Ipertrofia ventricolare destra (HRV del cuore): cos'è e qual è la prognosi della malattia?


L'ipertrofia ventricolare destra è il risultato del sovraccarico del miocardio della camera cardiaca, che si esprime nell'ispessimento dello strato muscolare.

Informazione Generale

I difetti anatomici, noti anche come difetti cardiaci, sono particolarmente comuni. Possono essere congeniti o ottenuti nel processo di sviluppo, invecchiamento del corpo. Nella maggior parte dei casi, l'ipertrofia ventricolare destra si forma sotto l'influenza del sovraccarico di pressione, così come il volume di sangue che entra nella camera. Questo di solito è il risultato di una conta arteriosa eccessiva o di un'attività fisica eccessiva..

L'ispessimento del muro porta a un deterioramento funzionale, ma la causa della morte è estremamente rara. La probabilità di un esito letale è determinata al 3-5% per almeno 7 anni o più. Il trattamento in quanto tale è impossibile, poiché il difetto si sviluppa a livello cellulare. Tuttavia, ci sono buone possibilità di fermare i sintomi e prendere il controllo della deviazione. La terapia viene eseguita da un cardiologo, per identificare la condizione, è sufficiente un elenco minimo di misure diagnostiche: ecocardiografia, misurazione di routine della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca.

Il meccanismo di sviluppo della patologia

Il processo che causa la malattia si forma in più fasi. La base in ogni caso è un aumento della pressione sanguigna. Questo non è un assioma, c'è un'altra opzione. Con l'aumentare della pressione sanguigna, c'è un cambiamento nell'indicatore nell'intero flusso sanguigno. Il tessuto connettivo liquido viene gettato nelle camere con grande forza. Anche la valvola mitrale è interessata, ma il ventricolo destro subisce il colpo principale. Questa camera è responsabile del rilascio di sangue nel circolo polmonare o polmonare..

Come risultato dell'influenza di alcuni fattori, i vasi si restringono, la resistenza aumenta. Il corpo compensa lo stato intensificando le contrazioni, con una maggiore forza di colpi. Il cuore, incapace di lavorare in questa modalità per molto tempo, accumula massa muscolare. A causa della proliferazione di nuovi cardiomiociti (cellule cardiache attive), si verifica un difetto anatomico: l'ipertrofia. Se è isolato, non vi è alcuna differenza significativa nell'attività funzionale..

La seconda opzione è il volume in eccesso. Se c'è molto sangue, il cuore non può pomparlo adeguatamente in tutto il corpo. La dilatazione (espansione, allargamento della camera) e la proliferazione del miocardio appaiono come un meccanismo compensatorio. Questa condizione si verifica principalmente negli atleti e nei lavoratori manuali..

Tipi di ipertrofia

Sulla base del meccanismo di sviluppo del processo patologico, ci sono due forme di deviazione. Sono già stati nominati.

Il primo è iperteso. La linea di fondo è un aumento della pressione, restringimento dei vasi sanguigni, comprese le arterie polmonari. Il sangue non passa in quantità sufficienti a causa della resistenza delle strutture cave stenotiche (ristrette). Da qui la necessità di una maggiore pressione sanguigna per spingere un volume adeguato nel canale. I sintomi di questa forma si sviluppano quasi immediatamente: mancanza di respiro, disturbi del ritmo, dolore al petto. Tuttavia, manifestazioni episodiche. Solo nelle fasi successive si stabilizzano e perseguitano costantemente una persona.

Il secondo è dilatato. Nasce un processo combinato. Da un lato, la camera di destra si allunga, si espande e si riempie di sangue. Da qui l'aumento della pressione a livello locale. L'ulteriore schema è identico. Indipendentemente dalla forma, la condizione sarà sottoposta a trattamento obbligatorio..

Le ragioni

La causa dell'aumento delle dimensioni del ventricolo destro può essere un difetto congenito o una stenosi mitralica del cuore. Molto spesso, si osserva ipertrofia ventricolare destra:

  • Nei bambini, sullo sfondo di vari difetti cardiaci congeniti;
  • Negli adulti con cardiopatia valvolare e malattia polmonare, che sono complicate da disturbi cardiaci.

A seconda della gravità della malattia e delle caratteristiche del suo sviluppo, si possono osservare varie configurazioni della malattia. Tra le principali cause di ipertrofia ventricolare destra ci sono:

  • Ipertensione polmonare, che provoca un aumento della pressione nell'arteria polmonare. Ciò causa mancanza di respiro, vertigini e svenimenti;
  • La tetrade di Fallot, che si osserva nei bambini dalla nascita e può continuare per tutto il primo anno di vita di un bambino. Questa cardiopatia congenita che causa la sindrome del bambino blu è caratterizzata da un flusso sanguigno alterato dal ventricolo destro;
  • Stenosi della valvola polmonare, in cui vi è una violazione del flusso sanguigno dal ventricolo destro all'arteria;
  • Difetto del setto interventricolare, a causa del quale c'è una miscelazione del sangue dei due reparti. Ciò causa una mancanza di ossigeno, che porta ad un aumento del lavoro di tutte le parti del cuore, compreso il ventricolo destro..

Tra le malattie polmonari che possono portare allo sviluppo di questa patologia, ci sono:

  • Fibrosi ed enfisema polmonare;
  • Bronchite cronica e polmonite;
  • Pneumosclerosi;
  • BPCO;
  • Bronchiectasie;
  • Fibrosi cistica;
  • Asma bronchiale.

Inoltre, lo sport gioca un ruolo nello sviluppo della patologia..

Sintomi e manifestazioni cliniche

L'ipertrofia del RV non si manifesta sempre con sintomi, quindi, nelle fasi iniziali, in caso di ipertrofia moderata, può essere riconosciuta solo con l'aiuto di un esame aggiuntivo. Molto spesso, il paziente mostra segni di una malattia sottostante, ad esempio attacchi di asma bronchiale o una clinica di polmonite. Tuttavia, man mano che l'ipertrofia progredisce e l'insufficienza ventricolare destra cronica progredisce, il paziente può mostrare i seguenti segni di ipertrofia ventricolare destra:

  • Tosse secca, a volte con emottisi,
  • Diminuzione della tolleranza alla normale attività fisica a causa della dispnea parossistica,
  • Affaticamento aumentato, prestazioni ridotte,
  • Sensazione di battito cardiaco accelerato e interruzioni del lavoro del cuore, spesso causate da ritmi cardiaci irregolari (extrasistole, fibrillazione atriale),
  • Dolore nella regione del cuore del tipo di angina pectoris (dolore toracico pressante, bruciore nel cuore) associato alla privazione di ossigeno delle cellule del muscolo cardiaco ingrossato, che provoca ischemia del miocardio ventricolare destro.

Caratteristiche della malattia nei bambini

Questa condizione nell'infanzia è più spesso causata da difetti cardiaci congeniti come la tetrade di Fallot, la stenosi congenita dell'orifizio del tronco polmonare e l'ipertensione polmonare idiopatica. Al momento della nascita del bambino, si può già formare un ispessimento della parete del pancreas, ma più spesso si sviluppa nei primi mesi di vita. Clinicamente, l'ipertrofia pancreatica si manifesta con cianosi, gonfiore delle vene cervicali, letargia o viceversa, ansia pronunciata nel bambino. Inoltre, il bambino ha una grave mancanza di respiro e la pelle blu quando succhia un seno o un biberon, così come con attività fisica o ansia, con pianto.

La diagnosi di ipertrofia non è difficile a causa dell'introduzione attiva degli ultrasuoni del cuore nei neonati. Se il difetto non viene diagnosticato mediante ecografia durante la gravidanza o immediatamente dopo il parto, il tipo di difetto, nonché la presenza / assenza di ipertrofia, viene stabilito entro 1 mese dalla nascita, poiché negli ultimi anni l'esame di screening dei neonati include l'ecocardioscopia obbligatoria.

Il trattamento dell'ipertrofia in un neonato viene effettuato rigorosamente sotto la supervisione di un cardiologo pediatrico e di un cardiochirurgo, che determinano i tempi e la tattica dell'intervento chirurgico per il difetto.

Diagnostica

Molto spesso, per rilevare l'ipertrofia ventricolare destra, viene eseguito un esame completo, poiché i dati ECG non sempre consentono di rilevarlo. Ciò è dovuto al fatto che la massa del ventricolo sinistro è maggiore, i suoi potenziali si sovrappongono ai segni di un aumento nella parte destra. Nei casi più tipici si può dire un aumento della massa del ventricolo destro se sono presenti i seguenti sintomi:

  • deviazione dell'asse elettrico a destra fino a 100 gradi (in media);
  • profonda S in tre derivazioni standard;
  • alta R in V1 (si verifica con difetti congeniti) o grande in ampiezza S e R (con malattia mitralica e malattie polmonari);
  • insieme all'aumentata ampiezza del complesso ventricolare, l'ST si sposta e l'onda T diventa negativa.

Per chiarire la diagnosi, i pazienti si sottopongono a una radiografia del torace, che fornisce informazioni sulla struttura del tessuto polmonare, la presenza di alterazioni patologiche nelle vie aeree e l'espansione dell'ombra cardiaca dovuta all'ipertrofia miocardica. Con l'aiuto degli ultrasuoni, vengono determinati lo spessore delle pareti delle camere cardiache, la presenza di difetti dell'apparato valvolare, il flusso sanguigno inverso, l'entità della gittata cardiaca e la contrattilità miocardica. Per identificare i cambiamenti nel fegato, può essere prescritta anche un'ecografia degli organi addominali. Si consiglia ai candidati di cardiochirurgia di eseguire sondaggi intracardiaci, ventricolografia, scintigrafia miocardica, angiografia, TC e RM. Inoltre, quando si effettua una diagnosi e si determinano le tattiche di trattamento per le lesioni infiammatorie del miocardio e delle valvole, il sangue viene esaminato per il livello di leucociti, ESR, proteina C-reattiva e viene prescritto un coagulogramma. Per studiare la funzione polmonare, vengono eseguite spirometria, analisi dei gas nel sangue, analisi dell'espettorato.

Segni ECG

Qualsiasi deviazione dalla norma è considerata un segno di patologia, che sarà immediatamente notata da uno specialista esperto. Ma ogni persona che almeno una volta ha avuto un ECG ha guardato un lungo pezzo di carta piegato più volte con simboli e designazioni misteriose con interesse, cercando di capire almeno qualcosa. Il primo segno di ipertrofia del ventricolo destro del cuore durante la decodifica dei dati sull'ECG è la predominanza dei suoi potenziali a sinistra, motivo per cui le onde R appaiono nelle derivazioni del torace destro e la depolarizzazione si verifica a destra.

La patologia può essere indicata da uno spostamento del vettore complesso QRS sul lato destro, che a sua volta porta alla comparsa di onde R. Un altro indicatore della malattia è la sostituzione del complesso rS nella derivazione V1 con un'onda R. Se normalmente il ventricolo sinistro dà più impulsi, quindi con un difetto nel ventricolo destro, saranno gli impulsi RV che prevarranno, spostando il vettore a destra di se stesso. I cardiologi distinguono tre gradi di sviluppo del difetto:

  • Luce (leggera deviazione dai valori normali);
  • Medio (i segni di ipertrofia sono già significativi, ma gli indicatori di RV sono ancora leggermente inferiori a quelli di sinistra);
  • Grave (gli impulsi ventricolari destri hanno già superato i valori del ventricolo sinistro e prevalgono nei risultati dell'ECG).

Sul cardiogramma, puoi vedere simboli speciali che caratterizzano l'uno o l'altro stato del cuore. Ad esempio, un'onda R altamente positiva e un'onda P profonda negativa sono responsabili della frequenza delle contrazioni degli atri sinistro e destro, ei simboli Q, S, R caratterizzano le contrazioni dei ventricoli. La lettera T indica il rilassamento dei ventricoli.

I segnali dello sviluppo della malattia in base ai risultati del cardiogramma possono essere:

  • Percentuali sufficientemente elevate di denti RV1, V2 in assenza di deviazioni nei denti V2, TV1 nei segmenti STV1, V2;
  • Fluttuazioni sufficientemente alte in RV1, V2 con una notevole diminuzione della pulsazione del segmento STV1, V2 con un'ampiezza negativa del dente TV1, V2;
  • La presenza nelle restanti derivazioni di un'onda R aumentata e di un segmento ST ridotto. Secondo i risultati del cardiogramma, il difetto del ventricolo destro non è così pronunciato come quello del sinistro, il che è un buon motivo per un esame più approfondito e un chiarimento della diagnosi. Le variazioni cardiografiche identificate in base ai cambiamenti distintivi dell'ECG sono chiamate tipi di ipertrofia. Differiscono nella localizzazione dei segni patologici..

Enfisematoso (tipo s) Il tasso di rilevamento è di circa il 23% dei pazienti. Questa vista è dovuta allo spostamento verso il basso del cuore con l'apice che torna indietro. Tale ipertrofia del ventricolo destro si sviluppa con una maggiore ariosità dei polmoni allo stadio del cuore polmonare. Segni:

  • Bassa tensione dell'onda ventricolare nelle derivazioni V;
  • Onda S profonda e T positiva in V1-V6;
  • Spostamento della zona di transizione (V3-V4) verso V5.

Blocco (rSR ') Viene rilevato nel 18% dei pazienti ed è caratteristico del blocco cardiaco. È causato dalla conduzione non simultanea dell'eccitazione ventricolare, quando la camera sinistra si contrae prima, poi quella destra. Questa ipertrofia del ventricolo destro è caratterizzata da:

  • La comparsa di un'onda Q in V1-V2; Deep S in V1 combinato con deep R in V6;
  • Spostamento dell'asse cardiaco prima a sinistra e alla fine della contrazione - a destra.

Ipertrofico (qR) Il tipo più comune (45% dei casi), caratteristico dell'ipertensione polmonare alta, quando il ventricolo destro diventa la camera cardiaca più grande. Segni:

  • Espansione del complesso QRS per più di 12 ms;
  • La tensione dell'onda R è superiore a 8 mm;
  • Onda S profonda, la cui ampiezza aumenta gradualmente da V1 a V6. Discesa di ST sotto l'isolina;
  • Nelle derivazioni standard e destra, l'onda T è negativa.

Moderatamente ipertrofico. Si sviluppa nel 10-13% dei pazienti con sovraccarico moderato della metà destra del cuore, quando il ventricolo destro diventa di dimensioni uguali a sinistra. Segni:

  • Spostamento dell'asse cardiaco a destra fino a 100 gradi;
  • ST sotto l'isolina;
  • T negativo nelle derivazioni destra e standard;
  • Il complesso ventricolare è rSR ';
  • Tensione R 'superiore a 7 mm.

Ipertrofia e dilatazione del RV La dilatazione è uno stiramento della cavità della camera, accompagnato da un assottigliamento delle sue pareti. Entrambe le patologie sono rappresentate esternamente da un ventricolo allargato, tuttavia, nel primo caso, il miocardio è ispessito (la camera non può essere modificata), nel secondo, il miocardio è allungato (la camera è sempre ingrandita). Lo sviluppo simultaneo di ipertrofia ventricolare destra e dilatazione si osserva quando:

  • Ipertensione polmonare;
  • Difetti di partizione;
  • Difetti tricuspidi;
  • Stenosi polmonare;
  • Malattia polmonare ostruttiva;
  • Cardiomiopatia.

Segni elettrocardiografici di RH e dilatazione insieme:

  • Spostamento dell'asse cardiaco a destra di 30 gradi o più;
  • Q profondo e T negativo nella derivazione V3;
  • Estensione di ST in V1-V6;
  • Blocco di fibra destro di Purkinje.

La predominanza e il potenziamento dei potenziali del ventricolo destro. La predominanza e il potenziamento dei potenziali è il predominio degli impulsi elettrici dal ventricolo destro rispetto a quello sinistro. Questa caratteristica cardiografica riflette le caratteristiche della conduzione elettrica alla superficie del torace. Un aumento dei potenziali elettrici del ventricolo destro è fisiologico per i bambini piccoli (fino a 8-10 anni) e viene rilevato anche nelle seguenti condizioni:

  • Posizione verticale del cuore;
  • Eccitazione emotiva al momento dell'esame;
  • Blocco incompleto delle fibre di Purkinje giuste.

In assenza di reclami, questo segno non dovrebbe essere allarmante. Tuttavia, può servire come sintomo di ipertrofia incipiente quando si identifica:

  • Mancanza di respiro e tosse senza motivo apparente;
  • Cianosi;
  • Ritardi nello sviluppo fisico;
  • Propensione alla malattia polmonare.

La dominanza dei potenziali del lato destro si osserva quando:

  • Atresia e stenosi del tronco polmonare;
  • Difetti della valvola tricuspide;
  • Ipertensione polmonare;
  • Fibrosi cistica e asma bronchiale.

Caratteristiche del trattamento

Nel trattamento dell'ipertrofia pancreatica, è necessario comprendere il seguente punto: è più facile prevenire lo sviluppo dell'ipertrofia che curarne le complicanze. Questo è il motivo per cui ogni paziente con una patologia del sistema broncopolmonare o con un difetto cardiaco necessita di un trattamento efficace della malattia sottostante..

Quindi, in caso di asma bronchiale, il paziente dovrebbe ricevere una terapia di base (assunzione costante di farmaci inalatori come spiriva, foradil kombi, seretide e altri prescritti da un medico). La chiave per il successo del trattamento della polmonite e la prevenzione della sua ricaduta è una terapia antibiotica ben scelta, tenendo conto della cultura dell'espettorato e della sua sensibilità agli antibiotici. Con la BPCO, il paziente dovrebbe, il prima possibile, escludere gli effetti dannosi del tabacco e dei fattori di produzione dannosi sui bronchi..

I pazienti con difetti cardiaci necessitano della loro correzione chirurgica, se il cardiochirurgo ha determinato le indicazioni per l'intervento durante un esame interno. Con la formazione di grave ipertrofia e lo sviluppo di insufficienza cardiaca cronica, al paziente viene mostrata l'assunzione a lungo termine o costante dei seguenti farmaci:

  • Diuretici (furosemide, indapamide, veroshpiron) - agendo sui tubuli renali rimuovono il fluido "in eccesso" dal corpo, facilitando il pompaggio del sangue da parte del cuore.
  • ACE inibitori (enam, diroton, prestarium, perineva) - rallentano in modo affidabile i processi di rimodellamento miocardico e rallentano la progressione dell'ipertrofia del muscolo cardiaco.
  • Preparazioni di nitroglicerina (monocinque, nitrosorbide) - riducono il tono delle vene polmonari, riducendo così il precarico sul muscolo cardiaco.
  • Gli inibitori dei canali del calcio (verapamil, amlodipina) aiutano a rilassare il muscolo cardiaco e a ridurre la frequenza cardiaca, che ha un effetto benefico sulla contrattilità miocardica.

In ogni caso, sfumature come la natura, la quantità e la combinazione dei farmaci, nonché la frequenza e la durata della loro somministrazione, sono determinate solo dal medico curante dopo un esame completo del paziente..

Sfortunatamente, l'ipertrofia del RV non regredisce, ma la prevenzione della sua rapida crescita e lo scompenso dell'insufficienza cardiaca con l'aiuto del trattamento sono possibili in quasi tutti i casi, a condizione che la malattia sottostante sia trattata con successo..

Complicazioni

Le complicanze dell'ipertrofia possono verificarsi in qualsiasi paziente, ma più spesso sono causate dalla progressione della malattia sottostante (insufficienza respiratoria acuta, stato asmatico, scompenso cardiaco). Se parliamo direttamente delle conseguenze dell'ipertrofia del VD, va notato che in assenza di trattamento si ha una progressione graduale ma costante dell'insufficienza ventricolare cardiaca destra cronica, che nelle fasi iniziali si manifesta come stasi del sangue venoso negli organi della circolazione sistemica (fegato, reni, cervello, muscoli, pelle), ma man mano che progredisce, c'è ristagno di sangue nei polmoni, così come cambiamenti distrofici pronunciati in tutti gli organi e tessuti.

La distrofia porta a un'interruzione completa delle funzioni degli organi e una persona può morire senza trattamento. A questo proposito, si può considerare che la prognosi è sfavorevole in assenza di trattamento per l'ipertrofia e la malattia sottostante che lo ha causato. Con una diagnosi tempestiva di ipertrofia, con un'adeguata terapia della malattia causale, la prognosi migliora e la durata e la qualità della vita aumentano.

Previsione

Dipende dalla diagnosi. Sullo sfondo di condizioni polmonari potenzialmente incurabili, la probabilità di un completo recupero è minima. Ma puoi prendere il controllo della malattia. La terapia sintomatica ed etiotropica è associata ad alti tassi di sopravvivenza. Il rischio di morte è di circa il 7%, circa 1-3% durante la cura, che è piuttosto piccolo, data l'essenza del processo patologico.

Se inizia l'insufficienza cardiaca, il risultato è significativamente peggiore. La probabilità di morte è del 20-25% e superiore. Prendono in considerazione, tra le altre cose, fattori negativi basati su età, sesso, condizione fisica, storia generale, storia familiare, stile di vita, dipendenze e altri punti. Viene presa in considerazione anche la risposta al trattamento, se esiste la possibilità di un intervento radiale. Il risultato è un'immagine complessa e sistemica. Non funzionerà per mediarlo, è necessaria una valutazione qualificata da parte di uno specialista.

Ipertrofia ventricolare destra sull'ECG. Come trattare l'ipertrofia ventricolare destra negli adulti e nei bambini

Il cuore è il principale organo umano. Se una delle sue quattro parti inizia a funzionare in modo errato, l'intero corpo fallisce. L'ipertrofia ventricolare destra è una delle condizioni patologiche associate ad un aumento del miocardio. Questo difetto indica lo sviluppo di gravi complicazioni nel lavoro dei polmoni e del cuore..

Ipertrofia ventricolare destra: che cos'è

Parti del cuore possono essere ingrandite per vari motivi. Secondo la definizione medica, l'ipertrofia ventricolare destra è un allargamento del miocardio o un ispessimento delle pareti dei vasi. Un cambiamento di dimensioni indica una crescita anormale delle cellule cardiache (cardiomiociti). La differenza tra un miocardio ipertrofico è che i vasi non possono nutrire un organo troppo cresciuto. Per questo motivo, una parte di esso sperimenta ischemia - una mancanza di ossigeno e sostanze nutritive. La dilatazione del ventricolo destro è uno dei tipi di malattia.

Esistono 3 gradi di ipertrofia:

  1. Moderato: l'aumento non è significativo. Ha le stesse dimensioni della sinistra.
  2. Medio: i processi in quest'area del cuore sono più lenti.
  3. Pronunciate: il lato destro è 2-3 volte più grande dello stesso sinistro.
  • L'ESR è la norma per l'età. ESR al di sopra del normale: cosa significa
  • Come perdere peso con il riso
  • Come trattare la pielonefrite

Ipertrofia ventricolare destra - cause

Le cause più comuni di ipertrofia ventricolare destra sono malattie concomitanti del cuore e dei polmoni. Possono essere congeniti o acquisiti. I disturbi congeniti sono chiamati:

  1. La tetrade di Fallot. Malattia valvolare diagnosticata nei neonati. Un altro nome - "sindrome del bambino blu": la pelle del bambino diventa bluastra quando piange.
  2. Ipertensione polmonare. Provoca un aumento della pressione arteriosa polmonare.
  3. Un'anomalia nella struttura del setto interventricolare. Porta alla miscelazione del sangue del cuore, il corpo non riceve abbastanza ossigeno.
  4. Stenosi della valvola mitrale. Provoca una violazione del deflusso di sangue nell'arteria a causa di una diminuzione dell'apertura.

Le malattie che causano l'ipertrofia miocardica ventricolare destra includono:

  • fibrosi, enfisema polmonare;
  • bronchite;
  • asma bronchiale;
  • polmonite;
  • stanchezza e stress cronici;
  • aumento del peso corporeo;
  • cardiomiopatia;
  • ipertensione.

Ipertrofia ventricolare destra in un bambino

Un aumento del ventricolo destro del cuore si osserva maggiormente durante l'infanzia. Nei neonati, subito dopo la nascita, il carico sul lato destro del cuore è maggiore rispetto a quello sinistro. I medici chiamano questa ragione per i cambiamenti nell'organo fisiologico. Tuttavia, l'ipertrofia ventricolare destra congenita nei bambini è molto più comune. Alcuni sintomi della malattia non compaiono immediatamente. Il monitoraggio continuo delle condizioni del bambino, un esame completo dopo la nascita aiutano a fare la diagnosi corretta e scegliere i metodi esatti di trattamento.

Segni ECG di ipertrofia ventricolare destra

I primi sintomi della malattia sono insignificanti, spesso il paziente non li nota. Quando il miocardio cresce, i sintomi appaiono come:

  • vertigini;
  • fiato corto;
  • perdita di conoscenza;
  • respirazione difficoltosa;
  • aritmie;
  • dolore al petto;
  • fiato corto;
  • deflusso delle gambe;
  • cianosi della pelle;
  • battito cardiaco irregolare.
  • Ursosan - istruzioni per l'uso. Indicazioni per l'assunzione di compresse e capsule Ursosan, analoghi con prezzi e recensioni
  • Come cucinare correttamente la zuppa di piselli, ricette passo passo con foto
  • Uncinetto tunisino: modelli e video per principianti

Ciò è dovuto al fatto che il cuore non è sufficientemente rifornito di ossigeno, le manifestazioni sono simili allo scompenso cardiaco. Il medico deve prescrivere la diagnostica sui dispositivi moderni al fine di determinare la diagnosi finale:

  1. Elettrocardiografia significa che i ritmi cardiaci vengono trasmessi da sensori e registrati su carta. Sull'ECG, i segni di ipertrofia ventricolare destra possono essere correttamente decifrati da un medico generico o un cardiologo.
  2. L'ecografia del cuore o l'ecocardiografia rileva con precisione i cambiamenti nella struttura del cuore. Il metodo aiuta a rilevare i disturbi del flusso sanguigno, misurare il grado di patologia.

L'ipertrofia del ventricolo destro del cuore sull'ECG è visibile se la sua massa è diventata maggiore di quella sinistra. Sembrano fluttuazioni nei picchi dell'elettrocardiogramma. Caratteristiche principali:

  1. Asse elettrico inclinato a destra.
  2. C'è ischemia degli strati subendocardici del miocardio.
  3. La parte V1 mostra le violazioni QRS. Quindi sembra un'onda R o QR.
  4. Nella regione V6, il complesso ha la forma RS.
  5. Nella regione V1 sono presenti anomalie nel segmento ST. Si trova al di sotto delle isoline e ha una forma asimmetrica.

Indici ECG che indicano l'ipertrofia miocardica ventricolare destra

L'ipertrofia ventricolare destra è un aumento del volume e della massa del miocardio dovuto all'ispessimento delle fibre muscolari. Si sviluppa a causa del sovraccarico miocardico con volume o pressione.

Allo stesso tempo, la pressione polmonare aumenta e il divario tra gli indicatori della pressione sanguigna superiore e inferiore diminuisce. Con tali cambiamenti nel sistema cardiaco, lo stato di salute peggiora drasticamente e il carico sul cuore sta crescendo rapidamente.

Letture normali

Uno dei metodi più comuni e primi per rilevare eventuali anomalie nel normale funzionamento del sistema cardiovascolare è un elettrocardiogramma (ECG). L'ipertrofia miocardica RV può essere indicata da una serie di indicatori che sono significativamente deviati dalla norma. Per diagnosticare la malattia, è necessario sapere quali indicatori sono considerati la norma e quali no..

Valutando lo stato della camera ventricolare destra, vengono esaminate tutte e 12 le derivazioni rimosse, prestando particolare attenzione alle derivazioni toraciche destre (V1-V2). Indicatori fisiologici:

  • Posizione dell'asse cardiaco con un angolo di 40-70 gradi;
  • L'intervallo PQ dura da 0,12 a 0,20 s;
  • L'onda Q è assente in V3-V6;
  • L'onda R è uniforme, diritta e simmetrica;
  • L'onda T è negativa nella derivazione aVR;
  • Segmento ST sul contorno.
Con il normale funzionamento del cuore sul cardiogramma, la depolarizzazione dei ventricoli sinistro e destro dovrebbe avvenire simultaneamente.

La massa del VS differisce dalla massa di quello destro nella direzione di aumento, come evidenziato dai potenziali elettrici, che sono leggermente più alti nel LV che nel RV. La comparsa di complessi di tipo rS nelle derivazioni toraciche di destra è il risultato della differenza tra i potenziali elettrici del VS e del VD.

Quando la depolarizzazione si verifica a destra, compaiono complessi di tipo qR, come indicato dall'onda R, se al contrario, ciò sarà evidenziato dall'onda P nei complessi rS.

Quali piccole deviazioni sono ancora considerate la norma?

Ci sono alcune anomalie cardiografiche che riflettono le caratteristiche strutturali del ventricolo destro nelle persone sane. Tali deviazioni si osservano nel 15-25% dei casi e sono dovute alla struttura speciale delle fibre nervose. In assenza di reclami e normale sviluppo fisico, non destano preoccupazione e possono essere osservati in:

  • Atleti (ipertrofia fisiologica);
  • Bambini (a causa dello sviluppo non simultaneo di fibre nervose e muscolari);
  • Asthenikov (stretta aderenza del cuore al petto).

Deviazioni che sono una variante della norma:

  • Ritardo di impulsi nel ventricolo destro;
  • Blocco incompleto delle fibre giuste di Purkinje;
  • Spostamento in avanti dell'asse cardiaco;
  • T positivo combinato con R alto in V1;
  • La diminuzione della tensione delle contrazioni nella prima conduzione a 28 mV.

Segni ECG di ipertrofia del ventricolo destro

Qualsiasi deviazione dalla norma è considerata un segno di patologia, che sarà immediatamente notata da uno specialista esperto. Ma ogni persona che almeno una volta ha avuto un ECG ha esaminato con interesse un lungo pezzo di carta piegato più volte con simboli e designazioni misteriose, cercando di capire almeno qualcosa.

Il primo segno di ipertrofia del ventricolo destro del cuore durante la decodifica dei dati sull'ECG è la predominanza dei suoi potenziali a sinistra, motivo per cui le onde R appaiono nelle derivazioni del torace destro e la depolarizzazione si verifica a destra.

La patologia può essere indicata da uno spostamento del vettore complesso QRS sul lato destro, che a sua volta porta alla comparsa di onde R. Un altro indicatore di malattia è la sostituzione del complesso rS nella derivazione V1 R-prong.

Se normalmente il ventricolo sinistro dà più impulsi, quindi con un difetto nel ventricolo destro, sono gli impulsi RV che prevarranno, spostando il vettore a destra di se stesso.

I cardiologi distinguono tre gradi di sviluppo del difetto:

  • Luce (leggera deviazione dai valori normali);
  • Medio (i segni di ipertrofia sono già significativi, ma gli indicatori di RV sono ancora leggermente inferiori a quelli di sinistra);
  • Grave (gli impulsi ventricolari destri hanno già superato i valori del ventricolo sinistro e prevalgono nei risultati dell'ECG).

Sul cardiogramma, puoi vedere simboli speciali che caratterizzano l'uno o l'altro stato del cuore. Ad esempio, un'onda R altamente positiva e un'onda P profonda negativa sono responsabili della frequenza delle contrazioni degli atri sinistro e destro, ei simboli Q, S, R caratterizzano le contrazioni dei ventricoli. La lettera T indica il rilassamento dei ventricoli.

I segnali dello sviluppo della malattia in base ai risultati del cardiogramma possono essere:

  • Percentuali sufficientemente elevate di denti RV1, V2 in assenza di deviazioni nei denti V2, TV1 nei segmenti STV1, V2;
  • Fluttuazioni sufficientemente alte in RV1, V2 con una notevole diminuzione della pulsazione del segmento STV1, V2 con un'ampiezza negativa del dente TV1, V2;
  • La presenza di un'onda R aumentata e di un segmento ST ridotto nelle restanti derivazioni.
Secondo i risultati del cardiogramma, il difetto del ventricolo destro non è così pronunciato come quello del sinistro, il che è un buon motivo per un esame più approfondito e un chiarimento della diagnosi..

Le variazioni cardiografiche identificate in base ai cambiamenti distintivi dell'ECG sono chiamate tipi di ipertrofia. Differiscono nella localizzazione dei segni patologici..

Enfisematoso (tipo s)

Il tasso di rilevamento è di circa il 23% dei pazienti. Questa vista è dovuta allo spostamento verso il basso del cuore con l'apice che torna indietro. Tale ipertrofia del ventricolo destro si sviluppa con una maggiore ariosità dei polmoni nello stadio del cuore polmonare.

  • Bassa tensione dell'onda ventricolare nelle derivazioni V;
  • Onda S profonda e T positiva in V1-V6;
  • Spostamento della zona di transizione (V3-V4) verso V5.

Blocco (rSR ')

Viene rilevato nel 18% dei pazienti ed è caratteristico del blocco cardiaco. Causato dalla conduzione non simultanea dell'eccitazione ventricolare, quando prima la camera sinistra si contrae, poi quella destra.

Questa ipertrofia del ventricolo destro è caratterizzata da:

  • La comparsa di un'onda Q in V1-V2;
  • Deep S in V1 combinato con deep R in V6;
  • Spostamento dell'asse cardiaco prima a sinistra e alla fine della contrazione - a destra.

Ipertrofico (qR)

Il tipo più comune (45% dei casi), caratteristico dell'ipertensione polmonare alta, quando il ventricolo destro diventa la camera cardiaca più grande.

  • Espansione del complesso QRS per più di 12 ms;
  • La tensione dell'onda R è superiore a 8 mm;
  • Onda S profonda, la cui ampiezza aumenta gradualmente da V1 a V6.
  • Discesa di ST sotto l'isolina;
  • Nelle derivazioni standard e destra, l'onda T è negativa.

Moderatamente ipertrofico

Si sviluppa nel 10-13% dei pazienti con sovraccarico moderato della metà destra del cuore, quando il ventricolo destro diventa di dimensioni uguali a sinistra.

Segni:

  • Spostamento dell'asse cardiaco a destra fino a 100 gradi;
  • ST sotto l'isolina;
  • T negativo nelle derivazioni destra e standard;
  • Il complesso ventricolare è rSR ';
  • Tensione R 'superiore a 7 mm.

Ipertrofia e dilatazione del ventricolo destro

La dilatazione è l'allungamento della cavità della camera, accompagnato dall'assottigliamento delle sue pareti.

Entrambe le patologie sono rappresentate esternamente da un ventricolo allargato, tuttavia, nel primo caso, il miocardio è ispessito (la camera non può essere modificata), nel secondo, il miocardio è allungato (la camera è sempre ingrandita).

Lo sviluppo simultaneo di ipertrofia ventricolare destra e dilatazione si osserva quando:

  1. Ipertensione polmonare;
  2. Difetti di partizione;
  3. Difetti tricuspidi;
  4. Stenosi polmonare;
  5. Malattia polmonare ostruttiva;
  6. Cardiomiopatia.

Segni elettrocardiografici di RH e dilatazione insieme:

  • Spostamento dell'asse cardiaco a destra di 30 gradi o più;
  • Q profondo e T negativo nella derivazione V3;
  • Estensione di ST in V1-V6;
  • Blocco di fibra destro di Purkinje.

La predominanza e il potenziamento dei potenziali del ventricolo destro

La predominanza e il potenziamento dei potenziali è il predominio degli impulsi elettrici dal ventricolo destro rispetto a quello sinistro. Questa caratteristica cardiografica riflette le caratteristiche della conduzione elettrica alla superficie del torace. Un aumento dei potenziali elettrici del ventricolo destro è fisiologico per i bambini piccoli (fino a 8-10 anni) e viene rilevato anche nelle seguenti condizioni:

  • Posizione verticale del cuore;
  • Eccitazione emotiva al momento dell'esame;
  • Blocco incompleto delle fibre di Purkinje giuste.

In assenza di reclami, questo segno non dovrebbe essere allarmante. Tuttavia, può servire come sintomo di ipertrofia incipiente quando si identifica:

  • Mancanza di respiro e tosse senza motivo apparente;
  • Cianosi;
  • Ritardi nello sviluppo fisico;
  • Propensione alla malattia polmonare.

La dominanza dei potenziali del lato destro si osserva quando:

  • Atresia e stenosi del tronco polmonare;
  • Difetti della valvola tricuspide;
  • Ipertensione polmonare;
  • Fibrosi cistica e asma bronchiale.

Sintomi clinici

I sintomi sono classificati come polmonari, cardiaci e generali. Nelle fasi iniziali, l'ipertrofia ventricolare destra spesso non ha manifestazioni.

Segni comuni:

  • Tendenza alla polmonite;
  • Affaticabilità rapida;
  • Diminuzione della tolleranza all'esercizio;
  • Sollievo da seduti;
  • Spostamento del fegato da sotto il bordo dell'arco costale;
  • Dolore doloroso nell'ipocondrio destro.

Segni polmonari:

  • Mancanza di respiro di natura mista;
  • Tosse (secca o con striature di sangue).

Segni cardiaci:

  • Sensazione di palpitazioni, interruzioni nel lavoro del cuore;
  • Gonfiore delle vene superficiali;
  • Pelle blu;
  • Gonfiore delle gambe, che aumenta la sera;
  • Premendo dolori al petto;
  • Sintomo della testa di Medusa - vene addominali ingrossate.

Diagnosi e probabili cause

Considerando il fatto che sulla base dei soli risultati ECG potrebbe non essere sufficiente per una diagnosi accurata, il cardiologo prescrive ulteriori tipologie di esame del paziente. Questi includono:

  • Elettrocardiografia (per rilevare disturbi nel ritmo del lavoro);
  • Visita medica (ascolto di soffi cardiaci, battito cardiaco);
  • Ecocardiografia (determinazione della dimensione del ventricolo mediante ultrasuoni, misurazione dello spessore, rilevamento dei difetti e delle loro dimensioni);
  • Ricerca utilizzando un cardiovisor (osservazione dinamica del lavoro cardiaco);
  • Identificazione dell'appartenenza del paziente a uno dei gruppi a rischio (persone in sovrappeso, atleti professionisti, persone con cattive abitudini);
  • Identificazione della predisposizione genetica.

Perché l'ipertrofia delle pareti del ventricolo destro del cuore è pericolosa? Il fatto che questo sia solo un indicatore della presenza di una grave malattia del sistema cardiovascolare o polmonare. Le conseguenze sono determinate proprio da cosa ha causato l'ipertrofia.

Possibile ipertrofia: cosa significa?

Il possibile allargamento del ventricolo destro è un'indicazione per un esame approfondito:

  1. Prendendo l'anamnesi;
  2. Esaminando l'area del cuore e tutto il corpo;
  3. Palpazione, percussione e auscultazione dei polmoni e del cuore;
  4. Studio delle condizioni delle vene e del fegato;
  5. Conduzione di esami di laboratorio (analisi generali e biochimiche, determinazione di ASL-O), radiografia ed ecocardiografia.

Le ragioni:

  • Ipertensione polmonare nelle fasi iniziali;
  • Asma bronchiale;
  • Il primo stadio dell'enfisema;
  • Difetti congeniti e acquisiti accompagnati da ipertensione polmonare.

I metodi principali per confermare o escludere una possibile malattia sono la radiografia e l'ecocardiografia..

Se l'aumento del ventricolo del cuore è evidente

L'ipertrofia esplicita indica patologia cardiopolmonare, nel 100% dei casi è associata a sintomi vividi e richiede:

  1. Chiarimento immediato della diagnosi mediante radiografia ed ecografia del cuore;
  2. Determinazione del grado di ipertensione polmonare;
  3. Selezione del metodo e dei mezzi di terapia.

Le ragioni:

  • Difetti mitralici e tricuspidali;
  • Difetti settali;
  • Difetti del tronco polmonare;
  • Malattia di Fallot;
  • Aprire il condotto aortico;
  • Broncopneumopatia cronica ostruttiva.
Molto spesso, l'ipertrofia pancreatica si manifesta già nella vecchiaia, molto raramente nei giovani. Ma l'eccezione sono i neonati ei neonati nati con un difetto cardiaco..

Casi in neonati e bambini

La predominanza dei potenziali ventricolari destri è spesso osservata nei neonati e nei bambini piccoli. Se viene trovato un tale segno, il bambino viene esaminato per ulteriori sintomi e reclami. La loro identificazione serve come indicazione per una ricerca approfondita..

Nella maggior parte dei casi, la predominanza dei potenziali è una variante della norma e non è motivo di preoccupazione. Tale bambino non è registrato.

L'ipertrofia ventricolare destra nei neonati e nei bambini è un sintomo di difetti cardiaci, fibrosi cistica, asma bronchiale e polmonite protratta. In contrasto con la predominanza dei potenziali, che possono essere congeniti, l'ipertrofia si sviluppa gradualmente.

La sua identificazione indica una malattia già esistente, che richiede la conferma da studi radiografici ed ecografici. I bambini con questa patologia sono registrati presso un cardiologo.

Tattiche di trattamento

  • Conservatore;
  • Chirurgico;
  • Palliativo.

Poiché la patologia è secondaria, la scelta di come trattare l'ipertrofia ventricolare destra dipende dalla malattia sottostante. La terapia tempestiva consente di fermare la progressione dell'ipertrofia nel tempo e migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Per le malattie polmonari eseguire:

  • Inalazione di broncodilatatori (adrenomimetici, anticolinergici, aminofillina);
  • Assunzione di mucolitici, sedativi della tosse;
  • Gli antistaminici sono usati secondo le indicazioni.

Per malattie cardiache, eseguire:

  • Correzione della pressione sanguigna;
  • Assunzione di antiaritmici e diuretici;
  • Trattamento cardiaco (ACE inibitori, nitroglicerina, inibitori dei canali del calcio).

Il trattamento chirurgico viene eseguito quando la terapia conservativa è inefficace - nelle ultime fasi delle malattie polmonari e con scompenso dei difetti. Sono possibili sostituzione valvolare, valvuloplastica con palloncino, commissurotomia, trapianto di polmone: tutto dipende dalla causa della malattia.

La terapia palliativa ha lo scopo di mantenere la vita dei pazienti con ipertrofia allo stadio terminale, quando la malattia sottostante non può essere curata. Comprende l'uso di diuretici, cardiotonici, inalazione di ossigeno e un'adeguata cura del paziente.

Il paziente è tenuto a rifiutare categoricamente di bere alcolici e bevande energetiche, nonché a smettere di fumare. Oltre al complesso principale della terapia si possono aggiungere esercizi di fisioterapia o lezioni di nuoto.

Questa patologia indica deviazioni più gravi nel lavoro del sistema cardiopolmonare e, se la ignori e non ti impegni nel trattamento, le conseguenze possono essere molto tristi.

Se la malattia è congenita, la terapia tempestiva o l'intervento chirurgico possono fermare lo sviluppo di difetti e stabilizzare il cuore..

Per prevenire la malattia, è necessario condurre uno stile di vita corretto e sano, evitare l'ipotermia, temperare il corpo, non ignorare le infezioni virali respiratorie acute, che possono portare alla polmonite e allo sviluppo dell'ipertrofia. In altre parole, devi essere più attento alla tua salute e contattare tempestivamente uno specialista per un aiuto qualificato..

Ipertrofia ventricolare destra su ecg

I muscoli pompati del corpo umano sono il risultato del lavoro quotidiano in cui il tessuto muscolare è sottoposto a un certo sforzo. E cosa succede alle camere del cuore se il carico sulle loro pareti supera il normale? Tutto è corretto. Anche le cellule muscolari del cuore "oscillano": aumentano di dimensioni, si ispessiscono.

Nel linguaggio medico, questa condizione del muscolo cardiaco è chiamata ipertrofia. Tutte le camere cardiache possono ipertrofizzare: sia i ventricoli che gli atri. E solo alcuni di loro possono addensarsi. Parliamo dell'ipertrofia ventricolare destra, delle sue cause e delle manifestazioni cliniche, e consideriamo anche i segni dell'ipertrofia ventricolare destra sull'ECG.

Perché il cuore "oscilla"?

Ipertrofia ventricolare destra

In un cuore adulto sano, il ventricolo sinistro ha una massa maggiore di quello destro. Questo è comprensibile, perché il ventricolo sinistro spinge il sangue nell'aorta, mentre subisce un grande carico. Più spesso, quando si tratta di ipertrofia miocardica, i medici intendono principalmente l'ispessimento del ventricolo sinistro. Spesso, ma non sempre. Anche il ventricolo destro può subire ipertrofia. Dalla camera cardiaca inferiore destra, parte il tronco polmonare, che dà origine a una circolazione polmonare. In un piccolo cerchio, il sangue si arricchisce di ossigeno nei polmoni.

Il ventricolo destro spinge fuori il sangue venoso che entra da tutti gli organi nei vasi che vanno ai polmoni. Si diramano in piccoli capillari, avvolgono il tessuto alveolare dei polmoni, dove avviene lo scambio di gas. L'anidride carbonica e i prodotti metabolici escono dai capillari e l'ossigeno entra nel sangue dai polmoni. Il sangue ossigenato scorre attraverso le vene polmonari nell'atrio destro. Questo completa la funzione più importante dello scambio di gas nel sangue e chiude il piccolo cerchio della circolazione sanguigna. Ma il ventricolo destro può subire un aumento del carico, a seguito del quale si verifica il suo ispessimento, l'ipertrofia.

Stenosi dell'arteria polmonare

Quali sono le ragioni del suo ispessimento?

  1. Difetti cardiaci. I difetti cardiaci nei bambini sono più spesso congeniti. I cosiddetti difetti "blu", che spesso si manifestano con cianosi della pelle nei bambini, mancanza di respiro, palpitazioni. Questa è la tetralogia di Fallot, difetti del setto interventricolare. Si tratta di difetti gravi, che spesso richiedono l'intervento di cardiochirurghi. Un sovraccarico del ventricolo destro può formare la stenosi dell'arteria polmonare, quando il sangue dal ventricolo non può fluire liberamente nei vasi, durante una contrazione cardiaca, il ventricolo non si svuota completamente e un nuovo volume sanguigno proviene dall'atrio, si verifica un sovraccarico di volume.
  2. Malattie polmonari. Asma bronchiale, BPCO, bronchiectasie, tubercolosi: tutte queste malattie portano ad un aumento della pressione nel sistema arterioso polmonare e diventa più difficile per il ventricolo spingere il sangue nei vasi, deve contrarsi con una forza maggiore rispetto alla pressione normale nei vasi polmonari.

Pertanto, le ragioni principali dell'ispessimento della parete del miocardio del ventricolo destro e dell'aumento della sua massa sono le malattie dei polmoni e dei vasi polmonari, nonché i difetti cardiaci, sia congeniti che acquisiti..

Come si manifesta l'ipertrofia ventricolare destra in un bambino??

Stenosi della valvola tricuspide

Manifestazioni di ipertrofia in un neonato nelle prime ore e giorni di vita possono essere dovute a cambiamenti fisiologici, ristrutturazione della circolazione sanguigna da intrauterina. Ma molto spesso pediatri e neonatologi diagnosticano l'ipertrofia ventricolare destra dovuta a difetti cardiaci intrauterini: stenosi della valvola tricuspide, difetto del setto ventricolare, tetrade di Fallot.

La gravità dei difetti può variare, con difetti inespressi, all'inizio, può esserci una compensazione per l'attività cardiaca, con gravi difetti nei bambini, si osserva cianosi della pelle, mancanza di respiro a riposo o con uno sforzo minimo, i bambini più grandi lamentano dolori cardiaci, debolezza, palpitazioni. Nei bambini, c'è un ritardo nella crescita e nello sviluppo, deformità del torace come una gobba cardiaca, frequenti svenimenti.

Clinica dell'ipertrofia ventricolare destra negli adulti

Insufficienza della valvola tricuspide

Sarebbe sbagliato affermare che l'ipertrofia stessa porta allo sviluppo di sintomi e disturbi in un adulto. Piuttosto, l'ipertrofia, un aumento del ventricolo destro, nel tempo può essere complicata dall'insufficienza cardiaca, che ha sintomi molto specifici:

  1. Dispnea. All'inizio, con carichi, corsa, camminata veloce. Con progressione - a riposo;
  2. Tosse secca. Senza connessione con agenti infettivi e batterici. Ossessivo, persistente, peggio sdraiato;
  3. Debolezza, aumento della fatica. Il carico di lavoro eseguito in precedenza diventa difficile da sopportare. Sensazione di debolezza, letargia al mattino;
  4. Palpitazioni, disturbi del ritmo;
  5. Emottisi. Quando si tossisce catarro, possono essere rilasciate strisce di sangue;
  6. Angoscia;
  7. Vertigini;
  8. Svenimento.

Uno dei metodi più comuni e disponibili per diagnosticare l'ipertrofia ventricolare destra è un elettrocardiogramma..

ECG e segni di ipertrofia

Segni ECG di ipertrofia ventricolare destra

All'ECG, l'ipertrofia ventricolare destra è ben definita. Ogni medico, cardiologo e terapista della diagnostica funzionale conosce i segni dell'ECG dell'ipertrofia ventricolare destra, e noi analizzeremo i principali:

  1. Nelle derivazioni V1 V2 III aVF un aumento dell'altezza dell'onda R;
  2. Lo spostamento S-T è leggermente inferiore all'isoline, T negativo o a doppia gobba in V1 V2 III aVF;
  3. Rightogram (EOS rifiutata a destra).

Questi sono i principali segni di un ventricolo destro allargato, da cui si può sospettare una patologia..

L'ipertrofia ventricolare destra sull'ECG per le persone di età superiore a 30 anni ha i seguenti criteri diagnostici:

  • Deviazione EOS a destra superiore a +110 gradi
  • Onde R alte in V1 (più di 7 mm), onde S in V1 inferiori a 2 mm, rapporto R / S in V1 maggiore di uno
  • L'onda S in V5 e V6 è maggiore o uguale a 2 mm
  • complessi del tipo qR in V1

Se ci sono due o più di questi criteri sull'ECG, può essere esposta l'ipertrofia ventricolare destra. Inoltre, i medici ricordano i segni di conferma dell'ipertrofia ventricolare destra, questi includono:

  • cambiamenti nel segmento S-T e nell'onda T in base al tipo di "sovraccarico" nelle derivazioni V1-V3,
  • allargamento dell'atrio destro.

Difficoltà nella diagnosi dell'ipertrofia ventricolare destra

Quando astenersi dal diagnosticare l'ipertrofia ventricolare destra mediante ECG

L'ECG è un metodo universale, ampiamente disponibile e molto popolare. Ma la diagnosi di ipertrofia ventricolare destra solo per mezzo di un cardiogramma presenta alcuni svantaggi. Prima di tutto, l'ipertrofia già pronunciata è visibile sul cardiogramma, con leggera ipertrofia, i cambiamenti nell'ECG saranno insignificanti o per niente. Inoltre, l'ECG dovrebbe astenersi dal diagnosticare l'ipertrofia ventricolare destra se si verificano le seguenti condizioni:

  • blocco di branca destro,
  • Sindrome di WPW,
  • confermato infarto miocardico posteriore,
  • nei bambini, i segni ECG di cui sopra possono essere una variante della norma,
  • spostamento della zona di transizione a destra,
  • L'onda R ha un'ampiezza elevata in V1 V2, ma il rapporto R / S in V5 o V6 è maggiore di uno,
  • destro (il cuore è specchiato, nella metà destra del torace),
  • cardiomiopatia ipertrofica: possono esserci onde R elevate in V1, con un rapporto R / S maggiore di uno.

Quando si diagnostica l'ipertrofia ventricolare destra, la larghezza del complesso QRS deve essere inferiore a 0,12 s. Pertanto, una diagnosi ECG accurata non è possibile con RBBB, sindrome di Wolff Parkinson-White.

Aiutanti diagnostici

EchoCG con Doppler

L'ipertrofia non si limita alla diagnosi ECG. Esistono altri metodi per determinarne la presenza:

  • Ecocardiografia: il metodo più informativo, consente di determinare con precisione lo spessore della parete ventricolare, il suo volume, la frazione di eiezione. EchoCG con Doppler consente di valutare visivamente il flusso sanguigno attraverso le camere del cuore e dei vasi sanguigni, i difetti nelle valvole o nei setti del cuore, la pressione sanguigna nelle cavità e nei vasi.
  • Radiografia del torace. Un aumento dell'ombra del cuore delle sezioni giuste può indicare la loro ipertrofia..

Presi insieme, dopo aver analizzato i dati del cardiogramma, altri metodi di esame strumentale del cuore, integrandoli con un esame obiettivo, l'auscultazione del cuore, il medico può esporre l'ipertrofia. Ma ancora più importante nella questione diagnostica e terapeutica è l'istituzione della causa che ha causato l'ipertrofia ventricolare destra. Trovare la causa dell'ipertrofia determina ulteriormente il grado della sua progressione e l'efficacia del trattamento..

Se l'ipertrofia ventricolare destra viene diagnosticata prima dei sintomi clinici, è possibile evitare manifestazioni di insufficienza cardiaca in futuro o rallentarne le manifestazioni.


Articolo Successivo
Insufficienza della valvola mitrale