Ragioni per una diminuzione del numero di linfociti nel sangue negli adulti


I materiali sono pubblicati solo a scopo informativo e non sono una prescrizione per il trattamento! Ti consigliamo di consultare un ematologo presso il tuo ospedale!

Co-autori: Natalia Markovets, ematologa

Se si è riscontrato che una persona ha una diminuzione dei linfociti nel sangue, un tale problema non può essere ignorato. Una tale violazione della composizione del sangue rappresenta una seria minaccia, perché il corpo non è in grado di difendersi completamente da agenti estranei. È necessario prendere misure urgenti e trovare la causa di questo fenomeno..

Soddisfare:

Se una persona ha bassi livelli di linfociti, questo è spesso un segnale che il sistema immunitario del corpo non funziona correttamente. Una significativa riduzione del numero di queste cellule del sangue può essere associata a gravi patologie, quindi è importante agire immediatamente..

Linfociti tra le altre cellule del sangue

Cosa sono i linfociti?

I linfociti in un adulto sono rappresentati da tre gruppi principali: T, B e NK. Fanno parte dei leucociti e svolgono una funzione protettiva, distruggendo agenti estranei e cellule anormali del proprio corpo. Inoltre, i loro compiti includono la creazione di una memoria immunitaria per combattere efficacemente gli antigeni già noti..

I principali gruppi di linfociti

Di conseguenza, se ce n'è un piccolo numero, si sviluppa immunodeficienza e la persona non può superare completamente l'infezione o il virus. Ecco perché è importante monitorare il mantenimento della normale composizione del sangue..

Durante la gravidanza, il corpo femminile subisce cambiamenti, il cui decorso deve essere monitorato. In particolare, ciò riguarda il numero di linfociti nel sangue. La loro diminuzione o aumento può avere cause e conseguenze diverse..

Linfociti in diminuzione

Normalmente, il sangue di una persona contiene il 18-40% di linfociti, ovvero 1,2-3,5 * 10 9 / l.

Forme di leucocitiContenuto di leucociti%Valori assoluti (g, 109 / l)
Pugnala i neutrofili1-60,04-0,3
Neutrofili segmentati47-722.0-5.5
Eosinofili0,5-50,02-0,3
Basofili0-10,0-0,065
Linfociti19-37NJ 1 O
Monociti3-110,09-0,6

Tabella: valori accettabili della formula dei leucociti

Se i linfociti sono al di sotto del normale, cosa significa? Una condizione caratterizzata da una diminuzione del numero di queste cellule nel sangue è chiamata linfocitopenia. La linfocitopenia assoluta si osserva quando il contenuto assoluto scende oltre il segno 1,00 * 10 9 / l. La forma relativa della patologia è considerata nel contesto degli indicatori della formula dei leucociti.

Se i linfociti sono bassi in un bambino, puoi scoprire i motivi di questa deviazione nell'articolo sul nostro sito web.

Importante: se le percentuali sono basse, la causa potrebbe essere un aumento del numero di leucociti di altri gruppi.

Sintomi e diagnosi

Per identificare la linfocitopenia, è necessario analizzare la formula dei leucociti. Se i leucociti si abbassano, i linfociti si abbassano nella maggior parte dei casi, poiché occupano una proporzione significativa tra i globuli bianchi. Dovresti anche prestare attenzione ad altri indicatori nell'analisi del sangue..

Il fatto che i linfociti in un adulto siano abbassati non può sempre essere determinato senza test. Puoi sospettare un problema con una diminuzione dell'immunità, una maggiore tendenza alle malattie infettive e una reazione allergica. C'è un indebolimento della risposta immunitaria a uno stimolo antigenico, cioè la difesa del corpo cade.

Possibili cause e conseguenze

Sia le malattie comuni, come il raffreddore, sia le patologie gravi possono provocare una diminuzione del numero di linfociti. È quest'ultimo che più spesso causa linfocitopenia..

La prima situazione è una fase iniziale nello sviluppo di una particolare malattia. In questo momento, ci sono poche cellule protettive per combattere l'agente estraneo. L'antigene uccide quei gruppi di leucociti che sono i primi a combatterlo. Il corpo sta attivamente sintetizzando un sostituto per loro e quindi, con un esito favorevole della malattia, gli indicatori aumentano alla norma e ai suoi limiti superiori.

Con la predominanza delle forze del fattore antigenico, il corpo è esaurito e le funzioni immunitarie sono compromesse. Questo è osservato in malattie come la sifilide, la tubercolosi, l'HIV / AIDS..

L'HIV è una delle cause della linfocitopenia

Se le cause del secondo gruppo hanno provocato una diminuzione dei linfociti nel sangue, stiamo parlando di una violazione dei processi di emopoiesi. Questa categoria comprende le seguenti patologie:

  • anemia;
  • linfogranulomatosi;
  • leucemia;
  • sarcoma;
  • oncologia;
  • Malattia di Itsenko-Cushing;
  • pancitopenia;
  • problemi circolatori.

Hanno un effetto negativo anche malattie come l'insufficienza renale ed epatica, gravi malattie virali e infettive, soprattutto di natura cronica. Alcuni gruppi di medicinali, inclusi i corticosteroidi, l'esposizione alle radiazioni, la chemioterapia, possono causare una temporanea diminuzione dei linfociti.

L'HIV è una pericolosa malattia virale che ha un decorso lungo e asintomatico. C'è una sconfitta dell'immunità umana e quindi è considerata una delle più pericolose. È possibile rilevare questo virus solo attraverso il prelievo di sangue.

Metodi di trattamento

Se i linfociti sono leggermente ridotti, soprattutto per il periodo del raffreddore, è importante concentrare gli sforzi sull'aumento dell'immunità. Puoi attivare la funzione protettiva del corpo con l'aiuto di frutta e verdura ricche di vitamine. È utile consumare una piccola quantità di miele, agrumi, bere tisane, brodo di rosa canina. Un eccellente rimedio popolare: una miscela di miele, cahors e succo di aloe.

La rosa canina aumenta l'immunità e previene l'anemia

Quando la linfocitopenia ha un carattere pronunciato e le sue cause sono associate a immunodeficienza o patologie gravi, è necessario fornire al corpo un supporto più sostanziale. Il trattamento viene eseguito in modo completo, a seconda del problema identificato.

Importante: non è sempre possibile ripristinare il normale funzionamento del corpo, ma farmaci e procedure possono ridurre al minimo il carico e aumentare la resistenza alla malattia.

Sfortunatamente, non è sempre possibile curare un paziente, ad esempio, in caso di oncologia o infezione da HIV. È molto importante riconoscere il problema il prima possibile e iniziare la terapia con tutti i metodi disponibili..

Aumento dei linfociti nel sangue - raccomandazione del medico

Di fronte quotidianamente a virus e batteri, il sistema immunitario del nostro corpo "respinge" gli agenti nocivi grazie alle cellule della serie leucocitaria. I linfociti sono quei "guerrieri" che sono in questi ranghi. E se ce ne sono pochi, il sistema immunitario umano subirà danni. Come evitare sviste o aumentare una conta linfocitaria già bassa?

Basso numero di linfociti e sue conseguenze

I seguenti numeri sono considerati valori normali dei linfociti nel sangue umano:

  • Nelle donne e negli uomini, dal 18 al 37 percento rispetto alla formula dei leucociti. In termini assoluti, questo indicatore varia da 1 a 4,6 x 10 * 9 / l.
  • Nei bambini da uno a 16 anni, il livello dei globuli bianchi diminuisce gradualmente dal 75 al 45 percento.

Nella prima fase della diagnosi, il medico vede i valori relativi (percentuale di linfociti). Se necessario, viene prescritta la determinazione del numero assoluto di linfociti.

Un basso livello di linfociti porta a un indebolimento del sistema immunitario, a un calo delle proprietà protettive e alla progressione del cancro. Inoltre, il loro basso contenuto nel sangue periferico può indicare una serie di malattie: vari tipi di infezioni, malattie oncologiche, HIV, anemia aplastica, sindrome di Wiskot-Aldrich, malattie reumatiche, ecc..

Aumento dei linfociti indotto da farmaci

Oggi sono noti molti modi che possono aiutare ad aumentare il livello dei linfociti. L'opzione migliore in ogni caso è una visita paziente dal medico. È importante conoscere la causa prima di iniziare qualsiasi trattamento. Questo aiuterà a curare piuttosto che a "guarire" un paziente con un basso numero di linfociti. Nell'arsenale dei medicinali ci sono quei farmaci che possono influenzare il livello dei globuli bianchi: i leucociti, inclusi i linfociti. Questo approccio è indicato collettivamente come immunoterapia. Esistono indicazioni chiare, a volte vitali, per la prescrizione di farmaci. Tutti i medicinali sono raggruppati nei seguenti gruppi:

  1. Immunomodulatori di origine timica. L'obiettivo principale dei farmaci sono i linfociti T. I farmaci aumentano il numero e l'attività funzionale dei linfociti T. Ciò include medicinali di origine naturale e sintetica: timalina, timostimulina, timogeno, ecc..
  2. Immunomodulatori di origine midollare. Nonostante il fatto che i linfociti B siano l'oggetto della loro influenza, si osserva un effetto positivo dall'immunità sia umorale che cellulare. Il gruppo comprende farmaci mielopidi e seramil.
  3. Un gruppo di interferoni, interleuchine e fattori stimolanti le colonie, chiamati collettivamente citochine. Il gruppo di preparati di citochine comprende viferon, roferon-A, altevir, pegasis, betaerone, imukin, betaleukin, ecc..
  4. Immunostimolanti, la cui azione è diretta alle cellule coinvolte nella fagocitosi (assorbimento di microrganismi estranei). Il risultato dell'azione dei farmaci in questo gruppo è un aumento dell'attività e del numero di linfociti. Il gruppo è rappresentato da farmaci broncomunali, ribomunil, ecc..
  5. Gruppo di droghe sintetiche-immunomodulatori:
    • Acidi nucleici. L'effetto principale dei farmaci è stimolare la formazione di cellule leucocitarie, ripristinare e anche aumentare l'attività non solo dei linfociti, ma anche di altre cellule del sistema immunitario..
    • Un gruppo di cosiddetti immunomodulatori chimicamente puri: groprinosin, polyoxidonium, galavit, ecc..
  6. Immunoglobuline. Preparati che stimolano il sistema immunitario. I farmaci non solo aumentano il numero e l'attività dei linfociti, ma promuovono anche l'eliminazione degli immunocomplessi circolanti dal corpo. Riducendo il numero di questi ultimi, i farmaci "scaricano" i linfociti, dando loro la possibilità di svolgere funzioni protettive.

Parlando di immunoterapia, è necessario comprendere il fatto che i farmaci influenzano non solo i linfociti, ma tutte le altre parti del sistema immunitario in un modo o nell'altro..

Aumentiamo i linfociti con la nutrizione

Una corretta alimentazione per la linfopenia è importante!

Il tema della nutrizione con un basso livello di linfociti è importante, ma non può influenzare la causa della malattia ed essere l'unica opzione di trattamento. Molto spesso, un basso livello di linfociti è un fenomeno secondario che si verifica sullo sfondo di malattie acute o croniche esistenti. Per aumentare il livello dei linfociti, è importante attenersi alle seguenti semplici raccomandazioni:

  1. Alimenti arricchiti con proteine ​​vegetali e animali. Per la sintesi dei linfociti, il corpo ha bisogno di proteine, quindi la dieta dovrebbe contenere una quantità sufficiente di carne di tacchino, pollo e pesce. Vale la pena includere fagioli, fagioli, frutti di mare (tonno, granchi, ostriche), albume d'uovo. Di prodotti a base di latte fermentato, ricotta a basso contenuto di grassi, formaggio.
  2. Alimenti con abbastanza beta-carotene: carote, verdure, spinaci, melone, zucca, albicocche secche e cereali possono essere utili per aumentare i livelli di linfociti.
  3. Mangiare cibi ricchi di zinco può aiutare a combattere la conta dei linfociti. Vale la pena prestare attenzione a prodotti e frattaglie come fegato, pinoli, manzo, agnello, grano, fagioli, grano saraceno e farina d'avena, pane lievitato.
  4. Mangiare cibi con quantità adeguate di selenio può anche aiutare a stimolare i linfociti se combinato con i farmaci. Questo elemento chimico si trova nel pesce di mare, nei frutti di mare - gamberetti, calamari, granchi. Ricche di selenio sono anche le uova, il fegato di manzo e di maiale, il lievito.
  5. L'uso dei fintocidi. Alimenti come aglio, ravanello, cipolla, rafano, ravanello contengono una quantità sufficiente di fintocidi. Mangiare questi prodotti vegetali aiuta ad aumentare le difese del corpo, poiché queste ultime hanno attività antibatterica e antivirale.
  6. In questo caso può essere utile ricevere cibi ricchi di vitamine A e C. Cinorrodi, olivello spinoso, ribes, viburno, prezzemolo, cavolo, agrumi.

Escludiamo inutili e indesiderati

Fast food e soda sono ospiti indesiderati sul tavolo

Oltre alla nutrizione e ai farmaci che hanno un effetto benefico e aumentano il livello dei linfociti, vanno segnalati quei farmaci che riducono la loro quantità nel sangue. In particolare, questo vale per glucocorticosteroidi, sulfanilamide e antibiotici penicillinici. Vale anche la pena familiarizzare con i seguenti punti "proibiti", che non aiutano in alcun modo ad aumentare i linfociti, ma contribuiscono alla loro diminuzione:

  • Cibi grassi e fast food. Mangiare grandi quantità di cibi grassi favorisce il chilo del sangue, l'accumulo di trigliceridi. Questa condizione porta a un deterioramento delle proprietà reologiche del sangue - il suo ispessimento, che in una certa misura indebolisce le difese immunitarie e riduce l'attività dei linfociti.
  • Inattività fisica. L'attività fisica minima, la mancanza di un allenamento fisico regolare influisce negativamente non solo sul tono fisico, ma anche sullo stato del sistema immunitario. Attività fisiche regolari di natura moderata aiutano, insieme ad altri metodi, ad aumentare il livello dei linfociti nel sangue.
  • assunzione di alcol, nicotina e droghe;
  • visitare i saloni di abbronzatura;
  • sovraccarico fisico e mentale;
  • mancanza di sonno

Linfociti bassi dopo la chemioterapia

I linfociti bassi sono un effetto collaterale della chemioterapia

Un certo numero di farmaci chemioterapici utilizzati nel trattamento del cancro causano inevitabilmente una diminuzione dei linfociti non solo nel sangue periferico, ma principalmente nel midollo osseo.

I principali farmaci utilizzati per aumentare i linfociti sono fattori stimolanti le colonie. Il complesso delle misure terapeutiche include anche il rafforzamento del corpo durante il trattamento antitumorale, l'adesione alle raccomandazioni per la dieta e l'attività fisica.

Metodi popolari di lotta

I metodi tradizionali di lotta non possono essere fondamentali nel trattamento

I sostenitori dei metodi popolari hanno un atteggiamento positivo nei confronti dell'erba di trifoglio dolce e dell'avena.

  1. Due cucchiaini di trifoglio dolce devono essere versati in 1,5 tazze di acqua fredda e lasciate fermentare per 4 ore. Filtrare il brodo risultante e prendere 1⁄4 di tazza 3 volte al giorno per 1 mese.
  2. Versare 2 cucchiai di avena non sbucciata in 2 tazze di acqua calda e dare fuoco. Portate a ebollizione e fate bollire per 15 minuti, lasciate in infusione il brodo preparato per 12 ore. Trascorso il tempo indicato, filtrate il brodo e prendete mezzo bicchiere 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 1 mese.

Linfociti: livelli aumentati e diminuiti, funzioni, come normalizzarsi

I linfociti sono globuli bianchi che sono anche uno dei principali tipi di cellule immunitarie del corpo. Hanno origine nel midollo osseo ed esistono nel sangue e nella linfa. In questo articolo, esamineremo i diversi tipi di linfociti, quali dovrebbero essere i livelli normali di queste cellule nel sangue e cosa succede se i livelli diventano troppo bassi o troppo alti..

L'articolo si basa sui risultati di 32 studi scientifici

L'articolo cita autori come:

Tieni presente che i numeri tra parentesi (1, 2, 3, ecc.) Sono collegamenti cliccabili a studi di ricerca sottoposti a revisione paritaria. Puoi seguire questi collegamenti e controllare la fonte originale di informazioni per l'articolo.

p, blockquote 2,0,0,0,0 ->

Cosa sono i linfociti?

Come tutti i globuli rossi e bianchi, i linfociti iniziano il loro percorso vitale nel midollo osseo. Una volta che una persona nasce, il midollo osseo diventa una fabbrica per la produzione di nuovi globuli. I diversi tipi di linfociti generalmente differiscono per sito di maturazione e funzione. (1)

p, blockquote 3,0,0,0,0 ->

Funzioni di diversi tipi di linfociti:

  • Le cellule natural killer (cellule NK) uccidono le cellule tumorali e le cellule infettate da virus.
  • Le cellule B producono anticorpi. Gli anticorpi attaccano le cellule estranee al corpo (batteri, tossine e virus).
  • Le cellule T distruggono le cellule del corpo, comprese le cellule tumorali o quelle che sono state invase dai virus.

I linfociti possono produrre citochine, piccole proteine ​​importanti per il sistema immunitario per rispondere, sviluppare e spegnere l'infiammazione e sopprimere le infezioni. (2)

p, blockquote 4,0,0,0,0 -> TIPI DI CELLULE SANGUE COMPRESI 3 TIPI DI LINFOCITI

I linfociti fanno parte del sistema immunitario. Il sistema immunitario innato reagisce ai patogeni in modo generale, ma non ha una protezione a lungo termine. Il sistema immunitario adattivo reagisce agli agenti patogeni utilizzando la memoria di precedenti incontri con uno specifico patogeno, come il virus del morbillo. (3)

p, blockquote 5,0,0,0,0 ->

I linfociti non vivono per sempre. I linfociti maturi subiscono una morte programmata. Aiuta a mantenere l'omeostasi e la tolleranza nel corpo. (cinque)

p, blockquote 6,0,0,0,0 ->

Tipi di linfociti

p, blockquote 7,0,0,0,0 ->

Le cellule T hanno origine dal midollo osseo e maturano nel timo e talvolta nelle tonsille. Diversi tipi di cellule T includono cellule T killer, cellule T helper, cellule T regolatorie, cellule T della memoria e cellule T natural killer.

p, blockquote 8,0,0,0,0 ->

Le cellule T CD4 + naive (di nuova creazione) sono cellule che diventeranno cellule immunitarie Th1, Th2, Th17 e cellule T regolatorie. (6)

p, blockquote 9,0,0,0,0 ->

Cellule T citotossiche (killer)

Le cellule T killer, chiamate anche cellule T CD8 +, possono scansionare le superfici di altre cellule per vedere se sono cancerose o infette da virus o batteri. Uccidono le cellule infette e aiutano a prevenire le malattie autoimmuni.

p, blockquote 10,0,0,0,0 ->

Un'attività inadeguata delle cellule T killer può portare alla sopravvivenza dell'agente infettivo o alla malattia autoimmune. (7)

p, blockquote 11,0,0,0,0 ->

T-aiutanti

Le cellule T helper, chiamate anche cellule T CD4 +, d'altra parte, aiutano a innescare e controllare la risposta immunitaria del corpo. Sono chiamati assistenti (aiutanti). Questi linfociti aiutano nell'attivazione dei linfociti T killer, nella maturazione dei linfociti B e nel rilascio di citochine. Possono funzionare solo quando sono attivati ​​sulla superficie delle cellule che presentano l'antigene. (otto)

p, blockquote 12,0,0,0,0 ->

Le cellule T helper possono essere suddivise in diversi gruppi a seconda dei loro patogeni target, ad esempio Th1, Th2 e Th17.

p, blockquote 13,0,0,0,0 ->

  • La risposta Th1 (T helper tipo 1) è caratterizzata dal rilascio di interferone-gamma ed è più efficace contro i patogeni che risiedono all'interno delle cellule, come batteri e virus. (nove)
  • La risposta Th2 (T helper tipo 2) è caratterizzata dal rilascio di interleuchina-5 (IL-5) ed è più efficace contro i patogeni che infettano le cellule esterne, come alcuni batteri e parassiti. (nove)
  • Le cellule Th17 sono analoghi infiammatori delle cellule T regolatorie. Producono interleuchina-17 (IL-17), interleuchina-6 (IL-6), interleuchina-22 (IL-22), fattore di necrosi tumorale TNF-alfa. I linfociti Th17 proteggono dai parassiti extracellulari che non possono essere efficacemente soppressi dai tipi T-helper 1 e 2. Molto spesso, durante la transizione da infezioni a malattie autoimmuni, queste cellule Th17 sono associate allo sviluppo di autoimmunità e allergie..

Cellule T regolatorie

I linfociti T regolatori, chiamati anche linfociti T soppressori, mantengono la tolleranza, prevengono le malattie autoimmuni e limitano l'infiammazione. Tuttavia, sopprimono anche l'immunità a determinati agenti patogeni e tumori. (dieci)

p, blockquote 14,0,0,0,0 ->

Cellule T di memoria

Le cellule T della memoria vivono a lungo (fino a 15-20 anni) dopo la fine di un'infezione e aiutano il sistema immunitario a ricordare le infezioni precedenti. Si moltiplicano rapidamente dopo la reinfezione con infezioni note..

p, blockquote 15,0,0,0,0 ->

Sono disponibili 3 tipi di celle di memoria, incluse residenti, centrali e effettori. Le cellule T della memoria sono particolarmente importanti per lo sviluppo del vaccino. (undici)

p, blockquote 16,0,0,0,0 ->

Le cellule T helper e le cellule T citotossiche possono diventare cellule T della memoria. Le cellule T della memoria sono immagazzinate nei linfonodi e nella milza e in alcuni casi possono fornire protezione per tutta la vita contro infezioni specifiche.

p, blockquote 17.0,1,0,0 ->

T-killer naturali

I linfociti T natural killer aiutano a collegare le parti adattive e innate del sistema immunitario. Possono produrre citochine e regolare le risposte immunitarie contro gli autoantigeni. (12)

p, blockquote 18,0,0,0,0 ->

La carenza di cellule T può danneggiare il sistema immunitario. Una carenza può causare malattie ereditarie, gravi infezioni fungine, cancro e altre infezioni croniche. La carenza di cellule T è solitamente presente nei neonati o nei bambini piccoli. (13)

p, blockquote 19,0,0,0,0 ->

Tipo di cellula B.

Le cellule B funzionano principalmente nel sistema immunitario adattativo. Secernono (producono) anticorpi e citochine e maturano nel midollo osseo. Fondamentalmente, interagiscono con gli antigeni, molecole che inducono una risposta immunitaria per produrre anticorpi. (quattordici)

p, blockquote 20,0,0,0,0 ->

Cellule di memoria B.

Le cellule B della memoria circolano in tutto il corpo per avviare una rapida risposta anticorpale quando rilevano un antigene. Aiutano il sistema immunitario a rispondere più rapidamente dopo la reinfezione. (quattordici)

p, blockquote 21,0,0,0,0 ->

Cellule B regolatorie

Le cellule B regolatorie aiutano a fermare i linfociti che possono causare infiammazioni. Promuovono anche la formazione di cellule T regolatorie. (quindici)

p, blockquote 22,0,0,0,0 ->

Le cellule T aiutano ad attivare le cellule B, sebbene ci siano alcune cellule B che non necessitano di cellule T per attivarsi. (quattordici)

p, blockquote 23,0,0,0,0 ->

Il mancato riconoscimento dell'infezione da parte delle cellule B e la loro trasformazione può causare malattie autoimmuni come artrite, diabete di tipo 1, lupus, sclerosi multipla e cancro. (sedici)

p, blockquote 24,0,0,0,0 -> LINFOCITI CHE SONO PERMANENTEMENTE NEI RENI (LINFOCITI TESSUTI RESISTENTI), NK KILLERS - POSSONO PARTECIPARE ALLO SVILUPPO DI VARIE MALATTIE RENALI. (fonte)

Tipo di cellula NK - cellule natural killer

Le cellule natural killer (NK) funzionano come parte del sistema immunitario innato. Forniscono una risposta rapida alle cellule infette. Non hanno bisogno di anticorpi per formare una risposta immunitaria contro un nemico. (17)

p, blockquote 25,0,0,0,0 ->

Le cellule natural killer svolgono anche un ruolo nella risposta immunitaria adattativa per aiutare con le infezioni secondarie. Sono particolarmente necessari per la lotta contro il cancro e possono mostrare un'innata resistenza ai virus come l'HIV. (17)

p, blockquote 26,0,0,0,0 ->

Analisi della conta dei linfociti

Il test più semplice per il numero di linfociti nel sangue è il conteggio dei leucociti e la loro differenziazione. Per questo, il sangue viene analizzato mediante conteggio manuale in camere microscopiche o contatori automatici. Il conteggio del numero di linfociti nel sangue è incluso in - Analisi del sangue generale. Il midollo osseo può essere utilizzato anche per esaminare meglio i linfociti, ma i campioni di sangue normali sono i più comuni. (18)

p, blockquote 27,0,0,0,0 ->

I risultati di laboratorio vengono solitamente visualizzati come un insieme di valori noto come "intervallo di riferimento", a volte indicato come "intervallo normale". L'intervallo di riferimento include i limiti superiore e inferiore di un test di laboratorio basato sui risultati di un gruppo di persone sane. Il sangue per questa analisi viene prelevato da una vena del braccio..

p, blockquote 28,0,0,0,0 ->

Conta dei linfociti: normale, alta e bassa

La conta dei linfociti può variare a seconda della razza, del sesso, della posizione e dello stile di vita della persona.

p, blockquote 29,0,0,0,0 ->

L'intervallo normale per la conta dei linfociti negli adulti è compreso tra 1.000 e 4.800 linfociti per microlitro (μL) di sangue. Nei bambini, l'intervallo normale è compreso tra 3.000 e 9.500 linfociti in 1 μL di sangue.

p, blockquote 30,0,0,0,0 ->

Per i caucasici (razza europea), il livello di linfociti T CD4 + (aiutanti) può variare da 600 a 1000 linfociti / μl, mentre per le popolazioni asiatiche e mediorientali CD4 + varia da 500 a 900 cellule / μl. (diciannove)

p, blockquote 31,0,0,0,0 ->

Il livello dei linfociti T CD8 + (citotossici) nei caucasici varia normalmente da 400 a 660 linfociti / μl, mentre nei cinesi varia da 400 a 800 cellule / μl. (diciannove)

p, blockquote 32,0,0,0,0 ->

Intervalli di riferimento per gli esami del sangue negli Stati Uniti:

  • 690 - 2.540 cellule / μl per i linfociti T CD3 + (ottimale -

1410 cellule / μl) 410 - 1.590 cellule / μl per i linfociti T CD4 + (ottimale -

880 cellule / μl) 190 - 1.140 cellule / μl per i linfociti T CD8 + (ottimale -

Linfocitosi

Una conta linfocitaria anormalmente alta (ben al di sopra di 3000 cellule / μL) o linfocitosi può indicare un problema con il sistema immunitario. La linfocitosi può essere causata da influenza, varicella, tubercolosi, rosolia e altre infezioni. La leucemia può anche causare un numero elevato di linfociti nel sangue. Alcuni farmaci possono causare un aumento dei livelli dei linfociti. (33, 34)

p, blockquote 33,0,0,0,0 ->

La linfocitosi non significa necessariamente che ci sia un problema con il sistema immunitario e può essere temporanea. I sintomi della linfocitosi sono estremamente rari.

p, blockquote 34,1,0,0,0 ->

Linfocitopenia

Una conta linfocitaria troppo bassa, o linfocitopenia, può derivare dall'AIDS, un'anomalia nella produzione di linfociti nel midollo osseo, l'uso di steroidi o una malattia cerebrale come la sclerosi multipla. Altre cause di linfocitopenia includono malattie ereditarie. (35)

p, blockquote 35,0,0,0,0 ->

Come la linfocitosi, la linfocitopenia non indica necessariamente un sistema immunitario compromesso. Una condizione simile può verificarsi dopo l'influenza o un'altra infezione comune. Può anche essere causato da forte stress, esercizio fisico intenso o nutrizione insufficiente (digiuno). (36)

p, blockquote 36,0,0,0,0 ->

Malattie e condizioni del corpo che sono più spesso associate a linfopenia.

Possono essere classificati come patogeni (associati a infezione), citotossici (tossici per le cellule), congeniti (causati da un difetto genetico, raro) o nutrizionali.

p, blockquote 37,0,0,0,0 ->

  • Anemia aplastica (una condizione rara in cui il corpo smette di produrre globuli)
  • Chemioterapia (trattamento del cancro)
  • Radioterapia (trattamento del cancro)
  • Leucemia (un tipo di cancro del sangue)
  • HIV AIDS
  • Ipersplenismo (distruzione prematura delle cellule del sangue da parte della milza)
  • Malnutrizione e carenze vitaminiche
  • Sindromi mielodisplastiche (un gruppo di disturbi che interferiscono con la produzione di cellule del sangue)
  • Artrite reumatoide (una malattia autoimmune)
  • Lupus (una malattia autoimmune)
  • Miastenia grave (una malattia autoimmune)
  • Tubercolosi
  • Istoplasmosi
  • Influenza
  • Malaria
  • Epatite virale
  • Sepsi
  • Tifo

La carenza di zinco nutrizionale può indebolire la funzione immunitaria attraverso lo sviluppo della linfocitopenia delle cellule T, secondo la ricerca. (38)

p, blockquote 38,0,0,0,0 ->

La malattia renale, in particolare la malattia renale avanzata, può diminuire il numero di cellule T nel sangue, ma la linfocitopenia può verificarsi anche con l'infiammazione renale acuta..

p, blockquote 39,0,0,0,0 ->

Pericolo di bassa conta dei linfociti

In un recente studio condotto da scienziati americani della Cleveland Clinic e del Cleveland University Hospital, è stato dimostrato che esiste una relazione accurata e coerente tra il livello dei linfociti e la mortalità. (39) Un aumento del rischio di mortalità è stato osservato già a 2.000 linfociti / μL, a 1.500 cellule / μL questo rischio è aumentato del 50% e con una conta dei linfociti inferiore a 1.000, il rischio è aumentato di 3,9 volte.

p, blockquote 40,0,0,0,0 ->

Si è scoperto che la linfocitopenia persistente aumenta il rischio di morte per malattie cardiache, cancro e infezioni respiratorie (come influenza e polmonite). Soprattutto negativamente, una bassa conta dei linfociti ha influenzato la mortalità aumentando la larghezza di distribuzione dei globuli rossi (RDW) e la quantità di proteina C reattiva infiammatoria nel sangue..

p, blockquote 41,0,0,0,0 ->

Le persone con una bassa conta dei linfociti, elevata proteina C reattiva infiammatoria e ridotta produzione di globuli rossi (RDW) - vivono circa 10 anni in meno rispetto alle persone con lo stesso stile di vita, ma senza disturbi simili nel corpo. (39)

p, blockquote 42,0,0,0,0 -> SCHEMA DELLA RISPOSTA IMMUNITARIA AL PATOGENO CHE COINVOLGE DIVERSI TIPI DI LINFOCITI E LA POSSIBILITÀ DELLA SUA REGOLAZIONE

Come modificare la conta dei linfociti

Come aumentare il numero di linfociti

La cosa più importante è collaborare con il medico per diagnosticare e trattare i problemi di salute sottostanti che potrebbero causare la conta dei linfociti..

p, blockquote 43,0,0,0,0 ->

A seconda delle condizioni del corpo e delle malattie, il medico può prescrivere i seguenti tipi di terapia:

  • Terapia antiretrovirale di combinazione per l'infezione da HIV
  • Antibiotici, farmaci antivirali, antifungini o antiparassitari per vari tipi di infezioni
  • Gamma globulina per la prevenzione delle infezioni nelle persone con linfocitopenia a cellule B.
  • Trapianto di cellule staminali di midollo osseo per alcuni tipi di cancro (come leucemia, mieloma multiplo e alcuni tipi di linfomi)
  • Medicinali per ridurre l'infiammazione nelle malattie autoimmuni

Se un farmaco le sta causando una bassa conta dei linfociti (come immunosoppressori o steroidi), il medico può e deve ridurre la dose o interrompere l'assunzione.

p, blockquote 44,0,0,0,0 ->

Le persone con un basso numero di linfociti devono supportare il loro sistema immunitario includendo nella loro dieta cibi ricchi di una varietà di nutrienti che forniscono quantità adeguate di proteine, vitamine e minerali. I medici possono prescrivere una dieta speciale per le persone immunocompromesse.

p, blockquote 45,0,0,0,0 ->

È importante per le persone con una bassa conta dei linfociti prevenire le infezioni:

  • Lavarsi spesso le mani con sapone o disinfettante per le mani
  • Evita i luoghi affollati
  • Evita il contatto con persone malate
  • Stai lontano dagli animali
  • Evita azioni che possono portare a tagli, graffi sulla pelle

Gli integratori alimentari aggiuntivi elencati di seguito possono aiutarti a modificare la conta dei linfociti. Parla con il tuo medico se questi integratori potrebbero esserti utili. Non assumere integratori alimentari da soli, sostituendoli con il trattamento standard prescritto dal medico. I supplementi sono misure aggiuntive.

p, blockquote 46,0,0,0,0 ->

  • L'estratto di fungo Reishi ha stimolato la formazione di linfociti T CD4 + per 28 giorni di ingestione da parte di 40 calciatori. (37)
  • L'estratto di erbe di basilico sacro (Tulasi, Ocimum sanctum) ha aumentato il numero di T-helpers, NK-killers, Interferon-gamma dopo 4 settimane di assunzione del farmaco in 40 volontari sani. (38)
  • La creatina mostra attività antiossidante e protegge i leucociti dal danno ossidativo. La creatina e il suo sottoprodotto, la creatinina, aiutano a proteggere i linfociti e aiutano a prolungare la loro vita. (39)
  • Vitamina A: questa vitamina ha un effetto diretto sui linfociti T e sulla loro attivazione. Stabilizza anche le cellule Th1. La carenza di vitamina A, sebbene rara, può causare problemi al sistema immunitario. (40)
  • Vitamina D: questa vitamina influenza lo sviluppo dei linfociti intraepiteliali (ponte tra immunità innata e acquisita). La carenza di vitamina D è associata allo sviluppo di malattie autoimmuni e infettive. (40)
VARIE SOSTANZE NEGLI ALIMENTI POSSONO STIMOLARE LO SVILUPPO E L'ATTIVITÀ DEI LINFOCITI (fonte): VITAMINA A, VITAMINA D, INDOLO (VERDURE A FIORI INCROCIATI)

Studi recenti dimostrano che la luce blu e la luce UV aumentano l'attività dei linfociti T. Sono necessari solo 5-10 minuti di esposizione al sole per potenziare l'attività di queste cellule immunitarie. La luce solare stimola la produzione di perossido di idrogeno, che è ciò che fa muovere le cellule T più velocemente. (39)

p, blockquote 47.0.0.0.0 ->

La luce blu più sana proviene dal sole, poiché è controbilanciata dalla radiazione infrarossa, che attiva la citocromo C ossidasi nei mitocondri e aiuta a ottimizzare la produzione di ATP (adenosina trifosfato), una fonte di energia in tutto il corpo.

p, blockquote 48,0,0,0,0 ->

Come ridurre il numero di linfociti

La cosa più importante con un alto livello di linfociti (linfocitosi) è identificare e trattare la causa sottostante (il più delle volte infezioni e leucemia). La linfocitosi di solito si risolve dopo che la condizione che l'ha causata si risolve. (41)

p, blockquote 49,0,0,0,0 ->

Poiché le conte linfocitarie elevate sono spesso causate da infezioni, la principale strategia preventiva è ridurre il loro rischio di insorgenza: (42)

p, blockquote 50,0,0,0,0 ->

  • Lavarsi spesso le mani con sapone o disinfettante per le mani
  • Evita il contatto con persone malate o la condivisione di oggetti comuni con loro
  • Disinfetta gli oggetti usati di frequente

Ulteriori strategie elencate di seguito possono aiutarti a ridurre la conta dei linfociti. Discuti questi passaggi con il tuo medico per vedere se potrebbero essere utili nel tuo caso. Ma non utilizzare questi metodi senza il consiglio del medico..

p, blockquote 51,0,0,1,0 ->

Medicinali

I seguenti farmaci possono abbassare la conta dei linfociti, ma non iniziare o aumentare mai la dose per questo scopo. Segui sempre il piano di trattamento prescritto dal medico.

p, blockquote 52,0,0,0,0 ->

  • Gli steroidi come i glucocorticoidi inibiscono la proliferazione dei linfociti. Gli steroidi sintetici hanno inibito sia le cellule T circolanti che le cellule B. (43)
  • Adalimumab (Humira) influenza il livello e la funzione dei linfociti T nei pazienti con artrite reumatoide. Tuttavia, ci sono rapporti contrastanti sul fatto che questo farmaco aumenti o sopprima i linfociti. Va notato che l'effetto di questo farmaco è temporaneo. (44)
  • I farmaci immunosoppressori hanno un effetto di abbassamento del livello dei linfociti T e B nel sangue. In uno studio su 60 pazienti, il farmaco ciclofosfamide, assunto con azatioprina, ha ridotto il numero di linfociti T. A loro volta, prednisolone, ciclofosfamide, metotrexato, micofenolato mofetile e azatioprina hanno ridotto il numero di linfociti B nei topi di oltre il 60%. (45, 46)
  • La pentossifillina inibisce le prime fasi dell'attivazione dei linfociti T. (47)
  • Azatioprina
  • Carbamazepina
  • Cimetidina
  • Corticosteroidi
  • Dimetilfumarato
  • Imidazoli
  • Interferoni
  • Metotrexato
  • Oppioidi
  • Terapia con bifosfonati per l'osteoporosi

Additivi biologici (sostanze)

Diversi ruoli dei linfociti

Può proteggere dal cancro

Un livello più alto di linfociti di tipo T CD8 + (direttamente nel tumore) indica un aumento della sopravvivenza globale dei pazienti oncologici. (20)

p, blockquote 53,0,0,0,0 ->

La terapia specializzata con linfociti infiltranti il ​​tumore può trattare il cancro al fegato e può aiutare a impedire che il cancro si ripresenti. (21)

p, blockquote 54,0,0,0,0 ->

Supporta la salute intestinale

I linfociti nell'intestino svolgono un ruolo importante nel mantenimento dell'omeostasi di questo organo. Sono anche fondamentali per la risposta precoce alle infezioni intestinali. (22)

p, blockquote 55,0,0,0,0 ->

Protegge dai danni causati dall'artrite

I pazienti con artrite e un numero elevato di linfociti nelle articolazioni avevano meno cartilagine e danni alle ossa rispetto alle persone con un basso numero di linfociti. (23)

p, blockquote 56,0,0,0,0 ->

Influisce sulla pressione sanguigna

I linfociti CD8 +, di tipo Th1, Th17 e T regolatori hanno effetti diversi sulla pressione sanguigna. Linfociti infiammatori CD8 +, Th1, Th17 - aumentano la pressione sanguigna attraverso la produzione di specie reattive dell'ossigeno e citochine vasoattive, modificando l'ambiente infiammatorio nelle pareti dei vasi sanguigni e nei reni. (24)

p, blockquote 57,0,0,0,0 ->

Conta linfocitaria anormale in varie malattie

Le condizioni del corpo di cui discutiamo in questo articolo sono solitamente associate a livelli di linfociti anormali, ma questo sintomo da solo non è sufficiente per fare una diagnosi. Parlate con il vostro medico per individuare la condizione medica sottostante che potrebbe portare a conteggi dei linfociti insolitamente alti o bassi.

p, blockquote 58,0,0,0,0 ->

Linfoma

Il linfoma può derivare dalla crescita incontrollata dei linfociti nel corpo. Mutazioni nei geni o anomalie nei percorsi molecolari coinvolti nella soppressione del tumore possono causare una crescita incontrollata dei linfociti B e T. (25)

p, blockquote 59,0,0,0,0 ->

Anche i linfociti B iperattivi associati a malattie autoimmuni e alla ridotta funzionalità dei linfociti T possono portare allo sviluppo del linfoma. (26)

p, blockquote 60,0,0,0,0 ->

HIV AIDS

Una caratteristica dell'HIV / AIDS è una diminuzione del numero e delle funzioni dei linfociti T CD4 + nel corpo. La maggior parte delle cellule infettate da HIV sono anche resistenti (indifferenti) alle cellule natural killer. (27)

p, blockquote 61,0,0,0,0 ->

Negli studi su pazienti con infezione da HIV, le cellule T CD4 + erano più impoverite nell'intestino. (27) Il virus HIV, se infetto, causa disfunzione e morte dei linfociti T CD4 +.

p, blockquote 62,0,0,0,0 ->

L'HIV induce anche l'apoptosi dei linfociti T (morte cellulare programmata), che si traduce in un sistema immunitario indebolito e nell'incapacità di combattere le infezioni. (28)

p, blockquote 63,0,0,0,0 ->

Sclerosi multipla

I pazienti con sclerosi multipla hanno una conta delle cellule T. I linfociti CD4 +, CD8 +, Th17 e l'interferone-gamma svolgono un ruolo importante nella formazione di focolai di sclerosi multipla nel cervello. Inoltre, i linfociti T CD8 + possono provocare danni al sistema nervoso. (29)

p, blockquote 64,0,0,0,0 ->

Diabete di tipo 1

I linfociti T citotossici possono distruggere le cellule produttrici di insulina nel pancreas, portando a livelli elevati di glucosio nel sangue e allo sviluppo del diabete di tipo 1. Inoltre, in questa malattia, c'è una violazione dell'interazione tra Th17 e linfociti T regolatori, con un aumento della quantità di Th17 nei linfonodi. (trenta)

p, blockquote 65,0,0,0,0 ->

Allergie e asma

Uno squilibrio di due tipi di cellule immunitarie - Th1 / Th2 (predominanza di Th2) porta alla manifestazione di asma e allergie. Le citochine di tipo Th2 aiutano a mantenere la risposta infiammatoria nelle malattie allergiche. (31)

p, blockquote 66,0,0,0,0 ->

Dermatite

La dermatite è una malattia infiammatoria cronica della pelle. I linfociti di tipo Th2 e le loro citochine svolgono un ruolo importante nella risposta infiammatoria e possono contribuire allo sviluppo della dermatite. (32)

p, blockquote 67,0,0,0,0 -> p, blockquote 68,0,0,0,1 ->


Articolo Successivo
Idrocefalo normoteso o malattia di Hakim-Adams