Malattia coronarica


L'ischemia del cuore è un disturbo della circolazione miocardica.

È causato da una mancanza di ossigeno, che viene trasportato attraverso le arterie coronarie. Le manifestazioni di aterosclerosi ne impediscono l'ingresso: restringimento dei lumi dei vasi sanguigni e formazione di placche in essi. Oltre all'ipossia, cioè alla mancanza di ossigeno, i tessuti sono privati ​​di alcuni dei nutrienti benefici necessari per il normale funzionamento del cuore..

La malattia coronarica è una delle malattie più comuni che causa la morte improvvisa. È molto meno comune tra le donne che tra gli uomini. Ciò è dovuto alla presenza nel corpo del gentil sesso di una serie di ormoni che impediscono lo sviluppo dell'aterosclerosi vascolare. Con l'inizio della menopausa, lo sfondo ormonale cambia, quindi la possibilità di sviluppare una malattia coronarica aumenta notevolmente.

Classificazione

Esistono diverse forme di malattia coronarica, che devono essere indicate quando si effettua una diagnosi, poiché il suo trattamento dipende dal tipo di malattia ischemica.

Forme cliniche di malattia ischemica:

  1. Morte coronarica improvvisa. Arresto cardiaco primario, che si è verificato non a causa di infarto miocardico, ma a causa di instabilità elettrica del miocardio. Allo stesso tempo, non porta sempre alla morte, poiché in questo caso è possibile eseguire con successo misure di rianimazione.
  2. Angina pectoris. È suddiviso, a sua volta, in diverse sottospecie: angina pectoris stabile e instabile (di nuova insorgenza, postinfarto precoce o progressiva), sindrome vasoplastica e coronarica X.
  3. Infarto miocardico. Con un infarto, la necrosi del tessuto cardiaco si verifica a causa del loro insufficiente o assente apporto di sangue. Può portare ad arresto cardiaco.
  4. Cardiosclerosi postinfartuale. Si sviluppa in conseguenza dell'infarto miocardico, quando le fibre necrotiche del muscolo cardiaco vengono sostituite dal tessuto connettivo. Allo stesso tempo, il tessuto non ha la capacità di contrarsi, il che porta a insufficienza cardiaca cronica..
  5. Disturbi del ritmo cardiaco si verificano a causa della vasocostrizione e il passaggio del sangue attraverso di loro "scatti". Sono una forma di cardiopatia ischemica, che precede e indica lo sviluppo di angina pectoris e persino di infarto miocardico.
  6. Insufficienza cardiaca o insufficienza circolatoria. Il nome parla da solo: questa forma indica anche che le arterie coronarie non ricevono abbastanza sangue ossigenato..

Ripetiamo che quando si identifica la malattia coronarica, una diagnosi accurata della forma della malattia è molto importante, poiché la scelta della terapia dipende da questo.

Fattori di rischio

I fattori di rischio sono condizioni che rappresentano una minaccia per lo sviluppo di una malattia, contribuiscono al suo verificarsi e alla sua progressione. I principali fattori che portano allo sviluppo dell'ischemia cardiaca sono i seguenti:

  1. Aumento dei livelli di colesterolo (ipercolesterolemia), nonché un cambiamento nel rapporto tra varie frazioni di lipoproteine;
  2. Disturbi alimentari (abuso di cibi grassi, consumo eccessivo di carboidrati facilmente digeribili);
  3. Inattività fisica, scarsa attività fisica, riluttanza a praticare sport;
  4. La presenza di cattive abitudini come il fumo, l'alcolismo;
  5. Malattie concomitanti accompagnate da disturbi metabolici (obesità, diabete mellito, ridotta funzionalità tiroidea);
  6. Ipertensione arteriosa;
  7. Fattore età e sesso (è noto che la IHD è più comune nelle persone anziane, così come negli uomini più spesso che nelle donne);
  8. Peculiarità dello stato psicoemotivo (stress frequente, superlavoro, sovraccarico emotivo).

Come puoi vedere, la maggior parte dei fattori di cui sopra sono abbastanza comuni. Come influenzano l'insorgenza dell'ischemia miocardica? Ipercolesterolemia, malnutrizione e disordini metabolici sono prerequisiti per la formazione di alterazioni aterosclerotiche nelle arterie del cuore. Nei pazienti con ipertensione arteriosa, sullo sfondo delle fluttuazioni della pressione, si verifica il vasospasmo, in cui il loro guscio interno è danneggiato e si sviluppa l'ipertrofia (ingrandimento) del ventricolo sinistro del cuore. È difficile per le arterie coronarie fornire un adeguato apporto di sangue all'aumento della massa miocardica, specialmente se sono ristrette dalla placca accumulata.

È noto che il fumo da solo può aumentare il rischio di morire per malattie vascolari di circa la metà. Ciò è dovuto allo sviluppo dell'ipertensione arteriosa nei fumatori, ad un aumento della frequenza cardiaca, ad un aumento della coagulazione del sangue e ad un aumento dell'aterosclerosi nelle pareti dei vasi sanguigni..

I fattori di rischio includono anche lo stress psico-emotivo. Alcuni tratti della personalità che hanno una costante sensazione di ansia o rabbia, che può facilmente causare aggressività nei confronti degli altri, così come frequenti conflitti, mancanza di comprensione e sostegno in famiglia, portano inevitabilmente ad alta pressione sanguigna, aumento della frequenza cardiaca e, di conseguenza, aumento del bisogno miocardio in ossigeno.

Esistono i cosiddetti fattori di rischio non modificabili, cioè quelli che non possiamo influenzare in alcun modo. Questi includono l'ereditarietà (la presenza di varie forme di cardiopatia ischemica nel padre, nella madre e in altri parenti di sangue), vecchiaia e sesso. Nelle donne, varie forme di cardiopatia ischemica si osservano meno spesso e in età avanzata, il che è spiegato dall'azione peculiare degli ormoni sessuali femminili, gli estrogeni, che prevengono lo sviluppo dell'aterosclerosi.

Nei neonati, nei bambini piccoli e negli adolescenti, non c'è praticamente alcun segno di ischemia miocardica, specialmente quelli causati dall'aterosclerosi. In tenera età, possono verificarsi cambiamenti ischemici nel cuore a causa di spasmi dei vasi coronarici o malformazioni. L'ischemia nei neonati riguarda ancora più spesso il cervello ed è associata a violazioni del corso della gravidanza o del periodo postpartum.

Sintomi di malattia coronarica

I sintomi clinici della malattia coronarica sono determinati dalla forma specifica della malattia (vedi infarto del miocardio, angina pectoris). In generale, la cardiopatia ischemica ha un andamento ondulato: periodi di normale salute stabile si alternano a episodi di esacerbazione dell'ischemia. Circa 1/3 dei pazienti, specialmente quelli con ischemia miocardica indolore, non avverte affatto la presenza di malattia coronarica. La progressione della malattia coronarica può svilupparsi lentamente nel corso di decenni; allo stesso tempo, le forme della malattia possono cambiare e quindi i sintomi.

Le manifestazioni comuni della cardiopatia ischemica includono dolore toracico associato a sforzo fisico o stress, dolore alla schiena, al braccio, alla mascella inferiore; mancanza di respiro, aumento della frequenza cardiaca o sensazione di interruzione; debolezza, nausea, vertigini, coscienza offuscata e svenimenti, sudorazione eccessiva. Spesso, l'IHD viene rilevato già nella fase di sviluppo dell'insufficienza cardiaca cronica con la comparsa di edema agli arti inferiori, grave mancanza di respiro, costringendo il paziente a prendere una posizione seduta forzata.

I sintomi elencati della cardiopatia ischemica di solito non si verificano contemporaneamente, con una certa forma della malattia, c'è una predominanza di alcune manifestazioni di ischemia.

I precursori dell'arresto cardiaco primario nella cardiopatia ischemica possono essere un disagio parossistico dietro lo sterno, paura della morte, labilità psicoemotiva. In caso di morte coronarica improvvisa, il paziente perde conoscenza, si verifica arresto respiratorio, non c'è polso nelle arterie principali (femorale, carotide), i suoni cardiaci non si sentono, le pupille si dilatano, la pelle diventa grigio pallida. I casi di arresto cardiaco primario rappresentano fino al 60% dei decessi per malattia coronarica, principalmente nella fase preospedaliera.

Diagnostica

Per diagnosticare la malattia coronarica, il medico chiede al paziente i suoi sintomi, i fattori di rischio, la storia delle malattie cardiovascolari nei parenti. Inoltre, il medico ascolterà il cuore con uno stetoscopio, invierà il paziente per test ed esami.

ElettrocardiogrammaUn ECG registra gli impulsi elettrici che viaggiano verso il cuore. Ciò consente di rilevare un attacco cardiaco subito di cui il paziente non era a conoscenza. Può anche essere prescritto il monitoraggio Holter: il paziente indossa continuamente un dispositivo per 24 ore che registra un ECG in vivo. È più informativo che fare un ECG nello studio del medico..
EcocardiogrammaCon l'aiuto delle onde ultrasoniche, le immagini di un cuore funzionante si formano in tempo reale. Il medico riceve informazioni se tutte le parti del muscolo cardiaco funzionano come previsto. È possibile che alcune parti non ricevano abbastanza ossigeno o abbiano subito un infarto. Sarà visibile sullo schermo del monitor.
ECG o ecocardiografia da sforzoNella maggior parte delle persone con malattia coronarica, i sintomi compaiono solo con stress fisico ed emotivo. Tali pazienti devono sottoporsi a un ECG o EchoCG sotto stress. Una persona si sta esercitando su una cyclette o su un tapis roulant e in questo momento i dispositivi acquisiscono informazioni su come funziona il suo cuore. È informativo, indolore e sicuro sotto controllo medico.
Angiografia coronaricaUn colorante viene iniettato nelle arterie e quindi vengono eseguiti i raggi X. Grazie al colorante, le immagini mostrano chiaramente quali parti dei vasi sono affette da aterosclerosi. L'angiografia coronarica non è un esame sicuro. Può causare complicazioni al cuore e ai reni. Ma se il paziente deve sottoporsi a un intervento chirurgico di stent o bypass coronarico, i benefici di questo esame sono superiori al possibile rischio.
Scansione TCUn esame moderno che consente di valutare quanto calcio si deposita nelle arterie coronarie in un paziente. Questo predice il rischio di infarto in modo più affidabile rispetto agli esami del sangue per il colesterolo "buono" e "cattivo". Possono anche ordinare la risonanza magnetica per ottenere le immagini più dettagliate.

La diagnosi non può essere fatta senza decodificare quanto espresso da IHD. In una scheda medica scrivono, ad esempio, "IHD: angina da sforzo per la prima volta" o "IHD, infarto Q-miocardico focale grande. La cardiopatia ischemica significa che i vasi coronarici sono affetti da aterosclerosi. È importante le conseguenze a cui questo porta nel paziente. Molto spesso è l'angina pectoris - attacchi di dolore al petto. L'infarto miocardico, la cardiosclerosi post-infarto o l'insufficienza cardiaca sono opzioni peggiori dell'angina.

Come trattare la cardiopatia ischemica?

Il trattamento della malattia coronarica dipende principalmente dalla forma clinica.

Ad esempio, sebbene alcuni principi generali di trattamento siano utilizzati per l'angina pectoris e l'infarto del miocardio, tuttavia, la tattica del trattamento, la selezione della modalità di attività e farmaci specifici possono essere radicalmente diverse. Tuttavia, ci sono alcune aree generali importanti per tutte le forme di malattia coronarica..

Trattamento farmacologico

Esistono numerosi gruppi di farmaci che possono essere indicati per l'uso in una forma o nell'altra della cardiopatia ischemica. Negli Stati Uniti esiste una formula per il trattamento della malattia coronarica: "A-B-C". Implica l'uso di una triade di farmaci, ovvero agenti antipiastrinici, beta-bloccanti e farmaci per abbassare il colesterolo.

Inoltre, in presenza di ipertensione arteriosa concomitante, è necessario assicurarsi che i livelli di pressione sanguigna target siano raggiunti.

β-bloccanti (B)

A causa dell'azione sui recettori β-adrenergici, i bloccanti adrenergici riducono la frequenza cardiaca e, di conseguenza, il consumo di ossigeno da parte del miocardio.

Studi randomizzati indipendenti confermano un aumento dell'aspettativa di vita con l'uso di β-bloccanti e una diminuzione della frequenza degli eventi cardiovascolari, compresi quelli ripetuti. Attualmente non è pratico utilizzare il farmaco atenololo, poiché non migliora la prognosi secondo studi randomizzati. I beta-bloccanti sono controindicati in concomitanti patologie polmonari, asma bronchiale, BPCO.

I seguenti sono i beta-bloccanti più popolari con comprovate proprietà di miglioramento della prognosi nella malattia coronarica.

  • Metoprololo (Betalok Zok, Betalok, Egilok, Metocard, Vasokardin);
  • bisoprololo (Concor, Niperten, Coronal, Bisogamma, Biprol, Cordinorm);
  • carvedilolo (Dilatrend, Acridilol, Talliton, Coriol).

Agenti antipiastrinici (A)

Gli agenti antipiastrinici prevengono l'aggregazione delle piastrine e degli eritrociti, riducono la loro capacità di aderire e aderire all'endotelio vascolare. Gli agenti antipiastrinici facilitano la deformazione degli eritrociti durante il passaggio attraverso i capillari, migliorano il flusso sanguigno.

  • Acido acetilsalicilico (Aspirina, Thrombopol, Acecardol) - preso 1 volta al giorno alla dose di 75-150 mg, con sospetto di sviluppo di infarto miocardico, una singola dose può raggiungere 500 mg.
  • Clopidogrel - preso 1 volta al giorno, 1 compressa da 75 mg. Ammissione obbligatoria entro 9 mesi dall'esecuzione di interventi endovascolari e CABG.

Statine e fibrati (C)

I farmaci per abbassare il colesterolo vengono utilizzati per ridurre il tasso di sviluppo delle placche aterosclerotiche esistenti e prevenire l'emergere di nuove placche. Hanno dimostrato di avere un effetto positivo sull'aspettativa di vita, questi farmaci riducono anche la frequenza e la gravità degli eventi cardiovascolari. Il livello di colesterolo target nei pazienti con IHD dovrebbe essere inferiore rispetto a quelli senza IHD e pari a 4,5 mmol / l. Il livello target di LDL nei pazienti con malattia coronarica è 2,5 mmol / l.

  • lovastatina;
  • simvastatina (-6,1% della dimensione della placca, per 1 anno di terapia con una dose di 40 mg);
  • atorvastatina (-12,1% della dimensione della placca dopo PCI, dopo 0,5 anni di terapia con una dose di 20 mg) (risultati dello studio ESTABLISH);
  • rosuvastatina (-6,3% della dimensione della placca, per 2 anni di terapia con una dose di 40 mg), risultati dello studio ASTEROID);

Fibrati. Appartengono a una classe di farmaci che aumentano la frazione anti-aterogenica delle lipoproteine ​​- HDL, con una diminuzione in cui aumenta la mortalità per malattia coronarica. Sono utilizzati per il trattamento della dislipidemia IIa, IIb, III, IV, V. Si differenziano dalle statine in quanto riducono principalmente i trigliceridi e possono aumentare la frazione HDL. Le statine riducono prevalentemente le LDL e non hanno effetti significativi su VLDL e HDL. Pertanto, per il trattamento più efficace delle complicanze macrovascolari, è necessaria una combinazione di statine e fibrati..

Anticoagulanti

Gli anticoagulanti inibiscono la comparsa dei filamenti di fibrina, prevengono la formazione di coaguli di sangue, aiutano a fermare la crescita di coaguli di sangue già insorti, aumentano l'effetto sui coaguli di sangue degli enzimi endogeni che distruggono la fibrina.

  • Eparina (il meccanismo d'azione è dovuto alla sua capacità di legarsi specificamente all'antitrombina III, che aumenta notevolmente l'effetto inibitorio di quest'ultima in relazione alla trombina. Di conseguenza, il sangue coagula più lentamente).

L'eparina viene iniettata sotto la pelle dell'addome o per via endovenosa utilizzando una pompa per infusione. L'infarto miocardico è un'indicazione per la nomina della profilassi con eparina dei coaguli di sangue, l'eparina viene prescritta in una dose di 12.500 UI, iniettata sotto la pelle dell'addome ogni giorno per 5-7 giorni. In terapia intensiva, l'eparina viene somministrata al paziente utilizzando una pompa per infusione. Il criterio strumentale per la nomina di eparina è la presenza di depressione del segmento S-T sull'ECG, che indica un processo acuto. Questo segno è importante in termini di diagnosi differenziale, ad esempio, nei casi in cui il paziente presenta segni ECG di precedenti infarti..

Nitrati

I farmaci in questo gruppo sono derivati ​​di glicerolo, trigliceridi, digliceridi e monogliceridi. [19] Il meccanismo d'azione è l'influenza del gruppo nitro (NO) sull'attività contrattile della muscolatura liscia vascolare. I nitrati agiscono principalmente sulla parete venosa, riducendo il precarico sul miocardio (dilatando i vasi del letto venoso e depositando sangue).

Un effetto collaterale dei nitrati è la pressione sanguigna più bassa e il mal di testa. Non è consigliabile utilizzare nitrati a pressione sanguigna inferiore a 100/60 mm Hg. Arte. Inoltre, è ora noto in modo affidabile che l'assunzione di nitrati non migliora la prognosi dei pazienti con malattia coronarica, cioè non porta ad un aumento della sopravvivenza ed è attualmente utilizzata come farmaco per alleviare i sintomi dell'angina pectoris. La flebo endovenosa di nitroglicerina, consente di combattere efficacemente i sintomi dell'angina pectoris, principalmente sullo sfondo dei numeri di ipertensione.

I nitrati esistono sia in forma iniettabile che in compresse.

  • nitroglicerina;
  • isosorbide mononitrato.

Farmaci antiaritmici

L'amiodarone appartiene al III gruppo di farmaci antiaritmici, ha un effetto antiaritmico complesso. Questo farmaco agisce sui canali Na + e K + dei cardiomiociti e blocca anche i recettori α- e β-adrenergici. Pertanto, l'amiodarone ha effetti antianginosi e antiaritmici..

Secondo i dati di studi clinici randomizzati, il farmaco aumenta l'aspettativa di vita dei pazienti che lo assumono regolarmente. Quando si assumono forme di compresse di amiodarone, l'effetto clinico si osserva dopo circa 2-3 giorni. L'effetto massimo si ottiene dopo 8-12 settimane. Ciò è dovuto alla lunga emivita del farmaco (2-3 mesi). A questo proposito, questo farmaco viene utilizzato per la prevenzione delle aritmie e non è un aiuto di emergenza..

Tenendo conto di queste proprietà del farmaco, si consiglia il seguente schema di utilizzo. Durante il periodo di saturazione (i primi 7-15 giorni), l'amiodarone viene prescritto in una dose giornaliera di 10 mg / kg del peso del paziente in 2-3 dosi. Con l'inizio di un persistente effetto antiaritmico, confermato dai risultati del monitoraggio ECG giornaliero, la dose viene gradualmente ridotta di 200 mg ogni 5 giorni fino a raggiungere una dose di mantenimento di 200 mg al giorno..

Inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina

Agendo sull'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE), questo gruppo di farmaci blocca la formazione di angiotensina II dall'angiotensina I, impedendo così la realizzazione degli effetti dell'angiotensina II, cioè il vasospasmo livellante. Ciò garantisce il mantenimento dei valori di pressione sanguigna target. I farmaci in questo gruppo hanno effetti nefro e cardioprotettivi..

  • Enalapril;
  • Lisinopril;
  • Captopril;
  • Prestarium A

Diuretici

I diuretici sono progettati per ridurre il carico sul miocardio riducendo il volume del sangue circolante a causa della rimozione accelerata del fluido dal corpo.

  • I diuretici dell'ansa riducono il riassorbimento di Na +, K +, Cl- nella parte spessa ascendente dell'ansa di Henle, riducendo così il riassorbimento (riassorbimento) dell'acqua. Hanno un'azione rapida abbastanza pronunciata, di regola sono usati come farmaci di emergenza (per l'attuazione della diuresi forzata). Il farmaco più comune in questo gruppo è la furosemide (lasix). Disponibile in forme iniettabili e compresse.
  • I diuretici tiazidici sono diuretici risparmiatori di Ca2 +. Riducendo il riassorbimento di Na + e Cl- nel segmento spesso della parte ascendente dell'ansa di Henle e nella parte iniziale del tubulo distale del nefrone, i farmaci tiazidici riducono il riassorbimento urinario. Con l'uso sistematico di farmaci di questo gruppo, il rischio di complicanze cardiovascolari diminuisce in presenza di ipertensione concomitante. Questi sono ipotiazide e indapamide.

Trattamento non farmacologico

1) Smettere di fumare e alcol. Fumare e bere alcolici è come un colpo, che porterà sicuramente a un peggioramento della condizione. Anche una persona assolutamente sana non ottiene nulla di buono dal fumo e dal consumo di alcol, per non parlare di un cuore malato.

2) Rispetto di una dieta. Il menu di un paziente con malattia coronarica diagnosticata dovrebbe essere basato sul principio di una dieta equilibrata, consumo equilibrato di cibi a basso contenuto di colesterolo, grassi e sale.

È necessario eliminare o ridurre significativamente l'uso di:

  • piatti di carne e pesce, compresi brodi e zuppe;
  • pasticceria e confetteria;
  • Sahara;
  • piatti di semola e riso;
  • sottoprodotti di origine animale (cervello, reni, ecc.);
  • snack piccanti e salati;
  • cioccolato;
  • cacao;
  • caffè.

È molto importante includere i seguenti prodotti nel menu:

  • caviale rosso, ma non in grandi quantità - un massimo di 100 grammi a settimana;
  • frutti di mare;
  • eventuali insalate di verdure con olio vegetale;
  • carni magre - tacchino, vitello, coniglio;
  • varietà di pesce magro: lucioperca, merluzzo, pesce persico;
  • prodotti a base di latte fermentato - kefir, panna acida, ricotta, latte cotto fermentato con una bassa percentuale di grassi;
  • eventuali formaggi a pasta dura e morbida, ma solo non salati e dolci;
  • qualsiasi frutta, bacche e piatti da loro;
  • tuorli d'uovo di gallina - non più di 4 pezzi a settimana;
  • uova di quaglia - non più di 5 pezzi a settimana;
  • tutti i cereali tranne il semolino e il riso.

3) Aumento dell'attività fisica. Le raccomandazioni per aumentare l'attività fisica dovrebbero essere fornite rigorosamente individualmente, a seconda della diagnosi.

Sono possibili i seguenti esercizi fisici:

  • camminata veloce,
  • jogging,
  • nuoto,
  • ciclismo e sci,
  • tennis,
  • pallavolo,
  • ballare con esercizio aerobico.

In questo caso, la frequenza cardiaca non dovrebbe essere superiore al 60-70% del massimo per una determinata età. La durata dell'esercizio dovrebbe essere di 30-40 minuti:

  • 5-10 minuti di riscaldamento,
  • 20-30 min di fase aerobica,
  • Fase finale di 5-10 minuti.

Regolarità 4-5 giri / settimana (per sessioni più lunghe - 2-3 giri / settimana).

Con un indice di massa corporea superiore a 25 kg / m2, è necessario ridurre il peso corporeo attraverso la dieta e l'esercizio fisico regolare. Ciò porta ad una diminuzione della pressione sanguigna, una diminuzione della concentrazione di colesterolo nel sangue..

4) Affrontare lo stress. Cerca di evitare situazioni stressanti, impara a reagire con calma ai problemi, non soccombere a esplosioni emotive. Sì, è difficile, ma questa tattica può salvare vite umane. Parla con il tuo medico sull'uso di sedativi o tisane con sedativi..

Angioplastica coronarica

Questo è un metodo minimamente invasivo che consente di espandere lo stent (lume) dei vasi ristretti. Consiste nell'introduzione attraverso l'arteria femorale o brachiale di un sottile catetere, all'estremità del quale viene rinforzato un palloncino. Sotto controllo a raggi X, il catetere viene fatto avanzare nel sito di restringimento dell'arteria e una volta raggiunto, il palloncino viene gradualmente gonfiato.

In questo caso, la placca di colesterolo viene "pressata" nella parete del vaso e lo stent si espande. Quindi il catetere viene rimosso. Se necessario, lo stent viene eseguito quando un catetere con una speciale punta a molla viene inserito nel vaso. Una tale molla rimane nell'arteria dopo che il catetere è stato rimosso e funge da "distanziatore" per le pareti dei vasi.

Prevenzione

Tutti sanno che qualsiasi malattia è più facile da prevenire che curare.

Ecco perché non bisogna trascurare le misure preventive per mantenere la salute dei vasi sanguigni e delle arterie. Prima di tutto, una persona deve eliminare quei fattori di rischio per la malattia coronarica che sono possibili: smettere di fumare, ridurre al minimo il consumo di alcol, rinunciare a cibi grassi e cibi con colesterolo alto.

Vale anche la pena prestare attenzione all'attività fisica (in particolare l'allenamento cardio: camminare, andare in bicicletta, ballare, nuotare). Ciò contribuirà a ridurre il peso (in presenza di eccesso), a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni. Ogni sei mesi o un anno, è necessario sottoporsi a un esame del sangue di controllo per zucchero e colesterolo.

Non è necessario assumere farmaci potenti nella diagnosi della malattia coronarica, molti danno effetti collaterali e stress aggiuntivo sul fegato. Grazie a Dio, mi è bastato un trattamento delicato: dieta, Evalar coenzima Q10, attività fisica moderata. Se hai problemi simili, cerca di non assumere farmaci troppo seri..

Malattia coronarica (CHD): che cos'è, sintomi, segni e trattamento

Nell'articolo ti parleremo di cos'è la cardiopatia ischemica, quali sono le cause, i segni, i sintomi e il trattamento dell'ischemia. Tra le malattie del sistema cardiovascolare, rimane la più comune e pericolosa. Stress sul lavoro, dieta malsana, bevande alcoliche, scarsa attività fisica: questi fattori sfavorevoli contribuiscono allo sviluppo di patologie. Una persona può sentire dolori al petto ogni giorno e molto spesso si verificano in età avanzata.

Tuttavia, questo non significa che in giovane età, dovresti ignorare le chiamate che il corpo dà, segnalando i fallimenti. Tutte le persone a rischio devono conoscere e ricordare le caratteristiche della malattia e come prevenirla.

Cos'è la malattia coronarica e quali sono le cause della sua insorgenza

È provocato da una ridotta circolazione coronarica. Di conseguenza, il sangue arterioso saturo non scorre al cuore. Possiamo dire che nella maggior parte dei casi il problema è associato a un deterioramento della pervietà delle arterie. Un'attività fisica insopportabile può essere un altro fattore provocante..

Il restringimento è causato dai depositi di grasso che formano la placca. Il deterioramento del flusso sanguigno porta al fatto che agli organi non vengono forniti nutrienti e ossigeno sufficienti. I vasi possono indurirsi e restringersi o la placca si accumula al loro interno. Quando il flusso si riduce, si verificano dolori al petto. Le sensazioni spiacevoli sono dovute a un eccesso di tossine.

Cosa fa

Dalla lingua greca, il termine è tradotto "trattenere il sangue". Digitando una query nel motore di ricerca "ischemia - ischemia" per scoprire che tipo di malattia è e quali sono i suoi sintomi, è possibile ottenere la seguente risposta: questo è un danno miocardico, che è il risultato di un insufficiente afflusso di sangue al muscolo cardiaco. È comprensibile che abbia molte conseguenze. Se il cuore è scarsamente fornito, anche il cervello, lo stomaco e il fegato non vengono nutriti..

Cause e fattori di rischio

I più suscettibili a questa malattia sono le persone di età superiore ai 55-60 anni, in particolare gli uomini. Tutto inizia con il fatto che l'aterosclerosi colpisce i vasi coronarici. Le placche formate dagli acidi grassi compaiono sulle superfici. Diminuisce il flusso sanguigno e quando il lume dell'arteria diventa 9/10 bloccato, viene creata una minaccia.

Tuttavia, a qualsiasi età, ci sono fenomeni che contribuiscono allo sviluppo della patologia:

  • cibi ricchi di grassi in eccesso nella dieta;
  • stile di vita passivo;
  • abuso di alcool;
  • fumare: aumenta la probabilità del 25 percento.

Può anche essere causato dall'assunzione di farmaci a base di estrogeni. Ciò è dovuto al fatto che i farmaci che influenzano i livelli ormonali causano ipertensione. Il gruppo di rischio comprende pazienti con diabete mellito. In questo caso, le pareti delle arterie si ispessiscono, la viscosità del sangue aumenta. Con l'aumento dello stress sul muscolo cardiaco, aumenta la possibilità di intasamento dei passaggi.

Anche l'ereditarietà gioca un ruolo. Se ci sono parenti o antenati che hanno sofferto di malattie vascolari, questo è un motivo per sottoporsi a un esame.

Tipi e forme di malattia coronarica

Ce ne sono due: cronici con sintomi gravi e acuti. Le manifestazioni tipiche sono l'angina pectoris con dolore al petto. Le sensazioni di dolore possono essere associate a stress fisico o verificarsi senza il suo effetto.

In assenza di progressione, il fallimento è chiamato patologia stabile, che ha scarso effetto sulla qualità e sulla durata della vita. Con l'aumento del disagio e il suo aumento, si verifica un tipo instabile. In una tale situazione, è necessaria un'azione urgente..

Questa malattia è classificata secondo le raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità come segue.

  • Infarto miocardico
  • Morte coronarica improvvisa (arresto cardiaco primario). È implicito che sia successo non più di 6 ore dopo.
  • attacco
  • Cardiosclerosi postinfartuale
  • Angina pectoris
  • Aritmia - deviazioni del ritmo da sinusoidale
  • Insufficienza cardiaca

Hai sempre bisogno di monitorare la tua salute. I segni dello sviluppo includono mancanza di respiro, che non dovrebbe essere sperimentata mentre si cammina o si fanno i lavori domestici. Il suo aspetto è facile da spiegare. A causa della mancanza di nutrienti, la metà sinistra del muscolo principale del corpo si indebolisce. Non è più in grado di pompare il sangue nell'aorta e, di conseguenza, trabocca e inizia a fare pressione a destra.

Di conseguenza, la metà sotto pressione colpisce i capillari dei polmoni e la persona non può respirare completamente. Dopotutto, sono questi minuscoli vasi che distribuiscono l'ossigeno.

Quando un parente ha una malattia coronarica, la malattia coronarica è pericolosa, perché l'esito peggiore potrebbe essere un infarto. In questo momento, appare un dolore acuto, la respirazione diventa difficile. Il paziente è gettato in sudore freddo, è in uno stato nervoso. Se sospetti che sia importante chiamare immediatamente i soccorsi..

Complicazioni

Per guasti di questo tipo, è caratteristica una corrente ondulata. Periodi di salute normale si alternano a esacerbazioni. Un terzo dei pazienti potrebbe non sentire affatto che qualcosa non va o l'attacco si manifesta come debolezza generale. L'evento più comune è il dolore al petto durante l'esercizio.

Con l'ischemia del cuore, i sintomi sono spesso aggravati dai pazienti stessi a causa del rifiuto di uno stile di vita attivo. Come conseguenza della mancanza di mobilità, appare un eccesso di peso, che contribuisce ulteriormente alla malattia coronarica. Inoltre, le conseguenze includono gonfiore, mancanza di respiro. Tutto ciò, unito all'eccesso di peso, crea un carico aggiuntivo sullo scheletro, possono comparire malattie articolari..

Cardiosclerosi postinfartuale

Questa è una condizione patologica caratterizzata dalla proliferazione del tessuto connettivo della cicatrice. Le valvole sono deformate, le fibre muscolari, il miocardio e la sua composizione cambiano. Per la diagnostica vengono utilizzati sintomi e indicazioni di cambiamenti che dipendono direttamente dalla sostituzione del normale da parte del connettivo. La patologia viene diagnosticata mediante ECG, risonanza magnetica, tomografia computerizzata, scintigrafia, ecocardiogramma.

Insufficienza muscolare cardiaca cronica

Per capire cos'è l'ischemia del cuore, è necessario sapere quali complicazioni possono sorgere se non trattate. Si sviluppa per un lungo periodo di tempo. I suoi segni sono stanchezza, mancanza di respiro, gonfiore, diminuzione dell'attività fisica. Queste manifestazioni sono causate da un insufficiente afflusso di sangue a tessuti e organi, spesso accompagnato da ritenzione di umidità nel corpo. Alcuni dei principali postulati della prevenzione del SNC:

  • limitare l'assunzione di sale;
  • la lotta all'eccesso di peso;
  • riducendo il consumo di alcol a un litro e mezzo al giorno.

Insufficienza cardiaca acuta

La rottura del miocardio porta a questo cambiamento indesiderato. In questo caso, c'è un aumento del volume del fluido intercellulare con un deterioramento del flusso sanguigno. Può essere associato a lesioni, tossine, insufficienza cardiaca. È capace delle seguenti condizioni: shock cardiaco, edema polmonare, funzionalità renale compromessa, asma. La mancanza di un trattamento adeguato spesso porta alla morte del paziente.

Shock cardiogenico

Questo è il grado estremo di cessazione del normale funzionamento del ventricolo sinistro. Di conseguenza, la contrattilità miocardica diminuisce. Inizia una fornitura errata di tutti gli organi, tessuti e sistemi. La riabilitazione sarà difficile, poiché è una complicazione di un massiccio attacco di cuore. A volte causato da miocardite o avvelenamento con sostanze tossiche. Il trattamento per questa condizione dovrebbe includere procedure mediche di emergenza. L'obiettivo principale della terapia è aumentare la pressione sanguigna.

L'aritmia è un segno di ischemia cardiaca

La forma patologica si manifesta con interruzioni nella contrazione del muscolo cardiaco. Spesso i pazienti avvertono dolore al petto, sono combinati con un polso veloce o lento. In una situazione del genere, devi chiamare un'ambulanza. Con tali disturbi, si osservano disturbi del ritmo. Porta a una diminuzione della quantità di sangue che entra nel cuore attraverso le arterie ostruite. A seconda di quale reparto ci sono deviazioni, è diviso in tipi:

  • seno;
  • atriale;
  • ventricolare.

Quando ci sono più di cento battiti al minuto, questa condizione è chiamata tachicardia. La tachicardia parossistica è un aumento regolare della frequenza cardiaca fino a 150-200 battiti al minuto. Non è associato all'attività fisica, può causare debolezza o essere asintomatico.

Se vengono diagnosticati sintomi di malattia coronarica, il trattamento dipende dal tipo. L'extrasistole è un disturbo del ritmo quando il muscolo cardiaco si contrae prematuramente. La persona ha l'impressione che per un momento il cuore si sia fermato. Dopo una breve pausa, viene ripristinato il normale battito cardiaco.

Manifestazioni di ischemia miocardica

Spesso i sintomi sono simili a quelli di altre malattie del campo della cardiologia. Pertanto, per fare una diagnosi, è necessario passare attraverso una serie di studi in una struttura medica. Durante l'autodiagnosi, cerca i seguenti sintomi:

  • mancanza di respiro con l'attività fisica o senza una ragione apparente;
  • violazione del ritmo cardiaco;
  • grave affaticamento dopo uno sforzo leggero;
  • il fenomeno del bruciore di stomaco e delle coliche nella cavità addominale.

Le persone anziane spesso le confondono con altri disturbi. Tuttavia, se ci sono disturbi frequenti, stanchezza, dolore nella zona del cuore, consultare un cardiologo e sottoporsi a un esame. In questo caso, viene prima assegnata la diagnostica: elettrocardiogramma, ecocardiografia, risonanza magnetica e altri studi.

Il miocardio, e quindi altri organi, non ricevono nutrimento

Si sviluppano ipotrofia, atrofia, ipoplasia, distrofia

Modifica del diametro dei capillari e delle arteriole

Funzione specifica diminuita

Il muscolo cardiaco si degrada

Circolazione sanguigna lenta

Ridotta formazione di linfa e drenaggio linfatico

Il volume del turgore dell'organo o del tessuto è insufficiente

Ridurre la pulsazione dei vasi arteriosi

Restringere e diminuire il loro numero

Restringimento della regione della corrente di plasma

"Cilindro" assiale esteso

Meno capillari funzionanti

Cambiamenti nei vasi responsabili della microcircolazione

Angina pectoris e suoi tipi

Viene chiamata dolore toracico improvviso senza una ragione apparente. I sintomi spesso includono dolore non solo al petto ma anche alla spalla o al braccio sinistro. È possibile il dolore alla schiena e al collo. Ciò è dovuto al fatto che queste parti del corpo sono separate da passaggi nervosi comuni..

Ci sono varie forme di esso:

  • Stress: il dolore si verifica durante l'esercizio, lo stress, le condizioni meteorologiche avverse.
  • Riposo - nelle ultime fasi, quando una sensazione dolorosa rimane anche senza carico.
  • Opzione: richiede il ricovero immediato.
  • Progressivo: il dolore aumenta ciclicamente.
  • Stabile: la malattia non progredisce, i sintomi si ripresentano.

Se consideriamo come si manifesta la cardiopatia ischemica, allora può ricordare se stessa durante lo sport o in una situazione stressante. L'organo chiave non è completamente rifornito di sangue, il che provoca un attacco di angina pectoris.

Combattere la malattia

Le azioni dipendono dal tipo specifico di violazione. La terapia per ciascuna forma viene eseguita secondo uno schema separato. In una fase seria, è inaccettabile utilizzare solo metodi popolari. Oltre ai farmaci o agli interventi chirurgici, è importante anche un atteggiamento positivo del paziente..

Se una persona è in uno stato di stress cronico, i parenti devono sapere tutto sulla malattia coronarica, di cosa si tratta, quali sono i sintomi e il trattamento della malattia coronarica negli anziani. Proteggi la persona amata da preoccupazioni inutili e crea un'atmosfera favorevole. Forse avrai bisogno non solo di sedativi, ma anche di consultare uno psicoterapeuta, soprattutto se sei vecchio. In ogni caso, non puoi ritardare.

Smettere di fumare è importante, poiché la morte coronarica improvvisa è spesso associata a questa abitudine. Anche l'inattività fisica, cioè la mancanza di movimento, non contribuisce al recupero. I medici raccomandano di fare una serie di esercizi cardiovascolari ogni giorno. Le passeggiate all'aria aperta saranno utili.

Come e cosa trattare la cardiopatia ischemica: approcci e metodi di base

Il fallimento è causato da una mancanza di ossigeno fornito al miocardio. Non invasivo, cioè senza intervento chirurgico, include la terapia con rimedi farmaceutici o popolari. Se tutto procede in una forma lieve, decotti alle erbe, tinture e vari medicinali daranno un effetto di supporto. Naturalmente, prima di usare la medicina tradizionale, è necessario visitare un medico e consultare. In casi gravi, la nitroglicerina viene utilizzata per alleviare convulsioni, acido acetilsalicilico, statine e altro. Quando la terapia farmacologica non funziona, ricorrono alla chirurgia. Viene inserito uno stent per ripristinare il lume del vaso o viene eseguito l'innesto di bypass dell'arteria coronaria.

Trattamento farmacologico

Spesso le persone non sanno cosa significhi ischemia cardiaca e come si manifesti in un adulto e non tengono conto del fatto che è improbabile che la malattia possa essere completamente curata. Vedere un medico in tempo può migliorare la qualità dell'esistenza del paziente. Ci sono uomini e donne con disturbi cardiaci che conducono uno stile di vita appagante. Nel trattamento di questa patologia, vengono utilizzati attivamente tre tipi di farmaci:

  • agenti antipiastrinici - solitamente chiamati fluidificanti del sangue;
  • beta-bloccanti: riducono il battito cardiaco;
  • farmaci - abbassamento del colesterolo.

Per il sollievo delle convulsioni, vengono utilizzati i nitrati: nitroglicerina, isosorbide, 5-mononitrato e dinitrato. Questi medicinali hanno effetti collaterali:

  • mal di testa;
  • diminuzione della pressione;
  • tachicardia.

Gli agenti antipiastrinici includono aspirina, indobufen, nicotinamide, lamifiban, ticlopidina e molti altri. Rimedi erboristici: tè verde, ippocastano, zenzero, mirtillo, liquirizia, trifoglio rosso, erba di San Giovanni e altri.

Trattamento chirurgico della malattia coronarica e dei suoi sintomi

L'obiettivo principale del chirurgo è ripristinare il lume dell'arteria ristretta. Tali trattamenti includono:

  • Innesto di bypass dell'arteria coronaria: viene applicata un'anastomosi vascolare tra l'aorta e il vaso interessato. L'innesto è il tessuto del paziente.
  • La rivascolarizzazione laser transmiocardica è usata raramente, può ridurre il dolore e migliorare le condizioni generali del paziente. Con un laser, vengono realizzati con cura circa 30 fori passanti. Attraverso questi passaggi, il sangue dal ventricolo sinistro alimenta il cuore.
  • Tecnica minimamente invasiva: viene installato uno stent con una struttura a rete, creando un telaio nel posto giusto, il flusso sanguigno viene ripristinato. Sotto il controllo di un apparato a raggi X, si trova inizialmente il punto di restringimento dell'arteria.
  • Trapianto - si applica solo all'uno per cento dei ricoverati in ospedale, poiché è difficile trovare un donatore.

Capire cosa significa: malattia coronarica, una persona a rischio di infarto dovrebbe prepararsi mentalmente per l'operazione..

Prevenzione

La regola di base è smettere di fumare e alcol. Quando il tabacco viene bruciato da una sigaretta, il monossido di carbonio viene rilasciato dalla sigaretta. In combinazione con la nicotina, questo componente agisce sul muscolo cardiaco e sui polmoni. Le sostanze nocive contenute nei prodotti del tabacco possono essere depositate nel corpo. Distruggono gradualmente il rivestimento arterioso.

Devi monitorare i tuoi livelli di colesterolo. Il livello aumentato favorisce la formazione di placca sui muri. Quando il colesterolo è alto, si formano più depositi di grasso sulle pareti.

Ogni giorno una persona è esposta a stress che colpiscono il suo sistema nervoso. Se sei costantemente in uno stato di tensione, avrà un cattivo effetto sul cuore. Pertanto, devi essere meno nervoso e cercare di ridurre il numero di situazioni stressanti..

Nutrizione appropriata

I cibi malsani contribuiscono alla formazione della placca. Per redigere un menu dietetico, è necessario conoscere le restrizioni nella dieta. Dovresti mangiare cibi che fluidificano il sangue. Si consiglia di includere cibi salutari per il cuore:

  • Frutta, erbe - ricche di vitamine, migliorano il metabolismo.
  • Verdure: si consiglia di pulire i vasi sanguigni, le barbabietole bollite o l'insalata di barbabietole.
  • Cereali integrali - pane di grano e riso non trasformato.
  • Latte magro, ricotta o kefir.
  • Pesce magro con alto contenuto di omega-3.
  • Carne dietetica, preferibilmente bollita.

Il sale dovrebbe essere limitato poiché aumenta la pressione sanguigna. Le persone che hanno imparato dalla propria esperienza che tipo di malattia si tratta - ischemia cardiaca, hanno bisogno di ridurre il consumo di cibi che aumentano il colesterolo:

  • Panna acida e formaggi.
  • Uova di gallina - non più di tre a settimana.
  • Grassi animali - strutto, maiale grasso.

Gli specialisti della rete di pensioni "Care" aiuteranno gli ospiti che sono venuti per la riabilitazione dopo una malattia coronarica o altro disturbo. Ai residenti viene fornita un'ampia gamma di servizi medici e condizioni confortevoli. Comprendiamo che prendersi cura di una persona anziana non è facile. Pertanto, per non preoccuparti del benessere fisico e mentale di tuo padre, madre, nonno o nonna, affida ai nostri dipendenti le cure di un parente anziano affetto da cardiopatia..

video

Conclusione

Il cuore è figurativamente chiamato il motore del corpo, quindi la sua salute deve essere prima monitorata. Le persone anziane sono ad alto rischio di sviluppare malattie cardiache e alcuni hanno già avuto attacchi di cuore. Una persona non dovrebbe arrendersi quando viene diagnosticata una malattia coronarica, i cui sintomi peggioreranno solo se non trattati. La medicina moderna ha tutte le opportunità per creare condizioni di vita confortevoli per il paziente e proteggerlo da pericolose complicazioni. Chiama il numero di telefono indicato sul sito e scegli un luogo adatto tra le nostre 102 pensioni.

Malattia coronarica

Descrizione

La cardiopatia ischemica è una malattia in cui l'afflusso di sangue di una persona al miocardio viene interrotto a causa di patologie delle arterie coronarie.

L'IHD è una malattia abbastanza comune. Ecco perché, probabilmente, quasi tutti immaginano che tipo di malattia sia. È una delle principali cause di morte della popolazione, nonché perdita di capacità lavorativa. È per questo motivo che i medici moderni prestano così tanta attenzione a questa malattia..

Nei paesi europei, l'IHD e l'ictus cerebrale rappresentano circa il 90% di tutte le patologie del cuore e dei vasi sanguigni. È la malattia coronarica che rappresenta il 30% di tutti i decessi. La cardiopatia ischemica è presente nel 30% delle donne e nel 50% degli uomini. Questa differenza è spiegata da alcune caratteristiche del background ormonale (gli ormoni sessuali femminili prevengono l'aterosclerosi vascolare). Tuttavia, se consideriamo che durante la menopausa lo sfondo ormonale di una donna cambia, aumenta anche il rischio di sviluppare una malattia coronarica..

Eziologia e patogenesi della cardiopatia ischemica

Tra i principali fattori che causano la malattia coronarica ci sono:

  • aterosclerosi dei vasi coronarici. Molto spesso, il processo patologico colpisce il ramo anteriore dei vasi dell'arteria coronaria sinistra. In casi più rari, la malattia colpisce il ramo destro delle arterie;
  • spasmo delle arterie coronarie, che cambia la loro reattività e aumenta la loro sensibilità a vari fattori avversi;
  • varie malattie delle arterie coronarie.

Il meccanismo stesso dello sviluppo della cardiopatia ischemica risiede nel fatto che i vasi non possono fornire completamente il sangue al miocardio e, di conseguenza, ossigeno, sostanze nutritive.

Questo fenomeno si sviluppa per i seguenti motivi:

  • danno alle arterie coronarie, con conseguente alterazione della circolazione sanguigna;
  • aumentare il carico sul cuore per soddisfare i suoi bisogni metabolici;
  • una combinazione di patologie vascolari e disturbi metabolici. In condizioni normali, i vasi coronarici umani possono aumentare fino a 5 volte, in modo che più sangue affluisca al miocardio.

Fattori di rischio per la malattia coronarica

Molti fattori possono causare lo sviluppo della malattia coronarica. E mentre alcuni di loro possono ancora essere influenzati, altri non possono essere eliminati..

Fattori fatali. Questi includono razza, età di una persona, predisposizione genetica e sesso. Quindi, ad esempio, gli africani hanno molte meno probabilità di ammalarsi di questa malattia rispetto agli europei (specialmente quelli che vivono nella parte settentrionale della terraferma). Il rischio di sviluppare una malattia coronarica è significativamente aumentato nelle persone la cui famiglia aveva parenti deceduti per infarto miocardico prima dei 55 anni.

Fattori rimovibili. Nonostante il fatto che una persona non possa cambiare razza ed età, può comunque eliminare altri fattori e quindi ridurre il rischio di patologia. Spesso sono interconnessi, cioè eliminando uno di essi, gli altri possono essere eliminati allo stesso modo. Ad esempio, ridurre l'assunzione di cibi grassi porterà a una diminuzione della quantità di colesterolo nel sangue, che porterà alla perdita di peso e, di conseguenza, alla pressione sanguigna più bassa. Tutto questo combinato può ridurre significativamente il rischio di malattia coronarica..

  • l'obesità si manifesta come una quantità eccessiva di tessuto adiposo nel corpo. Secondo le statistiche, 1/2 delle persone sopra i 45 anni è in sovrappeso. Di regola, l'obesità è causata da ragioni nutrizionali. Cioè, il peso di una persona aumenta in modo significativo a causa del consumo di cibi ipercalorici in eccesso, nonché di una diminuzione dell'attività fisica;
  • il fumo è una delle cause più comuni di malattia coronarica. Inoltre, l'impatto negativo di una cattiva abitudine sul corpo è notevolmente migliorato se combinato con un aumento del colesterolo nel sangue. Secondo una ricerca di scienziati, il fumo può ridurre la vita di una persona di 7 anni. Ciò è dovuto al fatto che questa cattiva abitudine riduce il livello di ossigeno nel sangue. Provoca vasospasmo e quindi aumenta la pressione sanguigna;
  • il diabete mellito è uno dei fattori di rischio più pericolosi per la malattia coronarica. I diabetici hanno molte volte più probabilità di avere una malattia coronarica rispetto ad altri. Spesso hanno una diminuzione del flusso sanguigno coronarico e sono molto più difficili da tollerare l'infarto miocardico. Inoltre, i medici dicono che quasi tutti i pazienti con debito di zucchero, in cui la durata della malattia è di 10 o più anni, hanno una forma grave di aterosclerosi vascolare - le cause dello sviluppo della malattia coronarica. L'infarto miocardico è la principale causa di morte nei diabetici;
  • lo stress mentale può anche causare una malattia coronarica. Ciò è dovuto al fatto che durante lo stress, il cuore lavora più velocemente, a seguito del quale la pressione nei vasi aumenta e la fornitura di ossigeno e vitamine al cuore si deteriora;
  • la scarsa attività fisica è un'ode ai problemi più importanti dell'umanità nel 21 ° secolo. Dopotutto, spesso porta al verificarsi di varie malattie del cuore e dei vasi sanguigni, inclusa la cardiopatia ischemica. È stato notato che gli uomini sotto i 40-50 anni che sono impegnati nel lavoro mentale hanno 5 volte più probabilità di avere una malattia coronarica. Il rischio di sviluppare la malattia è anche notevolmente aumentato negli atleti che vanno in pensione e smettono di fare sport;
  • l'ipertensione può anche causare problemi al cuore e ai vasi sanguigni. È più probabile che un aumento del volume del ventricolo sinistro del cuore e l'ipertensione siano fatali;
  • aumento della coagulazione del sangue. Il blocco dei vasi sanguigni con coaguli di sangue spesso termina con un infarto e disturbi circolatori, causando la formazione di placche aterosclerotiche nei vasi.

Varietà della malattia

La IHD differisce da altre malattie in un numero enorme di sintomi, che a volte differiscono leggermente a seconda di cosa ha causato la malattia. Inoltre, le opinioni dei medici sul meccanismo di sviluppo del processo patologico cambiano di volta in volta. Ciò è dovuto al fatto che ogni anno i cardiologi apprendono sempre più fatti su questa malattia..

La classificazione dell'IHD è molto difficile ed è quasi impossibile stabilirla correttamente, poiché abbastanza spesso vari tipi di IHD sono combinati tra loro e passano spontaneamente da una forma all'altra. Tuttavia, è ancora disponibile una classificazione speciale della malattia coronarica.

Quindi, i medici distinguono 2 forme del decorso della malattia:

  • cardiopatia ischemica acuta. È accompagnato da disturbi circolatori acuti ed è spesso causa di morte istantanea;
  • cardiopatia ischemica cronica. È combinato con fastidio al torace, alcuni tipi di aritmie e problemi cardiaci. Inoltre, tutti questi sintomi spiacevoli possono essere presenti contemporaneamente o separatamente..

Infarto miocardico

L'infarto miocardico è una grave malattia cardiaca che porta a un decorso prolungato di angina pectoris. Con questa malattia, a causa di un insufficiente afflusso di sangue al cuore, si formano aree di necrosi.

La causa più comune di infarto miocardico è il blocco dei vasi sanguigni da placche aterosclerotiche o coaguli di sangue.

Se il paziente ha un blocco completo della nave, di conseguenza sviluppa un attacco cardiaco focale. Con questo tipo di infarto, i pazienti ne hanno uno, ma un'area molto ampia di necrosi. Se l'intasamento dei vasi non si è verificato completamente, i focolai di necrosi sul cuore saranno piccoli, ma ce ne saranno molti.

Non trattare in nessun caso un attacco di cuore con rimedi popolari. La terapia di questa patologia dovrebbe essere affrontata solo da un medico..

Morte improvvisa

Questo è il tipo più grave e più pericoloso di malattia coronarica. In questo caso, il paziente si sente abbastanza normale per tutto il tempo, dopodiché improvvisamente il suo cuore si ferma..

La morte improvvisa per malattia coronarica può verificarsi anche se la persona è seduta con calma o addirittura addormentata. Con questa forma di malattia coronarica, la percentuale di decessi è la più alta, poiché si sviluppa bruscamente e, di regola, fuori dall'ospedale.

Cardiopatia ischemica asintomatica

Questa forma di malattia coronarica differisce dalle altre per la completa assenza di dolore e molti altri sintomi spiacevoli. Questo è il motivo per cui la malattia viene solitamente rilevata in ritardo o per niente. Di conseguenza, i pazienti spesso muoiono. Solo un cardiologo esperto può diagnosticare la malattia coronarica asintomatica dopo aver condotto numerosi studi..

È importante dire che con l'accesso tempestivo a un medico, questa forma di malattia coronarica può essere trattata.

Cardiosclerosi postinfartuale

Questa forma di malattia coronarica è presente nelle persone che in passato hanno avuto un infarto del miocardio. Con esso compaiono cicatrici ruvide sui muscoli cardiaci interessati, che possono essere di diverse dimensioni e presenti in quantità diverse..

Aritmia

L'aritmia è una combinazione di varie patologie del sistema cardiovascolare, che porta a irregolarità nel ritmo del cuore. Molto spesso l'aritmia si sviluppa a seguito di danni a varie parti del cuore, malattie della sfera endocrina e alcune patologie neurologiche.

Sport per la cardiopatia ischemica

Alcuni pazienti, dopo la diagnosi di malattia coronarica, sono interessati a sapere se possono praticare sport?

Bisogno! L'attività fisica leggera con malattia coronarica è la componente principale nel trattamento di questa patologia.

Attraverso lo sport, i pazienti possono rafforzare i muscoli del cuore, i vasi sanguigni e migliorare la circolazione sanguigna. Per ottenere i massimi risultati, si consiglia di praticare sport per diversi anni. Molto spesso in questo caso, i medici raccomandano di camminare e nuotare..

Sintomi

La cardiopatia ischemica, i cui sintomi sono molto diversi, è al primo posto tra le principali cause di morte e disabilità nelle persone in età lavorativa. E sebbene questi indicatori stiano gradualmente diminuendo ogni anno, ciò è dovuto solo al rilevamento tempestivo della malattia e a un trattamento adeguato..

Differenze di sesso nei pazienti con malattia coronarica

I segni della malattia ischemica negli uomini e nelle donne non hanno differenze di genere (sesso) e dipendono solo dalla forma della malattia stessa. Cioè: dolore, mancanza di respiro, interruzioni appaiono le stesse. Le differenze sono associate all'età, ai tipi di patologia e alle esperienze soggettive. Sebbene ci siano ovviamente delle eccezioni.

I sintomi della malattia coronarica negli uomini vengono rilevati per la prima volta dopo i 55 anni. È stato notato che la loro prima manifestazione di cardiopatia ischemica è l'infarto del miocardio, nel gentil sesso - angina pectoris. Inoltre, quest'ultimo sviluppa più spesso la sindrome X..

I sintomi della malattia coronarica nelle donne si verificano di età superiore ai 65 anni. Ciò è dovuto alle caratteristiche fisiologiche, vale a dire alle proprietà protettive degli estrogeni - ormoni sessuali femminili. Solo dopo l'inizio della menopausa e la loro forte diminuzione i vasi sono suscettibili al processo aterosclerotico - la causa principale della cardiopatia ischemica.

Le donne sono anche più inclini allo sviluppo di reazioni isterico del tipo di varie fobie e attacchi di panico, che assomigliano alla patologia cardiovascolare nella clinica. A questo proposito, sono necessari una raccolta storica più approfondita e un approccio speciale alla sua valutazione e interpretazione.

Caratteristiche cliniche delle varietà di cardiopatia ischemica

L'IHD è costituito da 9 forme cliniche acute e croniche. E in ogni caso ci saranno le sue differenze caratteristiche nei sintomi..

Morte coronarica improvvisa

La morte coronarica improvvisa si manifesta con l'arresto cardiaco. Esternamente, la persona perde immediatamente conoscenza. Inoltre, non ci sono praticamente precursori di esso..

Tra la "salute completa", una persona muore se le tecniche di rianimazione (compressioni toraciche, ventilazione polmonare artificiale o defibrillatore) sono inefficaci.

Infarto miocardico

Il dolore nella cardiopatia ischemica è più tipico per l'infarto miocardico e l'angina da sforzo. Esiste una tipica sindrome del dolore con lo sviluppo di queste patologie. Già durante il colloquio al letto del paziente, è possibile fare una diagnosi preliminare con un'alta percentuale di fiducia.

Il dolore o il disagio ha le seguenti diverse caratteristiche distintive:

  • Localizzazione (il punto in cui fa male) - il più delle volte dietro lo sterno, dall'addome superiore alla mascella inferiore sulla linea mediana. L'area del cuore non fa male. Se il dolore c'è, bisogna cercare un'altra patologia. Siti insoliti sono denti, spazio interscapolare e spalle, polsi e dita (di solito sul lato sinistro).
  • Carattere: da una sensazione di pesantezza e disagio alla pressione e al bruciore insopportabile.
  • Durata: più di 15 minuti. A volte dura fino a diversi giorni e la sua intensità aumenta.
  • Il collegamento con il carico è diretto. In genere, il paziente ha recentemente o al momento dell'inizio del lavoro fisico o ha subito un forte stress emotivo. Si verifica anche dopo un pasto pesante o dopo essere uscito all'aria fredda.
  • La reazione ai nitrati è negativa. Il dolore o il disagio non scompaiono anche con grandi dosi di nitroglicerina o suoi analoghi se assunti sotto la lingua.

Anche debolezza, sudorazione profusa e calo della pressione sanguigna sono segni comuni..

I sintomi dell'infarto miocardico e della malattia coronarica, in generale, sono peculiari, a volte con la loro completa assenza nelle fasi iniziali dello sviluppo, e dipendono dalla posizione e dai parametri del punto focale dei cardiomiociti morti.

Le forme atipiche di infarto sono:

  • dispnea; sensazione che non c'è abbastanza aria, tosse (con asma)
  • capogiri, perdita di coscienza, oscuramento degli occhi (con collassoide)
  • disturbi del linguaggio, paresi o debolezza passeggera degli arti (con cerebrale)
  • dolore addominale, nausea, diarrea, vomito (con gastralgico)
  • palpitazioni e interruzioni (con aritmica)
  • la comparsa di edema delle gambe, un aumento del fegato e dell'addome dovuto all'accumulo di liquido in esso (con edematoso)
  • debolezza, sudorazione (con oligosintomatici)
  • combinato - può combinare segni di forme diverse

Angina da sforzo

Con questo tipo di cardiopatia ischemica, il dolore è anche il sintomo più comune. È simile a quelli in un attacco di cuore, ma presenta differenze che indicano direttamente la diagnosi di angina pectoris..

La localizzazione e la sua natura possono essere le stesse, tuttavia, c'è una reazione positiva ai nitrati: dolore o fastidio al petto immediatamente o entro 2-3 minuti scompare quando la nitroglicerina oi suoi analoghi vengono presi sotto la lingua. Inoltre di solito scompare dopo la fine del caricamento..

Nel periodo interictale e quando non ci sono effetti provocatori, non ci sono altri sintomi.

Cardiosclerosi postinfartuale

La diagnosi specificata viene effettuata 28 giorni dopo l'inizio dell'infarto miocardico e si manifesta con sintomi generali caratteristici della clinica dell'insufficienza cardiaca. Questi includono mancanza di respiro durante lo sforzo, interruzioni e palpitazioni, gonfiore delle gambe, nonché debolezza, sudorazione. In caso di sindrome dolorosa, non si può escludere lo sviluppo di un attacco cardiaco ripetuto o ricorrente, che richiede la ricerca immediata di aiuto.

Aritmie e blocchi

Questa forma di cardiopatia ischemica si riferisce a quella cronica, dove il polso nella cardiopatia ischemica è il suo segno caratteristico e indicativo.

La sensazione di un battito cardiaco accelerato o lento, "dissolvenza" e interruzioni nel suo lavoro sono i principali sintomi della malattia coronarica in questo caso.

Inoltre, una sensazione di mancanza d'aria appare con un aumento del polso e della frequenza cardiaca sullo sfondo della forma tachiaritmica della cardiopatia ischemica.

Può anche essere disturbato da disturbi aspecifici di malessere generale, sudorazione.

Insufficienza cardiaca cronica

Il gonfiore con malattia coronarica (come sintomo) appare con lo sviluppo della debolezza del muscolo cardiaco. È primario o è considerato una conseguenza di forme acute di malattia coronarica (dopo un infarto).

La sindrome da ritenzione di liquidi inizia con la comparsa di edema simmetrico in entrambe le gambe la sera. Questo li distingue dall'edema renale che compare sul viso e al mattino, nonché dall'edema nell'insufficienza venosa cronica, quando solo una gamba si gonfia più spesso..

Con la progressione della malattia, l'edema può aumentare e raggiungere la parete addominale anteriore.

Con CHF, il paziente sviluppa affaticamento, grave debolezza. La normale attività fisica diventa un peso.

La mancanza di respiro nella malattia coronarica si verifica anche in caso di grave insufficienza cardiaca (asma cardiaco). Si intensifica quando si è sdraiati, quindi, per facilitare la respirazione, molti pazienti dormono con la testa sollevata (posizionando 2-3 cuscini sotto la testa).

Inoltre, la CHF è caratterizzata da segni di una malattia sottostante che ha portato allo sviluppo della debolezza del muscolo cardiaco..

Forme speciali di cardiopatia ischemica

Questi includono angina pectoris vasospastica e refrattaria, sindrome dell'X cardiaco. I sintomi sono simili al quadro clinico dell'angina da sforzo normale, tuttavia, sono associati i fenomeni di vasospasmo periferico, nonché una reazione negativa al trattamento standard dell'angina pectoris.

L'ischemia miocardica indolore viene rilevata solo con metodi di esame aggiuntivi. Non ci sono dolori tipici (come in altre forme di malattia coronarica).

Se trovi una clinica simile per la malattia, si consiglia di contattare immediatamente uno specialista.

Un medico di famiglia, un terapista e un cardiologo aiuteranno in questa materia. Pertanto, non dovresti posticipare una visita dal medico e auto-medicare, assumendo tu stesso alcuni farmaci o usando metodi popolari su consiglio di parenti o vicini.

Solo una diagnosi e un trattamento tempestivi della cardiopatia ischemica possono prolungare la vita del paziente.

Diagnostica

La diagnosi di cardiopatia ischemica (IHD) è necessaria per determinare la forma esatta della malattia, poiché il termine stesso combina diverse patologie in un gruppo. Ciò è necessario per determinare le ulteriori tattiche di gestione del paziente, poiché il trattamento dipende direttamente dall'istituzione tempestiva della diagnosi corretta..

L'esame comprende la raccolta di reclami, anamnesi, esame generale, metodi di laboratorio e strumentali.

Come sospettare una cardiopatia ischemica?

La diagnosi preliminare viene stabilita durante l'esame iniziale del paziente da parte di un medico o cardiologo. Questi specialisti sanno come diagnosticare la malattia coronarica.

Oltre ai sintomi caratteristici e ai reclami presentati al paziente, già all'esame, possono essere rilevati segni di malattia coronarica.

Nella patologia acuta, che include infarto miocardico, un attacco di angina pectoris o un'improvvisa violazione del ritmo cardiaco, le condizioni del paziente possono essere estremamente gravi fino alla perdita di coscienza. In questo caso, i suoi assistenti vengono intervistati..

Durante l'esame, un'attenzione particolare è rivolta all'esame del sistema cardiovascolare.

Pallore o cianosi della pelle, gonfiore delle gambe e delle gambe possono essere segni di malattia coronarica.

Nella regione del cuore, le deformità congenite o acquisite del torace possono essere determinate come gobba cardiaca.

Con la percussione di confine, l'ottusità cardiaca può essere spostata. Durante l'auscultazione si possono sentire ulteriori rumori e interruzioni.

Il polso nella malattia coronarica può essere rallentato o veloce (a seconda della forma della malattia). Cioè, non è molto indicativo..

La pressione sanguigna con ipertensione concomitante può essere aumentata. Con lo sviluppo dell'insufficienza cardiaca acuta, ad esempio, sullo sfondo dell'infarto miocardico, la pressione, al contrario, può essere ridotta.

Metodi di ricerca di laboratorio

I test per la malattia coronarica possono aiutare a fare la diagnosi corretta. Valutare l'analisi generale e i marker biochimici del sangue.

L'emocromo completo riflette le caratteristiche quantitative di globuli rossi, emoglobina, conta leucocitaria e velocità di eritrosedimentazione (ESR).

L'indicazione principale per questa analisi è l'identificazione di patologie concomitanti, che possono imitare o distorcere i principali sintomi delle malattie cardiovascolari.

Con un infarto miocardico esteso, sono possibili leucocitosi e accelerazione della VES nei primi giorni. Riflettono i processi di necrosi (decadimento) del muscolo cardiaco.

I risultati del test vengono interpretati in base all'età della malattia.

Un esame generale delle urine, un test della glicemia e parametri biochimici della funzione renale vengono valutati al fine di identificare le malattie metaboliche di base e il diabete mellito..

La diagnosi di cardiopatia ischemica, vale a dire infarto del miocardio, può essere confermata con grande certezza dopo aver testato il sangue per gli enzimi. Questi includono:

  • CPK (creatinfosfochinasi),
  • ACaT (aspatrato aminotransferasi),
  • ALaT (alanina aminotransferasi).

Normalmente sono presenti nel sangue in quantità insignificanti, poiché sono principalmente sostanze intracellulari. Con la distruzione acuta dei cardiomiociti a seguito di infarto miocardico, si osserva il loro rilascio di massa nel flusso sanguigno, che si riflette nell'analisi biochimica sotto forma di un aumento della loro concentrazione al di sopra delle norme accettate.

Un tale aumento può essere associato non solo a un infarto. Altre cause comuni includono malattie del fegato, grave insufficienza cardiaca o anomalie dei muscoli scheletrici.

Un indicatore importante è anche la rilevazione nel sangue delle troponine, componenti proteiche del muscolo cardiaco. La loro identificazione è più specifica solo nelle prime ore di morte delle cellule miocardiche. Il prelievo di sangue per questo indicatore non ha senso con un attacco di cuore di due-tre giorni già sviluppato.

Un esame del sangue elettrolitico misura i livelli di potassio e sodio. La loro concentrazione influenza il ritmo delle contrazioni cardiache e può causare aritmie..

E, naturalmente, un passo importante per stabilire la diagnosi di cardiopatia ischemica è la determinazione dello spettro lipidico del sangue.

La concentrazione del colesterolo totale e delle sue frazioni riflette la predisposizione di una persona allo sviluppo dell'aterosclerosi, che è il fattore principale nello sviluppo di tale patologia del sistema cardiovascolare come la cardiopatia ischemica.

Diagnosi di cardiopatia ischemica mediante metodi strumentali.

Le principali procedure che consentono di determinare con elevata certezza la diagnosi di IHD in un paziente includono:

  • Elettrocardiografia (ECG)
  • Angiografia coronarica (CAG)
  • Monitoraggio ECG Holter
  • Test funzionali
  • Ecocardiografia

Inoltre, i pazienti vengono sottoposti a una radiografia del torace per escludere patologie dell'apparato respiratorio.

Elettrocardiografia

Lo studio principale, che viene condotto principalmente con il sospetto di forme acute di una tale patologia come la cardiopatia ischemica - ECG.

È una procedura per catturare e registrare i campi bioelettrici del cuore. Lo studio richiede attrezzature speciali sotto forma di elettrocardiografo ed elettrodi. Il primo è un ricevitore con un elemento di scrittura (appositamente regolato per la tensione) e carta millimetrata. E sul petto e su tutti gli arti vengono applicati elettrodi speciali, come piastre con fili. Come risultato della conduzione di segnali elettrici dal muscolo cardiaco all'elettrocardiografo, le curve a forma di denti vengono disegnate su una pellicola millimetrica - una rappresentazione grafica delle contrazioni di varie parti del cuore - atri e ventricoli. Con tutte le forme di cardiopatia ischemica sull'ECG, si osserva un'immagine particolare.

Nell'infarto acuto di diverse localizzazioni, la più caratteristica è la comparsa di un'onda Q patologica o un'elevazione del segmento ST sopra l'isolina nelle derivazioni corrispondenti. Nella fase di cicatrizzazione, questi cambiamenti possono scomparire completamente..

Con l'angina pectoris al momento di un attacco, è anche possibile correggere cambiamenti ischemici simili che passano senza lasciare traccia dopo che l'episodio è stato interrotto.

Con una forma aritmica di cardiopatia ischemica, i disturbi del ritmo possono essere rilevati con contrazioni cardiache sia rare (bradistole) che rapide (tachiaritmia). Possono anche comparire contrazioni straordinarie: extrasistoli.

Nello scompenso cardiaco correlato alla malattia coronarica cronica, sull'ECG è possibile vedere l'allungamento dei segmenti principali e dei complessi ventricolari deformati a causa di un rallentamento della conduzione degli impulsi o ipertrofia (ingrossamento) delle camere.

L'interpretazione dei risultati ottenuti viene eseguita da medici di diagnostica funzionale.

Ma anche in presenza di cambiamenti patologici sul film, è necessaria una valutazione completa dei dati ottenuti in collaborazione con la clinica e altri metodi di ricerca..

Poiché ci sono frequenti casi di sovradiagnosi della malattia.

Angiografia

Si riferisce al gold standard per la diagnosi della malattia coronarica. Grazie a lui, è possibile valutare visivamente il grado di restringimento del lume dei vasi sanguigni del cuore utilizzando un mezzo di contrasto introdotto lì.

Lo studio stesso è registrato da una serie di raggi X..

Spesso, l'angiografia coronarica diagnostica si trasforma in trattamento, quando uno stent (tubo a maglia cava) viene immediatamente posizionato nell'area del vaso ristretto per espandere il lume e migliorare il flusso sanguigno coronarico.

Monitoraggio ECG Holter

È una registrazione ECG a lungo termine (da diverse ore a 7 giorni), poiché un singolo ECG potrebbe non avere il tempo di registrare la patologia.

Viene eseguito principalmente per pazienti con aritmie cardiache complesse, episodi dolorosi notturni nel cuore, nonché con diagnosi poco chiara o per il monitoraggio del trattamento al fine di correggerla.

Il design del dispositivo è simile a un elettrocardiografo, ma solo più portatile e al posto della carta c'è uno speciale nastro magnetico per la registrazione.

Il parere è rilasciato anche da un diagnostico funzionale.

Carica campioni

Effettuato con l'ausilio di tapis roulant o cyclette, oltre a un test di camminata di 6 minuti.

La necessità di tali test è dovuta al fatto che alcune forme di cardiopatia ischemica si manifestano clinicamente solo con lo sforzo fisico. È in questo momento che si sviluppa l'ischemia (mancanza di ossigeno) del miocardio a causa della discrepanza tra le esigenze del muscolo cardiaco e la quantità di sangue fornita attraverso i vasi ristretti..

Questa funzione cardiaca alterata viene registrata sull'ECG.

L'indicazione per il test è anche la necessità di chiarire la diagnosi, la forma e la gravità della malattia coronarica, la selezione e il controllo dell'efficacia del trattamento.

La tecnica è associata ad un certo rischio, quindi, è necessariamente eseguita solo in presenza di un medico specialista che sa come condurre la rianimazione cardiaca.

Il test si interrompe immediatamente quando la salute del soggetto peggiora o quando compaiono gravi anomalie sull'ECG.

Ecocardiografia

Consente di valutare visivamente in tempo reale le dimensioni delle camere e lo spessore delle pareti del cuore, la contrattilità (frazione di eiezione) di varie parti del miocardio, nonché la presenza di ulteriori formazioni (trombo, tumore) nella cavità atriale o ventricolare.

Viene eseguito utilizzando uno speciale dispositivo a ultrasuoni da un diagnostico.

Nello studio è possibile vedere chiaramente il lavoro dell'apparato cardiaco e valvolare, nonché osservare il ritmo e la frequenza delle contrazioni.

È più indicato nelle forme croniche di cardiopatia ischemica, cioè nell'insufficienza cardiaca e nella formazione di un aneurisma nel periodo post-infarto.

I segni di malattia coronarica negli uomini e nelle donne sono praticamente gli stessi. Tuttavia, nel primo caso, la malattia si manifesta in età precoce. Sfortunatamente, IHD "diventa costantemente più giovane". Pertanto, al minimo sospetto, è necessaria un'attenzione medica urgente. Una diagnosi tempestiva può non solo salvare vite umane, ma anche prevenire gravi complicazioni. Ciò migliorerà la prognosi, la qualità della vita e il benessere in futuro..

Trattamento

La diagnosi di ischemia a volte suona come una frase, perché, purtroppo, questa malattia è incurabile e lascia un'impronta spiacevole sulla vita del paziente. Pertanto, alla domanda se sia possibile curare la malattia coronarica, qualsiasi cardiologo darà una risposta negativa. Ma allo stesso tempo, in questo caso, non si può fare a meno dei farmaci, poiché il trattamento correttamente selezionato della malattia coronarica in combinazione con uno stile di vita sano aiuterà a prolungare significativamente la vita del paziente, evitare gravi complicazioni e alleviare il decorso dell'ischemia.

Regole per il trattamento della malattia coronarica

Come evitare la malattia coronarica? Per combattere con successo l'ischemia ed evitare il suo sviluppo, è necessario seguire una serie di regole importanti:

  • Controllo della pressione sanguigna. Non dovrebbe essere consentito un aumento brusco e prolungato della pressione sanguigna. Per il monitoraggio, è necessario misurare in modo indipendente la pressione su base giornaliera, in modo che, se aumenta, è possibile adottare misure tempestive. Normalmente, la pressione non dovrebbe superare le 140-90 unità.
  • Mangiare sano. La prima cosa che un medico farà dopo aver diagnosticato una malattia coronarica è prescrivere una dieta a basso contenuto di colesterolo. La dieta e l'elenco dei prodotti raccomandati e vietati sono selezionati individualmente, in base alla gravità della malattia, all'età del paziente e alle sue caratteristiche individuali.
  • Controllo dei livelli di colesterolo. Un esame del sangue per i livelli di colesterolo viene eseguito regolarmente come indicato dal medico. In caso di deviazioni dalla norma, il trattamento farmacologico e la nutrizione vengono adeguati. In questo caso, la quantità totale di colesterolo nel sangue non deve superare i 5 mmol / l. Parte di questo volume è il colesterolo ad alta densità, considerato utile e necessario. Dovrebbe essere almeno 1 mmol / l. Il resto della massa viene assegnato al colesterolo dannoso a bassa densità. Ma allo stesso tempo, non dovrebbe essere superiore a 3 mmol / l. Per capire come trattare la malattia coronarica, è necessario capire a quale livello di colesterolo è entrato il paziente e controllare questo livello durante l'intero processo terapeutico..
  • Rispetto dei modelli di sonno. Affinché il cuore funzioni in un ambiente confortevole, è impossibile sovraccaricare il corpo, compresi i disturbi del sonno. Devi andare a letto contemporaneamente: la più comoda per il tuo orologio biologico. È inoltre necessario dormire almeno 7 e non più di 10 ore al giorno. Le deviazioni da questa norma al lato maggiore o minore influenzano negativamente il lavoro del muscolo cardiaco.
  • Aria fresca. È molto importante non permettere la fame di ossigeno del corpo. Se possibile, è necessario dedicare 30-40 minuti al giorno a camminare all'aria aperta. Se camminare o camminare a lungo è controindicato nella riabilitazione di pazienti con malattia coronarica, e il paziente non è in grado di camminare spesso e per molto tempo per strada, è imperativo ventilare la stanza ogni giorno dopo il risveglio e prima di andare a letto. Ciò avrà un effetto benefico sulla qualità del sonno, oltre a consentire la saturazione del sangue con sufficiente ossigeno..
  • Rifiuto delle cattive abitudini. Dovresti dimenticare le cattive abitudini come bere e fumare. Intossicano il corpo, cambiano in peggio la composizione del sangue e riducono il muscolo cardiaco..

Queste regole devono essere osservate non solo nel trattamento, ma anche per la prevenzione della malattia coronarica..

Medicinali per il trattamento della malattia coronarica

Con la cardiopatia ischemica, la terapia viene eseguita principalmente con i farmaci. Per questo, viene utilizzato un complesso di diversi gruppi di farmaci, come ACE inibitori (Enapril, Lisinopril), beta-bloccanti (Anaprilina), nitrati (Nitroglicerina), statine (Atorvastatina), agenti antipiastrinici (Aspirina), anticoagulanti (Warfarin). In combinazione, questi farmaci aiutano a mantenere la pressione sanguigna in uno stato normale, alleviare gli attacchi di cuore, mantenere la viscosità del sangue in una forma assottigliata, ridurre il livello di colesterolo cattivo a bassa densità e prevenire la formazione di coaguli di sangue. Tale aiuto per la malattia coronarica può aiutare a evitare trattamenti e complicazioni più radicali..

Oltre a questi farmaci, ai pazienti vengono spesso prescritti vari complessi multivitaminici per sostenere l'organismo e il sistema immunitario, farmaci antinfiammatori non steroidei, antiipossici, diuretici. Questi farmaci sono prescritti per migliorare l'efficacia della terapia complessa..

Non dimenticare il trattamento con rimedi popolari ed erbe. Esiste un gran numero di piante in grado di fornire un effetto ausiliario. Ad esempio, biancospino, aglio, rafano, valeriana e motherwort. Il biancospino influisce favorevolmente sul cuore e sulla composizione del sangue, l'aglio è un agente antinfiammatorio, il rafano migliora la circolazione sanguigna, la valeriana e l'erba madre aiutano a normalizzare la pressione sanguigna con l'ipertensione concomitante.

I farmaci sopra descritti sono una combinazione di agenti per il trattamento della malattia coronarica. Metodi specifici di trattamento, farmaci e il loro dosaggio devono essere prescritti direttamente dal medico curante dopo tutti i test necessari. La cardiopatia ischemica può essere curata? Non al momento. Ma il corpo deve essere sostenuto e le complicazioni evitate. Con questo tipo di malattia, è impossibile auto-medicare e un trattamento incontrollato, poiché questo è irto di gravi complicazioni e persino della probabilità di morte..

Trattamento chirurgico della malattia coronarica

Se altri metodi sono inefficaci, viene utilizzato il trattamento chirurgico della malattia coronarica. È una procedura difficile e pericolosa caratterizzata da una riabilitazione a lungo termine. Con la cardiopatia ischemica, la chirurgia di bypass viene eseguita in caso di infarto. Per la cardiopatia ischemica, la chirurgia è a volte l'unica opzione (se viene identificato un alto rischio di complicanze).

Dopo l'intervento chirurgico di bypass, viene garantito un flusso sanguigno elevato al cuore a causa della formazione di un nuovo canale, che riduce il carico sui vasi interessati. Ad esempio, se la malattia coronarica è dovuta alla trombosi dell'arteria coronaria, viene eseguito un intervento chirurgico di bypass. Di conseguenza, il lume necessario per il flusso sanguigno aumenta e l'afflusso di sangue al muscolo cardiaco torna alla normalità..

La chirurgia di bypass di solito comporta una riabilitazione a lungo termine: almeno 6 mesi. Durante questo periodo è necessario:

  • Limitare l'attività fisica;
  • Non sollevare pesi;
  • Evita lo stress e lo stress emotivo;
  • Segui una dieta a basso contenuto di colesterolo;
  • Non bere alcolici;
  • Smettere di fumare.

La durata del funzionamento degli shunt è di circa 6 anni. Dopo che sono usurati, è possibile programmare un nuovo intervento per la sostituzione. Il movimento del paziente non deve essere limitato immediatamente dopo l'intervento chirurgico. Le prime settimane è necessario fare ginnastica leggera, impastando le articolazioni delle mani, dei piedi e del collo. Devi anche camminare. Si consiglia di camminare almeno 50 metri al giorno (a seconda di come ci si sente). Questo aiuterà a prevenire complicazioni come la polmonite causata dalla ritenzione di liquidi nei bronchi..

L'attività fisica dovrebbe essere limitata dopo la dimissione dall'ospedale. Ma questo non significa che non devi affatto muoverti. Di solito, prima della dimissione, il medico esamina il corpo per essere pronto per un'ulteriore vita e fornisce raccomandazioni su una serie di esercizi che possono aiutare in questo caso. Devi anche camminare ogni giorno. La distanza deve essere calcolata individualmente in modo da non sovraccaricare il corpo. Le passeggiate all'aperto dovrebbero essere un rito quotidiano.

Una persona normodotata che ha subito un intervento chirurgico di bypass potrebbe dover cambiare attività. Per aumentare la durata della valvola, non stressare troppo il cuore. Se il lavoro ha richiesto molta forza ed energia, è associato a stress frequenti o sforzi fisici, allora deve essere cambiato in un tipo di attività più delicato.

Quindi, nel trattamento della malattia coronarica, molto spesso puoi farlo con un farmaco e mantenere uno stile di vita sano. Questo dovrebbe essere fatto sotto la diretta supervisione di un medico. In caso di rischio di infarto o altre complicazioni, viene prescritta un'operazione che (grazie a uno shunt impiantato) aiuterà a migliorare l'afflusso di sangue al cuore e influenzerà favorevolmente la qualità della vita.

Medicinali

La farmacoterapia della cardiopatia ischemica persegue una riduzione della gravità dei sintomi e della mortalità, nonché un miglioramento della qualità della vita e della prognosi della malattia..

Oltre agli agenti anti-ischemici, ciò si ottiene regolando l'alimentazione, lo stile di vita, l'attività fisica e, in caso di grave restringimento delle arterie coronarie, la rivascolarizzazione con ripristino della pervietà del vaso affetto da aterosclerosi. Il trattamento con rimedi popolari non ha basi di prove e, probabilmente, può essere efficace solo nella fase di prevenzione della patologia.

I farmaci per la cardiopatia ischemica sono suddivisi in diversi gruppi in base al meccanismo d'azione. Loro includono:

  • nitrati,
  • beta-bloccanti,
  • ACE inibitori,
  • statine,
  • agenti antipiastrinici,
  • calcioantagonisti,
  • diuretici,
  • antiaritmici,
  • citoprotettori.

Cosa prendere con la malattia coronarica, solo uno specialista qualificato consiglia dopo aver eseguito metodi diagnostici e stabilito una diagnosi.

Nitrati

Un gruppo di farmaci che aiutano ad alleviare il sintomo principale della cardiopatia ischemica - il dolore - con angina pectoris. Il meccanismo d'azione antianginoso si basa sul rilascio di ossido nitrico, che dilata i vasi sanguigni, compreso il cuore. A causa di ciò, più sangue con ossigeno e sostanze nutritive inizia a fluire al cuore, eliminando la carenza che si è verificata e il dolore scompare. Si riferisce alla terapia sintomatica, non influenza la causa e la prognosi della malattia.

L'intero gruppo è diviso in farmaci a breve e lunga durata d'azione. I primi includono nitroglicerina, nitrosorbide, erinit. Sono adatti per arrestare un attacco ischemico grazie al loro effetto a rapida insorgenza. Per dolori anginosi improvvisi o per prevenirli (profilassi), vengono presi sotto la lingua (sotto forma di spray e compresse). Ma la loro azione è anche fugace e termina entro poche ore..

Prolungati (a lunga durata d'azione) includono isosorbide di- e mononitrato (pectrol, monocinque). Usato come farmaci per la prevenzione degli attacchi di dolore per l'angina pectoris stabile due volte al giorno.

I principali effetti collaterali sono lo sviluppo di resistenza (dipendenza), forti mal di testa e un forte calo della pressione dovuto all'espansione dei vasi sanguigni. Pertanto, sono il mezzo di scelta per frequenti episodi dolorosi di angina pectoris sullo sfondo di ipertensione con numeri di pressione alta. Non raccomandato per l'uso in pazienti con pressione sanguigna inferiore a 110/70 mm Hg.

Il problema della dipendenza viene risolto assumendo farmaci in corsi con alternanza di "riposo" da essi. Il regime è prescritto dal medico curante.

Beta-bloccanti

I medicinali per il trattamento della malattia coronarica comprendono anche un gruppo di beta-bloccanti. Influisce sulle previsioni. Per meccanismo d'azione, differiscono dai nitrati, poiché influenzano direttamente il lavoro del muscolo cardiaco. L'effetto è associato all'effetto sui recettori delle cellule, che riducono la frequenza cardiaca e la loro forza. Il miocardio inizia a lavorare meno intensamente, il carico diminuisce e successivamente la necessità di ossigeno diminuisce..

Le compresse per la cardiopatia ischemica di questo gruppo sono ampiamente utilizzate per il trattamento delle aritmie, riducendo l'eccitabilità delle cellule e bloccando la conduzione degli impulsi.

Le immobilizzazioni includono metoprololo, bisoprololo, carvedilolo, propranololo, atenololo, nebivololo e altri.

Tra le principali indicazioni per l'uso vi sono l'infarto del miocardio, la cardiosclerosi postinfartuale, l'angina pectoris, l'insufficienza cardiaca cronica e la forma aritmica della cardiopatia ischemica.

Questi farmaci per il trattamento della malattia coronarica sono controindicati in caso di asma bronchiale e BPCO, bradicardia (polso raro inferiore a 60 battiti al minuto), ipotensione (valori di pressione arteriosa inferiori a 90/60 mm Hg), anche sullo sfondo di collasso o shock cardiogeno, atrioventricolare blocchi di 2-3 gradi (quando la conduzione di un impulso elettrico attraverso il miocardio è disturbata) e intolleranza individuale. Non raccomandato per bambini sotto i 18 anni di età (nessuno studio clinico), durante la gravidanza e l'allattamento.

Le reazioni avverse più comuni, oltre alle allergie, includono una diminuzione della frequenza cardiaca inferiore a 56 battiti al minuto, un forte calo della pressione sanguigna, broncospasmo e disfunzione del sistema riproduttivo.

Tutti i trattamenti della malattia coronarica richiedono un approccio individuale, i farmaci e le dosi sono quindi selezionati in base alle indicazioni e controindicazioni.

ACE inibitori

Questi includono enalapril, perindopril, ramipril, lisinopril, fosinopril, captopril, ecc..

L'indicazione principale per la malattia coronarica è l'insufficienza cardiaca cronica, sebbene i fondi siano farmaci di prima linea per il trattamento dell'ipertensione. È stato dimostrato che i farmaci hanno la proprietà di rimodellare le camere cardiache, riducendo il grado di ipertrofia (ispessimento) del miocardio. Hanno un effetto positivo sulla prognosi, riducendo la percentuale di mortalità per infarto e scompenso di CHF, soprattutto sullo sfondo della disfunzione miocardica ventricolare sinistra.

Controindicato in caso di intolleranza individuale, stenosi bilaterale (restringimento) delle arterie renali, aumento del potassio nel sangue, nonché durante la gravidanza e l'allattamento.

I principali effetti collaterali sono una forte diminuzione della pressione sanguigna, tosse secca. Qual è un'indicazione per sostituirli con un gruppo di sartani con un meccanismo simile (valsartan, telmisartan).

Le dosi e il regime di dosaggio vengono selezionati individualmente in base ai parametri della pressione sanguigna, a partire dalle dosi iniziali.

Statine

Considerando il motivo dello sviluppo della malattia coronarica, che nell'80% dei casi è nella lesione delle arterie dal processo aterosclerotico, vengono prescritti farmaci ipolipemizzanti per ridurre e stabilizzare le placche di colesterolo. I farmaci di scelta sono le statine. Questi includono atorvastatina, rosuvastatina, simvastatina.

Mostrato con un profilo lipidico alterato: livello di colesterolo totale superiore a 4,5 mmol / l, livelli di lipoproteine ​​a bassa densità superiori a 1,8 mmol / l.

Ridurre la concentrazione delle frazioni lipidiche per effetto sul fegato, ovvero per il blocco della HMG-CoA reduttasi, responsabile dell'ulteriore formazione di colesterolo.

Effetti collaterali: iperenzimemia di ALaT e ASaT (enzimi interni delle cellule epatiche), miopatia, allergie.

Controindicato in malattie epatiche e renali, miopatie, gravidanza, allattamento, intolleranze individuali e bambini.

Si prendono una volta al giorno. Il dosaggio iniziale abituale è di 20 mg, con un aumento graduale fino a ottenere il livello lipidico desiderato sotto il controllo degli enzimi del sangue.

Assunzione del farmaco, a condizione che si raggiunga il livello corretto di colesterolo e delle sue frazioni, per tutta la vita.

Antipiastrinici e anticoagulanti

Sono utilizzati per la prevenzione delle complicanze vascolari come la trombosi delle arterie coronarie e il diradamento del sangue. Questi includono l'aspirina e i suoi analoghi (Thrombo Ass, Cardiomagnet), così come il clopidogrel. Indicato per tutte le forme di cardiopatia ischemica. La dose giornaliera ottimale di aspirina è di 75-150 mg. Controindicato ad alto rischio di sanguinamento.

Calcio antagonisti

Sono rappresentati da due varietà infragruppo: farmaci diidropiridina (nifedipina, amlodipina) e non diidropiridina (verapamil, diltiazem). Questi ultimi sono usati per il trattamento della malattia coronarica.

L'effetto principale si ottiene grazie all'effetto sui canali del calcio intracellulare, a causa dei quali si osserva vasodilatazione, nonché una diminuzione della frequenza cardiaca.

Le reazioni avverse più comuni sono gonfiore alle gambe, mal di testa.

I farmaci sono controindicati in ipotensione, blocco intracardiaco, grave insufficienza cardiaca.

Diuretico

Aiuta a rimuovere il fluido in eccesso dal corpo, riducendo così il volume del sangue circolante nei vasi e riducendo il carico sul muscolo cardiaco.

Esistono diuretici dell'ansa (furasemide, torasemide) e tiazidici (indapamide, ipotiazide).

Ce ne sono diverse forme: pillole e iniezioni. Con la malattia ischemica, è usato per trattare forme come l'insufficienza cardiaca cronica con sindrome edematosa.

Controindicato in ipotensione grave, coma, ipovolemia (disidratazione), bassi livelli di potassio e sodio nel sangue, bambini sotto i 3 anni di età, durante la gravidanza e l'allattamento, nonché in caso di intolleranza individuale.

Tra le reazioni collaterali, le più comuni sono vertigini con diminuzione della pressione, crampi muscolari alle gambe, allergie.

Antiaritmici

Il gruppo comprende un'ampia varietà di farmaci, inclusi beta bloccanti e calcio antagonisti.

Preparati di potassio, cordarone, lidocaina, glicosidi cardiaci. Questo è un elenco incompleto di farmaci con attività antiaritmica..

Panangin, asparkam e altri agenti contenenti potassio sono indicati come supporto aggiuntivo per il miocardio dopo un infarto o in caso di insufficienza cardiaca, migliorando il metabolismo dei cardiomiociti.

Controindicato in iperpotassio e magnesio, shock cardiogeno, insufficienza renale.

Cordaron è prescritto per i disturbi del ritmo sopraventricolare e ventricolare, specialmente dopo un infarto, come prevenzione della morte aritmica improvvisa.

Controindicato nelle malattie della tiroide, blocco cardiaco, gravidanza, allattamento, intolleranza allo iodio.

La lidocaina può essere utilizzata nello sviluppo della sindrome aritmica in pazienti con infarto miocardico nel periodo acuto. Controindicato in caso di blocco cardiaco, shock cardiogeno.

I glicosidi cardiaci sono prescritti per vari disturbi del ritmo e insufficienza cardiaca congestizia. Controindicato nei blocchi atrioventricolari. Esiste un pericolo nel loro sovradosaggio e nella comparsa di sintomi di intossicazione glicosidica sotto forma di comparsa di aritmie ventricolari specifiche e blocchi AV.

Citoprotettori

Trimetazidina, mexicor, mildronate e altri farmaci di questo gruppo hanno effetti antianginosi e metabolici e proteggono anche le cellule del miocardio dalla mancanza di ossigeno. Prescritto come terapia di supporto per qualsiasi forma di cardiopatia ischemica, inclusa la progressione dell'angina pectoris o nella fase acuta dell'infarto miocardico.

Controindicato in caso di intolleranza individuale, nonché donne in gravidanza e in allattamento per mancanza di dati clinici sul loro utilizzo in queste categorie di pazienti.

Nonostante lo sviluppo della moderna industria farmaceutica e la creazione regolare di nuovi farmaci per la malattia coronarica e altre patologie, non è stato ancora trovato alcun mezzo per eliminare completamente l'aterosclerosi e le sue complicanze..

Rimedi popolari

La IHD richiede una terapia per tutta la vita e uno stile di vita sano. Nella complessa terapia di questa malattia, i rimedi popolari sono ampiamente usati. Ci sono molte erbe e piante che hanno un effetto benefico su cuore e arterie, aumentano la circolazione sanguigna, abbassano i livelli di colesterolo e la viscosità del sangue. Ecco i rimedi popolari più popolari per la fitoterapia per la malattia coronarica:

Biancospino

Il trattamento tradizionale della cardiopatia ischemica è impensabile senza biancospino. Questa erba è ottima per rafforzare il muscolo cardiaco, aiutare ad abbassare la pressione sanguigna e ridurre la frequenza cardiaca. Dovrebbe essere preso con cautela, poiché la pressione può scendere molto.

Tè alle bacche di biancospino. I frutti vengono solitamente raccolti durante la stagione di maturazione ed essiccati. Il tè fatto con questi frutti può essere bevuto tutto l'anno. Per questo l'art. versare 450 ml di acqua bollente su un cucchiaio di bacche secche e lasciare in infusione per 15 minuti. Dividi la porzione ricevuta in 2 dosi con una differenza di almeno 6 ore.

Decotto a base di biancospino con rosa canina e motherwort. 100 gr. frutti di rosa canina e biancospino e 50 gr. Versare le erbe di motherwort con un litro d'acqua, portare a ebollizione per 7 minuti. Dopo di che, il brodo deve essere raffreddato, passato attraverso un panno o una garza e preso mezzo bicchiere al mattino a stomaco vuoto..

La radice di questa pianta migliora la circolazione sanguigna e l'afflusso di sangue agli organi interni, che è molto importante per i pazienti con malattia coronarica. Il trattamento con rimedi popolari a base di rafano è utile ed efficace, ma non è consigliabile utilizzarlo per via orale per le malattie gastrointestinali.

Inalazione di rafano. Versare un cucchiaio di rafano appena grattugiato con acqua bollente e inalare per 15 minuti.

Rafano con miele. Mescolare accuratamente 100 gr. rafano e la stessa quantità di miele e mangiare al mattino dopo i pasti per 1,5 cucchiaini, puoi bere acqua o tè. Tale trattamento deve essere eseguito in modo intermittente. Non è consigliabile utilizzare la miscela per più di un mese; durante il trattamento, è necessario fare una pausa di almeno 3 settimane tra i corsi.

aglio

L'aglio ha anche un effetto benefico sul processo di circolazione sanguigna, inoltre, ferma l'infiammazione e promuove il sollievo dal dolore durante gli attacchi. Il trattamento della cardiopatia ischemica con metodi popolari prevede l'uso di aglio crudo. Si consiglia di aggiungerlo a piatti pronti o di mangiare uno spicchio al giorno durante i pasti..

I rimedi popolari per la cardiopatia ischemica sono molto efficaci, ma non dovresti auto-medicare senza la conoscenza del medico. L'uso di questa o quella ricetta deve essere coordinato con essa per evitare complicazioni..


Articolo Successivo
Come prepararsi per un esame del sangue per un test del colesterolo e decifrare i risultati del test