Hydropericardium: cause, segni, diagnosi, trattamento


Normalmente, tra gli strati parietale e viscerale del pericardio, ci sono circa 15-50 ml di un liquido giallastro trasparente, che garantisce un'umidità costante e il normale funzionamento della camicia del cuore. Malattie accompagnate da disturbi emodinamici, sindrome edematosa, emorragica e processi tumorali possono portare ad un aumento del volume del liquido pericardico. Come risultato dell'aumentata permeabilità vascolare e malassorbimento nei fogli pericardici, da 150 a 300 ml (a volte fino a 1 litro) di trasudato non infiammatorio possono accumularsi nel sacco pericardico. Contiene una piccola quantità di cellule endoteliali, alcune proteine, tracce di fibrina e altre cellule del sangue. I cardiologi chiamano questa patologia idropericardio..

Le ragioni

Un aumento del volume di trasudato nel pericardio è più spesso provocato dalla sindrome edematosa, che può essere osservata quando:

  • diverticolo ventricolare sinistro congenito;
  • insufficienza cardiaca;
  • patologie renali;
  • stagnazione;
  • con comunicazione diretta tra le cavità peritoneale e pericardica;
  • malattie infiammatorie;
  • reazioni allergiche;
  • lesioni;
  • anemia;
  • esaurimento;
  • anoressia.

In casi più rari, l'idropericardio è innescato da tumori del mediastino, mixedema, assunzione di vasodilatatori o radioterapia. Inoltre, l'idropericardio può essere osservato nelle donne in gravidanza o negli anziani (in forma isolata).

I tipi di idropericardio sono:

  • emopericardio: un accumulo di sangue nel sacco pericardico, che può essere provocato dalla rottura di un aneurisma del cuore o di vasi situati nella cavità pericardica, infarto del miocardio, trauma, grave obesità del cuore, ecc.;
  • chilopericardio: un accumulo di liquido lattiginoso nel sacco pericardico causato dalla formazione di una fistola tra la cavità pericardica e il dotto toracico, trauma e compressione del dotto toracico da parte di un tumore.

Segni

Quando una grande quantità di liquido si accumula nel pericardio, il paziente ha segni di disfunzione cardiaca, che sono causati dalla compressione del cuore e dalla difficoltà nel suo lavoro:

  • mancanza di respiro persistente;
  • disagio al petto (quando ci si piega in avanti);
  • dolore al petto;
  • attacchi d'asma;
  • gonfiore degli arti inferiori;
  • gonfiore del viso e delle mani;
  • diminuzione della pressione sistolica;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • aumento della pressione venosa.

Quando si ascoltano i suoni del cuore, si notano la loro debolezza e sordità. Nell'area delle vene giugulari si osserva la loro depressione e trabocco.

Con un significativo trabocco della cavità pericardica, può svilupparsi un tamponamento cardiaco, cioè le sue camere non possono normalmente rilassarsi e pompare il volume di sangue richiesto. Il paziente sviluppa insufficienza cardiaca acuta:

  • debolezza crescente;
  • pesantezza al petto;
  • grave mancanza di respiro;
  • paura della morte;
  • abbondante sudore freddo;
  • agitazione psicomotoria;
  • tachicardia;
  • una forte diminuzione della pressione sanguigna (fino a svenimento);
  • respirazione superficiale e rapida;
  • aumento della pressione venosa;
  • sordità dei suoni cardiaci.

In assenza di cure mediche di emergenza, il tamponamento cardiaco può portare a insufficienza cardiaca acuta, shock, arresto cardiaco e morte.

Hydropericardium nel feto

Lo sviluppo di idropericardio nel feto è causato da disturbi intrauterini dello sviluppo del miocardio ventricolare sinistro. Questa patologia porta alla divercolite: una sporgenza della parete del ventricolo sinistro nell'apice del cuore. Il fluido si accumula tra gli strati del pericardio e questo impedisce il lavoro del cuore fetale e può provocarne il tamponamento.

Per prevenire questa malformazione congenita del cuore del nascituro, la donna incinta necessita di costante supervisione medica e cardiografia fetale. In alcuni casi, è possibile la scomparsa spontanea del fluido dalla cavità pericardica, ma più spesso è necessario eseguire la pericardiocentesi (puntura del pericardio) nel feto. Questa manipolazione è difficile da eseguire e viene eseguita sotto controllo ecografico, poiché è accompagnata da un alto rischio di traumi per il feto e la futura gestante.

Diagnostica

Per identificare l'idropericardio, il medico deve raccogliere un'anamnesi della malattia e condurre una serie di esami diagnostici:

  1. Echo-KG;
  2. radiografia del torace;
  3. analisi cliniche di urina e sangue;
  4. chimica del sangue.

Il metodo diagnostico più informativo per questa patologia è Echo-KG. Durante questo, il medico determina la dimensione della discrepanza (separazione) tra gli strati parietale e viscerale del pericardio. Normalmente non dovrebbe superare i 5 mm. Con questo parametro, il medico può trarre conclusioni sullo stadio dell'idropericardio:

  • iniziale - 6-10 mm;
  • moderato - 10-20 mm;
  • pronunciato - più di 20 mm.

Viene inoltre effettuata una valutazione quantitativa del volume del trasudato:

  • insignificante - fino a 100 ml;
  • moderato - fino a 500 ml;
  • grande - più di 500 ml.

Quando si separano gli strati pericardici di oltre 20 mm, il paziente deve sottoporsi a una puntura del pericardio sotto il controllo di Echo-KG o radiografia. Nel trasudato si trovano segni della sua differenza dall'essudato:

  • densità relativa - inferiore a 1.016;
  • livello di proteine ​​- meno dell'1-3%.

Inoltre, vengono effettuati studi di laboratorio microbiologici e citologici sul trasudato ottenuto durante la puntura del pericardio.

Trattamento

Con una quantità insignificante di liquido nel sacco pericardico, i pazienti non sono disturbati da alcun sintomo e tale idropericardia non richiede una terapia speciale e va via da sola. In tali situazioni, è necessario identificare la causa di un accumulo significativo di trasudato e la sua eliminazione..

Con un accumulo più significativo di liquido nei fogli del pericardio, l'obiettivo principale del trattamento dell'idropericardio è finalizzato all'eliminazione della malattia primaria e viene effettuato in un ospedale. Si raccomandano tattiche individuali per ogni paziente. In una fase iniziale o moderata con un'eziologia chiarita, può essere utilizzata una terapia conservativa con diuretici e quando i fogli pericardici sono separati di più di 10-20 mm e un motivo inspiegabile, il paziente viene sottoposto a puntura pericardica per scopi diagnostici e terapeutici.

Ragioni per lo sviluppo di idropericardio durante la gravidanza e nei neonati

  • Testo
  • Una foto
  • video
  • Recensioni

Soddisfare

  • 1. Caratteristiche della patologia
  • 2. Eziologia
  • 3. Diagnosi e trattamento
  • 4. Pericardiocentesi
  • 5. Sviluppo di idropericardio nei neonati
  • 6. Prognosi clinica

Una possibile complicazione dello sviluppo dell'embrione è l'idropericardio nel feto - l'accumulo di liquido tra gli strati protettivi del pericardio. La malattia è stata poco studiata, le cause della sua insorgenza sono difficili da stabilire. La diagnostica e il trattamento della patologia dovrebbero escludere possibili rischi per il bambino.

L'idropericardio può verificarsi durante la gravidanza, ma non ci sono prove che la gravidanza aumenti la suscettibilità alla malattia pericardica. La patologia è osservata nel primo e nel secondo trimestre (15-20% dei casi), più spesso nelle donne in gravidanza nel terzo trimestre (40% delle malattie).

Caratteristiche della patologia

Il sacco pericardico è progettato per proteggere il cuore da possibili danni meccanici. Questa è una cavità speciale attorno al miocardio creata da due strati di pericardio. Tra le lenzuola c'è un liquido per lubrificare i tessuti, creando uno spazio sicuro, una barriera protettiva. Il pericardio impedisce agli organi interni di comprimere il muscolo cardiaco, il che contribuisce al normale funzionamento del cuore.

Esistono 3 forme di sviluppo della malattia pericardica.

  1. Acuto. Infiammazione del pericardio senza liquido accumulato.
  2. Essudativo (versamento). Graduale accumulo di liquido tra le pareti del pericardio. Questa forma è chiamata idropericardio o idropisia del cuore..
  3. Costrittivo (spremitura). Le foglie pericardiche diventano più spesse, il che porta ad un aumento del volume del sacco pericardico. Il fluido rientra nei limiti normali.

Per vari motivi, il volume del fluido tra gli strati del pericardio può aumentare. La patologia è chiamata idropericardio (dal latino "idro" - acqua). Più fluido del normale provoca un aumento del carico sul cuore. Sotto l'influenza del fluido accumulato, si verifica una violazione delle contrazioni cardiache.

Un aumento patologico della quantità di liquido porta al completo tamponamento cardiaco e alla morte. La patologia, la diagnosi e il trattamento tempestivamente rilevati aumentano le possibilità di normalizzazione delle condizioni del paziente.

L'idropericardio può verificarsi in pazienti di qualsiasi età. C'è una patologia nello sviluppo intrauterino del feto. Durante la creazione del muscolo cardiaco, appare una protrusione (diverticolo) - una deviazione della forma del ventricolo sinistro verso l'alto, che restringe lo spazio del pericardio e provoca l'accumulo di liquido nel sacco pericardico.

Eziologia

Dopo 20 settimane di gravidanza, una piccola quantità di liquido pericardico (i medici nominano le possibili cause:

  • incompatibilità del fattore Rh della madre e del feto;
  • ipoalbuminemia;
  • immunopatia;
  • malattie cardiache (fetopatia);
  • infezione fetale;
  • la presenza di un tumore;
  • gonfiore dei tessuti molli;
  • ascite.

La dipendenza dell'idropericardio fetale dalla presenza dei suddetti disturbi non è stata studiata in dettaglio a causa di rari casi di anomalia, una piccola quantità di informazioni disponibili per l'analisi.

Tra le potenziali cause della comparsa dell'idropericardio nelle donne in gravidanza ci sono vari disturbi..

  1. Pericardite acuta idiopatica. La causa più comune nel numero totale di pazienti. Eziologia virale.
  2. L'eziologia infettiva è meno comune. La pericardite tubercolare si verifica con l'infezione da HIV.
  3. Il lupus eritematoso sistemico diventa una causa nel primo periodo postpartum.
  4. La pericardite neoplastica è associata al carcinoma mammario metastatico. Si manifesta in una fase avanzata, caratterizzata da un'elevata mortalità.

Diagnostica e trattamento

Nella fase iniziale della comparsa del liquido pericardico in eccesso, l'idropericardio durante la gravidanza è difficile da diagnosticare a causa dell'aumento fisiologico del volume sanguigno. Ciò si traduce in un aumento del versamento pericardico senza mostrare sintomi..

Se nei pazienti adulti la presenza di una malattia e il suo progresso possono essere determinati da sintomi caratteristici, quindi nel caso di patologia fetale, è necessario fare una diagnosi basata sui risultati dell'esame della madre durante la gravidanza.

L'approccio diagnostico mira a ridurre al minimo l'uso della ricerca che può danneggiare il feto. È particolarmente importante evitare l'irradiazione del bambino, pertanto i raggi X durante la gravidanza sono possibili solo nei casi più urgenti, nel rispetto di tutti gli standard, tenendo conto delle dosi di radiazioni consentite.

Per escludere disturbi dello sviluppo fetale, è necessario condurre esami regolari con un medico durante la gravidanza. Di solito tra le 18 e le 22 settimane, un ostetrico-ginecologo ordinerà un ecocardiogramma fetale con uno scanner a ultrasuoni. Questo esame è caratterizzato da un alto contenuto di informazioni, consente la diagnosi precoce di anomalie nel cuore del feto.

A seconda del progresso della patologia, sulla base dei risultati della cardiografia fetale, sono possibili i seguenti metodi di trattamento:

  • aspettativa del risultato (nel caso di un piccolo accumulo di liquido, la patologia può scomparire da sola);
  • terapia di mantenimento con farmaci (esclusi i farmaci che potenzialmente danneggiano il feto);
  • puntura del pericardio (pericardiocentesi).

In ogni caso, è necessario monitorare costantemente le condizioni della madre e del bambino. Per questo, il paziente deve essere ricoverato in ospedale..

Pericardiocentesi

In presenza di una grande quantità di liquido pericardico aggiuntivo, viene presa la decisione di eseguire la manipolazione: puntura pericardica. La pericardiocentesi viene eseguita sotto controllo ecografico per la sicurezza della madre e del feto, riducendo il rischio di lesioni.

Il controllo ecografico obbligatorio durante la manipolazione garantirà l'accuratezza della pericardiocentesi, la sicurezza per il bambino e la madre e la massima efficacia della procedura. Solo ostetrici-ginecologi qualificati, i chirurghi possono eseguire una puntura.

La manipolazione eseguita consente di ottenere buoni risultati:

  • riduce il carico sul miocardio e sui polmoni del feto, garantisce la loro normale attività;
  • riduce il rischio di sviluppare asfissia in un neonato;
  • esclude la possibilità di un completo tamponamento cardiaco;
  • rende possibile condurre uno studio diagnostico prenatale del liquido pericardico del feto, che rivelerà la causa della patologia, aiuterà a monitorare correttamente il bambino dopo la nascita.

La pericardiocentesi migliora le condizioni generali del feto, garantisce il normale corso della gravidanza, riduce il rischio di complicanze sullo sfondo dell'idropericardio, aumenta le possibilità di una prognosi favorevole.

Sviluppo di idropericardio nei neonati

L'idropericardio può verificarsi nei neonati immediatamente dopo la nascita.

Ci sono due ragioni correlate per lo sviluppo della patologia:

  • Prematurità;
  • cateterizzazione a lungo termine dei vasi centrali.

La patologia appare a causa dell'accumulo di liquido iniettato attraverso un catetere nella vena ombelicale dei bambini prematuri. Più lungo è il periodo di cateterizzazione, maggiore è il rischio di complicanze, compreso il tamponamento cardiaco.

Inoltre, i processi infiammatori diventano una possibile causa di idropericardio nei neonati, sono molto rari.

I sintomi della patologia associati ad un aumento del liquido tra i fogli del pericardio nei neonati diventano:

  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • sbiancamento della pelle;
  • bradicardia;
  • vene del collo dilatate;
  • mancanza di respiro, spasmi.

Il pericolo di idropericardio nei neonati è che spesso la malattia non manifesta sintomi. Questo corso di patologia causa complicazioni, aumentando il rischio di morte..

Per ridurre il rischio di accumulo di liquido pericardico, il catetere deve essere utilizzato per il tempo minimo richiesto. Nella maggior parte dei casi, la rimozione tempestiva del catetere porta al riassorbimento dell'idropericardio. Se le violazioni sono più pronunciate, viene indicata la puntura pericardica.

Prognosi clinica

L'idropericardio è una rara anomalia nello sviluppo dell'embrione. Sono stati pubblicati solo pochi casi diagnosticati durante la vita fetale. In 12 casi, la pericardiocentesi è stata eseguita con buoni risultati postnatali (83%).

Secondo un'analisi di 34 casi descritti nella letteratura medica dal 1990 al 2016, il diverticolo cardiaco fetale è stato diagnosticato più spesso nel secondo trimestre di gravidanza (51%), nel primo trimestre - 29%. Secondo le statistiche, la patologia si osserva più spesso nei feti maschi che nelle femmine (3: 1).

A seconda degli indicatori della ricerca, i medici hanno preso una decisione:

  • pericardiocentesi;
  • aspettando il risultato.

In 7 casi (32%) di patologia, i medici si aspettavano un esito senza puntura. Cinque (71%) di loro hanno mostrato una risoluzione spontanea, 2 (29%) hanno provocato la morte intrauterina.

Se escludiamo casi di interruzione della gravidanza, anomalie cromosomiche e complicanze della gravidanza, il diverticolo cardiaco è una condizione benigna con buoni esiti postnatali, mortalità 0,6%. La pericardiocentesi eseguita dopo 16 settimane di gestazione con un ago calibro 20 è una procedura sicura con buoni risultati nell'83% dei casi.

La prognosi di questa malattia è favorevole nella maggior parte dei casi. Il risultato dipende dalle dimensioni e dalla posizione della patologia. Secondo le statistiche, la presenza di un piccolo idropericardio nel feto aumenta la probabilità di riassorbimento spontaneo senza puntura.

È importante diagnosticare la malattia in tempo per eseguire il trattamento necessario e garantire il controllo dell'idropericardio. Controlli regolari durante la gravidanza aumentano le possibilità di una diagnosi precoce. La pericardiocentesi riduce il rischio di complicanze.

L'accumulo di liquido nel pericardio non è la malattia principale, ma un segno di un'altra patologia del cuore, la sua complicazione. Pertanto, dopo la nascita di un bambino, è importante condurre un esame approfondito del corpo, prestare attenzione ai sintomi allarmanti per la diagnosi e il trattamento di una possibile malattia sottostante..

Accumulo di liquido non infiammatorio o idropericardio: trattamento, conseguenze

Con l'accumulo di liquido tra i fogli del pericardio, si verifica una condizione patologica come l'idropericardio. La sua caratteristica distintiva è la natura del trasudato (sangue che è passato attraverso la parete vascolare). Non ci sono segni di un processo infiammatorio in esso. I sintomi si verificano dopo una significativa compressione del cuore: dolore al petto, mancanza di respiro, gonfiore delle mani e preoccupazioni del viso.

Per il trattamento vengono utilizzati diuretici, con una grande quantità di liquido, è indicata una puntura.

Cause della comparsa di idropericardio nel feto, bambini e adulti

L'aspetto del fluido nella cavità pericardica è un segno sfavorevole, poiché il più delle volte è un indicatore dello scompenso del processo. Questa condizione può essere rilevata anche durante il periodo di sviluppo intrauterino. Inoltre, le cause della patologia nei bambini e negli adulti sono diverse.

Piccolo idropericardio in un bambino

Puoi vedere il liquido nel sacco pericardico dalla 20a settimana di gravidanza. Normalmente, la distanza tra gli strati del pericardio supera i 2 mm. Se c'è più fluido di quello necessario per la lubrificazione, questo potrebbe essere un segno:

  • cardiopatia,
  • idropisia del feto,
  • incompatibilità rhesus,
  • fame di proteine,
  • anemia,
  • disturbi dell'immunità,
  • processo infettivo,
  • tumori.

Nei bambini dopo i 3 anni di età, il criterio per un piccolo idropericardio è la discrepanza delle foglie fino a 10 mm. Si manifesta in malattie reumatiche e autoimmuni, difetti cardiaci, miocardite.

Si consiglia di leggere l'articolo sulla pericardite cronica. Da esso imparerai le cause dello sviluppo della patologia, i tipi di pericardite cronica, la diagnostica e il trattamento.

E qui c'è di più sulla pericardite essudativa.

Eziologia nell'età adulta

Molto spesso, questa condizione complica il decorso dell'insufficienza cardiaca, è un segno del suo scompenso. Inoltre, i fattori che provocano la comparsa di liquido in eccesso nella cavità pericardica possono essere:

  • contusioni, trauma toracico;
  • tumori del mediastino;
  • chirurgia cardiaca;
  • Sindrome nevrotica;
  • esaurimento, fame di proteine;
  • tubercolosi;
  • mixedema;
  • processi autoimmuni;
  • radioterapia e trattamento chemioterapico.
Hydropericardium

Idropericardio reattivo per infarto

Si verifica nei primi giorni della malattia, è caratteristico della necrosi transmurale, cioè il danno copre tutti gli strati della parete cardiaca. Succede anche con un piccolo infarto focale, che si trova sotto il guscio esterno del cuore. Molto spesso non dura a lungo e non richiede un trattamento speciale.

Caratteristiche nei neonati

Nei neonati prematuri, il liquido nella cavità pericardica può accumularsi a causa della prolungata cateterizzazione delle vene centrali. Nella stragrande maggioranza dei casi, la sostanza iniettata attraverso la vena ombelicale finisce nel sacco pericardico.

Segni clinici della malattia nei neonati:

  • mancanza di respiro con attacchi di soffocamento,
  • vene del collo dilatate,
  • calo della pressione sanguigna,
  • bradicardia,
  • pelle pallida o cianosi.

Segni di patologia

Con un aumento del contenuto della cavità pericardica a 100 ml, potrebbero non esserci sintomi di idropericardio. Il deterioramento delle condizioni del paziente si nota solo con un'assunzione rapida o significativa di liquidi:

  • una sensazione di pesantezza al petto
  • premendo il dolore al cuore, peggio quando ci si piega in avanti,
  • debolezza crescente,
  • difficoltà a respirare durante lo sforzo ea riposo,
  • attacchi di asma cardiaco (soffocamento),
  • gonfiore degli arti e del viso,
  • gonfiore delle vene del collo con pulsazioni visibili,
  • difficoltà a deglutire.

Quando si ascolta il cuore, i suoni si attenuano, si verifica aritmia. Se non si avvia la rianimazione, il risultato del tamponamento potrebbe essere shock cardiogeno e arresto cardiaco..

Guarda il video sul trattamento della pericardite:

Metodi diagnostici

Per confermare la diagnosi, vengono prescritti metodi diagnostici strumentali. I più informativi, che consentono una rapida condotta, sono radiografia del torace, EchoCG (ecografia del cuore), ECG.

Per determinare la causa dell'accumulo di liquidi, vengono prescritti studi clinici generali su sangue e urine, complessi biochimici e immunologici. Quando si esegue una puntura del pericardio, il fluido risultante viene analizzato per avere un'idea della fonte.

raggi X

Quando si accumulano fino a 70 ml di liquido, i contorni del cuore non cambiano. Se è di più, allora c'è un'espansione dei bordi dell'ombra del cuore, un raddrizzamento del contorno sinistro. Il cuore sembra un triangolo e la sua pulsazione è bassa.

Hydropericardium su raggi X.

Ecocardiografia

I segni dipendono dalla quantità di versamento pericardico:

  • leggermente - spazio libero dietro il ventricolo sinistro,
  • una quantità moderata - viene aggiunto un lume sulla parete anteriore, che è meglio visibile con la contrazione sistolica,
  • trasudato significativo - sono presenti zone di divergenza delle foglie pericardiche in varie proiezioni sia in sistole che in diastole.

Complessi ventricolari di bassa ampiezza o segni di fluttuazioni nella tensione del QRS, P e T a causa di cambiamenti nella posizione del cuore, il suo movimento nel torace con un grande volume di contenuto pericardico.

Risultato ECG con idropericardio

Analisi del liquido pericardico

La ricerca viene condotta sui seguenti indicatori:

  • presenza di cellule tumorali (atipiche),
  • coltura microbiologica,
  • test immunologici.

Trattamento negli adulti e nei bambini

L'emergere di idropericardio è un'indicazione per il ricovero urgente. La scelta delle tattiche di trattamento dipende dalla quantità di versamento nel sacco pericardico e dagli indicatori di attività cardiaca. Con il suo volume insignificante, vengono prescritti diuretici, con segni di crescita, è indicata la puntura pericardica.

La terapia è principalmente mirata alla causa di questa complicanza. Per fare questo, usa:

  • glicosidi cardiaci con funzione cardiaca insufficiente,
  • ormoni corticosteroidi nei processi allergici e autoimmuni,
  • sostituti del plasma per shock cardiogeno,
  • farmaci anti-tubercolosi per un'infezione specifica.

Prognosi per i pazienti

Di solito, con diagnosi e trattamento tempestivi, questa patologia ha una prognosi favorevole. Un piccolo versamento può risolversi da solo. Una puntura eseguita riduce anche il rischio di complicazioni pericolose. I risultati a lungo termine sono determinati dalla malattia sottostante, contro la quale si è formato l'idropericardio.

Ti consigliamo di leggere l'articolo sulla pericardite fibrinosa. Da esso imparerai le cause dello sviluppo della patologia, la classificazione della pericardite fibrinosa, i sintomi e i segni della malattia, i metodi di trattamento.

E qui c'è di più su anasarca e ascite.

L'idropericardio si verifica quando il liquido non infiammatorio si accumula nel sacco pericardico. Questo processo è considerato secondario e complica il decorso di malattie cardiache, tumori e malattie autoimmuni. Può essere rilevato nel feto con difetti cardiaci, malattie del sangue. i bambini prematuri sono a rischio di idropericardio con cateterismo venoso centrale.

Il decorso della malattia e le tattiche mediche dipendono dal volume del contenuto della cavità pericardica. Una grande quantità di trasudato provoca il tamponamento cardiaco, la puntura pericardica viene eseguita per prevenire l'arresto cardiaco.

La pericardite nei bambini può manifestarsi spontaneamente o in presenza di altre patologie cardiache, dopo l'intervento chirurgico. Può essere di diversi tipi, incluso essudativo. I sintomi diranno ai genitori quando hanno urgente bisogno di aiuto e cure.

Una puntura cardiaca viene eseguita come parte delle misure di rianimazione. Tuttavia, sia i pazienti che i parenti hanno molti problemi: quando è necessario, perché viene eseguito con tamponamento, che tipo di ago viene utilizzato e, naturalmente, è possibile perforare il miocardio durante la procedura.

Le cause della pericardite fibrinosa sono altre patologie. Può essere secco, purulento, sieroso, acuto. Solo un trattamento tempestivo aiuterà a prevenire gravi complicazioni..

Se una persona ha la pericardite, l'operazione diventa la decisione giusta. Viene eseguita una puntura del cuore per estrarre il liquido in eccesso e rimuovere i petali pericardici in eccesso, se necessario.

Ottenere la pericardite traumatica non è facile. Le cause possono essere ferite da puntura, le conseguenze dell'intervento. I sintomi si manifestano nei rumori e in altri. La diagnosi e il trattamento sono necessari immediatamente.

Spesso, il versamento pericardico non è una malattia indipendente. Le cause della sua comparsa sono la tubercolosi, l'oncologia e altre. I segni sono pronunciati, secondo i tipi può essere acuto, adesivo, cronico. Senza una diagnosi e un trattamento tempestivi, il paziente morirà.

Le ragioni per lo sviluppo di una tale patologia come il tamponamento cardiaco possono essere diverse. I segni sono sfocati a causa di malattie miocardiche croniche. Le cure di emergenza sono necessarie per una forma acuta e il trattamento per qualsiasi. La triade di Beck aiuterà a identificare la malattia.

Se si sospetta una deviazione, viene prescritta una radiografia del cuore. Può rivelare un'ombra normale, un aumento delle dimensioni di un organo, difetti. A volte la radiografia viene eseguita con contrasto esofageo, nonché in una o tre e talvolta anche quattro proiezioni.

Se c'è una pericardite cronica e, ancora di più, un cuore del carapace, il trattamento è necessario immediatamente. I segni dei raggi X aiuteranno a stabilire il tipo: essudativo, costrittivo, adesivo.

Hydropericardium nel feto quali sono le conseguenze in futuro. Idropisia del sacco pericardico (idropericardio). Lesione al petto

Il pericardio è una speciale membrana che ospita il cuore e tutti i vasi pericardici. A volte il liquido in eccesso è concentrato nella cavità dell'organo. Questa condizione patologica non è una malattia separata, ma piuttosto una conseguenza di problemi nel lavoro del sistema cardiovascolare. Si chiama il sintomo descritto di idropericardio, che cos'è, come diagnosticare ed eliminarlo, lo analizzeremo in questo articolo.

L'idropericardio è una patologia caratterizzata da un eccessivo accumulo di liquido nell'atrio. Un altro nome per la malattia è l'idropisia del cuore. Questa condizione richiede una visita medica immediata, terapia obbligatoria. Secondo la classificazione internazionale di varie patologie, all'idropericardio viene assegnato il seguente codice ICD-10: I30.

Nella struttura, il pericardio assomiglia a un sacco, che esternamente sembra un tronco di cono. La sua parte più piccola si trova sul diaframma e l'apice più largo si attesta contro l'aorta ascendente. L'organo descritto è costituito da due fogli: viscerale, pariente. Quest'ultimo è chiamato pericardio. In condizioni di salute normali, c'è un liquido speciale tra le due foglie - lubrificante naturale. Riempie l'area tra l'epicardio e il pericardio. Il suo compito è prevenire l'attrito durante la contrazione del muscolo cardiaco.

Un pericardio sano può contenere 15-50 ml di liquido. Questo è abbastanza per garantire il pieno funzionamento del cuore. Con l'idropericardio, la sua quantità aumenta più volte. Una condizione è considerata pericolosa quando 200-1000 ml di liquido si accumulano all'interno della cavità. In questo contesto, la permeabilità delle arterie aumenta, i processi di assorbimento dei nutrienti vengono interrotti..

L'idropericardio è classificato secondo diversi criteri. A seconda della quantità di fluido localizzato tra i fogli della membrana cardiaca, ci sono:

  1. Minore gonfiore. Il volume del trasudato è compreso tra 50 e 100 ml.
  2. Piccolo idropericardio. Il fluido patologico accumulato raggiunge il mezzo litro di volume;
  3. Grande. La quantità di liquido è 500-1000 ml.

Man mano che i grappoli patologici crescono nella cavità, i petali della sacca del cuore divergono e la distanza tra loro aumenta. Normalmente, questo indicatore è di 0,5 cm. Le deviazioni di sviluppo sono suddivise in tre diverse fasi:

  • iniziale (0,6-1 cm);
  • leggera deviazione (1-2 cm);
  • patologia pronunciata (2-3 cm).

Inoltre, l'idropericardio è diviso in 2 tipi, a seconda della natura del fluido che si accumula. L'emopericardio viene diagnosticato quando il sangue si accumula tra i petali e il chilopericardio - quando la linfa si accumula all'interno della cavità.

Cause di patologia

L'inizio dell'edema cardiaco può provocare molte malattie e condizioni diverse. Quando si diagnostica l'idropericardio, sono indicate le seguenti cause di insorgenza della patologia:

Inoltre, l'idropericardite può svilupparsi a seguito dell'esposizione a fattori provocatori. Questi includono:

Durante il periodo di gravidanza e nei pazienti anziani, la malattia può avere una forma isolata, cioè può procedere in modo indipendente.

Caratteristiche del decorso della malattia nei neonati e nel feto

L'idropericardio viene diagnosticato non solo nei pazienti anziani, ma anche nei neonati. Nei neonati prematuri, il fluido patologico all'interno della cavità si accumula sullo sfondo del cateterismo venoso centrale. I farmaci iniettati nell'arteria ombelicale spesso finiscono direttamente nell'atrio. Se il catetere viene trovato per più di 4-5 giorni, c'è il rischio di sviluppare una tale complicanza dell'idropericardio come il tamponamento cardiaco.

La situazione è particolarmente pericolosa quando si sviluppa l'idropericardio fetale. Si verifica in rari casi sullo sfondo di patologie intrauterine del ventricolo sinistro. La sua parete sporge nella regione della corona del muscolo cardiaco e il trasudato si accumula nell'atrio. I processi patologici elencati causano violazioni delle funzioni cardiache, possono portare alla morte fetale intrauterina..

Per evitare lo sviluppo di un difetto cardiaco congenito in un bambino, una donna durante la gravidanza deve essere regolarmente monitorata da un medico, condurre tutti gli ultrasuoni prescritti, la cardiotocografia. A volte venivano registrate situazioni in cui una quantità eccessiva di liquido patologico nel pericardio veniva assorbita da sola. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, è necessaria la pericardiocentesi. Ma questa procedura non è considerata sicura, perché quando viene eseguita c'è un alto rischio di lesioni agli organi della madre e del nascituro..

È IMPORTANTE SAPERE! Niente più mancanza di respiro, mal di testa, picchi di pressione e altri sintomi di IPERTENSIONE! Scopri il metodo utilizzato dai nostri lettori per trattare la pressione sanguigna. Esplora il metodo.

Sintomi di idropericardio

L'idropericardio è considerato una patologia pericolosa, poiché nelle prime fasi, quando il volume del fluido accumulato non supera i 100 ml, è quasi impossibile identificare le deviazioni. I sintomi principali compaiono nella terza fase della malattia, se il volume del trasudato supera 0,5 litri. In questo caso, il liquido preme sul muscolo cardiaco, interferisce con il suo pieno lavoro. Si notano anche i seguenti sintomi spiacevoli:

Le sensazioni dolorose notate nella regione toracica stanno schiacciando in natura. Ciò indica una pressione eccessiva sui vasi del cuore, ischemia progressiva. All'auscultazione vengono registrati suoni cardiaci smorzati.

Pericolo

Con l'accumulo di una grande quantità di trasudato nella regione pericardica, il cuore smette di funzionare completamente e di svolgere le sue funzioni. Le telecamere non pompano il sangue così intensamente, ci sono difficoltà con il rilassamento del miocardio. Di conseguenza, si sviluppa insufficienza cardiaca acuta, associata a mancanza di respiro, tachicardia, aumento della debolezza, dietro lo sterno.

Poiché l'edema cardiaco è pericoloso a causa del verificarsi di tamponamento, se viene rilevato almeno uno dei sintomi elencati, è necessario contattare urgentemente un istituto medico per un esame completo. Prima si inizia il trattamento dell'idropericardio, minore è la probabilità di sviluppare conseguenze pericolose.

Diagnosi di idropisia del cuore

La diagnosi di idropericardio può essere confermata solo con l'aiuto di metodi diagnostici strumentali. Per questo, il paziente viene inviato per radiografia o tomografia toracica, ecografia del cuore, elettrocardiogramma (ECG). Inoltre, possono essere prescritti test di laboratorio su urine, sangue per ormoni, biochimica e altri.

Se la quantità di liquido è minima (inferiore a 70 ml), i cambiamenti nei contorni del cuore non possono essere rilevati mediante radiografia. Le immagini mostrano solo gli stadi più gravi dell'idropericardio..

I segni ecografici dell'idropericardio dipendono anche dalla quantità di trasudato:

  1. Piccola quantità. C'è spazio libero sul retro del ventricolo sinistro.
  2. Modica quantità. Con la contrazione sistolica, un lume diventa evidente sulla parete anteriore.
  3. Un gran numero di. Sull'ecografia, puoi vedere le aree di discrepanza del pericardio. Sono visibili sia in uno stato di contrazione che in uno stato di rilassamento..

Se il paziente ha già un tamponamento, l'ecografia mostra segni di compressione atriale sul lato destro e insufficienza ventricolare diastolica. La vena cava inferiore è ingrandita, il suo lume non diminuisce con l'ispirazione.

Trattamento Hydropericardium

Il corso terapeutico per ogni paziente dovrebbe essere compilato individualmente. L'obiettivo principale del trattamento è eliminare la causa che ha innescato l'accumulo di liquidi. La terapia può essere eseguita solo in ospedale. A seconda dello stadio della patologia, viene prescritto un corso conservativo con l'uso di farmaci speciali o interventi chirurgici.

All'inizio della malattia, quando la quantità di liquido non supera 0,5 litri, vengono prescritti diuretici. Questi medicinali aiutano ad eliminare l'edema patologico. Inoltre, al paziente può essere assegnato:

  • glicosidi cardiaci;
  • sostituti del plasma;
  • ormoni corticosteroidi;
  • farmaci anti-tubercolosi per questa infezione.

Se l'idropericardio è particolarmente grave e la quantità di trasudato supera 0,5 litri, è necessaria la puntura del pericardio. La procedura chirurgica viene eseguita sotto la guida di un ecocardiografo. Il liquido pericardico raccolto durante la puntura viene inviato per la ricerca di laboratorio. L'analisi aiuta a determinare la presenza di cellule atipiche (tumorali), microrganismi patogeni.

Per ridurre la gravità dei sintomi patologici, puoi usare ricette popolari. Tuttavia, tale trattamento è possibile solo dopo aver consultato il medico. Molto spesso, i seguenti metodi alternativi vengono utilizzati per la terapia dell'idropericardio a casa:

Previsione

Il minimo accumulo di liquido nella regione pericardica non è considerato una minaccia per la salute e la vita umana. Tuttavia, quanto prima viene diagnosticata la patologia e viene prescritto un trattamento farmacologico, tanto più è probabile che eviti pericolose complicazioni. Con una terapia tempestiva, l'esito della malattia è favorevole..

Il grado medio della malattia è caratterizzato da piccole interruzioni nel lavoro del cuore. Se in questa fase non viene eseguito il trattamento necessario, è possibile il progresso del processo patologico. Il terzo ed estremo stadio della malattia è una condizione pericolosa che può essere fatale. In questo caso, il trasudato preme sul cuore, interferendo con il suo lavoro standard. In questo caso, la puntura del sacco pericardico aiuterà a normalizzare le funzioni dell'organo..

Prevenzione

Non esiste una profilassi specifica per l'idropericardio. Le misure preventive primarie si riducono a una visita tempestiva alla clinica. Ciò è particolarmente importante se la storia del paziente contiene malattie che minacciano lo sviluppo di patologie, che devono anche essere trattate..

Con l'idropericardio precedentemente diagnosticato, la prevenzione consiste nel trattare la causa sottostante che ha innescato lo sviluppo dell'edema cardiaco. È obbligatorio utilizzare tutti i farmaci prescritti dal medico. In questo caso, il paziente deve monitorare gli indicatori della pressione sanguigna, nonché osservare un regime di consumo di alcol per non provocare un deterioramento della condizione. È altrettanto importante attenersi ad altre raccomandazioni mediche riguardanti lo stile di vita e l'attività fisica del paziente..

Hai ancora domande? Chiedi loro nei commenti!

L'idropericardio è un accumulo di liquido nel camice atriale. Una tale malattia indica il corso di gravi problemi nel corpo umano. Questo fenomeno richiede cure mediche e cure di emergenza. Ogni persona è soggetta alla malattia, indipendentemente dal sesso e dall'età. Inoltre, la malattia può essere diagnosticata anche nella fase di sviluppo intrauterino del feto..

  • Eziologia
  • Classificazione
  • Sintomi
  • Diagnostica
  • Trattamento
  • Possibili complicazioni
  • Prevenzione e prognosi

Una condizione simile è una conseguenza dei disturbi circolatori e degli eventi cardiaci congestizi. Inoltre, altre patologie e overdose di droga possono provocare un disturbo..

La gravità dei segni clinici dipende direttamente dalla gravità del decorso della malattia stessa. Ad esempio, nella fase iniziale, i sintomi possono essere completamente assenti, ma man mano che il problema peggiora, si manifestano mancanza di respiro, aumento della frequenza cardiaca, gonfiore degli arti e rilascio di una grande quantità di sudore freddo..

La diagnosi viene effettuata sulla base dei dati degli esami strumentali, che sono necessariamente integrati da esami di laboratorio. Inoltre, il processo diagnostico include manipolazioni eseguite da un cardiologo.

Il trattamento della malattia prevede l'assunzione di farmaci, l'utilizzo di ricette della medicina tradizionale e l'intervento chirurgico..

Nella classificazione internazionale delle malattie ICD-10, tale patologia non ha un codice separato. Tuttavia, la menzione di una tale malattia si verifica nella categoria "altri tipi di pericardite", motivo per cui il codice sarà I31.

Eziologia

L'idropisia del cuore è un disturbo secondario che si sviluppa sullo sfondo di altri processi patologici nel corpo umano. Ci sono molte ragioni per la presenza di idropericardio, ma tutte sono generalmente suddivise nella categoria di comune e più raro.

Il primo gruppo comprende:

  • eventi cardiaci congestizi innescati da una violazione della circolazione sanguigna locale;
  • insufficienza cardiaca, sia acuta che cronica;
  • ipoproteinemia;
  • anemia o anemia;
  • ipoalbuminemia;
  • danno renale infiammatorio acuto o cronico;
  • difetti cardiaci congeniti;
  • ipotiroidismo;
  • anoressia e cachessia;
  • radioterapia a lungo termine;
  • una vasta gamma di reazioni allergiche;
  • lesione al petto;
  • la presenza di comunicazione diretta tra la cavità peritoneale e pericardica;
  • un cambiamento nella composizione del sangue, vale a dire una diminuzione del livello di emoglobina ed eritrociti;
  • intossicazione acuta del corpo.

Le cause più rare di idropericardio sono:

  • tumori maligni o benigni del mediastino;
  • mixedema;
  • uso incontrollato di sostanze medicinali, ovvero farmaci antinfiammatori non steroidei e farmaci con effetto vasodilatatore;
  • durante la gravidanza;
  • sindrome emorragica;
  • neoplasie polmonari;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • Sindrome di Reiter;
  • artrite reumatoide e altre patologie autoimmuni;
  • miocardite;
  • uretrite;
  • malattie del sangue;
  • tubercolosi.

L'idropericardio nel feto si forma sullo sfondo di uno sviluppo intrauterino alterato, vale a dire a causa della formazione di un diverticolo del ventricolo sinistro del cuore. In questi casi, immediatamente dopo la nascita del bambino, è necessaria un'assistenza medica urgente, poiché questa condizione minaccia la vita del bambino..

Classificazione

La divisione principale della malattia comporta l'esistenza di diverse fasi del suo decorso, che differiscono nei volumi di liquido accumulato nel sacco pericardico. Quindi, ci sono:

  • piccolo idropericardio: la quantità di trasudato non supera i 100 millilitri;
  • idropericardio moderato - i volumi di fluido patologico variano da 100 a 500 millilitri;
  • grande idropericardio - è tale se più di 500 millilitri di trasudato si accumulano nella camicia atriale. In questi casi, fino a 1 litro di liquido può accumularsi nel pericardio..

La malattia è anche solitamente suddivisa in base alla composizione del trasudato, motivo per cui l'idropericardio è suddiviso in:

  • emopericardio: questo significa che il sangue si accumula nella regione pericardica. Ciò è facilitato dalla rottura dei vasi sanguigni che alimentano il cuore. Questa condizione può essere dovuta a infarto miocardico, lesioni traumatiche o obesità del cuore;
  • chilopericardio - differisce in quanto la linfa viene raccolta nel pericardio. Questo viene eseguito sullo sfondo della spremitura dei dotti linfatici, che causa una violazione del processo di deflusso del fluido linfatico.

La tecnica diagnostica più informativa è EchoCG, che consente di determinare la gravità del decorso della malattia. Normalmente, la divergenza dei fogli pericardici lungo la parete posteriore del ventricolo sinistro del cuore non deve superare i 5 millimetri. Il grado di discrepanza può essere:

  • iniziale: le dimensioni variano da 6 millimetri a 1 centimetro;
  • moderato: la deviazione dalla norma è di 1-2 centimetri;
  • pronunciato - la divergenza dei petali supera i 2 centimetri.

Sintomi

La gravità delle manifestazioni cliniche è dettata dalla variante del decorso dell'idropericardio. Ad esempio, nella fase iniziale, eventuali segni esterni sono completamente assenti, non ci sono disturbi nel lavoro del cuore e il benessere del paziente non si deteriora.

Per l'idropericardio da medio a moderato, i seguenti sintomi sono caratteristici:

  • mancanza di respiro che si verifica solo dopo l'attività fisica;
  • disagio al petto, che può aumentare quando il corpo si piega in avanti;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • gonfiore degli arti;
  • respiro frequente e superficiale;
  • dolce freddo.

Vengono presentati i segni della forma più grave della malattia:

  • una diminuzione dei valori di tono del sangue;
  • agitazione psicomotoria;
  • mancanza di respiro, che appare anche a riposo;
  • cianosi delle mucose e della pelle di piedi, mani, caviglie e dita;
  • attacchi di soffocamento;
  • forte dolore al petto;
  • grave debolezza;
  • un aumento della pressione venosa;
  • violazione della frequenza cardiaca;
  • attacchi di perdita di coscienza;
  • singhiozzo, manifestato sullo sfondo di un aumento del volume del cuore, che porta alla spremitura dell'esofago e alla violazione del passaggio di un nodulo di cibo attraverso di esso.

Ignorare questi sintomi nei bambini e negli adulti può portare a complicazioni potenzialmente letali..

Diagnostica

Solo un medico può fare una diagnosi corretta sulla base dello studio dei dati di un esame completo.

Prima di tutto, il cardiologo deve svolgere in modo indipendente diverse attività, vale a dire:

  • studiare la storia della malattia - per cercare un fattore provocatorio patologico;
  • leggere e analizzare la storia della vita del paziente;
  • eseguire la palpazione e la percussione del torace nella regione del cuore;
  • ascoltare il paziente con uno strumento speciale;
  • valutare le condizioni della pelle e delle mucose;
  • misurare la frequenza cardiaca e il tono del sangue;
  • intervistare il paziente in dettaglio - per scoprire la gravità del quadro sintomatico, che indicherà la gravità del decorso di un tale processo patologico.

Tra i test di laboratorio, vale la pena evidenziare:

  • analisi del sangue clinico generale;
  • biochimica del sangue;
  • analisi generale delle urine;
  • studio microbiologico e citologico del trasudato.

Vengono presentate le misure diagnostiche più informative:

  • Ultrasuoni del cuore;
  • EKH ed EchoKG;
  • radiografia;
  • puntura del pericardio.

È possibile rilevare una malattia nel feto utilizzando la cardiografia fetale, che viene eseguita sotto il controllo degli ultrasuoni. Tuttavia, una tale procedura è pericolosa sia per la futura mamma che per il bambino..

Trattamento

Lo schema di come eliminare l'idropisia del cuore è determinato dalla gravità del decorso di questa malattia. Con un idropericardio piccolo e moderato, si rivolgono a metodi conservativi, tra cui:

  • trattamento del disturbo sottostante - è compilato individualmente per ogni paziente;
  • assunzione orale di diuretici;
  • metodi di medicina alternativa.

I rimedi popolari possono ridurre il livello di trasudato nella camicia atriale, ma possono essere utilizzati solo dopo l'approvazione del medico curante. In questi casi, puoi preparare decotti e infusi medicinali a casa sulla base di:

  • sambuco nero;
  • assenzio amaro;
  • cenere di zhernovtsa;
  • corteccia di sambuco rosso.

In caso di accumulo di una grande quantità di liquido nel pericardio, l'unico modo di terapia è una puntura terapeutica, con l'aiuto della quale viene rimosso il trasudato patologico.

Possibili complicazioni

Se le manifestazioni cliniche vengono ignorate e con un rifiuto completo delle cure mediche, la probabilità di complicanze è alta. Questi dovrebbero includere:

  • insufficienza cardiaca cronica;
  • tamponamento cardiaco;
  • un forte calo dei valori di tono del sangue;
  • disfunzione delle camere del muscolo cardiaco.

Uno qualsiasi dei precedenti può essere fatale.

Eziologia

Lo sviluppo dell'idropericardio è facilitato da disturbi emodinamici, processi tumorali, sindrome emorragica.

  • L'idropericardio sullo sfondo dell'insufficienza cardiaca cronica è un segno sfavorevole che indica la transizione della malattia sottostante all'ultimo stadio.
  • Le complicanze di qualsiasi intervento chirurgico, compreso l'intervento al cuore, sono infezioni e sanguinamento. In questo caso, si sviluppa prima l'idropericardio e poi l'emopericardio e il piopericardio, caratterizzati rispettivamente dall'accumulo di sangue e pus nella sacca cardiaca.
  • La lesione cardiaca traumatica porta all'accumulo di versamento pericardico non infiammatorio.
  • Le malattie autoimmuni spesso causano idropericardio: spondilite anchilosante, lupus eritematoso sistemico, sindrome di Reiter, artrite reumatoide.
  • In casi più rari, le cause dell'idropericardio sono: miocardite, nefrite, uretrite, malattie del sangue, deplezione del corpo, infezione da tubercolosi, neoplasie maligne, radiazioni.
  • Nei bambini, l'idropericardio si sviluppa a causa di uno sviluppo intrauterino alterato, in cui si forma un diverticolo ventricolare sinistro, accompagnato da un accumulo di trasudato nella cavità pericardica.

L'accumulo acuto di liquido nella cavità pericardica in un neonato è una condizione estremamente grave che richiede una diagnosi immediata, un trattamento di emergenza e minaccia direttamente la vita del bambino.

Sintomi

  1. Una quantità insignificante di trasudato nella cavità pericardica non si manifesta clinicamente e la malattia è asintomatica.
  2. L'idropericardio moderato si manifesta con disagio al petto, aggravato dalla flessione in avanti.
  3. Il grande idropericardio comprime il cuore, che porta a mancanza di respiro nei pazienti, gonfiore delle gambe e delle braccia, dolore e senso di oppressione al petto, polso rapido, viso gonfio, sudore freddo, agitazione psicomotoria, ipotensione, tachipnea, cianosi delle mucose visibili. Con l'accumulo di trasudato, la circolazione sanguigna attraverso le vene viene interrotta, l'esofago viene compresso, il passaggio del cibo viene interrotto e compaiono singhiozzi. In assenza di un trattamento tempestivo, la morte è possibile..

Diagnostica

La diagnosi di idropericardio si basa su reclami del paziente, dati anamnestici, esame del paziente, ascolto e battito cardiaco, risultati degli esami di laboratorio, ecografia cardiaca (Echo-KG) o radiografia del torace.

In casi particolari, i pazienti vengono indirizzati per l'esame microbiologico e citologico del trasudato ottenuto durante la puntura del pericardio.

La gravità della malattia è anche giudicata dal volume di trasudato nella cavità pericardica:

  • Fino a 100 ml - piccolo idropericardio,
  • Fino a 500 ml - moderato idropericardio,
  • Più di 500 ml - grande idropericardio.

Echo-KG è il metodo diagnostico più informativo e importante per determinare la gravità della patologia. La divergenza dei fogli pericardici lungo la parete posteriore del ventricolo sinistro dovrebbe normalmente essere al massimo di 5 mm. Se questa discrepanza è compresa tra 6-10 mm, parlano della fase iniziale della patologia, 10-20 mm - circa moderata, 20 mm o più - di idropericardio pronunciato, che richiede una puntura urgente.

Video: idropericardio all'ecocardiografia

Trattamento

Il trattamento dell'idropericardio viene effettuato in un ospedale. Se c'è una piccola quantità di trasudato nella cavità pericardica, la patologia non si manifesta clinicamente e non richiede misure terapeutiche. Se le foglie pericardiche sono distanti più di 20 mm, è indicata la puntura.

In ogni caso, le tattiche di trattamento vengono selezionate individualmente. Prima di tutto, è necessario stabilire la causa dell'idropericardio ed eliminarlo. La terapia conservativa consiste nel prescrivere diuretici ai pazienti.

Ai pazienti viene mostrata l'amministrazione intramuscolare o orale di "Furosemide", "Bumetonide", "Torasemide". L'idropericardio impedisce all'organo malato di funzionare completamente.

Con un accumulo significativo di trasudato, è necessaria assistenza medica di emergenza. Altrimenti, la maggior parte dei pazienti muore, la morte avviene piuttosto rapidamente. Nei casi più gravi, con la rapida progressione della patologia, ai pazienti viene prescritto "Furosemide" insieme a "Veroshpiron".

È vietato utilizzare i diuretici da soli!

Cause della comparsa di idropericardio nel feto, bambini e adulti

L'aspetto del fluido nella cavità pericardica è un segno sfavorevole, poiché il più delle volte è un indicatore dello scompenso del processo. Questa condizione può essere rilevata anche durante il periodo di sviluppo intrauterino. Inoltre, le cause della patologia nei bambini e negli adulti sono diverse.

Piccolo idropericardio in un bambino

Puoi vedere il liquido nel sacco pericardico dalla 20a settimana di gravidanza. Normalmente, la distanza tra gli strati del pericardio supera i 2 mm. Se c'è più fluido di quello necessario per la lubrificazione, questo potrebbe essere un segno:

  • cardiopatia,
  • idropisia del feto,
  • incompatibilità rhesus,
  • fame di proteine,
  • anemia,
  • disturbi dell'immunità,
  • processo infettivo,
  • tumori.

Nei bambini dopo i 3 anni di età, il criterio per un piccolo idropericardio è la discrepanza delle foglie fino a 10 mm. Si manifesta in malattie reumatiche e autoimmuni, difetti cardiaci, miocardite.

Eziologia nell'età adulta

Molto spesso, questa condizione complica il decorso dell'insufficienza cardiaca, è un segno del suo scompenso. Inoltre, i fattori che provocano la comparsa di liquido in eccesso nella cavità pericardica possono essere:

  • contusioni, trauma toracico;
  • tumori del mediastino;
  • chirurgia cardiaca;
  • Sindrome nevrotica;
  • esaurimento, fame di proteine;
  • tubercolosi;
  • mixedema;
  • processi autoimmuni;
  • radioterapia e trattamento chemioterapico.

Idropericardio reattivo per infarto

Si verifica nei primi giorni della malattia, è caratteristico della necrosi transmurale, cioè il danno copre tutti gli strati della parete cardiaca. Succede anche con un piccolo infarto focale, che si trova sotto il guscio esterno del cuore. Molto spesso non dura a lungo e non richiede un trattamento speciale.

Caratteristiche nei neonati

Nei neonati prematuri, il liquido nella cavità pericardica può accumularsi a causa della prolungata cateterizzazione delle vene centrali. Nella stragrande maggioranza dei casi, la sostanza iniettata attraverso la vena ombelicale finisce nel sacco pericardico.

Segni clinici della malattia nei neonati:

  • mancanza di respiro con attacchi di soffocamento,
  • vene del collo dilatate,
  • calo della pressione sanguigna,
  • bradicardia,
  • pelle pallida o cianosi.

Segni di patologia

Con un aumento del contenuto della cavità pericardica a 100 ml, potrebbero non esserci sintomi di idropericardio. Il deterioramento delle condizioni del paziente si nota solo con un'assunzione rapida o significativa di liquidi:

  • una sensazione di pesantezza al petto
  • premendo il dolore al cuore, peggio quando ci si piega in avanti,
  • debolezza crescente,
  • difficoltà a respirare durante lo sforzo ea riposo,
  • attacchi di asma cardiaco (soffocamento),
  • gonfiore degli arti e del viso,
  • gonfiore delle vene del collo con pulsazioni visibili,
  • difficoltà a deglutire.

Quando si ascolta il cuore, i suoni si attenuano, si verifica aritmia. Se non si avvia la rianimazione, il risultato del tamponamento potrebbe essere shock cardiogeno e arresto cardiaco..

Guarda il video sul trattamento della pericardite:

Metodi diagnostici

Per confermare la diagnosi, vengono prescritti metodi diagnostici strumentali. I più informativi, che consentono una rapida condotta, sono radiografia del torace, EchoCG (ecografia del cuore), ECG.

Per determinare la causa dell'accumulo di liquidi, vengono prescritti studi clinici generali su sangue e urine, complessi biochimici e immunologici. Quando si esegue una puntura del pericardio, il fluido risultante viene analizzato per avere un'idea della fonte.

raggi X

Quando si accumulano fino a 70 ml di liquido, i contorni del cuore non cambiano. Se è di più, allora c'è un'espansione dei bordi dell'ombra del cuore, un raddrizzamento del contorno sinistro. Il cuore sembra un triangolo e la sua pulsazione è bassa.


Hydropericardium su raggi X.

Ecocardiografia

I segni dipendono dalla quantità di versamento pericardico:

  • leggermente - spazio libero dietro il ventricolo sinistro,
  • una quantità moderata - viene aggiunto un lume sulla parete anteriore, che è meglio visibile con la contrazione sistolica,
  • trasudato significativo - sono presenti zone di divergenza delle foglie pericardiche in varie proiezioni sia in sistole che in diastole.

Complessi ventricolari di bassa ampiezza o segni di fluttuazioni nella tensione del QRS, P e T a causa di cambiamenti nella posizione del cuore, il suo movimento nel torace con un grande volume di contenuto pericardico.


Risultato ECG con idropericardio

Analisi del liquido pericardico

La ricerca viene condotta sui seguenti indicatori:

  • presenza di cellule tumorali (atipiche),
  • coltura microbiologica,
  • test immunologici.

Trattamento negli adulti e nei bambini

L'emergere di idropericardio è un'indicazione per il ricovero urgente. La scelta delle tattiche di trattamento dipende dalla quantità di versamento nel sacco pericardico e dagli indicatori di attività cardiaca. Con il suo volume insignificante, vengono prescritti diuretici, con segni di crescita, è indicata la puntura pericardica.

La terapia è principalmente mirata alla causa di questa complicanza. Per fare questo, usa:

  • glicosidi cardiaci con funzione cardiaca insufficiente,
  • ormoni corticosteroidi nei processi allergici e autoimmuni,
  • sostituti del plasma per shock cardiogeno,
  • farmaci anti-tubercolosi per un'infezione specifica.

Prognosi per i pazienti

Di solito, con diagnosi e trattamento tempestivi, questa patologia ha una prognosi favorevole. Un piccolo versamento può risolversi da solo. Una puntura eseguita riduce anche il rischio di complicazioni pericolose. I risultati a lungo termine sono determinati dalla malattia sottostante, contro la quale si è formato l'idropericardio.

L'idropericardio si verifica quando il liquido non infiammatorio si accumula nel sacco pericardico. Questo processo è considerato secondario e complica il decorso di malattie cardiache, tumori e malattie autoimmuni. Può essere rilevato nel feto con difetti cardiaci, malattie del sangue. i bambini prematuri sono a rischio di idropericardio con cateterismo venoso centrale.

Il decorso della malattia e le tattiche mediche dipendono dal volume del contenuto della cavità pericardica. Una grande quantità di trasudato provoca il tamponamento cardiaco, la puntura pericardica viene eseguita per prevenire l'arresto cardiaco.

Di solito, l'idropisia del cuore si sviluppa nelle persone con malattie renali, tubercolosi e cancro e segnala un grave malfunzionamento del cuore. Il termine idropericardio è tradotto dal latino come idropisia della camicia del cuore, cioè l'accumulo di liquido edematoso nel sacco pericardico.

Che cos'è - idropericardio e qual è il meccanismo della sua comparsa? Normalmente, tra lo strato esterno e quello interno del pericardio, ci sono da 50 a 80 millilitri di liquido limpido, che assicura la normale funzione cardiaca, idratando la membrana connettiva e riducendo l'attrito contro gli organi vicini.

Se si sviluppa una patologia, la normale quantità di liquido può aumentare fino a 300 ml (in alcuni casi, anche fino a un litro), il che provoca disturbi nel lavoro del cuore e degli organi. Nei casi più gravi, il liquido in eccesso deve essere aspirato con un ago speciale - questa procedura è chiamata pericardiocentesi.

Le ragioni

Le principali cause di idropericardio sono tumori oncologici, sindrome emorragica o disturbi emodinamici nel corpo.

L'idropericardio negli adulti si sviluppa spesso sullo sfondo di una malattia di base come l'insufficienza cardiaca. Questo è un segno estremamente negativo, che indica che è entrato nella fase finale..

Complicazioni come sanguinamento e infezione possono svilupparsi durante qualsiasi intervento chirurgico. In questo caso, si può osservare non solo il liquido in eccesso nel sacco pericardico, ma anche sangue e pus..

L'idropericardio è spesso causato da malattie autoimmuni - artrite reumatoide, sindrome di Reiter.

Le lesioni al cuore possono anche portare all'accumulo di liquido edematoso nella regione pericardica. In alcuni casi, la malattia può svilupparsi sullo sfondo di tubercolosi, malnutrizione generale, malattie renali, miocardite e tumori maligni.

Nei bambini

A volte viene diagnosticato un eccesso di liquido nel pericardio nei bambini e nei neonati. Ciò significa che c'era un idropericardio nel feto, che è sorto a seguito di una violazione del suo sviluppo intrauterino. Per prevenire questa condizione, una donna incinta dovrebbe essere costantemente monitorata da un medico. In alcuni casi, con l'idropericardio, il feto viene perforato, ma questo è un evento molto rischioso, pericoloso sia per il bambino che per la futura mamma.

L'idropericardio nel feto e nei neonati è una condizione molto grave che minaccia direttamente la vita del bambino e richiede una terapia di emergenza.

I sintomi dell'idropericardio si manifestano solitamente come segue:

  • Se la malattia è nella fase iniziale e la quantità di liquido edematoso è piccola, l'idropericardio è asintomatico.
  • Nella seconda fase, il paziente inizia a provare disagio al petto, che si intensifica quando si piega in avanti.
  • Il terzo stadio più grave è caratterizzato da mancanza di respiro, dolore toracico, aumento della frequenza cardiaca, senso di oppressione al petto e cianosi delle mucose a causa della compressione del cuore.
  • Con un grande accumulo di liquido nel cuore, iniziano i disturbi del flusso sanguigno venoso e l'esofago viene compresso. In assenza di una terapia adeguata, l'ultimo stadio dell'idropericardio è irto di morte.

Diagnostica

La diagnostica dell'idropericardio viene effettuata interrogando, esaminando, toccando e ascoltando il cuore del paziente. Di solito, al paziente vengono prescritti test di laboratorio come (Echo-KG) o una radiografia. A volte è necessaria una puntura aggiuntiva del pericardio, seguita dall'esame del fluido risultante.

Lo stadio della malattia è giudicato dal volume del fluido nel sacco pericardico. Se la quantità di trasudato non supera i 100 ml, si parla di un piccolo idropericardio, se il liquido non supera i 500 ml, è moderato. E nel caso in cui il volume del trasudato superi i 500 ml, viene diagnosticato un idropericardio pronunciato (grande), che richiede una puntura.

Di solito, il trattamento dell'idropericardio viene effettuato in ambiente ospedaliero. Come accennato in precedenza, lo stadio iniziale della malattia non si manifesta clinicamente, la quantità di trasudato nella pericardite con essa è piccola, quindi lo stadio iniziale non necessita di terapia. Tuttavia, è necessario identificare ed eliminare la causa dello sviluppo dell'idropericardio. Per questo, al paziente vengono prescritti studi e farmaci appropriati..

Per tutte le altre fasi, il trattamento è prescritto dal medico individualmente. Di norma, ai pazienti viene prescritto di rimuovere il liquido in eccesso ed eliminare l'edema, nonché l'introduzione di "Torasemide", "Furosemide" o "Bumetonide" per via intramuscolare.

Se l'accumulo di liquido nel sacco pericardico è significativo, è necessario adottare misure di emergenza per preservare non solo la salute, ma anche la vita del paziente, poiché se non vengono fornite le cure mediche appropriate, il paziente morirà abbastanza rapidamente. Nei casi in cui la patologia progredisce rapidamente, vengono solitamente utilizzati Furosemide e Veroshpiron.

Rimedi popolari

A volte il gonfiore può essere ridotto con rimedi popolari. Puoi usare le seguenti ricette:

  • Si fanno bollire 30 grammi di radici di sambuco nero in un litro d'acqua fino a ridurre della metà il volume del liquido. Quindi il brodo viene raffreddato, filtrato e bevuto 150 grammi prima di ogni pasto per due mesi.
  • Mezzo chilogrammo di cenere di Zhernovets e due manciate di foglie di assenzio vengono versate con due litri di vino bianco e insistono per 10 giorni. Bevono 125 grammi al mattino, a stomaco vuoto.
  • Duecento grammi di corteccia di sambuco rosso vengono messi in infusione in un litro di vino bianco per due giorni. L'infuso risultante viene bevuto cento grammi al giorno.
  • Fare bollire 2 manciate di corteccia di sambuco rosso in un litro d'acqua per mezz'ora, dopodiché il brodo raffreddato viene filtrato e assunto per via orale.

Tuttavia, ai pazienti è severamente vietato auto-medicare, assumere diuretici o metodi di trattamento alternativi senza il consenso di uno specialista - ciò può comportare conseguenze molto disastrose.

La diagnosi tempestiva e il trattamento adeguato delle malattie che possono causare l'idropericardite saranno la migliore prevenzione di questa insidiosa patologia..

Lesioni, interventi chirurgici, varie malattie possono causare accumulo di liquidi nel cuore. Capacità di rilevare i primi sintomi al momento, andare dal medico può salvare anche la vita di una persona. L'accumulo di liquido nel cuore può essere asintomatico, il che può influire negativamente sulla salute. Controlli regolari negli ospedali aiutano sempre a diagnosticare la malattia e iniziare a curarla.

Nel cuore c'è una speciale borsa protettiva che protegge l'organo principale dall'eccessivo allungamento, dallo spostamento. Questo dispositivo è chiamato pericardio, che consiste di due petali con un po 'di fluido tra di loro. Il suo volume normale è fino a 60 ml. Ma la quantità di questo liquido può aumentare, il che porta a gravi conseguenze. Un tale problema in medicina è chiamato idropericardio o idropisia del cuore. Alle prime manifestazioni della malattia, è necessario consultare immediatamente un medico. L'idropericardite inizia con dolore, infiammazione nella pericardite, che porta all'accumulo di liquidi.

Fasi dell'idropisia del cuore

I medici distinguono tra diverse forme di idropericardio, a seconda della quantità di liquido:

- Grande quantità - superiore a 500 ml;

- moderato - fino a 500 ml;

- insignificante - meno di 100 mm.

La quantità di liquido consente di stabilire fino a che punto i petali pericardici divergono tra loro. Tutto questo viene stabilito durante l'esame..

Tipi di idropericardio:

  1. Chylopericardium: la linfa inizia ad accumularsi tra i petali pericardici.
  2. Emopericardio: quando il sangue entra nel pericardio, si manifesta dopo la rottura dell'aneurisma, i vasi sanguigni. Provoca emopericardio obesità del cuore, traumi.

I principali sintomi

Quando il liquido in eccesso si accumula, si osserva insufficienza cardiaca. Costantemente infastidito da costante mancanza di respiro, dolore e disagio al petto, il polso diventa più frequente, la pressione aumenta o diminuisce. Gli arti inferiori sono gonfi. Se il medico inizia ad ascoltare il tono del cuore, è possibile rilevare la sordità.

Il paziente può manifestare debolezza generale, soffocamento parossistico. Mani, viso, piedi, gambe possono gonfiarsi. Se il medico inizia l'esame, ci sono vene pulsanti sul collo. Il paziente si preoccupa, la pressione sanguigna aumenta. Può essere preoccupato per difficoltà a deglutire o singhiozzi persistenti.

Quando la cavità pericardica di una persona è anche leggermente riempita eccessivamente, le camere del cuore non possono funzionare normalmente. Appare grave mancanza di respiro, debolezza, sudore freddo e sensazione di pesantezza al seno. Anche l'arresto cardiaco può verificarsi se l'assistenza non viene fornita in modo tempestivo..

Quando il liquido si accumula gradualmente e la malattia è asintomatica. Ciò impedisce l'inizio di un trattamento tempestivo..

Le ragioni

Le sindromi edematose portano alla formazione di idropericardio e si osservano quando:

Esistono numerose malattie che causano l'idropisia del cuore. Questi includono la tubercolosi, la cachessia, il mixedema. Anche la radioterapia provoca l'accumulo di liquido nel cuore. Ci sono situazioni in cui i medici non possono stabilire la causa della comparsa di idropericardio..

Può causare idropisia al cuore e gonfiore del mediastino e l'uso di vasodilatatori. L'idropericardio compare spesso nelle donne anziane e in gravidanza.

Accumulo di liquido nel feto

L'idropericardio può svilupparsi nel feto. Ciò è dovuto a un disturbo intrauterino, che è accompagnato dallo sviluppo del miocardio ventricolare sinistro. Per prevenire un aumento del liquido nel cuore del feto, una donna incinta dovrebbe essere visitata da un medico. Deve essere prescritta la cardiografia fetale.

Se al feto viene diagnosticata l'idropisia del cuore, viene prescritta la pericardiocentesi. Questa è una puntura del pericardio, che è una manipolazione complessa. Viene eseguito sotto la supervisione di ultrasuoni. Questo aiuta a ridurre al minimo il trauma al feto stesso..

Diagnostica

Il dottore preliminarmente raccoglie un'anamnesi. Successivamente, il paziente viene sottoposto a un Echo-KG e una radiografia del torace. È imperativo passare un'analisi biochimica e clinica del sangue, delle urine. Il metodo più informativo sarà la ricerca Echo-KG. Il medico imposta la dimensione della discrepanza, che normalmente non supera i 5 mm. Il medico può persino ordinare una puntura pericardica del trasudato.

Il medico può prescrivere studi citologici e microbiologici. Ciò consente di stabilire la causa dell'inizio della malattia. Il contenuto dell'attività di LDH, proteina è stabilito. Viene eseguita un'analisi per la presenza di cellule atipiche. Viene prescritta un'ecografia del cuore - un metodo diagnostico informativo e importante. Spesso la patologia viene scoperta inaspettatamente durante la fluorografia.

Utilizzato per la diagnostica e l'ECG. Durante la procedura è possibile stabilire la presenza di deviazioni. La violazione è espressa in una variazione della tensione dei complessi QRS o del segmento ST.

A volte la tomografia computerizzata viene utilizzata per diagnosticare e studiare attentamente le condizioni del cuore, il che aiuterà a stabilire l'esatta quantità di liquido in eccesso..

Qui puoi vedere come appare una delle misure diagnostiche. Mostra deviazioni dalla norma, che è un'indicazione per il trattamento. Il medico prescrive i farmaci appropriati.

Trattamento

Quando la quantità di liquido nel pericardio è piccola, il paziente potrebbe non mostrare i sintomi della malattia. In questi casi, non è richiesto alcun trattamento serio. L'idropericardio spesso va via da solo.

Se una persona malata ha ancora sintomi di idropisia del cuore, il medico seleziona il trattamento appropriato. Si svolge in un ospedale ed è finalizzato all'eliminazione dello stadio iniziale della malattia. La degenza in ospedale può richiedere fino a 10 giorni. Il medico seleziona il trattamento individualmente. Il medico può prescrivere una terapia conservativa, che include l'uso di diuretici. Usato per trattare il prednisone, che aiuta a trattare rapidamente i liquidi in eccesso nel cuore.

Il medico può prescrivere farmaci antinfiammatori, corticosteroidi e farmaci non steroidei. L'intervento cardiaco è prescritto solo quando il liquido si accumula, che è accompagnato da infiammazione purulenta..

Il trattamento dovrebbe mirare all'eliminazione della malattia sottostante che causa l'idropericardio. Per questo, il paziente viene ricoverato in ospedale. Se l'idropisia del cuore è grave, è necessaria una puntura. Si tratta di perforare il sacco cardiaco. Ciò consente di pompare il fluido in eccesso e alleviare la condizione..

La durata del trattamento dipende in gran parte dalla gravità del decorso della malattia. Parallelamente, è necessario aderire a tutte le raccomandazioni:

  • Dieta di magnesio e potassio;
  • ginnastica;
  • assunzione di farmaci diuretici, farmaci antipertensivi, sedativi;
  • perdere peso;
  • rifiuto delle cattive abitudini.

Tutte le attività sono finalizzate alla regolazione degli indicatori di pressione e al miglioramento delle condizioni generali.

Rimedi popolari:

1. Prendere il succo di cipolla strizzato e tanto miele, aggiungere un po 'di scorza di limone, mescolare. Assumere 2 mesi prima dei pasti.

2. Grattugiare il rafano, aggiungere l'acqua e lasciar riposare per due giorni. Filtrare e versare un bicchiere di succo di limone e miele. Puoi versare il succo di carota o di barbabietola. Questa miscela dovrebbe essere presa in un cucchiaio prima o dopo i pasti..

3. Il decotto di rosa canina aiuta a ridurre la pressione. Puoi prendere qualsiasi quantità.

4. Torcere le bacche di viburno. Prendi 200 grammi di miele riscaldato per 3 cucchiai di questa purea. Mescola, insisti e prendi 4 volte al giorno.

Prima di scegliere uno dei prodotti, è necessario assicurarsi che non vi siano reazioni allergiche agli ingredienti..

Previsioni e complicazioni

Se il paziente, in presenza di sintomi di idropericardio, cerca prontamente assistenza medica, il liquido viene eliminato con successo. Se non viene eseguito alcun trattamento, il paziente può morire. La morte arriva rapidamente. Se la patologia progredisce, i medici selezionano farmaci, tra i quali possono essere "Veroshpiron", "Furosemide".

Le proiezioni e le complicanze dipendono principalmente dall'eziologia della malattia. Il trattamento tempestivo può eliminare il liquido in eccesso. Se il paziente non si rivolge al medico, può verificarsi un arresto cardiaco. Quindi, la moderna rilevazione dell'idropisia del cuore può prevenire la manifestazione di gravi patologie. La mancanza di trattamento porta a insufficienza acuta e infiammazione cronica della pericardite. Può verificarsi shock cardiogeno.

L'accumulo di liquidi nel cuore è una patologia che può causare l'arresto cardiaco. Per evitare un trattamento serio o la morte, è necessario ai primi segni della malattia contattare un medico per un consiglio. Puoi semplicemente sottoporsi a esami periodici programmati, che aiutano a stabilire la presenza di deviazioni dalla norma. Ricorda, l'idropericardio può essere asintomatico, il che può essere pericoloso.

L'idropericardio (idropisia del cuore) è una condizione caratterizzata dall'accumulo di liquido nella camicia atriale. Questa condizione patologica richiede un'attenzione speciale e un trattamento obbligatorio. Cercheremo di capire più in dettaglio le sue caratteristiche, cause e metodi di trattamento..

Secondo le caratteristiche atomiche della struttura del corpo umano, il muscolo cardiaco ha un sacchetto protettivo, il cui compito è proteggere l'organo dallo spostamento e dall'eccessivo allungamento sotto stress. Questa borsa è chiamata pericardio, è composta da due petali, tra i quali c'è uno speciale fluido lubrificante.

Esiste un elenco di fattori che portano ad un aumento del volume di trasudato nel pericardio. Questo processo patologico è chiamato idropericardio, è considerato pericoloso e richiede un trattamento obbligatorio..

Pericardio del cuore - schema

Ce ne sono di diversi tipi:

  • chilopericardio - caratterizzato dall'accumulo di linfa tra i petali del pericardio;
  • emopericardio - caratterizzato dalla presenza di sangue nel pericardio.

L'intensità delle manifestazioni cliniche dell'idropericardio dipende dal volume del trasudato localizzato tra i lobi atriali. Lui può essere:

  • grande - quando la quantità di liquido è superiore a mezzo litro;
  • moderato: il volume del liquido varia da 100 a 500 ml.;
  • insignificante: il volume del liquido non supera i 100 ml.

La divergenza dei petali dipende dalla quantità di liquido che è localizzata tra di loro. Normalmente, questo indicatore non deve superare i 5 mm.

A seconda del grado di divergenza delle foglie del pericardio, la malattia è divisa in tre fasi:

  1. Iniziale. La dimensione della divergenza dei petali è compresa tra 6 e 10 mm.
  2. Leggera deviazione dalla norma - tra 10 e 20 mm.
  3. Manifestazioni pronunciate di una condizione patologica - più di 20 mm.

Fattori che causano lo sviluppo della malattia

Le ragioni principali per la formazione di idropericardio sono:

  • insufficienza cardiaca;
  • nefropatia;
  • comunicazione diretta delle cavità peritoneale e pericardica;
  • malattie infiammatorie;
  • lesione traumatica;
  • diminuzione della quantità di emoglobina ed eritrociti nel sangue;
  • esaurimento generale del corpo;
  • anoressia.

In rari casi, un aumento del volume del fluido nella camicia atriale è causato da neoplasie del mediastino, mixedema, uso di farmaci con effetto vasodilatatore. L'idropericardio può essere diagnosticato anche nelle donne durante il trasporto di un bambino e negli anziani. Una caratteristica della malattia in questi casi è considerata una forma isolata..

Presentazione clinica e sintomi

Se c'è un grande volume di liquido nel pericardio, il paziente avrà sintomi di disfunzione del muscolo cardiaco. Sorgono a causa della compressione del cuore e delle complicazioni del suo lavoro. Le principali lamentele di una persona malata includono:

  • la comparsa di sensazioni spiacevoli al petto quando si inclina il corpo in avanti;
  • sensazioni di dolore che sono localizzate nel petto;
  • attacchi d'asma;
  • gonfiore delle gambe;
  • gonfiore del viso e degli arti superiori;
  • diminuzione della pressione sistolica;
  • tachicardia;
  • ipertensione arteriosa.

Se la cavità pericardica è troppo piena di liquido, può portare a un tamponamento cardiaco. Questa condizione patologica è caratterizzata dall'incapacità delle camere del muscolo cardiaco di rilassarsi e pompare la quantità di sangue richiesta. Il paziente sviluppa insufficienza cardiaca acuta, che è accompagnata da:

  • debolezza che cresce;
  • una sensazione di pesantezza al petto;
  • fiato corto;
  • una sensazione di paura della morte;
  • un aumento della quantità di sudore, la particolarità è che farà freddo;
  • agitazione psicomotoria;
  • palpitazioni;
  • un improvviso e forte calo della pressione sanguigna, in questo caso può verificarsi perdita di coscienza.

Se al paziente non vengono fornite cure mediche adeguate e tempestive, il cuore può fermarsi e la persona può morire.

Metodi diagnostici

I metodi che aiutano a identificare le malattie e le cause della sua formazione includono:

  1. Ecocardiografia. Questo studio fornisce informazioni sul volume di trasudato nel pericardio e in quale stadio si trova la malattia..
  2. Analisi del sangue biochimica.
  3. Analisi generale del sangue e delle urine.
  4. Radiografia. La sua condotta consente di vedere lo stato degli organi interni situati nel torace.

Se gli studi effettuati hanno mostrato uno stadio avanzato dell'idropericardio, in questo caso viene eseguita anche la puntura del pericardio, seguita dall'esame microbiologico e citologico del trasudato risultante.

Malattia del feto

L'idropericardio nel feto si forma in utero a causa dello sviluppo alterato del ventricolo sinistro. Di conseguenza, la sua parete si gonfia nell'apice del muscolo cardiaco e il trasudato si accumula tra le foglie del pericardio. Tutti questi processi patologici ostacolano il funzionamento del cuore, possono causare tamponamento e morte fetale.

Per eliminare il rischio di sviluppare una cardiopatia congenita del feto, la futura mamma dovrebbe sottoporsi a regolare esame da un medico con cardiografia fetale. Ci sono casi in cui una quantità eccessiva di trasudato si risolve da sola, ma nella maggior parte dei casi è ancora necessario condurre la pericardiocentesi. La manipolazione non può essere considerata semplice, il corso della sua attuazione è monitorato dagli ultrasuoni. Sfortunatamente, è accompagnato dal rischio di lesioni sia al feto che alla madre..

Attività di guarigione

La scelta del metodo di trattamento dipende dallo stadio della malattia. Se il volume del liquido nel pericardio viene leggermente superato, il paziente viene trattato con un trattamento conservativo. Ci sono casi in cui il trattamento non viene eseguito affatto, ma viene stabilita l'osservazione del paziente.

Per ogni caso specifico, viene selezionato un regime di trattamento specifico. Il suo obiettivo principale sarà eliminare la causa che ha portato alla formazione della malattia. Il trattamento deve essere effettuato in ambiente ospedaliero. Molto spesso vengono prescritti diuretici, che aiutano ad eliminare i fenomeni edematosi e non solo.

Se l'idropericardio ha un decorso grave e il volume del fluido nel pericardio è grande, si consiglia di eseguire un intervento chirurgico - puntura del pericardio, che viene eseguita sotto lo stretto controllo di un ecocardiografo.

Per eliminare i sintomi patologici della malattia, puoi anche utilizzare metodi da fonti popolari. Tuttavia, è imperativo consultare un medico prima di tale trattamento. La medicina tradizionale consiglia:

  1. Brodo di sambuco nero. Per prepararlo occorre prendere 30 g di bacche di sambuco e lessarlo in un litro d'acqua fino a dimezzare la quantità di liquido. Il brodo va assunto prima dei pasti, 150 ml. Il corso di tale trattamento dovrebbe essere di due mesi..
  2. Infusione. Per prepararlo, è necessario aggiungere mezzo chilo di cenere di Zharnovtsa e due manciate di foglie di assenzio amaro a due litri di vino. Insistere sulla miscela risultante per dieci giorni. Assumere 150 g a stomaco vuoto.
  3. Infuso di sambuco rosso. È necessario versare 200 g di vino bianco con un litro. corteccia di sambuco rosso e lasciare per due giorni. Prendi un'infusione preparata di 100 g al giorno.

Complicazioni e prognosi

La principale complicanza dell'idropericardio è il tamponamento cardiaco, che si sviluppa a seguito di un aumento della quantità di trasudato. Il muscolo cardiaco perde la sua capacità di funzionare normalmente. Le camere del cuore non pompano abbastanza sangue e non possono completare il processo di rilassamento. Il paziente ha urgente bisogno di puntura pericardica e rimozione del trasudato in eccesso. Se queste misure non vengono prese, una persona potrebbe morire..

Per quanto riguarda la prognosi, dipenderà dalla causa che ha portato alla formazione dell'idropericardio e dalla possibilità della sua effettiva eliminazione..

Va ricordato che la malattia può essere prevenuta. Per questo, è necessario effettuare un trattamento tempestivo di tutte le condizioni patologiche che possono provocare lo sviluppo di idropericardio..


Articolo Successivo
Esame del sangue per ESR: norma e deviazioni