura della colonna vertebrale, nevralgia intercostale, così come lo stomaco, la milza e altri organi addominali. Se stiamo parlando specificamente del cuore, allora, molto probabilmente, ci sono malattie ischemiche, ipertensione e altri..

Dove si trova effettivamente il cuore??

Il muscolo cardiaco è elencato come un organo vitale, con un volume approssimativamente uguale a un pugno umano. La sua posizione nel petto è leggermente diversa dalle viste tradizionali. Il bordo destro si trova approssimativamente lungo l'asse della colonna vertebrale, il bordo sinistro negli uomini (nelle donne, a causa della differenza nella forma e nelle dimensioni del seno, questo punto di riferimento non può essere utilizzato) a destra del capezzolo sinistro, in altezza inizia approssimativamente sotto il livello della clavicola nella regione della colonna vertebrale, in forma, espandendosi verso il basso e finisce all'incirca tra le 5-6 coste.

Pertanto, è necessario capire che il posizionamento del cuore non è radicale sul lato sinistro, ma semplicemente a sinistra rispetto all'asse della colonna vertebrale..

Come capire se il tuo cuore fa male o no?

Dopo la comparsa di una sensazione dolorosa al petto, il primo passo è capire e capire qual è la sua causa, cardiologica o non cardiologica.

Quando il cuore oi suoi vasi sono suscettibili alla malattia, il dolore sul lato sinistro è chiamato cardiaco e si distinguono i seguenti sintomi:

  • Posizione: dietro lo sterno, sul bordo sinistro della clavicola
  • Il tipo di dolore è molto diverso: doloroso, pressante, lancinante, sordo
  • Nessun dolore tra le costole o intorno alla colonna vertebrale
  • Il dolore al cuore non è associato a una lieve attività fisica, come alzare e abbassare le braccia, ma si verifica dopo l'esercizio
  • Con l'angina pectoris, si verifica a seguito del consumo di una grande quantità di cibo e, ad esempio, della camminata attiva. È importante notare che non ci saranno bruciore di stomaco, eruttazione e disturbi delle feci..
  • Spesso dà alla mano sinistra, la mascella inferiore a sinistra, localizzata nella scapola sinistra, tuttavia, non si osservano disturbi della sensibilità, la mano sinistra non si sente fredda, non c'è debolezza, il colore della pelle è normale.

La natura non cardiologica del dolore che si verifica

Non cardiologico significa che il dolore non è dovuto al cuore. Se l'intensità del dolore sul lato sinistro è variabile durante la flessione, la rotazione del corpo, la respirazione profonda, l'oscillazione e la rotazione delle braccia e la nitroglicerina non ha un effetto neutralizzante, allora, molto probabilmente, la fonte sarà la nevralgia intercostale o la radicolite del torace.

Possibile nevrosi, la natura del dolore con esso è dolorante o cucitura, è concentrata localmente e si manifesta brevemente o periodicamente.

È stato dimostrato che anche lo stress e la depressione ordinari possono causare dolore fisico al petto sinistro, quindi la classica scena in cui una donna si afferra il cuore dopo aver sentito qualcosa che l'ha scossa non è un'invenzione artistica..

La natura lancinante e costrittiva del dolore è spesso causata da problemi con l'intestino, il suo gonfiore, che interrompe il normale funzionamento del muscolo cardiaco. Se, quando si mangia un determinato tipo di cibo, si hanno segni dolorosi del torace a sinistra, è possibile che il pancreas o lo stomaco stesso non funzionino correttamente. Oltre a questi, una probabile fonte potrebbe essere una regione toracica debole, la curvatura della colonna vertebrale o l'osteocondrosi..

Con la nevralgia dei nervi intercostali (nevralgia intercostale), il dolore, sia cronico che acuto, appare a causa della compressione dei nervi intercostali. In genere, questo tipo di dolore è accompagnato da bruciore, formicolio o intorpidimento alle costole, compreso il lato sinistro. Una caratteristica caratteristica è la mancanza di un effetto di miglioramento se si assume nitroglicerina. La nevralgia intercostale compare spesso con l'età, può essere provocata da malattie della colonna vertebrale, diabete mellito, patologie dello stomaco e dell'intestino.

In quanto tale, non esiste un trattamento per la nevralgia intercostale. Di solito, il compito del medico è quello di alleviare il dolore sul lato sinistro e migliorare le condizioni dei nervi intercostali, prevenendo il ripetersi della malattia. Per fare questo, prescrivere farmaci che alleviano gli spasmi, condurre un corso di fisioterapia, a volte l'agopuntura.

Con l'osteocondrosi della regione toracica, il tessuto cartilagineo delle articolazioni si consuma, il che porta alla manifestazione di dolore durante il movimento o lo sforzo.

Trovare le cause del dolore

Dopo che c'è dolore sul lato sinistro al petto, il primo passo è chiedere il parere di un cardiologo per scoprire se la natura cardiologica della sindrome del dolore che si è manifestata.

Il metodo più accessibile per una diagnosi rapida del lavoro del muscolo cardiaco e l'individuazione di patologie in esso contenute è un ECG o un elettrocardiogramma. L'essenza dello studio è fissare sensori sul corpo che, catturando il ritmo del battito del sangue, danno un grafico.

Secondo questo programma, il cardiologo determina la presenza di anomalie in alcune parti del cuore. ECG tradizionale consiste nell'ottenere un cardiogramma in modalità silenziosa in pochi secondi. Spesso un tale studio non è sufficiente per identificare le patologie, quindi eseguono ECG "sotto stress", o monitoraggio Holter, quando i sensori e un ricevitore, alimentato da una batteria, sono fissati sul corpo del paziente e acquisiscono letture durante il giorno. A causa di ciò, il medico vede un quadro completo del comportamento del muscolo cardiaco durante tutti i periodi di veglia e sonno. La fonocardia viene utilizzata per verificare la presenza di soffi cardiaci..

Lo stato generale dell'organo, così come il funzionamento delle valvole e l'afflusso di sangue nelle varie parti del cuore, viene controllato mediante una procedura chiamata ecocardiografia.

Per valutare le condizioni delle arterie coronarie, viene eseguita la coronagrafia e le carenze nell'afflusso di sangue vengono controllate dalla scintigrafia miocardica..

Gli studi radiografici del torace vengono utilizzati per confermare l'origine "non cardiaca" del dolore sul lato sinistro, tomografia computerizzata e risonanza magnetica sezione vertebrale, per questo è necessario consultare un neurologo o ortopedico, per esami più approfonditi è necessario visitare un gastroenterologo.

Quando si esamina un paziente da un cardiologo, si richiama l'attenzione su come il paziente racconta i sintomi.

La seguente dipendenza viene utilizzata per la valutazione: se un paziente parla molto chiaramente, in dettaglio e apertamente delle sue sensazioni dolorose, senza lesinare sui dettagli, allora, più probabilmente, questo indica che il cuore non funge da fonte di dolore.

Un ulteriore fattore a favore di questa conclusione è il dettaglio che il dolore è accompagnato da un battito cardiaco accelerato. Al contrario, una narrativa scarna e secca sulla presenza del dolore con dettagli precisi, parla più delle ragioni del "cuore".

Cosa fare se hai dolore al petto sinistro?

Il dolore al petto a sinistra porta prima di tutto al pensiero di problemi cardiaci, che potrebbero essere la vera causa. Pertanto, quando compare una tale sindrome del dolore, è necessario interrompere qualsiasi attività fisica, assumere una posizione sdraiata, ridurre il carico sul cuore e sui muscoli e dare aria fresca alla stanza..

Indipendentemente dal tipo di dolore, se non si ha completa fiducia nella sua origine "non cardiaca", è necessario mettere 1-2 compresse di nitroglicerina sotto la lingua. Se la condizione migliora, contatta un terapista per un primo esame. Il mal di testa può verificarsi dopo l'assunzione di nitroglicerina, questo è comune poiché abbassa la pressione sanguigna.

Se l'effetto dell'assunzione di nitroglicerina è assente, ma rimangono mancanza di respiro, debolezza, pallore, uno stato di semi-svenimento, allora dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza, menzionando il dolore nella parte sinistra del torace e che la nitroglicerina non ha alleviato i sintomi.

Se il dolore cardiaco è scomparso subito dopo aver portato a riposo, è comunque importante consultare un medico di base, chiedendo un ECG e un esame da un neurologo.

Prevenzione del dolore nella parte sinistra del torace

Come hai appreso dall'articolo, la causa del dolore a sinistra al petto non è sempre il muscolo cardiaco, nella maggior parte dei casi si parla di nevralgia, osteocondrosi, malattie dello stomaco, intestino. Per la prevenzione in questo caso, è necessario ridurre l'effetto dei fattori che portano a complicazioni. Non dovresti sovraccaricarti di carichi eccessivi, mangiare cibi sani equilibrati ricchi di vitamine, prestare attenzione agli sport, ma senza carichi pesanti. Esattamente le stesse raccomandazioni funzionano per prolungare il corretto funzionamento del cuore..

A cura di: editore del sito, data 20 marzo 2017

Dolore al cuore: durante l'inalazione, acuto, pressante, dolorante, lancinante, come distinguere dal non cardiaco

Il dolore che si manifesta sul lato sinistro vicino al cuore è un sintomo estremamente spaventoso. Può significare che qualcosa non va nel tuo cuore. Ad esempio, si sono sviluppate malattie ischemiche o ipertensive, malattie cardiache o cardiomiopatia. Ma lo stesso segno può essere una manifestazione di patologie della colonna vertebrale, costole a sinistra. I dolori degli organi interni possono essere dati al lato sinistro: stomaco, milza, intestino crasso.

Dove si trova effettivamente il cuore?

L'osso superiore che corre orizzontalmente sulla parete toracica è la clavicola. Dietro c'è la prima costola, sotto puoi sentire un piccolo divario muscolare morbido e sotto di esso - la seconda costola. Inoltre, a intervalli, ci sono 3, 4, 5, 6, 7 e 8 bordi. Anche i seguenti punti di riferimento aiutano a navigare:

  • capezzolo di un uomo: è all'altezza della 5a costola;
  • l'angolo verso il basso della scapola corrisponde alla 7a costola nelle persone di entrambi i sessi.

Il cuore di una persona ha all'incirca le dimensioni del suo pugno, posizionato in modo che l'indice più sporgente sia rivolto verso il basso e verso sinistra. Il cuore si trova come segue (punto per punto):

  • dal bordo superiore della seconda costola, dove è attaccata allo sterno sul lato destro;
  • il punto successivo a cui va la linea è il bordo superiore delle 3 costole, 1-1,5 cm a destra del bordo destro dello sterno;
  • punto successivo: in un arco da 3 a 5 costole a destra, 1-2 cm a destra del bordo destro dello sterno.

Questo era il confine destro del cuore. Ora descriveremo quella inferiore: va dall'ultimo punto descritto sul lato destro del torace e va obliquamente all'intervallo tra le 5 e le 6 costole a sinistra, fino al punto che si trova 1-2 cm a destra della linea medioclavicolare sinistra.

Bordo sinistro del cuore: dall'ultimo punto, la linea segue un arco fino a un punto 2-2,5 cm a sinistra del bordo sinistro dello sterno, a livello di 3 costole.

Questa posizione è occupata dal cuore, insieme a grandi vasi che fluiscono dentro e fuori da esso:

  1. vena cava superiore: si trova al margine destro dello sterno, da 2 a 3 costole; porta sangue povero di ossigeno dalla metà superiore del corpo;
  2. aorta: localizzata a livello della maniglia dello sterno, da 2 a 3 costole a sinistra. Trasporta il sangue ossigenato agli organi
  3. tronco polmonare: si trova di fronte ai vasi rimanenti, va davanti all'aorta a sinistra e indietro. Una tale nave è necessaria per trasportare il sangue ai polmoni, dove sarà saturo di ossigeno..

Se fa male nella zona del cuore

Il dolore nella parte sinistra del torace è causato da due tipi di cause:

  1. cardiaco, causato da malattie del cuore e dei vasi sanguigni che lo forniscono;
  2. non cardiologico, avviato da molte altre patologie. Hanno una propria divisione a seconda del sistema di organi che ha causato la sindrome.

I seguenti segni indicano che è il cuore che fa male:

  • localizzazione del dolore: dietro lo sterno ea sinistra, sul bordo sinistro della clavicola;
  • il carattere può essere diverso: dolorante, lancinante, pressante o noioso;
  • non è accompagnato da dolore negli spazi intercostali o nelle vertebre;
  • non c'è connessione con un certo tipo di movimento (ad esempio, girare il braccio nell'articolazione della spalla o sollevare il braccio), il dolore appare più spesso dopo lo sforzo fisico;
  • potrebbe esserci una connessione con l'assunzione di cibo: il dolore cardiaco con angina pectoris è associato all'assunzione di abbondanti quantità di cibo o al camminare subito dopo aver mangiato, ma non è accompagnato da bruciore di stomaco, eruttazione o disturbi delle feci;
  • può dare alla mano sinistra (specialmente il mignolo della mano), la metà sinistra della mascella inferiore, l'area della scapola sinistra, ma allo stesso tempo - non vi è alcuna violazione della sensibilità della mano, non si congela, non si indebolisce, la pelle non inizia a impallidire e i capelli cadono.

Dolore cardiaco: che tipo di dolore al cuore?

Si possono chiamare le seguenti cause di dolore causato da malattie del cuore stesso:

Angina pectoris

Questo è un tipo di malattia coronarica. È collegato al fatto che a causa della placca aterosclerotica, del trombo o dello spasmo situato nell'arteria coronaria, il diametro di questo vaso che alimenta le strutture del cuore diminuisce. Quest'ultimo riceve meno ossigeno e invia segnali di dolore. Caratteristiche di quest'ultimo:

  • si verificano più spesso dopo stress fisico o emotivo: sollevamento pesi, salire le scale, camminare velocemente, camminare controvento (soprattutto freddo, soprattutto al mattino), camminare dopo aver mangiato;
  • può comparire di notte al mattino o dopo il risveglio, quando una persona non si è ancora alzata dal letto (questa è l'angina di Prinzmetall);
  • dopo il riposo o l'interruzione nel primo caso o l'assunzione di Corinfar, Nifedipina o Fenigidina - nel secondo, il dolore scompare;
  • spremitura del dolore, cottura al forno;
  • localizzato dietro lo sterno oa sinistra dello sterno, la sua area può essere indicata dal polpastrello del dito;
  • può dare all'area della mano sinistra, scapole; la metà sinistra della mascella;
  • rimosso da "Nitroglicerina" dopo 10-15 secondi.

Infarto miocardico

Questa è la seconda e più grave forma di malattia coronarica. Si sviluppa quando quelle placche o arterie che hanno causato a breve termine, solo con stress emotivo o fisico, mancanza di ossigeno del miocardio, sono cresciute e hanno bloccato quasi completamente l'arteria. Questa condizione può verificarsi quando da qualche parte (da qualche vena, il più delle volte nelle gambe) un coagulo di sangue o un pezzo di grasso è volato via, che ha ostruito l'arteria. Di conseguenza, l'area del cuore, se non viene fornita assistenza professionale entro un'ora, introducendo un farmaco per la dissoluzione dei coaguli di sangue, morirà.

L'infarto miocardico può manifestarsi in modi diversi. Nella versione classica, questi sono:

  • dolore violento, bruciante, lacerante sul lato sinistro nella regione del cuore. È così forte che una persona può persino perdere conoscenza;
  • non rimosso da "Nitroglicerina" e riposo;
  • dà alla mano sinistra, alla scapola, al collo e alla mascella - sul lato sinistro;
  • il dolore cresce a ondate;
  • accompagnato da mancanza di respiro, nausea, disturbi del ritmo cardiaco;
  • sudore freddo sulla pelle.

Un infarto è una malattia insidiosa: se si manifesta tipicamente, offre a una persona una possibilità di salvezza. Ma anche con questa pericolosa malattia, solo la mano, la mascella o anche un mignolo della mano sinistra possono ferire; ci può essere un ritmo cardiaco anormale o improvvisamente, senza una ragione apparente, si verificano mal di stomaco o feci molli.

Pericardite

Questo è il nome dell'infiammazione della sacca cardiaca causata da una causa infettiva. Le persone descrivono questo dolore come:

  • dolore al petto (o dicono: "Localizzato nelle profondità del torace");
  • carattere lancinante;
  • peggio quando si è sdraiati;
  • si indebolisce se seduto o in piedi piegarsi leggermente in avanti;
  • lungo, in molti casi passa di volta in volta;
  • non dà via da nessuna parte;
  • non rimosso dalla nitroglicerina;
  • si verifica dopo aver sofferto di infezioni respiratorie acute, polmonite e altre malattie causate da microbi;
  • accompagnato da debolezza, febbre.

Prolasso della valvola mitrale

Questa "flessione" della valvola nell'atrio sinistro (normalmente i suoi petali dovrebbero aprirsi durante la sistole e chiudersi saldamente durante la diastole) ha una causa innata o si sviluppa dopo reumatismi, infarto miocardico o miocardite, sullo sfondo di lupus, malattia coronarica o altre malattie cardiache.

  • dolore al cuore non intenso che scoppia;
  • attacchi di battito cardiaco accelerato;
  • interruzioni nel lavoro del cuore;
  • vertigini;
  • svenimento;
  • nausea;
  • sensazione di "nodo" alla gola;
  • sudorazione eccessiva;
  • a causa di insufficiente afflusso di sangue al cervello, una persona con prolasso della valvola mitrale è incline alla depressione, periodi di cattivo umore.

Aneurisma da dissezione aortica

Questo è il nome di una condizione in cui si verifica un'espansione - un aneurisma - nell'aorta, il vaso più grande con la pressione più alta. Quindi, su questo sfondo, tra gli strati che formano la parete dell'aneurisma, appare un accumulo di sangue: un ematoma. "Striscia" verso il basso, staccando gli strati della parete aortica l'uno dall'altro. Di conseguenza, la parete del vaso diventa debole e può essere lacerata in qualsiasi momento, causando un sanguinamento massiccio..

Un aneurisma da dissezione si verifica raramente "da solo", il più delle volte è preceduto da un periodo in cui una persona ha costantemente la pressione alta o soffre di aterosclerosi, quando le placche si formano nella regione aortica, o la sifilide o la sindrome di Marfan diventano la causa della condizione.

Dolore con dissezione dell'aneurisma aortico:

  • forte;
  • situato dietro lo sterno superiore;
  • può dare al collo, mascella inferiore;
  • può essere sentito in tutto il petto;
  • dura da alcune ore a diversi giorni;
  • non rimosso dalla nitroglicerina;
  • può essere accompagnato da una faccia blu e gonfiore delle vene giugulari situate sulle superfici laterali del collo.

Aortite

Questo è il nome dell'infiammazione di tutte e tre (panaortite) o parte (endaortite, mesaortite, peraortite) delle membrane dell'aorta toracica. La causa della malattia può essere:

  • infezione (streptococco, sifilide, tubercolosi, brucellosi);
  • malattie autoimmuni (malattia di Takayasu, collagenosi, spondilite anchilosante, tromboangioite obliterante);
  • l'infiammazione può "passare" dagli organi infiammati situati vicino all'aorta: con polmonite, ascesso polmonare, endocardite infettiva, mediastinite.

La malattia si manifesta con un gruppo di sintomi: alcuni di essi sono segni della malattia sottostante, altri sono manifestazioni di una violazione dell'afflusso di sangue agli organi interni o al cervello e altri ancora sono sintomi di infiammazione diretta dell'aorta. Questi ultimi includono:

  • dolori pressanti e brucianti al petto;
  • il più delle volte - dietro la maniglia dello sterno, ma il dolore può essere dato a sinistra;
  • dato nel collo, tra le scapole, nella zona "epigastrica";
  • il polso sulle arterie carotide e radiale non è simmetrico, può essere completamente assente da un lato;
  • la pressione sanguigna potrebbe non essere rilevata su un braccio.

Endocardite

Questo è il nome dell'infiammazione del rivestimento interno del cuore, da cui sono fatte le valvole, corde della "pompa" principale di una persona. Il dolore in questa malattia si verifica raramente - solo nelle sue fasi successive, quando il paziente svolge attività fisica o sperimenta una forte emozione. È dolorante, non intenso, può dare al braccio e al collo.

Altri segni di endocardite sono:

  • aumento della temperatura, spesso a numeri bassi;
  • la temperatura corporea aumenta e diminuisce senza una ragione apparente;
  • la febbre è accompagnata da una sensazione di freddo o forti brividi;
  • la pelle è pallida, può essere giallastra;
  • le unghie si ispessiscono, diventando come occhiali in un orologio;
  • se tiri via la palpebra inferiore, in alcune persone puoi trovare emorragie puntate sulla congiuntiva;
  • piccole articolazioni delle mani sono interessate;
  • rapida perdita di peso;
  • periodicamente le vertigini e un mal di testa, ma in una posizione orizzontale questi sintomi scompaiono.

Cardiomiopatia

Esistono 3 tipi di questa malattia, ma il dolore nella regione del cuore è caratteristico solo della variante ipertrofica. La sindrome del dolore non differisce da quella dell'angina pectoris e compare anche dopo uno sforzo fisico.

Oltre al dolore, si manifesta la cardiomiopatia ipertrofica:

  • fiato corto;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • tosse;
  • vertigini e svenimenti;
  • edema delle gambe (vedi edema cardiaco);
  • aumento della fatica.

Difetti cardiaci

Sono di natura congenita o si sviluppano sullo sfondo di reumatismi trasferiti. Il dolore al cuore molto spesso accompagna solo la stenosi dell'apertura aortica - una diminuzione del diametro nel punto in cui l'aorta lascia il cuore.

La sindrome del dolore in questo caso è costante, il suo personaggio è assillante, lancinante, pressante. Inoltre, la pressione sanguigna aumenta spesso e l'edema appare sulle gambe. Non ci sono altri segni specifici della stenosi aortica..

Miocardite

L'infiammazione del muscolo cardiaco, che è molto spesso una conseguenza dell'infezione da influenza o enterovirus, si manifesta anche come dolore al cuore nel 75-90% dei casi. Hanno un carattere lancinante o dolorante, sorgono sia in connessione con lo sforzo fisico, sia in uno stato di relativo riposo, dopo lo sforzo. Si notano anche un aumento della fatica e della temperatura corporea. La nitroglicerina non aiuta ad alleviare il dolore.

Distrofia miocardica

Questo è il nome di un gruppo di malattie cardiache in cui il muscolo cardiaco non è infiammato e non va incontro a degenerazione, ma allo stesso tempo ne risentono le funzioni fondamentali del cuore, associate alla sua contrattilità e ritmo..

La malattia può manifestarsi come una sindrome del dolore di natura diversa. Molto spesso si tratta di dolori doloranti o doloranti che compaiono sullo sfondo di una sensazione di calore o, al contrario, aumento del freddo degli arti, sudorazione. Inoltre, si notano debolezza, aumento della fatica, frequenti mal di testa..

Malattia ipertonica

La pressione sanguigna costantemente alta può manifestarsi non solo con un mal di testa, "mosche" davanti agli occhi o una sensazione di "marea". In questo caso, può comparire dolore nella parte sinistra del torace, che ha un carattere dolorante, pressante o una sensazione di "pesantezza" al petto.

Queste sono, in linea di principio, tutte le malattie cardiache che possono essere accompagnate da dolore nella parte sinistra del torace. Ci sono molte più patologie non cardiologiche che causano questo sintomo e ora le analizzeremo.

Malattie non cardiologiche

Si distinguono in diversi gruppi, a seconda di quale sistema di organi era la causa di questo sintomo..

Patologie psiconeurologiche

Le sensazioni dolorose nella regione del cuore possono essere causate da cardioneurosi e condizioni ciclotimiche, che sono identiche nelle loro manifestazioni. In questi casi, nonostante la ricchezza dei sintomi, durante l'esame del cuore e degli organi interni non viene rilevata alcuna patologia. La persona nota i seguenti sintomi:

  • il dolore nella parte sinistra del petto appare al mattino prima di svegliarsi o durante esso;
  • gli attacchi si manifestano quasi sempre con surriscaldamento, piuttosto che nelle giornate fredde e ventose, come nel caso dell'angina pectoris;
  • può essere provocato dalla depressione o da una situazione di conflitto;
  • il dolore non scompare se interrompi o prendi nitroglicerina; può durare fino a diversi giorni, e può apparire più volte al giorno (fino a 5), ​​per una durata di 1-2 ore. In questo caso, la natura del dolore può cambiare ogni volta;
  • se fai alcuni esercizi fisici leggeri, può alleviare il dolore;
  • la natura del dolore può essere diversa: spremitura, pesantezza, formicolio, può essere descritto come "vuoto" al petto o, al contrario, scoppio. Può esserci un "dolore fastidioso" o una sindrome di grave intensità, accompagnata dalla paura della morte;
  • il dolore si irradia al collo, entrambe le scapole, possono catturare la metà destra del torace, la colonna vertebrale;
  • puoi indicare con precisione il punto in cui si nota il massimo dolore;
  • la sensibilità del capezzolo sinistro aumenta;
  • la condizione peggiora quando si sperimentano emozioni - positive o negative -;
  • durante un attacco, una persona inizia a respirare frequentemente e superficialmente, a seguito della quale il contenuto di anidride carbonica nel sangue diminuisce, che è accompagnato da vertigini, sensazione di paura e può servire come base per lo sviluppo dell'aritmia;
  • per tutta la frequenza e l'intensità degli attacchi, farmaci come "Nitroglycerin" o "Anaprilin" non li influenzano; che durano per anni, non portano allo sviluppo di sintomi di insufficienza cardiaca: mancanza di respiro, edema alle gambe, alterazioni della radiografia dei polmoni o un'immagine ecografica del fegato.

I pazienti con cardioneurosi sono loquaci, pignoli, cambiano la posizione del corpo durante un attacco, alla ricerca di un rimedio locale per alleviare il dolore. Quando si assume "nitroglicerina", l'effetto non si manifesta dopo 1,5-3 minuti, come nell'angina da sforzo, ma quasi immediatamente o dopo molto tempo. Queste persone sono aiutate in modo più efficace da farmaci come Valocordin, Gidazepam o tintura di valeriana.

La distonia neurocircolatoria è la seconda patologia principale in cui non ci sono cambiamenti né nella funzione né nella struttura degli organi interni, ma allo stesso tempo la persona soffre di dolori "cardiaci". Possono essere della seguente natura:

  1. Localizzato nell'area vicino al capezzolo, ha una gravità lieve o moderata, dura per diversi minuti - diverse ore. Validol e nitroglicerina aiutano ad alleviare il dolore. Questo è il tipo più comune di cardialgia..
  2. Essere doloranti o pressanti, accompagnati da un aumento della pressione sanguigna, paura, tremore, sudorazione, mancanza di respiro. Puoi alleviare un tale attacco con l'aiuto di anaprilina (atenololo, metoprololo, nebivololo) in combinazione con tintura di valeriana o erba.
  3. Avere un carattere bruciante, essere localizzato dietro lo sterno o alla sua sinistra, essere accompagnato da una maggiore sensibilità degli spazi intercostali durante la sonda. La nitroglicerina, il validol o il valocordin non alleviano l'attacco. Questo viene fatto da cerotti di senape applicati nell'area del cuore..
  4. Avere un carattere pressante, schiacciante, dolorante, essere localizzato dietro lo sterno, aumentare con il camminare e lo sforzo fisico.

Dolore nelle malattie del sistema muscolo-scheletrico e delle terminazioni nervose

La sindrome del dolore può manifestarsi con irritazione dei nervi che innervano i muscoli intercostali, con infiammazione delle parti costali e cartilaginee delle costole

Nevralgia del nervo intercostale

Il dolore è costante, aggravato dalla respirazione (soprattutto dall'inalazione profonda), inclinando il corpo nella stessa direzione. Uno o più spazi intercostali sono dolorosi. Se la nevralgia intercostale è causata dal virus dell'herpes zoster, in uno spazio intercostale si possono trovare bolle riempite con un liquido trasparente.

Oltre a tale dolore, non ci sono altri sintomi. Solo se la nevralgia è causata da un virus varicella-zoster la temperatura può essere alzata. Nel caso di un organismo indebolito, possono verificarsi complicazioni dal sistema nervoso: meningite, encefalite.

Miosite muscolare intercostale

In questo caso, si nota dolore ai muscoli della regione del cuore. Si intensifica con un respiro profondo e inclinando il corpo in una direzione sana. Se inizi a sentire il muscolo colpito, senti dolore.

Sindrome della costola scapolare

In questo caso il dolore si manifesta sotto la scapola, si irradia al collo e al cingolo scapolare (quello che chiamavamo "spalla"), la parte anterolaterale della parete toracica. La diagnosi è abbastanza semplice: se il paziente mette la mano sulla spalla opposta, allora nell'angolo superiore della scapola o nella colonna vertebrale in questo punto puoi sentire il punto di massimo dolore.

Sindrome da dolore interscapulare

Questa condizione si verifica quando si infiamma il complesso di strutture situate tra le scapole: muscoli, legamenti e fascia. Inizia con la comparsa di pesantezza nella zona interscapolare. Quindi si sviluppa la sindrome del dolore, che ha un carattere spezzato, noioso e bruciante. La sua intensità aumenta durante lo stress emotivo, durante il sonno notturno, quando si respira e si gira il corpo, si irradia al collo, alle spalle, all'avambraccio e al braccio. La sindrome differisce dalla nevralgia intercostale e dal dolore cardiaco in quanto i punti dolenti possono essere trovati nell'area della scapola e i muscoli intercostali sono indolori.

Infiammazione della cartilagine costale (condrite) sul lato sinistro

Si manifesta con la comparsa di gonfiore di una delle cartilagini; è doloroso. Dopo un po ', l'area edematosa si ammorbidisce, può aprirsi con il rilascio di pus. In questo caso, la temperatura può salire a numeri subfebrilari. Anche dopo aver aperto l'ascesso nell'area della costola infiammata, il dolore persiste, che può disturbare per 1-3 anni.

Sindrome di Tietze

Questo è il nome di una malattia di una causa inspiegabile, in cui una o più cartilagini costali si infiammano nel punto in cui si uniscono allo sterno. La sindrome si manifesta con dolore nella localizzazione dell'infiammazione, che si intensifica quando si preme su quest'area, si starnutisce, si muove e anche con la respirazione profonda..

La malattia procede con periodi di esacerbazione, quando compaiono tutti i sintomi e remissione, quando una persona si sente in buona salute..

Lesioni, fratture, contusioni alle costole

Se è stata inflitta una ferita e quindi si nota dolore al petto, è impossibile distinguere in base ai sintomi, che si tratti di un livido o di una frattura. Entrambe queste patologie si manifestano con un forte dolore che si diffonde a tutto il torace; si intensifica con la respirazione. Anche se era una frattura ed è guarita, il dolore al petto si noterà ancora per qualche tempo.

Tumore di una delle costole a sinistra - osteosarcoma

Può apparire in persone di qualsiasi età. L'oncopatologia si manifesta con una sindrome dolorosa localizzata nella regione delle costole. Si intensifica di notte ed è caratterizzato da un carattere tirante. Nelle fasi successive, c'è gonfiore nell'area della costola interessata.

Osteocondrosi

Quando si schiacciano fasci di nervi spinali a sinistra, il dolore appare nella regione delle costole. Esso:

  • dolorante;
  • costante;
  • cambia l'intensità quando si cambia la posizione del corpo;
  • aumenta con lo sforzo fisico, il surriscaldamento, le correnti d'aria e l'ipotermia;

Ulteriori sintomi sono:

  • formicolio e intorpidimento nella mano sinistra,
  • debolezza dei suoi muscoli,
  • potrebbe esserci dolore al braccio sinistro,
  • che ha tre opzioni di distribuzione:
    • lungo la sua superficie esterna fino al pollice e all'indice;
    • lungo l'interno, più vicino al mignolo, l'area della mano;
    • lungo la parte posteriore-esterna, dirigendosi verso il dito medio - questo dipenderà da quale delle radici è pizzicata.

Osteoporosi

Questo è il nome di una patologia in cui il contenuto di calcio nelle ossa (comprese le costole) è troppo basso. Si verifica a causa di un'assunzione insufficiente, scarso assorbimento o maggiore distruzione.

La patologia è asintomatica, puoi scoprirla se esegui la densitometria ecografica delle costole (scopri la loro densità). I primi sintomi compaiono quando compaiono piccole crepe o fratture sulle costole che compaiono quando il corpo si piega o gira bruscamente. Durante tali movimenti, di solito c'è un forte dolore acuto nell'area delle costole, che poi persiste quando la posizione del corpo cambia..

Ernia del disco

Questa patologia, simile all'osteocondrosi, è associata alla malnutrizione del disco intervertebrale con la sua successiva distruzione. Solo in caso di ernia, quella parte del disco che non può subire distruzione inizia a sporgere oltre le vertebre e spremere i nervi che vi passano.

Un'ernia si manifesta con la sindrome del dolore:

  • crescere gradualmente;
  • aumentando al grado più pronunciato, portando persino alla perdita di coscienza;
  • dà al collo o al braccio, dove ha un carattere di tiro.

I sintomi possono essere confusi con l'infarto del miocardio. La differenza principale è il fatto che con un'ernia del disco, la condizione generale di una persona non soffre.

Fibromialgia

Questo è il nome del dolore muscoloscheletrico cronico che si verifica senza una ragione apparente nelle aree simmetriche del corpo. In questo caso, la sindrome del dolore compare dopo stress o traumi emotivi. Le costole fanno male non solo a sinistra, ma anche a destra, il dolore si intensifica con la pioggia e un simile cambiamento delle condizioni meteorologiche.

Una persona nota una sensazione di rigidità al petto, lamenta uno scarso sonno, mal di testa periodici. Diminuzione della coordinazione dei suoi movimenti; la qualità della vita ne risente.

Sindrome muscolo-fasciale

Questa malattia non è rara. La sua causa è una lesione ai tessuti molli del torace (in questo caso - a sinistra), in cui il sangue esce nei muscoli, la sua parte liquida suda e si deposita la proteina di fibrina, di cui il sangue ha bisogno per garantire il processo di coagulazione. Come risultato di tale impregnazione dei muscoli, il loro tono aumenta bruscamente, il che provoca la sindrome del dolore, descritta come "nei muscoli" o come "nelle costole", di intensità variabile, che cambia con il movimento.

Tutte le malattie di cui sopra dal gruppo descritto, c'è dolore alle costole. Questo sintomo sarà notato anche con pleurite, tumori pleurici e cardioneurosi. Parleremo di malattie pleuriche un po 'sotto.

Quando la causa è una malattia di uno degli organi interni

La sindrome del dolore, localizzata vicino al cuore, può essere causata dalla patologia dei polmoni e della pleura, in cui sono avvolti. Può verificarsi a causa di malattie degli organi mediastinici, il complesso di organi che si trova tra i due polmoni, vicino al cuore. Anche le malattie dell'esofago, dello stomaco, della cistifellea e del fegato possono causare dolore simile al dolore al cuore..

Malattia polmonare

  1. Polmonite. Molto spesso, l'area del cuore farà male se l'intero lobo (polmonite cronica) del polmone è infiammato. Meno spesso si noterà "cardialgia" con polmonite focale. La sindrome del dolore è di natura lancinante, aggravata dall'inalazione e dalla tosse. Inoltre, si notano febbre, debolezza, tosse, nausea, mancanza di appetito..
  2. Ascesso polmonare. In questo caso vengono in primo piano febbre, mancanza di appetito, nausea, dolore ai muscoli e alle ossa. La sindrome del dolore a sinistra dello sterno è di intensità diversa, soprattutto se l'ascesso sta per sfondare nel bronco. Se l'ascesso si trova vicino alla parete toracica, si noterà un aumento del dolore quando si preme sulla costola o sullo spazio intercostale.
  3. La pneumoconiosi è una malattia cronica causata dall'inalazione di polveri industriali, che i polmoni cercano di separare dalle zone sane utilizzando il tessuto connettivo. Di conseguenza, le zone di respirazione si stanno riducendo. La malattia si manifesta come mancanza di respiro, tosse, dolore toracico lancinante, che si irradia nella regione interscapolare e sotto la scapola. La progressione della malattia è caratterizzata da un aumento della temperatura fino a 38 gradi, debolezza, sudorazione, perdita di peso.
  4. Tubercolosi polmonare. Il dolore toracico in questo caso compare solo quando la specifica infiammazione caratteristica del processo tubercolare si estende alla pleura che avvolge i polmoni, o alla parete toracica (struttura costale-muscolare). Prima di ciò, si presta attenzione alla perdita di peso, sudorazione, mancanza di appetito, aumento della fatica, febbre di basso grado, tosse. La sindrome del dolore peggiora quando si respira, si tossisce, si preme sul petto.
  5. Tumore polmonare. C'è dolore costante di diversa natura: doloroso, pressante, sordo, bruciore o noioso, aggravato dalla tosse e dalla respirazione profonda. Può dare alla spalla, al collo, alla testa, allo stomaco; può irradiarsi a destra o circondare.
  6. La pleurite è l'infiammazione della pleura, cioè il film che copre i polmoni. È quasi sempre una complicazione di polmonite, tumori del tessuto polmonare o lesioni. Se si sviluppa la pleurite del lato sinistro, la sindrome del dolore può essere localizzata nella regione del cuore. È associato alla respirazione ed è anche aggravato dalla tosse. Inoltre, c'è un aumento della temperatura, mancanza di respiro.
  7. Pneumotorace. Questo è il nome della condizione in cui l'aria entra tra la pleura e il polmone. È incomprimibile, quindi, all'aumentare del suo volume, comprime il polmone e quindi il cuore con i vasi sanguigni. La condizione è pericolosa e richiede un ricovero urgente. La patologia si manifesta con dolore lancinante sul lato della lesione. Lo dà al braccio, al collo, allo sterno. Aggravato da respirazione, tosse, movimenti. Può essere accompagnato dalla paura della morte.

Patologia mediastinica

Non ce ne sono molti:

  • Il pneumomediastino (enfisema mediastinico) è l'ingresso di aria nel tessuto adiposo, che si trova intorno al cuore e ai vasi sanguigni. Si verifica a seguito di lesioni, lesioni durante l'intervento chirurgico o fusione purulenta di tessuti contenenti aria: esofago, trachea, bronchi o polmoni. Sintomi: sensazione di pressione dietro lo sterno, difficoltà a respirare, mancanza di respiro.
  • Embolia polmonare. Questa è una condizione pericolosa per la vita caratterizzata da un dolore improvviso e acuto dietro lo sterno, che è aggravato da un respiro profondo e tosse. Si notano anche mancanza di respiro, palpitazioni, perdita di coscienza..
  • La tracheite è un'infiammazione della mucosa tracheale. Si manifesta come tosse, bruciore secco dietro lo sterno..
  • Spasmo esofageo. I sintomi di questa condizione sono difficili da distinguere da un attacco di angina pectoris: la sindrome del dolore è localizzata dietro lo sterno, nella regione del cuore e della scapola, e viene rimossa dalla nitroglicerina.

Malattie degli organi addominali

Le seguenti patologie possono causare dolore simile al dolore al cuore:

  1. L'esofagite è un'infiammazione del rivestimento dell'esofago. È caratterizzato da una sensazione di bruciore dietro lo sterno, che è peggiore quando si deglutiscono cibi particolarmente duri, caldi o freddi..
  2. Acalasia del cardias - espansione dell'apertura esofagea dello stomaco. La sindrome del dolore retrosternale è associata all'assunzione di cibo. Si notano anche bruciore di stomaco e nausea..
  3. Ernia dell'apertura esofagea del diaframma. La sindrome del dolore appare o si intensifica dopo aver mangiato, così come in posizione orizzontale. Il dolore scompare con un cambiamento nella posizione del corpo.
  4. Ulcera peptica o 12 ulcera duodenale. Il dolore in questo caso si verifica a stomaco vuoto o 1-2 ore dopo aver mangiato. Si nota anche il bruciore di stomaco..
  5. L'esacerbazione della colecistite cronica è più spesso accompagnata da dolore sotto le costole a destra, ma può anche irradiarsi alla metà sinistra del torace. Inoltre, c'è amarezza in bocca, allentamento delle feci.
  6. Esacerbazione della pancreatite cronica, se l'infiammazione è localizzata nella coda del pancreas, oltre a nausea, vomito e feci molli, accompagnata da dolore nella parte sinistra del torace.

Diagnostica in base alle caratteristiche del dolore

Abbiamo esaminato le patologie che provocano dolore, localizzate nella parte sinistra del torace. Ora vediamo che dolore dà ciascuno di loro.

È un dolore sordo

Il dolore doloroso è tipico di:

  • angina pectoris;
  • miocardite;
  • cardioneurosi;
  • ulcera peptica e 12 ulcera duodenale;
  • scoliosi;
  • osteocondrosi della colonna vertebrale toracica;
  • esacerbazione della pancreatite.

La natura lancinante della sindrome del dolore

Il dolore alla cucitura si verifica quando:

  • infarto miocardico;
  • pericardite;
  • cardioneurosi;
  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • distonia neurocircolatoria;
  • nevralgia intercostale;
  • polmonite;
  • pleurite;
  • tubercolosi;
  • herpes zoster;
  • cancro ai polmoni o ai bronchi.

Carattere opprimente

Il dolore alla pressione può essere una manifestazione di:

  • angina pectoris;
  • miocardite;
  • prolasso della valvola mitrale;
  • pericardite;
  • un corpo estraneo dell'esofago (in questo caso si nota il fatto di ingoiare qualche oggetto non commestibile, ad esempio una lisca di pesce);
  • cardiomiopatia;
  • distrofia miocardica;
  • tumori cardiaci (p. es., mixoma);
  • avvelenamento con droghe, alcool, droghe, composti organici del fosforo, veleni. In questo caso, c'è il fatto di prendere medicine, alcol, curare piante da parassiti e così via;
  • ulcere allo stomaco alla giunzione con l'esofago.

Se la natura del dolore è acuta

Di solito uso la parola "dolore acuto" solo per descrivere l'infarto del miocardio. Oltre alla cardialgia di questa natura, c'è un generale deterioramento della condizione, sudore freddo, sensazione di testa vuota e disturbi del ritmo cardiaco. Irradiazione della cardialgia - alla scapola sinistra, al braccio.

Se il dolore si sente "grave"

Un forte dolore si verifica quando:

  • infarto miocardico;
  • osteocondrosi delle regioni cervicale e toracica;
  • nevralgia intercostale, soprattutto causata da herpes zoster;
  • tromboembolia dell'arteria polmonare;
  • rottura dell'aneurisma aortico dissecante;
  • miocardite.

La sindrome del dolore è avvertita costantemente o la maggior parte delle volte

Il dolore costante è caratteristico dell'osteocondrosi. Allo stesso tempo, non c'è deterioramento della condizione, ma possono esserci "pelle d'oca" e intorpidimento nella mano sinistra, una diminuzione della sua forza. Un disturbo simile è descritto per la pericardite - infiammazione del guscio esterno del cuore - la sacca del cuore. È anche caratterizzato da malessere generale e febbre. La pericardite può anche essere una fonte di dolore frequente che di tanto in tanto scompare. È così che la sindrome del dolore può essere descritta con menopausa o disturbi d'ansia..

Sindrome da dolore contusivo

Se si avverte un dolore sordo nella regione del cuore, potrebbe essere:

  • sindrome della parete toracica anteriore;
  • ipertensione arteriosa (in questo caso viene registrata la pressione alta);
  • sovraccarico dei muscoli intercostali, ad esempio, con un allenamento fisico molto vigoroso o un suono prolungato di strumenti a fiato.

Dolore acuto nella regione del cuore

Il dolore acuto è osservato con pleurite o pericardite. Entrambe le malattie sono caratterizzate da febbre e debolezza..

Dolore fastidioso

È tipico di:

  • trombosi;
  • distonia neuro-circolatoria;
  • angina pectoris;
  • osteocondrosi;
  • malattie del tratto gastrointestinale.

Sindrome del dolore bruciante

Un tale sintomo è notato con infarto miocardico, in questo caso ci sarà un netto deterioramento della condizione, potrebbe esserci un annebbiamento della coscienza a causa di uno shock doloroso. Il dolore nella nevrosi è descritto allo stesso modo, quando i disturbi psico-emotivi vengono alla ribalta.

Diagnostica a seconda delle condizioni di comparsa della sindrome del dolore e dei sintomi associati

Consideriamo ulteriori caratteristiche della sindrome del dolore:

  1. Se il dolore si irradia alla scapola, può essere: angina pectoris, spasmo esofageo, infarto miocardico, cardioneurosi.
  2. Quando il dolore aumenta con l'inalazione, questo indica: nevralgia intercostale, pleurite o miosite dei muscoli intercostali. Quando l'intensità della sindrome del dolore aumenta con un respiro profondo, può essere: polmonite o embolia polmonare. In entrambi i casi, c'è un deterioramento delle condizioni generali, ma con la polmonite ciò avviene gradualmente e con l'EP il conteggio dura minuti.
  3. Se la sindrome del dolore aumenta con il movimento, questo può essere un segno di osteocondrosi della regione cervicale o toracica..
  4. Quando compare il dolore, emanando il braccio, la persona può avere una delle seguenti malattie:
    • osteocondrosi;
    • miosite dei muscoli intercostali sul lato sinistro;
    • infarto miocardico;
    • angina pectoris;
    • sindrome del dolore interscapolare;
    • endocardite;
    • pneumotorace.
  5. Quando la sindrome del dolore è accompagnata da mancanza di respiro:
    • infarto miocardico;
    • pneumotorace;
    • embolia polmonare;
    • polmonite;
    • rottura dell'aneurisma aortico.
  6. Se nella regione del cuore compaiono sia debolezza che dolore, può essere tubercolosi, pleurite, pericardite, aneurisma aortico dissezionale, polmonite.
  7. La combinazione "dolore + vertigini" è tipica di:
    • prolasso della valvola mitrale;
    • cardiomiopatia;
    • cardioneurosi;
    • osteocondrosi o ernia del rachide cervicale, accompagnata dalla compressione dell'arteria vertebrale.

Cosa fare con la cardialgia

Se hai dolore nella zona del cuore, cosa fare:

  • Smetti di eseguire qualsiasi azione, prendi una posizione reclinata, metti le gambe appena sotto il corpo (se ci sono vertigini, sopra la posizione del corpo).
  • Sbottonare tutti i vestiti che interferiscono, chiedere di aprire le finestre.
  • Se il dolore è simile a quello descritto per l'angina pectoris, prendere "Nitroglicerina" sotto la lingua. Se la sindrome viene arrestata da 1-2 compresse (agiscono entro 1,5-3 minuti), lo stesso giorno o quello successivo, consultare un medico per diagnosticare la malattia coronarica e prescrivere un trattamento appropriato. Non puoi bere più pillole - da loro, tra le altre cose, la pressione diminuisce (il mal di testa dopo l'assunzione di nitroglicerina è un fenomeno normale, viene rimosso da "Validol" o "Corvalment", che contengono mentolo).
  • Se la nitroglicerina non aiuta e allo stesso tempo c'è difficoltà a respirare, debolezza, sensazione di testa vuota, grave pallore - chiama un'ambulanza, assicurati di indicare che c'è dolore nel cuore. In anticipo, puoi prendere una pillola anestetica: "Diclofenac", "Analgin", "Nimesil" o un altro.
  • Se il dolore nell'area del cuore è scomparso dopo che ti sei fermato, questa condizione richiede una diagnosi precoce utilizzando un cardiogramma e un'ecografia del cuore. Non prestare attenzione minaccia l'aggravamento della situazione con lo sviluppo di insufficienza cardiaca.

Il trattamento è prescritto solo da un medico, in base ai risultati dell'esame. L'automedicazione è inaccettabile, poiché le malattie manifestate da questo sintomo sono radicalmente diverse. L'automedicazione, ad esempio, l'osteocondrosi, che in realtà si rivela essere miocardite, può portare allo sviluppo di insufficienza cardiaca, quando qualsiasi movimento sbagliato sarà accompagnato da mancanza di respiro, sensazione di fiato corto ed edema.

Pertanto, la sindrome del dolore localizzata nella regione del cuore può essere causata non solo da malattie cardiache. Molto più spesso, le sue cause sono patologie delle costole e dei muscoli intercostali, della colonna vertebrale, dell'esofago e dello stomaco. Per iniziare a muoverti nella direzione di fare una diagnosi, devi dichiarare le tue lamentele al terapeuta. Il medico scoprirà autonomamente il problema preoccupante o ti indirizzerà allo specialista giusto. Questa sarà una soluzione migliore che sottoporsi agli esami da soli, perdendo tempo e denaro..

Dolore al lato sinistro nella regione del cuore

Forse la maggior parte delle persone almeno una volta nella vita ha provato dolore o altro disagio dietro lo sterno o alla sua sinistra nel torace, esattamente dove si trova il cuore. Questi dolori attirano l'attenzione su se stessi e causano ansia più di molti altri: è così che reagiamo istintivamente ai "problemi" nella posizione di un organo così importante. Non c'è da stupirsi che il dolore nell'area del cuore sia la ragione più comune per cercare aiuto medico. Il dolore tipico nella parte sinistra del torace si verifica con miocardite e pericardite. Molto spesso, il dolore nell'area del cuore si verifica con il cosiddetto stadio di ipertensione 3, quando un aumento della pressione sanguigna e un flusso sanguigno alterato portano a gravi disturbi del cuore e di altri organi.

Il dolore nella regione del cuore, cioè nella parte sinistra o centrale dello sterno, può essere dovuto a una serie di motivi. Convenzionalmente, tutto il dolore toracico può essere suddiviso in cardiologico e non cardiologico.

I dolori in quest'area sono molteplici. Pungono, schiacciano, schiacciano, cuociono, bruciano, piagnucolano, tirano, perforano. Possono essere sentiti in una piccola area o diffusi in tutto il torace, dato alla spalla, al braccio, al collo, alla mascella inferiore, allo stomaco, sotto la scapola. Possono apparire per pochi minuti o durare per ore, o anche per giorni interi, possono cambiare quando si respira, si muovono le braccia e il cingolo scapolare o si cambia postura. A volte si verificano durante stress fisico o emotivo, a volte a riposo o in connessione con l'assunzione di cibo.

Ci sono molte cause di dolore nell'area del cuore. Possono essere malattie cardiache come angina pectoris, infarto del miocardio, infiammazione del cuore e delle sue membrane, lesioni reumatiche. Ma spesso la fonte del dolore è fuori dal cuore, come, ad esempio, con nevrosi, malattie delle costole e della colonna vertebrale toracica, problemi al tratto gastrointestinale e molte altre malattie.

Perché mi fa male il cuore?

Il dolore nell'area del cuore è uno dei motivi più comuni per cui le persone cercano aiuto di emergenza. I dolori cardiaci in base alla loro origine possono essere suddivisi in due gruppi principali:

  • dolore anginoso che si manifesta in vari stadi della malattia ischemica;
  • cardialgia causata da cardiopatia infiammatoria, malattie congenite e difetti cardiaci o distonia vegetativo-vascolare.

Il dolore anginoso (ischemico, angina pectoris) si verifica quando è necessario aumentare il flusso sanguigno, che si verifica durante lo sforzo fisico o lo stress emotivo. Pertanto, questi dolori sono caratterizzati dall'insorgenza di attacchi durante la deambulazione, disturbi emotivi e interruzione a riposo, la loro rapida rimozione con nitroglicerina. Per natura, i dolori ischemici di solito bruciano, premono, stringono; si sentono, di regola, dietro lo sterno e possono essere somministrati alla spalla sinistra, al braccio, sotto la scapola, nella mascella inferiore. Sono spesso accompagnati da mancanza di respiro. Il dolore molto forte, pressante, comprimente, lacerante, bruciante dietro lo sterno o alla sua sinistra è uno dei sintomi dell'infarto miocardico acuto e questo dolore non è più alleviato dalla nitroglicerina.

Cardialgie derivanti da malattie cardiache reumatiche, miocardite e malattie infiammatorie della membrana esterna del cuore - il pericardio, di solito di lunga durata, dolorante o lancinante, versato, si verifica a sinistra dello sterno, aggravato dalla respirazione, dalla tosse. Non vengono rimossi dalla nitroglicerina, ma possono ridursi dopo la prescrizione di analgesici.

Spesso, il dolore nella regione del cuore non è associato a malattie del cuore stesso.

Se il dolore nell'area del cuore cambia con l'inclinazione e la rotazione del tronco, l'inalazione o l'espirazione profonda, il movimento delle braccia e l'assunzione di nitroglicerina o validol praticamente non influisce sull'intensità, allora è probabilmente dovuto alla sciatica toracica o alle malattie della cartilagine costale.

Il dolore grave lungo gli spazi intercostali è talvolta il primo segno di fuoco di Sant'Antonio e il dolore a breve termine o intermittente nella regione del cuore, più spesso concentrato in una piccola area, dolorante, lancinante o indefinito è un disturbo frequente dei pazienti con nevrosi.

Lo stress e la depressione possono manifestarsi come dolore nella regione del collo e delle spalle. Chi corre dal medico impaurito, credendo di avere "mal di cuore", torna a casa rassicurato: il dolore è associato solo ai muscoli. Spesso, mancanza di respiro, dolori costrittivi o lancinanti nel cuore sono causati da gonfiore nell'intestino, che mette sotto pressione il cuore e quindi interrompe la sua funzione. Se puoi associare il dolore nella regione del cuore al consumo di un determinato cibo o al digiuno, la causa potrebbe essere una malattia dello stomaco o del pancreas. Inoltre, la causa del dolore può essere la violazione della radice del nervo cardiaco, una colonna vertebrale toracica indebolita, la sua curvatura, l'osteocondrosi, ecc..

Come trovare la causa del dolore e cosa fare al riguardo?

Per chiarire la causa del dolore nella regione del cuore, è necessario un esame approfondito, prescritto da un cardiologo e un cardiochirurgo..

Quando si esamina l'attività del cuore, un metodo obbligatorio è un elettrocardiogramma (ECG), un ECG da sforzo (test su tapis roulant, ergometria della bicicletta) - registrazione di un elettrocardiogramma durante l'esercizio e monitoraggio ECG Holter - questa è una registrazione ECG effettuata durante il giorno.

Per lo studio dei soffi cardiaci, viene utilizzato il metodo della fonocardiografia e il metodo dell'ecocardiografia consente di utilizzare gli ultrasuoni per esaminare lo stato dei muscoli e delle valvole cardiache, per valutare la velocità del movimento del sangue nelle cavità cardiache. L'angiografia coronarica viene utilizzata per esaminare le condizioni delle arterie coronarie. Per determinare la mancanza di afflusso di sangue al muscolo cardiaco, viene utilizzato anche il metodo della scintigrafia miocardica..

Per escludere "cause non cardiache" di dolore al cuore, potrebbe essere necessario eseguire la radiografia, la risonanza magnetica e computerizzata della colonna vertebrale, potrebbe essere necessario consultare un neurologo o un ortopedico. Potrebbe essere necessario visitare un gastroenterologo o uno psicologo medico.

A proposito, secondo le osservazioni dei cardiologi, se una persona descrive in dettaglio e vividamente i suoi dolori nella regione del cuore, molto spesso prende osservazioni sulle sue sensazioni dolorose "su una matita" e le legge al medico, molto probabilmente non si tratta di dolori cardiaci. Se, inoltre, una persona crede che ogni volta il dolore sia diverso, duri a lungo (e senza segni di insufficienza cardiaca), sia accompagnato da battiti cardiaci frequenti, a volte disturbanti più del dolore stesso, i cardiologi, di regola, cercano la causa della malattia fuori dal cuore.

Se la descrizione del dolore è scarsa, senza parole inutili, se il paziente ricorda bene la natura delle sensazioni dolorose, questo spesso indica una grave malattia cardiaca. Tuttavia, qualsiasi reclamo di dolore nell'area del cuore dovrebbe essere consultato da un medico..

Il cardiologo prescriverà un trattamento per te in base alla tua diagnosi. È possibile che un ciclo di terapia manuale sia sufficiente per alleviare il dolore cardiaco causato da malattie "non cardiache". Ed è possibile che l'unica salvezza per te sia un'operazione chirurgica finalizzata alla chirurgia plastica o la creazione di un percorso di bypass per il flusso sanguigno.

Ricorda: il nostro cuore è stato creato per amore, ma dobbiamo anche imparare ad amarlo e ad amarlo.

Se sviluppi sistematicamente dolore nella regione del cuore, vai dal medico, fai il test e scopri il motivo.


Articolo Successivo
Cosa mostrano la creatinina e l'urea nel sangue?