Il disturbo della circolazione cerebrale non è una frase


In età adulta e vecchiaia, le malattie cerebrali più comuni sono gli accidenti cerebrovascolari acuti (ACVI). Esistono tre tipi principali di questa grave malattia, encefalopatia (encefalopatia ipertensiva), disturbi emorragici e ischemici della circolazione cerebrale. I disturbi emorragici della circolazione cerebrale includono: emorragie subaracnoidee e intracerebrali, tra quelle ischemiche - attacco transitorio ischemico e ictus ischemico.

Per la medicina moderna, la diagnosi, la prevenzione e il trattamento dell'ictus sono un problema urgente..

I disturbi acuti ischemici della circolazione cerebrale provocano ischemia locale del cervello. L'ACVA si manifesta con disturbi focali neurologici, a volte con un disturbo della coscienza. Lo sviluppo dell'ischemia cerebrale locale provoca embolia o trombosi delle arterie intracraniche o extracraniche e talvolta iperfusione cerebrale, che si verifica a causa di disturbi emodinamici sistemici.

Se i disturbi neurologici scompaiono entro 24 ore, tale malattia viene chiamata attacco ischemico del transistor. Nei casi in cui i disturbi neurologici persistono per più di un giorno, viene diagnosticato un ictus ischemico. L'esito clinico dell'accidente cerebrovascolare acuto ischemico (ictus o attacco ischemico transitorio) è influenzato da diversi fattori: le proprietà reologiche del sangue, lo stato della circolazione collaterale, la velocità e la localizzazione del blocco delle arterie cerebrali.

Fattori di rischio

I principali fattori di rischio per lo sviluppo di disturbi ischemici acuti della circolazione cerebrale sono: ipertensione arteriosa, età, malattie cardiovascolari (endocardite batterica, miocardiopatie, malattia della valvola cardiaca reumatica, valvola cardiaca artificiale, aneurisma ventricolare sinistro, infarto miocardico, fibrillazione atriale), stenosi dell'arteria aterosclerotica, ipercolesterolemia, diabete mellito, ipertensione arteriosa, fumo. Un po 'meno spesso, i disturbi ischemici acuti della circolazione cerebrale provocano l'uso di contraccettivi orali, dissezione delle arterie vertebrali o carotidee, emicrania, trombosi venosa, disturbi immunologici (sindrome da antifosfolipidi), malattie ematologiche (trombocetamia, leucemia, eritremia), vasculite.

Le cause dei disturbi ischemici della circolazione cerebrale

Gli ictus ischemici comprendono: ictus lacunari, emodinamici, embolici, aterotrombotici.

L'ictus lacunare provoca l'arteriosclerosi dei piccoli rami penetranti delle arterie cerebrali, che si verifica sullo sfondo del diabete mellito, ipertensione arteriosa.

L'ictus ischemico emodinamico si sviluppa nelle aree della circolazione sanguigna adiacente delle arterie cerebrali posteriori, medie e anteriori a causa di ipoperfusione cerebrale, che è causata da ipovolemia o shock, ipotensione ortostatica, aritmia, insufficienza cardiaca acuta.

Lo sviluppo dell'ictus embolico è causato dall'embolia delle grandi arterie intra- o extracraniche e dell'aorta (embolia arterio-arteriosa) o dall'embolia cardiogena (ictus cardioembolico), meno spesso dall'embolia delle vene (embolia paradossa).

L'ictus aterotrombotico provoca trombosi, che di solito si sviluppa nel sito di una placca aterosclerotica in un'arteria intracranica o extracranica.

Di norma, l'ictus ischemico si sviluppa in pochi minuti o addirittura secondi (a volte entro poche ore o giorni). Manifestato da disturbi del linguaggio, motori e / o altri disturbi focali neurologici.

L'esito e il decorso di un ictus dipendono dalla gravità dell'edema cerebrale, dalla posizione e dal volume del suo infarto, dalla presenza di malattie concomitanti, dal verificarsi di complicanze (urosepsi, piaghe da decubito, polmonite).

Nel periodo acuto dell'ictus ischemico, il tasso di mortalità è di circa il venti percento. Due sopravvissuti al trizio rimangono disabili. Se i disturbi neurologici regrediscono durante le prime tre settimane, viene diagnosticato un ictus minore.

Disturbi circolatori del cervello: sintomi e segni a seconda del tipo, causa e trattamento

I disturbi acuti e transitori del flusso sanguigno cerebrale sono classificati al primo o al secondo posto in termini di numero di provocazioni di situazioni letali in tutto il mondo. Infarto e tumori cancerosi sono leggermente indietro.

Non è sempre un'emergenza e la morte arriva all'improvviso. Di norma, esiste un periodo precedente pronunciato, che può durare più di un anno, ma i pazienti raramente guardano al loro benessere.

Il disturbo della circolazione cerebrale (abbreviato in NMC) è un nome collettivo che include una forma acuta: un ictus stesso, una deviazione transitoria, il cosiddetto attacco ischemico transitorio. Il tipo cronico ha ricevuto il nome medico d'insufficienza cerebrovascolare..

La terminologia è imprecisa, a volte una si trasforma in un'altra, quindi è necessario concentrarsi maggiormente sul tipo di processo (acuto, temporaneo, cronico).

I sintomi variano e in molti casi non saranno gli stessi. Sono presenti modelli generali, che rendono possibile una diagnosi precoce di alta qualità e l'inizio del trattamento.

La terapia ha lo scopo di affrontare la causa principale del disturbo e alleviare i sintomi. Le previsioni dipendono direttamente dal momento dell'inizio del trattamento, dalla qualità del primo soccorso e da molti altri fattori.

Tipi e meccanismo di sviluppo della violazione

Come accennato, ci sono tre forme del processo patologico..

Ictus

O un disturbo acuto del flusso sanguigno cerebrale. È accompagnato da necrosi, morte di strutture e fibre nervose.

Provoca danni irreversibili al sistema nervoso centrale con lo sviluppo di deficit neurologici persistenti di varia gravità. Devi lottare con lui per molto tempo e ostinatamente nell'ambito della riabilitazione..

Il meccanismo di sviluppo è approssimativamente lo stesso, indipendentemente dalle ragioni. La linea di fondo è un calo critico della velocità del flusso sanguigno a causa della stenosi vascolare (una o più contemporaneamente, il che è molto peggio).

La conducibilità diminuisce, la quantità di ossigeno e nutrienti forniti è insufficiente. Inizia la morte dei tessuti, che ricevono composti meno utili.

Il processo ischemico si sviluppa principalmente sullo sfondo dell'aterosclerosi: stenosi persistente (restringimento) o blocco dell'arteria con placche di colesterolo o coaguli di sangue.

Si trattava di ictus ischemico. Ma c'è anche un'emorragia, associata a una rottura del vaso, al deflusso di sangue e alla formazione di un ematoma.

Le ragioni non sono solo nell'aterosclerosi. Più spesso, l'ipertensione arteriosa è il colpevole. Soprattutto in combinazione con altre diagnosi.

Attacco ischemico transitorio

Disturbo circolatorio transitorio (PNMK) o la seconda forma del processo patologico. Chiamato anche microstroke, che è piuttosto arbitrario..

La differenza principale è l'assenza di danno cerebrale organico, il che significa che la durata del disturbo è minima. Dopo la laurea, non ci sono deficit neurologici o altri problemi con il sistema nervoso centrale.

Pertanto, il paziente emerge in modo indipendente dall'emergenza, anche al di fuori delle cure mediche (sebbene non sempre, è possibile la trasformazione in un ictus a tutti gli effetti).

Il meccanismo è identico. L'unica differenza è nella quantità di disturbi del flusso sanguigno. Non raggiunge un livello critico, perché il corpo è ancora in grado di compensare il disturbo e ripristinare la nutrizione cerebrale.

Non vale la pena rallegrarsi in anticipo, un ictus a tutti gli effetti si svilupperà inevitabilmente nel prossimo futuro. Quanto tempo dipende dal caso. Possono essere mesi o anni.

Insufficienza cerebrovascolare cronica

La terza forma è KhNMK. Scorre lentamente, non ha periodi pronunciati di esacerbazioni, ma progredisce costantemente.

Cause: aterosclerosi, insufficienza vertebro-basilare, patologie cardiovascolari (infarto, malattia coronarica e altre), ipertensione arteriosa, infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni, cicatrici e molte altre opzioni.

Il meccanismo è lo stesso. Il disturbo non è acuto, i sintomi si accumulano gradualmente nel lungo periodo. Prima o poi, la patologia finisce con un colpo pieno..

In precedenza, è possibile sviluppare demenza vascolare - un disturbo mentale indotto dalla demenza, che è difficile da trattare se la causa principale non viene eliminata.

Una classificazione simile, in base alla forma, viene utilizzata dai medici per la determinazione precoce del tipo di processo patologico, lo sviluppo di tattiche diagnostiche, la terapia, la formulazione di ipotesi sulle previsioni.

Sintomi

I sintomi del disturbo sono approssimativamente gli stessi in tutti e tre i casi. Differenze minori, corrette per il volume del deficit.

Violazione a rotazione

Microstroke fornisce un quadro clinico tipico della necrosi delle strutture cerebrali. Compaiono segni cerebrali e focali generali.

  • Mal di testa. Le manifestazioni iniziali sono neurologiche. Il disagio è pronunciato, forte. La localizzazione non può essere sempre determinata. Questo è il tempio, la regione occipitale, la corona è più comune.

Spesso si riscontra una natura diffusa (diffusa) della sensazione spiacevole. Il tipo di sindrome sta abbaiando, sparando. Impulsi al battito del cuore.

L'intensità del disagio può essere estremamente alta. Pertanto, il paziente assume una posizione sdraiata forzata per ridurre in qualche modo la forza del dolore.

  • Le vertigini sono un sintomo caratteristico dell'accidente cerebrovascolare, chiamato anche vertigine. È accompagnato da una ridotta coordinazione dei movimenti, orientamento nello spazio. L'apparato vestibolare è interessato.
  • Nausea. Si sviluppano a causa di una violazione del trofismo (nutrizione) di speciali centri cerebrali. Sono responsabili della rimozione delle tossine dal corpo..

Nell'ambito dell'avvelenamento, sono stimolati dalle stesse sostanze velenose. E in questo caso, si verifica una reazione riflessa paradossale. Il vomito è solitamente una tantum. Il sintomo non dura a lungo. Non più di un sesto della condizione acuta totale.

  • Perdita di conoscenza. Svenimento. Cattivo segno che indica un disturbo emodinamico significativo.
  • Mosche, nebbia in vista. È anche possibile una doppia visione.
  • Debolezza muscolare. Accompagnato dall'incapacità di stare in piedi. Devi sederti o sdraiarti per non cadere.
  • Paresi, paralisi. Disturbi dell'attività motoria. Non sempre. Piuttosto, si riferiscono a sintomi focali (con danni al lobo frontale del cervello).

Il segno classico, ben noto a molti, - una faccia distorta, non viene sempre trovata, il che può indirizzare gli altri sulla strada sbagliata e non permetterà di reagire.

Le differenze chiave tra disturbo circolatorio cerebrale transitorio da acuto e cronico sono la natura temporanea della condizione e la sua gravità pronunciata.

La durata abituale di PNMK è di 1-12 ore. Termina con la completa regressione del quadro clinico. Tutto torna alla normalità.

Allo stesso tempo, solo un medico può effettuare una diagnosi differenziale, distinguere un disturbo transitorio del flusso sanguigno cerebrale da una necrosi a tutti gli effetti. E poi non subito.

Sintomi focali

Dipendente da un'area specifica del cervello priva di nutrizione.

  • Lobo occipitale.

Anomalie visive. Fino alla completa cecità. Ci sono anche fotopsie (lampi sotto forma di punti, linee, figure geometriche), semplici allucinazioni visive, metamorfopsie (incapacità di determinare le dimensioni degli oggetti, distanza da essi), nebbia, doppia visione nel campo visivo. Perdita di parte della vista (scotomi).

È accompagnato da disturbi del comportamento, attività motoria (paralisi, paresi), forse un ritorno all'infanzia (rapida regressione della personalità).

Si riscontrano crisi epilettiche gravi con crisi tonico-cloniche (che coprono tutti i muscoli del corpo contemporaneamente).

Anche l'attività intellettuale si riduce a valori critici. Una persona non può pensare normalmente, tanto meno compiere azioni che richiedono tensione.

  • Lobo parietale.

Le funzioni tattili sono compromesse. Una persona perde la capacità di riconoscere gli oggetti al tatto, avverte allucinazioni di natura fisica (tatto, brulicare sotto la pelle).

Si perde anche la capacità di leggere, scrivere, eseguire le operazioni aritmetiche più semplici.

  • Lobo temporale.

Le manifestazioni sono principalmente uditive. Acufene, voci (pseudoallucinazioni), perdita dell'udito, incapacità di comprendere il linguaggio nella lingua madre, perdita di coscienza, crisi epilettiche.

Afasia, un disturbo del linguaggio.

  • Sistema limbico.

Le capacità di apprendimento soffrono, l'olfatto è completamente perso. Ma questa è una violazione temporanea. La persona non ha il tempo di notare il primo sintomo a causa della disfunzione a breve termine.

  • Sistema extrapiramidale (cervelletto).

Responsabile del coordinamento, dei movimenti volontari, del normale orientamento nello spazio. Sintomi di disturbi della circolazione cerebrale del cervelletto - nistagmo (rotazione dei bulbi oculari a destra e sinistra), vertigini, debolezza muscolare.

Il paziente non può camminare in linea retta. I riflessi di base sono compromessi (riscontrati come parte di un esame neurologico di routine).

  • Tronco encefalico. L'unico caso in cui una temporanea compromissione della circolazione sanguigna può portare alla morte di un paziente. I centri vitali si trovano qui.

Si verificano disturbi della respirazione, attività cardiaca, temperatura corporea (salti incontrollati dell'indicatore entro 41 gradi e anche più in alto).

Sono probabili disturbi motori, disfunzione del linguaggio. I pazienti devono essere trasferiti urgentemente in ospedale.

Segni di un disturbo acuto

Il CCD acuto è accompagnato da disturbi mentali e neurologici. I segni iniziali sono identici, ma si sviluppano in pochi minuti.

Il quadro clinico coincide completamente (tenendo conto della localizzazione del fuoco ischemico o emorragico).

La differenza fondamentale è la persistenza delle violazioni. Non vanno via da soli. Alla fine del processo distruttivo, rimane un deficit neurologico. Che tipo - ancora una volta dipende dalla posizione della violazione.

Manifestazioni di IUD cronico

Un tipo lento di insufficienza cerebrovascolare non provoca sintomi focali pronunciati.

KhNMK offre una clinica debole, non consente il rilevamento tempestivo del processo patologico. Nel 70% dei casi, il paziente non ha il tempo di reagire (statistiche per Russia e stati dell'ex Unione Sovietica).

Nei paesi più sviluppati, la percentuale difficilmente supera il 15%, a causa della qualità del programma di screening precoce e dell'elevata cultura medica della popolazione.

I disturbi circolatori cronici di primo grado sono accompagnati dai seguenti sintomi:

  • Mal di testa Regolare, ma non permanente. Di media intensità. Aumento dopo un riposo notturno, permanenza prolungata in una posizione spesso scomoda, attività fisica.

I pazienti non associano il disagio a disturbi emodinamici, il che pone fine alla diagnosi precoce.

  • Vertigini. Vertigine. Anche temporaneo, parossistico. Insignificante in forza.
  • Debolezza, stanchezza, debolezza costante. Poiché il cervello non riceve abbastanza nutrienti, il corpo cerca di compensare le sue funzioni. Mette il corpo in modalità "standby". Poiché le strutture cerebrali consumano più energia.
  • Insonnia. Risvegli notturni frequenti, dopo un sonno formalmente buono. Porta all'aggravamento di altri sintomi, disturbi del benessere.

Altri segni sono molto meno comuni. Pertanto, è questo complesso che viene valutato in primo luogo.

Al 2 ° grado di KhNMK, viene aggiunto un altro segno: perdita di coscienza e svenimento. Possibile instabilità dell'andatura, tremore (tremori agli arti, mento).

Il terzo grado di KhNMK è accompagnato da una violazione critica dell'attività intellettuale. Si verificano completo degrado della personalità e demenza precoce.

Non è difficile diagnosticare un processo patologico se consulti un medico in tempo.

Motivi di sviluppo

I fattori sono stati parzialmente nominati. Cattiva circolazione a causa di ipertensione e aterosclerosi.

Questi sono i due punti più comuni. Insieme, portano a rischi vertiginosi di ictus..

Cause rare - malformazioni, aneurismi, anomalie congenite delle strutture vascolari del cervello, tumori, patologie cardiache (malattia coronarica, difetti, infarto pregresso, insufficienza coronarica), coaguli di sangue.

Le ragioni sono determinate senza fallo. Senza identificare l'eziologia, non c'è modo di prescrivere un trattamento di qualità.

Cosa deve essere esaminato

Viene eseguito in condizioni stazionarie, senza contare le forme lievi nella fase iniziale. Devi agire rapidamente. Specialista - neurologo.

  • Interrogatorio orale del paziente per oggettivare i sintomi. Tirandoli in superficie, il medico ha la possibilità di redigere un quadro clinico e avanzare ipotesi sul processo e sulla sua origine
  • Prendendo l'anamnesi. Patologie passate e attuali, stile di vita, abitudini e molto altro ancora. Questo è un punto importante, perché senza di esso è difficile o impossibile determinare quale potrebbe diventare l'impulso per lo sviluppo della malattia..
  • Misurazione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca. Il primo indicatore è quasi sempre cambiato. Tipicamente superiore al normale. Il secondo - solo con l'origine cardiaca del processo patologico.
  • Scansione duplex, ecografia dei vasi del collo. Utilizzato per valutare la velocità e la qualità del flusso sanguigno nel cervello.
  • Risonanza magnetica delle strutture cerebrali secondo necessità.
  • Analisi del sangue generale, biochimica con un quadro dettagliato delle lipoproteine ​​ad alta e bassa densità.

Se necessario, viene coinvolto un cardiologo. Vengono eseguiti ECG, ECHO-KG e altre misure diagnostiche.

Metodi per il trattamento del CCD acuto

Azioni primarie in ospedale: introduzione di trombolitici, agenti antipiastrinici, se necessario, correzione dell'attività cardiaca e afflusso di sangue cerebrale.

All'uscita da uno stato critico, viene mostrato un lungo e difficile percorso di riabilitazione con l'uso di farmaci (agenti antipiastrinici, statine, cerebrovascolari), terapia fisica, fisioterapia, massaggi e altri metodi..

Leggi di più sul processo di recupero dopo un microstroke (disturbo transitorio) qui e dopo un ictus qui.

Terapia del disturbo transitorio

La supervisione include il sollievo di una condizione acuta e un'ulteriore prevenzione delle complicanze.

  • Agenti antipiastrinici. Aspirina-Cardio, Eparina. Per ripristinare il flusso sanguigno.
  • Trombolitici secondo necessità. Streptochinasi e analoghi. Per sciogliere i coaguli di sangue.
  • Cerebrovascolare. Piracetam, Actovegin. Normalizza la qualità del trofismo nel cervello.
  • Nootropics. Stabilizzano i processi metabolici nei tessuti nervosi. Ad esempio, Glycine.
  • Sedativi secondo necessità. Se si sviluppa ansia.
  • Antipertensivo. ACE inibitori, beta-bloccanti, calcio antagonisti, diuretici, agenti ad azione centrale. Per alleviare la pressione sanguigna alta.

Quanto segue mostra l'uso di farmaci cerebrovascolari, nootropici e contro una pressione sanguigna significativa. È inoltre necessario visitare un cardiologo ogni 3-6 mesi.

Se ci sono motivi, viene eseguita un'operazione. Tra queste vi sono anomalie del profilo vascolare (malformazioni, aneurismi), difetti cardiaci, tumori cerebrali, aterosclerosi avanzata con calcificazione della placca.

Gestione dello IUD cronico

La terapia viene eseguita con farmaci cerebrovascolari, farmaci nootropici. Glicina, Piracetam o Actovegin. Antipertensivi, i diuretici sono obbligatori.

Come in passato, l'intervento chirurgico viene eseguito quando c'è un motivo.

Ai pazienti deve essere mostrato un cambiamento nello stile di vita: smettere di fumare, alcol, uso non autorizzato di droghe.

Richiede anche la normalizzazione della dieta (meno grassi animali, sale fino a 7 grammi al giorno), sonno e veglia (almeno 7 ore di riposo a notte), attività fisica (camminare all'aria aperta).

Previsione

Un processo acuto è condizionatamente sfavorevole. Il tasso di sopravvivenza è del 25-50%. Ischemia transitoria - positiva. Il numero di decessi supera appena il 5-7%, principalmente casi di coinvolgimento di strutture staminali.

L'incidente cerebrovascolare cronico ha la prognosi migliore, con un tasso di sopravvivenza superiore al 98%. Il rischio principale è associato alla probabilità di sviluppare un ictus con il progredire della malattia..

La compromissione della circolazione sanguigna nel cervello è il nome generalizzato di tre forme del processo patologico, durante il quale c'è una nutrizione insufficiente delle strutture cerebrali.

È richiesta l'identificazione della causa e l'inizio precoce del trattamento. Ciò fornirà il miglior risultato possibile. Non puoi esitare.

Qual è la prognosi per i pazienti con accidente cerebrovascolare ed è possibile far fronte alla malattia senza intervento chirurgico

La violazione della circolazione cerebrale è associata a cambiamenti nell'emodinamica e nel metabolismo, che portano a una mancanza di apporto di ossigeno al cervello. La patologia è un momento chiave nello sviluppo di malattie complesse come l'encefalopatia discircolatoria, l'ictus ischemico. Tutti sono inclusi nell'ICD-10 come malattie cerebrovascolari..

La prognosi del recupero dipende dalla forma, dal tasso della malattia sottostante, dalla profondità della lesione.

Le ragioni

Le principali cause del verificarsi e dello sviluppo di incidenti cerebrovascolari sono:

  1. Ipertensione. L'alta pressione stabile porta ad una diminuzione dell'elasticità, spasmi delle pareti dei vasi e un aumento della resistenza al flusso sanguigno.
  2. Aterosclerosi. A causa del metabolismo dei grassi alterato, sulle pareti vascolari si formano delle placche che impediscono la normale circolazione sanguigna.
  3. Tromboembolia. Un coagulo di sangue strappato porta a un blocco del vaso.
  4. Osteocondrosi del rachide cervicale. La malattia porta all'angiospasmo. Secondo le statistiche, è questa patologia che causa la carenza di ossigeno in un quarto dei pazienti..
  5. Operazioni e lesioni alla testa. Questi fenomeni sono associati a una grande perdita di sangue che porta a danni al tessuto cerebrale e agli ematomi..
  6. Disturbi del deflusso venoso. Le patologie di questo piano portano alla formazione di ristagno e al rilascio di tossine..
  7. Ipossia durante la gravidanza e il parto. Il disturbo della circolazione sanguigna viene diagnosticato nei bambini.

I fattori che portano a una ridotta circolazione cerebrale includono stati di forte stress psicoemotivo, stress, alcol, fumo, età dopo i 40 anni, mancanza di movimento sufficiente.

Meccanismo di sviluppo

Il meccanismo di sviluppo dipende dalle cause della patologia. Quindi, con un aumento della pressione sanguigna, si verifica una violazione del metabolismo delle proteine, lasciano il sangue, rimangono sulle pareti dei vasi sanguigni e formano masse dense, simili al tessuto cartilagineo. I vasi perdono elasticità e compattezza e non possono più contenere la pressione sanguigna. C'è una rottura del tessuto vascolare, la sua sporgenza. In alcuni casi, il sangue penetra nelle pareti e si infiltra nelle fibre nervose circostanti. Quando il sangue fuoriesce, si formano ematomi, si verifica edema cerebrale.

Il meccanismo di sviluppo dei disturbi circolatori del cervello causati dall'aterosclerosi è leggermente diverso. Una placca di grasso si forma sulla parete di qualsiasi vaso, a cui crescono gli accumuli di calcio. La formazione cresce a una dimensione tale che le cavità vascolari si restringono e l'emodinamica naturale viene interrotta.

Nel tempo, una placca situata in una grande nave può staccarsi. Quindi entra nel flusso sanguigno e intasa quello più piccolo. Questo si trova quando un coagulo di sangue viene strappato. In ciascuna di queste situazioni, la nutrizione del cervello si interrompe e, di conseguenza, si verifica un ictus ischemico o un microstroke..

Questi processi sono spesso associati allo stress. L'adrenalina prodotta durante lo stress mentale acuto porta ad un aumento della frequenza cardiaca e alla vasocostrizione.

Classificazione

La forma di sviluppo della malattia consente di distinguere il decorso acuto e cronico. Acuto è caratterizzato da disturbi transitori della circolazione cerebrale e ictus. Le sue caratteristiche principali sono il rapido sviluppo e la rapida comparsa dei sintomi..

Il decorso cronico è caratteristico di vari tipi di encefalopatia discircolatoria. I sintomi della malattia compaiono gradualmente, aumentando nel corso di diversi anni. La patologia causa molti piccoli focolai di necrosi, che influenzano negativamente il funzionamento del cervello. Nelle prime fasi, i sintomi sono invisibili e di solito sono attribuiti al superlavoro, alle conseguenze dell'ARVI o ad altri motivi.

Per caratteristiche morfologiche, è consuetudine distinguere disturbi focali e diffusi. I primi sono caratterizzati dalla localizzazione in una o più aree, che possono essere localizzate in un'ampia varietà di aree del cervello. Sono principalmente causati da patologie vascolari - ictus ischemico o emorragico, emorragie nelle aree subaracnoidee. Molto spesso, le lesioni focali si verificano nel decorso acuto della malattia..

I disturbi diffusi includono cisti, singole piccole emorragie e cambiamenti morfologici.

Violazione transitoria della circolazione cerebrale

Come ogni altro disturbo acuto, PNMK (codice ICD-10 - G45) appare rapidamente. È focale, ma in alcuni casi colpisce l'intero cervello. Colpisce principalmente gli adulti. La caratteristica principale è la possibile reversibilità dei sintomi. Dopo la fine dell'attacco, rimangono solo piccoli segni..

La patologia si verifica in circa un quarto dei pazienti con denunce di disturbi circolatori acuti del cervello. Porta a ipertensione, aterosclerosi, malattie cardiache, osteocondrosi del rachide cervicale. In alcuni casi, si nota l'influenza simultanea di diverse patologie. È organicamente caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • spasmo di arterie e vene e conseguente ristagno di sangue;
  • la formazione di un ostacolo sotto forma di placche aterosclerotiche nel percorso del flusso sanguigno;
  • stenosi dei vasi principali a causa di perdita di sangue o infarto miocardico.

La reversibilità del disturbo è associata al mantenimento della possibilità di afflusso di sangue attraverso vasi aggiuntivi che sostituiscono il malato.

Con i cambiamenti patologici nelle arterie carotidi, l'intorpidimento del corpo si verifica sul lato opposto al lato della lesione, il triangolo naso-labiale. In alcuni casi, c'è una temporanea immobilità degli arti, si verificano disturbi del linguaggio. La sconfitta dell'arteria vertebrale porta a vertigini, perdita di memoria, orientamento. Il paziente non può deglutire, vede punti, scintille negli occhi. Con un forte aumento della pressione, sviluppa forti mal di testa, la voglia di vomitare, depone le orecchie.

Il concetto generale di PNMC include disturbi emorragici, danno ischemico transitorio e alcuni disturbi vascolari, i cui sintomi possono variare..

I disturbi emorragici si verificano a causa di picchi di pressione, aneurismi vascolari e formazioni tumorali congenite nei vasi. I suoi sintomi di solito compaiono durante il giorno durante l'attività fisica. Forte mal di testa, debolezza, nausea, respiro accelerato, talvolta accompagnato da un fischio. Una persona è persa, non può capire cosa gli sta succedendo. In alcuni casi, si verifica la paralisi, lo sguardo si blocca, le pupille diventano di dimensioni diverse.

I sintomi di un attacco ischemico transitorio compaiono all'improvviso. Sono possibili disturbi a breve termine del movimento, della vista, della parola, paralisi e intorpidimento del viso. Una persona perde l'orientamento, non ricorda il suo nome, quanti anni ha. Dopo pochi minuti o ore, i sintomi di un microstroke scompaiono. Secondo le statistiche, il 10% dei pazienti sviluppa un ictus entro un mese dopo un attacco ischemico, il 20% sviluppa la malattia entro un anno.

Encefalopatia

L'encefalopatia cerebrovascolare è una malattia cronica che porta a ipertensione, aterosclerosi, disturbi venosi e traumi. Se prima era considerata una malattia degli anziani, ora colpisce sempre di più le persone sotto i 40 anni. È consuetudine distinguere 3 tipi di DEP, a seconda della causa principale:

  1. Aterosclerotica. La malattia si verifica a causa della comparsa di escrescenze di proteine ​​e lipidi sulle pareti dei vasi sanguigni. Ciò porta ad una diminuzione del lume dei vasi sanguigni e una diminuzione del sangue circolante. Sono interessate sia le principali autostrade, che forniscono flusso sanguigno al cervello e ne regolano il volume, sia i piccoli vasi..
  2. Venoso. In questo caso, il ruolo principale nello sviluppo della malattia è giocato da una violazione del deflusso del sangue venoso. La congestione si forma, avvelenando il cervello con tossine e provocando infiammazione.
  3. Ipertensivo. Il motivo principale è l'ipertensione e i processi associati di formazione di spasmi, ispessimento e rottura delle pareti vascolari. La malattia progredisce abbastanza rapidamente. Appare nei giovani. La forma acuta della malattia può essere accompagnata da attacchi epilettici e eccessiva agitazione. Nel decorso cronico, c'è un danno progressivo ai piccoli vasi.
  4. Misto. La malattia di questa forma è caratterizzata da segni di forme ipertensive e aterosclerotiche. Il flusso sanguigno diminuisce nei vasi principali, questo fenomeno è accompagnato da crisi ipertensive.

DEP dovrebbe essere trattato in qualsiasi fase. L'uso tempestivo di agenti medicinali e non medicinali migliorerà la prognosi di vita del paziente.

Sintomi

I principali segni di accidente cerebrovascolare sono forte mal di testa, perdita di equilibrio, intorpidimento in varie parti del corpo, deterioramento della vista, udito, dolore agli occhi, ronzio nelle orecchie, problemi psicoemotivi. La disfunzione cerebrale può essere accompagnata da perdita di coscienza. Con l'osteocondrosi, c'è dolore al rachide cervicale.

I sintomi della patologia sono solitamente raggruppati in sindromi caratterizzate da segni e cause organiche e funzionali simili. La principale manifestazione della sindrome cefalica è un forte mal di testa acuto, accompagnato da una sensazione di pienezza, nausea, intolleranza alla luce intensa, vomito.

La sindrome dissomnica è associata a disturbi del sonno. Di notte, il paziente è tormentato da insonnia, durante il giorno, attacchi di sonnolenza.

La sindrome vestibolo-atattica è caratterizzata da disturbi del movimento dovuti a danni alle arterie centrali e vertebrali. Il paziente cade camminando, mescola i piedi, non può sempre fermarsi.

Le peculiarità della sindrome cognitiva sono il deterioramento dell'attenzione, della memoria, del pensiero. La persona non riesce a trovare le parole, a ripeterle dopo il medico, non capisce quello che ha appena letto o sentito.

Fasi

Lo sviluppo di KhNMK passa attraverso 3 fasi. Nella fase iniziale, il danno ai tessuti è insignificante, le lesioni sono di piccole dimensioni. Il trattamento correttamente selezionato ti consentirà di correggere la patologia che si è manifestata. Le violazioni si trovano principalmente nella sfera emotiva e sono solitamente attribuite a superlavoro e tensione nervosa eccessiva.

Una persona si stanca rapidamente, diventa apatica, irritabile, distratta, piangente, impulsiva, smemorata. C'è una diminuzione dell'efficienza, difficoltà con la percezione e l'elaborazione di nuove informazioni. Il mal di testa si verifica periodicamente. Dopo un buon riposo, tutti questi segni scompaiono..

Nella seconda fase, i sintomi peggiorano, diventano più luminosi. Il paziente perde interesse per il lavoro, per ciò che prima lo attraeva. La diminuzione della motivazione porta a un lavoro inutile, monotono e improduttivo, il cui scopo non può essere spiegato dal paziente stesso. Diminuzione della memoria, intelligenza. Compaiono attacchi di aggressività inspiegabile. Il paziente ha movimenti della bocca incontrollati, problemi con le capacità motorie fini, rallenta i movimenti.

I mal di testa diventano più frequenti e intensi, sono localizzati principalmente nella fronte e nella corona. L'esame rivela segni di lesioni anatomiche.

Nella terza fase, i cambiamenti che si sono verificati diventano irreversibili. Ci sono chiari segni di demenza. Il paziente spesso diventa aggressivo, non riesce a controllarsi. Non capisce dove sia, non riesce a determinare l'ora. Ci sono problemi con la vista e l'udito. Perde la capacità di prendersi cura di se stesso, non comprende il significato e le conseguenze di semplici azioni. Si verifica incontinenza urinaria e da defecazione.

Diagnostica

Se compaiono segni di patologia, al paziente viene prescritto un esame del sangue per una formula generale, coagulabilità, caratteristiche del metabolismo lipidico, colesterolo, zucchero.

Le principali tecniche strumentali includono:

  • Esame ecografico Doppler;
  • elettroencefalografia;
  • risonanza magnetica;
  • tomografia computerizzata;
  • elettroencefalografia.

È obbligatorio un consulto con un cardiologo e un oftalmologo. Per l'ipertensione, l'esame viene eseguito da un nefrologo.

Il neurologo controlla i riflessi tendinei, specifica la natura della violazione dell'apparato vestibolare, la presenza di segni di tremore, rigidità muscolare. Traccia problemi di linguaggio, disturbi cognitivi ed emotivi utilizzando una tecnica speciale.

Trattamento

La terapia farmacologica per la circolazione cerebrale compromessa comprende farmaci volti a stabilizzare la pressione, prevenire la formazione di placche aterosclerotiche, attivare i neuroni e ridurre la viscosità del sangue:

  • Esistono vari farmaci che agiscono per abbassare la pressione sanguigna. La terapia viene eseguita con falchi pellegrini (Lozartin, Valz), diuretici (Hypothiazid, Veroshpiron, Torasemide), beta e alfa bloccanti (Gedralazin, Metanoprolol, Doxazosin), ACE inibitori (Captopril, Lacidapril), calcio antagonisti).
  • Per il trattamento dell'aterosclerosi vengono prescritti farmaci che migliorano il metabolismo dei lipidi e dei grassi, l'assorbimento del colesterolo dall'intestino. Vengono utilizzati Sermion, Vinpocetine, Piracetam.
  • Neuroprotettori usati che promuovono il metabolismo nel cervello, Actovegin, Gliatilin.
  • Aspirina, Tenecteplase sono prescritte per ridurre la viscosità del sangue.

Nei casi più gravi, viene eseguito un intervento chirurgico. Con l'aterosclerosi, viene eseguita l'endoarteriectomia - rimozione dei depositi di lipidi. Quando si restringono le arterie, viene posizionato uno stent - viene eseguito lo stent. In alcuni casi, viene eseguito lo smistamento, creando un percorso di bypass per il flusso sanguigno utilizzando frammenti di altri vasi.

Medicina alternativa

Non funzionerà per trattare la violazione con rimedi popolari. Puoi solo stimolare il cervello, migliorare la memoria, il pensiero.

La tintura di trifoglio aiuta a ridurre la pressione sanguigna e ripristinare la memoria. Per la sua preparazione, mezzo barattolo con una capacità di 1 litro viene riempito di fiori e vodka, posto in un luogo buio e fresco per 2 settimane, senza dimenticare di scuoterlo ogni giorno. Prendi 1 cucchiaio prima di andare a letto.

Infuso di salvia e menta. Un cucchiaio di menta e la stessa quantità di salvia vengono versati con mezzo litro di acqua bollente, lasciato per una notte. Assumere 50 ml prima dei pasti per 2 settimane.


Articolo Successivo
La sindrome di Randu Osler