Malattia cardiaca: elenco, sintomi, segni


La patologia cardiaca è al primo posto nelle statistiche di tutte le malattie dei russi. La sua diffusa prevalenza e l'elevato tasso di mortalità fanno prestare attenzione ai principali segni e sintomi delle malattie cardiache..

L'elenco delle malattie cardiache include:

  1. Cardiopatia ischemica, comprese le seguenti forme: disturbi del ritmo cardiaco, angina da sforzo, infarto miocardico acuto, cardiosclerosi postinfartuale.
  2. Malattie infiammatorie: endocardite, miocardite, pericardite.
  3. Insufficienza cardiaca cronica.
  4. Tumori (mixoma) e metastasi di tumori maligni di altre localizzazioni.
  5. Cardiomiopatia (ipertrofica, dilatata, restrittiva).
  6. Lesione traumatica (contusione, rottura della parete).
  7. Effetti tossici (farmaci antineoplastici).

Sintomi di patologia cardiaca

L'elenco dei segni con cui si può sospettare questa o quella malattia cardiaca include:

  1. Dolore al petto.
  2. Sensazione di battito cardiaco accelerato o accelerato.
  3. Sensazione di "dissolvenza" nel lavoro del cuore, interruzioni nel corretto ritmo del cuore.
  4. Mancanza di aria insieme a un aumento della frequenza respiratoria - mancanza di respiro.
  5. Gonfiore agli arti inferiori combinato con una sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro.
  6. Vertigini, lampi di mosche o cerchi davanti agli occhi, confusione prima della perdita.

Ciascuno dei segni non si verifica sempre isolatamente. Di solito si osserva una combinazione di sintomi, che può indicare l'esistenza simultanea di più malattie cardiache o una manifestazione complessa di una. La maggior parte dei pazienti è in comorbilità, ad es. hanno molte malattie allo stesso tempo e le malattie cardiache sono quasi sempre incluse nel loro elenco.

Dolore cardiaco

Le sensazioni dolorose al petto come sintomo di patologia cardiaca possono manifestarsi come:

  • Attacchi di dolore anginoso.
  • Cardialgia.

Dolore anginoso

Il primo è il sintomo principale dell'angina da sforzo stabile come una delle forme più comuni di malattia coronarica (IHD). Per gli attacchi anginosi è caratteristica la localizzazione del dolore dietro lo sterno, ma possono anche "dare" all'arto superiore sinistro, alla metà sinistra del collo, alla mascella inferiore, ma mai a destra. Il dolore riflesso è lo stesso doloroso o tirante, spesso viene confuso con osteocondrosi cervicale o patologia dei nervi dell'arto superiore.

Il dolore sta tirando, stringendo, stringendo, costringendo a fermarsi e congelarsi. Viene spesso paragonato a una sensazione di bruciore, "annodare una corda", come se stesse tagliando, facendo male, pizzicando o rompendosi dietro lo sterno. Si verifica quando il cuore inizia a sentire una mancanza acuta di ossigeno e sostanze nutritive e i vasi coronarici non possono fornire un flusso sanguigno sufficiente a causa della chiusura incompleta da parte della placca aterosclerotica o dello spasmo (per la variante dell'angina di Prinzmetal).

  • picco di attività fisica,
  • ipotermia,
  • stress emotivo,
  • fumare,

quindi, una persona lo nota mentre è sveglia.

In caso di angina pectoris variante, il dolore, invece, si manifesta nelle ore pre-mattutine. Il dolore anginoso viene solitamente alleviato in 5 minuti (massimo 15 minuti), la nitroglicerina in dosi spray o compresse sotto la lingua è efficace.

Il dolore anginoso accompagna altre forme di malattia coronarica:

  • disturbi del ritmo cardiaco,
  • infarto miocardico acuto,
  • angina da sforzo instabile.

Solo la natura dell'attacco di dolore è diversa. Le sensazioni sono acute, cuciture, lancinanti, hanno una localizzazione più distinta (il paziente può indicare il punto del dolore con il dito), possono “dare via” qualsiasi punto della metà destra del torace, mantenendo le stesse caratteristiche. La nitroglicerina non è efficace nemmeno per 15 minuti. Tra le ragioni del verificarsi di una tale clinica, è molto probabile l'infarto del miocardio o l'angina da sforzo instabile, che durante i primi giorni dopo l'insorgenza dei sintomi caratteristici viene definita "sindrome coronarica acuta" (ACS).

Cardialgia

Questo è il gruppo opposto di dolori, che può essere causato da malattie cardiache e non cardiache:

  • Miocardite e pericardite (il dolore non ha una chiara localizzazione ed è combinato con manifestazioni della risposta infiammatoria del sistema immunitario all'infiammazione dei tessuti cardiaci - malessere generale, debolezza, febbre, quadro infiammatorio nell'analisi del sangue generale).
  • Contusione cardiaca (dovuta a trauma toracico nella proiezione del cuore; se si verifica una rottura della parete ventricolare, il dolore è acuto e rimane a riposo, non soggetto all'azione degli analgesici; minaccia del rapido sviluppo della compressione cardiaca dovuta al deflusso di sangue nel pericardio).
  • Ulcera peptica (inizialmente il dolore è localizzato nell'ipocondrio sinistro e nell'epigastrio, si attenua dopo aver mangiato, può essere accompagnato da eruttazione acida).
  • Malattia da reflusso gastroesofageo - GERD (il dolore appare dopo aver mangiato, è causato dal reflusso del contenuto acido dello stomaco nell'esofago, è anche accompagnato da un sapore aspro in bocca, bruciore di stomaco).
  • Ernia diaframmatica, soprattutto nei bambini (caratteristiche del dolore simili a GERD).
  • PE - embolia polmonare (dolore acuto, intermittente, accompagnato da una tosse con una possibile mescolanza di strisce di sangue, mancanza di respiro, aumento della cianosi della pelle).
  • Pleurite secca ed essudativa (una chiara connessione con i movimenti respiratori, diminuisce con una diminuzione della mobilità del lato "malato").
  • Pneumotorace (sensazioni dolorose, loro sviluppo dovuto a traumi, una chiara connessione con i movimenti respiratori).
  • La nevralgia erpetica intercostale (dolore lungo i nervi intercostali lungo il bordo inferiore delle costole, sta sparando, bruciando in natura, accompagnata da caratteristiche eruzioni vescicolari, può comparire dopo l'herpes trasferito sulle labbra o sui genitali esterni).
  • Sindromi di compressione dei fasci del plesso brachiale (accompagnate da disfunzione dei corrispondenti nervi con perdita della funzione motoria, sensoriale, trofica).
  • Osteocondrosi cervicale e (molto raramente) toracica (insieme a sensazioni dolorose, si osserva dolore locale quando la pressione sulle vertebre, limitazione della mobilità delle parti corrispondenti della colonna vertebrale, sintomi neurologici).
  • Eccesso di cibo - sindrome gastrocardica.

Cambiamento del battito cardiaco

L'elenco delle malattie cardiache in cui il ritmo cardiaco corretto subisce cambiamenti include vari tipi di aritmie. Normalmente, una persona non sente il battito cardiaco o può avvertire deboli tremori ritmici. Anche un lieve rallentamento percepito della frequenza cardiaca durante l'inspirazione è normale. Pertanto, varie interruzioni del ritmo, accompagnate da paura della morte, perdita di coscienza, dolori al petto, reazioni autonome (arrossamento del viso, estremità fredde, ecc.) Possono essere i primi segni di aritmia.

In tali pazienti, dopo aver eseguito un ECG e aver eseguito il monitoraggio Holter ECG, viene rilevato uno dei tre tipi di aritmie:

  1. Disturbi della formazione degli impulsi:
    • Tachicardia sinusale (frequenza cardiaca superiore a 90 battiti al minuto con ritmo sinusale normale).
    • Bradicardia sinusale (frequenza cardiaca inferiore a 60 battiti al minuto con ritmo sinusale normale).
    • Sindrome del seno malato.
    • Extrasistole (contrazioni straordinarie).
    • Tachicardia parossistica (palpitazioni cardiache).
    • Flutter atriale / ventricolare.
    • Fibrillazione (fibrillazione) degli atri / ventricoli.
  2. Disturbi della conduzione degli impulsi attraverso le cellule del sistema di conduzione cardiaca:
    • Blocco senoatriale (violazione della conduzione del segnale attraverso il nodo del seno dell'atrio destro).
    • Blocco atrioventricolare (ridotta conduzione del segnale attraverso il nodo atrioventricolare nel setto atriale).
    • Blocco intra-atriale (ridotta conduzione del segnale attraverso le fibre che collegano entrambi gli atri).
  3. Una combinazione di disturbi (parasistole, formazione di ritmi aggiuntivi, dissociazione atrioventricolare).

Dispnea

La mancanza di respiro è uno dei principali sintomi e segni caratteristici delle malattie cardiache. Clinicamente, si esprime in una sensazione di mancanza d'aria, i tentativi del corpo di consumare ossigeno più intensamente. La mancanza di respiro può avere due origini: cardiaca e polmonare. Nel primo caso, la carenza di un adeguato scambio di gas nel tessuto polmonare è causata da patologia cardiaca, vale a dire una violazione del normale ciclo di contrazione cardiaca con ristagno di sangue nelle camere sinistre e nelle vene polmonari. Nel secondo caso, la mancanza di respiro è dovuta a patologia polmonare (malattia ostruttiva cronica, pneumoconiosi, polmonite, bronchiectasie). Questo è un importante segno clinico della EP sviluppata con la contemporanea presenza di dolore toracico, striature di sangue nell'espettorato in uscita..

La mancanza di respiro del "cuore" è di natura inspiratoria, cioè si verifica durante l'ispirazione. Può essere trovato in uomini e donne con:

  • Infarto miocardico.
  • Cardiomiopatie, miocardite, cardiopatia valvolare, angina pectoris grave che porta allo sviluppo di insufficienza cardiaca cronica (CHF).
  • Interruzione del ritmo corretto del cuore.

I pazienti sviluppano il cosiddetto "edema polmonare", che ha due stadi: interstiziale e alveolare. Nella prima fase, il sangue stagnante nei vasi polmonari (la sua parte liquida) inizia a superare la barriera sotto forma di parete vascolare ed entra nello spazio intercellulare dei polmoni. È allora che il paziente può essere disturbato da una tosse secca in caso di malattie cardiache, si sente un respiro sibilante secco nei polmoni. Nella seconda fase, il liquido entra direttamente negli alveoli dei polmoni, contribuendo all'aggravamento della condizione, aumento della mancanza di respiro e rantoli umidi a distanza.

Sindrome edematosa ed epatomegalia

La formazione di edema e un aumento delle dimensioni del fegato in combinazione con mancanza di respiro sono segni di CHF. Caratterizzano la presenza di ristagni di sangue nella circolazione sistemica dovuti all'incapacità del cuore di contrarsi completamente, "pompando" l'intero volume di sangue. Il gonfiore appare più vicino alle ore serali, localizzato simmetricamente su entrambi gli arti inferiori, ha una consistenza densa.

Una grave insufficienza cardiaca porta a edema nelle cavità del corpo:

  • ascite (liquido nell'addome),
  • idrotorace (fluido nella cavità pleurica),
  • idropericardio (fluido nella cavità pericardica).

L'edema di origine renale, al contrario, è più pronunciato al mattino, morbido, caldo, prevale sul viso e durante il giorno, sotto l'influenza della gravità, scende lungo il tessuto adiposo sottocutaneo fino alle parti inferiori del corpo.

Di regola, parallelamente all'edema, appare un aumento delle dimensioni del fegato, che può essere asintomatico per il paziente o debuttare con gravità o dolore sordo nell'ipocondrio destro. Nell'epatomegalia è necessario escludere patologie epatiche (cirrosi, epatite, lesione tumorale, parassitosi) mediante esame del sangue biochimico (ALT, AST, bilirubina, fosfatasi alcalina, colesterolo totale), analisi per patogeni specifici, ecografia degli organi addominali.

L'aggravamento dei sintomi di CHF si verifica dopo l'attività fisica, che compromette in modo significativo la qualità della vita dei pazienti e limita la loro mobilità quotidiana. Più spesso, l'insufficienza cardiaca viene diagnosticata dopo 40 anni, soprattutto negli anziani, tuttavia anche i giovani sono suscettibili a questa patologia. Può portare a CHF:

  • Aritmie.
  • Cardiosclerosi postinfartuale.
  • Angina da sforzo.
  • Miocardite.
  • Cardiomiopatia.
  • Cardiopatia valvolare.
  • Anemia grave prolungata.

Perdita di coscienza, vertigini, "mosche" davanti agli occhi

Sono i principali segni di diminuzione della perfusione dei tessuti cerebrali, ad es. mancanza di glucosio e ossigeno nei neuroni. Le condizioni accompagnate da questi sintomi si verificano quando c'è una mancanza di circolazione sanguigna nel grande cerchio del cuore. Questo, a sua volta, è associato a una bassa gittata cardiaca dovuta a:

  • Infarto miocardico.
  • Dissezione dell'aneurisma aortico, parete cardiaca.
  • Stenosi (restringimento) della valvola aortica, inclusa l'origine reumatica.
  • Stenosi aortica.
  • Pericardite costrittiva o essudativa.
  • Miocardite.
  • Aritmie.

È necessario distinguere tra cause cardiache e non cardiache di perdita di coscienza. Quindi, una temporanea diminuzione del livello di coscienza o la sua perdita con precedenti vertigini, lampi di "mosche" o sfere di luce davanti agli occhi possono portare a:

  • Attacchi ischemici transitori (accompagnati da disturbi neurologici - ridotta mobilità, sensibilità, linguaggio, deglutizione, movimenti oculari, ecc.).
  • Distonia vegeto-vascolare con calo della pressione sanguigna.
  • Vari tipi di shock (ipovolemico, anafilattico, tossico infettivo).
  • Crollo con un forte calo significativo della pressione sanguigna.
  • Sindrome dell'arteria vertebrale.
  • Lesione della colonna vertebrale cervicale.
  • Effetti tossici.
  • Convulsioni generalizzate di epilessia occipitale.
  • Ipotensione posturale (dopo un improvviso cambiamento di posizione del corpo).

I sintomi della cardiopatia nelle donne non sono diversi da quelli della cardiopatia negli uomini. Se c'è uno o un altro segno con cui è possibile sospettare una patologia cardiaca, è necessario contattare un terapista o un cardiologo. Se necessario, il medico curante ingaggia un neurologo, gastroenterologo e pneumologo per l'esame. Solo la diagnosi precoce della malattia in quasi tutti i casi porta al suo esito più favorevole..

Malattie cardiache

introduzione

La malattia cardiaca è un termine generico usato per riferirsi a un'ampia varietà di condizioni cardiache che possono influenzare il muscolo cardiaco, le valvole, i vasi sanguigni, la struttura, il sistema elettrico o le arterie coronarie..

Le malattie cardiache includono condizioni come aritmie cardiache, ipertensione, malattia coronarica, disturbi valvolari e difetti cardiaci congeniti. Sebbene ogni malattia colpisca il cuore in modo diverso, il problema principale con tutti i tipi di malattie è che possono in qualche modo interrompere l'attività vitale di pompaggio del cuore..

Le malattie cardiache sono la principale causa di morte in Russia sia per gli uomini che per le donne.

Il sistema cardiovascolare

Il cuore è una pompa potente e instancabile. È costituito da camere muscolari che comprimono il sangue attraverso il sistema vascolare e da una serie di valvole che consentono al sangue di muoversi efficacemente nella giusta direzione. È presente un sistema elettrico autoregolante che determina la frequenza cardiaca e coordina il battito sequenziale delle varie camere cardiache.

Per svolgere tutto questo lavoro muscolare 24 ore su 24, il cuore ha bisogno di un apporto ampio e continuo di sangue ricco di ossigeno. Le arterie coronarie sono i vasi che forniscono sangue al muscolo cardiaco, quindi sono estremamente importanti per il cuore e la vita.

Elenco delle malattie cardiache

Il normale funzionamento del cuore e del sistema vascolare può essere compromesso da molte malattie diverse. Vengono spesso utilizzate diverse categorie ombrello, da cui derivano diversi tipi di malattie.

Malattia aterosclerotica

Sebbene molti processi patologici possano interessare i vasi sanguigni, il termine "malattia cardiovascolare" di solito comprende i disturbi dei vasi sanguigni (arterie) associati ad aterosclerosi, ipertensione o malattie cardiache.

L'aterosclerosi è una malattia in cui la placca composta da grasso, calcio, colesterolo e altre sostanze si accumula e si indurisce nelle arterie, interrompendo il flusso sanguigno.

Esistono diversi tipi di malattie aterosclerotiche, tra cui malattia coronarica, malattia dell'arteria carotide e malattia dell'arteria periferica.

La malattia coronarica (CAD), diffusa nella maggior parte del mondo, può portare ad attacchi di cuore (infarto miocardico) ed è il tipo più comune di malattia cardiaca. Nella malattia coronarica, le placche aterosclerotiche si formano nel rivestimento delle arterie coronarie, indurendo e restringendo le arterie.

L'aterosclerosi e l'ipertensione (ipertensione arteriosa o ipertensione) possono portare non solo alla malattia coronarica, ma anche alla malattia dell'arteria carotide, che colpisce le arterie carotidi su entrambi i lati del collo, e all'arteriopatia periferica, che può colpire praticamente qualsiasi altra arteria nell'organismo.

Anche l'ictus e l'attacco ischemico transitorio (TIA) sono spesso associati alla malattia aterosclerotica.

Aritmie del cuore

Le aritmie cardiache sono disturbi del sistema elettrico del cuore. Il sistema elettrico del cuore è responsabile della regolazione della frequenza cardiaca (quanto velocemente batte il cuore) e coordina la contrazione organizzata e sequenziale del muscolo cardiaco negli atri e nei ventricoli.

Le interruzioni del sistema elettrico del cuore di solito provocano ritmi cardiaci troppo lenti (bradicardia) o ritmi cardiaci troppo veloci (tachicardia). Con aritmie cardiache lente o veloci, anche la normale sequenza di contrazione del muscolo cardiaco può essere interrotta..

Malattia delle valvole cardiache

Le quattro valvole cardiache (tricuspide, polmonare, mitrale e aortica) svolgono un ruolo fondamentale nel funzionamento del cuore. Assicurano che quando il cuore batte, il sangue scorre liberamente attraverso le camere del cuore e scorre nella giusta direzione..

In generale, la malattia della valvola cardiaca causa due tipi principali di problemi. O la valvola si blocca parzialmente, rendendo difficile il flusso del sangue (chiamata stenosi), oppure la valvola perde, il che consente al sangue di fluire nella direzione sbagliata quando il muscolo cardiaco si contrae (chiamato rigurgito).

In ogni caso, se la malattia della valvola diventa abbastanza grave, può verificarsi insufficienza cardiaca. Inoltre, la malattia valvolare causa spesso aritmie cardiache, in particolare fibrillazione atriale..

Infezioni da malattie cardiache

Sebbene il cuore di solito possa combattere le infezioni, si verificano. Queste infezioni sono più comuni negli adulti di età pari o superiore a 60 anni, in particolare quelli con precedenti problemi cardiaci.

I tipi di infezioni includono endocardite (infiammazione nella camera del cuore e nelle valvole), pericardite (infiammazione nel sacco protettivo intorno al cuore) e miocardite (infiammazione nella regione muscolare del cuore).

Insufficienza cardiaca

L'insufficienza cardiaca è un risultato finale fin troppo comune di molti diversi tipi di malattie cardiache. Nell'insufficienza cardiaca, un danno al cuore di una forma o dell'altra rende il cuore incapace di svolgere tutto il lavoro di cui ha bisogno per soddisfare i bisogni del corpo. Il sangue non viene più pompato in tutto il corpo e rimane nel cuore.

Può essere cronico o improvviso. Possono verificarsi numerosi sintomi; un certo grado di disabilità è comune, così come la morte prematura.

Il trattamento per l'insufficienza cardiaca è progredito in modo significativo negli ultimi decenni e molte persone con insufficienza cardiaca possono ora vivere abbastanza bene per molti anni..

Sintomi e segni

I sintomi delle malattie cardiache dipendono dalle condizioni di cui è malata la persona. Tuttavia, i segni più comuni che si verificano durante molti diversi tipi di malattie cardiache includono dolore o fastidio al petto, palpitazioni cardiache, opacità o vertigini, sincope, affaticamento e mancanza di respiro.

Cause di malattie cardiache

Poiché esistono molti tipi di malattie cardiache, le cause sono molte. Alcune cause non sono chiare e altre sono evidenti, come un'anomalia genetica, un difetto congenito o il risultato di determinate condizioni sottostanti o di farmaci o droghe.

Molti dei fattori di rischio per le malattie cardiache sono basati sullo stile di vita, come dieta, livello di attività, peso (obesità), fumo e fornitura di trattamento e controllo per le malattie croniche.

Diagnostica

Per diagnosticare una malattia cardiaca, il medico prenderà una storia medica completa, eseguirà un esame fisico dettagliato e sceglierà tra una varietà di test. A seconda di ciò che il medico sta cercando, questi test possono includere un elettrocardiogramma, ecocardiogramma, monitoraggio ambulatoriale, tomografia computerizzata (TC), risonanza magnetica (MRI) del cuore, test da sforzo, ricerca elettrofisiologica.

Trattamento

Il trattamento per le malattie cardiovascolari è variabile e dipende dal tipo di malattia.

Per quasi tutti i tipi di malattie cardiache, i cambiamenti nello stile di vita come seguire una dieta sana, fare esercizio fisico ogni giorno, perdere peso, smettere di fumare e alleviare lo stress sono fondamentali..

Nel caso in cui questi cambiamenti non aiutino, il medico può prescrivere farmaci. Ci sono molte opzioni che possono essere prese in considerazione, dagli ACE inibitori agli anticoagulanti, dai beta-bloccanti ai calcio-antagonisti e molti altri..

Esistono anche interventi chirurgici, procedure speciali e dispositivi medici che possono essere utilizzati in casi gravi o speciali..

Se ti è stato diagnosticato un qualsiasi tipo di malattia cardiaca, stai certo che dopo un lungo ciclo di trattamento, le persone vivono più a lungo che mai. Combattere le malattie cardiache significa apportare cambiamenti allo stile di vita, conoscere i sintomi a cui prestare attenzione e possibilmente assumere farmaci. I cambiamenti dello stile di vita che possono essere necessari includono smettere di fumare, seguire una dieta sana, fare esercizio fisico regolarmente, perdere peso e gestire lo stress.

Prevenzione

Le forme più comuni di malattie cardiovascolari sono in gran parte prevenibili se si presta attenzione ai fattori di rischio cardiaco e si adottano misure ragionevoli per ridurli. Idealmente, dovresti collaborare con il tuo medico per condurre una valutazione del rischio formale, ma puoi anche fare una valutazione del rischio abbastanza accurata da solo. Se il tuo rischio è basso, è fantastico.

Tieni a mente quello che devi fare (e cosa no) per mantenerlo basso. D'altra parte, se il tuo rischio di malattie cardiache è significativamente aumentato, usalo come motivazione per indirizzare i fattori di rischio che puoi controllare..

Ridurre o eliminare i fattori di rischio il prima possibile è la soluzione ideale. E spesso le persone ad alto rischio che hanno più successo in questo sono quelle che aderiscono veramente all'atteggiamento "cambia tutto adesso". Ad esempio, smettono di fumare, prendono un programma di esercizi fisici e cambiano immediatamente la loro dieta. Migliorare la salute del loro cuore diventa la forza trainante dietro tutte le decisioni.

Affrontare ogni fattore di rischio uno per uno con un approccio più graduale ai cambiamenti dello stile di vita potrebbe non essere altrettanto efficace in questo caso. Ad esempio, quando si lavora per smettere di fumare, una cattiva alimentazione e la mancanza di esercizio fisico possono comunque comportare rischi che possono avere un grave impatto sulla salute del cuore. Allo stesso modo, concentrarsi sul cambiamento di un'abitudine può alla fine spingere gli altri verso il fondo dell'elenco o persino rimuoverli del tutto dall'elenco delle priorità..

Considerando gli effetti delle malattie cardiovascolari, vale la pena dedicare il maggior numero di modifiche necessarie il prima possibile..

Il successo che arriva nel tempo è meglio del cambiamento che non avviene mai. Condividi il tuo approccio, i tuoi risultati e le tue lotte con il tuo medico che ti aiuterà in questo.

Conclusione

Le persone che si istruiscono e sono attivamente coinvolte nel processo decisionale clinico tendono ad avere risultati medici migliori. Esistono molti tipi diversi di malattie cardiache e tutti hanno cause, gravità e trattamenti diversi..

Se hai una malattia cardiaca, probabilmente vivrai molto più a lungo e più sano se impari tutto ciò che puoi sul tuo problema cardiaco specifico. Con queste conoscenze, puoi lavorare più a stretto contatto con il tuo medico e adottare i trattamenti più adatti a te..

Sintomi di malattie cardiache e come determinare quale?

Ecologia, alimentazione malsana, cattive abitudini, stress quotidiano, ritmo rapido della vita moderna e mancanza di un adeguato riposo logorano il cuore.

Non sorprende che l'incidenza delle malattie cardiache aumenti ogni anno. Inoltre, sono le patologie cardiache che occupano il primo posto tra le cause di morte..

Allo stesso tempo, molti problemi cardiaci possono essere evitati se vengono diagnosticati in tempo. E per questo è importante non perdere quelle prime "campane" che ci diranno che il cuore sta lavorando per logorarsi. Saranno discussi ulteriormente..

1. Tosse prolungata

Nella maggior parte dei casi, la tosse è uno dei sintomi di un raffreddore o influenza. Ma se la tosse non scompare entro un mese, nonostante l'uso di antitosse ed espettoranti, ciò potrebbe indicare problemi cardiaci..

La tosse nell'insufficienza cardiaca è secca e irritante e il più delle volte si manifesta la sera, specialmente da sdraiati, sebbene possa essere fastidiosa durante il giorno.

Inoltre, quando si tossisce, il muco rosa e schiumoso può essere rilasciato..

2. Mancanza di respiro

La mancanza di respiro è uno dei segni importanti dell'insufficienza cardiaca..

Nelle fasi iniziali, la dispnea cardiaca si preoccupa solo dopo un intenso stress fisico o emotivo. Ma con la progressione della patologia, anche una passeggiata di 10 minuti provoca una sensazione di acuta mancanza d'aria.

Se la mancanza di respiro ti tormenta anche a riposo, soprattutto da sdraiato, a causa della quale sei costretto a dormire in posizione seduta o semi-seduta, se hai difficoltà a respirare in una stanza ben ventilata, fissa un appuntamento urgente con un terapista o cardiologo.

3. Russare e apnea notturna

Ti svegli di notte dal tuo stesso russare? Il tuo respiro si ferma durante il sonno per 5-10 secondi? Non ignorare questi sintomi che indicano problemi cardiaci.

Il russare e l'apnea notturna (così viene chiamato arresto respiratorio a breve termine durante il sonno) portano all'ipossia del muscolo cardiaco, che triplica il rischio di sviluppare un attacco di cuore!

4. Sindrome del dolore

Il dolore tra le scapole e nella zona del collo, che si irradia al braccio sinistro, alla spalla e persino alla mascella, è spesso accompagnato da malattie cardiache.

La sindrome del dolore può verificarsi sia dopo uno stress fisico che emotivo e senza motivo.

Il dolore può essere schiacciante, sordo o acuto. Inoltre, il paziente lamenta una sensazione di bruciore al petto, contro la quale può svilupparsi la paura della morte.

Particolarmente degno di nota è il dolore localizzato nell'area del torace e non scompare dopo l'assunzione di farmaci contenenti nitrato cardiaco. Tale dolore può essere un segno dello sviluppo di un infarto miocardico..

Qualsiasi dolore al torace e all'area del cuore dovrebbe essere un motivo per visitare un cardiologo, poiché potrebbe indicare angina pectoris, infarto, embolia polmonare, aneurisma aortico, pericardite.

5. Stanchezza cronica

Un cuore debole non è in grado di fornire un'adeguata circolazione sanguigna, a causa della quale le cellule ei tessuti del corpo subiscono una carenza di ossigeno e sostanze nutritive, che porta allo sviluppo di stanchezza cronica.

Se la sensazione di debolezza e stanchezza è il tuo compagno costante, se anche un riposo prolungato non porta una sensazione di vigore, se sei fisicamente impossibilitato a svolgere le solite attività (ad esempio, fare la doccia o fare colazione), questo può indicare un disturbo nel lavoro del sistema cardiovascolare..

6. Mal di testa

Un mal di testa pulsante, concentrato nelle tempie e tormentoso soprattutto al mattino, può essere dovuto all'ipertensione.

A sua volta, l'ipertensione può diventare un fattore scatenante nello sviluppo di gravi malattie cardiache, tra cui ictus e infarto..

7. Nausea e perdita di appetito

Uno dei sintomi dell'insufficienza cardiaca cronica è la perdita di appetito, accompagnata da dolore addominale e flatulenza..

Inoltre, le persone con problemi cardiaci spesso sperimentano nausea dopo aver mangiato anche piccole quantità di cibo..

Importante! Brevi attacchi di coliche intestinali sono spesso precursori di un attacco di cuore..

8. Vertigini e perdita di coscienza

I picchi di pressione sanguigna in combinazione con una cattiva circolazione portano ai seguenti sintomi:

  • vertigini improvvise,
  • stordimento,
  • svenimento a breve termine.

I segni elencati possono precedere un ictus, quindi, in nessun caso devono essere ignorati..

9. Minzione frequente

La diuresi notturna è un segno di insufficienza cardiaca cronica.

Il volume dell'urina escreta aumenta di notte a causa dell'aumento dell'afflusso di sangue ai reni (durante il giorno, il corpo fornisce intensamente il sangue al cuore e al cervello, la cui attività diminuisce significativamente di notte).

10. Pallore e pelle blu

I fallimenti nel lavoro del cuore portano al fatto che questo organo non è in grado di trasportare il sangue completamente a tutti gli organi e sistemi del corpo. La mancanza di afflusso di sangue fa diventare la pelle innaturalmente pallida.

Questo sintomo si osserva con le seguenti patologie:

  • anemia,
  • vasospasmo;
  • reumatismi,
  • insufficienza della valvola aortica.

Nell'insufficienza cardiaca cronica, le labbra possono diventare pallide o acquisire una tinta bluastra..

Se la valvola mitrale viene interrotta, le guance assumeranno una tonalità rosso bluastra o viola.

Con l'ipertensione, il naso cambia, che diventa rosso, irregolare, con i capillari che sporgono sulla superficie della pelle.

11. Gonfiore delle gambe

Disturbi nel lavoro del cuore impediscono la rimozione di liquidi dal tessuto e provocano una cattiva circolazione del sangue, soprattutto in quelle parti del corpo che sono lontane dal cuore. Di conseguenza, il liquido si accumula sotto la pelle e si forma il gonfiore..

Molto spesso, le gambe (vale a dire, i piedi e le gambe) si gonfiano e questo accade la sera, mentre il gonfiore scompare al mattino.

All'inizio, il gonfiore è piccolo e sottile, quindi al loro aspetto non viene prestata particolare attenzione. Ma con il progredire dell'insufficienza cardiaca, il gonfiore aumenta, causando difficoltà a camminare..

Ignorare questo sintomo può portare al fatto che non solo le gambe, ma anche altre parti del corpo, compresi gli organi interni, iniziano a gonfiarsi.

12. Battito cardiaco accelerato

Il nostro cuore inizia a battere più velocemente con uno sforzo fisico intenso, eccitazione emotiva e anche quando si mangia troppo. E questo è un normale processo fisiologico.

Ma se il battito cardiaco aumenta senza una ragione apparente, ciò potrebbe indicare problemi cardiaci..

Pertanto, se provi regolarmente una sensazione in cui il cuore sembra "saltare fuori" dal petto, non esitare a visitare un cardiologo. Soprattutto se questi attacchi di battito cardiaco accelerato sono accompagnati da debolezza, vertigini, dolore al cuore o svenimento.

Questi sintomi possono indicare tachicardia, angina pectoris, insufficienza cardiaca e logoramento del muscolo cardiaco..

Ricorda che la diagnosi precoce delle malattie cardiache è la chiave per il loro successo nella cura e il mantenimento di un'elevata qualità della vita.!

Come capire che qualcosa non va nel cuore: consiglio di un cardiologo

21 dicembre 2018 alle 09:00
Anna Volynets / Foto: Marina Serebryakova

Una persona impreparata può correre per la salute e ammalarsi. Come dimagrire e fare sport, mangiare carne, bere caffè e vino senza conseguenze per il cuore? Olga Evtukh, capo dell'ambulatorio del centro di cardiologia del 2 ° ospedale clinico cittadino, ha risposto alle domande di TUT.BY.

Olga Evtukh è in medicina dal 1987. Mia madre ha suggerito di entrare nel BSMU quando Olga era ancora a scuola. Dopo la laurea all'università, è stata assegnata a un policlinico e ha capito che la medicina è una vocazione. È arrivata in cardiologia nel 1997 e si è specializzata in diagnostica funzionale utilizzando test da sforzo, ECG, ultrasuoni e altre apparecchiature

"I pazienti compaiono una volta e per tutta la vita"

- La cardiologia è una direzione d'élite in medicina, una specialità molto interessante e rilevante: oltre il 50% delle persone soffre di malattie cardiache. Nel mondo, la cardiologia si sta sviluppando a passi da gigante, in Bielorussia, la chirurgia cardiaca, gli interventi endovascolari a raggi X sono particolarmente attivi. Le raccomandazioni per la diagnosi e il trattamento in cardiologia cambiano a intervalli di 2-3 anni.

I pazienti compaiono qui una volta per tutta la vita. Li guidi per mesi, anni, a volte decenni. Finisci per incontrare l'intera famiglia. Perché? In una famiglia, una donna controlla come viene trattato il medico e segue le raccomandazioni del medico..

- Cosa determina maggiormente la salute del cuore: eredità, età o fattori legati allo stile di vita?

- C'è qualcosa che puoi e non puoi influenzare. È impossibile influenzare l'ereditarietà, quindi, in una conversazione con un paziente, assicurati di chiedere se i genitori hanno malattie cardiovascolari. Particolarmente acuto: attacchi di cuore, ictus nella mamma fino a 65 anni, nel papà fino ai 55. È importante che i parenti di sangue nella linea maschile abbiano avuto morti premature.

Le malattie cardiovascolari dipendono anche dall'età: più si è anziani, maggiore è la probabilità che la pressione sanguigna aumenti o si sviluppi una malattia coronarica.

E ci sono fattori a cui devi pensare fin dalla giovane età. Recentemente, si ritiene che la prevenzione debba essere avviata anche durante lo sviluppo intrauterino della madre. È importante che il bambino sia a termine, come si comportava la madre prima della nascita. Il fumo della madre è un disastro per il nascituro e il fumo passivo non è meno pericoloso. La salute di una donna incinta non è solo se stessa, ma anche il suo ambiente.

I fattori che tu stesso puoi influenzare sono dieta, stile di vita, mancanza di cattive abitudini, peso e indice di massa corporea. Di recente, il significato della circonferenza della vita è stato ampiamente discusso! La pressione sanguigna, i livelli di glucosio nel sangue e l'attività fisica sono importanti.

Tutto questo è chiamato uno stile di vita sano. Ma è più difficile da seguire che prendere pillole. Molti dicono: "Voglio mangiare quello che voglio, dimmi quali pillole prendere".

"Camminare, andare in bicicletta e persino fare giardinaggio sono i benvenuti".

- È ancora utile praticare sport e come farlo per non farti del male?

- Lo sport, o meglio, l'educazione fisica è molto utile per tutti. Devi camminare almeno 4-5 chilometri ogni giorno o ogni altro giorno (spesso parlano di 10.000 passi) a un ritmo moderatamente accelerato, puoi fare 2-3 passi. Questo ritmo produce una sensazione di battito cardiaco leggero o lieve mancanza di respiro. Puoi sostituire il camminare con l'esercizio.

L'attività fisica dovrebbe essere sia in una persona sana che in un paziente, la necessità di questo pezzo di vita non viene nemmeno discussa. La differenza è che il paziente ha - dopo essersi consultato con il medico.

Verificare con Olga se la corsa è adatta.

- La corsa può essere adatta, ma lo è, piuttosto, per i giovani che ci sono abituati, per coloro nella cui vita lo sport è stato presente sin dalla giovinezza. Non è necessario iniziare a correre a 50 anni. Ecco l'educazione fisica per 10 minuti al mattino - per favore. Ma perché ho menzionato il camminare in primo luogo? Perché non necessita di attrezzature o costi speciali. Camminare è qualcosa che chiunque può fare e in qualsiasi condizione ci sarebbe un desiderio.

In generale, qualsiasi tipo di attività fisica che è preferibile per te è benvenuta: pattinaggio, sci, ciclismo... Se qualcuno viaggia in autobus o in metropolitana, puoi lasciare la fermata prima. Anche il giardinaggio è adatto se è un piacere e fa parte della vita..

Il cuore è una pompa muscolare e questo organo ha i suoi vasi. Si allenano e si sviluppano attraverso l'attività fisica. I collaterali, o bypassano le vie della circolazione sanguigna, si aprono bypassando alcune parti dei vasi che sono attualmente malati.

Cioè, mentre cammini, alleni il tuo cuore. Se succede qualcosa, puoi sopravvivere con la minima perdita per lui.

- È possibile preparare un cuore se sai che avrai una brutta giornata, ad esempio un funerale? Oppure ti muovi e cambi il clima. Bevi erbe, dormi di più?

- Non ho mai fatto una domanda del genere. Ma puoi guardare in modo più ampio: gli eventi che stai elencando sono situazioni di stress per il cuore e per il corpo nel suo insieme, e qualsiasi stress è un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari. Sulla scala della gradazione dello stress, la più grave perdita di parenti, malattie gravi o problemi minori e persistenti. Prevenzione? Probabilmente lo stesso stile di vita sano. La resistenza allo stress aumenta anche le vitamine del gruppo B..

"Il problema è nei fast food, nelle salsicce e nel cibo istantaneo"

- Parliamo di nutrizione. Quali sono gli alimenti più dannosi per il cuore?

- Esiste un concetto di dieta ipocolesterolemizzante, ovvero una dieta a basso contenuto di colesterolo. I principi si possono dire molto semplicemente: carne magra, bollita o in umido (pollo, vitello, manzo).

- E la carne di coniglio?

- Il coniglio è già esotico. Se carne di maiale, quindi a basso contenuto di grassi, ma se pesce, allora viceversa: frutti di mare e più grassi, meglio è. Contiene acidi grassi polinsaturi.

Ma il grasso deve essere limitato. Quando mi chiedono se può essere mangiato, dico: un pezzetto di non salato, se lo ami davvero. Per non perdere la gioia di vivere. Ma, probabilmente, oggi non sono tante le persone per le quali il lardo è l'alimento principale. Il problema principale è nei fast food e nei prodotti istantanei: hot dog, piccole salsicce, salsicce cotte e affumicate.

Devi mangiare molta frutta e verdura, fino a 400 grammi al giorno - una grande ciotola. Le verdure hanno bisogno di mangiare carne. È necessario limitare farina, pasta, patate. Se un contorno, poi farina d'avena o riso. Se i cereali sono pane nero.

Certo, devi limitare l'alcol. Sebbene, a mio parere personale, dovrebbe essere presente nella vita, questo è un elemento di prevenzione primaria dell'aterosclerosi, ma qui si pone la questione della dose: non più di 15 grammi in termini di alcol al 100% per una donna e 30 grammi per un uomo. In questo caso, una settimana dovrebbe essere almeno una, e preferibilmente due giorni "luminosi" senza alcool.

- Quante volte al giorno puoi mangiare cibo "malsano"?

- Se non hai la tendenza al sovrappeso, perché non prendi una tazza di caffè con i biscotti? Non mangerete biscotti da 200, 300, 500 grammi. Questi sono carboidrati facilmente digeribili che devono essere limitati..

Devi solo considerare cosa e quanto mangi. Dopo tutto, la funzione mestruale di una donna finisce, la quantità di estrogeni diminuisce e lei va sulla stessa "linea di partenza" con gli uomini in termini di incidenza delle malattie cardiovascolari. Le donne iniziano ad ammalarsi 10-20 anni dopo.

Gli estrogeni proteggono finché la donna può continuare a partorire. Pertanto, se parliamo del numero di biscotti, a una certa età li ingerirai inosservati. E a 45 anni ciascuno.

Il vegetarianismo non salverà il tuo cuore dall'invecchiamento e il caffè non farà male

- Una domanda importante da chi lavora in ufficio: quante tazze di caffè al giorno puoi bere per una persona media che non si lamenta di cuore?

- Il caffè non è considerato un prodotto nocivo, tonifica e non contribuisce allo sviluppo della malattia coronarica. Parla fino a cinque tazze. Perché no, se sei assolutamente sano, non avere la tendenza ad aumentare la pressione sanguigna e non bere il caffè con una sigaretta.

Ma è meglio nella prima metà della giornata, perché il caffè si attiva e può causare insonnia. In caso di problemi di salute, il caffè va limitato: solo al mattino, massimo due tazze, se siete fan di questa bevanda. Dopotutto, aumenta la frequenza cardiaca, aumenta la pressione sanguigna, aumenta il tono vascolare. E se hai avuto un infarto, hai l'ipertensione, allora tutto il tuo trattamento è mirato a ridurre la pressione sanguigna e il polso.

Chiediamo anche a Olga cosa pensa del vegetarianismo.

- Il vegetarismo è un cambiamento nel pensiero, nella filosofia. Se sai perché ne hai bisogno, perché no? Ma devi studiare il problema, ci deve essere qualcuno che ti "guiderà". Non c'è niente di sbagliato in questo, ma questo è per una persona sana. Se hai un sacco di malattie e vai agli estremi, non è chiaro dove porterà.

- Ci sono consigli su come perdere peso o aumentare di peso correttamente?

- Non ti dirò come ingrassare (ride). E per perdere peso - con quella dieta ipocolesterolo, di cui ho parlato, inoltre, aumentare la quantità di attività fisica e ridurre la quantità di cibo consumato. Molti perdono peso bene se smettono di mangiare dopo una certa ora la sera: ad esempio, dopo le sei, se non funziona - dopo le sette, otto e così via, alzando gradualmente l'asticella.

- Il cuore non soffre allo stesso tempo?

- Non c'è bisogno di perdere peso velocemente. Per prima cosa, devi stabilizzare il tuo peso e smettere di aumentare di peso. In generale, più lentamente si perde peso, più stabile è il processo di perdita di peso. Il comportamento alimentare deve cambiare. Se cambi il tuo comportamento alimentare e perdi peso lentamente, il tuo cuore sarà solo felice.

"Se sei sano, non senti come funziona"

- Ma come capire che qualcosa non va in te e nel tuo cuore, ma non farti prendere dal panico per ogni occasione?

- Ci sono lamentele che parlano di una minaccia per la salute e la vita, è necessario conoscerle. Un'immagine tipica in cui non si dovrebbe esitare è se una persona gli afferra il petto e cerca di inspirare.

In generale, stiamo parlando dei segni della sindrome coronarica acuta, è anche chiamata angina pectoris. Questo è un dolore toracico improvviso e pressante che richiede una visita da un medico o, spesso, un'ambulanza. Se non fornisci assistenza in tempo, la letalità può raggiungere il 20-25%.

In questo caso, il cuore non fa sempre male nell'area del cuore. In generale, i segni di malattie cardiovascolari possono essere mal di testa o vertigini, fastidio al torace, aritmie e interruzioni, palpitazioni, edema. Inoltre, la perdita improvvisa di coscienza non sempre indica un problema nel cervello. E in ogni caso, devi vedere un dottore.

È necessario prestare attenzione alla comparsa di mancanza di respiro - una sensazione di mancanza d'aria con poco sforzo fisico. È previsto quando si fa jogging, ma è necessario pensarci se ti consideri sano, ma devi fermarti quando sali di un piano, perché non hai niente da respirare.

- C'è un'opinione secondo cui una persona sana non sente il suo cuore. È così?

- Significa che se sei sano, non senti come funziona.

"Gli uomini si ammalano più spesso"

- È prevedibile la morte inaspettata dovuta a un coagulo sanguigno distaccato??

- In generale, è prevedibile se una persona si rivolge a un medico. Una persona, in particolare un uomo di età superiore ai 40 anni, dovrebbe contattare regolarmente un terapista per un esame minimo: un esame generale del sangue e delle urine, un esame del sangue biochimico con determinazione di colesterolo, glucosio, ECG. Se ci sono lamentele dal cuore - uno studio più approfondito: magari stress test, se ci sono indicazioni - ed ecografia.

Ma esiste anche una cosa come la morte cardiaca improvvisa. Ciò non significa che il coagulo di sangue si sia staccato e sia volato da qualche parte. Ciò significa che una placca aterosclerotica si è depositata nei vasi coronarici del cuore e il rivestimento della placca è “esplosa”. Inoltre la targa può coprire fino al 50% della nave, ma sentirai qualcosa solo se, ad esempio, andrai in montagna con uno zaino.

Quando una placca si rompe, al suo posto si forma un coagulo di sangue che blocca il movimento del sangue nel vaso. In effetti, ti sto dicendo come si sviluppa un infarto, quando una violazione del flusso sanguigno porta alla morte del muscolo cardiaco. La placca ha un nucleo lipidico e un opercolo. Nucleo lipidico - colesterolo.

Secondo il medico, il fatto che gli uomini abbiano maggiori probabilità di soffrire di malattie cardiovascolari non è un mito:

- Ma le donne li stanno raggiungendo e addirittura davanti a loro di cinquanta. D'altra parte, gli uomini hanno più fattori di rischio: ad esempio, costituiscono la maggior parte dei fumatori. Gli uomini vengono esaminati meno spesso, prestano meno attenzione a se stessi, sebbene possano lamentarsi per molto tempo. Non hanno tempo per questo. Si sentono ancora giovani e forti, si voltano quando qualcuno della cerchia ristretta si spaventa molto: muore o si ammala.

"700 persone vengono registrate ogni anno dopo aver subito un attacco di cuore"

Olga ha detto che esiste un dispositivo del genere: un aggregometro, che rileva l'aggregazione piastrinica. Tali studi sono sempre stati eseguiti, ma sono laboriosi e richiedono più di 60 minuti. E a volte la decisione deve essere presa rapidamente. Questa attrezzatura non è una novità: in Europa ci lavorano dal 2005, in Russia da qualche parte dal 2011, in Bielorussia da circa due o tre anni.

- Il significato dell'aggregometro, che, tra l'altro, è stato recentemente acquisito dal nostro centro cardiologico, è che l'analisi viene eseguita rapidamente, entro 6-10 minuti. La tecnica è semplice, non è richiesta una formazione specifica e il risultato non è influenzato dal fattore umano.

Cosa serve? Per il trattamento di pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo o pazienti con sindrome coronarica acuta. Possono avere uno stent posizionato per supportare il vaso e consentirgli di passare il sangue.

Uno stent è una specie di struttura metallica e le piastrine reagiscono ad esso come un corpo estraneo, il che può peggiorare le condizioni del paziente rispetto a prima dell'operazione. Per evitare che ciò accada, il paziente deve assumere una doppia terapia antipiastrinica per un anno, che rallenta l'aggregazione piastrinica..
Ma si è scoperto che nel 25% dei casi non funziona. E senza ricerca, non puoi capire questi pazienti e continuare a trattare secondo il protocollo.

- Ci sono molti pazienti con tali problemi?

“Nel nostro centro, circa 700 persone vengono registrate ogni anno nei registri del dispensario dopo un attacco di cuore, più pazienti con cardiopatia ischemica cronica che hanno subito un intervento coronarico percutaneo. Questo è un problema enorme. E l'attrezzatura che abbiamo acquistato ci consente di determinare le condizioni del sangue e la sensibilità alla terapia sin dall'inizio.

Quali sono le cause della malattia cardiaca

Malattie cardiache.

Vale la pena prestare attenzione alla propria salute per non perdere il momento in cui compaiono i primi sintomi della malattia cardiaca..

E questo è facile, perché troviamo difficile credere che il cuore, che è il muscolo più attivo, non si riposi mai e ci deluderà, anche se lo trattiamo male..

Scopri quali sintomi possono indicare una malattia cardiaca e cosa causa un attacco di cuore.

I sintomi della malattia cardiaca possono manifestarsi improvvisamente o svilupparsi lentamente nel corso degli anni. Le malattie cardiache sono tra quelle che nella maggior parte dei casi vengono importate da sole. Il cuore soffre di stress, soprattutto stress frequente e di lunga durata. Livelli elevati di zucchero nel sangue e colesterolo; l'eccesso di vari farmaci (alcol, sigarette, ecc.) Contribuisce anche alle malattie cardiache.

Quello che devi sapere sul tuo cuore?

Si trova quasi al centro della nostra gabbia toracica nel cosiddetto sacco pericardico. Poiché lo spazio è riempito con il polmone sinistro, nel senso comune il cuore si trova sul lato sinistro del corpo. È noto da tempo che non nasconde i sentimenti. In definitiva, risponde a tutti i nostri stati emotivi. Quando amiamo, nervosi, cadiamo nell'euforia, piangiamo, abbiamo paura, finalmente l'attività fisica batte più velocemente, l'afflusso di sangue a tutti i nostri tessuti e cellule con l'ossigeno, senza il quale non può funzionare.

Indicando malattie cardiache?

La mancanza di respiro associata a malattie cardiache si verifica anche dopo una tranquilla passeggiata o anche dopo aver riposato. A volte inizia all'improvviso, senza una ragione apparente..

La stanchezza può essere il risultato di un indebolimento della nostra "pompa", che non fornisce abbastanza sangue per nutrire le cellule del corpo. Di solito ci sentiamo bene al mattino e la stanchezza aumenta durante il giorno.

Il cuore non fornisce abbastanza sangue al cervello circa 10 secondi dopo tale ipossia, si verifica uno svenimento. La causa più comune di perdita di coscienza sullo sfondo del cuore è l'aritmia: il cuore batte troppo lentamente (meno di 60 volte / min) o troppo veloce (più di 100 volte / min). Quindi il sangue non raggiunge il cervello. Lo svenimento può anche derivare dall'ostruzione di un'arteria che fornisce ossigeno al cervello..

  • Palpitazioni

Un battito cardiaco forte e veloce significa che prematura - prima di contrarsi in un ritmo normale - contrazione aggiuntiva del miocardio. Dopo di ciò, sentiamo una contrazione acuta e forte, come se il cuore volesse recuperare e allineare il ritmo. In particolare, gli attacchi pericolosi sono molto veloci, della durata di più di 2-3 minuti, non associati a uno sforzo che è accompagnato da dolore al petto, svenimenti.

Il gonfiore che appare alle gambe o intorno alle caviglie, nella parte inferiore del busto o nel torace può essere associato a problemi cardiaci. Localizzato nell'addome e nelle gambe di solito indica debolezza del lato destro del miocardio.

Se è caldo e la pelle, le labbra e le unghie appaiono blu, questo può essere chiamato cianosi, che di solito indica una malattia o un danno al miocardio.

  • Dolore al petto

Viene spesso chiamata angina pectoris. Il dolore inizia al centro del torace - è accompagnato da costrizione, soffocamento - e può irradiarsi nelle mani del collo e della mascella. Questo di solito richiede meno di un quarto d'ora. Con uno più lungo, possiamo sospettare un attacco di cuore. L'angina si verifica spesso durante l'esercizio o quando siamo arrabbiati.

Hai sintomi di malattie cardiache?

Se osserviamo uno di questi sintomi, dobbiamo riferirlo al cardiologo. Dopo 40 anni si consiglia una visita dal medico. Il medico ascolterà il cuore attraverso uno stetoscopio e controllerà la frequenza cardiaca. Quando il cuore funziona correttamente, il polso è di circa 70 battiti al minuto. Dovresti misurare la pressione sanguigna una o due volte all'anno. Negli anni Quaranta, anche il colesterolo, una volta all'anno, meno spesso - una volta ogni tre anni.

Un cardiologo può prescriverti:

    ekg se sospetti una malattia coronarica,

stress ecg, che determina la gravità della malattia coronarica e dell'efficienza cardiaca, e

Test Holter, che consente di controllare il funzionamento del cuore durante una giornata tipo - l'apparato Holter viene indossato per 24 ore o due,

ecocardiografia o eco del cuore o ecografia,

Risonanza magnetica: consente di visualizzare la struttura del muscolo cardiaco e dei vasi coronarici,

scintigrafia - altrimenti esame isotopico del cuore; mostra i luoghi di ischemia e cambiamenti patologici nel tessuto; un preparato radioattivo, l'angiografia coronarica, in cui si osserva il cosiddetto contrasto e sul monitor all'interno dei vasi coronarici,

  • Test genetici se uno dei nostri antenati più vicini aveva una malattia cardiaca prima dei quarant'anni.
  • necessario

    Come prendersi cura del tuo cuore

    Prima di tutto - fornirgli uno sforzo sistematico, ma non faticoso. Fare esercizio regolarmente, fare lunghe passeggiate all'aria aperta. Aiuta anche a ridurre lo stress e ad alleviare l'ansia. La corretta alimentazione è molto importante. Al cuore piacerà se il nostro menù è ricco di frutta, verdura, pesce, cibi contenenti grassi insaturi, vitamine A, C, E, B6, elementi come selenio, zinco, manganese, magnesio, calcio, potassio e silicio.

    Le malattie cardiache più comuni

    • Insufficienza cardiaca acuta o cronica (che può portare a infarto miocardico) in relazione a: malattie vascolari (malattia coronarica, ipertensione), valvolari e congenite acquisite (endocardite batterica, virale o reumatica o miocardite)
    • cardiomiopatie primarie o secondarie
    • aritmie (artema)
    • difetti cardiaci congeniti
    • miocardite (infettiva - principalmente streptococcica, virale, contro le malattie reumatiche)

    Cause di infarto miocardico

    • Colesterolo alto

    Alto tasso di zucchero nel sangue

    Nessuna attività fisica

    Età superiore a 45 anni negli uomini e 55 nelle donne

  • Batteri della polmonite da clamidia (probabilmente accelera l'aterosclerosi)

  • Articolo Successivo
    Restringimento dei vasi della testa e del collo - sintomi, trattamento