Fibrosi dei lembi della valvola aortica: che cos'è e come trattarla?


La fibrosi dei lembi della valvola aortica è una condizione patologica dell'arteria principale del corpo umano (aorta). L'aorta effettua il movimento del sangue lungo un ampio cerchio di circolazione sanguigna nel corpo umano, dal cuore a tutti gli organi. Ma a volte è colpita da vari tipi di malattie e poi le sue condizioni cambiano..

L'essenza della malattia

La fibrosi dei lembi della valvola aortica è una condizione pericolosa e grave

In caso di malattia umana con fibrosi dei lembi della valvola aortica, lo spessore delle pareti della valvola (o di più valvole) inizia ad aumentare molto rapidamente, sebbene per il normale funzionamento le valvole debbano essere sottili, elastiche e lisce, costituite da tessuto connettivo lasso.

Con la crescita dei tessuti, il numero di capillari sanguigni al suo interno diminuisce in modo significativo, quindi riceve meno sostanze nutritive e, di conseguenza, alcune delle cellule della valvola semplicemente muoiono, trasformandosi in tessuto fibroso.

Più cresce, più violazioni compaiono nel funzionamento della valvola stessa..

Non può più chiudersi ermeticamente quando il sangue viene rimosso dal ventricolo con i battiti del cuore, e una parte di esso filtra di nuovo nell'atrio. Questo è irto del successivo allungamento degli atri. Oppure, al contrario, si verifica un restringimento dell'apertura della valvola: si forma un'evidente stenosi.

Questa è una condizione patologica, perché il rapido ispessimento delle pareti e delle valvole dell'aorta riduce significativamente la sua elasticità e questo, a sua volta, rallenta significativamente la velocità del flusso sanguigno attraverso le arterie e i vasi e altera i parametri fisici delle funzioni vitali di una persona. Cioè, influisce negativamente sulla salute umana e, nelle fasi avanzate dello sviluppo della malattia, minaccia persino la sua vita.

Cause di occorrenza

Il disturbo può essere congenito o acquisito

Una causa abbastanza comune di questa malattia sono i cambiamenti legati all'età nel corpo umano. Il corpo sta invecchiando, tutti i suoi organi e tessuti si consumano e anche la struttura dell'aorta cambia.

Inoltre, l'aorta subisce una proliferazione patologica a causa di disturbi ormonali nel corpo o disturbi metabolici.

Possibili ragioni della violazione:

  • Molto spesso, la fibrosi della valvola mitrale è una conseguenza della progressione e del trattamento insufficiente (o errato) dell'ipertensione.
  • Si manifesta dopo aver subito un infarto miocardico.
  • Varie malattie infettive dei tessuti connettivi del cuore, difetti cardiaci, alcune malattie polmonari (o disturbi ai polmoni, il loro insufficiente funzionamento) possono anche provocare l'insorgenza di questa malattia..
  • Inoltre, un'attività fisica eccessiva, incompatibile con il livello di condizione fisica di una persona, può dare impulso alla progressione della fibrosi dei lembi della valvola aortica..
  • Cattive abitudini (fumo, assunzione sistematica di bevande alcoliche) e stile di vita improprio (assenza o gravi violazioni nella routine quotidiana, rapporto lavoro-riposo improprio, condizioni di stress cronico) possono influenzare in modo significativo lo sviluppo di questa malattia.
  • L'assunzione di farmaci senza la supervisione di uno specialista comporta anche un cambiamento patologico nell'aorta..
  • Se una persona manca costantemente di calcio nel corpo, anche le pareti dell'aorta possono iniziare ad ispessirsi, lo stesso fenomeno può essere accelerato da un'allergia diagnosticata erroneamente..
  • Se una persona ha un contenuto di colesterolo nel sangue cronicamente elevato, questo prima o poi porterà alla formazione di placche di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni, successivamente su queste placche si depositerà del calcio, e ciò comporta danni alle valvole e all'aorta stessa.

Infine, va ricordato che le patologie dell'aorta possono essere semplicemente congenite e questa malattia è geneticamente in grado di essere facilmente trasmessa dai genitori ai bambini..

Sintomi e complicazioni

Mancanza di respiro, dolore al cuore, debolezza e palpitazioni sono segni di malattia

Come la maggior parte delle malattie gravi, la fibrosi della valvola aortica non può procedere senza sintomi, che, anche a una persona comune con una mancanza di conoscenze mediche, può segnalare che il corpo ha smesso di funzionare in modo armonioso e stabile e che in esso si stanno verificando cambiamenti patologici..

Quali segni esterni possono mostrare a una persona che iniziano le interruzioni del normale flusso sanguigno attraverso le arterie:

  1. Chiunque può notare di aver sviluppato una mancanza di respiro precedentemente non rivelata con uno sforzo fisico minore e anche con un pasto normale. Ad esempio, se una persona prima di salire con calma le scale fino al quarto piano, improvvisamente ha iniziato a farlo con difficoltà, con una violazione del ritmo del respiro, c'è un motivo per pensare al motivo di un fenomeno così insolito.
  2. Se ha iniziato a stancarsi molto più velocemente del solito, se la sua capacità lavorativa è diminuita in modo significativo, è diventato letargico, pallido, ha iniziato a perdere peso senza motivo, allora questo potrebbe anche significare che sono iniziate violazioni nella struttura delle arterie.
  3. Se, oltre a questo, una persona ha iniziato a provare dolore sensibile (o pesantezza) nell'area del torace, il suo cuore ha iniziato a battere con un notevole aumento della frequenza, ha anche lievi capogiri e anche al mattino (o anche durante il giorno) ha le gambe diventano notevolmente gonfie, quindi la probabilità di progressione di questa malattia aumenta ancora di più.
  4. E in presenza di acufene e brusche cadute della pressione sanguigna (la pressione aumenta o diminuisce bruscamente senza una buona ragione, e questi processi non sono praticamente controllati dall'assunzione di farmaci), possiamo affermare con sicurezza: c'è una malattia o un cambiamento nei vasi sanguigni e nelle arterie.

Se questi segni compaiono in un complesso o separatamente, dovresti contattare immediatamente un medico. Le malattie di questo tipo vengono trattate esclusivamente da un cardiologo. E anche se una persona si rivolge inconsapevolmente a un semplice terapista distrettuale, un medico competente indirizzerà senza dubbio il paziente a uno specialista ristretto per chiarire e confermare la diagnosi.

Se non si presta attenzione a tutti i sintomi di cui sopra, non si fa visitare in tempo da un cardiologo esperto e non si inizia un trattamento competente e selezionato professionalmente, è molto probabile che la fibrosi dei lembi della valvola mitrale provochi una grave insufficienza cardiaca che minaccia la vita del paziente, o malattie cardiache, che è una condizione patologica altrettanto pericolosa. In poche parole, questo porterà sicuramente alla morte di una persona..

Metodi diagnostici

Fare un ECG del cuore

Le azioni corrette di un cardiologo in caso di sospetto e diagnosi di questa malattia saranno approssimativamente le seguenti. In primo luogo, il medico parla con il paziente della sua salute e dei sintomi che allarmano il paziente.

Quindi studierà attentamente la sua storia medica ei risultati degli esami di laboratorio (analisi generale delle urine, emocromo generale, test di zucchero nel sangue e colesterolo). Quindi il medico concluderà i metodi necessari per diagnosticare ulteriormente la malattia.

Può prescrivere una radiografia del torace al paziente per vedere il grado di cambiamenti nel cuore e in tutto il sistema cardiovascolare, l'ecocardiografia, che mostrerà la posizione esatta e il grado di sviluppo delle cicatrici sulla valvola.

Anche metodi efficaci per determinare questa malattia sono il cateterismo e l'ECG..

Queste misure diagnostiche rivelano non solo il grado di sviluppo della fibrosi, ma anche la presenza di processi infiammatori e infezioni virali nel corpo del paziente, che possono complicare il decorso della malattia sottostante e che devono essere presi in considerazione quando si prescrive il trattamento.

Come viene trattata questa malattia??

Il trattamento chirurgico è indicato se il disturbo progredisce fortemente!

Esistono due modi per trattare questa grave malattia:

  1. farmaci (con l'aiuto della terapia farmacologica)
  2. chirurgico (intervento chirurgico per ripristinare la valvola danneggiata o sostituirla completamente)

Il primo stadio della malattia viene trattato con glicosidi cardiaci, anticoagulanti, diuretici. Con il secondo (terzo e quarto) grado di fibrosi dei lembi della valvola aortica, nella maggior parte dei casi, i medici prescrivono un trattamento chirurgico, naturalmente, tenendo conto delle condizioni fisiche del paziente. Se una persona non è in grado di sopportare e riprendersi da tale operazione (vecchiaia, distrofia, cancro), allora è controindicata.

Molto spesso, le operazioni non vengono eseguite a cuore aperto, ma attraverso le arterie periferiche mediante cateterismo cardiaco.

Tali operazioni vengono attualmente eseguite con successo, seguite da un'alta percentuale di recupero, dopo di che il paziente ritorna alla vita normale di una persona completamente sana e la sua vita non differisce in modo significativo in termini di qualità dalla vita ordinaria. Puoi continuare a lavorare nel luogo di lavoro permanente. Certo, all'inizio dovrai sostenere il corpo terapeuticamente dopo l'operazione, ma in futuro quasi tutte le restrizioni cardiologiche vengono rimosse, cioè una vita normale diventa disponibile per una persona, si riprende.

Questa malattia non è una frase, è trattata con successo, soprattutto ora, quando gli ultimi metodi progressivi di diagnosi e cura sono diventati disponibili e conosciuti. Gli errori nella diagnosi si riducono quasi a nulla e le conoscenze e le abilità dei cardiologi renderanno il processo di trattamento di alta qualità e il più efficace.

Per ulteriori informazioni sulla sostituzione della valvola cardiaca, vedere il video:

Non c'è bisogno di aver paura del trattamento (anche della chirurgia), l'inazione ed evitare il problema è molto più terribile. Se una persona ha cambiamenti nella struttura della valvola aortica, senza trattamento, peggiorano solo e sicuramente arriverà uno stato di crisi quando sarà difficile o addirittura impossibile aiutare il paziente.

Non sarebbe superfluo dire che questa malattia (come la maggior parte delle altre malattie cardiache) è più facile da prevenire che curare. Questo, ovviamente, non si applica ai casi di predisposizione genetica. Le persone (specialmente quelle nel gruppo a rischio) hanno bisogno di monitorare attentamente la propria salute e i casi di deterioramento del benessere, mangiare bene, abbandonare le cattive abitudini, organizzare la corretta routine quotidiana, alternare lavoro e riposo, non lavorare troppo e non esporre il proprio corpo a stress prolungato, non usare farmaci senza consultare un medico, temperare il corpo se possibile e curare eventuali malattie infiammatorie (anche le più piccole) nel tempo, prevenendo le complicazioni e il loro passaggio a uno stadio cronico.

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per comunicarcelo.

Fibrosi del lembo: patologia delle valvole aortica e mitrale

La fibrosi delle cuspidi della valvola aortica e mitrale in realtà non si manifesta nelle prime fasi dello sviluppo. Lo trovano per lo più per caso, durante l'esame annuale. L'ecocardioscopia (ecografia del cuore) aiuta a vedere i lembi troppo cresciuti. Il medico valuterà il grado di cambiamenti patologici e prescriverà il corso di trattamento più efficace per fermare lo sviluppo di complicanze e migliorare le condizioni del paziente.

Cos'è?

Puoi capire cos'è la fibrosi dei lembi della valvola mitrale osservando le caratteristiche della sua struttura e del suo funzionamento. L'essenza dell'apparato valvolare è far passare il sangue (in una direzione) riducendo una certa sezione. Il ruolo principale è svolto dalle valvole, che sono rappresentate dal tessuto connettivo lasso. La loro nutrizione è effettuata a scapito delle navi più piccole. La valvola aortica ha tre lembi (destra, sinistra, posteriore) e la valvola mitrale ne ha due (posteriore, anteriore).

Sotto l'influenza di fattori irritanti, il tessuto connettivo diventa più ruvido, a causa del quale cessa di adempiere pienamente alle sue funzioni (per mantenere la flessibilità delle valvole). Nel tempo, il numero di vasi sanguigni che alimentano la valvola diminuisce in modo significativo. Le cellule di cui è composta iniziano a morire, sostituite da tessuto fibroso. È uno dei tipi di tessuto connettivo, caratterizzato da un'elevata resistenza.

Classificazione della fibrosi

Ogni forma di patologia ha le sue caratteristiche..

  • La forma focale è fondamentale. È caratterizzato da un moderato danno frammentario alla struttura dell'apparato valvolare.
  • Il tipo diffuso è caratterizzato da un'ampia area di lesione (valvole e spazio sottovalvolare). Viene rilevato nelle fasi avanzate dello sviluppo della fibrosi.
  • La forma cistica è percepita come una patologia separata. Si manifesta come gravi interruzioni nei processi metabolici e porta alla formazione di cisti..

Se le cuspidi della valvola mitrale sono compattate, non è affatto necessario che si tratti di un difetto cardiaco. La fibrosi è solo un cambiamento patologico che si verifica sotto l'influenza di altri fattori e non una diagnosi. A causa di ciò, possono svilupparsi stenosi e insufficienza valvolare. L'aspetto delle patologie suonate richiede un intervento medico urgente. È possibile percepire la proliferazione di tessuti fibrosi nel ruolo di substrato per la formazione di un difetto del muscolo cardiaco. Tuttavia, è improbabile che si sviluppi in anticipo. Aumenta le possibilità di rilevamento tempestivo del problema grazie a un esame regolare.

Cause di occorrenza

Per la maggior parte, si verifica la compattazione dei lembi della valvola mitrale. Il problema può colpire sia un bambino che un adulto a causa dello sviluppo di infezioni, infiammazioni, difetti cardiaci e altri fattori. Nasce per i seguenti motivi:

  • cambiamenti legati all'età;
  • reumatismi;
  • difetti congeniti;
  • aterosclerosi;
  • infarto miocardico;
  • malattie infiammatorie.

Caratteristiche della manifestazione della fibrosi delle valvole cardiache

L'aggravamento della condizione non si verifica immediatamente. È possibile rivelare la compattazione della parete della valvola secondo il quadro clinico di un fallimento dell'emodinamica solo con lo sviluppo di grave rigurgito. È caratterizzato da un flusso sanguigno inverso. Ritorna all'atrio o al ventricolo, a seconda della valvola interessata. L'essenza del problema sta nella chiusura incompleta delle valvole. A volte accade il contrario. La fibrosi porta alla fusione delle valvole tra di loro. Nel primo caso, il processo patologico provoca un aumento dell'atrio e nel secondo un restringimento dell'apertura della valvola.

Il grado di rigurgito è lieve o grave. Il quadro clinico dipenderà dalla gravità della patologia.

Lesione della valvola mitrale

Se i lembi della valvola mitrale sono compattati, il paziente può eventualmente sviluppare i seguenti sintomi di fibrosi:

  • affaticabilità veloce;
  • mancanza di respiro frequente;
  • palpitazioni;
  • aritmia;
  • sensazione di fiato corto;
  • dolore nella regione del cuore;
  • gonfiore delle gambe.

Coinvolgimento della valvola aortica

La fibrosi della valvola aortica contribuisce alla manifestazione dell'ipossia cerebrale. Il paziente ha un processo patologico con i seguenti sintomi:

  • debolezza generale;
  • edema polmonare;
  • perdita di conoscenza;
  • angina.

Metodi diagnostici

Con lo sviluppo di un quadro clinico caratteristico della fibrosi, è necessario fissare un appuntamento con un cardiologo. Lo specialista condurrà un sondaggio per scoprire i reclami ei dettagli del paziente (presenza di altre patologie e difetti, predisposizione ereditaria). Quindi esaminerà il paziente e prescriverà una serie di esami. Di regola, questi sono:

  • L'esame ecografico (ecografico) del muscolo cardiaco consente di discernere la sua struttura in modo molto dettagliato per valutare il grado di rigurgito o stenosi. Con questo esame, il medico vedrà anche come funziona il ventricolo sinistro e se la frazione di eiezione (la quantità di sangue che entra nell'aorta) è sufficiente..
  • Le radiografie toraciche vengono eseguite se vi è il sospetto di stasi venosa o ingrandimento di alcune camere.
  • L'angiografia coronarica nella maggior parte dei casi viene eseguita prima di eseguire un intervento chirurgico per sostituire l'apparato valvolare.

Come metodi di esame aggiuntivi, vengono prescritti esami del sangue e delle urine per i test e l'elettrocardiografia. Aiuteranno a identificare le complicazioni di accompagnamento e il fattore causale dei cambiamenti che si sono verificati. Sulla base dei risultati ottenuti, il medico sarà in grado di diagnosticare con precisione e redigere un regime di trattamento.

Il corso della terapia

In assenza di manifestazioni pronunciate di fibrosi, il trattamento non è richiesto. È sufficiente che il paziente sia osservato da un cardiologo ed esegua periodicamente un'ecografia del cuore. L'eccezione sono le persone che hanno malattie concomitanti (aritmia, ipertensione, ischemia). Nel loro caso, dovrai applicare i rimedi, a seconda del processo patologico.

In caso di fibrosi grave, che ha provocato lo sviluppo di insufficienza cardiaca, vengono prescritti diuretici ("Indapamide", "Veroshpiron") e glicosidi cardiaci ("Digossina", "Strofantin"). Il loro ruolo è stimolare il cuore e rimuovere l'umidità in eccesso dal corpo. Altri farmaci vengono utilizzati a seconda delle manifestazioni del processo patologico e del fattore causale..

I cambiamenti significativi che hanno provocato una grave stenosi dell'anello della valvola vengono eliminati chirurgicamente. La sua essenza è nelle protesi o nella plastica valvolare. La maggior parte delle operazioni vengono eseguite su vasta scala, cioè a cuore aperto, utilizzando una macchina cuore-polmone.

L'uso della medicina tradizionale deve essere concordato con il medico curante. In effetti, non sarà in grado di aiutare nel trattamento della fibrosi: ridurrà solo la tensione nervosa e saturerà il corpo con sostanze utili..

Misure preventive

L'aspetto del tessuto fibroso è più facile da prevenire che da fermare o trattare. I suggerimenti seguenti ti aiuteranno in questo:

  • eseguire la prevenzione dei reumatismi;
  • eliminare i disturbi infettivi, evitando complicazioni;
  • formulare correttamente una dieta;
  • camminare più spesso all'aria aperta;
  • seguire le raccomandazioni del proprio medico;
  • sottoporsi annualmente a una visita medica completa;
  • rafforzare il sistema immunitario;
  • evitare il sovraccarico fisico;
  • evitare situazioni stressanti;
  • praticare sport.

Un'attività fisica moderata è particolarmente utile per un bambino. È meglio dimenticare il sollevamento pesi e l'allenamento eccessivamente intenso sui simulatori. Si consiglia di prestare attenzione alla corsa, al nuoto e ad altri sport che rafforzano il muscolo cardiaco.


La fibrosi dell'apparato valvolare è caratterizzata dalla comparsa di conseguenze negative, ad esempio malattie cardiache acquisite (stenosi dell'anello valvolare o insufficienza delle sue valvole). Se i cambiamenti sono causati da reumatismi, la possibilità del loro sviluppo è maggiore di quella dovuta a ischemia o infarto. L'aterosclerosi dell'aorta provoca tipi di difetti non reumatici molto più spesso della miocardite. È estremamente difficile prevedere la probabilità della loro formazione. I medici cercano di concentrarsi sui risultati degli esami e sul corso del principale processo patologico che provoca cambiamenti nel cuore al fine di tenere sotto controllo la situazione.

Previsione di specialisti

La prognosi dipende direttamente dalla presenza delle conseguenze e dalla loro gravità. Se sono assenti, la fibrosi non è pericolosa per la vita. La situazione è diversa con la formazione di difetti cardiaci congeniti, a causa dei quali si verificano gravi fallimenti nell'emodinamica. La prognosi in questo caso è estremamente negativa e il paziente necessita di un'operazione urgente. Il grado di recupero e l'aspettativa di vita del paziente dipenderanno dal suo risultato..

La fibrosi di solito coinvolge i lembi delle valvole mitrale e aortica. I sintomi si sviluppano quando si verificano fallimenti emodinamici dovuti a rigurgito o stenosi dell'anello valvolare. L'intervento chirurgico è usato come trattamento. Puoi alleviare la condizione con i farmaci. È necessario combinare il regime di trattamento principale nel rispetto delle regole di prevenzione.

Fibrosi di valvole, depliant: mitrale, aortica

In connessione con l'introduzione attiva dell'ecocardioscopia (ecografia del cuore) nell'esame della popolazione generale, la maggior parte delle malattie cardiache non ha una sola possibilità di rimanere inosservata. Ciò è dovuto al fatto che anche piccoli cambiamenti nella struttura interna del cuore possono essere rilevati mediante ultrasuoni. Pertanto, recentemente sempre più pazienti sentono da un medico che hanno la fibrosi delle valvole cardiache, sebbene le manifestazioni cliniche della malattia siano ancora assenti. Questo, ovviamente, è positivo, perché prima viene rilevata la fibrosi, ad esempio, della valvola mitrale o aortica, più è probabile che prevenga lo sviluppo di conseguenze avverse..

La fibrosi delle valvole cardiache non è altro che la formazione di tessuto connettivo in eccesso nel punto in cui le cuspidi valvolari sottili, elastiche e lisce dovrebbero essere situate in un cuore normale (ogni valvola ha il proprio numero di cuspidi). La fibrosi può interessare non solo le valvole stesse, ma anche l'anello della valvola, a cui le valvole sono attaccate su un lato, e persino il tessuto muscolare attorno all'anello della valvola.

Cosa succede con la fibrosi dei foglietti?

fibrosi della valvola aortica

Normalmente, c'è tessuto connettivo lasso nei lembi di tutte e quattro le valvole cardiache. Le sue fibre sono ordinate e la nutrizione delle strutture cellulari viene effettuata dai vasi sanguigni più piccoli dal tessuto muscolare del cuore. Sotto l'influenza di fattori patologici sulla valvola, nonché a causa delle caratteristiche dell'età, il tessuto connettivo viene sostituito da uno più grossolano, che non è in grado di mantenere l'elasticità e la flessibilità delle valvole. Il numero di capillari nei lembi diminuisce, il tessuto valvolare riceve meno sostanze nutritive e alcune cellule muoiono semplicemente, essendo sostituite da tessuto fibroso. In effetti, la fibrosi valvolare assomiglia a una cicatrice nel sito di un fattore negativo che colpisce il delicato tessuto connettivo. Spesso il concetto di fibrosi viene identificato con la sclerosi, il che è anche vero. Ma la sclerosi è più caratteristica del muscolo cardiaco stesso, ad esempio, postinfarto o cardiosclerosi postmyocarditis. Sebbene spesso a conclusione dell'ecocardioscopia, si può leggere di sclerosi della radice aortica o sclerosi dei lembi della valvola mitrale.

Man mano che il tessuto fibroso cresce, si verifica la disfunzione dei lembi valvolari. Non sono più in grado di chiudersi ermeticamente al momento dell'espulsione del sangue dal ventricolo, per esempio, e quindi parte del sangue "filtra" nuovamente nell'atrio, allungandolo gradualmente e portando a ulteriori disturbi emodinamici. Oppure, al contrario, il tessuto fibroso dall'anello valvolare cresce verso le valvole, portando alla loro fusione, che prima o poi provocherà la formazione di stenosi (restringimento) dell'apertura valvolare.

Trattamento

Se la diagnosi di fibrosi MV viene stabilita in 1 o 2 fasi del suo sviluppo, gli esperti danno la preferenza al metodo di trattamento farmacologico. In questo caso vengono prescritti farmaci del gruppo di glicosidi, diuretici o anticoagulanti. La probabilità di una cura è piuttosto alta.

Quando si effettua una diagnosi in una fase successiva, la chirurgia è indispensabile. La sua essenza sta nella sostituzione della valvola mitrale o, se possibile, nel suo ripristino.

Per evitare un disturbo come la fibrosi della valvola mitrale, devi monitorare la tua salute e prenderti cura di te stesso. essere sano!

Se è stato possibile identificare la malattia nella fase iniziale dello sviluppo, viene utilizzato il metodo di monitoraggio costante in dinamica. Il paziente deve mettersi a dieta, ridurre la quantità di alimenti che contengono colesterolo e smettere di fumare e bere alcolici.

La dieta non dovrebbe includere cibi grassi e affumicati, troppo piccanti o pepati, non è consigliabile utilizzare dolci, prodotti a base di farina. È vietato consumare bevande gassate.

Si consigliano esercizio moderato e passeggiate a lunga distanza. Prima di scegliere il tipo di attività fisica, è necessario consultare il proprio medico circa l'ammissibilità di impegnarsi in determinate attività fisiche.

Si raccomanda vivamente al paziente di evitare situazioni eccitanti e stressanti. Se necessario, viene prescritto un corso di assunzione di farmaci specializzati. Questo tipo di terapia è applicabile solo in assenza di progressione della malattia..

Se c'è un rapido sviluppo della malattia, è necessario eseguire un'operazione chirurgica. Se le valvole cardiache sono gravemente danneggiate, è necessario sostituirle con una protesi o eseguire una correzione plastica delle pareti ispessite. Se il muscolo cardiaco è danneggiato a causa di una violazione del processo di circolazione sanguigna, viene sostituito con un organo donatore.

Rimedi popolari

L'uso di metodi di medicina tradizionale può essere utilizzato solo dopo aver consultato il medico curante. Viene spesso praticato un cibo crudo o una dieta vegetariana, vengono utilizzati erboristeria, massaggi e succhi freschi per aiutare a ridurre il colesterolo nel sangue.

Rifiuta l'uso di prodotti a base di carne a favore di una dieta a base di cibi crudi o vegetariana, puoi solo consigliare un nutrizionista e il tuo medico. Se hai problemi con il tratto gastrointestinale, è severamente vietato seguire una dieta di cibi crudi..

Al paziente vengono prescritti farmaci per fermare la causa principale del fenomeno patologico. Se l'ispessimento delle pareti del cuore è stato causato dall'ipertensione, è necessario monitorare costantemente la pressione sanguigna e, se necessario, correggerla con farmaci, riducendo la pressione sulle pareti del vaso sanguigno principale.

Il trattamento della compattazione delle pareti aortiche del cuore può dare l'effetto desiderato solo con un approccio integrato e l'adesione del paziente a uno stile di vita sano e rinunciando a tutte le cattive abitudini.

Quando una malattia viene diagnosticata in una fase iniziale del suo sviluppo, il paziente è sotto la costante supervisione di specialisti. Questo per garantire che la malattia non progredisca..

In questo caso, è sufficiente condurre uno stile di vita corretto (mangiare bene, non affaticare fisicamente e mentalmente, non fumare o consumare alcol). Pertanto, sarà possibile evitare la minaccia dello sviluppo di malattie concomitanti o una fase più complessa nello sviluppo della patologia..

Se, tuttavia, la malattia continua a progredire, gli esperti raccomandano di ricorrere al trattamento chirurgico. Per questo, viene eseguita la protesi della valvola aortica o la plastica delle sue cuspidi. Per le protesi, è possibile utilizzare una valvola di un animale, un donatore o la tua.

Spesso vengono utilizzati metodi alternativi per trattare la malattia. Ma questo può essere fatto solo dopo aver consultato il medico curante. Ciò è necessario per evitare il pericolo di deterioramento delle condizioni generali del paziente..

Cibi crudi o vegetariani, massaggi di agopuntura sono ampiamente usati. Tuttavia, non auto-medicare. Solo gli specialisti possono prescrivere un trattamento che darà risultati positivi.

Il metodo di trattamento dipende dal grado della malattia e dalle caratteristiche anatomiche. Il trattamento principale si riduce all'assunzione di farmaci secondo il corso.

Se la malattia si è sviluppata in gravi danni alle strutture cardiache, al paziente viene prescritto un trattamento chirurgico.

In modo terapeutico

La tecnica terapeutica si riduce al monitoraggio costante delle condizioni del paziente, ovvero al consulto con il medico curante ed esame ogni 6 mesi, e:

  • Rispetto della dieta. È necessario limitare l'assunzione di colesterolo, sale a 1,5 grammi e liquido a un litro e mezzo al giorno.
  • Rispetto del regime di lavoro e riposo. Il paziente deve rimanere calmo, dormire almeno 8 ore, rinunciare a un grande fisico. carichi.

Nonostante la limitazione del fisico. È utile che il paziente faccia il minimo di terapia fisica. Inoltre, se lo si desidera, può sottoporsi a un corso di massaggio.

Farmaco

Nel trattamento dei farmaci vengono utilizzati vari gruppi di farmaci, come ad esempio:

  • Gli ACE-inibitori che rallentano la progressione della malattia, proteggono gli organi dai danni.
  • Antagonisti del recettore dell'angiotensina se il paziente non tollera gli ACE inibitori.
  • Diuretici che rimuovono il liquido in eccesso dal corpo.
  • Nitrati che dilatano i vasi sanguigni e migliorano il flusso sanguigno.
  • Calcio antagonisti che prevengono le aritmie cardiache.
  • Beta-bloccanti che aumentano la forza delle contrazioni cardiache.

Se il paziente ha aritmia cardiaca, possono essere prescritti glicosidi cardiaci.

La sigillatura delle cuspidi delle valvole aortica e mitrale, così come cambiamenti simili possono richiedere un intervento chirurgico, al riguardo - ulteriormente.

Operazione

Se la malattia è grave o ha raggiunto un grado grave, al paziente viene prescritto un trattamento chirurgico:

  • Commissurotomia. Durante l'operazione, i lembi della valvola mitrale fusi vengono scollegati strumentalmente.
  • Chirurgia plastica. Il flusso sanguigno viene normalizzato attraverso l'apertura atrioventricolare sinistra, mentre la valvola mitrale rimane intatta. Indicato con minime modifiche nei lembi della valvola mitrale.
  • Sostituzione della valvola. L'operazione è prescritta per lesioni gravi dei lembi valvolari o delle strutture sottovalvolari. La procedura utilizza valvole biologiche e meccaniche.
  • Trapianto di cuore. Viene utilizzato in casi di emergenza quando le strutture del cuore sono gravemente colpite.

Dopo l'intervento, il paziente deve seguire le raccomandazioni del medico curante in merito all'assunzione di farmaci e al regime di riposo.

In che modo la fibrosi differisce dalle malattie cardiache?

Va ricordato che il concetto di fibrosi cardiaca in quanto tale non è una diagnosi. Cioè, questi sono cambiamenti anatomici e morfologici che possono causare stenosi (in particolare, stenosi mitralica, stenosi aortica) o insufficienza valvolare. Gli ultimi due concetti sono solo diagnosi che richiedono un certo esame e trattamento aggiuntivi..

La fibrosi, la sclerosi o la calcificazione sono solo un substrato per lo sviluppo di un difetto cardiaco ed è impossibile prevedere in anticipo se un difetto si svilupperà o meno. Ma d'altra parte, puoi vedere regolarmente un medico e, in caso di minimi segni di un difetto o insufficienza cardiaca cronica, ottenere un trattamento tempestivo. Qui stiamo parlando del fatto che prima il paziente ha identificato i fattori di rischio per lo sviluppo di malattie cardiache, più spesso eseguirà l'ecografia del cuore e, di conseguenza, il tempo non sarà sprecato.

Il grado di rigurgito mitralico, o quando meno è meglio


Rigurgito mitralico di 1 ° grado

Più basso è il grado di rigurgito mitralico, meglio la persona si sente. Ad esempio, al grado 1, potrebbero non esserci affatto manifestazioni cliniche. Esistono 4 gradi di rigurgito mitralico:

  • Grado 1: il flusso sanguigno inverso è inferiore al 15% della gittata sistolica del ventricolo sinistro. Il paziente potrebbe non lamentarsi per molti anni. Nessuna insufficienza circolatoria.
  • Grado 2 - flusso sanguigno inverso 15-30%. Il paziente lamenta palpitazioni, mancanza di respiro, tosse, cianosi (scolorimento blu) delle punte delle dita, del naso, delle labbra. Tutti questi disturbi indicano ristagno nella circolazione polmonare..
  • 3 ° grado - 30-50%. Oltre ai suddetti reclami, il paziente è preoccupato per l'aumento della mancanza di respiro, anche a riposo, di notte, edema, ingrossamento del fegato. Questi disturbi indicano che anche le parti destre del cuore non sono in grado di far fronte al flusso sanguigno che proviene dalle parti sinistre e il ristagno si verifica nella circolazione sistemica..
  • Grado 4: oltre il 50% del volume sistolico. Grave rigurgito mitralico, in cui il rischio di complicanze è molto alto: edema polmonare, fibrillazione atriale, tromboembolia, che porta alla morte.

Cause di fibrosi cardiaca

La fibrosi può svilupparsi in una qualsiasi delle valvole cardiache, ma la valvola mitrale è più comunemente colpita. La seconda più frequente è la valvola aortica. Infezione, infiammazione, deposito di calcio, caratteristiche congenite, ecc. Possono portare alla sostituzione del normale tessuto valvolare con tessuto fibroso..

Molto spesso, la fibrosi delle valvole cardiache è causata dalle seguenti condizioni e malattie:

  • Cambiamenti legati all'età nelle cuspidi valvolari. Quindi, nei pazienti di età superiore ai 60 anni, a causa dei cambiamenti legati all'età nel collagene e nelle fibre elastiche, il numero di vasi che forniscono queste ultime diminuisce. Di conseguenza, le fibre nelle valvole cardiache acquisiscono una struttura fibrosa grossolana, che influisce sulla funzione delle valvole..
  • Febbre reumatica acuta posticipata, specialmente con attacchi ripetuti (precedentemente chiamata reumatismi). Quando i batteri (solitamente streptococchi, emolitici, inverdenti, ecc.) Agiscono sulla valvola, si sviluppa un'endocardite infettiva con un processo infiammatorio sulle valvole. Quando la valvola è influenzata da anticorpi contro questo gruppo di batteri (solitamente GABHS - streptococco beta-emolitico di gruppo A), sulla valvola si forma anche un processo infiammatorio, ma già di natura autoimmune. Molto spesso, i reumatismi colpiscono persone che spesso soffrono di tonsillite, tonsillite, carie, malattie croniche degli organi ENT e che hanno subito la scarlattina. L'endocardite infettiva si sviluppa anche in questa categoria di pazienti, ma è più comune nei consumatori di droghe iniettabili.

È interessante: Dimexide - descrizione del farmaco

vegetazione reumatica sulla valvola mitrale

  • Caratteristiche congenite come displasia del tessuto connettivo, sindrome di Marfan, prolasso della valvola mitrale. Con queste anomalie, il tessuto inizialmente connettivo nella composizione di altri organi differisce dal normale e spesso porta a una perdita di funzione da parte dell'organo. Quindi, ad esempio, con la sindrome di Marfan, c'è una violazione nella struttura anatomica e funzionale di altri organi interni, compreso il cuore. Il prolasso della valvola mitrale garantisce il "cedimento" delle cuspidi nel lume della camera cardiaca, e se su tali cuspidi si sviluppa fibrosi lineare, è probabile che il paziente abbia disturbi emodinamici intracardiaci..
  • Aterosclerosi dell'aorta. La deposizione di placche di colesterolo, oltre a danneggiare le arterie coronarie e, quindi, ad alto rischio di infarto miocardico, è irta di un altro pericolo. Questa è una lesione della radice aortica con successiva deposizione di calcio nella placca. Oltre alla parete dell'aorta stessa, le sue valvole sono interessate e si sviluppa la fibrosi aortica.
  • Infarto miocardico posticipato e infiammazione acuta del muscolo cardiaco (miocardite). La necrosi (morte cellulare) o l'infiammazione vicino all'anello valvolare porta alla proliferazione del tessuto sclerotico nel sito dei cardiomiociti morti - si forma una "cicatrice sul cuore". Se al posto di questo tessuto ci fossero i vasi più piccoli che alimentano le cuspidi valvolari, naturalmente, non possono più svolgere la loro funzione. A causa dell'ipossia cronica, il tessuto fibroso si forma direttamente nelle cuspidi della valvola.

Rigurgito aortico 1 grado che cos'è? 2 e 3 segni di gravità

La sostituzione delle fibre elastiche del tessuto connettivo dell'apparato valvolare del cuore con quelle grossolane è chiamata fibrosi. Si manifesta sotto l'influenza di ischemia, infiammazione o cambiamenti legati all'età. Le valvole mitrale e aortica sono più comunemente colpite. Si forma una cardiopatia acquisita con insufficienza circolatoria. Il trattamento richiede un intervento di cardiochirurgia.

L'essenza della malattia

Con la crescita dei tessuti, il numero di capillari sanguigni al suo interno diminuisce in modo significativo, quindi riceve meno sostanze nutritive e, di conseguenza, alcune delle cellule della valvola semplicemente muoiono, trasformandosi in tessuto fibroso.

Non può più chiudersi ermeticamente quando il sangue viene rimosso dal ventricolo con i battiti del cuore, e una parte di esso filtra di nuovo nell'atrio. Questo è irto del successivo allungamento degli atri. Oppure, al contrario, si verifica un restringimento dell'apertura della valvola: si forma un'evidente stenosi.

Questa è una condizione patologica, perché il rapido ispessimento delle pareti e delle valvole dell'aorta riduce significativamente la sua elasticità e questo, a sua volta, rallenta significativamente la velocità del flusso sanguigno attraverso le arterie e i vasi e altera i parametri fisici delle funzioni vitali di una persona. Cioè, influisce negativamente sulla salute umana e, nelle fasi avanzate dello sviluppo della malattia, minaccia persino la sua vita.

  • patologia del sistema endocrino;
  • gravi disturbi dell'attività intestinale, accompagnati da una diminuzione dell'assorbimento del calcio;
  • disposizione ereditaria;
  • cambiamenti negativi nell'attività dei reni, garantendo l'utilizzo dei sali del microelemento;
  • reumatismi del cuore;
  • endocardite (infiammazione del rivestimento interno del muscolo cardiaco);
  • ipertensione;
  • anomalie strutturali dei vasi sanguigni;
  • difetti cardiaci congeniti (stenosi aortica, valvola bicuspide aortica).

Ulteriori fattori di rischio che aggravano i disturbi metabolici e provocano lo sviluppo della calcificazione valvolare sono:

  • dipendenze;
  • sovrappeso;
  • sovraccarico psico-emotivo;
  • un eccesso di vitamina D;
  • escrescenze cancerose;
  • lesioni alle ossa e ai tessuti molli.

Spesso la calcificazione delle valvole cardiache è combinata con l'aterosclerosi.

Il grado di sviluppo della calcificazione delle valvole cardiache

Il grado della malattiaSegni di patologia della valvola mitraleSegni di patologia della valvola aortica
CompensatoUn aumento del livello di calcio nel sangue, calcificazione delle valvole. I tessuti sono compattati, c'è un leggero deterioramento dell'emodinamicaLe difficoltà sorgono con l'apertura delle valvole, ma i meccanismi di compensazione del ventricolo sinistro tengono la situazione sotto controllo. Con lo sforzo fisico sono possibili dolori cardiaci minori, che aumentano con il decorso della malattia
SubcompensatoMancanza di respiro con attività fisica, tachicardia, aritmia, tosse umida (a volte con coaguli di sangue), raucedineMancanza di respiro durante l'attività fisica, dolore al cuore. Nel tempo, a riposo si manifestano segni di distress respiratorio e restringimento dell'aorta
ScompensatoSi sviluppa raramente - ignorando a lungo i sintomi o una progressione della patologia simile a una valanga. Debolezza pronunciata, mancanza di respiro con poca attività fisica. Tosse con espettorato scarlatto, pelle pallida. Richiede cure mediche di emergenzaSegni di aumento del volume di entrambi i ventricoli. Grave insufficienza cardiaca. La condizione è estremamente pericolosa
  • Grave mancanza di respiro e lieve tosse da sforzo.
  • Affaticabilità rapida.
  • La comparsa di ipertensione.

Se il trattamento non viene avviato in tempo, la condizione peggiora con l'aggiunta di sintomi più significativi:

  • Disturbo del ritmo cardiaco.
  • Capogiri e tinnito frequenti.
  • Gravità e dolore al petto e ipocondrio destro a causa del ristagno di sangue nel fegato.
  • Calo della pressione sanguigna.

Lo sviluppo della malattia in diversi stadi della lesione può richiedere anni ei sintomi possono essere abbastanza vari..

Se la fibrosi della valvola aortica progredisce fortemente, viene prescritto un intervento chirurgico per riparare la valvola o sostituirla. In questo caso, un ruolo importante è svolto dal modo in cui la valvola è diventata non funzionale, da quanto è sviluppata la sua insufficienza. Se è gravemente colpito, la protesi è obbligatoria..

Inoltre, il difetto viene corretto con il metodo metraclips, che è considerato un tipo di mini-invasione..

Questa tecnica è considerata piuttosto innovativa e avanzata, consentendo di espandere le possibilità di trattare vari difetti cardiaci, inclusa la fibrosi murale..

Metraclips consente di operare su pazienti molto gravi e per i quali l'intervento chirurgico è controindicato. Di conseguenza, l'invasione aiuta i pazienti a uno stile di vita normale, a svolgere le loro normali attività, incluso lo sport.

Questo dovrebbe prevenire lo sviluppo della fibrosi. Il paziente dovrebbe capire che le cattive abitudini, in particolare il fumo e l'alcol, il tè forte e il caffè dovrebbero essere completamente esclusi dalla vita di tutti i giorni. Tè e caffè vengono sostituiti con decotti alle erbe, che aumentano il livello di difesa immunitaria.

Complessi vitaminici e minerali

Come si manifesta la fibrosi valvolare??

A causa del fatto che le valvole mitrale e aortica sono più spesso soggette alla proliferazione di tessuto fibroso, ha senso soffermarsi più in dettaglio sulle manifestazioni cliniche di queste valvole..

La fibrosi di ciascuna valvola può non manifestarsi clinicamente se l'anello della valvola è leggermente ristretto (la cosiddetta stenosi non critica dell'apertura della valvola). Se la fibrosi porta a un guasto della valvola, si forma il rigurgito: un riflusso di sangue nell'atrio (con danni alla valvola mitrale) o nel ventricolo sinistro (con fibrosi dei lembi o della radice aortica). Il rigurgito può essere moderato o significativo e, a seconda di ciò, il paziente può manifestare alcuni sintomi.

Segni di fibrosi della valvola mitrale

fibrosi, calcificazione e stenosi della valvola mitrale

Nella maggior parte dei casi, la fibrosi delle cuspidi della valvola mitrale dura diversi anni, durante i quali il paziente si sente soddisfacente, senza notare alcun disturbo soggettivo dal cuore. Successivamente, con l'ulteriore coinvolgimento del tessuto connettivo della valvola nel processo fibroso, il paziente sviluppa i seguenti sintomi:

  1. Aumento della fatica durante la normale attività fisica precedentemente ben tollerata dal paziente,
  2. L'esordio di attacchi di mancanza di respiro, soffocamento, sensazione di mancanza di respiro, periodicamente o costantemente notato a riposo,
  3. Sensazioni di interruzioni nel lavoro del cuore (di solito come extrasistole o fibrillazione atriale),
  4. Sindrome del dolore al petto, simile all'angina pectoris,
  5. Edema ricorrente degli arti inferiori, soprattutto al mattino, dopo una prolungata posizione orizzontale del corpo.

fibrosi della valvola aortica

Cosa succede con la fibrosi della valvola aortica?

Il danno alla valvola aortica, sia che si tratti di stenosi dei lembi o della radice dell'aorta dovuta alla fibrosi della valvola aortica, o dell'insufficienza dei suoi lembi, causa un flusso di sangue arterioso inferiore al normale ad altri organi, compreso il cervello. Ciò provoca una grave debolezza generale, attacchi di perdita di coscienza, attacchi di angina pectoris dovuti all'esaurimento del flusso sanguigno coronarico e può anche portare allo sviluppo di edema polmonare.

Prevenzione dello sviluppo della patologia

Poiché la fibrosi porta a cambiamenti irreversibili nell'emodinamica cardiaca, è necessario sapere come prevenirne lo sviluppo. Per questo, prima di tutto, è necessario un trattamento completo dei focolai di infezione nel corpo. Le malattie batteriche o virali trasportate sulle gambe sono particolarmente pericolose..

È anche importante smettere di fumare, abusare di bevande alcoliche, limitare i prodotti animali grassi, zucchero e prodotti a base di farina nella dieta. Si raccomanda di aderire a un livello sufficiente di attività fisica, controllare il peso corporeo.

Ti consigliamo di leggere l'articolo sulla calcificazione del cuore. Da esso imparerai la patologia e le ragioni del suo sviluppo, i sintomi, i metodi di diagnosi e trattamento, la prognosi per i pazienti.

Maggiori informazioni sulla cardiomiopatia restrittiva qui..

La fibrosi delle valvole cardiache si verifica sullo sfondo di cambiamenti legati all'età nel corpo, processi infiammatori o ischemici. La crescita eccessiva di tessuto connettivo fibroso grossolano interrompe il movimento della valvola e porta alla formazione di difetti cardiaci acquisiti.

Le manifestazioni cliniche dipendono dal grado di non chiusura delle parti valvolari o dalla stenosi dell'apertura, dalla progressione dell'insufficienza circolatoria. Per il trattamento, i farmaci vengono utilizzati solo nelle fasi iniziali, lo smaltimento radicale della malattia è possibile dopo l'intervento chirurgico (sostituzione di plastica o valvola).

A causa della deformazione, del disturbo, può verificarsi un rigurgito della valvola mitrale, che porta ulteriormente ad ispessimento dei lembi, disfunzione e insufficienza. Possono esserci diversi gradi di progressione della patologia.

La calcificazione del lembo della valvola è abbastanza difficile da rilevare. Può essere sia mitrale che aortico, direttamente l'aorta e la sua radice. Esistono due gradi di danno: 1 e 2.

L'insufficienza della valvola cardiaca si verifica in età diverse. Ha diversi gradi, a partire da 1, oltre a segni specifici. I difetti cardiaci possono essere insufficienza della valvola mitrale o aortica.

Il movimento anormale del sangue nel ventricolo sinistro è chiamato rigurgito aortico. I segni sono inizialmente invisibili, solo quando il grado è già abbastanza avanzato, quindi compaiono sintomi gravi. I difetti delle valvole si verificano anche nei bambini. Trattamento - solo intervento chirurgico.

Una patologia così formidabile come l'aterosclerosi dell'aorta e delle valvole, si manifesta principalmente nella vecchiaia. Sotto l'influenza di determinati motivi, i volantini delle valvole aortiche e mitraliche sono danneggiati, il che in futuro porterà a gravi conseguenze.

È possibile rilevare la calcificazione del cuore e delle sue singole parti (valvole, cuspidi, vasi), dell'aorta, principalmente dopo i 60. Le ragioni possono risiedere in una dieta scorretta, cambiamenti legati all'età. Il trattamento prevede la nomina di farmaci, dieta. Anche i rimedi popolari aiuteranno.

Se viene rilevata una cardiopatia mitralica (stenosi), può essere di diversi tipi: reumatico, combinato, acquisito, combinato. In ogni caso, l'insufficienza della valvola mitrale è curabile, spesso chirurgicamente.

I cambiamenti cicatriziali nel miocardio (ventricolo sinistro, parete inferiore, regione settale) compaiono dopo alcune malattie. È possibile ipotizzare la presenza di segni sull'ECG. Le modifiche non sono retroattive.

La cardiomiopatia restrittiva è una malattia rara. La patogenesi è asintomatica, le manifestazioni nei bambini sono più pronunciate, ma possono essere confuse con altre patologie. La particolarità della fibrosi endomiocardica?

Diagnostica fibrosi delle valvole cardiache

Nel caso in cui la fibrosi sia poco pronunciata e proceda senza sintomi pronunciati, il medico può fare affidamento su queste manifestazioni minori e sui dati dell'esame al fine di prescrivere al paziente uno specifico piano di follow-up. Di solito vengono prescritti metodi di diagnostica di routine (sangue, urina, ECG) e di ricerca strumentale. Questi includono quanto segue:

  • L'ecografia del cuore è lo studio più informativo, in quanto consente di visualizzare le strutture interne più piccole del cuore e di valutare in modo affidabile il grado di fibrosi, il grado di restringimento dell'anello valvolare o il grado di rigurgito. Inoltre, vengono valutate la funzione contrattile del ventricolo sinistro e la frazione di eiezione, cioè la quantità di sangue che entra effettivamente nell'aorta e quanto differisce dalla quantità corretta.
  • Radiografia del torace. È informativo per la congestione venosa nel tessuto polmonare, quando la configurazione del cuore cambia, ad esempio, con un aumento dell'atrio o del ventricolo. Un radiologo esperto può sempre dire da quale telecamera l'ombra cardiaca viene presumibilmente ingrandita nell'immagine..
  • L'angiografia coronarica (CAG, o la cosiddetta "arteria coronaria") viene eseguita non per tutti i pazienti, ma solo per coloro che sono previsti per un trattamento chirurgico per la sostituzione della valvola. Inoltre, la CAG è indicata per i pazienti con concomitante malattia coronarica, ma ci sono indicazioni corrispondenti.

Interessante: Fotocoagulazione di vene e capillari: principi del metodo, ambiti di applicazione, raccomandazioni

Uno qualsiasi dei metodi di ricerca è prescritto da un medico in base ai risultati di un esame interno. Accade così che il paziente noti lamentele caratteristiche di debolezza, affaticamento, mancanza di respiro, ecc., E il medico non vede alcuna indicazione per l'esame, poiché tali sintomi possono essere causati da qualsiasi cosa, dalla sindrome da stanchezza cronica e sovraccarico sul posto di lavoro, alla patologia sistema nervoso. In questo caso, il paziente può eseguire un elettrocardiogramma e un'ecografia del cuore a proprie spese in cliniche a pagamento, almeno anche per compiacenza, poiché sicuramente non ci sarà alcun danno da queste tecniche.

Gradi di progressione

A seconda del volume dell'onda di rigurgito, si distinguono quattro gradi di patologia:

    Il primo si manifesta solo con soffio sistolico, sono assenti segni di disturbi circolatori e disturbi. EchoCG rivela una leggera divergenza delle parti della valvola. In secondo luogo, il flusso inverso non supera il 25% dell'eiezione ventricolare sinistra totale, il miocardio sinistro è ipertrofico per compensare l'aumento del volume sanguigno. Il terzo è l'iniezione nell'atrio sinistro di non più del 50%, iniziano i cambiamenti congestizi nei polmoni e l'insufficienza di entrambi i ventricoli. Quarto: il ritorno del sangue raggiunge il 90% del volume di espulsione, scompenso cardiaco, gravi attacchi di soffocamento, emottisi, può esserci edema polmonare.

Come trattare la fibrosi cardiaca e può essere completamente curata?

Nel caso in cui la fibrosi delle valvole non sia così pronunciata da portare a stenosi o rigurgiti significativi, il paziente non necessita di cure. È sufficiente un'osservazione annuale da parte di un cardiologo con ecocardioscopia regolare. Ma se il paziente ha altre malattie del cuore e dei vasi sanguigni - ipertensione arteriosa, fibrillazione atriale, ischemia miocardica, la selezione della terapia è richiesta in base alla natura della malattia.

Se la fibrosi è significativa e ha portato allo sviluppo di una grave insufficienza cardiaca, nella maggior parte dei casi è necessario assumere glicosidi cardiaci e diuretici (diuretici). Di solito, la digossina viene prescritta alla dose di 0,25 mg 1/2 compressa due volte al giorno, cinque giorni alla settimana (due giorni di riposo), in modo continuativo o fino a quando la situazione clinica non migliora. Tra i diuretici, si preferisce l'indapamide (1,5 o 2,5 mg al mattino) e, nelle fasi più pronunciate, il veroshpiron (25 o 50 mg al mattino), il diuver (5 o 10 mg al mattino) e la furosemide (20-80 mg al mattino).

Quando un paziente ha una fibrosi significativa che porta alla stenosi di grado 2, 3 e 4 dell'anello valvolare, è necessario un intervento chirurgico di sostituzione della valvola o la dissezione chirurgica delle aderenze (commissurotomia). Attualmente le operazioni possono essere eseguite sia a cuore aperto utilizzando una macchina cuore-polmone, sia con accesso intravascolare attraverso grandi arterie periferiche (inguinale, femorale, ecc.). Sono comunemente utilizzate moderne protesi meccaniche in materiali sintetici. Le protesi biologiche (da valvole suine) vengono utilizzate meno frequentemente. Con la formazione di insufficienza dei lembi valvolari, è indicata la riparazione chirurgica della valvola con sutura di lembi non adiacenti o la sostituzione della valvola.

Sfortunatamente, la fibrosi delle valvole cardiache non può essere curata per sempre con i farmaci, poiché è quasi impossibile influenzare il tessuto cicatriziale con i farmaci. Le conseguenze della fibrosi possono essere eliminate chirurgicamente, ma le indicazioni per l'intervento chirurgico devono essere determinate rigorosamente individualmente. Nel caso in cui il paziente abbia una leggera fibrosi che non porti a stenosi o insuccesso, si raccomanda di condurre uno stile di vita corretto, mangiare bene, essere regolarmente osservato da un cardiologo (o cardiochirurgo) e assumere tutti i farmaci prescritti, quindi è probabile che l'operazione si i prossimi anni non saranno necessari.

Trattamento e follow-up di un paziente con fibrosi valvolare

Spesso sui forum puoi leggere la domanda se la fibrosi viene trattata con rimedi popolari. La risposta è inequivocabile: non esistono ricette del genere. Questo processo è abbastanza difficile in terapia anche per la medicina moderna..

È importante sapere che la nomina di farmaci è indicata solo nel quadro clinico dell'insufficienza cardiaca, in cui vengono utilizzati:

  • glicosidi cardiaci - Celanide, Digossina, Strofantina;
  • diuretici - Trifas, Indap, Veroshpiron;
  • se indicato, farmaci antipertensivi e antiaritmici.

I farmaci riducono solo al minimo i sintomi causati dalla fibrosi, senza influenzare la progressione della malattia.

Il trattamento radicale consiste nei seguenti metodi:


sostituzione della valvola per sostituire la struttura malata con un analogo meccanico o biologico. Di norma, una sternotomia mediana viene eseguita utilizzando una macchina cuore-polmone;

  • commissurotomia mitrale chiusa o aperta con il compito di sezionare connessioni patologiche tra i lembi valvolari;
  • bypass con innesto dell'arteria coronaria;
  • protesi endovascolari. L'essenza del metodo è somministrare un catetere con un impianto attraverso i vasi femorali senza anestesia generale. Indicato per pazienti con gravi malattie croniche;
  • trapianto di valvole (tecnica relativamente nuova).
  • Indicazioni per la fibrosi per la chirurgia:

    • trascuratezza del processo;
    • rughe di valvole, filamenti tendinei;
    • la presenza di grave calcificazione.

    Dopo l'operazione, il paziente deve essere sotto la supervisione del dispensario di un cardiologo. Al paziente vengono mostrati gli esami annuali e il trattamento in un sanatorio cardio o cardio-reumatologico.

    I sintomi soggettivi, che indicano un cambiamento nel lavoro del cuore, richiedono sempre una visita da un medico. Importanti sono anche gli esami preventivi, che consentono di sospettare nel tempo la presenza di disturbi patologici nella struttura del miocardio. Soprattutto in caso di perdita di valvole dovuta a distrofia fibrosa, la capacità di svolgere in modo ottimale le proprie funzioni. In termini di prognosi della malattia, dipende direttamente dalla gravità del processo, dall'età del paziente, dalla presenza di altre malattie croniche.

    Per preparare il materiale, sono state utilizzate le seguenti fonti di informazione.

    Chiunque abbia a cuore la propria salute sa che il cuore ha 4 camere: due atri e due ventricoli, gli atri sono separati dai ventricoli da valvole. Normalmente il sangue si sposta dagli atri ai ventricoli e le valvole cardiache svolgono un ruolo importante e responsabile: impediscono il flusso inverso del sangue. La valvola mitrale si trova tra l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro, è composta da due lembi (la valvola mitrale è anche chiamata bicuspide), come le porte di una carrozza metro, i lembi si aprono verso i ventricoli sotto l'azione del flusso sanguigno e poi si chiudono sbattendo, impedendo al sangue di muoversi nella direzione opposta.

    Le conseguenze sono possibili?

    Sì, con la fibrosi del cuore, con un alto grado di probabilità, prima o poi si verificano conseguenze negative. La probabilità che si verifichino è determinata dal motivo per cui inizialmente si è verificata la fibrosi. Quindi, la formazione di difetti cardiaci dopo aver sofferto di reumatismi si verifica più spesso della formazione di insufficienza o stenosi, a causa dell'ischemia miocardica e dell'infarto del miocardio. Ancora una volta, l'aterosclerosi delle pareti dell'aorta con deposito di calcio in esse spesso porta alla formazione di malattie cardiache non reumatiche rispetto alla miocardite, ad esempio. Pertanto, è possibile prevedere se la stenosi o l'insufficienza valvolare si svilupperanno dopo una particolare malattia, ma con grande attenzione..

    La prevenzione dello sviluppo di un difetto nella fibrosi valvolare è il trattamento corretto e tempestivo della malattia sottostante che ha portato alla fibrosi o alla cardiosclerosi.

    Metodi diagnostici

    Nella prima fase dell'esame, al paziente vengono assegnate analisi cliniche generali di sangue, urina ed ECG. Ma con il loro aiuto, si può solo rilevare un processo infiammatorio o ischemico nel miocardio, pertanto sono necessari metodi strumentali per diagnosticare la fibrosi delle valvole cardiache:

    • L'ecografia del cuore è il metodo più affidabile, aiuta a identificare il grado di restringimento o insufficienza della valvola, a valutare la funzione contrattile del miocardio e il volume di sangue che entra nell'aorta durante la sistole.
    • La radiografia rivela l'ipertrofia miocardica come reazione al sovraccarico cardiaco, congestione nei polmoni, depositi di calcio su parti delle valvole.
    • La TC e la RM vengono eseguite se necessario per la diagnosi differenziale o prima dell'intervento chirurgico.

    Ipertrofia miocardica come conseguenza della fibrosi valvolare

    Previsione

    Il valore predittivo della fibrosi valvolare è determinato principalmente dalla presenza o assenza di conseguenze. Pertanto, la fibrosi senza stenosi pronunciata o senza rigurgito ha una prognosi favorevole e difetti cardiaci emodinamicamente significativi derivanti dalla fibrosi e che portano a grave insufficienza cardiaca sono sfavorevoli. In quest'ultimo caso, tutto dipende dalla tempestività dell'operazione - se l'operazione viene eseguita in tempo e il chirurgo ha catturato la linea sottile quando l'operazione è già indicata, ma non ancora controindicata - la durata e la qualità della vita del paziente aumentano.

    Come si sviluppa la malattia?

    Il cuore umano ha quattro valvole, che sono lembi che si aprono e si chiudono al momento giusto..

    Sotto l'influenza di fattori esterni, che si manifestano quando esposti al muscolo cardiaco a causa di processi reumatici, infezioni del muscolo cardiaco, traumi di qualsiasi tipo, si verifica un effetto sul tessuto connettivo e sui suoi cambiamenti. Di conseguenza, come reazione difensiva, compaiono cambiamenti fibrotici in varie parti dell'organo..

    Le ragioni per lo sviluppo della fibrosi della valvola mitrale sono estremamente diverse. Nella stragrande maggioranza dei casi, i cambiamenti del tessuto fibrotico compaiono sullo sfondo di un infarto miocardico con esperienza, in cui un certo numero di cellule del muscolo cardiaco muore e viene sostituito dal tessuto connettivo, che può anche diffondersi alle pareti della valvola mitrale.

    Un'altra causa comune di fibrosi sono i cambiamenti legati all'età, perché il tessuto cardiaco è anche soggetto a usura, cambiamenti ormonali, rallentamento del metabolismo e molti altri eventi avversi che si verificano con l'invecchiamento del corpo. Insieme a tutto ciò, altri fattori possono provocare la comparsa di fibrosi:

    • processi reumatoidi;
    • lesione infettiva del tessuto miocardico;
    • sovraccarico del muscolo cardiaco;
    • ipertensione;
    • malattia polmonare;
    • Malattie autoimmuni;
    • difetti cardiaci congeniti.

    Previsione di specialisti

    La prognosi dipende direttamente dalla presenza delle conseguenze e dalla loro gravità. Se sono assenti, la fibrosi non è pericolosa per la vita. La situazione è diversa con la formazione di difetti cardiaci congeniti, a causa dei quali si verificano gravi fallimenti nell'emodinamica. La prognosi in questo caso è estremamente negativa e il paziente necessita di un'operazione urgente. Il grado di recupero e l'aspettativa di vita del paziente dipenderanno dal suo risultato..

    La fibrosi di solito coinvolge i lembi delle valvole mitrale e aortica. I sintomi si sviluppano quando si verificano fallimenti emodinamici dovuti a rigurgito o stenosi dell'anello valvolare. L'intervento chirurgico è usato come trattamento. Puoi alleviare la condizione con i farmaci. È necessario combinare il regime di trattamento principale nel rispetto delle regole di prevenzione.


    Articolo Successivo
    Come scoprire il gruppo sanguigno di un bambino da parte dei genitori