Disturbo del ritmo cardiaco


Un disturbo del ritmo cardiaco è una manifestazione clinica, che nella maggior parte dei casi indica il decorso di un certo disturbo nel corpo. Sia gli adulti che i bambini possono affrontare una manifestazione simile. Anche il genere non ha importanza. Un gran numero di fattori che non sono sempre associati a patologie del cuore può portare al verificarsi di un tale sintomo. Inoltre, c'è un gruppo di ragioni completamente innocue.

Il quadro clinico sarà determinato dalla condizione che ha portato a un cambiamento del ritmo, un aumento o una diminuzione della frequenza cardiaca. I sintomi principali sono considerati mancanza di respiro, vertigini, fluttuazioni della pressione sanguigna, debolezza e dolore al cuore..

È possibile identificare le cause dei disturbi del ritmo cardiaco utilizzando metodi di esame strumentali e di laboratorio. La terapia sarà di natura individuale, ma la base è l'assunzione di medicinali e il trattamento con rimedi popolari.

I disturbi del ritmo cardiaco nella classificazione internazionale delle malattie sono codificati da diversi significati. Codice ICD-10 - І49.0-І49.8.

Eziologia

I medici identificano un numero enorme di ragioni per la disfunzione cardiaca, sia patologica che fisiologica.

Patologie da parte dell'apparato cardiovascolare, che comportano la comparsa del sintomo principale:

La seconda categoria di cause patologiche comprende le malattie che colpiscono il sistema nervoso. Tra questi disturbi, vale la pena sottolineare:

  • VSD;
  • nevrosi e nevrastenia;
  • ictus e altre condizioni caratterizzate da ridotta circolazione cerebrale;
  • neoplasie di qualsiasi genesi nel cervello;
  • trauma cranico.

Cause di disturbi del ritmo cardiaco associati ad altri organi interni:

  • diabete;
  • livelli bassi o alti di ormoni tiroidei;
  • lesioni delle ghiandole surrenali;
  • ernia del diaframma esofageo;
  • una vasta gamma di disturbi dell'apparato respiratorio;
  • lesione ulcerosa del duodeno o dello stomaco.

Fonti fisiologiche di questo sintomo:

  • la sindrome premestruale è la causa più comune di aritmia nelle ragazze adolescenti;
  • menopausa;
  • influenza prolungata di situazioni stressanti o sovraccarico nervoso;
  • periodo di gravidanza - durante la gravidanza, si osserva molto spesso un aumento della frequenza cardiaca;
  • abuso di cattive abitudini;
  • cattiva alimentazione, in particolare, bere molto caffè;
  • non dormire a sufficienza;
  • ipotermia prolungata o surriscaldamento del corpo.

Inoltre, l'assunzione incontrollata di alcuni gruppi di farmaci, ad esempio:

  • diuretici;
  • sostanze ormonali;
  • antidepressivi;
  • antibiotici;
  • farmaci contenenti caffeina.

I disturbi del ritmo cardiaco nei bambini e in alcuni casi negli adolescenti possono essere causati da:

  • difetti cardiaci congeniti;
  • predisposizione genetica;
  • grave intossicazione alimentare;
  • overdose di droga;
  • violazione del funzionamento del sistema nervoso centrale;
  • il corso di disturbi di natura infettiva;
  • patologie di altri organi interni sopra menzionati.

Va notato che il principale gruppo di rischio comprende le persone inclini all'obesità e le persone della categoria di età oltre i quarantacinque anni..

In alcuni casi, non è possibile scoprire le ragioni per la comparsa di un tale sintomo..

Classificazione

In medicina, è consuetudine distinguere i seguenti tipi di disturbi del ritmo cardiaco:

  • la tachicardia sinusale è una condizione in cui la frequenza cardiaca raggiunge centocinquanta battiti o più al minuto. In una persona sana, può verificarsi sullo sfondo di stress o intenso sforzo fisico;
  • bradicardia sinusale: in questi casi si osserva una situazione completamente opposta rispetto alla precedente. La frequenza cardiaca scende sotto i sessanta battiti al minuto. Un disturbo simile negli adulti sani si verifica durante il sonno;
  • tachicardia parossistica: la frequenza cardiaca varia da centoquaranta a duecento battiti al minuto, a condizione che la persona sia a riposo. Questa condizione richiede un pronto soccorso urgente;
  • extrasistole - una violazione caratterizzata dal fatto che alcune parti del cuore si contraggono fuori dal tempo. Si forma in caso di problemi cardiaci, in caso di sovradosaggio di medicinali, droghe o alcol. Va notato che nei bambini l'extrasistole può essere fatale;
  • fibrillazione atriale - differisce dall'extrasistole in quanto la contrazione di alcuni gruppi di muscoli cardiaci avviene in modo caotico. La frequenza delle contrazioni ventricolari può raggiungere i centocinquanta battiti al minuto e gli atri in questo momento possono non contrarsi affatto;
  • frequenza cardiaca idioventricolare, che ha una direzione inversa dell'impulso - dai ventricoli agli atri;
  • ritmo nodale - è un tipo piuttosto raro di disturbo del ritmo cardiaco, ma nella maggior parte dei casi si osserva nei bambini.

Sintomi

Il pericolo di aritmia sta nel fatto che può, in generale, non manifestarsi in alcun modo, motivo per cui una persona potrebbe non sospettare nemmeno di avere una tale violazione. È per questo motivo che una violazione del ritmo cardiaco viene molto spesso rilevata durante gli esami preventivi..

Tuttavia, in alcuni casi, le irregolarità nel ritmo delle contrazioni cardiache sono accompagnate dai seguenti sintomi:

  • mancanza di respiro, che appare o con uno sforzo fisico minore, oa riposo;
  • sensazione di "protuberanze" al petto;
  • vertigini intense;
  • diminuzione dell'acuità visiva o oscuramento degli occhi;
  • debolezza irragionevole e aumento della fatica;
  • il bambino non mostra la solita attività e interesse per le cose o le persone circostanti;
  • dolore al cuore. Questa manifestazione può essere di natura diversa, ad esempio accoltellamento o pressatura;
  • irradiazione del dolore nel braccio sinistro e nell'area della scapola;
  • cambiamento nel comportamento del paziente;
  • sensazione di fiato corto;
  • stordimento.

Va notato che questi non sono tutti segni di disturbi del ritmo cardiaco, la loro presenza e intensità di manifestazione differirà da paziente a paziente..

In caso di comparsa di uno o più sintomi, alla vittima deve essere fornito il primo soccorso. Prima di tutto, vale la pena chiamare la squadra dell'ambulanza e, mentre stanno aspettando, segui le regole del primo soccorso:

  • calmare il paziente e metterlo in modo che la parte superiore del corpo sia più alta degli arti inferiori - con una frequenza cardiaca rapida, con un polso raro, la posizione della persona dovrebbe essere opposta;
  • assicurare il flusso di aria fresca nella stanza;
  • liberare il paziente da indumenti stretti e stretti;
  • ogni quindici minuti misurare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, registrarli per la successiva fornitura ai medici in visita;
  • dare da bere al paziente un sedativo. Se l'attacco non si sviluppa per la prima volta, somministrare quei medicinali che hanno lo scopo di normalizzare la condizione, ma a condizione che siano prescritti dal medico curante.

Diagnostica

Per identificare le cause e il tipo di disturbo del ritmo cardiaco, il medico deve:

  • studiare la storia medica e la storia della vita del paziente - a volte sarà in grado di indicare i fattori che portano a una violazione del ritmo cardiaco;
  • condurre un esame obiettivo - per determinare l'aumento o la diminuzione della frequenza cardiaca, nonché per misurare la pressione sanguigna;
  • intervistare attentamente il paziente, se cosciente, per la frequenza con cui si verificano attacchi di aritmia, la presenza e il grado di intensità di manifestazione dei sintomi.

Tra i metodi di esame strumentale per i disturbi del ritmo cardiaco, vale la pena evidenziare:

  • ECG, compreso il monitoraggio quotidiano;
  • test su tapis roulant ed ergometria della bicicletta;
  • ECG transesofageo;
  • dopplerografia;
  • Ultrasuoni.

Tra gli studi di laboratorio hanno valore diagnostico specifici esami del sangue, grazie al quale è possibile determinare lesioni infiammatorie del cuore..

Trattamento

Il cardiologo sa cosa fare e come trattare i pazienti con disturbi della frequenza cardiaca. Prima di tutto, è necessario sbarazzarsi della causa della comparsa del sintomo principale, per questo viene prescritto un regime terapeutico individuale. Il trattamento per bambini e donne durante la gravidanza è particolarmente attentamente selezionato.

Prescrivere la correzione delle violazioni della frequenza cardiaca, che viene eseguita utilizzando:

  • farmaci antiaritmici;
  • complessi vitaminici;
  • installazione di pacemaker;
  • procedure fisioterapiche, compresa l'influenza di un campo magnetico a bassa frequenza, anidride carbonica e bagni di radon.

In alcuni casi, i pazienti possono rivelare il desiderio di eseguire un trattamento con rimedi popolari, ma questo può essere fatto solo dopo aver consultato il medico curante. I più efficaci di questi sono:

  • fiori di calendula;
  • corteccia di cenere di montagna;
  • fiori di fiordaliso blu;
  • achillea e finocchio;
  • radice di valeriana;
  • foglie di fragolina di bosco;
  • menta e melissa;
  • mele e miele;
  • cipolle e sedano;
  • equiseto e biancospino;
  • rosa canina e ravanello;
  • cicoria e noci.

Complicazioni

Molti pazienti non sono consapevoli del pericoloso disturbo del ritmo cardiaco. Ignorare i sintomi e la riluttanza a cercare un aiuto qualificato può portare alle seguenti complicazioni:

  • crollo;
  • TELA;
  • shock aritmogeno;
  • tromboembolia;
  • infarto miocardico;
  • ictus ischemico;
  • violazione della circolazione cerebrale;
  • asistolia;
  • insufficienza cardiaca;
  • morte cardiaca improvvisa.

Prevenzione

Per evitare problemi con la comparsa di un ritmo cardiaco irregolare, è necessario:

  • abbandonare completamente le dipendenze;
  • vivere uno stile di vita attivo;
  • mangiare in modo corretto ed equilibrato;
  • prendere solo quei farmaci che il medico prescrive e con stretta aderenza al dosaggio;
  • mantenere il peso corporeo normale;
  • evitare lo stress se possibile;
  • ridurre l'effetto sul corpo di temperature troppo alte o basse;
  • sottoporsi regolarmente a una visita medica completa.

La prognosi delle aritmie cardiache dipende direttamente dal tipo di disturbo, dal motivo che ha portato a tale disturbo, dal rinvio tempestivo a un cardiologo, dalla terapia complessa e dalla categoria di età del paziente.

Aritmia

Informazione Generale

I disturbi più comuni nel lavoro del sistema cardiovascolare sono le aritmie. Sorgono come risultato di molti altri disturbi nel corpo. Le interruzioni nel ritmo del cuore, e questo è proprio ciò che viene chiamato aritmia, sono spesso osservate in persone completamente sane, mentre sono praticamente impercettibili, ma, tuttavia, portano ad alcune complicazioni.

Varietà e sintomi di aritmie

Oggi, la medicina distingue diverse dozzine di aritmie, tutte accompagnate da quasi le stesse manifestazioni. Ma quasi sempre i sintomi dell'aritmia sono una diminuzione o un aumento del ritmo delle contrazioni cardiache, la loro irregolarità. Esistono diversi gruppi di aritmie, a seconda dei disturbi del cuore. Questi sono disturbi dell'automatismo, disturbi dell'eccitabilità, della conduzione e di un gruppo misto.

I disturbi del ritmo possono essere di due tipi: diminuzione - bradicardia e aumento - tachicardia. Nel primo caso sono presenti sintomi di aritmia come debolezza generale, vertigini, mancanza di respiro, oscuramento degli occhi, affaticamento rapido, uno stato vicino alla perdita di coscienza o perdita di coscienza a breve termine. Con la tachicardia si avvertono palpitazioni, mancanza di respiro, debolezza generale e affaticamento. Alcuni tipi di tachicardia portano alla morte clinica, pertanto, è necessario essere estremamente attenti quando compaiono tali sintomi..

La tachicardia sinusale è un aumento della frequenza cardiaca da 90 a 150-180 battiti al minuto. È causato da un aumento dell'aumento dell'automatismo del nodo del seno, in cui gli impulsi si verificano con una frequenza maggiore. Nelle persone sane, questo è spesso associato ad attività fisica, stress emotivo, assunzione di determinati farmaci, caffeina, alcol e nicotina. Un aumento temporaneo di anemia, febbre, ipotensione arteriosa e altre malattie è considerato normale. In caso di aumento persistente della frequenza cardiaca superiore a 100 battiti al minuto, indipendentemente dallo stato di veglia e riposo per tre mesi, è considerata una malattia. Durante la diagnosi di un ECG, si osserva solo un aumento del ritmo e non ci sono altre deviazioni.

Molto spesso, la malattia si verifica nelle giovani donne. Si ritiene che la malattia sia facilitata da un aumento del tono del sistema nervoso simpatico. Il trattamento dell'aritmia in questo caso è principalmente finalizzato all'eliminazione della causa della tachicardia. Se è associato a distonia neurocircolare, vengono prescritti sedativi, beta-bloccanti. In caso di insufficienza cardiaca, vengono utilizzati glicosidi cardiaci.

La bradicardia sinusale è una diminuzione della frequenza cardiaca inferiore a 60 battiti al minuto. Per sua natura, una tale diminuzione non è una patologia, si trova spesso in persone sane, specialmente fisicamente ben addestrate. Ma se compaiono sintomi di aritmia come vertigini, mancanza di respiro, oscuramento degli occhi, la perdita di coscienza è considerata una malattia.

Il verificarsi di bradicardia può essere associato a infarto miocardico, aumento della pressione intracranica, ipotiroidismo, malattie virali. Il motivo principale è considerato la sconfitta primaria del nodo del seno a causa dell'aumento del tono del sistema nervoso parasimpatico. Il trattamento delle aritmie in questo caso viene effettuato con farmaci, viene eseguita la nomina di atropina, isoprotenolo e la stimolazione. In assenza di manifestazioni cliniche, un rallentamento della frequenza cardiaca non richiede trattamento.

L'aritmia sinusale è un ritmo del battito cardiaco in cui si alternano periodi di aumento e diminuzione. Le aritmie respiratorie sono più comuni, in cui la frequenza aumenta con l'inspirazione e diminuisce con l'espirazione. La malattia è causata dall'aspetto irregolare dell'impulso, che è associato a fluttuazioni del tono del nervo vago, nonché a cambiamenti nella circolazione sanguigna del cuore durante la respirazione. Spesso si presenta come una malattia concomitante con distonia neurocircolatoria e varie malattie infettive.

Durante la diagnosi sull'ECG, si notano solo l'accorciamento e l'allungamento periodici degli intervalli R-R, la cui frequenza è associata alle fasi della respirazione. Tutti gli altri indicatori sono normali poiché il passaggio dell'impulso nel sistema cablato non è disturbato.

La sindrome del seno malato è causata da un indebolimento o arresto del nodo del seno. Può verificarsi a causa di ischemia della regione del nodo, cardiosclerosi, miocardite, cardiomiopatia, danno miocardico infiltrativo. In alcuni casi, la sindrome può essere una caratteristica congenita del sistema di conduzione..

Nel caso in cui il nodo del seno smetta di funzionare, viene attivata la funzione protettiva del sistema di conduzione e il nodo atrioventricolare dà impulsi. Con questo lavoro del sistema di conduzione, la frequenza cardiaca rallenta, ma il nodo del seno diventa inoperativo molto raramente, più spesso funziona con lunghe interruzioni. Durante l'attivazione del nodo principale, il nodo AV non smette di dare impulsi e si verifica un aumento significativo della frequenza cardiaca. Una caratteristica della malattia è l'arresto cardiaco a breve termine, che non è accompagnato da sensazioni spiacevoli in molti pazienti; il blocco senoauricolare, che ha gli stessi sintomi, è una delle forme di questa sindrome. Con questo lavoro del cuore, possono comparire segni di insufficiente afflusso di sangue al cervello, insufficienza cardiaca.

In questa malattia, la bradicardia sinusale è spesso associata a parossismi di aritmie tachisistoliche ed ectopiche. Quando il nodo atrioventricolare sta funzionando può comparire un'aritmia tremolante. In alcuni casi, i pazienti non hanno bisogno di cure. L'elettrocardiostimolazione viene eseguita solo con segni di una violazione dell'afflusso di sangue agli organi importanti per la vita. I pazienti sono farmaci controindicati usati per la tachicardia e la bradicardia, poiché con frequenti cambiamenti nel ritmo, possono migliorare i componenti della sindrome. Il trattamento principale è finalizzato all'eliminazione delle cause della malattia.

Violazioni di eccitabilità. Uno dei tipi più comuni di aritmie è l'extrasistole. Questa è una contrazione prematura del cuore quando un impulso si verifica al di fuori del nodo del seno. Le extrasistoli, o contrazioni premature, possono verificarsi sia nelle persone malate che in quelle sane. La norma è la presenza di un massimo di 200 extrasistoli ventricolari e 200 ventricolari al giorno. Molto spesso si verifica sotto l'influenza di stress, superlavoro, uso di caffeina, alcol e tabacco. In effetti, tali abbreviazioni sono perfettamente sicure. Ma nei pazienti con danno cardiaco organico, possono portare a complicazioni..

L'extrasistole può essere considerata come una sindrome nei polmoni, forme focali di miocardite. Distinguere tra extrasistoli atriali, atrioventricolari, ventricolari, a seconda degli impulsi che causano le contrazioni. Possono esserci diverse fonti di impulso o una, quindi si distinguono extrasistoli monotopici e politopici. Per frequenza, i singoli extrasistoli fino a 5 al minuto sono divisi, multipli - più di 5 al minuto, accoppiati e di gruppo. Il trattamento dell'extrasistole con lesioni organiche del cuore non viene effettuato con farmaci antiaritmici, poiché dopo averli interrotti, la sindrome ritorna. Allo stesso tempo, è stato notato un aumento quasi triplo della mortalità. I beta-bloccanti causano anche complicazioni potenzialmente letali se trattati e non funzionano. Il trattamento dovrebbe essere finalizzato all'eliminazione della malattia che ha causato l'extrasistole.

La tachicardia parossistica è un attacco acuto di battito cardiaco accelerato con una frequenza del ritmo da 130 a 200 battiti al minuto. Gli attacchi possono durare da pochi secondi a diversi giorni. Una malattia si verifica a causa della comparsa di un centro di eccitazione, che può essere una qualsiasi delle sezioni del sistema di conduzione, le sue cellule generano impulsi ad alta frequenza.

Distinguere tra tachicardia parossistica atriale e ventricolare, a seconda della posizione del fuoco che genera gli impulsi. La tachicardia parossistica atriale si verifica a causa della carenza di ossigeno transitoria del cuore, disturbi endocrini e disturbi della quantità di elettroliti nel sangue. La fonte degli impulsi è il nodo atrioventricolare. I sintomi dell'aritmia in questo caso sono frequenti palpitazioni, disagio al petto, che può trasformarsi in mancanza di respiro e dolore al cuore. In alcuni casi, un attacco può essere causato da un malfunzionamento del sistema nervoso autonomo. Allo stesso tempo, c'è un aumento della pressione sanguigna, brividi, una sensazione di mancanza d'aria, un nodo alla gola, minzione abbondante e frequente dopo un attacco. Su un normale cardiogramma, tali attacchi sono quasi invisibili, a causa della loro breve durata.

La tachicardia ventricolare parossistica si verifica a causa di forme acute e croniche di cardiopatia ischemica, cardiomiopatia un po 'meno frequente, malattie cardiache, malattie infiammatorie del muscolo cardiaco. Nel 2% dei pazienti, si verifica da un sovradosaggio o da un'assunzione prolungata di glicosidi cardiaci. Gli impulsi hanno origine nei ventricoli o nel setto interventricolare. La malattia può essere pericolosa, poiché si trasforma in fibrillazione ventricolare. In questo caso, non l'intero muscolo ventricolare si contrae, ma solo le singole fibre con un ritmo irregolare. Con questo ritmo, il cuore non può svolgere la sua funzione, poiché non ci sono fasi di sistole e diastole.

Il trattamento della tachicardia parossistica della forma ventricolare viene effettuato con lipocaina. Prescrivendolo per via intramuscolare e endovenosa, nel caso in cui l'effetto non venga raggiunto, viene sostituito con novocainamide, rhythmylene, cordaron. Se si verifica un attacco per la prima volta, viene selezionato un farmaco aritmico per il paziente sotto il controllo del monitoraggio Holter. Nella forma atriale, il trattamento dipende dalla malattia che ha causato l'aritmia.

Disturbi della conduzione. L'aumento della conduzione degli impulsi è chiamato sindrome di Wolff-Parkinson-White o sindrome WPW. È caratterizzato dall'insorgenza improvvisa di tachicardia dovuta alla presenza di vie aggiuntive nei muscoli cardiaci. Molto spesso, la sindrome è una malattia cardiaca congenita. Con gli attacchi, la pressione sanguigna del paziente diminuisce drasticamente, compaiono vertigini, debolezza ed è possibile la perdita di coscienza.

Il trattamento per la sindrome WPW viene effettuato utilizzando la fluoroschirurgia endovascolare. Con l'aiuto di attrezzature speciali, vengono distrutti percorsi aggiuntivi, il che porta a un completo recupero del paziente. Il ricovero dopo un tale intervento è piuttosto breve, solo 3 giorni. Ma il trattamento dipende dalla qualità delle attrezzature e dalla professionalità del personale, esistono poche istituzioni del genere.

Il blocco sinoauricolare è una violazione della conduzione degli impulsi dal nodo del seno agli atri, in cui si verifica una pausa cardiaca. La malattia è rara, si verifica a causa di un aumento del tono del nervo vago o di un danno alla regione senoauricolare degli atri. Può essere osservato in pazienti con cambiamenti organici nel miocardio atriale, ma a volte si trova in persone sane. Ci sono tre gradi di malattia. Il primo grado è un rallentamento nella transizione dell'impulso dal nodo agli atri, il secondo blocca alcuni impulsi e il terzo grado è il blocco completo degli impulsi.

Le cause del blocco senoauricolare possono essere malattie come l'aterosclerosi dell'arteria coronaria destra, alterazioni infiammatorie e sclerotiche nell'atrio destro, miocardite. Con queste deviazioni possono verificarsi cause dirette del blocco, quando l'impulso non viene prodotto nel nodo del seno, o la sua forza è insufficiente a depolarizzare gli atri, l'impulso viene bloccato.

I sintomi dell'aritmia si manifestano con il blocco di secondo grado, queste sono sensazioni di interruzioni nel lavoro del cuore, una sensazione di mancanza d'aria, debolezza, vertigini. Con il terzo grado di blocco o quando si verificano più ritmi consecutivi, si verifica un ritmo sostitutivo.

Il blocco sinoauricolare è una delle forme pericolose di debolezza del nodo del seno. Può portare a ischemia cerebrale con sindrome di Morgagnier-Eden-Stokes. In presenza di bradicardia persistente, viene prescritta un'iniezione di atropina per via sottocutanea, cordiamina, efedrina, izadrina, novodrina, ormoni steroidei.

Il blocco intra-atriale è una violazione del passaggio di un impulso attraverso l'atrio, si presenta per gli stessi motivi del senoauricolare. Si distinguono anche tre gradi: il primo è caratterizzato da un rallentamento della conduzione, il secondo è dal blocco periodico della conduzione degli impulsi nell'atrio sinistro, il terzo è caratterizzato dal blocco completo dell'impulso e dalla dissociazione atriale.

Il blocco atrioventricolare è una violazione della conduzione del nodo atrioventricolare, in cui viene ritardato l'impulso dagli atri ai ventricoli. Ci sono tre gradi di blocco, dividendo il secondo grado in due sottotipi. Il blocco AV artificiale è considerato separatamente. In primo grado, il passaggio dell'impulso rallenta, come in altri blocchi di primo grado. Nel secondo grado, la conduzione dell'impulso viene rallentata con un blocco parziale, caratterizzato da una perdita della frequenza cardiaca. Il blocco AV del tipo Mobitz I si osserva negli atleti, quando assumono glicosidi cardiaci, bloccanti adrenergici, calcio antagonisti, clonidina, Propafenone, con reumatismi, con miocardite. Il blocco AV del tipo Mobitz II viene osservato sullo sfondo di un danno cardiaco organico. I sintomi dell'aritmia sono caratterizzati da attacchi di Morgagnier-Adams-Stokes e dagli stessi sintomi della bradicardia sinusale. Nel terzo grado si verifica un blocco completo degli impulsi, in cui atri e ventricoli si contraggono indipendentemente l'uno dall'altro.

L'unico trattamento per le aritmie con blocco atrioventricolare è chirurgico. Viene impiantato un pacemaker permanente, che ripristina il normale ritmo delle contrazioni cardiache. Le indicazioni per la chirurgia sono manifestazioni di bradicardia: mancanza di respiro, vertigini, svenimenti e pause nel lavoro del cuore o una frequenza cardiaca inferiore a 40 battiti al minuto.

Un blocco di branca è una violazione della conduzione degli impulsi sopraventricolari lungo una o entrambe le gambe, localizzata sia nelle gambe che nei loro rami. Con il blocco completo o parziale di una delle gambe, un impulso di eccitazione colpisce entrambi i ventricoli attraverso la gamba intatta. In questo caso, si osserva una biforcazione dei suoni cardiaci. Il blocco completo di entrambe le gambe porta al blocco cardiaco.

La malattia è causata da processi fibrotici associati alla sclerosi coronarica, miocardite limitata, che a sua volta è associata a infezione focale. Il blocco della gamba sinistra si trova nei difetti aortici e nell'ipertensione arteriosa e a destra nella cardiopatia congenita e mitralica.

Gruppo misto di aritmie. Questo gruppo di aritmie comprende aritmie che hanno sintomi e manifestazioni cliniche di altri disturbi..

La forma più comune di aritmia sopraventricolare è la fibrillazione atriale. Più spesso, una tale violazione è chiamata fibrillazione atriale. È caratteristica la contrazione caotica degli atri con una frequenza di 400-600 al minuto, senza coordinamento con i ventricoli. Poiché il nodo AV è in grado di trasmettere solo 140-200 impulsi al minuto, si verifica una contrazione irregolare dei ventricoli, simile allo sfarfallio. Il nodo del seno perde la sua capacità di controllare la frequenza e la tempistica degli impulsi.

La violazione aumenta il rischio di coaguli di sangue, che a loro volta possono essere la causa dell'ictus. Il passaggio dalla forma parossistica dell'aritmia a una forma permanente porta allo sviluppo di insufficienza cardiaca. La fibrillazione atriale si manifesta con un forte aumento della frequenza cardiaca, una sensazione di interruzioni nel cuore, debolezza generale, mancanza di aria, dolori al petto e una sensazione di panico di paura. Gli attacchi possono scomparire da soli senza farmaci e in pochi secondi o minuti, ma spesso possono durare abbastanza a lungo e richiedere cure mediche.

Il disturbo si sviluppa con cambiamenti elettrici e strutturali negli atri, che spesso si verificano con l'età. Lo sviluppo di aritmie è provocato da cardiopatia organica, chirurgia a cuore aperto, malattie della tiroide, ipertensione arteriosa e abuso di alcol.

Il disturbo può essere convulsivo o permanente. Le crisi sono controllate con farmaci o controllo elettrico del ritmo. Con una forma costante della malattia, è necessaria una terapia costante. Oltre alla terapia farmacologica, viene utilizzato anche un trattamento radicale. Consiste nell'isolamento a radiofrequenza delle vene polmonari. L'efficacia di questo metodo è del 50-70%, ma data la sua complessità e il costo elevato, le operazioni sono estremamente rare. Può essere eseguito anche un blocco atrioventricolare artificiale di terzo grado, dopodiché viene impiantato un pacemaker permanente. Questo metodo non elimina la violazione stessa, ma la rende impercettibile per una persona..

Cause di aritmie

Le cause delle aritmie sono molto diverse, ma tutte possono essere suddivise in due grandi gruppi: disturbi del sistema di conduzione cardiaca e malattie primarie che contribuiscono alla comparsa delle aritmie. Pertanto, considereremo le cause delle aritmie nel contesto di questi gruppi di fattori..

Violazioni del sistema di conduzione del cuore. Un ritmo cardiaco normale garantisce una corretta circolazione del sangue nel corpo, consentendo così a tutti gli organi e sistemi di funzionare correttamente. Questo ritmo è fornito dal sistema di conduzione cardiaca, che è formato da una rete di nodi specializzati. Ciascuno di questi nodi è costituito da un cluster di cellule altamente specializzate che creano e conducono impulsi elettrici lungo determinati fasci e fibre. Sono questi impulsi che fanno contrarre i muscoli degli atri, impostando la frequenza, la sincronizzazione e l'uniformità richieste del loro lavoro..

Il nodo principale del sistema di conduzione cardiaca si trova nella parte superiore dell'atrio destro. Si chiama nodo del seno o nodo Kis-Flak. Controlla il battito cardiaco a seconda dell'attività della persona, dell'ora del giorno, della sua eccitazione nervosa. Gli impulsi che hanno origine nel nodo del seno viaggiano attraverso gli atri, facendoli contrarre al nodo atrioventricolare. Questo nodo è chiamato nodo atrioventricolare e si trova al confine tra atri e ventricoli. Può anche creare impulsi se necessario, ma durante il normale funzionamento del sistema di conduzione, questo nodo rallenta gli impulsi mentre gli atri si contraggono, forzando il sangue nei ventricoli. Quindi li trasferisce attraverso i tessuti conduttivi, chiamati un fascio di His, ulteriormente nei ventricoli, facendoli contrarre. Il fascio di His è diviso in due rami costituiti da fibre di Purkinje, ciascuno che conduce al proprio ventricolo, garantendo la sincronizzazione del loro lavoro. Dopo la contrazione, il cuore si riposa e il ciclo si ripete di nuovo..

Il ritmo nella gamma di 60-80 battiti al minuto è chiamato ritmo sinusale e questo è il normale funzionamento del cuore e del sistema di conduzione. Qualsiasi altro ritmo che differisce dal normale numero di battiti è chiamato aritmia. Ciò può verificarsi quando gli impulsi sono disturbati in uno dei nodi o la conduttività è disturbata in qualsiasi area. L'arresto cardiaco si osserva nel 17% dei disturbi del ritmo, ma più spesso viene attivata la funzione protettiva del sistema di conduzione e un altro nodo imposta il lavoro del cuore.

Malattie che contribuiscono alle aritmie. Spesso le aritmie si verificano a causa di disturbi nel corpo umano o malattie che provocano questi disturbi. Un aumento dei livelli ematici di adrenalina, ormone pancreatico o un calo dei livelli di zucchero nel sangue possono contribuire ai disturbi del ritmo cardiaco. Disturbi del metabolismo del sale marino, in cui il livello di potassio, sodio, calcio e magnesio nel sangue cambia, l'equilibrio acido-base, quando il livello di ossigeno e anidride carbonica nel sangue cambia, provoca anche la malattia.

Le aritmie si verificano nelle malattie del sistema cardiovascolare: aterosclerosi, insufficienza cardiaca, difetti cardiaci. Lo stile di vita contribuisce anche ai disturbi del ritmo cardiaco. L'aritmia diventa una conseguenza dell'intossicazione da abuso di alcol, fumo, uso di droghe, farmaci frequenti e inutili. Quest'ultimo fattore è spesso osservato nelle persone che si auto-medicano e ancor più auto-diagnosticano le malattie..

Diagnostica dell'aritmia

La prima diagnosi di disturbi del ritmo cardiaco è rappresentata dalle loro manifestazioni cliniche. I sintomi delle aritmie non sono simili alle manifestazioni di altre malattie; se si verificano, è necessario eseguire un elettrocardiogramma. Ma la diagnosi può essere confermata registrando il cardiogramma solo se l'aritmia è permanente o persistente. In caso di sospetto di aritmia parossistica, viene registrato un elettrocardiogramma 24 ore su 24. Questo metodo diagnostico è chiamato monitoraggio Holter. Consiste nella registrazione continua della frequenza cardiaca tramite sensori collegati a un dispositivo compatto. A volte nella modalità giornaliera non è possibile correggere la violazione.

Se nessun monitoraggio ECG o Holter non registra la malattia, viene eseguita una diagnosi più complessa di aritmia, in cui vengono determinati i fattori che ne causano l'insorgenza. Ciò consente di determinare il meccanismo del suo verificarsi. Questi studi includono la stimolazione cardiaca transesofagea. Il metodo viene utilizzato quando si sospetta la sindrome del seno malato, per chiarire la diagnosi e prescrivere il trattamento profilattico corretto, se si sospetta la sindrome WPW, l'insufficienza coronarica latente, se è impossibile diagnosticare la malattia coronarica con altri metodi. Lo studio consiste nell'imporre un ritmo attraverso un elettrodo specializzato, che viene inserito come una sonda convenzionale e fissato nell'esofago.

Inoltre, viene eseguito un tilt test per rilevare le aritmie. Ti permette di identificare la causa dello svenimento. Durante il test, il paziente viene portato da una posizione orizzontale a una verticale con intensità variabile. Il test provoca uno stato di svenimento e il monitoraggio della frequenza cardiaca e del livello di pressione sanguigna durante l'esame consente di determinare la causa della perdita di coscienza.

Lo studio elettrofisiologico intracardico (invasivo) è considerato lo studio più informativo delle proprietà elettrofisiologiche del cuore e del sistema di conduzione. Tale diagnosi di aritmia viene utilizzata per chiarire la localizzazione del blocco atrioventricolare, la natura della tachicardia e altre anomalie. Questo studio rimane molto importante nella scelta del trattamento chirurgico e dei pacemaker impiantabili. In alcuni casi, l'esame elettrofisiologico intracardiaco viene utilizzato per alleviare le aritmie gravi.

L'esame viene eseguito solo in laboratori appositamente attrezzati, poiché questo metodo è piuttosto rischioso. Per questo, la vena principale della spalla, o la vena femorale, viene perforata. Sotto il controllo dei raggi X, gli elettrodi del catetere vengono inseriti nelle parti giuste del cuore e viene eseguito uno studio.

Prevenzione e trattamento dell'aritmia

Per la prevenzione della morte cardiaca improvvisa, è diretto il trattamento o il sollievo delle aritmie. Per questo, viene prescritta la terapia con farmaci antiaritmici, viene eseguita l'ablazione delle vie conduttive del cuore e viene eseguita l'impianto di pacemaker. Quasi tutti i trattamenti dell'aritmia hanno lo scopo di prevenirne il ripetersi ed eliminare le malattie concomitanti, che molto spesso sono le cause dell'aritmia.

Oggi esiste un solo modo affidabile per eliminare le aritmie pericolose per la vita. Questa è una terapia che utilizza defibrillatori cardioverter impiantabili, l'efficacia di questo metodo è del 99%, il che riduce il tasso di mortalità per malattia coronarica e dopo infarto miocardico. Inoltre, tale terapia consente ai pazienti di vivere una vita piena senza limitare le loro capacità fisiche..

Disturbi del ritmo cardiaco: cause e sintomi di insuccessi, a seconda del tipo, esami e trattamenti necessari

Le deviazioni della frequenza delle contrazioni di un organo muscolare dalla norma sono rappresentate da un gruppo significativo di processi patologici. Alcuni sono più pericolosi, altri non rappresentano una minaccia per la vita e la salute del paziente fino a un certo punto.

Identificare la natura, l'origine del disturbo gioca un ruolo importante nel trattamento precoce, senza il quale non esiste una buona prognosi per la sopravvivenza e la conservazione della capacità lavorativa..

Il disturbo del ritmo cardiaco è un nome generalizzato per un gruppo di deviazioni dalla norma. Presentato da cambiamenti nella frequenza cardiaca stessa (tachicardia - accelerazione, bradicardia - decelerazione), sono isolati anche gli intervalli tra ogni battito successivo (extrasistole, fibrillazione, parossismi, talvolta blocco atrioventricolare).

Il trattamento delle aritmie ha lo scopo di eliminare la causa principale della condizione, oltre ad alleviare i sintomi. Tutte le misure vengono prese contemporaneamente.

Classificazione

I tipi di disfunzione cardiaca sono:

  • Tachicardia sinusale. Sovrastimolazione del pacemaker naturale, aumento della FC da 100 battiti al minuto.
  • Forma parossistica. Aumenta la frequenza cardiaca fino a 250 o più.
  • Fibrillazione atriale, ventricoli. Sviluppo di attività elettrica anormale nelle camere dell'organo.
  • Extrasistole. La comparsa di contrazioni inutili tra i colpi, quando dovrebbero esserci momenti di riposo. Single, questa è una variante della norma, in coppia, di gruppo - sono in pericolo di vita.
  • Blocco del nodo atrioventricolare, ramo del fascio. In una parola: il sistema di conduzione del cuore. Finisce fatalmente se non trattata.

La classificazione viene utilizzata dai medici per prescrivere una terapia competente.

Manifestazioni di tachicardia sinusale

Le caratteristiche specifiche dipendono dalla forma della deviazione. La violazione del ritmo cardiaco dal tipo di tachicardia sinusale dà i seguenti sintomi:

  • Aumenta la frequenza delle contrazioni a 100 battiti o più. È soggettivamente sentito come un'accelerazione dell'attività di un organo muscolare, un battito al petto. Con un lungo corso di patologia, cronicità, il paziente smette di sentire qualsiasi cosa e vive normalmente. Allo stesso tempo, i metodi strumentali, incluso l'ECG, registrano il processo.
  • Dispnea. Dopo l'attività fisica, a volte a riposo, dipende dal corpo umano, dalla forma fisica. Sullo sfondo di scambio di gas parzialmente disturbato. Questo è il risultato di una diminuzione della capacità contrattile del cuore e di un'insufficiente saturazione di ossigeno nel sangue. Il sintomo di solito non raggiunge una gravità significativa, è limitato al minimo disagio.
  • Debole dolore al petto. Sensazione di pressione. Dura diversi secondi, a volte minuti. Si verifica sporadicamente.
  • Sudorazione eccessiva. Iperidrosi.

Di solito questo è tutto. La tachicardia sinusale è il risultato dell'intensificazione del pacemaker naturale, uno speciale accumulo di cardiomiociti (cellule) nell'atrio. Pertanto, un tale processo è il meno pericoloso..

Le abbreviazioni sono corrette. Sebbene la frequenza sia violata. L'intolleranza fisica, il soffocamento è molto meno comune.

Sintomi di bradicardia (diminuzione della frequenza cardiaca)

La violazione del ritmo del tipo di bradicardia si fa sentire con altri segni:

  • Riduzione della frequenza cardiaca fino a 60 battiti al minuto o meno. Di solito non direttamente sentito dal paziente. Una persona presta attenzione ad altre manifestazioni.
  • Debolezza, sonnolenza, astenia. A causa della bassa contrattilità del cuore e dell'insufficiente circolazione sanguigna nel cervello, si verificano sintomi astenici. Disturbi del sistema nervoso.
  • Intolleranza all'esercizio.
  • Pallore della pelle e delle mucose (chiaramente visibile sull'esempio delle gengive).
  • Cianosi o colorazione bluastra del triangolo naso-labiale. Un biglietto da visita di tutte le patologie cardiache.

La bradicardia non ha sempre caratteristiche che causano la malattia. Durante il sonno, nelle persone allenate (atleti), dopo l'ipotermia, il rallentamento della frequenza cardiaca è caratterizzato da un'origine naturale ed è considerato normale.

Nei casi più gravi, una violazione di una tale frequenza cardiaca è accompagnata da mal di testa, vertigini (incapacità di navigare nello spazio), svenimento. Questo è un segno negativo, parla di una malnutrizione acuta del cervello..

Può far parte della cosiddetta sindrome di Morgagni-Adams-Stokes (un forte calo della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca e dell'apporto di tessuti nervosi).

Fibrillazione atriale o ventricolare

Si manifesta approssimativamente allo stesso modo, è possibile delimitare le condizioni solo in base ai risultati dell'elettrocardiografia:

  • Battito cardiaco intenso. Un aumento della frequenza cardiaca fino a 120-180 battiti al minuto, ma in effetti, nel corso della diagnostica strumentale, risulta che non ce ne sono 180, ma 250 o più. Questi sono movimenti caotici, non si sentono completamente.
  • Congelare al petto, passare colpi, rotolare, annodare, fermarsi. Tali reclami sono caratteristiche tipiche della fibrillazione..
  • Compromissione della coscienza, svenimenti, mal di testa, incapacità di navigare nello spazio.
  • Pelle pallida e cianosi intorno alla bocca.
  • Nausea, raramente vomito, che non fornisce sollievo.
  • Debolezza, sonnolenza, riduzione delle prestazioni e astenia generale.
  • Disturbi dello stato mentale, attività cognitiva, mnestica, velocità di pensiero, disturbi della memoria.

La fibrillazione ventricolare è molto più pericolosa del malfunzionamento atriale. Ma entrambe le forme sono potenzialmente letali, piene di insufficienza d'organo.

L'essenza della patologia è fondamentalmente diversa rispetto alla brady o alla tachicardia. Non è coinvolto un nodo del seno. Al contrario, un segnale viene generato in tutte le camere. Si contraggono al proprio ritmo. Tale mancanza di coordinazione e irregolarità sfocia in arresto cardiaco e morte del paziente..

Extrasistole

Può essere singolo. Quindi non ci sono sintomi, è considerata una variante della norma e si trova in tutte le persone senza eccezioni. O gruppo, bagno turco (bigeminismo). Molto più pericoloso per la vita.

Tra i sintomi di quest'ultimo:

  • Sensazione di colpi straordinari. Normalmente, le sistole sono nell'ordine corretto. C'è un'isolina diritta tra i picchi sul grafico ECG, che indica i momenti di rilassamento del cuore. Per quanto riguarda l'extrasistole, le contrazioni straordinarie si incuneano tra i picchi, si perde il corretto ritmo cardiaco. Sono percepiti come colpi extra che si verificano nel momento sbagliato..
  • Dispnea. Sullo sfondo di una pace completa. Aumenta con l'attività fisica. Tuttavia, l'intensità del sintomo non è eccezionale. E con un decorso prolungato della malattia, il paziente cessa completamente di prestare attenzione alla deviazione. Compensazione delle condizioni osservata.
  • Dolore al petto. Occasionali, diversi secondi, massimo minuti.

Il problema dell'extrasistole è nella lieve gravità dei sintomi. L'insufficienza del ritmo cardiaco è potenzialmente fatale, può portare alla morte per arresto in qualsiasi momento, ma non è percepita abbastanza.

Pertanto, il paziente non ha il tempo di reagire e la diagnosi si rivela essere un felice incidente..

Segni di blocco AV

Per quanto riguarda il blocco atrioventricolare, le sue manifestazioni sono sempre catastrofiche.

  • A 1 grado, i segni sono simili a quelli con lieve bradicardia.
  • Sul secondo, c'è una diminuzione della frequenza cardiaca fino a 50 battiti o meno. Debolezza, sonnolenza, pallore, cianosi, mal di testa, vertigini, nausea, vomito, sudorazione eccessiva sono associati.
  • Nella terza fase, con un blocco completo, si verifica uno stop.

L'essenza della patologia in violazione della conduttività del segnale dal nodo del seno agli atri e ai ventricoli.

Tachicardia parossistica

Questa è una forma di fibrillazione, differisce in una componente più pronunciata dalla frequenza cardiaca. Il numero di riduzioni cresce a 300 e più, questo non è il limite. L'attacco inizia all'improvviso, con una forte spinta al petto.

Ulteriori manifestazioni sono tipiche:

  • Dispnea.
  • Vertigini, fastidio nella parte posteriore della testa.
  • Dolore al petto.
  • Debolezza, sonnolenza.
  • Sudorazione eccessiva.
  • Nausea.
  • Minzione ritardata, oliguria (diminuzione della quantità di urina).
  • Perdita di conoscenza.
  • Pallore, cianosi.
  • Instabilità della pressione sanguigna. Per lo più un calo, che è temporaneamente sostituito dalla crescita.

Il parossismo o le convulsioni durano circa un paio d'ore. Nei casi avanzati è possibile un flusso continuo persistente. Ma questo è in assenza di un trattamento di qualità.

L'episodio termina sempre con poliuria - abbondante scarico di urina, che indica il ripristino della normale funzione cardiaca. Maggiori informazioni sulla tachicardia parossistica qui.

Come delimitare gli stati da solo?

L'esame e la differenziazione vengono effettuati sotto la supervisione di un cardiologo. Puoi dire qualcosa di specifico solo dopo eventi strumentali.

Il medico assume la malattia molto prima dell'attività principale di valutazione della posizione del paziente. Ciò è aiutato da speciali "tag" che possono indicare la natura della violazione.

  • La tachicardia sinusale differisce dalla tachicardia parossistica in diversi modi. La frequenza cardiaca al primo raggiunge appena i 200 battiti al minuto, questo è un caso raro. E sullo sfondo del secondo e 300 non è il limite. L'attacco inizia bruscamente, all'improvviso, con una forte spinta al petto. La forma del seno inizia lentamente, il paziente non può nemmeno dire quando il disturbo si è sviluppato. Inoltre, il parossismo è accompagnato da ritenzione urinaria..
  • La tachicardia classica, la bradicardia non danno una trasmissione pronunciata degli shock. La spaziatura tra i tagli è corretta. Non c'è sensazione di sbiadire, fermarsi, ecc..
  • Le manifestazioni cerebrali (mal di testa, vertigini, perdita di coscienza) sono tipiche di forme pericolose di aritmia: fibrillazione, extrasistole, blocco cardiaco e parossismo.

Per il resto, dovresti fidarti dei metodi strumentali..

Metodi diagnostici strumentali

Tutto inizia con un interrogatorio orale del paziente per reclami, raccogliendo anamnesi. Sulla base delle caratteristiche presentate, lo specialista avanza delle ipotesi. Vengono confutati o confermati nel corso di ulteriori diagnosi..

  • La misurazione della frequenza cardiaca consente di accertare il fatto di una violazione.
  • Il monitoraggio Holter giornaliero è necessario per registrare l'indicatore per 24 ore, in dinamica.
  • Elettrocardiografia. Tecnica di base. È relativamente facile distinguere le aritmie. Ma questo richiede una qualifica sufficiente di un cardiologo.
  • Ecocardiografia. Esame ecografico del cuore. Consente di identificare i difetti, difetti anatomici che possono causare disturbi del ritmo.
  • EFI. Lo stesso ECG, ma invasivo. Consente di determinare le deviazioni della conduzione delle strutture cardiache.
  • Se necessario, nominare la diagnostica MRI.

A seconda della presunta causa della condizione, sono possibili consultazioni di altri specialisti (incluso un endocrinologo), valutazione dello stato del sistema nervoso centrale, psiche del paziente, esami del sangue generali, ormoni tiroidei, ghiandola pituitaria, biochimica, elettroencefalografia, radiografia del torace.

La durata dell'esame è di circa 5-7 giorni. Ancora più velocemente in ospedale. Ma, di regola, i motivi per il ricovero in ospedale di una persona sorgono raramente..

Le ragioni

Impossibile elencare tutte le probabili cause. Solo i più comuni.

Rallenta la frequenza cardiaca

  • Eccessiva forma fisica del corpo (negli atleti).
  • Sonno, periodo di riposo notturno.
  • Ipotermia.
  • Recentemente ha subito un attacco di cuore, cardiosclerosi (cicatrici del muscolo cardiaco dopo necrosi, morte).
  • Gravidanza.
  • Pubertà, pubertà.
  • Tumori del cervello.
  • Difetti cardiaci.
  • Cattiva alimentazione delle strutture cerebrali.
  • Mancanza di ormoni tiroidei (ipotiroidismo), corteccia surrenale (morbo di Addison).
  • Violazione della conduzione del cuore. Blocco dei peduncoli del fascio di His, nodo atrioventricolare.

Accelerazione della frequenza cardiaca

  • Ipertensione arteriosa, instabilità della pressione.
  • Difetti della valvola anatomica (tricusipale, aortica, mitrale).
  • Aterosclerosi.
  • Gonfiore delle strutture del cuore o dei vasi sanguigni (aneurisma).
  • Angina pectoris, attacco di cuore in corso.
  • Malattie infettive. Sono possibili raffreddori semplici.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Intossicazione da sostanze tossiche (sali metallici, vapori di mercurio, glicosidi cardiaci e altri, fino a farmaci psicotropi e farmaci antinfiammatori).
  • Ipertiroidismo (eccesso di ormoni tiroidei), feocromocitoma (neoplasia nelle ghiandole surrenali).

Contrazioni irregolari

  • Difetti, congeniti e acquisiti - la causa principale dei disturbi del ritmo cardiaco.
  • Blocco del sistema di conduzione cardiaca.
  • Lesione al petto.
  • Tumori di varia localizzazione.
  • Avvelenamento.
  • Alta temperatura corporea.
  • Sanguinamento, anemia.
  • Malattie dello stomaco, duodeno.

Trattamento

La terapia si svolge sotto la supervisione di un cardiologo. In presenza di patologie di terze parti, sono coinvolti anche altri medici. Tre compiti devono essere risolti: eliminare la causa principale, alleviare i sintomi e prevenire le complicazioni.

Effetto etiotropico. Mirato a fermare il principale fattore di sviluppo. Ci sono opzioni qui. I disturbi del battito cardiaco non si verificano sempre per ragioni cardiache proprie..

È possibile utilizzare farmaci ormonali, interventi chirurgici per la resezione della ghiandola tiroidea, rimozione di tumori cerebrali, ghiandole surrenali, difetti cardiaci e vascolari e altri difetti.

Nei casi più lievi, vengono utilizzati farmaci. Che tipo:

  • Antipertensivo. Normalizzano la pressione sanguigna. ACE inibitori, agenti ad azione centrale, calcio antagonisti, diuretici.
  • Beta bloccanti. Alleviare gli attacchi di tachicardia, normalizzare la pressione sanguigna.
  • Antiaritmico. Secondo indicazioni in corsi brevi.

Il trattamento sintomatico consiste nella nomina degli stessi fondi, ma in dosaggi diversi.

Per eliminare i focolai di attività eccessiva sullo sfondo della tachicardia parossistica e ripristinare il ritmo cardiaco, è possibile l'ablazione con radiofrequenza. Cauterizzazione di aree del cuore con onde.

Per fermare un attacco acuto di disturbo del ritmo, viene eseguita l'elettrocardioversione. Passaggio di corrente attraverso il miocardio. Nonostante la descrizione spaventosa, non c'è nulla di pericoloso o spaventoso nella procedura. Il paziente non si sente a disagio.

Il trattamento con rimedi popolari è inaccettabile. La maggior parte delle ricette sono inefficaci, mentre altre, come le tinture di sambuco, mughetto e aronia, sono troppo dure. Può portare ad arresto cardiaco.

È importante cambiare il tuo stile di vita, adattarlo secondo le raccomandazioni. Dormire almeno 7 ore a notte, camminare all'aria aperta per almeno un'ora al giorno, rinunciare ai cibi grassi, eccesso di sale.

Non lavorare troppo, evitare il sovraccarico fisico. Divieto di fumo, alcol, automedicazione.

Previsione

Dipende dalla causa principale. La possibilità di un'eliminazione radicale offre inizialmente una buona possibilità di preservare non solo la vita stessa, ma anche la sua alta qualità.

Più difficile è il processo principale da guarire, più difficile è affrontare i disturbi del ritmo.

  • La tachicardia sinusale e gli extrasistoli singoli non sono pericolosi, sono ben eliminati, quindi la prognosi è favorevole sotto tutti gli aspetti, il pieno recupero è più che probabile.
  • I parossismi, la fibrillazione e altri tipi sono molto più gravi, la probabilità di morte varia tra il 15-30% o più, a seconda dello stadio. In questo caso, l'arresto cardiaco può verificarsi in qualsiasi momento..
  • L'insufficienza acuta del ritmo cardiaco, un attacco, porta alla morte molto più spesso. La previsione momentanea sta peggiorando. Anche le frequenti ripetizioni di episodi non sono di buon auspicio per il paziente..

È meglio controllare la questione dei potenziali clienti con un medico. Vengono presi in considerazione molti fattori: dall'età, sesso e storia alla forma del disturbo, durata, risposta all'uso di farmaci, possibilità di terapia radicale.

Complicazioni

  • Insufficienza cardiaca.
  • Edema polmonare.
  • Attacco di cuore. Necrosi acuta dovuta a circolazione sanguigna insufficiente nel miocardio.
  • Ictus. Morendo di strutture cerebrali, tessuti nervosi del cervello a causa della stessa ischemia.
  • Demenza vascolare. Demenza, diminuzione dell'efficienza del pensiero, perdita di memoria, capacità cognitive e mnestiche in generale.

Si manifesta con una bassa nutrizione del cervello. Se è possibile eliminare completamente la causa, scompare senza conseguenze speciali. Assomiglia al morbo di Alzheimer nei sintomi, richiede una diagnosi differenziale con esso.

In tutti i casi, il risultato delle emergenze (eccetto la demenza) è la morte, o almeno una grave disabilità.

Infine

I disturbi del ritmo cardiaco sono il risultato di molti fattori patologici. Una tale abbondanza di possibili ragioni complica il lavoro del medico, la diagnosi.

Ma determinare l'origine non è difficile se sai da dove cominciare. Anche il paziente stesso può assumere questa o quella condizione, valutando i propri sintomi..

La terapia è per lo più conservativa, in casi estremi è necessario un trattamento chirurgico. È possibile ripristinare il ritmo cardiaco con beta-bloccanti, farmaci antiaritmici speciali, ma l'auto-somministrazione è inaccettabile. Le prospettive sono per lo più favorevoli.


Articolo Successivo
Trigliceridi elevati nel sangue: cosa significa (cause) e cosa minaccia?