Dispnea espiratoria


La dispnea espiratoria è caratterizzata da difficoltà di espirazione, dispnea inspiratoria - inspirazione. Con l'asma bronchiale, si verifica dispnea espiratoria. La mancanza di respiro è uno dei motivi principali che costringono una persona a vedere un medico, chiamare un'ambulanza e andare urgentemente in una clinica di terapia. L'ospedale Yusupov ha tutte le condizioni per il trattamento dei pazienti affetti da asma bronchiale:

  • Camere con livello di comfort europeo;
  • Apparecchiature diagnostiche dei principali produttori mondiali;
  • L'uso di farmaci e regimi di trattamento moderni;
  • Atteggiamento attento del personale medico.

Casi gravi di asma bronchiale con dispnea espiratoria grave vengono discussi in una riunione del Consiglio di esperti con la partecipazione di professori, professori associati, medici della più alta categoria. I principali specialisti nel campo della pneumologia sviluppano collettivamente tattiche di gestione del paziente.

Segni di dispnea espiratoria

Spesso 30 minuti prima di un attacco di asma bronchiale compaiono i precursori:

  • Respirazione rapida;
  • Mal di testa;
  • Starnuti frequenti
  • Dolore e mal di gola;
  • Tosse violenta, naso che cola con muco acquoso.

Se un attacco di asma bronchiale con dispnea espiratoria si verifica di notte, è preceduto da una forte tosse la sera alla vigilia del sonno, insonnia.

La manifestazione clinica più eclatante dell'asma bronchiale è un attacco di dispnea espiratoria, che si verifica quando esposto ad allergeni o recettori irritati dei bronchi prossimali da vari fattori (aria fredda, fumo di tabacco). Con la dispnea espiratoria, il paziente assume una postura forzata, sporgendosi in avanti in modo innaturale. I muscoli ausiliari prendono parte al processo di respirazione. Il paziente tiene la gola o il torace con la mano. Ha una sensazione di acuta mancanza d'aria.

Il paziente sviluppa ansia, panico, paura della morte. Il segno più evidente della dispnea espiratoria è un fischio che può essere udito bene durante la respirazione. L'attacco è caratterizzato da una rapida inspirazione intermittente seguita da una difficile espirazione. Nei polmoni si sentono rantoli sibilanti secchi di diverso timbro sullo sfondo di una respirazione indebolita. Dopo aver interrotto l'attacco, l'espettorato viscoso e scarso inizia ad andare via.

Una grave manifestazione di asma bronchiale è una condizione asmatica. È caratterizzato da prolungata, più di 12 ore, persistenza di grave ostruzione bronchiale, aumento dell'insufficienza respiratoria grave, inefficacia di β2-agonisti inalatori ripetuti, ridotta funzione di drenaggio dei bronchi.

Assistenza di emergenza per dispnea espiratoria

Nei pazienti con asma bronchiale, si sviluppa improvvisamente un attacco. Non farti prendere dal panico durante un attacco. È necessario aprire la finestra, consentire l'accesso all'aria aperta e slacciare gli indumenti che ostacolano la respirazione. Un paziente affetto da asma bronchiale con dispnea espiratoria deve essere inalato con un nebulizzatore di un agente beta-adrenomimetico sotto forma di aerosol (salbutamolo, alupent, terbutalina, fenoterolo) o glucocorticoidi.

Se, 15 minuti dopo la prima dose di aerosol, le condizioni del paziente non sono migliorate, gli è permesso di inalare una dose aggiuntiva. Se non ci sono dinamiche positive dopo 10 minuti, chiama un'ambulanza e chiama il contact center dell'ospedale Yusupov. Al momento dell'arrivo del paziente, i medici prepareranno tutto il necessario per la fornitura di cure mediche specialistiche. I pazienti con dispnea espiratoria vengono ricoverati 24 ore su 24, in qualsiasi giorno della settimana. Il reparto di rianimazione e terapia intensiva è dotato di autorespiratore di classe professionale, erogazione centralizzata di ossigeno.

Trattamento per la dispnea espiratoria

Il volume e le caratteristiche delle cure di emergenza per i pazienti affetti da asma bronchiale dipendono dalla gravità della malattia e dalla gravità della dispnea espiratoria. I pneumologi dell'ospedale Yusupov hanno un approccio individuale alla scelta dei farmaci per il sollievo degli attacchi d'asma. Per fornire cure di emergenza per un attacco di asma bronchiale, i medici usano 3 gruppi principali di farmaci:

  • Β-2-agonisti a breve durata d'azione per via inalatoria;
  • Metilxantine;
  • Anticolinergici (m-anticolinergici).

I β-2-agonisti inalatori ad azione rapida (berodual, salbutamolo, fenoterolo) sono efficaci nel broncospasmo acuto. I β-2-agonisti orali a breve durata d'azione sono usati nei pazienti solo se la terapia inalatoria non è possibile. Le indicazioni per l'uso delle metilxantine in un attacco di asma bronchiale sono l'assenza di β-2-agonisti inalatori ad azione rapida, il rifiuto del paziente dalla terapia inalatoria, un attacco grave che non risponde alla terapia β-2-agonista. Gli anticolinergici sono farmaci alternativi nella fornitura di cure di emergenza per i pazienti con asma bronchiale. Hanno un effetto broncodilatatore meno pronunciato rispetto ai β-2-agonisti per via inalatoria a breve durata d'azione.

Nell'unità di terapia intensiva, i pazienti ricevono inalazioni costanti di ossigeno umidificato utilizzando un catetere nasofaringeo, inalazione di fenoterolo o salbutamolo, soluzione beroduale con soluzione salina attraverso un nebulizzatore con ossigeno dopo 20-30 minuti durante la prima ora. Quindi l'inalazione di farmaci viene ripetuta un'ora dopo per 2-4 ore fino a quando i sintomi clinici migliorano. Successivamente, viene eseguita l'inalazione di salbutamolo o fenoterolo in combinazione con ipratropio bromuro o berodual in combinazione con glucocorticoidi.

Se non si verifica alcun effetto della terapia eseguita entro 4-6 ore, l'aminofillina viene iniettata per via endovenosa. Come agente aggiuntivo in caso di resistenza alla terapia, viene eseguita la somministrazione endovenosa di solfato di magnesio. In caso di dispnea espiratoria, chiama immediatamente il centro di contatto dell'ospedale Yusupov e chiama un'ambulanza.

Dispnea espiratoria e inspiratoria con malattia

La mancanza di respiro è una sensazione di mancanza di respiro, che è accompagnata da vari disagi individuali, come la mancanza di ossigeno e la costrizione toracica. Mentre è normale sentirsi a corto di fiato con un'attività fisica intensa, un attacco di difficoltà a respirare con uno sforzo leggero oa riposo è un sintomo di molte malattie gravi ed è un motivo per consultare un medico..

Poiché la mancanza di respiro è un sintomo di una mancanza di ossigeno, è più spesso causata da un'anomalia del cuore o del sistema respiratorio. Tuttavia, la respirazione è un processo fisiologico complesso che include il lavoro di molti sistemi di organi, pertanto la causa della mancanza di respiro può essere anomalie neurologiche, muscoloscheletriche, endocrine, ematologiche e psichiatriche..

Una delle malattie più comuni, la cui manifestazione è la mancanza di respiro, è l'asma bronchiale..

Varietà

Alcune persone con asma bronchiale sperimentano problemi respiratori durante attacchi periodici, mentre altre sperimentano costantemente vari gradi di disagio.

Di solito, la mancanza di respiro nell'asma bronchiale disturba di notte, al mattino, lo sforzo fisico. Un attacco di asma bronchiale, accompagnato da mancanza di respiro, provoca allergeni, agenti irritanti, un odore pungente, freddo, forte stress.

Si distinguono i seguenti tipi clinici di dispnea:

  1. La dispnea inspiratoria è l'incapacità di respirare normalmente. C'è respiro sibilante, tosse secca, inalazione rumorosa. La causa della dispnea inspiratoria è il restringimento del lume dei grandi bronchi e della trachea sotto l'influenza di fattori di diversa natura..
  2. Mancanza di respiro espiratorio - inspirazione corta ed espirazione pesante; per mantenere la capacità di espirare l'aria, una persona deve usare i muscoli accessori del cingolo scapolare. Si verifica con restringimento del lume dei piccoli bronchi, spasmo delle cellule muscolari lisce dei bronchi, ad esempio, con il rilascio di una quantità eccessiva di espettorato, con edema dovuto a una reazione allergica. Leggi anche le cause della mancanza di respiro con le allergie.

La dispnea nell'asma bronchiale è prevalentemente espiratoria, mentre la dispnea inspiratoria nell'asma bronchiale si verifica, ma molto meno frequentemente. Più spesso la dispnea inspiratoria è un sintomo di anomalie cardiache, pleurite, alveorite, malfunzionamento del diaframma.

La combinazione di segni di dispnea espiratoria e inspiratoria è chiamata tipo misto, è più pericolosa e caratteristica di gravi gradi di sviluppo di malattie cardiovascolari e polmonari.

La mancanza di respiro espiratorio nell'asma bronchiale si manifesta sotto forma di attacco: una persona inizia a soffocare, la respirazione è rumorosa, con respiro sibilante e fischio, una tosse e una piccola separazione dell'espettorato.

La mancanza di ossigeno, causata da insufficienza respiratoria, provoca debolezza, vertigini, pelle blu, palpitazioni. La mancanza di respiro può causare dolore al diaframma a causa di uno sforzo eccessivo.

Quando i farmaci broncodilatatori (broncomimetici) vengono inalati, la mancanza di respiro scompare, i sintomi di un attacco cessano. Pertanto, si consiglia alle persone che soffrono di asma bronchiale di avere con sé un inalatore..

In situazioni difficili, quando si utilizza l'inalatore, la respirazione non si normalizza, la mancanza di respiro è forte e le condizioni della persona non migliorano, è necessaria un'attenzione medica urgente.

Questa condizione pericolosa è chiamata stato asmatico. La mancanza di respiro espiratorio nell'asma bronchiale è più comune a causa delle peculiarità della fisiologia della respirazione. Inspirare è un'azione più consapevole che espirare passivamente, senza sforzo.

Pertanto, i muscoli del torace, i muscoli intercostali hanno più familiarità con il compito di fare un respiro profondo che spremere l'aria dal petto.

Trattamento della mancanza di respiro

Il trattamento della mancanza di respiro viene effettuato solo dopo aver scoperto le cause del suo aspetto e redatto un piano terapeutico, che include il sollievo tempestivo dei sintomi e l'impatto sulla causa che causa disturbi della respirazione.
Il trattamento complesso della mancanza di respiro nell'asma bronchiale include:

  1. L'uso di inalatori in grado di espandere il lume dei bronchi in un breve periodo di tempo e ripristinare la normale respirazione. I broncomimetici correttamente selezionati e adeguatamente dosati non solo alleviano gli attacchi, ma possono anche ridurre la frequenza delle loro manifestazioni.
  2. Terapia mirata a ridurre la sensibilità dei bronchi del paziente a irritanti allergici e non allergici, a seconda del tipo di asma bronchiale.
  3. Medicinali combinati di azione di 24 ore, inclusi glucocorticoidi in combinazione con beta-2-antagonisti; alcuni dei farmaci più promettenti.
  4. Gli oppioidi sono usati per alleviare gravi attacchi di mancanza di respiro, con grave deprivazione di ossigeno (saturazione inferiore al 95%), viene utilizzato il trattamento con ossigeno.
  5. Trattamento aggiuntivo: esercizi di respirazione, passeggiate all'aria aperta, dieta speciale.

Cosa fare se una persona malata ha un attacco.

Trattamento dell'asma bronchiale a casa.

Una persona malata può ottenere un'esenzione dall'esercito, nonché una disabilità.

Quali misure dovrebbero essere prese per prevenire la malattia.

Mancanza di respiro nell'asma bronchiale: tipi, diagnosi, trattamento

La mancanza di respiro è familiare alla maggior parte delle persone. Di solito accompagna un'attività fisica acuta e significativa: corsa, camminata veloce di una persona non allenata, salire le scale di diversi piani con un peso tra le mani. Allo stesso tempo, c'è difficoltà nella respirazione e disagio nello sterno. Questa mancanza di respiro scompare rapidamente quando la persona torna a riposare..

La mancanza di respiro con uno sforzo fisico misurato oa riposo è uno dei segni principali ed evidenti dell'asma bronchiale. Nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, appare raramente e per un breve periodo, ma nel tempo complica sempre di più la vita del paziente. Ma la mancanza di respiro non è sempre un segno di asma bronchiale..

  • 1 Tipi di mancanza di respiro
  • 2 Dispnea espiratoria
  • 3 Processo di insorgenza di mancanza di respiro
  • 4 Sintomi di mancanza di respiro nell'asma
  • 5 Cuore polmonare
  • 6 Diagnostica
  • 7 Trattamento

Fiato corto

I medici condividono diversi tipi di mancanza di respiro. Prendono i loro nomi dal processo di respirazione più difficile:

  • La dispnea inspiratoria differisce in quanto è difficile per una persona inspirare. Ciò si verifica più spesso quando il lume della trachea e dei grandi bronchi si restringe. È indicato per problemi del sistema cardiovascolare.
  • La dispnea espiratoria comporta una breve inspirazione e difficoltà nell'espirazione. Molto spesso, indica la presenza di segni di asma bronchiale. È causato da spasmi della muscolatura liscia, che si verificano negli organi dell'apparato respiratorio a causa del restringimento del lume dei bronchioli.
  • La mancanza di respiro mista si verifica anche nei pazienti. Si manifesta sia durante l'inspirazione che durante l'espirazione. Di solito, tale mancanza di respiro indica raffreddori o altri processi infiammatori, si verifica in pazienti con asma bronchiale..

Ma in pratica, a volte è difficile distinguere un tipo di mancanza di respiro da un altro. Ciò dipende dal fatto che il paziente non è sempre in grado di formulare correttamente i suoi sentimenti. Inoltre, la natura della mancanza di respiro nell'asma bronchiale nelle diverse fasi dei disturbi respiratori può cambiare, non consentendo di stabilire correttamente il tipo di mancanza di respiro.

Dispnea espiratoria

Con questo tipo di dispnea nell'asma bronchiale, il paziente deve usare i muscoli della spalla per facilitare l'espirazione. La respirazione diventa rumorosa con sibili e fischi. Una tosse forte inizia con una piccola quantità di espettorato. L'espirazione è più lunga dell'inspirazione..

A causa della quantità insufficiente di ossigeno, che il paziente non può respirare completamente, compaiono vertigini, debolezza, tachicardia e pelle blu. C'è dolore e disagio nel diaframma. Per evitare il soffocamento, il paziente è costretto a sdraiarsi in modo che la testa sia il più bassa possibile..

Durante l'ascolto del paziente, si verificano fischi e ronzii durante l'espirazione, che possono essere ascoltati anche senza dispositivi.

Esistono diversi tipi di questo tipo di mancanza di respiro:

  • Temporaneo si verifica in pazienti con polmonite con gravi danni a gran parte del polmone. Osservato a riposo. Dopo il trattamento e la normalizzazione, la condizione scompare;
  • La costante è osservata in presenza di malattie croniche;
  • L'ostruzione è associata a una ridotta funzione di ventilazione. A causa della violazione della pervietà dei bronchi, resiste al movimento dell'aria nei polmoni. Osservato in movimento ea riposo.

Fiato corto

Le cause della mancanza di respiro possono essere diverse e dipendono da cosa ha causato esattamente lo sviluppo dell'asma. In un paziente, sotto l'influenza di allergeni, sostanze nocive, la mucosa delle vie respiratorie si infiamma. A volte un'eccitazione intensa può causare un attacco, spesso uno sforzo fisico intenso.

L'espettorato si forma all'interno del tratto respiratorio, che ha una consistenza densa ed è scarsamente escreto. Nel tempo, i tessuti si allentano, si deformano e il passaggio delle vie aeree diminuisce. Come risultato dello spasmo, i passaggi delle vie respiratorie sono bruscamente ristretti, l'aria non può passare liberamente, trasportando ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti del corpo. La respirazione diventa difficile, si verificano problemi durante l'espirazione.

Il paziente inizia a tossire, mentre il muco non scompare. Dalla mancanza di aria e da una forte diminuzione della quantità di ossigeno nel sangue, inizia a soffocare. La pelle diventa cianotica.

Mancanza di respiro sintomi con asma

I principali sintomi di mancanza di respiro nell'asma bronchiale:

  • Forma parossistica (esordio acuto e rapido imprevedibile)
  • Disturbi respiratori durante l'espirazione. Dalla tensione del diaframma, il dolore appare nello sterno inferiore.
  • Inizia una tosse, una sensazione di congestione e incapacità di tossire
  • Mal di testa grave e acuto, che può arrivare all'annebbiamento della coscienza. Ciò si verifica a causa di un insufficiente apporto di ossigeno al cervello..
  • Nausea che si manifesta parossistica. Non c'è vomito.
  • Oscuramento degli occhi, inversione dei colori (il bianco diventa verde), ridotta percezione degli oggetti.
  • A volte compaiono eruzioni cutanee
  • Le sensazioni dolorose scompaiono dopo l'assunzione di farmaci che rilassano le pareti dei bronchi (broncomimetici).

Nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, potrebbero non esserci tali segni. A volte c'è anche una forma di tosse di questa malattia, in cui la mancanza di respiro può non apparire per diversi anni. È più comune nei bambini. Ma può essere notato anche negli adulti. Senza trattamento, la forma della tosse si trasforma in un vero asma bronchiale a tutti gli effetti.

Se compaiono i sintomi di cui sopra e compaiono più di una volta, ma si ripetono periodicamente, intensificandosi, è necessario consultare un pneumologo. È importante qui raccontare correttamente le sensazioni sperimentate..

Il medico pone le seguenti domande:

  • Ha attacchi di tosse di notte.
  • Si sentono rantoli sibilanti.
  • La condizione peggiora a contatto con gli allergeni?.
  • La condizione peggiora con lo sforzo fisico.
  • L'attacco scompare dopo aver assunto farmaci anti-asma.

Se almeno una delle risposte è affermativa, c'è il sospetto di malattia di asma bronchiale. Se il trattamento viene eseguito adeguatamente, dopo un po 'appariranno sempre meno attacchi di mancanza di respiro. Mal di testa e nausea scompariranno e si noteranno palpitazioni cardiache solo durante l'attività fisica.

Cuore polmonare

Se il trattamento non viene avviato in tempo o eseguito in modo errato, ciò può portare alla formazione di una grave complicanza - cuore polmonare. Questo restringe le arterie polmonari e il ventricolo destro si espande. La malattia è difficile da trattare. Ciò è dovuto a disturbi metabolici dovuti a una diminuzione insufficiente dei livelli di ossigeno, una forte diminuzione dell'immunità. La complicazione porta al fatto che la mancanza di respiro può verificarsi anche a riposo. In questo caso, ci sono dolori al cuore, che si irradiano alla schiena, si verificano crampi alle gambe..

La mancanza di respiro indica che le seguenti complicazioni si sono associate all'asma bronchiale:

  • Polmonite;
  • Enfisema dei polmoni;
  • Per un raffreddore dalla portata complicata;
  • Influenza.

Diagnostica

Prima i medici determinano il tipo di mancanza di respiro, migliori sono le prospettive di trattamento. Un medico esperto stabilirà una diagnosi basata sull'esame e l'interrogatorio del paziente. Ma i sintomi di diversi pazienti possono differire e dipendere dall'età del paziente e da altre malattie che ha..

Per chiarire la diagnosi, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • Fai esami del sangue, delle urine e dell'espettorato. Questo rileverà la possibile infiammazione e determinerà il tipo di agente patogeno..
  • La fluoroscopia consente di trovare aree scure e capire se le dimensioni del sistema respiratorio sono cambiate.
  • Ecografia, tomografia computerizzata.
  • I test per vari allergeni consentono di determinare a cosa reagisce il corpo con un attacco e mancanza di respiro.
  • Spirometria.
  • Campionamento della pelle per la determinazione degli allergeni.
  • Determina lgE.
  • Rivelare i cambiamenti nelle funzioni della respirazione esterna.
  • Test con broncodilatatori.

Trattamento

I principali metodi di trattamento della mancanza di respiro nell'asma bronchiale sono considerati terapeutici. Vengono utilizzati inalatori e farmaci. L'operazione viene eseguita solo in casi estremi.

  • Gli inalatori facilitano la somministrazione dei farmaci nell'area interessata. L'utilizzo di barattoli compatti ti permette di portarli con te al lavoro o in viaggio.
  • Mucolitici ed espettoranti migliorano il drenaggio del muco.
  • Farmaci e rimedi popolari aiutano ad accelerare il processo di trattamento.

Devi cambiare il tuo stile di vita. Eliminare il contatto con sostanze allergeniche, aspirare regolarmente la polvere ed eseguire la pulizia a umido. Abbandona le cattive abitudini, soprattutto il fumo. Una o due volte all'anno, condurre un corso di trattamento presso resort in regioni ecologicamente pulite, vicino al mare, in montagna o nella foresta.

Mancanza di respiro con asma bronchiale. Un inalatore non è una panacea - non guarisce!

La mancanza di respiro è familiare alla maggior parte delle persone. Di solito accompagna un'attività fisica acuta e significativa: corsa, camminata veloce di una persona non allenata, salire le scale di diversi piani con un peso tra le mani. Allo stesso tempo, c'è difficoltà nella respirazione e disagio nello sterno. Questa mancanza di respiro scompare rapidamente quando la persona torna a riposare..

La mancanza di respiro con uno sforzo fisico misurato oa riposo è uno dei segni principali ed evidenti dell'asma bronchiale. Nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, appare raramente e per un breve periodo, ma nel tempo complica sempre di più la vita del paziente. Ma la mancanza di respiro non è sempre un segno di asma bronchiale..

Fiato corto

I medici condividono diversi tipi di mancanza di respiro. Prendono i loro nomi dal processo di respirazione più difficile:

  • La dispnea inspiratoria differisce in quanto è difficile per una persona inspirare. Ciò si verifica più spesso quando il lume della trachea e dei grandi bronchi si restringe. È indicato per problemi del sistema cardiovascolare.
  • La dispnea espiratoria comporta una breve inspirazione e difficoltà nell'espirazione. Molto spesso, indica la presenza di segni di asma bronchiale. È causato da spasmi della muscolatura liscia, che si verificano negli organi dell'apparato respiratorio a causa del restringimento del lume dei bronchioli.
  • La mancanza di respiro mista si verifica anche nei pazienti. Si manifesta sia durante l'inspirazione che durante l'espirazione. Di solito, tale mancanza di respiro indica raffreddori o altri processi infiammatori, si verifica in pazienti con asma bronchiale..

Ma in pratica, a volte è difficile distinguere un tipo di mancanza di respiro da un altro. Ciò dipende dal fatto che il paziente non è sempre in grado di formulare correttamente i suoi sentimenti. Inoltre, la natura della mancanza di respiro nell'asma bronchiale nelle diverse fasi dei disturbi respiratori può cambiare, non consentendo di stabilire correttamente il tipo di mancanza di respiro.

Cause e meccanismo di sviluppo della mancanza di respiro

La dispnea di tipo espiratorio è causata da una ridotta pervietà dell'albero bronchiale ed è un sintomo di una forma ostruttiva di insufficienza respiratoria cronica. Il blocco del bronco può svilupparsi sia con patologie organiche delle vie respiratorie, sia con l'ingresso di un corpo estraneo. L'espirazione difficile si verifica anche nella seconda fase dell'asfissia, quando le reazioni compensatorie sono esaurite e il centro respiratorio nel midollo allungato è inibito. Cause più rare di mancanza di respiro: broncospasmo nella sindrome di Mendelssohn, tumori tracheali situati vicino alla sua biforcazione.

Asma bronchiale

La malattia è caratterizzata da improvvisa difficoltà nell'espirazione dopo il contatto con sostanze provocatorie. Pochi minuti prima dell'attacco, si avvertono mal di gola, congestione nasale e prurito. Poi c'è una forte sensazione di oppressione al petto, mancanza acuta di aria e l'incapacità di eseguire i normali movimenti respiratori.

Con un attacco, l'aspetto del paziente è tipico: i suoi occhi sono spalancati, il suo viso sembra gonfio, il triangolo naso-labiale è notevolmente blu. Durante l'inalazione, le vene cervicali si gonfiano. A causa della difficoltà di espirazione, si notano movimenti attivi del torace, la tensione della stampa addominale. Con l'asma bronchiale misto, la mancanza di respiro è provocata non solo dal contatto con gli allergeni, ma anche dallo stress, l'azione dell'aria fredda. Gli attacchi di difficoltà di espirazione che si verificano esclusivamente sul lavoro sono patognomonici per l'asma professionale..

Nello stato asmatico si osservano parossismi prolungati di difficoltà respiratorie, che non sono alleviati dai farmaci usuali. Una persona è costantemente in una posizione forzata (ortopnea), c'è una cianosi acuta del triangolo naso-labiale, punte delle dita blu. I pazienti sono irrequieti, inalano aria convulsamente, alcuni pazienti hanno paura di una morte imminente.

La malattia è accompagnata da broncocostrizione, motivo per cui ci sono disturbi respiratori costanti di varia gravità. Nella bronchite ostruttiva acuta, la dispnea espiratoria è più probabile che si verifichi durante un attacco di tosse. La fase di espirazione dell'aria è notevolmente allungata, i pazienti lamentano senso di oppressione al petto, soffocamento.

La mancanza di respiro con uno sforzo fisico minimo si verifica con la bronchite dei fumatori, la bronchite da polvere. In questo caso, è l'espirazione difficile che diventa uno dei primi sintomi e appare sullo sfondo di una salute normale. I bambini piccoli sono caratterizzati da una forma speciale di soffocamento espiratorio dovuto al restringimento dei bronchi più piccoli - bronchiolite acuta, complicanza di ARVI, infezione respiratoria sinciziale. Il bambino ha difficoltà a respiro sibilante, gonfiore delle ali del naso, cianosi della pelle.

Oltre all'infiammazione dell'albero bronchiale, anche altre patologie organiche delle vie respiratorie possono causare una difficile espirazione. Le violazioni in queste malattie si formano gradualmente, impercettibilmente, quindi i pazienti non vanno dai medici per molto tempo, il che è irto di un decorso complicato. Il collegamento principale nella patogenesi sono i cambiamenti nella struttura della parete bronchiale, l'eccessiva proliferazione del tessuto connettivo o cicatriziale, che causa broncocostrizione. La dispnea espiratoria è accompagnata da:

  • BPCO. All'inizio della malattia, c'è una leggera mancanza di respiro durante lo sforzo fisico, che viene spesso trascurata. Con la progressione dei cambiamenti morfologici nei bronchi, si sviluppano difficoltà respiratorie con espirazione prolungata a riposo. Durante un attacco, i pazienti occupano una posizione forzata, c'è una forte cianosi della pelle, una tosse dolorosa parossistica preoccupa.
  • Bronchiectasie. La comparsa di un'espirazione difficile indica la presenza di insufficienza respiratoria. Con le bronchiectasie, il sintomo può manifestarsi indipendentemente dall'ora del giorno. Gli attacchi di dispnea sono prolungati, nelle fasi terminali sono estremamente difficili da fermare con l'aiuto di broncodilatatori. Oltre alla difficoltà di espirare, si sviluppa una forte tosse con il rilascio di abbondante espettorato purulento, dolore al petto.
  • Stenosi della trachea e dei bronchi. Uno stridore espiratorio è tipico: un'espirazione rumorosa ostruita, che è preceduta da una breve inspirazione convulsiva. La gravità della difficoltà respiratoria dipende dalla causa dell'ostruzione, dal grado di stenosi. Con un restringimento della trachea sullo sfondo della mancanza di respiro, è possibile uno svenimento a breve termine, associato ad effetti riflessi sulle terminazioni nervose. La broncocostrizione procede come una bronchite ricorrente.
  • Tracheobroncopatia osteocondroplastica. Non ci sono lamentele da molto tempo. Con la massiccia sostituzione delle pareti delle vie aeree con tessuto osseo, si verifica un'espirazione difficile, un respiro sibilante rumoroso, i pazienti avvertono una mancanza d'aria. I disturbi respiratori sono combinati con dolore sordo nella cavità toracica, mal di gola. A poco a poco aumenta la mancanza di respiro, con una forma grave della malattia, compaiono attacchi di soffocamento.
  • Sindrome di Williams-Campbell. Con questa malattia congenita, i disturbi respiratori compaiono già nei primi mesi di vita di un bambino. I genitori notano che il bambino diventa irrequieto, il respiro è rumoroso, stridore. La grave mancanza di respiro è evidenziata dalla retrazione degli spazi intercostali e delle fosse sopraclavicolari, cianosi del triangolo naso-labiale. Il bambino rifiuta il seno o il capezzolo, il pianto diventa tranquillo.

Le difficoltà respiratorie sono causate da meccanismi sia ostruttivi che restrittivi. I pazienti lamentano l'incapacità di inspirare "profondamente", un'espirazione prolungata con rantoli sibilanti che possono essere ascoltati a distanza. Il sintomo a volte si manifesta con polmonite protratta e altre malattie polmonari croniche aspecifiche. La causa più comune di mancanza di respiro è:

  • Enfisema dei polmoni. La difficoltà di espirazione all'inizio si nota solo durante lo sforzo fisico, salendo diverse rampe di scale. I pazienti espirano l'aria attraverso le labbra ben chiuse o piegate, mentre gonfiano fortemente le loro guance, "sbuffano". A differenza di altre malattie, con l'enfisema, la pelle è sana, di colore rosa. Un quadro clinico simile si rivela nella forma di ventilazione della sindrome di McLeod..
  • Pneumosclerosi. Quando si sostituisce il parenchima polmonare, si verificano difficoltà respiratorie sia durante lo sforzo che a riposo. C'è un allungamento dell'espirazione, una sensazione di mancanza d'aria, con attacchi prolungati si esprime la paura della morte. I disturbi respiratori sono accompagnati da cianosi diffusa della pelle. La mancanza di respiro può verificarsi in qualsiasi momento della giornata, ma il soffocamento agonizzante è più spesso osservato di notte o al mattino presto.
  • Ascariasis dei polmoni. La difficoltà di respirazione con espirazione prolungata si sviluppa sullo sfondo di un forte dolore al petto e intossicazione generale. Sono tipici i reclami relativi a episodi frequenti e prolungati di dispnea innescati dall'effetto allergico degli elminti. Al momento dell'attacco, una tosse secca inizia con un forte respiro sibilante. Il paziente si siede sul letto, si piega in avanti e appoggia le braccia piegate ai gomiti sulle ginocchia.
  • Carenza di alfa1-antitripsina. I sintomi si verificano nei giovani con coinvolgimento polmonare predominante. Le difficoltà sono inizialmente disturbate quando si pratica sport, si corre, si salgono le scale sopra il 3 ° piano. In futuro, l'allungamento dell'espirazione si manifesta anche a riposo. Durante il parossismo, c'è una sensazione di mancanza di ossigeno, la necessità di sforzare i muscoli addominali per un'espirazione completa. Appare la cianosi periorale, le ali del naso si gonfiano.

La difficoltà di espirazione è caratteristica della bissinosi, che si sviluppa al contatto con la polvere delle materie prime di filatura. I disturbi respiratori diventano evidenti dopo le pause di lavoro - vacanze, fine settimana, che si chiama "sindrome del lunedì". La mancanza di respiro espiratorio è accompagnata da una sensazione di pesantezza e pressione al petto, mal di gola.

Gli attacchi di dispnea espiratoria si verificano con la cosiddetta asma da aspirina. I sintomi compaiono immediatamente dopo l'assunzione di farmaci: i pazienti hanno respiri convulsivi dolorosi e un respiro sibilante prolungato. Un quadro clinico simile si osserva con il tipo bronchiale di allergia ai salicilati, in questo caso le difficoltà al momento dell'espirazione persistono per 1-3 giorni dopo l'assunzione di farmaci.

Il tipo e i sintomi di accompagnamento della mancanza di respiro dipendono dal meccanismo della sua comparsa. Con le malattie cardiache, l'arteria polmonare viene interrotta, il che a sua volta influisce sulla funzione respiratoria.

Appare dispnea inspiratoria. La mancanza di respiro derivante dall'asma bronchiale è di natura diversa. L'ostruzione delle vie aeree si verifica a causa del restringimento dei bronchi.

L'edema è accompagnato da un'ulteriore secrezione con maggiore viscosità. L'espettorato è scarsamente escreto e blocca il lume già stretto, a causa del quale diventa difficile rimuovere l'aria dai polmoni.

Questo tipo di respirazione che si verifica nell'asma bronchiale è chiamato dispnea espiratoria. In questo caso, l'inspirazione è breve e leggera, ma l'espirazione è difficile. Con l'asma bronchiale, è difficile per un paziente espirare l'aria..

Dopo l'assunzione di farmaci, il lume dei bronchi si espande e la respirazione è normalizzata.

Per prevenire lo sviluppo della patologia, è importante conoscere i fattori che provocano questi disturbi respiratori..

Disturbi respiratori nell'asma bronchiale

Tra tutte le malattie respiratorie, l'asma bronchiale occupa un posto speciale. È caratterizzato da attacchi specifici che derivano da gonfiore della mucosa, ostruzione bronchiale. Di conseguenza, c'è respiro affannoso, tosse, respiro sibilante.

Se la mancanza di respiro non viene prontamente alleviata, può svilupparsi asfissia. In questo articolo ti spiegheremo perché la mancanza di respiro si sviluppa nell'asma bronchiale, quali sono le sue conseguenze e considereremo come puoi alleviare questa condizione..

  • Classificazione della mancanza di respiro
  • Cause di mancanza di respiro e soffocamento
  • Come usare correttamente l'inalatore
  • Conseguenze delle convulsioni

Perché l'asma bronchiale compromette la funzione respiratoria?

L'asma bronchiale porta a una funzione respiratoria compromessa, che è espressa dallo spasmo e dal restringimento delle vie aeree. Per questo motivo, la libera circolazione dell'aria è disturbata nei polmoni. In questo processo patologico, sono coinvolti solo i bronchioli e il tessuto polmonare rimane intatto. I bronchioli si restringono a causa dei seguenti meccanismi negativi:

Infiammazione. Il motivo più importante che influenza il restringimento dei bronchi è il processo infiammatorio, a causa del quale il tessuto dei bronchioli aumenta, la loro capacità di trasmettere l'aria diminuisce. A causa dell'infiammazione, i bronchi si gonfiano, si irritano e iniziano a produrre una grande quantità di catarro denso che ostruisce le vie respiratorie e aggrava la mancanza di respirazione.

Asma e catarro

  • Broncospasmo. La mancanza di respiro nell'asma bronchiale porta a una contrazione dei bronchioli, a causa della quale si sviluppa il broncospasmo. Provoca ancora più infiammazione, che porta ad un aggravamento della situazione e allo sviluppo dell'ostruzione delle vie aeree. Inoltre, il broncospasmo aumenta anche a causa del funzionamento del sistema nervoso, che, a causa di un'ulteriore irritazione dei nervi, porta ad un attacco.
  • Iperreattività. Negli asmatici, il tratto respiratorio è caratterizzato da una maggiore irritabilità, a causa della quale si sviluppa iperreattività e restringimento dei bronchi..
  • Questi fattori rendono difficile non solo l'inalazione, ma anche l'espirazione, a causa della quale il respiro sibilante si sviluppa nell'asma bronchiale. I pazienti sono costretti a tossire energicamente per rimuovere l'espettorato viscoso.

    Il respiro sibilante accompagna sempre l'asma bronchiale e si verifica a causa delle membrane formate nei bronchi dall'espettorato denso. Inoltre, il respiro sibilante e rumoroso si verificano a causa del lume ristretto dei bronchi. Il volume del rumore è determinato dalla profondità del processo patologico e dalle caratteristiche dell'apparato respiratorio di ogni persona.

    Il respiro sibilante umido si forma durante il contatto con l'espettorato e l'aria che il paziente respira. La secrezione liquida accumulata nei bronchi gli impedisce di attraversarli, a seguito della quale si crea un suono sibilante, che è ben udito durante l'inalazione.

    A causa delle dimensioni dei bronchi e della quantità di liquido, vengono emessi i seguenti tipi di rumori:

    • Bollicine fini, simili al suono prodotto dall'acqua minerale,
    • Frizzante medio, che ricorda il rumore del tessuto lacerante,
    • Grandi bollicine, che sembrano bolle che scoppiano nell'acqua.

    Cosa sono mancanza di respiro e soffocamento, quali sono i loro segni

    Mancanza di respiro e soffocamento sono segni di asma bronchiale, che sono sensazioni soggettive. La maggior parte dei pazienti afferma di non avere abbastanza aria per inspirare, il torace sembra trattenersi, non c'è forza nei polmoni per inspirare con tutto il torace.

    Di norma, una persona sana non pensa a quanti respiri fa al minuto, gli asmatici devono farlo, perché con una malattia il numero e la profondità dei respiri aumentano in modo significativo.

    Lo sviluppo di mancanza di respiro nell'asma bronchiale suggerisce che il paziente sta sviluppando un attacco asmatico o è sull'orlo dell'inizio dello sviluppo.

    La mancanza di respiro è spesso accompagnata dai seguenti sintomi:

    • polso rapido,
    • aumento del nervosismo,
    • paura,
    • discorso difficile,
    • pause forzate tra le frasi e, nei casi più gravi, le parole,
    • tosse con produzione di espettorato,
    • respiro sibilante, udibile anche da lontano,

    Importante! È necessario rimuovere l'attacco nella fase di sviluppo, quindi i suoi sintomi non si svilupperanno oltre la mancanza di respiro e la tosse.

    Se non viene intrapresa alcuna azione, i sintomi si aggiungeranno man mano che le condizioni dell'asma peggiorano, portando al soffocamento..

    Classificazione della mancanza di respiro

    Le persone con asma hanno una diversa natura di mancanza di respiro, che corrisponde a diverse forme di malattia:

    1. La mancanza di respiro inspiratorio nell'asma bronchiale ha segni di difficoltà a respirare, si verifica a causa di gonfiore e gonfiore della laringe e della trachea, accompagnati da respirazione rumorosa.
    2. La dispnea espiratoria si sviluppa a causa di un lume bronchiale ristretto, è caratterizzata da una difficile espirazione e ha diverse sottospecie. Il processo infiammatorio si diffonde nei polmoni umani. La forma cronica si verifica nelle persone con bronchite cronica. Ostruttivo - caratterizzato da pervietà bronchiale ridotta e malfunzionamento dei polmoni. Quest'ultima sottospecie si verifica spesso a riposo..
    3. La dispnea mista per asma presenta sintomi dei primi due tipi.

    Importante! Se i sintomi della cianosi si uniscono alla dispnea: triangolo naso-labiale blu, è necessaria un'attenzione medica urgente, poiché esiste il rischio di ostruzione delle vie aeree.

    Cause di mancanza di respiro e soffocamento

    Un attacco di asma bronchiale è provocato e aggravato dall'influenza di alcuni fattori che influenzano la gravità dei sintomi. La medicina identifica 2 categorie di fattori scatenanti:

    Allergico. Se gli allergeni hanno un effetto negativo sul corpo, il paziente sviluppa sintomi acuti. Molto spesso questi sono:

    • polline,
    • peli di animali domestici,
    • Cibo,
    • sostanze chimiche,
    • cattivi odori.

    Non allergico. I bronchioli possono reagire negativamente ad altri irritanti, come:

    • ARVI,
    • fumo di tabacco,
    • cambiamento di tempo,
    • esercizio fisico,
    • situazione stressante,
    • aria fredda e secca,
    • sovraccarico emotivo,
    • cambiamenti ormonali nel corpo.

    Come aiutare una persona durante un attacco di soffocamento

    Se una persona asmatica ha segni di un attacco incipiente, non dovresti andare nel panico. Il primo passo è chiamare un'ambulanza e aiutarlo. Il paziente deve assumere la corretta posizione del corpo. Per fare questo, siediti, poggia le mani di lato, aprile in modo che il torace prenda una posizione dispiegata, che coinvolge i muscoli ausiliari coinvolti nella funzione respiratoria.

    Importante! È necessario liberare il torace da indumenti stretti, aprire la finestra per l'aria fresca e controllare il numero di respiri ed espirazioni in 1 minuto.

    Per facilitare un attacco lieve, si consiglia:

    • l'uso di inalatori con effetto broncodilatatore (Budesonide),
    • inalazione con un nebulizzatore utilizzando la seguente soluzione: 3 ml di soluzione salina e 20 gocce di Berodual,
    • l'uso dell'ossigenoterapia, ossigeno umidificato, contribuirà a facilitare notevolmente la respirazione.

    Puoi rendere più facile la respirazione con un attacco di moderata gravità:

    • ossigenoterapia,
    • inalatori (Atrovent),
    • somministrazione endovenosa di Euphyllin.

    Un attacco grave può essere alleviato utilizzando:

    • inalazione con un nebulizzatore,
    • inalatori (Salbutamolo, Terbutalina),
    • somministrazione endovenosa di prednisolone.

    Dopo aver prestato il primo soccorso, il paziente deve essere ricoverato in ospedale.

    Come usare correttamente l'inalatore

    Gli inalatori sono di grande importanza per alleviare un attacco. Per ottenere il massimo effetto, è necessario utilizzarli correttamente. Prima dell'uso, l'inalatore deve essere agitato, capovolto e premuto durante un respiro acuto sulla lattina.

    È necessario inalare il più profondamente possibile in modo che il medicinale entri nel tratto respiratorio. È necessario assicurarsi che non esca fumo quando viene premuto. Poiché in questo caso meno medicina entra nei bronchi, quindi, l'asma non otterrà sollievo..

    Succede che le persone abbiano difficoltà a usare gli inalatori. In questo caso, è meglio acquistare distanziatori, con il loro aiuto puoi eliminare rapidamente un attacco. Gli inalatori e gli spaziatori hanno un effetto broncodilatatore, molto spesso i medici raccomandano:

    • Berotek,
    • Salbutamolo,
    • Ventolin.

    Conseguenze delle convulsioni

    Frequenti attacchi di soffocamento possono portare a varie conseguenze, che si manifestano sotto forma di:

    • ostruzione bronchiale,
    • pneumosclerosi,
    • cardiopatia polmonare,
    • aritmie,
    • ipertensione,
    • malattie vascolari,
    • cardiopatia polmonare,
    • insufficienza respiratoria.

    La mancanza di respiro nell'asma bronchiale è una condizione piuttosto pericolosa che deve essere trattata solo sotto la supervisione di uno specialista, poiché metodi impropri possono peggiorare significativamente la condizione e portare a soffocamento e morte..

    Mancanza di respiro con asma bronchiale

    Mancanza di respiro - difficoltà a respirare, accompagnata da disagio allo sterno. Con uno sforzo fisico intenso, il fenomeno è considerato normale. Se la patologia si verifica a riposo o con movimenti misurati, ciò indica varie malattie. La mancanza di respiro nell'asma può portare allo sviluppo di effetti collaterali e complicazioni in un adulto o in un bambino.

    Cosa può essere mancanza di respiro con l'asma

    Tipi di dispnea asmatica:

    1. Espiratorio - inspirazione breve, espirazione difficile. La patogenesi dell'evento risiede nel restringimento del lume dei bronchioli, nello spasmo della muscolatura liscia.
    2. Inspiratorio - problemi con la normale respirazione dell'aria. Si verifica a causa del restringimento del lume di grandi bronchi, trachea.

    La dispnea espiratoria nell'asma bronchiale può essere riscontrata più spesso della dispnea inspiratoria. Quest'ultimo tipo di solito si verifica con disturbi cardiaci, pleurite, alveolite e problemi al diaframma. Anche la mancanza di respiro è di tipo misto.

    Manifestazioni cliniche

    La mancanza di respiro nell'asma è caratterizzata dai seguenti sintomi:

    Dolore alla parte inferiore del torace

    1. La condizione patologica si sviluppa sotto forma di convulsioni. Quando si assumono broncomimetici (medicinali che aiutano a rilassare le pareti dei bronchi), la difficoltà di respirazione scompare.
    2. Con mancanza di respiro prolungata, il diaframma è teso. Per questo motivo, il dolore si verifica nello sterno inferiore..
    3. Con un attacco, una tosse, appare una sensazione di congestione. Alla fine del soffocamento, l'espettorato viscoso e vetroso esce in piccoli volumi.
    4. La mancanza di respiro di solito si verifica a contatto con allergeni (peli di animali, fiori, ecc.).
    5. La mancanza di respiro è spesso accompagnata da un'eruzione cutanea sull'epidermide.

    Se si verificano questi sintomi, consultare un medico. La condizione patologica può acquisire uno stato asmatico. Procede come un normale attacco, ma non scompare nemmeno quando si assumono farmaci. Il paziente può entrare in coma o morire..

    Diagnostica

    La mancanza di respiro si verifica con altre malattie. Per determinare che la condizione patologica è provocata proprio dall'asma bronchiale, il medico pone una serie di domande:

    Prendendo l'anamnesi

    • se c'è una tosse di notte;
    • se si sentono fischiettii;
    • se la condizione peggiora al contatto con gli allergeni;
    • se il malessere aumenta con lo sforzo fisico;
    • La condizione patologica passa dopo aver assunto farmaci anti-asma.

    Se anche una sola domanda ha una risposta affermativa, c'è motivo di sospettare che il paziente abbia l'asma bronchiale. Il medico prescrive una diagnosi più accurata:

    • raccolta di anamnesi;
    • prelievo di campioni allergici, determinazione delle IgE;
    • esame dell'espettorato al microscopio;
    • identificazione dei cambiamenti nelle funzioni della respirazione esterna;
    • esame clinico;
    • radiografia e tomografia computerizzata;
    • test con broncodilatatori;
    • campionamento della pelle per determinare l'allergene.

    Solo dopo che sono state prese le misure diagnostiche, il medico diagnostica "asma bronchiale" e prescrive un trattamento efficace.

    Metodi di trattamento

    La terapia complessa include:

    1. Inalazione: espande i lumi dei bronchi in breve tempo, allevia lo spasmo, normalizza il processo respiratorio. La procedura può ridurre il numero di crisi epilettiche.
    2. Terapia mirata a ridurre la suscettibilità dei bronchi agli stimoli esterni.
    3. Assunzione di farmaci combinati, glucocorticoidi in tandem con antagonisti.
    4. Uso di oppioidi per sopprimere crisi epilettiche gravi. Con l'ipossia, viene prescritto il trattamento con ossigeno.
    5. Inoltre, fanno esercizi di respirazione, fanno lunghe passeggiate, seguono una dieta.

    Eventuali farmaci vengono utilizzati solo dopo aver consultato un medico. Solo lui è in grado di selezionare un medicinale con un meccanismo d'azione adeguato. L'assunzione incontrollata di farmaci porta a conseguenze negative, aggrava le condizioni del paziente.

    Perché è importante consultare un medico

    Non puoi auto-medicare con l'asma bronchiale. Ciò può portare a gravi complicazioni e conseguenze irreversibili, inclusa la morte. Se compare mancanza di respiro, è necessario fissare un appuntamento con uno pneumologo. Condurrà esami e indirizzerà, se necessario, a medici di specialità correlate:

    Pneumologo

    • cardiologo;
    • allergologo;
    • gastroenterologo;
    • endocrinologo.

    Non è possibile eliminare completamente l'asma bronchiale, ma gli attacchi possono essere controllati. È molto importante non iniziare una condizione patologica e visitare regolarmente uno pneumologo.

    etnoscienza

    Per il trattamento della dispnea inspiratoria nell'asma, la seguente ricetta popolare può essere utilizzata come metodo ausiliario:

    Timo

    • mescolare il timo, la mora, l'erba madre, l'asperula, il bastardo essiccato (in un rapporto di 2: 5: 4: 4: 3);
    • versare la raccolta con acqua bollente;
    • insistere per 40 minuti;
    • prendere durante il giorno invece del tè.

    Per trattare la dispnea espiratoria nell'asma, puoi usare questo metodo popolare:

    • versare quattro cucchiai di foglie di mirtillo rosso con 0,7 litri di acqua bollente;
    • lasciare per tre ore;
    • filtrare, aggiungere un cucchiaino di miele;
    • bere durante il giorno.

    Qualsiasi metodo di trattamento non tradizionale è concordato con uno specialista. Ciò contribuirà a evitare conseguenze indesiderate. Ad esempio, manifestazioni cutanee allergiche.

    Previsione

    In caso di asma bronchiale atopica del primo o secondo stadio, se l'allergene viene identificato e il contatto con esso viene interrotto, si verifica una remissione stabile. Il paziente diventa invalido solo nella fase acuta. I risultati letali sono rari. La capacità di lavorare è completamente persa con la natura protratta della condizione patologica, se la bronchite cronica e altre complicazioni si uniscono all'asma.

    L'asma allergico-infettivo è più complicato. Gli stadi di remissione sono rari. Con una natura grave della malattia e l'aggiunta di complicazioni, la prognosi è infausta. Al paziente viene assegnato un gruppo di disabilità, già da due a tre anni dopo l'inizio della malattia. Con lo stato asmatico, tutto può finire con la morte.

    Prevenzione

    Misure preventive primarie:

    • situazione ecologica favorevole;
    • pulizia frequente dei locali, un numero minimo di oggetti che accumulano polvere;
    • rispetto dei requisiti di igiene personale;
    • mancanza di animali domestici (se esistono, la custodia degli animali deve essere pulita);
    • l'uso di articoli per la casa ipoallergenici;
    • dieta bilanciata;
    • uso minimo di deodoranti per ambienti, profumi e altri prodotti aromatici;
    • rinunciare alle sigarette;
    • assumere farmaci solo dopo un appuntamento dal medico;
    • eliminazione delle manifestazioni allergiche nel più breve tempo possibile, determinazione dell'irritante;
    • terapia tempestiva delle malattie respiratorie;
    • Stile di vita sano (sport, indurimento, marcia);
    • vacanze sanatorio-resort al mare o sugli altopiani.

    Misure di prevenzione secondaria:

    Smettere di fumare

    • trattamento tempestivo delle condizioni patologiche dei polmoni, dei bronchi;
    • rifiuto completo dei prodotti del tabacco, alcol;
    • pulizia giornaliera a umido;
    • prevenzione del contatto con animali, anche con pesci d'acquario (ci sono allergeni nel loro cibo);
    • esercizio di cautela durante le piante da fiore;
    • evitare punture di insetti;
    • esclusione di prodotti allergenici dal menù;
    • procedure di massaggio terapeutico;
    • esercizi di respirazione, inalazione;
    • agopuntura, profilassi a base di erbe, grotte di sale;
    • riposo sanatorio.

    Le misure di prevenzione primaria e secondaria sono strettamente intrecciate e riducono la probabilità di asma e quindi mancanza di respiro.

    Pericolo di mancanza di respiro

    La mancanza di respiro non rappresenta una minaccia per la salute o la vita, poiché è solo una manifestazione della malattia. Il sintomo è facile da eliminare con i farmaci. È necessario suonare l'allarme quando la mancanza di respiro si intensifica e provoca attacchi di asma sullo sfondo delle misure terapeutiche eseguite. Ciò indica che la condizione patologica si trasforma in uno stato asmatico, che è in pericolo di vita..

    Mancanza di respiro con un attacco di asma bronchiale

    Secondo le statistiche, quasi un abitante su cinque del nostro pianeta, indipendentemente dall'età, affronta attacchi di asma bronchiale. È una malattia respiratoria grave e cronica. Si basa su un processo infiammatorio che si verifica a causa di determinati fattori, in particolare una reazione allergica. La patologia può essere lieve o molto pericolosa. Tra i sintomi della malattia, i più comuni sono tosse secca, respiro sibilante al petto, attacchi di mancanza di respiro. Informazioni dettagliate sull'asma bronchiale sono qui.

    Mancanza di respiro con asma bronchiale

    La mancanza di respiro è il segno più pericoloso della malattia. Questa sensazione di mancanza di respiro, accompagnata da sensazioni spiacevoli come mancanza di ossigeno, compressione del torace. Il sintomo può manifestarsi all'improvviso, progredire rapidamente e rappresentare un serio pericolo per la salute del paziente. Gli attacchi di dispnea si verificano a causa del restringimento dei lumi nei bronchi, la loro natura dipende dall'edema della mucosa della parte inferiore delle vie respiratorie, che porta alla comparsa di una grande quantità di espettorato. Lo scarico diventa molto viscoso e difficilmente esce, questo spesso porta a una condizione come mancanza di respiro. Nell'asma bronchiale, come sintomo indipendente, è piuttosto raro, è spesso accompagnato dai seguenti sintomi:

    • Debolezza e stanchezza costante
    • Temperatura corporea subfebrilare
    • Sudorazione eccessiva
    • Tosse secca, a volte con catarro
    • Dolore al torace.

    Nel caso di questa sintomatologia, è imperativo sottoporsi all'esame necessario ed eseguire un trattamento competente.

    Qual è il pericolo di mancanza di respiro

    Nella maggior parte dei casi, quando si assumono farmaci speciali, gli attacchi di mancanza di respiro provocati da questa malattia vengono rapidamente rimossi. La più pericolosa è la dispnea, che può peggiorare con il trattamento. Questa condizione provoca gravi attacchi di soffocamento, che spesso provoca lo sviluppo di uno stato asmatico. Con esso, si verifica un blocco dei dotti bronchiali, la natura di questi disturbi provoca segni pericolosi che possono persino portare alla morte..

    Per evitare ciò, dovresti scoprire il motivo che ha causato mancanza di respiro, senza scoprire il fattore provocante, è quasi impossibile eseguire una terapia di alta qualità.

    Fiato corto

    Nell'asma bronchiale, ci sono due tipi principali di mancanza di respiro:

    • Inspiratorio. Con questo tipo, il paziente non è in grado di respirare normalmente, si verifica una tosse, si sente un respiro sibilante durante l'inalazione. La ragione dell'aspetto inspiratorio è il restringimento dei bronchi e della trachea sotto l'influenza di alcuni fattori.
    • Espiratorio. L'espirazione pesante è un sintomo di un tipo di mancanza di respiro espiratorio, per espirare il paziente deve fare uno sforzo. Questa condizione appare sullo sfondo di una reazione allergica o accumulo di una grande quantità di espettorato. La forma espiratoria nell'asma bronchiale è molto più comune di quella inspiratoria. Spesso appare con respiro rumoroso, respiro sibilante, tosse e talvolta leggera produzione di espettorato. La mancanza di ossigeno porta a debolezza, vertigini, aumento del polso, cianosi della pelle. Inoltre, sono possibili sensazioni dolorose al petto..

    La dispnea espiratoria è suddivisa in diversi sottotipi:

    • Temporaneo. Il temporaneo si sviluppa con l'infiammazione in ampie aree dei polmoni e durante gli attacchi porta alla disconnessione di una parte significativa dell'organo dal processo respiratorio.
    • Costante. Questo tipo di mancanza di respiro è cronico.
    • Ostruttivo. Disturbi respiratori ostruttivi possono essere osservati sia durante lo sforzo fisico che nella posizione di riposo. La ragione di questa condizione è la ventilazione ridotta..

    In alcuni casi, è possibile una combinazione di sintomi di dispnea inspiratoria ed espiratoria, chiamata tipo misto. Una tale manifestazione è estremamente pericolosa per la salute ed è irta di gravi conseguenze..

    Trattamento

    Indipendentemente dalla natura del suo tipo o tipo di mancanza di respiro, la terapia deve essere prescritta solo da uno specialista altamente qualificato. Il punto più importante è stabilire la causa dell'attacco. Dopo aver chiarito il fattore provocante, la terapia complessa include i seguenti mezzi:

    • Inalatori a base di broncodilatatori. Questi farmaci sono in grado di espandere i bronchi e ripristinare la respirazione nel più breve tempo possibile, oltre a fermare gli attacchi, riducono anche la loro frequenza.
    • Antistaminici. Nel caso dello sviluppo di questo sintomo sullo sfondo di una reazione allergica, l'uso di tali fondi riduce significativamente la sensibilità dei bronchi agli irritanti.
    • Combinazione di glucocorticoidi e beta-2 antagonisti.
    • Ossigenoterapia. Per grave carenza di ossigeno, viene utilizzato il trattamento con ossigeno.

    Come terapia ausiliaria, si raccomandano esercizi di respirazione speciali, esercizi di fisioterapia, passeggiate regolari, una corretta alimentazione.


    Articolo Successivo
    Sindrome di Paget-Schroetter o trombosi della vena succlavia