Insufficienza vertebro-basilare


Foto dal sito naran.ru

Molto spesso, le persone con malattie della colonna vertebrale, che hanno osteocondrosi con protrusione del nucleo intervertebrale nel segmento cervicale, soffrono di insufficienza vertebro-basilare. Questo crea pressione sui vasi sanguigni e sulla discircolazione. La sindrome è reversibile e, con una terapia adeguata, passa presto.

Le ragioni

Uno dei principali colpevoli dell'insufficienza vascolare vertebro-basilare è la sconfitta delle arterie succlavia e vertebrali situate tra il cuore e la parte posteriore della testa, poiché è attraverso di esse che circola il sangue, che alimenta il cervello. Ma con alcune patologie, la velocità e la direzione del flusso sanguigno possono cambiare in modo significativo.

Le principali cause di insufficienza vertebro-basilare:

  • tendenza ereditaria alla disfunzione;
  • lesioni del segmento cervicale della colonna vertebrale, conseguenze di un incidente;
  • infiammazione vascolare sistemica;
  • sindrome fosfolipidica;
  • danno o dissezione delle pareti dell'aorta;
  • trombosi.

Nel 70-80% dei casi, l'insufficienza vertebro-basilare si verifica sullo sfondo di lesioni della colonna vertebrale e aterosclerosi. Nel restante 20-30% dei pazienti, la causa della malattia è un'anomalia nella struttura delle arterie, che può essere congenita o ottenuta in risposta a cambiamenti patologici nell'organismo.

Spesso i pazienti con diabete mellito affrontano un'insufficienza vertebro-basilare. Un'altra causa comune di danno all'arteria basilare è un aumento prolungato e persistente della pressione sanguigna..

Sintomi di insufficienza vertebro-basilare

L'insufficienza vertebro-basilare è caratterizzata da polisintomi. Tutte le manifestazioni della lesione sono classificate in permanenti ed episodiche, che dipendono dalla posizione della carenza di afflusso di sangue. Il periodo di esacerbazione può variare da un paio d'ore a diversi giorni, mentre i sintomi persistenti tormentano costantemente il paziente e possono presto portare ad attacchi ischemici e ictus.

Sintomi stabili di insufficienza vertebro-basilare:

  • vertigini;
  • dolore e intorpidimento nella parte posteriore della testa;
  • sudorazioni notturne, aumento della frequenza cardiaca, febbre;
  • problemi di udito, tinnito;
  • debolezza, perdita di prestazioni, sonnolenza;
  • irascibilità, instabilità emotiva.

Tutti i pazienti con insufficienza vertebro-basilare presentano distonia vegetativa-vascolare, sindrome astenica e disturbi vestibolari. Il deterioramento della funzionalità del cervello porta a disturbi neurologici: il paziente lamenta problemi di memoria e attenzione, distrazione. Spesso con insufficienza vertebro-basilare delle arterie, si combina una diminuzione della vista, a volte con la perdita di oggetti, una sensazione di nodo e mal di gola.

Con la progressione dell'insufficienza vascolare vertebro-basilare, i sintomi diventano più pronunciati e pericolosi. Il paziente è osservato:

  • difficoltà a parlare e deglutire;
  • cadute improvvise;
  • svenimento;
  • disorientamento nello spazio e nel tempo;
  • perdita di sensibilità degli arti;
  • contrazioni involontarie di parti del corpo.

Nei casi più gravi, l'insufficienza vertebro-basilare acuta termina con un ictus. Un risultato simile si osserva nel 30% dei pazienti se la malattia non viene trattata.

Quale medico si occupa del trattamento dell'insufficienza vertebro-basilare?

Un neurologo è impegnato nell'identificazione e nel trattamento delle lesioni delle vene del cervello. Nei disturbi gravi può essere necessaria la consultazione di un chirurgo vascolare. Se non ci sono specialisti di questo profilo nel policlinico locale, con sintomi di insufficienza vertebro-basilare, dovresti contattare il tuo terapista locale.

Diagnostica

I disturbi circolatori nel cervello non sono facili da diagnosticare. Il motivo è la non specificità dei sintomi. Un quadro clinico simile alla sindrome dell'insufficienza vertebro-basilare si verifica in molte malattie e nella maggior parte dei casi si manifesta in modi diversi. Il medico deve effettuare diagnosi differenziali, per separare i sentimenti soggettivi dei pazienti da quelli oggettivi..

Per confermare l'insufficienza della circolazione cerebrale, sono prescritti i seguenti studi:

  • biochimica e emocromo completo;
  • RM angiografia delle navi;
  • Radiografia con test funzionali;
  • termografia a infrarossi;
  • TC e RM della colonna vertebrale e del rachide cervicale;
  • dopplerografia ecografica;
  • reoencefalografia.

Inoltre, ai pazienti con insufficienza vertebro-basilare acuta può essere prescritto un profilo lipidico, un test per gli anticorpi ai fosfolipidi e un'analisi della composizione elettrolitica del sangue. Questi test di laboratorio aiutano a stabilire la causa del disturbo vascolare..

Trattamento dell'insufficienza vertebro-basilare

Dopo aver completato le misure diagnostiche e aver identificato l'insufficienza vertebro-basilare, il medico prescriverà il trattamento. Se la patologia delle arterie è in una fase iniziale di sviluppo, la terapia può essere eseguita a casa. Con sintomi pronunciati con segni di ictus ischemico, il paziente viene inviato al dipartimento neurologico.

Farmaco

Foto dal sito irecommend.ru

Non esiste un regime di trattamento unico per l'insufficienza circolatoria. Per ogni paziente vengono sviluppate le proprie tattiche, che dipendono dal grado di discircolazione e dalla gravità del decorso..

Molto spesso, i seguenti farmaci vengono utilizzati per eliminare i sintomi dell'insufficienza vascolare vertebro-basilare:

  • per migliorare la microcircolazione e il flusso sanguigno cerebrale - Reopolyglucin, Pentoxifylline, Reomacrodex;
  • nootropics - Cerebrolysin, Pantogam, Vinpocetine, Phenibut, Seamax, Actovegin, Piracetam;
  • osmodiuretici - Glicerolo, Mannitolo;
  • da vertigini - Phezam, Bellataminal, Meklozin, Betagistin;
  • eliminare la nausea e il vomito - Ondansetron, Domperidone, Metoclopramide.

Nell'insufficienza vertebro-basilare acuta e nell'attacco ischemico transitorio, è necessaria la somministrazione a lungo termine di agenti antipiastrinici. Molto spesso, l'aspirina viene utilizzata per questo scopo in dosaggi minimi, Bromcamphor, Tiklopedin.

Rimedi popolari

I farmaci da soli non possono far fronte alla patologia. Pertanto, i medici spesso consigliano di rafforzare il trattamento farmacologico dell'insufficienza vertebro-basilare con rimedi popolari.

La composizione curativa dell'aglio dà un buon effetto fluidificante del sangue. Devi prendere 4 teste di una verdura calda, sbucciarle, tritarle e metterle in un barattolo di vetro. Insistere in una stanza buia finché non appare il succo. Quindi filtrate, aggiungete un cucchiaio di miele e il succo di un limone. Prendi 1 cucchiaino. dopo la prima colazione. Regime di trattamento: ogni 10 giorni di pausa settimanale.

Aiuta con insufficienza vertebro-basilare, tintura di castagne. La frutta fresca (1/2 kg) viene schiacciata e versata con acqua bollita (1 litro). Mantenere in un luogo buio per 7 giorni, filtrare e prendere 1 cucchiaino. due volte al giorno prima dei pasti.

Per i pazienti ipertesi con insufficienza vertebro-basilare, è adatta una raccolta di erbe:

  • melissa - 20 g;
  • seta di mais - 40 g;
  • valeriana - 20 g.

Versare le piante secche con un litro di acqua bollente, coprire e lasciar raffreddare. Filtrare l'infuso e mescolare con il succo di un limone. Bere 100 ml tre volte al giorno, preferibilmente prima dei pasti. Fai una pausa dopo 7 giorni.

La seguente ricetta popolare aiuterà ad eliminare i sintomi vascolari dell'insufficienza vertebro-basilare:

  • frutti di biancospino - 20 g;
  • acqua - 250 ml;
  • miele - 1 cucchiaino.

Le bacche secche vengono versate con acqua bollente e messe a fuoco basso. Dopo 10 minuti, rimuovere, raffreddare sotto il coperchio e filtrare. L'infuso caldo viene abbinato al miele, suddiviso in tre porzioni e consumato mezz'ora prima dei pasti.

Ginnastica

La ginnastica speciale ha un meraviglioso effetto preventivo e curativo nell'insufficienza vascolare vertebro-basilare. Può allungare la colonna vertebrale, rilassare i muscoli spasmodici e aumentare il flusso sanguigno..

Gli esercizi calmi con una piccola ampiezza sono adatti a pazienti con compromissione cerebrale. Devono essere eseguiti quotidianamente, evitando lunghe pause..

Di seguito è riportata una serie di esercizi mostrati per i pazienti con sindrome da insufficienza vertebro-basilare:

  1. Da una posizione eretta. Inclina la testa e cerca di portare il mento al petto.
  2. Esegui movimenti circolari della testa prima a destra, poi a sinistra.
  3. Piega la testa di lato, cercando di toccare l'orecchio con la spalla destra, poi la sinistra.
  4. Alza e abbassa le spalle finché non senti calore nei muscoli.
  5. Stai su una gamba il più a lungo possibile. Non puoi tenerti con le mani e appoggiarti al muro. Se il movimento è facile, puoi chiudere gli occhi. Quindi cambia gamba.

Nel complesso della ginnastica con insufficienza vertebro-basilare, è consentito aggiungere curve in avanti, movimenti circolari con le mani. Il nuoto dà un eccellente effetto curativo. È fantastico se riesci a visitare la piscina due volte a settimana, ma un allenamento una tantum sarà di grande beneficio..

Prevenzione

Le seguenti raccomandazioni aiuteranno a prevenire la comparsa della sindrome da insufficienza vertebro-basilare:

  • trattamento tempestivo delle malattie della colonna vertebrale;
  • dieta bilanciata;
  • attività fisica moderata;
  • smettere di fumare e alcol;
  • controllo della pressione sanguigna;
  • eliminazione dei fattori di stress.

Pazienti a rischio, è necessario controllare sistematicamente il livello di colesterolo nel sangue, eseguire una correzione tempestiva dei disturbi nevrotici, assumere regolarmente farmaci per fluidificare il sangue.

I knowledge worker che trascorrono la maggior parte della giornata con la testa inclinata dovrebbero fare un po 'di riscaldamento ogni ora. È utile fare una passeggiata all'ora di pranzo e tornare a casa a piedi dopo il lavoro..

Una prognosi favorevole per l'insufficienza vascolare vertebro-basilare dipende in gran parte dalla tempestività e dall'adeguatezza del trattamento. In assenza di terapia, è possibile la formazione di una condizione cronica con frequenti attacchi ischemici e il successivo sviluppo di ictus. Pertanto, è necessario essere pazienti e seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico..

Autore: Elena Medvedeva, medico,
appositamente per Vertebrolog.pro

Video utile sull'insufficienza vertebro-basilare

Elenco delle fonti:

  • Insufficienza vertebro-basilare. Possibilità di diagnostica manuale e terapia / Novoseltsev S.V. // Foliant, 2007.
  • Caratteristiche cliniche e patogenetiche della sindrome da insufficienza vertebro-basilare / Kamchatnov P.R., Gordeeva. T. N., Kabanov A.A. et al. // J. Stroke, 2001.
  • Farmacoterapia di pazienti vascolari con funzione di equilibrio compromessa / Butko D. Yu. Et al. // Approcci moderni alla diagnosi e al trattamento delle malattie nervose e mentali: Atti di conferenze. - SPb, 2000.

Insufficienza vertebro-basilare: segni e stadi, cause, trattamento e prognosi di vita

In ertebro, l'insufficienza basilare è un disturbo cronico della circolazione sanguigna nelle arterie vertebrali e basilari. Il processo patologico è accompagnato da una massa di sintomi che sono evidenti anche in una fase iniziale.

La progressione è associata alla complicanza della posizione del paziente, le possibilità di guarigione diminuiscono con lo sviluppo del disturbo.

Secondo le stime statistiche, circa il 5% delle persone soffre di questa malattia. I numeri sono parecchie volte superiori nei pazienti con patologie concomitanti del sistema cardiovascolare e / o muscolo-scheletrico.

Il trattamento è conservativo o operativo. Dipende dalla causa principale del disturbo e dalle condizioni attuali del paziente.

Le previsioni sono determinate direttamente dal momento dell'inizio della terapia, pertanto, ritardare una visita da un medico è pericoloso per la vita.

Meccanismo di sviluppo

La sindrome vertebro-basilare è una condizione polietiologica, cioè si sviluppa per molte ragioni, spesso esistenti in parallelo. La formazione si basa sui seguenti fattori:

Restringimento dell'arteria vertebrale da uno o entrambi i lati contemporaneamente

La cosiddetta aterosclerosi. Come risultato della stenosi sullo sfondo di fumo, farmaci, fattori biochimici. O come risultato della deposizione di colesterolo, delle strutture lipidiche e del blocco della placca.

In ogni caso il lume dell'arteria si restringe, il sangue si muove peggio e fornisce scarsamente ossigeno e sostanze essenziali al cervello. Il risultato a breve termine è un'insufficienza vertebro-basilare e un'ischemia nelle strutture cerebrali..

Anomalie vascolari congenite

Sono un po 'meno comuni. Tuttavia, il corso non è meno difficile. Tra tali diagnosi, si può distinguere l'ipoplasia dell'arteria vertebrale (il suo sottosviluppo) e, di conseguenza, un diametro del vaso inferiore rispetto al normale.

Maggiori informazioni sull'ipoplasia dell'arteria vertebrale destra qui, a sinistra - qui.

Ci sono altri fattori fondamentali (vedi i motivi), a prescindere da essi, il momento immediato è sempre associato ad un restringimento del lume dell'arteria, e quindi ad un indebolimento del flusso sanguigno nel cervello. Man mano che l'ischemia progredisce, peggiora.

I vasi vertebrali forniscono fino al 40% del flusso sanguigno totale nei tessuti nervosi e nutrono una serie di strutture:

  • Lobo occipitale e parietale.
  • Cervelletto.
  • Ipotalamo.
  • Tronco encefalico.
  • Pons.
  • Collina visiva.

Pertanto, la clinica è quasi sempre ovvia. Poiché il sistema nervoso centrale non riceve abbastanza nutrienti e ossigeno, iniziano i cambiamenti di natura irreversibile. Ad esempio, espansione dei ventricoli.

Pertanto, il corpo cerca di compensare lo scarso flusso sanguigno..

Finché il corpo è in grado di far fronte, c'è una clinica, ma non ci sono violazioni critiche. Ad un certo punto, l'intensità dell'alimentazione diventa così bassa che tutto va fuori controllo..

Inizia la fase terminale del processo patologico. Molto spesso, è accompagnato prima da attacchi ischemici transitori (transitori) e poi da un ictus a tutti gli effetti..

La mortalità per necrosi del tessuto nervoso nelle parti posteriori del cervello è circa quattro volte superiore a quella delle aree che si alimentano dalle arterie carotidi. Perché la probabilità di morte è enorme.

Classificazione

La malattia è suddivisa secondo due criteri. In base alla gravità della clinica, i disturbi organici sono chiamati:

  • Fase 1 VBN. È accompagnato da un minimo complesso di manifestazioni, che, tuttavia, sono evidenti se si ascolta il corpo. I momenti neurologici focali predominano. Con il coinvolgimento del cervelletto - vertigini, coordinazione alterata, lobo occipitale - problemi visivi, ecc..

Raramente isolato. Di solito dal lato 1-2 strutture contemporaneamente. C'è una buona possibilità di una cura completa se iniziata a questo punto..

  • Fase 2 VBN. Cambiamenti irreversibili accompagnano il paziente, quindi non è più necessario contare su una guarigione completa. Ma quando si esegue una terapia complessa, è possibile compensare il disturbo e ridurre i rischi di morte e disabilità..

I sintomi peggiorano. Quasi il 70% dei pazienti presenta attacchi ischemici transitori, chiamati anche microstroke o encefalopatia discircolatoria.

Con il progredire della progressione, le possibilità di recupero, anche parziale, diventano più sfuggenti..

  • VBN 3 stadi. È accompagnato da disturbi circolatori critici nel cervello. Questa è una fase scompensata che non suggerisce una cura. Il risultato finale è un ictus, solitamente esteso.

Poiché la correzione non è più possibile, non tarderà ad arrivare una ricaduta, che diventerà fatale. Principalmente cure palliative per migliorare il benessere e il disagio.

Parallelamente, si osserva il decorso dell'encefalopatia discircolatoria nella fase terminale.

In questo caso, stiamo parlando di messa in scena, questo è un modo generalmente accettato di classificare.

La sindrome può anche essere tipizzata in base alle caratteristiche neurologiche del disturbo..

Fase angiodistonica

I cambiamenti sono solo all'inizio. La clinica è minima o completamente assente (cosa piuttosto rara).

I segni sono rappresentati principalmente da punti comuni: mal di testa, disorientamento nello spazio. Le manifestazioni focali sono possibili, ma sono meno comuni o molto meno evidenti.

Fase mista

I segni della progressione del disturbo, la circolazione sanguigna insufficiente e le anomalie organiche, che possono essere rilevate con metodi di imaging, sono collegati. Ad esempio, MRI.

La clinica include sintomi generali e focali.

Stadio ischemico

Prevalgono i momenti tipici della circolazione sanguigna insufficiente nelle strutture cerebrali. Il recupero è già impegnativo, ma ancora possibile.

C'è un alto rischio di ictus. Senza trattamento, questa condizione si sviluppa, in media, nei futuri 1-4 anni..

I sintomi pre-ictus sono descritti in dettaglio in questo articolo..

Fase persistente

Come suggerisce il nome, questa è una fase cronica del processo patologico con un quadro clinico completo costantemente esistente..

Va notato che questa fase non è sempre altrettanto difficile. Dipende dal corso caratteristico di un particolare paziente. La cura completa è impossibile, è necessario regolare la condizione per aiutare il paziente. Anche quanto sarà possibile influenzare la situazione è una questione controversa..

Entrambe le classificazioni sono utilizzate in egual misura da neurologi e chirurghi vascolari specializzati. Lo scopo principale è determinare la fase specifica del disturbo, i metodi di terapia, le prospettive di esposizione.

Sintomi

Il quadro clinico è estremamente vario, a causa delle numerose strutture che si nutrono dai vasi vertebrali.

La sindrome del sistema arterioso vertebro-basilare si sviluppa gradualmente, le manifestazioni progrediscono lentamente, sovrapponendosi l'una all'altra.

Se parliamo di un elenco approssimativo, puoi creare il seguente elenco:

  • Vertigini. Si verifica quasi come un punto culminante. In quasi tutti i pazienti, indipendentemente dallo stadio del disturbo. Ma non sempre nella stessa misura. Ci sono opzioni in termini di flusso. Per alcuni, questa è una sensazione costante, per altri - attacchi di disagio transitorio..
  • Mal di testa. Anche la sua intensità non è la stessa. Dipende dalle caratteristiche del corpo umano e dallo stadio del disturbo. Carattere: opprimente, pulsante. La localizzazione è principalmente la parte posteriore della testa, ma non sempre. Possibili sensazioni di versamento, migrazione del disagio alla fronte, whisky (il cosiddetto "gesto del legionario").
  • Compromissione della coordinazione, instabilità nell'andatura e incertezza durante il movimento. Una persona normalmente non può navigare nello spazio. Questo è uno dei segni più comuni, presente in quasi il 70%. Il motivo è la sconfitta del sistema extrapiramidale, in particolare il cervelletto. Non esiste sempre, periodicamente il disagio aumenta.
  • Perdita dell'acuità uditiva, anche tinnito. Entrambi i sintomi vanno di pari passo..
  • Nausea, possibilmente vomito. Al culmine di un attacco di mal di testa o disorientamento nello spazio.

Questi sintomi sono tipici di tutte le fasi del processo patologico..

Se parliamo di momenti focali specifici, non sempre si trovano e non in tutti i pazienti:

  • Disturbi dall'analizzatore visivo. Sfarfallio delle mosche negli occhi, aumento del numero di opacità fluttuanti (sembrano filamenti traslucidi, vermi, macchie), fotopsie (lampi di luce sotto forma di punti, linee, semplici allucinazioni visive), formazione di bovini (aree cieche che sembrano macchie nere).

Sono possibili anche affaticamento degli occhi, arrossamento e secchezza. Sono parti di un tutto. Il risultato dell'irritazione del lobo occipitale del cervello.

  • Un aumento del numero di battiti cardiaci al minuto. Tachicardia. Manifestazione allarmante. Può essere il risultato di un trofismo insufficiente del tronco cerebrale, anche dell'ipotalamo. La gravità dipende dal grado di ischemia. Di regola, questo è un sintomo transitorio che si verifica senza fattori provocatori visibili..
  • Velocità di caduta e produttività del pensiero. Le menomazioni intellettive si sviluppano più tardi e non sono critiche. A volte è impossibile trovare il problema da soli. La memoria e l'attenzione sono leggermente influenzate. Tuttavia, nelle fasi finali, il sintomo è molto più grave.
  • Sudorazione aumentata. O iperidrosi. Anche al di fuori dell'attività fisica a riposo.
  • Debolezza, sonnolenza. Non ho abbastanza forza per il lavoro, per il tempo libero. Il paziente vuole dormire costantemente. C'è anche pesantezza agli arti, tono muscolare insufficiente. Questo è il risultato della sconfitta dello stesso sistema extrapiramidale rappresentato dal cervelletto.
  • Aumenta la suscettibilità ai fattori ambientali negativi. Livello di ossigeno insufficiente nella stanza, temperatura alta o bassa intorno, ecc., Si forma anche la meteosensibilità.
  • Disturbi comportamentali. Aumento dell'aggressività, risentimento, forti scoppi di rabbia che sfociano in una grave stanchezza. Fenomeni psichiatrici puri.
  • Spesso ci sono attacchi con caduta come biglietto da visita di un processo patologico in corso. Paralisi temporanea del corpo con lancio della testa all'indietro e caduta.
  • In alcune situazioni è impossibile controllare il naturale svuotamento della vescica e dell'intestino. Incontinenza.

Ci sono molti segni clinici, i medici li combinano in varie combinazioni, per una descrizione più accurata della forma del processo patologico.

Cause degli errori VBI

La sindrome da insufficienza vertebro-basilare è un disturbo polietiologico, un gruppo di fattori è coinvolto nel suo sviluppo.

Se evidenziamo i principali:

  • Aterosclerosi. Come restringimento sintomatico delle arterie vertebrali o blocco di esse con placche di colesterolo. Quasi il principale colpevole, rappresentando fino all'80% dei casi registrati.
  • Disturbi congeniti come l'ipoplasia vascolare.

Altri fattori non sono così comuni, ma ci sono:

  • Precedenti lesioni al collo.
  • Osteocondrosi. È accompagnato dalla compressione delle arterie. Man mano che la progressione progredisce, si formano i dischi erniati della colonna vertebrale, che porta alla stabilizzazione del processo patologico, all'impossibilità della sua completa guarigione.
  • Problemi muscolari. Spasmo muscolare cronico, precedenti malattie infiammatorie (miosite) e altri. Non è facile eliminare tali violazioni, saranno necessari massaggi, fisioterapia.
  • Ipertensione o aumento della pressione sintomatico.
  • Angiopatia associata al diabete.
  • Anche vasculite - infiammazione delle pareti delle arterie.

Le ragioni vengono prese in considerazione quando si sviluppano tattiche terapeutiche. Senza conoscere il colpevole, la malattia non può essere eliminata.

Diagnostica

Viene eseguito sotto la supervisione di un neurologo o chirurgo vascolare. Entrambi gli specialisti lavorano spesso in tandem.

Il set di misure è standard:

  • Interrogatorio orale per identificare reclami, redigere un quadro clinico.
  • Prendendo l'anamnesi. Quando sono iniziate le violazioni, c'è qualche deterioramento, stile di vita, cattive abitudini, presenza di malattie croniche e attuali. E altri fattori.
  • Prove funzionali speciali. Con l'iperventilazione (respirazione rapida), girando, gettando indietro la testa, ecc. Si verificano in quasi tutti i pazienti e vengono utilizzati come metodo diagnostico affidabile. Una caratteristica caratteristica è che durante l'esecuzione dei test, i sintomi dell'insufficienza vertebro-basilare aumentano in modo significativo. Questo dà origine alla diagnosi..
  • Ecografia doppler dei vasi del collo e del cervello, scansione duplex. Per valutare la velocità e la qualità del flusso sanguigno.
  • Angiografia.
  • Anche la risonanza magnetica, se necessario. Entrambe queste tecniche sono fondamentali e forniscono il massimo delle informazioni sulla condizione delle arterie..
  • Analisi del sangue generale e biochimica con un quadro esteso dei lipidi. Consente di identificare il colesterolo in eccesso e altri grassi, rilevare l'aterosclerosi e la sua causa.

La diagnosi di VBI viene effettuata sulla base dei risultati di studi strumentali e di laboratorio, tenendo conto dei sintomi.

In alcuni casi, è necessaria più di una settimana per comprendere con precisione il processo, ma si tratta di situazioni relativamente rare. Di solito, non ci sono problemi con la rilevazione della patologia..

Metodi di trattamento

La terapia è principalmente conservativa. Ha lo scopo di eliminare la causa principale del VBI, alleviare i sintomi e prevenire la progressione del disturbo, l'ictus. A tale scopo vengono prescritti farmaci..

  • Nootropics. Accelera i processi metabolici nei tessuti nervosi. Glicina. Phenibut. Con cautela, poiché spesso provocano reazioni allergiche.
  • Vasodilatatori. Betaistina, cinnarizina, pentossifillina e altri. La loro funzione è chiara dal nome.
  • Antiaggreganti piastrinici e anticoagulanti. Per normalizzare il flusso sanguigno e prevenire la formazione di coaguli di sangue. Inoltre, correggere parzialmente la qualità nutrizionale dei tessuti cerebrali. Ciò include l'aspirina in varie modifiche e altri medicinali..
  • Cerebrovascolare. Migliora la microcircolazione nel cervello. Ciò include Piracetam, Actovegin, Cavinton.
  • È possibile prescrivere statine e farmaci correlati per combattere l'aterosclerosi.
  • Viene praticato l'uso di farmaci antipertensivi. Per abbassare la pressione sanguigna. ACE inibitori, beta bloccanti, calcio antagonisti e altri.

Massaggi e fisioterapia sono di grande aiuto. Di necessità. Le procedure sono determinate dal medico.

I trattamenti chirurgici sono prescritti in casi estremi. L'essenza dell'intervento è espandere le arterie con mezzi meccanici (stent, ballooning), plastica. Eliminazione fisica della placca di colesterolo duro.

In caso di ernie intervertebrali, il componente non funzionale viene rimosso e sostituito con una protesi. Ci sono diverse opzioni, ma si ricorre a quando il trattamento conservativo è inefficace e se non è un'altra via d'uscita.

Per migliorare la nutrizione del cervello, prevenire la stenosi vascolare e l'aterosclerosi, si consiglia di cambiare lo stile di vita:

  • Smetti di fumare, alcol.
  • Se possibile, attenersi a un regime adeguato di attività fisica. Non lavorare troppo, ma non stare fermo. Un'ora di cammino al giorno va bene per la persona media.
  • Fare il pieno di energie. Dormi 8-9 ore durante la notte.
  • Mangia meno grassi animali e sale (da 2 a 7 grammi).
  • Evita lo stress, se possibile.

Previsioni

La previsione è controversa, perché i cambiamenti sono già irreversibili. Ma quando si esegue il trattamento, le prospettive sono positive.

PalcoscenicoPrevisione
1Favorevole.
2
3Negativo. La mortalità è di circa il 30% nei primi 1-2 anni, di circa il 70% dopo 3-4 anni e di quasi il 98% dopo 5 anni.

È meglio ottenere informazioni più accurate dal proprio medico..

Possibili conseguenze

La complicanza chiave è l'ictus. Morire di tessuti nervosi. Inoltre, si formano spesso encefalopatia discircolatoria, demenza vascolare (demenza).

Alla fine, il paziente diventa profondamente disabile o muore.

L'insufficienza vertebro-basilare è un processo patologico complesso, è ben diagnosticato, ma estremamente pericoloso in caso di terapia prematura.

Con lo sviluppo di segni che assomigliano anche lontanamente alle manifestazioni di VBI, un urgente bisogno di andare da un neurologo. Ciò preserverà salute e vita..

Elenco della letteratura utilizzata nella preparazione dell'articolo:

  • Tattiche di gestione per i pazienti con VBI. Linee guida cliniche.
  • FSBEI HE "RNIMU li. N.I. Pirogov "Ministero della Salute della Federazione Russa, Mosca. Insufficienza vertebro-basilare. Autore: Kamchatnov P.R.
  • Barulin Alexander Evgenievich, Kurushina O.V., Puchkov A.E. Insufficienza vertebro-basilare.

Come trattare l'insufficienza vertebrale sullo sfondo dell'osteocondrosi cervicale?

Secondo le statistiche, l'insufficienza vertebro-basilare (VBI) si sviluppa in ogni terza persona che soffre di osteocondrosi cervicale. La classificazione della malattia secondo MBC 10 corrisponde al codice G45.0 "malattie vascolari del sistema nervoso".

Il meccanismo di insorgenza di VBI nell'osteocondrosi cervicale

Il sistema vertebro-basilare è formato da due arterie vertebrali (vertebrali) e un'arteria basilare (principale), che sono coinvolte nell'afflusso di sangue alle parti posteriori di entrambi gli emisferi del cervello.

Con l'osteocondrosi del rachide cervicale, queste arterie possono essere compresse (compressione). Di conseguenza, in alcune aree del cervello, l'afflusso di sangue diminuisce, il che porta a un insufficiente apporto di ossigeno (principalmente) e sostanze nutritive alle cellule cerebrali.

La compressione dei vasi sanguigni nell'osteocondrosi è causata da due motivi principali:

  • Spasmo muscolare del collo o la cosiddetta sindrome dello scalenio. Con l'osteocondrosi, c'è spesso uno spasmo di vari gruppi muscolari del collo, in particolare, il muscolo scaleno prima che entri nel canale osseo, il che porta alla compressione delle arterie e al restringimento del loro lume.
  • La presenza di osteofiti. Le escrescenze ossee sono un frequente compagno di malattie degenerative delle articolazioni e della colonna vertebrale. Le escrescenze ossee laterali e posterolaterali delle articolazioni uncovertebrali svolgono il ruolo più importante nel verificarsi di VBI (questa è l'articolazione tra il corpo della vertebra cervicale e il processo a forma di uncino della vertebra sovrastante).

La compressione prolungata delle arterie del collo contribuisce alla formazione e alla crescita delle placche aterosclerotiche, che a loro volta alterano anche il flusso sanguigno cerebrale (cerebrale).

Sintomi

I sintomi dell'insufficienza vertebro-basilare devono essere presi con molta attenzione. Molti di loro sono così spaventosi che le persone non li associano a una malattia della colonna vertebrale..

  • Disturbo della coordinazione del movimento - costante o improvviso;
  • Vertigini;
  • Ridurre la sensibilità di qualsiasi parte del corpo, più spesso degli arti;
  • Mal di testa;
  • L'emergere di problemi di vista: dalla riduzione della sua acutezza a "cerchi" e "stelle" davanti agli occhi;
  • Problemi con il lavoro dei muscoli della deglutizione;
  • Nausea;
  • Picchi di pressione;
  • Mancanza periodica di ossigeno;
  • Intorpidimento in faccia.

Le manifestazioni una tantum non possono essere considerate un sintomo, ma quando si verificano periodicamente, questo è un motivo per pensare allo stato di salute. Se vengono trovati almeno 2 di essi, questo è un motivo per contattare un medico con sospetta insufficienza vertebro-basilare..

Ulteriori sintomi che si verificano meno frequentemente:

  • Diminuzione dell'attività cerebrale. Il lavoro mentale diventa difficile per una persona con HDI.
  • Disturbi della condotta. Questo può manifestarsi in improvvisi sbalzi d'umore per i quali non esiste una spiegazione chiara. Una persona può soffrire o essere turbata senza motivo, cadere in uno stato di apatia.

Coloro che non notano i sintomi di VBI in se stessi, ma hanno paura che questo problema li influenzi, dovrebbero tenere conto che il rischio aumenta quando c'è poco movimento nella vita di tutti i giorni. Prima di tutto, l'insufficienza vertebro-basilare colpisce le persone con un lavoro sedentario o uno stile di vita sedentario. Ma l'età non influisce in modo significativo sul grado di rischio..

Sintomi della malattia

Poiché le aree del cervello alimentate dalle arterie vertebrali e basilari sono molto diverse in termini funzionali, un flusso sanguigno alterato in queste aree può fornire un quadro clinico molto diverso..

I sintomi dipendono dalla sede della lesione e dalla gravità della compressione delle arterie del bacino vertebro-basilare. Anche lo stato generale del sistema vascolare e il livello di pressione sanguigna (pressione sanguigna) sono importanti..

I più significativi sono i seguenti segni:

Ti consigliamo di leggere:

È possibile curare l'osteocondrosi cervicale?

  • Vertigini. Spesso, un attacco di vertigini è il primo segno della sindrome VBI. Le vertigini possono essere accompagnate da nausea grave, vomito compreso, e mal di testa pulsante. Spesso, le vertigini disturbano il paziente quasi costantemente, specialmente quando si gira o si getta la testa all'indietro.
  • Deficit visivo. Forse "mosche" e "stelle" lampeggianti davanti agli occhi, deterioramento dell'acuità visiva o perdita dei suoi campi.
  • Coordinazione alterata. A seconda della gravità della patologia, sono possibili disturbi da lieve instabilità dell'andatura a perdita di equilibrio e caduta..
  • Compromissione sensoriale, spesso espressa come intorpidimento del viso o della lingua.
  • Perdita di RAM a breve termine. Tali disturbi si verificano con l'ischemia dei gangli della base nei lobi temporali. Il paziente non può esprimere chiaramente i suoi pensieri, perde il piano d'azione.
  • Attacchi in caduta. Cadute improvvise, non accompagnate da disturbi della coscienza. Dopo una caduta, il paziente non può alzarsi in piedi per un po 'di tempo, nonostante l'assenza di lesioni.
  • Sintomi generali. Debolezza, aumento della fatica, diminuzione della concentrazione, sbalzi d'umore. Questi sintomi sono più pronunciati nel pomeriggio..


L'ecografia doppler dei vasi del collo è il metodo principale per rilevare i disturbi del flusso sanguigno

Segni

I principali sintomi dell'insufficienza vertebro-basilare sono frequenti capogiri e perdita di orientamento nello spazio. I segni di VBI possono essere suddivisi in 2 gruppi:

  • permanente;
  • temporaneo.


Questi ultimi hanno una durata diversa e si manifestano nei disturbi circolatori acuti. Questi includono:

  • pressione nella regione occipitale;
  • la sensazione di lasciare il suolo da sotto i piedi;
  • dolore e disagio nella colonna cervicale.


I sintomi di natura persistente aumentano con il progredire della patologia e includono:

  • mal di testa da pressione;
  • vertigini parossistiche;
  • nausea e vomito;
  • perdita dell'udito, presenza di rumori estranei e ronzio nelle orecchie;
  • distrazione;
  • letargia;
  • disturbi visivi: scarsa sagoma degli oggetti, sfocatura, sensazione di mosche davanti agli occhi;
  • irritabilità;
  • aumento della sudorazione;
  • arrossamento della pelle del viso e del collo;
  • sentire caldo;
  • sensazione di un oggetto estraneo in gola.

In una nota. Le manifestazioni più pericolose di VBI sono gli attacchi ischemici, che possono portare a ictus..

La lombodinia vertebrale (compressione delle terminazioni vascolari e nervose della colonna lombare) provoca una sensazione di pesantezza e intorpidimento della parte bassa della schiena, con la diffusione del dolore lungo la parte posteriore e la superficie esterna della coscia, alterata sensibilità dei mignoli del 4 ° e 5 ° dito.

Diagnostica

Attualmente, al fine di confermare la sindrome VBI sullo sfondo dell'osteocondrosi cervicale, vengono utilizzati metodi diagnostici a ultrasuoni e raggi X della colonna vertebrale.

  • Ecografia Doppler dei vasi del collo. L'ecografia Doppler consente di valutare il grado di occlusione (restringimento) dei vasi sanguigni e misurare la velocità del flusso sanguigno.
  • TKDG. Ecografia Doppler transcranica. Questo metodo si basa sull'uso di onde ultrasoniche di frequenza inferiore che possono penetrare nelle ossa del cranio. TCDG consente di studiare la circolazione intracerebrale (sia arteriosa che venosa), rilevare la presenza di spasmi vascolari, aneurismi.
  • Radiografia della colonna vertebrale. Poiché all'età di oltre 45 anni la causa principale di VBI è l'osteocondrosi, è obbligatorio l'esame della colonna vertebrale. L'immagine mostra la curvatura della colonna vertebrale, la presenza di osteofiti, una diminuzione dell'altezza dei corpi vertebrali. Il metodo più accurato per esaminare il tessuto osseo è la tomografia computerizzata (TC) della colonna vertebrale.
  • Risonanza magnetica per immagini (MRI). Consente di valutare le condizioni della cartilagine intervertebrale, identificare sporgenze ed ernie discali e determinarne le dimensioni. Inoltre, questo metodo è informativo in relazione allo stato dei vasi sanguigni..

Prevenzione delle malattie

Come trattare la sindrome dell'arteria vertebrale dipende dal medico curante. I rimedi popolari aiuteranno ad alleviare la condizione e rafforzare il sistema immunitario. Per accelerare il tuo recupero, devi:

  • limitare l'uso di cibi salati, fritti, grassi e affumicati;
  • fare ginnastica quotidiana;
  • dormire in una posizione comoda utilizzando dispositivi ortopedici;
  • osservare il programma di lavoro e di riposo;
  • escludere pose prolungate in una posizione scomoda;
  • monitorare la pressione sanguigna;
  • stare di più all'aperto.


Un controllo annuale con un medico aiuterà a prevenire possibili ricadute. La diagnosi precoce e un approccio integrato al trattamento eviteranno complicazioni e otterranno un risultato positivo.

Trattamento VBI

Il trattamento di pazienti con insufficienza vertebro-basilare sullo sfondo dell'osteocondrosi cervicale nella maggior parte dei casi è conservativo. Il trattamento chirurgico viene utilizzato solo per forme avanzate di patologia.

Farmaci

I farmaci possono ridurre i sintomi della malattia, ma non influiscono sulla causa. I farmaci devono essere usati solo come indicato da un medico, l'automedicazione in questi casi è inaccettabile. I seguenti gruppi di farmaci sono quelli più comunemente prescritti.

  • Antidolorifici. La necessità di questi fondi sorge con un'esacerbazione dell'osteocondrosi o di un forte mal di testa. I farmaci aiuteranno ad alleviare lo spasmo muscolare e, di conseguenza, a ridurre la compressione vascolare. Vengono utilizzati Nise, Ibuprofen, Voltaren, Ketanov.
  • Vascolare. Usa Cavinton, Cerebrolysin, Piracetam.
  • Agenti antipiastrinici. Poiché il flusso sanguigno alterato nei vasi è sempre un fattore di rischio per i coaguli di sangue, il medico può prescrivere farmaci in questo gruppo. Il più comunemente usato è l'aspirina. Tuttavia, va ricordato che questi farmaci hanno molte controindicazioni, soprattutto se usati in pazienti anziani, quindi è necessario attenersi rigorosamente alla dose e alle regole di somministrazione.

Fisioterapia e massaggio

La terapia fisica è un metodo di terapia che influenza la causa della malattia. Esercizi speciali e massaggi (in misura minore) possono migliorare il flusso sanguigno e il metabolismo nelle strutture anatomiche della colonna vertebrale e, quindi, influenzano la causa stessa dello sviluppo dell'osteocondrosi.

Inoltre, la ginnastica rafforza i muscoli vertebrali, il che consente di alleviare lo stress dal rachide cervicale. È importante ricordare che il risultato delle lezioni non viene visualizzato immediatamente, è necessario mostrare pazienza e coerenza nell'esecuzione degli esercizi.

I principi generali della formazione sono i seguenti:

  • Dovresti iniziare con gli esercizi più semplici e di bassa ampiezza..
  • Prima di fare esercizio, riscaldare leggermente i muscoli con un automassaggio o una doccia calda.
  • Concentrati sui tuoi sentimenti. All'inizio delle lezioni potresti provare un po 'di disagio, ma dopo 2-4 giorni il corpo si abitua allo stress e lo stato di salute migliora. Se ciò non accade, è meglio interrompere l'allenamento e consultare un medico..


Oltre a una serie speciale di esercizi, l'escursionismo e lo sci, il nuoto, la camminata scandinava danno un buon effetto.

Fisioterapia

È un metodo ausiliario per il trattamento dell'insufficienza vertebro-basilare. Applicabile:

  • Elettroforesi con farmaci.
  • Bagni curativi.
  • Magnetoterapia.
  • Agopuntura.

Vitamine e minerali

Una condizione importante per il normale funzionamento della colonna vertebrale e dei vasi sanguigni è una corretta alimentazione. Sfortunatamente, il cibo dei supermercati non può fornire l'apporto giornaliero di sostanze nutritive, quindi è necessario assumerle in aggiunta.

Ciò è particolarmente importante per gli anziani, nei quali l'assorbimento dei nutrienti è ridotto. È necessario consultare un medico per trovare il complesso necessario. Deve contenere tutte le vitamine del gruppo B, calcio, zinco, fosforo, acidi grassi polinsaturi omega-3..

Per rallentare i cambiamenti degenerativi della colonna vertebrale, si consiglia di assumere condroprotettori per un lungo periodo (per 3-6 mesi). Questi preparati contengono sostanze che fanno parte della struttura del tessuto cartilagineo. La combinazione di condroitina con glucosamina è ottimale..

Chirurgia

L'intervento chirurgico per VBI causato dall'osteocondrosi è usato raramente. La necessità può sorgere con una malattia avanzata, quando un grande osteofita schiaccia una nave. In questi casi, durante l'operazione, l'osteofita viene rimosso e, se ciò non è possibile, viene inserito un cosiddetto stent nel vaso..


Lo stent è una struttura elastica appositamente realizzata che, trovandosi nel lume del vaso, ne impedisce il restringimento

Trattamento

Un punto importante della terapia è eliminare la causa sottostante dell'insufficienza vertebrale. Ciò richiede la riduzione della compressione vascolare e l'aumento del flusso sanguigno al cervello. Nella fase acuta dell'osteocondrosi vengono prescritti farmaci antinfiammatori e analgesici. I farmaci non steroidei hanno un buon effetto: diclofenac, ibuprofene, nimesulide.

Per la prevenzione della trombosi vengono prescritti statine: Atoris, Torvakard. Influiscono negativamente sulla produzione di lipidi, aiutano a migliorare il sangue, abbassano i livelli di colesterolo, aumentano l'elasticità delle pareti vascolari.

I neurotrofi ti consentono di normalizzare la nutrizione dei tessuti. L'effetto terapeutico si ottiene grazie agli amminoacidi e ai peptidi che contengono. I più popolari: Cerebrolysin, Piracetam, Cortexin.

La conduzione neurale e una diminuzione dei sintomi di vertigini sono migliorate dai farmaci Trental, Cavinton. Hanno un effetto rilassante sulla muscolatura liscia, eliminano la mancanza di ossigeno e abbassano lo zucchero nel sangue.

Prevenzione

Per la prevenzione del VBI, dovrebbero essere prese misure per promuovere la salute del sistema muscolo-scheletrico e dei vasi sanguigni. È necessario:

  • Una corretta alimentazione, mantenendo un peso corporeo normale.
  • Attività fisica a dosi regolari.
  • Evita di tenere il collo in una posizione per lungo tempo (che è più comune negli impiegati).
  • Smettere di alcol e nicotina.
  • Ginnastica correttiva quotidiana.
  • Corsi di massaggio 2 volte l'anno.
  • Visite preventive regolari.

L'insufficienza vertebro-basilare dovuta all'osteocondrosi è una malattia grave che porta a una riduzione del flusso sanguigno e della nutrizione nel cervello. Con un trattamento tempestivo, questi fenomeni sono reversibili e la prognosi è favorevole. In caso contrario, possono svilupparsi complicazioni così gravi come un attacco ischemico transitorio e un accidente cerebrovascolare acuto..

Terapia complementare

Il farmaco è indicato per eliminare i sintomi del dolore. L'obiettivo del trattamento principale è rafforzare il corsetto muscolare, aumentare lo spazio tra i corpi vertebrali e ripristinare i dischi intervertebrali..


La terapia non farmacologica include:

  • procedure di fisioterapia;
  • massoterapia;
  • terapia manuale;
  • ginnastica correttiva;
  • indossare un tutore cervicale (collare Shants);
  • nuoto.

I condroprotettori sono prescritti per ripristinare il tessuto cartilagineo.

Quanti giorni dovrebbe durare il trattamento è una domanda frequente dei pazienti. La terapia per l'osteocondrosi richiede molti mesi e persino anni. A differenza del VBI, la patologia spinale è un processo irreversibile, quindi è molto importante iniziare il trattamento nelle prime fasi della malattia.

In una nota. Se i metodi conservativi non danno risultati positivi stabili, viene prescritta l'angioplastica, l'installazione di protesi vertebrali. L'intervento chirurgico richiede una riabilitazione a lungo termine, indossare un corsetto e aumentare gradualmente l'attività fisica.

Metodi di trattamento di base

Nel decorso acuto dell'insufficienza vertebro-basilare, è richiesta l'eliminazione urgente di tutti i sintomi. Un forte aumento della pressione sanguigna, l'ipossia, un aumento della frequenza cardiaca sono irti di gravi conseguenze, come l'ictus. In questi casi, i pazienti vengono ricoverati per terapia nel reparto neurologico. Viene mostrato che assumono farmaci antipertensivi (Corinfar, Enalapril) per eliminare l'ipotensione arteriosa. Fondi prescritti necessariamente per il sollievo dei disturbi gastrointestinali (Motilak, Cerucal) e ridurre la gravità del mal di testa (Spazgan, Maksigan). Dopo il miglioramento della salute, il paziente viene dimesso per il trattamento a casa. Gli viene mostrato l'uso obbligatorio del collare di Shants. L'utilizzo di questo dispositivo ortopedico aiuta ad aumentare la distanza tra le vertebre, ad escludere la compressione dell'arteria vertebrale da parte degli osteofiti. I vertebrologi includono i seguenti farmaci nei regimi di trattamento:

  • neuroprotettori (Piracetam, Vinpocetine, Thioctic acid) per aumentare la resistenza delle cellule cerebrali alla carenza di ossigeno;
  • farmaci per migliorare la circolazione sanguigna nel rachide cervicale e nel cervello - eufillina, pentossifillina, acido nicotinico;
  • miorilassanti (Baclofen, Baklosan, Sirdalud, Mydocalm) quando viene rilevato uno spasmo muscolare;
  • fondi con betaistina (Vestibo, Tagista, Betaserk) per eliminare le vertigini.

Per accelerare la circolazione sanguigna, vengono eseguite procedure fisioterapiche: terapia laser, magnetoterapia, elettroforesi, terapia UHF. Si consiglia ai pazienti di smettere di fumare e di bere alcolici. È necessario escludere dalla dieta cibi ricchi di sale, grassi, carboidrati semplici.

Durante la remissione, i sintomi dell'osteocondrosi si indeboliscono, manifestati dal disagio al collo dopo un intenso sforzo fisico. Ma in assenza di intervento medico, le ricadute si verificano sempre più spesso e procedono con manifestazioni cliniche più pronunciate. Per evitare un intervento chirurgico (innesto di bypass, reimpianto, angioplastica), è necessario consultare un vertebrologo ai primi segni di insufficienza vertebro-basilare.

Sintomi e diagnosi di VBI

I vasi sanguigni compressi non forniscono abbastanza ossigeno al cervello.

I principali segni di VBI sono vertigini e mal di testa..

La patologia con osteocondrosi del collo peggiora significativamente la qualità della vita del paziente, accompagnata da sintomi negativi:

  • deterioramento delle prestazioni, debolezza;
  • calo della pressione sanguigna;
  • deterioramento delle funzioni cognitive;
  • problemi con la vista, l'udito;
  • perdita di equilibrio;
  • intorpidimento delle mani, dei piedi;
  • perdita di orientamento a breve termine, ridotta coordinazione dei movimenti;
  • condizioni acute: nausea, vomito, svenimento.

La diagnosi di VBI nell'osteocondrosi comprende un esame generale, studi specializzati. Alla reception, un neurologo valuta i muscoli del collo, lo stato delle vertebre a riposo e in movimento.

Studi richiesti per diagnosticare VBI sullo sfondo dell'osteocondrosi del collo:

  1. Tomografia computerizzata, raggi X per confermare la diagnosi di osteocondrosi del rachide cervicale.
  2. Ecografia Doppler guidata: la procedura fornisce dati sulla pervietà vascolare.
  3. Angiografia: valutazione delle condizioni delle pareti delle arterie, il metodo consente di scoprire la presenza di neoplasie.
  4. Analisi del sangue generali e biochimiche - per escludere malattie con sindromi simili.

Le cause e i sintomi di VBI

Per comprendere il problema, tutti i sintomi devono essere divisi in 2 gruppi:

  • parossistico - acutamente rilevato nel paziente, durante un attacco;
  • permanenti: sono presenti da molto tempo, vengono rilevati anche nel periodo interictale.

I sintomi parossistici sono formidabili precursori. Sono loro che, nella maggior parte dei casi, accompagnano una condizione come un attacco ischemico transitorio. Il TIA è associato ad un alto rischio di ischemia cerebrale (infarto).

I sintomi di compromissione sensoriale si verificano nella maggior parte dei pazienti già nelle prime fasi della malattia. I pazienti prestano attenzione alla perdita di sensibilità su uno degli arti o alla comparsa di "pelle d'oca" nell'area delle mani o dei piedi. Le violazioni dell'organo visivo sono importanti. La manifestazione più comune è la perdita dei campi visivi, che viene ripristinata completamente durante il periodo interictale. La comparsa di "stelle", "mosche" davanti agli occhi - una delle varietà di perdita dei campi visivi.

Il disturbo del movimento è un sintomo estremamente sfavorevole che richiede una chiamata obbligatoria a un'ambulanza per escludere paresi e paralisi causate da ictus.

I sintomi faringei sono un po 'meno comuni, che includono i seguenti segni:

  • raucedine della voce;
  • disturbo della deglutizione;
  • gola infiammata;
  • sensazione di corpo estraneo in gola.

Le vertigini sono un sintomo che progredisce durante un attacco e spesso persiste tra gli attacchi. Nel periodo acuto, il paziente acquisisce un'andatura traballante, l'incertezza dei movimenti, le capacità motorie fini vengono perse. Al di fuori di un attacco, questi stati svaniscono, ma rimane la sensazione di rotazione degli oggetti, "debolezza delle gambe", nausea, aumento della frequenza cardiaca.

La gravità dei sintomi e la loro combinazione dipende dall'area di danno ai vasi del collo, dalla lunghezza delle aree patologicamente alterate e dallo sviluppo delle vie di afflusso di sangue collaterali.

L'osteocondrosi del rachide cervicale nel 70% secondo le statistiche porta allo sviluppo di insufficienza vertebro-basilare. Il restante 30% evita questo destino, ma almeno una volta nella vita sperimenta la sindrome VBI sullo sfondo dell'osteocondrosi cervicale. Questa sindrome è caratterizzata dallo sviluppo a breve termine dei sintomi senza la formazione di lesioni organiche. La sindrome può essere innescata da stress, aumento dell'attività fisica, qualsiasi altra malattia umana.

L'osteocondrosi cervicale si sviluppa principalmente negli anziani, quando i cambiamenti nei vasi del collo sono coinvolti nel processo patologico. I segni clinici nei giovani possono essere il risultato di un'anomalia congenita o di uno stile di vita sedentario e sedentario.

Secondo gli indicatori della pratica medica, diverse cause di VBI si distinguono sullo sfondo dell'osteocondrosi cervicale, di cui le più comuni sono:

  • Processo infiammatorio nelle pareti dei vasi sanguigni (con arterite, malattia di Takayasu);
  • Lesione al rachide cervicale (di solito trasporto o sport);
  • Eredità;
  • Diabete mellito (questo è caratterizzato da danni alle arterie del cervello, specialmente quelle piccole);
  • La cosiddetta deviazione stenosante nei vasi (ridotta pervietà vascolare dovuta all'aterosclerosi);
  • Ipertensione arteriosa (allo stesso tempo, viene dichiarato un livello costantemente elevato di pressione sanguigna);
  • Manifestazioni antifosfolipidiche (si sviluppa nei giovani, con questa sindrome spesso aumenta la formazione di trombi, interrompendo la pervietà delle arterie).

Ci sono le seguenti principali manifestazioni-sintomi nell'osteocondrosi del collo:

  1. Mal di testa frequenti e prolungati nella parte posteriore della testa, di solito pressanti e pulsanti;
  2. Compromissione dell'udito, sensazione di tinnito di vario timbro;
  3. Indebolimento del livello di memoria, comparsa di distrazione dell'attenzione;
  4. Violazione del funzionamento dell'organo della vista, comparsa di moscerini o nebbia davanti agli occhi;
  5. Squilibrio e coordinamento;
  6. Aumento della debolezza, perdita di forza;
  7. Il verificarsi di attacchi di vertigini, che si verificano con una posizione insolita e prolungata del collo;
  8. Lo sviluppo di un'eccessiva sudorazione;
  9. Sensazione di corpo estraneo in gola, voce rauca, sudorazione.

IMPORTANTE! Se la malattia in questione non viene trattata, in un secondo momento è possibile un processo di deglutizione disturbato, lo sviluppo di ictus di varia gravità.

I disturbi circolatori causano una varietà di sintomi:

  • La testa fa male in modo monotono, crepitando di pulsazioni ritmiche. Le sensazioni spiacevoli si intensificano dopo una notte di sonno trascorsa in una posizione scomoda. Qualsiasi lancio improvviso della testa all'indietro provoca dolore
  • Sensazione di nausea, vomito, che non sono alleviati dai farmaci farmacologici
  • Disabilità visiva temporanea. Dolore, "velo" davanti agli occhi, mancanza di un'immagine chiara e diminuzione dell'acuità visiva
  • La funzione del servo è distorta, compaiono rumori estranei, il suono non si sente chiaramente
  • Convulsioni ischemiche che possono causare ictus
  • Vertigini costanti
  • Disturbo della deambulazione
  • Dolore muscolare

Conseguenze e complicazioni

Questa condizione non è definitiva. Se lasciato incontrollato, può portare a complicazioni più gravi. Il principale e più comune è l'ictus. Un terzo di tutti i pazienti con VBI porta la situazione a uno stato di ictus o pre-ictus.

Inoltre, la maggior parte dei sintomi sono pericolosi di per sé. La perdita di coordinazione dei movimenti è irta di incidenti per gli automobilisti o di caduta sotto un'auto per un pedone. Una menomazione mentale può provocare una serie di problemi nella vita. Gli sbalzi d'umore possono facilmente portare alla depressione.


Come accennato in precedenza, la presenza di almeno 2 sintomi è già un motivo per contattare un medico.

Il prossimo è il processo diagnostico e, se le paure sono confermate, viene prescritto il trattamento dell'insufficienza vertebro-basilare nell'osteocondrosi.

Trattamento della malattia

Un punto importante nel trattamento della sindrome VBI, che si è sviluppata sullo sfondo dell'osteocondrosi cervicale, è l'eliminazione della malattia sottostante. Ciò richiede il rafforzamento della colonna vertebrale e del collo. In genere, il medico prescriverà farmaci antinfiammatori non steroidei per alleviare il gonfiore e il dolore. Di conseguenza, la pressione sulle arterie diventa meno grave e il sangue scorre meglio al cervello. Il processo di guarigione aiuterà ad accelerare antidolorifici e farmaci vasocostrittori, nonché farmaci che migliorano il funzionamento dell'apparato vestibolare. Il complesso dei dispositivi medici per il trattamento è selezionato dai medici rigorosamente individualmente, a seconda della gravità del caso. A volte sono necessari sonniferi, antidepressivi, antiemetici, farmaci metabolici e nootropici. Ogni paziente deve capire che l'insufficienza vertebro-basilare non può essere eliminata con l'aiuto dei soli farmaci. Altri componenti importanti del complesso trattamento del VBI includono:

  • massaggio: migliora la circolazione sanguigna;
  • Terapia fisica: rimuove gli spasmi muscolari, rinforza il corsetto e migliora la postura;
  • riflessologia (agopuntura) - allevia lo spasmo e il dolore, normalizza la circolazione sanguigna nell'area interessata, aumenta l'immunità;
  • irudoterapia (trattamento con sanguisughe) - migliora le condizioni dei vasi sanguigni;
  • indossare un corsetto cervicale;

Corsetto al collo con VBI

  • altre tecniche manuali.

Se i metodi di trattamento conservativo sono inefficaci, il medico può prescrivere un intervento chirurgico. Tuttavia, non dovresti aver paura: la stragrande maggioranza dei casi fa a meno della chirurgia, devi solo affrontare il problema in modo completo e seguire le raccomandazioni del medico.

Rimedi popolari

Tali metodi possono essere utilizzati solo come aggiunta al trattamento farmacologico. Possono renderlo più efficiente, ma non possono sostituirlo completamente. Includere nella vostra dieta cibi ricchi di vitamina C: mirtilli rossi, olivello spinoso, agrumi, kiwi e altri. Diluiscono bene il sangue e prevengono la formazione di coaguli di sangue. Il biancospino aiuterà ad espandere i vasi sanguigni nella sindrome VBI. Versare 20 g del suo frutto con un bicchiere di acqua bollente, tenere per 5 minuti a bagnomaria e lasciar riposare per un'altra mezz'ora. Prendi un cucchiaio di questo rimedio tre volte al giorno, un quarto d'ora prima dei pasti. Una tale composizione avrà un effetto simile. Prendi un barattolo di vetro con un coperchio ermetico e mettici dentro un cucchiaio di una miscela di erbe secche: camomilla, achillea, erba di San Giovanni, immortelle e boccioli di betulla. Versare mezzo litro di acqua bollente, lasciare riposare per 30 minuti. Bere un cucchiaio al mattino e alla sera 25 minuti prima dei pasti.

Cause e caratteristiche della patologia

VBN - che cos'è? La sindrome dell'insufficienza arteriosa vertebro-basilare è un processo reversibile ed è una violazione del normale funzionamento del cervello, ciascuna parte del quale è responsabile della funzionalità di determinati organi. L'insufficiente apporto di sangue è la causa principale del VBN. L'osteocondrosi del rachide cervicale in uno stato trascurato porta alla deformazione delle vertebre e alla formazione di escrescenze ossee (osteofiti).

Una diminuzione dello spazio intervertebrale provoca la spremitura dei vasi sanguigni e la violazione delle terminazioni nervose. I processi infiammatori nel tessuto muscolare aumentano la compressione. Tutto quanto sopra causa una carenza prolungata di ossigeno nel cervello, provocando una mancanza di nutrienti, che alla fine causa disturbi funzionali:

  • Uno scarso flusso sanguigno al cervelletto causa una ridotta coordinazione dei movimenti.
  • Lo scambio insufficiente nell'emisfero destro altera la memoria, nel sinistro influisce sulle capacità mentali.

Sullo sfondo dell'osteocondrosi progressiva e della compressione delle arterie principali nella colonna vertebrale, molto meno sangue entra nel cervello di quanto sia fisiologicamente necessario. Per questo motivo, i pazienti sono preoccupati per il mal di testa costante, le vertigini e una serie di altri sintomi spiacevoli..

Il blocco primario dei vasi sanguigni porta al fatto che a causa della mancanza di ossigeno trasportato dal flusso sanguigno, il tronco, il cervelletto e la corteccia visiva soffrono. Come sapete, la funzione fondamentale del cervelletto è coordinare i movimenti. Qualsiasi fallimento nel lavoro in quest'area diventa la ragione dell'incoerenza dei movimenti, la persona inizia a navigare male nello spazio.

La sindrome viene diagnosticata in un terzo di tutti coloro che soffrono di osteocondrosi. Se il trattamento viene avviato tempestivamente, l'insufficienza vertebro-basilare può essere eliminata.

Effetti

Nelle fasi iniziali, la malattia non si manifesta in modo acuto, se i sintomi sono presenti, il trattamento viene effettuato su base ambulatoriale, sotto la regolare supervisione di un medico.

Attenzione! I sintomi acuti suggeriscono l'ammissione immediata al reparto neurologico per la diagnosi e il trattamento.

Le conseguenze possono essere irreversibili:

  • attacchi in caduta;
  • disturbi del linguaggio e deglutizione;
  • microstroke;
  • ictus;
  • encefalopatia;
  • deficit neurologico.


Quello che SHOK minaccia il nostro corpo, vedi qui.

Metodi tradizionali

L'uso di questi fondi viene effettuato solo in combinazione con terapia farmacologica o metodi chirurgici. L'appuntamento è possibile solo dopo aver consultato uno specialista e condotto una diagnostica finalizzata alla prevenzione delle complicanze. Le ricette popolari mirano a migliorare le proprietà reologiche del sangue, gli effetti anticoagulanti, l'abbassamento della pressione sanguigna e il mantenimento del tono della parete vascolare. I rimedi più popolari includono:

  • Tè alla rosa canina. Per la sua preparazione sono sufficienti 50 grammi di rosa canina secca, che vengono preparati in un litro di acqua calda. È vietato far bollire la miscela, poiché ciò porta alla perdita di sostanze nutritive.
  • Decotto di trifoglio. Per preparare il composto, è necessario versare 2 cucchiai di trifoglio con un bicchiere di vodka, portandolo a ebollizione. L'assunzione giornaliera prevede l'utilizzo di due cucchiai della soluzione.
  • Ippocastano. Una soluzione alcolica pronta, che è fatta sulla base di ippocastano, deve essere consumata ogni giorno per un mese. Se necessario, il corso del trattamento viene ripetuto.

Cosa attende i pazienti affetti da VBI sullo sfondo dell'osteocondrosi?

Un paziente su tre, nella storia in cui i cambiamenti distruttivi e degenerativi della colonna vertebrale si intrecciano con questo segno, diventa vittima di ictus ischemico. Il cervello non riceve la quantità richiesta di nutrienti, il che significa che una persona soffre non solo fisicamente, ma anche di disabilità intellettive.

Non è possibile condurre il solito modo di vivere. Qualsiasi metodo di medicina tradizionale e automedicazione non aiuterà ad eliminare i sintomi e sicuramente non eliminerà la causa della malattia. Il trattamento con esito favorevole è possibile solo sotto la supervisione di specialisti competenti.

Caratteristiche nei bambini e negli adolescenti

La sindrome vertebro-basilare è recentemente diventata molto più giovane a causa di anomalie congenite, traumi durante il parto (si verifica nei bambini dai 3 ai 5 anni), stile di vita sedentario, lesioni, ecc. (Nei bambini dai 7 ai 14 anni).

Riferimento. La malattia infantile è facilmente curabile. Solo nei casi clinici gravi vengono eseguiti trattamenti medici e interventi chirurgici. Come riconoscere i segni di insufficienza vertebro-basilare nei bambini?

  • la postura è disturbata;
  • il bambino si stanca rapidamente, assonnato, le prestazioni calano bruscamente;
  • appare irritabilità, piangendo senza motivo;
  • compaiono vertigini, nausea, sono possibili svenimenti frequenti;
  • reagisce bruscamente a soffocamento e aria viziata;
  • il bambino sceglie la posizione sbagliata quando è seduto (seduto sporgendosi).

Importante! Se compaiono segni o dopo un recente infortunio alla colonna vertebrale e al collo, dovresti consultare immediatamente un neurologo per un primo esame. Prima si identifica la causa e si fa la diagnosi, più efficace sarà il trattamento..

etnoscienza

Le medicine tradizionali sono usate in aggiunta al trattamento tradizionale.

Attenzione! È necessaria l'approvazione del medico prima di utilizzare qualsiasi rimedio popolare.

Le erbe sono utilizzate nella terapia VBI:

  • abbassando la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo;
  • rafforzare le pareti dei vasi sanguigni a causa dell'alto contenuto di flavonoidi e vitamina C;
  • favorisce la fluidificazione del sangue e previene la formazione del sangue.

Nel primo caso viene utilizzata un'infusione di trifoglio (due cucchiai di erbe vengono versati con un bicchiere di acqua bollente e due cucchiai vengono bevuti prima dei pasti), oltre a bacche di aronia nera.

Nel secondo caso vengono utilizzati infusi di ribes, rosa canina e cenere di montagna (le bacche vengono versate con acqua bollente e insistono per diverse ore).

Nel terzo caso vengono utilizzati decotti di ippocastano e salice..

Previsione

La prognosi per la malattia è ambigua. In molti modi, dipende dalla causa che lo ha causato, nonché dal grado delle violazioni formate. Con cambiamenti aterosclerotici identificati tempestivamente, nonché violazioni della reologia, la prognosi sarà favorevole. Ciò è dovuto al fatto che è possibile per uno specialista scegliere il metodo di trattamento ottimale, seguito da una lenta progressione del processo. Le cause associate al trauma sono difficili da eliminare completamente; nella maggior parte dei casi, è possibile ottenere solo una diminuzione della gravità dei sintomi patologici. I processi gravi ea lungo termine sono difficili da correggere e il paziente può affrontare complicazioni che portano alla morte.

Le ragioni per lo sviluppo di VBI

Le ragioni per lo sviluppo dell'insufficienza vertebro-basilare devono essere divise in 2 gruppi: congenite e acquisite. Il primo include patologie vascolari congenite della testa e del collo associate a compromissione dell'embriogenesi..

Le cause di VBI acquisite durante la vita sono le seguenti:

  • osteocondrosi del rachide cervicale;
  • danno aterosclerotico alle arterie vertebrali;
  • curve patologiche dei vasi del collo;
  • compressione vascolare dovuta a cambiamenti nella struttura del rachide cervicale;
  • cambiamento nelle proprietà reologiche del sangue.

Il complesso di misure preventive ha lo scopo di prevenire lo sviluppo delle cause che portano alla patologia descritta. La prevenzione è necessaria non solo nella fase in cui la malattia può ancora essere prevenuta. Nelle fasi iniziali della malattia, i cambiamenti patologici possono essere sospesi e prevenire la progressione.

Elenco delle misure preventive necessarie:

  1. Rispetto di una dieta. Include il rifiuto di fast food, salsicce, carni affumicate, grassi e fritti.

Questi prodotti dovrebbero essere sostituiti dall'inclusione di carne bollita, ricotta a basso contenuto di grassi, frutta, verdura e bacche nella dieta;

  1. Smettere di fumare, alcol;
  2. Ridurre la quantità di sale consumata;
  3. Non trascurare gli esercizi ginnici;
  4. Cerca di non sederti a lungo in una posizione.

In conclusione, vorrei sottolineare ancora una volta che solo un approccio globale alla prevenzione e al trattamento dell'insufficienza vertebro-basilare porterà il risultato desiderato e ti salverà dai numerosi problemi di salute che questa condizione provoca.


Articolo Successivo
Come pulire i vasi sanguigni dalle placche di colesterolo e dai coaguli di sangue con rimedi popolari, a casa, con i farmaci