Ferro, sangue


Il ferro è uno degli oligoelementi del corpo, che fa parte dell'emoglobina ed è coinvolto nel trasferimento dell'ossigeno. La sua prolungata carenza e l'esaurimento delle riserve nell'organismo possono portare ad anemia, e un eccesso di ferro e il suo eccessivo accumulo possono portare a danni agli organi interni come fegato, cuore, pancreas..

Viene prescritto un test del livello di ferro per determinare la quantità di ossigeno che il sangue può trasportare e per valutarne le riserve nel corpo. Lo studio viene condotto anche nella diagnosi differenziale delle cause dell'anemia, in particolare, per scoprire se è causata da carenza di ferro o carenza di vitamina B12 o malattie croniche. I livelli di ferro vengono controllati se si sospetta un'avvelenamento da ferro o per i segni di emocromatosi ereditaria, una malattia in cui il corpo accumula quantità eccessive di ferro. Il motivo della nomina dello studio può essere deviazioni nei risultati di un esame del sangue generale, ad esempio un basso livello di emoglobina, eritrociti, ematocrito, presenza di sintomi caratteristici della carenza di ferro e dell'emocromatosi. L'analisi è necessaria anche come mezzo per monitorare l'efficacia del trattamento dell'anemia e delle malattie, che sono caratterizzate da un sovraccarico del corpo con ferro..

Uno degli elementi più importanti trovati nel sangue umano è il ferro. È responsabile della regolazione del metabolismo, del trasporto dell'ossigeno, della stimolazione della crescita e dello sviluppo fisico del corpo, della neutralizzazione di tossine e farmaci, della sintesi del DNA e del mantenimento delle condizioni ottimali di capelli, pelle e unghie.

La principale quantità di ferro nel corpo è contenuta nell'emoglobina e nella mioglobina: viene mantenuta allo stesso livello, sia a causa della continua scomposizione degli eritrociti sia quando ingerita con il cibo. Le principali fonti di ferro sono fegato, carne rossa, cereali integrali, legumi, timo, prezzemolo, semi di sesamo e semi di zucca. La vitamina C e l'acido, contenuti nel succo gastrico, migliorano l'assorbimento del ferro. Calcio, albume d'uovo, tannini, ossalati, caffeina e acido fitico interferiscono con il suo assorbimento. Il ferro viene escreto dal corpo nelle urine, nelle feci e nel sudore..

Una diminuzione del livello di ferro nel sangue entro il range normale si verifica spesso durante la gravidanza, le mestruazioni, durante il periodo di crescita attiva del bambino, si osserva anche nei donatori di sangue, vegetariani e vegani. Tali cambiamenti nella composizione biochimica del sangue non sono critici. Ma anche la carenza di ferro può essere sintomo di patologie del tratto gastrointestinale e di emorragie latenti, provocate da malattie autoimmuni, parassitarie e oncologiche..

Un aumento dei livelli di ferro aumenta la produzione da parte del corpo di radicali liberi, inibisce la protezione delle cellule dagli effetti degli antiossidanti e contribuisce anche allo sviluppo dell'aterosclerosi. Sia nel primo che nel secondo caso, si consiglia di effettuare un esame del sangue per determinare il livello di ferro.

Quando si consiglia di donare il sangue per il ferro?

Lo studio della composizione biochimica del sangue in laboratorio è necessario per:

  • sospetto di sanguinamento latente o trauma aperto con grande perdita di sangue;
  • diagnosi di patologie associate a cambiamenti nel livello di ferro, che vengono ereditati;
  • monitorare l'efficacia dell'assunzione di farmaci contenenti ferro;
  • la diagnosi di anemia, che è accompagnata da astenia, debolezza, affaticamento, pallore della pelle;
  • determinazione delle patologie del sistema nervoso, cardiovascolare e dell'apparato digerente;
  • sospetti livelli di ferro alti o bassi.

Come prepararsi per una donazione di ferro?

Non è richiesta alcuna formazione speciale per superare questo test. Per ottenere risultati accurati, è necessario:

  • donare il sangue al mattino - durante questo periodo, il contenuto di ferro nel siero del sangue è massimo;
  • prima di prendere il sangue, non bere bevande contenenti caffeina - è consentita solo acqua potabile senza gas;
  • evitando alcol e farmaci come contraccettivi orali, clorafenicolo e integratori di ferro.

Garantiamo ai clienti della clinica una procedura sicura e indolore per la donazione del sangue da una vena - non sentirai nulla! Effettuiamo ricerche su campioni di laboratorio utilizzando apparecchiature di alta precisione che riducono al minimo la possibilità di ottenere un risultato errato.

NORME GENERALI PER LA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI DEL SANGUE

Per la maggior parte degli studi, si consiglia di donare il sangue al mattino a stomaco vuoto, questo è particolarmente importante se viene effettuato il monitoraggio dinamico di un determinato indicatore. L'assunzione di cibo può influenzare direttamente sia la concentrazione dei parametri studiati che le proprietà fisiche del campione (aumento della torbidità - lipemia - dopo aver consumato un pasto grasso). Se necessario, puoi donare il sangue durante il giorno dopo un digiuno di 2-4 ore. Si consiglia di bere 1-2 bicchieri di acqua naturale poco prima di prelevare il sangue, questo aiuterà a raccogliere il volume di sangue necessario per lo studio, ridurre la viscosità del sangue e ridurre la probabilità di coaguli nella provetta. È necessario escludere lo stress fisico ed emotivo, fumare 30 minuti prima dello studio. Il sangue per la ricerca viene prelevato da una vena.

Il tasso di ferro nel sangue e le ragioni della diminuzione del livello di oligoelementi

Debolezza, stanchezza e cattiva salute erano probabilmente vissute da ogni persona, sia essa un adulto o un bambino. La ragione di questo complesso di disturbi è spesso una diminuzione dell'oligoelemento vitale nel sangue - il ferro, poiché è esso che regola molti dei processi fisiologici più importanti nel corpo ed è letteralmente responsabile della salute del ferro. Perché questo oligoelemento è così importante, quali sono i normali indicatori e cosa fare con un basso livello di ferro nel corpo?

Ferro nel sangue: il "violino principale" del processo di scambio dell'ossigeno

Indubbiamente, una delle funzioni più importanti del ferro è la sua partecipazione allo scambio di ossigeno. E non solo partecipazione, ma uno dei ruoli principali. Il ferro è un elemento chiave nell'emoglobina. La stessa proteina inclusa nei globuli rossi. Questi ultimi, a loro volta, sono una sorta di veicolo per trasportare l'ossigeno ad ogni cellula del nostro corpo. Con una mancanza di ferro, l'emoglobina non è in grado di legare la quantità richiesta di gas vitale, il che significa che il corpo inizia a sperimentare la carenza di ossigeno, le cui conseguenze discuteremo più avanti. Un'altra funzione altrettanto importante dell'emoglobina è quella di legare l'anidride carbonica e rilasciarla nei polmoni. Vale la pena dire che l'emoglobina contiene più della metà di tutto il ferro nel nostro soggetto - 2,5 g contro il totale 4. Il resto della quota è nella milza, fegato, midollo osseo, mioemoglobina. A proposito, sul ruolo di quest'ultimo. Questo composto, contenuto nei muscoli, può essere chiamato una bombola di ossigeno in caso di emergenza: grazie alla mioemoglobina, siamo in grado di resistere per un po 'di tempo senza ossigeno, ad esempio sott'acqua.

Come per altre funzioni, il ferro è necessario nel processo di emopoiesi, metabolismo del colesterolo, reazioni redox, produzione di DNA, distruzione di sostanze tossiche, per il funzionamento del sistema immunitario e la produzione di ormoni tiroidei. Inoltre, il ferro fa parte dei citocromi coinvolti nel processo di accumulo di energia. E questa non è tutte le funzioni del ferro, perché è contenuto in più di cento enzimi del corpo umano [1].

Per mantenere l'equilibrio del ferro nel corpo, una persona deve consumare 10-30 mg di questo oligoelemento al giorno. Il bisogno aumenta nelle persone dopo interventi chirurgici e lesioni, nelle donne in gravidanza e in allattamento, nelle persone con una serie di malattie gravi.

Come scoprire il livello di un oligoelemento nel sangue

Il modo più semplice per scoprire se il nostro corpo ha abbastanza ferro è donare il sangue per un'analisi generale o clinica. Inoltre, non troverai informazioni sulla concentrazione di ferro nel sangue nel modulo con i risultati. Di interesse in questo caso è il simbolo Hb o HGb. Questo è il nome abbreviato per l'emoglobina. Il suo livello è indicato in grammi per litro (g / l) o grammi per decilitro (g / dl). Se la concentrazione di questa proteina contenente ferro è alta, c'è un eccesso di ferro nel corpo. Se è basso, è uno svantaggio. Quest'ultimo, a proposito, è molto più comune..

Lo studio è generalmente ordinato da un medico generico. Il sangue viene prelevato al mattino a stomaco vuoto da una vena. Alla vigilia, si raccomanda di astenersi da cibo abbondante, alcol e sforzi fisici eccessivi. Il risultato dell'analisi viene riportato dopo 1–2 giorni.

Esistono altri modi per misurare i livelli di ferro nel sangue. Questo è, ad esempio, un esame del sangue biochimico. Tuttavia, tale studio viene solitamente assegnato come uno aggiuntivo, per concretizzare i risultati di un'analisi generale. Vale la pena ricordare che solo un medico può interpretare i risultati della ricerca e fare una diagnosi..

Il tasso di ferro nel sangue

Per valutare la concentrazione di emoglobina (e, quindi, ferro) nel sangue del paziente, i risultati del suo esame del sangue vengono confrontati con i valori normali. Di solito sono indicati nel modulo di ricerca. Si noti che questi indicatori molto normali dipendono dal sesso e dall'età (vedere la tabella 1) [2].

Tabella 1. Valori normali di emoglobina in diversi gruppi di sesso ed età (in base ai risultati di un esame del sangue clinico)

Età

Uomini (g / l)

Donne (g / l)

Tassi di emoglobina negli adulti

Percentuali di emoglobina negli adolescenti (g / l)

La norma dell'emoglobina nei bambini (g / l)

Tasso di emoglobina nei neonati (g / l)

2 settimane - 2 mesi

Per quanto riguarda le donne incinte, durante questo periodo il livello di emoglobina nel sangue diminuisce, ciò è dovuto alla formazione del feto. Nelle diverse fasi della gravidanza, la norma è 110-155 g / l. Per evitare patologie, è molto importante che le future mamme monitorino il livello di emoglobina e facciano in tempo tutti i test programmati.

Cause di bassi livelli di ferro nel sangue

La carenza di ferro, che è indicata nella scheda di analisi da un basso livello di emoglobina, è una patologia frequente. I motivi di carenza possono essere:

  • Dieta o malnutrizione.
  • Perdita di sangue: donazioni, traumi, mestruazioni abbondanti.
  • Consumo di ferro attivo durante la crescita (nei bambini e negli adolescenti).
  • Gravidanza e allattamento.
  • Sport attivi o attività fisica sistematica.
  • Squilibrio ormonale.
  • Disturbi metabolici della vitamina C..
  • Eccesso di vitamina E, calcio, zinco, fosfati, ossalati.
  • Disturbi del tratto gastrointestinale (gastrite, disbiosi, compromissione dell'assorbimento del ferro).

Come aumentare il livello di un oligoelemento alla normalità

Il livello di ferro nel sangue può deviare dalla norma sia nella direzione dell'eccesso che della carenza. La realtà è che i medici affermano sempre più spesso un basso livello di questo oligoelemento nei pazienti. Una serie di sintomi può indicare che il corpo manca di ferro. Questi sono debolezza, sonnolenza, stanchezza costante, pallore della pelle, unghie e capelli fragili e secchi, bocca secca. Una condizione patologica caratterizzata da una mancanza di ferro è chiamata anemia da carenza di ferro (IDA). Ha diverse fasi.

  • Leggero: il contenuto di emoglobina è 90–120 g / l. Allo stesso tempo, il paziente sperimenta periodicamente un leggero affaticamento, altri sintomi potrebbero non apparire. Spesso, l'anemia in questi casi viene rilevata solo dopo aver superato un esame del sangue generale.
  • Media - 70–90 g / l. Il paziente lamenta vertigini, debolezza. C'è pallore della pelle e delle mucose, unghie e capelli fragili, prestazioni ridotte, problemi di memoria.
  • Pesante: meno di 70 g / l. I suddetti sintomi sono aggravati e il paziente avverte anche palpitazioni e mancanza di respiro anche con uno sforzo fisico minimo, lamenta l'acufene, la comparsa di mosche davanti agli occhi. Le preferenze di gusto possono cambiare, come un bisogno incontrollabile di mangiare gesso, argilla o cibi crudi.

Se viene diagnosticata una malattia che ha causato un basso contenuto di ferro nel sangue, è necessario trattare attentamente il suo trattamento, seguire rigorosamente tutte le prescrizioni del medico per il trattamento di questa patologia. Ci sono molti modi per ripristinare l'equilibrio del ferro nel corpo..

  • Assunzione di medicinali contenenti ferro
    Se necessario, il medico può prescrivere farmaci a base di ferro. In tali preparazioni è possibile includere ferro ferroso o ferrico. Il ferro ferroso è meglio assorbito e assorbito, quindi è incluso nella composizione dei preparati destinati alla somministrazione orale. Questi farmaci vengono assunti con il cibo e sono prescritti per la maggior parte dei casi di anemia. La dose è prescritta sulla base del calcolo di 2 mg / kg di peso corporeo del paziente. Entro pochi giorni, le condizioni del paziente migliorano. In media, dopo un mese, l'indicatore di emoglobina torna alla normalità. Tuttavia, l'uso del farmaco non deve essere annullato senza il permesso del medico, poiché l'effetto terapeutico deve essere consolidato.
    Questi farmaci includono farmaci basati su sostanze attive come emofer, solfato ferroso, fumarato ferroso, globiron-N e alcuni altri. Il medicinale è prescritto solo da un medico, poiché ci sono controindicazioni.
    Le iniezioni sono prescritte principalmente per i pazienti con una storia di malattie gastrointestinali e ipersensibilità individuale ai sali di ferro, nonché nei casi in cui è necessario arricchire rapidamente il corpo con ferro. Le iniezioni non devono superare i 10 mg di ferro al giorno. Questi farmaci includono fondi a base di idrossido di ferro (III), gluconato di ferro e alcuni altri. Il farmaco viene selezionato individualmente.
  • Assunzione di complessi vitaminici e integratori alimentari
    Esistono anche numerosi prodotti non medicinali che contengono vitamine e minerali, compreso il ferro ferroso. Di norma, si tratta di vitamine che si combinano bene con il ferro - A, B, C, D, E. A seconda della quantità di ferro nella loro composizione, tali complessi vitaminici sono suddivisi in bambini, adulti e destinati alle donne incinte. I complessi vitaminici sono solitamente prodotti sotto forma di pillole, dovrebbero essere assunti dopo i pasti con acqua, 1 o 2 volte al giorno.
    Un altro rimedio sono gli integratori alimentari (integratori alimentari) contenenti ferro. Questo è un tipo di composizione di sostanze biologicamente attive. Sono presi con il cibo o sono inclusi in determinati alimenti. Ora gli integratori alimentari sono prodotti in varie forme: sotto forma di capsule, pillole, soluzioni, confetti, pastiglie, barrette, ecc. Come parte degli integratori alimentari, il ferro entra facilmente nel corpo ed è attivamente coinvolto nei processi fisiologici.

L'assunzione media di ferro è di 10 mg al giorno per gli uomini, 15-20 mg per le donne (il limite superiore è l'indicatore per le donne in gravidanza e in allattamento), la quantità massima consentita di assunzione di ferro al giorno è di 45 mg. Una donna perde il doppio di ferro al mese rispetto a un uomo [3].

  • Dieta ad alto contenuto di ferro
    Un'altra fonte di assunzione di ferro nel corpo sono i cibi contenenti ferro. Si tratta principalmente di manzo, fegato di maiale e altre frattaglie, oltre a carne di manzo, coniglio, tacchino, pesce. Da prodotti vegetali, si dovrebbero distinguere semole di grano saraceno e avena, legumi, pesche, mirtilli, noci, crusca, frutta secca, spinaci.
    Per una migliore assimilazione, vale la pena mangiare carne e prodotti a base di pesce con contorni di verdure. È preferibile berlo con bevande arricchite con vitamina C, ad esempio composta, pomodoro o succo di agrumi. Ma il tannino con il ferro non si combina bene, quindi non è consigliabile combinare tè o caffè con prodotti contenenti ferro.

La carenza di ferro nel corpo può essere reintegrata in diversi modi: l'assunzione di farmaci, integratori alimentari, complessi vitaminici con prescrizione medica, nonché una dieta con un contenuto di ferro aumentato sono misure necessarie per coloro che cercano di mantenere il livello di emoglobina nel sangue entro limiti normali. L'assunzione di ferro nel corpo, di regola, ha piuttosto rapidamente un effetto benefico non solo sul benessere del paziente, ma anche sul suo aspetto, umore emotivo.

Prevenire la carenza di ferro: prevenire meglio che curare

Come evitare la carenza di ferro, abbiamo chiesto a un esperto di Pharmstandard:

“Prima di tutto, la carenza di ferro dovrebbe essere reintegrata in tempo se le sue perdite sono causate da fattori esterni temporanei - perdita di sangue, forte sforzo fisico, malnutrizione. Per quanto riguarda i bambini e gli adolescenti, il livello di ferro nel sangue diminuisce a causa della crescita attiva ei genitori dovrebbero monitorare attentamente la loro dieta e controllare il contenuto di ferro nel sangue. Una diminuzione del livello di questo microelemento porta a un deterioramento dell'attenzione, della memoria, delle prestazioni e, di conseguenza, a una diminuzione del rendimento scolastico. E poi bisognerà rimproverare non il bambino per i due, ma se stesso. In generale, tutti dovrebbero prestare attenzione all'assunzione di ferro. Ogni giorno, non tutti possono cucinare una varietà di piatti che includono il ferro. Per questo, ci sono vari integratori alimentari: aiutano a evitare il rischio di sviluppare stati di carenza di ferro. Forse i requisiti principali per gli integratori alimentari oggi sono i benefici, il gusto e la facilità d'uso. Pertanto, la nostra azienda produce Ferrohematogen come integratore alimentare che ripristina il livello di ferro nel corpo. Contiene latte condensato intero, zucchero, sciroppo di amido, albumina alimentare, vitamina C, B6, solfati di ferro e rame, acido folico, vanillina naturale e glicerina. L'integratore è prodotto in una forma conveniente, sotto forma di losanghe masticabili, che piacciono sia agli adulti che ai bambini. Se lo desideri, puoi portarli con te in viaggio, al lavoro o al college. ".

Ferro sierico nel sangue: cos'è, la norma, come evidenziato dal cambiamento degli indicatori

Il ferro sierico è un indicatore di un esame del sangue utilizzato per diagnosticare anemia, infezioni croniche e cancro. Il ferro è responsabile dei processi vitali nel corpo: trasporto di ossigeno, metabolismo, reazioni enzimatiche. I livelli sierici di ferro e ferritina riflettono le riserve totali di micronutrienti nei tessuti.

Il ruolo del ferro nel corpo

Il ferro è un importante oligoelemento per il corpo. Le sue funzioni:

  • partecipa ai processi ossidativi;
  • importante per il trasporto di ossigeno;
  • fa parte di alcuni enzimi.

Il ferro libero è tossico per il corpo. Pertanto, non si trova nei tessuti o nel sangue. Gli eritrociti contengono il 70% della riserva totale di ferro, dove si lega alle proteine ​​e forma l'emoglobina. Il ferro sierico è solo lo 0,1% del totale, è legato alla transferrina proteica. È dalla sua quantità che vengono valutate le riserve dell'oligoelemento. Nel fegato, nella milza e nel midollo osseo, l'oligoelemento è associato alle proteine ​​ferritina ed emosiderina.

Metabolismo del ferro nel corpo

In forma libera, il ferro è dannoso per il corpo. Pertanto, è costantemente associato alle proteine, formando diversi tipi:

  • funzionale - fa parte dell'emoglobina, della mioglobina e degli enzimi, è responsabile del trasferimento di ossigeno, reazioni metaboliche;
  • trasporto - associato a transferrina o lattoferrina, consegnato dal tratto gastrointestinale ad altri organi;
  • depositato - associato alla ferritina, depositato principalmente nel fegato e nella milza.

Ferro eme - parte dell'emoglobina, mioglobina, enzimi. Non eme - metallo trasportabile o depositato.

Il ferro entra nel flusso sanguigno con il cibo. Inoltre, la sua assimilazione avviene, procedendo per fasi:

  • assorbimento della mucosa dell'intestino tenue;
  • trasporto alle autorità di deposito;
  • rilascio secondo le esigenze del corpo.

Della quantità totale di ferro fornita con il cibo, il 10% viene assorbito. Il ferro eme si trova nella carne e nel fegato. Viene assorbito in modo più efficiente rispetto al non-eme presente nel latte, nella frutta, nella verdura e nelle erbe..

Il ferro alimentare è in forma ossidata. Sotto l'influenza del succo gastrico e dell'acido ascorbico, diventa non ossidato, meglio assorbito. Nelle malattie dello stomaco, del duodeno e del digiuno, il processo di assorbimento ne risente. Inoltre, nelle cellule della mucosa intestinale, il metallo si lega alle proteine ​​di trasporto. Una parte va alla creazione dell'emoglobina, una parte viene depositata nel deposito.

Il ferro non solo entra nel corpo, ma viene anche rilasciato da esso. La perdita di metallo si verifica durante le mestruazioni nelle donne, con feci, perdita di capelli e taglio delle unghie.

Indicazioni per un esame del sangue per il ferro sierico

In base al livello di ferro sierico, viene valutato il contenuto totale dell'oligoelemento nel corpo. Nel siero o plasma sanguigno, è legato alla transferrina proteica. Questo è il trasporto che trasporta gli ioni metallici agli organi del deposito. L'analisi del ferro sierico è necessaria per rilevare l'anemia da carenza di ferro latente, malattie infettive croniche e tumori maligni.

La quantità di siero di latte metallico dipende da:

  • il tasso di assorbimento nel tratto gastrointestinale;
  • riserve nell'intestino e nel midollo osseo;
  • il tasso di formazione e distruzione dell'emoglobina;
  • perdita di sangue.

Indicazioni per un esame del sangue per il ferro sierico:

  • aumento della fatica;
  • pallore, desquamazione della pelle;
  • unghie, capelli secchi e fragili;
  • aumento prolungato della temperatura corporea;
  • perdita di appetito, perdita di peso.

Questi sintomi indicano malattie associate a carenza di ferro. L'analisi viene effettuata anche per valutare l'efficacia del trattamento dell'anemia..

Preparazione per un esame del sangue per il ferro sierico

La preparazione per un esame del sangue per il ferro sierico è necessaria per ottenere il risultato più affidabile. Include i seguenti elementi:

  • interrompere l'assunzione di farmaci contenenti ferro una settimana prima dell'analisi;
  • l'analisi è effettuata al di fuori di una malattia infettiva attiva;
  • alla vigilia dello studio, non devi fumare e bere alcolici;
  • cibo come al solito.

Se una persona ha ricevuto una trasfusione di sangue, l'analisi deve essere posticipata di 5-7 giorni..

Il tasso di ferro sierico nel sangue

Il tasso di ferro sierico negli uomini è 10,7 - 30,4 μmol / litro.

Per le donne, il tasso di ferro sierico è inferiore a 9-23,3 μmol / litro. Ciò è dovuto alle caratteristiche fisiologiche del corpo femminile. Le donne perdono ferro mensilmente attraverso il sangue mestruale.

L'indicatore ha fluttuazioni giornaliere. Il livello più alto si osserva al mattino. Ci sono anche fluttuazioni del ferro sierico con l'età:

  • il primo giorno dopo la nascita - una diminuzione dell'indicatore;
  • aumentare a 8-12 anni;
  • diminuzione entro la pubertà;
  • aumento nel periodo di 20-50 anni;
  • poi graduale declino.

Nei bambini di età inferiore a un mese, l'indicatore è 5,5-19,6 μmol / l.

All'età di otto anni, l'indicatore sale a 5,8-21 μmol / l.

Nell'intervallo di 16-18 anni, l'indicatore è 4,9-18,4 μmol / l.

All'età di 20 anni, l'indicatore diventa lo stesso degli adulti..

Sintomi di carenza di ferro

La carenza di ferro si sviluppa gradualmente. Il corpo utilizza riserve di metallo dagli organi del deposito. Quando sono esauriti, i sintomi iniziano a comparire:

  • affaticamento eccessivo sullo sfondo dello stress normale;
  • secchezza, desquamazione della pelle;
  • fragilità di capelli, unghie;
  • mal di testa;
  • diminuzione dell'appetito;
  • vertigini;
  • dispnea.

La carenza di ferro è pericolosa durante la gravidanza. Per il normale sviluppo del feto, vengono consumati molti oligoelementi, le sue riserve si esauriscono rapidamente. Se il ferro non viene fornito in quantità sufficienti, il processo di formazione dell'emoglobina ne risentirà. La madre e il bambino sperimenteranno la fame di ossigeno, questo influisce negativamente sullo sviluppo del feto.

Malattie associate a carenza di ferro

Le cause della carenza di ferro sono malattie che interferiscono con il normale assorbimento del metallo in tutte le fasi. Questi includono:

  • gastrite cronica;
  • cancro allo stomaco;
  • rimozione di una parte o di tutto lo stomaco;
  • tumori duodenali;
  • mancanza di vitamina C;
  • invasioni elmintiche;
  • anoressia;
  • perdita di sangue cronica.

La carenza di ferro si verifica anche a causa di un'alimentazione scorretta, quando una persona mangia pochi prodotti a base di carne, frutta e verdura. Durante la gravidanza, l'allattamento al seno si osserva un aumento del consumo di ferro.

Livelli di ferro nel sangue anormali

Le deviazioni dalla norma del ferro sierico nel sangue sono verso l'alto o verso il basso. Il ferro sierico alto è pericoloso quanto la carenza di ferro.

Ferro sierico al di sotto del normale

Una diminuzione dei livelli di micronutrienti è chiamata ipoferremia. Il ferro si abbassa in violazione del lavoro fisiologico del corpo:

  • mancanza di sonno;
  • fatica;
  • duro lavoro fisico.

Nelle donne, l'indicatore è al di sotto del normale per 2-3 giorni dopo le mestruazioni..

Cause patologiche di ipoferremia:

  • assunzione insufficiente con il cibo;
  • perdita di sangue acuta o cronica;
  • malassorbimento nelle malattie dello stomaco e dell'intestino;
  • diminuzione della funzione tiroidea;
  • epatite cronica, cirrosi;
  • malattie infettive;
  • tumore maligno.

L'indicatore diminuisce durante l'assunzione di allopurinolo, ormoni sessuali maschili, aspirina.

Il microelemento viene fornito con il cibo. La sua quantità maggiore si trova nel fegato di manzo, selvaggina, funghi, verdure e frutta. Il fabbisogno giornaliero è di 6-40 mg. La quantità di ferro che causa l'avvelenamento è di 150-200 mg al giorno. Le donne incinte e che allattano hanno bisogno di più metallo.

Prima di iniziare a prendere farmaci contenenti ferro, è necessario stabilire la causa dell'ipoferremia. Se c'è un problema allo stomaco o all'intestino, i farmaci non funzioneranno. Ciò significa che non puoi concentrarti su un'analisi. Hai bisogno di un esame completo da parte di un medico.

Ferro sierico al di sopra del normale

Livelli elevati di ferro nel siero sono chiamati iperferriemia. Motivi per cui il ferro sierico è elevato:

  • assunzione in eccesso con il cibo;
  • assunzione incontrollata di farmaci contenenti ferro;
  • accumulo patologico di metallo dovuto a una violazione della sua escrezione;
  • trasfusione di sangue;
  • anemie emolitiche con rapida distruzione degli eritrociti;
  • mancanza di vitamine B12 e B6;
  • infiammazione dei reni, del fegato;
  • leucemia;
  • avvelenamento da piombo.

L'iperferremia è un effetto collaterale dell'assunzione di contraccettivi orali, cloramfenicolo, citostatici.

L'iperferremia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • dolori articolari;
  • nausea;
  • sgabelli instabili;
  • mal di stomaco.

La condizione è accompagnata da un alto rischio di infarto, ictus, insufficienza epatica.

Non ci sono farmaci che abbassano i livelli di ferro. Per eliminare l'iperferremia, è necessario trattare le malattie causali. Epatoprotettori usati, ormoni, farmaci chelanti. Trattamenti come salasso, terapia della sanguisuga.

È indicata una dieta a basso contenuto di ferro. L'uso di frattaglie di manzo, carne scura, funghi, legumi dovrebbe essere limitato. Si consiglia di mangiare cereali, verdure al forno e frutta. Il ferro sierico nel sangue mostra quanto metallo è immagazzinato nel corpo. Le donne hanno tassi inferiori rispetto agli uomini perché perdono metallo mensilmente attraverso il sangue mestruale. Un valore ridotto è chiamato carenza di ferro e porta allo sviluppo di anemia. Un contenuto aumentato significa un accumulo eccessivo di metallo, che si manifesta con intossicazione.

Come prepararsi per un esame del sangue per il ferro? Cosa può influire sulle prestazioni?

Il ferro è considerato una delle potenti sostanze nel sangue umano. È parte integrante dell'emoglobina. Questo elemento è coinvolto nella formazione del sangue. Sono necessari livelli adeguati di ferro nel corpo per garantire che si combini con le proteine ​​del sangue, il trasporto e la distribuzione dell'ossigeno nel sangue circolante. Questa sostanza entra nel corpo con il cibo e, dopo che l'intestino lo ha assorbito, l'elemento si diffonde attraverso il sistema vascolare. Le riserve di ferro nel corpo umano sono immagazzinate nel midollo osseo, nel fegato e nella milza.

Per mantenere il giusto livello di ferro, è necessario mangiare correttamente cibi ricchi di questo elemento: piatti di carne e pesce, frattaglie, uova, fagioli, cereali, frutta e insalate di verdure. Il bisogno del corpo di una donna in questa sostanza è il doppio di quello degli uomini. Ciò è dovuto al ciclo mestruale, in cui le ragazze perdono sangue insieme all'emoglobina. Durante la gravidanza o l'alimentazione naturale di un neonato, il tasso di ferro aumenta. Una quantità sufficiente è richiesta anche dal corpo in via di sviluppo del bambino..

Il contenuto eccessivo o la mancanza di una sostanza è determinato da un esame del sangue per il ferro. Eventuali deviazioni portano a conseguenze negative, soprattutto se la diminuzione o l'aumento eccessivo del ferro è cronico.

  1. Quando viene prescritto un esame del sangue biochimico per il ferro?
  2. Informazione Generale
  3. Preparazione per l'analisi
  4. Tassi di ferro nel sangue
  5. Il bisogno di ferro
  6. Cosa può influire sulle prestazioni?
  7. Perché l'indicatore supera la norma?
  8. Perché il ferro sta diminuendo?

Quando viene prescritto un esame del sangue biochimico per il ferro?

Per esaminare il sangue, devi prelevare un campione da una vena. Un esame del sangue del ferro è prescritto in tali situazioni:

  • Sospetta intossicazione da sostanze contenenti ferro.
  • È necessario identificare la presenza di carenze nel menu giornaliero.
  • Devono essere diagnosticati diversi tipi di anemia.
  • Quando si rilevano malattie infettive di qualsiasi forma.
  • Con una mancanza di vitamine nel corpo o ipovitaminosi.
  • Se ci sono patologie dell'apparato digerente.
  • Al fine di determinare il livello di efficacia del trattamento.

Il ferro è più alto nello studio al mattino. E per ottenere i risultati corretti, il test viene eseguito al mattino. Il paziente deve presentarsi al laboratorio a stomaco vuoto. Non mangiare per 12 ore prima di donare il sangue. Per un'analisi chimica del ferro nel sangue, viene utilizzata una tecnica colorimetrica. Rileva con elevata precisione il contenuto di elementi nel sangue e la condotta non è difficile.

Informazione Generale

Il ferro nel corpo umano si deposita sotto forma di una proteina chiamata ferritina. Questo componente viene assorbito dal cibo in arrivo e quindi trasportato dalla transferrina, un'altra proteina sintetizzata nel fegato. Gli elementi di ferro sono necessari per la formazione dei globuli rossi. La sostanza è presente nelle proteine ​​muscolari: mioglobina e altri enzimi.

La norma del ferro in un adulto è di 4-5 grammi. Circa due terzi della quantità sono elementi di ferro nell'emoglobina. E il resto della sostanza si accumula nei tessuti in riserva sotto forma di emosiderina e ferritina (composti proteici contenuti nel fegato). Nonostante il fatto che la ferritina nel sangue sia a basse concentrazioni, l'indicatore consente di giudicare l'apporto di ferro nel corpo umano.

Se si sviluppa una carenza di ferro, ad esempio: con una riduzione del cibo, dove è presente, o con frequenti perdite di sangue, il corpo consuma le sue riserve dai tessuti. I livelli di ferritina diminuiscono in modo significativo durante questo periodo. Se il tasso rimane basso per molto tempo, porterà ad anemia acuta..

Importante! Il valore della ferritina può essere abbassato molto prima che compaiano i primi segni di bassa emoglobina e anemia..

Cosa mostra un'analisi chimica del sangue per la quantità di ferro sierico? La capacità di legare il ferro del siero sanguigno è considerata una delle funzioni importanti del sangue. L'indicatore consente di determinare la quantità di elementi di ferro che il sangue può trasferire.

Se c'è una mancanza di elementi di ferro nel corpo, la quantità di transferrine aumenta. Questa proteina si lega al ferro nella massa del siero di latte. Allo stesso tempo, è indicato un aumento del numero di transferrina libera e con essa le proprietà leganti il ​​ferro del siero. E quando viene superato il livello degli elementi di ferro, questa capacità diminuisce, poiché non ci sono praticamente trasferimenti gratuiti.

I livelli sierici di ferro nel sangue in biochimica variano in giorni diversi e anche durante il giorno. Questo può essere verificato con test rapidi. Tuttavia, la capacità di legame del siero rimane allo stesso livello.

Preparazione per l'analisi

Prima di eseguire un'analisi per il ferro, è necessario prepararsi tenendo conto delle raccomandazioni:

  • Non mangiare per 12 ore prima del prelievo di sangue (l'acqua pulita è consentita senza gas).
  • Evita lo stress emotivo un paio d'ore prima di visitare il laboratorio.
  • Non fumare un'ora prima del test.

Tassi di ferro nel sangue

C'è una tabella delle norme in vitro:

  • In un bambino di età inferiore a un anno - da 7,1 a 17,8 μmol / l.
  • Nei bambini da uno a 14 anni - 8,9-22 μmol / l.
  • Nelle ragazze adulte di età superiore a 15 anni - 8,9-30,3 μmol / l.
  • Negli uomini di età superiore a 15 anni - 11,7-30,3 μmol / l.

Nel corpo umano, il contenuto di elementi di ferro è piccolo. Gli standard dipendono dal peso, dal sesso, dall'altezza e dall'età di una persona, dalla concentrazione di emoglobina in mmol / lo in μg per litro. La decodifica dei dati di ricerca tiene conto di tutti i fattori.

Il bisogno di ferro

Se c'è una carenza di ferro nel sangue, questa è la ragione di una diminuzione del livello di emoglobina e dello sviluppo dell'anemia. Questa malattia porta a patologie pericolose:

  • Diminuzione della funzione immunitaria protettiva.
  • I bambini sono ritardati nello sviluppo e nella crescita.
  • La stanchezza aumenta.
  • La pelle acquisisce un'ombra pallida, si sfalda.
  • Appare mancanza di respiro e il polso aumenta.
  • Malfunzionamenti dello stomaco, dell'intestino e della tiroide.
  • L'appetito scompare.
  • Si verifica ipotensione muscolare.

Una nutrizione insufficiente o squilibrata può essere la causa della carenza di ferro. Una persona ha bisogno di reintegrare costantemente la perdita di componenti di ferro aggiungendo prodotti al menu in cui sono presenti. Assicurati di mangiare carne, frattaglie e pesce, latticini e uova. Frutta e verdura sono importanti fonti vegetali di elementi di ferro. L'assimilazione di questa sostanza è aiutata anche da altri importanti oligoelementi, ad esempio: cloro, calcio, potassio, magnesio e fosforo, che derivano dalla dieta..

Cosa può influire sulle prestazioni?

L'analisi "per il ferro nel sangue" può essere influenzata da fattori:

  • Fluttuazioni giornaliere (al mattino l'indicatore è minimo e alla sera è massimo).
  • Genere: nelle donne, il contenuto dell'elemento è inferiore del 20% rispetto agli uomini.
  • La presenza di sanguinamento riduce il valore.
  • Una diminuzione della concentrazione di proteine ​​nel sangue diminuirà il.
  • La mancanza di rame può portare a una diminuzione dei livelli di sostanze contenenti ferro.
  • Uso di contraccezione a base di ormoni (aumenterà il tasso).
  • L'emolisi di un campione di sangue in un contenitore può indicare risultati falsi.
  • Prendendo farmaci anti-tubercolosi, il cloramfenicolo ridurrà la concentrazione.

Perché l'indicatore supera la norma?

Il ferro può aumentare nel sangue se una persona consuma molti cibi contenenti ferro, ad esempio: durante le diete. Ciò è possibile con l'assunzione incontrollata di farmaci per aumentare l'emoglobina.

Un'analisi per il ferro può fornire valori sovrastimati se lo scambio di componenti del ferro è disturbato nel corpo. In questo caso, è possibile lo sviluppo di una malattia come l'emocromatosi, quando il ferro non viene escreto correttamente dall'organismo.

Perché il ferro sta diminuendo?

Le cause delle patologie da carenza di ferro possono essere:

  • Donazione frequente di sangue.
  • Perdita di sangue cronica negli organi digestivi.
  • Anemia post-emorragica.
  • Diete troppo rigide e vegetarianismo.
  • Fame.
  • Il periodo di portare il bambino e nutrirlo.
  • Il bambino ha accelerato lo sviluppo e la crescita sessuale.
  • Condizione postoperatoria.

Per trattare la carenza di ferro, è necessario bilanciare la dieta, assumere farmaci contenenti ferro, vitamine (C e B12), integratori alimentari. Se i tassi sono troppo alti, il trattamento in una dieta che limiti la quantità di alimenti con un'alta concentrazione di ferro. In casi estremi, sarà necessaria una trasfusione di sangue.

Ferro sierico. Ferro nel sangue, la norma, come dimostra il cambiamento degli indicatori?

Domande frequenti

Il corpo umano è costituito da vari elementi chimici che svolgono funzioni specifiche nel corpo. Gli elementi chimici sono in equilibrio, il che consente di mantenere le normali funzioni di organi e sistemi. La violazione di questo equilibrio porta a processi patologici e varie malattie..

Il corpo umano è composto per il 60% da acqua, per il 34% da organico e per il 6% inorganico. Le sostanze organiche includono carbonio, ossigeno, idrogeno e altri. Le sostanze inorganiche contengono 22 elementi chimici: Fe, Ca, Mg, F, Cu, Zn, Cl, I, Se, B, K e altri.
Tutte le sostanze inorganiche si dividono in microelementi e macroelementi. Dipende dalla frazione di massa dell'elemento. Gli oligoelementi includono ferro, rame, zinco e altri. Macronutrienti: calcio, sodio, potassio e altri.

Il ferro (Fe) appartiene agli oligoelementi. Nonostante il basso contenuto di ferro nell'organismo, svolge un ruolo speciale nel mantenimento delle sue funzioni vitali. La mancanza di ferro nel corpo umano, come il suo eccesso, influisce negativamente su molte funzioni del corpo e sulla salute umana in generale.

Quando il paziente lamenta un aumento della stanchezza, malessere, palpitazioni, il medico prescrive un'analisi del ferro sierico. Questa analisi aiuta a valutare lo scambio di ferro nell'organismo e ad identificare molti processi patologici associati al metabolismo del ferro. Per capire cos'è il ferro sierico, a cosa serve e come si presenta, è necessario considerare le funzioni del ferro e il suo scambio nel corpo umano..

Perché il corpo ha bisogno di ferro??

Il ferro è una sostanza chimica versatile che svolge funzioni vitali nel corpo. Il corpo non può produrre ferro, quindi lo prende dal cibo. La dieta di una persona dovrebbe essere equilibrata, contenente un apporto giornaliero di vitamine ed elementi chimici. La mancanza o l'eccesso di vitamine e minerali porta allo sviluppo di malattie e problemi di salute.

Il ferro contenuto nel corpo è suddiviso in:

  • Hardware funzionale. Il ferro funzionale fa parte dell'emoglobina (una proteina contenente ferro degli eritrociti che cattura e trasporta l'ossigeno agli organi e ai tessuti del corpo), mioglobina (una proteina contenente ossigeno dei muscoli scheletrici e dei muscoli cardiaci che crea riserve di ossigeno), enzimi (proteine ​​specifiche che modificano la velocità delle reazioni chimiche nel corpo). Il ferro funzionale è coinvolto in molti processi del corpo ed è costantemente utilizzato.
  • Ferro da stiro. Il trasporto del ferro è la quantità di un elemento che viene trasferito dalla fonte di assunzione di ferro nel corpo a ciascuna delle sue cellule. Il trasporto del ferro non è coinvolto nelle funzioni del corpo; fa parte delle proteine ​​di trasporto: transferrina (la principale proteina di trasporto degli ioni di ferro nel plasma sanguigno), lattoferrina (una proteina di trasporto che si trova nel latte materno, lacrime, saliva e altri fluidi secretori) e mobilferrina ( una proteina portatrice di ioni di ferro nella cellula).
  • Ferro depositato. Parte del ferro che è entrato nel corpo viene immagazzinato "di riserva". Il ferro si deposita in vari organi e tessuti, principalmente nel fegato e nella milza. Il ferro si deposita sotto forma di ferritina (un complesso proteico complesso solubile in acqua che è il principale deposito intracellulare di ferro) o emosiderina (un pigmento contenente ferro formato durante la disgregazione dell'emoglobina).
  • Ferro da stiro gratuito. Il ferro libero o pool libero è ferro che non è legato alle proteine ​​all'interno delle cellule, formato come risultato del rilascio di ferro dal complesso ternario: ferro, apotransferrina (una proteina precursore della transferrina) e un recettore (una molecola sulla superficie cellulare che lega molecole di varie sostanze chimiche e trasmette segnali regolatori)... Il ferro è molto tossico nella sua forma libera. Pertanto, il ferro libero viene trasportato all'interno della cellula dalla mobilferrina o depositato con ferritina.
La localizzazione nel corpo si distingue:
  • Ferro eme (cellulare). Il ferro eme costituisce la maggior parte del contenuto di ferro totale nel corpo umano - fino al 70-75%. Partecipa allo scambio interno di ioni di ferro e fa parte dell'emoglobina, della mioglobina e di molti enzimi (sostanze che accelerano le reazioni chimiche nel corpo).
  • Ferro non eme. Il ferro non eme è diviso in ferro extracellulare e depositato. La ghiandola extracellulare include ferro plasmatico libero e proteine ​​di trasporto leganti il ​​ferro - transferrina, lattoferrina, mobilferrina. Il ferro depositato si trova nel corpo sotto forma di due composti proteici: ferritina ed emosiderina.
Le principali funzioni del ferro sono:
  • trasporto di ossigeno ai tessuti: l'eritrocita contiene emoglobina, le cui molecole contengono 4 atomi di ferro; il ferro nell'emoglobina si lega e trasferisce l'ossigeno dai polmoni a tutte le cellule del corpo;
  • partecipazione ai processi di emopoiesi: il midollo osseo utilizza il ferro per sintetizzare l'emoglobina, che fa parte degli eritrociti;
  • disintossicazione del corpo: il ferro è necessario per la sintesi degli enzimi epatici coinvolti nella distruzione delle tossine;
  • regolazione dell'immunità e aumento del tono del corpo: il ferro influenza la composizione del sangue, il livello dei leucociti necessari per mantenere l'immunità;
  • partecipazione al processo di divisione cellulare - il ferro fa parte delle proteine ​​e degli enzimi coinvolti nella sintesi del DNA;
  • sintesi degli ormoni: il ferro è necessario per la sintesi degli ormoni tiroidei, che regola il metabolismo nel corpo;
  • fornire energia alle cellule: il ferro fornisce ossigeno alle molecole proteiche energetiche.
Il ferro entra nel corpo umano dall'ambiente esterno insieme al cibo. Si trova nella carne rossa (soprattutto nella carne di coniglio), nella carne di pollame scuro (soprattutto nella carne di tacchino), nei funghi secchi, nei legumi, negli ortaggi, nella frutta, nel cacao. Il fabbisogno giornaliero di ferro è in media di 6-40 milligrammi. La dose tossica di ferro è 150-200 mg, la dose letale è 7-35 g.

PavimentoEtàFabbisogno giornaliero di ferro
Bambini
(Indipendentemente dal genere)
13 anni6,8 mg al giorno
3-11 anni10 mg al giorno
11-14 anni12 mg al giorno
Femmina14-18 anni15 mg al giorno
19-50 anni18 mg al giorno
oltre 50 anni8 mg al giorno
Donne incinte-38 mg al giorno
Donne che allattano-33 mg al giorno
Maschio14-18 anni11 mg al giorno
oltre 19 anni8 mg al giorno

Il ferro si trova nel corpo in concentrazioni variabili a seconda del tipo di ferro e del sesso.

Tipo di ferroConcentrazione di ferro (mg Fe / kg)
donneuomini
Ferro totale
Il contenuto totale di ferro nel corpo umano è di 4,5 - 5 grammi.40 mg Fe / kg50 mg Fe / kg
Ferro funzionale
Emoglobina (Hb). Della quantità totale di ferro nel corpo, il 75-80% (2,4 g) ricade sul ferro emoglobinico (l'emoglobina è una proteina contenente ferro che trasporta l'ossigeno ai tessuti).28 mg Fe / kg31 mg Fe / kg
Mioglobina. La mioglobina (proteina legante l'ossigeno dei muscoli scheletrici e dei muscoli cardiaci) contiene il 5-10% della quantità totale di ferro.4 mg Fe / kg5 mg Fe / kg
Enzimi eme e non eme (sostanze chimiche che accelerano le reazioni chimiche nel corpo umano). Gli enzimi respiratori rappresentano circa l'1% della quantità totale di ferro nel corpo.1 mg Fe / kg1 mg Fe / kg
Ferro da stiro
Transferrina (proteina specifica - un vettore di ferro nel plasma sanguigno).3+) e fa parte delle proteine ​​e degli acidi organici. Ma l'assorbimento è migliore del ferro ferroso (Fe 2+), quindi, nello stomaco, sotto l'azione del succo gastrico, il ferro ferrico (Fe 3+) viene rilasciato dal cibo e si trasforma in ferro ferroso (Fe 2+). Questo processo è accelerato dall'acido ascorbico e dagli ioni rame. Fondamentalmente, l'assorbimento del ferro avviene nell'intestino tenue - fino al 90% nel duodeno e nel digiuno iniziale. Nelle malattie dello stomaco e dell'intestino, il processo di normale assorbimento del ferro viene interrotto.

Dopo l'ingresso del ferro bivalente (Fe 2+) nell'intestino tenue, entra negli enterociti (cellule epiteliali dell'intestino tenue). L'assorbimento del ferro negli enterociti avviene con l'aiuto di proteine ​​speciali: mobilferrina, integrina e altre. La transferrina e la ferritina si trovano nelle cellule dell'intestino tenue. Queste due proteine ​​regolano l'assorbimento e la distribuzione del ferro in tutto il corpo..

Quando il ferro entra nel corpo attraverso gli enterociti, una parte viene depositata (immagazzinata in riserva), una parte viene trasportata utilizzando la proteina transferrina e utilizzata dall'organismo per la sintesi di eme (parte dell'emoglobina contenente ferro), eritropoiesi (formazione di globuli rossi nel midollo osseo) e altri processi.

La deposizione (prenotazione) di ferro avviene in due forme: nella composizione di ferritina ed emosiderina. La ferritina è un complesso proteico idrosolubile che viene sintetizzato (prodotto) dalle cellule del fegato, del midollo osseo, dell'intestino tenue e della milza. La funzione principale di questa proteina è quella di legare e immagazzinare temporaneamente il ferro in una forma non tossica per il corpo. La ferritina delle cellule del fegato è il principale deposito di ferro nel corpo. La ferritina delle piccole cellule intestinali è responsabile del trasferimento del ferro entrato negli enterociti alla transferrina plasmatica. L'emosiderina è un pigmento insolubile in acqua contenente ferro che deposita il ferro in eccesso nei tessuti.

Il trasporto del ferro nel plasma sanguigno viene effettuato da una speciale proteina di trasporto - la transferrina. La transferrina è sintetizzata dalle cellule del fegato. La sua funzione principale è quella di trasportare il ferro assorbito nelle cellule intestinali e il ferro dagli eritrociti distrutti (globuli rossi responsabili del trasporto dell'ossigeno ai tessuti e agli organi) per il riutilizzo. Normalmente, la transferrina è solo il 33% satura di ferro..

Il corpo perde ferro ogni giorno - fino a 1-2 milligrammi al giorno. Le perdite fisiologiche di ferro si verificano normalmente con l'escrezione di ferro nella bile attraverso l'intestino, con desquamazione dell'epitelio del tratto gastrointestinale (GIT), con desquamazione (esfoliazione) della pelle, nelle donne con sangue mestruale (da 14 mg a 140 mg al mese), con perdita di capelli e taglio delle unghie.

Cos'è il ferro sierico e qual è il tasso di ferro nel sangue? Perché viene testato il ferro sierico??

Ferro sierico o plasmatico - la concentrazione di ferro nel siero o plasma sanguigno, che non include ferro nell'emoglobina e ferritina di ferro. Il plasma sanguigno è la parte liquida del sangue (60%) di colore giallo chiaro, che non contiene elementi corpuscolari (eritrociti, piastrine, leucociti, linfociti e altri). Il plasma sanguigno è costituito da acqua e proteine ​​disciolte, gas, minerali, grassi e altri. Il siero è plasma sanguigno che non contiene fibrinogeno, una proteina del sangue coinvolta nella formazione dei coaguli di sangue.

Il ferro nel sangue non può essere allo stato libero, poiché è molto tossico. Pertanto, viene determinato il livello di ferro nelle proteine ​​di trasporto, la transferrina. Per fare ciò, utilizzando speciali reazioni chimiche, il ferro viene isolato dal complesso con transferrina. Il materiale per la ricerca è il sangue venoso. Molto spesso, il metodo colorimetrico viene utilizzato per analizzare la concentrazione di ferro sierico. L'essenza del metodo è determinare la concentrazione di ferro nel siero in base all'intensità del colore della soluzione. L'intensità del colore della soluzione è direttamente proporzionale alla concentrazione dell'oligoelemento chimico colorato. Questo metodo consente di determinare la concentrazione di un oligoelemento con elevata precisione..

Le indicazioni per l'analisi della concentrazione di ferro sierico sono:

  • diagnosi, diagnosi differenziale (la differenza tra una patologia e un'altra con sintomi simili) e controllo del trattamento dell'anemia (una condizione patologica caratterizzata da un basso contenuto di emoglobina negli eritrociti);
  • diagnostica dell'emocromatosi (malattia ereditaria caratterizzata da alterato metabolismo del ferro);
  • diagnosi di intossicazione da ferro (avvelenamento);
  • malnutrizione, ipovitaminosi (mancanza di vitamine);
  • varie malattie del tratto gastrointestinale, in cui viene interrotto il normale assorbimento del ferro;
  • deviazioni identificate nei risultati di un esame del sangue generale (eritrociti, ematocrito);
  • sanguinamento di varie eziologie (mestruazioni abbondanti e prolungate, sanguinamento delle gengive, sanguinamento da emorroidi, ulcere gastriche o duodenali e altri).
L'analisi del ferro sierico viene eseguita per:
  • valutare le riserve di ferro nel corpo;
  • calcolare la percentuale di saturazione della transferrina con il ferro (cioè determinare la concentrazione di ferro trasportata dal sangue);
  • diagnosi differenziale di anemia;
  • monitoraggio del trattamento dell'anemia;
  • controllo del trattamento con preparati di ferro;
  • diagnosi di malattie genetiche disturbi del metabolismo del ferro.

EtàPavimentoTasso di ferro
18 annifemmina8,9 - 30,4 μmol / l
maschio11,6 - 30,4 μmol / l

Quando si ricevono i test, il medico è guidato dal sesso e dall'età del paziente. I risultati ottenuti possono essere nel range normale, al di sotto o al di sopra della norma. Se il livello di ferro è inferiore al normale, il paziente ha una carenza di ferro. Se il livello di ferro è superiore al normale, c'è un eccesso di ferro nel corpo del paziente. Quando si interpretano i risultati ottenuti, è necessario prendere in considerazione molti fattori: nutrizione, farmaci, ciclo mestruale di una donna e altri. Non dimenticare le fluttuazioni quotidiane della concentrazione di ferro nel sangue. Pertanto, la massima concentrazione giornaliera di ferro nel sangue si osserva nelle ore mattutine. Nelle donne, nel periodo prima e durante le mestruazioni, la concentrazione di ferro nel sangue è maggiore rispetto alla fine delle mestruazioni. Pertanto, dopo la cessazione delle mestruazioni deve essere eseguito un test del ferro sierico. Si possono anche osservare fluttuazioni casuali del livello di ferro nel sangue, ad esempio, con un forte aumento del consumo di carne nella dieta del paziente.

I medicinali che aumentano il livello di ferro nel sangue sono:

  • l'acido acetilsalicilico (aspirina) è un agente antinfiammatorio non steroideo;
  • il metotrexato è un agente antineoplastico;
  • multivitaminici contenenti ferro;
  • contraccettivi orali - pillole anticoncezionali;
  • antibiotici - meticillina, cloramfenicolo, cefotaxime;
  • preparati contenenti estrogeni (ormoni sessuali femminili).
I medicinali che abbassano i livelli di ferro nel sangue sono:
  • acido acetilsalicilico ad alte dosi - agente antinfiammatorio non steroideo;
  • allopurinolo - un farmaco che abbassa il livello di acido urico nel sangue;
  • il cortisolo è un ormone glucocorticoide;
  • metformina - un agente ipoglicemico in compresse (abbassa lo zucchero nel sangue);
  • corticotropina - un farmaco dell'ormone adrenocorticotropo;
  • colestiramina - agente ipolipemizzante (abbassando il livello di grassi nel sangue);
  • asparaginasi: un agente antineoplastico;
  • preparati contenenti testosterone - l'ormone sessuale maschile.
Per ottenere risultati affidabili del livello di ferro nel sangue, è necessario preparare adeguatamente il paziente alla diagnosi..

Come prepararsi adeguatamente per un test del ferro sierico?

Per evitare la distorsione dei risultati ottenuti dalla concentrazione di ferro nel siero del sangue, è necessario preparare adeguatamente il paziente.

Per prepararsi adeguatamente alla diagnosi dei livelli di ferro nel sangue, è necessario:

  • interrompere l'assunzione di farmaci e complessi di vitamine contenenti ferro una settimana prima di eseguire un'analisi per il ferro sierico;
  • posticipare l'analisi del ferro sierico di alcuni giorni dopo la trasfusione di sangue (trasfusione di sangue);
  • spiegare al paziente che per l'analisi del ferro sierico sarà necessario prelevare un campione di sangue, spiegare l'essenza della procedura, avvertire di sensazioni spiacevoli quando si applica un laccio emostatico e una puntura (piercing) della vena;
  • descrivere il regime alimentare e quotidiano che il paziente deve seguire.
I requisiti generali per un esame del sangue per il ferro sierico sono:
  • fare un esame del sangue a stomaco vuoto;
  • esclusione di fumo, alcol e cibi grassi, attività fisica 12 ore prima dell'analisi;
  • prelevare il materiale di prova prima di eseguire qualsiasi procedura diagnostica (raggi X, tomografia computerizzata);
  • il paziente non ha malattie virali e infiammatorie.

Quale dovrebbe essere il livello di ferro sierico durante la gravidanza?

La gravidanza è un periodo molto importante e difficile nella vita di ogni donna. In questo momento, si verificano gravi cambiamenti fisiologici nel corpo. Il feto utilizza i micronutrienti e i macronutrienti della madre come elementi costitutivi. Pertanto, è molto importante per una donna monitorare la sua dieta. Deve essere equilibrato e fornire un apporto adeguato di vitamine, minerali, proteine ​​e altre sostanze. Di solito la necessità di queste sostanze supera la norma quotidiana di una donna non incinta, poiché vengono utilizzate per le esigenze funzionali della madre e del feto.

Le ragioni dell'aumentato fabbisogno di ferro durante la gravidanza sono:

  • un aumento del volume sanguigno del 50% e, quindi, la necessità di ferro per la produzione di emoglobina (una proteina contenente ferro che trasporta il sangue) aumenta di 2 volte;
  • consumo significativo di ferro dal deposito di ferro della madre per la formazione della placenta, degli eritrociti (globuli rossi che trasportano l'ossigeno) del feto;
  • anemia da carenza di ferro (anemia - una condizione caratterizzata da bassi livelli di emoglobina nel sangue) prima della gravidanza, che esacerba la carenza di ferro durante la gravidanza.
Oltre alla normale perdita fisiologica di ferro nelle donne in gravidanza, aumenta il consumo quotidiano di ferro. Nel primo trimestre, i costi aggiuntivi del ferro sono di 0,8 milligrammi al giorno, nel secondo trimestre - 4-5 milligrammi al giorno, nel terzo trimestre - fino a 6,5 ​​milligrammi al giorno. Per lo sviluppo del feto sono necessari 400 milligrammi di ferro, per l'utero che è aumentato di dimensioni - 50-75 milligrammi di ferro; per la costruzione della placenta, attraverso la quale viene mantenuta l'attività vitale del feto, sono necessari 100 milligrammi di ferro. In generale, per il normale corso della gravidanza e del parto, la futura mamma ha bisogno di circa 800 milligrammi di ferro aggiuntivo. Durante la gravidanza e il parto (senza complicazioni) vengono consumati circa 650 milligrammi di ferro.

Il livello normale di ferro sierico nelle donne in gravidanza è compreso tra 13 μmol / L e 30 μmol / L. Il fabbisogno giornaliero di ferro nelle donne in gravidanza è fino a 30-38 milligrammi.


Per una donna incinta e il suo bambino non ancora nato, sia la carenza di ferro che il suo eccesso sono ugualmente pericolosi. Se la velocità giornaliera richiesta di ferro non entra nel corpo di una donna incinta, le sue riserve si esauriscono rapidamente. Ciò porta a una carenza di ferro (livello sierico di ferro 30 μmol / l) e influisce negativamente anche sul decorso della gravidanza e sulla salute del feto. Un eccesso di ferro può essere osservato nelle malattie ereditarie con metabolismo del ferro alterato e assunzione eccessiva di ferro nel corpo (assunzione incontrollata di farmaci contenenti ferro). Un eccesso di ferro nel sangue di una donna incinta può causare lo sviluppo di diabete gestazionale (patologia in cui c'è un alto livello di zucchero nel sangue in una donna incinta), preeclampsia (complicanze della gravidanza dopo 20 settimane, caratterizzate da ipertensione e alta percentuale di proteine ​​nelle urine), aborto spontaneo... Pertanto, gli integratori di ferro devono essere assunti sotto la stretta supervisione di un medico..

La carenza di ferro durante la gravidanza è molto più comune dell'eccesso di ferro. La carenza di ferro può essere compensata con una dieta ricca di ferro o con integratori di ferro. La dieta di una donna incinta dovrebbe contenere carne rossa (la fonte più ricca di ferro), coniglio, pollo, tacchino, nonché cereali, legumi, spinaci, cavoli, cereali e altri..

Se l'assunzione di ferro dal cibo non soddisfa le esigenze del corpo, il medico può prescrivere anche integratori di ferro. La supplementazione di ferro viene effettuata sotto lo stretto controllo del ferro sierico. Il dosaggio dei farmaci viene selezionato dal medico curante in base ai parametri di laboratorio del paziente (livello di ferro sierico, emoglobina). Spesso alle donne in gravidanza vengono prescritti integratori di calcio, che riducono l'assorbimento del ferro. Pertanto, durante il periodo di trattamento con preparati di ferro, vale la pena annullare o limitare l'uso di preparati di calcio. Se ciò non è possibile, il calcio dovrebbe essere assunto tra i pasti e gli integratori di ferro..

Gli integratori di ferro prescritti durante la gravidanza sono:

  • Sorbifer durules. Questa compressa contiene 100 milligrammi di ferro e vitamina C per migliorare l'assorbimento intestinale del ferro. Durante la gravidanza, per prevenire la carenza di ferro, viene prescritta 1 compressa al giorno, per il trattamento - 1 compressa al mattino e alla sera.
  • Ferroplex. Il dragee contiene 50 milligrammi di ferro e vitamina C. Assumere 2 confetti 3 volte al giorno.
  • Totem. Totem è una soluzione contenente 50 milligrammi di ferro. Per la profilassi, viene prescritta 1 fiala per via orale al giorno da 4 mesi di gravidanza. In grandi dosi, il totem è prescritto solo per l'anemia da carenza di ferro confermata in laboratorio. Prescritto per 2-4 fiale al giorno.
  • Fenuls. Le capsule contengono 45 milligrammi di ferro. Per la prevenzione, assumere 1 capsula al giorno dalla 14a settimana di gravidanza. Dopo aver assunto il farmaco ogni giorno per 2 settimane, fare una pausa di una settimana, quindi continuare a prendere il farmaco di nuovo.
Gli effetti collaterali degli integratori di ferro includono nausea, dolore addominale, costipazione o diarrea. Anche le feci diventeranno nere, il che è normale. Se compaiono effetti collaterali, consultare un medico. Il medico ridurrà la dose del preparato di ferro o la annullerà del tutto (se le condizioni del paziente e gli esami di laboratorio lo consentono).

Quali malattie portano a una diminuzione dei livelli di ferro nel sangue?

Molte malattie, abitudini e abitudini alimentari influenzano la concentrazione di ferro nel sangue, cioè riducono il suo livello nel sangue.

Una diminuzione del livello di ferro nel sangue porta a:

  • Insufficiente apporto di ferro nel corpo. L'assunzione insufficiente di ferro nel corpo può essere dovuta a un'alimentazione inadeguata, all'aderenza a una dieta rigorosa. La carenza di ferro è particolarmente comune nei vegetariani, poiché il ferro viene assorbito più facilmente dai prodotti a base di carne.
  • Aumento del consumo di ferro. Il corpo ha bisogno di molto ferro durante la crescita e lo sviluppo intensivi, così come durante la gravidanza e l'allattamento (allattamento).
  • Ipovitaminosi. Un apporto insufficiente di vitamine del gruppo B e vitamina C, il loro basso livello nel corpo umano porta ad una compromissione dell'assorbimento del ferro. Poiché queste vitamine migliorano l'assorbimento del ferro da parte del corpo.
  • La presenza di malattie infettive acute e croniche. Le malattie infettive acute e croniche, così come la febbre (uno stato patologico accompagnato da febbre e brividi) portano sempre a una diminuzione della concentrazione di ferro nel sangue. Ciò è dovuto alla risposta adattativa compensatoria del corpo, in cui diminuisce l'apporto di ferro ai tessuti. La carenza di ferro porta all '"inibizione" della riproduzione batterica a seguito di una diminuzione dell'intensità della divisione cellulare.
  • Disgeusia e anoressia. La disgeusia e l'anoressia sono disturbi alimentari. La disgeusia è una forma di disturbo del gusto in cui le sensazioni gustative sono distorte o completamente assenti. Molte malattie mentali possono anche portare a questo. L'anoressia è un disturbo alimentare in cui il paziente non ha appetito, si rifiuta di mangiare. La ragione potrebbe essere molte malattie del sistema endocrino, del tratto gastrointestinale, lesioni infettive e parassitarie, nonché un desiderio patologico di perdere peso. La disgeusia e l'anoressia portano a un apporto inadeguato di ferro nel corpo e vitamine che aumentano l'assorbimento del ferro.
  • La presenza di malattie del tratto gastrointestinale. L'assorbimento del ferro avviene principalmente nell'intestino tenue e nello stomaco, il ferro ferrico (Fe 3+) viene convertito in ferro ferroso (Fe 2+), che viene assorbito dall'organismo. Pertanto, varie malattie degli organi del tratto gastrointestinale (gastrite atrofica, enterocolite) portano all'interruzione dell'assorbimento del ferro da parte del corpo..
  • Invasione elmintica. Le elmintiasi (infestazioni da elminti) portano a carenza di ferro nel corpo, specialmente nei bambini. Ciò è dovuto al fatto che i parassiti si nutrono degli oligoelementi dell'ospite. Inoltre, alcuni parassiti (ascaridi, anchilostomi, schistosomi, nekator) si nutrono di sangue, il che porta ad una diminuzione dell'emoglobina e alla perdita di ferro con essa.
  • Gravidanza (III trimestre) e allattamento. Durante la gravidanza, il fabbisogno di ferro della madre aumenta in modo significativo. Con un apporto insufficiente di ferro nel corpo o con una violazione del suo assorbimento, l'aumento del consumo di ferro non è compensato dalla sua assunzione. Ciò porta a una grave carenza di ferro e gravi complicazioni. Il neonato riceve il ferro dal latte materno. Pertanto, oltre alle fisiologiche perdite quotidiane di ferro (con bile, esfoliazione della pelle), parte del ferro si perde con il latte.
  • Perdita di sangue. Con il sanguinamento, il corpo perde il ferro nell'emoglobina. Mestruazioni abbondanti e prolungate nelle donne, gengive sanguinanti, sanguinamento da ulcere gastriche, emorroidi e molti altri possono portare a carenza di ferro. Il sanguinamento cronico è particolarmente pericoloso e porta alla perdita permanente di ferro..
  • Stress fisico e mentale. Durante una maggiore attività mentale e fisica, il corpo utilizza più ferro. Può ottenerlo dai depositi di ferro nella ferritina. Ma questo porterà presto all'esaurimento delle riserve e ad un aggravamento dello stato di carenza di ferro..
  • Menopausa (il periodo di estinzione del sistema riproduttivo della donna). Durante la menopausa, una donna subisce gravi cambiamenti nel corpo. Durante questo periodo, il normale metabolismo viene interrotto, l'assimilazione degli oligoelementi viene significativamente ridotta. Compreso l'assorbimento del ferro diminuisce.
  • Intossicazione. Il ferro è essenziale per la sintesi degli enzimi epatici che abbattono varie tossine. In caso di avvelenamento, la necessità di tali enzimi aumenta e, di conseguenza, aumenta il consumo di ferro per la loro sintesi..
  • Un eccesso di sostanze che rallentano l'assorbimento del ferro. Un eccesso di vitamina E, fosfati, calcio, ossalati, zinco porta ad un rallentamento dell'assorbimento del ferro. Alle donne incinte vengono spesso prescritti integratori di calcio. Pertanto, è importante sottoporsi periodicamente a test per il ferro sierico..

Sintomi di carenza di ferro nel corpo

La carenza di ferro porta a un deterioramento del funzionamento di organi e sistemi, mancanza di ossigeno, violazione della sintesi di enzimi e ormoni. Ma la carenza di ferro non porta immediatamente ai sintomi. All'inizio, il corpo usa il ferro dalle sue riserve. A poco a poco, dopo l'esaurimento delle riserve di ferro, iniziano a comparire i sintomi, che diventano più pronunciati nel tempo.

Distinguere tra segni latenti (nascosti) ed evidenti di carenza di ferro nel sangue. I segni latenti compaiono con una leggera carenza di ferro. Spesso il livello di ferro sierico è normale o vicino al valore limite inferiore (donne - 8,9 μmol / L, uomini - 11,6 μmol / L). In questo caso, il corpo utilizza riserve di ferro.

I sintomi dello stadio latente della carenza di ferro nel sangue sono:

  • diminuzione delle prestazioni;
  • aumento della fatica;
  • malessere grave, debolezza;
  • palpitazioni cardiache (tachicardia);
  • irritabilità aumentata;
  • depressione;
  • mal di testa e vertigini;
  • difficoltà a deglutire;
  • glossite (infiammazione della lingua);
  • la perdita di capelli;
  • unghie fragili;
  • pallore della pelle;
  • compromissione della memoria, attenzione, processi di pensiero, capacità di apprendimento;
  • frequenti infezioni del tratto respiratorio;
  • insonnia.
Quando il ferro viene consumato dalle riserve e la sua assunzione è insufficiente, molti processi nel corpo vengono interrotti. I sintomi diventano più pronunciati. Una grave carenza di ferro porta a malattie e gravi complicazioni.

I sintomi di una grave carenza di ferro sono:

  • diminuzione dell'immunità - il paziente soffre spesso di malattie virali e respiratorie;
  • bassa temperatura corporea, freddo: la temperatura corporea è inferiore a 36,6 ° С, una persona si sente a disagio a basse temperature, i suoi arti sono costantemente freddi;
  • deterioramento della memoria, attenzione, tassi di apprendimento - con carenza di ferro, è difficile per il paziente concentrarsi, ricordare le informazioni, c'è frequente dimenticanza;
  • diminuzione delle prestazioni - il paziente si sente costantemente stanco, "sopraffatto", anche dopo un sonno completo;
  • interruzione del tratto gastrointestinale - appetito alterato, difficoltà a deglutire, dolore allo stomaco, costipazione, flatulenza (eccessivo accumulo di gas nel lume intestinale), eruttazione e bruciore di stomaco;
  • aumento della fatica, debolezza dei muscoli - il paziente osserva un aumento della fatica anche dopo una breve attività, nota anche la debolezza dei muscoli durante lo sforzo fisico ea riposo;
  • disturbi neurologici: aumento dell'irritabilità, irascibilità, depressione, pianto, dolori migratori (mal di testa, nella regione del cuore);
  • ritardo dello sviluppo mentale e fisico nei bambini - una mancanza di ferro porta alla fame di ossigeno, che influisce negativamente sul sistema nervoso centrale del bambino, sullo sviluppo del sistema cardiovascolare e altri;
  • geofagia (perversione alimentare) - con una carenza di ferro, una persona può iniziare a mangiare oggetti non commestibili - gesso, terra, sabbia;
  • secchezza, pallore della pelle e delle mucose - la pelle diventa secca, inizia a staccarsi, compaiono crepe e rughe pronunciate, si formano ferite agli angoli della bocca (cheilite), stomatite (infiammazione dell'epitelio mucoso del cavo orale);
  • unghie e capelli secchi e fragili - con una mancanza di ferro, i capelli diventano opachi, fragili, perdono lucentezza e volume, le unghie si esfoliano e si rompono facilmente;
  • vertigini, perdita di coscienza (svenimento) - a seguito di una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue, il corpo soffre di carenza di ossigeno, questo colpisce in particolare il cervello, che si manifesta con vertigini, perdita di coscienza a breve termine, oscuramento degli occhi;
  • mancanza di respiro, battito cardiaco accelerato - la carenza di ferro porta a una mancanza di ossigeno, che il corpo cerca di compensare aumentando la respirazione e la frequenza cardiaca.

Come aumentare i livelli di ferro nel sangue?

Prima di iniziare la terapia per la carenza di ferro nel corpo, è necessario determinare la causa della sua comparsa ed eliminarla. Se la causa della perdita di ferro non viene eliminata, il trattamento avrà solo un effetto temporaneo. Ciò porterà alla necessità di cicli ripetuti di trattamento..

Prima di utilizzare farmaci contenenti ferro o cambiare la dieta, è necessario sottoporsi a un esame, essere testati per il ferro sierico. Se una carenza di ferro è confermata in uno studio di laboratorio, il medico selezionerà individualmente le tattiche di trattamento per il paziente. Il principio del trattamento dipenderà dal livello di ferro, dalle condizioni del paziente (ad esempio, gravidanza), malattie concomitanti (in alcune malattie si possono osservare maggiori perdite di ferro).

Con una leggera carenza di ferro, sarà sufficiente adattare la dieta del paziente aumentando la quantità di cibi ricchi di ferro nella dieta. In questo caso, è necessario tenere conto del consumo di ferro nel corpo del paziente. In alcuni casi (con sanguinamento cronico, gravidanza, allattamento, crescita intensiva), la quantità di ferro dal cibo potrebbe non essere sufficiente. Quindi la terapia è completata dall'assunzione di preparati di ferro..

In caso di grave carenza di ferro, il trattamento inizia immediatamente con l'assunzione di farmaci sotto forma di capsule, compresse e confetti. In casi particolarmente gravi, i preparati di ferro vengono prescritti per via endovenosa sotto la stretta supervisione del medico curante.

Dieta per carenza di ferro

Prodotto
(100 grammi)
Contenuto di ferro in milligrammi
(mg)
Manzo2.7
Maiale1.7
carne di tacchino3.7 - 4.0
pollo1.6 - 3.0
vitello2.8
fegato di maiale19.0
fegato di vitello5.5 - 11.0
rene di manzo7.0
pesce di mare1,2
un cuore6,3
sgombro2.4
merluzzo0.7
crostacei4.2
cozze4.5
Ostriche4.1
Prodotto
(100 grammi)
Contenuto di ferro in milligrammi
(mg)
albicocche2.2 - 4.8
piselli8.0 - 9.5
fagioli5.6
grano saraceno8.0
noci (mandorle, nocciole)6.1
funghi secchi35
pera essiccata13
fagioli11.0 - 12.5
mele0.6 - 2.3
mele essiccate15.0
rosa canina11.0

Per un migliore assorbimento del ferro, hai bisogno di:
  • Mangia cibi ricchi di vitamina C, vitamine del gruppo B e acido folico. La vitamina C migliora di 6 volte l'assorbimento del ferro nell'intestino. Pertanto, per una migliore assimilazione di questo oligoelemento, è necessario aumentare l'assunzione di cibi ricchi di vitamina C. Tali alimenti includono spinaci, cavolfiori, agrumi, broccoli e altri. Le fonti di folato includono arachidi, mandorle, noci, semi di lino e altri. Le vitamine del gruppo B si trovano nei prodotti a base di latte fermentato, noci, lievito, tuorlo d'uovo.
  • Riduci il consumo di tè e caffè. Il tannino presente nel tè e nel caffè riduce notevolmente l'assorbimento del ferro. Pertanto, non consumare queste bevande subito dopo un pasto, poiché riducono l'assorbimento del ferro del 62%. Non dimenticare che il corpo assorbe normalmente solo il 10% del ferro ingerito con il cibo..
  • Limita l'assunzione di cibi ricchi di calcio e integratori di calcio. Il calcio rallenta anche l'assorbimento del ferro da parte del corpo umano. Pertanto, quando si trattano stati di carenza di ferro, è necessario limitare il consumo di formaggio a pasta dura, latte, semi di sesamo, erbe e altri. Inoltre, se il paziente sta assumendo integratori di calcio, dovrebbe essere annullato o limitato. Se ciò non è possibile, il calcio deve essere assunto lontano dai pasti..

Preparazioni di ferro

Una drogaDose, durata del trattamento
MaltoferSoluzione orale. Per il trattamento della carenza di ferro, assumere 1 flacone (100 mg di ferro) da 1 a 3 volte al giorno. La durata del trattamento va dai 3 ai 5 mesi. Dopodiché, continua a prenderne 1 bottiglia al giorno per 1-3 mesi per ripristinare le riserve di ferro. Per prevenire la carenza di ferro, prendi 1 flacone per 1-2 mesi.
BioferPer il trattamento della carenza di ferro, assumere 1 compressa (100 mg di ferro) da 1 a 3 volte al giorno per 3-5 mesi. Quindi, per diversi mesi, assumere 1 compressa al giorno per ripristinare le riserve di ferro. Per prevenire la carenza di ferro, assumere 1 compressa per 1-2 mesi. Contiene acido folico per migliorare l'assorbimento del ferro.
Ferro-foglioPer il trattamento dell'anemia da carenza di ferro, assumere 1 capsula (37 mg di ferro) 3 volte al giorno. La durata del trattamento va da 3 a 16 settimane o più (a seconda della gravità della carenza di ferro). Per la prevenzione - 1 capsula 3 volte al giorno per un mese. Contiene vitamina B.12 e acido folico.
FerretabDurante il trattamento vengono utilizzate da 1 a 3 capsule (50 mg di ferro) al giorno. Il trattamento continua fino a quando il livello di ferro nel sangue si normalizza. Quindi la terapia di mantenimento viene continuata per 4 settimane. Contiene acido folico.
HemoferSi assume per via orale lontano dai pasti, 46 gocce (la goccia contiene 2 mg di ferro) 2 volte al giorno insieme a succo o acqua. Durata del trattamento - almeno 2 mesi.
Sorbifer durulesDentro, 1 compressa (40 mg di ferro) 1-2 volte al giorno. Se necessario, la dose viene aumentata a 3 - 4 compresse al giorno in 2 dosi divise. Il corso del trattamento è da 3 a 4 mesi. Contiene acido ascorbico.
TardiferonAll'interno, 1 compressa (80 mg di ferro) 2 volte al giorno prima dei pasti o durante i pasti. Durata del trattamento - da 3 a 6 mesi.
FerrumLa forma iniettabile di questo farmaco viene utilizzata solo per via intramuscolare. Innanzitutto, viene somministrata una dose di prova. In assenza di una reazione, viene somministrata l'intera dose. Prescrivere 1-2 fiale (100 mg di ferro) al giorno.
VenoferEndovenosa. La somministrazione intramuscolare è inaccettabile. Iniettato lentamente dopo la dose di prova. La dose viene selezionata individualmente in base alla gravità della carenza di ferro. Una fiala contiene 40 mg di ferro.
CosmoferIl farmaco è per la somministrazione intramuscolare e endovenosa. Una fiala contiene 100 mg di ferro. La dose e la durata del trattamento sono selezionate individualmente.
TotemSoluzione orale. 1 fiala contiene 50 mg di ferro. Assegnare 1 fiala all'interno 2 - 3 volte al giorno per un massimo di sei mesi di trattamento.
EmatogenoSotto forma di caramelle gommose o compresse. Il contenuto di ferro varia. Prendi 1 - 2 pastiglie 2 - 3 volte al giorno.

I preparati di ferro vengono prescritti per via endovenosa per condizioni di carenza di ferro estremamente gravi. Anche le indicazioni per la somministrazione endovenosa sono malattie del tratto gastrointestinale, in cui l'assorbimento del ferro è significativamente ridotto. Innanzitutto, viene somministrato un test: una dose per escludere reazioni avverse. L'introduzione del farmaco viene effettuata solo in presenza di un medico.

Per il trattamento e la prevenzione delle condizioni di carenza di ferro nei bambini vengono utilizzati sciroppi, piastrelle e piatti da masticare.

Cosa indicano i livelli elevati di ferro nel sangue??

I livelli sierici di ferro sono considerati elevati se sono superiori al limite superiore di 30,4 μmol / L. Un aumento del livello può essere osservato con varie patologie, nonché con un sovradosaggio di preparati di ferro. Un aumento dei livelli di ferro si verifica quando l'assunzione di ferro nel corpo supera il suo consumo e l'escrezione.

A seconda della causa dell'aspetto, il ferro in eccesso è suddiviso in primario e secondario. L'eccesso primario di ferro è causato da una patologia ereditaria - l'emocromatosi. Le malattie degli organi interni e molti fattori esterni portano a un eccesso secondario di ferro..

Un aumento del livello di ferro nel sangue può essere osservato con:

  • Emocromatosi. L'emocromatosi è una malattia ereditaria in cui il normale scambio di ferro viene interrotto con il suo accumulo negli organi e nei tessuti. L'accumulo di ferro negli organi porta alla distruzione della loro struttura e funzione. Successivamente, si sviluppano varie malattie: cirrosi epatica (sostituzione del tessuto epatico sano con tessuto cicatriziale), artrite, diabete mellito e altri.
  • Vari tipi di anemie (emolitiche, ipoplastiche, aplastiche, sideroblastiche e altre). L'aumento del contenuto di ferro in vari tipi di anemia si verifica per molte ragioni. Dipende dal tipo di anemia. Ad esempio, con l'anemia emolitica, c'è una maggiore distruzione dei globuli rossi. In questo caso, il ferro degli eritrociti entra nel sangue. Nell'anemia sideroblastica, l'utilizzo del ferro da parte del midollo osseo per la sintesi dell'emoglobina è compromesso.
  • Talassemia La talassemia è una patologia ereditaria caratterizzata da una violazione della sintesi dei componenti (catene) della struttura dell'emoglobina. Di conseguenza, viene consumato meno ferro per la sintesi dell'emoglobina..
  • Avvelenamento acuto da ferro. L'avvelenamento acuto da ferro si verifica con un significativo sovradosaggio di preparati di ferro, che richiedono fino a 200 milligrammi di ferro. Ciò può essere causato da assunzione incontrollata di integratori di ferro, automedicazione, assunzione di integratori di ferro da parte dei bambini in grandi quantità (intero pacchetto).
  • Malattie del fegato (epatite virale, necrosi epatica), milza, pancreas. Le malattie di vari organi portano a disturbi metabolici, a un ridotto assorbimento di vitamine e oligoelementi, a interruzioni ormonali. Una delle conseguenze è l'eccessivo accumulo di ferro nel sangue..
  • Disturbi del metabolismo del ferro. Varie malattie e processi patologici possono portare a un metabolismo del ferro alterato. Questo può manifestarsi come una diminuzione del suo livello e un aumento.
  • Assunzione eccessiva di ferro nel corpo. Un'assunzione eccessiva di ferro nel corpo è possibile con l'autotrattamento con preparati a base di ferro. Inoltre, con una normale assunzione di ferro nel corpo e una violazione del suo metabolismo, si può osservare un aumento del ferro sierico.
  • Periodo premestruale. L'aumento dei livelli di ferro nel periodo premestruale è normale. Pertanto, è meglio fare un test del ferro sierico dopo la fine delle mestruazioni..
  • Trasfusioni di sangue frequenti. Con frequenti trasfusioni di sangue e un breve intervallo tra di loro, è possibile un aumento dei livelli sierici di ferro.

Come abbassare i livelli di ferro nel sangue?

Un eccesso di ferro nel sangue può portare a molte malattie: infarto miocardico, insufficienza epatica, diabete mellito, artrite e malattie oncologiche. In casi gravi, anche alla morte di una persona. Pertanto, con un laboratorio confermato in eccesso di ferro nel sangue, è necessario adottare misure per ridurne il livello..

Ridurre il livello di ferro nel sangue aiuterà:

  • L'uso di droghe speciali. I farmaci che accelerano l'escrezione del ferro includono epatoprotettori, preparati di zinco, farmaci che legano il ferro - deferoxamina (desferal), calcio tetacina.
  • Rispetto di una dieta speciale. Con un eccesso di ferro, gli alimenti ricchi di questo oligoelemento vengono esclusi dalla dieta. Questi sono carne, fagioli, funghi secchi, mele e pere essiccate, frutti di mare e altri. Inoltre, non assumere vitamine che aiutano a migliorare l'assorbimento del ferro: vitamine del gruppo B, vitamina C, acido folico. Si consiglia di consumare più alimenti che compromettono l'assorbimento del ferro: caffè, tè, cibi ricchi di preparati di calcio, calcio e zinco.
  • Salasso periodico. La procedura prevede il prelievo di circa 350 millilitri di sangue dal paziente ogni settimana. Se lo si desidera, il paziente può diventare un donatore di sangue.
  • Hirudoterapia (trattamento con le sanguisughe). La terapia con sanguisuga può anche aiutare a ridurre i livelli di ferro nel sangue. Ciò accade a seguito dell'alimentazione delle sanguisughe con sangue umano. Allo stesso tempo, l'emoglobina e il ferro nella sua composizione vengono persi.
  • Scambia la trasfusione di sangue. La trasfusione di scambio viene utilizzata per l'avvelenamento da ferro grave. La procedura consiste nella raccolta simultanea di sangue dal flusso sanguigno del paziente e trasfusione di sangue dal donatore.

Perché l'emoglobina è bassa con normali livelli sierici di ferro?

In alcune condizioni patologiche, il livello di emoglobina può essere abbassato con un livello di ferro sierico normale o elevato. In questi casi, l'anemia (una condizione caratterizzata da un basso livello di emoglobina nel sangue) si sviluppa quando c'è abbastanza ferro nel corpo. Quando accade questo, ed è pericoloso per la salute umana? Un basso livello di emoglobina colpisce tutti i sistemi e gli organi di una persona sotto forma di carenza di ossigeno nelle cellule. E in futuro, questo può portare a disturbi metabolici nei tessuti del corpo. Ma perché, con un livello normale di ferro nel corpo, non viene prodotta abbastanza emoglobina??

Uno dei motivi per l'emoglobina bassa con normali livelli sierici di ferro è la mancanza di vitamina B nel corpo.12 e acido folico, che sono coinvolti nella formazione dei globuli rossi.

Le principali cause di carenza di vitamina B.12 e l'acido folico sono:

  • Disturbo della suzione B12 e acido folico. Alterato assorbimento della vitamina B.12 e l'acido folico si osserva nell'atrofia delle ghiandole del fondo dello stomaco, malattie intestinali (ileite terminale, diverticolosi, fistole intestinali, tumori), operazioni sullo stomaco e sull'intestino (gastrectomia, resezione intestinale).
  • Aumento del consumo di vitamina B12 e acido folico. Aumento del fabbisogno di vitamina B.12 e il folato è stato osservato durante la gravidanza e il parto. E anche con disbiosi intestinale, presenza di parassiti intestinali, varie malattie del fegato (epatite cronica e cirrosi epatica), malattie del sangue simili a tumori, assunzione di alcuni farmaci (sulfonamidi, anticonvulsivanti).
  • Insufficienza alimentare. Diete povere di vitamina B.12 e acido folico dagli alimenti.
Mancanza di vitamina B12 e l'acido folico si manifesta con sonnolenza, letargia e diminuzione della pressione sanguigna. Anche la condizione dei capelli e delle unghie si deteriora, la lingua e la laringe acquisiscono un colore rosso vivo, la lingua si gonfia con una sensazione di dolore e bruciore, appare un dolore caratteristico nella zona dello stomaco con nausea e vomito periodico, feci instabili con diarrea periodica senza motivo apparente.

Il metodo di trattamento è la somministrazione intramuscolare di una soluzione di vitamina B.12 alla dose di 500-1000 mcg al giorno per 10 giorni, quindi l'uso del farmaco 2-3 volte al mese a scopo profilattico. L'acido folico viene utilizzato alla dose di 50-60 mg al giorno.

Un altro motivo per lo sviluppo dell'anemia con un contenuto di ferro normale è il problema di un numero insufficiente di globuli rossi o di un'inferiorità della proteina dell'emoglobina..

Le ragioni di un numero insufficiente di globuli rossi o di un'inferiorità della proteina dell'emoglobina sono:

  • Anemia falciforme L'anemia falciforme è una malattia congenita associata a un disturbo nella struttura dell'emoglobina, in cui assume una caratteristica forma falciforme. Le manifestazioni cliniche dell'anemia falciforme sono trombosi dei vasi di vari organi con eritrociti falciformi, anemia emolitica, pallore e giallo della pelle, trombosi ripetute di vari organi, splenomegalia (ingrossamento patologico della milza di dimensioni), epatomegalia (ingrossamento del fegato di dimensioni), mancanza di respiro, debolezza generale e malessere generale. L'anemia falciforme è una malattia incurabile. Il trattamento sintomatico per una crisi è un'idratazione adeguata (saturazione del corpo con liquidi), la trasfusione di massa eritrocitaria (un prodotto sanguigno costituito da globuli rossi), nonché antibiotici per via endovenosa.
  • Distruzione dei globuli rossi da parte di alcune sostanze chimiche. La distruzione degli eritrociti si verifica se esposti a composti di arsenico, piombo, nitriti, ammine, alcuni acidi organici, sieri estranei, veleni di insetti e serpenti. Il meccanismo dell'azione dannosa è dovuto alla distruzione delle membrane degli eritrociti e all'ingresso di una grande quantità di emoglobina nel plasma. Ciò porta a un'intensa ripartizione delle proteine ​​con conseguente danno agli organi escretori - reni e fegato. Il primo soccorso consiste nell'introduzione di antidoti specifici, ad esempio con morsi di serpente - sieri anti-serpente.
  • Malattie degli organi ematopoietici. Un numero insufficiente di globuli rossi può essere osservato in alcune malattie degli organi ematopoietici, in particolare nel cancro del sangue: linfosarcoma, linfogranulomatosi e altri. In questi casi, le cellule anormali si sviluppano più velocemente e sostituiscono le cellule precursori degli eritrociti e di altre cellule del sangue..

Quali sono le conseguenze della carenza di ferro?

Circa il 30% della popolazione mondiale soffre di carenza di ferro nel corpo. E allo stesso tempo, circa il 20% non lo sa nemmeno, avendo una carenza di ferro latente (nascosta). Qual è questo oligoelemento importante per il corpo umano? Il ferro fa parte di una proteina molto importante per il corpo: l'emoglobina, che svolge il ruolo di trasportare l'ossigeno dai polmoni a tutti gli organi e tessuti. La carenza di ferro porta all'anemia da carenza di ferro. L'anemia da carenza di ferro è una condizione caratterizzata da una ridotta sintesi dell'emoglobina a causa di un contenuto di ferro insufficiente.

Con una mancanza di ossigeno, la fame cronica di ossigeno di tessuti e organi si verifica a livello cellulare. Ciò porta a cambiamenti funzionali e strutturali in questi organi. Il ferro fa anche parte di molti sistemi enzimatici; si trova nelle cellule del fegato, milza, muscoli e midollo osseo. Ecco perché la sua carenza influisce sul benessere generale di una persona: compaiono debolezza generale, malessere, vertigini, diminuzione delle prestazioni (a causa di disturbi metabolici). Anche le capacità funzionali e rigenerative (riparatrici) di organi e tessuti si deteriorano, la produzione di enzimi e ormoni diminuisce. L'immunità è notevolmente ridotta, il che si manifesta con frequenti raffreddori.

A livello della pelle e delle sue appendici, la carenza di ferro si manifesta nel pallore e secchezza della pelle e delle mucose, che porta a dermatiti ed eczemi (malattie infiammatorie e allergiche della pelle), stomatiti (lesioni ulcerative della mucosa orale), cheiliti (crepe agli angoli della bocca).

Con carenza di ferro, il paziente soffre spesso di bronchite (infiammazione dei bronchi), tracheite (infiammazione della trachea), rinite (infiammazione della mucosa nasale). A livello del sistema cardiovascolare, ci sono dolori lancinanti al cuore, bassa pressione sanguigna, mancanza di respiro durante l'esercizio.

Con una mancanza di ferro, si verifica assottigliamento e atrofia della mucosa del tratto gastrointestinale, che si manifesta con dolore o bruciore alla lingua, perversione del gusto (i pazienti mangiano gesso, argilla, terra, calce), l'acidità del succo gastrico diminuisce con la formazione di erosioni e ulcere.

La debolezza muscolare con una mancanza di ferro porta a una falsa voglia di urinare, incontinenza urinaria quando si tossisce, si ride, lo sforzo fisico.
Nei bambini, l'anemia da carenza di ferro cronica porta a ritardo della crescita, disturbi della memoria, attenzione, difficoltà di apprendimento, produzione di urina notturna (minzione spontanea durante il sonno).

Nelle donne in gravidanza, la carenza di ferro porta a parto prematuro, aborto spontaneo, natimortalità.

Il ferro è un minerale traccia vitale. La sua carenza o eccesso porta a danni a tutti gli organi e tessuti. Ciò influisce negativamente sulla qualità della vita umana. In alcuni casi, la carenza di ferro può portare a conseguenze irreversibili. E casi gravi di eccesso o mancanza di ferro possono portare alla morte..


Articolo Successivo
13 migliori farmaci per la memoria e l'attenzione