Cambiamenti distrofici nel miocardio


La distrofia miocardica è un processo patologico complesso nelle cellule (cardiomiociti) che porta all'esaurimento delle riserve energetiche. Allo stesso tempo, la capacità di recupero non viene persa per molto tempo..

I cambiamenti si verificano a livello del metabolismo cellulare. Una rottura nel processo di sintesi energetica interrompe la contrattilità miocardica. È estremamente difficile identificare manifestazioni chiare nella fase iniziale. La distrofia miocardica più studiata nelle malattie accompagnate da cambiamenti nel metabolismo (tireotossicosi, ipotiroidismo, anemia in uno stadio grave, intossicazione da veleni, carenza di vitamine).

Difetti cardiaci, miocardite causano una combinazione di infiammazione e alterazioni distrofiche nel miocardio. È piuttosto difficile scoprire quale di questi processi prevale: infiammatorio o distrofico..

Cosa succede nel miocardio?

L'energia nelle cellule miocardiche viene prodotta principalmente durante la diastole. I processi biochimici avvengono in presenza di ossigeno. Anche "ingredienti" essenziali sono vitamine, ormoni, un complesso di enzimi, glucosio, acido lattico e piruvico, acidi grassi, corpi chetonici, amminoacidi. Tutto viene consegnato con il sangue.

La distrofia miocardica si manifesta quando tutte le riserve sono esaurite e il cuore diventa energeticamente carente. Se il processo è ritardato a lungo e il corpo non riceve sostanze aggiuntive per l '"estrazione" di energia, i cardiomiociti normali vengono sostituiti da tessuto connettivo (cicatrice), che non è in grado di contrarsi.

Alcuni cambiamenti metabolici portano all'incorporazione di complessi grassi nel tessuto cardiaco. Questa patologia è chiamata degenerazione grassa del miocardio. Di conseguenza, nel cuore compaiono aree di tessuto "morto" (ma non necrosi, come in un attacco cardiaco acuto!).

In compenso, il cuore si espande senza aumentare la contrattilità. Il risultato è l'insufficienza cardiaca..

I cambiamenti distrofici possono essere:

  • locale (focale), di dimensioni limitate;
  • diffuso, se il processo si diffonde in tutto il muscolo e in profondità.

Perché si verifica la distrofia?

Ci sono 2 gruppi di motivi:

  1. le malattie cardiache che contribuiscono a disturbi metabolici nelle cellule (ischemico, miocardite, cardiomiopatia), alterata pervietà coronarica, infiammazione e accumulo di tossine nel tessuto sono importanti nella patogenesi;
  2. extracardiaco: attraverso la regolazione nervosa, l'interruzione della sintesi ormonale, la violazione della composizione dei globuli sanguigni influenzano i processi biochimici nel miocardio.

Il secondo gruppo di motivi include:

  • le conseguenze della tonsillite cronica;
  • avvelenamento con veleni industriali e domestici;
  • una diminuzione del livello di eritrociti nell'anemia di varie eziologie e malattie del sangue;
  • effetti collaterali tossici dei farmaci (antibiotici, agenti ormonali, citostatici);
  • patologia endocrina, soprattutto delle ghiandole surrenali e tiroidee;
  • mancanza di vitamine C (con lo scorbuto) e B1 (con polineurite, alcolismo, enterocolite);
  • malattia renale cronica;
  • malattie respiratorie croniche a lungo termine.

La distrofia negli atleti è causata da uno sforzo fisico eccessivo, stress. La passione dei giovani per il bodybuilding, per pompare i muscoli in tutti i modi porta allo sviluppo precoce della distrofia miocardica.

Manifestazioni cliniche

I sintomi della distrofia miocardica sono atipici per una malattia.

Il dolore nella regione del cuore non ha una caratteristica tipica: cucitura, sordo e dolorante, non necessariamente una connessione con l'attività fisica.

Nel tempo compaiono segni di insufficienza cardiaca:

  • dispnea,
  • aumento della fatica,
  • tachicardia,
  • gonfiore ai piedi.

Diagnostica

Il metodo più comune per esaminare i pazienti è l'elettrocardiografia, che fornisce sufficienti informazioni sulle manifestazioni iniziali della distrofia cardiaca..

  1. Il medico dell'ufficio di diagnostica funzionale, per la natura dei denti, durante la decodifica, determina i cambiamenti metabolici, i disturbi della conduzione (blocco) e il ritmo.
  2. Con l'auscultazione, si può sospettare indirettamente l'insorgenza di patologie da toni cardiaci ovattati.
  3. Gli esami istologici sono estremamente rari in una persona vivente. Possibile campionamento di materiale per biopsia nella diagnosi differenziale con un tumore.
  4. La risonanza magnetica mostra il grado di insufficienza energetica del muscolo cardiaco.

A differenza dell'infarto miocardico acuto, i campioni di sangue biochimico non mostrano segni di rottura dei tessuti (transaminasi, creatinfosfochinasi, lattato deidrogenasi) e leucocitosi.

Trattamento

Il trattamento della distrofia miocardica richiede la correzione dei cambiamenti causati dalla malattia sottostante. In una fase iniziale, sono reversibili e ripristinano completamente le cellule danneggiate..

  1. Si consiglia al paziente di escludere attività fisica pesante, allenamento della forza.
  2. Organizza un pasto nutriente con sufficiente carne e frutta. Stop a qualsiasi dieta "affamata" o vegetarismo.
  3. Riconsidera gli atteggiamenti nei confronti del fumo e dell'alcol. Continuando le cattive abitudini, non è necessario ricorrere al trattamento. Non sarà efficace.
  4. Un endocrinologo prescrive farmaci per correggere l'equilibrio degli ormoni tiroidei o preparati di iodio per inibire l'iperfunzione.
  5. La carenza di vitamina viene trattata con alte dosi di vitamine, che includono il gruppo B con acido folico, A, C..
  6. Per l'anemia, sono necessari farmaci contenenti ferro, trasfusione di globuli rossi.
  7. I pazienti con tonsillite cronica vengono rimossi dalle ghiandole se non si prestano a completare l'igiene e causano frequenti esacerbazioni.
  8. I seguenti farmaci hanno un effetto terapeutico specifico sulla nutrizione miocardica: Panangin, Asparkam, Mildronat, Retabolil. La ribossina e la cocarbossilasi hanno ormai perso il loro significato.

Per il trattamento delle aritmie vengono utilizzati agenti dei gruppi β-bloccanti, che inibiscono il passaggio del calcio attraverso i canali. Vengono mostrati sedativi, principalmente di origine vegetale.

Come prevenire la patologia

Al fine di prevenire la distrofia miocardica, si raccomanda:

  • sottoporsi a uno studio ECG dopo aver subito un sovraccarico nervoso;
  • praticare sport ragionevolmente in base alle proprie capacità;
  • escludere l'auto-designazione e l'uso di farmaci diversi;
  • curare le malattie croniche esistenti.

Va ricordato che i cambiamenti cardiodistrofici nelle prime fasi sono reversibili. Il corso del trattamento ti consentirà di mantenere un cuore sano.

Distrofia miocardica

La distrofia miocardica è un concetto che denota una lesione secondaria o vari disturbi patologici nel muscolo cardiaco. Spesso questa malattia è una complicanza della malattia cardiaca, accompagnata da una malnutrizione del miocardio. La distrofia comporta una diminuzione del tono muscolare, che può diventare terreno fertile per la formazione dell'insufficienza cardiaca. Si verifica a causa di un insufficiente apporto di sangue al miocardio, motivo per cui le sue cellule non ricevono abbastanza aria per il loro normale funzionamento. Ciò porta all'atrofia o alla morte completa del tessuto miocardico.

I cambiamenti nel lavoro del cuore con la distrofia miocardica sono reversibili. E una diagnosi e un trattamento tempestivi allevieranno per sempre il paziente dai disturbi cardiaci. La malattia è confermata solo se vi sono prove di una violazione dei processi metabolici, motivo per cui si verifica la distruzione muscolare. Le persone sopra i quaranta sono a rischio. Ma di recente, c'è stata una diminuzione della soglia di età inferiore..

Eziologia

Le ragioni della progressione della distrofia miocardica sono piuttosto diverse. Si dividono in fattori che influenzano direttamente il lavoro del cuore e cause che non interessano direttamente l'organo (agiscono attraverso fattori esterni).

Il primo gruppo di motivi include:

  • diminuzione dell'assorbimento di ossigeno da parte del cuore;
  • aumento dei livelli di calcio nei ventricoli del cuore;
  • danno miocardico da cellule adipose;
  • distruzione della struttura degli organi da parte di batteri patogeni;
  • riduzione delle cellule di lavoro nel cuore, a causa dell'influenza di altri processi patogeni.

Il secondo gruppo comprende:

  • l'effetto degli ormoni sullo strato muscolare del cuore;
  • tutti i tipi di avvelenamento acuto del corpo (droghe, bevande alcoliche, nicotina, farmaci);
  • l'effetto sul corpo di una grande dose di radiazioni;
  • stress prolungato, depressione, apatia;
  • una grande attività fisica porta alla scoperta di una tale malattia negli atleti;
  • dieta scorretta, che, per la maggior parte, consiste in cibi molto grassi e salati;
  • funzionamento anormale degli organi del sistema endocrino e digerente.

Varietà

A seconda delle cause dell'insorgenza e dei sintomi manifestati, la distrofia miocardica può essere:

  • ischemico - formato a causa dell'assunzione di aria insufficiente nel miocardio. Raramente si trova un coagulo di sangue nelle arterie che forniscono ossigeno al muscolo;
  • focale. Il motivo principale dell'aspetto risiede nella violazione della circolazione sanguigna attraverso le arterie collegate al muscolo. Ci sono stati casi del decorso della malattia senza sintomi. Per queste persone, anche gli attacchi di cuore erano indolori;
  • grasso - si forma diffusamente, cioè a causa dell'accumulo di una piccola quantità di grasso nelle cellule miocardiche (cardiomiociti). Il livello di grasso aumenta gradualmente e alla fine sostituisce completamente il citoplasma. La ragione principale per lo sviluppo di questo tipo di malattia è l'assunzione insufficiente di proteine ​​e vitamine;
  • disormonale - appare come risultato di uno squilibrio ormonale nel corpo. Sono principalmente esposti alle donne durante la cessazione delle mestruazioni o con altri problemi ginecologici. Negli uomini, è associato a una violazione della produzione dell'ormone testosterone;
  • ventricolo sinistro del cuore. Questo tipo di malattia non è indipendente, ma si verifica sullo sfondo di una malattia;
  • tossico - appare nelle persone con dipendenza da alcol;
  • stress fisico: gli atleti sono inclini a causa della cattiva circolazione sanguigna. Negli atleti professionisti, le cellule del muscolo cardiaco vengono sostituite da tessuto connettivo che non è progettato per allungarsi.

I cambiamenti distrofici nei muscoli del cuore sono suddivisi in diverse fasi di sviluppo:

  • primario - caratterizzato da attacchi dolorosi al cuore, mancanza di respiro e una rapida diminuzione dell'energia, senza l'impatto dell'attività fisica. In questa fase, c'è la possibilità di un aumento delle dimensioni del cuore. È impossibile curare;
  • il secondo stadio - c'è una violazione del ritmo del cuore e dell'edema delle estremità, che sono quasi invisibili. Quando il cuore si contrae, pompa meno sangue di quanto non faccia quando si rilassa. Con un trattamento adeguato e tempestivo, esiste la possibilità di ripristinare una funzione cardiaca sana;
  • l'ultimo - questa fase è caratterizzata da una mancanza di aria non solo in movimento, ma anche a riposo, una diminuzione della capacità lavorativa del paziente. Il cuore non fa passare tanto flusso sanguigno come durante il normale funzionamento. Questa fase è irreversibile.

Sintomi

Se la diagnosi della malattia non è stata fatta in giovane età, allora, molto probabilmente, è proceduta senza sintomi, quindi il paziente non è andato dal medico. Ma fondamentalmente, la malattia non scompare senza l'espressione dei sintomi. I principali sintomi della distrofia miocardica includono:

  • angina pectoris;
  • aumento della pressione;
  • sensazione di fiato corto;
  • una costante sensazione di paura e insicurezza;
  • violazione del ritmo del cuore. È osservato molto spesso con distrofia focale;
  • gonfiore degli arti inferiori;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • alto affaticamento;
  • disturbi del sonno;
  • aumento dei livelli di sudorazione;
  • diminuzione del peso corporeo;
  • l'irritabilità del paziente;
  • mancanza di respiro a riposo;
  • diffusione del dolore in tutto il lato sinistro del corpo.

Diagnostica

Al primo appuntamento con il medico, avviene un chiarimento dettagliato dei reclami del paziente e viene effettuato un esame completo. Poiché in alcuni casi la malattia può procedere senza sintomi, saranno necessarie ulteriori tecniche strumentali per la diagnosi:

  • Risonanza magnetica del cuore;
  • radiografia;
  • Ultrasuoni del cuore;
  • fonocardiografia. Fornisce la capacità di rilevare soffi cardiaci minori;
  • elettrocardiografia: rileva anomalie del cuore a qualsiasi livello;
  • biopsia.

Trattamento

Il trattamento della distrofia miocardica, prima di tutto, si basa sull'eliminazione delle fonti della sua comparsa. A seconda dei fattori di aspetto e dello stato di salute generale del paziente, i medici prescrivono:

  • assumere sostanze medicinali per riportare il cuore alla normalità;
  • farmaci ormonali;
  • iniezioni di vitamine.

I farmaci hanno lo scopo di normalizzare il ritmo cardiaco. A causa del fatto che le ragioni della formazione della malattia sono puramente personali, questo gruppo di farmaci è prescritto dai medici esclusivamente individualmente..

La terapia domiciliare è vietata. In tali modi, puoi solo peggiorare il decorso della malattia e aumentare il rischio di complicanze. E ciò che è iniziato con una leggera rottura del cuore può diventare un processo incurabile di assottigliamento distrofico del miocardio.

Il trattamento della malattia con la chirurgia non è quasi praticato, perché i farmaci sono completamente in grado di ridurre la manifestazione o eliminare completamente i sintomi della malattia. Le operazioni cardiache vengono eseguite solo quando si riscontrano segni di insufficienza cardiaca pronunciata:

  • violazione del ritmo del battito cardiaco;
  • la mancanza di respiro non è accompagnata da uno sforzo fisico;
  • gonfiore persistente degli arti.

Prevenzione

Prima di tutto, la prevenzione della distrofia miocardica dovrebbe consistere nel trattamento della malattia contro la quale si è manifestata. Inoltre, i metodi preventivi includono:

  • assumere farmaci entro i limiti normali;
  • rinunciare a bevande alcoliche e fumare;
  • attività fisiche quotidiane, ma solo nella misura delle capacità di ogni persona;
  • evitare l'ipotermia o il surriscaldamento del corpo;
  • sottoporsi a visita medica due volte l'anno;
  • mangiare proteine ​​e vitamine;
  • riducendo il contenuto calorico del cibo. Cerca di non mangiare fast food;
  • assunzione giornaliera di liquido non inferiore a un litro.

Cambiamento miocardico

Informazione Generale

L'elettrocardiografia è il metodo diagnostico più semplice per esaminare il lavoro del cuore. L'essenza dell'indagine è quella di fissare gli impulsi elettrici che accompagnano le funzioni contrattili e rigenerative del miocardio, chiamate "depolarizzazione" e "ripolarizzazione".

Cosa significano i cambiamenti del miocardio sull'ECG??

Anomalie specifiche sull'elettrocardiogramma possono essere registrate durante una visita medica di routine e caratterizzano lo stato del miocardio al momento dell'esame. La funzione del miocardio consiste nella sintesi di energia meccanica da parte dei cardiomiociti, grazie ai quali la cavità si restringe e garantisce il normale afflusso di sangue a tutto il corpo. Questo processo viene eseguito a causa dello scambio cellulare di ioni sodio e potassio nella cellula. Il lavoro del sistema di conduzione cardiaca viene registrato sull'elettrocardiogramma per mezzo di elettrodi fissati sugli arti e sul torace.

Patogenesi

I cambiamenti nell'ECG non sono una malattia, ma solo una manifestazione di alcuni processi patologici che si verificano nel miocardio. Con i cambiamenti dell'attività biochimica nelle cellule cardiache, la loro capacità contrattile cambia, il che si riflette nel cardiogramma durante la registrazione della conduzione degli impulsi. La funzione del cardiomiocita può essere compromessa nei processi infiammatori, ad esempio nella miocardite. L'assunzione di alcuni farmaci influisce anche sul lavoro del muscolo cardiaco..

Il diabete mellito a lungo termine può portare gradualmente all'aterosclerosi. Non sono colpiti solo i vasi di grandi dimensioni, ma anche le arterie coronarie che alimentano il miocardio. Con la patologia infiammatoria nel tratto gastrointestinale, l'assorbimento dei nutrienti è disturbato, il che influisce negativamente anche sui processi metabolici nei cardiomiociti.

Classificazione

A seconda delle dimensioni e della posizione dei cardiomiociti alterati, ci sono:

  • Cambiamenti diffusi. Una lesione così diffusa indica la presenza di focolai multipli di cardiomiociti alterati. I segni caratteristici sono presenti in tutte le derivazioni ECG.
  • Cambiamenti focali. Le lesioni sono registrate solo in alcune derivazioni, che corrispondono ad aree specifiche del miocardio. I cambiamenti focali sono una sorta di aree chiaramente limitate di tessuto connettivo e cicatriziale, che è inerte alla conduzione dell'elettricità.

Durante la diagnosi di cambiamenti nell'ECG, un medico diagnostico funzionale e un cardiologo possono affermare:

  • ripolarizzazione ventricolare precoce, che si manifesta con un'onda "T" negativa;
  • una diminuzione della tensione dell'onda r, che caratterizza la contrattilità del miocardio;
  • disturbi del ritmo;
  • disturbi della conduzione.

A seconda di questi indicatori, le cause dei cambiamenti nell'ECG sono determinate dalla natura:

  • infiammatorio;
  • cicatriziale;
  • distrofica;
  • metabolico.

Le ragioni

Cambiamenti distrofici nel miocardio

Tali cambiamenti sull'ECG si formano con una nutrizione insufficiente dei cardiomiociti, che porta inevitabilmente a una diminuzione della contrattilità del ventricolo sinistro. Cambiamenti distrofici diffusi nel miocardio si osservano quando:

  • patologie del sistema endocrino: diabete mellito, disfunzione surrenale, disturbi della tiroide;
  • patologia del sistema renale e del fegato: una quantità eccessiva di prodotti metabolici tossici influisce negativamente sul lavoro del cuore;
  • malattie croniche di genesi infettiva: si possono osservare cambiamenti nella tubercolosi, influenza, malaria, ecc.;
  • anemia da carenza di ferro cronica: la carenza di ossigeno costante influisce sul lavoro dei cardiomiociti;
  • con una dieta squilibrata, con una carenza di vitamine nella dieta;
  • con eccessivo sovraccarico nervoso e fisico;
  • con febbre e disidratazione concomitante;
  • in caso di avvelenamento con alcol, medicinali o componenti chimici.

Cambiamenti metabolici nel miocardio

Cos'è? I cambiamenti caratteristici non specifici dell'ECG si formano come risultato di disturbi nei processi metabolici intracellulari associati a ioni potassio e sodio.

I cambiamenti metabolici sono associati alla distrofia del muscolo cardiaco e si manifestano quando:

  • ischemia miocardica, che si riflette sul cardiogramma sotto forma di deviazioni dell'onda T. La sua polarità e forma cambia nelle derivazioni corrispondenti alle aree danneggiate;
  • infarto miocardico: l'ECG cambia la posizione del segmento ST, che si trova sopra o sotto l'isolina;
  • morte, necrosi miocardica, che è caratterizzata dalla comparsa di un'onda Q anormale.

Cambiamenti cicatriziali

Aree di tessuto cicatriziale si formano nel sito dell'ex processo infiammatorio, necrosi, a seguito del quale i cardiomiociti normali e sani hanno perso la loro capacità contrattile e sono stati sostituiti da tessuto connettivo che non ha elasticità. Cambiamenti cicatriziali di natura focale sull'ECG indicano un passato infarto miocardico.

  • La parete inferiore del ventricolo sinistro è caratterizzata da cambiamenti nelle derivazioni: II, III e una VF (indica un danno all'arteria coronaria circonflessa destra, meno spesso sinistra).
  • I cambiamenti nelle derivazioni sono caratteristici della regione del setto anteriore: V1 e V2 (il ramo del setto discendente sinistro è danneggiato), o V2-V4 (è coinvolta l'arteria coronaria discendente sinistra, oi suoi rami).
  • La regione antero-laterale è caratterizzata da cambiamenti nelle derivazioni: I, aVL, V4-V6 (l'arteria circonflessa o l'arteria discendente sinistra è danneggiata).
  • Per l'infarto diffuso anteriore, i cambiamenti nelle derivazioni sono caratteristici: I, aVL, V1-V6 (il ramo coronarico discendente sinistro è danneggiato).

Cambiamenti moderati nel miocardio di natura infiammatoria

Cambiamenti caratteristici si osservano nella miocardite, in cui la tensione dei denti in tutte le derivazioni diminuisce e vengono registrati disturbi del ritmo. Cambiamenti moderati nel ventricolo sinistro possono verificarsi dopo:

Atrofia miocardica marrone

Questo è il nome di una macro-preparazione per l'esame istologico. I tipici cambiamenti patologici nel miocardio si formano a causa di una prolungata mancanza di afflusso di sangue, che si osserva con malattie debilitanti, cachessia, abuso di droghe, aumento dello sforzo fisico e anche nella vecchiaia. Nei cardiomiociti si deposita un pigmento specifico dell'invecchiamento, la lipofuscina. I suoi granuli sono il prodotto di un metabolismo disturbato nelle cellule del muscolo cardiaco, indebolito da un'alimentazione e da un apporto sanguigno insufficienti..

Sintomi

Modifiche moderate e insignificanti sull'ECG possono non manifestarsi clinicamente in alcun modo ed essere un riscontro sul cardiogramma durante le visite mediche di routine e gli esami medici. Con cambiamenti pronunciati, compaiono sintomi speciali:

  • dolori retrosternali di carattere pressante e bruciante, indicanti un attacco di angina pectoris;
  • gonfiore degli arti inferiori, mancanza di respiro con attività fisica minima indicano la progressione dell'insufficienza cardiaca;
  • una sensazione di interruzioni nel lavoro del cuore, aritmie;
  • affaticamento rapido, pallore della pelle;
  • sudore umido;
  • tremori alle mani, perdita di peso in breve tempo.

Analisi e diagnostica

Per identificare la vera causa dei cambiamenti nel miocardio, si consiglia di sottoporsi a un esame completo, che include:

  • Analisi generale e analisi del sangue biochimica. Secondo i risultati, sarà possibile parlare della presenza di un processo infiammatorio nel corpo, del lavoro del sistema renale e dei reni, del livello di colesterolo, che forma placche nelle arterie coronarie..
  • ECG. I cambiamenti caratteristici durante il rilevamento consentono di determinare le ulteriori tattiche del rilevamento. In alcuni casi, si consiglia di eseguire un ECG sotto sforzo o di organizzare il monitoraggio quotidiano dell'ECG.
  • EchoCG. L'esame ecografico del cuore consente di valutare lo stato dell'apparato valvolare del cuore, identificare le aree di danno, valutare la funzione di pompaggio del cuore.
  • Scintigrafia miocardica. Il metodo di ricerca del radioisotopo mostra le aree di accumulo di una sostanza speciale per identificare le aree danneggiate, determinarne la natura.

I cambiamenti nel miocardio sull'ECG consentono di determinare le ulteriori tattiche di esame del paziente per stabilire una diagnosi accurata e selezionare la terapia corretta.

Trattamento

Se sull'ECG viene rilevata una sindrome coronarica acuta, che indica un danno miocardico acuto a seguito di necrosi muscolare, il paziente viene urgentemente ricoverato nel reparto di cardiologia con possibilità di angiografia coronarica e determinazione di ulteriori tattiche di trattamento.

Quando vengono rilevati cambiamenti diffusi e distrofici, viene trattata la malattia sottostante, che potrebbe provocarli. Inoltre, viene eseguita la terapia metabolica, volta a migliorare la nutrizione del miocardio per il suo recupero precoce..

Cambiamenti moderati nel miocardio: che cos'è, come diagnosticare

I cambiamenti moderati nel miocardio sono chiamati violazioni dei processi biochimici e fisico-chimici nel cuore. Quando la patologia viene rilevata nelle prime fasi, questi cambiamenti sono reversibili e possono essere facilmente trattati. Se non si prendono misure per trattare la malattia, possono svilupparsi necrosi delle cellule e delle fibre muscolari del cuore, nonché aritmia e infarto..

Con questa malattia, i processi metabolici nei muscoli del cuore vengono interrotti e la loro capacità contrattile è indebolita, a seguito della quale l'insufficienza cardiaca si sviluppa di vari gradi.

La distrofia accompagna tutte le principali patologie cardiache

Nella maggior parte dei casi, i cambiamenti moderati nel miocardio compaiono a seguito di malattie come:

  • avitaminosi;
  • cambiamenti in tutti i processi metabolici del corpo, che sono caratteristici dell'insufficienza epatica e del diabete mellito;
  • violazioni del livello di potassio e calcio nel corpo umano, che porta a un livello basso o alto di elettroliti nel sangue;
  • miopatia o miastenia grave, cioè danno neuromuscolare sistemico;
  • fame di ossigeno;
  • anemia - una diminuzione dei livelli di emoglobina;
  • malattie infettive croniche o acute;
  • un difetto cardiaco che si traduce in scarso afflusso di sangue.

Inoltre, le ragioni della comparsa di questa patologia possono essere attività fisica eccessiva, eccitazione e stress costanti. Gli atleti e le persone impegnate in un lavoro fisico pesante spesso hanno cambiamenti distrofici nel miocardio nel ventricolo sinistro del muscolo cardiaco. Una grave intossicazione del corpo può anche influenzare l'insorgenza della malattia - avvelenamento con varie sostanze velenose, come alcol, sostanze chimiche e droghe in caso di sovradosaggio.

Il pericolo particolare della malattia è che i suoi sintomi a volte sono praticamente lievi. I medici hanno notato casi in cui, sotto carichi pesanti e acuti, un atleta è morto per ragioni apparentemente incomprensibili, e poi si è scoperto che il problema era proprio in cambiamenti moderati nel miocardio.

Sintomi e tipi di cambiamenti miocardici

La sintomatologia della malattia dipende in gran parte dalla sua durata, natura e tipo. Anche il grado di diffusione della patologia nel miocardio è importante. Come già notato, a volte la malattia è completamente latente. Ma nella maggior parte dei casi, ci sono ancora sintomi di cambiamenti distrofici. Molto spesso, i pazienti lamentano un aumento della stanchezza, dolore sordo al cuore, disagio dietro il petto, mancanza di respiro e mancanza di ossigeno nei polmoni. Durante gli esami si notano suoni cardiaci ovattati, aritmia e tachicardia, soffi nel muscolo cardiaco e un aumento significativo delle sue dimensioni.

I medici distinguono i seguenti tipi di tali cambiamenti:

Distrofia tonsilogenicasi sviluppa a causa di frequenti tonsilliti. Il mal di gola regolare influisce negativamente sulla capacità del muscolo cardiaco di sopportare lo stress e minare il suo lavoro
Distrofiaappare a causa di uno sforzo fisico eccessivo e costante sul corpo, che causa una tensione eccessiva nei muscoli cardiaci
Malattia associata a squilibrio ormonaleNelle donne, questo può essere il risultato di malfunzionamenti nell'attività delle ovaie o della menopausa e negli uomini è associato a un problema nella produzione di ormoni sessuali;
Distrofia alcolicaspesso si verifica con l'uso regolare di alcol e l'accumulo di etanolo nel sistema circolatorio, avvelenando gradualmente l'intero corpo

Diagnosi e trattamento della malattia

Per fare una diagnosi inequivocabile, il medico prescrive un esame completo del paziente. I cambiamenti distrofici più evidenti nel miocardio sull'elettrocardiogramma. Inoltre, il paziente deve sottoporsi a un esame ecocardiologico e superare tutti gli esami del sangue e delle urine necessari. Dopo aver valutato i risultati della diagnostica, il medico prescrive una terapia specifica. Ma va notato che l'efficacia del trattamento dei cambiamenti distrofici nel miocardio è fornita solo con la diagnosi tempestiva di questo disturbo. Se il processo diventa irreversibile, sarà molto più difficile curarlo..

Un elettrocardiogramma consente di riconoscere i cambiamenti diffusi

Il trattamento della malattia è finalizzato principalmente al miglioramento dei processi metabolici nei tessuti cardiaci, per i quali dovrebbero essere utilizzati farmaci speciali. I mezzi che hanno un effetto sul metabolismo degli elettroliti sono ampiamente utilizzati. Nella maggior parte dei casi, questi preparati contengono sali di magnesio e potassio, nonché vitamine fosforilate B e B6..

Oggi, un metodo di trattamento molto popolare è l'uso di ormoni anabolici, che sono particolarmente efficaci in violazione del metabolismo delle proteine ​​e della nutrizione generale del muscolo cardiaco. In alcune situazioni, l'uso di glicosidi cardiaci è considerato appropriato..

Vengono mostrati medicinali che eliminano i disturbi elettrolitici e migliorano i processi metabolici

Inoltre, al paziente viene prescritta una dieta specifica basata sull'uso di quei prodotti che fanno bene al muscolo cardiaco: frutta e verdura fresca, bollito magro, grano saraceno, farina d'avena e semolino, ricotta e kefir o yogurt magro. È anche importante smettere completamente di fumare, alcol, cibi fritti, affumicati, piccanti, salati e eccessivamente dolci, caffè e tè forte. Un fattore importante è eliminare la causa che ha provocato la malattia. Anche se il paziente presenta alterazioni distrofiche moderate nel miocardio, deve sottoporsi a un adeguato ciclo di trattamento per prevenire il verificarsi di patologie più gravi.

Prevenzione delle malattie

Per evitare un tale disturbo, devi prima di tutto non iniziare e trattare in tempo quelle patologie che possono portare al suo verificarsi. È anche molto importante mantenere uno stile di vita sano, che consiste in una corretta alimentazione e routine quotidiana, rinunciando a tutte le cattive abitudini, assenze o almeno minimizzando le varie ansie e stress..

Una moderata attività fisica aiuta anche a ridurre le possibilità di comparsa di alterazioni distrofiche nel miocardio. Va ricordato che è molto più facile prevenire qualsiasi malattia adottando misure molto semplici per questo, piuttosto che trattarla in seguito..

Distrofia miocardica

Questa è una malattia in cui processi biochimici, chimici e fisico-chimici nei muscoli cardiaci, stati colloidali delle proteine ​​muscolari, composizione elettrolitica, aumento della pressione osmotica, cambiamento della composizione dell'acqua e della vitamina, cambiamenti dell'equilibrio acido e alcalino, accumulo di acido lattico.

Eziologia

Le cause della distrofia includono:

  • intossicazione del corpo;
  • focolai infettivi;
  • vari disturbi del sistema endocrino (teriotossicosi, malattie della tiroide, ipotiroidismo);
  • ipoavitaminosi e carenza di vitamine;
  • anemia di varie eziologie (ossigeno insufficiente);
  • obesità (obesità del cuore e obesità generale - un aumento del peso corporeo aumenta il carico);
  • angina pectoris;
  • ipertensione (insufficiente apporto di sangue ai muscoli cardiaci).

L'intossicazione è divisa in esogena ed endogena. Gli esogeni includono: veleno industriale, sostanze velenose. Endogeno - disturbi metabolici e funzionali, malattie del fegato e dei reni.

La distrofia miocardica può non cambiare patologicamente o, al contrario, manifestarsi chiaramente con vari cambiamenti degeneralizzati: degenerazione grassa, proteica, cerosa delle fibre muscolari, gonfiori torbidi, infiltrati di grasso.

Clinica

Nei pazienti, il sintomo più importante è mancanza di respiro, nel tempo si uniscono palpitazioni, una sensazione spiacevole nella regione del cuore, affaticamento, debolezza, apatia e ridotta capacità di lavorare. Durante l'auscultazione, si sentono mormorii sistolici, la pressione sanguigna diminuisce e il polso accelera. A causa della ritenzione idrica nell'ipotiroidismo nel corpo, i segmenti muscolari del cuore si gonfiano, i muscoli cardiaci si gonfiano e il cuore aumenta di dimensioni, i tremori cardiaci si indeboliscono, il tono diventa ovattato. L'elettrocardiogramma mostra bradicardia sinusale.

Previsione

La prognosi per la distrofia miocardica è più favorevole se la malattia principale che ha provocato cambiamenti distrofici nel miocardio viene curata durante.

Trattamento

In primo luogo, è necessario identificare e iniziare a trattare la malattia di base (tireotossicosi, anemia, intossicazione e focolai infettivi), che potrebbe causare la malattia di base. Prescrivere farmaci cardiovascolari, secondo le indicazioni terapia dietetica, terapia fisica e fisioterapia.

Prevenzione

Si raccomanda di curare la malattia principale in tempo e in modo completo, escludere malattie infettive, visitare un endocrinologo, migliorare le condizioni di vita e di lavoro, impegnarsi in esercizi terapeutici, condurre uno stile di vita sano, smettere di fumare e abuso di alcol.

Perché si verificano cambiamenti distrofici nel miocardio

Quando i processi metabolici nel muscolo cardiaco sono disturbati, la produzione di composti energetici diminuisce e le sostanze tossiche si accumulano. Ciò porta allo sviluppo della distrofia miocardica. È accompagnato da dolore al cuore, tachicardia e aritmia, affaticamento, mancanza di respiro. Per il trattamento vengono utilizzati farmaci che migliorano la nutrizione miocardica, normalizzano il ritmo e la circolazione sanguigna.

Le ragioni per lo sviluppo della distrofia miocardica

La distrofia miocardica è sempre un processo secondario. Si manifesta in presenza di cardiopatie e patologie non cardiache. I motivi più comuni includono:

  • alcolismo cronico;
  • trattamento farmacologico a lungo termine;
  • esposizione a radiazioni, avvelenamento chimico, condizioni di lavoro dannose;
  • squilibrio ormonale (malattie della tiroide, diabete mellito, sindrome metabolica, obesità, menopausa, feocromocitoma);
  • carenza di vitamine, carenza di proteine, microelementi nella nutrizione, diete rigorose;
  • Malattie autoimmuni;
  • focolai di infezione cronica, in particolare tonsillite;
  • danno al fegato, al pancreas e all'intestino;
  • attività fisica intensa che supera la capacità di riserva del corpo;
  • nei neonati - ipossia intrauterina, encefalopatia, infezioni;
  • malattia ipertonica;
  • tachicardia;
  • anemia.

Classificazione dei cambiamenti metabolico-distrofici nel miocardio

A seconda del fattore dannoso, la distrofia del muscolo cardiaco è:

  • alimentare (disturbi nutrizionali, beriberi, scorbuto);
  • disormonale;
  • diabetico;
  • anemico;
  • catecolamina (iperfunzione surrenale);
  • tireotossico (eccesso di ormoni tiroidei);
  • tonsillogenica;
  • alcolico;
  • tossico;
  • misto.

E qui c'è di più sulla degenerazione grassa del miocardio.

Sintomi di processi distrofici nel miocardio ventricolare

Le manifestazioni iniziali sono generalmente minori, se il processo dura a lungo, quindi nel miocardio il tessuto funzionante viene sostituito da fibre connettive grossolane (cardiosclerosi). Ciò riduce le proprietà contrattili del muscolo cardiaco, porta a insufficienza circolatoria, disturbi significativi del ritmo e conduzione degli impulsi cardiaci.

Le forme cliniche per varie malattie hanno caratteristiche comuni: mancanza di respiro, tachicardia, debolezza generale, a seconda della patologia di fondo, hanno anche caratteristiche distintive.

Malattie della tiroide

Con la tireotossicosi, la formazione di composti energetici (ATP, creatina fosfato) diminuisce e il metabolismo delle proteine ​​cambia. In questo caso, un eccesso di ormoni attiva il lavoro della parte simpatica del sistema nervoso. Nei pazienti, il polso, la circolazione sanguigna accelera, il volume di espulsione del sangue al minuto aumenta. Il cuore lavora sotto forte stress e non viene prodotta abbastanza energia per questo.

I sintomi sono associati a varie forme di aritmia: tachicardia, extrasistoli, flutter atriale. L'iperfunzione prolungata della ghiandola tiroidea porta a debolezza della contrattilità miocardica, dolore al cuore, mancanza di respiro, edema e congestione del fegato.

La carenza di ormoni rallenta il ritmo dei processi metabolici, porta a ritenzione di liquidi nelle cellule miocardiche, aumento del sodio e diminuzione dei livelli di potassio. I pazienti hanno un ritmo cardiaco raro, blocco della conduzione degli impulsi, dolore costante sordo e doloroso nel cuore, vertigini.

Alcolismo

È stato dimostrato che il consumo giornaliero di 60-80 ml di etile (3 bottiglie di birra o 200 ml di vodka, 5 bicchieri di vino) dopo 7-8 anni è garantito per portare alla distrofia miocardica.

In caso di disfunzione epatica, sovraccarico di stress, infezioni, questo periodo si riduce a 2 anni o si verifica quando si assumono quantità minori di alcol. Allo stesso tempo, i cambiamenti nel muscolo cardiaco sono reversibili solo prima dello sviluppo dell'insufficienza circolatoria (mancanza di respiro con leggero sforzo, palpitazioni, debolezza generale, edema).

Forma tossica

Appare con un trattamento prolungato con ormoni (idrocortisone, prednisolone, betametasone, desametasone) o farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, indometacina), citostatici (metotrexato, ciclofosfamide), antibiotici (doxorubicina, tetraciclina), antidepressivi.

Avvelenamento acuto causato da monossido di carbonio, sali di acido fosforico o arsenico, cloroformio.

Le manifestazioni della distrofia miocardica tossica sono:

  • dolore al cuore - dolorante, lancinante;
  • vampate di calore, sudorazione o brividi con estremità fredde;
  • bassa tolleranza all'esercizio, grave debolezza;
  • mal di testa;
  • aritmia - tachicardia, extrasistoli, attacchi di fibrillazione atriale, fibrillazione atriale, blocco della conduzione;
  • gonfiore alle gambe, accumulo di liquido nel pericardio, cavità addominale;
  • tosse, attacchi di fiato corto o soffocamento;
  • pesantezza e dolore al fegato.

Tonsillite

La distrofia miocardica si sviluppa con tonsillite frequente. È accompagnato da un forte dolore nella regione del cuore, debolezza costante, sensazione di interruzioni del ritmo, sudorazione. I pazienti hanno spesso una temperatura corporea aumentata ai valori subfebrilari (37,1 - 37,4 gradi), difficoltà respiratorie, dolore ai muscoli e alle articolazioni.

Atleti

Il motivo potrebbe essere il carico per il quale il corpo non è pronto, o la presenza di processi infiammatori (a volte con pochi sintomi) negli organi ENT, polmoni, apparato digerente o genito-urinario.

Tale distrofia miocardica si verifica con insufficiente apporto di sangue al miocardio ipertrofico, squilibrio elettrolitico e ormonale. Si manifesta con il rapido sviluppo di affaticamento, debolezza generale, apatia o depressione, palpitazioni e dolori di cucitura nel cuore, aritmia.

Guarda il video sui primi sintomi di malattie cardiache:

Anemia

Se il contenuto di emoglobina nel sangue scende a 85 g / le meno, tutti i tessuti del corpo soffrono di carenza di ossigeno. La ragione di ciò può essere carenza di ferro, distruzione dei globuli rossi, traumi, tumori, sanguinamento cronico (ulcera peptica, emorroidi, uterino), sindrome della coagulazione intravascolare (DIC). Sintomi di distrofia anemica del muscolo cardiaco:

  • pallore della pelle,
  • vertigini frequenti,
  • aumento della frequenza cardiaca,
  • palpitante delle arterie del collo,
  • dispnea,
  • tachicardia.

Climax

Un basso contenuto di estrogeni e le fluttuazioni dei livelli ormonali portano allo sviluppo di cambiamenti distrofici nel muscolo cardiaco sotto forma di dolore pressante, spesso irradiato sotto la scapola o nella mano sinistra, formicolio o disagio nel cuore. Si osserva un aumento dei sintomi durante un periodo di vampate di calore, sudorazione e battito cardiaco accelerato. Con l'ipertensione arteriosa concomitante, la probabilità di sviluppare insufficienza cardiaca non è esclusa..

Segni diagnostici di alterazioni ECG diffuse e moderate

Il metodo principale per rilevare la distrofia nel muscolo cardiaco è attraverso l'ECG standard e test funzionali. In presenza di cambiamenti diffusi (diffusi) è possibile identificare:

  • diminuzione di ST;
  • tachicardia sinusale;
  • extrasistoli;
  • T deformato o levigato, a volte negativo (con feocromocitoma);
  • onde di bassa ampiezza, soprattutto del complesso ventricolare.

Con l'obesità e l'ipotiroidismo, il ritmo rallenta, ci sono blocchi di conduzione negli atri o nei ventricoli, allungamento del QT. Con cambiamenti focali, tali violazioni vengono rilevate solo in 2-3 incarichi, di solito sono deboli. Al fine di rilevare la causa della distrofia miocardica e distinguerla da malattie con sintomi simili, vengono eseguiti test. In casi tipici, i loro risultati sono:

  • veloergometria: nessun segno di ischemia durante l'esercizio;
  • l'assunzione di sali di potassio - T è normalizzata;
  • Anaprilina - T positivo o tendente al normale;
  • iperventilazione (respirazione rapida), un brusco cambiamento nella posizione del corpo - diminuzione di T e ST.

Oltre all'ECG, quando si effettua la diagnosi, vengono presi in considerazione l'aspetto di un soffio sistolico sopra la base e l'apice, i toni ovattati e l'assenza di difetti valvolari sugli ultrasuoni. Se è difficile determinare la malattia, viene eseguita una scansione radioisotopica del cuore (scintigrafia).

L'immagine risultante con distrofia miocardica mostra focolai o cambiamenti diffusi. Si manifestano come un debole accumulo di farmaci, che riflette una diminuzione del numero di cellule funzionanti..

Trattamento dei cambiamenti distrofici nel miocardio

Per ripristinare i processi metabolici nel muscolo cardiaco, è necessario normalizzare il background ormonale, la composizione del sangue, trattare infezioni, intossicazione e anemia, smettere completamente di bere e fumare, evitare lo stress fisico ed emotivo.

La terapia farmacologica include:

  • complessi vitaminici (Neurorubin, Milgamma);
  • acido lipoico (Tiogamma turbo, Espalipon);
  • antiossidanti (vitamina E, nicotinamide, selenio);
  • antiipossanti (citocromo, mexidol, corvitina);
  • sali di potassio e magnesio (Panangin, Magne B6, Kalipoz prolungatum);
  • antiaritmico (Atenol, Breviblok, Cordaron);
  • agenti cardiotrofici (Riboxin, Potassium orotat, Preductal, Carnitine, ATP, Cardonate);
  • adattogeni (tintura di ginseng, Pantocrinum);
  • diuretici (Trifas, Veroshpiron), glicosidi cardiaci (digossina), ACE inibitori (Prenesa) per insufficienza cardiaca.

Nutrizione per la distrofia miocardica

Gli alimenti inclusi nel menu dovrebbero contenere una quantità sufficiente di vitamine, oligoelementi e antiossidanti. Per fare questo, è necessario utilizzare il fresco quotidiano, con succhi o bevande alla frutta, mirtilli, uva, mirtilli rossi, aronia, melograno. Per rafforzare il muscolo cardiaco sono utili:

  • albicocche, albicocche secche, prugne, uvetta;
  • cioccolata fondente;
  • noci, semi;
  • pesce, frutti di mare, alghe;
  • porridge di avena e grano saraceno, crusca;
  • insalate con erbe a foglia, olio vegetale;
  • miele, polline, pappa reale, propoli.

E qui c'è di più sui cambiamenti cicatriziali nel miocardio.

I cambiamenti distrofici nel miocardio compaiono in violazione dei processi metabolici, mancanza di ossigeno, alcolismo cronico, sovraccarico fisico. Le manifestazioni cliniche includono aumento della fatica, del ritmo e disturbi circolatori.

Per fare una diagnosi, è necessario condurre un ECG e test funzionali. Trattamento farmacologico, include agenti cardiotrofici e sintomatici. È importante garantire l'apporto di vitamine e antiossidanti, proteine ​​con il cibo.

I cambiamenti cicatriziali nel miocardio (ventricolo sinistro, parete inferiore, regione settale) compaiono dopo alcune malattie. È possibile ipotizzare la presenza di segni sull'ECG. Le modifiche non sono retroattive.

La classificazione principale della distrofia miocardica comprende diversi tipi: genesi mista, complessa, primaria o secondaria. I motivi che l'hanno provocato sono importanti per la diagnosi e il trattamento..

La diagnosi di distrofia miocardica dismetabolica può essere ascoltata da tutti. La sua genesi è chiaramente stabilita dai medici. Se il trattamento viene avviato in modo tempestivo, il processo sarà reversibile..

La patologia della distrofia miocardica disormonale del muscolo cardiaco può colpire una persona a qualsiasi età. La distrofia miocardica della genesi vegetativo-disormonale è curabile se i sintomi si notano nel tempo. Anche l'eziologia della malattia è importante per la diagnosi..

Determinare l'onda T sull'ECG per identificare patologie dell'attività cardiaca. Può essere negativo, alto, bifasico, levigato, piatto, diminuito e anche rivelare la depressione dell'onda T coronarica. I cambiamenti possono anche essere nei segmenti ST, ST-T, QT. Cos'è l'alternanza, discordante, assente, dente a due gobbe.

L'ipertrofia miocardica può svilupparsi impercettibilmente, le fasi ei segni sono inizialmente impliciti. Il meccanismo di sviluppo dell'ipertrofia ventricolare e atriale sinistra è noto; i loro tipi sono concentrici, eccentrici. Quali sono i segni e il trattamento dell'ecg in questo caso??

Se viene rilevata la tireotossicosi e il cuore inizia a essere cattivo, vale la pena esaminarlo. Sono comuni palpitazioni, aritmie, cardiomiopatia tiroidea. Perché si verificano danni al cuore??

A causa di malattie, a causa della carenza di ossigeno, nonché a causa di una serie di altri fattori, può svilupparsi la degenerazione grassa del miocardio. I motivi per cui si manifesta la malattia sono anche l'esaurimento dell'organo. I risultati della degenerazione grassa parenchimale senza trattamento sono sfavorevoli.

Dopo aver sofferto di alcune malattie, può svilupparsi la cardiosclerosi miocardica. Questa patologia è caratterizzata da disturbi del ritmo e altre manifestazioni spiacevoli. Il trattamento deve essere iniziato prima, meglio è.

Perché si verificano cambiamenti distrofici nel miocardio

Quando i processi metabolici nel muscolo cardiaco sono disturbati, la produzione di composti energetici diminuisce e le sostanze tossiche si accumulano. Ciò porta allo sviluppo della distrofia miocardica. È accompagnato da dolore al cuore, tachicardia e aritmia, affaticamento, mancanza di respiro. Per il trattamento vengono utilizzati farmaci che migliorano la nutrizione miocardica, normalizzano il ritmo e la circolazione sanguigna.

Concetto generale

Con cambiamenti diffusi nel miocardio, i sintomi non vengono osservati. È possibile osservare le manifestazioni cliniche della malattia cardiaca sottostante, che è diventata un cambiamento causale nel muscolo cardiaco. Quindi i sintomi dei cambiamenti nel miocardio del ventricolo sinistro del cuore appaiono come secondari.

Questi includono:

  • sensazione dolorosa o sensazione di disagio dietro lo sterno durante l'ischemia del muscolo cardiaco;
  • violazione della frequenza e profondità della respirazione e accumulo eccessivo di liquidi nella cardiosclerosi;
  • conseguenze dell'infarto miocardico;
  • contrazione e rilassamento muscolare involontario (tremori);
  • forte perdita di peso e patologia oculare con ipertiroidismo;
  • pallore della pelle, disorientamento nello spazio e sensazione di stanchezza con anemia.

Distrofia miocardica: che cos'è? Una patologia simile è sempre una manifestazione di un'altra malattia. Il muscolo cardiaco subisce alterazioni patologiche non infiammatorie. Un'anomalia simile si osserva in persone di diverse categorie di età: ne soffrono sia i neonati che gli anziani..

Come reagisce il miocardio allo sviluppo della distrofia:

  • I radicali liberi si accumulano, distruggendo i cardiomiociti (cellule del cuore).
  • Vi è una significativa riduzione delle cellule in grado di eseguire impulsi elettrici e contrarsi.
  • La necessità di ossigeno è in costante crescita e le cellule del cuore perdono la capacità di assorbirlo..
  • Livelli elevati di calcio riducono il tono delle fibre cardiache, i tessuti non ricevono la nutrizione necessaria.
  • Il miocardio reagisce in modo sensibile a ogni scarica di adrenalina, questo lo indebolisce.

Il risultato di disturbi distrofici può essere:

  1. Dilatazione. Le cavità delle camere cardiache si espandono, le loro dimensioni diventano più grandi, ma non c'è ipertrofia dei tessuti.
  2. Ipertrofia. Le pareti del miocardio diventano più dense, il loro spessore cresce.
  3. Restrizione. Le parti del cuore iniziano a rimpicciolirsi, "rimpicciolirsi".

Il cuore ha bisogno di energia per contrarsi. La maggior parte viene prodotta in uno stato di riposo cardiaco (pausa tra le contrazioni). Per una reazione biochimica, durante la quale viene rilasciata energia, la partecipazione di ormoni, glucosio, vari tipi di acidi ed enzimi, amminoacidi, corpi chetonici, ossigeno.

La distrofia miocardica si sviluppa con un completo deficit energetico. Lo stadio avanzato della condizione patologica porta a processi di sostituzione, accompagnati dalla morte dei cardiomiociti e dalla loro sostituzione con tessuto cicatriziale.

La distrofia miocardica è un segno della presenza di un'altra malattia. Pertanto, i suoi sintomi possono essere tipici di natura cardiologica e combinare anche le caratteristiche specifiche della patologia primaria.

Sintomi comuni di distrofia miocardica:


Dolore al cuore o dietro lo sterno di varia intensità, durata e carattere. Di solito si verificano dopo uno sforzo fisico. Può estendersi al lato sinistro del corpo. La "nitroglicerina" non allevia il dolore.

  • Pallore della pelle, una sensazione di perdita di forza, la stanchezza arriva molto rapidamente.
  • La difficoltà respiratoria si verifica a causa della carenza di ossigeno associata a una circolazione sanguigna insufficiente. Nella fase iniziale dello sviluppo della patologia, appare dopo lo sforzo.
  • La parte inferiore delle gambe è gonfia. Il motivo è una violazione dell'afflusso di sangue.
  • Ritmo cardiaco anormale: battiti cardiaci più veloci, più lenti, più veloci.
    1. La tireotossicosi causa, insieme alla distrofia cardiaca, un aumento della pressione, una significativa perdita di peso, tachicardia.
    2. L'ipotiroidismo causa edema del tessuto miocardico, questo è evidente agli ultrasuoni.
    3. Con la distrofia alcolica, è possibile lo sviluppo di epatomegalia, ascite, insufficienza cardiaca.
    4. La distrofia nell'infanzia si manifesta con astenia, suoni cardiaci sordi, debolezza, stanchezza cronica.
    5. L'anemia come fonte di distrofia miocardica dà soffi specifici nella parte superiore dei polmoni e sopra il livello dell'arteria polmonare.
    6. La disfunzione della ghiandola tiroidea si manifesta come polso debole, pressione sanguigna bassa, sensazione di freddo, suoni cardiaci sordi.
    7. Con la menopausa, sbalzi d'umore, notti insonni, una sensazione di mancanza d'aria tormenterà.
    8. La distrofia tonsilogenica causa aumento della sudorazione, ritmo del polso incoerente, aumento della pressione sanguigna, forte dolore al cuore.

    La degenerazione miocardica è una malattia non infiammatoria del sistema cardiovascolare. La ragione di questa condizione risiede nel metabolismo alterato. La degenerazione miocardica (o altrimenti la distrofia miocardica) porta a insufficienza cardiaca, una diminuzione della funzione contrattile miocardica e molte altre patologie.

    • La degenerazione miocardica si distingue in base all'eziologia e al decorso della malattia. Le cause della distrofia miocardica sono:
    • 1) carenza di vitamine, malnutrizione (ad esempio, fame o rachitismo);
    • 2) disturbi endocrini (obesità e diabete mellito);
    • 3) gravidanza, periodo postpartum;
    • 4) intossicazione endogena (insufficienza renale ed epatica);
    • 5) sovraccarico fisico (il più delle volte accade negli atleti);
    • 6) intossicazione esogena (effetto di droghe o alcol);
    • 7) disturbi elettrolitici.

    Dato il decorso della malattia, la distrofia miocardica può essere cronica, acuta e subacuta. A seconda del processo patologico, si distinguono degenerazione focale e diffusa..

    Dal meccanismo di sviluppo si distinguono fermentopatia, distrofia del potassio del miocardio, membranopatia e distrofia delle catecolamine.

    La ragione per lo sviluppo della degenerazione del potassio del miocardio è molto spesso la presenza di un'infezione cronica o acuta nel corpo, interruzione del sistema endocrino, che comporta un cambiamento nel livello di potassio intracellulare, una violazione della membrana, danni ai canali del potassio. In alcuni casi, potrebbe esserci una violazione del sistema enzimatico di trasporto dei cationi, una diminuzione della concentrazione di potassio.

    Le distrofie delle catecolamine compaiono con la menopausa, con lo stress, con l'ipotiroidismo e il feocromocitoma. A causa del danno alla membrana, si verifica un aumento del calcio nei cardiomiociti, che a sua volta provoca il rilassamento del miocardio (diastolico).

    Per questa malattia, nella maggior parte dei casi, è caratteristico un decorso latente, che passa a lungo senza sintomi. Quindi, può verificarsi la morte improvvisa del paziente a causa di uno sforzo fisico eccessivo. Dai segni morfologici si distingue l'aspetto delle contratture dei cardiomiociti, a causa di una quantità eccessiva di ioni Ca.

    Nelle primissime fasi della malattia, ci sono sintomi minimi. La diagnosi può essere confermata con esami cardiaci speciali come Echo KG ed EKG. I sintomi più comuni della degenerazione miocardica sono alterata conduzione e ritmo cardiaco, cardialgia, insufficienza cardiaca..

    Le sensazioni dolorose appaiono più spesso sotto forma di un carattere lancinante o dolorante, che aumentano dopo lo stress emotivo o lo sforzo fisico.

    I primi segni di degenerazione miocardica includono debolezza e affaticamento, che spesso si verificano dopo uno sforzo fisico, e tachicardia. Nelle prime fasi, con lo sforzo fisico, si verifica una leggera mancanza di respiro. Quindi, quando la malattia progredisce, la mancanza di respiro si manifesta anche con il minimo sforzo fisico e può sfociare nell'asma cardiaco e causare il soffocamento del paziente.

    Nelle ultime fasi dello sviluppo della degenerazione miocardica, si verificano ascite, idrotorace, ristagno della circolazione sanguigna nel cerchio grande e piccolo, nonché insufficienza cardiaca totale.

    Ti offriamo di familiarizzare con Conchotomy - cauterizzazione dei vasi sanguigni nel naso con un laser e l'essenza del metodo

    Le anomalie cardiache più comuni associate alla degenerazione miocardica includono extrasistole, tachicardia sinusale, fibrillazione atriale, bradicardia e disturbi del blocco intraventricolare..

    L'ECG mostra cambiamenti dal lato dell'allungamento della sistole dei ventricoli, riducendo la tensione dell'onda T e talvolta dal lato di altre onde. Il volume sistolico e minuto può essere ridotto. Si verifica la sindrome ipodinamica.

    La determinazione di una diminuzione della tolleranza all'esercizio senza sintomi di insufficienza coronarica può essere eseguita utilizzando un test ergometrico per bicicletta. La degenerazione miocardica si differenzia da miocardite, nevrosi, malattia ischemica, cardiosclerosi. La diagnosi viene stabilita dopo aver identificato la causa alla base della malattia..

    Sul PCG, viene determinata un'ampiezza ridotta dei suoni cardiaci, la presenza di soffio sistolico. Un ingrandimento del cuore è determinato dai raggi X. L'ecocardiografia mostra cavità cardiache ingrandite e cambiamenti nel miocardio. La biopsia rileva nuclei ingranditi di miociti, riduzione dei microsomi, distruzione della membrana mitocondriale, ecc. Dai metodi di laboratorio, vengono eseguiti un esame del sangue generale e un'analisi delle urine.

    Il trattamento è principalmente finalizzato all'eliminazione della causa sottostante della distrofia miocardica. Al paziente vengono prescritti farmaci che migliorano i processi metabolici nel corpo e influenzano l'attività cardiaca.

    I sali di potassio sono usati come medicinali, hanno un effetto sul metabolismo degli elettroliti (tromcardina, panangina), vitamine B12, B6 e B2.

    Il piridossal fosfato e la cocarbossilasi hanno un effetto positivo: questi farmaci vengono iniettati per via intramuscolare più volte al giorno. Il corso del trattamento è di circa 3 settimane.

    Recentemente, gli ormoni anabolizzanti sono stati ampiamente utilizzati nel trattamento della degenerazione miocardica. Questi includono retabolil, methandrostenolone. Il farmaco viene iniettato per via intramuscolare per un mese.

    Per migliorare i processi energetici nel corpo, vengono utilizzati attivatori non steroidei: riboxina, orotato di potassio e preparati di ATP intramuscolare per due settimane.

    Bloccanti per simpaticonia a piccole dosi.

    Azioni preventive

    Le misure preventive, alle quali si ricorre se sono presenti cambiamenti diffusi nel miocardio ventricolare sinistro, comprendono visite mediche ed esami regolari (ECG, eco-CG, ecografia, esami del sangue di laboratorio) una o due volte all'anno e cure termali obbligatorie.

    Inoltre, una fase molto importante della prevenzione sta cambiando il solito stile di vita (sbarazzarsi delle cattive abitudini, escludere uno sforzo fisico eccessivo, prevenzione costante dello stress, passeggiate regolari all'aria aperta).

    La prevenzione delle malattie cardiovascolari, che sono indicate da deviazioni di diffusione nell'ECG del cuore, prevede anche un completo aggiustamento della nutrizione, dovrebbe essere frazionario, equilibrato, in larga misura escludere l'uso del sale da cucina.

    Allo stesso tempo, c'è un “set magico” per il cuore, che comprende: albicocche secche, prugne secche, uvetta e verdure fresche. Dai succhi - la betulla dovrebbe essere amata.

    La prevenzione delle distrofie miocardiche è associata alla prevenzione e al trattamento della malattia sottostante, all'uso di misure generali di rafforzamento, in particolare esercizi di fisioterapia e ginnastica.

    Cause di patologia

    I cambiamenti distrofici nel miocardio, di regola, si verificano sullo sfondo di malattie sistemiche e condizioni patologiche del corpo.

    Quindi la distrofia miocardica può svilupparsi a causa di:

    • Avitaminosi;
    • Cambiamenti nel metabolismo di carboidrati, proteine ​​e grassi (che è tipico per insufficienza epatica, uremia, diabete);
    • Disturbi del metabolismo elettrolitico (diminuzione o aumento dei livelli corporei di potassio e calcio);
    • Interruzioni del sistema endocrino (ipotiroidismo, tireotossicosi, disfunzione della ghiandola pituitaria);
    • Danno neuromuscolare sistemico (miastenia grave, miopatia);
    • Vari gradi di ipossia - carenza di ossigeno (polmonare o insufficienza cardiaca);
    • Intossicazione: avvelenamento del corpo con sostanze tossiche (avvelenamento da alcol, overdose di droghe, avvelenamento da tossine in caso di insufficienza renale o epatica).

    La distrofia miocardica è una condizione molto grave che richiede un trattamento immediato.

    • Infezioni (acute o croniche);
    • Effetti neurogeni (stress, simpaticotomia).
    • Sovratensione fisica;
    • Anemia.

    Quadro clinico

    I cambiamenti diffusamente distrofici nel miocardio sono latenti per lungo tempo, tuttavia, ci sono casi di morte improvvisa che si verificano in atleti con sovraccarico fisico acuto.

    I sintomi della distrofia possono essere variati, a seconda della natura e della durata della malattia che l'ha causata, nonché della prevalenza del danno miocardico.

    I reclami dei pazienti sono diretti ai seguenti sintomi: fastidio dietro lo sterno, dolore sordo al cuore, palpitazioni, mancanza di respiro, rapida stanchezza. Questo disturbo è caratterizzato da cambiamenti nella capacità del muscolo cardiaco di contrarsi, che causa forme lievi e, occasionalmente, moderate di insufficienza cardiaca..

    I pazienti avvertono un dolore sordo nella regione del cuore, mancanza di respiro, rapida stanchezza

    Nello sviluppo della distrofia miocardica, è consuetudine distinguere 3 fasi:

    1. Neurofunzionale (senza deviazioni dalla norma, ma con l'esistenza di lesioni metaboliche);
    2. Scambio strutturale (con segni di cambiamenti nel miocardio);
    3. Stadio di insufficienza cardiaca (con cambiamenti pronunciati nella struttura e nella funzione del muscolo cardiaco).

    Periodo post-riabilitativo

    Ai pazienti con diagnosi di distrofia miocardica vengono mostrate cure termali, balneoterapia, fisioterapia, cura di malattie della tiroide, assunzione di vitamine del ferro con anemia grave, sedativi se la malattia è causata da stress e disagio emotivo. È importante normalizzare il metabolismo e sostenere il più possibile il corpo, in particolare il muscolo cardiaco con vitamine, minerali, quindi diversifica la tua dieta, cammina di più all'aria aperta.

    I pazienti in corso di trattamento, così come nel periodo post-riabilitativo, dovranno sottoporsi a ecografia ed ECG del cuore pianificati al fine di prevenire un'ulteriore progressione della patologia, attivazione di processi infiammatori nelle strutture dei cardiomiociti.

    Sulla base del fatto che la distrofia miocardica si sviluppa a causa della presenza di qualsiasi malattia, il suo trattamento sarà la migliore misura preventiva.

    L'assunzione di vitamine e microelementi aiuterà a rafforzare le condizioni generali del corpo e prevenire l'indebolimento del sistema immunitario. Inoltre, per prevenire l'insorgenza di malattie, è necessario sottoporsi a una visita medica annuale..

    Pertanto, la migliore prevenzione dell'insorgenza di malattie è un atteggiamento attento e premuroso nei confronti della propria salute. La distrofia miocardica è una malattia la cui esistenza, fino a un certo punto, non può essere indovinata. Ma se ascolti te stesso e il tuo corpo, presti attenzione anche alle più piccole deviazioni dallo stato normale, puoi facilmente evitare la comparsa di diagnosi serie, eliminando la malattia nelle fasi iniziali del suo sviluppo.

    Classificazione

    La distrofia del cuore può avere una distribuzione locale e diffusa. Nel primo caso, la lesione copre un'area limitata di tessuti e nel secondo l'intero strato muscolare è interessato..

    La patologia primaria viene registrata quando non è possibile trovare una causa ovvia della sua origine. Ciò include anche la distrofia di natura complessa, che non corrisponde a nessuna descrizione di tutti i tipi noti di patologia.

    Prima di portare a complicazioni pericolose, la distrofia miocardica attraversa tre fasi di sviluppo:

    1. Nella prima fase compaiono diversi focolai di danno ai cardiomiociti. Ma tutti i fenomeni anormali sono compensati dall'organo stesso: si verifica la crescita delle cellule vicine. Una persona in questo periodo può avvertire mancanza di respiro, aritmia e grave affaticamento durante l'attività fisica. Il dolore al petto è di natura pressante e non è correlato all'attività fisica. Le gambe si gonfiano entro la fine della giornata. Non è difficile fermare lo sviluppo della patologia in questa fase..
    2. Nella seconda fase, potresti notare una manifestazione più intensa dei sintomi. Si chiama subcompensatorio. Il danno tissutale diventa diffuso. Le aree che non hanno subito cambiamenti cercano di compensare le cellule mancanti e crescono di dimensioni a causa della crescita di nuove cellule. Il cuore diventa più grande della sua dimensione normale. Viene gettato meno sangue. Le contrazioni si stanno indebolendo. La possibilità di un completo ripristino del danno è ancora preservata con un trattamento adeguato e tempestivo.
    3. Il terzo stadio porta a cambiamenti degenerativi nel miocardio. I segni di insufficienza cardiaca si verificano senza sforzo fisico. Il cuore non affronta bene le sue funzioni, la circolazione sanguigna è disturbata, altri organi soffrono. Il sangue ristagna nei vasi polmonari, le ipertrofie epatiche. Il meccanismo di compensazione non funziona. Le cellule del cuore morto non possono essere ripristinate.

    I cambiamenti che portano alla distrofia miocardica si verificano per vari motivi. Costituiscono la base per la classificazione dei principali tipi di distrofia miocardica..

    • disormonali;
    • dismetabolico;
    • anemico;
    • alcolico;
    • tonsilogenico;
    • gli sport;
    • complesso;
    • misto.

    Diagnosi di malattie cardiache

    Il metodo diagnostico principale e più informativo è l'elettrocardiografia. Viene prodotto utilizzando attrezzature speciali: un elettrocardiografo, che è collegato al corpo umano tramite elettrodi. Questo studio è in grado di rivelare i cambiamenti più piccoli e insignificanti nel lavoro del cuore, anche se non sono causati da una malattia, ma da un cambiamento dello stato emotivo, causato dall'attività fisica..

    L'ECG mostrerà i cambiamenti metabolici

    Un ECG viene eseguito se il paziente presenta disturbi cardiaci o viene sottoposto a un esame completo. Molto spesso, in questi casi, i pazienti possono sentire una conclusione piuttosto incomprensibile del medico: cambiamenti metabolici nel miocardio. Con il termine stesso, è difficile capire cosa significhi lo specialista, quindi questo problema richiede una considerazione più dettagliata..

    Distrofia miocardica, sintomi, trattamento

    Il processo di trattamento include farmaci, ottimizzazione del regime quotidiano e alimentazione dietetica. Il paziente può sottoporsi a un trattamento della distrofia miocardica a casa, assumendo i farmaci prescritti. L'effetto terapeutico viene effettuato nelle seguenti direzioni:

    1. Eliminazione della causa della patologia, poiché i sintomi e il trattamento della distrofia dipendono completamente da esso.
    2. Fornire un'alimentazione normale al muscolo cardiaco.
    3. Stabilizzazione delle reazioni metaboliche nei tessuti miocardici.

    Ti suggeriamo di familiarizzare con le vene delle gambe durante la gravidanza

    Per migliorare le condizioni del paziente e prevenire cambiamenti patologici, i seguenti farmaci sono prescritti per il trattamento della distrofia miocardica:

    • Un gruppo di farmaci con un alto contenuto di calcio e potassio ("Asparkam"). Aiutano a ripristinare l'equilibrio elettrolitico, stabilizzano le funzioni delle vie.
    • Il magnesio è necessario per il normale equilibrio elettrolitico, ripara le cellule danneggiate, aiuta le cellule a essere sature di ossigeno.
    • Preparati per migliorare le reazioni metaboliche ("Mildronate"). Alleviare il dolore al cuore, fornire afflusso di sangue alle aree danneggiate. Promuove la rimozione degli elementi di scarto. Promuove la respirazione cellulare.
    • La "ribossina" è necessaria per migliorare la respirazione e il metabolismo nei tessuti, aiuta il cuore a contrarsi bene e a riposare completamente.
    • Il "dipiridamolo" favorisce un buon flusso sanguigno, allevia il dolore, dilata le pareti dei vasi sanguigni.
    • "Anaprilina" del gruppo dei beta-bloccanti riduce l'effetto del sistema nervoso simpatico sul miocardio. Il carico sul cuore diminuisce, si contrae a un ritmo moderato.
    • "Theonikol" (anticoagulante) è necessario per la nutrizione, la respirazione, la rigenerazione cellulare e la sintesi di ATP. Stimola il corso dei processi redox.

    L'ottimizzazione dello stile di vita gioca un ruolo importante nel trattamento della distrofia miocardica. Questo è necessario per mantenere il muscolo cardiaco e ripristinarlo rapidamente:

    1. Riposo completo durante il giorno e la notte.
    2. Adeguata attività fisica.
    3. L'uso di una doccia di contrasto, bagni terapeutici.
    4. Trattamenti di massaggio per migliorare il flusso sanguigno.
    5. Sviluppo della resistenza allo stress. Attività rilassanti.
    6. Rinunciare alle dipendenze.
    7. Normalizzazione del cibo: basso contenuto di calorie, sale, limitato apporto di liquidi, saturazione con vitamine, divieto di grassi e affumicati.

    La distrofia miocardica è una malattia che può colpire non solo i sedentari o coloro che non controllano la propria salute, ma anche gli atleti. Cosa può causare lo sviluppo della malattia, così come i sintomi della distrofia, lo diremo in questo articolo.

    Il nome di questa malattia nel linguaggio medico suona come "distrofia miocardica". La malattia è caratterizzata da una violazione dei processi metabolici nel muscolo cardiaco. La cura totale o parziale della malattia dà l'eliminazione della causa della comparsa della distrofia miocardica. Pertanto, prima di tutto, vale la pena comprendere i fattori che influenzano l'aspetto della malattia..

    Le ragioni per lo sviluppo della malattia

    Tutte le cause della comparsa e dello sviluppo della distrofia miocardica possono essere suddivise in due gruppi:

    • malattie cardiache;
    • malattie di altri organi.

    Il primo gruppo comprende miocardia e cardiomiopatia. Il secondo gruppo ha un elenco più ampio, vale a dire:

    • anemia;
    • tonsillite cronica;
    • avvelenamento;
    • accumulo di farmaci nel corpo;
    • malattie della tiroide;
    • malattie croniche.

    La ragione principale per lo sviluppo della distrofia miocardica negli atleti è il sovraccarico durante l'allenamento, poiché la riserva cardiaca è esaurita.

    I motivi elencati causano una mancanza di energia nel cuore e inoltre nel suo sistema si accumulano prodotti metabolici dannosi, che impediscono il corretto funzionamento dell'organo..

    La distrofia miocardica può manifestarsi con sintomi esterni. Quindi, prima di tutto, la malattia si manifesta attraverso la comparsa di mancanza di respiro, edema e diminuzione della pressione..

    Inoltre, può svilupparsi insufficienza cardiaca..

    Ma anche il paziente potrebbe non avere sintomi esterni, quindi, per molti, la distrofia inizia in modo abbastanza impercettibile, motivo per cui i medici raccomandano di sottoporsi regolarmente a esami.

    Per prevenire l'insorgenza della malattia, è necessario effettuare la prevenzione.

    Se compaiono i primi sintomi o il rischio di sviluppare la distrofia miocardica, è necessario fornire al paziente una pace psicologica e fisica assoluta..

    Inoltre, il medico dovrebbe prescrivere l'assunzione di vitamine B1, B6, cocarbossilasi. Aiutano a migliorare il metabolismo nel miocardio. Si consiglia inoltre di assumere glicosidi e ATP.

    Durante il trattamento della distrofia miocardica, il paziente viene osservato da un endocrinologo, che deve prescrivere il corso principale di trattamento. Se la malattia è in una fase cronica, vengono prescritti farmaci antibatterici e antinfiammatori.

    Questo è un danno miocardico non infiammatorio, caratterizzato da distrofia delle cellule contrattili del muscolo cardiaco, strutture del sistema di conduzione cardiaca e manifestato da sintomi di una violazione delle funzioni di base del cuore (automatismo, contrattilità, conduzione, eccitabilità).

    La mancanza di nutrizione, uno stile di vita sedentario, una tendenza a tutti i tipi di malattie e la loro "guarigione" sistematica spesso causano disturbi al cuore. Oggi esiste una distrofia miocardica o distrofia ventricolare sinistra, sebbene in pratica non sia così.

    Il fatto è che la distrofia miocardica causa davvero cambiamenti fisiologici nel ventricolo sinistro del cuore, tuttavia, l'intero miocardio soffre, il che può provocare un infarto, ictus e altri problemi con esito fatale..

    Home »Informazioni sul cuore» Distrofia del muscolo cardiaco

    Affinché al paziente venga diagnosticata la distrofia miocardica, è necessario effettuare una diagnosi chiara di quasi tutti i processi metabolici nel corpo e identificare la loro violazione.

    Ci sono due principali cause globali di infarto miocardico negli esseri umani. Il primo motivo sono i disturbi diretti nel lavoro del cuore, caratterizzati da malattie degli organi - miocardite, infarto miocardico, cardiopatia ischemica, manifestazione di cardiomiopatia.

    La seconda ragione della distrofia miocardica è una violazione dello sfondo ormonale nel corpo, così come il lavoro del sistema nervoso centrale. Come risultato di cambiamenti patologici in queste due direzioni del nostro corpo, c'è un fallimento nel funzionamento del muscolo cardiaco.

    La seconda ragione o un gruppo di ragioni può includere anche l'anemia, una diminuzione dei livelli di emoglobina al di sotto della norma consentita, il decorso di malattie virali e infettive in forma cronica, ad esempio tonsillite. Inoltre, possono verificarsi danni al muscolo cardiaco a causa dell'avvelenamento chimico dannoso del corpo (molto spesso, ciò si verifica in condizioni di produzione se le regole del lavoro non vengono seguite).

    Inoltre, gli effetti negativi del trattamento a lungo termine con farmaci gravi o il superamento del dosaggio raccomandato di farmaci porta irreversibilmente a disturbi nel corpo, espressi in problemi con il muscolo cardiaco. In particolare, qualsiasi trattamento ormonale, l'uso di antibiotici e non solo deve avvenire sotto lo stretto controllo del medico curante.

    Processi patologici nel sistema endocrino, ghiandola tiroidea, ghiandole surrenali, ecc. influenzare negativamente lo sfondo ormonale di una persona, portando alla distrofia miocardica.

    Qualsiasi danno cronico agli organi interni influisce sul lavoro dell'intero sistema cardiovascolare..

    La maggior parte degli atleti sviluppa la cosiddetta distrofia sportiva, quando il cuore semplicemente non è in grado di far fronte allo sforzo fisico a cui è sottoposta una persona..

    Ti suggeriamo di familiarizzare con i reclami dei pazienti nell'infarto miocardico

    Come risultato di questo processo patologico, il muscolo cardiaco si contrae debolmente, il che porta a una mancanza di ossigeno e nutrizione di tutti gli organi interni di una persona, nonché dei sistemi vitali.

    Si scopre che presumibilmente qualche sintomo insignificante sotto forma di distrofia miocardica può influenzare il lavoro dell'intero organismo e portare a danni irreversibili, fino alla morte inclusa..

    I sintomi della distrofia miocardica non compaiono immediatamente. Ecco perché una persona può considerarsi sana per molto tempo e non cercare aiuto medico. Progressivamente, la distrofia miocardica porterà inevitabilmente a insufficienza cardiaca, mancanza di respiro costante, edema in tutto il corpo e anche alla comparsa di sindrome ipotensiva dolorosa.

    Come primo sintomo minore della distrofia miocardica, si può distinguere un formicolio doloroso nell'area del torace.

    Inoltre, le sensazioni di dolore aumentano quando una persona si comporta nella vita ordinaria, indipendentemente dal fatto che sia impegnato in un'intensa attività fisica, sia nervoso, ecc..

    (solo in tali stati il ​​cuore fa male ed è chiaramente sentito). Di regola, a riposo, il dolore al cuore scompare completamente..

    In modo amichevole, già in questa fase puoi chiedere aiuto a un cardiologo.

    Se una persona ignora i segnali del suo corpo, presto il gonfiore della parte inferiore della gamba, delle braccia, del viso si unirà al dolore nel cuore; compare una sgradevole mancanza di respiro dolorosa, si sviluppa tachicardia.

    Una persona si lamenta sempre più di debolezza nel corpo, stanchezza, mancanza di energia. Quasi tutti questi sintomi indicano che una persona sta sviluppando rapidamente un'insufficienza cardiaca..

    Altri sintomi di distrofia miocardica sono espressi in: dolore lancinante insopportabile al cuore, che scompare solo dopo aver assunto 1-2 compresse di nitroglicerina.

    Il paziente è preoccupato per la febbre nel viso / corpo, arrossamento del viso, aumento della sudorazione, mancanza di respiro, tosse cardiaca.

    La distrofia miocardica dismetabolica si verifica sullo sfondo di patologie ormonali o malattie metaboliche ereditarie, con insufficiente apporto di proteine, oligoelementi e vitamine, amiloidosi.

    Sotto l'influenza di questi fattori, la formazione di energia nelle fibre muscolari del cuore viene disturbata, la loro funzione contrattile si indebolisce.

    La malattia sottostante viene curata e vengono prescritti farmaci per rafforzare il miocardio.

    La violazione dei processi metabolici nel muscolo cardiaco con questa patologia può verificarsi con le seguenti malattie:

    • malattie degli organi endocrini: insufficienza surrenalica, acromegalia, tireotossicosi, diabete mellito;
    • una diminuzione della sintesi degli ormoni sessuali nel periodo del climaterio;
    • obesità;
    • patologie ereditarie con accumulo di glicogeno, ferro, acido fitanico, mucopolisaccaridi e lipidi nel tessuto miocardico;
    • disturbi nutrizionali: anemia, carenza di potassio, magnesio, selenio, proteine, vitamine;
    • amiloidosi: la deposizione di una speciale proteina amiloide.

    Caso clinico

    Il paziente P., 45 anni, è stato ricoverato nel reparto di ricovero. Consegnata in ambulanza dal negozio, dove ha perso conoscenza. Si lamenta di debolezza, irritabilità, mani tremanti, palpitazioni. Dall'anamnesi: un anno fa gli è stata diagnosticata la tireotossicosi, non accetta la terapia prescritta. Le condizioni di svenimento si verificano 1-2 volte al mese, anche il mal di testa e le vertigini ricorrenti, l'aumento della pressione sanguigna sono preoccupati. Non ha cercato aiuto medico. Obiettivamente: la tiroide è ingrandita, pressione: 150/90 mm Hg, frequenza cardiaca 100 battiti / min, tremori alle dita, BMI 18, suoni cardiaci ovattati, i confini sono espansi di 0,5-0,7 mm. Diagnosi preliminare: "Tireotossicosi, distrofia miocardica tireotossica".

    Caratteristiche dei cambiamenti

    La distrofia miocardica disormonale è causata da un cambiamento nei livelli ormonali. Questo fenomeno è possibile sotto l'influenza di alcune malattie o durante il periodo di stati di transizione speciali: menopausa, pubertà, disfunzione tiroidea. Livelli ridotti o elevati di ormoni femminili e maschili comportano sintomi diversi, che dipendono dalla malattia o dalla patologia che ha causato i disturbi ormonali.

    La distrofia miocardica disormonale con menopausa è accompagnata da tachicardia, aumento della sudorazione, dolori al petto che si verificano in uno stato di riposo fisico. Sono schietti o lancinanti. Se la produzione di ormoni si riduce, il fluido ristagna nei cardiomiociti, il metabolismo nei tessuti cardiaci viene rallentato.

    La distrofia miocardica dismetabolica si sviluppa quando i vasi coronarici sono colpiti, nel corpo si sviluppano disturbi metabolici. La principale fonte di patologia è il diabete mellito. Manifestazioni: il cuore fa male, c'è una somiglianza con l'angina pectoris, ma la sindrome non scompare dopo aver assunto nitroglicerina, si sente più debole e non si manifesta sotto l'influenza dell'attività fisica.

    Il tipo anemico di distrofia è associato alla manifestazione di anemia, sanguinamento grave, carenza di ferro nelle donne in gravidanza, ipossia di tutto il corpo. Il paziente ha una frequenza cardiaca incoerente, accelerazione del battito cardiaco, gonfiore delle gambe, dolore doloroso al petto, mancanza di respiro, preoccupazioni, la pelle diventa pallida.

    L'alcol causa anche cambiamenti degenerativi nel miocardio. La distrofia alcolica si manifesta durante il consumo prolungato di alcol. Le sostanze tossiche creano una barriera per la sintesi energetica, riducono il contenuto di potassio nel sangue. Il dolore può essere assente, ma compaiono aritmia, mancanza di respiro, disturbi neurologici, sudorazione eccessiva, ansia, tremori delle mani.

    La forma tonsilogenica di danno miocardico appare quando la tonsillite cronica dà una complicazione al cuore. A rischio sono le persone che hanno spesso raffreddore, mal di gola e mal di gola. Le principali manifestazioni della patologia: interruzioni del ritmo del cuore, sensazione di debolezza, dolore doloroso o carattere lancinante al petto.

    I cambiamenti patologici nel muscolo cardiaco in questo caso sono dovuti a un intenso allenamento sportivo a lungo termine, tipico degli atleti professionisti. Questa condizione si manifesta con bassa pressione, diminuzione della frequenza cardiaca, grave debolezza, sensazione di battito cardiaco, dolori lancinanti al petto.

    Distrofia miocardica di genesi complessa: che cos'è? Sono necessari diversi fattori per lo sviluppo della distrofia miocardica complessa. E tutti loro non hanno nulla a che fare con le malattie cardiache. Il principale fattore provocante è il metabolismo alterato. Ulteriori: cattive abitudini, avvelenamento, disturbi endocrini.

    La distrofia miocardica di genesi mista si verifica sullo sfondo di diversi motivi: carenza vitaminica, disturbi neurogenici ed elettrolitici, dismetabolismo, iperfunzione tiroidea e diminuzione dei livelli di emoglobina. Di conseguenza, il miocardio aumenta, le sue cellule si allungano, le partizioni tra le camere diventano più sottili.

    La struttura e la struttura del ventricolo sinistro

    Essendo una delle camere del cuore, il ventricolo sinistro rispetto ad altre parti del cuore si trova posteriormente, a sinistra e verso il basso. Il suo bordo esterno è arrotondato ed è chiamato superficie polmonare. Il volume del ventricolo sinistro durante la vita aumenta da 5,5-10 cm3 (nei neonati) a 130-210 cm3 (all'età di 18-25 anni).

    Rispetto al ventricolo destro, quello sinistro ha una forma oblungo-ovale più pronunciata ed è un po 'più lungo e più muscoloso..

    Nella struttura del ventricolo sinistro si distinguono due sezioni:

    • La sezione posteriore, che è la cavità del ventricolo e con l'aiuto dell'apertura venosa sinistra, comunica con la cavità del corrispondente atrio;
    • Sezione anteriore: il cono arterioso (nella forma di un canale escretore) comunica con l'apertura arteriosa con l'aorta.

    A causa del miocardio, la parete del ventricolo sinistro raggiunge uno spessore di 11-14 mm.

    La superficie interna della parete del ventricolo sinistro è ricoperta da trabecole carnose (sotto forma di piccole sporgenze), che formano una rete, intrecciate tra loro. Le trabecole sono meno pronunciate rispetto al ventricolo destro.

    Previsione

    La prognosi per il trattamento precoce della distrofia miocardica sarà favorevole. Il paziente riesce a liberarsi completamente dei sintomi spiacevoli ed evitare lo sviluppo di gravi complicazioni. Lo stadio avanzato della patologia porterà a cambiamenti irreversibili e condizioni mortali: insufficienza cardiaca, malattia coronarica, infarto del miocardio.

    La distrofia miocardica è una patologia comune, quindi non sarà superfluo per ogni persona imparare un po 'di più al riguardo. Ciò contribuirà ad evitare il rilevamento prematuro di pericolosi cambiamenti nella funzionalità del muscolo cardiaco. Per mantenere il tuo cuore sano, devi fare attenzione a eventuali sintomi sospetti. Una risposta adeguata della sindrome patologica al trattamento consente di fare previsioni positive al riguardo..

    Ulteriori test diagnostici

    I dati del cardiogramma, nonostante il loro valore informativo, non possono essere la base per fare una diagnosi accurata. Al fine di valutare completamente il grado di alterazioni miocardiche, il cardiologo prescrive ulteriori misure diagnostiche:

    • Analisi del sangue clinico generale: vengono valutati il ​​livello di emoglobina e tali indicatori del processo infiammatorio come il livello dei leucociti nel sangue e l'ESR (sedimentazione eritrocitaria);
    • Analisi per la biochimica del sangue: si stima che gli indicatori del contenuto di proteine, colesterolo e glucosio analizzino il lavoro dei reni, del fegato;
    • Analisi clinica generale delle urine: vengono valutati gli indicatori della funzione renale;
    • Ultrasuoni in caso di sospetta patologia degli organi interni - secondo le indicazioni;
    • Monitoraggio giornaliero degli indicatori ECG;
    • ECG da sforzo;
    • Ecografia del cuore (ecocardiografia): lo stato del cuore viene valutato per determinare la causa della patologia miocardica: espansione (dilatazione), ipertrofia del muscolo cardiaco, segni di una diminuzione della contrattilità miocardica, compromissione della sua attività motoria.

    Dopo aver analizzato la storia ei dati dell'esame di laboratorio e strumentale, il cardiologo determina il metodo di trattamento dei cambiamenti.


    Articolo Successivo
    Stenosi della colonna vertebrale cervicale