Informazioni importanti: come distinguere il dolore al cuore dalla nevralgia intercostale


La nevralgia intercostale è spesso percepita dai pazienti come una malattia cardiaca. Cardiopatia ischemica, infarto miocardico, cardioneurosi e nevralgia intercostale hanno, a prima vista, lo stesso quadro clinico.

È molto importante eseguire la diagnosi differenziale delle malattie cardiache e neurologiche in modo tempestivo, altrimenti il ​​trattamento prescritto in modo errato causerà molte reazioni indesiderabili per un organismo relativamente sano..

Nel nostro articolo ti diremo come il dolore al cuore differisce dalla nevralgia, come differenziarli.

La natura della sindrome del dolore: dove e come fa male?

La prima cosa a cui i pazienti prestano attenzione è il dolore. Per ogni persona, il concetto di dolore è unico e anche per la stessa diagnosi per diversi pazienti ha una diversa natura delle sensazioni.

La nevralgia intercostale è caratterizzata da dolore diffuso al petto. Si verifica a causa della compressione dei tronchi nervosi o della loro irritazione con agenti infettivi (ad esempio, nevralgia posterpetica dopo l'herpes zoster).

I sintomi aumentano con il movimento, la tosse o gli starnuti. È facile individuare queste persone in coda al cardiologo dalla postura fissa del corpo. La palpazione degli spazi intercostali sul lato sinistro del torace contribuisce ad aumentare il dolore.

Con l'ischemia miocardica (angina pectoris a riposo o in tensione), c'è un insufficiente apporto di ossigeno e sostanze nutritive attraverso le arterie coronarie al muscolo cardiaco. Ma questo non è ancora un attacco di cuore. Ridurre l'attività fisica o la somministrazione tempestiva di farmaci che dilatano i vasi coronarici aiuta ad alleviare la condizione.

Qual è la differenza tra dolore cardiaco con angina pectoris e nevralgia? Il dolore in questa malattia sarà caratterizzato come retrosternale e durerà entro 3-5 minuti. Il paziente può persino indicare un sito specifico di tenerezza sulla superficie anteriore del torace.

L'infarto miocardico è una delle patologie cardiache più pericolose. Ha limiti di età (35 anni e oltre), con la stessa frequenza si verifica sia negli uomini che nelle donne. Il dolore è grave, insopportabile, acuto o lancinante. Cambiare la posizione del corpo non riduce l'attacco di dolore.

A questi pazienti viene somministrata morfina per via endovenosa per alleviare la condizione. Un forte calo della pressione sanguigna è caratteristico di questa malattia (di solito si registra entro 80/40 mm Hg)..

La cardioneurosi è una malattia neurologica in cui i sintomi cardiaci vengono alla ribalta. Come, in questo caso, capire cosa fa male: il cuore o è nevralgia?

La sindrome del dolore è moderata, i pazienti caratterizzano le sensazioni come noiose, doloranti o brucianti. Qualsiasi nevralgia si manifesta con sintomi incomprensibili per il paziente, quindi è abbastanza difficile determinare il luogo del dolore.

Molto spesso, i pazienti spiegano le loro condizioni come se qualcosa faccia male e fa male al centro del torace. In combinazione con dolore, compaiono aritmie, mancanza di respiro, vertigini.

L'anatomia umana è interessante e unica per ogni individuo. Esiste un concetto anatomico così normale come la destrocardia (tradotto dal latino come "cuore a destra").

Data questa anomalia strutturale, la nevralgia intercostale sul lato sinistro non dovrebbe causare paura nei pazienti per le malattie cardiache..

Somiglianze e come differiscono?

Diamo un'occhiata più da vicino a come scoprire se il cuore fa male o il dolore è causato dalla nevralgia. Per la natura delle sensazioni, nevralgia intercostale, cardioneurosi, malattia ischemica e infarto sono diversi. Nel primo caso, il dolore si estende lungo il nervo ferito o danneggiato. La nevralgia cardiaca (cardioneurosi) è caratterizzata dai pazienti come disagio o sensazione di pesantezza al petto.

Dolori ischemici che premono o strangolano, doloranti in natura. Tali sintomi fanno fermare i pazienti e bloccarsi sul posto. Le prime fasi della malattia non richiedono un trattamento permanente.

Per quanto riguarda le sensazioni nell'infarto miocardico, si tratta di forti dolori, lancinanti o pugnali. I pazienti possono svenire (sullo sfondo dello sviluppo del collasso), la pressione diminuisce, il sudore freddo appiccicoso appare sulla superficie del corpo, indipendentemente dalla temperatura ambiente.

La posizione del focus del dolore nella cardioneurosi, nell'ischemia e nell'infarto è la stessa: dietro lo sterno. Tuttavia, con l'infarto dell'apice, i pazienti indicano il punto di dolore nel quinto spazio intercostale lungo la linea medioclavicolare (okolososkiy). Nella nevralgia intercostale, il dolore è comune ed è abbastanza difficile indicare una localizzazione specifica del dolore..

In quale altro modo riconoscere: dolore al cuore o nevralgia? Le patologie cardiache possono irradiarsi (dare) al braccio sinistro, alla scapola, al collo, alla mascella inferiore e persino alla parte superiore dell'addome. Ma le malattie neurologiche si irradiano puramente all'interno del nervo danneggiato.

I fattori provocatori (trigger) per la nevralgia includono stress, sconvolgimento emotivo prolungato, attività fisica eccessiva, sbalzi di temperatura o infezioni.

Nella cardiopatia ischemica, il colpevole della tragedia vascolare è l'aterosclerosi generalizzata. Tuttavia, l'aterosclerosi contribuisce solo al restringimento del lume, con l'attività fisica il cuore ha bisogno di più ossigeno del solito.

I vasi colpiti non sono in grado di fornire un adeguato flusso sanguigno, è per questo motivo che si verifica l'ischemia del muscolo cardiaco, che viene fermata dai farmaci vasodilatatori (nitroglicerina).

L'infarto del miocardio si sviluppa con ischemia prolungata dei muscoli del cuore, il più delle volte causata da trombosi o embolia delle arterie coronarie.

Il riposo fisico e la nitroglicerina sono una combinazione di fattori che alleviano la condizione dell'ischemia miocardica. La sindrome del dolore con un attacco di cuore può essere fermata solo con morfina o neuroleptanalgesia (una combinazione di farmaci antianginosi).

La nevralgia intercostale viene fermata dal riposo, da una piastra riscaldante calda sulle costole e dai farmaci del gruppo FANS. La cardioneurosi riduce la sua manifestazione quando si usano antidolorifici e vasodilatatori e il completo sollievo dei sintomi clinici è possibile solo dopo il lavoro congiunto di un cardiologo, neurologo e psicoterapeuta.

Pericolo di diagnosi errata

Una diagnosi errata porta al trattamento sbagliato. Il dolore al cuore allarma ogni persona e i pazienti non sono sempre in grado di riconoscerlo. Spesso la nevralgia è percepita come una malattia di uno degli organi centrali del corpo..

Ma il più pericoloso è l'illusione opposta, quando il paziente prende una malattia cardiaca per nevralgia intercostale. In questo caso, c'è il pericolo di cercare aiuto prematuramente da un medico e, di conseguenza, un inizio tardivo del trattamento..

L'infarto miocardico richiede un intervento medico immediato e un trattamento interventistico. In caso contrario, un danno esteso al muscolo cardiaco può essere fatale..

Ora sai come determinare se il tuo cuore fa male o stai provando dolore da un attacco di nevralgia. Conoscendo le malattie che imitano la patologia del sistema cardiaco, diventa più facile valutare le tue condizioni.

Tuttavia, non bisogna lasciarsi trasportare dall'autodiagnosi. Solo specialisti altamente specializzati (neurologo, cardiologo e psicoterapeuta) possono finalmente separare le patologie del sistema nervoso e cardiovascolare..

Ricorda che un elettrocardiogramma convenzionale alle prime manifestazioni cliniche può rivelare una patologia nel lavoro del muscolo cardiaco. Non trascurare i tuoi controlli medici annuali. La tua salute è nelle tue mani.

Video interessante

Come distinguere il dolore cardiaco (con un infarto e altri problemi cardiaci) da un attacco di nevralgia intercostale, il video dirà:

Come distinguere il dolore al cuore dalla nevralgia

Il corpo umano è progettato in modo tale che qualsiasi disturbo nel funzionamento degli organi, un cambiamento nella composizione biochimica delle cellule o degli ambienti, si faccia sentire per riflessi - sensazioni dolorose nell'area problematica. Diverse malattie possono avere la stessa localizzazione del dolore. È importante che un medico riconosca le differenze tra di loro al fine di diagnosticare correttamente, determinare la malattia e scegliere una tattica adeguata per il trattamento di un paziente. Questo può accadere a un paziente che lamenta dolore al petto. È fondamentale distinguere questo disturbo in condizioni diverse. Dopotutto, devi navigare rapidamente di cosa si tratta: dolore al cuore o nevralgia. Con tutta l'apparente complessità del compito, è realistico risolverlo, armato di una conoscenza accurata di ciascuna delle condizioni patologiche che causano tale disturbo.

Caratteristiche del dolore toracico

Quando una persona parla di dolore al petto, quindi indica il luogo di localizzazione, lo tocca. Dal modo in cui lo fa, si può presumere cosa abbia causato esattamente il sintomo. Se il paziente indica con le dita il punto in cui fa male, molto probabilmente il disturbo non è correlato a problemi cardiaci. Quando mette tutto il palmo della mano al centro del petto, prendendo il pendio sinistro, dove si trova il cuore, si sospetta che la causa della sensazione di dolore sia correlata alla malattia del miocardio. Quindi possiamo supporre cosa succede esattamente a una persona: il suo cuore fa male o appare la nevralgia?.

Dolore nella patologia cardiaca

I medici con sufficiente esperienza lavorativa, già durante l'esame preliminare di una persona malata, sono in grado di determinare la causa della malattia. Gli specialisti hanno un'idea chiara della differenza nei sintomi che danno origine a sospetti dolori cardiaci o diagnosticano nevralgie, sapendo esattamente come distinguerli. Quando il cuore di una persona soffre, una diagnosi preliminare di questo orientamento farà risparmiare tempo, che qui traccia il confine tra la vita e la morte..

Caratteristiche principali di un attacco di cuore

  1. Localizzazione retrosternale con confini vaghi e diffusi.
  2. Si verifica periodicamente, più spesso dopo uno sforzo fisico, una forte sovraeccitazione emotiva.
  3. Oppressione, forte pressione, spremitura, bruciore dietro lo sterno. Ecco come si caratterizza l'angina.
  4. Un dolore acuto e improvviso di alta intensità può irradiarsi nella parte superiore della schiena. Succede con la dissezione aortica. C'è un pericolo per la vita del paziente.
  5. La diffusione di sensazioni dolorose alla mascella inferiore, al braccio sinistro o all'area tra le scapole.
  6. Il disturbo principale è accompagnato da nausea, vertigini, sudorazione, palpitazioni cardiache - tachicardia. A causa della carenza di ossigeno del muscolo cardiaco, si verifica una grave mancanza di respiro.
  7. Dopo aver assunto nitroglicerina sotto la lingua o aver acquisito uno stato di riposo, arriva il sollievo.
  8. L'attacco non diminuisce con un cambiamento della posizione del corpo. Non cambia quando si inspira, espira, quando una persona starnutisce, ride, tossisce.

Attenzione! Se la condizione non migliora 5 minuti dopo l'assunzione di nitroglicerina, è una sindrome coronarica acuta che tende a peggiorare entro 20-30 minuti. Presto potrebbe svilupparsi un infarto miocardico.

È necessario consegnare rapidamente il paziente all'ospedale più vicino. Si sottoporrà a un ECG (80% informativo per IM), l'esame del sangue per le troponine è un segno assoluto di infarto miocardico (99,9% informativo). Faranno una diagnosi finale accurata. Forniranno una terapia adeguata e tempestiva. Un tale schema terapeutico salverà la vita di una persona..

Dolore toracico neurologico

Dopo aver descritto il dolore nei problemi miocardici, per capire come distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia, soffermiamoci sulle sue caratteristiche. L'area del torace è innervata da molti tronchi nervosi. Questa parte del corpo umano, oltre alla struttura muscolo-scheletrica del torace, contiene organi vitali - il cuore, i bronchi, i polmoni, i grandi tronchi vascolari - l'aorta, la vena cava e i loro rami.

Hanno tutti un complesso sistema di innervazione. I nervi passano attraverso la parte toracica della cavità corporea agli organi della cavità addominale, diramandosi al cuore, ai bronchi e ai polmoni. Pertanto, il tipo di nevralgia esistente nella regione del cuore dipende da quale tronco nervoso ha un problema..

Per "districare la rete" delle sensazioni dolorose delle trame nervose, è necessario capire dove passa quale nervo, come si manifesta la violazione del suo lavoro, quale connessione esiste tra gli organi da esso controllati.

Infiammazione della cistifellea, accompagnata da gravi attacchi di coliche dovuti alla presenza di calcoli. Bloccano il dotto, impedendo alla bile di raggiungere il duodeno dopo un pasto..

Un attacco di colica biliare si manifesta con un forte dolore toracico, che è associato all'irritazione del nervo vago. Questo nervo si dirama verso il cuore e gli organi addominali. La sua irritazione si diffonde verso l'alto dalla cistifellea. L'attacco è accompagnato da forti palpitazioni, sudorazione. Non solo i sintomi, ma anche un ECG spesso dà segni di un attacco di cuore. Un medico esperto presterà attenzione alla localizzazione del dolore a destra, che è un evento molto raro per l'IM..

Nevralgia del nervo intercostale

La neuropatia che coinvolge questi tronchi, a volte indicata come "nevralgia cardiaca", può presentarsi con tenerezza al seno. In totale, le persone hanno 12 paia di nervi intercostali, uno dei quali si trova effettivamente sotto l'ultima costola. Riconoscere il loro dolore non è difficile da imparare. Ha caratteristiche specifiche:

  1. Non associato a uno stato di riposo, attività fisica, stress. Ha un carattere permanente, localizzazione mirata.
  2. Di solito è descritto come acuto, lancinante, lacrimazione, spasmodica, dolorante, rosicchiante, lancinante.
  3. Spesso sta circondando - passando allo stesso livello orizzontale, come se una cintura fosse avvolta attorno al corpo. Il paziente definisce chiaramente il luogo del dolore, i suoi confini.
  4. Aggravato da tosse, starnuti, risate, respirazione (durante l'inalazione).
  5. Può essere accompagnato da sintomi di intorpidimento, formicolio, bruciore.

La nevralgia cardiaca ha sintomi di accompagnamento:

  1. Tensione, tremore dei muscoli della schiena.
  2. Intorpidimento, formicolio della pelle degli spazi intercostali.
  3. Rossore o pallore della pelle, eruzione cutanea lungo il nervo interessato.

Le cause della nevralgia intercostale possono essere diverse. Sono associati a danni, compressione o infiammazione di questi nervi..

Le principali cause della nevralgia intercostale

  • compressione dei tronchi nervosi - ernia del disco, osteocondrosi;
  • lesioni al torace (non mediche), schiena;
  • le infezioni virali sono una conseguenza della riattivazione del virus varicella-zoster nelle persone che hanno avuto la varicella (herpes o fuoco di Sant'Antonio);
  • lesioni causate da un intervento chirurgico precedente (operazioni con apertura del torace per accedere a cuore, polmoni, diaframma);
  • forte attività fisica;
  • essere in una posizione scomoda per molto tempo;
  • esposizione a una corrente d'aria, che porta all'infiammazione delle radici dei nervi spinali del segmento toracico,
  • violazione dei processi metabolici;
  • ipotermia;
  • fatica;
  • il risultato di una carenza di vitamine del gruppo B;
  • infezioni respiratorie acute;
  • gravidanza.

Periodo di gestazione

Le donne hanno un rischio maggiore di problemi intercostali dalla fine del secondo alla fine del terzo trimestre. Ma le ragioni che possono influenzare il corpo incinta, causando fenomeni patologici che complicano il lavoro del sistema nervoso, non sono completamente comprese..

I cambiamenti nei livelli ormonali durante la gravidanza portano al rilassamento dei legamenti e delle capsule articolari di tutto il corpo. Le articolazioni costali non fanno eccezione. La condizione è anche associata alla pressione dell'utero in crescita sugli organi e sui tessuti circostanti, una parziale violazione della circolazione sanguigna e della circolazione dei liquidi lì, uno squilibrio biochimico.

Questi processi influenzano le aree di distribuzione dei tronchi nervosi, si verifica la neuropatia e si sviluppa la nevralgia del cuore. I disturbi del sistema nervoso simpatico aumentano la sudorazione, cambiano il polso della futura mamma. La condizione è molto simile a un attacco di cuore. Inoltre, con lo sforzo fisico, anche le sensazioni dolorose aumentano notevolmente. Spesso sorge il problema: come distinguere la nevralgia intercostale dalla patologia cardiaca nelle donne in gravidanza. Questo può essere fatto solo da un neuropatologo esperto, in consultazione con un cardiologo e un ginecologo.

Inoltre, esiste un meccanismo di impatto diretto. Quando un bambino continua a crescere, preme con il suo corpo su tutto ciò che lo circonda, porta alla formazione di sublussazione delle costole, irritazione dei nervi intercostali. Anche la parte bassa della schiena, la schiena, il diaframma, i nervi che li attraversano soffrono.

L'utero gravido preme sui tronchi sciatico, laterale, femorale, cutaneo e altri nervi, sull'articolazione dell'anca, sull'articolazione sacroiliaca, provoca la sublussazione vertebrale. Ciò provoca mal di schiena, crampi, spasmi muscolari, intorpidimento degli arti inferiori e della pelle di quelle zone del corpo, sui tronchi nervosi su cui il feto preme. Quando c'è un aumento dell'attività fisica, l'intensità del dolore può aumentare..

Una manifestazione frequente nelle donne in gravidanza nel terzo trimestre della paralisi di Bell (nervo trigemino) è una dolorosa perdita della funzione muscolare facciale su un lato (in modo asimmetrico). Perdita di controllo muscolare: il paziente non può muovere le sopracciglia, sorridere, chiudere gli occhi.

La sensibilità gustativa dei 2/3 anteriori della lingua viene persa, il dolore bruciante si verifica lungo l'intero corso del nervo, specialmente dietro l'orecchio. Questa condizione si verifica nelle donne in gravidanza 3 volte più spesso che in tutte le altre persone. I neuropatologi non sono ancora in grado di spiegare in modo conclusivo a cosa sia collegato..

È significativo che la gravidanza possa essere quella condizione favorevole che contribuisce alla manifestazione di una carenza del sistema nervoso. Infatti, nevralgia della spalla e sciatica, sindrome del tunnel carpale, mal di testa, parestesie della meralgia sono altrettanto comuni nelle donne in gravidanza..

Trattamento di donne in gravidanza

È difficile trovare qui un rimedio che allevierebbe in modo significativo la situazione. Durante la gravidanza, la maggior parte delle procedure mediche e dei farmaci sono proibite..

È imperativo consultare un ginecologo, neurologo, cardiologo. Prima di ciò, puoi prendere una compressa di paracetamolo (500 mg). Dove fa male, puoi spalmare gel, unguenti a base di veleno d'api.

Per prevenire questi fenomeni negativi, le donne incinte hanno bisogno

  • essere all'aria aperta più spesso;
  • prova a mangiare bene;
  • prendere multivitaminici speciali;
  • bere almeno 1 bicchiere di kefir o latte al giorno;
  • cerca di non ammalarti di raffreddore;
  • camminare di più;
  • pratica speciali esercizi di respirazione, fitness per future mamme, yoga, pilates, nuoto.

Trattamento per tutti gli altri pazienti

Di solito combinato. Comprende uno o più farmaci, a seconda della causa, dell'intensità, dell'area di prevalenza delle sensazioni dolorose.

Terapia

  1. Farmaci stabilizzanti i nervi (anticonvulsivanti) - carbamazepina, gabapentin, imipramina, nortriptilina.
  2. Antidepressivi.
  3. Iniezioni di antidolorifici, tonico - farmaci antinfiammatori non steroidei, vitamine del gruppo B, niacina, aloe.
  4. Farmaci antinfiammatori non steroidei orali - diclofenac, ibuprofene, indometacina, meloxicam, paracetamolo.
  5. Forme di dosaggio per uso topico contenenti lidocaina, diclofenac, veleno d'api - cerotto, unguento, crema, gel.
  6. In una condizione grave, quando nessun farmaco aiuta, viene eseguito un blocco nervoso. Iniezione di una combinazione di farmaci - anestetico locale + corticosteroide. Riduce l'infiammazione, allevia il dolore. L'effetto si verifica in pochi giorni e dura diversi mesi.
  7. Durante la fase acuta, il riposo a letto è consigliato per 24-72 ore. La superficie del letto dovrebbe essere piatta, dura, come una tavola di legno.
  8. Durante il periodo di recupero, si consiglia di utilizzare un trattamento fisioterapico: massaggio, agopuntura, terapia manuale, fango terapeutico, bagni, doccia di contrasto, paraffina, elettroforesi.
  9. A casa, dopo aver coordinato le manipolazioni con il medico curante, è bene fare il bagno con un decotto di menta piperita, celidonia, tanaceto, assenzio, estratto di pino, spalmare speciali preparazioni farmaceutiche per alleviare i dolori muscolari, applicare calore secco - una benda intorno al petto da una sciarpa di lana, una sciarpa (aiuta anche con il decorso acuto).

Il medicinale prescritto dal medico curante deve essere assunto seguendo rigorosamente le raccomandazioni. Se non è possibile effettuare iniezioni prescritte da uno specialista per la lotta più efficace contro la malattia, se ci sono analoghi che possono essere bevuti, il medico, su richiesta del paziente, può scegliere il trattamento con forme orali di farmaci.

Prevenzione della nevralgia del nervo intercostale:

  • nuoto, esercizi di fisioterapia (rafforzare i muscoli della colonna vertebrale, del torace, eliminare la congestione nei tessuti circostanti);
  • una corretta alimentazione, contenente vitamine del gruppo B, vitamina D;
  • se necessario, seguire corsi di multivitaminici;
  • attività fisica moderata senza movimenti improvvisi;
  • non essere esposto a correnti d'aria, ipotermia.

Come ora è diventato chiaro, la patologia cardiaca e la nevralgia, che hanno una somiglianza visibile nei sintomi, possono essere chiaramente distinte da un medico. Pertanto, in caso di dolore al petto, devi assolutamente chiedere il parere di uno specialista competente. Non ritardare troppo una visita dal medico o auto-medicare. Come sai, le malattie cardiache possono essere fatali..

Come distinguere la nevralgia intercostale da quella cardiaca?

La nevralgia è una malattia comune. Ciò è dovuto all'ampia diffusione delle fibre nervose in tutto il corpo. La nevralgia può verificarsi a qualsiasi età, negli uomini e nelle donne. In alcuni casi, non fa presagire nulla di male, mentre in altri è segno di una malattia formidabile..

Molto spesso vengono diagnosticate nevralgie intercostali e cardiache (nevralgie cardiache), mentre la prima malattia è relativamente favorevole, mentre la seconda può essere complicata da gravi condizioni patologiche.

Entrambi i tipi di nevralgia sono caratterizzati da dolore al petto. Ma ci sono altri segni clinici che aiutano a distinguere una malattia da un'altra. È importante capire che la diagnosi corretta consente di liberare rapidamente ed efficacemente il paziente da sensazioni spiacevoli e talvolta anche pericolose.

Video: nevralgia cardiaca o intercostale

Dolore al petto

Avere dolore al petto, soprattutto se grave o grave, spesso solleva preoccupazioni su malattie cardiache come un attacco di cuore (infarto del miocardio). Tuttavia, questa non è l'unica causa di forte dolore al petto. È necessario tenere conto di una serie di fattori e caratteristiche che consentono di distinguere tra dolore toracico nella patologia cardiaca non associata al cuore e la stessa nevralgia intercostale.

Dolore al petto con nevralgia cardiaca

Il dolore al cuore al petto è spesso causato dall'ischemia miocardica - privazione di ossigeno al muscolo cardiaco. Questo deve essere preso molto sul serio, poiché questa condizione può progredire fino a un attacco di cuore (morte del muscolo cardiaco), soprattutto in assenza di un trattamento tempestivo e appropriato. In altri casi, la causa del dolore può essere angina pectoris (stabile e instabile), pericardite, insufficienza cardiaca.

In un modo speciale, dovrebbe essere distinta la cardioneurosi, cioè la nevralgia cardiaca o la nevralgia del cuore. Questa malattia si sviluppa spesso con frequenti sforzi fisici e forte disagio emotivo. A causa della presenza del sottotesto psicologico dello sviluppo della patologia, la cardioneurosi viene spesso definita disturbi psicosomatici. Per il suo trattamento, è principalmente richiesta la consultazione di tre specialisti: un cardiologo, un neurologo e uno psichiatra..

Meccanismo di sviluppo

Il lavoro di tutti gli organi interni, compreso il cuore, è regolato dal sistema nervoso autonomo. È diviso in divisioni parasimpatiche e simpatiche (o rispettivamente vagotoniche e simpatico-surrenali). Se nella prima variante, l'acetilcolina viene utilizzata per trasferire l'impulso lungo le fibre nervose, quindi nella seconda - adrenalina e norepinefrina. Di conseguenza, le manifestazioni cliniche con la stessa nevralgia cardiaca possono essere molto diverse..

Per il dolore al petto con nevralgia cardiaca, le seguenti caratteristiche sono caratteristiche:

  • Si verifica periodicamente
  • Non correlato ai movimenti del corpo
  • Definito come smussato, schiacciante, soffocante e / o schiacciante
  • Può essere eliminato con farmaci "cardiaci" (nitroglicerina)
  • Spesso viene versato senza una chiara localizzazione
  • Può arrendersi alla mascella inferiore, alla mano sinistra
  • Il più delle volte identificato sul lato sinistro, dove si trova il cuore

Inoltre, con la nevralgia cardiaca, possono verificarsi disturbi cardiaci (aritmie), aumento o diminuzione della pressione sanguigna. Se l'elettrocardiografia viene eseguita durante un attacco, si possono osservare cambiamenti caratteristici, manifestati sotto forma di un battito cardiaco accelerato, un aumento o una diminuzione della tensione dei denti, contrazioni straordinarie del miocardio, ecc..

Dolore al petto con nevralgia intercostale

Il dolore toracico non cardiaco si riferisce al dolore dovuto ad altre patologie che si sviluppano all'interno del torace. Va ricordato, tuttavia, che alcune condizioni che interessano il cuore potrebbero non portare sempre a ischemia e quindi potrebbero non essere presenti in una forma simile al dolore cardiaco ischemico. Esempio: GERD (bruciore di stomaco), pleurite o anche pericardite (infiammazione del sacco). Ma poiché è spesso durante la diagnosi che la nevralgia intercostale viene confusa con la cardioneurosi, è necessario determinare le differenze caratteristiche tra queste malattie.

Non esiste un modo convincente per differenziare il dolore cardiaco dal dolore toracico non cardiaco nell'ambiente domestico. Ci sono molti casi in cui un forte bruciore di stomaco provoca dolore toracico simile a una malattia cardiaca e solo l'uso di nitrati può consentire a una persona di distinguere tra dolore toracico cardiaco e non cardiaco in questo caso.

Un forte dolore toracico dovrebbe sempre essere preso sul serio e recarsi al pronto soccorso spesso richiede di escludere disturbi sottostanti più gravi. Questo può essere fatto solo sotto la supervisione di un medico in combinazione con test e ricerche appropriati..

Segni di dolore toracico associati a nevralgia intercostale

  • Spesso, il suo aspetto dipende dai movimenti del corpo, in particolare il dolore aumenta con brusche svolte del corpo, starnuti, risate, tosse
  • È per lo più costante, sebbene a volte i pazienti notino la sua episodicità
  • Non può essere rimosso dalla nitroglicerina o da altri farmaci "per il cuore"
  • C'è un aumento del dolore quando si sente (palpazione) l'area interessata

Possibili differenze tra nevralgia intercostale e cardiaca

La natura delle sensazioni

  • Cardioneurosi
    • Le sensazioni spiacevoli possono essere determinate dal tipo di bruciore o dalla gravità
    • A volte può semplicemente essere scomodo, quindi la natura del dolore al cuore al petto può essere fuorviante.
    • Una manifestazione comune ma inconcludente nel dolore toracico sullo sfondo della nevralgia cardiaca è, per così dire, una compressione del torace.
  • Nevralgia intercostale
    • Il dolore può variare da una sensazione di bruciore a acuto, sordo, dolente e bruciore, lancinante e lancinante
    • Il dolore toracico dovuto all'ansia può anche portare a un dolore simile al dolore al cuore.

Posizione

  • Cardioneurosi
    • Le sensazioni spiacevoli di solito prendono una posizione centrale (più vicino al centro del torace) e si diffondono verso l'esterno (diffusamente).
  • Nevralgia intercostale
    • Il disagio può essere lontano dal centro del torace, dove il paziente può chiaramente identificarlo come dolore al torace destro o sinistro.
    • Le manifestazioni dolorose sono solitamente localizzate e situate in un solo luogo, che può essere chiaramente identificato da una persona malata.

Irradiazione

  • Cardioneurosi
    • Il dolore viene spesso trasmesso alla mascella, al collo, alla spalla, al braccio (in un punto o più contemporaneamente) e può essere determinata anche l'irradiazione ricorrente.
    • A volte le sensazioni dolorose possono diffondersi nella parte superiore dell'addome.
  • Nevralgia intercostale
    • Potrebbe non esserci sempre un qualche tipo di irradiazione del dolore o è trasmesso a luoghi diversi da quelli sopra..
    • Se il paziente, oltre alla nevralgia intercostale, ha anche gastrite con GERD concomitante, può verificarsi dolore bruciore al petto, così come dolore nell'addome superiore, e questo è spesso percepito come irradiazione.

Fattori provocatori

  • Cardioneurosi
    • L'aggravamento della condizione può verificarsi con lo stress o l'esperienza emotiva.
    • Di tanto in tanto, un'eccessiva assunzione di cibo o anche sbalzi di temperatura estremi, soprattutto quelli freddi, possono causare o peggiorare il dolore.
  • Nevralgia intercostale
    • Caratterizzato da insorgenza spontanea, sebbene la malattia possa essere aggravata dallo sforzo (di solito dopo, non durante l'attività fisica).
    • Anche il cambiamento della postura, la respirazione profonda o veloce possono aggravare le condizioni del paziente..

Fattori facilitanti

  • Cardioneurosi
    • Il dolore si attenua notevolmente durante il riposo e dopo l'assunzione di farmaci a base di nitrati.
  • Nevralgia intercostale
    • È difficile per il paziente assumere una posizione comoda del corpo, anche durante il riposo.
    • La malattia non risponde ai nitrati o può essere troppo lenta nel rispondere.
    • Il sollievo deriva dall'esposizione locale al calore o dall'uso di agenti riscaldanti.

È importante sapere che il dolore causato dagli antiacidi può essere associato a disturbi gastrointestinali. Il dolore che si attenua quando ci si piega in avanti può essere associato a pericardite (infiammazione del sacco).

Segni e sintomi associati / associati

  • Cardioneurosi
    • Grave mancanza di respiro: il paziente può riferire di soffocamento.
    • Vertigini
    • Svenimento (oscuramento degli occhi)
  • Nevralgia intercostale
    • Possono essere presenti altri segni e sintomi che sono spesso utili per determinare la causa del dolore.
    • Tratto gastrointestinale: gonfiore, eruttazione, nausea, vomito e / o rigurgito.
    • Respiratorio - Respirazione superficiale, tosse a volte persistente, suoni respiratori anormali durante l'auscultazione, difficoltà a respirare da sdraiati, farmaci espettoranti o tosse con sangue.
    • Sistema muscoloscheletrico: gamma di movimento limitata, la pressione sulla zona interessata è difficile da tollerare. Allo stesso tempo, è importante eliminare il dolore ai muscoli e alle ossa..
    • Psicologico: lo stato è definito come deplorevole, depresso, agitato, agitato, panico.

Video: come distinguere la nevralgia intercostale dalle malattie cardiache. Segni, natura, localizzazione del dolore

Con quali segni si può distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia e come fornire correttamente il primo soccorso

Sapere come distinguere il dolore al cuore dalla nevralgia può salvare la vita dei pazienti. La diagnosi tempestiva della causa principale della patologia è la chiave per scegliere una terapia adeguata con una diminuzione della gravità dei sintomi clinici.

La patologia cardiaca è un gruppo di malattie al primo posto nella struttura complessiva della mortalità in tutto il mondo. La percentuale di morti per infarto miocardico (IM) in questo gruppo è del 25-40%. Il dolore nella regione del cuore è il sintomo principale della patologia corrispondente. Tuttavia, i disturbi nervosi possono anche presentarsi con un quadro clinico simile..

Come distinguere rapidamente il dolore al cuore dalla nevralgia? La nevralgia intercostale è caratterizzata da dolore costante, è presente per un lungo periodo di tempo. Non può essere alleviato con la nitroglicerina, si intensificherà con il movimento del corpo. Il dolore causato da malattie cardiache non peggiora con il movimento. Inoltre, i dolori cardiaci saranno accompagnati da una frequenza cardiaca irregolare, una diminuzione o un aumento della pressione sanguigna..

Qual è la differenza?

Il dolore nella regione del cuore è un gruppo di sintomi che combinano sensazioni di disagio localizzate al centro del torace nella zona di proiezione dell'organo corrispondente. Le cause del quadro clinico possono essere malattie sia delle membrane del cuore che delle strutture situate nelle vicinanze.

Per la diagnosi differenziale del dolore nevralgico e cardiaco, vengono utilizzati un'analisi completa delle sensazioni individuali del paziente, laboratorio ausiliario, metodi strumentali.

Quando il sistema nervoso è danneggiato, i sintomi descritti sono causati dalla compressione delle singole fibre all'uscita dal midollo spinale. Non vi è alcun danno effettivo al miocardio, ma a causa della vicinanza anatomica e delle caratteristiche della propagazione degli impulsi, una persona soffre di dolore al cuore.

Malattie che causano nevralgie:

  • Osteocondrosi.
  • Spondilosi.
  • Infezione ossea dovuta a tubercolosi o sifilide.
  • Ernia vertebrale.
  • Lesione traumatica.

In situazioni controverse, è importante riconoscere in tempo ciò che preoccupa specificamente il paziente. A seconda della diagnosi preliminare, viene selezionata la terapia.

La patologia del cuore è caratterizzata dalla retrazione diretta delle membrane dell'organo corrispondente nel processo patologico. Il quadro clinico varia a seconda della malattia. Nell'85% dei casi, la nevralgia deve essere rapidamente differenziata dall'infarto del miocardio o dall'angina pectoris. Il motivo è la necessità di scegliere un metodo di trattamento per prevenire la morte o la disabilità del paziente in futuro.

Secondo le raccomandazioni dei cardiologi europei, americani e russi, il paziente ha 2 ore per ripristinare la pervietà dell'arteria coronaria bloccata da un trombo. Pertanto, è necessario differenziare la causa del disagio al petto il più rapidamente possibile..

Con miocardite e pericardite, il paziente sentirà anche dolore nella regione del cuore. Una sensazione pressante predomina, la mancanza di respiro aumenta. Il paziente, a parte il fastidio al torace, è difficile da esercitare. Tuttavia, in questo caso, l'urgenza del ricovero di una persona non è così critica come nell'IM.

Caratteristiche del dolore al cuore

Per determinare se il cuore fa male o è nevralgia, sarà d'aiuto l'analisi dei sintomi concomitanti. Un breve sondaggio del paziente è un modo semplice per differenziare la malattia. La patologia miocardica, come l'infarto o l'angina pectoris, è caratterizzata da una chiara relazione con l'esercizio e lo stress. Il motivo è un aumento del carico sul miocardio, che, in condizioni di malattia (restringimento) dei vasi coronarici, provoca dolore. Il sintomo nasce dall'insufficienza dell'ossigenazione dei tessuti muscolari. Le cellule smettono di "respirare" normalmente, il che porta alla morte graduale. Il risultato è la necrosi (infarto) con aumento del dolore.

La paura della morte è un sintomo caratteristico che accompagna i pazienti quando si verifica un infarto. L'esito letale nel 65-75% dei casi è dovuto allo sviluppo di aritmie fatali (fibrillazione ventricolare) sullo sfondo di un infarto. Quando il sistema nervoso è danneggiato, non vi è alcun segno corrispondente.

Caratteristiche della clinica per l'ischemia:

  • Aumento o insorgenza al culmine dello stress emotivo o durante l'esercizio.
  • La natura del sintomo: forti pressioni o dolori brucianti nell'area del cuore.
  • Irradiazione (diffusione) del disagio al braccio sinistro, scapola, corrispondente al lato del collo e della mascella.
  • Aumento della frequenza cardiaca (tachicardia), aritmie.
  • Ridurre la gravità della sindrome del dolore durante l'utilizzo di nitroglicerina.

Tra le altre cause di dolore cardiaco, è necessario evidenziare le malattie infiammatorie delle membrane (miocardite, endocardite, pericardite). In queste situazioni, vengono alla ribalta la febbre e una diminuzione della funzione di pompaggio del miocardio. Sintomi concomitanti: sensazione di pesantezza al petto, edema agli arti inferiori, fluttuazioni della pressione sanguigna.

L'insufficienza cardiaca è inoltre accompagnata da mancanza di respiro, tosse, causata dalla congestione del sangue nei polmoni. In assenza di un trattamento tempestivo, il problema progredisce. Si verifica edema polmonare. La pressione del dolore al petto è completata dalla difficoltà di respirazione. La schiuma rosa si forma intorno alla bocca del paziente, la persona assume una posizione seduta forzata con un'enfasi sulle braccia raddrizzate per facilitare l'inalazione.

Manifestazioni di nevralgia

La sconfitta dei nervi non è accompagnata da un chiaro complesso di sintomi, che consentirebbe di stabilire la diagnosi finale. La verifica della causa del problema viene effettuata escludendo altre patologie più pericolose.

La nevralgia non ha nulla a che fare con l'esercizio o lo stress. Alcune sensazioni si manifestano all'improvviso o disturbano il paziente durante la giornata. Il dolore acuto si verifica sullo sfondo di flessione del busto, tosse, starnuti. Il motivo è la compressione delle fibre nervose. Per caratterizzare questa caratteristica in neurologia, viene utilizzato il termine "lombalgia".

Leggi anche sull'argomento

I fattori di rischio sono episodi di ipotermia, malattie degenerative o curvatura della colonna vertebrale, diabete mellito, traumi. A seconda della localizzazione del processo patologico, la posizione del sintomo principale cambia..

Il disagio si diffonde nello spazio intercostale. Non c'è irradiazione. L'assunzione di nitrati non porta sollievo al paziente. La riduzione della gravità del sintomo si ottiene assumendo farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, diclofenac sodico).

I pazienti sono interessati a sapere se la pressione sanguigna (ipertensione) può aumentare con la nevralgia? Nel 90% dei casi la risposta è no..

Come distinguere tra dolore al cuore o nevralgia, lo dirà l'età del paziente. Le malattie vascolari coronariche (trombosi, aterosclerosi) nell'80% dei casi colpiscono le persone dopo 40 anni. I sintomi della nevralgia si verificano sia nei pazienti giovani che negli anziani.

Metodi per determinare la natura del dolore

La natura delle sensazioni è il fattore determinante che permette di capire cosa fa male: il cuore o il nervo. Tuttavia, nel 90% delle situazioni, il paziente non può stabilire autonomamente la causa principale di un particolare sintomo. Vedere un medico è il compito principale di una persona.

Per verificare la natura della malattia che causa dolore nella regione del cuore e la diagnosi differenziale, il medico utilizza metodi strumentali ausiliari:

  • L'elettrocardiografia (ECG) è uno studio di base in cardiologia. La procedura si basa sulla registrazione dei potenziali elettrici generati dal cuore. Con l'aiuto di un ECG, viene diagnosticato un danno miocardico organico, che consente di distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia.
  • L'angiografia coronarica è un metodo invasivo per valutare lo stato dei vasi sanguigni che forniscono sangue al cuore. L'essenza dello studio è visualizzare le arterie sullo schermo dopo l'iniezione di un mezzo di contrasto. Se c'è un restringimento del lume del flusso sanguigno, il medico può vedere il problema sul monitor. Con la nevralgia, l'angiografia coronarica rimane poco informativa.
  • Radiografia del torace o tomografia computerizzata della colonna vertebrale. Queste tecniche vengono utilizzate per valutare lo spazio intervertebrale. In presenza di restringimento, si conferma la compressione delle radici sensibili, che provoca dolore lungo i nervi corrispondenti.
  • L'ecocardiografia (EchoCG) è un esame ecografico del cuore che visualizza un organo. Se c'è una patologia che provoca la sindrome del dolore, il medico registrerà le deviazioni dalla norma sul monitor.

Se si sospetta lo sviluppo di un infarto miocardico, viene eseguito un ulteriore test di laboratorio per determinare il livello di una specifica proteina nel sangue: la troponina. Un risultato positivo del test conferma la presenza di necrosi del muscolo cardiaco, che è una delle cause più comuni di forte dolore pressante al petto.

Primo soccorso

Solo un medico può determinare esattamente se il cuore fa male o se la nevralgia intercostale sta progredendo. Tuttavia, anche prima dell'arrivo del medico, il paziente cerca di ridurre la gravità del sintomo. Per ridurre al minimo il disagio al torace, vengono utilizzati farmaci di due gruppi di base: nitrati e farmaci antinfiammatori non steroidei.

Se il sollievo si verifica dopo l'uso della nitroglicerina, si può sostenere che c'è dolore al cuore come l'angina pectoris o l'infarto. Una diminuzione della gravità del sintomo durante l'assunzione di paracetamolo o ibuprofene indica la natura nevralgica del sintomo.

Oltre a prendere farmaci specializzati, si consiglia al paziente di sdraiarsi e calmarsi. Qualsiasi attività fisica è sconsigliata fino all'arrivo dei medici. Anche salire o scendere le scale può aggravare i sintomi clinici..

Conclusione

A volte è difficile distinguere il dolore al cuore dalla nevralgia. Una persona deve valutare la natura delle sensazioni, la localizzazione, il tempo in cui si verificano. L'assunzione di determinati farmaci aiuta a differenziare la patologia sottostante..

Tuttavia, in condizioni di aumento del dolore al petto, è impossibile valutare oggettivamente le proprie condizioni. Pertanto, quando compaiono i sintomi clinici corrispondenti, è necessario cercare un aiuto qualificato o chiamare un'ambulanza..

Come distinguere la nevralgia dal dolore al cuore?

Il dolore allo sterno è un sintomo di pericolose patologie che possono innescare lo sviluppo di ictus, infarto e insufficienza cardiaca. Ma alcune malattie degli organi interni, delle fibre nervose e del sistema muscolo-scheletrico possono manifestarsi allo stesso modo delle malattie del miocardio. I pazienti attenti alla loro salute si trovano di fronte alla domanda su come determinare: se il cuore fa male o è nevralgia? Una diagnosi approfondita, la descrizione delle caratteristiche del disagio e la localizzazione del dolore aiuteranno a chiarire l'origine della malattia.

Sintomi della nevralgia intercostale

La causa della nevralgia intercostale o toracalgia è il danno alla fibra nervosa, provocato pizzicandolo nella zona in cui lascia la colonna vertebrale. I fattori di rischio per lo sviluppo della patologia sono:

  • ipotermia;
  • artrosi;
  • curvatura della colonna vertebrale e spostamento dei suoi componenti;
  • osteocondrosi;
  • disturbi metabolici (diabete mellito);
  • stress prolungato;
  • Indossare biancheria intima compressiva (come corsetti, un reggiseno con stecche di metallo)
  • lesioni al torace;
  • stress fisico regolare;
  • predisposizione ereditaria.

I segni elencati possono aumentare la probabilità di malattia, ma non determinano la causa esatta della lesione. La patologia della fibra nervosa non ha un unico quadro clinico chiaro e condizioni caratteristiche, quindi, la domanda "come distinguere il dolore cardiaco dalla nevralgia" è piuttosto acuta nella pratica cardiologica e neurologica.

Per la toracalgia, il dolore alla cintura a livello del tessuto interessato è il più caratteristico. Questo è il primo e spesso il principale sintomo della nevralgia intercostale. L'intensità e la durata della manifestazione di sensazioni dolorose possono variare da un dolore sottile, ma costante e intensificante con il movimento, a secondi di tiro. In quest'ultimo caso, la mobilità del paziente è significativamente limitata: non può piegare, girare la testa o agire liberamente con la mano dal lato del nervo interessato.

L'esacerbazione del dolore si verifica non solo quando si girano e si muovono attivamente le braccia, ma anche con qualsiasi movimento dello sterno: tosse, starnuti, risate, respiri profondi.

Con la pressione esterna sull'area del nervo pizzicato e la palpazione delle costole, aumenta anche il disagio.

Un'altra risposta, come distinguere la nevralgia dal dolore al cuore, sta nell'aspetto della pelle sulla zona interessata. Nella maggior parte dei casi, con il pizzicamento del nervo intercostale, la copertura esterna diventa pallida o, al contrario, diventa rossa. Potrebbe comparire un'eruzione cutanea nel sito schiacciato. Una chiara manifestazione di toracalgia dovrebbe anche essere considerata la presenza di più punti, particolarmente sensibili al movimento e alla pressione..

Differenze tra dolore cardiaco e dolore nevralgico

Il disagio allo sterno può essere un sintomo di patologie fatali, quindi, durante la diagnosi, è importante differenziarsi il prima possibile: il cuore fa male o la nevralgia si fa sentire. L'eziologia della malattia può essere ipotizzata escludendo i segni dell'angina pectoris. Una diagnosi accurata, tuttavia, è possibile solo dopo aver esaminato il cuore e la colonna vertebrale..

Come distinguere il dolore al cuore dalla nevralgia

SintomoAngosciaToracalgia
L'intensità del disagioForte, spremente.
Bruciore, simile al bruciore di stomaco - con un attacco di cuore, sordo e dolorante - di origine non coronagenica.
Possibili dolori doloranti, tiranti, brucianti, di cucitura che si verificano per un breve periodo o tormento sia di giorno che di notte.
Caratteristiche del doloreRetrosternaleHerpes zoster, aggravato dall'irritazione di singoli punti e movimenti improvvisi ("lombalgia").
Durata della manifestazione5-20 minuti, più tempo per infarto.Non ha durata caratteristica.
Farmaci attivi"Nitroglicerina""Ibuprofene" e altri FANS, cerotti con lidocaina, miorilassanti
Condizione di accadimentoStress, esercizio. Con l'angina pectoris a riposo, la manifestazione durante il sonno è caratteristica.Movimenti bruschi degli arti superiori e del corpo, risate, tosse, respiri profondi ed espirazioni, posizione scomoda del corpo, permanenza prolungata in una posizione. Per ragioni, è registrato principalmente negli adulti.
Altri segniCambiamenti nella frequenza cardiaca e nella pressione sanguigna, aritmia, mancanza di respiro.Una postura caratteristica con una curva verso la zona interessata, bruciore, formicolio, scolorimento e sensibilità della pelle.

Raramente è possibile riconoscere in modo inequivocabile come si manifesta la patologia e distinguere la nevralgia dal dolore al cuore sulla base dei soli disturbi. Ciò è dovuto al fatto che la neurite intercostale non ha un unico quadro clinico tipico..

Se il dolore nella regione del cuore non è un caso isolato e dura più di 15 minuti, consultare immediatamente un medico.

Differenziazione per luogo di disagio

È possibile distinguere la nevralgia intercostale e le patologie cardiache, anche dalla localizzazione del dolore. Con la toracalgia, il disagio è avvolto dalla natura, ma è necessariamente manifestato dalla sensibilità di diversi punti in cui si trovano le fibre colpite. Con lo sviluppo della neurite, l'area dolorosa può migrare dallo sterno, catturando la colonna vertebrale e l'area delle scapole. Il paziente in questo caso spesso non è in grado di determinare il punto di partenza..

Il disagio si diffonde lungo la fibra interessata. Il dolore riflesso con la neurite può essere sentito nella scapola, nella parte bassa della schiena, nella regione della succlavia. Con le malattie cardiache, di solito si osserva nella spalla e nel braccio sinistro..

Tuttavia, il caso più comune della posizione del punto dolente nella nevralgia è lo spazio intercostale. Nella regione del cuore, le radici nervose sono danneggiate, di regola, nelle donne. Con la toracalgia del lato sinistro negli uomini, il dolore è più fortemente sentito sulle costole inferiori, mascherando la patologia come malattie gastrointestinali.

Metodi diagnostici per cardialgia

La diagnosi preliminare viene effettuata in base alla storia e ai reclami del paziente. Prima di poter distinguere definitivamente la nevralgia intercostale dal dolore cardiaco, di norma vengono eseguiti test generali dello stato del miocardio, della struttura e delle dimensioni dell'organo e della colonna vertebrale..

Elettrocardiografia. Se si sospetta una malattia cardiovascolare (coronagenica), il metodo diagnostico più informativo e semplice è l'ECG. Consente di rilevare l'aritmia, esaminare lo stato del sistema adduttore miocardico e scoprire se il paziente ha disturbi caratteristici di ischemia e infarto. Per confermare la diagnosi di angina pectoris, l'ECG può essere eseguito a riposo, con registrazione dell'esercizio fisico e cardiogramma quotidiano utilizzando il metodo Holter.

Angiografia coronarica. Per determinare la causa e il grado di restringimento del lume delle arterie coronarie, viene eseguito un esame radiografico con un mezzo di contrasto. Dalla sua distribuzione nei vasi cardiaci, si conclude che è necessario un intervento chirurgico (stent o bypass).

Ecocardiografia. Se si esclude la patologia coronagenica e il quadro clinico è caratterizzato da dolore doloroso e assenza di segni di disturbi vascolari (mancanza di respiro, labbra blu, reazione ai farmaci), esaminare la struttura del cuore. EchoCG consente di visualizzare il lavoro di un organo, misurare lo spessore delle sue pareti, il volume delle camere e i parametri delle valvole. Questo metodo diagnostico è progettato per distinguere le malattie cardiache non coronogeniche: difetti congeniti e acquisiti, infiammazione della membrana esterna e cardiomiopatia..

Tomografia della colonna vertebrale. Se si esclude la malattia cardiaca, suggeriscono nevralgie e lesioni della colonna vertebrale, a cui si adattano le fibre intercostali. Il metodo principale per diagnosticare patologie dei nervi e della colonna è la tomografia (risonanza magnetica o tomografia computerizzata). Con l'aiuto di numerose immagini, il diagnostico valuta la forma, il volume, la posizione relativa delle vertebre, la condizione dei dischi intervertebrali, la possibile distruzione del tessuto osseo, caratteristica dei tumori cancerosi.

Può ferire allo sterno con le seguenti malattie del sistema muscolo-scheletrico:

  • osteocondrosi (può differire in un quadro clinico sfocato);
  • lesioni con spostamento delle vertebre e delle costole, pizzicamento delle fibre nervose;
  • neoplasia maligna della colonna vertebrale;
  • danno osseo in alcune malattie sistemiche (sifilide, tubercolosi);
  • ernia e rigonfiamento del disco intervertebrale;
  • spondilosi (escrescenze ossee simili a spine delle vertebre).

Pertanto, il dolore allo sterno non è sempre un problema cardiaco. Un tale quadro clinico può essere dato da disturbi di natura nevralgica, patologie dell'apparato muscolo-scheletrico e persino disfunzioni digestive. Pertanto, prima di iniziare il trattamento, vale la pena sottoporsi a una visita medica completa per identificare la causa esatta del dolore al petto. L'ECG eseguito aiuterà ad escludere o confermare la fonte cardiogena di sensazioni spiacevoli con una certezza del 99%..


Articolo Successivo
Differenze e caratteristiche dell'ictus cerebrale esteso. Perché la malattia è pericolosa??