Cause di vertigini da sdraiato


Le vertigini (quando si è sdraiati o in movimento) sono un sintomo in cui una persona percepisce il movimento apparente dell'ambiente o del corpo in diverse direzioni. Si tratta di sentirsi sbilanciati. Questa condizione è caratterizzata da una perdita di orientamento nello spazio, che porta a un'andatura barcollante, cadendo. Le vertigini gravi sono spesso accompagnate da nausea, vomito.

Perché le vertigini compaiono quando si è sdraiati

Le vertigini in posizione sdraiata possono essere causate da un rachide cervicale o da un disturbo neurologico. Per determinare il motivo per cui la testa gira in posizione supina (durante il sonno, quando si gira di lato - sia a sinistra che a destra), è necessaria una visita a un neurologo.

Segni di vertigini quando si è sdraiati

Dopo aver preso una posizione orizzontale, possono sorgere i seguenti problemi:

  • vertigini;
  • sensazione di instabilità, volo;
  • mal di testa;
  • visione offuscata;
  • fischi nelle orecchie.

Meno spesso, una persona trema, è anche possibile la nausea, a volte finisce con il vomito.

Le ragioni

Ci sono diversi motivi per cui ti senti stordito quando cambi posizione del corpo o quando sei sdraiato.

I fattori non vestibolari (non causati dall'orecchio interno) includono:

  1. Cardiovascolare. Cambiamenti improvvisi della pressione sanguigna - ipotensione o ipertensione, aritmia, difetti cardiaci, insufficienza, malattia ischemica.
  2. Disturbi metabolici. Diabete (ipoglicemia), disturbi del metabolismo lipidico, gotta.
  3. Disturbi ematopoietici. Violazione della circolazione sanguigna e ossigenazione dei tessuti.
  4. Disturbi dell'ambiente interno. Disidratazione, cambiamenti nella concentrazione di minerali, cambiamenti nell'equilibrio acido-base (acidosi, alcalosi).
  5. Disturbi delle ghiandole endocrine. Aumento o diminuzione della funzione della ghiandola tiroidea, ghiandole surrenali, adenoma ipofisario.
  6. Disordini organici. Malattie del fegato, dei reni, dei polmoni - accumulo di metaboliti, tossine.
  7. Malattie infettive. Le vertigini quando si cambia la posizione della testa sono accompagnate da febbre, debolezza, affaticamento, esaurimento.
  8. Deficit visivo. Cattiva correzione della vista: diottrie insufficienti o troppo alte, nistagmo.
  9. Disordini neurologici. Mal di testa, emicrania.
  10. Disordini muscolo-scheletrici. Rigidità muscolare, disturbi del rachide cervicale.
  11. Assunzione di determinati farmaci. Le cause di forti capogiri da sdraiati sono l'uso di psicofarmaci, antistaminici, analgesici oppioidi, antibiotici.
  12. Sintomi di astinenza.
  13. Disturbi psichiatrici. Le vertigini quando si è sdraiati sulla schiena sono possibili con fobie, attacchi di panico.
  14. Avvelenamento, consumo eccessivo di caffeina, alcol.

Patologie responsabili dei disturbi vestibolari:

  • La malattia di Meniere;
  • malattie infiammatorie del sistema vestibolare - neurite vestibolare;
  • vestibolopatia bilaterale - lesione bilaterale dell'apparato vestibolare;
  • compressione temporanea del nervo da parte di una nave - provoca attacchi di vertigini mentre si è sdraiati, a riposo;
  • lesione traumatica - una frattura nel labirinto osseo; vertigini peggio quando si gira a letto;
  • malattie vascolari - insufficiente apporto di sangue all'orecchio interno (c'è tinnito, localizzato a seconda del lato colpito - sinistro o destro);
  • tumori in un labirinto duro o morbido.

Le sindromi vestibolari centrali non sono dovute alla posizione della testa, i segni sono permanenti, cioè la testa del malato inizia a girare non quando va a letto, ma è costantemente presente.

Il problema si manifesta quando i vasi che trasportano il sangue alle strutture cerebrali sono danneggiati. Nell'elenco delle cause della malattia sono inclusi anche malattie demielinizzanti e oncologiche, traumi, ictus, infiammazioni cerebrali infettive.

I principali tipi di vertigini

Se hai le vertigini mentre sei sdraiato, è importante identificare il tipo di disturbo. Le manifestazioni di vertigini sono diverse:

  1. Periferica. Si verifica quando ci si sposta (anche a letto, sdraiati o si gira), caratteristica della malattia di Meniere, infiammazione nell'apparecchio acustico, danni all'orecchio interno, accompagnati da nausea e vomito improvvisi.
  2. Centrale. Si manifesta come una sensazione di incertezza, oscurità davanti agli occhi. Anche disturbi dell'udito frequenti, ronzio nelle orecchie.
  3. Vertigini fisiologiche. Questo gruppo include cinetosi e vertigini dall'alto. I problemi derivano da informazioni incoerenti provenienti da input sensoriali individuali. Una persona incontra la cinetosi durante la guida in veicoli: le vertigini fisiologiche (quando si è sdraiati) sono tipiche per viaggiare in treno. Le cinetosi sono accompagnate da nausea e vomito.

Labirintite: che cos'è

Le vertigini (quando ci si sdraia o ci si volta) sono causate da labirintite, una malattia infiammatoria della parte membranosa dell'orecchio interno e / o del labirinto.

  • coltura ematogena;
  • transizione dall'orecchio medio attraverso le articolazioni dello spazio medio, perilinfatico, fistola perilinfatica;
  • transizione dal sistema nervoso centrale (spazio subaracnoideo) attraverso il condotto uditivo interno e il canale nella piramide ossea temporale.
  • labirintite sierosa: tossine batteriche, mediatori dell'infiammazione, virus (CMV, HSV-1, parotite, rosolia, influenza, parainfluenza, adenovirus, virus Coxsackie, RSV);
  • Sindrome di Ramsey-Hunt - riattivazione di un'infezione virale da varicella latente, che spesso si verifica molti anni dopo l'infezione;
  • labirintite purulenta - l'agente eziologico più comune dell'infiammazione acuta e cronica dell'orecchio medio.

Importante! "Non riesco a stare fermo, sdraiarmi sulla colonna vertebrale (sulla schiena), anche sul cuscino più comodo mi gira la testa quando provo a rotolare...". Se hai familiarità con questa situazione in cui il riposo diventa impossibile a causa delle vertigini, consulta il tuo medico. In caso di labirintite, è richiesto un trattamento specializzato.

  • vertigini (vertigini in qualsiasi posizione, anche sdraiato);
  • nausea;
  • problema uditivo;
  • congestione e pressione nell'orecchio;
  • tinnito;
  • otalgia;
  • febbre;
  • segni meningei;
  • sintomi di infezione da RSV;
  • deficit visivo.

Disfunzione vestibolare

La vertigine vestibolare periferica o la sindrome vestibolare periferica si verifica come uno squilibrio nell'apparato vestibolare. Il sistema vestibolare è responsabile del mantenimento dell'equilibrio, quindi, se è disturbato, si verificano vertigini.

La malattia è causata da un disturbo vestibolare, in cui uno dei nervi che compongono l'apparato è interrotto. I nervi possono essere danneggiati da molti processi patologici (batteri, infiammazioni). Anche la crescita di un tumore nella regione della fossa cranica posteriore non fa eccezione..

Se ti senti stordito quando muovi la testa o il corpo in posizione sdraiata, questa è molto probabilmente la causa. La vertigine rotazionale è il sintomo principale della sindrome vestibolare periferica. Un'altra manifestazione è il nistagmo.

Come sbarazzarsi delle vertigini quando si è sdraiati

La nutrizione del tessuto cerebrale e la sua funzione possono essere supportate da vitamine e sostanze che migliorano la circolazione sanguigna, come il Ginkgo Biloba. Vale anche la pena considerare l'effetto benefico del massaggio classico. Il massaggio sottovuoto ha un effetto simile usando le lattine.

La medicina cinese utilizza l'agopuntura per trattare le vertigini, che utilizza piccoli aghi inseriti in punti attivi del corpo. Ogni punto corrisponde a un percorso che porta a un organo specifico.

Dai prodotti naturali, lo zenzero aiuterà. I suoi componenti contrastano il vomito, hanno un effetto benefico sul movimento intestinale, sulla digestione.

Primo soccorso

In caso di vertigini da sdraiato, non sdraiarsi; prendi una posizione semi-seduta o seduta, alza le gambe (le mettiamo su un tavolo o su un cuscino alto). Bevi un bicchiere d'acqua.

Cosa fare con le vertigini da sdraiato

Prima di tutto, visita un neurologo. Se sono presenti sintomi secondari significativi, può essere necessario un trattamento specializzato immediato. In caso di vertigini dopo un trauma cranico contusivo, il paziente viene indirizzato al reparto di chirurgia o traumatologia per un corretto esame e la nomina di un approccio terapeutico.

Trattamento

In caso di attacchi acuti associati a vomito, si raccomandano antiemetici. Un altro possibile trattamento è l'uso di vasodilatatori e farmaci che migliorano l'ossigenazione del cervello, l'apporto di sostanze nutritive. In alcuni casi, la terapia fisica, la riabilitazione è adatta. La chirurgia è necessaria in caso di rilevamento del cancro, dopo traumi, infiammazioni, occlusione vascolare e altre condizioni simili.

Importante! Il trattamento per le vertigini dipende dalla causa. Se l'agente eziologico è un batterio, vengono prescritti antibiotici. In caso di tumore è necessario un intervento chirurgico.

Prevenzione

Limita l'uso di caffè, tè nero, alcol. Prova a ridurre lo zucchero e il sale. Prima di alzarti dal letto, fermati, siediti sul letto.

L'attività fisica e il movimento regolari sono molto importanti. Bevi molti liquidi per migliorare la circolazione e il flusso sanguigno ai tuoi organi.

Cosa fare se ti senti stordito quando ti alzi e quando ti corichi

Cosa significa se ti senti stordito quando ti alzi o ti corichi? I rimedi casalinghi e i rimedi popolari possono aiutare? Quando è il momento di vedere un dottore? Scopriamo le ragioni della comparsa di un tale problema e come affrontarlo.

Allora perché ti senti stordito quando ti corichi o ti alzi? La sensazione di vertigini è sempre spiacevole e inquietante. Ci sono sempre ragioni per un tale stato, e ce ne sono molte. Prima di iniziare il trattamento, è importante identificare uno specifico fattore provocante e non trattare il sintomo stesso.

Le vertigini da sdraiati possono essere una caratteristica innocua del corpo o un segnale di allarme che avverte che una malattia si sta sviluppando. È necessaria l'assistenza medica se si osservano affaticamento, debolezza e nausea durante le vertigini.

L'essenza delle vertigini può essere che il cervello non risponde immediatamente ai cambiamenti nella posizione del corpo. Il cambiamento di postura viene percepito più velocemente dagli occhi e solo allora l'informazione raggiunge il cervello. Nonostante ciò sia piuttosto spiacevole, vale la pena venire a patti con questo stato di cose. Se questa non è davvero una malattia, basta riposare di più, lavorare di meno, dormire meglio e stabilire una dieta equilibrata.

Adulti, adolescenti e bambini, uomini e donne possono ammalarsi. Nelle donne, le vertigini possono spesso verificarsi durante la gravidanza o l'ipotensione. Questa condizione è estremamente spiacevole e scomoda. Sembra che il mondo stia letteralmente girando. A volte è difficile per una persona anche alzarsi dal letto..

Cos'è la vertigine

Questo è un fenomeno in cui una persona ha la sensazione di muoversi rispetto allo spazio. Le vertigini quando ci si alza e quando si è sdraiati non sono sempre un sintomo della malattia, gli impulsi nervosi semplicemente potrebbero non raggiungere immediatamente il cervello, perché una persona avverte uno stato insolito. A volte può apparire nel momento in cui una persona assume una posizione orizzontale. Le vertigini quando si cambia posizione sono un problema comune.

Cosa ti fa girare la testa se ti corichi

Le vertigini mentite sono un evento spiacevole e comune. Quando una persona assume una posizione orizzontale, il suo sistema cardiovascolare deve ricostruire il suo lavoro, adattarsi alla nuova posizione del corpo nello spazio. Se ti senti stordito non appena vai a letto, una persona sana può avere questa condizione. Può anche avvisare dello sviluppo di una certa malattia. Questo si osserva se una persona giace sulla schiena, sul lato destro, sinistro o se c'è un brusco cambiamento nella posizione del corpo da verticale a orizzontale.

Inoltre, il disagio può apparire quando la testa viene gettata indietro o quando una persona cerca di cambiare posizione bruscamente. Una persona può provare nausea, possono comparire mal di testa. Cerca di evitare improvvisi cambiamenti di postura..

A proposito, le vertigini possono accompagnare l'intossicazione da alcol, i postumi di una sbornia. Una persona ubriaca soffre non solo di vertigini, la sua pressione sanguigna aumenta, il suo polso accelera, confusione di coscienza, si osserva uno stato emotivo instabile. In questo caso, dovresti rifiutarti di bere alcolici e, se non puoi farlo, devi consultare un narcologo.

I fattori che possono scatenare le vertigini includono:

  1. Patologia dell'orecchio interno.
  2. Malattie del sistema endocrino, disturbi ormonali.
  3. Aumento della pressione all'interno degli occhi.
  4. Patologia vascolare del cervello.
  5. Malattie del sistema nervoso centrale.
  6. Neurite vestibolare.
  7. Lesioni alla colonna vertebrale (aperte o chiuse).
  8. Collasso ortostatico.
  9. La sindrome di Meniere.
  10. Osteocondrosi. A causa della cattiva postura quando una persona si sdraia o assume una posizione eretta, l'arteria vertebrale non funziona bene. È abbastanza grande e fornisce sangue a tutte le parti della colonna vertebrale e del cervello. Il sangue scorre male e il cervello inizia a funzionare male.
  11. Infiammazione del rivestimento del cervello.
  12. Ipertensione.
  13. Ernia spinale.
  14. Distonia vegetovascolare.
  15. Infezione del rinofaringe, orecchie.
  16. Trauma, alcolismo. Ciò porta al fatto che la conduzione degli impulsi nervosi alle parti del cervello viene interrotta. Un consumo eccessivo di alcol, come un trauma cranico, uccide molti neuroni e interrompe le connessioni tra le cellule cerebrali.

Le ragioni che abbiamo elencato non sono le uniche, ma portano spesso a vertigini. Se questa condizione interferisce con il lavoro, il riposo e persino il sonno, dovresti assolutamente condividere il tuo problema con il tuo medico. Aiuterà a determinare il fattore provocante e, sulla base delle informazioni ricevute, prescriverà il medicinale più adatto per un determinato paziente. La decisione finale sulla terapia rimane con il dottore..

Assicurati di descrivere la tua condizione al medico nel modo più dettagliato possibile. È necessario dire quando compare il capogiro, quanto dura, se fa male la testa, poi a sinistra oa destra, se ci sono altri sintomi come nausea, vomito, debolezza, ecc. Se hai avuto un trauma cranico, dicci quale lato della tua testa è stato colpito, quali sensazioni hai provato.

Altri sintomi

La condizione di vertigini è spesso accompagnata da una serie di altri sintomi. Questo potrebbe essere un segno dello sviluppo della malattia. Sono i sintomi aggiuntivi che spesso diventano decisivi nella diagnosi. È importante informare il medico di tutto ciò che ti dà fastidio, anche se questo sintomo non sembra importante per te personalmente..

A seconda della malattia che ha causato la persona, possono verificarsi ulteriori sintomi:

  1. La vertigine è benigna. Le vertigini in questo caso preoccupano quando una persona prende una certa posizione (mente o si alza in piedi). La sua causa sta nel fatto che i sali si depositano nell'orecchio interno. Se il problema è nell'apparato vestibolare, si osserva una vera vertigine. È accompagnato da un forte battito cardiaco, rumori nelle orecchie, inizia a vomitare, appare un deficit uditivo.
  2. Il normale flusso sanguigno viene interrotto nell'orecchio interno. In questo caso, sorge un mal di testa, la pressione aumenta, la memoria è compromessa..
  3. L'orecchio interno è ferito. Possono comparire mal di testa, nausea, vomito, problemi di udito.
  4. Labirintite. È un processo infiammatorio che colpisce l'orecchio interno. Questa condizione è accompagnata da forti capogiri, dà fastidio quando una persona giace sulla schiena o si gira su un lato. I sintomi durano giorni o addirittura settimane. La temperatura può aumentare.
  5. Neurite. La testa girerà improvvisamente quando la persona assume una posizione orizzontale. È presente anche il vomito. I sintomi si manifestano principalmente al mattino..
  6. Se le vertigini compaiono in quei momenti in cui una persona si sdraia, può essere accompagnata da una perdita uditiva completa temporanea, inizia a scurirsi negli occhi.

Quando ci si alza improvvisamente da una posizione prona, le vertigini possono essere considerate normali, ma solo se non sono accompagnate da altri sintomi. Un problema simile può essere riscontrato non solo di notte, ma anche durante il giorno. A volte un cambiamento di posizione provoca immediatamente disagio per alcuni secondi. Quindi lo stato torna alla normalità.

Se, a causa di vertigini, è difficile persino stare in piedi, è urgente consultare un medico. Questa condizione può causare malattie gravi, persino il cancro. In alcuni casi, è necessaria una risonanza magnetica.

Trattamento

Molti sono preoccupati per il problema di cosa fare in caso di vertigini, quando una persona assume una posizione seduta o sdraiata, se compare la cinetosi. Il trattamento non è limitato a una semplice pillola. Devi adattare il tuo stile di vita, le tue abitudini, imparare a lavorare correttamente e riposarti a sufficienza.

La terapia dipende da cosa ha causato la condizione. Se questo è temporaneo, passa rapidamente, viene ripetuto raramente, vale la pena osservare la tua ulteriore condizione. Questo è solo se non ci sono altri sintomi di accompagnamento. Se ci sono altre sensazioni spiacevoli, non è necessario perdere tempo, ma è necessario andare dal medico. Dovresti prendere la tua condizione particolarmente seriamente se ti senti stordito quando cammini o in posizione eretta, appare un'andatura traballante. Una persona può barcollare, la coordinazione dei movimenti è compromessa. Le vertigini possono peggiorare con lo sforzo. Ciò indica disturbi nel lavoro del cervello, del sistema nervoso centrale. Le ragioni possono essere diverse: dall'orticaria all'oncologia..

A seconda delle preoccupazioni, dovrai chiedere consiglio a un terapeuta, neurologo, otorinolaringoiatra, ecc. Spesso è richiesto l'aiuto di un endocrinologo esperto.

Spesso non è difficile trattare un problema del genere. Il fattore decisivo è il motivo. A molti pazienti vengono prescritti farmaci antinfiammatori non steroidei, antibiotici, multivitaminici per rafforzare il sistema immunitario..

  • A volte semplici esercizi di respirazione aiutano bene. Viene eseguito in posizione seduta o puoi sdraiarti. Devi fare un respiro profondo e poi espirare. Questo processo viene ripetuto per sette minuti. L'idea è di saturare il sangue con ossigeno extra..
  • Puoi anche fare un massaggio indipendente del collo, della testa, del viso. Per un altro attacco, prova a premere il dito sull'area al centro della fronte. Non rimuoverlo immediatamente, ma tenerlo nel punto indicato per alcuni secondi.
  • Prova a concentrarti su un oggetto. Deve essere statico, cioè immobile. Tieni lo sguardo su di esso per alcuni secondi..
  • Bevi regolarmente un buon tè verde. Lenisce e tonifica delicatamente. Ma non dovresti rendere la bevanda troppo forte..
  • Anche la ginnastica correttiva, la riflessologia possono aiutare.

Altri suggerimenti

Quando hai già visitato un medico, ti è stato diagnosticato e ti è stato prescritto un trattamento, non dimenticare che è importante non solo essere trattato correttamente, ma anche condurre uno stile di vita corretto. Non puoi cedere allo stress, essere nervoso per nessun motivo, dovresti abbandonare le cattive abitudini, non puoi mangiare cibi troppo grassi.

Se sei preoccupato per le vertigini quando ti corichi, ricorda quanto segue:

  • Vai a letto in tempo. Il sonno dovrebbe durare almeno 7-8 ore.
  • Non leggere a letto. Non guardare la TV, non fare altre cose, se sei già andato a letto, perché i tuoi occhi si affaticano troppo.
  • Cerca di non voltarti o alzarti improvvisamente. I movimenti imprevisti possono portare l'apparato vestibolare fuori da uno stato stabile.
  • Tratta il raffreddore o le malattie infettive in tempo. Se ti ammali, non dimenticare il riposo a letto.
  • Mantieni una routine quotidiana ragionevole. Lavora nel tempo assegnato per questo, cerca di non fare le cose fino a tardi. Ricorda che è importante essere in grado non solo di lavorare, ma anche di riposare. Se la giornata lavorativa non è standardizzata, si tratta di un percorso diretto al "burnout" professionale e alla diminuzione della capacità lavorativa. Riposa di più.

Prevenzione

La prevenzione delle vertigini è possibile ed è abbastanza efficace e semplice:

  1. Mangia cibi sani di buona qualità. Il cibo dovrebbe essere il più naturale possibile.
  2. Ricorda di svolgere un'attività fisica praticabile.
  3. È meglio dormire su un cuscino e un materasso ortopedici. Proteggeranno il sistema muscolo-scheletrico dalle patologie.
  4. Cammina fuori più spesso. Tali passeggiate rafforzano perfettamente l'immunità, migliorano la salute, saturano il corpo con l'ossigeno.
  5. Non dimenticare di fare esercizi di respirazione stando sdraiato o seduto.
  6. Non testare la forza del tuo corpo con tutti i tipi di diete. Interrompono il metabolismo, riducono l'immunità.

Le vertigini quando ci si alza o si sdraiano non possono essere ignorate. Può essere un sintomo di qualsiasi processo patologico e persino l'aspetto di una neoplasia maligna. Non puoi aspettare che il problema venga risolto da solo. È possibile che questa sia solo una caratteristica dell'organismo o una conseguenza di uno stile di vita sbagliato. Se la ragione sta in qualche tipo di malattia, i medici aiuteranno a curarla..

Ricorda, il tuo benessere dipende molto da te. Cerca di non soccombere allo stress e alla tentazione di lavorare troppo..

Vertigini quando ci si alza dal letto e causare nausea

Vertigini quando ci si alza dal letto e causare nausea

Le cause più comuni di patologia

  1. Osteocondrosi cervicale. Una malattia che si manifesta con la mancanza di attività fisica, in altre parole, uno stile di vita sedentario, a seguito di traumi o predisposizione congenita. Di solito, le vertebre situate nel rachide cervicale sono strettamente adiacenti l'una all'altra. Per vari motivi, può verificarsi lo spostamento delle vertebre che, a sua volta, causa la compressione dei nervi e dei vasi sanguigni e ce ne sono molti nella colonna cervicale. Quando l'arteria vertebrale è compressa, ci sono problemi con l'afflusso di sangue al cervello e questo provoca vertigini.
  2. Distonia vegetovascolare. Una malattia che porta alla disregolazione del sistema cardiovascolare, respiratorio e di altri sistemi del corpo. Spesso congenito, associato ad anomalie fetali. Manifestato da molti sintomi, comprese le vertigini.
  3. Ernia spinale. Con questa malattia compaiono capogiri, simili alla sensazione causata dall'alcol, in altre parole, intossicazione. Se ciò accade spesso, è necessario contattare immediatamente un medico competente. Il processo di rimozione di un'ernia è estremamente doloroso, pericoloso, richiede molto tempo per riprendersi e quindi è meglio non ritardare la visita in ospedale, la diagnosi e il trattamento.
  4. Processi infiammatori nel rinofaringe, nell'orecchio interno, che portano all'edema. Tali infiammazioni causano il gonfiore dei canali del labirinto, il fluido, il muco viene rilasciato, che preme sulle cellule responsabili dell'orientamento del corpo nello spazio. Le vertigini si verificano quando si inclina la testa, si ruota o si cambia posizione.
  5. Ipotensione. In altre parole, bassa pressione sanguigna, che porta a un movimento improprio del fluido nell'orecchio interno, che causa dolore, vertigini e nausea.
  6. Neurite del nervo vestibolare. Si presenta come tale principalmente come conseguenza del fuoco di Sant'Antonio, di varie infezioni. Le vertigini in questa malattia sono accompagnate dall'illusione di rotazione in un cerchio, vomito, sudorazione eccessiva, aumento della temperatura corporea e compare dopo il sonno.
  7. Varie malattie virali. Le vertigini sono una delle reazioni del corpo all'intossicazione.
  8. Ipertensione. L'aumento della pressione può anche causare vertigini, nausea e oscuramento degli occhi.
  9. Lesioni alla testa, colonna vertebrale, come commozione cerebrale.
  10. Sclerosi multipla.
  11. Diabete. Un livello di zucchero nel sangue basso o alto può provocare non solo vertigini, disturbi dell'equilibrio, ma anche debolezza, nausea.
  12. Disordini mentali. Esiste un fenomeno come le vertigini psicogene, che si manifestano con un forte stress emotivo..
  13. Effetto collaterale dell'assunzione di vari medicinali, antibiotici, sonniferi, tranquillanti, antistaminici.

Se un attacco di vertigini dura a lungo, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza e lasciare il paziente da solo, in posizione supina, prima del suo arrivo. Non devi fare nulla da solo.

Caratteristiche del trattamento

Quindi, molti netizen fanno la domanda: "Cosa fare: vertigini quando mi sdraio?" Prima di tutto, è necessario determinare le ragioni della manifestazione di una tale condizione patologica. Se il capogiro è temporaneo e non si ripresenta molto spesso, non c'è niente di sbagliato in questo..

Ma se una persona va a letto o semplicemente per riposare e avverte molti altri sintomi, insieme a vertigini, allora dovresti già contattare uno specialista ORL, un terapista e un neurologo. Non sarà superfluo consultare un endocrinologo.

Il trattamento di questa malattia non è difficile. Tutto dipende da quale patologia lo ha provocato. Al paziente possono essere prescritti farmaci antinfiammatori non steroidei, antibiotici, farmaci antibatterici. Inoltre, è necessario bere complessi multivitaminici per rafforzare il sistema immunitario..

Gli esercizi di respirazione sono molto efficaci. Puoi farlo stando seduto o sdraiato. Inspirate ed espirate profondamente. L'intero processo richiede meno di 7 minuti. Aiuta anche il massaggio del collo, del viso e della testa. Durante un attacco, puoi premere il dito al centro della fronte e tenerlo premuto per alcuni secondi. Inoltre, dovresti provare a concentrarti su qualche oggetto statico e mantenere lo sguardo su di esso per un po '..

Prova a usare il tè del monastero basato sulla collezione di padre George.

L'opinione di un neurologo specialista Mikhail Moiseevich Shperling sul trattamento delle vertigini:

Raccomandazioni aggiuntive

Quindi, le cause della patologia sono già state determinate, il trattamento è stato prescritto. Tuttavia, devi sapere cos'altro devi o non devi fare quando la vertigine appare in posizione orizzontale:

  • È necessario andare a letto in tempo. Allo stesso tempo, si osserva la durata del sonno (7-8 ore).
  • Stare sdraiati a letto non vale la pena leggere o fare altri lavori. Questo creerà ulteriore stress sugli occhi..
  • Non è consigliabile alzarsi improvvisamente o voltarsi. Tali azioni destabilizzano l'apparato vestibolare..
  • Infettive o raffreddori dovrebbero essere trattati in tempo. In questo caso, è necessario rispettare la posizione orizzontale.
  • È meglio vivere secondo il regime. Ad esempio, tutto il lavoro deve essere svolto in un tempo strettamente assegnato. L'orario di lavoro irregolare è dannoso per la salute. Assicurati di lasciare del tempo per riposarti.

Mangia cibo sano e naturale, aggiungi un'attività fisica leggera e regolare alla tua vita: questa è un'eccellente prevenzione delle vertigini

  • Durante il sonno, è meglio sdraiarsi su un materasso e un cuscino ortopedici. Ciò consentirà di evitare alcune patologie dell'apparato di sostegno che possono provocare vertigini..
  • Il movimento fisico e il camminare per strada miglioreranno anche il benessere generale, rafforzeranno l'immunità e miglioreranno l'apporto di ossigeno ai tessuti del corpo. La ginnastica può essere eseguita sdraiati, seduti e in piedi..
  • Non puoi aderire a diete rigide che danneggiano il metabolismo.

Che cosa sono le vertigini, perché si verifica la patologia e come affrontarle è già noto. Tuttavia, non dovresti intraprendere il trattamento da solo. È meglio scoprire le ragioni esatte della comparsa di una tale condizione. Ignorare le cause della patologia porterà a un trattamento improprio delle vertigini che appaiono quando si è sdraiati.

Saremo lieti se esprimerai la tua opinione sui vantaggi delle pubblicazioni o condividerai con noi la tua esperienza nel trattamento e nella prevenzione delle vertigini!

Vertigini: cause e trattamento con rimedi popolari

Le vere vertigini, spesso accompagnate da vomito, nausea, sono un sintomo di disfunzione degli organi che controllano la posizione del corpo nello spazio e nell'equilibrio: occhi, articolazioni, muscoli, ossa e l'apparato vestibolare dell'orecchio interno.

Tali vertigini sono classificati:

  • centrale, associato a malattie del cervello;
  • periferico, derivante da malattie, ad esempio, del nervo vestibolare.

Fondamentalmente, nelle persone che soffrono di vertigini, le vere vertigini sono assenti e si provocano disturbi vestibolari:

  • disturbi nel sistema endocrino;
  • malattie del cuore e dei vasi sanguigni;
  • diminuzione della vista;
  • anemia;
  • disfunzione del sistema nervoso;
  • trauma mentale e stress.

Quando diagnosticati in una fase iniziale e il regime di trattamento ottimale per una malattia che causa vertigini, i sintomi vestibolari scompariranno o le condizioni della persona miglioreranno.

Senza diminuire l'importanza della terapia farmacologica, i medici hanno da tempo riconosciuto l'efficacia del trattamento dei disturbi vestibolari con rimedi popolari..

Con improvvise vertigini di quasi tutte le eziologie, i guaritori tradizionali consigliano di farlo:

  • siediti per mezzo minuto;
  • sdraiarsi a destra, a sinistra e indietro per mezzo minuto;
  • continuare a cambiare posizione fino a quando la condizione non migliora.

Un metodo semplice ed efficace per sbarazzarsi delle vertigini è comunemente considerato quello di massaggiare le tempie oi lobi delle orecchie con gli indici per diversi minuti. Le dita devono essere spostate alternativamente in senso orario e antiorario.

Un pizzico di zenzero mangiato aiuterà a rimuovere un fenomeno spiacevole, è facile portarlo con sé in viaggio se necessario. Un pizzico di alga tritata nella farina ha la stessa proprietà..

Se è noto che le vertigini sono causate dall'osteocondrosi, è utile massaggiare la corona e la parte posteriore della testa durante un attacco, mantenendo la testa in posizione statica e dritta, puoi guardare in alto, in basso, a sinistra ea destra 20 volte, accovacciati lentamente.

Per i disturbi vestibolari associati all'osteocondrosi, aiuta un unguento speciale, composto da 5 compresse di qualsiasi farmaco anestetico, 1 cucchiaino di alcol di canfora, 1 cucchiaino di iodio e un bicchiere di alcol medico. Puoi preparare tu stesso un unguento mescolando accuratamente tutti gli ingredienti.

Puoi sbarazzarti delle vertigini con le cipolle, respirale in coppia o grattugiare il whisky.

Puoi mescolare la cipolla tritata con il miele, conservare in frigorifero per una settimana, assumere quotidianamente a stomaco vuoto.

Per fermare rapidamente un attacco di vertigini di qualsiasi origine, puoi strofinare una miscela speciale nelle tempie, nella parte posteriore della testa e nei linfonodi sulla testa. Per prepararlo, devi mescolare oli essenziali (canfora, abete, ginepro) in un rapporto di 10: 3: 1.

In caso di disturbi vestibolari, aiuta il massaggio del bordo superiore delle sopracciglia, l'area tra il naso e il labbro..

Preparati a base di erbe, infusi e succhi naturali sono indispensabili per le vertigini.

Sintomi di vertigine posizionale benigna

I seguenti sintomi possono aiutarti a sospettare la BPPV:

  • vertigini quando si muove la testa, soprattutto spesso appare in posizione supina quando si gira a destra o sinistra, e le vertigini possono anche quando si lancia indietro;
  • di regola, l'attacco inizia al mattino quando la persona si sveglia e inizia a girarsi a letto;
  • l'attacco dura poco (fino a 1 minuto) e passa facilmente;
  • anche le vertigini possono essere accompagnate da nausea e vomito.

A volte si verificano forti capogiri di notte durante il sonno, provocando il risveglio del paziente. Le vertigini possono essere accompagnate da nausea e vomito. La malattia è benigna: i periodi di esacerbazione, quando gli attacchi si ripetono quotidianamente, vengono sostituiti dalla remissione spontanea, che può durare per diversi anni.

Cause di vertigini

L'eziologia della malattia nella maggior parte dei casi rimane sconosciuta. È stato suggerito che la vertigine posizionale benigna può verificarsi dopo una lesione cerebrale traumatica o come risultato di un'infezione virale. Non c'è connessione tra vertigine posizionale benigna e insufficienza vertebro-basilare. Le donne si ammalano circa il doppio delle volte rispetto agli uomini. La malattia può iniziare a qualsiasi età, più spesso a 50-60 anni.

Un altro farmaco comunemente prescritto è il piracetam. Appartiene ai farmaci nootropici che agiscono sul sistema nervoso centrale. Sotto la loro influenza, i processi cognitivi vengono migliorati, migliorando così la percezione, la memoria, la concentrazione e la consapevolezza. Il farmaco non ha un effetto sedativo e stimolante mentale.

Il piracetam aumenta il flusso di sangue attraverso i vasi al cervello, agendo su globuli rossi, piastrine e parete vascolare: aumenta l'elasticità dei globuli rossi, riduce la formazione di piastrine e riduce la probabilità di vasospasmo cerebrale. Il farmaco viene somministrato per via endovenosa o intramuscolare.

Durante l'uso del farmaco possono comparire effetti collaterali. Questi includono disturbi del sistema nervoso, come atassia (ridotta coordinazione dei movimenti), squilibrio, esacerbazione dei sintomi dell'epilessia, sonnolenza, insonnia, affaticamento, mal di testa; disturbi gastrointestinali (vomito, diarrea, dolore addominale, dolore nella parte superiore dell'addome). Dal lato del sistema immunitario, sono possibili reazioni di ipersensibilità: agitazione, ansia, confusione, edema di Quincke, dermatite, prurito, orticaria. Se hai tali problemi, dovresti informare il tuo medico.

Riabilitazione vestibolare

In caso di danni all'apparato muscolo-scheletrico e vestibolare, che sono accompagnati da lievi vertigini, la riabilitazione vestibolare può essere efficace. Questo è un allenamento per l'equilibrio per compensare le vertigini. Viene anche prescritto a persone dopo operazioni neurochirurgiche (neurectomia, labirintinectomia) dopo lesioni cerebrali traumatiche in pazienti con nevrosi d'ansia, malattia di Meniere (quando gli attacchi si verificano meno di una volta al mese), danni al SNC e misti. Questa procedura non è adatta a persone che di tanto in tanto avvertono vertigini e squilibrio sotto forma di convulsioni..

Malattie del sistema cardiovascolare. L'ipotensione e le malattie cardiache possono portare a vertigini, che precedono svenimenti e svenimenti. Il paziente avverte leggerezza alla testa, sensazione di vertigini, paura, aumento della frequenza cardiaca.

Disordini neurologici. In questo caso, una persona ha instabilità quando cammina, un'andatura "ubriaca" che si verifica quando si muove e scompare quando il paziente si trova e si siede. Tali vertigini sono tipiche di malattie come l'epilessia, l'emicrania, ecc..

Vertigini quando ci si alza in piedi.

Un evento molto comune: le vertigini quando ci si alza, ad esempio dal letto, dovrebbero essere sempre allarmanti. Questo tipo di vertigini, che si verifica quando la posizione del corpo cambia da orizzontale a verticale, è un sintomo dello sviluppo di diverse malattie pericolose, ognuna delle quali richiede un trattamento tempestivo..

Un brusco cambiamento nel corpo cambia l'intensità del flusso sanguigno nell'area del cervello. Un sistema vascolare mal funzionante non ha il tempo di adattarsi a una nuova posizione del corpo e si verifica un'ischemia cerebrale improvvisa (mancanza di afflusso di sangue al cervello), che causa vertigini. Le vertigini sono spesso accompagnate da nausea, voglia di vomitare, visione offuscata, oscuramento degli occhi, stordimento. In alcuni casi, potrebbe esserci movimento di oggetti o dettagli dell'ambiente davanti agli occhi, una sensazione del pavimento che esce da sotto i piedi.

Questa condizione è tipica dell'ipotensione ortostatica, quando la pressione di una persona scende bruscamente quando si passa da una posizione orizzontale a una verticale. L'ipotensione ortostatica può derivare da un malfunzionamento del sistema nervoso simpatico, che è responsabile della resistenza vascolare al flusso sanguigno (i vasi non si restringono nel tempo).

L'ipotensione ortostatica può accompagnare una serie di malattie: distonia vascolare vegetativa, sclerosi multipla, tumori cerebrali, osteocondrosi del cingolo cervicale e della spalla, ernie di varie parti della colonna vertebrale, siringomielia.

Le vertigini quando si cambia la posizione del corpo sono anche caratteristiche delle violazioni dell'apparato vestibolare, si chiama "vertigine posizionale parossistica". Tali vertigini possono svilupparsi quando la testa viene girata in direzioni diverse, quando la testa viene gettata indietro, quando la testa è abbassata, quando il corpo si piega..

Anche le vertigini quando si è sdraiati sono una condizione pericolosa. Se la testa gira mentre si è sdraiati, un tale sintomo indica una significativa violazione del flusso sanguigno nella colonna cervicale. Il flusso sanguigno è inibito e il cervello non riceve abbastanza ossigeno, il che provoca vertigini, che possono provocare perdita di coscienza.

Gli attacchi ischemici transitori, in cui il flusso sanguigno tra la colonna vertebrale e la testa è disturbato per vari motivi, possono causare vertigini. Questi sono fenomeni pericolosi che possono provocare disturbi circolatori persistenti nel cervello..

Le vertigini sono un frequente compagno di stress e shock nervoso. Non è un segreto che lo stress cambia la composizione chimica del sangue e questo, a sua volta, influisce sul lavoro della parete vascolare dei vasi sanguigni, che iniziano a contrarsi e rilassarsi in modo inappropriato, causando cambiamenti nella pressione sanguigna e, di conseguenza, interruzione dell'afflusso di sangue al cervello.

Va ricordato che le vertigini possono essere un presagio di un ictus, quindi dovresti sempre trattare le vertigini come un sintomo allarmante..

Perché le vertigini compaiono quando ci si sdraia

Le vertigini sono una spiacevole sensazione di disorientamento del corpo e movimento degli oggetti circostanti. Ci sono molte ragioni per questo fenomeno, il più delle volte sono associate a un insufficiente apporto di sangue al cervello. Nelle persone sane, questo disturbo si verifica con un brusco cambiamento nella postura del corpo, specialmente quando una persona si alza da una posizione sdraiata. Ma se ti senti stordito quando ti corichi, questo può indicare ragioni piuttosto serie..

Vertigini in persone sane

Una persona sana a volte sperimenta vertigini molto forti, ma di solito si verificano per un breve periodo e passano rapidamente. Le seguenti sono situazioni in cui le vertigini non possono essere trattate e quando possono essere affrontate facilmente da sole..

  1. Rotazione brusca (giostra, danza con elementi vorticosi, ecc.). Questo può includere anche vertigini e nausea durante il trasporto. Questa è una normale reazione dell'apparato vestibolare a uno stress eccessivo e la migliore medicina in questo caso sarebbe un riposo tranquillo..
  2. Anche la stanchezza, lo stress e la mancanza di sonno causano forti capogiri. Quindi è associato a una mancanza di energia per il funzionamento del cervello, quindi il paziente ha bisogno di calmarsi, mangiare qualcosa di dolce e dormire..
  3. Durante la gravidanza, la pressione sanguigna scende, il che può portare a vertigini. In questo caso, la terapia fisica, le passeggiate all'aria aperta e il sonno sano aiutano..
  4. Le reazioni ortostatiche si verificano quando ci si alza improvvisamente, si cambia posizione e anche ad alte temperature dell'aria.

Cause patologiche di vertigini

Gravi malattie della colonna vertebrale, del sistema circolatorio, del cervello e dei grandi nervi possono causare frequenti capogiri. Tra le cause più comuni della malattia si distingue l'osteocondrosi cervicale. In questo caso, si verificano dolore e vertigini quando si cerca di sdraiarsi, sedersi, cambiare posizione a letto. Come terapia, vengono utilizzati massaggi al collo e alle spalle, procedure di riscaldamento, cuscini e materassi ortopedici.

La distonia vegetovascolare è considerata un'altra causa di vertigini. È accompagnato da dolore alla parte posteriore della testa, aggravato dai movimenti della testa, che si piega di lato e in basso. I sintomi della malattia sono particolarmente pronunciati con i cambiamenti della pressione atmosferica (meteosensibilità). Il trattamento VSD dura tutta la vita e comprende molte misure diverse per prevenire improvvisi cambiamenti della pressione sanguigna.

È importante menzionare tali cause di vertigini come malattie croniche dell'orecchio e del rinofaringe. Allo stesso tempo, il liquido si accumula nei tessuti molli, il che influisce sullo stato dell'apparato vestibolare.

La gravità dei sintomi dipende dall'intensità del processo infiammatorio. Le vertigini peggiorano quando il paziente è sdraiato a lungo.

La neurite del nervo vestibolare nelle sue manifestazioni è vicina alle malattie dell'orecchio interno. In questo caso, fare la diagnosi corretta richiede un esame accurato e procedure diagnostiche lunghe. Per il trattamento vengono prescritti antisettici e neuroprotettori.

I processi infiammatori e tumorali nel cervello, così come le conseguenze del trauma, causano vertigini e mal di testa pulsante. In questo caso, ci sono sintomi focali associati a danni a una certa area del cervello, nonché un generale deterioramento delle condizioni del paziente. Il trattamento viene effettuato in un ospedale, inoltre, per i tumori, è richiesto un intervento chirurgico.

Diagnostica e raccomandazioni

Prima di prescrivere questo o quel farmaco per le vertigini, il medico esegue un esame approfondito e un colloquio con il paziente. Questo rivelerà i modelli di insorgenza dei sintomi: quando il paziente va a letto, si alza in piedi, ad ogni cambio di posizione del corpo, ecc. La risonanza magnetica è considerata il principale metodo diagnostico strumentale, che ci consente di identificare la maggior parte dei disturbi nei vasi e nel tessuto nervoso del cervello. Se la risonanza magnetica non è sufficiente, vengono prescritti altri esami per chiarire la diagnosi.

Le linee guida generali per i pazienti con vertigini sono piuttosto semplici

È necessario osservare il regime di lavoro e riposo, prestare particolare attenzione alla propria alimentazione, che deve essere tempestiva e completa. Durante le ore di sonno, si consiglia di cambiare posizione, girandosi sulla pancia e sulla schiena

Non dovresti fare movimenti bruschi, soprattutto quando cambi la postura del corpo, e alzarti dal letto da una posizione su un fianco

Naturalmente, è importante trattare in tempo le malattie del rinofaringe, della colonna vertebrale e dei vasi sanguigni

Fitoterapia

Un rimedio universale per alleviare i sintomi delle vertigini è una miscela di erbe.

Un rimedio universale per alleviare i sintomi delle vertigini è una miscela di erbe

Si consiglia di aggiungere la radice di valeriana alle foglie fresche di menta o melissa, aggiungere acqua (circa 10 g di piante per 400 ml di acqua), far bollire a fuoco basso per 20 minuti, aggiungere un cucchiaino di tè verde o caffè. Il brodo dovrebbe essere preso 1 cucchiaio 3 volte al giorno, pre-raffreddato.

La melissa può essere utilizzata in un'altra combinazione: per fare questo, mescolarla con camomilla e valeriana, aggiungere 2 cucchiaini di aceto di mele e miele, versare acqua calda bollita la sera. Il brodo pronto viene assunto entro 2 settimane al mattino, mezz'ora prima dei pasti.

L'origano dà un effetto notevole. È necessario prendere l'erba secca al ritmo di 2 cucchiaini da tè per 1 litro di acqua, versarla durante la notte, bere il mattino successivo in 4 dosi. L'origano dovrebbe essere preso non più di 3 settimane di seguito, dopodiché è necessario fare una pausa.

Il benessere è notevolmente migliorato prendendo lo sciroppo di tarassaco. In primavera raccogli 2-3 kg di denti di leone gialli e riempi il barattolo con essi, impilando come segue: uno strato di zucchero, uno strato di fiori. Il rapporto tra i denti di leone e lo zucchero dovrebbe essere 1: 2. Affinché il succo appaia, è necessario premere bene la miscela risultante. Conservare lo sciroppo in frigorifero e assumere 4 volte al giorno, mescolando 1 cucchiaino in un quarto di bicchiere d'acqua.

Sciroppo di tarassaco

Per preparare la miscela successiva, devi prendere 100 g di radice di peonia, tiglio e foglie di menta. Ogni giorno, preparare 2 cucchiai durante la notte con 2 bicchieri di acqua bollente, prendere l'infuso filtrato durante il giorno. Il corso del trattamento termina quando finisce la miscela secca.

Nel trattamento delle vertigini con metodi popolari, il biancospino è ampiamente usato. Ecco una delle ricette: 1 cucchiaio di frutta, foglie o fiori di biancospino viene versato con un bicchiere di acqua bollente, infuso per 2 ore, assunto a pranzo e alla sera. Il corso dura 1 mese. Se versi acqua bollente sulle infiorescenze di biancospino in una proporzione di 4 cucchiai per 1 litro, si consiglia di bere il brodo finito 3 volte al giorno.

Se le vertigini sono accompagnate da fluttuazioni della pressione sanguigna, l'aglio avrà un effetto positivo, che cancella i vasi sanguigni dal colesterolo, espandendo così il loro lume e normalizzando la pressione sanguigna. Versare gli spicchi d'aglio sbucciati con l'alcol in un rapporto di 3: 5, lasciare agire per 2 settimane. Prendi 20 gocce della soluzione risultante al giorno, aggiungendo mezzo bicchiere di latte.

Oltre all'aglio, per le vertigini associate all'aterosclerosi, puoi usare una miscela di vischio e sophora giapponese. Devi prendere 1 cucchiaino di ogni erba e versare 2 tazze di acqua bollente. Insistere per mezz'ora, bere 1/3 di tazza 3 volte al giorno 15-20 minuti prima dei pasti.

Per le vertigini associate all'aterosclerosi, puoi usare una miscela di vischio e Sophora giapponese

Versare 1 cucchiaio di foglie di piantaggine con un bicchiere di acqua bollente, aggiungere 1 cucchiaino di miele e lasciare raffreddare. Bere la sera, prima di andare a letto.

Con vertigini costanti, le alghe in polvere verranno in soccorso. Deglutire 1 cucchiaino al giorno prima di pranzo senza bere nulla.

Schiacciare 1 cucchiaino di semi di prezzemolo in polvere, versare un bicchiere di acqua tiepida e lasciare agire per 8 ore. Assumere 4 volte al giorno.

Gli oli essenziali sono un aiuto insostituibile nella lotta alle vertigini. Un metodo di salvataggio di emergenza è l'olio di canfora. Se lo inali a lungo durante un attacco, il malessere diminuirà in modo significativo o scomparirà completamente.

Gli oli essenziali sono uno strumento indispensabile nella lotta alle vertigini

Inoltre, in caso di vertigini, si consiglia di strofinare gli oli di pino nel whisky (per un effetto maggiore, è possibile preparare una miscela: 30 ml di olio di abete o pino e 10 ml di olio essenziale di eucalipto per 100 ml di qualsiasi olio vegetale base).

Non dobbiamo dimenticare i succhi naturali. Il succo di carota, che dovrebbe essere bevuto 3 volte al giorno, aiuta a far fronte al problema. Puoi mescolarlo con melograno e succo di barbabietola (rapporto 3: 2: 1) e prenderlo prima dei pasti. Le vertigini scompariranno se grattugiate il whisky con il succo di una cipolla fresca.

Le tinture hanno provato i rimedi popolari per le vertigini

La tintura all'aglio è indispensabile per i disturbi vestibolari provocati da malfunzionamenti del cuore, dei vasi sanguigni, delle infezioni e delle tossine accumulate nel corpo.

Per preparare il prodotto, è necessario unire 300 g di aglio tritato con 0,5 litri di alcol. Versare il composto in una pirofila di vetro, lasciare in cella fredda per 2 settimane. Prendi 20 gocce della tintura finita, precedentemente sciolta in 100 ml di latte.

La tintura di castagna è in grado di stimolare il lavoro dei vasi sanguigni, rafforzare il corpo e migliorare il benessere. In primavera è necessario raccogliere i boccioli di castagno, tritarli finemente, unirli a cahors caldi in un rapporto di 4 cucchiai. cucchiai di rognone a 1 litro di vino. La miscela deve essere riscaldata per 15 minuti a bagnomaria, quindi raffreddata e messa in polvere di vaniglia e 4 cucchiai. cucchiai di miele. Si consiglia di bere 50 ml di tintura prima dei pasti.

La tintura di biancospino è efficace per le malattie del cuore e del cervello. Per farlo, unire 300 g di germogli di biancospino, 100 g di miele (meglio di tutto il tiglio), 1,5 litri di brandy, 1 g di cannella, 1 g di vaniglia in polvere. Devi mangiare prima dei pasti per 1 cucchiaio. cucchiaio.

Le tinture della sophora giapponese, il vischio, sono efficaci nell'aterosclerosi, nelle malattie vascolari, accompagnate da disturbi vestibolari. Versare 0,5 cucchiaini della pianta in un bicchiere di acqua calda, attendere 1 ora, bere prima di ogni pasto.

Il meccanismo delle vertigini

Le vertigini quando si cambia la posizione del corpo si verificano a causa del fatto che alcuni organi responsabili dell'orientamento nello spazio iniziano a funzionare in modo errato, falliscono. I disturbi possono verificarsi nella periferia e negli organi centrali.

Gli organi periferici responsabili della percezione del mondo e dell'orientamento nello spazio includono:

  1. Gli occhi umani sono responsabili della ricezione delle immagini, della loro interpretazione e della trasmissione degli impulsi nervosi al cervello. Il cervello umano elabora i segnali ricevuti e comprende ciò che circonda la persona al momento.
  2. L'orecchio interno con il suo sistema a labirinto consente a una persona di percepire la vera posizione nello spazio.
  3. I recettori muscolari lungo le fibre nervose trasmettono informazioni al cervello sulla posizione del tronco, i suoi arti nello spazio circostante.

In caso di malfunzionamenti nel lavoro di questi organi, il cervello umano percepisce in modo errato le informazioni fornite, quindi c'è un problema di perdita di equilibrio e orientamento, vertigini.

Si dicono problemi nel lavoro del sistema nervoso centrale in caso di danni alle seguenti sezioni e organi: cervelletto, parti temporali del cervello, nuclei autonomici del tronco cerebrale.

Da questi reparti, le informazioni vengono trasmesse al sistema muscolare. La trasmissione errata degli impulsi informativi è irta della comparsa di sintomi spiacevoli, manifestati sotto forma di vertigini.

Le cause delle vertigini quando ci si alza in piedi possono essere molto più gravi. Le vertigini quando si piega la testa possono essere scatenate da una serie di malattie:

  1. Osteocondrosi del collo. In questo caso, il paziente avverte uno scricchiolio al collo, dolore in uno stato inclinato.
  2. Perché la testa gira, lo può dire il tonometro. Con pressione sanguigna bassa, vertigini quando si alza, quando una persona inizia ad andare a letto, durante il giorno mentre cammina, a riposo.
  3. La malattia di Meniere è caratterizzata da sintomi come problemi di udito e vertigini. La progressione della malattia può causare la perdita dell'udito.
  4. Se la testa gira quando gira, è possibile che la persona abbia otoliti nell'orecchio medio. Queste formazioni (pietre) compaiono negli anziani e contribuiscono alla comparsa di vertigini quando si gira la testa..
  5. I processi infiammatori nel rinofaringe e nei canali uditivi causano l'accumulo di liquidi e la compressione delle pareti vascolari, che causa una mancanza di circolazione sanguigna e vertigini quando la testa è inclinata verso il basso.
  6. Un attacco di emicrania è caratterizzato da un forte dolore alla testa. Anche quando ti corichi, la testa continua a girare. Perso l'orientamento nello spazio quando ci si alza dal letto.
  7. Il VSD è associato ad un indebolimento del tono delle pareti vascolari. Questi pazienti spesso lamentano capogiri quando mi alzo o mi sdraio..
  8. Con la neurite vestibolare, oltre alle vertigini, può verificarsi vomito. Dopo un buon riposo, i sintomi della malattia scompaiono..
  9. Le formazioni ernarie nella colonna vertebrale portano al fatto che i vasi sanguigni sono compressi, mentre un attacco di vertigini si verifica in qualsiasi posizione del corpo.
  10. Una grande perdita di sangue può causare segni di vertigini. Ad esempio, dopo un intervento chirurgico o un parto, è molto comune che le persone lamentino capogiri quando si piegano o camminano.

Alzarsi consigli

Gli eventi avversi possono essere ridotti seguendo alcune precauzioni

  • Cerca di eseguire tutti i movimenti senza intoppi.
  • Al mattino dopo il risveglio, non sforzarti di saltare improvvisamente dal letto, sdraiati per un po ', è utile eseguire alcuni semplici esercizi stando a letto per far svegliare il corpo.
  • Se hai bisogno di rimanere in una posizione forzata per molto tempo, assicurati di fare una pausa per il riscaldamento e lo sfregamento.
  • Devi sempre alzarti in modo calmo, misurato, se necessario in più fasi (prima siediti, girati su un fianco, abbassa i piedi sul pavimento, diventa grigio e raddrizzati, tenendosi al bordo del letto).

Le vertigini ortostatiche, che si verificano occasionalmente, non richiedono correzione; spesso è una reazione normale a determinati fattori ambientali. Tuttavia, se il sintomo si ripresenta, soprattutto se accompagnato da mal di testa, nausea, vomito, disturbi dell'andatura o svenimento, consultare uno specialista. Nella maggior parte dei casi, la prognosi è favorevole, le vertigini sono completamente eliminate.


Articolo Successivo
Vitamine per il cuore e i vasi sanguigni: un elenco di farmaci