Cos'è l'angiografia


Le malattie vascolari sono sfaccettate e possono influenzare il funzionamento di cuore, cervello, reni, intestino, polmoni e altro ancora. I problemi con il sistema vascolare sorgono sullo sfondo dell'influenza di scarsa ecologia, disturbi nutrizionali, numerosi stress e cattive abitudini. Pertanto, prima o poi, molte persone affrontano un problema del genere..

Vari specialisti sono coinvolti in patologie vascolari:

  • Neurologo: cura i vasi del cervello.
  • Flebologo - si occupa di disturbi venosi.
  • Cardiologo - si concentra sulle arterie coronarie.
  • Angiologo: aiuta ad eliminare i problemi nelle arterie e nel sistema linfatico.

Allo scopo di fare una diagnosi accurata, lo specialista selezionato consiglierà un esame completo. Tra le altre cose, ai pazienti può essere prescritta l'angiografia dei vasi. Questa è una procedura non standard che viene eseguita da tutti di seguito a scopo preventivo. Non sorprende che coloro che devono sottoporsi a questo esame siano interessati a quello che è?

Essenza del metodo

Per la prima volta, le persone impararono cos'è l'angiografia nel 1931, quando un giovane medico Forsman si fece la prima procedura del genere nella storia. E ha trovato ampia applicazione solo dopo 40 anni..

L'angiografia è un esame a raggi X dei vasi sanguigni, dopo averli riempiti con agenti di contrasto. Questa procedura consente di valutare la funzionalità dei vasi, la loro posizione e la velocità del flusso sanguigno. Nel processo di diagnosi, è possibile rilevare le aree interessate, le malformazioni, i percorsi del flusso sanguigno collaterale, nonché la rete vascolare della neoplasia.

Una sostanza radiopaca contenente iodio viene iniettata nel vaso problematico e ciò avviene in uno dei seguenti modi:

  • Puntura. Il contrasto viene iniettato in vasi superficiali con una siringa.
  • Cateterismo. Questo metodo è rilevante per l'esame delle arterie o delle vene profonde. Dopo l'anestesia e l'incisione, viene inserito uno speciale tubo di plastica sottile attraverso il quale viene fatto avanzare il catetere e un determinato vaso viene riempito con un mezzo di contrasto.

Dopo che il contrasto è entrato nei vasi, inizia a essere distribuito con il flusso sanguigno. Dalle arterie ai piccoli capillari e dai piccoli vasi sanguigni alle vene. Durante questo intero ciclo vengono eseguite molte immagini a raggi X, che consentono di valutare il lume dei vasi e la velocità del movimento sanguigno attraverso di essi.

Applicazioni e indicazioni

L'angiografia è ampiamente utilizzata nelle seguenti aree della medicina:

  • Oncologia: questa procedura consente di identificare le formazioni maligne e le loro metastasi.
  • Flebologia: rivela i luoghi di restringimento e blocchi delle vene, le loro malformazioni, coaguli di sangue e aterosclerosi.
  • La chirurgia endovascolare e vascolare è indispensabile durante la fase preparatoria prima dell'intervento. Fornisce una chiara comprensione della posizione e della struttura delle aree problematiche.
  • Neurologia: nel processo di esame del cervello, è possibile rivelare l'espansione della nave a seguito di una violazione della struttura a tre strati della parete vascolare, l'accumulo di sangue all'interno del cranio, neoplasie maligne e il luogo dell'emorragia nell'ictus emorragico.
  • Pneumologia: consente di identificare i difetti polmonari congeniti e di determinare la fonte del sanguinamento.

Per motivi medici, di regola, viene eseguito uno dei tipi di angiografia:

  • generale: vengono esaminati tutti i bacini vascolari;
  • selettivo: la procedura è rivolta a una nave specifica.

Questa manipolazione diagnostica è prescritta per varie malattie e patologie:

  • Formazione di placche aterosclerotiche nel cuore e nel cervello.
  • Formazione intravitale di coaguli di sangue nei vasi profondi e superficiali delle braccia e delle gambe.
  • Cambiamenti patologici nei polmoni (tromboembolia).
  • Identificazione di neoplasie vascolari
  • Valutazione dello stato della funzionalità renale.
  • Degenerazione retinica maculare, retinopatia diabetica.
  • Tumori della cavità addominale, dello spazio retroperitoneale e del colon.

I dati ottenuti a seguito del sondaggio possono essere registrati su un supporto digitale. In questo caso, in futuro, il paziente ha l'opportunità di fornire risultati video dell'angiografia a vari specialisti per la consultazione..

Tipi di studio

L'angiografia può essere eseguita in vari modi:

  • Angiografia RM o RM. Questo metodo si basa sull'uso di onde elettromagnetiche e campi magnetici. L'angiografia a risonanza magnetica può essere senza contrasto o può essere eseguita con contrasto. Questa procedura può essere eseguita in regime ambulatoriale da pazienti con allergie..
  • Angiografia TC. Questo è un metodo diagnostico delle radiazioni, che non si basa su un campo magnetico, ma sulla radiazione dei raggi X. Le informazioni ottenute vengono elaborate su apparecchiature informatiche e viene ricreata un'immagine volumetrica 3D dei vasi esaminati.
  • L'angiografia a sottrazione digitale (DSA) è una nuova tecnica per l'esame a raggi X dei vasi sanguigni, che si basa sul principio della sottrazione computerizzata (sottrazione) di due immagini registrate nella memoria del computer (prima e dopo l'introduzione del contrasto).
  • L'angiografia selettiva è un metodo in cui solo un certo pool vascolare del cervello o un vaso separato entra in contatto con il contrasto.

L'angiografia include un elenco abbastanza impressionante di tutti i tipi di esami medici. Ma tutti loro sono uniti da un compito: indagare sui vasi sanguigni, che possono essere situati in un organo o adiacenti.

Schema generale della procedura

Di norma, indipendentemente dalla nave in esame, durante l'angiografia viene seguito un certo schema:

  • Per aiutare il paziente a calmarsi, viene iniettato un tranquillante e per prevenire lo sviluppo di una reazione allergica a un mezzo di contrasto, viene iniettato un antistaminico.
  • La pelle nel sito di puntura viene trattata con un antisettico.
  • L'iniezione sottocutanea di anestetico intorpidirà il sito di puntura.
  • L'accesso alla nave è aperto da una piccola incisione.
  • Inserire la guaina (set per l'inserimento e la sostituzione dei cateteri).
  • Una soluzione di novocaina viene introdotta nel vaso da esaminare. Ciò ridurrà l'effetto irritante del contrasto e preverrà lo spasmo vascolare..
  • Il catetere viene inserito con attenzione e fatto avanzare nel vaso desiderato sotto controllo a raggi X..
  • Viene iniettato un mezzo di contrasto e vengono scattate a turno una serie di immagini.
  • Rimuovere il catetere e fermare l'emorragia.
  • Per ottenere l'emostasi, viene applicata una benda a pressione, che consiste in un tovagliolo sterile, un tampone e una benda.
  • Alla fine della procedura, si consiglia al paziente di riposare a letto per 6-10 ore.

Cervello

Angiografia del cervello o angiografia cerebrale: un metodo per studiare i vasi della testa per identificare patologie del cervello.
La procedura è la seguente:

  • Prima del cateterismo, viene eseguita l'anestesia locale per rendere meno dolorosa l'introduzione di elementi medici.
  • Il catetere viene inserito nell'arteria brachiale, ulnare, succlavia o femorale destra. Lo spostano sul ramo del vaso desiderato nel cervello. Quando l'obiettivo è raggiunto, iniziano a iniettare un mezzo di contrasto.
  • Subito dopo l'introduzione della prima dose del farmaco viene avviata una serie di immagini della testa in diverse proiezioni.
  • Presenta la parte successiva e fai la prossima serie di scatti. Quando il contrasto raggiunge le vene, la testa viene nuovamente catturata in diverse proiezioni..
  • L'angiografia è completa quando il catetere viene rimosso.

Non ci sono recettori del dolore all'interno dei vasi, quindi il movimento del tubo del catetere all'interno non causa dolore. Nel momento in cui viene iniettato il contrasto, una persona può sentire una vampata di calore al viso e un sapore metallico in bocca, ma dopo 3-5 minuti la condizione ritorna alla normalità.

Un cuore

I vasi coronarici del cuore possono essere studiati durante l'angiografia coronarica (angiografia dei vasi coronarici).
La ricerca procede come segue:

  • Un catetere viene inserito sulla mano in un'arteria che fornisce sangue all'avambraccio e all'arto superiore distale o nell'arteria femorale che scorre nell'inguine.
  • Il tubo viene fatto avanzare delicatamente sotto il controllo dei raggi X. Destinazione - aorta con biforcazione di navi coronarie.
  • Quando viene raggiunta la nave problematica, inizia l'iniezione alternata di mezzo di contrasto nei vasi coronarici sinistro e destro..
  • Quando il farmaco riempie i vasi sanguigni del cuore, vengono prese una serie di immagini in diverse proiezioni.

Durante l'esame, il paziente può avvertire una vampata di calore al viso e in tutto il corpo. Se il ritmo cardiaco è anormale, ciò potrebbe indicare che il tubo del catetere è in contatto con le pareti del cuore..

Arti

L'angiografia dei vasi delle estremità è uno studio delle arterie e delle vene delle braccia e delle gambe.

Nelle persone di età superiore ai 65 anni, spesso diagnostico malattie vascolari degli arti inferiori. Il quadro clinico appare più triste se il paziente soffre di diabete mellito o ha una lunga esperienza di fumatore. Tali pazienti lamentano molto spesso dolore alle gambe durante la camminata prolungata, localizzata in luoghi diversi. Più i vasi sono colpiti, più i sintomi sono pronunciati..

Per esaminare i vasi degli arti inferiori, un catetere viene inserito in un grande vaso nella coscia o nella parte addominale dell'aorta. Se devono essere esaminati i vasi nell'area dal ginocchio al tallone, ricorrono alla puntura. Il contrasto viene iniettato con una siringa nell'arteria tibiale posteriore. I tubi a raggi X sono posizionati perpendicolarmente e acquisiscono immagini accoppiate, includendole simultaneamente a intervalli regolari.

Dopo la procedura

Dopo l'angiografia, a tutti i pazienti, senza eccezioni, viene mostrato il riposo a letto. Il paziente viene lasciato sotto la supervisione del personale medico. Misurano la sua temperatura, la pressione sanguigna, esaminano il sito della puntura. Quando il giorno successivo il paziente viene bendato, il sito di puntura viene valutato per emorragie e l'aggiunta di infezioni secondarie. Se questi indicatori e le condizioni generali del paziente sono soddisfacenti, gli è permesso di tornare a casa.

Nella maggior parte dei casi, l'angiografia è ben tollerata dai pazienti, sebbene ogni 5 su 100 esaminati possa manifestare il seguente lato e complicazioni:

  • Reazioni allergiche a un mezzo di contrasto, antisettico o analgesico utilizzato durante l'angiografia.
  • Nel sito di puntura, c'è un rilascio di sangue al di fuori del letto vascolare o la formazione di un ematoma.
  • In casi estremamente rari, se il paziente ha un ampio elenco di malattie somatiche, può svilupparsi necrosi ischemica dell'area miocardica o improvvisa compromissione della funzione renale con una diminuzione dei processi di filtrazione e riassorbimento.

Recensioni dei pazienti

L'angiografia è una procedura molto istruttiva, ma se ci sono controindicazioni alla sua condotta, può essere sostituita dall'esame ecografico dei vasi sanguigni. Dovresti sempre cercare alternative e non iniziare il decorso della malattia. Una diagnosi tempestiva è la chiave per una pronta guarigione!

Angiografia

Cos'è l'angiografia?

L'angiografia è un tipo di esame a raggi X che crea immagini dettagliate delle arterie (vasi sanguigni) e del flusso sanguigno al loro interno. Queste immagini sono chiamate angiogrammi..

Esami a raggi X La radiografia è un modo indolore per ottenere immagini all'interno del corpo utilizzando le radiazioni.

L'angiografia prevede l'iniezione di un colorante speciale chiamato agente di contrasto nei vasi sanguigni. Sull'angiogramma, questo mostra eventuali anomalie all'interno dei vasi sanguigni..

Quali vasi sanguigni mostra l'angiografia??

L'angiografia viene utilizzata per esaminare i vasi sanguigni in varie parti del corpo, tra cui:

  • vasi cerebrali;
  • vasi cardiaci;
  • rene;
  • occhio;
  • vasi del collo;
  • arti superiori e inferiori (cioè braccia e gambe).

Tipi di angiografia

I tipi di angiografia includono:

  • angiografia cerebrale (cervello);
  • angiografia coronarica (cuore);
  • angiografia polmonare (polmoni);
  • angiografia renale (rene);
  • linfangiografia (vasi linfatici);
  • angiografia delle estremità (braccia o gambe).

A cosa serve l'angiografia??

L'angiografia consente di eseguire i raggi X dei vasi sanguigni e degli organi interni per trovare la causa dei problemi di salute.

I raggi X sono comunemente usati per acquisire immagini di tessuti duri o duri come l'osso. Il sangue non è rilevabile ai normali raggi X. Tuttavia, l'iniezione di un mezzo di contrasto (colorante liquido) nei vasi sanguigni consente di vedere eventuali blocchi o problemi strutturali.

Rilevare problemi al cervello

L'angiografia cerebrale esamina i vasi sanguigni della testa e del collo. In particolare, dà una buona idea delle arterie carotidi (le due arterie situate su entrambi i lati del collo che forniscono sangue al cervello). L'angiografia cerebrale può essere utilizzata per:

  • studi sull'emorragia intracerebrale (emorragia cerebrale);
  • esami delle condizioni dei vasi sanguigni che riforniscono il cervello;
  • determinare l'afflusso di sangue a un tumore al cervello (crescita delle cellule nel cervello);
  • determinare se è possibile un intervento chirurgico per rimuovere il tumore.

Trovare un blocco nei vasi sanguigni

L'angiografia mostra quanto sono i vasi sanguigni stretti, irregolari o bloccati. Questo esame viene utilizzato per rilevare malattie che alterano i canali dei vasi sanguigni..

Questo può mostrare, ad esempio, l'aterosclerosi, quando depositi di grasso noti come placche si accumulano lungo il rivestimento interno dei vasi sanguigni. Di conseguenza, i vasi sanguigni si irrigidiscono e si restringono, limitando il flusso sanguigno e provocando il corretto funzionamento degli organi vitali.

Identificazione dei problemi nelle arterie coronarie

L'angiografia coronarica viene utilizzata per controllare le condizioni delle arterie coronarie. Le arterie coronarie sono le due arterie principali che forniscono sangue al cuore.

Se l'angiografia coronarica rileva aree delle arterie coronarie che sono ristrette o bloccate, può essere raccomandato il trattamento con angioplastica con palloncino o innesto di bypass coronarico.

Altro uso

L'angiografia può essere utilizzata anche per:

  • rilevare eventuali emorragie interne;
  • Controllare i vasi sanguigni in altri organi vitali come i reni, il fegato e l'aorta (il vaso sanguigno più grande del corpo), così come gli arti (braccia e gambe)
  • rilevare coaguli di sangue (trombosi);
  • Rileva rigonfiamenti (aneurismi) sulle pareti dei vasi sanguigni causati dalla debolezza delle pareti
  • rilevare anomalie come tumori cancerosi e non cancerosi, cisti o difetti congeniti (presenti alla nascita);
  • esaminare il trauma a un organo interno.

L'angiografia viene spesso utilizzata per aiutare i medici a decidere se è necessario un intervento chirurgico per il trattamento. Può anche essere utilizzato per pianificare un intervento chirurgico.

Perché è necessaria l'angiografia??

In caso di problemi circolatori, il medico può raccomandare l'angiografia per scoprire la causa del problema. I risultati ti aiuteranno a decidere quali opzioni di trattamento sono necessarie in un caso particolare.

Poiché i vasi sanguigni forniscono sangue a ogni parte del corpo, qualsiasi parte può essere affetta da problemi circolatori. I principali organi interni (cuore, cervello e reni) e arti (braccia e gambe) sono interessati se l'afflusso di sangue ad essi cambia a causa di un blocco o di una malattia arteriosa (malattia arteriosa).

I problemi causati da una grave malattia arteriosa includono:

  • ictus;
  • attacco di cuore;
  • cancrena (morte dei tessuti);
  • insufficienza d'organo.

Pertanto, i problemi circolatori dovrebbero essere studiati il ​​prima possibile. Prima di tutto, viene esaminata la condizione delle arterie e quindi vengono offerte le opzioni di trattamento appropriate..

Come viene eseguita l'angiografia?

Per la maggior parte degli adulti e dei bambini più grandi, l'angiografia viene eseguita mentre la persona è sveglia. A volte viene utilizzato un anestetico locale per intorpidire l'area in cui è inserito l'ago. L'anestetico generale può essere utilizzato con i bambini piccoli.

Procedura di angiografia

Prima di tutto, un liquido di contrasto (colorante speciale) viene iniettato nell'arteria. Il colorante non è dannoso (lascia il corpo nelle urine poche ore dopo la procedura). Dopo aver iniettato il mezzo di contrasto, è possibile vedere i vasi sanguigni ed eseguire i raggi X..

Se si esaminano le arterie carotide, coronarica o cerebrale, viene inserito un catetere (tubo sottile e flessibile) nell'arteria della gamba, del braccio o dell'inguine. L'arteria femorale situata nella coscia viene spesso utilizzata perché fornisce un buon accesso al cuore e ai vasi sanguigni circostanti.

Prima di inserire il catetere, viene solitamente utilizzato un anestetico locale per intorpidire l'area intorno al punto in cui verrà inserito l'ago. Nell'arteria viene inserito un filo lungo e sottile con un'estremità liscia e arrotondata. I raggi X (fluoroscopia) vengono utilizzati per indirizzarlo nella posizione desiderata nel vaso sanguigno in esame.

Quando il filo guida è in posizione, un catetere può essere inserito lungo il filo in un vaso sanguigno. Una volta inserito il catetere, il filo guida viene rimosso e il mezzo di contrasto viene iniettato nei vasi sanguigni attraverso il catetere.

La procedura non è dolorosa, ma quando viene iniettato il contrasto, potresti avvertire un leggero disagio per alcuni secondi nell'area interessata.

Dopo l'iniezione del liquido di contrasto, un radiologo (uno specialista specializzato nell'imaging dell'interno del corpo) può vedere i vasi sanguigni su un monitor ed eseguire una serie di raggi X.

L'angiografia richiede solitamente da 20 a 90 minuti, a seconda della complessità dell'esame. Di solito, dopo la procedura, possono tornare a casa lo stesso giorno, ma in alcuni casi possono essere lasciati in ospedale durante la notte.

Angiografia a sottrazione digitale

L'angiografia a sottrazione digitale (DSA) utilizza apparecchiature a raggi X computerizzate per scattare foto di organi e vasi sanguigni. Come con l'angiografia standard, i mezzi di contrasto vengono iniettati nei vasi sanguigni per renderli chiaramente visibili ai raggi X..

Prima della procedura, l'esaminatore ti spiegherà il metodo di esame DSA in modo che tu sappia cosa aspettarti. Durante tutta la procedura, il tuo team di assistenza può includere:

  • consulente;
  • un radiologo (un medico professionista addestrato per eseguire radiografie di organi);
  • infermiera;
  • un tecnico elettrocardiografo (che monitorerà il polso e la frequenza cardiaca durante lo studio).

Ti verrà chiesto di sdraiarti sul tavolo dei raggi X. La procedura può durare da 30 minuti a tre ore, a seconda del metodo di esame che stai utilizzando. La DSA non è dolorosa, sebbene, come con l'angiografia standard, potresti provare qualche disagio durante la somministrazione di mezzo di contrasto.

L'apparecchiatura a raggi X può essere ruotata di 360 ° e viene utilizzata per ottenere una gamma di immagini complesse. Il radiologo può migliorare e modificare le immagini rimuovendo qualsiasi dettaglio circostante indesiderato in modo che sia visibile solo la forma del contenuto dei vasi sanguigni.

Puoi tornare a casa lo stesso giorno o il giorno successivo.

Angiografia in fluorescenza

L'angiografia in fluorescenza (FAG) è un'altra forma di angiografia che esamina in dettaglio i minuscoli vasi sanguigni nella retina (l'area sensibile alla luce) nella parte posteriore dell'occhio. È spesso usato per esaminare il distacco del vitreo posteriore, che è un disturbo dell'occhio che rompe e sanguina piccoli vasi sanguigni nella retina.

Prima di iniziare, l'esaminatore ti spiegherà la procedura. Fagli sapere di eventuali allergie. Inoltre, avvisa i medici se sei incinta.

All'inizio della procedura, ti verranno somministrati dei colliri per aiutare le tue pupille a dilatarsi (ingrandirsi). Un colorante speciale che appare brillantemente sotto la luce ultravioletta viene iniettato nel flusso sanguigno attraverso un vaso sanguigno in un braccio o una gamba..

Una volta iniettato il colorante, quando entra nei vasi sanguigni dell'occhio, viene scattata una serie di fotografie. Il tuo occhio può anche essere esaminato con un oftalmoscopio (un dispositivo con una luce all'estremità che crea un'immagine ingrandita dell'occhio). Ciò consente di identificare le deviazioni.

L'angiografia con fluoresceina è una procedura indolore. Tuttavia, durante l'iniezione, potresti avvertire un afflusso di sangue che dura alcuni secondi. Successivamente, la pelle può apparire di colore giallo pallido e l'urina può apparire di un verde brillante. Questi effetti collaterali sono comuni e scompaiono dopo pochi giorni..

Ti sarà permesso di tornare a casa lo stesso giorno, tuttavia, non dovrai viaggiare da solo. Per un breve periodo, la vista sarà offuscata dal collirio e dalla luce intensa della fotocamera. Chiedi a qualcuno di portarti a casa dall'ospedale.

Complicazioni derivanti dall'angiografia

Come con qualsiasi procedura, questo esame presenta dei rischi. Pertanto, prima di intraprendere qualsiasi forma di angiografia, dovresti discutere le possibili complicazioni con i tuoi medici..

Angiografia coronarica

L'angiografia coronarica è una procedura comune e le complicanze gravi sono rare. Tuttavia, possono spesso verificarsi complicazioni minori, che includono:

  • sanguinamento e lividi nel sito di iniezione (di solito nella zona inguinale) sono comuni, sebbene dovrebbero guarire rapidamente;
  • Danni ai vasi sanguigni che si verificano quando un catetere viene inserito nel cuore (sebbene questo sia molto raro)
  • una reazione allergica a un mezzo di contrasto (colorante).

Altre complicazioni più rare della procedura includono:

  • Aritmia cardiaca (battito cardiaco irregolare) che di solito scompare senza trattamento
  • danno renale causato dalla tintura;
  • coaguli di sangue, che possono causare problemi gravi come infarto o ictus;
  • ipotensione (bassa pressione sanguigna);
  • un accumulo di sangue o fluido intorno al cuore che può impedirgli di battere correttamente.

Con l'angiografia coronarica, il rischio di complicanze aumenta nelle persone sopra i 75 anni. Il rischio è anche maggiore nelle donne e in quelle sottoposte ad angiografia coronarica d'urgenza.

Angiografia cerebrale

Come con l'angiografia coronarica, a volte possono verificarsi gravi complicazioni dopo l'angiografia cerebrale, ma queste sono rare.

Emorragie e lividi nei siti di iniezione sono comuni, sebbene di solito guariscano rapidamente.

L'emorragia tardiva è rara, ma per precauzione verrai monitorato per 4-6 ore dopo la procedura.

Di seguito sono elencate le complicanze più gravi dell'angiografia cerebrale..

  • L'ictus è il rischio più grave ma è raro. La possibilità di un ictus che provoca una paralisi permanente (debolezza muscolare) è di circa uno su 1000.
  • Anche una reazione allergica a un analgesico, un farmaco anestetico o un colorante è rara e, se ciò si verifica, l'allergia viene solitamente trattata con altri farmaci. Reazioni gravi e pericolose per la vita si sviluppano in circa una persona su 50.000.
  • Può verificarsi un blocco o un danno a un vaso sanguigno nel sito di iniezione (inguine), che può influire temporaneamente sull'afflusso di sangue ai vasi degli arti inferiori. A volte può essere necessario un intervento chirurgico d'urgenza per pulire un vaso sanguigno coagulato.
  • Possono esserci altre complicazioni rare come i coaguli di sangue che possono verificarsi in qualsiasi organo.

Angiografia

L'angiografia è uno dei metodi della diagnostica moderna. Questo è un esame radiografico a contrasto dei vasi sanguigni. L'angiografia è utilizzata in fluoroscopia, radiografia, tomografia computerizzata, sale operatorie ibride (sala operatoria per imaging medico). La diagnostica determina la funzionalità dei vasi sanguigni, lo stato del flusso sanguigno collaterale, la durata del processo patologico e le sue caratteristiche. Cosa c'è da sapere sulla diagnosi, quali sono le indicazioni / controindicazioni ed è possibile decodificare la diagnosi da soli?

Caratteristiche generali dello studio

L'angiografia è un metodo diagnostico vascolare basato sulle proprietà della radiazione a raggi X. La ricerca può essere generale o selettiva. Con l'aiuto dell'angiografia generale, è possibile esaminare tutti i vasi del corpo umano. Il metodo selettivo è necessario per contrastare e visualizzare le navi certe.

  • Caratteristiche generali dello studio
  • Campi di applicazione dell'angiografia
  • Indicazioni e controindicazioni per la procedura
  • Caratteristiche di preparazione per la procedura
  • Principio diagnostico
  • Decifrare la diagnosi
  • Possibili effetti collaterali

Esistono due metodi per eseguire l'angiografia: tomografia computerizzata e risonanza magnetica. La TC consente di ottenere un'immagine chiara dei vasi sanguigni, per valutare la natura del flusso sanguigno. Le informazioni ottenute vengono analizzate utilizzando speciali algoritmi di ricostruzione dell'immagine. Con l'aiuto della risonanza magnetica, che, a differenza della TC, non utilizza la radiazione a raggi X, si ottiene anche un'immagine dei vasi sanguigni, ma l'apparato rivela le caratteristiche sia funzionali che anatomiche del flusso sanguigno. La selezione di un metodo diagnostico dipende dalle caratteristiche della salute del paziente e dal grado di danno al corpo..

Lo studio è diviso in due tipi: puntura e cateterismo. Cosa significa e quale metodo dovrebbe essere preferito? La puntura viene utilizzata per vasi localizzati superficialmente. Il mezzo di contrasto può essere iniettato direttamente tramite un'apposita siringa.

Un mezzo di contrasto è un farmaco che viene iniettato in un organo / flusso sanguigno / cavità del corpo. Fornisce un miglioramento del contrasto (colorazione) per l'esame radiologico. La sostanza aiuta a visualizzare il letto vascolare, il rilievo interno dei vasi.

Esistono due grandi gruppi di agenti di contrasto: contenenti iodio (acqua o liposolubile) e insolubili in acqua. Per l'angiografia vengono utilizzati mezzi di contrasto contenenti iodio. Sono classificati in sostanze ioniche e non ioniche. Un mezzo di contrasto non ionico è adatto per la somministrazione intravascolare ed è considerato il più sicuro. Supera le prestazioni dei farmaci ionici in termini di minor rischio di reazioni avverse e costi inferiori.

Il secondo tipo di angiografia è il cateterismo. Il metodo viene utilizzato se l'arteria o la vena da esaminare si trova in profondità sotto la pelle. Prima di iniziare la diagnosi, il medico inietta l'anestesia al paziente. Quindi viene praticata un'incisione sulla pelle / tessuto sottocutaneo, viene trovato il vaso desiderato e viene inserito l'introduttore. L'introduttore è un sottile tubo di plastica di 10 centimetri o meno di diametro. Un catetere e altri strumenti necessari vengono inseriti all'interno del tubo. L'introduttore viene utilizzato per proteggere i vasi da varie lesioni. Il catetere stesso sembra un tubo lungo e sottile. Attraverso di esso, un mezzo di contrasto viene introdotto in una nave specifica.

Non appena il farmaco contenente iodio penetra all'interno, si diffonde con il flusso sanguigno nella seguente sequenza: grandi arterie - piccole arteriole - capillari - piccole venule - grandi vene. Mentre la sostanza si muove attraverso il corpo umano, il dispositivo prende una serie di raggi X. Sono queste immagini lo scopo della diagnostica: secondo loro, il medico determina le norme e le patologie delle navi. La velocità di diffusione dell'agente di contrasto è indicativa della velocità del flusso sanguigno. Tutte le informazioni ricevute vengono registrate su un supporto digitale e trasmesse al paziente. I risultati dello studio potrebbero essere necessari anche ad altri specialisti..

Il medico cerca di eseguire l'angiografia il più rapidamente possibile per ridurre l'esposizione del paziente ai raggi X..

Campi di applicazione dell'angiografia

La diagnostica viene utilizzata nelle seguenti aree della medicina:

  • oncologia (per la rilevazione di neoplasie cancerose / loro metastasi, in cui si forma una rete capillare ramificata);
  • neurologia (per la rilevazione di aneurisma, ematoma, oncologia, sanguinamento nei vasi cerebrali);
  • flebologia (per determinare il luogo di restringimento / blocco delle vene, le loro malattie congenite, patologie aterosclerotiche o coaguli di sangue);
  • pneumologia (per identificare malformazioni dei polmoni o fonti di sanguinamento);
  • chirurgia vascolare (utilizzata durante la preparazione alle operazioni sui vasi per chiarirne la struttura, la posizione e le caratteristiche).

Indicazioni e controindicazioni per la procedura

IndicazioniScopo della diagnosi
Esame del cervello
AneurismaPrevenzione delle patologie vascolari che possono portare all'ictus
AngiomaRilevazione di neoplasie oncologiche
Ictus emorragicoDeterminazione della fonte dell'emorragia cerebrale
Attacco di cuoreMonitoraggio dello stato dell'organo, determinazione della necessità di trombolisi
EmatomaIdentificazione delle dimensioni, delle caratteristiche, della posizione e del grado di minaccia dell'ematoma
Neoplasia del cancroControllo delle dimensioni, delle condizioni, della natura della neoplasia, della determinazione dei possibili rischi e di ulteriori manipolazioni terapeutiche
Trauma cranicoEsame delle condizioni generali dell'organo e delle conseguenze della lesione cerebrale traumatica
Malformazione vascolareCerca la fonte del sanguinamento, la localizzazione della patologia
Esame delle estremità
TrombosiIdentificazione della localizzazione di un trombo, raccolta di informazioni sulle sue dimensioni e sul grado di restringimento delle arterie
AterosclerosiDeterminazione del grado di vasocostrizione
Sindrome del piede diabeticoRivelare la natura e il grado delle lesioni vascolari
Dissezione dell'aneurisma arteriosoRaccolta di informazioni sulla localizzazione del difetto, l'entità della dissezione e le condizioni generali dell'arteria
Trauma meccanicoConferma o confutazione della deformazione vascolare, selezione di ulteriori manipolazioni mediche
Esame post-chirurgico o verifica dell'efficacia della terapia farmacologicaValutazione dei risultati del trattamento, determinazione dell'ulteriore decorso terapeutico o riabilitativo
Esame dei vasi coronarici
Attacco di cuoreDeterminazione della localizzazione dei disturbi del flusso sanguigno e del grado di blocco delle arterie
Aterosclerosi delle arterie coronarieRivelazione del grado, diffusione della patologia e ulteriore intervento medico
IschemiaValutazione del grado di danno vascolare
Malattia coronarica congenitaDeterminazione del tipo di malattia, delle sue caratteristiche e della necessità di un intervento chirurgico

I medici raccomandano di sostituire l'angiografia TC con l'angiografia MRI o l'ecografia solo quando la procedura può seriamente peggiorare le condizioni del paziente o causare complicazioni. La diagnostica a raggi X è strettamente controindicata nelle donne in gravidanza, poiché le radiazioni possono causare anomalie fetali e anomalie nel normale corso della gravidanza. Inoltre, le controindicazioni includono:

  1. Malattie infettive / infiammatorie acute. Con l'angiografia, il rischio che batteri e virus entrino nel sangue è massimo. Ciò aumenterà il rischio di infezione vascolare, suppurazione nel punto di inserimento del catetere.
  2. Grave insufficienza cardiaca. La diagnostica influisce sulla pressione sanguigna e può provocare i suoi bruschi salti, il che è indesiderabile in caso di malattie cardiache. Inoltre, il paziente può diventare agitato, il che causerà interruzioni dell'attività cardiaca.
  3. Compromissione renale / epatica (inclusa scompensata). Il farmaco contenente iodio colpisce i reni, più precisamente, l'escrezione di urina, mentre l'agente di contrasto viene trattenuto all'interno del corpo. Inoltre, la combinazione di stress e mezzo di contrasto può portare al coma epatico..
  4. Intolleranza individuale al farmaco. Un paziente con allergia allo iodio può manifestare una grave reazione allergica sotto forma di dermatite bollosa tossica, shock anafilattico o edema di Quincke.
  5. Disturbo della coagulazione del sangue. Con una maggiore coagulazione del sangue, c'è un alto rischio di coagulazione del sangue, con una ridotta coagulazione del sangue, il rischio di sanguinamento.
  6. Patologia mentale. Durante l'angiografia, il paziente è sveglio. Inoltre, deve seguire alcune istruzioni dei medici, riferire costantemente sulla propria salute e sensazioni. Un malato di mente non può farlo e lo stress aggiuntivo non farà che aggravare la situazione..
  7. Tromboflebite. L'agente di contrasto può aumentare il processo infiammatorio nella vena e provocare un blocco del vaso / separazione di un coagulo di sangue.

Caratteristiche di preparazione per la procedura

Prima della diagnostica, viene esclusa la presenza di controindicazioni, la fluorografia, l'elettrocardiografia vengono eseguite per tracciare le condizioni del paziente. Due settimane prima dell'angiografia, l'alcol deve essere completamente escluso per non distorcere il risultato complessivo. In alcuni casi, il medico esegue l'idratazione (saturazione del corpo con liquidi) per diluire l'agente di contrasto, facilitare la sua escrezione dal corpo e ridurre al minimo gli effetti nocivi sul fegato.

Per ridurre il rischio di una reazione allergica, il medico prescrive farmaci antiallergici immediatamente prima della procedura. Cibo e liquidi vari non devono essere consumati 4 ore prima dell'angiografia. Prima dell'esame, il paziente deve rimuovere i gioielli, rimuovere tutti gli oggetti metallici, poiché impediscono il libero passaggio dei raggi X. Quindi lo specialista determina l'area del passaggio, rade i capelli sulla pelle di quest'area e pulisce l'area dell'intervento..

Prima di iniziare l'angiografia, il medico deve ottenere il consenso scritto del paziente per la procedura..

Principio diagnostico

L'angiografia, indipendentemente dal tipo e dall'area di diagnosi, viene eseguita secondo un unico schema. In primo luogo, il medico inietta per via intramuscolare un tranquillante e un antistaminico. Sono necessari per la riduzione generale dell'ansia, prevenzione di una reazione patogena all'agente di contrasto. L'area della pelle (sotto la quale si trova il vaso necessario) viene trattata con un farmaco antisettico, viene iniettato un anestetico per via sottocutanea e quindi viene praticata una piccola incisione.

Un introduttore e un catetere vengono inseriti nel taglio. Una soluzione speciale viene preliminarmente iniettata nel vaso in esame per prevenire lo spasmo e ridurre al minimo l'effetto irritante dell'agente di contrasto. Il catetere viene fatto avanzare attraverso l'introduttore al vaso desiderato sotto il controllo di una macchina a raggi X. Una volta raggiunto l'obiettivo, l'agente di contrasto viene iniettato attraverso il catetere e viene eseguita l'imaging. In alcuni casi, questo passaggio viene ripetuto 2-3 volte..

Dopo aver raccolto le informazioni, il catetere e la guaina vengono rimossi dal corpo. Quindi il medico interrompe l'emorragia (si apre a causa di un trauma ai vasi con il tubo), applica una benda di pressione sterile e istruisce. Per le successive 6-10 ore dopo la procedura, è necessario osservare il riposo a letto per ridurre al minimo il rischio di coaguli di sangue.

Decifrare la diagnosi

SintomiManifestazioniPatologia
Esame del cervello
Restringimento dei seni venosiIl lume dei seni venosi (lo spazio interno tra la dura madre) è eccessivamente ristrettoRisultato di trauma cranico, trombosi
Cambiamenti patologici nei vasi sanguigniL'agente di contrasto scorre dall'arteria direttamente nella vena, senza passare attraverso i capillariMalattia vascolare congenita
Incapacità di visualizzare un'arteria o parte di essaL'immagine dei vasi è indistinta, bruscamente interrottaTrombosi o aterosclerosi
Emorragia cerebraleIl farmaco contenente iodio viene rilasciato nell'ambiente attraverso una nave esplosaAneurisma, ictus emorragico, ematoma o lesione cerebrale traumatica
Diminuzione del flusso sanguigno, restringimento di alcuni vasiLa velocità di diffusione dell'agente di contrasto non è uniforme: passa attraverso alcune navi più lentamente che attraverso altreAterosclerosi, compressione vascolare (con edema cerebrale), ischemia, conseguenze di lesioni cerebrali traumatiche o infiammazioni
Contorni irregolari delle arterieL'immagine indica pareti del vaso irregolari (sporgenti)Aneurisma, aterosclerosi, formazione di trombi parietali, malattia vascolare congenita
Esame delle estremità
StenosiIl lume della nave si restringe del 30-90%Aterosclerosi, ischemia, ematoma o crescita cancerosa, trombosi
OcclusioneL'agente di contrasto non può diffondersi attraverso il vaso perché il suo letto è ostruitoTrombosi o tromboembolia
Malformazioni vascolariIl mezzo di contrasto fluisce in un'altra arteria / vena / vaso linfatico perché gli altri vasi sono troppo tortuosi o ramificatiDisturbi congeniti della struttura dei vasi sanguigni
VasodilatazioneIl vaso si contorce, vengono tracciate le aree della sua espansione o restringimento, la parete vascolare è sporgenteAneurisma, vene varicose, malattia vascolare congenita
Esame dei vasi coronarici
AneurismaLa parete dell'arteria è sporgenteAterosclerosi, endocardite, displasia fibromuscolare, risultato di un trauma toracico
CalcificazioneIl lume del vaso si restringe a causa dell'eccessiva quantità di depositi di calcio (Ca) sulle sue paretiEndocardite, uno degli effetti collaterali dell'aterosclerosi
Anomalie dello sviluppoRestringimento, allargamento, tortuosità o posizionamento eccessivi. La preparazione contenente iodio passa da una nave all'altraMalattia cardiaca, aneurisma, malformazioni vascolari
Stenosi oraleIl lume della nave si restringe entro 3 millimetriTrombosi, arterite, aterosclerosi

Uno specialista esperto, un radiologo, dovrebbe interpretare i risultati dell'angiografia. In casi controversi, è necessario consultare un altro specialista: un chirurgo vascolare. Non prescrivere un trattamento da solo e non provare a diagnosticare la condizione utilizzando le informazioni su Internet. Segui le indicazioni del medico e segui il corso terapeutico.

Possibili effetti collaterali

  • Perché non puoi metterti a dieta da solo
  • 21 consigli su come non acquistare un prodotto stantio
  • Come conservare frutta e verdura fresca: semplici accorgimenti
  • Come combattere la voglia di zucchero: 7 cibi inaspettati
  • Gli scienziati dicono che la giovinezza può essere prolungata

Gli effetti collaterali dipendono dalla tecnica scelta e dall'area di studio. Diamo un'occhiata ad alcune delle manifestazioni con esempi specifici. Durante l'angiografia dei vasi cerebrali / degli arti, il paziente viene anestetizzato. Ciò è necessario per anestetizzare il sito di inserimento del catetere e dell'introduttore. Il paziente non sentirà dolore durante l'avanzamento del catetere, poiché la parete vascolare interna è priva di recettori del dolore. Dopo la somministrazione di una sostanza contenente iodio, il paziente può avvertire un sapore metallico in bocca, calore o una sensazione crescente di calore che copre gradualmente tutto il corpo. Molto spesso, i sintomi scompaiono da soli in pochi minuti..

La sensazione di calore è possibile con l'angiografia coronarica. La temperatura più alta viene registrata nell'area del viso. Se il catetere tocca le pareti del cuore, il ritmo cardiaco è anormale, la pressione sanguigna scende, quindi il paziente può avvertire un lieve disagio, vertigini, tosse o nausea. Questi sintomi collaterali devono essere corretti. Dì al tuo medico come ti senti e segui le loro istruzioni..

Nella pratica medica, raramente ci sono effetti collaterali dopo l'angiografia. L'importante è tenere traccia delle controindicazioni, identificare un gruppo a rischio ed eseguire la diagnostica solo in direzione di un medico. Normalmente, il farmaco contenente iodio viene escreto dal corpo naturalmente. L'escrezione avviene attraverso i reni e richiede 1-1,5 giorni (il tasso medio, che può variare). Gli esperti dicono che il processo può essere accelerato aumentando la quantità di assunzione di liquidi. Immediatamente dopo l'angiografia, il paziente necessita di riposo a letto. Il periodo di recupero può essere diverso per ciascun gruppo di pazienti. Per ulteriori informazioni, consultare il proprio medico.

L'angiografia è nota dal XX secolo, ma solo di recente è entrata nella pratica quotidiana. Ora il metodo aiuta a identificare, prevenire e selezionare un trattamento di qualità per le malattie del sistema vascolare. Il costo della diagnostica varia a seconda della tecnica, dell'area oggetto di studio e dell'istituto medico prescelto. Lo studio è prescritto dal medico curante, in base alle condizioni del paziente e alle esigenze del corpo. Segui attentamente il corso terapeutico e sii sano.

Angiografia. Cos'è l'angiografia, indicazioni, quali malattie rileva. Angiografia del cervello, vasi degli arti inferiori, vasi coronarici

L'angiografia è un esame a raggi X dei vasi sanguigni, che viene eseguito dopo l'introduzione di agenti di contrasto a raggi X in essi. L'angiografia consente di giudicare lo stato funzionale dei vasi sanguigni, la loro posizione, la velocità del flusso sanguigno. Lo studio aiuta a identificare lesioni, anomalie congenite, circolazione sanguigna rotatoria, vascolarizzazione nei tumori.

L'angiografia esamina le condizioni delle arterie (arteriografia), delle vene (venografia, flebografia), dei capillari (capillarografia) e dei vasi linfatici (linfografia).

Dove viene eseguita l'angiografia? Per questo, negli ospedali e nei centri diagnostici, sono attrezzate speciali sale per raggi X e angiografiche. Queste camere sono sterili e dotate di moderne attrezzature:

  • angiografi - dispositivi a raggi X per lo studio dei vasi sanguigni;
  • fotocamere fluorografiche ad alta velocità;
  • dispositivi per multi-raggi X e registrazione video.

Alcuni centri medici dispongono di apparecchiature per angiografia TC che producono immagini dettagliate di alta qualità..

La storia dello sviluppo dell'angiografia. Il noto fisiologo Bekhterev predisse lo sviluppo di questo metodo di ricerca nel 1896. Ha detto: "Se ci sono soluzioni che non consentono il passaggio dei raggi X, allora i vasi possono essere riempiti con loro e fotografati". Ci sono voluti più di 30 anni per realizzare questa idea. Nel 1931, il giovane medico Forsman eseguì la prima angiografia in assoluto. Ci sono voluti altri 40 anni prima che questa procedura diventasse parte della pratica quotidiana..

Cos'è l'angiografia?

Angiografia: uno studio dei vasi sanguigni basato sulle proprietà dei raggi X..

Principio del sondaggio. Un mezzo di contrasto per raggi X a base di iodio viene iniettato nel vaso in esame. Questo può essere fatto in due modi.

  1. Puntura. Se la nave si trova superficialmente, questo mezzo di contrasto viene iniettato con una siringa.
  2. Il cateterismo è necessario se un'arteria o una vena è profonda sotto la pelle. Dopo l'anestesia locale, viene praticata un'incisione sulla pelle e sul tessuto sottocutaneo, viene trovata una nave e viene inserito un introduttore. Si tratta di un sottile tubo di plastica lungo circa 10 cm Il catetere e altri strumenti si muovono all'interno dell'introduttore, il che aiuta a ridurre i traumi vascolari. Il catetere stesso è un "tubo" lungo e sottile utilizzato per fornire il contrasto al vaso desiderato.

Dopo che la sostanza radiopaca è entrata nei vasi, si diffonde con il flusso sanguigno: dalla grande arteria alle piccole arteriole, quindi ai capillari. Più avanti in piccole venule e in grandi vene. Durante questo periodo di tempo, vengono eseguite una serie di raggi X. Possono essere usati per giudicare il lume dei vasi. La velocità con cui una sostanza si diffonde attraverso il flusso sanguigno indica la velocità del flusso sanguigno. I raggi X vengono eseguiti il ​​più rapidamente possibile per ridurre la dose di radiazioni.

I dati angiografici vengono registrati su un supporto digitale. In futuro, il paziente ha l'opportunità di fornire i risultati dell'angiografia per lo studio da parte di altri specialisti..

Campi di applicazione dell'angiografia:

  • Oncologia: rileva i tumori e le loro metastasi, che hanno una rete capillare ramificata.
  • Flebologia: determina i luoghi di restringimento e blocco delle vene, le loro patologie congenite, coaguli di sangue, lesioni aterosclerotiche.
  • Chirurgia vascolare: utilizzata durante la preparazione delle operazioni sui vasi per chiarirne la posizione e la struttura.
  • Neurologia: l'angiografia del cervello consente di identificare aneurismi, ematomi, tumori cerebrali e siti di sanguinamento nell'ictus emorragico.
  • Pneumologia: identifica le malformazioni dei polmoni e la fonte di sanguinamento.

A seconda degli obiettivi dello studio, l'angiografia può essere:
  • generale: tutte le navi vengono esaminate;
  • selettivo: le singole navi sono contrastate.

Come viene eseguita l'angiografia di varie navi.

L'angiografia di varie navi segue un unico schema

  • Un tranquillante e un antistaminico vengono iniettati per via intramuscolare prima di iniziare la procedura. Questo aiuta a ridurre l'ansia e prevenire lo sviluppo di una reazione allergica al mezzo di contrasto..
  • Tratta l'area della pelle desiderata con un antisettico.
  • La lidocaina anestetica viene iniettata per via sottocutanea. Anestetizza l'area in cui verrà eseguita la puntura.
  • Viene praticata una piccola incisione nella pelle per accedere all'arteria..
  • Installa l'introduttore: un tubo cavo corto.
  • Una soluzione di novocaina viene iniettata nel vaso in esame per prevenire il vasospasmo e ridurre l'effetto irritante del mezzo di contrasto.
  • All'interno dell'introduttore viene inserito un catetere (tubo flessibile sottile con un diametro di 1,5-2 mm). Viene fatto avanzare alla bocca del vaso studiato sotto controllo a raggi X..
  • Viene introdotto un mezzo di contrasto (Gipak, Urografin, Cardiotrast, Triyotrast) e viene eseguita l'indagine. Se necessario, questo passaggio viene ripetuto 2-3 volte..
  • Rimuovere il catetere e interrompere l'emorragia.
  • Applicare una benda sterile a pressione.
  • Si consiglia di rimanere a letto per 6-10 ore per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Il sito di inserimento del catetere viene scelto il più vicino possibile al sito da esaminare. Ciò riduce al minimo il trauma vascolare e la quantità di mezzo di contrasto.

La procedura viene eseguita da un team di medici altamente qualificati: radiologo, anestesista e cardioreanimatologo.

Angiografia cerebrale

Angiografia del cervello o angiografia cerebrale: un metodo per studiare i vasi della testa per identificare patologie del cervello.

Dove viene iniettato il mezzo di contrasto? Viene eseguita la cateterizzazione dell'arteria brachiale, ulnare, succlavia o femorale destra. Il catetere viene fatto avanzare al ramo del vaso desiderato nel cervello e un mezzo di contrasto viene iniettato nel suo lume.

Quando viene eseguita una radiografia? Dopo l'introduzione della prima porzione del contrasto, la testa viene presa in diverse proiezioni (frontale e laterale). Le immagini vengono valutate immediatamente. Per studiare le parti del vaso distanti dal centro si introduce una nuova porzione di contrasto e si ripete il rilievo. Dopo che la sostanza è passata attraverso i tessuti, appare nelle vene. Durante questo periodo viene scattata un'altra serie di fotografie. In questa fase, il catetere o l'ago per puntura vengono rimossi e lo studio è considerato completo.

Quali sensazioni possono sorgere durante la procedura? Durante il cateterismo, al paziente viene somministrata l'anestesia locale per intorpidire il sito di inserimento. Quando si sposta il catetere attraverso i vasi, non ci sarà dolore, poiché la loro parete interna è priva di recettori del dolore. Con l'introduzione di un agente di contrasto, possono apparire un sapore metallico in bocca, una sensazione di calore e arrossamento del viso. Questi fenomeni scompaiono da soli in pochi minuti..

Angiografia coronarica o angiografia coronarica

Angiografia coronarica o angiografia coronarica: lo studio dei vasi coronarici del cuore.

Dove viene iniettato il mezzo di contrasto? Per esaminare le arterie coronarie del cuore, un catetere deve essere inserito nell'arteria femorale nella piega inguinale o nell'arteria radiale del polso. Sotto il controllo della televisione a raggi X, il catetere viene fatto avanzare nell'aorta, da cui partono le arterie coronarie. Quando il tubo raggiunge i vasi desiderati, una parte dell'agente di contrasto radiopaco viene alimentata attraverso il canale. Viene iniettato alternativamente nelle arterie coronarie sinistra e destra..

Quando viene eseguita una radiografia? L'agente di contrasto riempie il lume dei vasi cardiaci in pochi secondi. Durante questo periodo vengono prese una serie di immagini da diverse proiezioni..

Quali sensazioni possono sorgere durante la procedura? Quando l'agente di contrasto riempie i vasi, c'è una sensazione temporanea di calore, soprattutto sul viso. Se il catetere tocca la parete cardiaca, si verificano anomalie del ritmo cardiaco. A causa di una diminuzione della pressione sanguigna, il paziente può avvertire capogiri. Occasionalmente compaiono tosse e nausea. Comunica i tuoi sentimenti, il personale medico sa come aiutarti a far fronte a questi effetti collaterali.

Angiografia delle estremità

Angiografia dei vasi delle estremità - esame delle arterie e delle vene degli arti superiori e inferiori.

Dove viene iniettato il mezzo di contrasto? Durante l'esame degli arti superiori, 10-15 ml di mezzo di contrasto vengono iniettati nell'arteria brachiale.

Quando si esaminano i vasi degli arti inferiori, il catetere viene inserito nell'arteria femorale o nell'aorta addominale. Se è necessario contrastare i vasi della parte inferiore della gamba e del piede, viene praticata una puntura nell'arteria tibiale posteriore.

Come vengono eseguite le riprese a raggi X? Dopo che il contrasto ha riempito i vasi, viene eseguita un'indagine seriale utilizzando due tubi a raggi X posizionati perpendicolarmente. Si accendono istantaneamente a intervalli regolari..

Quali sensazioni puoi provare durante la procedura? Grazie all'anestesia locale, nessun dolore si verifica quando viene inserito il catetere. Al momento viene iniettato il contrasto, in bocca appare una sensazione di calore e un sapore metallico.

Indicazioni per l'angiografia cerebrale

PatologiaScopo della nominaSegni di questa malattia
AneurismaIdentifica la patologia vascolare che può portare all'ictusUn rigonfiamento sacculare nella parete di un'arteria del cervello
AngiomaIndividua un tumore vascolarePlesso di vasi sanguigni dilatati o cavità spugnose riempite con mezzo di contrasto
Ictus ischemico (infarto) del cervelloDeterminare la necessità di trombolisi (dissoluzione del coagulo)Blocco di un'arteria di oltre il 95%
Ictus emorragicoDetermina la fonte dell'emorragia cerebraleRottura della nave da cui viene versato l'agente di contrasto
Malformazione vascolareDetermina il luogo della patologia, la fonte del sanguinamentoIl mezzo di contrasto scorre direttamente da un'arteria a un'arteria o vena, bypassando i capillari
L'uscita dell'agente di contrasto attraverso la parete del vaso
Accumulo di vasi tortuosi anormali nel sito della malformazione
Trauma cranico,Determina le conseguenze del trauma cranicoDilatazione delle vene superficiali del cervello
Rallentando la velocità del flusso sanguigno
Stagnazione prolungata del mezzo di contrasto nei vasi
EmatomaDetermina la posizione e le dimensioni dell'ematomaUn'area del tessuto cerebrale viene lentamente impregnata di un mezzo di contrasto
Bordo di diversa larghezza dalla volta cranica alla sua base. Nell'emisfero colpito
Un tumore al cervelloDetermina la natura e le dimensioni del tumoreI tumori maligni hanno una rete vascolare ramificata e un buon flusso sanguigno
I tumori benigni contengono meno vasi di nuova formazione

Indicazioni per l'angiografia dei vasi degli arti

PatologiaScopo della nominaSegni di questa malattia
Malattia aterosclerotica delle arterie degli arti inferioriDetermina il grado di vasocostrizioneRestringimento locale delle arterie con una lunghezza di diversi mm
I contorni interni dei vasi non sono uniformi
Con un processo di vasta portata, il lume dell'arteria è completamente bloccato e l'agente di contrasto passa per vie di bypass attraverso le piccole arterie
Endarterite obliterante o sindrome del piede diabeticoDetermina il grado di lesioni vascolari degli arti inferioriDeformazione della parete vascolare del piede
Coaguli di sangue parietali che restringono le arterie
Rallentamento del flusso sanguigno nella parte inferiore della gamba e del piede
L'agente di contrasto è scarsamente visibile nelle parti distali (distali) dei vasi
Trombosi o tromboembolia delle arterie, tromboflebiteIdentifica la posizione del trombo, le sue dimensioni, il grado di restringimento delle arterieRestringimento dei vasi sanguigni o blocco completo
L'emergere di soluzioni alternative
Lesioni accompagnate da danno vascolareDetermina la presenza di deformazione della naveCompressione del vaso, riduzione del suo lume
Il rilascio dell'agente di contrasto nei tessuti circostanti quando il vaso si rompe
Aneurisma arterioso esfoliante;Determina la posizione del difetto della parete arteriosa, la lunghezza della dissezioneDissezione della parete arteriosa con formazione di un falso canale in cui entra l'agente di contrasto
I contorni delle arterie sono deformati
Monitoraggio dell'efficacia del trattamento chirurgico e farmacologicoPer valutare i risultati del trattamento: se i depositi di trombi o aterosclerotici sono diminuiti, se il lume del vaso è tornato alla normalità dopo l'intervento chirurgicoRestringimento del lume
Blocco della nave

Indicazioni per l'angiografia coronarica

PatologiaScopo della nominaSegni di questa malattia
Malattia coronaricaDetermina il grado di danno ai vasi del cuoreRestringimento locale o esteso del lume del vaso
Blocco del vaso (occlusione)
Attacco di cuoreIdentifica il sito dei disturbi circolatori, il grado di intasamento delle arterieBlocco della nave, una brusca rottura nella sua ombra
Mancanza di pulsazione della parete cardiaca nell'area interessata
Aterosclerosi delle arterie coronarieDetermina la portata e la portata del processoDeposizione di placche aterosclerotiche nel sito di ramificazione arteriosa - sclerosi ostiale
Restringimento della nave in un'area limitata o estesa
Contorno del vaso irregolare
Patologie congenite dei vasi coronariciDetermina il tipo di patologia e la necessità di un trattamento chirurgicoRigonfiamento della parete arteriosa
Posizione anormale dell'arteria coronaria destra o sinistra
Area di restringimento, espansione, tortuosità dell'arteria

Preparazione per l'angiografia

In una conversazione preliminare con un medico, è necessario informare sulle malattie croniche esistenti ed elencare tutti i farmaci presi. Alcuni di essi potrebbero dover essere annullati.

Se si sono verificate reazioni allergiche a preparati a base di iodio, analgesici, tranquillanti o altri farmaci, anche questo deve essere indicato.

È importante informare il medico della gravidanza in corso o prevista. I raggi X sono pericolosi per il feto, quindi è meglio fare un'angiografia MRI.

Fasi di preparazione per l'angiografia

  • Escludere l'alcol due settimane prima del test
  • Interrompere temporaneamente l'assunzione di anticoagulanti - Aspirina, Warfarin una settimana prima dello studio
  • In 3-5 giorni, supera i test necessari e sottoponi a ricerca:
    • Elettrocardiogramma
    • Fluorografia
    • Ecografia del cuore (prima dell'angiografia coronarica)
    • Analisi del sangue generale e biochimica
    • Determinazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh
    • Coagulogramma: determinazione della coagulazione del sangue
    • Esame del sangue per HIV, epatite B e C, sifilide
  • Per 1-2 giorni viene eseguito un test per la tolleranza dell'agente di contrasto. I composti di iodio idrosolubili più comunemente usati. 0,1 ml di una soluzione del farmaco per il contrasto vengono iniettati per via endovenosa. Se compaiono segni di allergia: congiuntivite, rinite, orticaria, problemi cardiaci, la procedura non viene eseguita.
  • Alla vigilia dello studio, pulisci l'intestino con un clistere o supposte di glicerina, poiché durante e dopo la procedura dovrai rimanere sdraiato a lungo.
  • La sera prima della procedura, fare una doccia e rimuovere i peli nell'area in cui verrà eseguita la puntura.
  • Prendi i tranquillanti di notte, che il medico ti consiglierà. Ti aiutano a calmarti e dormire a sufficienza prima di esplorare. Inoltre, il medico può raccomandare antistaminici per prevenire le allergie..
  • Il giorno dello studio, non mangiare o bere, poiché con l'introduzione di un mezzo di contrasto, sono possibili nausea e voglia di vomitare.
  • La vescica deve essere svuotata immediatamente prima della procedura.

La formazione di persone con malattie croniche ha le sue caratteristiche.
  • Con l'ipertensione, è necessario normalizzare il più possibile la pressione sanguigna. Per fare ciò, usa i farmaci più efficaci per questo paziente: Dibazol, Gemiton, Raunatin.
  • Se il ritmo cardiaco è disturbato, vengono utilizzati preparati di potassio: panangin o cloruro di potassio. Anche i glicosidi cardiaci sono efficaci: Strofantin, Obzidan.
  • Per la malattia ischemica e il dolore al cuore, vengono prescritti nitrati: Sustak, Erinit, nitroglicerina sotto la lingua.
  • Con la patologia renale, è necessario idratare il corpo - saturazione con acqua. In questo caso, l'agente di contrasto irriterà i reni e sarà escreto più velocemente dal corpo..
  • Nei processi infiammatori cronici (bronchite, tonsillite, sinusite) vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro e farmaci sulfa. Il corso del trattamento è di 10-14 giorni.

Decodifica dell'angiografia cerebrale

SintomoCome si manifestaQuale patologia indica?
Messaggi atrio-venosi patologiciTrasferimento del mezzo di contrasto dalle arterie alle vene, bypassando i capillariPatologia vascolare congenita
Mancanza di visualizzazione delle singole arterie o delle loro partiL'immagine della nave viene bruscamente interrottaAterosclerosi
Trombosi arteriosa
Restringimento dei seni venosiRestringimento del lume dei seni venosi - gli spazi tra i fogli della dura madreConseguenze della lesione cerebrale traumatica
Trombosi del seno venoso
Diminuzione del flusso sanguigno in alcune aree
Vasocostrizione
L'agente di contrasto si diffonde più lentamente attraverso le arterie ristrette che attraverso altreLesioni aterosclerotiche dei vasi cerebrali
Compressione dei vasi sanguigni da parte del tessuto edematoso del cervello dopo processi infiammatori e lesioni cerebrali traumatiche
Ischemia cerebrale
Emorragia cerebraleUn vaso scoppiato viene rilevato dal rilascio di un mezzo di contrasto nel tessuto circostanteAneurisma dell'arteria cerebrale
Ictus emorragico
Trauma cranico
Ematoma
Contorni irregolari delle arterie principaliContorni vascolari irregolari come risultato di depositi parietali
Rigonfiamento della parete del vaso
Aneurisma
Aterosclerosi
Formazione di trombi parietali
Malattia cerebrovascolare congenita

L'interpretazione dei risultati dell'angiografia deve essere eseguita da un professionista esperto. In casi controversi, il paziente viene indirizzato a un altro chirurgo vascolare, che, sulla base dei dati di ricerca e dei sintomi della malattia, fa una diagnosi e prescrive il trattamento.

Decodifica dell'angiografia dei vasi delle estremità

SintomoCome si manifestaQuale patologia indica?
Occlusione (blocco di vene e arterie)A causa del blocco della nave, l'agente di contrasto non si diffonde lungo il suo lettoTrombosi
Tromboflebite
Tromboembolia
StenosiRestringimento del lume del vaso del 30-90%Aterosclerosi
Malattia ischemica acuta e cronica
Compressione di una nave da parte di un tumore o di un ematoma
Trombosi, tromboflebite
Arterite, flebite
Endarterite
Patologia vascolare congenita
VasodilatazioneAree di vasodilatazione
Tortuosità vascolare
Rigonfiamento della parete vascolare
Vene varicose
Patologie congenite
Aneurismi
Malformazioni vascolariArea di ramificazione anormale o tortuosità della nave
Traboccamento del mezzo di contrasto in un'altra arteria, vena o vaso linfatico
Cavità piene di contrasto
Anomalie congenite della struttura dei vasi sanguigni

Decodifica dell'angiografia dei vasi coronarici

SintomoCome si manifestaQuale patologia indica?
Occlusione (blocco) di un'arteria coronariaBlocco della nave, restringimento del suo lume di oltre il 90%Trombosi coronaria
Embolia
Aterosclerosi
StenosiRestringimento del lume del vaso del 30-90%Aterosclerosi
Malattia coronarica
Ematoma da trauma toracico o intervento chirurgico al cuore
Arterite
Miocardite
Anomalie congenite dei vasi coronarici
Stenosi oraleRestringimento entro 3 mm dall'inizio della naveAterosclerosi dei vasi coronarici
Arterite
Trombosi
Anomalie nello sviluppo dei vasi coronariciTorsione, costrizione, dilatazione delle arterie e delle vene
Trasferimento della sostanza contrastante da una nave all'altra
Posizione anormale dei vasi coronarici
Malformazioni vascolari
Difetti cardiaci
Aneurisma dell'arteria coronaria
Calcificazione dell'arteria coronariaRestringimento del lume dei vasi sanguigni a causa della deposizione di calcio sulle paretiEndocardite
Conseguenze dell'aterosclerosi
AneurismaRigonfiamento della parete arteriosaAterosclerosi
Displasia fibromuscolare
Endocardite
Conseguenze del trauma toracico

Controindicazioni per l'angiografia

L'angiografia è controindicata nei casi in cui la procedura può peggiorare le condizioni del paziente o causare complicazioni.

  • Malattie infettive e infiammatorie acute. Con un processo infiammatorio attivo, lo studio può far entrare nel flusso sanguigno un gran numero di batteri e virus. Ciò aumenta il rischio di infiammazione vascolare (arterite, flebite) e suppurazione nel sito di inserimento del catetere.
  • Malattia mentale. Durante la procedura, il paziente è sveglio. Deve seguire rigorosamente tutte le istruzioni dei medici e segnalare i cambiamenti nella sua salute. Con patologie mentali, questo non può essere fatto, inoltre, lo stress durante la procedura può causare un deterioramento.
  • Grave insufficienza cardiaca. Durante l'angiografia, potrebbe esserci una diminuzione o un aumento della pressione sanguigna, nonché interruzioni nel lavoro del cuore associate allo stress.
  • Insufficienza renale L'agente di contrasto ha un effetto irritante sui reni e la violazione dell'escrezione di urina provoca una ritenzione del farmaco nel corpo.
  • Insufficienza epatica scompensata. Il dosaggio di stress e contrasto può provocare il coma epatico.
  • Allergia ai preparati di iodio. Con l'intolleranza individuale, possono svilupparsi gravi reazioni allergiche: dermatite bollosa tossica, edema di Quincke, shock anafilattoide.
  • Disturbi della coagulazione del sangue. Con una coagulazione ridotta, aumenta il rischio di sanguinamento, con una maggiore coagulazione, può formarsi un coagulo di sangue.
  • Tromboflebite. Quando una vena è infiammata, l'agente di contrasto aumenta l'infiammazione e può causare un blocco del vaso o la separazione di un coagulo di sangue.
  • Gravidanza. I raggi X possono causare anomalie dello sviluppo del feto.

Se ci sono controindicazioni all'angiografia, può essere sostituita con la risonanza magnetica o l'ecografia vascolare.


Articolo Successivo
Vasi brachiocefalici e loro patologie