Risonanza magnetica per immagini o risonanza magnetica


Un metodo high-tech relativamente nuovo per diagnosticare numerose malattie, come la risonanza magnetica, ha preso il suo giusto posto nella medicina moderna. L'esistenza dei metodi di esame odierni senza MRI non è possibile. Il vantaggio indiscutibile della risonanza magnetica rispetto ai principali metodi diagnostici è la sicurezza e la non invasività..

L'anno di fondazione della MRI è il 1973. I primi tomografi erano potenti, ma fornivano immagini di bassa qualità. Per diversi decenni, l'attrezzatura è stata migliorata per ottenere tomografi moderni di alta qualità e precisi.

Cos'è la risonanza magnetica?

La risonanza magnetica per immagini (MRI) è un moderno metodo diagnostico che fornisce una visualizzazione profonda degli organi interni e dei tessuti. Il metodo si basa sul fenomeno della risonanza magnetica di vari campi elettromagnetici nel corpo.

La fonte di risonanza durante l'esame è il corpo del soggetto. Il tomografo registra deboli segnali radio provenienti da varie strutture dell'area in esame. I segnali registrati vengono registrati da un computer speciale e convertiti in tomogrammi - immagini con un'immagine dell'area richiesta del corpo.

La risonanza magnetica esegue la scansione di organi e tessuti in un'immagine tridimensionale strato per strato. Possibilità di esame:

  • cervello,
  • cavità addominale,
  • apparato legamentoso delle articolazioni,
  • muscolo,
  • colonna vertebrale,
  • qualsiasi organo e sistema.

Le macchine per la risonanza magnetica hanno intensità di campo magnetico diverse. Gli apparecchi con parametri da 1,5 a 3 T (Tesla) sono considerati ottimali. I dispositivi con tali indicatori sono chiamati high-field. Forniscono immagini di alta qualità, consentono di effettuare qualsiasi esame e ottenere le informazioni necessarie in un breve periodo di tempo.

Esistono anche tomografi a campo medio e basso con un valore di Tesla di 1 e 0,23-0,35, rispettivamente. I dispositivi aperti hanno tali parametri. In termini di qualità dello studio clinico eseguito, sono inferiori ai dispositivi ad alto campo. Tuttavia, non perderanno la loro rilevanza a causa della possibilità di eseguire la tomografia in pazienti con claustrofobia, sovrappeso e bambini piccoli in presenza dei genitori senza l'uso di sedazione medica..

Uno specialista dirige lo studio, oppure può essere eseguito a piacimento. Basta non abusarne. Sebbene la risonanza magnetica non abbia una proprietà irradiante, ci sono alcune sfumature per la sua implementazione che un profano potrebbe non conoscere. Ad esempio, la TC o l'ecografia sono preferibili per rilevare determinate malattie. E in alcuni casi, una radiografia standard può essere sufficiente. Pertanto, inizialmente vale la pena contattare uno specialista specializzato che valuterà adeguatamente la necessità della risonanza magnetica e forse la integrerà con il contrasto.

È necessario sapere che la risonanza magnetica è meno informativa per organi e tessuti che contengono grandi quantità di acqua. Pertanto, per esaminare i polmoni e le ossa, la risonanza magnetica preferisce la TC.

MRI con contrasto

Una risonanza magnetica su cinque viene eseguita utilizzando agenti di contrasto. Sono necessari per immagini più chiare e accurate. Il contrasto può essere somministrato per via endovenosa o orale (per bocca) a seconda dell'area da esaminare. Quindi, ad esempio, per una diagnosi dettagliata dell'apparato digerente, vengono utilizzati agenti di contrasto orali, che possono essere un normale tè (mirtillo, verde) contenente manganese.

Il contrasto endovenoso viene iniettato per uno studio dettagliato dei vasi sanguigni. Va notato che questo tipo di risonanza magnetica può essere controindicato nei pazienti con insufficienza renale cronica e soggetti allergici. Pertanto, la tomografia deve essere rigorosamente secondo le indicazioni e la prescrizione del medico curante.

Com'è uno studio MRI

La risonanza magnetica di solito non richiede alcuna preparazione.
Un'eccezione è lo studio dei vasi sanguigni e degli organi addominali. Pochi giorni prima dello studio, è necessario aderire a una dieta priva di carboidrati. Durante il giorno prima della procedura, escludere dalla dieta i prodotti che formano gas (bevande gassate, frutta, verdura, pane, tè, pane).

Immediatamente prima della procedura, il soggetto deve rimuovere tutti gli oggetti metallici da se stesso, poiché influenzano negativamente l'effetto del campo magnetico. Di conseguenza, puoi ottenere un'immagine distorta..

Il paziente viene portato in una stanza speciale dove si trova il tomografo. Di solito è un tubo orizzontale, all'interno del quale è necessario prendere una posizione orizzontale. Esistono anche dispositivi con una posizione verticale, ma sono in ritardo nella qualità dell'immagine.

Durante l'esame, lo specialista ha la capacità di monitorare il paziente utilizzando un'apposita apparecchiatura video. All'interno del tomografo è presente un interfono che consente al medico e al paziente di comunicare tra loro.

Un'immagine di alta qualità richiede la massima immobilità del paziente durante la procedura. La sua durata è mediamente di circa 20 minuti.

Se necessario, i mezzi di contrasto possono essere iniettati per via endovenosa, consentendo uno studio più dettagliato dell'area in esame.

Per i bambini piccoli, questa procedura viene eseguita in anestesia generale, poiché è necessaria una posizione fissa del corpo..

L'interpretazione dei risultati viene solitamente eseguita entro un'ora dalla scansione MRI. Il paziente li riceve il giorno successivo, o immediatamente in caso di urgenza.

Sentimenti durante l'esame

La procedura non provoca sensazioni indolori. Il disagio può essere causato solo dal fatto che il paziente sia fermo su una superficie dura per un certo tempo.

Va anche notato che quando il dispositivo è in funzione, viene emesso il rumore delle bobine, quindi è possibile utilizzare preventivamente cuffie speciali..

A volte i pazienti sentono calore nell'area di studio. Ciò è dovuto a un aumento locale della temperatura durante il funzionamento del tomografo e non dovrebbe causare preoccupazione se non si trasforma in una dolorosa sensazione di bruciore.

Utilizzando la risonanza magnetica, vengono rilevate le seguenti malattie:

  • Patologia del cervello e del midollo spinale.
  • Neoplasie di natura benigna e maligna.
  • Patologia del sistema osteoarticolare.
  • Malattia cardiovascolare.
  • Disturbi traumatici.
  • Malattie infiammatorie del sistema urinario.
  • La risonanza magnetica può rilevare la maggior parte delle patologie del cervello. Con frequenti svenimenti, vertigini, traumi craniocerebrali, convulsioni, la tomografia è indicata per chiarire la diagnosi.
  • Nella stragrande maggioranza, la risonanza magnetica viene eseguita per valutare lo stato del midollo spinale e della colonna vertebrale (protrusione, ernia intervertebrale, osteocondrosi).
  • In oncologia, la risonanza magnetica ha trovato ampia applicazione per la diagnosi precoce di neoplasie, l'individuazione di metastasi e per la valutazione della qualità del trattamento..
  • La risonanza magnetica fornisce dati affidabili e precisi sulla struttura, le dimensioni, la forma di alcune strutture, formazioni, organi.

Controindicazioni:

  • La presenza di meccanismi elettronici (pacemaker).
  • La presenza di metallo nel corpo (protesi, clip, perni, proiettili, frammenti).
  • Claustrofobia.
  • Gravidanza (assolutamente controindicata fino a 3 mesi).
  • Stato di intossicazione da alcol o droghe.
  • Insufficienza cardiaca.
  • Avere un microinfusore.
  • Persone con disturbi mentali.
  • Tatuaggi con inchiostro metallico.
  • Peso corporeo elevato (oltre 120 kg).

Contrariamente alla credenza popolare, l'allattamento, le mestruazioni e la presenza di un dispositivo intrauterino non sono una controindicazione alla risonanza magnetica.

Non scoraggiarti se trovi una qualsiasi delle limitazioni di cui sopra per condurre un sondaggio da solo. È necessario contattare il proprio medico, forse troverà una via d'uscita dalla situazione o consiglierà metodi alternativi di esame. Ad esempio, se sei leggermente claustrofobico, il tuo medico può prescriverti dei sedativi, o se hai un peso corporeo elevato o una circonferenza della vita ampia, suggerire un tomografo di tipo aperto. Le indicazioni per l'esame di donne in gravidanza di periodi diversi sono determinate individualmente.

Benefici:

  • Nessun addestramento speciale richiesto.
  • Esame indolore.
  • Nessun limite di età.
  • Può essere applicato a qualsiasi area del corpo.
  • Metodo altamente informativo per la diagnosi precoce delle malattie tumorali.
  • Vista completa e dettagliata di molti organi e tessuti.
  • La risonanza magnetica è diventata molto diffusa per rilevare neoplasie in oncologia, malattie del sistema nervoso e osteoarticolare..
  • La possibilità di ottenere immagini in tre proiezioni senza modificare la posizione del corpo: assiale, frontale e orizzontale, che consente di visualizzare l'organo da tutti i lati.
  • Nessun artefatto osseo nelle immagini.
  • Elevata differenziazione dei tessuti molli.
  • La possibilità di utilizzare agenti di contrasto nella ricerca, che rende l'apparecchiatura ancora più sensibile e l'immagine risultante è più informativa.
  • Mostra non solo i parametri strutturali dell'area indagata, ma in alcuni casi anche indicatori funzionali (velocità del flusso sanguigno, attività cerebrale).

Svantaggi:

  • Il tempo necessario per ottenere l'immagine richiede pochi secondi meno. Questo tempo è sufficiente per il verificarsi di artefatti dovuti all'attività respiratoria o cardiaca..
  • L'incapacità di rilevare tutti i cambiamenti ossei, strutture dure (pietre, calcificazioni). In questo, le macchine per la risonanza magnetica sono inferiori a quelle dei computer. Pertanto, la risonanza magnetica viene utilizzata principalmente per la diagnosi delle patologie dei tessuti molli..
  • Inaccessibilità della ricerca per i poveri. L'alto costo dell'esame è dovuto al costoso funzionamento dell'attrezzatura e del tomografo stesso.
  • Condizioni speciali nei locali per il funzionamento del tomografo.
  • Incapacità di utilizzo in pazienti con impianti metallici e pacemaker artificiali. Ciò è dovuto al fatto che il tomografo crea un potente campo magnetico, che è in grado di riscaldare e disabilitare i prodotti in metallo..

Per un esame completo del corpo, la risonanza magnetica assume una posizione di leadership nel grado di sicurezza e contenuto informativo del metodo rispetto a ultrasuoni, raggi X, TC. La risonanza magnetica esegue la scansione di tutte le aree del corpo umano e, se necessario, è integrata da altri metodi di esame più sensibili in ogni situazione specifica.

L'implementazione della procedura MTP non influisce in alcun modo sullo stato di salute, pertanto, può essere ripetuta più volte per valutare il decorso della malattia o le dinamiche del trattamento.

Risonanza magnetica per tutto il corpo

Con lo sviluppo della medicina, i pazienti hanno l'opportunità non solo di diagnosticare malattie che si sono già manifestate chiaramente, ma anche quelle nascoste. In alcuni casi, è richiesto un esame completo di tutto il corpo quando i dati clinici disponibili non consentono di determinare l'esatta posizione della lesione. Inoltre, può essere eseguito per rilevare malattie nella fase preclinica..

La risonanza magnetica di tutto il corpo è rilevante in questi casi. Di solito il suo scopo ha i seguenti obiettivi:

  • esame preventivo;
  • diagnosi primaria di tumori in pazienti ad alto rischio;
  • nei tumori diagnosticati, l'identificazione di possibili metastasi;
  • in presenza di diversi focolai patologici in diverse parti del corpo, controllo del trattamento.

Il vantaggio più prezioso di una risonanza magnetica per tutto il corpo è lo screening del cancro. È anche noto come rilevamento profilattico del cancro. Solo con il suo aiuto è possibile identificare i tumori nelle prime fasi, prima della germinazione di focolai patologici nei tessuti circostanti.

Cosa mostra?

Relativamente di recente, molti pazienti erano attivamente interessati a sapere se fosse possibile eseguire una risonanza magnetica di tutto il corpo? Infatti, prima dell'introduzione della risonanza magnetica completa per tutto il corpo, era impossibile rilevare la causa di molte malattie sistemiche, nonché determinare l'esatta localizzazione di tumori e metastasi. Ora è diventato una realtà e quindi i pazienti sono interessati a ciò che mostra la risonanza magnetica di tutto il corpo.?

Come risultato di un esame completo, la risonanza magnetica è in grado di rilevare:

  • violazione dell'integrità di tessuti e organi (fratture, rotture);
  • focolai di infiammazione;
  • anomalie dello sviluppo;
  • focolai purulenti e sclerotici;
  • accumulo di liquidi;
  • anomalie acquisite di organi e sistemi.

La risonanza magnetica completa degli organi interni è insostituibile nelle seguenti condizioni. Rigonfiamento della parete dell'aorta e dei vasi cerebrali, che nella maggior parte dei casi non si fanno sentire fino a quando non si rompono (in 3 casi su 4 si verifica la morte). La diagnosi precoce e il trattamento tempestivo possono ridurre il tasso di mortalità per questa patologia di quasi il 5%.

Oncopatologie del sistema urinario: spesso le formazioni nei reni si sviluppano senza sintomi pronunciati e si fanno sentire solo quando lo stadio è già troppo avanzato. Si può contare su una prognosi favorevole solo se le neoplasie vengono rilevate in una fase precoce..

Frattura con compressione dei corpi dei segmenti della colonna vertebrale e delle terminazioni nervose: tali condizioni si verificano sullo sfondo dello sviluppo dell'osteoporosi e spesso si verificano in una forma latente. Oncopatologia degli organi pelvici: anche il carcinoma ovarico procede abbastanza spesso senza sintomi pronunciati e viene rilevato già nelle fasi avanzate, quando la vita della paziente non può più essere salvata.

Patologie pancreatiche: la risonanza magnetica consente di diagnosticare sia i processi infiammatori in questo organo che le neoplasie maligne. Lesioni del sistema epatobiliare: le macchine per la risonanza magnetica ad alto campo consentono di determinare anche piccoli cambiamenti nella struttura del fegato e rivelano anche calcoli e altre anomalie della cistifellea e dei suoi dotti.

Preparazione ed esecuzione di una scansione

Poiché la risonanza magnetica per tutto il corpo comporta l'esame dell'addome e del bacino, la preparazione include questi passaggi. 2-3 giorni prima dell'esame, è necessario seguire una dieta priva di scorie, che libererà l'intestino dalle feci e proteggerà dall'aumento della formazione di gas. Inoltre, alla vigilia della diagnosi, dovrai fare un clistere purificante e mangiare per l'ultima volta prima di una risonanza magnetica degli organi interni entro e non oltre 5 ore.

Per ottenere un'immagine chiara con la risonanza magnetica degli organi pelvici sui tomogrammi, la vescica deve essere parzialmente riempita. In caso di insufficienza renale, il paziente deve prima superare una serie di esami e consultare un nefrologo. Prima di iniziare la procedura, è necessario rimuovere tutti gli oggetti metallici, inclusi gioielli, protesi rimovibili e altri dispositivi medici..

A differenza dei raggi X classici o della tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica funziona senza radiazioni ionizzanti. Si basa sull'attivazione dei nuclei dei protoni dell'idrogeno, di cui ce ne sono molti in vari tessuti del corpo umano, mediante esposizione a un campo magnetico artificiale.

Lo studio delle proprietà magnetiche di vari composti consente la visualizzazione di varie parti del corpo. La risonanza magnetica ad alta precisione differenzia varie strutture dei tessuti molli. Le immagini mostrano “fette” del corpo umano, che hanno uno spessore di pochi micron..

Durante la scansione, il paziente si trova all'interno della struttura tomografica. Su di esso agisce un campo magnetico costante, e anche per ottenere maggiori informazioni su alcune parti del corpo, sono esposte a impulsi a breve termine. Il dispositivo registra la reazione degli atomi di idrogeno nel corpo umano a tale effetto e la visualizza. L'intera procedura può richiedere 60-90 minuti.

A volte, a seconda dello scopo della procedura, un mezzo di contrasto viene iniettato nel flusso sanguigno del paziente prima della scansione MRI per migliorare la visualizzazione. Immediatamente dopo la somministrazione endovenosa, il paziente può avvertire calore e formicolio nel corpo. Se durante la risonanza dell'intero corpo non viene utilizzato alcun mezzo di contrasto, il costo dello studio, di regola, diminuisce leggermente..

Vantaggi e svantaggi

Non puoi aver paura di fare una risonanza magnetica di tutto il corpo per i seguenti motivi:

  • La manipolazione diagnostica non richiede un intervento aperto nel corpo del paziente e viene eseguita senza esposizione a radiazioni.
  • La risonanza magnetica può mostrare varie anomalie vascolari, patologie ossee (fratture, formazioni primarie e metastasi) e altri sistemi del corpo.
  • Nel corso di questa diagnosi, è possibile identificare formazioni maligne in vari organi, che nella fase iniziale non si fanno sentire..
  • La risonanza magnetica mostra cambiamenti morfologici anche minori nei tessuti, che in una fase iniziale possono dare processi oncopatologici o infettivi.
  • Se i tessuti molli vengono esaminati per tumori, accumuli di pus o altre formazioni, la risonanza magnetica è più informativa della tomografia computerizzata.

Le capacità di risonanza magnetica sono limitate in questi casi:

  • è difficile distinguere lo stato dei linfonodi dalle immagini (sono ingranditi sotto l'influenza del sistema immunitario oa causa di metastasi);
  • sulle immagini, le recidive tumorali sono scarsamente distinte dai normali cambiamenti strutturali nei tessuti nel periodo postoperatorio;
  • La risonanza magnetica non ci consente di considerare metastasi nel tessuto osseo del cranio, nelle ossa del cingolo scapolare, è difficile distinguere tra piccole neoplasie nel tessuto polmonare e nel colon.

Recensioni dei pazienti

L'impressione generale della procedura nelle revisioni dei pazienti sottoposti a tale procedura è informativa, ma costosa.

La risonanza magnetica per tutto il corpo è un prezioso strumento diagnostico per molte malattie. È particolarmente appropriato nei casi in cui la patologia ha una forma latente o quando è necessario escludere metastasi. Se, durante la risonanza magnetica di tutto il corpo, sono stati rilevati cambiamenti morfologici di un organo o un'area specifica, sarà possibile condurre un esame aggiuntivo.

Cosa mostra la risonanza magnetica

La risonanza magnetica è un moderno metodo diagnostico, grazie al quale vengono visualizzati l'organo esaminato e tutti i tessuti circostanti. Oggi è il metodo più efficace che visualizza tutti i tipi di tessuti e, per un risultato più accurato, a volte viene prescritto il contrasto. Cosa mostra una risonanza magnetica? Con l'aiuto di questo studio, puoi diagnosticare varie malattie, neoplasie, traumi. L'efficacia dello studio è stata a lungo dimostrata, ma nonostante ciò ci sono medici che non lo usano..

La risonanza magnetica è efficace per varie malattie di organi interni come:

  • cervello;
  • reni;
  • fegato;
  • pancreas;
  • prostata;
  • ovaie;
  • utero;
  • milza.

Principio operativo

La risonanza magnetica è un metodo diagnostico assolutamente sicuro per il corpo. Nonostante l'opinione di molti, la risonanza magnetica non ha nulla a che fare con le radiazioni nocive. Il meccanismo d'azione del tomografo è il fenomeno fisico della risonanza magnetica nucleare. La parola "nucleare" significa il nucleo dell'idrogeno, poiché tutti i nostri organi sono saturi di idrogeno.

Il corpo umano emette segnali radio che vengono rilevati da un tomografo. L'apparecchiatura li dispone e li legge dalla parte del corpo desiderata. Le cellule sane emettono lo stesso segnale e quelle patologicamente alterate, completamente diverso. Questi segnali vengono elaborati da un computer ultrasensibile e ad alta velocità, che produce già un'immagine in proiezione 3D. Inoltre, è possibile ottenere immagini di sezioni dell'organo esaminato. Pertanto, il medico non ha bisogno di eseguire un intervento chirurgico per valutare la situazione..

La precisione di questo metodo è molto alta, poiché può essere utilizzata per diagnosticare il processo infiammatorio con una precisione di 4 mm. E grazie a ciò, il medico è in grado di determinare con precisione la causa del disagio del paziente..

Per diagnosticare correttamente lo stato patologico dell'organo, il medico imposta i parametri necessari: il principale è la larghezza di taglio. Grazie a ciò, lo specialista capirà qual è la sconfitta: nella sostituzione del tessuto adiposo, neoplasia con liquido o pus.

Diagnostica

Cosa diagnostica una risonanza magnetica? Questo studio ha una vasta gamma di rilevamento delle malattie. Vale a dire, può mostrare:

  • processi infiammatori e infettivi negli organi;
  • lesioni del cervello e del midollo spinale;
  • danno d'organo oncologico;
  • formazioni benigne;
  • lesioni vascolari;
  • anomalie della natura congenita della struttura degli organi interni;
  • deformità, infiammazioni e lesioni infettive delle articolazioni e del tessuto osseo.

Il modo migliore per visualizzare una risonanza magnetica sono gli organi che contengono fluido. Queste strutture includono il cervello e il midollo spinale, organi parenchimali, dischi vertebrali e tessuti molli. La risonanza magnetica viene eseguita raramente per patologie ossee, la TC è più efficace in questo caso.

Abbastanza spesso, la risonanza magnetica viene prescritta per esaminare l'orecchio interno e per le malattie degli occhi. È anche importante quando si diagnostica la sclerosi multipla..

Nessun metodo di diagnostica strumentale può rilevare il cancro e il suo stadio di sviluppo. La risonanza magnetica è in grado di riconoscere sia i tumori primari che quelli secondari. Allo stesso tempo, il medico può determinare la probabilità di germinazione delle metastasi e il grado di danno. Oggi, grazie a questa ricerca, è possibile in una fase iniziale determinare la lesione e curarla..

Ricerca del sistema cardiovascolare

La diagnostica vascolare è anche una svolta nella medicina, poiché oggi utilizzando la risonanza magnetica è possibile determinare:

  • processi infiammatori delle pareti vascolari;
  • aterosclerosi;
  • lesioni dell'aorta;
  • trombosi dei vasi sanguigni.

Cosa rileva la risonanza magnetica miocardica? Grazie alla risonanza magnetica, puoi determinare con precisione i parametri e le patologie del cuore. Le dimensioni e il funzionamento delle cavità cardiache, lo spessore delle pareti sono molto importanti nella diagnosi delle patologie, così come dopo la tomografia, il medico può valutare quanto è danneggiato il cuore dopo un infarto, infarto e altre malattie.

MRI del cervello

Tutti sanno che la testa non è stata ancora completamente studiata, quindi la diagnosi delle sue patologie è sempre stata difficile. La risonanza magnetica del cervello, d'altra parte, ti consente di studiarne il lavoro, i cambiamenti nelle malattie, lo stato dopo gli infortuni e in questo studio puoi studiare lo stato dei vasi e della ghiandola pituitaria.

Una risonanza magnetica del cervello è prescritta per i seguenti sintomi:

  • mal di testa di varia intensità che accompagnano costantemente una persona;
  • svenimento;
  • disturbo della coscienza;
  • vertigini;
  • cambiamento nella sensibilità facciale;
  • violazione delle funzioni visive e uditive. Potrebbe trattarsi di una perdita temporanea di queste capacità o della comparsa di immagini sfocate..

Scansione MRI del cervello

In questo caso, la tomografia è in grado di identificare le cause di questi segni. Di regola, sono associati a ridotta circolazione cerebrale, processi infiammatori nelle strutture del cervello, traumi craniocerebrali o tumori. Vengono diagnosticate cisti, ematomi, aree interessate da processi ischemici. Questo metodo è indicato per la diagnosi dell'epilessia..

La risonanza magnetica del cervello è uno studio molto importante che viene effettuato in varie modalità (ce ne sono molte sviluppate). Eseguono anche la trattografia, che consente di esaminare la materia bianca del cervello. Pertanto, è possibile diagnosticare lesioni cerebrali di natura tossica, meccanica o radiazioni. Quando si determinano patologie del cervello che provocano la manifestazione di determinati sintomi, vengono inoltre esaminati i bulbi oculari, il rachide cervicale ei nervi.

MRI con contrasto

Un mezzo di contrasto è una preparazione a base di iodio o bromo che viene somministrata per via endovenosa prima di una risonanza magnetica. Non sono tossici.

Molto spesso, la risonanza magnetica con contrasto viene eseguita per diagnosticare le neoplasie, in particolare i tumori. Ciò può essere spiegato dal fatto che assorbono perfettamente il contrasto. Con l'aiuto di tale studio, è possibile determinare con precisione la localizzazione, le dimensioni, i confini chiari e la composizione delle cellule tumorali..

Il contrasto consente di determinare la struttura dei tessuti patologici. Il contrasto è necessario anche per le patologie vascolari. Ad esempio, abbastanza spesso viene eseguito per ictus cerebrali e aneurismi. Dal momento che puoi determinare con precisione il focus dell'emorragia.

Le aree in cui sono presenti molti vasi sanguigni sono particolarmente visibili, poiché il contrasto entra nei tessuti attraverso il sangue.

Controindicazioni

La risonanza magnetica ha una serie di controindicazioni. Vale a dire, questa è la presenza di impianti sotto forma di pacemaker, pompa per insulina, un corpo estraneo nell'orbita. Inoltre, la risonanza magnetica non viene eseguita se le clip sono state installate a causa di un aneurisma intracranico o se sono presenti protesi metalliche nel corpo.

La risonanza magnetica non è raccomandata per le donne in gravidanza nel primo trimestre, poiché il campo magnetico può danneggiare il feto.

MRI: che cos'è questa procedura, indicazioni, controindicazioni

La risonanza magnetica, o in breve MRI, è un metodo diagnostico moderno, sicuro ed efficace che consente agli specialisti di determinare con precisione la malattia, la patologia, le lesioni o altri disturbi nel funzionamento degli organi del corpo umano. In poche parole, la risonanza magnetica è una scansione, ma con un diverso principio di funzionamento, a differenza dei raggi X e della TC.

La risonanza magnetica ha una serie di vantaggi rispetto ad altri metodi diagnostici, nonché indicazioni e controindicazioni per la sua conduzione. Una decodifica preliminare dei risultati del test viene eseguita da un radiologo dopo la procedura. Una spiegazione più accurata e specifica dei risultati della risonanza magnetica viene eseguita dal medico tenendo conto dei dati dell'anamnesi e del quadro clinico.

Principio di funzionamento e vantaggi rispetto ad altri metodi diagnostici

Il principio di funzionamento dello scanner MRI si basa sulle caratteristiche del campo magnetico e sulle proprietà magnetiche dei tessuti del corpo. A causa dell'interazione della risonanza magnetica nucleare e dei nuclei degli atomi di idrogeno, durante l'esame, sullo schermo del computer viene visualizzata un'immagine strato per strato degli organi del corpo umano. Pertanto, è possibile non solo differenziare alcuni organi e tessuti da altri, ma anche registrare la presenza di disturbi anche minori, tumori e processi infiammatori.

Il principio di funzionamento della risonanza magnetica consente di valutare con precisione le condizioni dei tessuti molli, della cartilagine, del cervello, degli organi, dei dischi spinali, dei legamenti, quelle strutture che sono in gran parte composte da fluido. Allo stesso tempo, la risonanza magnetica è meno utilizzata in medicina se è necessario studiare ossa o tessuti di polmoni, intestino, strutture dello stomaco, il cui contenuto di acqua è minimo..

A causa del modo in cui funziona la risonanza magnetica, ci sono una serie di vantaggi di questo tipo di esame rispetto ad altri:

  • A seguito dell'esame è possibile ottenere un'immagine dettagliata. Pertanto, questa tecnica è considerata la più efficace per la diagnosi precoce di tumori e focolai di infiammazione, lo studio dei disturbi del sistema nervoso centrale, del sistema muscolo-scheletrico, degli organi addominali e pelvici, del cervello, della colonna vertebrale, delle articolazioni, dei vasi sanguigni..
  • La tomografia magnetica consente la diagnostica in quei luoghi in cui la TC non è efficace a causa della sovrapposizione dell'area esaminata con i tessuti ossei o per l'insensibilità della TC ai cambiamenti della densità dei tessuti.
  • Nessuna radiazione ionizzante del paziente si verifica durante la procedura.
  • È possibile ottenere non solo un'immagine della struttura dei tessuti, ma anche indicazioni MRI del loro funzionamento. Ad esempio, la velocità del flusso sanguigno, il flusso del liquido cerebrospinale e l'attività cerebrale vengono registrate utilizzando la risonanza magnetica funzionale..
  • La possibilità di condurre una risonanza magnetica con contrasto. Il mezzo di contrasto aumenta il potenziale diagnostico della procedura.
  • La risonanza magnetica aperta consente esami di pazienti che temono spazi ristretti.

Un altro vantaggio è che quando si effettua una diagnosi, gli errori sono praticamente esclusi. Se il paziente è preoccupato per la domanda: "Può una risonanza magnetica essere sbagliata?", La risposta è un po 'ambigua. Da un lato, questa procedura è uno dei metodi diagnostici più accurati. D'altra parte, possono verificarsi errori nella fase di decodifica dei risultati e di diagnosi da parte del medico.

Classificazione dei moderni tomografi magnetici

La maggior parte dei pazienti diffida delle macchine per tomografia magnetica, poiché non sa cosa aspettarsi durante la procedura e teme di ammalarsi in uno spazio ristretto. Per altre persone non è disponibile uno studio standard a causa del loro peso (più di 150 kg.), Della presenza di disturbi psicologici o dell'infanzia.

Tuttavia, non tutti sanno che i moderni scienziati tecnologici hanno già risolto questi problemi molto tempo fa sviluppando diversi tipi di tomografi:

  • Scanner di tipo chiuso;
  • Scanner MRI di tipo aperto.

Nella maggior parte delle istituzioni mediche, vengono installate macchine MRI standard di tipo chiuso, cioè quelle in cui il paziente si trova nel "tunnel" durante l'esame. Tale apparecchiatura è considerata la più affidabile, poiché l'intensità del campo magnetico in esse è piuttosto elevata..

Ma in alcune cliniche viene eseguita la risonanza magnetica di tipo aperto. Tali dispositivi sono considerati non così affidabili a causa della bassa intensità del campo magnetico. Ma ogni anno le tecnologie stanno migliorando e un tomografo di tipo aperto non può più essere attribuito a meno informativo o insufficientemente potente. Inoltre, un tale dispositivo presenta i seguenti vantaggi:

  1. Il design del tomografo non implica la presenza di un tavolo scorrevole, che consente di esaminare pazienti con peso corporeo significativo.
  2. Durante l'esame, il paziente non si trova in uno spazio ristretto. Ciò consente di ridurre significativamente il disagio psicologico, escludere attacchi di panico e claustrofobia..
  3. In alcune lesioni, la fissazione specifica degli arti rende impossibile posizionare il paziente in un tomografo di tipo chiuso. Pertanto, i tipi aperti di risonanza magnetica sono l'unico modo per diagnosticare possibili lesioni degli organi interni, del cervello.

L'ammissibilità di esaminare un paziente su un tomografo aperto o chiuso amplia significativamente le possibilità dei medici in casi difficili o non standard.

Indicazioni per la procedura

Perché viene eseguita la risonanza magnetica e in quali situazioni un tale metodo di ricerca sarà efficace? Come già notato, la tomografia magnetica consente di diagnosticare un'ampia gamma di malattie e condizioni. Tutti i tipi di studi MRI e le indicazioni per la loro condotta possono essere classificati a seconda degli organi / sistemi esaminati:

  • Cervello: alterata circolazione sanguigna nel cervello, sospette lesioni neoplastiche, monitoraggio dello stato del cervello dopo l'intervento chirurgico, monitoraggio di possibili ricadute di processi neoplastici, sospetti focolai di infiammazione, epilessia, lesioni dovute a ipertensione arteriosa, trauma cranico.
  • Articolazioni temporomandibolari: diagnosi della condizione dei dischi articolari, valutazione dell'efficacia del trattamento chirurgico, malocclusione, preparazione al trattamento ortodontico.
  • Occhi: sospetti di un tumore, trauma, infiammazione, diagnosi della condizione delle ghiandole lacrimali dopo un trauma.
  • L'area del naso, della bocca: sinusite, manipolazioni preparatorie prima della chirurgia plastica.
  • Colonna vertebrale: vari cambiamenti degenerativi nella struttura della colonna vertebrale (ad esempio, osteocondrosi), pizzicamento delle radici nervose, patologie congenite, traumi e valutazione dell'efficacia del trattamento dopo trauma, sospetti processi tumorali, osteoporosi.
  • Ossa e articolazioni: ossa, tessuti molli, articolazioni - lesioni (compresi gli sport), cambiamenti legati all'età, processi infiammatori, tumori sospetti, lesioni muscolari e tendinee, artrite reumatoide.
  • Cavità addominale: patologia degli organi interni.
  • Organi pelvici: adenoma, cancro alla prostata, valutazione della diffusione di lesioni tumorali, preparazione preoperatoria, valutazione dello stato della vescica, ureteri, retto, ovaie, scroto, mioma uterino, anomalie nello sviluppo degli organi pelvici.

Inoltre, se necessario, viene eseguito un esame dei vasi del cervello, del collo, della regione toracica; arterie, vene, ghiandola tiroidea. Se si sospettano lesioni tumorali o metastasi, è possibile esaminare l'intero corpo del paziente.

Inoltre, le indicazioni per la risonanza magnetica possono essere un attacco di cuore, un difetto o una malattia coronarica..

Controindicazioni alla procedura

Molti pazienti sono preoccupati se esistono controindicazioni alla risonanza magnetica. Naturalmente, ci sono tali limitazioni per la tomografia, come per qualsiasi altra manipolazione medica..

L'intero elenco di controindicazioni per la risonanza magnetica può essere suddiviso in assoluto e relativo. Gli assoluti sono la presenza di un corpo estraneo metallico, protesi o impianto elettromagnetico, pacemaker. Se viene eseguita una risonanza magnetica con mezzo di contrasto, insufficienza renale e allergia al mezzo di contrasto.

La presenza di questi fattori rende la procedura assolutamente impossibile. Per controindicazioni relative si intendono condizioni o circostanze che possono passare / cambiare nel tempo e l'esame diventa possibile.

  1. Primi 3 mesi di gravidanza.
  2. Problemi mentali, schizofrenia, claustrofobia, stati di panico.
  3. Gravi malattie nella fase di scompenso.
  4. Il paziente ha tatuaggi che sono stati eseguiti utilizzando coloranti a base di composti metallici.
  5. Forte dolore, a causa del quale una persona non può mantenere la completa immobilità.
  6. Intossicazione - alcolica o narcotica.

L'età dei bambini del paziente è una controindicazione ed è possibile eseguire la risonanza magnetica per i bambini, se sì, a che età? Gli esperti rispondono a queste domande che l'età dei bambini non è un ostacolo alla ricerca. Cioè, la risonanza magnetica viene eseguita anche per i neonati. Tuttavia, con i bambini piccoli, c'è un altro problema: è molto difficile farli rimanere immobili. Soprattutto per molto tempo, soprattutto in uno spazio ristretto. Esistono diverse soluzioni a questo problema, ad esempio una conversazione preliminare con il bambino o l'uso dell'anestesia. Una risonanza magnetica viene eseguita anche per gli adulti in anestesia generale nei casi in cui la procedura è estremamente necessaria, ma la persona soffre di claustrofobia o attacchi di panico.

Attività preparatorie

La preparazione generale per una risonanza magnetica è una fase importante dello studio che non può essere ignorata. Il successo della procedura e l'accuratezza dei risultati dipendono dalla precisione con cui il paziente segue le raccomandazioni degli specialisti..

La preparazione per la ricerca inizia con una consultazione obbligatoria con un terapista. Il medico chiarirà i dati dell'anamnesi, condurrà un esame esterno, chiarirà il problema con controindicazioni, dirà in dettaglio come viene eseguita una risonanza magnetica, darà una direzione per studiare aree problematiche specifiche.

La preparazione per una risonanza magnetica include anche una valutazione delle proprie condizioni. Il paziente deve essere preparato a stare in uno spazio chiuso e rumoroso per un po '. Se una persona sospetta che possa iniziare a farsi prendere dal panico, deve chiedere in anticipo il sostegno di una persona cara. Un parente o un coniuge ti aiuterà anche a tornare a casa dopo la procedura se il paziente viene sedato per calmarsi prima dell'esame. La risonanza magnetica in anestesia generale richiede anche la presenza di una persona cara che porterà il paziente a casa dopo l'esame..

La preparazione alla risonanza magnetica include la rimozione (da sé e dai vestiti) di tutti gli oggetti metallici: spille, piercing, orecchini e altri gioielli, impianti e protesi rimovibili, forcine per capelli, biancheria intima con inserti metallici, ecc..

Prima della procedura, devi andare in bagno, non puoi usare alcol e droghe. Va bene mangiare prima di una risonanza magnetica, assumere farmaci regolari? Sì, se è necessario un esame del cervello, delle articolazioni, degli occhi, del rinofaringe o della colonna vertebrale.

Alcuni tipi di esame tomografico richiedono una preparazione speciale per una risonanza magnetica.

Ad esempio, prima di esaminare gli organi pelvici, è necessario urinare 3 ore prima della procedura e non farlo di nuovo. 60 minuti prima della sessione, bere mezzo litro di acqua naturale, in modo che la vescica sia piena per metà, necessaria per una corretta diagnosi. La sera prima, devi pulire completamente l'intestino con un clistere o un lassativo.

La risonanza magnetica degli organi addominali viene eseguita solo a stomaco vuoto, quindi la questione se sia possibile mangiare prima della procedura non è appropriata in questo caso. Le eccezioni sono situazioni in cui la sessione non può essere tenuta al mattino. In questo caso è lecito fare una colazione molto facile. La pulizia dell'intestino il giorno prima, l'assunzione di antispastici 30 minuti prima della sessione è molto desiderabile.

Preparare i bambini per un esame di tomografia magnetica

Fisicamente, i bambini sono preparati per la procedura allo stesso modo degli adulti. Se il bambino ha già quell'età quando capisce cosa vogliono da lui e obbedisce ai suoi genitori (6-7 anni), devi dirgli come prepararsi per una risonanza magnetica da solo. Se necessario, aiuto.

La preparazione psicologica di un bambino è una fase preliminare necessaria. Devi dire al tuo bambino perché fare una risonanza magnetica, cosa lo aspetta durante questa procedura, quali sensazioni possono sorgere, come sopprimere i pensieri e le paure negative. Devi anche avvertire il bambino di quanto tempo ci vuole per fare una risonanza magnetica e che per tutto questo tempo dovrebbe essere il più fermo possibile..

Se i genitori vedono che il bambino è psicologicamente impreparato, prova una paura intensa o ci sono altri fattori concomitanti (forte dolore, epilessia, convulsioni), potrebbe essere necessario applicare una sedazione profonda o un'anestesia superficiale.

Come sta andando una sessione di risonanza magnetica

Affinché durante la sessione di esame non si verifichino sorprese o spiacevoli sorprese, il paziente deve immaginare approssimativamente come viene eseguita una risonanza magnetica. La procedura standard include i seguenti passaggi:

  1. Al paziente viene chiesto di spogliarsi e rimuovere tutti gli oggetti estranei dal corpo, inclusa una parrucca, protesi rimovibili e apparecchi acustici, gioielli, ecc. Il dottore darà un mantello usa e getta per un cambiamento.
  2. Il paziente assume una posizione orizzontale su uno speciale tavolo scorrevole. Quindi il tavolo viene spinto nel tunnel dell'apparato. Le variazioni di questa fase sono possibili con i tomografi moderni. Ad esempio, nel caso di utilizzo di un tomografo di tipo aperto o di un apparecchio che assume una posizione seduta.
  3. La durata di una risonanza magnetica dipende dal tipo di studio. In media, da 20 a 120 minuti. Per tutto questo tempo, il paziente deve mantenere l'assoluta immobilità dell'area del corpo indagata.
  4. Durante la sessione di tomografia, il paziente sente un rumore o un ronzio, forse una leggera sensazione di vibrazione. Per rendere più facile ritrovarsi in uno spazio ristretto, è meglio chiudere gli occhi e rilassarsi il più possibile..

Dopo la fine della sessione, al paziente può essere chiesto di attendere un po 'per assicurarsi che tutto sia andato bene, i dati ricevuti siano sufficienti e non siano necessarie ulteriori manipolazioni. Successivamente, gli effetti personali e gli indumenti vengono restituiti al paziente: la sessione di risonanza magnetica è terminata.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla specifica di come viene eseguita la procedura di risonanza magnetica in caso di anestesia o agenti di contrasto..

Caratteristiche della conduzione di risonanza magnetica in pazienti sotto anestesia

La risonanza magnetica in anestesia può essere di due tipi:

  • Sedazione profonda con moderni farmaci tranquillanti. Aiuta a calmare in modo significativo il paziente, alleviare l'ansia, fermare gli attacchi di panico.
  • Anestesia, che viene eseguita mediante iniezione endovenosa o inalazione. Questo metodo può richiedere una ventilazione aggiuntiva dei polmoni e il collegamento di monitor per lo stato delle funzioni vitali..

Di solito, l'effetto dell'anestesia scompare entro 30-60 minuti dalla fine della sessione di studio. Prima dell'anestesia, non puoi mangiare per 9 ore e per i bambini sotto i 6 anni - 6 ore. Puoi bere solo acqua pura e tè in piccole porzioni. Interrompere l'assunzione di liquidi 2 ore prima della procedura.

Dopo l'anestesia è possibile lasciare la clinica solo con un accompagnatore, la guida autonoma è severamente vietata.

Risonanza magnetica per immagini con contrasto

Cos'è la risonanza magnetica con contrasto? Questa è la stessa procedura di una risonanza magnetica standard, solo per aumentare il contenuto informativo della procedura, una sostanza sicura non tossica viene iniettata nella vena del paziente. Nella maggior parte dei casi, questo è necessario nella diagnosi delle lesioni tumorali. Pertanto, è possibile condurre lo studio più dettagliato, studiare in dettaglio la dimensione del tumore, la sua struttura e il grado di diffusione..

Tuttavia, il gonfiore non è l'unica ragione per questo tipo di procedura. Esistono numerose indicazioni per gli esami con mezzo di contrasto.

Controindicazioni - gravidanza, allattamento, allergie (casi molto rari).

Il paziente non presenta conseguenze e reazioni collaterali dopo una sessione di tomografia con contrasto.

Risultati della risonanza magnetica

Ciò che mostra la risonanza magnetica, ovvero i risultati dell'esame, sarà pronto entro 1 o 2 giorni. Se tutto è normale nel corpo, i risultati mostreranno che tutti gli organi e i tessuti del corpo sono al loro posto, hanno dimensioni, forma, struttura, densità standard. La risonanza magnetica mostrerà anche che non ci sono neoplasie maligne o benigne, sanguinamento, coaguli di sangue, processi infiammatori o infettivi nel corpo.

Se il medico scopre delle irregolarità, ciò verrà visualizzato nella conclusione e nella storia medica..

Riassumiamo

La risonanza magnetica è il più moderno, uno dei metodi non invasivi più accurati e sicuri per l'esame del corpo umano. La sessione di risonanza magnetica è completamente indolore e adatta all'esame anche di bambini piccoli. Ciò che una risonanza magnetica può mostrare aiuta un medico a diagnosticare o confermare qualsiasi problema di salute.

Come funziona. Con un linguaggio semplice sulla risonanza magnetica

Procedure diagnostiche efficaci migliorano la vita, sia per gli operatori sanitari che per i pazienti. I primi ricevono più informazioni e quindi possono fare una diagnosi in modo più accurato e meno tempo viene dedicato al processo. Vince anche il secondo lato: almeno il percorso che una persona percorre quando visita gli studi medici è abbreviato. Anche se questo è dominato dal desiderio di non visitare affatto i medici, rimanendo sempre in salute. Tuttavia, questo è possibile solo in un mondo ideale e viviamo in un imperfetto.

Una volta scoperto come funziona l'endoscopia capsulare, progettata per procedure diagnostiche ed esami indolori di aree del tratto gastrointestinale difficili da raggiungere. Questa volta proveremo a capire come funziona la risonanza magnetica, un altro modo indolore per ottenere dati sullo stato degli organi interni e dei tessuti umani..

Si prega di notare che il materiale è pubblicato esclusivamente per scopi educativi e non è un'istruzione, una raccomandazione o un documento ufficiale, scientifico o medico.

Soddisfare

  • Teoria semplice
  • Cosa non fare
  • Auto-testato
  • Quanto tempo può richiedere una scansione
  • Ci sono problemi che sono francamente difficili per un tomografo??
  • Perché non puoi muoverti?
  • I denti devono essere compressi in modo che le otturazioni non volino via?
  • Software, bobine
  • Bella foto

Teoria semplice

Innanzitutto, una piccola semplice teoria. La risonanza magnetica (MRI in inglese) è un metodo per ottenere un'immagine strato per strato della struttura interna di un oggetto. In parole povere, la risonanza magnetica aiuta a ottenere sezioni virtuali di tessuti e organi di una persona vivente senza invadere il suo corpo: questo è il cosiddetto metodo non invasivo.

Si basa su un fenomeno chiamato risonanza magnetica nucleare (NMR), e in passato, la lettera "I" è stata aggiunta all'inizio all'abbreviazione MRI (in inglese invece di MRI si diceva NMR). Ma hanno deciso di sbarazzarsi della parola "nucleare" per un semplice motivo - in modo da non irritare la gente, anche se non c'è nulla in comune con le bombe o gli elementi radioattivi della tavola periodica..

Se questo in qualche modo aiuta a capire i processi alla base del fenomeno, stiamo parlando in questo caso di misurare la risposta elettromagnetica di nuclei atomici eccitati da onde elettromagnetiche di diverse combinazioni (quindi, a proposito, si sente un suono ritmico di diversa tonalità) in un campo magnetico costante di alta intensità indicato in tesla.

L'intensità del campo influisce sulla qualità dell'immagine risultante. Più bassa è la potenza, più ristretto è il campo di applicabilità dei tomografi, che a loro volta sono suddivisi in diversi tipi di base: da campo basso a campo ultra alto (dalla parola "campo", non "pavimento").

Non sosterremo che più è potente, meglio è. Mettiamola in questo modo: più potente, più versatile e preciso è il sistema. Ma più è versatile, più alto è il suo prezzo, che può ammontare a centinaia di migliaia di dollari e persino superare il milione..

In campo basso, l'intensità del campo è fino a 0,5 T. Si ritiene che tali tomografi senza contrasto forniscano informazioni di base. Questo è seguito da campo medio (1 T), campo alto (1,5 T) e campo ultra alto (3 T). Ce ne sono di più potenti, ma le normali istituzioni mediche non ne hanno bisogno.

“Molte persone chiedono, qual è la differenza tra 3 T e 1,5 T? La differenza fondamentale è nei dettagli e nella chiarezza dell'immagine ", ha spiegato Vesta Korolenok, capo del centro MRI" Tomografia ". Ad esempio, ha raccontato di un paziente con un piccolo tumore: l'apparato con 1,5 T non l'ha notata, ma a 3 T hanno visto la patologia, mandando la persona a uno dei Centro Scientifico e Pratico Repubblicano.

Esistono anche tomografi chiusi e aperti. Una delle caratteristiche del primo, che sono più comuni, è la limitazione delle dimensioni del paziente: una persona molto piena semplicemente non si adatterà al "tubo". Inoltre, chi soffre di claustrofobia può sentirsi a disagio in uno spazio ristretto, dove non può nemmeno muoversi. I tomografi aperti consentono di esaminare le singole articolazioni, la colonna vertebrale e persino la testa. Il lato debole dei tomografi di tipo aperto è una risoluzione inferiore: sono tutti a basso campo e hanno un'intensità del campo magnetico non superiore a 0,35 T.

Cosa non fare

È possibile entrare nel tomografo, ma non per tutti. Prima di tutto, i proprietari di diversi tipi di impianti non possono andarci: dai pacemaker agli apparecchi acustici. Ci sono diversi motivi: in primo luogo, il campo magnetico può danneggiare e / o interrompere il funzionamento dell'impianto, in secondo luogo, c'è la possibilità di causare lesioni termiche o di altro tipo al paziente e, in terzo luogo, la presenza di un impianto influirà negativamente sui risultati della scansione.

Lo stesso vale per il metallo nel corpo: "raggi" e perni, pallini e frammenti, morsetti chirurgici ed elementi simili (il titanio è un'eccezione).

In alcuni casi, durante la scansione, vengono utilizzati agenti di contrasto, che aumentano ulteriormente la chiarezza dell'immagine. I loro componenti possono causare allergie, di solito sono controindicati nelle donne in gravidanza e durante l'allattamento.

Auto-testato

Nella tomografia è installato un Siemens Magnetom Spectra 3 T ad altissimo campo. L'unità non può essere definita leggera: il suo peso a vuoto è di circa 7,3 tonnellate con una lunghezza del tunnel di 173 cm. Il sistema consente di utilizzare fino a 120 elementi bobina per coprire l'intera area anatomica (ad esempio, l'intero sistema nervoso centrale). Viene utilizzato il software proprietario Siemens, che influisce principalmente sulla qualità della scansione e dell'immagine finale con sezioni di 0,5-1 mm di spessore..

Il candidato è vestito con un abito adimensionale usa e getta, in cui viene inviato alla bocca del tomografo. La persona viene adagiata sul tavolo (questo è il nome della struttura, che viene poi nascosta nel tunnel). Per proteggere in qualche modo le orecchie dal suono forte, le cuffie vengono messe sulla testa, da cui suona musica leggera. Se lo desideri, puoi armarti della tua tracklist o audiolibro.

Mi ha sorpreso: che tipo di cuffie se non dovessero esserci metalli? È semplice: il suono negli imbuti delle cuffie non viene trasmesso attraverso fili, ma attraverso tubi di plastica elastica, quindi le composizioni suonano come da un pozzo. Va notato che l'accessorio non è in grado di soffocare completamente le "melodie" del tomografo.

È impossibile saltare fuori dall'apparato, quindi, per ogni evenienza, una pera viene posta nella mano del paziente (correttamente - un dispositivo di segnalazione). In caso di attacchi di panico o per qualsiasi altra ragione, è sufficiente strizzarlo e un allarme estremamente forte verrà attivato dal radiologo che controlla il processo nella stanza vicina (nella cosiddetta sala di controllo).

"Sembrerebbe che tutto vada bene, la paziente è stata messa a letto, ma non appena ha avuto il tempo di chiudere la porta, la pera è stata pressata", ci racconta Vesta. Secondo lei, ci sono persone che si stancano nel processo e può durare fino a due ore. Pertanto, a volte viene presa una pausa in modo che il paziente possa riposare. Ciò si applica principalmente alla ricerca come la risonanza magnetica di tutto il corpo.

Le persone con claustrofobia e disturbo di panico sono abbastanza comuni. In questo caso, si consiglia di chiedere a uno specialista tutte le fasi dello studio e vedere il dispositivo stesso.

La scansione può richiedere un certo tempo, nel nostro caso ci sono voluti circa 20 minuti. I secondi 10 (o tutti i 19) si sono trascinati indefinitamente - dopotutto, non puoi muoverti, ma lo vuoi davvero. "Houston, abbiamo problemi" - mi sono rimasta in testa nel momento in cui il naso ha cominciato a prudere sempre di più (e questo è successo quando ho pensato: "L'importante è non prudere il naso"). Ma una leggera brezza da un ventilatore da qualche parte in alto ha aiutato a resistere immobile fino alla fine della procedura..

Non c'è assolutamente nulla da fare nel tunnel: non c'è nessun posto dove guardare, poiché quasi davanti al naso c'è una bobina (?), Simile a un dispositivo di tenuta. Non resta che chiudere gli occhi e ascoltare la "musica di risonanza magnetica": il sistema, raccogliendo dati, ronza e "canta" in diverse tonalità, ma sempre ritmicamente (si tratta infatti di vibrazioni ultraveloci). A volte si ferma e tu pensi: "È finita". Ma la pausa, necessaria per regolare il sistema, passa e il ritmo ricomincia. Dicono che alcuni riescono ad addormentarsi nel processo - si può solo invidiarlo..

A proposito, il suono del tomografo dipende dai tipi di bobine utilizzate e dal programma corrente..

"Lasciando" il tunnel, si vuole saltare su e camminare - a causa della posizione immobile e del suono forte, si avverte una breve sensazione di disorientamento. La cosa principale è non correre (e non ti sarà permesso).

Dopo tutto ciò che era stato sperimentato, c'era il desiderio di fare come nei film: andare al tomografo con una pistola (nei film d'azione questo viene mostrato regolarmente). Ma l'arma non era a portata di mano, quindi l'esperimento è rimasto un sogno: non è stato possibile verificare se la pistola fosse magnetizzata.

Quanto tempo può richiedere una scansione?

- Al centro "Tomografia" - fino a due ore. Questa è una risonanza magnetica per tutto il corpo con contrasto. Come accennato in precedenza, in questi casi suddividiamo lo studio in parti.

La minor quantità di tempo viene spesa per esaminare le articolazioni comuni come il ginocchio. In una situazione standard [nessuna anomalia] dura non più di 15 minuti per un'articolazione. Ma questo è il momento in cui il paziente si trova direttamente nel tomografo senza tener conto dell'analisi dei dati.

Siemens sviluppa costantemente nuovi software. Consente di ridurre i tempi per alcuni tipi di diagnostica. Ad esempio, puoi accelerare la scansione articolare - fino a 8 minuti e la scansione del cervello - fino a 6-10. Tuttavia, le nuove opzioni nel software richiedono un attento studio, elaborazione e ottimizzazione dei protocolli di ricerca esistenti prima dell'implementazione..

Ci sono problemi che sono francamente difficili per un tomografo??

- Quando si esamina la cavità addominale, ad esempio, e se si lavora in modalità automatica, il dispositivo si adatta al movimento del diaframma, leggendo i dati in una certa posizione. Ciò aumenta notevolmente il tempo di ricerca. Il processo può essere accelerato, ma il paziente dovrà trattenere il respiro per 20 secondi molte volte. Fisicamente impegnativo.

Non ci sono restrizioni per il dispositivo quando è completamente equipaggiato con bobine. Ad esempio, non stiamo ancora guardando il cuore e non stiamo facendo studi sul seno. Ma quest'anno verranno acquistati i componenti necessari.

Perché non puoi muoverti?

- Quando una persona si muove, l'immagine è sfocata. In alcuni casi, per ottenere un'immagine di alta qualità, è necessario regolare il programma del tomografo. Abbiamo bisogno di vedere chiaramente le pareti delle stesse vertebre, la struttura: questo ci consente di determinare la presenza di patologia. Quando una persona si muove, anche i contorni si perdono, la diagnosi è seriamente difficile..

Per alcuni tipi di scansioni, movimenti piccoli e poco frequenti non saranno un problema, tuttavia, in alcuni casi - quando le scansioni sfocate colpiscono il punto con un'ernia o altri cambiamenti - dobbiamo ripetere una o un'altra serie per ottenere immagini chiare.

I denti devono essere compressi in modo che le otturazioni non volino via?

- Per quanto riguarda i problemi dentali, non ci sono controindicazioni. Piuttosto, sorgono sfumature tecniche. Se si tratta di uno studio del cervello, il manufatto [sigillo, spillo] potrebbe cadere nell'area di studio. Quindi creiamo il programma per aggirare tali luoghi e ottenere un'immagine dell'area desiderata..

I pazienti con tatuaggi realizzati circa 20 anni fa, quando l'inchiostro era ricco di metalli, potrebbero subire un leggero riscaldamento. Ci sono pazienti estremamente sensibili e di solito parlano di queste cose..

Le preoccupazioni, di regola, sorgono in coloro che si sottopongono a una procedura simile per la prima volta, così come nei pazienti più anziani.

Software, bobine

Secondo Vesta, la risonanza magnetica ti consente di vedere cosa rimane dietro le immagini a raggi X. Allo stesso tempo, sullo schermo della postazione del medico viene visualizzata un'immagine con fratture della vertebra e dell'osso sacro. "Questo trauma non è visibile sulla radiografia presa in clinica", spiega il nostro interlocutore..

Oltre alla parte tecnica, una serie di programmi per la ricerca e l'analisi dei dati ha un impatto diretto sul processo diagnostico..

Il dispositivo scatta immagini su tre piani: coronale (lungo il corpo dalla parte anteriore a quella posteriore), sagittale (da destra a sinistra) e assiale (dall'alto verso il basso). Se necessario, l'immagine può essere renderizzata in modalità 3D.

In primo luogo, entra in gioco una serie di programmi (o una serie di sequenze), che forniscono informazioni, in realtà la scansione. La scelta si basa su quale area verrà studiata: per il cervello - il proprio insieme, per le articolazioni - il proprio e così via. Inoltre, gli algoritmi differiscono a seconda dell'età del paziente..

In modalità automatica, dopo aver ricevuto i dati, le informazioni vengono trasmesse alla postazione del medico. Lui, "armato" del suo software, esamina i risultati, li corregge se necessario e lavora con un'immagine che permette di vedere l'intera immagine nel suo insieme oi suoi dettagli, cioè davanti allo specialista c'è un modello virtuale esatto (o mappa) dell'area indagata, organo.

Esistono set di programmi altamente specializzati, che includono, ad esempio, l'algoritmo di perfusione. È più comunemente usato nello sviluppo di tumori, in particolare nel cervello, fornendo informazioni che consentono di determinare il grado di malignità..

Ovviamente, non tutto il software avrà la stessa richiesta. "Ad esempio, studi come la trattografia (costruzione di connessioni di neuroni nel cervello fino alle cellule più piccole - si ottiene una bellissima immagine tridimensionale) o la risonanza magnetica funzionale, che illumina le aree del cervello coinvolte in determinati movimenti, sono interessanti, ma sono principalmente utilizzate per diagnosticare complessi e malattie rare del sistema nervoso centrale ", - spiega Vesta.

Si ritiene che la risonanza magnetica possa sostituire alcune procedure diagnostiche dolorose o dannose. Un esempio specifico è la mammografia, a cui si deve ricorrere quando non è possibile eseguire un'ecografia per una serie di fattori, inclusa l'età. Il metodo è altamente informativo, ma estremamente scomodo, poiché richiede una seria compressione della ghiandola mammaria e, in presenza di patologia, questo può essere molto doloroso. “Un'alternativa potrebbe essere la risonanza magnetica. Attualmente, in Europa, la risonanza magnetica delle ghiandole mammarie sta sostituendo la mammografia dalla routine dei mammologi. Questo metodo ha enormi vantaggi e grandi prospettive ", osserva l'interlocutore..

"In precedenza, veniva utilizzata principalmente la tomografia computerizzata con contrasto: si tratta di una dose colossale di radiazioni. E se è necessario eseguire tale esame più volte durante l'anno... Inoltre, tutti i mezzi di contrasto a raggi X sono piuttosto allergenici ", afferma Vesta.

Bella foto

Una bella foto, sottolineata al centro "Tomografia", senza dipendenti qualificati è una foto e resta. In Bielorussia viene effettuato l'addestramento alla risonanza magnetica, ma in volumi molto limitati: non è possibile accedere a tali corsi, i medici vengono da tutta la repubblica. Durano un mese, il che, secondo gli esperti, non è sufficiente per un campo così vasto della medicina. Pertanto, i medici interessati a migliorare le proprie qualifiche utilizzano tutte le possibili fonti di informazione: dai siti Web e dalle comunità scientifiche e mediche specializzate alle mostre e alle conferenze del settore..

“I medici, quando indirizzano i pazienti alla risonanza magnetica, spesso non indicano lo scopo dello studio, che dovrebbero sottoporre a un altro medico, un diagnostico di risonanza magnetica. Scrivono "MRI del cervello". E per cosa? Cosa vogliono vedere? " - dice Emilia Mezina, primario del Centro Tomografico. Secondo lei, la formazione dei medici dovrebbe incidere positivamente sulla situazione, rendendo la ricerca preziosa per il paziente in termini di acquisizione di informazioni, perché questa procedura non è economica.

Ringraziamo il centro medico "Tomografia" per l'aiuto nella preparazione del materiale.


Articolo Successivo
Cos'è la tachiaritmia?