I primi segni di un attacco di cuore nelle donne e negli uomini: come fornire il primo soccorso, il trattamento e le conseguenze


Il numero crescente di malattie cardiache è spaventoso, ma molte persone ignorano i loro segnali e manifestazioni. Questo può portare a una situazione più grave: un attacco di cuore è simile ai sintomi di altri disturbi cardiaci, ed è fondamentale imparare a riconoscere una tale patologia di una forte mancanza di afflusso di sangue al cuore, che si manifesta prevalentemente negli uomini che nelle donne.

Cos'è un attacco di cuore

In termini medici, un infarto è una grave condizione patologica di un organo causata da una mancanza acuta di afflusso di sangue al muscolo cardiaco. Ciò si verifica quando i vasi sanguigni sono ostruiti da un trombo o uno spasmo dell'arteria che alimenta il cuore. La situazione è pericolosa perché provoca la morte delle cellule cardiache. L'irreversibilità del processo porta all'infarto del miocardio, fino all'arresto cardiaco e alla morte.

La ricaduta cardiaca può verificarsi se l'arteria coronaria è bloccata dalla formazione di depositi di grasso sulle pareti, cioè a causa dell'aterosclerosi. La placca si accumula e l'arteria si restringe, rendendo difficile il flusso del sangue. Quando la placca si rompe, può apparire un coagulo di sangue che blocca completamente l'arteria del cuore. L'arteria non fornisce più al muscolo cardiaco il volume richiesto di sangue e ossigeno. Il muscolo è danneggiato, il che causa l'attacco. Il tessuto cicatriziale si forma nel sito del danno muscolare.

Come riconoscere

Una ricaduta può essere accompagnata da una maggiore frequenza di contrazioni cardiache, manifestata da pulsazioni rapide. Tuttavia, la condizione di un infarto, prima di tutto, si manifesta con il dolore al petto, dopodiché si diffonde al collo e al viso, alle spalle e alle braccia, scendendo fino alla schiena e all'addome, mentre può durare pochi minuti o durare diverse ore. Tuttavia, i dolori al petto non sempre indicano un attacco di cuore, potrebbe essere la nevralgia intercostale. La definizione di una malattia richiede il chiarimento di alcune condizioni:

  • Come è nato il dolore. Le sensazioni dolorose caratteristiche di un tale stato sono associate a stress fisico o emotivo, con nevralgia, derivano da un movimento improvviso o senza motivo.
  • Mentre il dolore si attenua. Un attacco cardiaco passa durante l'assunzione di nitroglicerina per un breve periodo (diversi minuti), con nevralgia, il farmaco non porta sollievo al cuore.
  • Come si manifesta il dolore. La pressione, il dolore lancinante è caratteristico, con nevralgia, il dolore si manifesta in attacchi di natura cintura, intensificandosi con i movimenti del corpo, tosse, respiro profondo.

Sintomi

Il sequestro ha caratteristiche di genere. Per gli uomini, non solo una manifestazione precedente di patologia è caratteristica, ma anche un'esposizione frequente rispetto alle donne. Inoltre, la sindrome del dolore è percepita in modo diverso da uomini e donne, ma i segni di un infarto negli uomini sono essenzialmente gli stessi di tutti:

  • mancanza di respiro, manifestata con un minimo di attività, anche in uno stato calmo;
  • dolore dietro lo sterno, bruciore, proprietà pressanti;
  • vertigini a perdita di equilibrio;
  • tosse;
  • pelle pallida a una tinta grigia;
  • sensazione di paura di panico;
  • nausea;
  • sudore freddo e abbondante;
  • vomito.
  • Modi per aggiornare il BIOS su un laptop
  • Cavolo georgiano: ricette
  • Soufflé di pesce

Negli uomini

La metà maschile è a maggior rischio di infarto rispetto alle donne, a causa dei loro fattori fisici e psicologici caratteristici. La maggior parte di loro fuma, conduce uno stile di vita inattivo e è obesa. Il sistema circolatorio del corpo maschile è leggermente diverso, la frequenza cardiaca è più bassa e la stragrande maggioranza degli uomini appartiene alla personalità di tipo A con una tendenza allo stress aumenta il rischio di un attacco. Tra i precursori, c'è un precoce indebolimento della potenza maschile, mentre un sintomo comune di un attacco cardiaco maschile è il dolore toracico acuto.

Tra le donne

Le donne, con un sistema cardiovascolare più resiliente associato al parto, sono meno a rischio di infarto, ma durante la menopausa le probabilità di questo problema sono paragonabili a quelle degli uomini. A causa del fatto che i piccoli vasi del cuore sono ostruiti nelle donne, in contrasto con il blocco negli uomini delle arterie principali, i segni di un infarto nelle donne possono manifestarsi con mancanza di respiro, dolore al braccio, addome, collo e vertigini. Il dolore dietro lo sterno nelle donne spesso brucia e non preme, si manifesta in modo acuto.

Pressione di attacco di cuore

Quando si verifica una patologia cardiaca, la pressione inizia a salire. Questo accade il primo giorno, dopodiché cade senza salire al suo valore originale. Nei pazienti ipertesi, la pressione sanguigna può diminuire. In una serie di situazioni, la pressione rimane normale per molto tempo. La normalizzazione della pressione sanguigna è una tendenza positiva nell'infarto, ma con la sua progressione, la circolazione sanguigna nel cuore è insufficiente, il che porta a complicazioni.

I primi segni di un attacco di cuore

Per una visita tempestiva da un medico e per prevenire complicazioni, è necessario prestare attenzione ai sintomi premonitori al fine di prevenire il verificarsi di recidive cardiache:

  • affaticamento, debolezza, affaticamento;
  • scarso sonno, russamento;
  • ansia senza motivo;
  • gonfiore, pesantezza alle gambe;
  • aumento della frequenza cardiaca, polso rapido;
  • fastidio doloroso allo stomaco, bruciore di stomaco;
  • sudorazione persistente;
  • esacerbazione della malattia parodontale.

Le ragioni

Le ragioni per lo sviluppo di un attacco sono spiegate da una violazione della fornitura del muscolo cardiaco dovuta al restringimento, alla compressione dei vasi coronarici. La principale categoria di pazienti è costituita da persone con aterosclerosi, tachicardia e ischemia del cuore. Poiché i principali fattori di rischio sono determinati dall'età (per gli uomini sopra i 45 anni, per le donne sopra i 55 anni), ipertensione, forte stress improvviso (sia positivo che negativo). L'attacco cardiaco può essere scatenato da diabete, obesità, febbre, sovraccarico fisico, alcol, nicotina e predisposizione genetica.

  • Dove vengono salvati gli screenshot
  • Tagliarsi i capelli in un sogno è un discorso nei libri dei sogni. Perché sognare di tagliare i capelli a te stesso o dal parrucchiere
  • Come curare rapidamente un raffreddore

Cosa fare

Prima di tutto, devi essere più attento ai segnali del tuo corpo e, se compaiono i presagi di una malattia, consulta un medico per la diagnosi e il trattamento. Se sospetti un peggioramento della condizione, chiama immediatamente un'ambulanza. Anche se l'allarme fosse falso, ci sarebbe poco danno da esso e, in caso di un vero infarto, il paziente deve essere immediatamente inviato in ospedale, dove il cardiologo ha solo pochi minuti per aprire l'arteria e fornire assistenza, prevenendo gravi conseguenze.

"Attacco di cuore: precursori, sintomi - cosa fare per salvare la vita?"

2 commenti

Quasi tutti hanno affrontato una situazione del genere: un vicino, un parente o un collega di lavoro è stato portato via in ambulanza con un infarto. Successivamente, al paziente è stato diagnosticato un infarto, una grave aritmia o un aneurisma aortico. Tuttavia, tutti questi casi hanno uno schema comune: una condizione grave del paziente e una vera minaccia per la vita..

Va bene se ci sono persone accanto a un tale paziente e chiama un'ambulanza. Il tempo per un attacco di cuore è letteralmente minuti, la morte può arrivare all'improvviso. Ecco perché tutti dovrebbero conoscere i primi segni di un attacco di cuore, cosa è necessario e cosa è severamente vietato fare in questo caso..

Attacco di cuore: che cos'è?

Un attacco di cuore è una condizione acuta particolarmente grave ed è causata dal rapido sviluppo dell'insufficienza cardiaca. Grave spasmo dei vasi coronarici o il loro blocco da parte di un trombo porta alla morte (necrosi) di una porzione del miocardio.

Un attacco di insufficienza cardiaca può verificarsi sia in pazienti cardiopatici (pazienti ipertesi, cardiopatie diagnosticate, ecc.) Sia in persone completamente sane. Spesso, una condizione acuta si verifica nelle donne emotivamente labili che hanno una storia di distonia vegetativa-vascolare. Il picco degli attacchi di cuore si verifica in primavera, giorni di tempeste magnetiche e clima caldo..

Le donne in età fertile sono almeno a rischio. Gli ormoni e una vasta rete di piccoli vasi coronarici (una caratteristica fisiologica del corpo femminile) li salvano da un attacco di cuore. Tuttavia, con l'inizio della menopausa nelle donne, iniziano a manifestarsi altrettanto spesso con gli "uomini". Inoltre, il sesso più forte ha grandi possibilità di sopravvivenza: le donne spesso muoiono prima dell'arrivo delle cure di emergenza.

Le principali cause di un infarto sono:

  • Sviluppo dell'infarto miocardico: la necrosi del muscolo cardiaco inizia 30 minuti dopo l'inizio di un attacco, tali pazienti hanno spesso una storia di ischemia cardiaca, angina pectoris;
  • Violazione del ritmo - tachicardia grave (frequenza cardiaca "galoppo"), fibrillazione atriale (il battito cardiaco accelerato lascia il posto allo sbiadimento);
  • Aneurisma aortico - spesso combinato con difetto aortico e aritmia, il suo distacco provoca un forte deterioramento durante la notte a letto;
  • Embolia polmonare - spesso si sviluppa sullo sfondo della tromboflebite delle gambe e nella vecchiaia, la morte si verifica in pochi minuti;
  • L'insufficienza cardiaca progressiva è il risultato di cardiosclerosi a lungo termine, ipertensione e altre malattie cardiache, dopo l'influenza può verificarsi un forte indebolimento delle contrazioni miocardiche, una reazione emotiva (sia positiva che negativa), uno sforzo fisico, un calo della pressione atmosferica.

Araldi di un attacco di cuore

Recenti ricerche mediche, in particolare da parte degli scienziati dell'Università di Harvard, hanno identificato i sintomi che si verificano circa un mese prima di un attacco di cuore. Dovresti consultare un cardiologo nei casi in cui si riscontrano le seguenti condizioni:

  • L'eccessiva stanchezza non è normale dopo una giornata lavorativa o le faccende domestiche, ma una completa mancanza di forza per eseguire semplici azioni (andare al negozio, salire le scale). La stanchezza non scompare anche dopo un buon sonno. Spesso le donne riferiscono che il normale carico (ad esempio, una borsa o una borsa della spesa leggera) sembra più pesante. Molti pazienti riferiscono debolezza, intorpidimento o pelle d'oca più pronunciati sulle dita della mano sinistra.
  • Lievi dolori al petto possono migrare (punture sotto il seno a sinistra o pressioni dietro lo sterno). Nel migliore dei casi, una donna prende gocce di Corvalol, Corsiz o valeriana. Tuttavia, questi farmaci hanno solo un effetto sedativo, ma non migliorano l'afflusso di sangue al miocardio..
  • La mancanza di respiro si verifica con poco esercizio fisico e talvolta a riposo. Quando sale le scale, una donna deve fermarsi per riprendere fiato..
  • Le vertigini si verificano al mattino e durante il giorno, fino a barcollare e alla necessità di sedersi. Allo stesso tempo, il corpo si copre di sudore freddo, la pelle diventa pallida.
  • Gonfiore: le donne, in particolare quelle che amano i tacchi alti, notano che il gonfiore alle gambe è diventato più forte e non scompare nemmeno dopo il sonno. Le mani sono spesso gonfie (è impossibile rimuovere l'anello dal dito), il viso (occhi gonfi al mattino).
  • Condizione simil-influenzale: molti ricordano il fatto che non molto tempo prima di un attacco di cuore hanno sperimentato una condizione come l'influenza (febbre, dolori muscolari, naso che cola e tosse).

I primi sintomi di un imminente infarto parlano di carenza di ossigeno del miocardio e diminuzione della contrattilità. Senza intervento medico, di conseguenza, si sviluppa un'ischemia acuta: un infarto.

Sintomi di attacco di cuore: come distinguere dall'angina?

Molto spesso, al mattino si verifica un infarto. I malati di cuore sono "abituati" alla loro malattia e non prestano la dovuta attenzione ad un certo deterioramento delle loro condizioni, continuando la loro vita abituale - fare la doccia, prepararsi al lavoro, ecc. Un attacco di cuore arriva all'improvviso:

  • Grave dolore toracico, pressante o acuto, accompagnato da palpitazioni (cuore che esce dal torace) o cedimento (sensazione di arresto cardiaco). Il dolore può irradiarsi al collo, alla mascella inferiore, sotto la scapola e al braccio sinistro. A volte c'è la sensazione che il dolore sia localizzato nello stomaco.
  • L'attacco è accompagnato da nausea e bruciore di stomaco, meno spesso vomito.
  • Mancanza di respiro: il paziente ansima in bocca. Con una grave tachicardia, c'è una sensazione di nodo alla gola. In futuro, si sente respiro sibilante durante la respirazione, a volte compare una tosse umida con il sangue. Ciò indica la progressione dell'insufficienza cardiaca e dell'edema polmonare..
  • La pelle diventa pallida, ricoperta di sudore freddo. Con lo sviluppo dell'insufficienza cardiaca, si sviluppa la cianosi (cianosi della pelle), gli arti diventano freddi.
  • Le vertigini spesso provocano una persona a cadere a terra. Gli occhi e le espressioni facciali del paziente esprimono una genuina paura del disastro, ma spesso non può nemmeno chiedere aiuto. Spesso passano 10 secondi dalla caduta all'incoscienza, sebbene questa opzione non sia richiesta.
  • La pressione dell'attacco cardiaco aumenta, ma a volte rimane entro limiti accettabili.

Un attacco di cuore può simulare l'angina pectoris, l'esacerbazione delle ulcere gastriche e l'asma bronchiale. Per riconoscere un attacco di cuore, dovresti sapere:

  • Né spray anti-asma (Salbutamol) né farmaci che riducono l'acidità (Rhenia, Almagel) aiuteranno.
  • Un attacco di angina pectoris, a differenza di un vero cuore, non dura più di 10 minuti. ed è facilmente fermato dalla nitroglicerina.
  • Con un attacco di cuore, la nitroglicerina non aiuta e l'attacco dura 30 minuti o più.
  • L'angina pectoris è sempre associata a stress fisico o emotivo. Un attacco di cuore si verifica spesso a riposo.
  • Riposare, portare il paziente in una posizione comoda non porta sollievo. Se, con un calo di pressione (ipotensione, anemia, ecc.) E uno stato di testa leggera, il paziente viene riportato in sé con l'ammoniaca (metterlo al naso su un batuffolo di cotone), tale tecnica è inutile in caso di infarto.

Attacco di cuore: cosa fare per mantenere la vita?

Molte persone sopravvissute a un attacco di cuore si lamentano dell'insensibilità delle persone che li circondano: una persona che è caduta per strada viene spesso scambiata per un ubriaco ed evitata. Nel frattempo, il tempo passa e le possibilità di sopravvivenza diminuiscono. Pronto soccorso per un infarto:

  • Sollevare la testa del paziente (se cade), slacciare i bottoni superiori, allentare la cintura. Apri le finestre al chiuso.
  • Chiama urgentemente un'ambulanza. Se il paziente si trova in un luogo affollato, chiamare un medico o un infermiere. Il loro aiuto sarà necessario per eseguire un massaggio per l'arresto cardiaco..
  • Metti urgentemente nitroglicerina sotto la lingua del paziente. Prima dell'arrivo di un'ambulanza, se il dolore persiste, puoi rinunciare a 3 tab. con un intervallo di 5 minuti. L'effetto più veloce è dato dagli spray con nitroglicerina - Nitrospray. La nitroglicerina abbassa la pressione sanguigna! Per evitare lo shock cardiogeno, la sua assunzione dovrebbe essere limitata se l'a / d superiore è inferiore a 100.
  • Nel migliore dei casi, somministrare al paziente Aspirina alla dose di 300-500 mg (1/2 o una compressa intera). Il paziente deve masticarlo! L'uso dell'aspirina nei primi 30 minuti dall'inizio di un attacco eviterà la formazione di coaguli di sangue e aumenterà le possibilità di sopravvivenza. Un medico di emergenza dovrebbe essere informato sull'assunzione di aspirina.
  • Se hai un tonometro, prima che arrivi l'ambulanza, dovresti misurare la pressione sanguigna.

Trucchi speciali da evitare in caso di infarto:

  • Tosse profonda

La tecnica della tosse profonda per un attacco di cuore - inspirare profondamente e tossire fino al rilascio dell'espettorato - è molto diffusa su Internet. Tuttavia, nell'autorevole rivista Journal of General Hospital Rochester, in cui l'articolo sarebbe stato pubblicato per la prima volta, non esiste e non esisteva.!

Anche l'efficacia di questo metodo non è stata confermata dalla US Heart Association. Da un punto di vista medico, una tosse profonda può aiutare con le aritmie, ma aggraverà solo la condizione con infarto miocardico, quando qualsiasi carico non è desiderabile. Non tossire durante un attacco di cuore!

  • Bottiglia di acqua calda

Un vecchio rimedio - una borsa dell'acqua calda - aggraverà al meglio le condizioni del paziente. Il calore provocherà la diffusione del fuoco necrotico e aumenterà l'area dell'infarto.

  • Farmaci antiaritmici

Antiaritmici e bloccanti adrenergici (Rizoprol, Verapamil, ecc.) Devono essere assunti se sono stati precedentemente prescritti da un medico (con una storia di aritmia) o se il paziente ha un polso rapido. L'autosomministrazione di questi farmaci non è desiderabile.

Previsioni di sviluppo

sigarette - il nemico delle navi numero 1

Con un infarto è importante non perdere tempo prezioso. In molti casi, è la fornitura tempestiva di cure mediche qualificate che può salvare la vita di una persona! Non bisogna aver paura dei rimproveri del medico dell'ambulanza in arrivo riguardo alla diagnosi di "infarto". La vita umana è molto più costosa, ma che tipo di attacco è avvenuto, lo scopriranno già in ospedale.

I sintomi di attacco di cuore nelle donne sono fatali nel 60% dei casi. Tali cifre deludenti sono in gran parte dovute alla mancata fornitura o all'assistenza medica inopportuna. La prognosi più sfavorevole è la trombosi polmonare e la dissezione aortica. Con il tromboembolismo, la morte avviene in pochi minuti, di regola, anche prima dell'arrivo di un'ambulanza. La dissezione aortica è fatale nel 90% dei casi, anche con assistenza tempestiva.

Per ridurre al minimo il rischio di infarto, non importa quanto banale possa sembrare, dovresti condurre uno stile di vita sano. Tuttavia, anche l'assenza di cattive abitudini (fumo, alcol), un'alimentazione equilibrata e lo sport non garantiscono una protezione completa contro le malattie cardiache. Costanti compagni della vita moderna - stress, stress eccessivo - fanno lavorare il cuore al limite delle sue capacità, il che prima o poi porta all'incapacità di far fronte pienamente al carico.

Prenditi cura del tuo cuore, prenditi cura dei tuoi nervi e ricorda: esperienze, risultati, fallimenti - "tutto va via". “Se il problema può essere risolto, vale la pena cercare una soluzione. Se il problema è insolubile, non ha senso preoccuparsi ". E l'ultima cosa: visita regolarmente il tuo medico e fai il test. Dopo tutto, è più facile correggere disturbi minori che curare una cardiopatia avanzata.

Attacco di cuore

Informazione Generale

Attacco di cuore: questo è il concetto più spesso utilizzato per descrivere un dolore acuto e improvviso al cuore. Il termine è piuttosto colloquiale e viene utilizzato per descrivere un episodio di ischemia miocardica. I cardiologi ei medici generici praticanti nelle loro attività professionali usano un concetto diverso: la sindrome coronarica acuta. Questa diagnosi viene stabilita temporaneamente e, dopo gli esami, viene chiarita prima dell'infarto miocardico o dell'angina da sforzo. Ogni anno 17 milioni di persone muoiono di ACS.

Patogenesi

Al centro di un attacco di cuore c'è una diminuzione del flusso sanguigno in un'area specifica del miocardio. In primo luogo, si forma una zona ischemica a causa di un'alimentazione disturbata e poi si parla di angina pectoris. Se la causa non viene eliminata, l'ischemia si trasforma in necrosi - danno al muscolo cardiaco, e quindi parlano di infarto miocardico. Molto spesso, questi processi si formano a causa del blocco o di un significativo restringimento del lume dell'arteria coronaria da parte di un trombo o di una placca aterosclerotica. Anche con un leggero spasmo dell'arteria coronaria, l'afflusso di sangue è gravemente interrotto a causa della presenza di una placca sulla parete del vaso, che aggrava la situazione.

La natura dei cambiamenti locali nel miocardio nella fase di formazione dell'ischemia è indistinguibile dall'attacco di angina stesso. Tuttavia, l'infarto del miocardio si forma solo se non è stato possibile ripristinare un adeguato apporto di sangue a questa parte del miocardio nel tempo. E poi si verifica un danno irreversibile al muscolo cardiaco: infarto miocardico.

Classificazione

Esistono due gradi di gravità di un attacco di cuore:

  • facile (con angina progressiva);
  • grave (con infarto miocardico).

Un lieve infarto è caratterizzato da un inizio asintomatico e da una fine improvvisa. L'infarto miocardico è accompagnato da sintomi pronunciati e raramente ha un decorso asintomatico.

Le ragioni

I principali prerequisiti per lo sviluppo di un infarto sono varie malattie del sistema cardiovascolare, disturbi endocrinologici e altri processi cronici nel corpo:

  • malattia coronarica;
  • ipertensione arteriosa, crisi ipertensive;
  • una tendenza alla trombosi e altre anomalie nel lavoro del sistema di coagulazione del sangue (trombofilia);
  • insufficienza cardiaca cronica;
  • intasamento di vene e arterie con coaguli di sangue (trombosi delle arterie coronarie, tromboembolia dell'arteria polmonare);
  • diabete mellito scompensato a causa di una prolungata mancanza di terapia adeguata;
  • cambiamenti nella circolazione sanguigna causati da depositi di grasso e colesterolo sulle pareti di vasi di grandi e medie dimensioni (aterosclerosi);
  • disturbi del ritmo (aritmia extrasistolica, fibrillazione atriale);
  • dissezione dell'aneurisma aortico.

Il gruppo di rischio comprende gli anziani, che è dovuto a cambiamenti legati all'età che riguardano l'elasticità dei vasi sanguigni e lo stato del miocardio. Molto spesso, l'infarto si verifica negli uomini. Il tenore di vita del paziente influisce anche sulla probabilità di un attacco di cuore. A rischio sono le persone che sono obese e non riescono a sbarazzarsi di cattive abitudini (fumo, consumo di bevande alcoliche).

Recentemente, c'è stata una tendenza deludente: un attacco di cuore è "ringiovanire". Gli attacchi di cuore stanno diventando più comuni nelle persone sotto i 40 anni. Nella pratica medica, ci sono casi di infarto miocardico non solo nei 25 anni, ma anche nei 16-18 anni. Cause di infarto miocardico in giovane età:

  • predisposizione genetica;
  • disturbo della coagulazione, sistema emostatico;
  • uso di droga;
  • sovraccarico emotivo;
  • elevata suscettibilità allo stress;
  • decorso atipico di aterosclerosi.

Anche il rischio di sviluppare angina pectoris e infarto miocardico è piuttosto alto nelle donne in gravidanza che soffrono di malattie croniche del sistema cardiovascolare. Durante il periodo di gestazione, aumenta il carico sul cuore, che funziona per due, l'ipossia e la mancanza di ossigeno aumentano, aumenta il volume sanguigno totale.

Gioca anche un ruolo negativo:

  • peso in eccesso;
  • stile di vita sedentario;
  • la presenza di cattive abitudini;
  • situazioni stressanti;
  • età superiore ai 50 anni.

Un attacco può anche essere scatenato dall'uso a lungo termine di farmaci antinfiammatori non steroidei ad alti dosaggi.

Sintomi di attacco di cuore

Molto spesso, gli attacchi si verificano nelle ore mattutine e sono accompagnati da un forte dolore. Il paziente avverte senso di oppressione al petto, difficoltà a respirare e non può effettuare un'inspirazione / espirazione completa indipendente. La sindrome del dolore può essere accompagnata da una sensazione di formicolio, sensazione di bruciore. Una sintomatologia simile può essere con il bruciore di stomaco. Il dolore può irradiarsi e dare alla mascella inferiore, alla spalla sinistra, al braccio, al collo. Il dolore irradiante è di natura lancinante. In termini di durata, la sindrome del dolore può durare da mezz'ora a tre ore. I segni di un imminente attacco di cuore possono comparire molto prima che si verifichi. Questo periodo può essere superiore a 20 giorni.

Come riconoscere un attacco di cuore?

Non è difficile riconoscere un infarto perché lo spasmo delle arterie coronarie dà una vivida sintomatologia (è sbagliato dire "spasmo del muscolo cardiaco", perché solo i vasi che forniscono il miocardio sono spasmi, il che porta a cambiamenti nel muscolo cardiaco). Rivolgiti immediatamente a un medico se sviluppi uno dei seguenti sintomi:

  • premendo dolori dietro lo sterno, una sensazione di oppressione al petto;
  • sensazione di mancanza d'aria, sensazione di disagio in spazi chiusi;
  • apnea, comparsa di russare durante il sonno;
  • bruciore di stomaco, nausea, dolore nella regione epigastrica;
  • vertigini;
  • sensazione di intorpidimento nella mano sinistra dalla spalla al mignolo;
  • gonfiore degli arti inferiori;
  • cambiamento nel sonno e nella veglia;
  • ansia eccessiva;
  • affaticamento eccessivo anche con uno sforzo fisico minimo.

Appello tempestivo al medico curante se trovi i segni di cui sopra in te stesso aiuterà a prevenire una catastrofe cardiovascolare e fermare l'attacco senza conseguenze.
Oltre ai principali sintomi sotto forma di difficoltà respiratorie e dolore, il paziente può avere altri segni che possono essere utilizzati per determinare un infarto:

  • disturbo delle feci (sindrome diarroica);
  • sintomi vegetativi (iperidrosi, cianosi della pelle, gambe fredde, pallore);
  • nausea, accompagnata da eruttazione, bruciore di stomaco, sensazione di cibo bloccato nella parete addominale anteriore;
  • instabilità della temperatura corporea (un forte aumento e diminuzione, accompagnato da febbre e febbre);
  • sensazione di battito cardiaco accelerato;
  • sensazione di instabilità del polso;
  • occhi offuscati fino a perdita di coscienza, vertigini;
  • instabilità psico-emotiva: ansia eccessiva, attacchi di panico, tremori interni, tremore nel corpo.

I sintomi di un attacco di cuore differiscono leggermente in base al sesso. Le donne sperimentano attacchi di cuore molto più tardi nell'età rispetto agli uomini.

Sintomi di attacco di cuore nelle donne

La resistenza del sistema cardiovascolare nelle donne è determinata dalle caratteristiche biologiche. Nel corpo femminile ci sono meccanismi adattativi forniti dalla natura per il parto e la nascita di un bambino. La frequenza degli attacchi in entrambi i sessi si attenua dopo la menopausa, ma le donne hanno meno complicazioni e sono più facili da tollerare un attacco di cuore. Molto spesso le donne subiscono un attacco “ai piedi”. I segni di un attacco di cuore nelle donne sono identici a quelli del sesso più forte, ma possono essere leggermente più deboli..

Sintomi di attacco di cuore negli uomini

Gli uomini sperimentano l'infarto del miocardio prima e sono molto più difficili da sopportare. La frequenza dei decessi nella metà più forte è più alta. Le malattie cardiovascolari negli uomini vengono diagnosticate in ritardo, già in uno stato trascurato a causa dell'ignoranza dei sintomi e del non riconoscimento di se stessi come malati. I segni negli uomini sono quasi gli stessi delle donne, solo più pronunciati.

Analisi e diagnostica

Per chiarire la diagnosi e determinare ulteriori tattiche di trattamento, il paziente, dopo il ricovero in ospedale, viene sottoposto ad esame di laboratorio e strumentale, che comprende:

  • un esame del sangue per il livello degli enzimi cardiaci;
  • elettrocardiogramma;
  • Ecocardiografia;
  • Grafico R degli organi del torace;
  • angiografia coronarica per valutare lo stato di pervietà dei vasi cardiaci, identificare le placche e determinare ulteriori tattiche di trattamento: stenting, bypass grafting, terapia farmacologica.

Sulla base dei risultati dell'esame, viene effettuata una diagnosi aggiornata e viene deciso l'ulteriore destino del paziente.

Trattamento

Il trattamento di un attacco di cuore viene effettuato in ambiente ospedaliero. La tempistica dipende dalla gravità della condizione, dalle complicazioni, dalla patologia concomitante e dall'età. In media, il trattamento richiede 2 settimane in assenza di complicazioni e operazioni.

I pazienti con infarto miocardico per i primi 3 giorni sono nell'unità di terapia intensiva o in terapia intensiva, dopo la stabilizzazione delle loro condizioni vengono trasferiti al dipartimento generale di cardiologia. Non è consigliabile interrompere prematuramente la terapia e lasciare le mura dell'ospedale. Con un atteggiamento irresponsabile nei confronti della tua salute, il rischio di un secondo attacco aumenta in modo significativo, possono svilupparsi complicazioni.

Medicinali

Il paziente viene mostrato mentre assume farmaci per evitare un attacco cardiaco ricorrente e un attacco di angina pectoris. Il trattamento viene eseguito in modo completo e include l'assunzione di farmaci da più gruppi contemporaneamente:

  • Beta bloccanti. Ridurre lo stress sul cuore, la pressione sanguigna e normalizzare il ritmo cardiaco (Concor, Egilok, Carvedilol).
  • Agenti antipiastrinici. Previene la formazione di coaguli di sangue, fluidifica il sangue (AspirinCardio, Cardiomagnet, ThromboASS).
  • Statine. Ridurre i livelli di colesterolo, ridurre il volume della placca nel vaso (Liprimar, Rosuvastatina, Simvastatina).
  • Diuretici Scaricare il muscolo cardiaco rimuovendo il liquido in eccesso ed eliminando il gonfiore (Indapamide, Veroshpiron).
  • Cardioprotettori. Aiuta a ripristinare il muscolo cardiaco (Mildronate, Preductal).

Procedure e operazioni

Esistono diversi metodi di trattamento chirurgico volti a ripristinare la normale circolazione sanguigna nel muscolo cardiaco:

  • Angiografia coronarica seguita da angioplastica con palloncino o stenting delle arterie coronarie. L'angioplastica con palloncino prevede l'espansione di un vaso ristretto dalla placca gonfiando il palloncino. L'operazione consente di sbarazzarsi delle conseguenze dell'ischemia, ma non ne elimina le cause. Per mantenere la forma della nave, viene inserito uno stent - un dispositivo speciale in materiale sottile, che fissa la larghezza della nave mediante un distanziatore.
  • Innesto di bypass coronarico e bypass coronarico mammario. Il flusso sanguigno viene ripristinato cucendo sullo shunt e creando un percorso di bypass della circolazione sanguigna. Le vene proprie prese dagli arti inferiori agiscono come uno shunt.

Pronto soccorso per un attacco di cuore

Il pericolo di un attacco di cuore risiede nella sua transizione all'infarto miocardico. L'aiuto deve essere fornito prontamente per evitare la morte. Un infarto può capitare nel momento più inopportuno: guidare un'auto, in aereo, mentre torni a casa. Cosa fare in caso di infarto se sei da solo a casa:

  • assumere una posizione corporea comoda, interrompere qualsiasi attività fisica, comportarsi con calma e non agitarsi;
  • chiama la squadra dell'ambulanza, per questo componi il numero "103" sul tuo cellulare, descrivi la tua condizione in dettaglio e segui le istruzioni.

Fino all'arrivo dell'ambulanza, metti una compressa di nitroglicerina sotto la lingua, mastica l'aspirina. L'acido acetilsalicilico previene la formazione di coaguli di sangue, assottiglia il sangue, previene la progressione dell'infarto miocardico e non aumenta la zona di necrosi nel muscolo cardiaco. Se hai già sperimentato situazioni simili prima e il tuo medico ti ha dato alcuni consigli, allora è il momento di usarli..

Misura il tuo polso e la pressione sanguigna se hai un monitor della pressione sanguigna a casa. In nessun caso al paziente deve essere somministrato Corvalol, Validol, Valocordin, perché questi farmaci deprimono il sistema nervoso, il che può rendere difficile la diagnosi delle condizioni del paziente. La tosse aiuta ad attivare la circolazione sanguigna nel petto. Fai un respiro profondo, quindi espira il più forte possibile per 2 secondi. Con il giusto primo soccorso, la vita di una persona può essere salvata. Anche il massaggio cardiaco indiretto in assenza di respiro e polso nel paziente può salvare la vita.

Primo soccorso fornito dalla squadra dell'ambulanza

I medici giunti sul posto forniscono il primo soccorso al paziente, dopodiché lo portano in ospedale per ulteriori cure. Misure di base:

  • ossigenoterapia (uso di una speciale maschera per l'ossigeno);
  • l'uso di un anticoagulante o iniezione di eparina per ridurre la coagulazione del sangue e migliorare i parametri emodinamici;
  • l'uso di antipsicotici e analgesici sotto forma di contagocce può alleviare il dolore (vengono usati droperidolo, fentanil).

In rari casi di emergenza, viene utilizzato un defibrillatore per la rianimazione cardiopolmonare. Una scarica elettrica è in grado di ripristinare il normale ritmo nel lavoro del cuore e impedirne l'arresto. Il primo soccorso per un attacco di cuore nelle donne include misure e manipolazioni identiche.

Prevenzione

Per prevenire lo sviluppo di un attacco di cuore, è necessario rispettare alcune regole:

  • Controlla la tua dieta e il tuo peso. Abbandona l'abuso di cibi salati e grassi, osserva il corretto regime di consumo. Evita del tutto cibi e bevande che possono aumentare la pressione sanguigna. Prova a mangiare cibi ricchi di vitamine del gruppo B, magnesio e potassio.
  • Abbandona una cattiva abitudine come fumare. La nicotina non solo provoca la progressione dell'aterosclerosi, ma ispessisce anche il sangue, provocando la formazione di trombi.
  • Fai una passeggiata all'aria aperta, fai esercizi, non trascurare gli esercizi terapeutici. Mettiti in forma per la tua età. L'educazione fisica regolare stimola la circolazione sanguigna, mantiene il tono vascolare, che evita un attacco.
  • Monitora la pressione sanguigna, misurala due volte al giorno e prendi regolarmente i farmaci antipertensivi prescritti dal medico.
  • Rivolgiti al medico ogni 6 mesi come misura preventiva.
  • Fai esercizi di respirazione, rilassamento e rilassamento. Cerca di evitare situazioni stressanti o trova il tuo modo di mettere in ordine il background emotivo (yoga, meditazione).

Attacco di cuore negli uomini

Nei rappresentanti della forte metà dell'umanità, un attacco di cuore spesso passa con complicazioni dovute alla prolungata negligenza di tutti i sintomi. Negli uomini, la sindrome del dolore può essere più pronunciata..

Attacco di cuore nelle donne

Nelle donne, è meno probabile che l'attacco di cuore porti a complicazioni. I sintomi principali sono gli stessi degli uomini. Il primo soccorso è fornito di serie.

Previsione

La prognosi dopo aver subito un infarto dipende da diversi fattori contemporaneamente. Lo stile di vita e la presenza di altre malattie croniche giocano un ruolo enorme. La mancata osservanza delle raccomandazioni del medico, la presenza di cattive abitudini può portare a un secondo infarto con complicazioni. I pazienti che seguono il consiglio del medico, vengono regolarmente visitati e cercano di condurre uno stile di vita sano hanno la prognosi più favorevole..

Elenco delle fonti

  • Skvortsov Yu.I., Dottore in Scienze Mediche, Professore Associato Skvortsov V.V., Candidato in Scienze Mediche Tumarenko A.V., Ph.D. Skvortsov K.Yu., Skvortsova E.M., Yusupova A.M. "Problemi di attualità di diagnosi e terapia farmacologica dell'angina da sforzo stabile", articolo "BC", 2009
  • Lupanov V.P. Tattiche di trattamento e gestione dei pazienti con angina pectoris stabile. 2005
  • Perepech N.B. Terapia di combinazione razionale dell'angina pectoris stabile. SPBMGA loro. I.I. Mechnikov, 2003

Istruzione: Laureato in Medicina Generale presso la Bashkir State Medical University. Nel 2011 ha conseguito un diploma e un attestato nella specialità "Terapia". Nel 2012 ha ricevuto 2 attestati e un diploma nelle specialità "Diagnostica funzionale" e "Cardiologia". Nel 2013 ha seguito corsi su "Temi di attualità dell'otorinolaringoiatria in terapia". Nel 2014 ha seguito corsi di alta formazione nella specialità "Ecocardiografia clinica" e corsi nella specialità "Riabilitazione medica". Nel 2017 ha completato i corsi di alta formazione nella specialità "Ecografia vascolare".

Esperienze lavorative: Dal 2011 al 2014 ha lavorato come terapista e cardiologa presso il Policlinico MBUZ n. 33 di Ufa. Dal 2014 lavora come cardiologa e dottore in diagnostica funzionale presso il Policlinico MBUZ n. 33 di Ufa. Dal 2016 lavora come cardiologo presso il Policlinico n. 50 di Ufa. Membro della Società Russa di Cardiologia.

Attacco di cuore: sintomi in uomini, donne, cause, trattamento

L'attacco cardiaco è una delle principali cause di morte nelle donne e negli uomini. Sfortunatamente nessuno è immune da lui.

Un attacco di cuore è un blocco di un'arteria del cuore, accompagnato da un forte dolore e altri sintomi spiacevoli. Una violazione così acuta della circolazione sanguigna ha un effetto negativo su tutto il corpo umano. È necessario chiamare un'ambulanza in tempo e fornire al paziente il primo soccorso.

Devi agire rapidamente e correttamente, altrimenti le conseguenze di un attacco possono essere fatali.

Il principale gruppo a rischio è costituito da persone con cardiopatia ischemica e aterosclerosi. Così come altre malattie associate al lavoro del sistema cardiovascolare.

Età delle persone a rischio di convulsioni: 45+ per gli uomini e 55+ per le donne.

  1. Cause di occorrenza
  2. Come riconoscere un attacco di cuore
  3. Sintomi di attacco di cuore
  4. Attacco di cuore negli uomini
  5. Attacco di cuore nelle donne
  6. Pronto soccorso per un attacco di cuore
  7. Trattamento
  8. Conseguenze di un attacco di cuore
  9. Prevenzione
  10. Video collegati

Cause di occorrenza

Il blocco dell'arteria cardiaca e l'insorgenza di dolore si verificano a causa di problemi e malattie cardiache. E anche a causa di depositi di grasso sulle pareti dei vasi sanguigni oa causa di coaguli di sangue formati lì.

Le persone anziane sono generalmente più suscettibili agli attacchi di cuore. Tendono ad avere problemi cardiaci più spesso. Questa malattia si manifesta più spesso nei maschi..

Inoltre, l'angina pectoris è una causa abbastanza comune di infarto. Le funzioni respiratorie sono compromesse e si verifica l'effetto del soffocamento. Tutto ciò è accompagnato da ritmi cardiaci irregolari e forti dolori nella zona del torace..

La manifestazione dell'angina pectoris può essere causata dal fumo frequente o da uno sforzo fisico troppo intenso.

Ma ci sono una serie di altri fattori che sono anche provocatori di un attacco di cuore:

  • diabete;
  • abuso di alcol e tabacco;
  • sovrappeso;
  • stanchezza rapida, segni di stanchezza costante;
  • palpitazioni cardiache, frequenze elevate durante la misurazione del polso;
  • ansia, sensazione di paura irragionevole;
  • ipertensione;
  • vasospasmo (le loro pareti sono compresse e interferiscono con la normale circolazione sanguigna);
  • fare esercizio fisico troppo duro;
  • completa mancanza di sport;
  • problemi metabolici;
  • predisposizione genetica;
  • alti livelli di colesterolo;
  • ipertensione;
  • periodi stressanti nella vita;
  • violazione della routine quotidiana;
  • trombofilia (una tendenza a formare coaguli di sangue nei vasi sanguigni).

Come riconoscere un attacco di cuore

Uno dei principali sintomi di un attacco di cuore sia negli uomini che nelle donne è il dolore al petto. Ma questo sintomo può riferirsi a qualsiasi altra malattia, ad esempio la nevralgia intercostale..

Ci sono diversi segni che possono identificare con precisione un attacco di cuore..

Durante un attacco, il dolore dalla regione toracica si diffonde gradualmente in tutto il corpo. Prima sul viso e sul collo, poi sulle braccia e spostandosi gradualmente verso la schiena e lo stomaco.

Questo processo può avvenire in pochi minuti. Ma a volte, un tale movimento di dolore in tutto il corpo, continua per ore.

Per poter determinare con precisione un attacco di cuore, è necessario prestare attenzione alle seguenti condizioni:

  • L'inizio del dolore

Con un attacco di cuore, il dolore deriva da un grave sovraccarico emotivo. E con la nevralgia intercostale, il dolore appare o da movimenti improvvisi o assolutamente senza motivo.

  • In quali circostanze il dolore scompare?

Durante un attacco di cuore, il dolore può essere alleviato con farmaci a base di nitroglicerina. Pochi minuti dopo aver preso la pillola, il dolore scompare. E con la nevralgia, i farmaci di questo tipo non hanno l'effetto desiderato e il dolore non scompare.

  • La natura del dolore

La nevralgia è caratterizzata da dolore alla cintura, che può essere aggravato da movimenti improvvisi, tosse o respirazione troppo vigorosa. E durante un attacco di cuore, una persona avverte un dolore lancinante o pressante.

Sintomi di attacco di cuore

I sintomi nelle donne e negli uomini sono leggermente diversi..

Tuttavia, le caratteristiche principali di quasi tutti sono le stesse. Questi includono:

  • insorgenza improvvisa di mancanza di respiro;
  • dolore al petto;
  • forti capogiri, vertigini;
  • scolorimento della pelle (assume una tinta grigio chiaro);
  • nausea;
  • sudorazione eccessiva;
  • vomito;
  • attacchi di tosse.

Attacco di cuore negli uomini

Come sapete, la parte maschile della popolazione è più suscettibile a vari problemi con il sistema cardiovascolare. Includono anche un'alta probabilità di infarto. Tali statistiche sono state ottenute in base alle caratteristiche della fisiologia e degli psicologi.

Gli uomini hanno molte più probabilità delle donne di essere in sovrappeso. Inoltre, molti di loro abusano di fumo e alcol.

La circolazione sanguigna nel corpo maschile è diversa da quella della femmina. Il numero di battiti cardiaci al minuto è leggermente inferiore.

Inoltre, la maggior parte degli uomini è stressata non solo al lavoro ma anche a casa. Tutti questi fattori portano alla conclusione che gli uomini sono effettivamente i più a rischio di infarto..

Ci sono diversi segni primari a cui prestare attenzione per prevenire gravi problemi cardiaci. Ad esempio, una diminuzione della potenza maschile in età troppo precoce per un tale problema.

Attacco di cuore nelle donne

Le rappresentanti femminili per natura hanno un sistema cardiovascolare più resistente. Ciò è dovuto al fatto che le donne sono biologicamente inerenti alla funzione di portare e dare alla luce prole..

Questo è il motivo per cui gli attacchi di cuore nelle donne non sono comuni come negli uomini. Ma in età più matura, con l'inizio della menopausa, aumentano le possibilità di sviluppare problemi cardiaci..

Durante un attacco di cuore, i sintomi nelle donne possono apparire leggermente diversi da quelli negli uomini. Poiché nel corpo femminile, principalmente i piccoli vasi cardiaci sono ostruiti. Il dolore nella zona del torace si manifesta spesso come bruciore piuttosto che pressante.

Pronto soccorso per un attacco di cuore

Quando si verifica questa situazione, è molto importante sapere cosa fare. E agire non solo rapidamente, ma anche correttamente. In molti modi, il destino futuro di una persona dipende dalla qualità del primo soccorso fornito..

Affinché il primo soccorso per un infarto a casa sia il più efficace e utile possibile, è necessario rispettare diverse regole:

  • Per cominciare, è importante capire che si è verificato un attacco di cuore. Come fare questo è stato descritto sopra;
  • quindi è necessario chiamare il team dell'ambulanza e descrivere tutti i segni e i sintomi al centralino nel modo più dettagliato possibile. Mentre i medici sono in viaggio, dovrebbero essere prese ulteriori misure di primo soccorso;
  • è necessario posizionare il paziente su una superficie morbida e fissarlo in modo che la testa sia leggermente sollevata. Una persona dovrebbe sentirsi il più a suo agio possibile, la sua respirazione non dovrebbe essere ostacolata da nulla;
  • è necessario dare al paziente una compressa di nitroglicerina (messa sotto la lingua). Allevierà il dolore. Inoltre, in questa situazione, l'aspirina aiuterà molto. Poiché questo farmaco previene la formazione di coaguli di sangue nei vasi e assottiglia il sangue, migliorando così la circolazione sanguigna;
  • è molto importante che ci sia una buona circolazione dell'aria nella stanza e che il paziente possa respirare facilmente e liberamente. Se necessario, puoi aprire una finestra;
  • se il dolore persiste alcuni minuti dopo aver assunto la nitroglicerina, è necessario prendere un'altra pillola. Si consiglia di misurare la pressione del paziente. Non è consigliabile assumere nuovamente la nitroglicerina se viene ridotta.

È possibile che dopo ripetute somministrazioni del farmaco compaiano segni di debolezza, nausea e sudorazione. In questo caso, è necessario posizionare il paziente in modo che le sue gambe siano su una collina. Inoltre, dagli un bicchiere d'acqua.

Quando arriva la squadra dell'ambulanza, è necessario descrivere chiaramente al medico tutti i segni di un infarto, nonché le condizioni generali del paziente. E mostra tutte le droghe che prendeva.

Esiste una pratica di respirazione che può essere utilizzata quando si verifica un attacco di cuore. Può essere utilizzato nei casi in cui i farmaci necessari non fossero a portata di mano.

È particolarmente utile conoscere queste azioni per una persona anziana che vive da sola più spesso di altri. Il primo passo, ovviamente, è chiamare un'ambulanza e quindi agire in modo indipendente:

  • per prima cosa, devi espirare il più profondamente possibile;
  • quindi inizia a tossire violentemente. Auspicabile, molte volte;
  • tali esercizi dovrebbero essere eseguiti con la massima intensità ogni 2-3 secondi.

Tali azioni aiutano a ripristinare il ritmo del cuore e gli forniscono anche ossigeno.

Trattamento

Come primo soccorso, al paziente vengono mostrati i seguenti farmaci:

  • Nitroglicerina;
  • Aspirina e altri agenti antipiastrinici;
  • Beta-bloccanti.

Il resto del trattamento del paziente è finalizzato solo a ridurre il rischio di recidiva di un attacco di cuore..

Conseguenze di un attacco di cuore

Molte persone che hanno avuto un attacco di cuore hanno problemi di vario genere:

  • interruzioni del ritmo cardiaco;
  • diminuzione della produttività sul lavoro;
  • deterioramento dell'umore, apatia.

Sullo sfondo di un infarto, c'è il rischio di varie complicazioni:

  • insufficienza cardiaca;
  • malattia coronarica;
  • trombosi vascolare;
  • gonfiore del sistema respiratorio.

Prevenzione

L'azione preventiva più importante è abbandonare tutte le cattive abitudini e condurre uno stile di vita sano..

È necessario impegnarsi in attività attive, trascorrere più tempo possibile all'aria aperta. Non sovraccaricare il corpo con un'attività fisica troppo intensa. Inoltre, vale la pena rivedere la tua dieta..

È necessario escludere dalla dieta principale anche cibi grassi, dove il contenuto di colesterolo è alto. Il sonno sano è un fattore importante..

Devi stabilire una routine quotidiana e dormire per 7-8 ore. E, naturalmente, dovresti evitare lo stress costante e le situazioni nervose..

Attacco di cuore

L'attacco cardiaco è una delle cause di morte più comuni tra uomini e donne. Un infarto è una forte violazione della circolazione sanguigna, con lo sviluppo della successiva necrotizzazione nello strato miocardico del cuore. Questa patologia può avere un decorso velocissimo: quando dal momento in cui compaiono i primi sintomi, la morte avviene in pochi minuti.

Di solito, le conseguenze di questo disturbo sono irreversibili, quindi è estremamente importante riconoscere un attacco di cuore nelle prime fasi e fornire un pronto soccorso efficace. Il trattamento della patologia ha lo scopo di prevenire lo sviluppo di ricadute..

Cause di patologia

Spesso, un infarto si sviluppa sullo sfondo di patologie cardiologiche che una persona ha. In particolare, l'aterosclerosi è un fattore predisponente che porta all'insorgenza di questo disturbo nel lavoro del cuore..

Inoltre, negli anziani si verificano disturbi nel lavoro del cuore, che è associato a disturbi funzionali nel lavoro del sistema cardiovascolare. Inoltre, la patologia è determinata più spesso negli uomini che nelle donne..

L'angina pectoris diventa spesso un "provocatore" di un infarto ed è caratterizzata da una ridotta funzionalità respiratoria (soffocamento), nonché da cambiamenti nel ritmo cardiaco e da una forte sindrome da dolore. Un fattore predisponente per lo sviluppo dell'angina pectoris è il fumo, l'esercizio fisico eccessivo.

Inoltre, il verificarsi di una violazione come un infarto spesso porta a:

  • decorso del diabete scompensato;
  • uso a lungo termine di farmaci non steroidei;
  • mancanza di attività fisica adeguata;
  • sindrome dismetabolica.

Sintomi e segni

Se parliamo dei segni di un infarto, sono inizialmente caratterizzati dal verificarsi di un forte dolore dietro lo sterno, che non può essere fermato assumendo farmaci a base di nitroglicerina. Quando si verifica un attacco, una persona avverte pesantezza nella regione del torace e non riesce a respirare completamente, poiché il dolore interferisce con il processo respiratorio. I pazienti descrivono questa condizione come una sensazione di bruciore..

A causa dell'incapacità di inspirare ed espirare completamente, la persona ha una sensazione di mancanza di ossigeno, con lo sviluppo di sintomi di soffocamento.

Nei casi in cui l'attacco cardiaco ha un'intensità meno pronunciata, invece dell'insufficienza respiratoria, si nota mancanza di respiro, che si manifesta come dopo il fisico. carico ea riposo. Se una persona è interessata alla domanda su come riconoscere un infarto, allora dovrebbe prestare attenzione ai suddetti segni di infarto, cioè mancanza di respiro, dolore e insufficienza respiratoria - parlano della progressione di una tale patologia.

In effetti, i sintomi di un infarto sono abbastanza vari. Oltre alle manifestazioni caratteristiche sopra descritte, si possono osservare altri sintomi che sono immediatamente difficili da associare a questa patologia. Ad esempio, una persona può provare nausea e vomito che non forniscono sollievo..

Molte persone che hanno avuto un attacco di cuore una volta possono anticipare questa condizione. Pertanto, quando compaiono i primi sintomi, dovrebbero intraprendere azioni volte ad arrestare lo sviluppo di una condizione patologica..

Inoltre, i segni di un attacco di cuore sono i seguenti:

  • il verificarsi di attacchi di panico;
  • aumento della sudorazione (specialmente tra il sesso più forte);
  • il verificarsi di vertigini e, di conseguenza, perdita di equilibrio;
  • gonfiore delle gambe;
  • russare durante il sonno (nei casi in cui una persona non ha mai russato prima).

Va notato che un infarto è una condizione patologica che differisce a seconda del sesso. Quindi, negli uomini, questa patologia si verifica in età precoce rispetto alle donne - ciò è dovuto al fatto che il sistema cardiaco del gentil sesso è più forte dei rappresentanti della metà forte dell'umanità. Tuttavia, con l'inizio della menopausa nelle donne, il sistema cardiovascolare si indebolisce, quindi tra le persone di età superiore ai 45 anni, il numero di attacchi di cuore tra uomini e donne è uguale..

Primo soccorso

Se ci sono segni di infarto, la persona ha bisogno di un pronto soccorso immediato. Innanzitutto, il paziente dovrebbe essere rassicurato, poiché ha il panico quando avverte dolore al petto e mancanza di ossigeno. Per consentire l'accesso all'aria fresca, è necessario liberare il torace del paziente (paziente) da indumenti stretti e aprire le prese d'aria nella stanza.

Il primo soccorso per un infarto consiste anche nell'uso da parte dei pazienti di farmaci come la nitroglicerina, che riduce il dolore, e l'analgin, che previene la formazione di coaguli di sangue. È consentito somministrare nitroglicerina a una persona nella quantità di 3 pezzi - fino a quando le sensazioni di dolore scompaiono.

È necessario monitorare la frequenza cardiaca: se il ritmo rallenta o si ferma, è indicato eseguire un massaggio cardiaco indiretto. Dovresti anche limitare la mobilità umana..

Misure tempestive di primo soccorso possono salvare la vita di una persona con lo sviluppo di una tale patologia come un infarto, quindi è importante essere attenti allo stato di salute dei propri cari e non ignorare la fase iniziale di un disturbo così grave.

Trattamento

Se uomini o donne hanno un attacco di cuore, hanno bisogno di un trattamento tempestivo. Esistono farmaci per cure mediche di emergenza e farmaci volti a prevenire il ripetersi in futuro..

Di solito, ai pazienti vengono prescritti trombolitici - farmaci che prevengono i coaguli di sangue, così come l'aspirina per fluidificare il sangue, farmaci per il dolore. In molti casi, è indicata la rianimazione cardiopolmonare (quando si osservano arresto respiratorio e arresto cardiaco). La defibrillazione in una patologia come un attacco di cuore viene utilizzata per "avviare" un cuore fermo con l'aiuto di scariche elettriche.

Lo stile di vita corretto di uomini e donne, un'attività fisica sufficiente, nonché il rispetto di tutte le raccomandazioni mediche dopo la patologia trasferita, possono ridurre la probabilità di ricaduta e prolungare la vita dei pazienti.


Articolo Successivo
Uveite: sintomi e trattamento