MRI del cervello


Il cervello umano è l'organo più difficile da studiare e diagnosticare una malattia. Ma con lo sviluppo e il miglioramento della risonanza magnetica, è diventato molto più facile esaminare questa parte del corpo umano. La risonanza magnetica del cervello è una procedura popolare e piuttosto informativa che aiuta a identificare eventuali irregolarità nel lavoro di questo organo..

Nonostante il fatto che la risonanza magnetica per immagini sia ora ampiamente ascoltata, questa procedura solleva molte domande nei pazienti: risonanza magnetica della testa - che cos'è? Perché una risonanza magnetica del cervello? Come viene eseguita questa procedura e cosa mostra?

L'essenza della manipolazione

La risonanza magnetica per immagini del cervello è una diagnosi moderna che fornisce informazioni utili massime sullo stato del tessuto cerebrale senza interferire con le sue strutture. Tale risonanza magnetica della testa viene eseguita su un tomografo. Questo è un dispositivo speciale che crea un forte campo magnetico che mantiene uno stato di magnetismo stabile nel corpo del paziente..

I segnali radio emessi dal corpo del paziente vengono trasmessi alle apparecchiature informatiche e lo specialista può visualizzare una visualizzazione dettagliata di alta qualità dell'organo esaminato. I tomografi moderni consentono di ottenere un'immagine su qualsiasi piano, mentre il paziente è in una posizione. Durante una risonanza magnetica del cervello, le ossa del cranio non rovineranno l'immagine, poiché non brillano e non si sovrappongono.

Durante la manipolazione, il radiologo può regolare in modo indipendente la frequenza desiderata sull'unità MRI per dettagliare gli oggetti di studio. Pertanto, la risonanza magnetica della testa consente di vedere formazioni nasali, deformità nella cavità orale e problemi ai canali uditivi..

Tipi e modalità di risonanza magnetica

Comprendendo la domanda su cosa sia una risonanza magnetica cerebrale, un paziente può trovarsi di fronte a una certa classificazione. Per aumentare l'efficienza, sono state sviluppate alcune modalità di esecuzione della tomografia magnetica:

  • Uno studio standard consente di identificare masse benigne e maligne, nonché aree con la diminuzione più pronunciata del flusso sanguigno.
  • L'angiografia a risonanza magnetica consente di valutare l'anatomia dei vasi sanguigni e le caratteristiche funzionali del flusso sanguigno.
  • La Trattografia fornisce immagini pesate in diffusione. Grazie a ciò è possibile esaminare i tratti della materia bianca del cervello, riconoscerne la direzione, identificare spostamenti o deformazioni, valutarne l'integrità.
  • La risonanza magnetica in perfusione consente di valutare il flusso sanguigno anche nei vasi sanguigni più piccoli. Inoltre, questo metodo mostra non solo la quantità di sangue, ma anche il tempo necessario.
  • La risonanza magnetica funzionale viene eseguita per misurare i cambiamenti nel flusso sanguigno innescati dall'attività neuronale. Il processo determina l'attivazione di una certa area del cervello sullo sfondo del suo normale funzionamento sotto l'influenza di fattori fisici o condizioni patologiche.

Inoltre, esistono 2 tipi principali di risonanza magnetica cerebrale, con e senza miglioramento del contrasto. La priorità è il primo tipo, che fornisce una diagnosi completa. L'esecuzione della risonanza magnetica senza contrasto è appropriata solo se la procedura di risonanza magnetica del cervello viene eseguita a scopo profilattico o se ci sono controindicazioni alla sua introduzione.

Indicazioni

I pazienti sono spesso interessati al motivo per cui viene eseguita una risonanza magnetica del cervello e quali condizioni e malattie può rilevare tale esame? In effetti, uno studio del cervello rivela molte delle sue gravi malattie e disturbi..

La risonanza magnetica della testa e del collo può essere prescritta per le seguenti condizioni:

  • frequenti mal di testa e vertigini;
  • perdita dell'udito, sensazione di suono in una o entrambe le orecchie in assenza di una fonte sonora esterna;
  • stordimento;
  • i primi segni di un ictus;
  • intorpidimento e debolezza delle braccia e delle gambe;
  • contrazioni rapide e ritmiche dei muscoli del tronco o degli arti;
  • diminuzione della memoria e della concentrazione, disturbi del linguaggio, una chiara diminuzione dell'intelligenza;
  • violazione del ritmo cardiaco;
  • ipertensione persistente;
  • compromissione della coordinazione dei movimenti e svenimenti;
  • deficit visivo;
  • distonia vascolare;
  • Sindrome dell'affaticamento cronico;
  • disordini mentali.

Inoltre, la risonanza magnetica della testa viene eseguita per esaminare gli occhi, le orecchie, i nervi uditivi e ottici, diagnosticare malattie della ghiandola pituitaria e rilevare le cause di edema, ascessi o infezioni. Se i pazienti hanno una predisposizione ereditaria a ictus o infarto, devono sottoporsi a una risonanza magnetica della testa ogni 2 anni.

Indicazioni per la risonanza magnetica utilizzando il contrasto:

  • Sospetto di un carcinoma infettivo, infiammatorio o. I tessuti danneggiati tendono ad accumulare bene il mezzo di contrasto.
  • Tumore maligno. Con l'aumento del contrasto, i bordi del tumore e la sua struttura sono meglio visibili.
  • Dopo un intervento chirurgico al cervello. La risonanza magnetica con mezzo di contrasto aiuta a valutare la qualità della rimozione del tumore ed esclude la comparsa di nuove lesioni.
  • Cerca metastasi cerebrali. Il miglioramento del contrasto aumenta la probabilità di rilevare la diffusione di cellule tumorali dal sito di origine (tumore primario) ad altre parti e organi del corpo del paziente.
  • Valutazione dell'attività del processo di sclerosi multipla. Aiuta a determinare i metodi di trattamento..

Ciò che mostra la risonanza magnetica del cervello non può essere espresso in poche parole. Nel processo, è possibile rilevare una neoplasia, un processo infiammatorio, un danno selettivo alla guaina mielinica, una circolazione cerebrale compromessa (ictus), una patologia della struttura dei vasi cerebrali e manifestazioni gerontologiche. Con l'aiuto della risonanza magnetica, viene diagnosticata la maggior parte delle malattie del cervello. E viene eseguito anche per chiarire i risultati della ricerca ottenuta durante altri esami o per monitorare il decorso delle malattie in dinamica.

Controindicazioni

A prima vista, la diagnostica MRI è considerata assolutamente sicura, ma è possibile farlo per tutti i pazienti in modo indiscriminato? No, la risonanza magnetica viene eseguita tenendo conto delle controindicazioni assolute e relative esistenti. Il medico non può ammettere il paziente alla procedura in questi casi:

  • valvole cardiache artificiali;
  • stent coronarici;
  • pacemaker, driver della frequenza cardiaca artificiale;
  • pompe per insulina;
  • impianto cocleare;
  • protesi ossiculari;
  • elettrosmulazione del nervo vago;
  • lenti intraoculari;
  • fermagli metallici dopo l'intervento chirurgico al cervello e ai vasi sanguigni;
  • impianti metallici;
  • portare un bambino nel primo trimestre.

Controindicazioni relative alla risonanza magnetica: condizione generale grave del paziente, epilessia, schizofrenia (solo accompagnata), incapacità del paziente di rimanere immobile sullo sfondo di sindrome del dolore o malattie neurologiche, paura di uno spazio ristretto.

Esecuzione della procedura

Non ci sono differenze fondamentali nel modo in cui viene eseguita una risonanza magnetica cerebrale dalle prestazioni standard di questo esame. Il paziente si toglie i vestiti e qualsiasi oggetto estraneo (gioielli, protesi rimovibili, occhiali). Il paziente giace supino su un tavolo mobile, dove viene fissato con cinture speciali. Un "elmo" viene messo sulla testa. Il tavolo mobile è posizionato nel tunnel del tomografo e il radiologo si trova sul posto di lavoro davanti ai monitor nella stanza accanto..

L'aumento del contrasto può essere effettuato in 2 modi. Il farmaco viene somministrato una volta per via endovenosa appena prima della scansione (0,2 mg / 1 kg di peso corporeo del paziente). Oppure viene iniettato per via endovenosa utilizzando un erogatore speciale. Ai pazienti con una psiche mobile ea chiunque ne faccia richiesta vengono somministrati sedativi. Durante il processo di scansione, il paziente sarà disturbato dal rumore, quindi potrà utilizzare i tappi per le orecchie.

Il paziente deve essere immobilizzato il più possibile per una media di 60 minuti e cooperare chiaramente con il diagnostico se impartisce comandi. Al termine della procedura, la decrittazione primaria può essere ottenuta entro 20 minuti. Una conclusione più dettagliata può essere preparata per 1-3 giorni..

La risonanza magnetica del cervello, dei vasi della testa e del rachide cervicale viene eseguita in molte cliniche e ci sono molte ragioni per questo. Ciò che mostra la risonanza magnetica della testa viene inserito nel protocollo di studio, indicando la forma, le dimensioni e le condizioni di tutte le strutture diagnosticate. Dopo la decrittazione, il radiologo lo consegna al paziente e ad esso è allegato anche un film con immagini o una versione del tomogramma registrata su un supporto elettronico.

Solo il medico curante, non il diagnostico, può trarre una conclusione sul significato di ciò che rileva la risonanza magnetica e anche scegliere la tattica del trattamento. Pertanto, i risultati dello studio devono essere trasferiti a lui.

Decodificare i risultati

Nella descrizione di una risonanza magnetica, il radiologo determina un cervello sano o la presenza di patologie. Ciò che un cervello sano può mostrare è descritto come segue:

  • Tutte le strutture del cervello sono sviluppate correttamente, il grado di intensità del segnale di risonanza rientra nei limiti normali.
  • Le cavità del liquido cerebrospinale si sviluppano correttamente senza restringersi o espandersi.
  • Gli spazi a fessura nel guscio esterno dei vasi cerebrali, così come la cavità tra la pia madre e l'aracnoide, non sono espansi. I solchi e le pieghe della corteccia cerebrale sono normali.
  • Le strutture anatomiche del cervello sono di dimensioni normali senza spostamento.
  • Non è presente la sindrome della "sella turca vuota", nell'appendice cerebrale inferiore non sono state riscontrate patologie.
  • Non ci sono segni di patologia nelle ossa del cranio che contengono il bulbo oculare e le sue appendici, nei seni e nel padiglione auricolare.
  • Il tessuto cerebrale non ha cambiamenti locali e diffusi.
  • Il contrasto riempie uniformemente la rete vascolare del cervello.

Non vale la pena analizzare i risultati dopo aver subito la procedura da soli, poiché alcuni tipi di deviazioni possono essere rilevati anche in persone sane, ma non hanno un significato clinico importante..

Recensioni dei pazienti

Leggere in teoria come va la diagnostica va bene, ma scoprire il feedback di chi l'ha già provato è molto più interessante.

La risonanza magnetica è un potente strumento che diagnostica con precisione e consente una diagnosi corretta e completa. Il radiologo del centro diagnostico può decifrare la risonanza magnetica del cervello, ma formulare un'opinione sulla risonanza magnetica e solo il medico curante dovrebbe prescrivere il trattamento.

Come viene eseguita una risonanza magnetica cerebrale: cosa mostra

La risonanza magnetica è un moderno metodo diagnostico che aiuta a ottenere sezioni di tessuto strato per strato, indispensabile nella diagnosi di molte malattie.

La risonanza magnetica del cervello rivela non solo neoplasie patologiche, ma visualizza anche aree di ischemia, aree di cambiamenti nel tessuto cerebrale e determina anche anomalie vascolari.

La modalità angiografica potenziata dal contrasto rileva coaguli di sangue, costrizioni anatomiche e protrusioni aneurismatiche.

  1. Cos'è la risonanza magnetica del cervello e dei vasi sanguigni
  2. Quando programmare una risonanza magnetica
  3. Controindicazioni
  4. Preparazione per una risonanza magnetica del cervello
  5. Come è l'esame
  6. Come vengono decrittografati i dati
  7. Cosa si può vedere su una risonanza magnetica
  8. Costo diagnostico
  9. Ulteriore esame del cervello
  10. Recensioni dei pazienti
  11. video

Cos'è la risonanza magnetica del cervello e dei vasi sanguigni

L'angiografia a risonanza aiuta a identificare le anomalie dei grandi vasi: arterie vertebrali e carotidi, vasi del circolo di Willis. Può essere eseguito sia con l'introduzione del contrasto, sia senza di esso..

L'esame con mezzo di contrasto rivela aneurismi vascolari. L'accumulo di mezzo di contrasto indica processi attivi: oncopatologia e crescita del fuoco, sclerosi multipla.

Quando programmare una risonanza magnetica

La risonanza magnetica della testa è prescritta in caso di sintomi neurologici o per rilevare cambiamenti dinamici nelle malattie cerebrali croniche.

Indicazioni per la diagnostica:

  • trauma cranico aperto o chiuso, inclusi commozione cerebrale, contusioni;
  • ictus emorragico e ischemico;
  • incidente cerebrovascolare transitorio;
  • svenimenti frequenti, specialmente con mal di testa;
  • tumori, neoplasie;
  • disturbi endocrini nella patologia ipofisaria (sindrome metabolica);
  • Morbo di Alzheimer e altre patologie degenerative;
  • parossismi emicranici, frequenti mal di testa;
  • sclerosi multipla;
  • anomalie e patologie dello sviluppo del cervello;
  • paralisi cerebrale;
  • patologia vascolare, comprese lesioni aterosclerotiche delle arterie cerebrali;
  • sindrome epilettica;
  • violazioni dell'apparato vestibolare;
  • Morbo di Parkinson e altre lesioni nucleari;
  • compromissione della memoria;
  • diminuzione della sensibilità: tattile, udito, olfattivo, vista;
  • infiammazione del cervello (encefalite) e / o delle membrane (meningite) di varie eziologie;
  • intervento chirurgico (osservazione dinamica prima e dopo l'intervento).

Per rilevare i disturbi vascolari, è preferibile l'angiografia MRI, le neoplasie e i segni di sclerosi multipla richiedono un contrasto obbligatorio.

Gli studi sul cervello sono spesso necessari per la ricerca diagnostica della causa dei sintomi neurologici acuti: neurite e nevralgia dei nervi cranici, anisocoria (diversi diametri pupillari), atrofia del nervo ottico e alterazioni del fondo oculare durante l'esame oftalmologico, asimmetria facciale.

Controindicazioni

Panoramica La risonanza magnetica del cervello è completamente sicura, poiché la diagnostica utilizza radiazioni magnetiche innocue per il corpo umano.

Tuttavia, poiché il dispositivo è un enorme magnete, l'esame può essere pericoloso per le seguenti categorie di persone:

  • persone con impianti metallici (placche nel cranio, ossa tubolari, articolazioni);
  • pazienti con pacemaker in metallo;
  • pazienti tatuati che usavano inchiostri metallici nelle loro vernici;
  • diabetici con pompe per insulina cucite;
  • clip e reti installate durante l'intervento chirurgico sui vasi cerebrali affetti da aterosclerosi;
  • eventuali corpi estranei di natura metallica all'interno del corpo umano.

Queste controindicazioni sono associate alle principali proprietà del magnete, di attirare a sé corpi metallici.

Ciò può portare all'interruzione del pacemaker e del microinfusore con l'interruzione del loro lavoro, lo spostamento di clip e reti con recidiva dei sintomi, danni alla parete vascolare e formazione di sanguinamento intracranico..

Ci sono controindicazioni all'introduzione del contrasto. La sostanza somministrata per via endovenosa viene escreta dai reni, pertanto, per le persone con malattie del sistema urinario, specialmente con insufficienza renale, tale diagnosi è categoricamente controindicata..

Anche la tomografia della testa non è raccomandata per le donne in gravidanza, poiché le conseguenze per il feto sono poco conosciute e imprevedibili..

Bisogna fare attenzione a diagnosticare le persone con claustrofobia e malattie mentali. Ha a che fare con come sta andando la ricerca..

Preparazione per una risonanza magnetica del cervello

Non è richiesta alcuna formazione speciale. Può esser effettuato su indizi urgenti dopo un trauma cranico. La diagnostica di routine viene eseguita su appuntamento.

La preparazione richiede uno studio con mezzo di contrasto. Le principali complicanze della diagnosi sono una reazione allergica al farmaco iniettato, pertanto, prima dello studio, a volte viene eseguito un test di sensibilità al contrasto.

La diagnostica è vietata anche per le persone con insufficienza renale, poiché la sostanza viene escreta dal corpo dal sistema urinario..

Alcuni centri diagnostici richiedono un esame del sangue della creatinina dal paziente prima della somministrazione del contrasto..

Immediatamente prima della diagnosi, è necessario rimuovere gioielli (catene, orecchini, fermagli), protesi dentali in metallo, poiché possono distorcere i risultati e interrompere il funzionamento del dispositivo.

Come è l'esame

Durante la diagnosi, il paziente viene portato all'interno del dispositivo sul tavolo, che bussa rumorosamente durante la procedura.

Quanto dura una risonanza magnetica? Il tempo richiesto per la risonanza magnetica senza contrasto è di circa 15 minuti, con contrasto - il doppio del tempo, pertanto si raccomanda che tali pazienti siano preventivamente sedati (calmati).

  • Tipo aperto. Il vantaggio di un tomografo aperto è l'assenza di una telecamera in cui viene portato il paziente. Con l'aiuto della diagnostica aperta, vengono effettuati studi su qualsiasi categoria di persone: non c'è limite di peso, i pazienti con claustrofobia si sentono molto più facilmente.
  • Tipo chiuso. Il paziente viene portato all'interno dell'apparato sul tavolo. Lo studio è più accurato, poiché non vi è alcun rischio di artefatti.

Prima di uno studio di contrasto, si sconsiglia al paziente di mangiare 2-3 ore prima della diagnosi, poiché aumenta il rischio di sviluppare reazioni autonome, che si manifesta sotto forma di nausea, mal di testa dopo lo studio. Innanzitutto, viene eseguita una scansione nativa, quindi viene iniettato il contrasto per via endovenosa, le immagini vengono scattate a 2-3 minuti nella fase arteriosa del passaggio del contrasto.

Dopo l'esame, il paziente lascia la cabina, i risultati diventano noti 0,5-3 ore dopo l'analisi da parte del medico.

Come vengono decrittografati i dati

La decodifica dei risultati viene effettuata sulla base di un confronto tra la norma e i dati ottenuti durante lo studio del cervello. Cominciano a valutare i risultati già durante la diagnosi, quando le fette vengono alternativamente visualizzate sullo schermo.

Dopo la diagnosi, la valutazione dei risultati e la descrizione delle immagini dura non più di tre ore, trascorse le quali il paziente riceve una stampa con la conclusione e una selezione di immagini.

In un'immagine possono essere presenti fino a 40 sezioni. Gratuitamente, al paziente può essere fornito un esame completo in formato elettronico su supporto disco o inviato via e-mail.

Gli studi vengono archiviati nella memoria del dispositivo e possono essere recuperati su richiesta di parenti o pazienti.

Cosa si può vedere su una risonanza magnetica

Cosa mostra una risonanza magnetica del cervello??

La decodifica indica la presenza o l'assenza di masse, aree ischemiche della corteccia cerebrale, focolai di emorragia. Utilizzando i programmi, vengono calcolate le dimensioni del sistema ventricolare, l'espansione delle fessure interemisferiche e degli spazi intratecali.

Sulla risonanza magnetica puoi vedere:

  • cisti;
  • idrocefalo;
  • ascessi;
  • sinusite (oscuramento delle aree dei seni);
  • ematomi;
  • violazione dell'integrità delle strutture ossee in caso di lesione traumatica;
  • tumori;
  • focolai di sclerosi e distruzione del tessuto cerebrale. Un tumore al cervello

La risonanza magnetica integrata non è solo lo studio della struttura anatomica del cervello, ma anche la risonanza magnetica funzionale (fMRI).

In questo caso, grazie alla capacità del tomografo di tracciare i protoni, il dispositivo registra focolai attivi di materia grigia, in cui si verificano processi patologici. La ricerca sull'informatività è paragonabile all'encefalografia.

Costo diagnostico

La ricerca è una delle più costose. Il prezzo di una normale scansione varia da 2,5-4 mila rubli.

L'introduzione di un mezzo di contrasto raddoppia il costo. La risonanza magnetica con angiografia senza l'introduzione di un mezzo di contrasto richiede una migliore elaborazione del computer e attrezzature più accurate, quindi il costo della diagnostica a volte supera gli 8 mila rubli.

Il riesame nei centri privati ​​viene spesso effettuato con uno sconto del 50%. La diagnostica TC del cervello costa la metà, ma l'informatività della risonanza magnetica è innegabilmente più alta.

Ulteriore esame del cervello

Esistono alternative alla risonanza magnetica:

  • Scansione TC del cervello. Lo studio è meno informativo e più dannoso, poiché utilizza fasci ionizzanti a raggi X, che visualizzano principalmente le strutture ossee. Il miglioramento del contrasto viene eseguito per studiare il cervello.
  • EEG. Un encefalogramma rivela cambiamenti nell'attività elettrica di parti del cervello, che è particolarmente informativo per crisi epilettiche, crescita di focolai di cancro, danni alle strutture corticali, disturbi della memoria.
  • Potenziali evocati. Vengono rilevati disturbi dell'innervazione cranica. Vengono esaminati i nervi ottici e uditivi.

Recensioni dei pazienti

Lo studio ha ricevuto molte recensioni positive da parte dei pazienti. La diagnosi è indolore, il tempo necessario per la sua attuazione non è superiore a 30 minuti, mentre le informazioni ottenute durante lo studio sono estremamente informative e necessarie per fare una diagnosi, determinando le tattiche di ulteriore trattamento.

L'unico inconveniente della ricerca è il suo costo. Le procedure gratuite vengono eseguite nelle istituzioni governative su base pianificata su appuntamento, che a volte si estende per mesi.

La risonanza magnetica del cervello è uno studio importante necessario per fare una diagnosi definitiva della maggior parte delle patologie neurologiche e determinare le tattiche di ulteriore gestione del paziente.

La diagnosi è indolore e non invasiva, ma il costo è elevato. Spesso è necessario un ulteriore miglioramento del contrasto dopo la normale scansione.

Quando viene eseguita e cosa mostra una risonanza magnetica del cervello?

Il cervello umano è un organo complesso difficile da studiare e diagnosticare. Allo stesso tempo, è l'organo più importante del corpo umano, responsabile del lavoro di altri importanti sistemi..

La risonanza magnetica è uno dei metodi più efficaci per studiare il cervello e identificare varie patologie in esso. Questo studio è assegnato non solo a pazienti adulti, ma anche a bambini piccoli. Rispetto ad altre diagnosi, questo metodo è considerato il più sicuro per i bambini..

Cosa mostra una risonanza magnetica, chi può farlo e chi no, come prepararsi e come vengono decifrati i risultati - lo diremo ulteriormente.

Cos'è

La risonanza magnetica è un esame non invasivo che utilizza un campo magnetico ad alta frequenza, basato sullo scatto di un'immagine con un'immagine dettagliata del cervello. I raggi X non vengono utilizzati nella risonanza magnetica del cervello. Questa tecnica aiuta a identificare tumori, aneurismi, patologie nel sistema vascolare e nervoso.

Inoltre, lo studio aiuta a determinare il grado di attività della corteccia. La risonanza magnetica cerebrale può essere eseguita con o senza un mezzo di contrasto. Il contrasto aumenta la differenza tra i tessuti, il che consente di identificare anche le patologie più piccole. È usato raramente a causa del rischio di reazioni allergiche..

I vantaggi della tecnica

La tomografia della testa presenta i seguenti vantaggi:

  • non c'è dolore e non è necessario introdurre oggetti non necessari nel corpo del paziente;
  • una persona non è esposta a radiazioni ionizzanti;
  • l'immagine finita è molto chiara, anche se i tessuti si trovano a profondità diverse;
  • dopo la procedura, il paziente non ha bisogno di riprendersi;
  • un esame completo della testa e della colonna vertebrale superiore viene eseguito come indicato dal medico. Valuta l'attività funzionale del cervello o un'area separata di esso e aiuta anche a identificare i centri cerebrali. Questi dati sono necessari per non danneggiare la parte funzionale del cervello durante l'intervento chirurgico;
  • vengono esaminate quelle parti del cervello chiuse dalle strutture ossee. Altri metodi diagnostici non possono farlo;
  • la tecnica è molto istruttiva e aiuta a dare un quadro completo del sistema vascolare anche senza l'introduzione di un mezzo di contrasto;
  • aiuta a rilevare i tumori in una fase iniziale della loro formazione.

Perché viene effettuato l'esame?

La risonanza magnetica del cervello è considerata il metodo diagnostico più sensibile.

Aiuta a identificare in una fase precoce la presenza di cambiamenti nei tessuti molli e connettivi del rivestimento del cervello: cambiamenti dovuti a incidenti stradali, processi infiammatori, disturbi del sistema nervoso centrale.

Questa diagnosi è progettata per studiare tutte le strutture e parti del cervello: cervelletto, ghiandola pituitaria, parti visive del lobo occipitale, ventricoli cerebrali, parti responsabili della memoria e del pensiero.

Prima dell'esame, il paziente deve essere testato. Secondo loro, viene determinata l'ulteriore tattica dell'esame diagnostico. Ad esempio, se un paziente ha un livello elevato dell'ormone prolattina, gli viene diagnosticato il cervelletto.

Cosa può mostrare una risonanza magnetica? Questa diagnosi rivela la presenza di:

  • Tumori nel cervello. Possono essere benigni, maligni. La tecnica aiuta non solo a trovare la formazione di un tumore, ma anche a monitorarne la crescita, l'andamento del trattamento o il processo di guarigione del paziente dopo l'intervento..
  • Ictus ischemico e infarti cerebrali. L'immagine consente di determinare la zona della lesione ischemica, lo stadio del suo sviluppo, la formazione di edema, la densità dei tessuti interessati, la presenza di necrosi nel tessuto cerebrale.
  • Sclerosi multipla. L'immagine mostrerà le lesioni della guaina mielinica delle fibre nervose. Inoltre, la diagnostica aiuta a studiare il grado della loro distribuzione, stadio, efficacia della terapia..
  • Disturbi mentali che sono esogeni ed endogeni. Tali patologie possono essere ereditarie, derivanti da lesioni cerebrali traumatiche e come conseguenza dello sviluppo di un'infezione virale, avvelenamento tossico. Questa tecnica determina la presenza di differenze funzionali in diverse parti del cervello, disturbi strutturali nel cervello. Grazie a questo, solo la risonanza magnetica può rilevare una malattia come la schizofrenia.
  • Malattie della corteccia cerebrale. Questo dovrebbe includere l'Alzheimer, il morbo di Parkinson. La diagnostica consente di determinare la densità della materia grigia e bianca, l'atrofia cerebrale della corteccia e la subcorteccia del cervello.
  • Lesioni associate a lesioni precedenti. La diagnostica determina la presenza di danni nei vasi, le conseguenze inflitte al cervello. Inoltre, viene determinata la comparsa dei primi segni di IRR..

La risonanza magnetica della testa per i bambini è prescritta per:

  • lo sviluppo di processi infettivi intrauterini e dopo trauma, trauma cranico, commozione cerebrale;
  • disturbi dello sviluppo, ipossia, ischemia;
  • la comparsa dei primi segni di una malattia come la sclerosi multipla;
  • crisi epilettiche ed emorragia cerebrale;
  • aumento della pressione intracranica;
  • la comparsa di cisti, tumori nel cervello e sospetto di essi;
  • cambiamenti nel lavoro della ghiandola pituitaria o presenza di malattie pericolose in esso;
  • interruzione dell'orecchio interno, forte deterioramento dell'udito e dell'attività visiva.

Pertanto, la risonanza magnetica consente di studiare lo stato di tutte le strutture del cervello, per identificare la causa dei frequenti mal di testa del bambino..

Ricorda che i problemi nel cervello a volte causano lo sviluppo dell'autismo in un bambino, quindi questa tecnica è utilizzata molto attivamente in neurologia..

Ci sono differenze tra la risonanza magnetica e la TC del cervello

Una risonanza magnetica del cervello è diversa da altre procedure diagnostiche come la TC. Ha le seguenti caratteristiche:

  • Lo studio si svolge in più proiezioni, quindi ha un grande potenziale.
  • Aiuta a vedere la patologia nelle prime fasi del suo sviluppo. Ad esempio, la progressione dell'ictus ischemico utilizzando la risonanza magnetica può essere rilevata dopo 2-3 ore.
  • Identifica anomalie cerebrali minori nella sclerosi multipla.
  • Viene utilizzato per esaminare quelle parti del cervello che non possono essere studiate utilizzando la tomografia computerizzata: cervelletto, tronco cerebrale.

Indicazioni per

Viene eseguito un esame del cervello per fare una diagnosi o per chiarirla se si sospetta lo sviluppo di gravi patologie.

La risonanza magnetica della testa viene utilizzata dai medici quando:

  • malattie e anomalie nei vasi del cervello;
  • lividi e ferite alla testa, accompagnati da emorragie interne;
  • tumori alla testa e al nodo cerebellare-pontino;
  • problemi con l'attività uditiva e visiva;
  • malattie infettive nel sistema nervoso centrale. Ciò include lo sviluppo di meningite, ascessi, infezione da HIV;
  • condizioni parossistiche;
  • anomalie nei vasi del cervello. Questa categoria include lo sviluppo di aneurismi, trombosi;
  • epilessia e adenoma ipofisario;
  • sclerosi multipla e sinusite;
  • patologie alla base del cranio;
  • malattie neurodegenerative.

Inoltre, tale esame viene eseguito prima o dopo l'intervento chirurgico..

Inoltre, la risonanza magnetica del cervello è prescritta per i pazienti che lamentano:

  • mal di testa, emicrania, vertigini, svenimento. Spesso si verificano quando la dinamica del CSF è compromessa;
  • rumore nei canali uditivi;
  • sanguinamento dalla cavità nasale;
  • un forte deterioramento della memoria e una diminuzione della concentrazione;
  • violazione della sensibilità e coordinazione dei movimenti;
  • disordini mentali.

Controindicazioni per l'uso

I medici notano che le controindicazioni per questa diagnosi possono essere relative o assolute. Se un paziente ha controindicazioni relative, ciò indica che non è desiderabile per lui eseguire la diagnostica. Viene eseguito quando ci sono ragioni serie per questo..

Le indicazioni assolute sono quelle in presenza delle quali è severamente vietata la diagnostica MRI..

Queste indicazioni sono se il paziente ha:

  • pacemaker, neurostimolatori;
  • impianto cocleare, protesi dell'orecchio interno, pompe per insulina;
  • impianti ferromagnetici ed elettronici nell'orecchio medio;
  • protesi nelle valvole del cuore;
  • grandi impianti metallici, frammenti ferromagnetici;
  • Apparato di Ilizarov.

L'elenco delle indicazioni relative a questa diagnosi è il seguente:

  • tremore e incapacità di una persona di trattenere il respiro a lungo durante vari esami;
  • protesi dentarie, apparecchi ortodontici, filtri cava, stent;
  • bypass con innesto dell'arteria coronaria;
  • una clip installata dopo la rimozione della cistifellea;
  • insufficienza cardiaca;
  • gravidanza;
  • dolori in cui una persona non è in grado di rimanere immobile per molto tempo;
  • claustrofobia e monitoraggio fisiologico.

Formazione

Inizialmente, il medico determina se verrà eseguita una scansione MRI con o senza contrasto. Tutte le procedure per la preparazione dello studio dipendono da questa decisione. Se la diagnosi viene eseguita con l'introduzione di un mezzo di contrasto, si consiglia al paziente di rifiutare completamente l'assunzione di cibo e liquidi 5 ore prima della procedura. Immediatamente prima della procedura, il paziente deve togliersi tutti i gioielli e gli accessori, gli orologi da polso.

Ricorda che se il paziente è in una posizione, questo dovrebbe essere segnalato allo specialista prima della diagnosi.

È inoltre necessario segnalare la presenza di malattie croniche e reazioni allergiche a determinati farmaci, claustrofobia.

Se la procedura viene eseguita per un bambino, non è consigliabile che mangi o beva 3 ore prima dell'esame. Se gli viene iniettato un mezzo di contrasto o un'anestesia, l'esame viene eseguito a stomaco vuoto. Prima della procedura, il bambino deve essere mostrato a un anestesista che verificherà se ha una reazione allergica al farmaco iniettato.

Caratteristiche della procedura

Se la risonanza magnetica del cervello viene eseguita con l'introduzione di un mezzo di contrasto, la diagnosi richiederà più tempo.

Fasi del sondaggio:

  1. Il paziente si toglie i vestiti e tutti gli oggetti che contengono linguette di metallo.
  2. Quindi si sdraia su un tavolo mobile. Di solito è sdraiato sulla schiena..
  3. Gli viene quindi somministrato un mezzo di contrasto per via endovenosa. Viene introdotto utilizzando un catetere speciale o manualmente.
  4. Se il paziente non può essere immobile per molto tempo, prende un sedativo.
  5. Le braccia e le gambe sono fissate al tavolo con cinghie. I rulli sono posizionati sotto la testa. Molto spesso vengono utilizzati per i bambini, poiché non possono essere fermi per molto tempo..
  6. Il tavolo inizia a muoversi e viene diretto all'interno della capsula del tomografo. Il medico deve lasciare la stanza in cui si trova il paziente. Controlla la procedura da una stanza speciale. Ciò è dovuto al fatto che i raggi che vengono emessi durante la diagnosi possono essere pericolosi per la salute di una persona che è costantemente presente nella stanza..
  7. La procedura è completamente sicura e indolore. Durante questo, il paziente praticamente non sente nulla..
  8. Durante la diagnosi, il paziente sente un leggero crepitio meccanico dal funzionamento del dispositivo. Potrebbe avvertire una leggera sensazione di formicolio al sito di iniezione..
  9. La durata della procedura è di 1 ora. Per tutto questo tempo, il paziente deve essere immobile. Ciò renderà i risultati più accurati..

Caratteristiche dell'esame dei bambini

È molto difficile per un bambino di qualsiasi età rimanere immobile per molto tempo. A questo proposito, una tomografia del cervello viene eseguita in anestesia farmacologica: viene somministrato propofol.

Se il bambino ha più di 5 anni, gli viene somministrato un sedativo. Prima della procedura, gli parlano e si sintonizzano con lei.

Durante l'esame, al bambino possono essere mostrati cartoni animati e giocattoli. Attualmente, i tomografi aperti stanno diventando sempre più popolari, in cui solo la testa del bambino può entrare nella capsula ei genitori sono nelle vicinanze e gli tengono la mano..

Il bambino deve visitare il bagno prima della procedura. Tutti i dispositivi elettronici e gli oggetti contenenti parti metalliche devono essere portati via da lui. Quindi viene trasformato in abiti speciali. Entrando nella stanza, il bambino dovrebbe essere presentato al dispositivo e dato ad ascoltare come funziona.

La diagnostica può essere eseguita solo quando il bambino si è calmato e acconsente all'esame.

Decrittografia dei dati ricevuti

I risultati vengono decodificati immediatamente dopo la diagnosi. Il radiologo guarda le foto. La decrittografia richiede circa 30 minuti. I risultati dell'analisi vengono rilasciati al paziente o forniti al medico curante.

Cosa mostrerà una scansione MRI? La decrittografia contiene informazioni su:

  • velocità del flusso sanguigno;
  • fluido nel canale del midollo spinale;
  • il grado di diffusione tissutale;
  • attività della corteccia cerebrale durante l'influenza di vari stimoli.

Può mal di testa dopo la diagnosi

Se una persona dopo la diagnosi ha malessere, debolezza, nausea, vomito, vertigini e disorientamento nello spazio, questo è normale. Questa reazione si verifica nelle persone:

  • con maggiore sensibilità;
  • in caso di violazione delle regole della procedura;
  • se sono presenti oggetti metallici sul corpo del paziente o sui suoi vestiti.

Di solito, il disagio scompare da solo, ma se i sintomi non scompaiono per molto tempo, il paziente deve consultare un medico.

Pertanto, la risonanza magnetica del cervello è più vantaggiosa che dannosa. Non può portare alla comparsa di mal di testa e altri dolori in una persona. Aiuterà solo il medico a determinare la natura del dolore che si verifica e fare una diagnosi. Attualmente, questo esame è prescritto per quasi tutti i pazienti che lamentano disagio nella zona della testa..

Scansione TC del cervello

La TC del cervello è un metodo di ricerca informativo e comune. Con il suo aiuto, vengono diagnosticate varie condizioni patologiche. Accessibilità, indolore, accuratezza dello studio e rapidità dei risultati sono gli indubbi vantaggi della tomografia computerizzata. Con l'aiuto della TC, si ottiene un'immagine volumetrica del cervello con la possibilità di un esame strato per strato dell'organo. Il miglioramento del contrasto aumenta il contenuto delle informazioni diagnostiche del metodo.

L'ospedale Yusupov esegue tutti i tipi di tomografia computerizzata del cervello. La clinica è dotata di moderne apparecchiature che consentono di effettuare diagnosi nel più breve tempo possibile.

Essenza del metodo

La tomografia computerizzata del cervello è un metodo di ricerca basato sull'uso dei raggi X. Una serie di immagini crea un'immagine tridimensionale del cervello. In modo simile, vengono diagnosticate varie condizioni patologiche. Il vantaggio della TC è la capacità di studiare l'organo strato per strato. La tomografia è utilizzata in vari campi della medicina. Il metodo ha un numero limitato di controindicazioni, che ne consente l'utilizzo in varie condizioni. Per determinare il danno ai vasi del cervello, la tomografia computerizzata viene eseguita utilizzando un mezzo di contrasto. Questo tipo di studio consente di determinare con maggiore precisione l'area della lesione.

Benefici

La tomografia computerizzata presenta diversi vantaggi rispetto ad altri metodi di esame del cervello. I principali includono:

  • Indolore. Qualche disagio può verificarsi solo dopo la somministrazione di un mezzo di contrasto. È necessario informare il medico di questo..
  • Precisione. Lo studio strato per strato del cervello rivela i cambiamenti iniziali nella sua struttura. Il miglioramento del contrasto aumenta il contenuto informativo del metodo.
  • Velocità di ricerca. La procedura richiede in media un'ora. Entro un'ora dalla diagnosi, i risultati vengono forniti alle mani.
  • Possibilità di detenzione per soggetti claustrofobici.

Cosa mostra la TC?

La tomografia computerizzata del cervello è prescritta per varie condizioni. A seconda del motivo dello studio, la diagnostica viene eseguita con o senza un mezzo di contrasto. Questo metodo diagnostico viene assegnato per identificare le seguenti condizioni:

ictus ed emorragie;

neoplasie nella zona della testa e del collo;

fratture della base del cranio;

ematomi e lesioni;

patologie dello sviluppo dei tessuti;

  • presenza di corpi estranei nell'area indagata.
  • Indicazioni

    Una TAC del cervello è possibile con o senza un mezzo di contrasto. La tomografia computerizzata senza contrasto è indicata per le seguenti condizioni:

    • Trauma alla testa. Questo gruppo di indicazioni include lividi, commozioni cerebrali, danni alle ossa del cranio.
    • Esame odontoiatrico. Un dentista può prescrivere una tomografia computerizzata per determinare i disturbi dello sviluppo della regione maxillo-facciale. Inoltre, è necessaria la ricerca prima dell'impianto..
    • Violazione acuta della circolazione cerebrale. Per confermare la diagnosi viene eseguita una TC del cervello in caso di sospetto accidente cerebrovascolare acuto.
    • Malattie accompagnate da perdita di coscienza. Le condizioni di sincope accompagnate da sindrome convulsiva richiedono la tomografia computerizzata del cervello.

    Una scansione TC del cervello utilizzando un mezzo di contrasto è chiamata angiografia. Ti consente di indagare in modo più accurato sulle formazioni patologiche nell'area del cervello. Questo metodo di ricerca ha le seguenti indicazioni:

    • Determinazione dell'area di stenosi. L'angiografia consente di determinare l'area di vasocostrizione e il grado di stenosi.
    • Diagnostica degli aneurismi cerebrali.
    • Sospetto ictus ischemico.
    • Controllo della pervietà vascolare. Con l'aiuto della tomografia, viene diagnosticata l'ostruzione dovuta alla formazione di trombi o il blocco del lume del vaso da parte di un embolo.

    Indicazioni per TC della testa e del collo

    La tomografia computerizzata della testa trasporta un certo carico di radiazioni sul corpo, pertanto, la scansione è consigliata non più di 3 volte all'anno in caso di emergenza. L'intervallo tra gli studi non deve essere inferiore a 4 settimane. A scopo preventivo, gli esperti sconsigliano di sottoporsi a un esame, poiché il carico di raggi X sul corpo aumenta.

    Le principali indicazioni per la TC della testa e del collo sono:

    • vertigini e tinnito, le cui cause non sono state stabilite;
    • anomalie nello sviluppo delle strutture ossee della testa, vasi sanguigni;
    • sospetto di sviluppare un'ernia nella colonna cervicale;
    • lesioni al collo e alla testa;
    • sospetto di tumori alla testa e al collo;
    • mal di testa;
    • identificazione della vasodilatazione del collo e della testa;
    • segni di insufficiente circolazione cerebrale.
    Quando contattano gli specialisti dell'ospedale Yusupov con questi segni, i pazienti ricevono consigli sull'ambito delle misure diagnostiche per identificare le cause della patologia, dopo di che vengono inviati per la diagnosi.

    Controindicazioni

    Nonostante la buona tolleranza della procedura e la sua indolore, la tomografia computerizzata del cervello presenta alcune controindicazioni. Questi includono:

    • Gravidanza. Poiché il metodo di ricerca si basa sull'uso dei raggi X, esiste la possibilità di effetti negativi sul feto. Una TAC del cervello in una donna incinta è giustificata solo in caso di minaccia alla sua vita.
    • Peso eccessivo. L'obesità, in cui il peso raggiunge più di 200 kg, è una limitazione per la tomografia computerizzata del cervello.
    • Malattia mentale. Devi essere fermo durante una TAC. La malattia mentale con risposte inappropriate complica la diagnosi.
    • Intolleranza individuale ai componenti dell'agente di contrasto.
    • La presenza di grave insufficienza renale o epatica. Questa controindicazione è associata alla necessità di rimuovere l'agente di contrasto. In caso di insufficiente funzionalità epatica o renale, l'escrezione è difficile.

    Formazione

    Non è richiesta alcuna formazione speciale per la tomografia computerizzata del cervello. Se è necessario utilizzare un mezzo di contrasto, l'ultimo pasto dovrebbe essere 5 ore prima dello studio. Prima di una tomografia computerizzata del cervello, si consiglia di consultare il proprio medico sulla necessità di interrompere l'assunzione di farmaci durante lo studio..

    Progressi della ricerca

    La procedura per eseguire una tomografia computerizzata del cervello consiste nei seguenti passaggi:

    1. Il paziente viene posto su un nastro trasportatore.
    2. La testa viene fissata utilizzando dispositivi speciali. Ciò è necessario per garantire la massima immobilità durante l'esame..
    3. Dopo aver avviato il tomografo, viene scattata una serie di immagini, con l'aiuto delle quali si forma un'immagine volumetrica del cervello.
    4. La tomografia computerizzata è un metodo diagnostico indolore. Durante l'esame, il paziente sente solo clic. Questo fattore viene eliminato con i tappi per le orecchie.
    5. Se è necessario un aumento del contrasto, una sostanza speciale viene iniettata nel corpo. Colora i vasi sanguigni, il che consente una diagnosi più accurata del cervello. L'agente di contrasto può causare un sapore metallico in bocca, nausea o mal di testa. Questo dovrebbe essere segnalato al medico che conduce lo studio..

    In media, una TAC del cervello richiede da 30 minuti a un'ora. La durata dello studio dipende dal tipo di diagnosi e dalle condizioni generali del paziente. La decodifica dei risultati avviene immediatamente dopo la procedura. Occorrono circa 1-1,5 ore a seconda della complessità della tomografia.

    Decodificare i risultati

    Dopo la tomografia, il medico valuta le immagini ricevute strato per strato. Viene presa in considerazione la presenza o l'assenza di neoplasie, aree di emorragia o ischemia, vengono valutate le strutture del cervello. La tomografia computerizzata è considerata normale se non ci sono segni di neoplasie patologiche, le strutture del cervello corrispondono all'età, non ci sono aree di accumulo di liquidi, nonché violazioni dell'integrità del tessuto osseo.

    Eventuali deviazioni dalla norma sono registrate nella conclusione e richiedono un'ulteriore consultazione con uno specialista. I medici dell'ospedale Yusupov sono impegnati nella decodifica di tutti i tipi di tomografia computerizzata del cervello. L'attrezzatura più recente consente di determinare con precisione i cambiamenti iniziali nell'organo.

    Il costo

    Il costo di una TAC della testa e del collo varia a seconda delle qualifiche dello specialista, dell'attrezzatura utilizzata e di altri fattori, compresa la somministrazione di mezzi di contrasto. Una vasta gamma di servizi diagnostici è disponibile per i pazienti presso l'ospedale Yusupov ed è anche possibile sottoporsi a una scansione di contrasto.

    Gli specialisti dell'ospedale Yusupov garantiscono che riceverai immagini chiare di alta qualità, che ti permetteranno di valutare appieno l'area di interesse. Se hai bisogno di una TAC della testa, ci sono molti centri diagnostici a Mosca. Tuttavia, i servizi che soddisfano gli standard europei sono forniti presso l'ospedale multidisciplinare Yusupov situato in Nagornaya Street. Se hai bisogno di una consulenza specialistica per una TC della testa, fissa un appuntamento per telefono.

    TC della testa

    La tomografia computerizzata della testa è un metodo di esame rapido, informativo e non invasivo che consente di identificare patologie del cervello, vasi sanguigni, ossa del cranio, tessuti molli della testa.

    La TC della testa viene utilizzata in molte aree della medicina, dalla traumatologia e neurochirurgia all'endocrinologia e all'oncologia. Il metodo consente di ottenere immagini in bianco e nero strato per strato di organi e tessuti dell'area indagata. Lo spessore delle sezioni di tessuto può essere dell'ordine di 1 mm. Ciò consente di identificare anche piccoli cambiamenti patologici, varie neoplasie in una fase iniziale dello sviluppo della malattia.

    Nella maggior parte dei casi, la tomografia computerizzata della testa e del collo viene eseguita contemporaneamente, poiché per diagnosticare una serie di malattie del sistema nervoso centrale, è necessario ottenere informazioni sui vasi del collo, sulla loro struttura e funzionamento..

    Cosa mostra una TAC della testa?

    Le immagini ottenute durante la tomografia computerizzata possono rivelare i seguenti tipi di cambiamenti patologici:

    1. trauma acuto: danno alle ossa e ai tessuti molli, canale della ferita, presenza di corpi estranei;
    2. ematomi di qualsiasi localizzazione;
    3. spostamento delle strutture della linea mediana del cervello (un segno dello sviluppo di masse, ematomi e altri processi che portano alla compressione del cervello su un lato);
    4. emorragia nel tessuto cerebrale;
    5. focolai di ischemia cerebrale;
    6. cisti;
    7. ascessi, pus con meningite, ecc. processi infiammatori;
    8. alterazioni vascolari congenite e acquisite (malformazioni, aneurismi, lesioni arteriose aterosclerotiche);
    9. formazioni volumetriche del cervello, ossa del cranio, meningi, tessuti molli della testa.

    Tomografia computerizzata della testa e del collo con contrasto

    La ricerca nativa (eseguita senza aumento del contrasto) consente di ottenere immagini chiare di strutture ossee, emorragie nel tessuto cerebrale, ematomi. I tessuti molli della testa, le strutture del cervello e i vasi sanguigni nelle immagini scattate senza l'uso di un mezzo di contrasto vengono visualizzati come una massa grigia uniforme.

    Per aumentare il contenuto informativo dell'esame, vengono utilizzati agenti di contrasto a base di iodio. Per una scansione TC della testa, il contrasto viene somministrato al paziente per via endovenosa. A seconda dello scopo e del metodo dell'esame, il contrasto può essere somministrato al paziente una volta prima o durante la TAC, oppure come bolo durante tutto il tempo dell'esame. Per la somministrazione in bolo del farmaco, viene utilizzato un dispositivo speciale: un iniettore che rilascia il farmaco nel sangue a una velocità costante per un certo tempo.

    Indicazioni per l'esame

    È possibile ottenere un rinvio per un esame da un medico nei seguenti casi:

    1. lesione cerebrale traumatica con sospetto ematoma intracranico;
    2. le conseguenze di un trauma cranico sotto forma di mal di testa persistenti e altri sintomi avversi;
    3. sospetto di rottura di un aneurisma con formazione di sanguinamento subaracnoideo;
    4. aumento della pressione intracranica;
    5. sospetto di neuroma del nervo uditivo con problemi di udito;
    6. ricerca del cancro: neoplasie maligne e benigne della regione della testa e del collo, metastasi, determinazione dello stadio del cancro;
    7. monitorare le condizioni del paziente dopo l'intervento chirurgico eseguito sul cervello;
    8. per la diagnosi differenziale di ictus emorragico e ischemico;
    9. monitorare l'efficacia del trattamento per le malattie infiammatorie del cervello (ascesso, empiema, granuloma, ecc.);
    10. trauma alle ossa del cranio facciale.

    Controindicazioni per il sondaggio

    È vietato eseguire la TC della testa e del collo nei seguenti casi:

    1. gravidanza in qualsiasi momento;
    2. il peso del paziente supera le capacità di progettazione del dispositivo (più di 120 kg).

    Con cautela, in presenza di indicazioni gravi, viene effettuato un esame nei seguenti gruppi di pazienti:

    1. infanzia;
    2. nutrire il bambino con il latte materno;
    3. reazioni allergiche alla somministrazione di preparati di iodio in passato;
    4. grave malattia renale;
    5. mieloma multiplo.

    È vietato iniettare un mezzo di contrasto a base di iodio:

    1. con intolleranza ai farmaci per CT;
    2. diabete;
    3. insufficienza epatica e renale;
    4. gravidanza;
    5. allattamento.

    Preparazione per la procedura

    Se viene eseguita una tomografia computerizzata della testa e del collo utilizzando un mezzo di contrasto, 4-6 ore prima della procedura, sarà necessario astenersi dal mangiare e dal bere. Puoi bere solo acqua pulita.

    Come viene eseguita una TAC della testa?

    Il paziente viene posto su un tavolo per tomografo retrattile in posizione supina. Per garantire che piccoli movimenti della testa e del tronco non riducano la qualità delle immagini ottenute, la testa del paziente viene fissata con cinture speciali e un cuscino o supporto per la testa.

    Il farmaco per aumentare il contrasto delle immagini viene somministrato per via endovenosa prima dell'inizio dell'esame o dopo l'acquisizione delle prime immagini. Con la somministrazione in bolo di contrasto, uno speciale catetere viene inserito in una vena del braccio del paziente, a cui è collegato un contagocce o un tubo sottile dall'iniettore.

    Il paziente, insieme al tavolo mobile, viene spinto all'interno del tomografo in modo che la testa sia a livello dello scanner. Il tecnico radiologo o l'infermiere entra nella stanza accanto e accende la macchina. Per tutto il tempo in cui è in corso la visita, il personale medico controlla il paziente attraverso un'apposita finestra tra le stanze. È inoltre possibile contattare il personale medico utilizzando la comunicazione vocale bidirezionale.

    Col tempo, l'esame dura 2-3 minuti senza utilizzare un mezzo di contrasto, 15-20 minuti con il contrasto. Per tutto questo tempo dovrai mantenere la completa immobilità. Il medico potrebbe chiederti di trattenere il respiro per 1-2 secondi.

    Quando le immagini sono pronte, il medico ne verifica la qualità, i dettagli e il contenuto informativo. Se tutto è in ordine con le immagini, l'esame è considerato completo ei dati ottenuti vengono inviati per la decrittazione.

    Decodifica di immagini TC

    La decrittazione richiede da 30 a 60 minuti per un radiologo. Successivamente, il paziente riceve nelle sue mani fotografie su supporto digitale o stampate su pellicola, nonché l'opinione di un medico, certificata dalla firma personale e dal sigillo del medico.

    Quante volte può essere eseguita una TAC della testa?

    Per ottenere immagini negli scanner CT, vengono utilizzati i raggi X. La dose di radiazioni ricevuta dal paziente per un esame della testa è di 1,4 ± 0,4 mSv. Questa dose è approssimativamente uguale alla metà della dose annuale di esposizione alle radiazioni di fondo consentita per persona. Di conseguenza, tale esame può essere ripetuto non prima di 6 mesi dopo e solo se ci sono indicazioni serie. L'intervallo ottimale tra gli esami è di 12 mesi.


    Articolo Successivo
    Livelli elevati di calcio nel sangue