Quale analisi mostra se il sangue è denso. Quale dovrebbe essere la normale viscosità del sangue? Quali test mostrano la densità del sangue


Quale analisi mostra se il sangue è denso. Quale dovrebbe essere la normale viscosità del sangue? Quali test mostrano la densità del sangue

Cos'è la coagulazione del sangue

Quantità insufficiente e scarsa qualità dell'acqua. L'85% del sangue è acqua. È dalla quantità di liquido consumato e dalle sue caratteristiche qualitative che l'indice di viscosità dipende direttamente. Disidratazione del corpo e, di conseguenza, si verifica un ispessimento del sangue:

  • con regime idrico insufficiente;
  • a causa delle condizioni climatiche (caldo in estate e aria secca interna in inverno);
  • quando si utilizza acqua di bassa qualità dalla rete idrica;

Nutrizione impropria. Un consumo eccessivo di dolci aumenta i livelli di glucosio, provocando un ispessimento del sangue. Una dieta ricca di proteine ​​(riso, legumi, uova, ecc.) Fa sì che residui di aminoacidi non digeriti entrino nel flusso sanguigno, il che può aumentare significativamente l'indice di viscosità. Gli alimenti troppo grassi aumentano il colesterolo, rendendo il sangue untuoso.

Un altro buon motivo sono i cibi ecologicamente impuri. Metalli pesanti e pesticidi inibiscono l'attività enzimatica e, combinandosi con le molecole proteiche, formano composti che "scorticano" il sangue. La mancanza di vitamine (C, B) e minerali che entrano nel corpo influisce negativamente sulla sintesi degli enzimi e una ridotta digestione del cibo porta alla comparsa di PWS.

Problemi vascolari. I cambiamenti nelle pareti dei vasi sanguigni portano a una diminuzione della funzione antitrombogenica del loro strato interno (intima). Le vene varicose sono il leader della patologia vascolare.

Patologia renale. Porta all'accumulo di prodotti di degradazione delle proteine ​​(acidi forti) nel sangue a causa della loro rimozione incompleta e acidificazione del sangue.

Malattie del tratto gastrointestinale. La conseguenza della disfunzione epatica (cirrosi, epatite) è una sintesi inadeguata delle proteine ​​del sangue, un cambiamento nella sua composizione chimica a causa del quale soffrono le funzioni di regolazione e trasporto. Patologie associate a ridotta attività enzimatica (pancreatite, colecistite, disbiosi, ecc.) Portano ad una inadeguata degradazione del cibo e alla comparsa di elementi sottoossidati nel sangue.

Gravidanza. L'incapacità del corpo di far fronte allo stress durante la gravidanza è spesso manifestata dalla PWS. Allo stesso tempo, l'aumento della viscosità è una reazione compensatoria che previene l'aborto spontaneo e le complicazioni durante il parto (sanguinamento).

Medicinali, erbe. Diuretici, contraccettivi e agenti ormonali provocano un ispessimento del sangue. È importante ricordare che alcune erbe (ortica, motherwort, stimmi di mais, achillea, erba di San Giovanni, ecc.) Hanno la proprietà di addensare il sangue, quindi la loro assunzione incontrollata è irta di conseguenze.

Condizioni patologiche. Oncologia (mieloma e alcuni tipi di leucemia), diabete mellito / insipido, ustioni termiche nella fase acuta.

Stress, cattive abitudini. Uno stato nervoso teso (costante o spontaneo) porta ad un aumento dell'adrenalina nel sangue, sotto l'influenza della quale i vasi sanguigni si restringono. la pressione aumenta e il sangue si addensa. Alcol, droghe, fumo non fanno che aggravare la situazione.

Una grave patologia che porta all'ispessimento del sangue porta a conseguenze altrettanto gravi che rappresentano una minaccia per la vita. FPV significa che una persona è minacciata da:

  • trombosi di piccoli vasi con necrotizzazione dei tessuti;
  • trombosi della vena porta, vasi mesenterici;
  • ictus;
  • infarto ischemico;
  • sanguinamento (se i motivi dell'aumento della viscosità sono patologie in cui il numero di piastrine è sottostimato, - leucemia refrattaria, mieloma).

Il rischio di sviluppare complicanze dipende direttamente dalla gravità della patologia che ha dato origine alla PWS.

Con un leggero aumento della viscosità del sangue, a condizione che non ci siano ragioni serie, puoi far fronte ai rimedi casalinghi. Tra le erbe medicinali che fluidificano il sangue, il gingo bilobo è considerato il leader mondiale. Tuttavia, una pianta altrettanto efficace cresce in Russia. Meadowsweet (infuso di erbe) - un potente rimedio a base di erbe che migliora la circolazione sanguigna (soprattutto cerebrale!). Altri rimedi popolari: infuso di trifoglio dolce (giallo), ippocastano, trifoglio, biancospino, ecc..

Cosa fare e cosa è più appropriato mangiare sono due importanti domande che dovrebbero essere risolte quando si identifica la PWS. La dieta dovrebbe includere aglio, germe di grano, olio di semi di lino, limone, zenzero, noci (dose giornaliera - 30 g) e mirtilli rossi, frutti di mare, cacao / cioccolato. Si consiglia di escludere dalla dieta il più possibile zucchero, cibi grassi, pane bianco, cibo in scatola e bevande gassate.

L'aumentata viscosità del sangue negli esseri umani è un serio incentivo per esaminare l'intero corpo e iniziare il trattamento. Al fine di evitare trombosi e complicazioni della patologia causale, è necessario monitorare periodicamente la composizione del sangue e regolare la dieta con un aumento del volume di liquido consumato a 2 litri ai primi segni di sangue denso.

Il sistema circolatorio del corpo svolge una funzione di trasporto, fornendo ossigeno e sostanze nutritive a cellule e tessuti. Eventuali processi patologici che lo influenzano portano all'interruzione del lavoro degli organi interni. Il sangue denso indica una violazione della sua composizione.

Questa condizione patologica è caratterizzata dalle seguenti caratteristiche:

  • un aumento del volume dei globuli rossi;
  • aumento dei livelli di emoglobina;
  • un aumento della concentrazione di elementi formati e plasma (ematocrito).

Prima di scoprire perché si forma il sangue denso in una persona, va notato che gli indicatori sopra descritti cambiano con l'invecchiamento..

Qual è il nome del test di coagulazione? Questo test è chiamato test del coagulogramma del sangue. Va notato che lo studio generale del plasma contiene anche un'analisi del coagulogramma che caratterizza la coagulazione. Questo è, in particolare, il risultato di un esame del sangue per le piastrine e la coagulazione. Una diminuzione del numero di piastrine rispetto al valore standard indica alcuni problemi. Tuttavia, un esame del sangue generale fornisce informazioni insufficienti per fare una diagnosi e il medico prescrive di essere controllato per un coagulogramma.

Un coagulogramma del sangue (un'analisi per un emostasiogramma, o un test ematico) è lo stesso L'analisi include una serie di indicatori che mostrano la qualità dell'emostasi, un meccanismo che normalmente mantiene lo stato liquido del sangue e, in caso di danni ai tessuti, arresta l'emorragia o la coagulazione.

Affinché gli standard di coagulazione siano accurati, l'analisi viene eseguita a stomaco vuoto al mattino. Alla vigilia, 8-12 ore prima del campionamento del plasma, è necessario rifiutare cibo e bevande zuccherate. È meglio interrompere l'alcol e il cibo in abbondanza almeno un giorno prima. Un'ora prima della procedura, è altamente consigliabile non fumare, nonché non intraprendere attività fisica attiva e non essere esposti a stress emotivo.

Quando si tratta con anticoagulanti, un'operazione recente o una trasfusione di sangue, è necessario informarne il medico, in modo che gli standard distorti dell'analisi del sangue per un emostasiogramma * siano interpretati correttamente in questo contesto. Non eseguire un esame del sangue per un coagulogramma * nei periodi acuti di malattie croniche e durante un'infezione virale.

* Di seguito, i termini emostasiogramma e coagulogramma verranno utilizzati allo stesso modo, poiché sono sinonimi.

A seconda del sospetto del medico curante, è possibile che venga assegnata un'analisi di base (piccola) di un coagulogramma o uno esteso. Come probabilmente hai già intuito, quest'ultimo copre una gamma più ampia di indicatori dei test di coagulazione del sangue. Ora parliamo più in dettaglio di ciascuno di essi..

Quindi, quali marker di coagulazione contiene l'analisi di quelli inclusi nel coagulogramma? Questi sono, in particolare, indicatori:

  • Fibrinogeno;
  • Tempo di trombina;
  • Tempo di protrombina;
  • Indice di protrombina (PTI);
  • Rapporto internazionale normalizzato;
  • APTT o APTT (tempo di tromboplastina parziale (parziale) attivato);
  • D-dimero;
  • Screening del lupus anticoagulante;
  • Proteina C;
  • Proteina S;
  • Tolleranza (sensibilità) del plasma sanguigno all'eparina;
  • Complesso monomero di fibrina solubile o RFMK;
  • Durata del sanguinamento del duca;
  • Test di coagulazione del sangue secondo Lee White;
  • Antitrombina III;
  • Aggregazione indotta con ADP;
  • Aggregazione indotta con adrenalina.

1. Partiamo dal fibrinogeno, che in sostanza non è altro che una proteina plasmatica, che è alla base del sistema di coagulazione del sangue. Il cosiddetto fattore I. Si forma nel fegato e viene iniettato nel sangue quando si verifica o è minacciato il sanguinamento. Un alto livello di fibrinogeno nel sangue può suggerire un processo infiammatorio acuto nel corpo del paziente, necrosi dei tessuti, infarto, ictus, disfunzione tiroidea (ipotiroidismo), cancro.

Un valore ridotto di questo marker è caratteristico di grave danno epatico, insufficienza cardiaca, leucemia promielocitica, coagulazione intravascolare disseminata.

2. Il tempo necessario al fibrinogeno per convertirsi in un coagulo di sangue è chiamato trombina. Il coagulo risultante è chiamato fibrina e si basa su una proteina ad alto peso molecolare.

Con un tempo di trombina basso, c'è una grande minaccia di formazione di trombi e intasamento vascolare e, al contrario, un tempo di protrombina più lungo rispetto al tempo di protrombina standard indica un alto rischio di grandi perdite di sangue in caso di sanguinamento, il nome della tendenza al sanguinamento è emosindrome.

3. Il tempo di protrombina nel coagulogramma mostra il tempo effettivo di formazione del coagulo sanguigno e viene misurato in secondi.

4. L'indicatore precedente ha costituito la base per il calcolo di un marcatore del sangue come l'indice di protrombina (PTI), che è uguale al rapporto tra il valore normale e quello effettivamente ottenuto come risultato dello studio. Parleremo dei valori normativi del PTI e di altri indicatori che caratterizzano la capacità del nostro sangue di coagulare in seguito..

5. INR o rapporto internazionale normalizzato mostra la risposta del corpo a uno dei farmaci antitrombotici più studiati e testati: il warfarin. Insieme all'uso di questo farmaco, è richiesto uno stretto controllo dell'indicatore INR del sangue. I suoi valori di riferimento non dovrebbero andare oltre l'intervallo da 2.0 a 3.0, poiché la violazione del limite inferiore aumenta il rischio di ictus ischemico e il limite superiore aumenta il rischio di emorragia (cioè emorragia intracranica).

  • Fibrinogeno - 2-4 g / l;
  • Tempo di trombina - 15-18 secondi;
  • Tempo di protrombina - 10-13 secondi;
  • Indice di protrombina (PTI) - 95-105%;
  • Il rapporto internazionale normalizzato (INR) ha diversi valori normativi che dipendono dalle ragioni della nomina di questa indagine: analisi preoperatoria - 0,85-1,25;
    • terapia con arfarin per la fibrillazione atriale - 2.0–3.0;
    • trattamento del tromboembolismo polmonare - 2.0–3.0;
    • la situazione dopo l'impianto di protesi della valvola aortica e mitrale - 2.0–3.0 e 2.5–3.5, rispettivamente;
    • in presenza di alcuni difetti cardiaci, si raccomanda una frequenza di 2.0-3.0 per prevenire il tromboembolismo;
    • nel trattamento della trombosi venosa e nella prevenzione della formazione di trombi postoperatori, viene considerato un indicatore pari a 2.0-3.0;
    • in presenza di patologie vascolari, infarto - 3.0-4.5.
  • APTT o APTT (tempo di tromboplastina parziale (parziale) attivato) - 30-40 secondi;
  • APTT è un indicatore particolarmente sensibile della coagulazione;
  • D-dimero - non più di 250 ng / ml;
  • Il lupus anticoagulant è caratterizzato dalla presenza o assenza di sangue;
  • Proteina C - 70-130%;
  • Valore della proteina S che caratterizza:
    • attività: generale - 60–140%, gratuita - 65–115%;
    • quantità: per gli uomini più di 70 U / l, per le donne più di 63 U / l.
  • Tolleranza (sensibilità) del plasma sanguigno all'eparina - 8-10 minuti;
  • Complesso monomerico di fibrina solubile o RFMK - 3,36-4,0 mg per 100 ml di plasma;
  • Tempo di sanguinamento del duca - 2-3 minuti;
  • E il tempo di coagulazione del sangue secondo Lee White - 4-6 minuti;
  • Antitrombina III - 71-115%;
  • Aggregazione indotta con ADP - 30,7–77,7%;
  • Aggregazione indotta con adrenalina - 35-92,5%.
  1. Aumento congiunto della densità sia del plasma che del sangue.
  2. Un aumento dell'ematocrito dovuto a una violazione del rapporto tra elementi formati e volume sanguigno in generale. Normalmente, l'ematocrito è 4: 6 (parte a forma di 4, 6 - plasma). Negli uomini, questo indicatore è sempre leggermente più alto..
  3. Aumento dei livelli di emoglobina.
  4. Ridotta elasticità e capacità di deformazione dei globuli rossi.
  5. Aumentare il livello di una proteina responsabile della coagulazione del sangue, come il fibrinogeno.
  6. Maggiore adesione dei globuli rossi (o aggregazione).
  7. Livelli elevati di paraproteine, proteine ​​anomale rilasciate nel flusso sanguigno in malattie come il mieloma multiplo.

Trattamento ad alta viscosità

L'analisi specifica (locale) più comune dello stato dell'emostasi è considerata ampiamente conosciuta, spesso prescritta da medici, cardiologi e ostetrici-ginecologi, il coagulogramma più informativo (emostasiogramma).

Nel frattempo, va notato che eseguire un tale numero di test non è sempre giustificato. Dipende da molte circostanze: cosa sta cercando il medico, in quale fase della cascata di reazioni concentra la sua attenzione, quanto tempo è a disposizione degli operatori sanitari, ecc..

Un tale cambiamento nella formula del sangue è chiamato sindrome da alta viscosità del sangue o sindrome da iperviscosa. Non ci sono indicatori uniformi della norma dei parametri sopra descritti, poiché cambiano con l'età.

Un aumento della viscosità del sangue porta al fatto che alcune cellule del sangue non possono svolgere pienamente le loro funzioni e alcuni organi cessano di ricevere le sostanze di cui hanno bisogno e non possono liberarsi dei prodotti di decomposizione. Inoltre, il sangue denso viene spinto peggio attraverso i vasi, è soggetto a coaguli di sangue e il cuore deve fare grandi sforzi per pomparlo. Di conseguenza, si consuma più velocemente e una persona sviluppa le sue patologie..

Un aumento della densità del sangue può essere rilevato utilizzando un esame del sangue generale, che mostrerà un aumento dell'ematocrito causato da un aumento del livello degli elementi formati e dell'emoglobina. Un tale risultato dell'analisi avviserà sicuramente il medico e prenderà le misure necessarie per identificare la causa e il trattamento della sindrome da alta viscosità del sangue. Tali misure tempestive possono prevenire lo sviluppo di un intero gruppo di malattie..

  • aumento della coagulazione del sangue;
  • un aumento del numero di globuli rossi;
  • un aumento del numero di piastrine;
  • aumento dei livelli di emoglobina;
  • disidratazione;
  • scarso assorbimento di acqua nell'intestino crasso;
  • massiccia perdita di sangue;
  • acidificazione del corpo;
  • iperfunzione della milza;
  • carenza di enzimi;
  • mancanza di vitamine e minerali che sono coinvolti nella sintesi di ormoni ed enzimi;
  • irradiazione;
  • grandi quantità di zuccheri e carboidrati consumati.

Di solito, l'aumento della viscosità del sangue è causato da uno dei suddetti disturbi, ma in alcuni casi la composizione del sangue cambia sotto l'influenza di tutta una serie di fattori.

Le cause di tali violazioni sono tali malattie e patologie:

  • malattie di origine alimentare e malattie accompagnate da diarrea e vomito;
  • ipossia;
  • alcune forme di leucemia;
  • sindrome da antifosfolipidi;
  • policitemia;
  • diabete mellito e diabete insipido;
  • malattie accompagnate da un aumento del livello di proteine ​​nel sangue (macroglobulinemia di Waldenstrom, ecc.);
  • mieloma, AL-amiloidosi e altri monoclonali
    gammopatia;
  • trombofilia;
  • insufficienza surrenalica;
  • epatite;
  • cirrosi epatica;
  • pancreatite;
  • ustioni termiche;
  • gravidanza.

Il sangue denso impedisce il flusso sanguigno e contribuisce allo sviluppo di malattie cardiovascolari.

I sintomi della sindrome di alta viscosità del sangue dipendono in gran parte dalle manifestazioni cliniche della malattia che lo ha causato. A volte sono temporanei e scompaiono da soli dopo aver eliminato le cause che li hanno provocati (ad esempio, disidratazione o ipossia).

I principali segni clinici di sangue denso sono i seguenti sintomi:

  • bocca asciutta;
  • affaticabilità veloce;
  • sonnolenza frequente;
  • distrazione;
  • grave debolezza;
  • stato depressivo;
  • ipertensione arteriosa;
  • mal di testa;
  • pesantezza alle gambe;
  • piedi e mani costantemente freddi;
  • intorpidimento e formicolio in aree con ridotta microcircolazione sanguigna;
  • noduli nelle vene.

In alcuni casi, la sindrome dell'elevata viscosità del sangue è nascosta (asintomatica) e viene rilevata solo dopo aver valutato i risultati di un esame del sangue.

Con una maggiore coagulazione del sangue, il complesso del trattamento farmacologico può includere:

  • Eparina;
  • Warfarin;
  • Fragmin et al.

I fluidificanti del sangue vengono selezionati individualmente per ciascun paziente e solo dopo aver escluso controindicazioni al loro utilizzo. Ad esempio, in caso di mieloma multiplo, macroglobulinemia di Waldenstrom e altre gammopatie monoclonali, gli anticoagulanti sono assolutamente controindicati..

Con la sindrome dell'elevata viscosità del sangue, che è accompagnata da una tendenza al sanguinamento, vengono prescritti:

  • plasmaferesi;
  • trasfusione di piastrine;
  • terapia sintomatica.

Coagulogramma di sangue, che cos'è? Un coagulogramma è un importante esame del sangue di laboratorio per la coagulazione, i cui risultati possono essere utilizzati per valutare le condizioni generali del corpo e identificare la presenza di alcune malattie. L'intero volume di analisi per un coagulogramma non è sempre richiesto, tutti i parametri necessari vengono scelti dal medico in base agli obiettivi della ricerca diagnostica. I principali parametri e norme del coagulogramma:

  • Tempo di coagulazione - tempo di formazione del trombo, ad es. il tempo necessario alla formazione di un coagulo sanguigno per interrompere il sanguinamento. Per il sanguinamento capillare, il tempo di coagulazione normale va da 30 secondi a 3 minuti e per il sanguinamento venoso, il tempo di coagulazione normale è fino a 10 minuti.
  • L'indice di protrombina (coagulogramma PTI) è la deviazione del tempo di coagulazione del sangue del paziente da un campione di una persona sana. La norma dell'indice di protrombina è del 70% -120%. Nelle donne in gravidanza, l'indice di protrombina può aumentare.
  • Concentrazione di fibrinogeno - Il fibrinogeno è una proteina che svolge un ruolo importante nella formazione dei coaguli di sangue. Il tasso di concentrazione di fibrinogeno nel plasma è compreso tra 5,9 e 11,7 μmol / l.
  • Il D-dimero è un marker della formazione di trombi. Il livello di D-dimero nel sangue aumenta in condizioni associate all'attività di coagulazione (tromboembolia polmonare, trombosi venosa profonda, ecc.). La norma del D-dimero è inferiore a 500 ng / ml.
  • RFMK - complesso monomerico di fibrina solubile, un indicatore di trombinemia (aumento della coagulabilità)
  • INR - relazione internazionale di normalizzazione. Lo stesso del PTI (indice di protrombina), ma è considerato un indicatore più stabile. Norma INR 0,8-1,2
  • APTT - tempo di tromboplastina parziale attivato. Questa è un'analisi della formazione di un coagulo di sangue dopo l'aggiunta di una miscela di caolino-cefalina e CaCl2 al plasma che è stato eliminato dalle piastrine. Il tasso di APTT (tempo di tromboplastina parziale attivata) secondi.
  • Antitrombina -3 - il principale fattore vascolare, inibisce la coagulazione del sangue. L'antitrombina è elevata in vari processi infiammatori. Tasso di antitrombina-3 71% -115%
  • La proteina-C è il più importante inibitore fisiologico della coagulazione del sangue, limita le dimensioni di un coagulo di sangue. La proteina C si riduce in caso di funzionalità epatica compromessa. Norma proteina C - dal 70% al 140%
  • Lupus anticoagulant - Lupus anticoagulant si riferisce alle immunoglobuline IgG. La sua funzione è quella di sopprimere la conversione della protrombina in trombina. Normale, lupus anticoagulante negativo.

Le informazioni sulla concentrazione di fibrinogeno possono indicare un aumento o una diminuzione della viscosità del sangue. L'aumento della viscosità del sangue (sangue denso) è la causa della trombosi e può portare a ipertrofia miocardica (ispessimento delle pareti del cuore e diminuzione del suo volume interno).

Caratteristiche del coagulogramma nelle donne in gravidanza. Con una gravidanza normale, l'attività del sistema di coagulazione del sangue aumenta. Questo è un processo assolutamente naturale dovuto alla preparazione del corpo di una donna incinta per aumentare il volume di sangue per il trasporto di un feto. Per le donne in gravidanza, vengono adottati limiti speciali dei valori normali del coagulogramma.

Preparazione per un esame del sangue per un coagulogramma. Si consiglia di donare il sangue per un coagulogramma non prima di 4 ore dopo un pasto..

Le principali indicazioni per lo studio di un coagulogramma (analisi della coagulazione):

  • Alto sanguinamento (mucosa nasale, gengive)
  • Sanguinamento prolungato
  • Esame prima e dopo l'intervento chirurgico
  • Esame durante la gravidanza

Se hai superato il test e hai scoperto che il tuo sangue è troppo denso, devi prendere misure per diluirlo di conseguenza. Tutti sanno che il sangue è una parte importante del nostro corpo e il suo stato normale è impresso sulla nostra salute. Qualsiasi malattia e infezione ha origine nel sangue e, se non viene effettuato alcun trattamento, la situazione peggiorerà.

È importante che una persona mantenga uno stato di salute stabile ogni giorno, e questo riguarda principalmente i bambini. Dipende dallo stile di vita e dall'alimentazione. Quando il sangue diventa denso, i problemi iniziano con il normale funzionamento del corpo, che alla fine può portare a gravi malattie.

Nota che una persona dovrebbe bere 30 ml di acqua pura al giorno in un rapporto per chilogrammo di peso. Se è preferibile bere vari sali e composte, non ridurre la quantità di acqua pura. L'acqua pura è essenziale per il diradamento naturale del sangue.

C'è anche il rischio di parto prematuro e ipossia fetale. Ciò è dovuto a un rallentamento della circolazione sanguigna, a causa della quale l'ossigeno cessa di fluire completamente al bambino.

Il sangue denso è la reazione difensiva del corpo durante la gravidanza. Questa è una sorta di ostacolo alla possibile emorragia. Ma, oltre alla gravidanza stessa, la deviazione può essere causata anche dalla presenza di gravi malattie..

Qualsiasi deviazione dagli indicatori normali nel corpo ha una sua spiegazione. Molto spesso, i sintomi dei coaguli di sangue non sono affatto evidenti. Una donna di solito scopre un problema solo dopo aver donato il sangue per l'analisi. In caso di ispessimento del sangue, il medico prescrive una dieta speciale e un trattamento complesso.

Una donna incinta deve seguire tutte le raccomandazioni per il corretto ritorno del sangue al suo normale stato di viscosità. Le cause più comuni di coaguli di sangue sono:

  • Diminuzione dell'attività fisica;
  • Eccessivo aumento di peso;
  • Mancanza di vitamine e sali minerali;
  • Interruzione della milza;
  • Flebeurisma;
  • Consumo eccessivo di cibi dolci e farinacei;
  • Assunzione a lungo termine di complessi vitaminici con contenuto di ferro;
  • Violazione della funzionalità del fegato e del pancreas;
  • Disidratazione.
  • violazione della capacità di deformazione degli eritrociti;
  • eritrocitosi;
  • un aumento del numero di cellule piastriniche;
  • maggiore aggregazione e adesione delle piastrine;
  • un aumento del numero di piastrine;
  • diminuzione del volume plasmatico;
  • un aumento della quantità di trigliceridi e colesterolo "cattivo";
  • aumento della quantità di fibrinogeno.
  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • determinazione del livello di ematocrito;
  • analisi per la coagulazione del sangue e un coagulogramma dettagliato;
  • determinazione del profilo lipidico (frazioni di colesterolo e trigliceridi).
  • Se sospetti una coagulopatia, una malattia causata da un disturbo emorragico. Questa patologia è di origine congenita, acquisita e autoimmune. La coagulopatia si manifesta come emorragie (accumulo di sangue nei tessuti e nelle cavità corporee) di diversa localizzazione e sanguinamento esterno difficile da trattare. L'esempio più eclatante di coagulopatia congenita è l'emofilia.
  • Prima dell'intervento - per ridurre al minimo il rischio di complicanze durante l'intervento e nel periodo postoperatorio.
  • Durante la gravidanza - per identificare e prevenire complicazioni.
  • Per le malattie del fegato. In questo organo vengono sintetizzati molti fattori di coagulazione del sangue, quindi se la patologia è grave, il paziente può avere problemi nel sistema di emocoagulazione.
  • Con disturbi cardiovascolari, vene varicose. Qui, i medici saranno più interessati non a una diminuzione della capacità del sangue di coagulare, ma al contrario alla sua ipercoagulazione.
  • Con processi autoimmuni, che molto spesso si verificano con l'una o l'altra violazione dell'emostasi.
  • Con trattamento a lungo termine con farmaci che influenzano il processo di coagulazione del sangue.
  • Persone con sospetti di patologia del sangue;
  • Donne durante la gravidanza;
  • Pazienti che si preparano per l'intervento chirurgico e dopo di esso;
  • Pazienti con vene varicose;
  • Quelli con patologie cardiovascolari;
  • Persone con problemi al fegato;
  • Pazienti con malattie autoimmuni.
  • Il tempo di coagulazione del sangue capillare è considerato normale se è avvenuto in un intervallo da mezzo minuto a cinque minuti;
  • Il tempo di coagulazione del sangue venoso varia da cinque a dieci minuti;
  • L'indice di protrombina è normalmente compreso tra il 93% e il 107%. Se è più alto, ciò è probabilmente dovuto all'uso di contraccettivi orali, altrimenti la persona ha il rischio di coaguli di sangue. Una diminuzione del PTI indica il pericolo di sanguinamento;
  • Il tempo di trombina dovrebbe essere di almeno 15 secondi e massimo di 18 secondi. In caso di diminuzione della TBC, vale la pena considerare un eccesso di fibrinogeno nel sangue, con un aumento, al contrario, di una mancanza di proteine, o di un'insufficienza renale;
  • Il tempo di tromboplastina parziale attivata nelle persone sane varia da 30 a 40 secondi. L'indicatore cresce nelle persone con problemi al fegato o carenza di vitamina K nel loro corpo;
  • Il fibrinogeno nel plasma di riferimento non è superiore a quattro grammi per litro, ma non inferiore a due. Il livello di proteine ​​diminuisce con l'epatite, la cirrosi epatica, la mancanza di vitamine B12 e C, le patologie della coagulazione del sangue. La quantità di fibrinogeno aumenterà se nel corpo si sviluppa un processo infettivo o infiammatorio acuto, polmonite, infarto o una persona è semplicemente in uno stato postoperatorio.
  • APTT nelle donne in gravidanza dovrebbe essere compreso tra 17 e 20 secondi;
  • Il fibrinogeno normalmente non deve essere superiore a 6,5 ​​grammi per litro;
  • Il numero di piastrine per le donne in posizione va da 131 a 402mila per microlitro;
  • La protrombina è ideale se il livello è compreso tra il 78 e il 142 percento;
  • La TV per donne incinte sane è uguale all'intervallo da 18 a 25 secondi.
  • il periodo di gravidanza (come parte di un esame pianificato o non programmato);
  • preparazione per l'operazione;
  • periodo postoperatorio;
  • patologia del sangue;
  • vene varicose;
  • malattia del fegato;
  • patologia della genesi autoimmune;
  • malattie del sistema cardiovascolare.
  1. Tempo di coagulazione;
  2. APTT (tempo di tromboplastina parziale attivata);
  3. Tempo di protrombina;
  4. Rapporto di protrombina;
  5. Tempo di trombina;
  6. Fibrinogeno (fattore I);
  7. Antitrombina III;
  8. D-dimeri;
  9. RFMK.
  1. Misurazione della conta dei globuli rossi, della velocità di sedimentazione e del livello di emoglobina.
  2. Test di viscosità del sangue (ematocrito).
  3. Test di coagulazione del sangue.
  4. Analisi del tempo di tromboplastina parziale attivata.
  • carattere piagnucoloso;
  • con perdita di coordinazione del movimento;
  • debolezza muscolare;
  • rumore nelle orecchie;
  • svenimento;
  • pelle secca;
  • parestesia alle gambe e alle braccia: gattonare, formicolio, bruciore, intorpidimento;
  • colorazione bluastra (cianosi) delle mucose della bocca, degli occhi e della pelle;
  • ipersensibilità alle basse temperature;
  • sonnolenza;
  • sbadigli frequenti;
  • pesantezza e dolore alle gambe;
  • ansia;
  • stato depressivo;
  • disordini del sonno;
  • distrazione;
  • sanguinamento lento dopo i tagli;
  • e qualche volta).
  • fermentopatie - condizioni che portano alla rottura incompleta del cibo, contaminazione del sangue con sostanze sottoossidate che provocano l'acidificazione;
  • disturbi nel funzionamento del fegato, che sono provocati da un insufficiente apporto di vitamine, minerali, una diminuzione del livello di enzimi e ormoni, l'uso di una grande quantità di cibi salati, dolci, affumicati, carne e in scatola;
  • squilibrio tra la massa delle cellule sanguigne e il plasma nei tumori del tessuto ematopoietico (ad esempio);
  • disidratazione: la perdita della parte liquida del plasma sotto carichi eccessivi, esposizione alla temperatura, assunzione e scarso assorbimento d'acqua.

Manifestazione clinica

Il problema in esame non ha caratteristiche specifiche. Cioè, i sintomi del sangue denso non risaltano in un gruppo separato. I seguenti segni possono indicare il verificarsi:

  • sete intensa;
  • essiccazione delle mucose e della pelle;
  • fiato corto;
  • bassa tolleranza all'esercizio, debolezza muscolare;
  • battito cardiaco attivo senza motivo apparente;
  • la comparsa di sensazioni spiacevoli localizzate dietro il petto;
  • pesantezza alla testa;
  • sensazione di brividi agli arti.

Un bambino con sangue denso diventa più piangente e assonnato.

La sintomatologia dell'aumento della viscosità plasmatica non è specifica; può manifestarsi in altre malattie. Il paziente si lamenta di:

  1. Stanchezza cronica anche dopo un sonno prolungato.
  2. Apatia.
  3. Capacità lavorativa ridotta.
  4. Mal di testa e vertigini.
  5. Trasparenza della pelle.
  6. Estremità fredde anche a temperature ambiente elevate.
  7. Scarsa memoria, ritardo mentale.
  8. Depressione.
  9. Pelle secca.
  10. Costante sensazione di sete.
  11. Manifestazione esterna di vene trombizzate.

Se noti almeno alcuni dei sintomi di cui sopra, cerca urgentemente l'aiuto di un medico per prevenire rapidamente gli effetti negativi del plasma denso.

Diagnostica

L'aumento della viscosità viene rilevato dai seguenti esami del sangue di laboratorio:

  1. Analisi generale (aumento di eritrociti, emoglobina, ESR).
  2. Ematocrito o analisi della viscosità (calcolo del rapporto tra il volume degli elementi formati e il plasma).
  3. Determinazione della coagulazione del sangue.
  4. Coagulogramma (esame del sangue che determina lo stato di emostasi).
  5. Determinazione di APTT - un indicatore del tempo di tromboplastina parziale attivata.

Il tasso di viscosità del sangue varia da 1,4 a 1,8. Clinicamente, la PWV si manifesta a valori di 4 e superiori. Un aumento della viscosità a 8 e oltre è accompagnato da sintomi pronunciati.

Importante! La diagnosi viene effettuata solo sulla base della conferma di laboratorio

Per diagnosticare l'aumento o la diminuzione della viscosità del sangue, il paziente deve sottoporsi a un'analisi generale che mostrerà il numero di eritrociti, emoglobina, velocità di sedimentazione degli eritrociti e altri indicatori. Un'altra analisi richiesta è l'ematocrito. Ti consente di identificare il rapporto tra plasma e elementi sagomati. Il coagulogramma determina lo stato dell'emostasi.

Nella moderna pratica medica, un dispositivo speciale, un viscosimetro, aiuta anche a determinare la viscosità del sangue. Durante lo studio, il medico raccoglie l'acqua distillata in una delle pipette del dispositivo e il sangue nell'altra. Successivamente, entrambi i contenitori sono collegati, all'interno si forma un vuoto. Le colonne di acqua e sangue iniziano a muoversi a velocità diverse, il che rende possibile valutare la viscosità. Sulla base dei dati ottenuti, il medico curante stabilisce una diagnosi appropriata, prescrive il trattamento necessario.

Per identificare la sindrome da alta viscosità del sangue, sono prescritti i seguenti test di laboratorio:

  1. Emocromo completo ed ematocrito. Consente di impostare il numero di cellule del sangue, il livello di emoglobina e il loro rapporto con il volume totale di sangue.
  2. Coagulogramma. Fornisce un'idea dello stato del sistema emostatico, della coagulazione del sangue, della durata del sanguinamento e dell'integrità vascolare.
  3. APTT. Consente di valutare l'efficacia della via di coagulazione interna e generale. Destinato a determinare il livello di fattori plasmatici, inibitori e anticoagulanti nel sangue.

Sulla condizione patologica

La decisione su cosa fare con il sangue denso dipende dai motivi che hanno provocato questa condizione. È importante capire che il problema in questione non è una malattia separata. È un sintomo che indica una grave patologia nel corpo umano..

Il sangue ha due componenti:

  • globuli, o sagomati, elementi dai quali dipende la densità del fluido;
  • plasma liquido.

Normalmente, la densità del primo è 1092-1095 e il secondo è 1024-1050. Cioè, la concentrazione degli elementi formati supera sempre il volume del contenuto di plasma. Quest'ultimo è composto da circa il 91% di acqua e il 9% di sostanza secca. Oltre a queste cellule, il sangue contiene varie proteine ​​e sali.

Il rapporto di concentrazione di corpuscoli e plasma, noto come numero di ematocrito, differisce tra uomini e donne. Ciò è dovuto alle caratteristiche fisiologiche dei loro organismi..

La densità, o viscosità, del sangue dipende dalla concentrazione di due componenti: fibrinogeno e protrombina. Tuttavia, questo indicatore può aumentare a seguito di un aumento della quantità di colesterolo, glucosio e altri elementi..

Normalmente, la densità del primo è 1092-1095, la seconda è 1024-1050. Cioè, la concentrazione degli elementi formati supera sempre il volume del contenuto di plasma. Quest'ultimo è composto da circa il 91% di acqua e il 9% di sostanza secca. Oltre a queste cellule, il sangue contiene varie proteine ​​e sali
.

Per determinare le condizioni del sangue, non è assolutamente necessario fare un'analisi. Questo può essere fatto anche a casa. Questo numero di sintomi include interruzioni improvvise nel corpo. Ad esempio, frequente sonnolenza, debolezza, affaticamento e significativa compromissione della memoria. Se si hanno tutti questi sintomi, non è necessario ritardare la consultazione di un medico e agire più rapidamente..

Per iniziare il trattamento, dovrai superare un test speciale. Con l'approccio corretto e tempestivo, è possibile evitare complicazioni e malattie significative. Come sapete, il sangue denso si muove molto peggio nelle vene, il che aumenta lo stress del cuore. C'è anche il rischio di coaguli di sangue..

Analisi del sangue generale. Viscosità del sangue

Sangue denso

La condizione del sangue è una condizione del sistema cardiovascolare. Sfortunatamente, i cardiologi superano l'ematologia, attraversano i vasi, il cuore e cercano continuamente di rafforzare il muscolo cardiaco. Tutti stanno cercando di espandere i vasi sanguigni, ma in realtà è in corso un altro processo.

È un peccato che la microscopia di una goccia di sangue vivente non diventi di dominio pubblico.

Il sangue è il principale ambiente di vita, dalla qualità da cui dipendono tutti i processi negli organi e nelle cellule..

In caso di violazioni della qualità del sangue, principalmente con ispessimento, acidificazione, aumento del colesterolo, ecc., La principale funzione di trasporto del sangue diventa difficile, il che porta a una violazione dei processi redox in tutti gli organi e tessuti, incluso il cervello, il fegato, reni, ecc. La qualità del sangue deve essere mantenuta entro l'omeostasi ottimale.

Sintomi di sangue denso

Un cambiamento nella normale consistenza del sangue diventa un "fattore scatenante" che innesca lo sviluppo (o l'esacerbazione di malattie esistenti), come l'aterosclerosi, le vene varicose e altre.

Non esiste una malattia separata chiamata "sangue denso", quindi non sarebbe corretto chiamare i sintomi "sangue denso" in modo univoco. Gli stessi sintomi possono verificarsi con altri malfunzionamenti nel corpo..

Il sangue denso ha un'alta viscosità: questo causa il ristagno di sangue nei vasi, aumenta il rischio di formazione di trombi.

Manifestazioni cliniche di sangue denso:

Questo elenco può essere continuato, ma il processo a volte procede in forma latente e viene rilevato solo dopo aver donato il sangue per l'analisi.

Un test completo della coagulazione del sangue è chiamato coagulogramma. Questa analisi dà un'idea dello stato generale dell'emostasi (mostra un'immagine integrale della coagulabilità del sangue, nonché dell'integrità dei vasi sanguigni).

Cause di sangue denso

Perché il sangue si ispessisce? Ci sono una serie di fattori importanti che influenzano la sua coerenza..

1. Mancanza d'acqua. Il sangue è l'85% e il plasma sanguigno è il 90-92% di acqua. Pertanto, una diminuzione di questo indicatore solo di una piccola percentuale porta all'ispessimento del sangue..

2. L'intensa perdita d'acqua si verifica non solo in estate, ma anche in inverno: l'aria secca interna "attira l'acqua fuori da noi come una spugna;

3. Per gli atleti - le attività sportive sono accompagnate da bruciare energia, il corpo aumenta il trasferimento di calore per raffreddarsi;

4. Con alcune malattie, come il diabete.

5. Fermentopatia. Una condizione patologica in cui è presente un'attività insufficiente di alcuni enzimi alimentari o la loro completa assenza. Di conseguenza, non si verifica la rottura completa dei componenti alimentari ei prodotti di decomposizione sottoossidati entrano nel flusso sanguigno, il che porta alla sua acidificazione.

6. Nutrizione impropria. Alcuni prodotti alimentari (legumi, cereali, riso, uova, ecc.) Contengono inibitori proteici specifici termostabili, che formano complessi stabili con le proteinasi del tratto gastrointestinale, provocando una ridotta digestione e assorbimento delle proteine ​​alimentari. I residui amminoacidici digeriti fino alla fine entrano nel flusso sanguigno. Un altro motivo risiede nel consumo eccessivo di carboidrati, zuccheri, fruttosio compreso.

7. Inquinamento ambientale dei prodotti. La soppressione dell'attività enzimatica è facilitata dalla contaminazione degli alimenti con sali di metalli pesanti, pesticidi, insetticidi e micotossine, che interagiscono con le molecole proteiche per formare composti stabili.

8. Mancanza di vitamine e minerali. Vitamine idrosolubili: C, gruppo B e minerali - sono necessarie per la biosintesi della maggior parte degli enzimi, quindi la loro mancanza (vitamine) porta a una digestione incompleta del cibo a causa della mancanza di enzimi necessari.

9. Acidi forti. Gli acidi forti sono il prodotto finale della degradazione delle proteine ​​animali. Se i reni non riescono a far fronte alla rimozione degli acidi, rimangono nel corpo, si verifica l'acidificazione del sangue.

10. Danni ai vasi sanguigni. Una parete interna sana dei vasi sanguigni (intima), costituita dall'endotelio, ha proprietà antitrombogeniche.

11. Disfunzione del fegato. Ogni giorno nel fegato vengono sintetizzati 15-20 grammi di proteine ​​del sangue, che svolgono funzioni di trasporto, regolazione e altre funzioni, una violazione della biosintesi nel fegato porta a cambiamenti nella composizione chimica del sangue.

12. Iperfunzione della milza. Provoca la distruzione dei globuli rossi.

13. La presenza di parassiti nel corpo.

Cos'è: sangue denso?

Il sangue è composto da due parti: corpuscoli e plasma. Il plasma è la parte liquida ei corpuscoli sono cellule del sangue che, oltre alle loro funzioni di base, rendono anche il sangue denso. Quando ci sono più elementi formati del plasma, la viscosità del sangue aumenta, diventa denso. Ma, prima di parlare di come fluidificare il sangue, vale la pena analizzare in dettaglio cos'è il sangue denso..

Cos'è il sangue denso

Non esiste una cosa del genere in medicina. Distinguere tra sangue viscoso e un aumento del numero di ematocrito. La viscosità del sangue è determinata dalla quantità di fibrinogeno e dal livello di protrombina, sebbene la viscosità del sangue possa aumentare anche a causa di un aumento di altri parametri, come colesterolo, emoglobina, glucosio e così via. Il numero di ematocrito è un indicatore generale del rapporto tra plasma e sostanze formate, che alla fine significa anche aumento della viscosità o, al contrario, fluidità del sangue..

L'ispessimento del sangue è pericoloso?

Certamente. Il sangue non è solo un fluido nel corpo che scorre attraverso il sistema circolatorio e trasporta sostanze nutritive o prodotti di decomposizione, ma, insieme al sistema nervoso, collega il nostro corpo in un unico insieme. L'aumentata viscosità del sangue significa che non tutte le sue cellule saranno in grado di svolgere la loro funzione, il che significa che alcuni tessuti non riceveranno abbastanza nutrienti, alcuni prodotti di decomposizione non verranno escreti. Inoltre, è necessario un motore estremamente potente per spingere attraverso una massa eccessivamente densa, che alla fine si consumerà molto più velocemente. Cioè, hai bisogno di un cuore sano e forte, la cui rapida usura non promette nulla di buono. E questo per non parlare della possibile formazione di coaguli di sangue con tutte le conseguenze che ne derivano..

Se una persona mangia molti grassi animali, non consuma i benefici antiossidanti presenti negli alimenti vegetali, il suo sangue diventerà viscoso..

In presenza di sangue viscoso, molto spesso sanguinamento dal naso. A causa di ciò? E questo accade perché se il sangue è viscoso, allora il corpo ha poco ossigeno, e per questo le cellule iniziano a "morire di fame", rispettivamente, la pressione all'interno delle cellule inizia a salire. Nel caso in cui l'afflusso di sangue a braccia e mani, gambe e piedi sia disturbato, appariranno macchie rossastre su mani e piedi che, se toccati, puoi sentire quanto sono freddi.

Cosa influenza la viscosità del sangue

La viscosità del sangue è influenzata da danno vascolare, distorsione della funzione epatica, che influisce sulla composizione chimica e aumenta la viscosità plasmatica, cambiamenti negativi nello stato delle membrane degli eritrociti e delle piastrine, che portano a una vigorosa adesione di queste cellule. La viscosità del sangue è anche influenzata dal rapporto tra la massa cellulare e la parte liquida del sangue. Come tutti gli indicatori del corpo, questo non dovrebbe essere alto, non basso, ma normale..

Il pericolo di un'elevata viscosità del sangue è l'aumento del rischio di coaguli di sangue nel cuore e nei vasi sanguigni..

La causa del coagulo di sangue è il sangue viscoso

A causa di problemi con la ghiandola tiroidea, lo stomaco non funziona correttamente: gli enzimi biliari e pancreatici entrano nel duodeno con un ritardo, quando tutto il cibo è già entrato nell'intestino. In questo momento, a stomaco vuoto, la pressione diminuisce e nell'intestino, in cui è andato il cibo, sale. A causa della differenza di pressione, gli enzimi biliari e pancreatici (questo è un alcali molto potente di qualità) entrano nello stomaco, dove è contenuto l'acido cloridrico. A causa della reazione tra di loro, l'acido cloridrico viene neutralizzato, che viene prodotto dopo aver mangiato solo per sciogliere il sangue. Se ciò accade dopo ogni pasto, la concentrazione di cloro nel sangue non viene ripristinata e il sangue aumenta la sua viscosità. Ciò causa la formazione di coaguli di sangue (tromboflebite - una mancanza di cloro nel sangue). Quando compare la tromboflebite, il sangue viscoso inizia a "incollare" piccoli vasi - capillari, che sono soprattutto sulle estremità: braccia, gambe, nella testa. La circolazione sanguigna è compromessa: le mani diventano insensibili, fredde, sudate. La più grave è una violazione della microcircolazione dei vasi della testa, poiché la testa è un microprocessore responsabile di tutti gli altri organi e riflessi incondizionati. Di conseguenza, la memoria si deteriora, la stanchezza aumenta, compaiono sonnolenza e letargia. Non solo il cervello stesso soffre, ma anche gli occhi. Il muscolo dell'occhio è costantemente in movimento e deve ricevere ossigeno in un grande volume, il che è impossibile quando i piccoli vasi sono incollati insieme, quindi ha spasmi, a seguito dei quali compaiono miopia, ipermetropia o astigmatismo. Nel tempo, quando i vasi di grandi dimensioni iniziano a "attaccarsi", si verifica un ictus o un infarto..

Diamo uno sguardo più da vicino a cos'è il sangue umano e alle sue funzioni, cos'è il sangue denso e le ragioni che contribuiscono ad aumentare la viscosità del sangue.

* Viscosità normale del sangue umano *

Il sangue umano è un liquido rosso opaco costituito da:

Plasma sanguigno giallo pallido.

Elementi sagomati pesati in esso:

  • eritrociti (globuli rossi);
  • leucociti (globuli bianchi);
  • piastrine (piastrine).

Quando si fluidifica il sangue con il metodo medicinale, si ottiene un risultato a breve termine che dura per la durata dell'azione di un particolare farmaco. Inoltre, l'assunzione costante di aspirine è un ottimo modo per "piantare" lo stomaco. Quindi l'assunzione costante di "chimica" non è un buon modo per abbassare la viscosità del sangue.

Una goccia di sangue può dire molto..

Una goccia di sangue può dire molto, come rilevare malattie cardiache, malattie sessualmente trasmissibili, diabete o segni di alcuni tipi di cancro. Tuttavia, un esame del sangue non è un processo facile. Gli infermieri o i flebotomi a volte hanno bisogno di raccogliere provetta dopo provetta di sangue da un paziente. Quindi questi tubi vengono inviati al laboratorio, dove può succedere loro di tutto. Possono essere confusi, possono essere maltrattati, il tecnico può sbagliarsi. Inoltre, mentre il paziente apprende i risultati, in ogni caso, ci vuole più di un giorno, o anche più di una settimana..

L'imprenditrice Elizabeth Holmes, chimica e ingegnere elettrico di formazione, ha ritenuto inaccettabile attendere un'intera settimana per i risultati di una procedura diagnostica fondamentale. Il ritardo può significare un grave rischio per i pazienti la cui condizione richiede cure mediche urgenti..

"L'arte della flebotomia è nata dal salasso nel XV secolo, e i moderni laboratori clinici sono emersi negli anni '60 e da allora non sono cambiati radicalmente", ha spiegato Holmes al Wall Street Journal..

Per una società del 21 ° secolo che punta all'efficienza tecnologica, l'emergere della tecnologia Theranos, che Holmes ha iniziato a sviluppare dieci anni fa, sembra in qualche modo tardiva. Invece di numerose procedure di donazione, Holmes ha bisogno solo di un campione delle dimensioni di una goccia di pioggia. Con esso, può condurre 30 test, i cui risultati saranno disponibili in meno di un giorno..

Di solito, i campioni di sangue attraversano un percorso difficile fino al laboratorio, dove vengono mescolati con determinati prodotti chimici o passati attraverso attrezzature speciali. Secondo l'organizzazione no profit ECRI Institute, specializzata in problemi di salute, è con la strada per il laboratorio che si associa fino al 70% degli errori nelle analisi. I problemi sorgono se la freschezza dei campioni non è adeguatamente mantenuta e durante il frazionamento manuale che separa plasma e globuli rossi e bianchi. Inoltre, i laboratori utilizzano apparecchiature di un'ampia varietà di fornitori, spesso non adeguatamente calibrate. I controlli di controllo, anch'essi non infallibili, complicano ulteriormente il processo.

Emoscansione: diagnostica delle gocce di sangue in tempo reale

Attualmente stanno emergendo nuovi metodi diagnostici per aiutare a identificare la causa della malattia..

* Emoscansione - diagnostica su una goccia di sangue vivo *

Uno di questi metodi è la scansione ematica: diagnostica di una goccia di sangue vivo su un microscopio a campo scuro con un ingrandimento di oltre 1000 volte in presenza di un paziente.

L'emoscansione come diagnosi goccia a goccia del sangue vivo umano consente di valutare lo stato del sistema immunitario.

Controindicazioni all'emoscansione del sangue:

La tecnica di emoscansione non ha controindicazioni all'uso.

Indicazioni per l'emoscopia del sangue:

  • diagnosi poco chiare;
  • malattia cardiovascolare;
  • temperatura subfebrilare;
  • bambini malati spesso ea lungo termine;
  • pelle problematica, lesioni cutanee fungine;
  • sindrome da stanchezza cronica, dolori muscolari e articolari;
  • malattie del sistema endocrino;
  • stomatite, malattie croniche del rinofaringe, bronchite cronica e lenta, asma bronchiale;
  • malattie infettive e infiammatorie acute e croniche;
  • malattie croniche dell'apparato digerente;
  • malattie del tessuto connettivo;
  • il periodo di convalescenza dopo infezioni batteriche e virali intestinali acute;
  • tordo;
  • l'emoscansione è indicata per le persone che vivono in regioni ecologicamente sfavorevoli e situazioni estreme;
  • riabilitazione dopo terapia antibiotica.

* Emoscansione del sangue *

Test di viscosità del sangue: protrombina e fibrinogeno delle proteine ​​del plasma sanguigno

La viscosità del sangue è un indicatore del sangue molto importante, che determina la massima durata del cuore e dei vasi sanguigni. Maggiore è la viscosità del sangue, più velocemente il cuore si consuma. E aumentando la pressione sanguigna, il cuore controlla la forza dei vasi, la resistenza dei vasi agli attacchi di cuore e il culto.

Cosa ti dà un test di viscosità del sangue? La risposta a una domanda molto semplice. Ti sveglierai domani o no. Quelli. vai a lavorare o solo il tuo necrologio sarà all'ingresso della tua azienda. La viscosità del sangue varia in un intervallo molto ampio. Allo stesso tempo, molti fattori influenzano lo stato del sangue. Un aumento critico della viscosità del sangue mette l'intero sistema cardiovascolare e il suo ospite sull'orlo della sopravvivenza.

L'aumento della viscosità del sangue deve resistere alla potenza del muscolo cardiaco (senza insufficienza cardiaca acuta, diminuzione o aumento della pressione sanguigna). E la forza dei vasi sanguigni senza insufficienza vascolare acuta sotto forma di infarto miocardico, ictus ischemico o emorragico. Quelli. un aumento della viscosità del sangue aumenta il rischio cardiaco o il rischio di morte improvvisa.

Tradizionalmente, si ritiene che la viscosità del sangue sia determinata solo dalle proteine ​​del plasma sanguigno protrombina e fibrinogeno. Quelli. per valutare la viscosità del sangue, sono guidati dal livello di protrombina, che dovrebbe essere al limite inferiore del range normale del 70-100%, e la quantità di fibrinogeno nel range di 2-4 g / l.

Tuttavia, un indicatore altrettanto importante è il tasso di sedimentazione degli eritrociti (ESR), o come era stato precedentemente chiamato il tasso di sedimentazione degli eritrociti (ESR). Quelli. la capacità delle cellule del sangue di stabilirsi, formando plasma sopra la colonna sanguigna. La reazione è stimata in 1 ora. Minore è la VES (ROE), maggiore è la viscosità del sangue. E molti si rallegrano, ricevendo ROE (ESR) nel valore di 1-3 mm all'ora! E allo stesso tempo, la viscosità del sangue è molto alta e il cuore è costretto a pompare sangue viscoso con sovraccarico significativo!

Quando viene eseguito un test di viscosità del sangue tradizionale, di solito vengono analizzati solo il livello di protrombina e la quantità di fibrinogeno nel sangue, ad es. fare affidamento solo su una parte dei componenti del sangue, che determinano le proprietà reologiche o la fluidità del plasma sanguigno, e non il sangue nel suo insieme! Occasionalmente viene preso in considerazione anche il ROE (ESR). Con l'aiuto di un microscopio a campo oscuro, è possibile analizzare una goccia di sangue vivente, per identificare altri componenti del sangue che determinano la capacità del sangue di muoversi facilmente attraverso i vasi. E inoltre che tipo di stress subiscono il muscolo cardiaco e i vasi sanguigni quando si assicura la corretta circolazione sanguigna?.

La protrombina e il fibrinogeno sono le proteine ​​più abbondanti nel plasma sanguigno. E il plasma sanguigno rappresenta circa il 50% del volume sanguigno. E valutando solo questi due componenti, vengono rivelati solo una parte dei fattori che determinano la viscosità del sangue..

La quantità di proteine ​​dell'albumina influisce anche sulla viscosità del sangue. Sebbene l'albumina non prenda parte al lavoro del sistema di coagulazione del sangue, svolgono un ruolo importante: legano varie tossine e promuovono il loro trasferimento ai principali organi escretori - fegato e reni. Quelli. promuovere l'auto-purificazione del corpo, la purificazione del sangue da una varietà di tossine. La quantità di albumina nel sangue influenza non solo la viscosità del sangue, ma anche la propensione alle malattie allergiche, l'attività dell'immunità aspecifica.

Influenza di altri componenti di plasma sanguigno sulla viscosità del sangue.

Ci sono altre sostanze nel plasma sanguigno che contribuiscono all'adesione (agglutinazione) degli eritrociti e determinano la viscosità del sangue. Questi sono prodotti per la digestione di colesterolo, glucosio e proteine. Livello di colesterolo. il cui contenuto nel siero del sangue dipende dallo stato del fegato. E anche la capacità del pancreas di controllare i livelli di zucchero nel sangue spostando il glucosio nelle cellule per il metabolismo. Così come la capacità del fegato di elaborare i prodotti della digestione delle proteine ​​e convertirli in molecole proteiche peculiari solo per te.

Il restante 50% nel sangue è occupato dalle cellule del sangue stesse: eritrociti (circa il 99% del volume di tutte le cellule del sangue), piastrine e leucociti. La composizione cellulare del sangue influisce anche sulle proprietà reologiche del sangue. Nella valutazione della viscosità del sangue è importante sia il numero di eritrociti (aumenta negli atleti professionisti, con forma fisica regolare, in palestra, con patologie dell'apparato respiratorio, cardiaco e circolatorio), sia il grado di agglutinazione degli eritrociti e aggregazione piastrinica. Quelli. la capacità delle più numerose cellule del sangue di aderire.

Influenza dell'ecologia sulla viscosità del sangue.

Negli ultimi anni, l'ambiente ecologico di una persona è cambiato in modo significativo e anche la quantità di prodotti alimentari naturali è diminuita. Ciò ha ampiamente influenzato l'equilibrio del sistema antiossidante del corpo e la quantità di radicali liberi che si formano nel corpo di una persona moderna. Il sangue che occupa una posizione strategicamente importante nel corpo collega il sistema di organi di barriera, attraverso i quali entrano vari xenobiotici dall'ambiente insieme all'aria, al cibo e alle bevande inalate. E l'area di lavoro (la cella stessa), dove durante qualsiasi lavoro si ha la formazione di prodotti di scarto ("scorie") e la produzione di radicali liberi.

Perché la viscosità del sangue cambia?.

Essendo all'incrocio di due potenti flussi di tossine (ecologia da un lato e intensità di lavoro dall'altro), lo stato del sangue riflette il contributo di ciascun componente alle proprietà reologiche del sangue. Piuttosto, le caratteristiche individuali del corpo umano, la capacità di resistere all'ecologia circostante.

Se il potenziale antiossidante (la capacità di produrre e immagazzinare antiossidanti) nel tuo corpo è alto, il sangue sarà più fluido e una persona del genere è incline alla longevità. E i globuli più numerosi in questo caso, quando si analizza una goccia di sangue vivente, si trovano separatamente.

Se il potenziale antiossidante del corpo è basso, i globuli più numerosi, gli eritrociti, si agglutinano tra loro, formando strutture bizzarre che assomigliano a colonne di monete o piastrelle. Aumenta la viscosità del sangue e molti rischi.

Un aumento o una diminuzione del numero di globuli rossi nelle analisi. ESR

Eritrociti e loro importanza nelle analisi: diminuzione e aumento del numero di eritrociti nell'analisi del sangue generale e nelle analisi e nelle urine. Tasso di eritrosedimentazione (ESR) e suo valore.

I globuli rossi (globuli rossi, rbc) sono i globuli più abbondanti che trasportano ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti e agli organi. I globuli rossi contengono una grande quantità di emoglobina del pigmento rosso, che è in grado di legare l'ossigeno nei polmoni e rilasciarlo nei tessuti del corpo. Una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue è un segno di anemia. Un aumento del numero di globuli rossi nel sangue può essere osservato con grave disidratazione, nonché con eritremia.

La comparsa di globuli rossi nelle urine può essere osservata con l'infiammazione degli organi del sistema urinario (reni, vescica).

Cosa sono gli eritrociti?

Gli eritrociti, o globuli rossi, sono i globuli più abbondanti. Gli eritrociti hanno una forma regolare a forma di disco. Ai bordi, l'eritrocita è leggermente più spesso che al centro e sul taglio sembra una lente biconcava o un manubrio. Questa struttura dell'eritrocita aiuta a saturarsi il più possibile con ossigeno e anidride carbonica quando passa attraverso il flusso sanguigno umano. La formazione dei globuli rossi avviene nel midollo osseo rosso, sotto l'azione di uno speciale ormone renale: l'eritropoietina. Gli eritrociti maturi che circolano nel sangue non contengono nuclei e organelli e non possono sintetizzare l'emoglobina e gli acidi nucleici. Per gli eritrociti è caratteristico un basso livello di metabolismo, che ne determina la lunga durata, in media 120 giorni. Entro 120 giorni dal rilascio dei globuli rossi dal midollo osseo rosso nel flusso sanguigno, si consumano gradualmente. Alla fine di questo periodo, i globuli rossi "vecchi" vengono depositati e distrutti nella milza e nel fegato. Il processo di formazione di nuovi globuli rossi nel midollo osseo rosso è in corso, quindi, nonostante la distruzione dei vecchi globuli rossi, il numero totale di globuli rossi nel sangue rimane costante.

Gli eritrociti sono costituiti principalmente (per 2/3) da emoglobina, una proteina speciale contenente ferro, la cui funzione principale è quella di trasportare ossigeno e anidride carbonica. L'emoglobina è rossa, che determina il colore caratteristico degli eritrociti e del sangue.

Le principali funzioni degli eritrociti sono il trasferimento dell'ossigeno dai polmoni ai tessuti del corpo e dell'anidride carbonica dai tessuti ai polmoni, svolgono anche funzioni nutritive e protettive e mantengono l'equilibrio acido-base nel sangue.

globuli rossi

Il numero totale di globuli rossi nel sangue umano è enorme. Ad esempio, nel sangue di una persona che pesa 60 kg, il numero totale di globuli rossi è di 25 trilioni. Se un tale numero di eritrociti viene piegato uno sopra l'altro, si ottiene una colonna alta più di 60 km!

Tuttavia, è molto più comodo e pratico determinare non il numero totale di eritrociti nel corpo umano, ma il loro contenuto in un piccolo volume di sangue (ad esempio, in 1 millimetro cubo, μl). Il contenuto di eritrociti in 1 mm cubo (μl) è un indicatore importante utilizzato per determinare le condizioni generali del paziente e per la diagnosi di molte malattie. Nelle persone sane, il contenuto totale normale di eritrociti in un'unità volumetrica di sangue (norma) oscilla entro limiti piuttosto ristretti. Aggiungiamo anche che le norme del contenuto di eritrociti dipendono dall'età della persona, dal suo sesso, dal luogo di residenza.

La norma del contenuto di eritrociti nel sangue

La determinazione del numero di globuli rossi viene eseguita utilizzando un esame del sangue generale (clinico).

Normalmente, il numero di eritrociti nel sangue negli uomini è da 4 a 5,1 milioni in 1 μl (da 4 a 5,1x10 1² in 1 l), nelle donne - da 3,7 a 4,7 milioni in μl (da 3,7 a 4,7x10¹² in 1 l).

Il numero di globuli rossi in un bambino dipende dall'età:

L'alto contenuto di globuli rossi nel sangue dei neonati è spiegato dal fatto che durante lo sviluppo intrauterino, il corpo del bambino ha bisogno di più globuli rossi per garantire un normale apporto di ossigeno ai tessuti in condizioni di concentrazione di ossigeno relativamente bassa nel sangue della madre. Immediatamente dopo la nascita, i globuli rossi del neonato iniziano a disintegrarsi e vengono sostituiti da nuovi globuli rossi. La maggiore degradazione dei globuli rossi nei primi giorni dopo la nascita è la causa dello sviluppo di ittero nei neonati.

Livelli di globuli rossi durante la gravidanza

Il numero di eritrociti durante la gravidanza può essere ridotto a 3,5 o anche a 3,0 x10 л² / l, e questo è considerato da molti ricercatori la norma. La diminuzione del numero di eritrociti nel sangue durante la gravidanza (rispetto agli indicatori del contenuto di globuli rossi nel sangue delle donne non gravide) è spiegata, da un lato, dalla diluizione del sangue dovuta alla ritenzione di acqua nel corpo della donna incinta e, dall'altro, da una leggera diminuzione della formazione di globuli rossi dovuta a mancanza di ferro, che si osserva in quasi tutte le donne in gravidanza.

Cambiamenti nel contenuto di eritrociti nel sangue e loro interpretazione

Il contenuto di globuli rossi nel sangue può cambiare in due direzioni: una diminuzione e un aumento del contenuto del numero di globuli rossi nel sangue in relazione alla norma.

Cosa significa un aumento del numero di globuli rossi nel sangue??

Un aumento del numero di globuli rossi per unità di volume di sangue è chiamato eritrocitosi. In generale, un aumento del contenuto di eritrociti nel sangue è piuttosto raro..

L'aumento fisiologico degli eritrociti nel sangue si verifica nelle persone che vivono in montagna, con uno sforzo fisico prolungato negli atleti, sotto stress o con disidratazione significativa.

Un aumento patologico del numero di eritrociti nel sangue si verifica quando:

Diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue

Una diminuzione del numero di globuli rossi per unità di volume di sangue è chiamata eritropenia..

La ragione principale per una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue è che vari tipi di anemia (anemia) possono svilupparsi a seguito di una violazione della formazione di globuli rossi nel midollo osseo rosso, a causa della loro maggiore distruzione dei globuli rossi, ad esempio con anemie emolitiche, nonché con perdita di sangue.

Molto spesso, si osserva anemia da carenza di ferro, in cui si verifica una formazione insufficiente di globuli rossi con carenza di ferro a causa del suo insufficiente apporto nel corpo con il cibo (dieta vegetariana), malassorbimento o aumento del fabbisogno di ferro del corpo (spesso durante la gravidanza, nei bambini durante periodi di crescita intensiva)... Sullo sfondo dell'anemia da carenza di ferro, non c'è solo una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue, ma si possono anche notare altri sintomi di questa malattia).

Meno comunemente, una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue si verifica con una mancanza di vitamina B12 o acido folico. In questi casi, oltre all'anemia, i pazienti hanno disturbi dell'andatura e della sensibilità (formicolio e dolore alle braccia e alle gambe).

La maggiore distruzione degli eritrociti o emolisi, come causa di una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue, si verifica nelle malattie ereditarie a seguito di una violazione della struttura della membrana degli eritrociti (microsferocitosi, ovalocitosi), emoglobinopatie (talassemia, anemia falciforme); cause acquisite di emolisi - malattia di Markiafava-Micheli, danno meccanico alla membrana eritrocitaria (valvola cardiaca artificiale, milza gigante in pazienti con cirrosi), danno tossico alla membrana eritrocitaria (funghi velenosi, morso di serpente, sali di metalli pesanti).

Una diminuzione del numero di eritrociti si verifica anche in caso di massiccia perdita di sangue acuta (a seguito di sanguinamento durante lesioni, operazioni, ulcere gastriche), la perdita di sangue cronica porta ad anemia da carenza di ferro.

La determinazione del numero di eritrociti nel sangue viene eseguita durante un esame del sangue generale (clinico).

Nutrizione con aumento della viscosità del sangue

Il sangue denso significa che la sua viscosità è aumentata. Molti fattori influenzano la viscosità. Questo è un danno vascolare, disfunzione del fegato, che porta ad anomalie nella composizione chimica e un aumento della viscosità plasmatica, un cambiamento nello stato normale delle pareti cellulari di eritrociti e piastrine, che porta ad una maggiore adesione di queste cellule.

Il rapporto tra la massa cellulare e la parte liquida del sangue può essere disturbato. L'elevata viscosità del sangue aumenta il rischio di formazione di trombi nel cuore e nei vasi sanguigni.

La dieta e un regime alimentare speciale contribuiscono alla fluidificazione del sangue. Dovresti bere almeno 1,5 litri di liquido al giorno. I più utili sono il tè verde o le tisane (come consigliato dal medico), i succhi naturali di frutta e verdura e l'acqua. Si consiglia in particolare di bere succo naturale di uva rossa. A causa del suo alto contenuto di bioflavonoidi, è considerato un balsamo per il sistema cardiovascolare..

La nutrizione dovrebbe essere bilanciata in proteine, grassi, carboidrati, vitamine, macro e microelementi. Per fornire all'organismo materiale per il rinnovamento e il ripristino delle membrane delle cellule del sangue e delle pareti vascolari, è importante ottenere proteine ​​complete con un set completo di aminoacidi essenziali. Sebbene la carne sia un'importante fonte di proteine ​​complete, contiene grassi saturi, che dovrebbero essere limitati per non interferire con il costante calo della viscosità del sangue. La principale fonte di proteine ​​dovrebbe essere il pesce, in particolare frutti di mare, latticini e uova 2 volte a settimana, pollo o tacchino sono inclusi nella dieta.

Un'ulteriore fonte di acidi grassi insaturi omega-3 è l'olio di semi di lino, che può essere assunto in 1 cucchiaio. cucchiaio al giorno. Le prostaglandine, sintetizzate da questi acidi, riducono il colesterolo e fluidificano il sangue.

Un'altra importante fonte di grasso è l'olio d'oliva spremuto a freddo, non raffinato, ricco di sostanze bioattive. Per la fluidificazione del sangue si consigliano prodotti contenenti l'aminoacido taurina. Soprattutto la taurina si trova nei frutti di mare e nel pesce: calamari, crostacei, gamberi, tonno, passera. La dose richiesta (almeno 2 volte a settimana) è di 200 g di calamari o passera cruda. A cottura ultimata, la quantità di taurina nel cibo viene drasticamente ridotta. Pertanto, per ottenere la dose richiesta, i medici consigliano di utilizzare farmaci o integratori alimentari di alta qualità con taurina..

Come determinare la viscosità del sangue a casa

Il sangue denso è pericoloso per la vita, questa condizione è causata da un consumo eccessivo di colesterolo, assunzione di cibo irregolare, soprattutto di notte, consumo eccessivo di cibi amidacei, molto pane. Il sangue viscoso porta ad aterosclerosi, infarto, ictus, vertigini costantemente, pressione, malessere, sonno. Il lavoro del fegato e dei reni si deteriora. C'è un enorme carico sui vasi, poiché il contenuto di sangue, principalmente il colesterolo, si deposita sulle pareti dei vasi. Spasmo dei vasi, che è pericoloso di per sé. Pertanto, prendersi cura delle condizioni del sangue è il compito principale. Soprattutto se sei malato di ipertensione, cardiopatia ischemica, sclerosi vascolare, dopo un infarto, ictus.

Il mondo intero beve il gingo bilobo per questo scopo, ma in Russia abbiamo più volte un rimedio più efficace: olmaria. Prendi 1 cucchiaino, versa un bicchiere di acqua bollente, lascia in infusione per 5 minuti e bevi mezzo bicchiere 3-4 volte al giorno prima dei pasti. Tavologa aiuta proprio a migliorare la circolazione cerebrale. Questa è la ricetta di Viktor Kosterov. Suggerisce anche di usare il trifoglio dolce (giallo) per fluidificare il sangue. Prendi 1 cucchiaino per 200 ml. acqua bollente, lasciare agire 10 minuti e bere 100 ml 3-4 volte al giorno prima dei pasti.

Una persona stessa a casa può determinare se il suo sangue è denso o meno con il seguente metodo: indossare guanti medici, pulire tutto con alcol, rilasciare il 4 ° dito, trattarlo con alcol allo stesso modo, perforarlo con un ago sterile usa e getta, come viene utilizzato durante gli esami del sangue. Prendiamo 2 gocce di sangue sul vetro. Spalmalo con uno strato sottile sul vetro. Il sangue tende a formare un film nel tempo. Guardiamo il sangue sul vetro ogni 30 secondi. Se questo film si è formato dopo 5 minuti, è normale. Se fino a 5 minuti, la coagulabilità aumenta.

Il modo più veloce per purificare il sangue: succhiare 1 cucchiaio di olio vegetale in bocca ogni mattina in un liquido bianco trasparente, quindi sputarlo, non ingerire mai. Tutte le tossine accumulate nel corpo durante la notte vengono eliminate. Anche le cellule cancerose. E così ogni giorno. È possibile per un massimo di sei mesi o più, ma dove dovremmo affrettarci, ogni procedura va a migliorare.

È necessario pulire il sangue due volte all'anno, in primavera e in autunno. Per fare questo, prendi 2 tazze di miele, aggiungi 1 bicchiere di aneto, + 2 litri di acqua calda, radici di valeriana 1 cucchiaio, metti un thermos per un giorno. Filtriamo. Mettiamo in frigorifero, beviamo 1 cucchiaio tre volte al giorno fino alla fine della composizione. Va ricordato che il nostro sangue è ciò che mangiamo, se il cibo è cattivo, allora il sangue non è buono.

C'è un modo più veloce per purificare il sangue: l'acqua di fusione viene bevuta durante il giorno e la sera è necessario bere 1 litro di siero.

È necessario cambiare la dieta, scegliere una dieta che aiuti a fluidificare il sangue. Verdura, frutta, grassi vegetali, latticini non grassi, un minimo di proteine ​​grasse animali, esclusi fritti, kebab, carni affumicate, cibi eccessivamente salati. Elimina tutti gli ingredienti artificiali che rallentano il metabolismo, elimina le cattive abitudini.

Pensa a una serie di alimenti in modo che fornisca il fabbisogno giornaliero di vitamine di tutti i gruppi, minerali. Per una corretta e completa assimilazione del cibo, mangia una combinazione di alimenti. La gente dice: "rafano e ravanello, cipolla e cavolo - non permetteranno a una persona focosa". E più semplice è il nostro pasto, meglio è per il corpo..

Se vuoi essere sano, sii ascetico, anche nel cibo. Per normalizzare la composizione del sangue, devi mangiare zucchine, melanzane. Non c'è bisogno di friggere, devi stufare.

Ti offro un'insalata da prendere più volte alla settimana: grattugiare il sedano, grattugiare una mela, tagliare le foglie di insalata, macinare 2 spicchi d'aglio, condire con olio d'oliva, un po 'di miele, limone. Mangiamo senza sale. Migliora notevolmente la composizione del sangue. Mangia due spicchi d'aglio ogni giorno.

Bere acqua in quantità sufficiente, poiché il sangue è composto per l'80% da acqua, bere acqua strutturata e magnetizzata, poiché questi processi aumentano rispettivamente la fluidità dell'acqua.

Un ruolo importante nel corpo è associato all'acidità del corpo. Per esempio:

Il tempo e la ricerca ci hanno dimostrato che il nostro sangue deve essere eccessivamente alcalinizzato e questo sangue è solitamente liquido. Nel corpo, nel corso della vita, si accumulano vasi, che sono ostruiti da sangue denso, in cui crescono gradualmente funghi e parassiti. Il nostro sangue si addensa (i piccoli corpi si uniscono e fluttuano in pezzi) e rovina la base del cibo romantico, del mangiare carne, dell'alcol. In linea di principio, puoi controllare il ph del sangue - leccando la carta Lasmus, e se il sangue ha un ph nella regione di 5,5, significa che è denso e appiccicoso. Ma, anche se in un crudista è normalmente alcalino, deve comunque essere almeno temporaneamente alcalino, per prevenire tutte le malattie, distruggendo i funghi in tutto il corpo e la microflora che l'accompagna. Dopotutto, non c'è persona dopo 30 anni la cui nutria non sia corrosa dalla muffa... È più facile per i crudisti, poiché le verdure alcalinizzano bene il sangue, più la verdura è vicina al terreno, più è alcalina.

La scelta di cibi sani è un buon modo per mantenere il sangue sottile. Ma allo stesso tempo, come nel caso del diradamento del sangue in modo medicinale, si ottiene un risultato a breve termine, che agisce sui tempi di assunzione e digestione del cibo.

Analisi del sangue generale

L'emocromo completo è uno studio di laboratorio che include il conteggio di tutti i tipi di cellule del sangue (eritrociti, leucociti, piastrine), determinazione dei loro parametri (dimensioni delle cellule, ecc.), Formula dei leucociti, misurazione dei livelli di emoglobina, determinazione del rapporto tra massa cellulare e plasma (ematocrito ).

Quali sono le indicazioni per la nomina di un esame del sangue generale?

Per la maggior parte delle malattie e degli esami preventivi viene eseguito un esame del sangue generale.

Cosa significano gli indicatori di un esame del sangue generale??

1. Emoglobina (HGB): trasporta l'ossigeno dai polmoni agli organi e ai tessuti del corpo. Un basso livello di emoglobina indica anemia (anemia).

2. Eritrociti (RBC, "globuli rossi") - elementi del sangue contenenti emoglobina. Una diminuzione del numero di globuli rossi indica anemia (anemia).

3. L'indice di colore è un indicatore del grado di saturazione degli eritrociti con l'emoglobina.

4. Reticulotsit - forme giovani di erythrocytes.

5. Piastrine (PLT) - sono coinvolte nel processo di coagulazione del sangue. Una diminuzione del numero di piastrine indica una scarsa coagulazione del sangue. Durante le mestruazioni e durante la gravidanza si osserva una diminuzione naturale dei livelli piastrinici e un aumento dopo l'esercizio.

6. ESR - velocità di sedimentazione eritrocitaria. Un aumento della VES indica infiammazione, infezione acuta o avvelenamento.

7. Leucociti (WBC, "globuli bianchi") - sono responsabili della neutralizzazione e dell'immunità cellulare da virus e batteri. Un aumento del numero di leucociti è un segno di un processo infiammatorio.

8. Stab (p / i) neutrofili.

9. Neutrofili segmentati (s / s).

10. Gli eosinofili (granulociti eosinofili) sono un tipo di leucociti. Un aumento del contenuto di eosinofili può indicare malattie allergiche, presenza di vermi.

11. Basofili (granulociti basofili) - un tipo di leucociti.

12. Linfociti - cellule del sistema immunitario, un tipo di leucociti. Responsabile dell'immunità acquisita.

13. Monociti - grandi leucociti mononucleari.

Quale preparazione è necessaria per la ricerca?

L'analisi viene eseguita al mattino, a stomaco vuoto. L'assunzione di cibo, inclusi succhi di frutta, tè, caffè, alcol, non è consentita entro 8 ore (preferibilmente 12) prima del test. Puoi bere acqua naturale.

Quali sono le scadenze per l'analisi? - 1 giorno.

Quali sono i normali indicatori di un esame del sangue generale?


Articolo Successivo
Protrombina: norma, indice di protrombina e tempo, aumento, diminuzione, ragioni