Prostatite negli uomini: primi segni e trattamento


La prostatite è una delle malattie urologiche più comuni tra gli uomini, costituita dall'infiammazione dei tessuti della ghiandola prostatica e dal suo edema..

Molto spesso, l'infiammazione della ghiandola prostatica è causata da varie infezioni che entrano dalla vescica, dall'uretra o dal retto. Inoltre, la prostatite può essere una complicanza di angina, influenza, tubercolosi.

Il trattamento della prostatite richiede un approccio integrato, al fine di eliminare i sintomi di questa malattia ed evitare complicazioni, è necessario consultare un medico e non auto-medicare.

Cos'è?

La prostatite è un'infiammazione della ghiandola seminale (prostata), la prostata. Si manifesta con minzione frequente con sangue, pus nelle urine, dolore al pene, scroto, retto, disfunzione sessuale (disfunzione erettile, eiaculazione precoce, ecc.), A volte ritenzione urinaria. Sono possibili la formazione di ascessi prostatici, l'infiammazione dei testicoli e delle appendici, che minaccia l'infertilità. L'ascesa dell'infezione porta all'infiammazione del sistema genito-urinario superiore (cistite, pielonefrite).

Il trattamento per la prostatite varia a seconda della forma della malattia che ha l'uomo. Quindi, la prostatite batterica può manifestarsi sia in forma acuta che come malattia cronica. Abbastanza spesso viene diagnosticata anche la prostatite non batterica, che si manifesta come una malattia cronica. Questo tipo di prostatite è anche chiamata sindrome del dolore pelvico cronico. In tali pazienti si osservano tutti i sintomi caratteristici della prostatite, ma non ci sono batteri nella secrezione della ghiandola prostatica..

La prostatite si sviluppa con la penetrazione di un agente infettivo che entra nel tessuto prostatico dagli organi del sistema genito-urinario (uretra, vescica) o da un focolaio infiammatorio remoto (con polmonite, influenza, mal di gola, foruncolosi).

Esistono numerosi fattori di rischio che aumentano la probabilità di sviluppare la prostatite..

Perché si sviluppa la prostatite??

Attualmente, le cause dello sviluppo della prostatite sono divise in due grandi gruppi:

  1. Infettive (infezioni a trasmissione sessuale (penetrazione nei tessuti della prostata del patogeno - microbi, virus, batteri, funghi, ecc.): Anche la presenza di focolai di infezione cronica (tonsillite cronica, sinusite, patologia renale), operazioni sugli organi pelvici, ecc..).
  2. Non infettivo (stagnante) (diminuzione dell'immunità, ipotermia, diminuzione dell'attività fisica, stile di vita sedentario, astinenza sessuale prolungata e, al contrario, attività sessuale eccessiva, abuso di alcol, ecc.).

Lo sviluppo della prostatite è facilitato da lesioni, ridotta circolazione sanguigna e linfatica negli organi pelvici, disturbi ormonali (carenza di androgeni assoluta o relativa).

Pertanto, si sottolinea che l'ingresso isolato dell'agente patogeno nei tessuti dell'organo non è sempre e non necessariamente la causa dello sviluppo della malattia. Il patogeno più comunemente identificato è Escherichia coli (86%), seguito da Klebsiella, Proteus, Enterococci, Pseudomonas aeruginosa. Per quanto riguarda streptococchi, stafilococchi, clamidia, micoplasma, ureaplasma, le opinioni dei ricercatori sulla loro importanza nello sviluppo della malattia differiscono. È estremamente raro che le cause della prostatite siano patogeni specifici (treponema pallido, bacillo di Koch, ecc.).

Classificazione

Per la presunta causa dell'infiammazione, la prostatite si divide in:

  1. La microflora batterica - patogena acuta provoca gravi danni al tessuto prostatico con una pronunciata reazione infiammatoria. Il più delle volte si sviluppa quando infettato da gonococco e altri agenti patogeni STI.
  2. Batterico cronico - l'associazione di batteri patogeni o opportunisti provoca un'infiammazione lenta, la cui attività persiste per più di 2 mesi. Di norma, gli agenti causali sono streptococchi, stafilococchi, E. coli, klebsiella, micoplasma, ureaplasma, clamidia, virus dell'herpes, fungo candida simile al lievito.
  3. Batterico cronico: in presenza di un processo infiammatorio nella prostata, la microflora causale non può essere rilevata. Una forma simile della malattia si sviluppa quando l'urina viene gettata nei dotti della ghiandola prostatica, ristagno di sangue venoso nella piccola pelvi, violazione del suo svuotamento (eiaculazione rara o troppo frequente). In quest'ultimo caso, la malattia è chiamata prostatite congestizia..

Sintomi e primi segni di prostatite

In un uomo, i primi segni di prostatite sono molto diversi e includono un complesso di disturbi nel seme:

  • minzione involontaria;
  • la comparsa di disagio e dolore durante la minzione;
  • bisogno frequente di urinare;
  • dolore con seduta prolungata nel perineo;
  • diminuzione della potenza;
  • problemi di minzione, erezione ridotta e desiderio sessuale, infertilità;
  • Difficoltà a urinare, sensazione di ostruzione durante la minzione
  • flusso debole durante la minzione;
  • sensazione di svuotamento incompleto della vescica dopo la minzione;
  • impossibilità di un'erezione o diminuzione della durata di un'erezione;
  • diminuzione della libido;
  • in alcuni casi, il sintomo principale della prostatite è l'infertilità maschile.

Sintomi di prostatite acuta

Esistono tre fasi della prostatite acuta, che sono caratterizzate dalla presenza di un determinato quadro clinico e cambiamenti morfologici:

  1. Prostatite catarrale acuta. I pazienti lamentano minzione frequente, spesso dolorosa, dolore all'osso sacro e al perineo.
  2. Prostatite follicolare acuta. I dolori diventano più intensi, a volte irradiandosi all'ano, intensificandosi durante i movimenti intestinali. Difficoltà a urinare; l'urina scorre in un flusso sottile. In alcuni casi si nota ritenzione urinaria. Condizione subfebrile o ipertermia moderata.
  3. Prostatite parenchimale acuta. Intossicazione generale grave, ipertermia fino a 38-40 ° C, brividi. Disturbi disurici, ritenzione urinaria spesso acuta. Dolore lancinante acuto nel perineo. Difficoltà nell'atto di defecazione.

Sintomi di prostatite cronica

In rari casi, la prostatite cronica diventa il risultato di un processo acuto, tuttavia, di regola, la prostatite cronica primaria si sviluppa con sintomi cancellati. La temperatura sale occasionalmente a valori subfebrilari. Un paziente con prostatite cronica nota disagio o debole dolore nel perineo, disagio durante l'atto di minzione e defecazione. Il sintomo più caratteristico della prostatite cronica è la scarsa scarica dall'uretra durante l'atto di defecazione.

Va ricordato che la prostatite cronica primaria si sviluppa per un periodo di tempo significativo. È preceduto dalla prostatosi (ristagno di sangue nei capillari), che si trasforma gradualmente in prostatite batterica (lo stadio iniziale dell'infiammazione).

La prostatite cronica è spesso una complicazione di un processo infiammatorio cronico causato dall'agente eziologico di una specifica infezione (clamidia, Trichomonas, ureaplasma, gonococco). I sintomi di uno specifico processo infiammatorio in molti casi mascherano le manifestazioni della prostatite cronica. Ci può essere un leggero aumento del dolore durante la minzione, lieve dolore nel perineo, scarso scarico dall'uretra durante i movimenti intestinali. Un leggero cambiamento nel quadro clinico e l'aggiunta di prostatite cronica spesso passa inosservata per il paziente.

La prostatite cronica può manifestarsi come una sensazione di bruciore nell'uretra e nel perineo, disuria, disfunzione sessuale, aumento della stanchezza generale. La conseguenza di violazioni di potenza (o paura di queste violazioni) spesso diventa depressione mentale, ansia e irritabilità. Il quadro clinico della prostatite cronica non include sempre tutti, senza eccezioni, i gruppi di sintomi elencati, differisce nei diversi pazienti e cambia nel tempo.

Ci sono tre principali sindromi caratteristiche della prostatite cronica:

  • Sindrome disurica (disturbo della minzione).

Come risultato dell'infiammazione nella prostatite cronica, il volume della prostata, che comprime l'uretere, aumenta. Il lume dell'uretere diminuisce. Un paziente con prostatite ha spesso bisogno di urinare, una sensazione di svuotamento incompleto della vescica. Di regola, i fenomeni disurici sono espressi nelle prime fasi della prostatite cronica. Quindi si sviluppa l'ipertrofia compensatoria dello strato muscolare della vescica e degli ureteri. I sintomi della disuria durante questo periodo si indeboliscono e poi ricrescono con lo scompenso dei meccanismi adattativi.

  • Sindrome del dolore nella prostatite cronica.

Non ci sono recettori del dolore nel tessuto prostatico. La causa del dolore nella prostatite cronica diventa quasi inevitabile, a causa dell'abbondante innervazione degli organi pelvici, coinvolgimento nel processo infiammatorio delle vie nervose.

I pazienti con prostatite cronica lamentano dolore di varia intensità, dal sonno debole, doloroso a quello intenso e disturbante. C'è un cambiamento nella natura del dolore (rafforzamento o indebolimento) con eiaculazione, attività sessuale eccessiva o astinenza sessuale. Il dolore si irradia allo scroto, all'osso sacro, al perineo, a volte alla regione lombare. Va tenuto presente che la lombalgia si verifica non solo con la prostatite. La causa del dolore in quest'area può essere l'osteocondrosi e una serie di altre malattie..

  • Disfunzione sessuale nella prostatite cronica.

Nelle fasi iniziali della prostatite cronica, può svilupparsi dispotenza, che si manifesta in modi diversi in diversi pazienti. I pazienti possono lamentare frequenti erezioni notturne, orgasmi sfocati o peggioramento delle erezioni. L'eiaculazione accelerata è associata a una diminuzione del livello di soglia di eccitazione del centro orgastico. Il dolore durante l'eiaculazione può indurre il paziente con prostatite a rifiutarsi di fare sesso. In futuro, le disfunzioni sessuali diventano più pronunciate. Nella fase avanzata della prostatite cronica si sviluppa l'impotenza.

Il grado di disturbo sessuale nella prostatite cronica è determinato da molti fattori, tra cui la costituzione sessuale e l'umore psicologico del paziente. Le violazioni della potenza e della disuria possono essere causate sia da cambiamenti nella ghiandola prostatica, sia dalla suggestionabilità del paziente, che, quando viene diagnosticata una prostatite cronica, si aspetta l'inevitabile sviluppo di disfunzioni sessuali e disturbi urinari. Soprattutto spesso si sviluppa dispotenza psicogena e disuria in pazienti suggeriti e ansiosi.

L'impotenza, e talvolta la minaccia stessa di una possibile disfunzione sessuale, è difficile per i pazienti con prostatite. Spesso c'è un cambiamento di carattere, irritabilità, scontrosità, eccessiva preoccupazione per la propria salute e persino "ritiro nella malattia".

Complicazioni

Una serie di gravi malattie e condizioni si verificano come complicanze della prostatite sia acuta che cronica. Quindi, in un uomo che ha avuto la prostatite, la quantità di ormoni sessuali maschili può diminuire in modo significativo, il che diventa la ragione di una diminuzione del desiderio sessuale. Di conseguenza, una persona ha problemi di erezione persistenti. Inoltre, possono sorgere difficoltà con la potenza in un uomo che soffre di prostatite a causa di una serie di problemi psicologici..

Un'altra grave complicanza della prostatite cronica è l'infertilità, che si verifica in circa il 40% dei pazienti affetti da una forma cronica della malattia..

A volte, come complicanze della prostatite, si nota la formazione di calcoli e cisti alla prostata. Una complicanza ancora più formidabile è la sclerosi prostatica: una condizione in cui la ghiandola diminuisce e cessa di funzionare completamente. In questa condizione irreversibile, il paziente è condannato a dolore costante, problemi di minzione, disfunzione sessuale.

Anche l'adenoma della prostata, che è una formazione benigna, si sviluppa spesso come conseguenza della prostatite. Con l'adenoma, la chirurgia è inevitabile.

La complicanza più formidabile della prostatite negli uomini è il cancro alla prostata, che è irto delle conseguenze più gravi.

Tutte queste complicazioni, così come la malattia diretta della prostatite cronica, peggiorano significativamente la vita di un uomo. Ecco perché il trattamento tempestivo e competente della prostatite è estremamente necessario..

Cambiamenti nella prostatite

Diagnostica

Grazie alla campagna attiva e alla pubblicità onnipresente, oggi anche gli scolari conoscono non solo i sintomi, ma anche come trattare la prostata. Tuttavia, l'assenza di qualsiasi segno interferisce non solo con la scelta dei farmaci giusti, ma anche con una diagnosi tempestiva. Il modo migliore per prevenire l'infiammazione è visitare la clinica più spesso. Pertanto, con quale frequenza viene eseguita la diagnosi di prostatite durante un esame preventivo da parte di un urologo.

In presenza di reclami, un medico esperto può già sospettare un'infiammazione della prostata e prescrivere esami appropriati, tra i quali spesso vengono eseguiti:

  • esame rettale digitale;
  • analisi delle secrezioni e dello sperma;
  • esame ecografico della prostata;
  • analisi delle urine e del sangue;
  • prendendo un tampone dall'uretra.

Come trattare la prostatite?

La prostatite negli uomini viene trattata a seconda della forma della malattia.

L'infiammazione acuta è un'indicazione per il ricovero di un paziente in un ospedale urologico; nell'infiammazione cronica, i pazienti vengono sottoposti a un ciclo di terapia a casa. Se la causa della malattia è un'infezione a trasmissione sessuale, gli antibiotici prescritti devono essere assunti da entrambi i partner.

Trattamento della prostatite acuta

Al momento dell'infiammazione acuta, a un uomo viene mostrato riposo, completa astinenza dal sesso e una dieta facilmente digeribile. Dovresti rinunciare all'alcol, al fumo, ai cibi piccanti, ai conservanti, ai cibi grassi.

Medicinali usati per il trattamento ospedaliero:

  • Antibiotici della serie delle cefalosporine - hanno un effetto dannoso sui batteri patogeni più noti. I primi 5 giorni vengono somministrati per via endovenosa, dal 5 ° al 10 ° giorno di trattamento, per via intramuscolare;
  • L'agente antiprotozoico e antibatterico furazidina - si accumula bene nella prostata, è attivo contro i più comuni patogeni della malattia, è prescritto sotto forma di compresse;
  • Farmaci antinfiammatori (FANS): normalizzano la temperatura corporea, alleviano il dolore, interrompono il processo infiammatorio. Sono prescritti sotto forma di compresse, supposte rettali, iniezioni intramuscolari (paracetamolo, nimesil);
  • Soluzioni disintossicanti (reamberina): accelerano l'eliminazione delle tossine microbiche dal corpo, migliorano la microcircolazione sanguigna nella ghiandola prostatica. Introdotto per via endovenosa;
  • Bloccanti dei recettori alfa1-adrenergici (tamsulosina): il farmaco rilassa le fibre muscolari lisce della ghiandola prostatica, ripristinando così il deflusso dell'urina. Viene assunto per via orale sotto forma di pillola.

Ecco come appare il regime di trattamento di base, che il medico integra, se necessario, con altri farmaci per la prostatite. È importante completare il corso della terapia per ridurre al minimo il rischio di cronicità del processo.

Trattamento della prostatite cronica

La terapia per la prostatite cronica dipende direttamente dallo stadio della malattia. Se la malattia peggiora, il trattamento è simile a quello per la prostatite batterica acuta..

Quando la malattia è in remissione, un uomo sperimenterà i seguenti sintomi:

  • Sensazioni dolorose minori che si verificano raramente, ma regolarmente;
  • Sensazione di pesantezza nella prostata, nella zona lombosacrale, nella zona genitale;
  • In alcuni casi si associano disturbi disurici: aumento della voglia di urinare, crampi durante lo svuotamento della vescica, ecc.;
  • Possibile deterioramento del benessere psico-emotivo, stati d'animo depressivi sullo sfondo dei quali si verificano fallimenti sessuali.

Ci sono una serie di controversie riguardo al trattamento dell'infiammazione cronica. Gli scienziati non sono ancora giunti a un consenso sull'opportunità o meno di prescrivere antibiotici. Gli esperti che insistono nell'assumere farmaci antibatterici ritengono che la flora batterica non possa semplicemente entrare nel segreto preso per l'analisi..

Un altro, e la maggior parte degli scienziati, indica che l'antibiotico dovrebbe essere assunto solo se la flora batterica è stata isolata. La prostatite batterica sintomatica non viene trattata con agenti antibatterici.

Suggeriscono le seguenti tattiche di gestione del paziente:

  1. Ricevimento di corso di FANS.
  2. Nomina di fondi volti a normalizzare il deflusso della linfa e migliorare la microcircolazione sanguigna nell'organo.
  3. Farmaci immunomodulatori. Questi possono essere farmaci come: Timolin, Vitaprost, T-activin, Thymosin. Prostatilen e Vitaprost aiutano ad alleviare l'edema dai tessuti della prostata, eliminare il salto leucocitario, ridurre il rischio di coaguli di sangue e normalizzare la microcircolazione sanguigna. Questi effetti si ottengono parallelamente agli effetti immunomodulatori, pertanto questi due farmaci sono prescritti dagli urologi praticanti più spesso di altri. Inoltre, ci sono dati da studi condotti dal professor Tkachuk V.N. Egli osserva che durante l'assunzione di Vitaprost e Prostatilen, il dolore nella stragrande maggioranza dei pazienti (97% dei pazienti) diventa meno pronunciato di 3,2 volte. I disturbi della minzione sono ridotti di 3,1 volte. Inoltre, la forma di rilascio del farmaco sotto forma di supposte rettali è molto conveniente. Questo permette loro di essere prescritti anche a quei pazienti che non sono stati ricoverati. Il corso della terapia dovrebbe essere compreso tra 21 e 30 giorni.
  4. Per eliminare i problemi di erezione, sono indicati antidepressivi e sedativi..
  5. Un'attività fisica regolare aiuta a rafforzare i muscoli pelvici e normalizzare la circolazione sanguigna. È meglio se si tratta di un complesso appositamente compilato di esercizi di fisioterapia. Le procedure fisioterapiche hanno un buon effetto: elettroforesi rettale, ipertermia transrettale a microonde, UHF, terapia laser magnetica, ecc. Queste procedure sono molto efficaci nell'aiutare a sbarazzarsi della sindrome del dolore pelvico.

Iniziando il trattamento della prostatite cronica a casa, dovresti sintonizzarti su una lunga lotta, poiché non è sempre possibile curarla in poche settimane o addirittura mesi. Si consiglia di combinare diversi metodi e mezzi di terapia, è utile per migliorare la terapia farmacologica con i rimedi casalinghi. Con la prostatite congestizia, è necessario il sesso regolare, il rapporto interrotto è inaccettabile.

Il background psico-emotivo del paziente è importante: depressione, depressione, problemi nella sua vita personale e nella sfera sessuale possono vanificare tutti gli sforzi dei medici.

Fisioterapia e massaggio prostatico

Massaggio alla prostata. Attualmente è uno dei metodi principali nel trattamento della prostatite. Molti esperti ritengono che il trattamento della prostatite senza questa procedura sia del tutto impossibile. Tuttavia, non ci sono dati clinici affidabili sull'efficacia del massaggio. Molti pazienti notano un miglioramento significativo delle proprie condizioni secondo molti criteri dopo un ciclo di massaggio. Pertanto, consideriamo la tecnica di questa procedura e il meccanismo del suo effetto terapeutico..

Per la procedura, il paziente assume una posizione ginocchio-gomito. Grazie a questa posizione, i muscoli del bacino sono rilassati il ​​più possibile. Il medico indossa guanti di gomma, il dito indice del guanto è lubrificato con uno speciale lubrificante gelatinoso. Il dito indice viene inserito delicatamente nell'ampolla dell'ano. Segue la palpazione della parete rettale anteriore. Dopo aver sentito la prostata, l'urologo fa una pressione carezzevole.

Grazie alla pressione sulla ghiandola prostatica, la secrezione della ghiandola viene compressa meccanicamente nell'uretra. L'uretra defluisce quest'ultimo. Si consiglia ogni volta dopo un massaggio prostatico di condurre un'analisi microscopica delle secrezioni prostatiche per valutare la dinamica del processo.

Tuttavia, la secrezione della secrezione della prostata non è l'unico effetto positivo nel massaggio. Attiva anche la circolazione sanguigna nella ghiandola prostatica, che porta a una migliore resistenza alle infezioni e al recupero accelerato dei tessuti danneggiati.

Terapia con microonde a microonde. L'esposizione locale alle onde elettriche a microonde porta ad un aumento della temperatura nell'area riscaldata. Quando la temperatura locale sale a un livello di 39-40 gradi, i vasi si espandono, il flusso sanguigno accelera e le cellule immunitarie vengono attratte dal fuoco e attivate per combattere le infezioni. Inoltre, un aumento della temperatura porta ad una diminuzione dello spasmo della muscolatura liscia, che porta a un migliore drenaggio delle secrezioni prostatiche e una diminuzione del dolore.

Esercizio fisico

Durante l'infiammazione, si verifica una congestione nella ghiandola prostatica, che provoca gonfiore e dolore all'organo..

L'allenamento fisico aiuterà a disperdere il sangue, tonificare la ghiandola e accelerare i processi metabolici. La fisioterapia consiste in esercizi statici e dinamici, puoi anche eseguire speciali ginnastica di Kegel, che consiste nel contrarre e rilassare i muscoli nella regione pelvica.

Dieta

La dieta per la prostatite negli uomini si basa sui principi di una dieta sana e sulla limitazione degli alimenti nocivi. La dieta viene selezionata tenendo conto della gravità della manifestazione della malattia e delle caratteristiche dell'organismo. Sono vietati tutti gli alimenti che provocano allergie o peggioramento dei sintomi.

Principi di base della dieta:

  • aggiungendo aglio e cipolle, senape ai piatti;
  • redigere un menu che tenga conto della fase di esacerbazione;
  • rinunciare a qualsiasi tipo di alcol e fumo;
  • esclusione dalla dieta di spezie, conservanti, semilavorati, piatti piccanti e salati;
  • mangiare regolarmente, preferibilmente allo stesso tempo;
  • integrare la dieta con l'esercizio e camminare;
  • rifiuto di piatti grassi e affumicati;
  • l'uso di insalate di verdure, erbe aromatiche;
  • trattamento termico minimo di frutta e verdura;
  • limitare il sale e i dolci;
  • mantenere costantemente una dieta ed evitare cibi malsani.

Cibo salutare:

  • una varietà di zuppe (i brodi ricchi non sono desiderabili);
  • cereali (farina d'avena, miglio, grano saraceno e altri), pasta, spaghetti;
  • grassi vegetali (si consiglia vivamente l'olio d'oliva);
  • erbe aromatiche, frutta e verdura (meloni e angurie, zucchine e zucca, prezzemolo e lattuga, piselli e cavolfiori, cetrioli e pomodori, barbabietole, patate e carote);
  • prodotti a base di latte fermentato (bifidok, yogurt, ayran, ricotta, latte cotto fermentato, kefir, panna acida);
  • carni magre e pesce di mare;
  • pane grigio;
  • frutta secca;
  • miele.

Una delle sostanze molto importanti nella prevenzione della prostatite è lo zinco, quindi è necessario mangiare spesso frutti di mare sani, semi di zucca, che hanno molto zinco, carne bianca di pollame, noci e manzo.

Rimedi popolari per il trattamento domiciliare

Prima di usare rimedi popolari, assicurati di consultare un urologo..

  1. Zucca in polvere. I semi di zucca essiccati devono essere macinati in un frullatore o macinacaffè per fare una farina. Si consiglia di assumere la polvere secca risultante un paio di volte al giorno con abbondante acqua. Il corso del trattamento dura circa un mese e si ripete ogni sei mesi.
  2. Succo di bacche di sambuco nero. Dopo aver dormito, bevi un bicchiere d'acqua. Quindi, dopo 15 minuti, bevi 1 cucchiaio. un cucchiaio di succo di sambuco. Devi bere il rimedio prima dei pasti. Il corso minimo di trattamento è di 10 giorni. Un effetto collaterale può essere un aumento della temperatura corporea, che indicherà l'inizio del processo di guarigione dalla prostatite.
  3. Il polline d'api è un vero e proprio magazzino di vitamine e minerali per la salute dell'uomo. Non è necessario elaborare alcuna ricetta: per ridurre la tensione nel perineo, migliorare la circolazione sanguigna nella ghiandola prostatica e normalizzare l'attività sessuale generale, è sufficiente mangiare 1-2 cucchiaini del prodotto puro 3 volte al giorno. Al fine di prevenire lo sviluppo di ricadute della malattia, si consiglia di consumare regolarmente il polline.
  4. La propoli, che ha un effetto antibatterico, è un buon aiuto nella lotta contro l'infiammazione della prostata. Per somministrazione orale: sciogliere 40 gocce di tintura di propoli alcolica al 20% in 100 g di acqua, assumere mezz'ora prima dei pasti. Durata del corso 45 giorni.
  5. Prezzemolo. I semi, le foglie e le radici della pianta sono usati per trattare la prostatite. Le tinture vengono preparate da semi e radici secondo la stessa ricetta: 1 cucchiaio del farmaco viene versato con 100 grammi di acqua bollente e insistito per un giorno. Si consiglia di spremerlo dalla parte decidua della pianta e di consumarne immediatamente il succo.
  6. Tintura di corteccia di nocciolo o foglie. Prendete un cucchiaio di foglie di nocciola o corteccia, infornate in un bicchiere di acqua bollente, coprite bene, lasciate fermentare per mezz'ora, filtrate e prendete 1/4 di tazza di infuso 4 volte al giorno. Di solito è sufficiente una settimana di tali procedure. Nota: è necessario preparare la corteccia di nocciola il doppio del tempo che è dura. È meglio usare ingredienti freschi per ogni preparazione, ma puoi usare quelli già usati..

Come prevenire lo sviluppo della prostatite a qualsiasi età?

  1. Usare metodi contraccettivi di barriera (preservativo), soprattutto quando si tratta di sesso anale;
  2. Trattamento tempestivo delle IST;
  3. Vita sessuale regolare, portando il rapporto alla piena eiaculazione;
  4. Prevenzione delle lesioni perineali, quando si praticano sport traumatici, è necessario utilizzare tutti i possibili metodi di protezione;
  5. Rispetto dell'igiene personale;
  6. Garantire un'adeguata attività fisica.

Nonostante il fatto che oggi la prostatite non sia associata al rischio di sviluppare adenoma o cancro alla prostata, la malattia porta molta sofferenza al suo proprietario. Un uomo, esausto dal dolore cronico, che sente la sua debolezza sessuale, stanco di trattamenti a lungo termine, cambia notevolmente l'aspetto e medici esperti identificano tali pazienti a prima vista. Per evitare un tale destino, dovresti stare attento alla tua salute, proteggerti attentamente con ogni nuovo partner e trattare le malattie sessualmente trasmissibili in tempo.

La prostatite non viene trattata completamente in tutti i casi, tuttavia, un urologo esperto può migliorare significativamente le condizioni e la qualità della vita del paziente..

Previsione

Il recupero completo senza conseguenze è il risultato più tipico. In alcuni casi, è possibile una complicazione sotto forma di infiammazione cronica con lo sviluppo di prostatite batterica cronica o la cosiddetta. "Prostatite cronica / sindrome da dolore pelvico cronico".

Sono possibili anche altre complicazioni: ascessi della ghiandola prostatica, fistole della ghiandola prostatica, sepsi, infezione urinaria ascendente - cistite, pielonefrite, infertilità autoimmune, a causa di anticorpi antisperma.

Come trattare la prostatite in un uomo a casa: consigli dei medici

Cosa è necessario per trattare la prostatite a casa: efficace e veloce? Hai bisogno di un elenco di tutti i diversi modi in cui puoi trattare un'infiammazione della prostata a casa, oltre a un'enorme pazienza. In fondo è lui quello che manca agli uomini, una percentuale maggiore di loro rinuncia al corso già a metà, in un momento in cui i principali sintomi di disagio vengono eliminati. Questo è fondamentalmente sbagliato, soffocare i sintomi tipici non significa curare la malattia fino alla fine, qui non si parla di cure efficaci. Ci vorrà molto tempo per combattere la prostatite, curare rapidamente ciò che è stato "creato" negli anni non funzionerà, un trattamento efficace della prostatite è quello che si conclude con la completa eliminazione della malattia.

  1. Cosa hai bisogno di sapere
  2. Tutti i metodi conosciuti e attuali
  3. Consigli degli esperti
  4. Suggerimenti utili

Cosa hai bisogno di sapere

Che tipo di prostatite si può curare a casa? Questo problema deve essere discusso con l'urologo curante, alcune forme di malattia, come acuta e in corso grave, gravate da complicazioni, possono essere trattate solo in ambito ospedaliero.

Il trattamento della prostatite a casa è accettabile negli uomini se la malattia non è complicata o nella forma cronica al momento della ricaduta. Usano principalmente metodi popolari progettati per alleviare il dolore e aumentare la resistenza del corpo alle infezioni negli uomini.

A casa, di regola, la prostatite inizia a essere trattata con l'aiuto dei farmaci della nonna usando erbe, decotti, tinture da essi. I primissimi "fornitori di ricette efficaci" sono i vicini onniscienti e Internet, ma questa informazione non è sempre necessaria per gli uomini, a volte è semplicemente dannosa.

L'aiuto di un vicino può essere irrilevante, poiché sicuramente verrà raccontata una storia scottante su come, con l'aiuto di qualche ricetta miracolosa, il dolore sia stato rapidamente eliminato "lì", ma non il fatto che questi segni fossero sintomi di prostatite. Anche l'informatività di Internet può essere messa in discussione, è possibile utilizzare le informazioni sul trattamento della prostatite a casa solo da siti specializzati, dove gli esperti dicono come si può trattare la prostatite a casa..

Tutti i metodi conosciuti e attuali

È possibile curare la prostatite negli uomini a casa in modo rapido ed efficace se si combinano i metodi tradizionali e il corso principale della terapia. Idealmente, un urologo dovrebbe compilare un elenco di metodi efficaci adatti a casa, tenendo conto della forma di prostatite negli uomini. Per informazioni generali, puoi vedere foto di erbe o forme di dosaggio, nonché studiare un video tematico.

Chiedi al tuo urologo!

Quali metodi sono applicabili a casa:

  1. L'uso di piante e droghe da loro.
  2. La ginnastica ordinaria e complessa LF aiuterà ad eliminare la congestione nella piccola pelvi e ridurre l'infiammazione nella prostata.
  3. Una dieta priva di alcol sarà di grande aiuto nel trattamento della prostatite a casa..

Gli "esercizi" sessuali per gli uomini possono anche essere attribuiti a metodi di cura della prostatite a casa, i rapporti sessuali irregolari provocano il ristagno di sangue nella prostata, si attiva la microflora batterica, che migliora ulteriormente il decorso della malattia, che è problematico da superare.

A casa e i muri vengono trattati - questa verità è nota fin dai tempi antichi, per la maggior parte degli uomini, il trattamento domiciliare è l'unica opzione accettabile, la loro naturale avversione per le istituzioni mediche li fa rimandare il trattamento per molto tempo. Un buon ambiente psicologico a casa crea pace e la malattia è più facile da curare.

Analizzando i sintomi, si può capire se vale la pena curare la prostatite negli uomini a casa o se è necessaria una terapia in ospedale. Quindi, il decorso acuto della malattia, se prevalgono i sintomi della prostatite acuta, e ancora di più uno stato febbrile, segni di intossicazione o AUR, richiede un ricovero immediato: qualsiasi metodo per eliminare la prostatite a casa non sarà solo inefficace, ma anche pericoloso.

Viene eseguito senza esacerbazioni, aiuta ad eliminare il ristagno delle secrezioni nella ghiandola prostatica. Il massaggio prostatico rettale digitale può essere eseguito negli uomini sia in clinica che a casa.

I bagni con soluzioni calde di erbe medicinali aiutano ad alleviare il dolore e il disagio generale. L'alternanza dei contrasti (acqua fredda e calda) è utile per stimolare il lavoro della ghiandola prostatica, con l'ausilio di una doccia di contrasto sulla zona genitale dopo i bagni è possibile ridurre il disagio.

I bagni con soluzioni calde di erbe medicinali aiutano ad alleviare il dolore e il disagio generale.

  • Ginnastica.

Il movimento più semplice disponibile per gli uomini a casa è camminare. Ciò non richiede sforzi eccessivi o costi aggiuntivi, è sufficiente percorrere diversi chilometri ogni giorno, lasciare che sia il percorso da casa al lavoro o diverse fermate per raggiungerlo. L'inattività fisica è una delle ragioni per lo sviluppo di edema congestizio e prostatite, è necessario combatterla attraverso l'attività fisica quotidiana sotto forma di esercizi al mattino o camminando per strada.

  • Dieta.

Un semplice insieme di cibi proibiti (piccante, piccante, salato, fritto, alcol, ecc.) Può causare un attacco di dolore ed esacerbazione nella prostatite cronica. Puoi ottenere una remissione stabile se usi una dieta come opzioni di trattamento, non sarà necessariamente insipida e insapore - è sufficiente per liberare la tavola da eccessi, alcol (compresa la birra) e prodotti semilavorati.

Indicato per uomini che, per qualsiasi motivo, non possono utilizzare una doccia di contrasto. I rubdown aiutano a rafforzare il corpo nel suo insieme e lo aiutano a combattere il processo infiammatorio, eseguono le procedure due volte al giorno, al mattino e alla sera a una temperatura ambiente di 18-20 gradi.

Sono valutati dai medici non meno dei farmaci moderni. Decotti caldi di erbe (salvia, camomilla, spago) per microclittici eliminano rapidamente i sintomi spiacevoli della prostatite, riducono il dolore e l'infiammazione, leniscono e aiutano a recuperare più velocemente.

Consigli degli esperti

I medici consigliano di trattare l'infiammazione della prostata a casa? Gli esperti non negano i benefici dei metodi popolari, il trattamento con bucce di cipolla, aglio, celidonia, corteccia di pioppo e altri componenti delle ricette. Decotti, infusi e tinture in modo rapido ed efficace aiuteranno ad alleviare in modo significativo la condizione, ridurre i segni della malattia.

Ecco alcune delle ricette che hanno il diritto di esistere a causa dell'elevato effetto curativo:

  • Trattamento a buccia di cipolla a casa.

Cipolle di sette disturbi: questa verità popolare è rilevante ancora oggi, oltre ai phytoncides che hanno un effetto antibatterico, le cipolle hanno vitamine e oligoelementi, acidi organici, flavonoidi necessari per gli uomini. La terapia con la buccia di cipolla aiuta a rafforzare il sistema immunitario e combattere efficacemente vari disturbi, inclusa la prostatite. Le manipolazioni con la "fascia" di cipolla sono semplici, basta lessarla in acqua per circa 5 minuti e lasciarla in infusione per circa un'ora. Filtrare il brodo e bere 1 2 cucchiai. l. tre volte al giorno. Il corso del trattamento non supera una settimana, la pausa tra i corsi è di diverse settimane.

Le manipolazioni con la "fascia" di cipolla sono semplici, basta lessarla in acqua per 5 minuti e lasciarla in infusione per circa un'ora.

Un set di foglie di nocciola con bucce di cipolla (0,5 cucchiai. Per 1 bicchiere) versare acqua fredda (0,5-0,7 l) e far bollire per 5-7 minuti, filtrare il brodo, raffreddare e mettere in frigorifero.

  • Trattamento con aglio della prostatite a casa.

L'aglio è un antibiotico naturale ed è molto efficace per trattare il processo infiammatorio della prostata con l'aglio, contiene allicina, che previene la formazione di radicali liberi e l'infezione di nuove cellule. Il modo più semplice per trattare l'aglio è prenderlo fresco, alcuni spicchi d'aglio aiutano a normalizzare la potenza, rafforzare il sistema immunitario.

  • Come trattare con la corteccia di pioppo.

La corteccia di Aspen è utilizzata da secoli, è usata come terapia per la prostatite acuta e cronica, ha un effetto astringente e diuretico, allevia il ristagno della vescica e normalizza il processo di minzione stessa. Il trattamento con la corteccia di pioppo viene effettuato con l'uso concomitante della terapia principale, a casa preparano una tintura e bevono 1/3 di tazza 2-3 volte al giorno, masticano pezzi di corteccia o prendono polvere. Le proprietà medicinali del pioppo sono note da molto tempo, quali ricette esistono per la sua preparazione, puoi scoprirle da speciali materiali di riferimento, chiedere il parere del tuo medico o cercarne uno adatto sulla rete mondiale. Con l'aiuto di pioppo tremulo, un uomo può ripristinare efficacemente le funzioni della ghiandola prostatica e ripristinare rapidamente la forza maschile.

La tintura di corteccia di Aspen è un ottimo rimedio per il trattamento della prostatite.

  • Trattamento con celidonia.

Questa erba che cresce lungo le recinzioni in un terreno fertile attira poca attenzione. Ma ogni bambino metteva punti gialli luminosi sul manico e le nonne trattavano le verruche con succo di celidonia. La celidonia è anche usata come decotti, tinture o in forme di dosaggio finite (compresse). Il trattamento della prostatite con celidonia è giustificato, contiene oli essenziali, vitamine, flavonoidi, alcaloidi e amminoacidi essenziali. La celidonia è un antisettico naturale, ha proprietà antinfiammatorie e rigenera le cellule parenchimali colpite. Tuttavia, la pianta diventa velenosa in determinate dosi, pertanto qualsiasi utilizzo autonomo deve essere preventivamente concordato con il medico curante..

Cos'altro consigliano i medici quando si tratta rapidamente la prostatite a casa? La maggior parte degli uomini preferisce fermare un attacco di dolore con potenti pillole, agiscono rapidamente, ma gli esperti consigliano di prestare attenzione alla propoli, che allevia l'infiammazione e ha una proprietà naturale per alleviare il dolore. Molto spesso vengono utilizzate candele con propoli, l'effetto del loro uso è evidente quasi immediatamente.

Il prezzemolo puro può aiutare nel trattamento della prostatite, è usato come verdura nelle insalate, così come radici e semi, dai quali preparano un decotto e bevono durante il giorno al posto del tè o dell'acqua.

Suggerimenti utili

I medici, oltre alle raccomandazioni sull'uso di vari rimedi popolari a casa nel trattamento della prostatite, consigliano di seguire queste regole:

  1. Mantieni un peso ottimale.
  2. Elimina conservanti, semilavorati dalla dieta.
  3. Riduci il consumo di proteine ​​animali sostituendole con vegetali.
  4. Passa a cibi meno grassi, piccanti e salati. Tutti i piatti piccanti e speziati provocano un aumento del processo infiammatorio nella prostata.
  5. Il tè verde al posto del caffè aiuta a curare la prostatite.
  6. Frutta e verdura al posto degli hot dog ti aiutano a rimanere in buona salute a lungo.

Tabella numero 1. Cosa viene utilizzato a casa

Miele, api morte, propoli, candele,

Tre volte al giorno, 30 pz..

Bere succo 3 r d. prima dei pasti

Infuso di corteccia di nocciola e foglie

1 4 bicchieri 4 r giorno

Guscio di castagne (brodo)

Clistere 2 p. a settimana, volume 250 ml

Succo o composta di pera

1/2 tazza tre volte al giorno

Aralia Manchu (radici)

L'infusione è presa 2-3 r / giorno. 40 gocce ciascuno

Clistere quotidiano 2 p. prima del sollievo

Il primo errore nella maggior parte degli uomini che vogliono curare la prostata a casa è il desiderio di curarla rapidamente e ignorare le raccomandazioni aggiuntive degli specialisti che riguardano lo stile di vita e l'alimentazione. Assumere droghe, decotti e tinture non garantisce che l'attacco non si ripresenti, se un uomo beve tutte queste droghe con una buona brocca di birra, lucida con vodka e morde con una miscela esplosiva di carne troppo cotta, ketchup, marinate.

Per capire come viene trattata la prostatite a casa propria, si può studiare il materiale fotografico o video disponibile su Internet, è importante ricordare che curare la prostata è molto più difficile che prevenire la malattia.

Se hai ancora domande, chiedile nei commenti (è completamente anonimo e gratuito). Se possibile, io o altri visitatori del sito ti aiuteremo.

7 approcci per il trattamento della prostatite

Il trattamento della prostatite di qualsiasi origine prevede l'uso di farmaci antibatterici, sintomatici (per alleviare il dolore e il gonfiore) e riparatori (per rigenerare i tessuti della ghiandola, rafforzare la sua immunità). L'efficacia dei fondi utilizzati è potenziata dalle procedure fisioterapiche.

Regime di trattamento farmacologico

È impossibile curare una lesione infettiva senza supporto farmacologico. Gli antibiotici sono inclusi anche nel regime di trattamento per la prostatite congestizia (congestizia), poiché l'infiammazione non si verifica senza la partecipazione di agenti patogeni. Per il trattamento della prostata sono adatti solo quei farmaci, le cui sostanze sono in grado di penetrare nei suoi tessuti e di accumularsi lì nella concentrazione richiesta.

Terapia antibatterica

Per il trattamento della prostatite cronica di varia origine, i fluorochinoloni (Ciprofloxacina, Levofloxacina, Ofloxacina) sono i più preziosi. I metodi moderni di trattamento includono i farmaci di ultima generazione: "Avelox", "Tavanik". I loro principi attivi mantengono la loro attività in ambienti alcalini e acidi. I farmaci non solo sopprimono efficacemente l'infezione, ma stimolano anche l'immunità della prostata - aumentano l'attività fagocitica dei neutrofili. Ciò significa che cellule speciali (leucociti granulari) iniziano ad assorbire gli agenti patogeni più attivamente. In combinazione, può essere prescritto trimetoprim ("Baktim", "Biseptol"), un antibiotico che potenzia l'effetto dei fluorochinoloni.

Nella forma acuta della prostatite batterica vengono utilizzate cefalosporine di 3 generazione ("Ceftriaxone"). Nei primi giorni, i farmaci vengono somministrati attraverso un contagocce, quindi per via intramuscolare. Se necessario, il trattamento è integrato con macrolidi ("Fromilid", "Sumamed") e tetracicline ("Unidox solutab"), che sono efficaci per il micoplasma e la prostatite da clamidia. I fluorochinoloni distruggono l'infezione (effetto battericida), mentre macrolidi e tetracicline ne rallentano lo sviluppo (effetto batteriostatico).

La durata dell'assunzione di farmaci antibatterici va da due a quattro settimane, quindi viene valutata la dinamica. Se è positivo, il trattamento può essere prolungato per un altro mese..

Supposte per prostatite

Le supposte (supposte rettali) forniscono la consegna più rapida possibile di farmaci alla prostata, poiché il retto si trova accanto ad essa. Per la prostatite vengono utilizzati i seguenti tipi:

  1. Antidolorifici: con belladonna, "Anestezol".
  2. Antinfiammatorio: "Diclofenac", "Voltaren" (alleviare il gonfiore della prostata e ridurre il dolore).
  3. Combinato: "Proctosedil" con una sostanza antinfiammatoria e un antibiotico attivo contro E. coli, stafilococco e streptococco. Non intacca funghi e virus.
  4. Antibatterico: "Rifampicina", "Azitromicina" (efficace per la prostatite da clamidia).
  5. Immunostimolanti di origine animale (a base di estratto di prostata): Vitaprost, Prostatilen. Migliora la circolazione sanguigna e riduce il gonfiore della ghiandola, allevia i sintomi dei disturbi urinari.
  1. Candele fito: con olio di semi di zucca, "Gemo-pro", "Bioprost", "candele fito al cacao".
  2. Sui prodotti dell'apicoltura: Prostopin, Propolis DN, Phyto-propolis. Riduce l'infiammazione, ha un effetto antibatterico e immunomodulatore pronunciato.
  3. Con ittiolo (una sostanza ottenuta dallo scisto bituminoso). Efficace contro lievito, stafilococco, streptococco. Hanno un effetto analgesico, dilatano i vasi sanguigni.
  4. Con enzimi: "Longidaza". Stimola la riparazione dei tessuti a livello cellulare.

Le supposte a base di materie prime naturali sono utilizzate come componente della terapia adiuvante per la prostatite in parallelo con i farmaci antibatterici. Le supposte rettali aumentano la loro efficacia e aiutano a ripristinare il tessuto ghiandolare danneggiato.

Farmaci ausiliari

Per facilitare la minzione con prostatite, vengono prescritti bloccanti alfa-adrenergici (Omnik, Gentamicina) e antispastici (No-Shpa), che rilassano la muscolatura liscia, alleviano gli spasmi. Agli uomini anziani possono essere prescritti farmaci ormonali per ridurre l'attività degli androgeni e prevenire la proliferazione del tessuto prostatico (Flutamide, Androkur).

Per il trattamento della prostatite cronica, molti urologi prescrivono iniezioni del farmaco "Prostakor", che contiene la stessa sostanza delle supposte "Prostatilen" - un estratto della prostata del bestiame. Il rimedio allevia efficacemente il gonfiore della ghiandola, tonifica la vescica, previene la trombosi delle vene pelviche.

Il farmaco "ASD-2" (stimolatore antisettico biogeno di Dorogov) appartiene ad agenti immunomodulatori di origine animale. Non ufficialmente riconosciuto come rimedio. In caso di prostatite, viene utilizzato per migliorare la risposta immunitaria dell'intero organismo (l'estratto di prostata agisce selettivamente - è sulla ghiandola).

La frazione ASD 2 sotto forma di candele viene venduta a un prezzo di circa 350 rubli

Gli integratori alimentari fluidificanti e antinfiammatori svolgono un ruolo positivo nel trattamento della prostatite:

  1. A base di olio di zucca: "Tykveol", "Peponen", "Prostamed".
  2. Con estratto di frutti di palma sabal: "Prostamol Uno", "Prostaplant".
  3. Con prodotti dell'apicoltura: Cernilton, Adenoprostal.

Il grado di efficacia di questi farmaci per la prostatite dipende dalle caratteristiche dell'organismo. Aiutano alcuni uomini in una sola settimana, altri non sentono il risultato.

Fisioterapia per prostatite

La fisioterapia è parte integrante del trattamento della prostatite di qualsiasi origine (con esacerbazione non viene utilizzata). Le procedure mirano ad attivare il flusso sanguigno nella ghiandola, migliorare i processi metabolici che si verificano in essa, aumentare la secrezione e pulire i dotti. La fisioterapia migliora l'effetto dei farmaci antibatterici. Le controindicazioni includono eventuali neoplasie nel corpo della prostata (cisti, ascessi, adenoma).

Metodi di base:

  • Magnetoterapia. Le onde magnetiche sono dirette alla prostata attraverso placche poste nella regione perineale;
  • Terapia laser. In caso di prostatite, l'irradiazione viene eseguita esternamente (attraverso la regione perineale), utilizzando un sensore rettale o l'agopuntura (esposizione a un raggio in determinati punti);
  • Elettroforesi (galvanizzazione) - stimolazione dei tessuti con correnti deboli. In caso di prostatite, viene utilizzato contemporaneamente a farmaci (cloruro di calcio, novocaina, antibiotici sotto forma di iniezioni) per accelerarne la consegna ai tessuti della prostata. I farmaci vengono solitamente somministrati per via rettale. Una variazione della procedura è l'esposizione a correnti sinusoidali e diadinamiche. Gli elettrodi vengono posizionati sul pube e sul perineo;
  • Terapia UHF - esposizione alla prostata con correnti ad altissima frequenza. Gli elettrodi sono posizionati sulla parte bassa della schiena e sull'osso sacro. Nella prostatite cronica vengono utilizzate correnti EHF (frequenza estremamente elevata);
  • Esposizione alle onde ultrasoniche. Con la prostatite, viene eseguita sia per via rettale che transaddominale (attraverso lo stomaco). Oltre all'effetto antinfiammatorio sulla prostata, le procedure migliorano l'erezione;
  • Riscaldamento. È usato solo durante il periodo di remissione della prostatite. La procedura può essere eseguita a casa in un bagno caldo (bagno, sauna) o in una sala di fisioterapia utilizzando una sonda uretrale che emette microonde;
  • Fangoterapia (tamponi, bagni, applicazioni). Le procedure alleviano efficacemente l'infiammazione e aumentano il tasso di rigenerazione dei tessuti della ghiandola. Per il trattamento della prostatite, vengono utilizzati solfuro, forno, fango di torba, sapropel.

I metodi di terapia fisica includono anche il massaggio prostatico transrettale o esterno. Con il suo aiuto, i dotti vengono rapidamente liberati dalla secrezione accumulata, l'afflusso di sangue alla ghiandola migliora. Può essere eseguito sia nello studio del medico che in modo indipendente a casa utilizzando un massaggiatore speciale.

Nella maggior parte dei casi, il fastidio all'inguine ei sintomi urinari vengono alleviati dopo la prima sessione. Lo svantaggio è l'effetto temporaneo. Senza dieta e attività fisica, la prostatite si ripresenta qualche tempo dopo la cessazione delle procedure.

È possibile attivare il flusso sanguigno nell'area della prostata con l'aiuto di esercizi fisici (esercizi di fisioterapia). Esempio di formazione:

  1. Allevamento in adduzione e sollevamento delle gambe da posizione supina.
  2. Portare le gambe con sforzo secondo il metodo Bubnovsky (usando un ammortizzatore in gomma).
  3. Squat.

Senza terapia fisica, il trattamento (in particolare la prostatite batterica) sarà incompleto e inefficace. Sotto l'influenza degli antibiotici, l'infiammazione scomparirà, il dolore si attenuerà, ma il tessuto ghiandolare rimarrà danneggiato, quindi l'immunità cellulare sarà ridotta. In tali condizioni, qualsiasi infezione attecchirà facilmente. La fisioterapia aiuta a normalizzare il funzionamento della ghiandola, la riabilita dopo il processo infiammatorio, attenua le sue conseguenze negative.

Una vasta gamma di dispositivi per il trattamento della prostatite domiciliare ("Almag", "Mavit") è disponibile in vendita gratuita. Possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico, altrimenti l'infiammazione e le malattie concomitanti potrebbero peggiorare.

Trattamenti non specifici per la prostatite

I seguenti sono metodi non specifici di fisioterapia per la prostatite:

  • Hirudoterapia (trattamento con le sanguisughe). Il metodo è molto efficace. Le sanguisughe aiutano ad aumentare il flusso sanguigno, iniettano fluidificanti del sangue e sostanze antisettiche (irudina). La procedura ha un effetto antinfiammatorio e analgesico, rilassa i muscoli della prostata, normalizza la minzione;
  • Trattamento della prostatite secondo Ostrovsky (guaritore popolare). L'enfasi principale è sul mantenere una dieta: assumere zucca o olio di semi di lino per sei mesi, mangiare insalate con grano e segale germogliati, decotti di rosa canina. Si consiglia di includere nella dieta zenzero, prezzemolo, olivello spinoso, uova, per ridurre al minimo la quantità di cibi a base di carne grassa e pesante. Una tale dieta purificherà il sangue e aumenterà il suo movimento. Le raccomandazioni di Ostrovsky in questo caso non differiscono dalla dieta prescritta per la prostatite;
  • Agopuntura e agopuntura. L'efficacia dei metodi per la prostatite è piuttosto bassa. L'essenza sta nell'effetto sui punti bioattivi, grazie ai quali c'è un'attivazione del flusso sanguigno e il rilassamento dei muscoli pelvici;
  • Alcalinizzazione secondo Neumyvakin. L'essenza della teoria è che se i fluidi corporei sono troppo acidi, una persona diventa vulnerabile a una serie di malattie (inclusa la prostatite). Per evitare ciò, è necessario prendere la soda e secondo un metodo speciale (secondo Neumyvakin). Il metodo è discutibile, la medicina ufficiale è considerata non solo inefficace, ma anche pericolosa;
  • Fame. Secondo gli uomini, il digiuno o il passaggio a una dieta di cibi crudi possono davvero aiutare a sbarazzarsi di forme anche gravi di prostatite, combinate con costipazione ed emorroidi. Maggiori informazioni sulla loro esperienza possono essere trovate sui forum tematici, ad esempio http://golodanie.su/forum/showthread.php?t=17515.

Di tutti i metodi di cui sopra, i medici non si fidano soprattutto dell'alcalinizzazione, considerando che la tecnica è inutile per la prostatite e il tratto gastrointestinale può essere influenzato negativamente.

Trattamento chirurgico della prostatite

Si ricorre alla chirurgia per la prostatite in tre casi:

  1. La necessità di rimozione urgente (drenaggio) di cavità con pus formato a seguito di infiammazione acuta.
  2. Un grande volume di tessuti patologicamente alterati (sclerosi), difficoltà a urinare a causa di danni al collo vescicale o all'uretra prostatica.
  3. Pietre multiple (calcoli, calcificazioni) nel corpo della prostata.

Le cisti ("ascessi freddi") e gli ascessi vengono rimossi mediante puntura (attraverso una puntura). Le masse purulente vengono pompate, le cavità vengono lavate con antisettici, i tannini vengono iniettati, viene creato un vuoto per far aderire le pareti. Se necessario, l'accesso aperto è fornito attraverso un'incisione nella parete addominale e nella vescica. Dopo l'operazione, vengono prescritti farmaci per i vasi sanguigni (Trental, Venoruton), antibiotici e riscaldamento.

Pietre e tessuti sclerosi sono una conseguenza della prostatite cronica. L'intervento chirurgico viene eseguito con metodi endoscopici (TUR - resezione transuretrale). Uno strumento viene inserito nell'uretra, con il quale vengono eseguite le manipolazioni intracavitarie.

In presenza di più calcoli (nella prostatite calcarea cronica), viene eseguita una resezione subtotale della prostata: tutti i tessuti vengono rimossi insieme ai calcoli. Vari metodi per sciogliere e rimuovere i calcoli dalla ghiandola sono inefficaci (secondo gli esperti).

L'elettrorezione transuretrale della ghiandola viene eseguita anche con prostatite batterica per rimuovere i focolai infiammatori cronici. I condotti vengono aperti, il contenuto purulento viene evacuato.

L'intervento chirurgico per la prostatite viene utilizzato in casi estremi, quando il disagio delle ricadute costanti supera quello delle complicanze postoperatorie. Se la terapia conservativa dà un risultato positivo, le manipolazioni chirurgiche non vengono eseguite..

I rimedi popolari più efficaci per il trattamento della prostatite

I metodi tradizionali di trattamento della prostatite non sostituiscono la terapia farmacologica, ma se usati correttamente possono essere di valido aiuto. Rimedi efficaci:

  • Prodotti dell'apicoltura: pappa reale, polline, api morte, miele, propoli;
  • Erboristeria: decotti di semi ed erbe di prezzemolo, erba di San Giovanni, fireweed, corteccia di pioppo;
  • Tinture su zenzero, aglio, torrente di castoro (ghiandole di castoro);
  • Mangiare semi di zucca, prezzemolo fresco e sedano.

Metodi alternativi di trattamento della prostatite includono anche applicazioni di argilla e ozocerite sulla zona perineale (l'effetto è simile alle procedure di riscaldamento).

Dieta e stile di vita

Il rispetto di una dieta è un prerequisito per il trattamento efficace della prostatite infettiva acuta e il mantenimento della remissione cronica. È anche importante ridurre al minimo l'effetto sul corpo dei fattori che provocano l'infiammazione..

I principi di base di una dieta per la prostatite:

  1. Non mangiare cibi piccanti, troppo salati e grassi. Non abusare di marinate, sottaceti e carni affumicate, caffè, tè forte. L'alcol nella prostatite acuta è categoricamente controindicato; nella prostatite cronica, in alcuni casi, i medici consentono di assumere dosi minime. La risposta del corpo all'alcol è individuale, a seconda della forma e della causa dell'infiammazione. Per molti uomini, 100 g di birra sono sufficienti per modificare la remissione della prostatite in un'esacerbazione (maggiori informazioni sull'alcol per la prostatite).
  2. Evita la stitichezza. La dieta dovrebbe contenere due terzi della fibra (cereali, verdura, frutta). Non esagerare con le proteine. A causa del ristagno delle feci, il retto si espande e preme sulla prostata, provocando il blocco dei suoi dotti e un aumento del dolore.
  3. Includere sedano, prezzemolo, zenzero, semi di zucca nella dieta: sono fonti naturali degli elementi necessari per il normale funzionamento della prostata.

Nella prostatite cronica, può iniziare un'esacerbazione a causa di ipotermia, attività sessuale troppo intensa (la muscolatura della ghiandola è sovraccarica), la penetrazione di agenti patogeni durante i rapporti non protetti (si applica a tutti i tipi di contatti intimi).

È possibile e necessario fare sesso durante la remissione della prostatite. Questo è un buon modo per pulire i dotti della ghiandola, sostituendo il massaggio con le dita. Una condizione importante menzionata dagli esperti è che il sesso dovrebbe essere desiderato ed emotivo. Questo è l'unico modo per ridurre le pareti della prostata in modo più efficace..

Conseguenze della prostatite non trattata

I sintomi dell'infiammazione della prostata possono scomparire da soli, ma questo non significa che la causa sia stata eliminata. Gli agenti patogeni sono spesso bloccati nei dotti della ghiandola, non vengono mostrati da test (diagnosticati con prostatite non batterica), ma si verificano esacerbazioni periodiche. La prostatite acuta precoce può essere completamente curata.

Se l'infezione nella prostata non viene completamente distrutta, la conseguenza della sua attività sarà un graduale danno irreversibile alle cellule funzionali della ghiandola e avvelenamento dell'organo con prodotti di decomposizione. Sullo sfondo della prostatite cronica lenta, si formano calcificazioni che, con una grande quantità, devono essere rimosse insieme alla ghiandola.

Calcificazioni nella ghiandola prostatica

Gli agenti patogeni possono migrare verso i reni, i testicoli e la vescica, causando infiammazione. Senza trattamento, la prostatite porta non solo all'impotenza, ma anche all'infertilità (tutto sull'effetto della prostatite sul concepimento). L'infiammazione acuta della ghiandola prostatica senza un'adeguata terapia in alcuni casi termina con la morte a causa dello sfondamento dell'ascesso e dell'infezione dei tessuti circostanti.

Quanto costa il trattamento della prostatite e come scegliere una clinica

Con la prostatite acuta, non c'è tempo per scegliere una clinica. L'opzione migliore è chiamare un'ambulanza e il ricovero. Tale trattamento è gratuito. Dopo aver rimosso i sintomi ed eliminato la minaccia per la vita, puoi scegliere dove sottoporsi alla riabilitazione.

Gli uomini spendono la maggior parte dei loro soldi per il trattamento della prostatite cronica. Molto dipende dall'alfabetizzazione del medico: quanto è accurata la diagnosi e quanto è adeguata la terapia prescritta. Un metodo affidabile per la scelta di uno specialista e di una clinica è in base alle recensioni. E non sui siti web delle istituzioni o degli stessi urologi, ma su forum specializzati (http://forum-prostatit.ru/forum/viewforum.php?f=2, https://uro-forum.ru/viewtopic.php?t= 1059, http://ro-ru.ru/viewtopic.php?f=9&t=1329&sid=9226007af2135d7172c10a84f2b6a14e&start=100).

Per quanto riguarda i prezzi, un ciclo completo di terapia per la prostatite cronica, insieme a esami e farmaci, costerà da 20 mila rubli. Il trattamento di una forma acuta in una clinica pagata costerà 5-25 mila rubli.

Prevenzione della prostatite

Misure preventive contro la prostatite:

  • Alimentazione razionale (equilibrio di vitamine e minerali);
  • Monitoraggio della salute del sistema genito-urinario, eliminazione tempestiva dei focolai infettivi (inclusa la carie);
  • Rispetto dell'igiene durante il sesso (non praticare diversi tipi contemporaneamente, il retto e la faringe sono una fonte di potenziali agenti causali della prostatite);
  • Attività fisica regolare per evitare ristagni.
  • Smettere di fumare e abuso di alcol (importante per la salute vascolare e l'equilibrio ormonale).

Il massaggio prostatico, gli esercizi di Kegel e l'eiaculazione contribuiscono allo svuotamento dei dotti della ghiandola, quindi qualcosa dalla lista dovrebbe essere presente regolarmente nella vita di un uomo..

Recensioni sul trattamento della prostatite

Andrey, 34 anni: “Tratto la prostatite cronica con iniezioni di Prostakor. Ripeto il corso ogni sei mesi, indipendentemente dalla presenza di esacerbazioni. Inoltre, uso le candele Tambuil. Nessun sintomo già da 3 anni, non ci sono nemmeno problemi di erezione ".

Alexander, 41 anni: “Una volta ogni trimestre mi sottopongo a un ciclo di trattamento con candele Prostatilen, senza aspettare le riacutizzazioni. Non bevo alcolici, il sesso è regolare: questa è la mia ricetta per sbarazzarmi della prostatite dopo 15 anni di lotta senza successo con antibiotici. A parte i problemi intestinali, non ci sono stati risultati "..

Conclusione

L'efficacia del trattamento della prostatite dipende in gran parte dall'uomo stesso: quanto è pronto ad aiutare se stesso: rinuncia all'alcol, mangia normalmente, fai esercizi, prendi farmaci. Alcuni stanno passando a una dieta a base di cibi crudi, uno stile di vita sano e condividono esperienze positive sui forum. Non esiste un rimedio universale ad azione rapida per la prostatite. I decotti di prezzemolo consumati regolarmente possono essere molto più efficaci dei costosi integratori alimentari. Questa malattia richiede non solo un approccio competente al trattamento e alla diagnosi, ma anche l'autodisciplina..


Articolo Successivo
Attacco di angina a casa: regole di pronto soccorso per il paziente