Trattamento dell'ectopia delle tonsille cerebellari


L'amigdala è una parte specifica del cervello che assomiglia visivamente a una normale amigdala. La sua dislocazione si trova nelle profondità del lobo temporale del cervello, in latino "lobo" è chiamato Lobus temporalis. Ogni emisfero del cervello ha la sua amigdala. L'importanza di queste tonsille è difficile da sopravvalutare, perché sono coinvolte nella formazione delle emozioni, sono un elemento integrante della struttura limbica.

Negli esseri umani e in molte specie di animali, è questa parte del cervello che è responsabile della generazione di emozioni positive e negative: piacere, paura, rabbia e altri. La dimensione dell'amigdala è direttamente correlata alle azioni aggressive. Questa parte del cervello è sessualmente dimorfica. Ad esempio, se gli uomini fossero esposti alla castrazione, le tonsille cerebellari si ridurranno di dimensioni del 30%.

I medici hanno dimostrato che molte malattie mentali sono associate proprio a un'interruzione della normale funzione delle tonsille cerebellari. In particolare, tali malattie:

aumento dell'ansia; autismo; schizofrenia; disturbo bipolare; varie fobie.

In effetti, le tonsille sono chiamate un numero di nuclei che agiscono separatamente. I medici li combinano perché questi nuclei sono vicini uno a uno. I core principali sono:

nuclei basale-laterali; complesso mediale-centrale; complesso mediale-corticale.

I nuclei basale-laterali sono necessari per la formazione del riflesso della paura. I segnali ai nuclei provengono dalle strutture sensoriali. Ma il complesso mediale-centrale è lo sbocco dei nuclei basale-laterali ed è necessario per la formazione dell'eccitazione emotiva.

Fino a poco tempo, i medici erano sicuri che con la malattia di Urbach-Withe, il paziente non avesse un'emozione come la paura. È noto che nei pazienti con questa malattia le tonsille cerebellari vengono distrutte. Ma ricerche e sperimentazioni più recenti hanno dimostrato che questi pazienti possono ancora essere spaventati. Ciò è possibile attraverso l'esposizione all'aria e grandi quantità di anidride carbonica per inalazione. Tuttavia, il rapporto tra gas e aria deve essere almeno del 35%.

Questa amigdala è responsabile di molte responsabilità diverse, ad esempio:

L'amigdala è responsabile della motivazione, ad es. motivazione all'azione; risveglio; paura e sue manifestazioni emotive; vari tipi di emozioni; secrezioni ormonali; memoria.

Grazie ai corpi cerebellari, una persona è in grado di memorizzare in modo rapido e permanente le reazioni emotive a vari tipi di eventi. E poiché l'amigdala fa parte della struttura limbica, gli esseri umani hanno la capacità di apprendere inconsciamente. Alcuni tipi di animali differiscono con questa caratteristica..

Il cervello ha una struttura speciale, per questo motivo gli eventi significativi in ​​termini di sopravvivenza vengono registrati con l'aiuto di una forte emozione. Dopotutto, il compito principale del cervello è prendersi cura della sopravvivenza. Di conseguenza, una tale emozione attiva il meccanismo interno necessario affinché una persona non dimentichi questo evento. Queste informazioni occupano una posizione nella memoria a lungo termine.

L'apprendimento inconscio può controllare la formazione dei riflessi condizionati. Questo allenamento viene eseguito automaticamente e a livello inconscio. Poiché i riflessi umani si trovano nelle parti del cervello che sono indipendenti dal pensiero, sono difficili da razionalizzare. Nello svolgimento delle sue funzioni, l'amigdala interagisce con l'ippocampo e i gangli della base. Come risultato di questa interazione, i dati in arrivo vengono assimilati a un livello superiore..

La distopia delle tonsille cerebellari è una specifica discesa dell'amigdala cerebellare nel grande forame occipitale. Questa patologia può essere chiamata malformazione di Chiari, che si verifica quando c'è una dislocazione caudale dell'amigdala del lato destro o sinistro del cervello. La malattia è caratterizzata da una diminuzione della stabilità dell'amigdala.

Una tale posizione delle tonsille non influisce in alcun modo sulla vita del paziente e non causa ansia. In un bambino, questa malattia è estremamente rara, gli adulti nell'intervallo dai 30 ai 40 anni sono più suscettibili ad essa. Diagnosticato accidentalmente, durante gli esami di routine o il trattamento di altri problemi.

Una condizione simile si verifica a causa di anomalie congenite, quando i volumi del forame occipitale e del cervello non corrispondono. L'ectopia delle tonsille può avere un'altra spiegazione ed essere secondaria. Questa situazione è probabile con un gran numero di lesioni o con punture lombari prese in modo errato..

I sintomi dell'ectopia delle tonsille cerebellari sono difficili da determinare clinicamente. Ma a volte sono probabili manifestazioni di natura neurologica: dolore al collo durante l'esercizio o tensione muscolare. Il dolore si manifesta sotto forma di convulsioni. Parallelamente, sono possibili sensazioni dolorose alla testa, a volte le vertigini sono inquietanti. Più la discesa delle tonsille cerebellari, più dolorosi e evidenti sono i sintomi. La siringomielia può verificarsi se l'amigdala è abbassata e troppo bassa..

Se non ci sono reclami neurologici, un adulto o un bambino potrebbero non essere trattati. Tuttavia, anche se la situazione è moderata, perché non ci sono segni, è consigliabile tenere i pazienti sotto la supervisione di un medico. È importante monitorare gli indicatori in modo che il loro tasso non cambi e la malattia non si sviluppi.

Puoi evitare un intervento chirurgico se inizi il trattamento in tempo.

Con sintomi minori, il prolasso o, in altre parole, l'incuneamento delle tonsille, può essere trattato con metodi conservativi. Le sensazioni dolorose vengono eliminate con l'aiuto di farmaci vascolari, farmaci non steroidei per l'infiammazione, attraverso miorilassanti. Sarà importante aderire allo stile di vita prescritto.

L'intervento chirurgico (rimozione) è talvolta il metodo di terapia più efficace per i pazienti in cui l'amigdala cerebellare è scesa al di sotto del livello consentito. Lo stesso vale per la situazione in cui la patologia è troppo estesa e le tonsille sono infiammate..

È possibile rimuovere l'amigdala aumentando la dimensione della fossa cranica e inserendola nelle meningi.

Quando è necessario un intervento chirurgico:

mal di testa persistente che non scompare dopo l'assunzione di farmaci; un aumento del numero di manifestazioni focali che provocano disabilità.

La risonanza magnetica è considerata il modo migliore per diagnosticare la patologia. I raggi X e la tomografia utilizzando un computer non mostrano l'intero quadro della malattia.

Se un'ectopia dell'amigdala si trova nell'emisfero destro o sinistro del cervello, non preoccuparti troppo. La patologia non è preoccupante e non necessita di cure. Tuttavia, una tale decisione può essere presa solo da un medico..

Come sai, ci sono 6 tonsille nel corpo umano. Ognuno di loro ha una funzione importante. Sopra il forame magno ci sono le tonsille cerebellari, come di solito si trovano. L'ectopia delle tonsille è l'anomalia cerebellare più comune, vale a dire lo spostamento o il disallineamento delle tonsille. Scientificamente, tale anomalia viene solitamente chiamata anomalia di Arnold-Chiari..

La malattia è caratterizzata dalla discesa (unilaterale o bilaterale) delle tonsille cerebellari nel canale spinale attraverso il forame magno. Un punto importante in questo caso è che i sintomi compaiono solo all'età di trent'anni e, talvolta, a quaranta. Se l'ectopia delle tonsille non è accompagnata da alcun sintomo e viene scoperta per caso come risultato di altri studi, non è necessario trattarla.

La questione del trattamento farmacologico o della chirurgia si pone solo se l'ectopia mostra sintomi.

Le cause di questa malattia non sono state ancora identificate dalla medicina. È noto solo che il patrimonio genetico ha un impatto. Con l'ectopia delle tonsille, si possono osservare le seguenti sindromi neurologiche. Il paziente soffre

dal dolore al collo, soprattutto quando si tossisce o si tende, mal di testa. In alcuni casi, un sintomo della malattia è la perdita dell'udito, vertigini, tinnito, arresto respiratorio durante il sonno e svenimenti periodici.

Con l'ectopia delle tonsille, ci sono una serie di possibili disturbi, a seconda dello stadio del suo sviluppo.

In precedenza, la medicina richiedeva più tempo e sforzi per diagnosticare l'ectopia tonsillare, poiché i raggi X e la tomografia computerizzata non forniscono un'immagine molto chiara. Ora, usando la risonanza magnetica, puoi ottenere un'immagine chiara della fossa cranica posteriore, del midollo spinale, ecc., Su cui sarà visibile la violazione della posizione delle tonsille cerebellari.

Ectopia dell'amigdala cerebellare: cause, sintomi, diagnosi, misure terapeutiche

Una delle principali funzioni del cervello è garantire la sopravvivenza dell'organismo anche in condizioni estremamente estreme. Grazie alla sua struttura speciale, gli eventi significativi per la sopravvivenza vengono registrati nella memoria attraverso l'emozione espressa. Questa esperienza emotiva innesca il meccanismo del ricordo dell'evento che l'ha causato e, se si ripete, la mobilitazione più rapida possibile delle strutture protettive. Una piccola struttura neurale nel cervelletto è responsabile dell'intero processo..

Il concetto di amigdala, la loro posizione e funzione

L'amigdala cerebellare è un sistema di cellule nervose specializzate a forma di mandorla situate nel lobo temporale laterale del cervello. Come parte integrante della struttura limbica, è responsabile dell'attuazione di vari tipi di processi mentali:

  • cambiare il periodo di sonno in veglia;
  • sensazione di paura;
  • alcune forme di emozione;
  • l'ingresso nel sangue di vari tipi di ormoni;
  • processi di archiviazione delle informazioni, ad es. memoria.

Questi corpi cerebellari danno a una persona la capacità di memorizzare rapidamente e conservare a lungo termine in memoria delle reazioni emotive a tutti i tipi di cambiamenti nel mondo che li circonda, nonché la possibilità di apprendimento inconscio. Inoltre, il volume dell'amigdala dipende direttamente dal livello di comportamento aggressivo.

Patologia delle tonsille cerebellari

Le lesioni delle tonsille cerebellari si verificano in una gamma abbastanza ampia di malattie diverse. Sulla base dei moderni dati ICD-10, il danno alle strutture cerebellari è possibile con le seguenti patologie:

  • Neoplasie. Più comuni sono i medulloblastomi (si sviluppano da cellule embrionali nella fossa posteriore del cranio), gli astrocitomi (una neoplasia derivante da astrociti neurogliali) e l'emangioblastoma (tumore maligno di origine istologica sconosciuta);
  • Ascessi. Sono di contatto (solitamente di origine otogenica, cioè portati dall'orecchio medio) e metastatici (si sviluppano meno spesso a causa di focolai di infezione purulenta in posizioni remote del corpo);
  • Malattie ereditarie. Atassia cerebellare di Pierre-Marie, atrofia olivopontocerebellare (forma sporadica, Dejerine-Thomas);
  • Degenerazione cerebellare alcolica. Si verifica a causa dell'intossicazione acuta da alcol e con cambiamenti nell'equilibrio elettrolitico dovuti all'alcolismo cronico;
  • Sclerosi multipla. Istologicamente espresso in focolai diffusi a piccoli punti nella sostanza del sistema nervoso;
  • Disturbi della circolazione cerebrale (ictus). Procedono come ischemia o emorragia;
  • Lesioni al cranio e al cervello. Le lesioni cerebellari sono più spesso caratterizzate dalla sindrome da lussazione;
  • Difetti dello sviluppo congeniti e acquisiti. Sono costituiti da agenesia totale (completa) e subtotale (parziale) (assenza congenita) e ipoplasia (sottosviluppo).

L'ectopia dell'amigdala contiene un cambiamento nella formazione cerebellare, inclusi spostamento, posizione errata e prolasso dell'amigdala cerebellare. Negli ambienti scientifici, viene indicata come sindrome di Arnold-Chiari, così come distopia delle tonsille cerebellari.

Cause di ectopia delle tonsille

La scienza non ha ancora rivelato le informazioni esatte sui meccanismi di questo difetto. Si noti che l'incidenza delle anomalie è correlata ai seguenti effetti sul corpo di una donna incinta:

  • prescrizione impropria o auto-somministrazione di farmaci durante la gravidanza;
  • fumo, consumo di alcol;
  • casi frequenti di raffreddore virale, rosolia da morbillo.

Le probabili cause di ectopia delle tonsille si dividono in congenite e acquisite:

Congenita:

  • cambiamenti nel processo di formazione dello scheletro del cranio;
  • diminuzione del volume della fossa posteriore del cranio;
  • espansione del forame occipitale.

Acquisite:

  • lesione cerebrale alla nascita;
  • shock idrodinamico del liquido cerebrospinale quando è difficile passare tra le cavità del sistema nervoso.

Sintomi della malattia

La discesa dell'amigdala cerebellare nel forame magno a volte non si manifesta clinicamente e viene registrata in modo casuale durante il processo di tomografia. Più spesso, la manifestazione della malattia si verifica durante l'infanzia. La clinica dell'anomalia è caratterizzata da un graduale aumento dei sintomi, la loro gravità è direttamente proporzionale al grado di ectopia delle tonsille. I pazienti con disturbi craniovertebrali hanno uno stato disrafico: collo accorciato, attaccatura dei capelli ridotta nella parte posteriore della testa, viso e torace asimmetrici, palato "gotico", curvatura della colonna vertebrale, torace a imbuto, piedi piatti, ecc..

Secondo la classificazione dei medici, in base alla presenza di alcuni complessi di sintomi, si distinguono le seguenti sindromi:

  • La sindrome ipertensivo-idrocefalica indica un aumento della pressione intracranica ed è caratterizzata da dolore parossistico nella parte posteriore della testa. C'è un aumento del dolore durante processi come starnuti, riflesso della tosse, movimenti dei muscoli del collo. Anche gli attacchi di vertigini, vomito sono caratteristici..
  • La sindrome piramidale è rappresentata da tetra-, para- o emiparesi, cambiamenti persistenti della sensibilità e movimenti degli arti.
  • La sindrome bulbare si manifesta con disturbi nel funzionamento dei nervi cranici: glossofaringeo, vago, ipoglosso. Ci sono disfunzioni del riflesso della deglutizione e pronuncia dei suoni, deviazione della lingua lateralmente.
  • I sintomi delle lesioni intramidollari compaiono come conseguenza dell'idro- e della siringomielia. Cifoscoliosi specifica associata a danni ai nuclei mediali, paresi dei muscoli assiali e cambiamenti nella nutrizione dei tessuti.

Spesso vengono determinate sindromi radicolari, disturbi trofici dei muscoli trapezi.

Metodi diagnostici

Se si sospetta una posizione bassa delle tonsille, il neurologo attira l'attenzione sui seguenti sintomi clinici della malattia:

  • Esame neurologico: disturbi dell'andatura, nistagmo (frequenti movimenti oculari incontrollati), disturbi della sensibilità, riflesso della deglutizione;
  • Nel processo di chiarimento dell'anamnesi della malattia e della vita:
  1. la prescrizione dell'inizio della sindrome del dolore, parestesia, disturbi della sensibilità - dal momento della nascita, infanzia o più tardi;
  2. ha subito lesioni cerebrali traumatiche e danni all'occipite.

I seguenti metodi diagnostici sono di importanza decisiva per stabilire una diagnosi:

  • Risonanza magnetica. Viene determinato l'aumento del volume dei ventricoli del cervello, il ventricolo IV viene spostato verso il basso. Il mesencefalo è allungato e incorporato nel cervelletto.
  • Gli indicatori radiografici approssimativi (Chamberlain, McGregor, McRae, ecc.) Hanno un certo valore diagnostico per gli specialisti ristretti..
  • Ultrasuoni. Viene utilizzato un esame ecografico del cervello, in cui si può considerare una diminuzione o assenza visiva della cisterna magna, deformazione e spostamento del cervelletto.

Attività terapeutiche

Nel caso di un decorso asintomatico della malattia e dell'assenza di cambiamenti da parte del sistema nervoso e di altri sistemi, il trattamento non è richiesto, ma i pazienti necessitano comunque dell'osservazione regolare del dispensario da parte di un neurologo.

Se l'anomalia è espressa da denunce di dolore senza interrompere le funzioni dei sistemi e degli organi interni, viene eseguita la terapia farmacologica, consistente nella nomina di antidolorifici e farmaci antinfiammatori, nonché di medicinali con miorilassanti.

Se la malattia è accompagnata da disturbi del funzionamento del sistema nervoso (disturbi delle funzioni sensoriali e motorie, ecc.) O se il dolore del paziente non viene alleviato durante la terapia conservativa, può essere raccomandato un intervento chirurgico. L'intervento chirurgico consiste nell'eliminare le cause della compressione e nel ripristinare la circolazione del liquido cerebrospinale.

Ectopia dell'amigdala cerebellare: segni, diagnosi e trattamento

Il cervelletto è la parte del cervello responsabile della coordinazione dei movimenti, del tono muscolare e della regolazione dell'umore. L'organo ha una struttura complessa e ha le tonsille che possono scendere nel canale spinale. Questa condizione è nota come ectopia dell'amigdala o malformazione di Arnold-Chiari..

Posizione e funzione delle tonsille cerebellari

Lo spostamento delle tonsille cerebellari causa patologie mentali e neurologiche

Le tonsille sono nuclei situati separatamente, per comodità, combinati in un gruppo, poiché si trovano vicini l'uno all'altro. Si trovano nella parte inferiore del cervelletto. L'ectopia è un'anomalia in cui le tonsille si muovono verso il canale spinale o scendono in esso attraverso il forame magno.

Queste formazioni svolgono un ruolo molto importante, poiché sono responsabili dell'umore di una persona e del senso di equilibrio. Tuttavia, il problema principale dell'ectopia è associato a gravi disturbi della circolazione cerebrale, a seguito dei quali possono verificarsi gravi complicazioni, fino al coma e all'arresto respiratorio..

La rottura delle tonsille cerebellari porta a una serie di gravi disturbi mentali. Tra loro:

  • disturbo dello spettro autistico;
  • sindrome d'ansia;
  • disturbo bipolare;
  • schizofrenia.

Tuttavia, un'anomalia nella posizione delle tonsille, chiamata ectopia, non sempre porta a questa malattia ed è più probabile che causi gravi sintomi neurologici, compresi disturbi potenzialmente letali..

Le funzioni che svolgono le tonsille cerebellari includono:

  • svegliarsi dopo il sonno;
  • sensazione di paura;
  • reazioni emotive;
  • la capacità di provare tutti i tipi di emozioni;
  • cambiamento negli stati emotivi;
  • sintesi di ormoni;
  • lavoro di memoria a breve termine e permanente.

Il lavoro di queste formazioni si manifesta nella capacità di una persona di ricordare, riprodurre e distinguere le reazioni emotive a vari stimoli. Questo è il motivo per cui l'autismo è associato alla disfunzione delle tonsille cerebellari..

Le tonsille cerebellari hanno svolto un ruolo importante nell'evoluzione umana, fornendo l'opportunità per l'apprendimento inconscio. Sono loro che regolano il cosiddetto istinto di autoconservazione e aiutano nella sopravvivenza, fissando le reazioni a vari stimoli, compresi quelli pericolosi. In risposta a qualsiasi evento potenzialmente pericoloso per la vita, si crea una certa reazione, che rimane nella memoria, consentendo la prossima volta di reagire secondo gli algoritmi già incorporati nel cervello. Queste reazioni prendono il loro posto nella memoria a lungo termine, supportando così costantemente l'istinto di autoconservazione..

Cause di ectopia delle tonsille

La tossicodipendenza di una donna incinta porta a patologie imprevedibili nel suo bambino non ancora nato

L'anomalia è il prolasso delle tonsille. Va notato che non si trova mai nei bambini e viene diagnosticato per la prima volta in età adulta. Le patologie vengono solitamente diagnosticate per caso, durante un esame di routine o quando il paziente ha altri disturbi.

Le cause dell'ectopia delle tonsille cerebellari sono anomalie dello sviluppo, a seguito delle quali esiste una discrepanza tra le dimensioni del forame occipitale e del cervello. Un'altra causa sono gravi lesioni alla testa che causano l'affondamento delle tonsille..

L'ectopia congenita è causata da:

  • infezioni intrauterine;
  • risposta fetale ai farmaci assunti dalla madre durante la gravidanza;
  • consumo di alcol e droghe da parte di una donna incinta;
  • ipossia fetale dovuta al fumo materno.

Tuttavia, le ragioni esatte del prolasso delle tonsille sono sconosciute, quelle elencate hanno maggiori probabilità di essere fattori predisponenti per lo sviluppo di un'anomalia congenita..

In teoria, l'ectopia può essere dovuta a un trauma alla nascita. Un bambino, che passa attraverso il canale del parto, può subire una ferita alla testa, a seguito della quale, nel tempo, i nuclei cerebellari discendono.

Sintomi della malattia

L'ectopia dell'amigdala cerebellare destra è una sindrome neurologica che combina le seguenti caratteristiche:

  • ipertonicità dei muscoli del collo;
  • dolore al collo con sforzo, come tosse o starnuti;
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • rumore nelle orecchie;
  • attacchi di arresto della respirazione durante il sonno (apnea);
  • tendenza a svenire.

L'ectopia moderata delle tonsille cerebellari, in cui si verifica solo lo spostamento delle strutture e il prolasso non completo, può non presentare alcun sintomo. In questo caso, i segni di ectopia delle tonsille cerebellari vengono rilevati accidentalmente durante la risonanza magnetica.

In rari casi, possono comparire sintomi concomitanti, tra cui:

  • cambiamento nel discorso;
  • significativa compromissione dell'udito e della vista;
  • aumento della pressione sanguigna con movimenti improvvisi;
  • raucedine della voce;
  • parestesie periodiche;
  • intorpidimento frequente delle braccia e delle gambe.

Metodi diagnostici

Se compaiono sintomi allarmanti, dovresti consultare un neurologo. Il medico esaminerà il paziente, controllerà i riflessi ed esaminerà il collo. Per la natura dell'ipertonicità dei muscoli del collo, si può presumere che il problema sia causato dal prolasso delle tonsille cerebellari, tuttavia è possibile diagnosticare con precisione solo con l'aiuto di esami.

Il quadro clinico dell'ectopia delle tonsille cerebellari non è chiaro, quindi, per fare una diagnosi, è necessario eseguire una risonanza magnetica cerebrale con risonanza magnetica. In generale, è questo esame nella maggior parte dei casi che viene prescritto a tutti i pazienti che lamentano frequenti mal di testa e vertigini..

MRI: preparazione e condotta

La risonanza magnetica per immagini, uno dei migliori metodi moderni di diagnosi del cervello

La risonanza magnetica ti consente di visualizzare i cambiamenti nel cervello. L'apparato per questo esame genera un campo magnetico, che consente di registrare lo stato del cervello. La procedura è indolore, ma spesso causa preoccupazione per i pazienti, poiché il dispositivo stesso è una grande cabina in cui viene posizionata una persona sdraiata.

La risonanza magnetica può essere eseguita in due modi: con contrasto e senza contrasto. Nel primo caso, viene iniettato nel corpo un farmaco che consente di mostrare con precisione tutte le vene, i vasi ei capillari sull'immagine. I preparati di iodio sono spesso usati come mezzo di contrasto..

Le principali controindicazioni all'esame sono l'uso di un pacemaker e la presenza di corpi metallici estranei nel corpo. Queste limitazioni derivano dal fatto che una macchina per la risonanza magnetica è essenzialmente un grande magnete che, come tutti i magneti, agisce su oggetti metallici. Nel caso di un pacemaker, il campo magnetico lo disabiliterà, rappresentando una minaccia per la vita umana.

Non è richiesta una preparazione specifica per l'esame, ma se si avverte claustrofobia o grave nervosismo, è possibile assumere un sedativo previa consultazione del medico che effettuerà l'esame. Prima di iniziare la procedura, una persona deve cambiarsi in abiti speciali da ospedale, per questo vengono rilasciati camici usa e getta.

L'indagine si svolge come segue. Il paziente si sdraia su un tavolo mobile, il medico esce dalla stanza e controlla a distanza il processo. Il tavolo si muove lentamente nell'apparato, quindi si ferma. In questo momento, nel dispositivo si sentono rumori piuttosto spaventosi, che sono spesso oggetto di paura dei pazienti. L'intera procedura dura circa dieci minuti, durante i quali la persona deve rimanere immobile e mantenere la calma..

Scansione TC

La tomografia computerizzata, o TC, è un'alternativa alla risonanza magnetica. I metodi sono molto simili, ma la TC utilizza i raggi X (raggi X).

Questo metodo diagnostico è controindicato nelle donne in gravidanza, nelle donne che allattano e nei bambini piccoli, poiché i raggi X non sono sicuri.

Come la risonanza magnetica, la TC può essere eseguita con o senza contrasto. Il contrasto viene utilizzato quando è necessario visualizzare con precisione le strutture vascolari, se c'è il sospetto di ectopia delle tonsille cerebellari, viene eseguito un esame di routine.

Non è richiesta alcuna preparazione, il paziente riceve tutto ciò di cui ha bisogno direttamente nell'ufficio del laboratorio. Dovrai cambiarti in abiti da ospedale: questo è un requisito obbligatorio per la TC. L'uomo si sdraia sul tavolo, che entra dolcemente nell'apparato. Inoltre, la procedura non è diversa da una risonanza magnetica. Se il rumore e i clic causano paura, puoi prima chiedere al personale medico i tappi per le orecchie.

La TC e la RM sono altrettanto efficaci per l'ectopia delle tonsille cerebellari e consentono la visualizzazione del prolasso delle strutture. La scelta del metodo di esame spetta al medico o al paziente stesso, poiché le differenze di costo non sono fondamentali.

Trattamento dell'ectopia

Devi cercare di aderire a una corretta alimentazione e sbarazzarti delle cattive abitudini (fumo, alcol)

Il trattamento per l'ectopia delle tonsille cerebellari dipende dal grado di prolasso e dalla gravità dei sintomi. Se sintomi e segni specifici di ectopia delle tonsille cerebellari non infastidiscono il paziente, ma l'esame ha rivelato la presenza di patologia, vengono scelte tattiche di attesa. Si consiglia al paziente di cambiare stile di vita, aderire al regime quotidiano, mangiare bene ed evitare lesioni e anche eseguire esami regolari per monitorare le dinamiche del prolasso tonsillare. Una scansione MRI annuale è generalmente sufficiente.

In presenza di sintomi neurologici moderati, viene scelto un trattamento conservativo. Consiste nelle seguenti misure:

  • assumere farmaci antinfiammatori non steroidei e analgesici per alleviare il mal di testa;
  • la nomina di miorilassanti per rilassare i muscoli del collo;
  • assumere farmaci che migliorano la circolazione cerebrale;
  • uno stile di vita sano.

La terapia viene eseguita in un corso, al termine del quale è richiesto un esame ripetuto. Nella maggior parte dei casi, la terapia conservativa è sufficiente affinché il paziente viva una vita piena e non manifesti sintomi di ectopia..

Chirurgia

L'ectopia cerebellare delle tonsille può essere trattata chirurgicamente. Questo metodo è scelto per i sintomi gravi e il prolasso significativo delle tonsille. L'operazione consiste nel riportare l'organo in una posizione fisiologicamente corretta. La procedura è piuttosto complicata e pericolosa, quindi richiede un'alta qualifica da parte del medico, e quindi non viene eseguita in tutte le cliniche.

Previsione e prevenzione

Trascorri più tempo all'aperto

L'ectopia delle tonsille cervelletto è un'anomalia piuttosto complessa e rara, ma nella maggior parte dei casi viene trattata con successo con metodi conservativi. La cosa principale è consultare un medico in tempo se noti la comparsa di sintomi allarmanti..

Il trattamento regolare con farmaci (in media due volte l'anno) e l'esame annuale ti consentono di normalizzare il tuo benessere e vivere una vita piena.

Una persona con ectopia tonsillare può provare disagio in alcune situazioni. Dovrai imparare a convivere con questo o decidere un'operazione. Sono possibili spasmi periodici dei muscoli cervicali, accompagnati da un forte dolore dovuto alla compressione delle vertebre, lo sviluppo di meteosensibilità, a causa della quale un brusco cambiamento del tempo causerà disagio. Uno stile di vita sano aiuterà a fornire una prognosi favorevole con una tale diagnosi. Si consiglia ai pazienti:

  • rifiutare le cattive abitudini;
  • aderire rigorosamente alla routine quotidiana;
  • mangiare correttamente;
  • camminare regolarmente all'aria aperta;
  • praticare sport.

Molto spesso, i giovani uomini sono interessati a sapere se vengono portati nell'esercito con una diagnosi del genere. L'ectopia non è una controindicazione al servizio militare obbligatorio.

Non esiste una prevenzione specifica della malattia, poiché le ragioni esatte per lo sviluppo di questa anomalia non sono state identificate. Tuttavia, i neurologi raccomandano vivamente di evitare lesioni alla testa. Se la lesione viene ancora ricevuta, è necessario sottoporsi a esami per identificare tempestivamente possibili complicazioni.

Ectopia dell'amigdala cerebellare: cause, sintomi, trattamento

Cosa significa per il corpo la posizione bassa delle tonsille cerebellari??

La discesa delle tonsille cerebellari nel forame magno o nel midollo spinale è chiamata distopia. E a volte questa patologia si chiama malformazione di Chiari..

Di norma, una tale malattia non comporta disturbi significativi o sintomi evidenti e non ha motivo di preoccupazione per il paziente. Spesso questa patologia si manifesta dopo aver raggiunto l'età di 30-40 anni..

Di solito si trova durante gli esami per altri motivi. Pertanto, dovresti conoscere questa malattia in modo che non sia una sorpresa per il paziente..

Per capire qual è la posizione bassa delle tonsille cerebellari, è necessario conoscere chiaramente i sintomi clinici e come viene rilevata la patologia. E poiché questa condizione è accompagnata da frequenti mal di testa, è necessario prima stabilirne la causa e quindi affrontare il trattamento. Questa malattia viene rilevata dalla risonanza magnetica.

Ragioni per l'aspetto

La distopia cerebellare, di regola, è una patologia congenita. Si verifica quando un organo viene spostato durante il periodo embrionale. È secondario solo effettuando punture frequenti o con traumi lombari. Non sono state identificate altre cause di questa malattia..

Le tonsille cerebellari sono molto simili a quelle che si trovano nella laringe. Nella posizione normale, si trovano sopra il BZO del cranio. E le deviazioni nel loro sviluppo e posizione possono comportare non solo distopia. La discesa più comune delle tonsille cerebellari sotto il livello del cranio.

Fino ad ora, la malattia di Chiari è una patologia, le cui cause i neurologi non sono giunti alla stessa opinione. Alcuni ritengono che questa anomalia si verifichi quando le dimensioni della fossa si riducono dietro l'uscita cranica al canale spinale..

Ciò porta spesso a tali conseguenze nel processo di crescita dei tessuti, che si trovano nella scatola. Escono nel canale di uscita occipitale. Alcuni esperti ritengono che la malattia inizi a svilupparsi a causa di un aumento del volume del tessuto cerebrale nella testa..

In questo caso, il cervello inizia a spingere il cervelletto e le sue tonsille attraverso la fossa posteriore nel forame occipitale.

Provoca una tale progressione di un'anomalia pronunciata e il suo passaggio a una "clinica" come l'idrocefalo. Ciò aumenta le dimensioni complessive del cervello, in particolare il tessuto cerebellare. La malformazione di Chiari, insieme a un apparato legamentoso sottosviluppato del cervello, è accompagnata da displasia del tessuto osseo. Pertanto, qualsiasi lesione cerebrale traumatica porta spesso ad un aumento della diminuzione del livello delle tonsille e del cervelletto..

Tipi di anomalie

Esistono questi tipi di deviazioni anormali: distopia e malformazione di Chiari..

A sua volta, la malformazione di Chiari si divide in quattro diversi tipi:

  1. Il tipo I è caratterizzato dalla posizione delle tonsille al di sotto del livello del forame magno. Una tale patologia è determinata, di regola, negli adolescenti e negli adulti. Spesso è accompagnato dall'accumulo di liquido del liquore spinale nel canale centrale, dove si trova il midollo spinale del paziente..
  2. Il tipo II è caratterizzato dall'esordio immediatamente dopo la nascita. Inoltre, oltre alle tonsille, nel secondo tipo di patologia, il verme cerebellare con una parte del midollo allungato e il ventricolo entrano nell'apertura occipitale. Il secondo tipo di anomalia è molto più spesso accompagnato da idromyelia che con la patologia descritta nel primo caso. Nella maggior parte dei casi, tale deviazione patologica è associata a ernie congenite formate in varie parti del midollo spinale..
  3. Il tipo III si distingue non solo per le tonsille che sono discese attraverso l'apertura, ma anche per il cervelletto, insieme ai tessuti del midollo allungato. Si trovano nelle regioni cervicale e occipitale.
  4. Il tipo IV è un sottosviluppo del tessuto cerebellare. Questa patologia non è accompagnata dal loro spostamento nella direzione caudale. Ma allo stesso tempo, l'anomalia è spesso accompagnata da una cisti congenita situata nella fossa cranica e dall'idrocefalo.

I tipi II e III si manifestano spesso in combinazione con i fenomeni di displasia del sistema nervoso, ad esempio con l'eterotopia dei tessuti della corteccia cerebrale, le cisti dell'apertura, ecc..

Sintomi

L'anomalia più comune è il primo tipo di patologia. Con lei, è spesso possibile la manifestazione della sindrome del liquido cerebrospinale-ipertensiva, così come i fenomeni cerebellari-bulbari e siringomielici, interruzione del funzionamento delle terminazioni nervose all'interno del cranio.

La sindrome CSF-ipertensiva è un dolore nella parte posteriore della testa e dei muscoli cervicali, che si intensifica durante starnuti, tosse o tensione dei tessuti muscolari cervicali.

Spesso il dolore è accompagnato da vomito, non associato ai pasti.

Molti sintomi di patologia compaiono a seconda della posizione in cui si trovano le tonsille cerebellari rispetto all'apertura, che si trova nella fossa occipitale del cranio. Si osserva anche:

  • aumento del tono muscolare del rachide cervicale;
  • violazioni delle funzioni vocali;
  • deterioramento degli organi della vista e dell'udito;
  • deviazioni di deglutizione;
  • vertigini frequenti, accompagnate da un rumore alla testa;
  • sensazione di rotazione dell'ambiente;
  • breve svenimento;
  • cadute di pressione durante movimenti improvvisi;
  • atrofia della lingua;
  • raucedine della voce;
  • disturbi respiratori e sensibilità di diverse parti del corpo;
  • attacchi di intorpidimento;
  • disturbi negli organi pelvici;
  • indebolimento dei muscoli degli arti.

L'anomalia dei tipi II e III ha sintomi simili, evidenti fin dai primi istanti dopo la nascita di un bambino. Il secondo tipo è accompagnato da respirazione rumorosa, nonché attacchi inaspettati di arresto respiratorio, neuroparesi dei tessuti laringei. Si osservano anche deviazioni di deglutizione..

I segni di distopia sono raramente evidenti. Tuttavia, sono possibili manifestazioni neurologiche:

  • attacchi di dolore "lancinante" ai muscoli cervicali con aumento della tensione o tosse;
  • dolore frequente nella zona della testa;
  • attacchi di vertigini e svenimenti.

Se la discesa delle tonsille è forte, a volte c'è un'espansione del canale che collega il cervello e il midollo spinale e le cavità si formano attorno al canale.

Metodi diagnostici

Il principale metodo moderno per diagnosticare la distopia è la risonanza magnetica. In questo caso, né gli studi TC né i raggi X forniscono un quadro completo della patologia..

Per diagnosticare la sindrome di Chiari, non sono adatti metodi standard come EEG, EchoEG o REG, perché non consentono una diagnosi accurata. Anche l'esame da parte di un neurologo non identificherà un'anomalia. Tutti questi metodi possono solo mostrare il sospetto di una maggiore pressione all'interno del cranio..

Anche le radiografie del cranio non valgono la pena, poiché mostrano solo anomalie ossee che possono accompagnare la patologia. Pertanto, prima dell'introduzione della tomografia nella pratica diagnostica, era problematico diagnosticare questa malattia..

I moderni metodi diagnostici consentono di determinare con precisione la patologia.

In caso di visualizzazione di alta qualità dei tessuti ossei della giunzione vertebrale, metodi come MSCT o TC non forniscono un'immagine sufficientemente accurata. L'unico modo affidabile per diagnosticare la malformazione di Chiari oggi è solo la risonanza magnetica.

Poiché condurre ricerche con questo metodo richiede l'immobilità del paziente, i bambini piccoli vengono immersi nel sonno artificiale con l'aiuto di farmaci. Viene eseguita anche una risonanza magnetica del midollo spinale. Ha lo scopo di diagnosticare eventuali anomalie nel funzionamento del sistema nervoso..

Trattamento

I metodi di trattamento conservativo sono possibili solo con deviazioni molto minori. Tutto dipende dalle condizioni del paziente al momento di andare dal medico. In questo caso, il trattamento è mirato ad alleviare i sintomi dolorosi con farmaci non steroidei o miorilassanti. È necessaria anche una correzione della modalità.

L'unico metodo efficace di trattamento per deviazioni estese è l'intervento chirurgico, che consiste nell'espansione della fossa del cranio e della plastica dei tessuti cerebrali solidi della membrana.

Le indicazioni per il trattamento chirurgico sono:

  • mal di testa debilitanti che non possono essere alleviati dai farmaci.
  • aumento delle manifestazioni cerebrali che portano alla disabilità.

Se la deviazione anormale si verifica senza segni tangibili, il trattamento non è richiesto. In caso di sensazioni dolorose nel collo e nella parte posteriore della testa, viene eseguita una terapia conservativa, in cui vengono utilizzati analgesici e farmaci asettici, nonché rilassanti muscolari.

Quando la malformazione di Chiari è accompagnata da funzioni neurologiche compromesse o quando un corso di terapia conservativa non dà risultati, viene prescritto un intervento chirurgico.

Il metodo di decompressione craniovertebrale è spesso utilizzato nel trattamento della sindrome di Chiari. L'operazione prevede l'espansione dell'apertura della parte occipitale rimuovendo parte del tessuto osseo, tagliando le tonsille cerebellari e parte delle due vertebre del collo.

A causa di ciò, la circolazione del liquido cerebrospinale nei tessuti cerebrali viene normalizzata come risultato dell'esecuzione di un cerotto da un allotrapianto o materiale artificiale. A volte la sindrome di Chiari viene trattata con un intervento chirurgico di bypass, che consente al liquido cerebrospinale di drenare dal canale centrale.

Attraverso un'operazione chirurgica, il liquido cerebrospinale può essere drenato nei vasi del torace o degli organi peritoneali.

Previsione

La malformazione di Chiari del primo tipo può essere asintomatica per tutta la vita. E il terzo tipo di patologia è quasi sempre fatale se non viene eseguito un trattamento tempestivo.

In caso di comparsa di segni neurologici del primo o dell'ultimo tipo di malattia, il trattamento chirurgico tempestivo è molto importante, perché la conseguente mancanza di funzioni neurologiche si riprenderà male, anche se le manipolazioni vengono eseguite con successo.

Secondo varie fonti, l'efficacia dell'intervento chirurgico si nota in circa la metà degli episodi.

Ectopia dell'amigdala cerebellare: cause, sintomi, diagnosi, misure terapeutiche

Una delle principali funzioni del cervello è garantire la sopravvivenza dell'organismo anche in condizioni estremamente estreme. Grazie alla sua struttura speciale, gli eventi significativi per la sopravvivenza vengono registrati nella memoria attraverso l'emozione espressa.

Questa esperienza emotiva innesca il meccanismo del ricordo dell'evento che l'ha causato e, se si ripete, la mobilitazione più rapida possibile delle strutture protettive. Una piccola struttura neurale nel cervelletto è responsabile dell'intero processo..

[tipo di attenzione = rosso] [/ attenzione]

Il concetto di amigdala, la loro posizione e funzione

L'amigdala cerebellare è un sistema di cellule nervose specializzate a forma di mandorla situate nel lobo temporale laterale del cervello.

Come parte integrante della struttura limbica, è responsabile dell'attuazione di vari tipi di processi mentali:

  • cambiare il periodo di sonno in veglia;
  • sensazione di paura;
  • alcune forme di emozione;
  • l'ingresso nel sangue di vari tipi di ormoni;
  • processi di archiviazione delle informazioni, ad es. memoria.

Questi corpi cerebellari danno a una persona la capacità di memorizzare rapidamente e conservare a lungo termine in memoria delle reazioni emotive a tutti i tipi di cambiamenti nel mondo che li circonda, nonché la possibilità di apprendimento inconscio. Inoltre, il volume dell'amigdala dipende direttamente dal livello di comportamento aggressivo.

Patologia delle tonsille cerebellari

Le lesioni delle tonsille cerebellari si verificano in una gamma abbastanza ampia di malattie diverse. Sulla base dei moderni dati ICD-10, il danno alle strutture cerebellari è possibile con le seguenti patologie:

  • Neoplasie. Più comuni sono i medulloblastomi (si sviluppano da cellule embrionali nella fossa posteriore del cranio), gli astrocitomi (una neoplasia derivante da astrociti neurogliali) e l'emangioblastoma (tumore maligno di origine istologica sconosciuta);
  • Ascessi. Sono di contatto (solitamente di origine otogenica, cioè portati dall'orecchio medio) e metastatici (si sviluppano meno spesso a causa di focolai di infezione purulenta in posizioni remote del corpo);
  • Malattie ereditarie. Atassia cerebellare di Pierre-Marie, atrofia olivopontocerebellare (forma sporadica, Dejerine-Thomas);
  • Degenerazione cerebellare alcolica. Si verifica a causa dell'intossicazione acuta da alcol e con cambiamenti nell'equilibrio elettrolitico dovuti all'alcolismo cronico;
  • Sclerosi multipla. Istologicamente espresso in focolai diffusi a piccoli punti nella sostanza del sistema nervoso;
  • Disturbi della circolazione cerebrale (ictus). Procedono come ischemia o emorragia;
  • Lesioni al cranio e al cervello. Le lesioni cerebellari sono più spesso caratterizzate dalla sindrome da lussazione;
  • Difetti dello sviluppo congeniti e acquisiti. Sono costituiti da agenesia totale (completa) e subtotale (parziale) (assenza congenita) e ipoplasia (sottosviluppo).

L'ectopia dell'amigdala contiene un cambiamento nella formazione cerebellare, inclusi spostamento, posizione errata e prolasso dell'amigdala cerebellare. Negli ambienti scientifici, viene indicata come sindrome di Arnold-Chiari, così come distopia delle tonsille cerebellari.

Cause di ectopia delle tonsille

Le informazioni esatte sui meccanismi di questo difetto non sono state ancora divulgate dalla scienza..

Si noti che l'incidenza delle anomalie è correlata ai seguenti effetti sul corpo di una donna incinta:

  • prescrizione impropria o auto-somministrazione di farmaci durante la gravidanza;
  • fumo, consumo di alcol;
  • casi frequenti di raffreddore virale, rosolia da morbillo.

Le probabili cause di ectopia delle tonsille si dividono in congenite e acquisite:

  • cambiamenti nel processo di formazione dello scheletro del cranio;
  • diminuzione del volume della fossa posteriore del cranio;
  • espansione del forame occipitale.
  • lesione cerebrale alla nascita;
  • shock idrodinamico del liquido cerebrospinale quando è difficile passare tra le cavità del sistema nervoso.

Sintomi della malattia

La discesa dell'amigdala cerebellare nel forame magno a volte non si manifesta clinicamente e viene registrata in modo casuale durante il processo di tomografia. Più spesso la manifestazione della malattia si verifica durante l'infanzia..

La clinica dell'anomalia è caratterizzata da un graduale aumento dei sintomi, la loro gravità dipende direttamente dal grado di ectopia delle tonsille.

I pazienti con disturbi craniovertebrali hanno uno stato disrafico: collo accorciato, attaccatura dei capelli ridotta nella parte posteriore della testa, viso e torace asimmetrici, palato "gotico", curvatura della colonna vertebrale, torace a imbuto, piedi piatti, ecc..

Secondo la classificazione dei medici, in base alla presenza di alcuni complessi di sintomi, si distinguono le seguenti sindromi:

  • La sindrome ipertensivo-idrocefalica indica un aumento della pressione intracranica ed è caratterizzata da dolore parossistico nella parte posteriore della testa. C'è un aumento del dolore durante processi come starnuti, riflesso della tosse, movimenti dei muscoli del collo. Anche gli attacchi di vertigini, vomito sono caratteristici..
  • La sindrome piramidale è rappresentata da tetra-, para- o emiparesi, cambiamenti persistenti della sensibilità e movimenti degli arti.
  • La sindrome bulbare si manifesta con disturbi nel funzionamento dei nervi cranici: glossofaringeo, vago, ipoglosso. Ci sono disfunzioni del riflesso della deglutizione e pronuncia dei suoni, deviazione della lingua lateralmente.
  • I sintomi delle lesioni intramidollari compaiono come conseguenza dell'idro- e della siringomielia. Cifoscoliosi specifica associata a danni ai nuclei mediali, paresi dei muscoli assiali e cambiamenti nella nutrizione dei tessuti.

Spesso vengono determinate sindromi radicolari, disturbi trofici dei muscoli trapezi.

Metodi diagnostici

Se si sospetta una posizione bassa delle tonsille, il neurologo attira l'attenzione sui seguenti sintomi clinici della malattia:

  • Esame neurologico: disturbi dell'andatura, nistagmo (frequenti movimenti oculari incontrollati), disturbi della sensibilità, riflesso della deglutizione;
  • Nel processo di chiarimento dell'anamnesi della malattia e della vita:
  1. la prescrizione dell'inizio della sindrome del dolore, parestesia, disturbi della sensibilità - dal momento della nascita, infanzia o più tardi;
  2. ha subito lesioni cerebrali traumatiche e danni all'occipite.

I seguenti metodi diagnostici sono di importanza decisiva per stabilire una diagnosi:

  • Risonanza magnetica. Viene determinato l'aumento del volume dei ventricoli del cervello, il ventricolo IV viene spostato verso il basso. Il mesencefalo è allungato e incorporato nel cervelletto.
  • Gli indicatori radiografici approssimativi (Chamberlain, McGregor, McRae, ecc.) Hanno un certo valore diagnostico per gli specialisti ristretti..
  • Ultrasuoni. Viene utilizzato un esame ecografico del cervello, in cui si può considerare una diminuzione o assenza visiva della cisterna magna, deformazione e spostamento del cervelletto.

Attività terapeutiche

Nel caso di un decorso asintomatico della malattia e dell'assenza di cambiamenti da parte del sistema nervoso e di altri sistemi, il trattamento non è richiesto, ma i pazienti necessitano comunque dell'osservazione regolare del dispensario da parte di un neurologo.

Se l'anomalia è espressa da denunce di dolore senza interrompere le funzioni dei sistemi e degli organi interni, viene eseguita la terapia farmacologica, consistente nella nomina di antidolorifici e farmaci antinfiammatori, nonché di medicinali con miorilassanti.

Se la malattia è accompagnata da disturbi del funzionamento del sistema nervoso (disturbi delle funzioni sensoriali e motorie, ecc.) O se il dolore del paziente non viene alleviato durante la terapia conservativa, può essere raccomandato un intervento chirurgico. L'intervento chirurgico consiste nell'eliminare le cause della compressione e nel ripristinare la circolazione del liquido cerebrospinale.

Ectopia delle tonsille cerebellari: trattamento di una forma moderata, immagine e segni di RM

Endocrinologo della più alta categoria Anna Valerievna

Data di aggiornamento: aprile 2020

Il cervelletto è la parte del cervello responsabile della coordinazione dei movimenti, del tono muscolare e della regolazione dell'umore. L'organo ha una struttura complessa e ha le tonsille che possono scendere nel canale spinale. Questa condizione è nota come ectopia dell'amigdala o malformazione di Arnold-Chiari..

Posizione e funzione delle tonsille cerebellari

Lo spostamento delle tonsille cerebellari causa patologie mentali e neurologiche

Le tonsille sono nuclei situati separatamente, per comodità, combinati in un gruppo, poiché si trovano vicini l'uno all'altro. Si trovano nella parte inferiore del cervelletto. L'ectopia è un'anomalia in cui le tonsille si muovono verso il canale spinale o scendono in esso attraverso il forame magno.

Queste formazioni svolgono un ruolo molto importante, poiché sono responsabili dell'umore di una persona e del senso di equilibrio. Tuttavia, il problema principale dell'ectopia è associato a gravi disturbi della circolazione cerebrale, a seguito dei quali possono verificarsi gravi complicazioni, fino al coma e all'arresto respiratorio..

Interessante! Il cervelletto occupa circa il 10% del volume totale del cervello, ma contiene più del 50% di tutti i neuroni del sistema nervoso centrale.

La rottura delle tonsille cerebellari porta a una serie di gravi disturbi mentali. Tra loro:

  • disturbo dello spettro autistico;
  • sindrome d'ansia;
  • disturbo bipolare;
  • schizofrenia.

Tuttavia, un'anomalia nella posizione delle tonsille, chiamata ectopia, non sempre porta a questa malattia ed è più probabile che causi gravi sintomi neurologici, compresi disturbi potenzialmente letali..

Le funzioni che svolgono le tonsille cerebellari includono:

  • svegliarsi dopo il sonno;
  • sensazione di paura;
  • reazioni emotive;
  • la capacità di provare tutti i tipi di emozioni;
  • cambiamento negli stati emotivi;
  • sintesi di ormoni;
  • lavoro di memoria a breve termine e permanente.

Il lavoro di queste formazioni si manifesta nella capacità di una persona di ricordare, riprodurre e distinguere le reazioni emotive a vari stimoli. Questo è il motivo per cui l'autismo è associato alla disfunzione delle tonsille cerebellari..

Le tonsille cerebellari hanno svolto un ruolo importante nell'evoluzione umana, fornendo l'opportunità per l'apprendimento inconscio. Sono loro che regolano il cosiddetto istinto di autoconservazione e aiutano nella sopravvivenza, fissando le reazioni a vari stimoli, compresi quelli pericolosi..

In risposta a qualsiasi evento potenzialmente pericoloso per la vita, si crea una certa reazione, che rimane nella memoria, permettendo la prossima volta di reagire secondo gli algoritmi già incorporati nel cervello.

Queste reazioni prendono il loro posto nella memoria a lungo termine, supportando così costantemente l'istinto di autoconservazione..

MRI: preparazione e condotta

La risonanza magnetica per immagini, uno dei migliori metodi moderni di diagnosi del cervello

La risonanza magnetica ti consente di visualizzare i cambiamenti nel cervello. L'apparato per questo esame genera un campo magnetico, che consente di registrare lo stato del cervello. La procedura è indolore, ma spesso causa preoccupazione per i pazienti, poiché il dispositivo stesso è una grande cabina in cui viene posizionata una persona sdraiata.

La risonanza magnetica può essere eseguita in due modi: con contrasto e senza contrasto. Nel primo caso, viene iniettato nel corpo un farmaco che consente di mostrare con precisione tutte le vene, i vasi ei capillari sull'immagine. I preparati di iodio sono spesso usati come mezzo di contrasto..

Le principali controindicazioni all'esame sono l'uso di un pacemaker e la presenza di corpi metallici estranei nel corpo.

Queste limitazioni sono dovute al fatto che una macchina MRI è essenzialmente un grande magnete che, come tutti i magneti, agisce su oggetti metallici..

Nel caso di un pacemaker, il campo magnetico lo disabiliterà, rappresentando una minaccia per la vita umana.

Non è richiesta una preparazione specifica per l'esame, ma se si avverte claustrofobia o grave nervosismo, è possibile assumere un sedativo previa consultazione del medico che effettuerà l'esame. Prima di iniziare la procedura, una persona deve cambiarsi in abiti speciali da ospedale, per questo vengono rilasciati camici usa e getta.

L'indagine si svolge come segue. Il paziente si sdraia su un tavolo mobile, il medico esce dalla stanza e controlla a distanza il processo. Il tavolo si muove lentamente all'interno della macchina, quindi si ferma.

In questo momento, nel dispositivo si sentono rumori piuttosto spaventosi, che sono spesso oggetto di paura dei pazienti.

L'intera procedura dura circa dieci minuti, durante i quali la persona deve rimanere immobile e mantenere la calma..

Scansione TC

La tomografia computerizzata, o TC, è un'alternativa alla risonanza magnetica. I metodi sono molto simili, ma la TC utilizza i raggi X (raggi X).

Nota! Poiché la TC funziona su un principio diverso, la presenza di un pacemaker o di oggetti metallici nel corpo non è una controindicazione.

Questo metodo diagnostico è controindicato nelle donne in gravidanza, nelle donne che allattano e nei bambini piccoli, poiché i raggi X non sono sicuri.

Come la risonanza magnetica, la TC può essere eseguita con o senza contrasto. Il contrasto viene utilizzato quando è necessario visualizzare con precisione le strutture vascolari, se c'è il sospetto di ectopia delle tonsille cerebellari, viene eseguito un esame di routine.

Non è richiesta alcuna preparazione, il paziente riceve tutto ciò di cui ha bisogno direttamente nell'ufficio del laboratorio. Dovrai cambiarti in abiti da ospedale: questo è un requisito obbligatorio per la TC. L'uomo si sdraia sul tavolo, che entra dolcemente nell'apparato. Inoltre, la procedura non è diversa da una risonanza magnetica. Se il rumore e i clic causano paura, puoi prima chiedere al personale medico i tappi per le orecchie.

La TC e la RM sono altrettanto efficaci per l'ectopia delle tonsille cerebellari e consentono la visualizzazione del prolasso delle strutture. La scelta del metodo di esame spetta al medico o al paziente stesso, poiché le differenze di costo non sono fondamentali.

Trattamento dell'ectopia

Devi cercare di aderire a una corretta alimentazione e sbarazzarti delle cattive abitudini (fumo, alcol)

Il trattamento per l'ectopia delle tonsille cerebellari dipende dal grado di prolasso e dalla gravità dei sintomi. Se sintomi e segni specifici di ectopia delle tonsille cerebellari non infastidiscono il paziente, ma l'esame ha rivelato la presenza di patologia, vengono scelte tattiche di attesa.

Si consiglia al paziente di cambiare stile di vita, aderire al regime quotidiano, mangiare bene ed evitare lesioni e anche eseguire esami regolari per monitorare le dinamiche del prolasso tonsillare. Una scansione MRI annuale è generalmente sufficiente.

[tipo di attenzione = rosso] [/ attenzione]

In presenza di sintomi neurologici moderati, viene scelto un trattamento conservativo. Consiste nelle seguenti misure:

  • assumere farmaci antinfiammatori non steroidei e analgesici per alleviare il mal di testa;
  • la nomina di miorilassanti per rilassare i muscoli del collo;
  • assumere farmaci che migliorano la circolazione cerebrale;
  • uno stile di vita sano.

La terapia viene eseguita in un corso, al termine del quale è richiesto un esame ripetuto. Nella maggior parte dei casi, la terapia conservativa è sufficiente affinché il paziente viva una vita piena e non manifesti sintomi di ectopia..

Chirurgia

L'ectopia cerebellare delle tonsille può essere trattata chirurgicamente. Questo metodo è scelto per i sintomi gravi e il prolasso significativo delle tonsille. L'operazione consiste nel riportare l'organo in una posizione fisiologicamente corretta. La procedura è piuttosto complicata e pericolosa, quindi richiede un'alta qualifica da parte del medico, e quindi non viene eseguita in tutte le cliniche.

Previsione e prevenzione

Trascorri più tempo all'aperto

L'ectopia delle tonsille cervelletto è un'anomalia piuttosto complessa e rara, ma nella maggior parte dei casi viene trattata con successo con metodi conservativi. La cosa principale è consultare un medico in tempo se noti la comparsa di sintomi allarmanti..

Il trattamento regolare con farmaci (in media due volte l'anno) e l'esame annuale ti consentono di normalizzare il tuo benessere e vivere una vita piena.

Una persona con ectopia tonsillare può provare disagio in alcune situazioni. Dovrai imparare a convivere con questo o decidere un'operazione.

Sono possibili spasmi periodici dei muscoli cervicali, accompagnati da dolore acuto dovuto alla compressione delle vertebre, lo sviluppo di meteosensibilità, a causa della quale un brusco cambiamento del tempo causerà disagio.

Uno stile di vita sano aiuterà a fornire una prognosi favorevole con una tale diagnosi. Si consiglia ai pazienti:

  • rifiutare le cattive abitudini;
  • aderire rigorosamente alla routine quotidiana;
  • mangiare correttamente;
  • camminare regolarmente all'aria aperta;
  • praticare sport.

È necessario scegliere un tipo di attività fisica in cui siano escluse lesioni alla testa e stress troppo intenso sul corpo. Il nuoto è la scelta migliore.

Molto spesso, i giovani uomini sono interessati a sapere se vengono portati nell'esercito con una diagnosi del genere. L'ectopia non è una controindicazione al servizio militare obbligatorio.

Non esiste una prevenzione specifica della malattia, poiché le ragioni esatte per lo sviluppo di questa anomalia non sono state identificate. Tuttavia, i neurologi raccomandano vivamente di evitare lesioni alla testa. Se la lesione viene ancora ricevuta, è necessario sottoporsi a esami per identificare tempestivamente possibili complicazioni.

Ectopia dell'amigdala cerebellare: cause, sintomi, misure terapeutiche

Le tonsille cerebellari sono strutture anatomiche e fisiologiche estremamente importanti responsabili della sensazione e dell'espressione delle emozioni. Esternamente, assomigliano al tessuto linfoide della faringe, ma si trovano in profondità nel cervello, cioè il suo lobo temporale. Questi corpi cerebellari sono responsabili della generazione di tutte le emozioni forti come paura, rabbia o piacere..

Varie patologie delle tonsille possono causare deviazioni nelle loro funzioni, influenzare la salute psico-emotiva di una persona e provocare l'insorgenza di una serie di malattie, che spesso includono:

  • sindrome d'ansia;
  • un gran numero di possibili fobie;
  • autismo;
  • disturbo bipolare di personalità;
  • manifestazioni schizofreniche.

Ecco perché è così importante cambiare la posizione corretta di questi corpuscoli del cervelletto. Lo stesso vale per i casi di posizione abbassata delle tonsille..

Cosa sono le tonsille e dove si trovano?

In generale, le tonsille sono considerate un certo elenco di nuclei localizzati separatamente. La loro unificazione in un gruppo è stata fatta da specialisti a causa della loro posizione piuttosto vicina. I seguenti kernel si distinguono più spesso:

  1. Nuclei basale-laterali - associati al verificarsi di una reazione riflessa di paura e analisi dei segnali provenienti da recettori sensibili.
  2. Il complesso mediale-centrale è il cosiddetto "sbocco" dei nuclei basali. Questa formazione è responsabile dell'eccitazione emotiva..
  3. Complesso corticale mediale.

Nello stato normale, le tonsille cerebellari si trovano sopra la linea Chamberlain (linea palatino-occipitale). Tuttavia, quando si verificano determinate patologie, possono cadere al di sotto del grande forame occipitale.

Condizioni patologiche delle tonsille

Fondamentalmente, questa condizione si verifica principalmente negli adulti, all'età di circa 30-40 anni. Viene diagnosticato per caso, durante le visite mediche di routine o durante il trattamento di altre malattie. Nei bambini, l'ectopia delle tonsille viene diagnosticata raramente..

Questa patologia è solitamente divisa in due tipi: distopia e anomalia di Arnold-Chiari. Per quanto riguarda la seconda opzione, in questo caso è consuetudine distinguere quattro tipi di malattia:

  1. Tipo 1: coinvolge la posizione delle tonsille al di sotto del livello del forame magno. Molto spesso è determinato negli adolescenti, così come negli adulti di età inferiore ai 30 anni. Abbastanza spesso, il quadro clinico della malattia è accompagnato dall'accumulo di liquido cerebrospinale nel canale centrale, che contiene il midollo spinale..
  2. Tipo 2 - si riferisce ad anomalie dello sviluppo intrauterino. Qui l'immagine non è molto favorevole, poiché oltre alle tonsille, il verme cerebellare, spesso il midollo allungato, e il suo ventricolo entrano nella BZO. Questo problema è causato principalmente da ernie congenite localizzate nel midollo spinale..
  3. Il tipo 3 è un'anomalia ancora più grave. In questo caso, non solo le tonsille si trovano sotto il forame magno, ma anche l'intero cervelletto, insieme al midollo allungato. Queste formazioni anatomiche e fisiologiche cambiano completamente la loro posizione e occupano le regioni occipitale e cervicale..
  4. Tipo 4: c'è un sottosviluppo dei tessuti cerebellari. In questo caso non si verifica alcuno spostamento. Tuttavia, c'è spesso l'idrocefalo, così come una cisti congenita situata nella fossa cranica.

Cause di ectopia delle tonsille cerebellari

Le cause della distopia delle tonsille cerebellari non sono ancora note e non sono completamente comprese. Per quanto riguarda l'anomalia di Arnold-Chiari, le sue cause sono le seguenti:

  • uso eccessivo, durante la gravidanza, di vari medicinali;
  • il fumo, nonché l'uso di alcol e droghe nella stessa fase;
  • frequenti raffreddori e virali (soprattutto rosolia).

Per quanto riguarda le anomalie fetali, è consuetudine distinguere:

  • riduzione delle dimensioni della fossa cranica posteriore;
  • aumento di BSO.

I problemi acquisiti che contribuiscono alla distopia includono:

  • trauma craniocerebrale di un bambino ricevuto durante il passaggio del canale del parto;
  • shock idrodinamico del liquido cerebrospinale sulle pareti del canale centrale del midollo spinale.

Trattamento e sintomi delle tonsille ectopiche

In effetti, le tonsille sono chiamate un numero di nuclei che agiscono separatamente. I medici li combinano perché questi nuclei sono vicini uno a uno. I core principali sono:

  • nuclei laterali basali;
  • complesso medialmente centrale;
  • complesso corticale mediale.

I nuclei basale-laterali sono necessari per la formazione del riflesso della paura. I segnali ai nuclei provengono dalle strutture sensoriali. Ma il complesso mediale-centrale è lo sbocco dei nuclei basale-laterali ed è necessario per la formazione dell'eccitazione emotiva.

Condizioni patologiche

Fino a poco tempo, i medici erano sicuri che con la malattia di Urbach-Withe, il paziente non avesse un'emozione come la paura. È noto che nei pazienti con questa malattia le tonsille cerebellari vengono distrutte.

Ma ricerche e sperimentazioni più recenti hanno dimostrato che questi pazienti possono ancora essere spaventati. Ciò è possibile attraverso l'esposizione all'aria e grandi quantità di anidride carbonica, per inalazione.

Tuttavia, il rapporto tra gas e aria deve essere almeno del 35%.

Quali funzioni svolgono le tonsille??

Questa amigdala è responsabile di molte responsabilità diverse, ad esempio:

L'amigdala è responsabile della motivazione, ad es. motivazione all'azione.

  • svegliando;
  • paura e sue manifestazioni emotive;
  • diversi tipi di emozioni;
  • secrezioni ormonali;
  • memoria.

Grazie ai corpi cerebellari, una persona è in grado di memorizzare in modo rapido e permanente le reazioni emotive a vari tipi di eventi. E poiché l'amigdala fa parte della struttura limbica, gli esseri umani hanno la capacità di apprendere inconsciamente. Alcuni tipi di animali differiscono con questa caratteristica..

Il cervello ha una struttura speciale, per questo motivo gli eventi significativi in ​​termini di sopravvivenza vengono registrati con l'aiuto di una forte emozione. Dopotutto, il compito principale del cervello è prendersi cura della sopravvivenza. Di conseguenza, una tale emozione attiva il meccanismo interno necessario affinché una persona non dimentichi questo evento. Queste informazioni occupano una posizione nella memoria a lungo termine.

L'apprendimento inconscio può controllare la formazione dei riflessi condizionati. Questo allenamento viene eseguito automaticamente e a livello inconscio..

Poiché i riflessi umani si trovano nelle parti del cervello che sono indipendenti dal pensiero, sono difficili da razionalizzare. Nello svolgimento delle sue funzioni, l'amigdala interagisce con l'ippocampo e i gangli della base.

Come risultato di questa interazione, i dati in arrivo vengono assimilati a un livello superiore..

Distopia (ectopia) delle tonsille cerebellari

La distopia delle tonsille cerebellari è una specifica discesa dell'amigdala cerebellare nel grande forame occipitale. Questa patologia può essere chiamata malformazione di Chiari, che si verifica quando c'è una dislocazione caudale dell'amigdala del lato destro o sinistro del cervello. La malattia è caratterizzata da una diminuzione della stabilità dell'amigdala.

Una tale posizione delle tonsille non influisce in alcun modo sulla vita del paziente e non causa ansia. In un bambino, questa malattia è estremamente rara, gli adulti nell'intervallo dai 30 ai 40 anni sono più suscettibili ad essa. Diagnosticato accidentalmente, durante gli esami di routine o il trattamento di altri problemi.

I motivi per cui l'amigdala viene omessa

Una condizione simile si verifica a causa di anomalie congenite, quando i volumi del forame occipitale e del cervello non corrispondono. L'ectopia delle tonsille può avere un'altra spiegazione ed essere secondaria. Questa situazione è probabile con un gran numero di lesioni o con punture lombari prese in modo errato..

Segni di patologia

Se sei preoccupato per il dolore al collo, questo è un segnale per vedere un medico..

I sintomi dell'ectopia delle tonsille cerebellari sono difficili da determinare clinicamente. Ma a volte sono probabili manifestazioni di natura neurologica: dolore al collo durante l'esercizio o tensione muscolare. Il dolore si manifesta sotto forma di convulsioni.

Parallelamente, sono possibili sensazioni dolorose alla testa, a volte le vertigini sono inquietanti. Quanto più la discesa delle tonsille cerebellari, tanto più dolorosi e evidenti sono i segni.

La siringomielia può verificarsi se l'amigdala è abbassata e troppo bassa..

Le ragioni:

Nella maggior parte dei casi, questa è una patologia congenita, manifestata da una discrepanza tra le dimensioni del cervello e il forame occipitale. Anche la distopia cerebellare può essere secondaria, con punture lombari frequenti e traumatiche.

Sintomi:

Il sintomo della distopia si manifesta raramente clinicamente. Tuttavia, è possibile la comparsa di segni neurologici: dolore al collo durante lo sforzo, tosse. Ha un carattere "sparatorio" e parossistico. Si verificano mal di testa, vertigini.

Più il fenomeno della distopia (varia da un paio di millimetri a diversi centimetri), più pronunciati sono i disturbi.

Con un forte prolasso, può verificarsi siringomielia (espansione del canale spinale e formazione di cavità attorno ad esso).

Trattamento e misure per il rilevamento dei sintomi:

I sintomi neurologici negativi di solito non richiedono trattamento. I pazienti con sintomi minimi o assenti sono ancora lasciati sotto la supervisione di un neurologo per monitorare lo sviluppo della malattia.

Se i sintomi neurologici sono ancora presenti, ma in manifestazioni minori, è possibile un trattamento conservativo. Sollievo dal dolore con farmaci vascolari e farmaci antinfiammatori non steroidei, miorilassanti. Sono necessarie anche raccomandazioni sullo stile di vita e sul regime..

La chirurgia è l'unico trattamento efficace per i pazienti con disturbi estesi.

Il trattamento chirurgico prevede l'espansione della fossa cranica e della plastica della dura madre.

Epidemiologia

L'anomalia di Arnold-Chiari I è più comune nelle donne [2].

Quadro clinico

A differenza delle malformazioni di Chiari II, III e IV, l'anomalia di Arnold Chiari I è spesso asintomatica. La probabilità di diventare manifestazioni cliniche è proporzionale al grado di abbassamento delle tonsille. Tutti i pazienti con prolasso tonsillare maggiore di 12 mm sono sintomatici, mentre circa il 30% del prolasso compreso tra 5 e 10 mm è asintomatico [1].

La compressione del tronco cerebrale (midollo allungato) può causare siringomielia con sintomi corrispondenti e presentazione clinica (dolore occipitale, disturbi della deglutizione, atassia) di varia gravità, sintomi di lesione del midollo spinale, ecc..

Malattie di accompagnamento

La siringomielia del rachide cervicale si verifica in

35% (varia dal 20 al 56%), idrocefalo nel 30% [1,3] dei casi, in entrambi i casi si ritiene che questi cambiamenti si sviluppino come conseguenza di una lykovrodynamics compromessa, del canale centrale e intorno al midollo spinale.
NEL

Il 35% (23-45%) ha rivelato anomalie scheletriche [1, 3]:

  • platibasia / impressione basilare
  • assimilazione atlanto-occipitale
  • Deformazione di Sprengel
  • Sindrome di Klippel-Feil

Patologia

L'anomalia di Arnold Chiari I è caratterizzata da prolasso delle tonsille cerebellari attraverso il forame magno, principalmente a causa di una discrepanza tra la dimensione del cervelletto e la fossa posteriore.

L'anomalia di Arnold Chiari I va distinta dall'ectopia delle tonsille, che è asintomatica ed è un reperto accidentale in cui le tonsille sporgono attraverso il forame magno non più di 3-5 mm [1-2].

Caratteristiche dei raggi X.

La patologia viene rilevata misurando la distanza massima alla quale le tonsille sporgono al di sotto del piano del forame magno (la linea condizionale tra ofistion e basion), i valori utilizzati per la diagnosi differiscono tra i diversi autori [2]:

  • sopra il forame occipitale: normale
  • Da 3 a 6 mm: dati incerti, da correlare con sintomatologia, presenza di siringomielia, ecc..
  • > 6 mm: anomalia di Arnold Chiari 1

Alcuni autori usano una gradazione più semplice [1]:

  • sopra il forame occipitale: normale
  • > 5 mm: anomalia di Arnold Chiari 1

Articolo Successivo
Malformazione artero-venosa