Spasmo cerebrovascolare o angiospasmo



Soddisfare:

Lo spasmo vascolare (angiospasmo) è un restringimento anormale transitorio del loro lume a causa di una contrazione eccessiva, intensa e prolungata dello strato muscolare della parete vascolare, che si verifica in modo riflessivo. Spasmo dei vasi cerebrali o angiospasmo cerebrale - una delle variazioni nel corso della crisi vascolare acuta (distonia).

Con l'angiospasmo, vengono compressi principalmente piccoli vasi: piccole arterie, capillari, arteriole. Il flusso sanguigno che li attraversa limita bruscamente la forza o si ferma del tutto.

Epidemiologia

Molto spesso, il vasospasmo si osserva nel gruppo medio - negli adulti in età lavorativa (35-45 anni). Nelle donne, tali fenomeni sono un po 'meno comuni che negli uomini..

Tra i bambini, la prevalenza di angiospasmi cerebrali è bassa e, di regola, è causata da patologia vascolare congenita, trauma alla nascita.

Cause dello spasmo

La base del meccanismo per lo sviluppo dello spasmo è la disfunzione delle membrane (membrane) delle cellule muscolari della parete del vaso, che si verifica a seguito di interruzioni nel trasporto di ioni sodio, potassio e calcio. Il risultato di tali processi è un cambiamento patologico nell'alternanza della fase di contrazione dello strato muscolare con la fase di rilassamento, ovvero un aumento dell'intensità e della durata della compressione.

L'impulso per lo sviluppo dello spasmo può essere disturbi della regolazione nervosa dei vasi sanguigni, alterazione del tono vascolare dovuto a disfunzione del controllo umorale, fallimenti metabolici locali e comparsa di insufficienza cerebrovascolare dovuta al verificarsi di un'ostruzione meccanica (cicatrici, coaguli di sangue, placche sclerotiche, ecc.).

Le malattie e le condizioni più comuni che possono causare angiospasmo cerebrale sono:

  • Aterosclerosi vascolare.
  • Aneurisma nel cervello.
  • Emorragia subaracnoidea (p. Es., Nell'ictus).
  • Tromboembolia vascolare.
  • Malattie del tessuto connettivo.
  • Vasculite.
  • Malattia ipertonica.
  • Idrocefalo.
  • Malattie neurogene (comprese le nevrosi).
  • Sindrome ipotalamica.
  • Ferita alla testa.
  • Un attacco di angina pectoris, un forte calo della pressione.
  • Osteocondrosi del segmento cervicale della colonna vertebrale.
  • Malattie dei reni, ghiandola tiroidea.
  • Tumori cerebrali.
  • Diabete mellito, obesità.
  • Malattie infiammatorie del rivestimento del cervello.

Fattori di rischio, la cui influenza a lungo termine può provocare un altro attacco di spasmo cerebrale:

  • fumare;
  • intossicazione con disolfuro di carbonio;
  • avvelenamento con metalli pesanti (soprattutto piombo);
  • tossicodipendenza, in particolare l'uso di cocaina e anfetamine;
  • fatica;
  • insonnia;
  • grave superlavoro;
  • cali di pressione atmosferica;
  • tempeste magnetiche;
  • disidratazione;
  • consumo di tè o caffè forti;
  • abuso di alcool;
  • storia familiare o personale di ictus.

La causa del vasospasmo nei bambini è più spesso traumi alla nascita, danni meccanici al cranio, malattie congenite e malformazioni del sistema nervoso centrale.

Sintomi e segni

Il quadro clinico e la sua gravità dipendono in gran parte dalle dimensioni della nave (vasi) in cui si verifica lo spasmo patologico, dalla sua localizzazione e dalla durata dell'angiospasmo.

Una caratteristica dello spasmo cerebrale sono i sintomi neurologici focali, insiti nell'area stessa del cervello in cui si sviluppa l'ischemia..

I segni di questa condizione sono, prima di tutto, mal di testa. Spesso nelle persone che soffrono di distonia vegetativa o ipertensione, tali dolori compaiono sullo sfondo di un costante disagio alla fronte, alle tempie e alla nuca. Se l'angiospasmo è associato a un cambiamento del tempo, insonnia, diminuzione della pressione sanguigna, il dolore può comparire al mattino, dopo una brusca curva verso il basso.

Ulteriori sintomi possibili con vasospasmo:

  • irradiazione del dolore al collo, agli occhi;
  • aumento del dolore, vertigini, oscuramento degli occhi quando si è sdraiati sullo stomaco;
  • disagio alla testa quando si tossisce, starnutisce;
  • rumore nelle orecchie;
  • "Mosche negli occhi";
  • compromissione della memoria;
  • bassa efficienza;
  • alto affaticamento;
  • nausea;
  • sudorazione ("sudato");
  • a volte - cambiamento del polso, pallore del viso;
  • intorpidimento, formicolio alle tempie, alle labbra.

In alcuni casi, il vasospasmo cerebrale precede un ictus o la rottura di un aneurisma. Una persona può manifestare disturbi della parola e dell'udito, difficoltà con i movimenti degli arti, vomito, perdita di coscienza, paralisi di metà del viso.

Perché il vasospasmo è pericoloso??

La principale insidiosità dell'angiospasmo è mascherare la clinica di malattie gravi: stenosi dell'arteria con placca aterosclerotica o trombo e conseguente ictus ischemico, tumori, emorragie, aneurismi rotti. Al contrario, la carenza di ossigeno prolungata in qualsiasi area del cervello (ad esempio, a causa della pressione alta) causa i prerequisiti per lo sviluppo dell'ictus.

Nei bambini, la mancanza di trattamento per gli angiospasmi cronici può portare a una grave ischemia dell'area cerebrale, con conseguente ritardo nello sviluppo, sordità e cecità, varie neuropatie, paresi e attacchi di emicrania persistenti con l'avanzare dell'età.

Diagnostica angiospasmo cerebrale

Per identificare la patologia vascolare, è necessario contattare un neurologo o un angioschirurgo.

I principali metodi per valutare lo stato del sistema di afflusso di sangue del cervello:

  • scansione duplex delle arterie intracraniche, brachiocefaliche (ultrasuoni). Consente di vedere la struttura delle arterie, la velocità del flusso sanguigno, la presenza di placche o coaguli di sangue.
  • MRI eseguita in modalità di contrasto (diagnosi accurata di eventuali disturbi nel lavoro dei vasi sanguigni, calcolo delle dimensioni e localizzazione delle arterie con stent). Un esame simile può essere eseguito con l'angiografia TC..
  • Radiografia con colorazione a contrasto (se non è possibile eseguire la risonanza magnetica).

Come alleviare rapidamente il vasospasmo?

Il trattamento del corso deve essere prescritto solo da un medico dopo una diagnosi approfondita e l'istituzione della causa dello spasmo.

A casa, per alleviare rapidamente il dolore alleviando l'angiospasmo, metodi semplici aiuteranno:

  1. Immergi i piedi in acqua fredda, tienili per circa 3 minuti.
  2. Lavare con acqua fredda.
  3. Prendi una posizione orizzontale, appoggiando la testa sul cuscino.
  4. Bere 30 gocce di Corvalol o 20 gocce di tintura di valeriana.
  5. Per forti dolori alla testa: prendi una pillola di spazgan, aspirina, nurofen, ibuprofene.
  6. Massaggia delicatamente le tempie e la parte posteriore della testa.
  7. Bevi un bicchiere di acqua tiepida con il miele.
  8. Con un dolore prolungato che non interrompe l'assunzione di pillole, è urgente consultare un medico.

Trattamento dell'angiospasmo cerebrale

I metodi di terapia per lo spasmo dei vasi cerebrali dipendono direttamente dalla malattia che li causa.

Con l'aterosclerosi, l'ipertensione, vengono prescritti farmaci per correggere queste patologie (compresse per normalizzare il metabolismo dei lipidi, farmaci antipertensivi).

Il programma di trattamento prescritto nella maggior parte dei casi di vasospasmo cronico:

  • Smettere di fumare.
  • Riparazione di eventuali focolai di infezione.
  • Rimozione dello spasmo: farmaci - calcioantagonisti vasoattivi (adalat, fenigidin, corinfar, telektol). Il dosaggio dipende dalla gravità dell'angiospasmo e dalle dimensioni dell'area interessata.
  • Rapido sollievo dal dolore: iniezioni endovenose di compresse di revalgin, papaverina, no-shpa, euphyllin, papazol, spazmanet.
  • Sedativi a lungo (motherwort, valeriana), così come tranquillanti (relanium, seduxen), antidepressivi (azafen, amitriptillina) - per alleviare lo stress, l'ansia, lo stress emotivo.
  • Ricezione del corso di nootropi (preferibilmente flebo endovenoso) - piracetam, nootropil, trental.
  • Correttori di vasi cerebrali (cavinton, stugerone, cerebrolysin, actovegin, vinpocetine).
  • Adattogeni (ginseng, eleuterococco, citronella, pantocrina, aralia).
  • Vitamine - acido nicotinico, vitamina C, alfa-tocoferolo acetato.
  • Si consiglia di visitare terme, corsi di massaggio cervicale e nucale, riflessologia plantare, fisioterapia (elettroforesi con novocaina, bromo, darsonvalutazione), idroterapia, ossigenoterapia, sedute di balneoterapia.

Trattamento con metodi popolari

Alcune ricette popolari sono così efficaci da poter alleviare gli spasmi non peggiori dei metodi conservativi:

  • Ogni giorno devi bere estratti di rosa selvatica, erba di San Giovanni, ortica, foglie di betulla. Calcolo: 1 cucchiaio in un bicchiere d'acqua, lasciare agire 2 ore. Tali fondi aiuteranno a migliorare la circolazione sanguigna, tonificano le pareti dei vasi sanguigni..
  • Per ripristinare l'elasticità di arterie e capillari, è necessario grattugiare 5 limoni e 5 teste d'aglio, versarne 500 ml. miele liquido primaverile. Dopo una settimana di infusione, prenderne un cucchiaio ogni giorno..
  • L'aglio può essere consumato in un'altra forma: macinare 1 testa in una pappa, versare 200 ml. olio di girasole spremuto a freddo e dopo un giorno aggiungere un altro cucchiaio di succo di limone. Bere 1 cucchiaio al mattino in un corso di 3 mesi.
  • Versare acqua fredda (1 litro) 3 cucchiai di erba di timo, far bollire, lasciare agire per un'ora. Quindi, spremi il succo dalla pianta dei baffi dorati, aggiungi 1 cucchiaio di succo al brodo. Bere 100 ml / giorno, corso - 14 giorni.

Raccomandazioni e suggerimenti utili

Per ridurre la probabilità di insorgenza di angiospasmo, si consiglia di eseguire regolarmente semplici azioni a casa: fare esercizi di respirazione, praticare fitness aerobico, nuotare, sciare.

Queste misure aiuteranno a ossigenare il sangue e prevenire l'ischemia cerebrale..

Un prerequisito è uno stile di vita sano, la lotta all'eccesso di peso. Se possibile, è necessario visitare sanatori in zone con clima caldo, bagni di mare, presenza di acque minerali, più spesso fare viaggi nella foresta, al fiume.

Nutrizione preventiva

Affinché i vasi siano elastici e la loro parete muscolare mantenga il tono, è necessario cambiare la dieta..

Per colazione, devi mangiare cereali integrali con l'aggiunta di noci sane, frutta secca e per pranzo non sarà superfluo consumare frutti di mare, alghe, carne magra bollita e legumi. I latticini hanno un contenuto di grassi limitato, mentre i dolci e il cioccolato sono limitati in quantità. È preferibile escludere dal menu carne grassa, panna acida e formaggi, cibi fritti, carni affumicate, torte alla crema. Inoltre è meglio non mangiare tè forti, caffè e bevande gassate, sostituendoli con tisane naturali, bevande alla frutta e composte (almeno 2 litri / giorno).

Misure preventive

Poiché lo spasmo cerebrale può rappresentare una minaccia per la salute e la vita, le persone che hanno una predisposizione alle malattie vascolari dovrebbero adottare misure preventive:

  1. Rifiutare dalle cattive abitudini.
  2. Smetti di mangiare cibo spazzatura, bevande analcoliche forti.
  3. Controlla i livelli di stress.
  4. Evita la tensione mentale, l'insonnia.
  5. Praticare sport.
  6. Bevi abbastanza acqua.
  7. Tratta le malattie del sistema nervoso, degli organi circolatori.

Lo spasmo dei vasi cerebrali è pericoloso

Da questo articolo imparerai: qual è il pericolo del vasospasmo cerebrale, cosa indica e se è necessario trattare questa condizione.

  • Qual è l'essenza della patologia
  • Chi è a rischio di ammalarsi: cause e fattori di rischio
  • Quali sono i sintomi
  • Diagnostica
  • Quanto è realistico curare la malattia e cosa è necessario per questo
  • Prognosi della malattia

Con lo spasmo dei vasi cerebrali, un disturbo funzionale a breve termine della circolazione cerebrale si verifica sotto forma di attacchi improvvisi di spasmo - contrazione dello strato muscolare dei vasi intracerebrali di piccolo calibro, che porta a una diminuzione del loro lume e una diminuzione dell'intensità del flusso sanguigno.

In precedenza, si riteneva che tali cambiamenti non interrompessero in modo significativo l'afflusso di sangue alle cellule cerebrali e alla loro struttura, causando solo mal di testa di varia intensità (da lieve a grave) nei pazienti. Ma gli scienziati hanno dimostrato la relazione causale di un tale spasmo con una violazione temporanea (diversi giorni), ma pronunciata delle condizioni generali con perdita completa o parziale della capacità lavorativa, nonché una connessione con un ictus cerebrale.

La diagnosi e il trattamento di questa patologia vengono eseguiti da un neuropatologo.

Puoi recuperare. Per fare ciò, è necessario attenersi rigorosamente alle raccomandazioni per lo stile di vita e la nutrizione, la terapia farmacologica e il trattamento delle malattie concomitanti..

Caratteristiche principali del vasospasmo cerebrale come condizione patologica:

  • La lesione si estende solo alle arterie di piccolo calibro situate all'interno del tessuto cerebrale, principalmente capillari, arteriole e rami terminali delle arterie cerebrali. Le vene e le grandi arterie si spasmi meno spesso.
  • I cambiamenti non interessano l'intero cervello, ma solo una o più zone di uno o entrambi gli emisferi (occipitale frontale, temporale, ecc.).
  • La natura dei cambiamenti vascolari - spasmo - una diminuzione del lume interno e del diametro totale a causa di una forte contrazione delle fibre muscolari circolari della parete vascolare.
  • Il tempo e la durata dello spasmo - improvviso sotto forma di un attacco transitorio a breve termine (da alcuni minuti a diverse ore).
  • Conseguenze: una diminuzione della velocità e dell'intensità del flusso sanguigno, una diminuzione della quantità di sangue arricchito con ossigeno e sostanze nutritive, che interrompe il lavoro (funzione) delle cellule nervose.

La variante classica del vasospasmo cerebrale non causa cambiamenti organici (distruzione, necrosi) del tessuto cerebrale, ma ne rallenta solo l'attività. Ma se tali attacchi si verificano costantemente o sullo sfondo di un'altra patologia nel cervello (infiammazione, aterosclerosi), possono provocare disturbi circolatori irreversibili, incluso un ictus. A causa di questa caratteristica, lo spasmo è considerato da diverse parti - come una malattia indipendente separata (forma primaria) e come un sintomo di altre malattie (forma secondaria).

In questo caso, lo spasmo arterioso è la principale e unica patologia del cervello. È caratterizzato come una violazione della regolazione automatica del tono vascolare intracerebrale. Ciò significa che il corpo perde la sua capacità di mantenere l'attività contrattile della parete arteriosa - si espande eccessivamente o, viceversa, si contrae (non c'è equilibrio).

Il tono vascolare è mantenuto da un sistema nervoso autonomo autoregolante automatico e non è controllato dalla coscienza. Ma fattori esterni possono influenzare questo processo attraverso i sensi (vista, udito, ecc.). Gli esperti chiamano una tale vera variante della malattia a causa di un fallimento dell'autoregolazione una crisi cerebrale vascolare..

Autoregolazione dei vasi cerebrali

Il vasospasmo secondario dei vasi cerebrali è una conseguenza di altre malattie del letto arterioso intracranico, del tessuto nervoso e di molti altri organi. In questo caso, il meccanismo di violazione del tono arterioso è associato non tanto a un fallimento del sistema autonomo, ma alla sua irritazione a causa della patologia sottostante.

In pratica, è difficile determinare se uno spasmo vascolare cerebrale sia primario o secondario. Questa patologia deve essere percepita come potenzialmente pericolosa, va trattata, soprattutto nei pazienti con evidenti segni di danno al sistema nervoso.

Le ragioni

Lo spasmo primario dei vasi cerebrali (crisi cerebrale) è una conseguenza di tre cause e malattie:

L'angiospasmo secondario nel cervello è causato da cause di natura molto diversa - è una conseguenza di una tale patologia:

Fattori di rischio

Oltre alle cause dello spasmo dei vasi cerebrali, si distinguono fattori provocatori e di rischio, poiché devono essere presi in considerazione quando si sceglie un trattamento:

  • età giovane e matura (oltre l'87% dei pazienti di età compresa tra 30 e 45 anni);
  • sesso maschile (più del 75% degli uomini malati);
  • forti emozioni ed esperienze (sia positive che negative);
  • situazioni stressanti;
  • cambiamenti meteorologici, cambiamenti nelle condizioni climatiche meteorologiche;
  • intensa attività mentale, superlavoro del cervello e degli occhi;
  • sonno intermittente, mancanza di sonno costante (ad esempio, durante il turno di notte o altre circostanze);
  • abuso di fumo, alcol, caffè forte, tè, bevande energetiche;
  • contatto del cuoio capelluto con aria fredda;
  • farmaci (compresse, iniezioni) in caso di sovradosaggio o intolleranza individuale;
  • avvelenamento acuto o cronico con sostanze chimiche, sali di metalli pesanti e altre sostanze tossiche (più spesso ciò avviene in presenza di appropriati rischi professionali sul lavoro);
  • disidratazione (diarrea persistente, vomito frequente, assunzione insufficiente di liquidi, sudorazione grave).

Il vasospasmo cerebrale può verificarsi in quattro modi:

Uno spasmo dei vasi cerebrali è un attacco improvviso sullo sfondo di un completo benessere, che a vari livelli viola le condizioni generali. La tabella mostra i sintomi dell'angiospasmo cerebrale, a seconda della gravità:

Il primo è angiodistonicoMal di testa (di solito nelle regioni occipitali o temporali)
Debolezza generale e vertigini
Intorpidimento degli arti e del viso
Breve disorientamento, perdita di coscienza, svenimento
Sentire un caldo afflusso di sangue al viso
Un afflusso di pensieri, incapacità di controllarli
Nebbia davanti agli occhi
Pallore e freddezza delle mani, dei piedi
Insonnia dopo un attacco
Vomito senza nausea
Il secondo è l'angioedemaI sintomi sono gli stessi, ma non scompaiono immediatamente dopo l'attacco. I segni focali sono possibili anche per un breve periodo:

Il primo stadio presenta sintomi abbastanza tipici per la diagnosi, soprattutto se confrontati con possibili fattori causali. Il secondo e il terzo devono essere differenziati dall'attacco ischemico transitorio e dall'ictus, sebbene in generale i farmaci per la cura di tutte queste malattie siano praticamente gli stessi.

La diagnosi di spasmo delle arterie del cervello è difficile per la diagnosi strumentale. In effetti, in effetti, devi catturare il restringimento di piccole navi al momento di un attacco. Pertanto, è possibile presumere la presenza di uno spasmo solo escludendo altri cambiamenti patologici più gravi. Se non sono presenti, i sintomi neurologici che si sono manifestati sono funzionali..

Vengono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

Gli ultimi due metodi sono così informativi che nel 50-60% possono cogliere segni anche di un lieve grado di angiospasmo, se lo studio viene eseguito al momento dell'attacco.

Il trattamento completo è rappresentato da misure conservative: farmaci, stile di vita e correzione nutrizionale, recupero del sanatorio. Le azioni possono essere mirate ad eliminare un attacco, prevenirlo, ripristinare le funzioni cerebrali. Assicurati di cercare un aiuto specializzato da un neuropatologo. La malattia è curabile, ma non è sempre possibile eliminarla completamente.

Se una persona ha segni che assomigliano a uno spasmo di vasi cerebrali, il trattamento elementare può aiutare:

Il trattamento della circolazione cerebrale compromessa sullo sfondo dello spasmo vascolare comporta l'assunzione (pillole) o la somministrazione (iniezioni) di farmaci:

Più spesso si ripetono gli attacchi di spasmo vascolare nel cervello, maggiore è la necessità di correggere lo stile di vita, anche se stai assumendo farmaci per trattare:

  • escludere il contatto con possibili fattori provocatori (sono elencati nella sezione "Chi è a rischio di ammalarsi - cause e fattori di rischio".
  • garantire un sonno sano (almeno 8 ore);
  • non sovraccaricare il cervello;
  • fare qualsiasi esercizio fisico;
  • rinunciare alle cattive abitudini;
  • trascorrere più tempo all'aperto;
  • cambia la tua dieta: elimina caffè, cibi ruvidi e irritanti, passa a pasti dietetici a base di pollame, verdura e frutta.

Raccomandazioni sullo stile di vita per frequenti attacchi di spasmi vascolari nel cervello

Sullo sfondo del trattamento nel 75-80%, gli spasmi vascolari cerebrali lievi sono significativamente ridotti e non causano gravi disturbi circolatori. Nel restante 20-25% dei pazienti, vanno via del tutto o sono resistenti alla terapia. Portano a gravi disturbi della circolazione cerebrale non più spesso che nel 5% dei casi..

Nonostante questi dati prognostici relativamente favorevoli, non lasciare il problema inosservato!

(votato 2, media valutazione: 5.00)

Lo spasmo dei vasi cerebrali (angiospasmo cerebrale), cioè il loro restringimento, si verifica quando la distanza tra le pareti dei vasi diminuisce. Le ragioni possono essere molte e le conseguenze possono essere gravi disturbi nel funzionamento del corpo..

Le cause del problema possono essere nascoste sia nel cervello stesso che nella colonna vertebrale, perché le arterie che forniscono sangue al cervello passano attraverso la sua regione cervicale. I problemi nel cervello sono causati da varie condizioni, quando una persona si stanca molto per molto tempo, non dorme abbastanza, quando il corpo non ha abbastanza ossigeno.

Il cervello umano si stanca così come altre parti del corpo. Quando lavora a lungo, intensamente e non si riposa a sufficienza, l'afflusso di sangue si deteriora, così come le condizioni dei vasi stessi, attraverso i quali passa il sangue. Inoltre, alcune malattie provocano lo sviluppo di spasmi cerebrovascolari. Ad esempio, l'ipertensione causa molto spesso spasmi vascolari..

Provocatori di malattie

  • Osteocondrosi del rachide cervicale;
  • Malattia ipertonica;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Distonia vegeto-vascolare;
  • Funzione renale compromessa;
  • Malattie della tiroide;
  • Tumori cerebrali.

Il problema non è sempre dovuto a qualche motivo serio. Una semplice situazione quotidiana può provocare questa condizione, ad esempio camminare al freddo con la testa scoperta, troppo alcol. Le emozioni forti, tra l'altro, non solo quelle negative, possono provocare angiospasmo cerebrale.

In ogni situazione, dovresti almeno cercare di mantenere la calma e l'autocontrollo, poiché le emozioni eccessive scuotono il sistema nervoso.

I vasi sanguigni, il cuore ne soffrono, si sviluppano varie malattie. I vasi possono reagire alle esplosioni emotive anche sullo sfondo di una salute completa. Tali crampi possono essere causati, ad esempio, da una lite violenta o da un trauma. Un cambiamento del tempo nelle persone sensibili alle intemperie può anche provocare una reazione dei vasi cerebrali. I bruschi salti della pressione atmosferica sono particolarmente pericolosi..

Diversi decenni fa, il vasospasmo cerebrale si è verificato principalmente negli anziani. Ciò è dovuto ai cambiamenti legati all'età e alla perdita di elasticità vascolare. Tuttavia, negli ultimi anni, i giovani hanno sofferto molto più spesso di questo problema e la maggior parte di loro risiede in grandi città..

Flusso sanguigno normale e flusso sanguigno con spasmo

La situazione ecologica nei grandi insediamenti gioca un importante ruolo negativo. Sostanze tossiche, emissioni di imprese e automobili contenute nell'aria, un'enorme quantità di polvere influiscono negativamente sui vasi sanguigni e, in generale, sullo stato dell'intero organismo nel suo complesso. Inoltre, nelle grandi città c'è sempre una mancanza di ossigeno nell'aria. Tutto ciò causa il restringimento e talvolta lo spasmo dei vasi sanguigni, compresi i vasi del cervello..

Naturalmente, non tutte le persone sono in pericolo di spasmo dei vasi cerebrali. Ci sono categorie di persone che sono più a rischio di una tale reazione del corpo. O soffrono di qualche tipo di malattia o hanno vasi sensibili..

Chi è a rischio

  • Persone i cui parenti hanno subito un infarto o un ictus;
  • Pazienti con ipertensione, angina pectoris;
  • Diabete mellito;
  • Forti fumatori o alcolizzati;
  • Persone il cui corpo è incline alla trombosi;
  • Sbilanciato;
  • Sensibile ai cambiamenti climatici.

Sintomi

Il sintomo principale e più frequente del vasospasmo cerebrale è il mal di testa, che può essere sentito ovunque nella testa. È associato a un flusso sanguigno alterato, quando un vaso ristretto non consente il passaggio di una quantità sufficiente di sangue.

Le singole parti del cervello quindi non ricevono nutrimento e il loro lavoro viene interrotto. Oltre al mal di testa, spesso si verificano capogiri e con spasmi gravi possono essere aggiunti sintomi più allarmanti..

Manifestazioni di spasmi vascolari

  • Mal di testa e vertigini;
  • Affaticamento aumentato e prestazioni ridotte;
  • "Mosche" lampeggianti;
  • Acufene che peggiora con l'esercizio
  • Nausea e persino vomito.

Sintomi nei casi gravi

  • Compromissione del linguaggio;
  • Perdite di memoria;
  • Compromissione della coordinazione dei movimenti;
  • Perdita di orientamento;
  • Svenimento.

L'angiospasmo può svilupparsi improvvisamente e rapidamente, quindi i sintomi compaiono all'improvviso. Tuttavia, è possibile il vasospasmo cronico, che dà sintomi più lievi, ma è pericoloso con complicazioni. Una terribile complicazione dello spasmo cronico dei vasi cerebrali può essere l'ictus ischemico, che si sviluppa quando il lume del vaso è completamente bloccato. Le conseguenze possono essere molto gravi, poiché un'assistenza prematura o inadeguata porta alla morte di un gran numero di neuroni a causa della mancanza di afflusso di sangue all'area del cervello.

L'angiospasmo cerebrale si verifica anche nei bambini, porta anche all'ischemia delle regioni del cervello. Le conseguenze di ciò potrebbero essere ritardi nello sviluppo. Inoltre, con una significativa violazione del lavoro dei vasi sanguigni nei bambini, sono possibili cecità, sordità, paresi, neuropatia. Invecchiando, questi bambini sviluppano attacchi di emicrania persistenti..

Diagnostica e trattamento

Se senti spesso mal di testa, vertigini, dovresti consultare un medico, poiché è pericoloso lasciare senza attenzione i disturbi della circolazione cerebrale.

Per fare una diagnosi, è necessario sottoporsi a un esame del rachide cervicale (raggi X, risonanza magnetica), nonché un esame di risonanza magnetica dei vasi della testa. La scansione duplex viene eseguita per stabilire le condizioni delle arterie, la velocità del flusso sanguigno e rilevare coaguli di sangue e placche nei vasi.

Informazioni importanti verranno fornite dalla risonanza magnetica o TC eseguita in modalità di contrasto, cioè con l'introduzione di un mezzo di contrasto nel flusso sanguigno. Sulla base dei sintomi e dei risultati dei test, è possibile effettuare una diagnosi e un trattamento.

Solo un medico può prendere una decisione e raccomandare l'assunzione di farmaci; l'automedicazione è inaccettabile per l'angiopatia cerebrale. Naturalmente, le misure di emergenza a casa aiuteranno ad alleviare la condizione, alleviare il forte mal di testa, ma ciò non cancella una visita dal medico.

Aiuto a casa

  • Lavaggio con acqua fredda;
  • Pediluvio freddo;
  • Puoi sdraiarti con la testa sul cuscino;
  • Massaggio delle tempie e del collo;
  • Un bicchiere di acqua tiepida con miele.

Puoi anche prendere una compressa di Spazgan, Nurofen o un agente simile, gocce di Corvalol o tintura di valeriana possono alleviare gli spasmi. Se i sintomi si ripresentano, è imperativo, senza indugio, andare dal medico.

I metodi per il trattamento dell'angiospasmo cerebrale dipendono dalla sua causa. Se ti limiti ad alleviare solo i sintomi, si ripeteranno ancora e ancora. Quando viene identificata una malattia che ha portato allo sviluppo di spasmi vascolari, è necessario prima di tutto indirizzare gli sforzi per trattarla in modo specifico.

Dopo aver eliminato la causa, i sintomi spiacevoli scompariranno. Tuttavia, non è sempre possibile identificare una causa specifica e non è sempre possibile eliminarla. Quindi viene sviluppata una strategia di trattamento che include l'ottimizzazione dello stile di vita.

Misure per il trattamento dell'angiospasmo cerebrale

  • Smettere di fumare e abuso di alcol;
  • Stabilire una dieta;
  • Riabilitazione di focolai di infezione, compreso il trattamento dentale;
  • Sollievo degli spasmi con calcioantagonisti vasoattivi;
  • Rapido sollievo dal dolore con iniezioni endovenose di Euphyllin, No-shpa, Revalgin, Papazol;
  • Assunzione di farmaci nootropici: Nootropil, Piracetam, Trental;
  • Ricezione di correttori del lavoro dei vasi cerebrali, ad esempio Actovegin, Cerebrolysin;
  • Assunzione di adattogeni (eleuterococco, ginseng, citronella) e vitamine;
  • Trattamento fisioterapico (elettroforesi, darsonval);
  • Corsi di massaggio della zona del collo;
  • trattamento Spa.

Nel trattamento dell'angiospasmo cerebrale, il sistema è importante, possono essere necessari diversi cicli di trattamento per ottenere un risultato sostenibile.

Stile di vita e prevenzione dello spasmo cerebrovascolare

È importante stabilire una corretta alimentazione e monitorare il proprio peso. Al mattino, è meglio mangiare cereali integrali, mangiare pesce regolarmente a pranzo e assicurarsi di avere molte verdure diverse. Vale la pena limitare l'uso di latticini grassi, la quantità di dolci è ridotta al minimo.

I medici di solito raccomandano di rinunciare a cibi grassi, cibi fritti, affumicati e in scatola. È meglio sostituire il tè e il caffè forti con infusi di erbe, che aiuteranno a rafforzare i vasi sanguigni, ad esempio la rosa selvatica, l'ortica, l'erba di San Giovanni. Vale la pena rinunciare alle bevande gassate, soprattutto perché danneggiano non solo i vasi, ma anche l'intero corpo. Ma è imperativo provvedere a te stesso con una quantità sufficiente di liquido (almeno 2 litri al giorno). Ciò contribuirà a evitare il ristagno nei vasi sanguigni e l'accumulo di sostanze nocive..

Molti rimedi popolari aiutano a migliorare la circolazione sanguigna e tonificare perfettamente le pareti dei vasi sanguigni, soprattutto con un uso regolare.

L'aglio è un rimedio popolare per pulire e rafforzare i vasi sanguigni. Viene schiacciato allo stato di pappa e versato con olio vegetale (1 testa d'aglio per 200 ml di olio), dopo un giorno aggiungere 1 cucchiaino di succo di limone. Prendi 1 cucchiaino al mattino. Il corso dura 3 mesi.

L'attività fisica aiuta sempre a rafforzare i vasi sanguigni, a mantenere il loro tono. Questa attività può essere qualsiasi cosa, a seconda di ciò che la persona ama fare: ballare, camminare o andare in bicicletta, nuoto, fitness, yoga. Evitare il sovraccarico mentale, controllare i livelli di stress e riposare a sufficienza aiuterà notevolmente i vasi sanguigni a funzionare normalmente..

Ti consigliamo di familiarizzare con le cause della vasocostrizione.

Lo spasmo dei vasi della testa o l'angiospasmo non è così raro tra le persone di mezza età e sopra. Nonostante la necessità di questo processo, a volte procede in una forma estremamente malsana. Questa può essere la patologia del cervello, disturbi nel lavoro del cuore, ghiandola tiroidea, superlavoro, stress e altri fattori che influenzano negativamente il corpo. È importante capire che l'angiospasmo è un disturbo piuttosto pericoloso che richiede la giusta attenzione..

Il vasospasmo cerebrale può essere causato da fattori sia fisiologici che patologici

La natura del vasospasmo cerebrale risiede nel restringimento del lume tra le loro pareti. Questo non è un fenomeno occasionale, ma sistematico, in cui le pareti vascolari si contraggono con grande intensità e per lungo tempo. Lo spasmo è pericoloso perché comporta una violazione nel trasporto del sangue.

Ci sono molte ragioni per cui lo spasmo dei vasi della testa ha iniziato a causare molti problemi e ha acquisito un carattere malsano, ma se ne possono distinguere alcune principali:

  • superlavoro e mancanza di sonno
  • quantità insufficiente di ossigeno fornita al corpo
  • cattive abitudini: fumo, alcolismo e uso di alcuni tipi di droghe
  • varie malattie e patologie del cervello
  • processo d'invecchiamento
  • situazioni stressanti

Inoltre, situazioni quotidiane standard possono causare vasospasmo, ad esempio una lunga permanenza al freddo o un consumo eccessivo di alcol. Per ridurre al minimo il rischio di tale disturbo, dovresti anche cercare di mantenerti sotto controllo, per non essere troppo nervoso.

I principali disturbi in cui si verifica uno spasmo dei vasi cerebrali includono:

  • distonia vegetativa-vascolare
  • problemi al cuore, alla tiroide e ai reni
  • tumori
  • osteocondrosi
  • ipertensione
  • angina
  • aterosclerosi
  • diabete
  • varie ferite alla testa

Tutte le malattie e le patologie sono piuttosto pericolose, quindi, quando compare l'angiospasmo, è importante consultare immediatamente un medico.

Il pericolo dell'angiospasmo è che è un segno di un disturbo più grave e talvolta un provocatore

La formazione del quadro clinico negli spasmi dei vasi cerebrali dipende da molti fattori, come la dimensione dei vasi e la loro posizione. La caratteristica principale di questo fenomeno si manifesta in sintomi focali di natura neurologica. Prima di tutto, è un mal di testa, che può essere sia costante che periodico..

Oltre alle sensazioni dolorose alla testa, la manifestazione è anche possibile:

  • fastidio al collo e agli occhi
  • vertigini
  • peggioramento del dolore alla testa quando si starnutisce, si tossisce o si mastica il cibo
  • ronzio nelle orecchie
  • problemi di memoria
  • sonnolenza costante, alta stanchezza
  • nausea
  • sudorazione
  • pallore della pelle

In situazioni particolarmente pericolose, quando la comparsa di spasmo dei vasi cerebrali è un precursore di un ictus o della rottura di un aneurisma, possono verificarsi problemi con la parola, l'udito, una grave disfunzione della mobilità degli arti, i riflessi del vomito, la perdita di coscienza e varie paralisi.

Negli adulti, lo spasmo dei vasi della testa può essere un presagio di ictus, tumori, emorragie e patologie simili. Nell'infanzia, un malessere così sistematico porta a ritardi nello sviluppo e alla comparsa di un numero enorme di problemi (sordità, cecità, emicrania, ecc.).

MRI: diagnostica efficace dello stato dei vasi cerebrali

Una diagnosi accurata è possibile solo con il contatto diretto con la clinica. Quasi sempre, con sospetti di un problema di vasospasmo cerebrale, si rivolgono a un neurologo o angioschirurgo.

I metodi principali per controllare il funzionamento dell'afflusso di sangue al cervello sono:

  • ultrasuoni speciali, che determinano le condizioni delle arterie, la velocità del flusso sanguigno, la presenza di problemi con i coaguli di sangue, ecc..
  • Risonanza magnetica con contrasto (iniezione di un farmaco speciale nel sangue che migliora la qualità delle immagini), in grado di rilevare quasi tutte le patologie dei vasi cerebrali
  • Radiografia con contrasto, una variante simile alla precedente

La nomina dell'uno o dell'altro metodo diagnostico viene eseguita solo da un medico, tenendo conto di tutte le caratteristiche individuali del corpo del paziente.

La scelta di un particolare tipo di terapia dipende in gran parte dalla malattia che ha causato il vasospasmo della testa

Nella maggior parte dei casi, quando si verificano spasmi cerebrovascolari, vengono prescritti farmaci che normalizzano il metabolismo dei lipidi e farmaci antipertensivi.

Il corso generale del trattamento è il seguente:

  • eliminazione di tutte le cattive abitudini
  • rimozione dello spasmo dei vasi cerebrali, che viene eseguita da farmaci con effetti vasoattivi (antagonisti del calcio), ad esempio Telektol (il dosaggio è determinato solo da un medico)
  • sollievo dal dolore, farmaci - Revalgin (iniezione) o Spazmonet (tablet)
  • i sedativi sono prescritti a lungo termine - Valeriana
  • tranquillanti - Seduxen
  • antidepressivi - Azafen
  • possibilmente prescrizione di nootropi - Trental
  • farmaci per la normalizzazione dei vasi sanguigni - Stugeron
  • adattogeni - Aralia
  • complessi vitaminici

Tutti i farmaci sono prescritti solo da un medico e ancor più il loro dosaggio. Non puoi auto-medicare, poiché questo è irto di conseguenze negative.

Oltre a tutto ciò, il paziente necessita di completa calma fisica e mentale durante le prime settimane di trattamento..

Grandi aiutanti in terapia saranno passeggiate all'aria aperta e visite a sanatori o resort..

Maggiori informazioni sul trattamento degli spasmi cerebrovascolari possono essere trovate nel video:

Oltre al trattamento medico degli spasmi vascolari della testa, vengono spesso utilizzati alcuni metodi alternativi. È estremamente importante capire che possono essere solo un aiuto, ma non il trattamento principale..

Quando compaiono i primi mal di testa, puoi provare ad eliminarli o alleviarli a casa usando i seguenti metodi:

  • Lavati con acqua fredda e strofina le orecchie.
  • Fai bagni contrastanti per i tuoi piedi, cioè tieni i piedi in acqua fredda per 2-3 minuti, quindi in acqua calda.
  • Massaggiare le tempie, la parte occipitale e frontale del cranio, eseguendo movimenti circolari con le dita.
  • Bevi il tè con il miele.

Per quanto riguarda i farmaci in particolare, la loro scelta è piuttosto ampia. Le più popolari sono varie tisane. Puoi prepararli da:

  • rosa canina
  • calendula
  • radice di Dente di leone
  • bacche di viburno
  • timo
  • biancospino

La tintura alcolica diluita in acqua aiuta perfettamente, 15 gocce saranno sufficienti ogni 6 ore. Puoi anche provare a strofinare un po 'di olio essenziale sul whisky. L'aromaterapia può essere completata inalando profumi di geranio o lavanda.

Nella maggior parte dei casi, l'angiospasmo è una maschera per lo sviluppo di alcuni disturbi gravi.

Dovrebbe essere chiaro che gli spasmi dei vasi della testa sono un fenomeno molto pericoloso, che, con la ripetizione sistematica, può causare una serie di complicazioni:

  • ictus
  • aneurismi
  • tumori cerebrali

A questo proposito, è estremamente importante identificare il malessere per tempo e iniziare a trattarlo. Un fenomeno simile non è meno pericoloso nei bambini. Nell'infanzia, molto spesso è lo spasmo dei vasi cerebrali che causa dolore sotto il cranio.

La natura sistematica del malessere comporta la comparsa di:

  • anemia
  • distonia vascolare
  • ritardo dello sviluppo
  • problemi di vista e udito

Sulla base di tutto ciò, si può trarre una conclusione molto importante: il mal di testa duraturo è pericoloso per la salute a qualsiasi età, soprattutto se sono causati dall'angiospasmo.

Un punto importante per sbarazzarsi degli spasmi dei vasi della testa è mantenere uno stile di vita corretto e attuare alcune misure preventive.

Di seguito è riportato un elenco di tutto ciò a cui una persona che soffre di angiospasmo dovrebbe sempre aderire:

  1. Il massimo rifiuto possibile delle cattive abitudini.
  2. Organizzazione di una dieta corretta e sana: senza abbondanza di cibi grassi, liquori, dolci e simili.
  3. Il massimo isolamento possibile dalle situazioni stressanti.
  4. Evitare sforzi eccessivi, mancanza di sonno e insonnia.
  5. Aumento dello sport e di altre attività intense.
  6. Bere almeno 2,5 litri di acqua al giorno.
  7. Trattamento di tutte le malattie che causano il vasospasmo.

Inoltre, la prevenzione dovrebbe includere varie misure di fisioterapia e l'uso di droghe leggere o rimedi popolari. Osservando le raccomandazioni di cui sopra, è possibile ridurre al minimo il rischio di recidiva di angiospasmo.

In generale, lo spasmo dei vasi cerebrali è un malessere che richiede necessariamente un trattamento e dopo la profilassi terapeutica. Dovrebbe essere chiaro che la malattia non solo è in grado di causare varie complicazioni, ma è anche essa stessa una "maschera" per lo sviluppo di malattie gravi. Pertanto, non devi solo sopportare mal di testa o emicrania, è meglio andare in clinica. Solo un medico con l'aiuto di studi speciali sarà in grado di diagnosticare correttamente e prescrivere il corretto corso del trattamento. Non dovresti scherzare con il cervello, perché le conseguenze possono essere molto spiacevoli..

Soddisfare:

  • Cause dello spasmo
  • Sintomi e segni
  • Perché il vasospasmo è pericoloso??
  • Come alleviare rapidamente il vasospasmo?
  • Trattamento dell'angiospasmo cerebrale
  • etnoscienza
  • Raccomandazioni e suggerimenti utili
  • Preventivo e nutrizione

Lo spasmo vascolare (angiospasmo) è un restringimento anormale transitorio del loro lume a causa di una contrazione eccessiva, intensa e prolungata dello strato muscolare della parete vascolare, che si verifica in modo riflessivo. Spasmo dei vasi cerebrali o angiospasmo cerebrale - una delle variazioni nel corso della crisi vascolare acuta (distonia).

Con l'angiospasmo, vengono compressi principalmente piccoli vasi: piccole arterie, capillari, arteriole. Il flusso sanguigno che li attraversa limita bruscamente la forza o si ferma del tutto.

La conseguenza è l'ischemia (apporto di ossigeno alterato) di un sito di tessuto nel pool di un'arteria patologicamente spasmodica.

Molto spesso, il vasospasmo si osserva nel gruppo medio - negli adulti in età lavorativa (35-45 anni). Nelle donne, tali fenomeni sono un po 'meno comuni che negli uomini..

Tra i bambini, la prevalenza di angiospasmi cerebrali è bassa e, di regola, è causata da patologia vascolare congenita, trauma alla nascita.

La base del meccanismo per lo sviluppo dello spasmo è la disfunzione delle membrane (membrane) delle cellule muscolari della parete del vaso, che si verifica a seguito di interruzioni nel trasporto di ioni sodio, potassio e calcio. Il risultato di tali processi è un cambiamento patologico nell'alternanza della fase di contrazione dello strato muscolare con la fase di rilassamento, ovvero un aumento dell'intensità e della durata della compressione.

L'impulso per lo sviluppo dello spasmo può essere disturbi della regolazione nervosa dei vasi sanguigni, alterazione del tono vascolare dovuto a disfunzione del controllo umorale, fallimenti metabolici locali e comparsa di insufficienza cerebrovascolare dovuta al verificarsi di un'ostruzione meccanica (cicatrici, coaguli di sangue, placche sclerotiche, ecc.).

Le malattie e le condizioni più comuni che possono causare angiospasmo cerebrale sono:

  • Aterosclerosi vascolare.
  • Aneurisma nel cervello.
  • Emorragia subaracnoidea (p. Es., Nell'ictus).
  • Tromboembolia vascolare.
  • Malattie del tessuto connettivo.
  • Vasculite.
  • Malattia ipertonica.
  • Idrocefalo.
  • Malattie neurogene (comprese le nevrosi).
  • Sindrome ipotalamica.
  • Ferita alla testa.
  • Un attacco di angina pectoris, un forte calo della pressione.
  • Osteocondrosi del segmento cervicale della colonna vertebrale.
  • Malattie dei reni, ghiandola tiroidea.
  • Tumori cerebrali.
  • Diabete mellito, obesità.
  • Malattie infiammatorie del rivestimento del cervello.

Fattori di rischio, la cui influenza a lungo termine può provocare un altro attacco di spasmo cerebrale:

  • fumare;
  • intossicazione con disolfuro di carbonio;
  • avvelenamento con metalli pesanti (soprattutto piombo);
  • tossicodipendenza, in particolare l'uso di cocaina e anfetamine;
  • fatica;
  • insonnia;
  • grave superlavoro;
  • cali di pressione atmosferica;
  • tempeste magnetiche;
  • disidratazione;
  • consumo di tè o caffè forti;
  • abuso di alcool;
  • storia familiare o personale di ictus.

La causa del vasospasmo nei bambini è più spesso traumi alla nascita, danni meccanici al cranio, malattie congenite e malformazioni del sistema nervoso centrale.

Il quadro clinico e la sua gravità dipendono in gran parte dalle dimensioni della nave (vasi) in cui si verifica lo spasmo patologico, dalla sua localizzazione e dalla durata dell'angiospasmo.

Una caratteristica dello spasmo cerebrale sono i sintomi neurologici focali, insiti nell'area stessa del cervello in cui si sviluppa l'ischemia..

I segni di questa condizione sono, prima di tutto, mal di testa. Spesso nelle persone che soffrono di distonia vegetativa o ipertensione, tali dolori compaiono sullo sfondo di un costante disagio alla fronte, alle tempie e alla nuca. Se l'angiospasmo è associato a un cambiamento del tempo, insonnia, diminuzione della pressione sanguigna, il dolore può comparire al mattino, dopo una brusca curva verso il basso.

Spesso, le sensazioni spiacevoli che iniziano in un'area della testa si diffondono in aree più ampie, c'è pesantezza, sensazione di compressione, forte pressione sulla testa.

Ulteriori sintomi possibili con vasospasmo:

  • irradiazione del dolore al collo, agli occhi;
  • aumento del dolore, vertigini, oscuramento degli occhi quando si è sdraiati sullo stomaco;
  • disagio alla testa quando si tossisce, starnutisce;
  • rumore nelle orecchie;
  • "Mosche negli occhi";
  • compromissione della memoria;
  • bassa efficienza;
  • alto affaticamento;
  • nausea;
  • sudorazione ("sudato");
  • a volte - cambiamento del polso, pallore del viso;
  • intorpidimento, formicolio alle tempie, alle labbra.

In alcuni casi, il vasospasmo cerebrale precede un ictus o la rottura di un aneurisma. Una persona può manifestare disturbi della parola e dell'udito, difficoltà con i movimenti degli arti, vomito, perdita di coscienza, paralisi di metà del viso.

La principale insidiosità dell'angiospasmo è mascherare la clinica di malattie gravi: stenosi dell'arteria con placca aterosclerotica o trombo e conseguente ictus ischemico, tumori, emorragie, aneurismi rotti. Al contrario, la carenza di ossigeno prolungata in qualsiasi area del cervello (ad esempio, a causa della pressione alta) causa i prerequisiti per lo sviluppo dell'ictus.

Nei bambini, la mancanza di trattamento per gli angiospasmi cronici può portare a una grave ischemia dell'area cerebrale, con conseguente ritardo nello sviluppo, sordità e cecità, varie neuropatie, paresi e attacchi di emicrania persistenti con l'avanzare dell'età.

Per identificare la patologia vascolare, è necessario contattare un neurologo o un angioschirurgo.

I principali metodi per valutare lo stato del sistema di afflusso di sangue del cervello:

  • scansione duplex delle arterie intracraniche, brachiocefaliche (ultrasuoni). Consente di vedere la struttura delle arterie, la velocità del flusso sanguigno, la presenza di placche o coaguli di sangue.
  • MRI eseguita in modalità di contrasto (diagnosi accurata di eventuali disturbi nel lavoro dei vasi sanguigni, calcolo delle dimensioni e localizzazione delle arterie con stent). Un esame simile può essere eseguito con l'angiografia TC..
  • Radiografia con colorazione a contrasto (se non è possibile eseguire la risonanza magnetica).

Il trattamento del corso deve essere prescritto solo da un medico dopo una diagnosi approfondita e l'istituzione della causa dello spasmo.

A casa, per alleviare rapidamente il dolore alleviando l'angiospasmo, metodi semplici aiuteranno:

  1. Immergi i piedi in acqua fredda, tienili per circa 3 minuti.
  2. Lavare con acqua fredda.
  3. Prendi una posizione orizzontale, appoggiando la testa sul cuscino.
  4. Bere 30 gocce di Corvalol o 20 gocce di tintura di valeriana.
  5. Per forti dolori alla testa: prendi una pillola di spazgan, aspirina, nurofen, ibuprofene.
  6. Massaggia delicatamente le tempie e la parte posteriore della testa.
  7. Bevi un bicchiere di acqua tiepida con il miele.
  8. Con un dolore prolungato che non interrompe l'assunzione di pillole, è urgente consultare un medico.

I metodi di terapia per lo spasmo dei vasi cerebrali dipendono direttamente dalla malattia che li causa.

Con l'aterosclerosi, l'ipertensione, vengono prescritti farmaci per correggere queste patologie (compresse per normalizzare il metabolismo dei lipidi, farmaci antipertensivi).

Il programma di trattamento prescritto nella maggior parte dei casi di vasospasmo cronico:

  • Smettere di fumare.
  • Riparazione di eventuali focolai di infezione.
  • Rimozione dello spasmo: farmaci - calcioantagonisti vasoattivi (adalat, fenigidin, corinfar, telektol). Il dosaggio dipende dalla gravità dell'angiospasmo e dalle dimensioni dell'area interessata.
  • Rapido sollievo dal dolore: iniezioni endovenose di compresse di revalgin, papaverina, no-shpa, euphyllin, papazol, spazmanet.
  • Sedativi a lungo (motherwort, valeriana), così come tranquillanti (relanium, seduxen), antidepressivi (azafen, amitriptillina) - per alleviare lo stress, l'ansia, lo stress emotivo.
  • Ricezione del corso di nootropi (preferibilmente flebo endovenoso) - piracetam, nootropil, trental.
  • Correttori di vasi cerebrali (cavinton, stugerone, cerebrolysin, actovegin, vinpocetine).
  • Adattogeni (ginseng, eleuterococco, citronella, pantocrina, aralia).
  • Vitamine - acido nicotinico, vitamina C, alfa-tocoferolo acetato.
  • Si consiglia di visitare terme, corsi di massaggio cervicale e nucale, riflessologia plantare, fisioterapia (elettroforesi con novocaina, bromo, darsonvalutazione), idroterapia, ossigenoterapia, sedute di balneoterapia.

Alcune ricette popolari sono così efficaci da poter alleviare gli spasmi non peggiori dei metodi conservativi:

  • Ogni giorno devi bere estratti di rosa selvatica, erba di San Giovanni, ortica, foglie di betulla. Calcolo: 1 cucchiaio in un bicchiere d'acqua, lasciare agire 2 ore. Tali fondi aiuteranno a migliorare la circolazione sanguigna, tonificano le pareti dei vasi sanguigni..
  • Per ripristinare l'elasticità di arterie e capillari, è necessario grattugiare 5 limoni e 5 teste d'aglio, versarne 500 ml. miele liquido primaverile. Dopo una settimana di infusione, prenderne un cucchiaio ogni giorno..
  • L'aglio può essere consumato in un'altra forma: macinare 1 testa in una pappa, versare 200 ml. olio di girasole spremuto a freddo e dopo un giorno aggiungere un altro cucchiaio di succo di limone. Bere 1 cucchiaio al mattino in un corso di 3 mesi.
  • Versare acqua fredda (1 litro) 3 cucchiai di erba di timo, far bollire, lasciare agire per un'ora. Quindi, spremi il succo dalla pianta dei baffi dorati, aggiungi 1 cucchiaio di succo al brodo. Bere 100 ml / giorno, corso - 14 giorni.

Per ridurre la probabilità di insorgenza di angiospasmo, si consiglia di eseguire regolarmente semplici azioni a casa: fare esercizi di respirazione, praticare fitness aerobico, nuotare, sciare.

Queste misure aiuteranno a ossigenare il sangue e prevenire l'ischemia cerebrale..

Un prerequisito è uno stile di vita sano, la lotta all'eccesso di peso. Se possibile, è necessario visitare sanatori in zone con clima caldo, bagni di mare, presenza di acque minerali, più spesso fare viaggi nella foresta, al fiume.

Affinché i vasi siano elastici e la loro parete muscolare mantenga il tono, è necessario cambiare la dieta..

La dieta comprende quanto più cibo vegetale crudo possibile, ad esempio frutta (pere, mele), verdura (zucca, carote, cavoli di ogni tipo, barbabietole, erbe aromatiche, cipolle).

Per colazione, devi mangiare cereali integrali con l'aggiunta di noci sane, frutta secca e per pranzo non sarà superfluo consumare frutti di mare, alghe, carne magra bollita e legumi. I latticini hanno un contenuto di grassi limitato, mentre i dolci e il cioccolato sono limitati in quantità. È preferibile escludere dal menu carne grassa, panna acida e formaggi, cibi fritti, carni affumicate, torte alla crema. Inoltre è meglio non mangiare tè forti, caffè e bevande gassate, sostituendoli con tisane naturali, bevande alla frutta e composte (almeno 2 litri / giorno).

Poiché lo spasmo cerebrale può rappresentare una minaccia per la salute e la vita, le persone che hanno una predisposizione alle malattie vascolari dovrebbero adottare misure preventive:

  1. Rifiutare dalle cattive abitudini.
  2. Smetti di mangiare cibo spazzatura, bevande analcoliche forti.
  3. Controlla i livelli di stress.
  4. Evita la tensione mentale, l'insonnia.
  5. Praticare sport.
  6. Bevi abbastanza acqua.
  7. Tratta le malattie del sistema nervoso, degli organi circolatori.

Tutti hanno sperimentato uno spasmo dei vasi cerebrali almeno una volta nella vita. Le cause dell'angiospasmo cerebrale possono essere diverse, ma questa condizione è sempre accompagnata da una temporanea diminuzione dell'afflusso di sangue al cervello..

È pericoloso? Per rispondere a questa domanda, è necessario considerare cosa succede al tessuto cerebrale durante uno spasmo vascolare e perché non è consigliabile ignorare i sintomi che si presentano..

La capacità della parete vascolare di cambiare tono è una delle reazioni di difesa dell'organismo. Ciò è necessario per un'adeguata ridistribuzione della velocità e della quantità di flusso sanguigno, a seconda delle condizioni esterne o quando cambia l'omeostasi (ambiente interno del corpo)..

L'inizio del vasospasmo cerebrale è considerato una reazione patologica in risposta a fattori avversi. Con l'angiospasmo, si verifica quanto segue:

  • il lume vascolare si restringe bruscamente;
  • il flusso di sangue nell'area del tessuto cerebrale diminuisce o si interrompe completamente;
  • c'è un'ischemia temporanea (carenza di ossigeno) del tessuto.

L'angiospasmo si sviluppa rapidamente, i sintomi compaiono quasi immediatamente. Più spesso è un mal di testa, ma potrebbero esserci altre manifestazioni di patologia: la sintomatologia dipende dall'area in cui si è sviluppata l'ischemia.

I sintomi del vasospasmo della testa possono essere diversi. Più spesso notato:

  • mal di testa;
  • problemi con la coordinazione dei movimenti;
  • rumore o ronzio nelle orecchie;
  • vertigini;
  • deficit visivo;
  • mosche lampeggianti davanti agli occhi;
  • diminuzione della concentrazione (una persona non può concentrarsi sull'esecuzione di azioni complesse);
  • compromissione della memoria;
  • cambiamento nel discorso (il discorso diventa confuso);
  • nausea e vomito;
  • violazione della sensibilità di alcune parti del corpo (può manifestarsi come intorpidimento, bruciore, formicolio o dolore irragionevole);
  • diminuzione temporanea della forza muscolare.

Tutti i sintomi sono reversibili e scompaiono dopo l'eliminazione del vasospasmo cerebrale. Ma, nonostante la reversibilità dei processi ischemici, questa condizione patologica può essere pericolosa per la salute..

Spasmi occasionali a breve termine dei vasi cerebrali non sono pericolosi per la salute e non richiedono un trattamento specifico, ma angiospasmi frequenti e prolungati possono provocare le seguenti complicazioni:

  • la comparsa di disturbi organici (la frequente ischemia del tessuto cerebrale provoca l'interruzione del cervello);
  • aneurisma (il sovraccarico della parete vascolare può portare ad un assottigliamento della porzione del vaso e causare la sua espansione patologica);
  • ictus emorragico o ischemico (l'ischemia si verifica quando il lume vascolare è completamente bloccato a causa dell'angiospasmo e la causa dell'emorragia è la rottura di una parete del vaso indebolita);
  • angiospasmo cronico dei vasi cerebrali.

Le manifestazioni dell'angiospasmo cronico sono meno pronunciate, ma una costante mancanza di afflusso di sangue al tessuto cerebrale può portare alla perdita dell'udito e della vista, disturbi della memoria o funzioni motorie compromesse. Nei bambini, frequenti spasmi vascolari provocano ritardi nello sviluppo..

Gli spasmi vascolari del cervello possono provocare:

  • cambiamenti del tempo (in una persona meteorologica, quando la pressione atmosferica cambia, il tono vascolare cambia bruscamente);
  • affaticamento mentale (questo è particolarmente facilitato dallo svolgimento di lavori complessi che richiedono un'elevata concentrazione di lavoro o una seduta prolungata al computer);
  • mancanza di sonno;
  • carenza di ossigeno (permanenza prolungata in una stanza soffocante e poco ventilata, rare passeggiate all'aria aperta);
  • fumo (la nicotina aumenta il tono della muscolatura liscia e contribuisce al verificarsi di angiospasmo);
  • esposizione prolungata al freddo (camminare con la testa scoperta al freddo può causare sintomi spiacevoli);
  • situazioni stressanti frequenti (non solo le emozioni negative sono pericolose - forti esperienze positive possono provocare un restringimento riflesso del lume vascolare);
  • osteocondrosi cervicale (i processi distrofici nei dischi intervertebrali portano a un restringimento patologico dei fori attraverso i quali passano i vasi ei nervi e questo provoca l'ostruzione del flusso sanguigno nelle arterie e nelle vene cerebrali);
  • cambiamenti legati all'età (con l'invecchiamento del corpo, l'elasticità dei vasi sanguigni diminuisce).

L'angiospasmo può manifestarsi come una patologia indipendente o essere uno dei segni delle seguenti malattie:

  • distonia vegetativa-vascolare;
  • tumori cerebrali;
  • aneurisma;
  • ipertensione;
  • insufficienza cardiaca;
  • Cardiopatia ischemica e angina pectoris;
  • ipo e ipertiroidismo;
  • funzione renale compromessa.

Se gli spasmi dei vasi cerebrali si verificano frequentemente, è necessario consultare un medico per identificare la causa della patologia.

L'angiospasmo, in circostanze sfavorevoli, può svilupparsi anche in una persona sana, ma c'è un gruppo di persone che hanno un aumentato rischio di questa condizione patologica:

  • persone che hanno avuto un ictus o un attacco di cuore;
  • pazienti ipertesi;
  • soffre di malattie cardiovascolari;
  • mentalmente sbilanciato;
  • persone che abusano di nicotina o alcol;
  • diabetici.

Questi gruppi di persone devono essere più attenti alla propria salute: riposarsi tempestivamente, evitare stress ed emozioni forti, abbandonare le cattive abitudini.

Più velocemente è possibile rimuovere lo spasmo dei vasi cerebrali, meno il tessuto cerebrale soffrirà per la mancanza di ossigeno. Per fermare lo spasmo, puoi bere:

  • Spazgan;
  • Nurofen;
  • No-shpu;
  • Corvalol;
  • tintura di valeriana.

Un buon effetto è dato anche da metodi non farmacologici per eliminare il vasospasmo:

  • lavaggio con acqua fredda;
  • massaggio delle tempie e della regione occipitale (fare movimenti di massaggio circolari);
  • pediluvio freddo o di contrasto (l'alternanza di acqua fredda e moderatamente calda fornisce un effetto curativo più rapido);
  • strofinando le orecchie con ghiaccio o acqua fredda.

Un buon effetto è l'uso di un decotto di rosa selvatica o tè verde caldo con miele. In caso di ipotermia, per ridurre il tono vascolare, è sufficiente fare una doccia calda.

Attenzione! I medici raccomandano: provare i non farmaci per l'auto-aiuto prima di prendere i farmaci.

Se gli spasmi vascolari si ripresentano spesso, è necessario consultare un medico: attacchi frequenti possono causare gravi complicazioni.

Con problemi ai vasi della testa, è necessario contattare un neurologo. Prima di iniziare il trattamento, il medico invierà il paziente a un esame per identificare la causa della malattia e chiarire lo stato dei vasi della testa.

Per la diagnosi, ai pazienti vengono prescritti i seguenti esami hardware:

  1. Ecografia Doppler. Determina la velocità e l'uniformità del flusso sanguigno (la violazione del flusso sanguigno può indicare espansione patologica o restringimento del lume vascolare).
  2. Radiografia del collo. L'osteocondrosi cervicale è una delle principali cause degli spasmi.
  3. RM e angiografia (iniezione di un mezzo di contrasto nel sangue). La risonanza magnetica è considerata il metodo diagnostico più affidabile. Non solo determina lo stato dei vasi sanguigni, ma rivela anche tempestivamente patologie emergenti del cervello (cisti, tumore, aneurisma, ecc.).

Inoltre, ai pazienti viene prescritto un esame del sangue biochimico per il colesterolo e per la determinazione dell'indice di protrombina (verifica della tendenza alla trombosi). Se necessario, il neurologo può prescrivere al paziente un esame aggiuntivo.

Sulla base dei dati clinici e di laboratorio ottenuti, il medico seleziona la terapia per il trattamento della patologia vascolare.

Come con la maggior parte delle malattie, viene eseguita una terapia complessa per eliminare l'angiospasmo. Include:

  • correzione dello stile di vita;
  • dieta;
  • uso di farmaci.
  1. Evita le situazioni stressanti o, se non è possibile, trattale con più calma. Per questo, ai pazienti viene insegnato l'auto-addestramento..
  2. Fare il pieno di energie. Il superlavoro influisce negativamente sul tono vascolare.
  3. Camminare fuori. Queste passeggiate ti aiutano a rilassare e ossigenare il cervello..

Importante! Per la maggior parte delle persone, se non ci sono altre condizioni mediche, i cambiamenti nello stile di vita sono sufficienti per eliminare gli spasmi..

Il cibo dietetico gioca un ruolo importante nel trattamento di tutte le malattie vascolari. Con una tendenza all'angiospasmo, quanto segue dovrebbe essere escluso dalla dieta:

  • prodotti contenenti cacao (cioccolato, ecc.);
  • bevande contenenti caffeina (tè e caffè);
  • prodotti affumicati e speziati;
  • cibi grassi (non è desiderabile mangiare non solo carne e pesce grassi, ma anche latticini con un'alta percentuale di grasso).

Il menu dovrebbe consistere principalmente di cereali e cibi vegetali. Verdura e frutta dovrebbero essere consumate preferibilmente crude.

I farmaci sono prescritti a seconda delle caratteristiche della malattia. Al paziente viene prescritto:

  • antispastici (cinnarizina, papaverina);
  • farmaci vasodilatatori (Lipoford, Euphyllin);
  • mezzi per stimolare i processi metabolici nel tessuto cerebrale (Sermion, Piracetam);
  • medicinali per migliorare la circolazione cerebrale (Piracetam, Nootropil).

Oltre al trattamento effettivo del vasospasmo, ai pazienti con tendenza alla trombosi vengono prescritti farmaci per ridurre la viscosità del sangue. Altri farmaci possono essere prescritti per il trattamento aggiuntivo di una malattia che provoca spasmo vascolare..

Lo spasmo dei vasi sanguigni della testa è pericoloso? Uno spasmo singolo ea breve termine non è dannoso, ma doloroso per una persona. È pericoloso se il tono vascolare aumenta frequentemente o persiste a lungo - in questo caso la mancanza di trattamento per il vasospasmo può portare a gravi complicazioni.


Articolo Successivo
Cause di intorpidimento del viso e della testa, che il medico deve contattare, diagnosi e trattamento