Attacco di angina a casa: regole di pronto soccorso per il paziente


I cardiologi di tutto il mondo tendono a credere che l'angina pectoris sia una patologia cardiaca secondaria che si sviluppa sotto l'influenza di una malattia coronarica incipiente. Ma qui non dovrebbe essere escluso dall'attenzione che la patologia possa essere il risultato di altre malattie cardiache (problemi con le valvole, malattie cardiache, ecc.). L'attacco spesso supera il paziente in una varietà di situazioni. Pertanto, nel materiale sottostante, analizzeremo come alleviare un attacco di angina a casa e quindi aiutare il paziente prima dell'arrivo dei medici (abbiamo scritto di più su un attacco di angina qui).

Cos'è l'angina stabile

I pazienti inclini all'angina pectoris hanno un'angina stabile e instabile. Una patologia che si manifesta solo in determinate condizioni (il livello di attività fisica, il verificarsi di una situazione stressante, ecc.) Si chiama stabile. Cioè, un paziente con angina pectoris stabile, ad esempio, può salire tranquillamente le scale fino al secondo piano da solo e allo stesso tempo si sente benissimo.

Se provi ad aumentare il carico fino al livello della salita al terzo piano, qui si verifica sempre un attacco. Questa è l'angina pectoris stabile ("angina pectoris"). Qui, come esempio, possiamo citare la situazione con il camminare.

Supponiamo che un paziente con problemi cardiaci (pompa) possa camminare per la stessa distanza a un ritmo costante e sentirsi comunque bene. Ma basta aumentare leggermente il ritmo per la stessa distanza e il paziente manifesterà immediatamente un infarto sotto forma di angina pectoris. Questo è uno stato stabile..

L'angina pectoris instabile si riferisce a convulsioni che si sono manifestate inizialmente o convulsioni formate durante il normale carico..

Importante: in ogni caso, il paziente necessita di cure mediche qualificate. Un attacco, se non trattato con i farmaci giusti, può portare a un massiccio attacco di cuore..

Che aspetto ha un attacco di angina??

Prima di capire come fermare un attacco di angina a casa, dovresti scoprire i segni di questa condizione. Altrimenti, c'è il rischio di confondere la patologia con un infarto o altre malattie / attacchi cardiaci. Quindi, il quadro clinico con un attacco di angina pectoris può avere diverse "sfumature":

  1. Fiato corto. Quando si verifica l'ipossia del muscolo cardiaco (e questa è l'angina pectoris), il paziente cercherà di ingoiare più aria attraverso la bocca. Ciò indica una mancanza di ossigeno nel corpo..
  2. Dolore. Molto spesso, è lei che appare per la prima volta quando si verifica un attacco. È di natura diversa: acuto, premendo, tirando, allargandosi nello sterno e ulteriormente nel braccio / gamba sinistra. Molto spesso, il dolore è piuttosto intenso e il paziente inizia ad assumere una sorta di postura protettiva, coprendosi il petto con la mano e piegandosi.
  3. Sbiancamento o colorazione bluastra del triangolo naso-labiale e della pelle del viso.
  4. L'inizio della tachicardia. In questo caso, le ghirlande pulsanti saranno chiaramente visibili sul collo..
  5. Sudore sul viso. Molto spesso è appiccicoso e sudore freddo..
  6. Caduta o aumento della pressione sanguigna (pressione sanguigna).

Importante: vale la pena sapere che un attacco di angina pectoris differisce da un attacco di cuore in quanto il primo può essere neutralizzato a casa abbastanza rapidamente (1-3 minuti) con l'aiuto della nitroglicerina.

Cosa prova una persona allo stesso tempo?

Di regola, un paziente che ha avuto un attacco di angina pectoris, oltre a un forte dolore al petto e al cuore, avverte anche un senso di panico e tensione. La condizione è aggravata da una sensazione di bruciore che si irradia alle estremità sinistre dal cuore. Inoltre, il dolore può diffondersi al collo, alla gola, alla schiena e persino allo stomaco. Di norma, questo stato può durare 2-15 minuti..

Pronto soccorso per un attacco di angina pectoris

Per aiutare il lettore a capire come si presenta il primo soccorso per l'angina pectoris, forniremo l'algoritmo delle azioni di seguito nell'ordine esatto. È molto importante non confondere la sequenza di azioni, poiché le condizioni del paziente dipendono completamente da questo. Quindi, devi fare quanto segue:

  • Chiama urgentemente un'ambulanza. In ogni caso è necessario un medico, se non altro per confermare la stabilizzazione delle condizioni del paziente. Oppure portare il paziente in ospedale se risulta ancora essere un infarto. In questo caso, ogni secondo conta..
  • Far sedere il paziente in modo tale che i suoi piedi siano ben saldi sul pavimento / terra (in nessun caso non sdraiare il paziente).
  • Fornire aria fresca e rimuovere tutti gli indumenti restrittivi (sciarpa, cravatta, camicia, reggiseno, ecc.).
  • Somministrare urgentemente farmaci come papaverina (1 compressa) e aspirina (0,5 compresse).
  • Metti una pillola di nitroglicerina sotto la lingua.
  • Se l'angina è causata dallo stress, possono essere utilizzate gocce sedative come Corvalol o Valeriana..
  • In assenza di effetto terapeutico, dopo 3-5 minuti, al paziente può essere somministrata un'altra pillola di nitroglicerina, ma non più di 3 compresse in totale. Se si supera la quantità di farmaco durante il primo soccorso, ciò può portare a un sovradosaggio e a un forte calo della pressione sanguigna. Il paziente può perdere conoscenza.

Vale la pena sapere che la nitroglicerina può essere sostituita con l'aerosol Nitromint. In questo caso, viene eseguita un'iniezione sotto la lingua, ma non più di tre volte durante l'intero periodo di primo soccorso. Inoltre, per il primo soccorso, puoi usare i seguenti medicinali contenenti nitroglicerina:

  1. "Nitro" e "Nirmit",
  2. "Nitro-Mac" e "Nitret",
  3. Perlinganite e Nirong,
  4. "Deposito" e "Sustak".

Importante: se il primo soccorso viene fornito per strada a uno sconosciuto, le pillole e i farmaci necessari possono essere trovati nelle sue cose. Spesso le persone che soffrono di "angina pectoris" stabile sono consapevoli delle loro condizioni e portano con sé farmaci per poter fermare la patologia nel tempo.

Le ricette popolari possono aiutare in questo caso??

Molti lettori sono interessati alla questione dell'efficacia dei rimedi e dei metodi popolari nel trattamento di un attacco di angina pectoris. Qui vale la pena rispondere che qualsiasi metodo popolare per trattare l '"angina pectoris" richiede tempo per essere preparato (infusi, decotti, ecc.). E con un attacco di cuore, l'aiuto deve essere fornito alla velocità della luce..

Ecco perché è così importante non impegnarsi nell'inventare e testare metodi domiciliari efficaci per fornire cure di emergenza per l'angina pectoris, ma dare al paziente un farmaco testato da decenni (nitroglicerina). Per il resto, tutti i vecchi metodi popolari contro le patologie del muscolo cardiaco possono essere utilizzati solo come rafforzamento preventivo e generale. In particolare, vengono utilizzate le seguenti ricette (ma con il permesso del cardiologo curante):

  1. Bacche di Feijoa. Si consiglia di consumarne la polpa due volte al giorno prima dei pasti..
  2. Aglio e olio vegetale. Una testa d'aglio schiacciata viene versata con olio non raffinato (250 ml) e infusa per 24 ore. Il prodotto risultante viene bevuto una volta al giorno al mattino prima dei pasti nella quantità di 1 cucchiaino mescolato con 1 cucchiaino di succo di limone.
  3. Limone. In particolare, viene utilizzata la sua buccia. È dimostrato che mangia un tale rimedio ogni giorno prima dei pasti..
  4. Biancospino. Le bacche vengono preparate in un thermos come il tè. Metti 3-4 cucchiai di bacche su un thermos da un litro. Puoi aggiungere il miele al tè medicinale finito per il gusto. Una bevanda così salutare viene bevuta in quantità illimitate (quanto vuoi).

Prevenzione degli attacchi di angina

Per proteggere il cuore dall'ipossia muscolare e prevenire attacchi di angina (soprattutto in età avanzata), dovresti prenderti cura della tua salute sin dalla giovane età. Le misure preventive contro l '"angina pectoris" sono:

  • Attività fisica da moderata a regolare (camminare, fare jogging, nuotare, andare in bicicletta).
  • Rifiuto di cattive abitudini (alcol, sigarette, ecc.).
  • Controllo costante dello stato di salute e del cuore in particolare (soprattutto se il paziente è registrato presso un cardiologo).
  • Una corretta alimentazione ad eccezione di cibi fritti, grassi e affumicati.
  • Evitare situazioni stressanti prolungate.

Allo stesso tempo, vale sempre la pena ricordare che anche se una volta sei stato superato da un attacco di angina pectoris, e allo stesso tempo è stato fermato con successo, non è necessario posticipare una visita a un cardiologo. Un attacco di "angina pectoris" è un campanello d'allarme che indica che il cuore sta già funzionando male. La patologia cardiaca rilevata tempestivamente offre possibilità di un trattamento adeguato e di ritorno al solito stile di vita.

Se l'angina pectoris non viene trattata, prima o poi l'attacco porterà a un infarto miocardico. In questo caso, né l'infermiera con l'iniezione, né il medico possono avere tempo.

Segni di angina pectoris: cosa fare e cosa non fare

Cos'è l'angina pectoris?

L'angina non è una malattia indipendente, ma una sindrome che è una manifestazione della malattia coronarica (CHD). La cardiopatia ischemica si verifica a causa di un insufficiente apporto di sangue al muscolo cardiaco. L'angina è una sorta di segnale cardiaco sulla carenza di ossigeno del cuore. Come fa il cuore a dare un segnale del genere? Il segnale è sentito sotto forma di attacchi di dolori acuti improvvisi compressivi, pressanti, brucianti a breve termine nella regione del cuore. In alcuni pazienti, il dolore è accompagnato da uno stato di disagio generale, una sensazione di mancanza d'aria, interruzioni nel lavoro del cuore.

Ciò che provoca un attacco di angina pectoris?

Gli attacchi all'inizio possono essere lievi, di breve durata, 1-2 minuti ciascuno, con attività fisica molto pesante o intensa, correre, salire le scale, uscire al freddo, camminare controvento. Un attacco può essere scatenato da disturbi emotivi, fumo, stare in uno spazio soffocante, mangiare troppo, assumere tonici energetici o dosi eccessive di alcol.

Angina stabile e instabile

Con angina pectoris stabile in pazienti con malattia coronarica, il dolore si verifica con una certa attività fisica ed è ben eliminato con l'aiuto di farmaci.

L'angina instabile è il nome per la prima insorgenza di un attacco o una condizione quando, sullo sfondo di un decorso stabile di cardiopatia ischemica, gli attacchi di angina pectoris diventano più frequenti e allungati.

Perché l'angina pectoris instabile è pericolosa??

Se l'angina pectoris si verifica a un livello imprevedibile di attività fisica, è necessario limitare il carico al minimo per diversi giorni e consultare il proprio medico: sarà richiesto un trattamento più attivo e, possibilmente, il ricovero in ospedale. Un episodio di angina pectoris instabile può provocare un infarto miocardico. Quando il dolore toracico persiste e la diagnosi è difficile, viene utilizzato il termine "sindrome coronarica acuta".

Come distinguere l'angina pectoris dall'infarto miocardico?

angina

infarto miocardico

Il dolore al centro del torace, nella regione del terzo medio dello sterno, può diffondersi al braccio sinistro, alla scapola, alla mascella inferiore, alla parte superiore dell'addome.

Dolore come con l'angina pectoris, ma più spesso sentito come più intenso, insopportabile, lacrimazione e afferrare l'intera metà sinistra del torace.

Disagio da lieve a moderato.

Grave disagio, aumento della sudorazione, vertigini, nausea, aumento della sensazione di mancanza di respiro, paura della morte.

Un attacco di angina è più spesso associato a precedente attività fisica o eccitazione emotiva..

L'infarto miocardico può verificarsi in qualsiasi momento, anche a riposo.

L'attacco di dolore dura circa 3-15 minuti.

Un attacco doloroso con disagio e soffocamento dura almeno 15-30 minuti o più, c'è una tendenza ad un aumento dei sintomi.

A riposo, il dolore di solito scompare.

In uno stato di riposo fisico, il dolore non scompare completamente, si intensifica con la conversazione e la respirazione profonda.

L'uso di nitroglicerina sotto la lingua o sotto forma di aerosol da 1 a 3 dosi interrompe l'attacco di angina.

I sintomi persistono dopo 3 dosi di nitroglicerina.

Pronto soccorso per un attacco di angina pectoris

Se si verifica un attacco di angina pectoris, è necessario seguire le istruzioni ricevute dal medico curante o (se non c'erano tali istruzioni) agire secondo l'algoritmo:

  1. Segna l'inizio dell'attacco.
  2. Misura la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e il polso.
  3. Siediti (preferibilmente su una sedia con braccioli) o vai a letto con la testiera rialzata.
  4. Fornire aria fresca (liberare il collo, aprire la finestra).
  5. Prendi l'acido acetilsalicilico (aspirina 0,25 g), mastica e deglutisci una compressa.

Non puoi assumere acido acetilsalicilico (aspirina) se sei intollerante (reazioni allergiche) e l'hai già preso quel giorno, così come con una chiara esacerbazione di ulcera gastrica e ulcera duodenale.

6. Assumere 0,5 mg di nitroglicerina. Se sotto forma di compressa - mettere sotto la lingua e sciogliere, se sotto forma di capsula - mordere, non deglutire, se sotto forma di spray - inalare (iniettare) una dose sotto la lingua senza inalare.

Se dopo aver assunto nitroglicerina c'è una forte debolezza, sudorazione, mancanza di respiro o un forte mal di testa, allora devi sdraiarti, alzare le gambe (su un rullo, un cuscino, ecc.), Bere un bicchiere d'acqua e poi non prendere nitroglicerina.

Non puoi assumere nitroglicerina con bassa pressione sanguigna, grave debolezza, sudorazione, forte mal di testa, vertigini, deficit visivo acuto, linguaggio o coordinazione dei movimenti.

7. Se il dolore è completamente scomparso e la condizione è migliorata dopo aver assunto aspirina e 1 dose di nitroglicerina dopo 5 minuti, limitare l'attività fisica, discutere ulteriori trattamenti con il medico.

8. Se il dolore persiste per più di 10-15 minuti, è necessario prendere la nitroglicerina una seconda volta e chiamare urgentemente un'ambulanza!

ATTENZIONE! Se l'aspirina o la nitroglicerina non sono disponibili e il dolore persiste per più di 5 minuti, chiamare immediatamente un'ambulanza!

9. Se il dolore persiste dopo aver assunto la seconda dose di nitroglicerina dopo 10 minuti, è necessario assumere nitroglicerina per la terza volta. Aspetta un'ambulanza.

Telefoni ambulanza:

03 - in tutta la Russia

103 - cellulare mobile

112 - servizio di emergenza unificato sul territorio della Russia

Specificare in anticipo numeri di telefono aggiuntivi nel luogo del soggiorno.

Come alleviare un attacco di angina a casa: sintomi, pronto soccorso

Il dolore toracico acuto è un compagno frequente della cardiopatia ischemica e della malattia coronarica aterosclerotica. La ragione principale di questa condizione è la discrepanza tra la necessità di ossigeno nel miocardio e la sua quantità reale che arriva ai cardiomiociti con il sangue. Pertanto, tutti i pazienti ei loro parenti stretti che soffrono di patologie del sistema cardiovascolare dovrebbero sapere come alleviare un attacco di angina pectoris a casa.

Ciò è necessario per aiutare il paziente prima che arrivi l'ambulanza, inoltre, le azioni corrette nella maggior parte dei casi possono salvare una persona da gravi complicazioni.

Esistono diversi tipi di questa malattia:

  • Angina pectoris da sforzo (stabile e progressiva). I sintomi di solito si verificano sullo sfondo di un'intensa attività fisica, in una situazione stressante, durante il sesso. Nei casi più gravi, l'attacco inizia dopo l'abituale salita delle scale o con un forte calo di temperatura.
  • Riposa l'angina. Si manifesta già sullo sfondo di malattie avanzate del sistema cardiovascolare, con pressione sanguigna costantemente alta, stenosi aortica, escrescenze aterosclerotiche che restringono il lume dei vasi coronarici. L'inizio di un attacco è difficile da prevedere, i sintomi si verificano improvvisamente, in qualsiasi momento della giornata, anche se più spesso si verificano di notte.

Senza un trattamento di emergenza, l'ipossia del muscolo cardiaco progredisce, che è altamente probabile che provochi un infarto miocardico acuto.

Puoi riconoscere un attacco di angina pectoris dai seguenti sintomi:

  • Dolore. Ha un carattere acuto e diffuso, è localizzato dietro il torace e si irradia al braccio sinistro, alla gamba e alla mascella inferiore. Le sensazioni sono così forti che il paziente deve assumere una posizione forzata, piegandosi e premendo la mano sul petto.
  • Dispnea. La sensazione di mancanza d'aria fa respirare il paziente più profondamente, ma cercare di fare un respiro profondo aumenta solo il dolore al petto.
  • Tachicardia, sensazione di "svolazzare" del cuore dietro lo sterno, pulsazione "dà" alle orecchie.
  • Intorpidimento delle dita, spesso acquisiscono una tinta bluastra.
  • Pallore.
  • Scarico di sudore freddo e umido.
  • Bassa o, al contrario, alta pressione sanguigna.

La principale differenza tra l'infarto del miocardio e un attacco di angina, che può essere rimosso a casa, è il sollievo dei sintomi con le compresse di nitroglicerina durante

Il rischio di sviluppare una forma stabile e progressiva della malattia aumenta con il fumo, il consumo di alcol, il diabete mellito, il sovrappeso, l'aumento della coagulazione del sangue e l'inattività fisica.

Inoltre, i medici notano che gli attacchi di angina sono più comuni nei maschi..

Per il trattamento farmacologico tradizionale di una malattia, i medici offrono una serie di farmaci:

  • anticoagulanti, i più comuni sono l'acido acetilsalicilico (Aspirina), Clopidogrel, Marcumar;
  • I beta-bloccanti (Anaprilin, Betalol, Nebivolol, Egilok) sono prescritti a quasi tutti i pazienti con cardiopatia ischemica;
  • agenti ipolipemizzanti (Rosuvastatina, Tulipano, Acido nicotinico, Lipanor, Exlip) bloccano la progressione dell'aterosclerosi, abbassando il livello di colesterolo e lipoproteine ​​a bassa densità;
  • Gli ACE inibitori (Anaprilina, Lisinopril, Captopril) sono un'alternativa ai β-bloccanti, ma a volte vengono prescritti in combinazione con loro;
  • i calcioantagonisti (Verapamil, Diltiazem) sono spesso usati per l'angina pectoris con intolleranza ai nitrati, in uno stato post-infarto.

Tuttavia, nonostante la varietà di farmaci offerti per il trattamento della malattia, molte persone preferiscono alleviare un attacco di angina a casa. A tale scopo, la tintura di biancospino è ampiamente utilizzata, che viene ripetutamente menzionata nei programmi di Elena Malysheva, ricette popolari a base di aglio e piante medicinali.

Ma prima di assumere varie medicine alternative, è necessario interrompere i principali sintomi di un attacco di angina..

Per fare questo, dovresti:

  1. Interrompi qualsiasi esercizio.
  2. Siediti su una sedia comoda.
  3. Bevi droghe del gruppo dei nitrati.
  4. Apri la finestra per fornire aria fresca.
  5. Togliersi gli indumenti stretti su collo, pancia e petto.

Molte persone consigliano di massaggiare i punti riflessi su collo, ginocchia, polsi e spalle. Se, pochi minuti dopo aver provato ad alleviare un attacco di angina a casa, le condizioni del paziente non migliorano, è necessario chiamare un'ambulanza, ma anche il sollievo dei sintomi non è un motivo per rimandare una visita dal medico.

Come trattare l'angina pectoris a casa: rimedi popolari, caratteristiche dell'assunzione di nitroglicerina

La nitroglicerina, il principale rimedio per il trattamento dell'angina pectoris a casa, appartiene ai farmaci farmacologici del gruppo dei nitrati. Il suo meccanismo d'azione è il rilascio di ossido nitrico. Rilassa la muscolatura della parete vascolare, riduce il carico sul miocardio e la sua richiesta di ossigeno. Inoltre, i nitrati alleviano lo spasmo delle arterie coronarie del cuore.

Una caratteristica della nitroglicerina è il suo rapido assorbimento dalle mucose, quindi si consiglia di prenderla sotto forma di compresse per via sublinguale (cioè sotto la lingua) o sotto forma di aerosol.

Attualmente esistono diversi tipi di questo farmaco:

  • a breve durata d'azione (chiamato anche "normale") è usato solo per alleviare gli attacchi di angina;
  • prolungato, usato per prevenire attacchi di dolore toracico.

La nitroglicerina può essere assunta in diversi modi:

  • Soluzione alcolica all'1%. Le gocce vengono applicate sotto la lingua o su un pezzo di zucchero, solo che non viene ingerito, ma tenuto in bocca fino a quando non è completamente sciolto. Inoltre, un tale farmaco viene utilizzato per l'angina pectoris lieve in combinazione con mentolo, tintura di mughetto e belladonna (gocce di Votchal).
  • Compresse Posizionare sotto la lingua e tenere premuto fino a quando non si dissolve.
  • Soluzione oleosa all'1% di nitroglicerina in capsule contenenti 0,5 o 1 mg del farmaco. Il metodo di applicazione è lo stesso delle compresse, solo la capsula può essere pre-frantumata con i denti.
  • Bombola spray. Spruzzare nella cavità orale, in posizione seduta, a una dose (ma non più di 3) per 15 minuti. Una dose contiene 0,4 mg di nitroglicerina.

I nitrati, compresa la nitroglicerina, creano rapidamente dipendenza. Per questo motivo, non possono essere utilizzati continuamente per curare l'angina pectoris a casa. Spesso, dopo aver assunto il medicinale, compare un mal di testa, che viene alleviato con antidolorifici convenzionali.

Le ricette di medicina alternativa offrono i seguenti modi per combattere la malattia:

  • Aggiungere 10 ml di aceto al 9%, 12 gambi con normali foglie di prezzemolo da giardino in una casseruola con 1 litro di vino rosso dolce fatto in casa e cuocere per 5 minuti. Togliere dal fuoco, togliere la schiuma e aggiungere 250 g di miele di maggio, quindi scaldare di nuovo a fuoco basso per 5 minuti. Quindi raffreddare, filtrare, imbottigliare e conservare in frigorifero. Prendi 2 cucchiai. due volte al giorno.
  • Schiacciare una testa d'aglio, versare un bicchiere di olio di semi di girasole non raffinato, lasciare agire per 24 ore. Prendi 1 cucchiaino mescolato con la stessa quantità di succo di limone a stomaco vuoto.
  • Unisci l'erba adone, i fiori di lavanda e le foglie di rosmarino in proporzioni uguali. 1 cucchiaino raccolta, versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare per mezz'ora. Assumere 100 ml due volte al giorno. In parallelo, mangia 4 cucchiai. semi di zucca pelati al giorno.
  • Preparare una miscela delle seguenti piante medicinali: pianta del fumetto primaverile, ittero grigio, arnica di montagna, zyuznik europeo, ruta profumata. Versare 15 g di raccolta con 500 ml di acqua calda e lasciare agire per un'ora. Filtrare e prendere mezzo bicchiere con l'aggiunta di 0,5 cucchiaini. miele tre volte al giorno per un mese, quindi fare una pausa per 2 settimane, quindi ripetere il decotto per altri 10 giorni. Si consiglia di eseguire tali corsi di trattamento due volte all'anno - in autunno e in primavera. Parallelamente, si consiglia di assumere 0,2 g di mamma al mattino a stomaco vuoto.
  • Mangia 1 cucchiaio. polpa di bacche di feijoa mezz'ora prima dei pasti al mattino e alla sera.
  • Pelare e grattugiare 1 kg di radici di sedano, aggiungere 100 g di rizomi di rafano tritati e spicchi d'aglio ciascuno e 2 limoni, macinati in un tritacarne. Lascia riposare la miscela per un giorno esatto, quindi prendi 1 cucchiaio. tre volte al giorno. Con una maggiore acidità dello stomaco, questa quantità viene dimezzata..

Ci sono diversi modi per curare l'angina a casa. Tuttavia, il miglior risultato può essere ottenuto combinandoli con metodi classici di terapia farmacologica. Inoltre, non bisogna dimenticare che un paziente con malattie del sistema cardiovascolare dovrebbe essere regolarmente esaminato da un cardiologo..

Come trattare l'angina pectoris e i suoi metodi principali

L'angina pectoris fa parte di un gruppo di sintomi che indicano una malattia coronarica. Le manifestazioni negative possono verificarsi sia a riposo che durante l'esercizio. Questa malattia è cronica, in grado di influenzare la vita umana. Per alleviare i sintomi, è necessario utilizzare una serie di misure, in particolare la medicina tradizionale. Il trattamento dell'angina pectoris a casa comporta l'uso degli strumenti e delle procedure disponibili, nonché l'assunzione dei farmaci necessari.

  • Modi per migliorare la condizione
  • Decotti alle erbe
  • Biancospino e Valeriana
  • Infuso di astragalo
  • Radice del lobo
  • Aghi di abete rosso, rosa canina e bucce di cipolla
  • Come fermare un attacco da soli?
  • Fisioterapia

Angina pectoris - che cos'è?

L'angina è una malattia, il cui sintomo principale è un forte dolore nella zona del torace. Il secondo nome obsoleto per la malattia è l'angina pectoris. La causa principale dell'angina pectoris è un insufficiente afflusso di sangue al cuore. Questa sindrome è chiamata insufficienza coronarica..

L'angina pectoris è spesso associata a cardiopatia ischemica (CHD). In effetti, è il principale sintomo della cardiopatia ischemica nel decorso cronico della malattia. Sintomo di malattia ischemica acuta - infarto del miocardio.

Esistono diverse opzioni per classificare l'angina pectoris. Ciò include, ad esempio, la classificazione dell'Organizzazione mondiale della sanità. Di solito, la malattia è divisa in angina pectoris stabile e instabile. Ogni tipo ha le sue caratteristiche del corso.

Con angina pectoris stabile, gli attacchi di dolore si verificano negli stessi casi, con la stessa intensità. In una serie di situazioni, i pazienti possono abituarsi alla malattia e vivere una vita sana e appagante in quei momenti in cui gli attacchi non li infastidiscono. È possibile stabilire se l'angina pectoris è stabile solo con il monitoraggio costante del paziente. Il follow-up dovrebbe durare da 1 a 3 mesi.

L'angina instabile è caratterizzata da un cambiamento nella gravità degli attacchi. Nella maggior parte dei casi, aumenta la gravità e la frequenza degli attacchi. Questa categoria della malattia può essere suddivisa in tre tipi: angina pectoris di nuova insorgenza, intensa e minaccia di infarto miocardico. Per gli uomini, questa malattia è più pericolosa che per le donne: nel sesso più forte si verifica 4-5 volte più spesso che nelle donne. Di solito colpisce le persone sopra i 40 anni..

Caratteristiche della diagnosi di un attacco

I sintomi e il trattamento dell'angina pectoris sono due caratteristiche correlate che influenzano il decorso della malattia e i rischi di sviluppare le sue complicanze. È possibile determinare un attacco di dolore con l'aiuto di una visita medica, una raccolta dettagliata di dati anamnestici e metodi di ricerca aggiuntivi, in particolare un ECG.

Il metodo ECG utilizzato durante un attacco consente di determinare i cambiamenti nell'elettrocardiogramma caratteristici dell'angina pectoris. I segni dell'ECG di un attacco sono espressi nello spostamento del segmento ST rispetto all'isoline verso l'alto o verso il basso, nonché un cambiamento nella forma e nella larghezza dell'onda T. Nell'intervallo interictale, tali cambiamenti non vengono registrati e il cardiogramma è nella norma assoluta.

Per un monitoraggio più dettagliato dello stato del cuore e determinare la gravità dei cambiamenti ischemici, viene utilizzato il monitoraggio ECG giornaliero. Con l'aiuto di questo tipo di diagnosi ECG, è possibile registrare anche gli attacchi più insignificanti o indolori di angina pectoris, a cui nella vita di tutti i giorni una persona malata potrebbe non prestare attenzione..

Cause di angina pectoris

Stress, duro lavoro fisico, esaurimento nervoso sono le ragioni dell'aumento del carico sul cuore. Di conseguenza, si consuma a un ritmo maggiore. Le malattie cardiache iniziano a svilupparsi. E uno dei disturbi più comuni è l'angina pectoris. Inoltre, ci sono una serie di motivi per cui la malattia inizia a svilupparsi:

  • Cambiamenti legati all'età nel corpo.
  • Costante stress nervoso e fisico.
  • Cattive abitudini.
  • Predisposizione genetica.
  • Eccesso di cibo, violazione del regime e abuso di cibi ricchi di colesterolo.

Con l'età, il muscolo cardiaco si indebolisce. Questo porta a insufficienza coronarica. E l'insufficienza coronarica porta all'angina.

Le persone in sovrappeso sono soggette a malattie cardiache, in particolare l'angina pectoris. Pertanto, l'eccesso di cibo porta spesso allo sviluppo di questo disturbo. Gli sprechi alimentari e i prodotti di bassa qualità sono altrettanto dannosi.

L'abuso di alcol e il fumo costante causano angina pectoris anche nelle persone inizialmente sane. Si consiglia di rinunciare a queste dipendenze per evitare ulteriori problemi di salute.

Misure preventive


In alcuni casi, l'angina pectoris è molto più facile da prevenire che curare. Le persone a rischio devono monitorare la propria salute con maggiore attenzione, visitare un medico almeno una volta all'anno. Questo gruppo include pazienti anziani e quelli in sovrappeso. Anche l'ereditarietà gioca un ruolo importante. Ai fini della prevenzione è necessario:

  • escludere un'attività fisica eccessiva;
  • evitare situazioni stressanti;
  • mangia bene;
  • rinunciare all'alcol e al fumo;
  • eseguire regolarmente test e sottoporsi a diagnosi.

I cardiologi consigliano di prestare attenzione alla prevenzione dell'aterosclerosi. È questa malattia che spesso provoca lo sviluppo dell'angina pectoris. Dovresti monitorare lo stato dei vasi sanguigni, non mangiare cibi grassi. Il divieto si applica solo all'attività fisica estenuante. Ma anche uno stile di vita sedentario è dannoso. Ci dovrebbe essere un'attività fisica moderata.

Sintomi

I sintomi dell'angina pectoris possono variare in intensità e frequenza, a seconda del tipo di malattia. Ma hanno tutti una serie di caratteristiche in comune. Il sintomo principale è un attacco doloroso nella zona del torace. Il dolore si fa sentire dietro lo sterno. Localizzazione: la parte superiore del torace, in alcuni casi dà solo al lato sinistro. La sensazione può diffondersi alla mano sinistra o ad entrambe le mani. L'attacco di dolore dura da 3-4 minuti a mezz'ora.

Inoltre, tra i principali fattori che causano la manifestazione dell'angina pectoris ci sono:

  • esercizio fisico,
  • stress ed esperienze intense,
  • binge eating,
  • ipertensione,
  • ipotermia.

Lo stress fisico o psicologico può provocare un attacco. Il caso classico è che il dolore inizia a manifestarsi quando si cammina. All'inizio il dolore è lieve, ma gradualmente aumenta. Se interrompi l'esercizio, l'attacco si attenuerà.

Un fatto interessante: con la camminata attiva, l'angina pectoris si manifesta spesso. Ma una camminata misurata e calma all'aria aperta non è praticamente in grado di provocare un attacco.

Il dolore dell'angina può anche essere accompagnato da mancanza di respiro, sudorazione o vertigini.

Si consiglia di applicare qualsiasi rimedio, medicina tradizionale o tradizionale prima che inizi il dolore. Con la minaccia di infarto miocardico, l'attacco procede in modo diverso. Dura fino a 3-4 ore e il dolore non si ferma. In questo caso, dovresti consultare immediatamente un medico, ma è meglio chiamare immediatamente un'ambulanza. Qualsiasi ritardo può essere fatale.

Come prendere la nitroglicerina?

Esistono varie forme di nitroglicerina: compresse contenenti 0,5 mg di principio attivo; una soluzione alcolica, di cui 3 gocce corrispondono a 0,5 mg di nitroglicerina (si gocciola su un pezzo di zucchero); soluzione oleosa in capsule contenenti 0,5 mg o 1,0 mg di nitroglicerina; spray, in 1 inalazione di cui - 0,4 mg di nitroglicerina. La nitroglicerina viene posta sotto la lingua e tenuta lì fino a quando non è completamente sciolta. La dose singola iniziale è di 0,3-0,4 mg di nitroglicerina. Il medicinale può essere assunto ogni cinque minuti fino alla fine dell'attacco doloroso, ma non più di 3 compresse in 15 minuti. Durante l'assunzione di nitroglicerina, è meglio sedersi o sdraiarsi, poiché dilata drasticamente i vasi sanguigni e abbassa la pressione, quindi sono possibili svenimenti, mal di testa e vertigini.

Ma attenzione! Va tenuto presente che la sensibilità individuale alla nitroglicerina è diversa. Alle prime dosi di nitroglicerina, alcuni pazienti avvertono forti mal di testa, vertigini, tinnito, sensazione di pulsazioni alla testa. Ciò è dovuto a una forte espansione dei vasi cerebrali. Va anche ricordato che la nitroglicerina può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna, quindi le persone con pressione sanguigna bassa o tendenza a farla cadere improvvisamente devono stare molto attenti. La nitroglicerina deve essere assunta con cautela nei pazienti con glaucoma o dopo un recente accidente cerebrovascolare acuto (ictus). Se stai assumendo nitroglicerina per la prima volta e non conosci la tua reazione, è meglio avere un medico accanto a te. Se ciò non è possibile, inizia a prendere nitroglicerina a basse dosi. Se ci sono controindicazioni alla nitroglicerina, puoi provare a fermare le convulsioni usando i farmaci molsidomin (corvaton, corvamin) o adalat (corinfar, cordafen).

Trattamento dell'angina pectoris con rimedi popolari

Oltre alle cure mediche, molti medici consigliano anche di mantenere la salute del cuore attraverso ricette popolari. Non dimenticare che i metodi tradizionali non sono assolutamente una panacea e non saranno in grado di sbarazzarsi completamente della malattia, ma con il loro aiuto è possibile ridurre il tempo degli attacchi e alleviare i sintomi spiacevoli.

L'uso di rimedi popolari per il trattamento dell'angina pectoris e l'eliminazione del dolore nel cuore è efficace solo nelle fasi iniziali della malattia. Quindi hanno solo un effetto ausiliario..

Inoltre, metodi e ricette alternativi possono essere utilizzati come misure preventive..

Ricette di miele

Limoni e miele aiuteranno nel trattamento dell'angina pectoris. Questi due componenti hanno un effetto molto benefico sulla condizione del cuore. Per preparare la tintura avrete bisogno di 5 teste d'aglio, un barattolo da un litro di miele d'api e 8-10 limoni. Nel processo, devi seguire la ricetta:

  • Spremere con cura il succo dei limoni. Nessuno sforzo richiesto.
  • Le teste d'aglio dovrebbero essere sbucciate, gli spicchi dovrebbero essere tritati. Un frullatore o un tritacarne funziona qui.
  • Il miele viene riscaldato a temperatura ambiente e mescolato con succo di limone appena spremuto e aglio.
  • La miscela viene infusa in frigorifero, in un contenitore chiuso e opaco. Nel processo di infusione, il prodotto deve essere mescolato periodicamente..
  • Si conserva sempre in frigorifero, nello stesso contenitore in cui è avvenuta la preparazione..
  • L'infusione pronta viene presa in 1,5-2 cucchiai. l. una volta al giorno, a stomaco vuoto, 15-20 minuti prima della colazione.

Il prodotto non viene deglutito in un sol sorso, ma gradualmente masticato. Il corso completo di ammissione per malattia cronica è di 1-2 mesi. Non ha controindicazioni, ad eccezione dell'intolleranza individuale ai componenti della ricetta.

Il succo e le foglie di aloe aiutano anche a trattare l'angina nelle prime fasi della malattia e ad alleviare il dolore al cuore. Per preparare questa ricetta, devi prendere 4-5 foglie di aloe fresche e 3-4 limoni succosi.

Va ricordato che per un trattamento efficace dell'angina pectoris, avrai bisogno delle foglie di un adulto (almeno 2-3 anni), una pianta sana. I limoni e l'aloe vengono tritati finemente e passati attraverso un tritacarne o un frullatore. Il succo viene spremuto dalla massa risultante attraverso una garza. Non è consigliabile sbucciare i limoni dalla buccia: contiene una serie di sostanze utili per un cuore malato. Il liquido spremuto deve essere insistito in frigorifero per 3-4 giorni.

Per aumentare l'efficacia della ricetta, si consiglia di aggiungere 300-400 grammi di miele d'api, riscaldato a bagnomaria. Per curare l'angina pectoris con questo rimedio popolare, devi prenderlo in 1 cucchiaio. l. 60 minuti prima della colazione, tutti i giorni. La ricezione dura fino a quando la medicina preparata non si esaurisce. La pausa tra i corsi è di 4-5 settimane. Per alleviare il dolore e rafforzare il cuore, sono sufficienti 3-4 cicli completi di trattamento.

Per rafforzare il cuore, è adatta un'infusione alcolica. Tuttavia, va tenuto presente che in caso di reazione negativa all'alcol, si consiglia di rifiutare l'uso del prodotto. La ricetta descritta utilizza vodka, miele e tisane, che include:

  • petali di camomilla,
  • steli di uccello highlander,
  • radice di valeriana tritata,
  • steli di gorlyanka.

Il miele per le ricette per l'angina pectoris dovrebbe essere preso da una varietà naturale, di acacia o di fiori di maggio. Ma sono adatte anche varietà di miele di grano saraceno o castagno..

Per preparare la ricetta, vengono presi 500 grammi di miele, riscaldati a bagnomaria e mescolati con 0,5 litri di vodka o alcool medico diluito. La tintura risultante viene tappata in un contenitore opaco e conservata per una settimana in un luogo buio e fresco.

Si consiglia di agitare la preparazione ogni giorno. Quando la tintura alcolica è pronta, viene creata una raccolta di erbe. Prendi 1 cucchiaino. le erbe specificate nella ricetta vengono versate con un litro di acqua bollente e infuse per 1,5-2 ore in un contenitore sigillato. I liquidi risultanti vengono miscelati.

Agitare la bevanda prima dell'uso. Prendilo per 1-2 cucchiaini. mezz'ora prima dei pasti, mattina e sera. Questo rimedio popolare aiuta ad alleviare il dolore, lenisce il cuore e aiuta a combattere le malattie nelle prime fasi. Il corso del trattamento dura 1,5-2 settimane. Pausa tra i corsi - 10 giorni.

Biancospino da angina pectoris

Come misura preventiva e nelle prime fasi dell'angina pectoris, viene utilizzata una tisana a base di bacche di biancospino. Include i seguenti componenti:

  • frutti di biancospino (1-2 cucchiaini),
  • rosa canina (1-2 cucchiai. l.),
  • menta piperita (1 cucchiaio),
  • motherwort (1 cucchiaio. l.),
  • fiori di camomilla (1 cucchiaino),
  • radice di valeriana (1 cucchiaino).

I componenti vengono utilizzati freschi o essiccati; si consiglia di macinare le bacche in un macinacaffè o frullatore. Se lo si desidera, è possibile preparare il prodotto con l'aggiunta di tè nero (sotto pressione aumentata) o tè verde (sotto pressione ridotta).

La raccolta preparata secondo la ricetta viene versata con acqua bollente (0,5 litri di acqua per 2-3 cucchiai di prodotto) e infusa per 20-30 minuti. Preso al posto del tè normale. Tuttavia, non è consigliabile utilizzarlo per più di un mese..

La pausa tra le dosi è di 3-4 settimane. Si consiglia di prenderlo non solo per l'angina pectoris, ma anche per altre malattie cardiache..

Il succo di bacche fresche di biancospino è efficace per il trattamento dell'angina pectoris. Se necessario, i frutti raccolti vengono conservati nel congelatore per preservarne le proprietà benefiche. Le materie prime vengono frantumate usando un frullatore o un tritacarne e riempite con acqua al ritmo di 2 parti di acqua per 1 parte di bacche.

Secondo la ricetta, la miscela viene riscaldata a una temperatura di 30-40 gradi, non superiore (in acqua bollente, il biancospino perde le sue proprietà utili). Quindi il succo viene accuratamente spremuto dal frutto attraverso una garza. La massa di frutta rimanente dopo la pressatura viene utilizzata per preparare la tisana.

Il succo preparato viene preso in 1 cucchiaio. l. 3 volte al giorno 45-60 minuti prima dei pasti. Il corso completo di ammissione è di 1 mese. Questo rimedio popolare viene utilizzato nel trattamento dell'angina pectoris, ma in misura maggiore a causa del suo effetto di rafforzamento generale, che aiuta a ripristinare il muscolo cardiaco.

Succhi di frutta e verdura

I succhi di frutta e verdura sono consigliati per qualsiasi malattia cardiaca, possono essere utilizzati per la prevenzione e il trattamento di angina pectoris, aritmia, malattia coronarica. Per l'angina pectoris, la vinaccia di carote, sedano, spinaci, barbabietole, zucca, prezzemolo, betulla e succhi di mela aiutano. Ma sarà utile un prodotto esclusivamente naturale, senza conservanti e additivi..

Una miscela di spinaci, prezzemolo, sedano e carote è la più efficace:

  • 200 ml di succo di carota,
  • 120 ml di succo di sedano,
  • 80 ml di succo di spinaci,
  • 50 ml di prezzemolo pressato.

La miscela ottenuta secondo la ricetta si beve durante l'avvelenamento, come un normale succo. Si consiglia di bere almeno 2-3 bicchieri di prodotto al giorno per ottenere l'effetto desiderato. Non ha controindicazioni, ad eccezione dell'intolleranza individuale ai componenti della bevanda. Il succo di prescrizione ha un effetto tonico sul cuore, aiuta a combattere l'angina pectoris cronica e altre malattie simili.

Si consiglia inoltre di utilizzare i fagioli e non solo per la preparazione di medicinali, ma anche come parte della dieta per l'angina pectoris e altre malattie cardiache. Questo legume è ricco di sostanze nutritive e vitamine, ad alto contenuto di calorie e può abbassare i livelli di colesterolo totale nel sangue. Per questo motivo, si consiglia di rafforzare i vasi sanguigni e il muscolo cardiaco..

Il succo di fagioli è ottenuto da baccelli verdi appena raccolti. La materia prima preparata viene lavata e passata attraverso un frullatore o uno spremiagrumi. Secondo la ricetta, tutto il liquido viene spremuto dalla massa risultante attraverso una garza. Dovrebbe essere bevuto in 1-2 cucchiai. l. tre volte al giorno, 15-20 minuti prima dei pasti.

Questo rimedio popolare non ha controindicazioni e restrizioni, ad eccezione di un'allergia ai legumi, e aiuta molto con il dolore costante al cuore. Si consiglia di usarlo per l'angina pectoris cronica e per la cardiopatia ischemica (nelle fasi iniziali della malattia).

Frutta secca e oli

Nel trattamento dell'angina pectoris, gli oli essenziali di conifere aiuteranno. Puoi curare la malattia usando l'olio essenziale ottenuto dall'abete. Se necessario, questo rimedio popolare può essere sostituito con cedro o olio di pino. È adatto solo per uso esterno. Dovrebbe essere usato come misura preventiva. Aiuta ad alleviare il dolore e calmare il cuore. Ma il petrolio non è in grado di fermare un attacco che è già iniziato..

L'agente viene riscaldato fino alla temperatura corporea o leggermente superiore (35-40 gradi Celsius). Quindi l'olio viene strofinato sul lato centrale o sinistro del petto, con un movimento circolare. Strofinare fino a completo assorbimento del prodotto. Il prodotto non ha limitazioni d'uso, fatta eccezione per l'allergia agli aghi.

C'è un rimedio economico ed efficace nella lotta contro l'angina pectoris: la frutta secca. Adatto per il trattamento:

  • uva passa,
  • le prugne,
  • albicocche secche,
  • mele essiccate,
  • pere,
  • Pesche,
  • date,
  • fichi.

Il più efficace è una miscela di prugne, uvetta e albicocche secche. I componenti vengono macinati in un tritacarne o in un frullatore e mescolati con gherigli di noce tritati. Inoltre, si consiglia di aggiungere miele di acacia o di grano saraceno. Gli ingredienti sono accuratamente miscelati.

Si consiglia di conservare la miscela finita in un luogo fresco e asciutto. Deve essere assunto un'ora prima dei pasti, tre volte al giorno, 1 cucchiaio. l. Al tempo. Dopo un mese di ammissione, vale la pena fare una pausa per 2-3 settimane. Va ricordato che il prodotto è altamente efficace, quindi non è necessario abusarne.

Modi per migliorare la condizione

Per influenzare la riduzione dei sintomi della malattia, è necessario un corso speciale di trattamento. Aiutano varie ricette, in cui vengono preparati decotti e infusi a base di erbe, piante medicinali. Spesso vengono utilizzate anche tinture alcoliche. Di solito, l'aloe e il miele vengono aggiunti a varie composizioni medicinali. Per garantire l'effetto atteso, è necessario utilizzare questi fondi regolarmente, osservare il dosaggio.

Se l'attacco è iniziato inaspettatamente, mentre i farmaci non aiutano o non sono con te, puoi fermare rapidamente il dolore e altri sintomi spiacevoli usando rimedi popolari. Se non trovi una pastiglia adatta, prendi l'aglio. Ingerirlo senza tagliare o mescolare con altri prodotti.

Se l'attacco non scompare per molto tempo, puoi mettere un cerotto di senape. Ciò garantirà un flusso sanguigno garantito al cuore, che aiuterà a sbarazzarsi dell'ischemia per un po '. Se l'attacco è appena iniziato, se possibile, è necessario stabilizzare immediatamente la condizione. Strofina l'olio di abete nell'area in cui ti senti a disagio. Si consiglia di utilizzare non più di 10 gocce. L'olio di abete può essere utilizzato non solo all'esterno, ma anche all'interno. È sufficiente applicare non più di 6 gocce alla volta, mescolando con lo zucchero.

Algoritmo per condurre attività di soccorso

L'inizio di un forte dolore è dovuto al fatto che l'afflusso di sangue al miocardio è gravemente compromesso o addirittura si interrompe del tutto. Nel caso in cui il flusso sanguigno non venga ripristinato entro un quarto d'ora, questo è irto di gravi cambiamenti irreversibili, possono provocare la comparsa di pericolose aritmie e può verificarsi anche la necrosi del muscolo cardiaco. Pertanto, fornire assistenza è molto importante durante lo sviluppo di un attacco. L'algoritmo della guida è il seguente:

  1. Calmati e calma la persona, siediti o sdraiati in modo che sia comodo.
  2. Prendi un farmaco in compresse, se necessario, ripetilo. Il numero massimo di compresse prese è tre volte.
  3. Se il mal di testa peggiora, assumere Validol, Citramon, si consiglia anche di bere o dare alla persona una tazza di tè caldo o un decotto alle erbe.
  4. Se c'è un'intolleranza alla nitroglicerina, si consiglia di avere costantemente i suoi analoghi nel kit di pronto soccorso.
  5. Se compare tachicardia, il ritmo cardiaco è disturbato, vengono presi bloccanti adrenergici.

Un farmaco nitro appartiene al farmaco di primo soccorso, il suo compito è espandere i vasi coronarici, ripristinare la circolazione sanguigna. Se la pressione sanguigna è bassa, la nitroglicerina non viene assunta. Se l'attacco di angina pectoris non può essere fermato, è necessario chiamare immediatamente un medico urgente.

Farmaco

Ai pazienti a cui viene diagnosticata l'angina pectoris vengono mostrati farmaci che migliorano il decorso di questa malattia e un'ulteriore prognosi. Questi sono medicinali delle seguenti categorie:

  • Un gruppo di farmaci che influenzano l'aggregazione delle piastrine nel sangue, prevenendo la formazione di coaguli di sangue (Clopidogrel, Acido acetilsalicilico);
  • beta-bloccanti, che riducono il bisogno di sangue del cuore. Tali farmaci bloccano l'azione dell'adrenalina e promuovono il lavoro del cuore in modo parsimonioso (Atenololo, Metapronolo);
  • medicinali che abbassano significativamente i livelli di colesterolo (Atorvastatina, Simvastatina);
  • inibitori (Enalapril, Perindopril, Lisinopril);
  • farmaci calcioantagonisti per ridurre la frequenza degli attacchi (Diltiazem, Verapamil);
  • Nitroglicerina - per dilatare le vene e ridurre il vasospasmo.

Algoritmo di azioni

Un attacco può verificarsi improvvisamente quando una persona è a casa o in un luogo pubblico.

Ogni caso specifico ha le sue specifiche. Quando sali le scale o cammini a passo svelto, smetti di muoverti immediatamente, siediti o stai in piedi con un supporto sicuro.

Se la vittima ha avvertito sintomi allarmanti mentre era a casa, le tattiche di comportamento sono le seguenti: allenta i vestiti (slaccia il colletto, la cintura), lascia entrare aria fresca nella stanza, cerca di calmarti.

Leggi anche: Esercizio per l'angina pectoris

Pronto soccorso per l'angina a casa

Se una persona ha improvvisamente i sintomi di cui sopra, i parenti dovrebbero chiamare immediatamente la squadra dell'ambulanza e fornirgli il primo soccorso, devono essere presi i seguenti passaggi:

  1. Crea condizioni confortevoli per lui: sdraiati su una superficie orizzontale, posizionando un cuscino o un rullo sotto la sua testa; aprire la finestra e la porta nella stanza, slacciare i bottoni sui vestiti.
  2. Calma la vittima parlandogli con tono calmo.
  3. Copri i piedi con una coperta calda o una piastra elettrica.
  4. Suggerisci di prendere nitroglicerina mettendola sotto la lingua. Se l'assunzione di una compressa non ha alcun effetto, deve somministrare più medicinale. L'angina pectoris grave può richiedere l'assunzione di più compresse di nitroglicerina.
  5. Se il mal di testa si intensifica, puoi dare alla vittima una compressa di Citramon o Validol.
  6. Preparare un tè caldo dolce o un decotto di erbe, una bevanda calda calmerà il paziente, aiuterà ad alleviare un attacco di panico.
  7. Offrire al paziente qualsiasi sedativo (tintura di radice di valeriana, erba madre), che aiuterà ad alleviare un attacco di panico.
  8. Se la pressione sanguigna aumenta bruscamente, somministrare farmaci antipertensivi.

In strada o in ufficio

Se una persona non si sente bene in un luogo pubblico, devono essere intraprese le seguenti azioni:

  • chiamare un team medico;
  • calmare una persona invitandola a sdraiarsi o sedersi;
  • per fornire un afflusso di aria fresca (al chiuso), è importante evitare l'affollamento invitando altre persone a liberare spazio vicino alla vittima;
  • parlare con la persona con voce calma prima che arrivi l'ambulanza;
  • scoprire se ci sono stati attacchi simili prima per informarne i medici;
  • se una persona ha con sé compresse di nitroglicerina, metta la compressa sotto la lingua.

Dieta ed esercizio

In caso di malattia, la dieta deve essere osservata costantemente e consiste in prodotti:

  • contenente grassi polinsaturi (prodotti - pesce di mare, tutti i tipi di oli vegetali), che rimuovono il colesterolo dal corpo,
  • contenente antiossidanti (vino rosso, agrumi, olio di pesce, aglio) che aumentano la resistenza alla privazione di ossigeno.

Limita i cibi fritti, affumicati e salati. Obbligatorio - inclusione di primi piatti nella dieta!

Per quanto riguarda l'attività fisica, la loro intensità e volume dovrebbero essere limitati, ma non è auspicabile escludere del tutto i carichi..

Perché è importante registrarsi presso un cardiologo?

Dovrebbe essere chiaro che l'angina pectoris senza una terapia adeguata ea lungo termine può facilmente trasformarsi in forme più complesse di malattia coronarica, come l'infarto del miocardio o la morte coronarica improvvisa. Pertanto, le cure di emergenza fornite con competenza consentono di prevenire lo sviluppo di conseguenze gravi e pericolose per la normale vita umana. Ma questo non significa che la piena assistenza con un attacco di angina pectoris sia la chiave per il successo del trattamento della malattia. Una persona può sapere cosa fare con un attacco di angina pectoris, ma solo uno specialista qualificato decide come trattare la malattia sottostante.

Anche se i sintomi dell'angina pectoris si sono manifestati in un caso isolato, il paziente deve cercare immediatamente un aiuto medico qualificato. Nelle condizioni di un reparto cardiologico specializzato, il medico sarà in grado di determinare il tipo e il tipo di angina pectoris, stabilirne le possibili cause e prescrivere un trattamento adeguato, che eviterà esiti fatali della malattia causati dalle sue complicanze.

Inoltre, un trattamento prescritto con competenza per fermare un attacco di angina pectoris ed eliminare le cause dello sviluppo dell'ischemia miocardica non è ancora una garanzia di un decorso positivo della malattia. Al fine di prevenire il ripetersi degli attacchi di dolore, è necessario monitorare lo stato del flusso sanguigno coronarico e sottoporsi periodicamente a esami preventivi da parte di un cardiologo.

aglio

Non è un segreto che l'aglio sia efficace. L'aglio aiuta:

  • ridurre la pressione sanguigna alta;
  • stabilire il lavoro dei vasi sanguigni;
  • riduce il numero di placche di colesterolo nel sangue.

Esistono diversi metodi popolari popolari che puoi cucinare da solo..

Fai bollire il brodo di pollo, dovrebbe essere denso. Per fare questo, aggiungi 12 spicchi d'aglio grandi a due bicchieri d'acqua. Il brodo viene cotto per 15 minuti. Quindi aggiungere il prezzemolo, 5 minuti prima della fine della cottura.

Il brodo viene filtrato, il prezzemolo e l'aglio vengono tritati con un frullatore, quindi versati nuovamente nel brodo cotto. Devi prendere 75 millilitri mezz'ora prima dei pasti.


Brodo di pollo fatta in casa

Due teste d'aglio medie devono essere schiacciate e mescolate con la stessa quantità di miele. Insisti per una settimana. Quindi condurre un corso di terapia per almeno 2-3 mesi, prendendo un cucchiaio al giorno mezz'ora prima dei pasti.


Articolo Successivo
Bradicardia sinusale in un adolescente