Eosinofili ridotti nel sangue di un bambino


Gli eosinofili sono una piccola popolazione di globuli bianchi, i cui valori si riducono quasi a 0 in un bambino con malattie infettive e aumentano con allergie o elminti.

Cause di eosinopenia

Il numero di eosinofili (EO, EOS) nel sangue dei bambini da uno a 12 anni è normalmente 0,02-0,6 * 10 9 / l. Dopo 12 anni, il numero di granulociti eosinofili negli adolescenti è lo stesso di un adulto. Ciò significa che i risultati dell'analisi sono compresi nell'intervallo 0,02 - 0,44 * 10 9 / l.

La quota di EO dal numero totale di globuli bianchi nei bambini di età inferiore a 12 anni non dovrebbe normalmente superare lo 0,5-7%. A valori inferiori allo 0,5% si parla di eosinopenia relativa..

Se il risultato dell'analisi per il contenuto di EOS è inferiore a 0,02 * 10 9 / l, significa che il bambino sviluppa eosinopenia assoluta. Gli indicatori dei granulociti eosinofili tendono a 0 in condizioni acute causate da malattie infettive, shock doloroso, sovraccarico fisico.

Eosinofili 0 nei bambini

Per calcolare la percentuale di eosinofili in uno striscio di sangue, un assistente di laboratorio esamina 100 leucociti (WBC su un modulo di analisi del sangue). La maggior parte dei globuli bianchi sono neutrofili e linfociti. Ci sono pochissimi basofili ed eosinofili in uno striscio di sangue. Quindi, un EO del 4% significa che su 100 leucociti, solo 4 sono granulociti eosinofili.

Un valore EO dell'1%, nell'analisi, indica che c'è solo 1 eosinofilo per 100 cellule leucocitarie. Se gli eosinofili relativi si riducono allo 0%, significa che il numero di queste cellule nel bambino è diminuito così tanto che non c'è un solo EO su 100 leucociti..

Tuttavia, questo non significa che a EO 0 questi granulociti siano scomparsi completamente. Quando si esaminano gli altri 100 GB, viene rilevato 1 eosinofilo. I risultati dell'analisi mostreranno nel primo caso lo 0% e nel secondo l'1%.

La quantità relativa di EO diminuisce a causa di un aumento dei neutrofili, la popolazione di globuli bianchi responsabile dell'uccisione dei batteri. I neutrofili nei bambini con infezioni batteriche sono nettamente aumentati, il che accade abbastanza spesso durante l'infanzia ed è una caratteristica della formazione del sistema immunitario.

Cause di eosinopenia nei bambini

Gli eosinofili si abbassano in un bambino con malattie come:

  • Sindrome di Cushing: ipersecrezione di ormoni da parte delle ghiandole surrenali, in particolare il cortisolo;
  • infezioni batteriche purulente;
  • SARS, influenza, infezioni acute nei primi giorni della malattia;
  • anemia causata da una mancanza di vitamina B12;
  • avvelenamento con arsenico, tallio, piombo, mercurio;
  • traumi, interventi chirurgici, ustioni;
  • assunzione di farmaci con ormoni tiroidei, corticosteroidi, trattamento con penicillina;
  • fatica.

Anemia da carenza di vitamina B12

Una causa comune di diminuzione della popolazione eosinofila è l'anemia, che è provocata dalla mancanza di vitamina B12. Con questa forma della malattia, il numero di eosinofili diminuisce allo 0%, compaiono neutrofili giganti, i basofili e i leucociti totali si abbassano.

Le ragioni della mancanza di vitamina B12 nel corpo del bambino sono:

  • mancanza o mancanza di proteine ​​animali nella dieta;
  • infezione da un'ampia tenia - un verme parassita che assorbe in modo competitivo la vitamina B12 dall'intestino;
  • malassorbimento ereditario della vitamina B12.

I segni di anemia si manifestano con vertigini, debolezza e mancanza di appetito. La mancanza di vitamina B12 influisce negativamente sulle funzioni del sistema nervoso. La sensibilità della pelle del bambino è disturbata, compaiono dolori alla cintura, l'andatura cambia.

Diminuzione degli eosinofili con infezioni

La ragione della diminuzione dell'EO allo 0% sono le malattie virali infettive, batteriche nel periodo acuto, nonché i processi batterici infiammatori, accompagnati dalla formazione di pus.

La formula dei leucociti in un bambino cambia quando viene infettata dal virus dell'influenza:

  • il primo giorno - diminuzione degli eosinofili, linfociti, aumento dei leucociti totali;
  • nei giorni seguenti: riduzione dei globuli bianchi, aumento dei linfociti.

Un aumento del contenuto di linfociti nell'influenza significa che il sistema immunitario risponde adeguatamente all'invasione del virus e la riduzione della conta leucocitaria indica la migrazione attiva di queste cellule al sito di infezione.

L'EO relativo può diminuire a 0 con infezioni purulente, polmonite grave, dissenteria, difterite. Nell'appendicite acuta si nota una diminuzione dei granulociti eosinofili e dello 0% nella forma del test.

Un aumento dei neutrofili e dei leucociti totali, in combinazione con una diminuzione degli eosinofili, significa che il corpo sta combattendo l'infiammazione ed è un indicatore della normale reattività fisiologica del sistema immunitario..

Valore diagnostico dell'eosinopenia

Durante la diagnosi, il valore EO deve essere preso in considerazione per infezioni purulente, febbre tifoide, febbre ricorrente, complicazioni causate dall'azione dell'adrenalina, assunzione di glucocorticoidi, acido nicotinico.

La diminuzione dell'EOS è un segno sfavorevole che peggiora la prognosi della malattia nei bambini con sindrome di Down, neonati prematuri con sepsi.

L'aneosinofilia o la completa assenza di eosinofili in combinazione con linfociti abbassati è considerata un segno sfavorevole del decorso della malattia. Lo stato di aneosinofilia significa che non solo il valore relativo di EO corrisponde allo 0%, ma anche la quantità assoluta di questa popolazione nel sangue scende a 0.

La diminuzione dei granulociti eosinofili con aumento di peso, aumento dei livelli di cortisolo e ipertensione indicano la sindrome di Cushing. Per maggiori informazioni sul motivo per cui l'EO viene abbassato nell'analisi del sangue, leggi l'articolo "Eosinofili ridotti negli adulti".

Il risultato di un esame del sangue: gli eosinofili si abbassano in un bambino

La condizione in cui gli eosinofili sono ridotti in un bambino è chiamata eosinopenia. È considerato una deviazione dalla norma se il loro livello sanguigno non supera il mezzo percento. Questo è un segnale di problemi nel corpo..

Ragioni per una diminuzione del livello di eosinofili

Svolgono una funzione protettiva, essendo fagociti che assorbono strutture proteiche estranee.

Gli eosinofili aiutano a superare gli effetti dannosi dell'infezione, alleviare l'infiammazione e accelerare la rigenerazione dei tessuti. Inoltre, sono coinvolti nella formazione di reazioni allergiche.

Questi elementi del sangue si formano nel midollo osseo, dalle cellule staminali, i precursori di tutti i tipi di leucociti. Dopo la formazione, gli eosinofili entrano nel flusso sanguigno e quindi nei tessuti.

Nella forma con il risultato di un'analisi clinica, il livello di questi corpi è indicato da un indicatore percentuale o quantitativo. Normalmente, la loro concentrazione dipende in modo significativo dall'età..

La percentuale di eosinofili nei bambini dalla nascita ai 12 anni varia come segue:

EtàIl contenuto di eosinofili nel sangue (%)
dalla nascita a 1 mese1-6
da 1 a 12 mesi1-5
da 1 a 3 anni1-7
da 3 a 5 anni1-6
dai 6 ai 12 anni1-5.5
12 anni e più1-5

Nonostante il fatto che una diminuzione del volume di leucociti speciali non sia la norma, è meno pericolosa del loro forte aumento..

L'eosinopenia si verifica in condizioni come:

  1. Soppressione delle funzioni del midollo osseo, che si osserva durante la terapia con farmaci antineoplastici e antibatterici, nonché dopo avvelenamento e radioterapia di neoplasie maligne. La sintesi di tutti i leucociti è inibita, quindi anche il volume degli eosinofili diminuisce.
  2. Lesioni infettive nella fase acuta, soprattutto quando i batteri sono i patogeni. L'indice assoluto degli eosinofili potrebbe non cambiare in modo significativo, ma sullo sfondo di un aumento del numero di altri globuli bianchi, la loro percentuale diminuisce. Tale eosinopenia è chiamata parente.
  3. Attività fisica eccessiva. Nonostante il fatto che lo sforzo eccessivo non sia una malattia, il numero di eosinofili è ancora ridotto. Il corpo reagisce allo stress fisico aumentando altri tipi di leucociti, motivo per cui la percentuale di eosinofili, come nelle patologie infettive, diminuisce. È interessante notare che dopo il sovraccarico, il numero di globuli bianchi speciali viene ripristinato senza farmaci..
  4. Iperfunzione surrenale. Quando troppi corticosteroidi prodotti da queste ghiandole endocrine entrano nel flusso sanguigno, i livelli di eosinofili diminuiscono. Gli ormoni inibiscono la loro maturazione e l'ingresso nel flusso sanguigno dalle strutture del midollo osseo. In alcuni casi, si verifica una diminuzione del numero di eosinofili quando una persona assume corticosteroidi sotto forma di farmaci.

Conta degli eosinofili normale e bassa

Esistono altre cause di eosinopenia meno comuni:

  • forte stress psico-emotivo;
  • lesioni gravi e operazioni chirurgiche;
  • peggioramento critico nei pazienti con diabete mellito e insufficienza renale.

I meccanismi di formazione dell'eosinopenia in tutte le fasce d'età sono simili, tuttavia nei bambini, nella maggior parte dei casi, è dovuta a:

  • prematurità e patologie genetiche congenite associate alle funzioni del midollo osseo o delle ghiandole surrenali, a seguito delle quali il processo di formazione degli eosinofili viene interrotto;
  • Sindrome di Down, in cui si osserva costantemente l'eosinopenia;
  • sovraccarichi psicoemotivi, che sono più difficili nell'infanzia che negli adulti. Ciò è dovuto all'imperfezione e alla particolare suscettibilità del sistema nervoso;
  • debole immunità. Per i bambini, questo è tipico e dovuto al fatto che il sistema immunitario non è ancora completamente formato;
  • patologie infettive frequenti.

Se confrontiamo il numero di eosinofili con il volume di altri elementi del sangue, tali cellule sono poche..

Sintomi in un bambino

L'eosinopenia, in quanto tale, non è una malattia. È solo un sintomo, uno degli indicatori di un disturbo di salute, identificato da un esame del sangue di laboratorio. Il quadro clinico generale dei segni dipenderà dalla malattia che ha causato la diminuzione del livello di eosinofili..

Diagnostica

L'eosinopenia viene rilevata da un emocromo completo.

La raccolta del biomateriale da un dito avviene in condizioni di laboratorio, al mattino, a stomaco vuoto.

L'ultimo pasto è consentito entro e non oltre 12 ore prima dello studio, ma è consentita l'acqua potabile.

L'indicatore del livello di eosinofili viene confrontato con altri dati di ricerca, sulla base dei quali si traggono conclusioni su possibili patologie del corpo.

Allo stesso tempo, un basso livello di leucociti specifici non è un segno di una malattia specifica. Affinché il medico possa diagnosticare, il bambino deve ricevere un esame completo..

Trattamento

I metodi di trattamento per i bambini con un indice anormalmente basso di leucociti speciali nel sangue sono determinati dalla patologia che ha causato l'eosinopenia.

Insieme alla terapia principale, vengono prescritti farmaci che aumentano l'immunità.

Non ci sono misure specifiche volte a ripristinare il normale livello di eosinofili..

Il volume normale di specifici globuli bianchi nel sangue è un segno di un sistema immunitario sano. Quando viene rivelata una rapida diminuzione di questi elementi, un complesso di misure terapeutiche viene prescritto da un medico, tenendo conto di tutti i risultati dell'esame. Lo specialista chiave in questo campo è l'immunologo. Sulla base dei risultati della diagnosi, può essere reindirizzato a uno specialista in malattie infettive, un parassitologo, un endocrinologo e altri medici..

Per ridurre i rischi di sviluppare patologie che portano a una diminuzione del numero di eosinofili, è necessario:

  • fornire al bambino una normale routine quotidiana in modo che abbia l'opportunità di riposare completamente e dormire a sufficienza. La durata del sonno notturno dovrebbe essere di almeno 8 ore;
  • per ridurre al minimo le situazioni stressanti;
  • mantenere una sana atmosfera morale e psicologica in famiglia;
  • trattare tempestivamente e completamente le patologie che si presentano nel bambino.

A tal fine si consiglia:

  • abitualo agli esercizi mattutini quotidiani e alle procedure di indurimento;
  • incoraggiare le attività sportive;
  • assicurarsi che l'alimentazione del bambino sia regolare, corretta ed equilibrata;
  • in accordo con il pediatra, mantenere la salute del bambino con corsi periodici di complessi multivitaminici.

La cura quotidiana, l'atteggiamento sensibile e attento dei familiari adulti nei confronti del bambino è una garanzia che crescerà per essere una persona sana e felice.

Cosa dicono degli eosinofili abbassati nel sangue di un bambino

Molte persone si chiedono cosa siano gli eosinofili ea cosa servono. Nel corpo, queste cellule catturano e distruggono elementi estranei. Se gli eosinofili si abbassano in un bambino, possiamo parlare della presenza di qualsiasi malattia. In questo caso, viene eseguito un ulteriore esame e inizia il trattamento..

Come viene determinato nei bambini

Il numero di eosinofili viene determinato eseguendo un esame del sangue generale. Il biomateriale viene prelevato dal dito. Devi donare il sangue al mattino a stomaco vuoto. L'ultimo pasto dovrebbe essere consumato almeno 12 ore prima di visitare il laboratorio. È consentito bere liquidi.

Il numero di eosinofili viene confrontato con il numero di altre cellule del sangue, in base al quale si conclude la possibile presenza di una malattia. La diminuzione degli eosinofili non sono segni tipici di patologia, pertanto il bambino deve essere attentamente esaminato.

Tasso e deviazioni

Il numero assoluto di granulociti eosinofili nei bambini di età inferiore a 12 anni dovrebbe essere 20-600 milioni / L. Dopo 12 anni, questa cifra si avvicina alla norma per un adulto ed è di 20-440 milioni / l. La proporzione di eosinofili nel numero di leucociti in un bambino dovrebbe essere dello 0,5-7%. I valori al di fuori di questo intervallo sono considerati valori anomali..

Nel calcolo della percentuale si vedono 100 leucociti, la maggior parte dei quali sono rappresentati da linfociti e neutrofili. Ci sono pochi eosinofili nel campione di sangue. In alcune condizioni patologiche, l'indicatore tende a 0. Ciò significa che su 100 globuli bianchi non è stato trovato un solo granulocita eosinofilo. Quando otteniamo zero come risultato dell'analisi, non stiamo parlando della completa scomparsa di alcuni elementi. Quando si esamina il lotto successivo di leucociti, si possono trovare eosinofili.

Motivi del declino

Le principali cause di eosinopenia includono le seguenti condizioni patologiche:

  • Disfunzione del midollo osseo. In questo caso, si riscontrano condizioni in cui il bambino non ha eosinofili nel sangue. La sconfitta del sistema ematopoietico è facilitata dall'introduzione di agenti antibatterici e chemioterapici, grave intossicazione del corpo e metastasi di tumori maligni. La produzione di tutte le cellule protettive viene soppressa.
  • Infezioni acute. Un basso livello di granulociti eosinofili è più spesso rilevato nelle infezioni batteriche. L'indicatore assoluto delle cellule non cambia, la deviazione del valore relativo dalla norma è facilitata da un aumento del numero totale di leucociti.
  • Aumento dell'attività fisica. Gli eosinofili ridotti nel sangue del bambino non sono dovuti a malattie, il che significa che l'eosinopenia è di natura fisiologica. Lo stress contribuisce ad aumentare il numero totale di cellule protettive, che porta a un cambiamento negli indicatori relativi. Il numero di cellule del sangue viene ripristinato senza trattamento.
  • Aumento dell'attività surrenale. Con un aumento del livello degli ormoni prodotti da queste ghiandole, il numero di eosinofili cambia. I corticosteroidi interferiscono con la maturazione delle cellule e la loro rimozione dalle strutture del midollo osseo. Deviazioni nei risultati del test si verificano anche durante l'assunzione di farmaci ormonali.

Una diminuzione temporanea del numero di granulociti eosinofili può indicare la presenza delle seguenti condizioni:

  • sovraccarico psico-emotivo;
  • complicazioni di lesioni gravi e interventi chirurgici;
  • deterioramento nell'insufficienza renale cronica e nel diabete mellito.

Il rischio di eosinopenia aumenta quando sono presenti i seguenti fattori:

  • malformazioni congenite;
  • patologie genetiche associate al lavoro del midollo osseo o delle ghiandole endocrine;
  • basso peso alla nascita;
  • Sindrome di Down (gli eosinofili nel corpo del bambino sono quasi costantemente assenti);
  • aumento della suscettibilità del sistema nervoso;
  • debolezza dell'immunità (per i bambini, questa condizione è normale);
  • comparsa frequente di infezioni acute.

Sintomi in un bambino

L'eosinopenia non è una malattia indipendente, essendo considerata solo un segno di un cambiamento nello stato di salute, rilevato durante un esame del sangue generale. Il quadro clinico includerà i sintomi caratteristici della patologia che ha causato il cambiamento nel numero di cellule del sangue.

Trattamento

Il metodo di trattamento viene selezionato tenendo conto della causa della deviazione. La terapia principale è combinata con l'uso di agenti che normalizzano il funzionamento del sistema immunitario (Kipferon, Viferon). In completa assenza di granulociti eosinofili, il bambino viene esaminato da un immunologo. Inoltre, vengono eseguiti esami del sangue per infezioni, infestazioni parassitarie e ormoni.

Garantire il corretto regime di lavoro e riposo aiuta ad accelerare il recupero. Il bambino deve dormire almeno 8 ore. Le situazioni di stress e conflitto dovrebbero essere escluse.

Eosinofili ridotti in un bambino, cosa significa?

Il contenuto di eosinofili nel sangue è una misura necessaria per un medico nella diagnosi di malattie gravi, reazioni allergiche. Una maggiore quantità di eosinofili è chiamata eosinofilia. Una quantità bassa è chiamata eosinopenia. Indipendentemente dalla violazione del livello su o giù, questo è un segnale per il corpo del bambino che non funziona correttamente.

Cosa sono gli eosinofili?

Gli eosinofili sono un costituente dei globuli bianchi o dei leucociti. Gli elementi sono prodotti dal midollo osseo. Dopo che la cellula è completamente formata, gli elementi sono nel sangue per diverse ore, quindi entrano nei polmoni, nella pelle, nel tratto gastrointestinale.

Il normale contenuto di eosinofili nel sangue è garanzia del corretto funzionamento del corpo del bambino, mentre il rischio di sviluppare varie patologie e malattie si riduce più volte.

Ragioni per una diminuzione degli eosinofili in un bambino

Una diminuzione della conta degli eosinofili si verifica a causa di una diminuzione della loro produzione da parte del cervello. Le principali cause di eosinopenia nei bambini:

  • avvelenamento del corpo del bambino,
  • decorso acuto di malattie infettive,
  • chirurgia,
  • trattamento con glucocorticosteroidi,
  • ustioni su vasta area,
  • insonnia,
  • appendicite,
  • Sindrome di Down,
  • debole difesa immunitaria del corpo,
  • stato di shock,
  • avvelenamento del sangue,
  • reazioni infiammatorie,
  • dolore a lungo termine,
  • depressione, stress.

L'eosinopenia si verifica a causa del trattamento con farmaci potenti. Allo stesso tempo, il numero di leucociti prodotti diminuisce drasticamente..

Se il lavoro delle ghiandole surrenali aumenta, il contenuto di eosinofili e corticosteroidi nel sangue diminuisce drasticamente. Il medico in questo caso parla dei processi infiammatori nel corpo del bambino..

Aumento degli eosinofili nel sangue di un bambino

I medici identificano una serie di ragioni che portano ad un aumento del livello di eosinofili in un bambino:

  • elmintiasi,
  • allergia,
  • patologia del sistema circolatorio,
  • Malattie autoimmuni,
  • malattie infettive,
  • mancanza di magnesio, malattie della pelle.

L'eosinofilia nei bambini si verifica in più fasi:

PalcoscenicoDescrizionePercentuale di aumento degli eosinofili nel sangue nei bambini
pesanteProcede con carenza di ossigeno, cambiamenti patologici negli organi e nei tessuti del bambinoOltre 50%
ModerareSi verifica con l'elmintiasiFino al 15%
FacileI medici chiamano lo stadio allergicoAl 10%

Un aumento degli eosinofili in un neonato porta a gravi complicazioni. Il bambino è debole, letargico, appare l'insonnia, il peso aumenta male. La condizione richiede un ricovero immediato e cure mediche..

Gli ozinofili sono assenti nel sangue di un bambino

La completa assenza di eosinofili nel sangue di un bambino non può essere ignorata, poiché gli elementi svolgono diverse funzioni:

  • proteggere il corpo del bambino,
  • svolgere una funzione fagocitica o l'assorbimento di strutture proteiche estranee,
  • aiutare il sistema immunitario a far fronte a invasioni da elminti, infezioni varie, reazioni allergiche,
  • ti permettono di far fronte a proteine ​​estranee,
  • alleviare l'infiammazione,
  • accelerare la guarigione dei tessuti.

Da quanto sopra, diventa chiaro: l'assenza di eosinofili influisce negativamente sul corpo dei bambini..

Il tasso di eosinofili nei bambini

Normalmente, gli elementi dei leucociti o degli eosinofili nel corpo del bambino sono contenuti in piccole quantità. La tabella descrive i valori ammessi.

EtàConta normale degli eosinofili (%)
Neonato1-4
Prima della meta1-5
Oltre un anno1-4

Eventuali deviazioni verso l'alto o verso il basso indicano il malfunzionamento del corpo del bambino, richiedono un consulto immediato con uno specialista.

Cosa fare con l'eosinofilia

L'eosinofilia non richiede una terapia speciale. Il medico deve diagnosticare la causa principale della diminuzione o dell'aumento del livello di particelle, scegliere uno schema di correzione:

  1. Allergia. Al bambino vengono prescritti antistaminici: Zodak, Suprastin, Fenistil e altri.
  2. Elmintiasi. Ai bambini vengono prescritti farmaci che colpiscono i vermi: Albendazen, Vermox, Pirantel e altri.
  3. Medicamenti. Se il livello di eosinofili è causato dall'uso prolungato di farmaci, il medico seleziona un sostituto e continua la terapia.

Da quanto sopra, diventa chiaro che il regime di trattamento dipende direttamente dalla causa della malattia..

Prevenzione

Se il medico ha diagnosticato un aumento o una diminuzione del livello di eosinofili, i genitori dovranno monitorare attentamente le condizioni del bambino, seguire le regole di prevenzione:

  • scegli il giusto regime di riposo e sonno,
  • monitorare una corretta alimentazione,
  • monitorare il rispetto da parte del bambino delle regole di igiene personale,
  • evitare situazioni stressanti,
  • sottoporsi a esami preventivi 2 volte l'anno.

Gli eosinofili proteggono il corpo del bambino dagli effetti di microrganismi estranei e quindi prevengono lo sviluppo di malattie. Se il livello scende bruscamente, questo è un motivo per sottoporsi a un esame completo, per iniziare i metodi di correzione.

Diminuzione degli eosinofili nel sangue

La diminuzione degli eosinofili è un processo patologico che porta al fatto che il numero di cellule diventa inferiore al limite consentito. Questa condizione è chiamata eosinopenia. Solo un medico può determinare la causa della violazione e i metodi della sua eliminazione eseguendo misure diagnostiche.

Un tale processo patologico non ha un quadro clinico specifico: la natura dei sintomi dipenderà dal fattore sottostante. I motivi per cui, ad esempio, i neutrofili sono abbassati in un adulto, possono essere determinati solo eseguendo misure diagnostiche - diagnostica di laboratorio e strumentale (se necessario).

Dovrebbe essere chiaro che gli eosinofili abbassati non sono una diagnosi indipendente, quindi il programma di trattamento dipenderà completamente da ciò che ha portato esattamente a una diminuzione del numero di cellule del sangue.

Norma

Gli indicatori che gli eosinofili sono al di sotto del normale è il loro numero, inferiore al limite inferiore consentito:

  • dalla nascita a un anno di età - meno dell'1% o del tutto assente;
  • da uno a due anni - meno dell'1%;
  • da due anni alla maggiore età - meno dell'1%;
  • per gli adulti (indipendentemente dal sesso) - meno dello 0,5%.

Va notato che durante la gravidanza, un basso numero di cellule non è sempre una manifestazione di un processo patologico, ma è necessaria la consultazione con un medico.

Eziologia

La diminuzione degli eosinofili può essere causata da quanto segue:

  • parassiti nel corpo;
  • reazioni allergiche;
  • sepsi;
  • Sindrome di Down;
  • malattie infiammatorie a lungo termine che sono diventate croniche;
  • ustioni su larga scala (oltre il 30% della pelle);
  • la fase iniziale di sviluppo del processo infettivo, così come il periodo dopo il recupero;
  • intossicazione del corpo a causa di avvelenamento con veleni, sostanze tossiche, metalli pesanti;
  • tifo;
  • appendicite;
  • dissenteria;
  • polmonite;
  • shock doloroso;
  • Sindrome dell'affaticamento cronico;
  • trauma esteso alla cavità toracica;
  • periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico;
  • malattie oncologiche;
  • attività fisica eccessiva;
  • infarto miocardico;
  • stress, depressione cronica.

Inoltre, la diminuzione degli eosinofili nel sangue può essere causata dall'assunzione di farmaci: antibiotici, analgesici, corticosteroidi. Spesso, in questo caso, i neutrofili vengono abbassati in un adulto..

Le ragioni fisiologiche per bassi eosinofili sono le seguenti:

  • durante la gravidanza;
  • periodo postpartum;
  • esaurimento del corpo.

Una diminuzione del numero di eosinofili nel sangue di un bambino può essere dovuta a malattie infettive, infiammatorie e processi patologici di natura congenita.

Sintomi

Non esiste un quadro clinico specifico che gli eosinofili nel sangue si abbassino. La natura dei sintomi dipenderà da cosa ha provocato esattamente una tale violazione. In alcuni casi, per molto tempo, i sintomi possono essere del tutto assenti o procedere in forma latente..

In generale, il complesso dei sintomi può includere i seguenti segni:

  • deterioramento generale della salute, malessere;
  • temperatura corporea subfebrilare, possibilmente alta;
  • interruzione del funzionamento del tratto gastrointestinale;
  • pressione sanguigna instabile;
  • perdita di appetito;
  • perdita di peso corporeo senza motivo apparente;
  • eruzioni cutanee sulla pelle;
  • infiammazione dei linfonodi;
  • Sintomi di ARVI: tosse, naso che cola, mal di gola, sonnolenza;
  • dolori al petto che possono irradiarsi alla schiena, alle braccia;
  • irritabilità, apatia, sbalzi d'umore improvvisi.

Se gli eosinofili sono ridotti in un bambino, il quadro clinico può includere segni come:

  • malumore, pianto costante;
  • il bambino non dorme bene, rifiuta di mangiare;
  • non attivo;
  • sputa spesso.

La manifestazione di almeno alcuni sintomi dall'elenco sopra può indicare lo sviluppo di una certa malattia, la cui natura può essere stabilita solo con misure diagnostiche.

Diagnostica

Per determinare se gli eosinofili sono al di sotto del normale o meno, un esame del sangue generale lo rende possibile.

Le regole per passare l'analisi sono le seguenti:

  • È necessario sottoporsi alla procedura solo al mattino ea stomaco vuoto. Se ciò non è possibile, il prelievo di sangue viene eseguito non prima di 2 ore dopo un pasto..
  • Il giorno prima della procedura, è necessario escludere un'attività fisica eccessiva, assumere farmaci e alcol. Per quanto riguarda i farmaci, la questione dovrebbe essere discussa anche con il medico..
  • Devi fare i test solo in uno stato emotivo e fisico calmo..

Si tiene conto non solo del fatto che gli eosinofili sono aumentati. L'intera analisi ha valore diagnostico, ovvero vengono presi in considerazione gli indicatori di altri elementi leucocitari e componenti del sangue.

Se è determinato da metodi diagnostici che gli eosinofili sono significativamente aumentati, il medico può prescrivere una nuova analisi e un esame aggiuntivo.

Trattamento

Non esistono farmaci che sarebbero mirati specificamente all'eliminazione del disturbo stesso, pertanto tutte le misure terapeutiche saranno finalizzate all'eliminazione del fattore sottostante.

Il trattamento si basa sui seguenti metodi:

  • assumere farmaci secondo uno schema selezionato individualmente;
  • cibo dietetico;
  • procedure di fisioterapia;
  • Trattamento Spa;
  • l'operazione e il successivo corso di misure di riabilitazione.

Se i bassi eosinofili sono dovuti a ragioni fisiologiche, non è richiesto un trattamento specifico: gradualmente il loro numero si riprenderà. In questi casi, il medico può fornire raccomandazioni generali in materia di alimentazione, dieta e stile di vita..

Come prevenzione di tale violazione, è necessario adottare misure per prevenire fattori eziologici e rafforzare il sistema immunitario. In caso di malessere, è necessario consultare un medico e non eseguire l'autotrattamento.

Perché gli eosinofili nel sangue si abbassano?

Cosa causa l'eosinopenia e deve essere trattata

Il livello normale di questo tipo di leucociti nel sangue è determinato in un adulto a un livello dall'1 al 5%. Nei bambini, la percentuale di eosinofili nel sangue è più alta, ma diminuisce gradualmente e raggiunge livelli normali all'età di 13-15 anni. Pertanto, nell'adolescenza, molte delle allergie regolari che tormentavano il bambino prima possono scomparire. Tuttavia, cosa significa se gli eosinofili vengono abbassati? Molto spesso, i fattori chiave che portano all'insorgenza di eosinopenia sono:

  • il corso di un'infezione batterica acuta;
  • la presenza di appendicite acuta, peritonite, sepsi, ecc.;
  • ha subito un intervento chirurgico, portando a un alto livello di lesioni a vari tessuti;
  • lesioni personali gravi, traumi, fratture, ustioni;
  • avvelenamento, shock tossico;
  • stanchezza fisica intensa, soprattutto di natura regolare;
  • un forte disturbo mentale occasionale o costanti effetti stressanti sulla psiche;
  • privazione del sonno regolare causata da una serie di motivi.

Pertanto, i motivi per cui i test mostrano una riduzione degli eosinofili nel sangue possono essere molto diversi. Pertanto, avendo ricevuto un risultato che mostra un basso livello di eosinofili, non si dovrebbe essere turbati

È importante capire cosa significa e trovare una spiegazione più o meno razionale per il livello rilevato di questo tipo di leucociti

Se una persona è malata di una malattia infettiva acuta o è in fase di guarigione da essa, una bassa percentuale di eosinofili può semplicemente essere dovuta a un forte aumento nel sangue dei neutrofili, necessari per combattere gli agenti infettivi patogeni. Il numero assoluto di eosinofili può rimanere normale allo stesso tempo, mentre l'analisi mostrerà la loro relativa diminuzione.

In generale, con le infezioni, non dovresti farti prendere dal panico per una diminuzione di questo indicatore..

Oltre ai motivi sopra elencati, l'assunzione di determinati farmaci può anche abbassare il livello di eosinofili. Pertanto, se un medico sta cercando la causa di questa deviazione in un esame del sangue, deve assolutamente elencare quali farmaci ha assunto il paziente nelle ultime due settimane. Inoltre, il livello abbassato di questo tipo di leucociti può essere dovuto al recente parto. Cosa fare se l'esame del sangue ha mostrato un livello significativamente ridotto di eosinofili?

L'eosinopenia di per sé non è una condizione dolorosa. Non dovrebbe essere percepita come una diagnosi pericolosa e considerata come una malattia per la quale dovrebbero essere prese misure terapeutiche dirette. Una percentuale ridotta di eosinofili è importante perché può indicare il verificarsi di una malattia. Molto spesso, questa malattia (ad esempio un'infezione batterica acuta) è già stata identificata e trattata, quindi il medico potrebbe non prestare particolare attenzione a questo elemento dall'analisi del sangue. Questo non dovrebbe sorprendere.

Se, prima dei test, la persona non era malata, ferita, non tollerava interventi chirurgici o condizioni di stress acuto, allora una diminuzione della percentuale di eosinofili può diventare un sintomo importante. In questo caso, il medico dovrebbe considerare in modo completo i risultati del test al fine di identificare altre anomalie che indicano una particolare malattia. Se non ce ne sono e il paziente si sente bene, devi solo aspettare. Gli eosinofili potrebbero riprendersi.

Una situazione del genere si verifica, ad esempio, dopo una sorta di stress fisico eccessivo. Un uomo che non era abituato a muoversi attivamente, corse dietro all'autobus in partenza o salì le scale fino al quinto piano della clinica. Questo fu per lui uno shock fisico significativo, anche se temporaneo. Dopo di che, ha superato i test, ma ha dimenticato le sue "avventure" casuali. Non li ricorderà nemmeno quando il medico cerca il motivo della diminuzione del livello di eosinofili..

Tuttavia, molto spesso questo indicatore indica la possibile presenza di problemi gravi.

È particolarmente importante prestare attenzione ad esso per le persone che sperimentano regolarmente condizioni di stress. Tali risultati del test possono indicare che gli shock mentali stanno già influenzando profondamente lo stato fisico del corpo. In questa situazione, è necessario consultare un medico

In questa situazione, è necessario consultare un medico.

Motivi per il downgrade

Consideriamo in dettaglio le cause che portano all'eosinopenia. Tuttavia, è prima necessario chiarire come avviene la produzione di eosinofili e come svolgono le loro funzioni. Gli eosinofili sono prodotti nel midollo osseo dalle cellule staminali, come tutti i tipi di leucociti. Una volta formati, entrano nel flusso sanguigno per diverse ore, quindi nei tessuti degli organi, dove funzionano per diversi giorni. Il maggior numero di eosinofili si accumula negli organi che sono in intenso contatto con l'ambiente esterno (nella pelle, nei polmoni, nel canale alimentare).

Quindi, gli eosinofili sono al di sotto del normale: cosa significa?

  • Soppressione del midollo osseo. Ciò si verifica quando si assumono farmaci potenti (grandi dosi di antibiotici, agenti antineoplastici e chemioterapici), nonché in caso di avvelenamento grave. In questo caso, la produzione di tutti i leucociti viene soppressa, quindi il contenuto relativo di eosinofili potrebbe non cambiare molto, ma si osserva eosinopenia assoluta.
  • Malattie infettive nella fase di attacco e periodo acuto. Con un pronunciato processo infiammatorio di natura batterica o virale, gli indicatori assoluti del contenuto di eosinofili nel sangue potrebbero non cambiare, ma il loro contenuto relativo diminuisce drasticamente, perché nella formula dei leucociti il ​​numero di neutrofili e alcuni altri tipi di leucociti, che combattono i microrganismi patogeni, aumenta in modo significativo. Quindi, c'è eosinopenia relativa. Un processo simile si verifica con uno shock tossico..
  • Stress fisico. In questa situazione, il meccanismo di una diminuzione relativa degli eosinofili è lo stesso del caso precedente: con uno sforzo fisico eccessivo, aumenta il numero di altre forme di leucociti.
  • Rafforzare il lavoro delle ghiandole surrenali. Con un aumento del livello degli ormoni corticosteroidi nel sangue, si nota una diminuzione reciproca degli eosinofili, poiché gli ormoni corticosteroidi sopprimono la loro maturazione e impediscono l'uscita dal midollo osseo. Lo stesso accade quando i corticosteroidi entrano nel corpo dall'esterno, cioè durante la terapia con Cortisone, Prednisolone, ecc..
  • Altri motivi per una diminuzione degli eosinofili in un adulto includono: grave stress emotivo, condizione dopo importanti interventi chirurgici, alcuni tumori maligni, carenza di interleuchina-5.

Pertanto, la situazione in cui gli eosinofili si abbassano può essere un segno di un gran numero di condizioni patologiche di varie eziologie e vari gradi di pericolo..

Le ragioni per la manifestazione di eosinopenia

Una forte e graduale diminuzione degli eosinofili indica cambiamenti patologici interni negli organi e lo sviluppo di gravi malattie:

avvelenamento del sangue (sepsi);

i primi giorni dopo l'operazione;

la fase iniziale di un grave processo infiammatorio;

situazioni stressanti frequenti;

Nei processi infettivi acuti, il numero di eosinofili nel sangue può essere normale, ma la composizione condizionale diminuisce, a causa di un aumento significativo dei neutrofili. Nell'analisi clinica del sangue si può osservare un basso livello di eosinofili e una maggiore percentuale di monociti, che indica un periodo di recupero dopo una malattia infettiva.

L'eosinopenia spesso deriva da reazioni avverse ai corticosteroidi e ad altri farmaci che agiscono sulle ghiandole surrenali. Un fenomeno caratteristico si verifica a seguito del rilascio di ormoni che influenzano l'assenza di eosinofili nel sangue.

Nelle donne in gravidanza, il livello di eosinofili è inferiore al normale durante la gestazione. Durante i dolori del travaglio, il 90% delle donne soffre di eosinopenia a causa di forte stress e dolore. Gli indicatori clinici tornano alla normalità dopo due settimane di osservazione in ospedale.

Tenendo conto dei dati medici statistici e confrontando la categoria di età corrispondente, gli esperti hanno stabilito che un bambino prematuro soffre di un basso livello di cellule protettive nel corpo.

Uno dei casi più difficili in cui gli eosinofili nel sangue si abbassano è la leucemia eosinofila. Gli eosinofili sono ridotti e la diagnosi di patologia non si basa su una singola analisi clinica, ma include una serie di esami medici del corpo umano per confermare la presenza o l'assenza di una condizione patologica.

È importante sapere! L'aumento del 90% della conta degli eosinofili è associato alla presenza di parassiti nel corpo.

La preparazione per il test include una serie di passaggi:

dovrebbe essere evitato lo stress frequente;

è vietato introdurre cibi ipercalorici nella dieta, fumare e bere alcolici;

eseguire l'analisi dall'anulare a stomaco vuoto (è consentito bere acqua).

Il mancato rispetto dei requisiti di cui sopra può portare a un risultato errato, seguito da un trattamento errato. Durante la procedura, il paziente deve informare l'assistente di laboratorio del mancato rispetto delle regole.

Come dimostra la pratica medica, il ripristino delle cellule protettive può essere eseguito con successo quando la causa principale di questa sintomatologia viene eliminata. Nei casi in cui si manifesta l'eosinopenia a causa di mancanza di sonno o stanchezza cronica, si raccomanda al paziente di riposarsi bene e ripristinare la forza fisica.

Diagnosticando regolarmente il sangue a scopo preventivo, sarà possibile ridurre significativamente il rischio di manifestazioni di forme patologiche avanzate e allocare maggiori possibilità di sostenere il sangue, il corpo in uno stato di salute.

Misure terapeutiche e preventive per l'eosinopenia

I meccanismi per lo sviluppo dell'eosinopenia spesso non sono chiari. Inoltre, una diminuzione a breve termine della concentrazione di queste cellule non richiede un trattamento separato. La terapia dovrebbe mirare ad eliminare la causa principale dei cambiamenti nei parametri di laboratorio:

1. Se si tratta di un'infezione batterica, gli antibiotici sono solitamente il cardine del trattamento. Inoltre, i preparati possono essere utilizzati per mantenere la microflora del tratto gastrointestinale - probiotici, nonché restrizioni sull'uso di cibi fritti e grassi, cibo in scatola e carni affumicate.

2. In caso di avvelenamento da tossine di varia origine, di norma, viene prescritta una terapia disintossicante, nonché un trattamento intensivo sintomatico secondo le indicazioni. In caso di violazioni dell'attività cardiovascolare, può essere prescritta una terapia farmacologica di aritmie e shock, in caso di insufficienza respiratoria acuta - intubazione tracheale. In caso di violazione critica della funzione degli organi vitali, possono essere utilizzati metodi come la circolazione sanguigna artificiale o la ventilazione dei polmoni, l'emodialisi.

3. Con il sollievo persistente della sindrome del dolore con l'aiuto di influenze locali, antispastici e analgesici, i test di laboratorio tornano gradualmente alla normalità.

Con la stabilizzazione della condizione, la remissione o il recupero dalla malattia sottostante, il quadro di un esame del sangue clinico, di regola, si normalizza. Va ricordato che in nessun caso dovresti usare farmaci senza prescrizione medica..

Per prevenire condizioni che possono causare eosinofilia, oltre che per rafforzare il sistema immunitario in generale, è necessario attenersi alle regole di base di uno stile di vita sano: mangiare razionalmente, osservare un regime alimentare, dare al corpo una moderata attività fisica, stare all'aria aperta, evitare l'ipotermia ed essere sicuri osservare il modo di lavorare e riposare.

Come fermare l'eosinopenia

Una diminuzione del livello di eosinofili nel sangue significa la presenza di una malattia. Ci sono molte ragioni per il loro verificarsi, ma il meccanismo di sviluppo non è ancora chiaro..

Non esiste un trattamento specifico per un basso livello di eosinofili e la lotta è diretta al trattamento della malattia che ha provocato questa deviazione.

Una corretta diagnosi e terapia della malattia che ha causato la diminuzione degli eosinofili porterà all'eliminazione dell'eosinopenia e alla guarigione del paziente.

Inoltre, non dimenticare che durante la gravidanza può verificarsi una diminuzione degli eosinofili, quindi, prima di iniziare il trattamento, dovresti condurre un test o essere esaminato da un ginecologo.

Cause di deviazioni nella concentrazione di eosinofili dalla norma

Cause di eosinofilia in età diverse:

  • manifestazioni allergiche;
  • reazione ai farmaci;
  • neoplasie maligne;
  • infiammazione negli organi interni;
  • malattie infettive acute;
  • lesione parassitaria;
  • malattie del sangue;
  • malattia polmonare.

Se viene rilevato un aumento del contenuto cellulare, vengono prescritti un ulteriore esame del sangue per la biochimica, le feci per le uova dei vermi e un esame ecografico del tratto gastrointestinale. La donna viene inoltre visitata da un ginecologo ed endocrinologo. Immancabilmente, indipendentemente dall'età e dal sesso, viene prelevato un tampone nasale per la presenza di eosinofili, viene eseguita la spirometria, un test allergologico.

La diminuzione degli eosinofili è associata a gravi infezioni purulente, recupero nel periodo postoperatorio. Il numero di cellule diminuisce il primo giorno dopo aver subito un infarto miocardico, in caso di avvelenamento grave da metalli e stress cronico..

Tra le donne

Ragioni per la deviazione dalla norma degli eosinofili nelle donne:

  • violazione del ciclo mestruale;
  • Malattie autoimmuni;
  • gravidanza complicata;
  • patologia epatica, inclusa la cirrosi;
  • forma aperta di tubercolosi;
  • carenza di magnesio nel corpo;
  • ascariasis o altri parassiti;
  • disturbi del sangue, sindrome anemica o leucemia.

Quali sono i sintomi nelle donne con eosinofilia:

  • con l'invasione elmintica, i linfonodi aumentano, c'è un'intossicazione generale del corpo, c'è un mal di testa;
  • con le allergie, compare un'eruzione cutanea, il viso e le palpebre si gonfiano, compaiono meno prurito e macchie;
  • con malattie dell'apparato digerente, appare un'eruzione cutanea sulla pelle, dolore al fegato, diarrea e nausea sono preoccupati.

Il trattamento dipenderà dalla causa.

L'aumento regolare degli eosinofili in determinati periodi dell'anno non rappresenta un rischio per la salute, ma è un segno di allergie stagionali o avvelenamento del corpo.

Nelle donne in gravidanza

L'indicatore normale degli eosinofili durante la gravidanza sarà valori compresi tra 0 e 5%. Con un aumento di questo indicatore, stiamo parlando di una reazione allergica o di un'invasione da elminti. I livelli cellulari aumentano anche dopo aver mangiato determinati cibi, inclusi gli agrumi. Prima di donare il sangue per la ricerca, una donna incinta dovrebbe sottoporsi a una formazione standard..

Non ci sono manifestazioni esterne di una leggera deviazione dalla norma. In rari casi, una donna incinta può provare desquamazione, arrossamento della pelle e lieve prurito..

Negli uomini

Il tasso di concentrazione degli eosinofili a diverse età non dipende dal sesso. L'uomo ha lo stesso tasso, che va dallo 0,5 al 5%. Nella vecchiaia (dopo 70 anni), gli indicatori della norma cambiano verso l'1-5,5%. L'aumento delle cellule è causato da fattori simili. La diminuzione può essere associata a lesioni gravi, esaurimento del corpo a causa di uno sforzo fisico estenuante. L'indicatore diminuisce con la regolare mancanza di sonno, stress.

Nota! Nelle malattie gravi di origine infettiva, gli eosinofili possono scomparire completamente dal sangue

Cosa sono gli eosinofili e quali funzioni svolgono nel corpo umano

I globuli eosinofili sono un sottotipo di leucociti, vale a dire i granulociti. I leucociti in generale svolgono la funzione di proteggere l'organismo da agenti patogeni estranei interni ed esterni. Nel sangue, gli eosinofili, come tutti gli altri corpi leucocitari, non hanno il loro colore. Hanno preso il loro nome proprio dal fatto che, a differenza di altri leucociti, vengono colorati solo con l'aiuto dell'eosina, uno speciale colorante acido..

Un'altra importante differenza tra questo tipo di leucociti è che sono microfagi, cioè sono in grado di distruggere solo corpi estranei microscopici e cellule. Tuttavia, questa non è la funzione principale degli eosinofili. Il loro compito più importante è resistere alle infezioni parassitarie. Quando nel corpo si manifesta un processo infiammatorio, gli eosinofili penetrano nel suo fuoco e promuovono l'attivazione dei recettori cellulari responsabili della difesa antiparassitaria naturale.

Questa protezione consiste nel fatto che le cellule più vicine al microrganismo parassita si autodistruggono e racchiudono l'agente patogeno in una sorta di bozzolo che non consente lo sviluppo di cellule dannose. Dopo la creazione di una tale barriera, nel corpo vengono attivati ​​altri meccanismi immunologici che agiscono già diretti verso il pericolo identificato. Quindi, gli eosinofili, per così dire, formano la risposta del corpo agli stimoli interni ed esterni. Questa reazione può essere troppo intensa, portando ad allergie. Oppure, al contrario, può diventare noioso in risposta a vari fattori. Se gli eosinofili sono al di sotto del normale, questa situazione è chiamata eosinopenia. Quali fattori lo causano?

Norma, deviazioni dalla norma

La norma degli eosinofili nel sangue negli adulti è 0,02 - 0,44 * 109 / l. Il numero relativo di eosinofili nell'emocromo dei leucociti è normale 0,5% - 5%.

Una condizione in cui gli eosinofili sono elevati di oltre il 5% è chiamata eosinofilia. Se gli eosinofili nel sangue di un adulto sono elevati, raggiungono valori superiori al 6-8%, questo indica la possibilità di infezione, disturbi reumatologici, processi autoimmuni.

Quando gli eosinofili in un adulto sono aumentati di oltre il 15-20% in un esame del sangue, questa condizione è chiamata ipereosinofilia, che è accompagnata da un massiccio accumulo (infiltrazione) di leucociti eosinofili al centro dell'infiammazione. I tessuti dell'organo bersaglio, in cui si è verificata l'infiammazione, sono, per così dire, impregnati di eosinofili.

La ragione dell'aumento degli eosinofili negli adulti con ipereosinofilia o sindrome ipereosinofila (HES) è un cambiamento nel rapporto dei linfociti nel sangue. Il contenuto di linfociti B diminuisce e il numero di linfociti T in queste condizioni aumenta, il che stimola la produzione di cellule eosinofile nel midollo osseo.

Le centrali idroelettriche includono malattie caratterizzate da un aumento dei tassi di eosinofili - infiammazione eosinofila dei polmoni, cuore (endocardite), disturbi neurologici, leucemia.

L'eosinopenia è una condizione in cui il numero di granulociti eosinofili è inferiore allo 0,5% o in termini assoluti - inferiore a 0,02 * 109 / l. Per maggiori informazioni sui valori normali degli eosinofili nel sangue negli adulti e nei bambini, leggi l'articolo "Norme degli eosinofili".

Gli eosinofili causano elevazione in un adulto

I leucociti dei globuli bianchi hanno il loro tipo: eosinofili. Il contenuto quantitativo di queste cellule del sangue nel corpo può informare sullo stato di salute, sui suoi parametri specifici.

Un aumento del numero di eosinofili può indicare la presenza di varie malattie autoimmuni, malattie e reazioni allergiche, leucemia.

Meno spesso, il contenuto quantitativo di eosinofili è inferiore al normale. E questa circostanza indica anche la presenza di processi patologici - come immunodeficienza o infiammazione infettiva, ecc. Considera le ragioni di questo fenomeno.

Ragioni per una diminuzione degli eosinofili nel sangue

Una deviazione dai normali indicatori del contenuto di eosinofili in una direzione o nell'altra è considerata una patologia. Un contenuto maggiore di questi globuli bianchi è chiamato eosinofilia e una diminuzione è chiamata eosinopenia. Lo stato di eosinopenia significa che una persona ha una ridotta resistenza del suo corpo agli effetti di vari fattori dell'ambiente esterno e interno.

Questo cambiamento viene rilevato durante l'analisi per il contenuto dei globuli bianchi degli eosinofili nel sangue:

  • Un cambiamento negli esami del sangue verso una diminuzione del numero di eosinofili si osserva principalmente in alcune malattie infettive. Alcuni processi infiammatori acuti sono caratterizzati in generale dalla completa scomparsa degli eosinofili e il loro verificarsi in futuro può indicare l'inizio della guarigione del paziente;
  • Sovraccarico fisico, varie situazioni stressanti possono portare a una diminuzione del numero di cellule eosinofile nel sangue: la resistenza del corpo in tali momenti è notevolmente ridotta, il che si trasforma in una diminuzione del livello di eosinofili nel sangue;
  • La causa dello stesso fenomeno può essere una grave intossicazione del corpo, esacerbazione di malattie infettive esistenti;
  • Nel periodo postoperatorio, una conta degli eosinofili ridotta indica una condizione grave del paziente;
  • Durante la gravidanza, anche il numero di cellule eosinofile è spesso inferiore al normale, il che è spiegato anche dall'indebolimento dell'immunità della donna incinta, nonché dalla ristrutturazione in atto nel suo corpo. Ma è possibile parlare così solo in presenza di altri normali indicatori dello stato del sangue. Direttamente durante il travaglio, si può osservare una forte diminuzione del numero di eosinofili nel sangue;
  • La stessa forte diminuzione del livello di eosinofili si verifica quando si ricevono gravi ustioni.
  • Un altro motivo per la diminuzione del livello di eosinofili sono le varie condizioni associate all'irritazione della corteccia surrenale, durante il periodo di trattamento con farmaci corticosteroidi - cortisone, prednisone, ecc..

Complicazioni con eosinofili elevati

L'azione di fattori che stimolano la formazione di eosinofili può provocare una risposta esagerata, una sorta di reazione sanguigna "infiammatoria" - ipereosinofilia.

Il numero di eosinofili nell'ipereosinofilia può essere aumentato centinaia di volte rispetto alla norma. I leucociti in uno stato simile sono aumentati a 50 * 109 / l, mentre il 60-90% del numero totale di globuli bianchi può essere eosinofili.

Quando gli enzimi proteolitici vengono rilasciati dai granuli, non solo i microrganismi patogeni vengono danneggiati, ma anche le loro stesse cellule. Prima di tutto, sono interessate le cellule del rivestimento interno dei vasi sanguigni (endotelio) dell'intero sistema circolatorio..

Gravi lesioni da eosinofilia

L'azione degli enzimi che entrano nel flusso sanguigno dai granulociti provoca l'infiammazione, che provoca la morte delle cellule dei tessuti nella lesione. Con un massiccio accumulo di granulociti, il danno è così significativo da interrompere il lavoro dell'organo bersaglio.

Ciò significa che se gli eosinofili nel sangue sono elevati per molto tempo e i loro indicatori sono molto più alti del normale, allora gli organi vitali come, ad esempio, il cuore, soffrono. Segni di danno all'endocardio e al miocardio si riscontrano molto spesso in condizioni associate a livelli aumentati prolungati di leucociti eosinofili nel sangue.

Una tale condizione, quando gli eosinofili sono aumentati nell'analisi del sangue, nei bambini si parla di invasione elmintica, allergie, negli adulti significa che l'infiammazione si sviluppa nelle articolazioni, nella pelle, nel sistema respiratorio.

Con l'accumulo di un numero maggiore di granulociti nel tessuto polmonare, si sviluppa la polmonite eosinofila. Questa condizione ha un alto rischio di edema polmonare..

Per i bambini, la dermatite atopica e l'asma bronchiale sono i motivi tipici dell'aumento dei punteggi nei test. L'aumento del contenuto di granulociti nei tessuti e nel sangue sia negli adulti che nei bambini ha un effetto dannoso sul sistema nervoso centrale.

A causa del livello di aumento dei granulociti eosinofili nel sangue, non è sempre possibile valutare correttamente il grado di danno tissutale. Nei tessuti, il numero di granulociti eosinofili può essere significativamente più alto di quanto mostra un esame del sangue.

Per diagnosticare la vera causa dell'aumento degli eosinofili nel sangue, sono sempre necessari esami aggiuntivi, come un esame del sangue biochimico, test di funzionalità epatica, un test del livello di troponina, test sierologici per rilevare infezioni parassitarie..

Il tasso di eosinofili nel sangue

Il numero di eosinofili viene determinato durante un esame del sangue generale esteso con conta leucocitaria e ESR.

Il tasso di eosinofili per uomini e donne adulti

Il calcolo può essere eseguito in valori assoluti (EO #) e relativi (EO%). Il contenuto assoluto è determinato se il numero relativo di leucociti nel suo complesso deviava dal normale.

Tuttavia, se negli uomini sani il livello di eosinofili è stabile nell'intervallo di riferimento indicato, allora nelle donne in età riproduttiva si osservano "onde" caratteristiche. Questa fluttuazione si verifica a causa dei cicli mestruali e sono i suoi indicatori che vengono utilizzati nel test per valutare la funzione ovarica e determinare l'inizio dell'ovulazione.

Il tasso di eosinofili (EO%) nel sangue delle donne in gravidanza è di circa l'1,5%.

Il tasso di eosinofili per un bambino di età diverse

Tipicamente, il numero di eosinofili cambia durante il giorno e dipende direttamente dalle fluttuazioni cicliche nel modo di funzionamento delle ghiandole surrenali: al mattino gli indicatori sono al di sotto della media giornaliera e di notte sono aumentati, ma rientrano nell'intervallo di riferimento.

Normale concentrazione di eosinofili nel sangue

Nella pratica medica si distinguono due valori del numero totale. Il volume totale caratterizza il numero totale di cellule eosinofile. I coefficienti di livello relativi esprimono la composizione quantitativa degli eosinofili in relazione ai leucociti.

Gli indicatori normali nel corpo femminile e maschile praticamente coincidono, ma spesso fluttuano con le categorie di età. Le letture assolute non sono importanti per la diagnosi quanto la formula dei leucociti.

In un adulto, gli eosinofili sono normali se il loro numero non supera il 5% del numero totale di leucociti. In un bambino piccolo sotto i 13 anni, la norma degli eosinofili va dallo 0,5% al ​​7%, negli adulti dallo 0,5 al 5%.

Ragioni per la diminuzione degli eosinofili

Perché gli eosinofili nei bambini possono essere abbassati?

Quando gli eosinofili sono bassi nel sangue del bambino, questa condizione è chiamata eosinopenia. Una diminuzione degli eosinofili a un livello inferiore allo 0,5% è considerata eosinopenia patologica. Dovrebbe essere chiaro che l'eosinopenia stessa non è una malattia, è un sintomo che ha le sue cause. Una diminuzione delle particelle eosinofile non è normale, ma è meno pericolosa di un forte aumento.

Se gli eosinofili vengono abbassati in un bambino dalla nascita, questa può essere una patologia congenita del sistema immunitario o il risultato di un altro difetto congenito. Ad esempio, una caratteristica simile della composizione del sangue si osserva nei bambini con sindrome di Down..

Se gli eosinofili in un bambino sono ridotti o completamente assenti dalla nascita, ma non ci sono sintomi evidenti di malessere, è necessario osservare un medico per tutta la vita e deve essere effettuato un esame approfondito del corpo.

I motivi per cui gli eosinofili del bambino sono vicini allo zero possono essere nascosti in condizioni patologiche come l'appendicite acuta, la sepsi o le conseguenze dell'intervento chirurgico. Di solito, tali condizioni hanno segni pronunciati ei risultati del test arrivano dopo che sono state prese misure di emergenza. Per qualche tempo dopo una grave malattia, il livello di eosinofili può rimanere ridotto, questo è normale in questi casi..

Infine, le ragioni della diminuzione del livello di eosinofili fino a zero sono disturbi del sonno o della nutrizione normali, grave sovraccarico psico-emotivo. Va tenuto presente che in questo caso non stiamo parlando del fatto che il bambino a volte va a letto più tardi del solito o non mangia il porridge, ma di una grave mancanza cronica di sonno o cibo, di esaurimenti nervosi o condizioni nevrotiche.

Condizioni simili si riscontrano nei bambini che hanno subito disastri, casi di violenza fisica o grave spavento, divorzio dei genitori. Questo si osserva anche nei bambini che si sono persi, ad esempio, nella foresta e sono stati privati ​​del sonno e del cibo per diversi giorni. Quelli. una tale reazione del corpo, come una diminuzione degli eosinofili, è una risposta a un intenso fattore di stress.

Altre cause di eosinopenia includono, oltre a grave stress e gravi infezioni purulente, intossicazione da vari composti chimici e metalli pesanti.


Articolo Successivo
Idropisia del cervello