Gengive sanguinanti: cause e trattamento


Il sanguinamento delle gengive è un problema comune che, insieme alla carie, colpisce la maggior parte dei pazienti negli studi dentistici..

Il sanguinamento è un processo infiammatorio che si verifica e procede nel solco gengivale: tra il dente e la gengiva. Spesso porta a ulcere e distruzione dei tessuti.

La malattia si manifesta in modi diversi. Con una lieve infiammazione, il sangue appare solo con una spazzolatura imprecisa dei denti. Se grave, il sanguinamento inizia senza motivo o da un tocco leggero.
Il problema non può essere ignorato. I batteri riempiranno il solco gengivale, l'infiammazione si intensificherà e porterà a gengiviti o parodontiti, che richiedono un trattamento a lungo termine e cure preventive.

Struttura del dente umano

Cause di sanguinamento delle gengive

Il sangue dalle gengive indica chiaramente che è ora di fissare un appuntamento con il medico. Tuttavia, altri segni possono essere motivo di preoccupazione, tra cui:

  • gengive gonfie e arrossate;
  • alitosi che il dentifricio o il collutorio non riescono a sopportare;
  • sensazioni dolorose in bocca;
  • alta temperatura;
  • mobilità dei denti (allentamento).

Vari fattori legati allo stile di vita e alle caratteristiche del corpo possono portare a sanguinamento. Nella lista:

  • danno meccanico (trauma alla cavità orale);
  • scarsa coagulazione del sangue;
  • mancanza di vitamine;
  • malattie che indeboliscono il sistema immunitario: ad esempio, focolai stagionali di influenza;
  • interruzioni ormonali;
  • nutrizione impropria;
  • malattia metabolica;
  • fumare.

Tuttavia, le ragioni principali risiedono nella cavità orale. Spazzolatura irregolare, spazzolino selezionato in modo improprio, problemi dentali trascurati, trattamento di scarsa qualità portano a sanguinamento, che può verificarsi in tre fasi: gengivite, parodontite o malattia parodontale.

Confronto tra gengive sane e gengive affette da gengivite

Cause e sintomi della gengivite

La gengivite è un processo infiammatorio che colpisce solo la gengiva e non viola l'integrità della connessione tra la gengiva e il dente.
Una diagnosi tempestiva e un trattamento correttamente selezionato possono prevenire complicazioni quando la lesione diventa più profonda, interessando il dente (quindi c'è una minaccia di perdita).
La causa principale della gengivite è la scarsa igiene orale, che causa l'accumulo di detriti alimentari tra i denti, formando prima una placca morbida e poi un tartaro più duro. Sia nel primo che nel secondo caso, nella bocca appare un ambiente favorevole alla comparsa e alla riproduzione dei batteri..
Altri motivi includono:

  • installazione non riuscita di parentesi graffe;
  • crepe e schegge di smalto;
  • pulpite, carie, ascessi, ecc.;
  • diabete mellito, malattie del tratto gastrointestinale;
  • equilibrio disturbato dei minerali;
  • allergia;
  • prendendo medicine;
  • periodo di picchi ormonali (gravidanza, menopausa, pubertà).
  • odore dalla bocca;
  • gengive sciolte;
  • dolore durante la masticazione;
  • fragilità dei vasi sanguigni, dei tessuti.

Confronto di gengiviti e parodontiti

Segni di parodontite

La parodontite è un'infiammazione che colpisce il complesso di tessuti che trattengono il dente nell'alveolo, chiamato parodonto. A differenza della gengivite, la malattia si diffonde non solo alle gengive, ma anche alle fibre muscolari, al tessuto osseo.
C'è parodontite cronica e acuta. Nel primo caso, la malattia dura a lungo e non sempre causa un disagio significativo. Di conseguenza, una persona cerca aiuto quando la maggior parte della cavità orale è interessata. La parodontite acuta può portare alla perdita dei denti uno o due mesi dopo l'inizio dell'infiammazione.
Molto spesso, la parodontite si verifica sullo sfondo della gengivite avanzata. Tuttavia, la malattia può anche essere provocata da:

  • problemi di morso;
  • patologia (immunodeficienza, tubercolosi, ecc.);
  • lesione della mucosa;
  • stress cronico;
  • maggiore acidità;
  • malattie ereditarie croniche.

I segnali che indicano un grave problema dentale sono:

  • sanguinamento dopo aver mangiato;
  • evidente mobilità dei denti;
  • dente o pulsazione nelle gengive;
  • sensibilità allo smalto;
  • infiammazione dei linfonodi;
  • la comparsa di pus nel sito di infiammazione.

Cambiamenti nelle gengive durante la malattia parodontale

Cause della malattia parodontale

La malattia parodontale è una lesione delle gengive, durante la quale viene esposta la radice del dente. I motivi più comuni includono:

  • predisposizione ereditaria;
  • contrazione involontaria dei muscoli masticatori;
  • cattiva circolazione nelle gengive;
  • ipovitaminosi A, C e P;
  • complicazioni dopo il trattamento dentale;
  • scarsa igiene orale.

Un chiaro segno che indica l'insorgenza della malattia parodontale è la sensibilità al freddo e al caldo, troppo piccante o salato. Inoltre, quanto segue può fungere da segnale di allarme:

  • gengive pallide;
  • prurito alle gengive;
  • esposizione al collo dei denti.

La malattia non è aggressiva e veloce come la parodontite, ma richiede anche un intervento medico.

Dovresti visitare il dentista al primo segno di malattia.

Trattamento delle gengive sanguinanti

La regola principale del trattamento di successo è la diagnosi tempestiva, che consente di fermare lo sviluppo della malattia. Pertanto, è importante non perdere le visite programmate allo studio dentistico..

È impossibile sbarazzarsi da soli di emorragie, gengiviti, parodontiti e malattie parodontali..

Durante l'esame, il medico determinerà il grado di infiammazione e redigerà un regime di trattamento individuale, che include:

  • pulizia professionale dei denti da placca e pietra;
  • attività antinfiammatorie;
  • consulenza per cure dentistiche a domicilio.

Un'igiene accurata aiuta a prevenire il ripetersi della malattia: i denti devono essere lavati al mattino e alla sera e ogni intervento deve essere somministrato almeno 2 minuti. Dovresti lavarti i denti non solo accuratamente, ma anche con attenzione. Si consiglia ai pazienti con problemi di sanguinamento di utilizzare uno spazzolino morbido e una pasta speciale.
Inoltre, quanto segue verrà salvato dalla ricaduta:

  • risciacqui regolari per rimuovere residui di cibo e batteri;
  • gel antisettici e cicatrizzanti;
    MA! Possono essere utilizzati solo su consiglio di un medico e in conformità con le istruzioni..
  • dieta.

Una dieta equilibrata gioverà non solo alla condizione delle gengive e dei denti, ma di tutto il corpo. Tra gli alimenti consigliati per il consumo: pesce, verdura, frutti di bosco, frutta, carne. Ma è meglio evitare cibi solidi (cracker, caramelle) e piatti contenenti molto zucchero, sale e grassi: irritano la mucosa.
Una visita dal dentista ogni sei mesi e un approccio responsabile all'igiene aiuteranno a mantenere sani i denti e le gengive.

Perché sanguina dalle gengive e cosa fare in questo caso?

Le ragioni

Molto spesso, i seguenti fattori portano a sanguinamento delle gengive:

Scarsa igiene orale: utilizzo di uno spazzolino con setole rigide, forte pressione durante lo spazzolamento, uso incurante del filo interdentale, raccolta con stuzzicadenti e altri oggetti, posizionamento improprio della protesi. A causa di frequenti traumi, si formano tasche gengivali che provocano infiammazione.

Calcolo dentale. Con una spazzolatura irregolare e impropria dei denti, si forma la placca, che si indurisce gradualmente. La pietra spinge la gengiva lontano dal dente, i tessuti si infiammano e iniziano a sanguinare.

Procedure dentali. Il sanguinamento può verificarsi dopo la pulizia professionale, l'estrazione del dente, il riempimento o l'impianto. Un design di scarsa qualità o adattato danneggia permanentemente il margine gengivale. Inoltre, le otturazioni e le protesi possono causare reazioni allergiche..

Malattie delle gengive e dei denti: gengiviti, parodontiti, malattie parodontali. I processi infiammatori sono accompagnati da gonfiore, gonfiore, esposizione al collo, abrasione e allentamento dei denti.

Infezioni e virus. Herpes, funghi, tonsilliti, influenza, SARS, tubercolosi, HIV portano alla distruzione della struttura parodontale, provocano infiammazione nella cavità orale.

Ipovitaminosi. Il sangue dalle gengive viene fornito con una carenza di vitamine B, K, C, E. Un'alimentazione monotona e squilibrata, diete frequenti e vomito portano alla patologia. Con una mancanza di vitamina C, può svilupparsi lo scorbuto. Durante la malattia, i denti si allentano e iniziano a cadere.

Squilibrio ormonale. Il problema si osserva durante la gravidanza e la pubertà, con il diabete. A causa dello squilibrio delle sostanze biologicamente attive, i tessuti si gonfiano e si allentano. Allo stesso tempo, il sangue dalle gengive non viene solo durante lo spazzolamento dei denti e il consumo di cibi solidi, ma anche dal minimo tocco.

Assunzione di diversi farmaci. I fluidificanti del sangue, tra cui Aspirina, Eparina, Warfarin, possono causare un problema. Alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei hanno un effetto collaterale simile..

Malattie del sangue. I disturbi della coagulazione spesso portano a patologie gengivali: emofilia, trombocitopenia. La condizione delle mucose peggiora anche con i processi tumorali: leucemia e leucemia.

Metodi di trattamento

Se scopri che il sangue esce dalle gengive, contatta immediatamente il tuo dentista. Il medico determinerà la causa e prescriverà un trattamento adeguato. I modi più efficaci per combattere le gengive sanguinanti sono:

Pulizia professionale dei denti e rimozione del tartaro con ultrasuoni. Le onde eliminano completamente la placca. Durante la gravidanza vengono utilizzate tecniche fetali sicure.

Risciacquare con antisettici. Clorexidina, Miramistin, Rotokan, Chlorfillipt, Furacilin, Tantum Verde e altri sono prescritti come soluzione per i servizi igienico-sanitari.È consentito utilizzare decotti di salvia, camomilla, calendula, corteccia di quercia. La procedura viene eseguita al mattino, prima di coricarsi e dopo ogni pasto. Il corso dura non più di 10 giorni.

Gel e unguenti dentali. I farmaci più efficaci sono Metrogyl Denta, Asepta, Dental, Cholisal, Parodium, Stomatofit, Solcoseryl, Salvin. La composizione penetra rapidamente nella mucosa, ha un effetto antimicrobico, allevia l'infiammazione, il dolore e il sanguinamento. I fondi vengono applicati due volte al giorno, dopo aver risciacquato e asciugato con un batuffolo di cotone.

Farmaci aggiuntivi. In caso di malattie concomitanti del cavo orale, vengono prescritti antibiotici, antidolorifici, spray Parodontotsid, Septolete, Faringosept, Grammidin e altri..

Fisioterapia. Il ripristino delle gengive è accelerato da procedure come l'irradiazione ultravioletta, l'elettroforesi, il trattamento con corrente elettrica, ossigeno, balneo, terapia della luce e del vuoto. Sono efficaci vari tipi di massaggio: acqua, ferramenta, manuale. Di regola, il corso di fisioterapia include 5 procedure.

Una corretta igiene orale. Lavati i denti due volte al giorno. I dentisti consigliano di utilizzare solo spazzole morbide contrassegnate Soft e paste contro il sanguinamento delle gengive: Parodontax, Lacalut, R.O.C.S, BlanX, Mexidol Dent. Dopo aver mangiato, è necessario rimuovere con cura i residui di cibo con il filo interdentale e utilizzare un collutorio senza alcol: Silca, Lacalut, PresiDent, Forest balm. Puoi anche usare una soluzione di acqua con sale o perossido di idrogeno.

Assunzione di complessi vitaminici e immunomodulatori. Farmaci popolari "Dentovitus", "Alphabet", "Vitrum", "Immunal", "Kaltsinova", "Calcium D3 Nycomed", tintura di citronella. Per ridurre la fragilità dei capillari, viene prescritta anche "Askorutin".

Correzione della nutrizione. Si consiglia di evitare zucchero, pane, cibi piccanti, acidi e salati, bevande gassate e alcol. La dieta dovrebbe includere succhi freschi, verdura e frutta, cibi ricchi di proteine, vitamine C, B, K, E. Di conseguenza, i tessuti parodontali saranno rafforzati, le mucose si riprenderanno più velocemente. Anche le spezie sono utili: zenzero, wasabi, sesamo, cannella. Le spezie bloccano la crescita dei batteri e riducono l'infiammazione.

Esistono anche misure di emergenza. Se il sangue esce dalle gengive, è necessario applicare un tampone imbevuto di acqua ghiacciata sui tessuti. La ricezione calmerà rapidamente le gengive e smetterà di sanguinare.

Il miglior trattamento è la prevenzione. Vai dal dentista due volte l'anno. Uno specialista rileverà ed eliminerà tutti i problemi con i denti e le gengive in tempo. Se segui le raccomandazioni del medico, ti dimenticherai per sempre delle gengive sanguinanti.

Gengive sanguinanti

Cos'è il sanguinamento delle gengive?

Il sanguinamento gengivale è lo scarico sistematico di piccole quantità di sangue mentre si mangia o ci si lava i denti, solitamente accompagnato da infiammazione parodontale. Più forte è l'infiammazione, più sangue verrà rilasciato dalle gengive. In alcuni casi, il sangue appare anche quando le gengive sono a riposo, ad esempio di notte.

Questo problema è molto comune. Secondo le statistiche, ogni abitante del pianeta l'ha incontrato almeno una volta. Tuttavia, non tutti prestano la dovuta attenzione alle gengive sanguinanti, che possono successivamente portare a problemi di salute più gravi..

Cause di sanguinamento delle gengive

Si possono distinguere i seguenti motivi che portano a sanguinamento delle gengive:

Scarsa igiene orale. Questa è una delle cause più comuni di sangue. Le gengive possono ferirsi se lo spazzolino è troppo duro. Basta sostituirlo e il problema verrà risolto;

Calcolo dentale. Formazione che appare sulla superficie del dente all'incrocio con la gengiva. La pietra irrita i tessuti delicati con i suoi bordi affilati, che fa sanguinare le gengive. Il tartaro si forma a seguito di una cattiva pulizia dei denti e la placca morbida, mescolandosi con gli enzimi contenuti nella saliva, si trasforma in dura;

Malattia infiammatoria delle gengive. Questi sono gengiviti, parodontiti e malattie parodontali. Se una persona ha la parodontite catarrale, oltre allo scarico sanguinante dalle gengive, ha una distorsione del gusto e gonfiore delle gengive. Se il trattamento è ritardato o assente, la malattia porterà alla perdita dei denti;

La gravidanza può causare sanguinamento delle gengive. Ciò è dovuto a un disturbo ormonale nel corpo della donna. Cambiamenti simili si riflettono nei vasi gengivali. Di conseguenza, i tessuti parodontali diventano più sciolti, a volte molto edematosi e vulnerabili. Il sangue può essere rilasciato anche con il solito tocco delle gengive;

Disturbi ematologici, cioè malattie del sangue;

Rimozione di un dente. Normalmente, il sangue può essere rilasciato per un paio d'ore, ma non di più. Questo è un processo naturale che si verifica a causa del trauma della gomma. Se il sanguinamento dura più a lungo o si verifica qualche tempo dopo la procedura, è necessario consultare un medico;

Trauma della cavità orale;

Il granuloma piogenico è una formazione benigna che assomiglia a un tumore. Se si verifica sulle gengive, molto spesso sanguina;

Dentizione che mette sotto pressione le gengive, ferendole. Un fenomeno simile è tipico per i bambini, quando i denti da latte vengono tagliati e poi sostituiti, e per le persone di mezza età, quando compaiono i denti del giudizio;

Mancanza di vitamine nel corpo;

Malattie infiammatorie del rinofaringe e delle orecchie.;

L'epulide è una formazione tumorale che appare sulla gengiva;

Trattamento a lungo termine con alcuni farmaci. Questi includono, ad esempio, l'aspirina, che è familiare a molte persone. Il sanguinamento delle gengive quando viene assunto è un effetto indesiderato comune.

Come fermare il sanguinamento dalle gengive?

Per fermare l'emorragia dalle gengive, è necessario capire la causa che l'ha causata. Per fare questo, devi visitare il dentista e controllare la cavità orale, assicurati di informare il medico del tuo problema. Può prescrivere un dentifricio speciale per la prevenzione e il trattamento di una malattia che ha causato sanguinamento dalle gengive, oppure un collutorio che aiuta ad alleviare il processo infiammatorio nelle gengive e quindi eliminare il loro sanguinamento.

Esistono anche creme e gel per sanguinamento delle gengive, ad esempio:

È possibile integrare il corso terapeutico principale con il risciacquo con vari decotti di piante medicinali. Ad esempio, corteccia di quercia, borsa del pastore, ortica, camomilla, peperoncino, ecc. Queste erbe hanno dimostrato di essere efficaci e sono spesso prescritte dai dentisti come trattamento complementare..

Per gengive sanguinanti, disinfettanti e antinfiammatori come:

Sono usati localmente e non dovrebbero essere presi internamente. Inoltre, oltre al trattamento principale, è necessario curare una buona igiene orale. Per fare questo, è necessario cambiare lo spazzolino da denti con uno più morbido e risciacquare dopo ogni pasto. Il cibo non dovrebbe essere troppo duro, in modo da non ferire ulteriormente le gengive irritate..

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla situazione in cui il sanguinamento non scompare per molto tempo dopo l'estrazione del dente. Se il sangue non appare immediatamente, ma dopo un po ', questo potrebbe diventare un segno indiretto di bassa coagulabilità. Anche l'uso di farmaci per alleviare il dolore durante l'estrazione del dente può causare sanguinamento. Per fermare il rilascio di sangue dalle gengive, è necessario applicare un tampone di garza sterile e lasciarlo in bocca per 20 minuti.

Se, dopo l'estrazione del dente, dopo un po 'di tempo si verifica un sanguinamento intenso, molto spesso ciò indica che la nave è stata danneggiata ed è necessaria una visita medica. Prima di andare dal medico, puoi applicare del ghiaccio sulla zona del viso dal lato del dente estratto. Questo restringerà i vasi sanguigni e allevia il gonfiore..

A volte il sanguinamento dopo l'estrazione del dente si verifica in uno sfondo di aumento della pressione. L'ipertensione deve essere segnalata al dentista in modo che i sedativi vengano somministrati prima della procedura, se necessario.

Come prevenzione del sanguinamento delle gengive, è importante visitare regolarmente il dentista per un esame dello stato della cavità orale e dei denti. Sono necessari anche una pulizia professionale e l'uso di dentifrici di qualità..

Come risciacquare le gengive in caso di sanguinamento?

A seconda di cosa ha causato il problema, il dentista sceglie un farmaco per sciacquare la bocca.

I rimedi per le gengive sanguinanti includono:

A volte i medici prescrivono un farmaco così ampiamente conosciuto come la clorexidina. Questo antisettico viene applicato localmente sotto forma di risciacquo o sotto forma di lozioni..

La corteccia di quercia fortemente fermentata ha una potente proprietà astringente. Può essere utilizzato ai primi segni di sanguinamento delle gengive.

Il sale da cucina ha proprietà antibatteriche, quindi può essere utilizzato per le malattie gengivali. Il bicarbonato di sodio funziona in modo simile, ma entrambi gli agenti possono solo attutire il processo patologico. Per un trattamento completo delle gengive sanguinanti, sono necessari farmaci prescritti da un dentista.

L'autore dell'articolo: Muravitsky Boris Viktorovich, dentista, in particolare per il sito web ayzdorov.ru

Il sanguinamento arterioso è uno dei sanguinamenti più pericolosi che rappresentano una minaccia diretta per la vita umana. Ciò è dovuto principalmente al fatto che la perdita di sangue è elevata e intensa. Pertanto, è importante conoscere i suoi segni principali e le regole di pronto soccorso..

Nonostante il fatto che non ci siano ragioni insignificanti che potrebbero provocare un tale fenomeno, le situazioni possono essere diverse. A volte puoi aspettare qualche ora prima di un nuovo giorno lavorativo e andare dal medico come al solito, a volte la situazione è urgente: dovresti chiamare un medico.

Il sanguinamento gastrointestinale (GIT) è la fuoriuscita di sangue dai vasi sanguigni danneggiati dalla malattia nella cavità degli organi del tratto gastrointestinale. Il sanguinamento gastrointestinale è una complicanza comune e grave di un'ampia gamma di patologie del tratto gastrointestinale, che rappresenta una minaccia per la salute e persino.

Il sanguinamento uterino è lo scarico di sangue dall'utero. Molto spesso, è un grave sintomo di malattie del corpo femminile. Qualsiasi sanguinamento uterino dovrebbe essere diagnosticato in tempo e la donna dovrebbe ricevere assistenza medica. Ignorare un tale sintomo porta a gravi conseguenze, anche fatali.

Il sanguinamento dal naso (scientificamente - epistassi) è una patologia umana molto comune. Con esso, c'è uno scarico di sangue dalla cavità nasale, che si verifica a causa della rottura dei vasi sanguigni. In alcuni casi, porta a grandi perdite di sangue e minaccia la vita di una persona. Nel 20% di tali emorragie è necessaria l'immediata assistenza medica.

Cosa fare se le gengive sanguinano

Informazione Generale

È opinione diffusa che l'aumento del sanguinamento delle gengive sia una conseguenza dell'uso di spazzolini da denti con setole molto rigide. Tuttavia, se le gengive sono completamente sane, lavarsi i denti non farà apparire il sangue. Certo, devi lavarti i denti con cura, soprattutto se le gengive sono troppo sensibili. Se sei sensibile, scegli uno spazzolino a setole morbide.

Tuttavia, lavarsi i denti non dovrebbe mai essere ignorato. Anche se una persona è periodicamente preoccupata per il sanguinamento, il rifiuto di lavarsi i denti ogni giorno non farà che peggiorare la condizione, poiché ciò contribuirà allo sviluppo di processi infiammatori e alla crescita dei batteri. Di conseguenza, il sanguinamento non farà che peggiorare..

È molto importante determinare il motivo per cui le gengive sanguinano e compare dolore e cercare di eliminare questa causa. Molto spesso, questo fenomeno è associato a una cura impropria della cavità orale, al fumo, all'abitudine di raccogliere i denti. Questi fattori spesso portano allo sviluppo di malattie spiacevoli: gengivite, parodontite. Per prevenirli, ai primi segni di sanguinamento, dovresti contattare il tuo dentista che diagnosticherà e prescriverà un regime di trattamento efficace..

Perché le gengive sanguinano??

Se una persona ha gengive sanguinanti, le cause possono essere correlate a vari fattori. Diamo un'occhiata più da vicino ad alcuni di loro..

Igiene orale impropria

Il sangue dalle gengive può provenire da un trauma alle setole dure dello spazzolino da denti. Molto spesso, le cause del sanguinamento delle gengive sono associate a lesioni da stuzzicadenti e altri oggetti estranei. Quando una persona ha la cattiva abitudine di raccogliere i denti, si formano gradualmente tasche gengivali patologiche attorno ai denti. Una varietà di microrganismi inizia ad accumularsi in essi, da cui l'infiammazione è aggravata e i piccoli vasi vengono distrutti ancora più attivamente. Di conseguenza, si sviluppa sanguinamento. Pertanto, la risposta alla domanda sul perché il sangue scorre quando ci si lava i denti è spesso estremamente semplice..

Inoltre, se ti lavi i denti in modo irregolare o nel modo sbagliato, contribuirà alla comparsa del tartaro. Allontana il dente dalla gengiva, provocando sanguinamento.

L'uso di una serie di medicinali

Alcuni farmaci possono anche provocare sanguinamento. Fondamentalmente, stiamo parlando di medicinali che fluidificano il sangue. Di norma, un fenomeno come il sanguinamento delle gengive è indicato nella descrizione degli effetti collaterali del medicinale..

Un tale fenomeno può essere provocato da una medicina così familiare a molti come l'aspirina. Il warfarin, l'eparina, il clopidogrel e alcuni FANS possono causare lo stesso effetto. Fondamentalmente, questo sintomo scompare dopo la fine del ciclo di trattamento con questi farmaci..

Mancanza di vitamine

La mancanza di alcune vitamine nel corpo è molto forte sulle gengive (principalmente il sanguinamento si manifesta sullo sfondo di una carenza di vitamine B, K, C, E). Pertanto, un tale sintomo può essere provocato da diete che portano a una carenza delle vitamine elencate. Una mancanza di vitamina C nel corpo porta allo sviluppo di sanguinamento caratteristico (scorbuto). Se si sviluppa questa malattia, la persona è anche disturbata da altre manifestazioni caratteristiche: numerosi lividi sulla pelle, gonfiore. I denti si allentano gradualmente, con lo sviluppo della malattia possono cadere. Inoltre, la malattia si riflette negativamente sugli organi interni. Stabilita la diagnosi, il medico prescrive spesso al paziente vitamine per i denti e le gengive..

Esecuzione di procedure dentistiche

Dopo una visita dal dentista, possono comparire anche gengive sanguinanti. Se al paziente viene rimosso un dente o è installato un impianto, ciò porta a lesioni, a seguito delle quali scorre il sangue. A condizione che la struttura ortopedica non sia stata adattata correttamente o sia stata prodotta male, danneggerà costantemente il bordo gengivale. A volte lo stesso accade dopo che il riempimento è a posto. Inoltre, questo fenomeno può essere associato alla pulizia professionale dei denti..

Malattie del sangue

Varie malattie del sangue possono anche provocare sanguinamento nella cavità orale. Stiamo parlando, prima di tutto, delle patologie del sistema di coagulazione - trombocitopenia, emofilia, mancanza di vitamina K nel corpo.Questo sintomo può anche indicare lo sviluppo di processi tumorali - leucemia, leucemia, in cui la condizione delle mucose spesso peggiora.

Malattia gengivale

Il sanguinamento si sviluppa spesso a causa dello sviluppo di processi infiammatori nella cavità orale. Questo sintomo è tipico per parodontite, gengivite, malattia parodontale e altre malattie. Il segnale principale per una visita dal dentista dovrebbe essere l'aspetto regolare del sangue durante lo spazzolamento dei denti - in una situazione del genere, non dovresti rimandare un consulto con un medico.

Gengivite

Questa è un'infiammazione delle gengive, in cui si sviluppa gonfiore e gonfiore dell'area interessata dal processo patologico. Il paziente sviluppa la placca sui denti, sia morbida che dura. La concentrazione di microbi si nota in questi luoghi. Le ragioni per lo sviluppo della gengivite sono la cura impropria della cavità orale nei fumatori, poiché il fumo riduce il livello di vitamina C nel corpo e peggiora le condizioni delle mucose. La gengivite può svilupparsi sullo sfondo di diabete mellito, tubercolosi, tonsillite, influenza, ecc..

In casi più rari, questa malattia è una conseguenza di un trauma cronico alle strutture ortopediche delle gengive o al riempimento. Poiché con la gengivite si attiva lo sviluppo di microrganismi patogeni nella cavità orale, sui denti compaiono forti depositi che alla fine si trasformano in tartaro. Molto spesso, questa malattia viene diagnosticata nei giovani e nei bambini. La gengivite può essere virale, batterica o fungina.

Parodontite

Questo disturbo è associato allo sviluppo del processo infiammatorio del legamento dentale, in cui sono presenti molti vasi sanguigni. Con la parodontite, non è solo il sanguinamento che preoccupa, ma è anche possibile l'allentamento dei denti. Poiché la nutrizione del bordo alveolare della mascella si deteriora, il carico masticatorio sui denti viene ridistribuito, iniziano a svanire attivamente. Lesioni alle gengive.

Con la parodontite, i tessuti vicino ai denti si infiammano e il processo alveolare della mascella può gradualmente collassare. Inoltre, nel tempo, compaiono le cosiddette tasche gengivali, dove si accumulano pus e placca. Di conseguenza, i denti si allentano, i colli dei denti sono esposti. Sono possibili sia il decorso acuto che quello cronico della malattia. Se non prendi le misure necessarie, la dentatura diverge gradualmente, diventando come un ventaglio e i denti cadono.

Malattia parodontale

Se una persona è preoccupata per il sanguinamento, anche una visita dal medico è importante dal punto di vista della necessità di escludere una malattia così pericolosa come la malattia parodontale. In questa malattia, i processi distrofici prevalgono su quelli infiammatori. Con la malattia parodontale, le gengive possono sanguinare e i denti possono allentarsi. Questa malattia può progredire nel tempo. Per diagnosticare, è necessario non solo un esame approfondito da parte del dentista, ma anche una radiografia.

Perché le gengive sanguinano durante la gravidanza?

Le future mamme, tra le altre lamentele sui cambiamenti nel corpo durante la gravidanza, spesso chiedono al medico cosa fare se le gengive fanno male e sanguinano. Un tale problema in questo momento non è affatto raro..

Il sanguinamento che si verifica quando l'infiammazione delle gengive si sviluppa durante la gravidanza è principalmente associato ai cambiamenti ormonali caratteristici del periodo di gestazione. Uno squilibrio negli ormoni influisce sulla salute generale del corpo, compresa la salute delle gengive. Diventano più sciolti, si infiammano rapidamente e il sanguinamento appare spesso al primo tocco non riuscito..

Nella maggior parte dei casi, il trattamento per tale condizione durante la gravidanza non è richiesto, è necessaria solo un'estrema precisione. In effetti, dopo il parto, molto spesso tutti i sintomi spiacevoli scompaiono gradualmente..

Tuttavia, per ogni donna che pianifica una gravidanza, è meglio visitare il dentista in anticipo per determinare se ci sono focolai di infiammazione nella cavità orale. Se disponibile, il medico prescriverà farmaci per eliminare tali manifestazioni..

Ma anche se la futura mamma si è occupata dei metodi di prevenzione, potrebbe comunque essere disturbata dal sanguinamento delle gengive durante la gravidanza. Molto spesso, questo sintomo appare a circa 4 mesi di gravidanza. Per migliorare le condizioni delle gengive e ridurre tali manifestazioni, si consiglia alle future mamme di seguire queste raccomandazioni:

  • Mangia bene e non praticare la dieta. Dopo tutto, una cattiva alimentazione può danneggiare sia il corpo della madre che il bambino.
  • Devi lavarti i denti dopo ogni pasto e rimuovere con cura eventuali residui di cibo tra i denti usando il filo interdentale.
  • Risciacquare la bocca regolarmente con infusi e decotti di erbe che agiscono come antisettici.
  • È meglio usare dentifrici antinfiammatori. Queste sono le paste Asepta, Prodontax, Lakalut.

Se il sanguinamento è associato alla comparsa del tartaro, quando lo si rimuove, è necessario prendere in considerazione una serie di punti importanti:

  • È ottimale andare all'appuntamento dal dentista nel secondo trimestre.
  • Il medico dovrebbe eseguire le manipolazioni per il più breve tempo possibile.
  • La rimozione del tartaro con gli ultrasuoni non è consentita.
  • È necessario assicurarsi che il medico utilizzi solo i farmaci approvati per l'uso durante la gravidanza.

Come affrontare il sanguinamento delle gengive?

Se le tue gengive sanguinano costantemente, è meglio chiedere al tuo dentista al tuo appuntamento cosa fare. Solo uno specialista può determinare chiaramente perché le gengive sanguinano e come trattarle.

Tuttavia, anche quando le gengive sono molto sanguinanti e doloranti, alcune misure auto-adottate possono aiutare a far fronte a questa condizione..

Cibo

È importante bilanciare la tua dieta. Il menu dovrebbe contenere una quantità sufficiente di cibi proteici. Ciò contribuirà a rafforzare non solo le gengive, ma anche il sistema immunitario in generale. Quando il corpo riceve una quantità sufficiente di proteine, il tessuto parodontale e le mucose si rigenerano più attivamente. È particolarmente importante mangiare bene durante la gravidanza. Per coloro per i quali la domanda su come rafforzare le gengive se sanguinano è rilevante, i seguenti prodotti dovrebbero essere inclusi nel menu:

  • Alimenti che contengono molta vitamina C. Questo aiuterà a proteggere la mucosa orale dalle infezioni, rafforzare i vasi sanguigni e ridurre la gravità dei processi infiammatori. Una grande quantità di acido ascorbico contiene: cavoli, erbe aromatiche, lamponi, patate, sedano, ribes, pomodori, agrumi, ecc..
  • Prodotti con vitamina B. Questa vitamina aiuta a rafforzare le gengive e i denti, previene la comparsa di ulcere e crepe nella cavità orale. Molte vitamine del gruppo B contengono: latticini, carne di manzo, mele, grano saraceno, farina d'avena, uova, farina di segale.
  • Alimenti con molta vitamina K. Questa vitamina migliora la coagulazione del sangue. La sua quantità maggiore si trova nei cetrioli, nella soia, nei latticini, negli spinaci e nelle banane.
  • Prodotti con vitamina E. Accelera la guarigione della mucosa, riduce la sensibilità delle gengive. Legumi, latticini, pane, merluzzo, mais, ecc. Contengono molta vitamina E..
  • Succhi freschi. Un'altra risposta corretta alla domanda su cosa fare se le gengive sanguinano è preparare succhi freschi. Saranno rafforzati in modo più efficace dal succo di carote appena spremuto e dal succo di barbabietola. Devi bere tali bevande al mattino, prima di colazione. È vero, si consiglia di conservare il succo di barbabietola in frigorifero per diverse ore prima dell'uso. Quindi puoi mescolarlo con la carota fresca e berlo a piccoli sorsi per tutto il giorno..
  • Spezie. Varie spezie: sesamo, wasabi, cannella aiuteranno ad eliminare la forte fragilità dei vasi di gomma. Anche il sale marino è utile. Le spezie aiutano anche a fermare la crescita dei batteri, rimuovere la placca e prevenire l'infiammazione..

Ricette popolari

Se le gengive sanguinano, cosa fare a casa, alcune ricette popolari possono anche "suggerire". Puoi utilizzare questi fondi per quasi tutti, poiché resistono ai processi infiammatori, hanno un effetto antisettico e sono sicuri allo stesso tempo. Come cucinarli e conservarli è abbastanza facile.

Ad esempio, il trattamento domiciliare può essere fatto con erbe e altri rimedi:

  • Corteccia di quercia. Preparare un decotto (cuocere per 5 minuti) con un cucchiaio di corteccia di quercia e 200 ml di acqua e sciacquare la bocca due volte al giorno. Puoi aggiungere fiori di tiglio al brodo - due parti di corteccia di quercia e una - tiglio. Con questo brodo puoi sciacquarti la bocca dopo ogni pasto. I tannini rinforzano molto efficacemente le gengive.
  • Saggio. Si prepara un infuso di questa erba versando 200 g di acqua bollente su 1 cucchiaio di erba e infondendo per mezz'ora. Dopo lo sforzo, è necessario sciacquare la bocca con l'infuso due volte al giorno..
  • L'infuso di camomilla si prepara nello stesso modo. Devi sciacquarti la bocca dopo ogni pasto. Puoi anche bere la camomilla.
  • Calendula Due cucchiaini di infiorescenze vengono versati in 0,5 litri di acqua bollente, lasciare agire per 5 minuti. Risciacquare più volte al giorno. Puoi alternare il risciacquo a questo infuso con un decotto di erba di San Giovanni.
  • Foglia di mora e erba di San Giovanni. Aggiungi 2 cucchiai. l. queste erbe, versare 100 ml di alcol. Coprite con un coperchio e conservate in un luogo asciutto per 5 giorni. Infusione con un batuffolo di cotone per strofinare le gengive ogni giorno per due settimane.
  • Aloe Unire in 2 cucchiai. l. succo di aloe e cipolla. La miscela viene applicata con un batuffolo di cotone sulle gengive due volte al giorno. Si consiglia inoltre di masticare le foglie di aloe insieme alle particelle di cipolla fresca. Questo dovrebbe essere fatto lentamente, per diversi minuti, ripetendo la procedura tre volte al giorno..
  • Noce. Versare 400 ml di acqua bollente su 1 cucchiaio. l. foglie di noce. Quando la miscela è in infusione per un'ora, filtrare e utilizzare 1-2 p. Per il risciacquo. in un giorno. Puoi fare un decotto di noci acerbe. Tre cucchiai. l. le noci tritate vengono versate in 200 ml. acqua e far bollire per 20 minuti. Risciacquare più volte al giorno.
  • Olio di semi di girasole. Usato per il risciacquo prima di lavarsi i denti.
  • Patate. Tieni le patate grattugiate fresche in bocca per 5-10 minuti.

Trattamento professionale delle gengive sanguinanti

Se il trattamento domiciliare non dà i risultati attesi, deve essere eseguita una terapia professionale. Inizialmente, il medico pulirà i denti e rimuoverà il tartaro con gli ultrasuoni. È importante considerare che il trattamento durante la gravidanza deve essere effettuato secondo uno schema diverso, poiché gli ultrasuoni non possono essere utilizzati durante questo periodo.

Inoltre, si consiglia di eseguire risciacqui quotidiani utilizzando farmaci. Come sciacquarsi la bocca, te lo dirà il medico. Di norma, per questo viene prescritta la clorexidina, che viene utilizzata entro 10 giorni. Dovresti lavarti i denti dopo colazione e risciacquare per un minuto. La sera, prima di coricarsi, dopo il risciacquo, le gengive devono essere asciugate con un tampone di garza e applicate su di esse Holisal-gel. Possono essere usati anche rimedi popolari per il sanguinamento.

Dovresti usare solo spazzolini da denti con il marchio Soft, che hanno setole molto morbide. È importante usare il filo interdentale regolarmente.

Devi assolutamente visitare il dentista due volte all'anno..

Come trattare l'emorragia a casa

Se una persona ha la tendenza a sanguinare dalle gengive, è molto importante prestare particolare attenzione ai problemi di igiene.

  • Scegliere un dentifricio. È meglio usare dentifrici specializzati di alta qualità - "Lakalut", "Blanks", "Mexidol". Se le gengive sanguinano, la pasta Parodontax è efficace.
  • Soluzioni di risciacquo. Riducono il rischio di infiammazione. Si consiglia di utilizzare i risciacqui "Perio-Aid", "VitizOrthodontic", "PresiDent", "Forest Balsam", ecc..
  • Antisettici. Utilizzato per igienizzare il cavo orale. La sanificazione viene effettuata con Eludril, soluzione di Lugol, clorexidina, Korsodil, Miramistin, Novoimanin, soluzione di furacilina 0,2%, Iodinol, Chlorfillipt, ecc. Tali soluzioni sono utilizzate nei corsi. Non utilizzarli per più di dieci giorni..
  • Compresse che si dissolvono. I mezzi Septolete, Faringosept, Grammidin, Hexaliz, Decamin, ecc. Aiuteranno a superare l'infezione. Non possono essere utilizzati per molto tempo, di regola, il dentista prescrive un corso di trattamento.
  • Mezzi per la guarigione delle mucose. Rotokan, Salvin, Stomatofit, olio di olivello spinoso, pasta Solcoseryl, spray parodontoside, gel MetragilDenta.
  • Ascorutina. Riduce la fragilità capillare. Corso di applicazione - 1 settimana.

conclusioni

Se una persona ha gengive sanguinanti, è imperativo comprendere le cause di questa condizione. Fino a quando il dentista non diagnostica e prescrive il trattamento, puoi usare rimedi popolari. Ma per mantenere la salute della cavità orale e dei denti, è imperativo consultare un medico..

Istruzione: Laureato in Farmacia presso il Rivne State Basic Medical College. Laureato alla Vinnitsa State Medical University intitolato a I. M.I. Pirogov e stage alla sua base.

Esperienze lavorative: Dal 2003 al 2013 - ha lavorato come farmacista e responsabile di un'edicola di farmacia. È stata premiata con certificati e riconoscimenti per molti anni di lavoro coscienzioso. Articoli su argomenti medici sono stati pubblicati su pubblicazioni locali (giornali) e su vari portali Internet.

Gengive sanguinanti: cause e trattamento

Da questo articolo imparerai:

  • cause di sanguinamento delle gengive,
  • gengive sanguinanti - trattamento a casa e dal dentista.

L'articolo è stato scritto da un dentista con oltre 19 anni di esperienza.

Il sanguinamento delle gengive è uno dei sintomi dell'infiammazione gengivale, che indica che il paziente ha una delle due malattie gengivali infiammatorie: gengivite o parodontite. Molto spesso si verifica mentre ci si lava i denti o si masticano cibi duri, ed è dovuto al fatto che le gengive indebolite dall'infiammazione si feriscono più facilmente in risposta allo stress meccanico.

La causa dell'infiammazione e del sanguinamento delle gengive è l'igiene orale irregolare, che porta all'accumulo di placca microbica morbida e tartaro sui denti. I batteri della placca e del tartaro secernono varie tossine e agenti patogeni, che innescano l'infiammazione delle gengive. Nella fig. 1-3 si noti che l'infiammazione si esprime proprio in quelle zone delle gengive dove è a diretto contatto con la placca dentale.

A volte, potresti non trovare accumuli di placca microbica vicino al collo dei denti. E allo stesso tempo, le gengive sanguinano ancora quando si lavano i denti e hanno anche un colore cianotico pronunciato. Ciò è dovuto alla presenza di depositi dentali sottogengivali, che si formano in pazienti con infiammazione cronica a lungo termine delle gengive (cioè con parodontite cronica). È possibile rilevare e rimuovere tale placca solo su appuntamento dal dentista..

Quando cercano di fermare o curare le gengive sanguinanti a casa, i pazienti commettono 2 errori principali che portano solo alla progressione dell'infiammazione. Alcuni pazienti smettono del tutto di lavarsi i denti. Altri iniziano a usare in modo incontrollabile il risciacquo antisettico, oltre a dentifrici e gel speciali per le gengive (che possono solo portare a una riduzione temporanea dei sintomi). In questo articolo, ti diremo come trattare adeguatamente il sanguinamento per evitare lo sviluppo di malattie gengivali croniche..

Cause di sanguinamento delle gengive -

Se sei interessato al meccanismo di come la scarsa igiene e l'infiammazione delle gengive portano al sanguinamento, allora sembra così. I batteri della placca e del tartaro rilasciano un gran numero di tossine e vari agenti patogeni, che innescano una catena di reazioni infiammatorie nelle gengive. In particolare, questo porta ad un aumento della permeabilità e fragilità dei capillari (motivo per cui il sangue appare proprio quando si lavano i denti), nonché gonfiore, arrossamento o cianosi delle papille gengivali.

Parallelamente a ciò, si intensifica il processo di desquamazione (desquamazione) delle cellule epiteliali della mucosa gengivale, che porta ad un assottigliamento dell'epitelio. Quest'ultimo riduce ulteriormente la resistenza delle gengive indebolite dall'infiammazione allo stress meccanico, ad esempio, quando si lavano i denti o si masticano cibi solidi. Pertanto, quando si incontrano: 1) fragilità e maggiore permeabilità capillare, 2) assottigliamento dell'epitelio + 3) anche un carico meccanico del tutto normale, quindi questo finisce con il sangue quando si lavano i denti.

A proposito, un sintomo molto frequente associato al sanguinamento delle gengive è il dolore quando ti lavi i denti. Il meccanismo del suo sviluppo è anche associato ad un assottigliamento dell'epitelio della mucosa delle gengive e ad una diminuzione della resistenza di quest'ultima allo stress meccanico. E la conclusione da trarre da tutto quanto sopra è che il trattamento non dovrebbe essere legato alla lotta contro un sintomo separato di sanguinamento; dovrebbe essere quello di eliminare la causa principale dello sviluppo di malattie gengivali, ad es. rimozione della placca microbica e del tartaro.

Fattori che predispongono al sanguinamento delle gengive -

Se questa non è la prima volta che si verifica un'emorragia, significa che l'infiammazione delle gengive è cronica ed è in corso da molto tempo. Allo stesso tempo, quando ti lavi i denti, il sangue può apparire e scomparire di nuovo (24stoma.ru). Di solito, le gengive sanguinano solo con esacerbazioni di infiammazione cronica. Un'esacerbazione del processo infiammatorio si verifica più spesso in bassa stagione ed è associata a una diminuzione dell'immunità o allo sviluppo di carenza vitaminica.

Ma non vogliamo che tu pensi che sia la scarsa immunità o la carenza di vitamine a essere le ragioni delle esacerbazioni delle malattie gengivali e del sanguinamento. I batteri della placca sono ancora la causa. Solo fattori protettivi locali nella cavità orale (sullo sfondo di una diminuzione dell'immunità) - non possono più far fronte al volume precedente di tossine e agenti patogeni rilasciati dalla placca microbica sui denti. Altri fattori predisponenti includono la respirazione dalla bocca e la xerostomia, che contribuiscono ad aumentare la quantità di placca dentale nella cavità orale..

Quando il sanguinamento non è correlato a malattie gengivali -

A volte l'aspetto del sangue quando ci si lava i denti può non essere associato a placca e malattie gengivali. Ad esempio, un'eccezione può essere il sanguinamento locale nell'area di 1-2 denti, che si verifica a seguito di un trauma alle gengive dal bordo sporgente dell'otturazione o della corona. In questo caso, l'eliminazione del fattore traumatico porta immediatamente all'eliminazione dei sintomi..

Anche i cambiamenti ormonali nelle donne durante la gravidanza possono causare sanguinamento delle gengive. Secondo le statistiche, fino a circa il 50% delle donne in gravidanza soffre di una forma edematosa di gengivite ipertrofica, in cui si verifica un aumento persistente del volume delle papille gengivali + sanguinamento al tatto. Tuttavia, il sanguinamento delle gengive durante la gravidanza non è solo di natura esclusivamente ormonale..

In particolare, un aumento del volume / altezza delle papille si traduce in un aumento "puramente meccanico" della profondità delle tasche gengivali. Di solito non sono più di 2-3 mm, ma con un aumento delle dimensioni delle papille gengivali aumenta anche la profondità delle tasche gengivali, il che impedisce la loro naturale autopulizia e crea le condizioni per la riproduzione di batteri patogeni. Pertanto, nelle donne in gravidanza, di solito ci sono due cause di sanguinamento contemporaneamente e per escludere il fattore microbico, è necessario eseguire un'ulteriore pulizia delle tasche gengivali con un irrigatore..

Come fare una diagnosi corretta -

Se si verificano sanguinamento delle gengive, le sue cause e il trattamento saranno correlati, e questo significa che la quantità di trattamento necessaria dipenderà molto dal tipo di malattia gengivale (gengivite o parodontite), di cui è un sintomo. La diagnosi finale verrà fatta da un medico, ma nella maggior parte dei casi è abbastanza facile distinguere tra queste 2 forme di malattie gengivali..

Ad esempio, con la gengivite, oltre al dolore e al sanguinamento delle gengive durante lo spazzolamento dei denti, si verificano gonfiore, arrossamento o cianosi del margine gengivale, accumulo di placca morbida e / o tartaro sul collo dei denti (Fig. 1-3). Ciò che non può essere con la gengivite è la mobilità dei denti, le tasche parodontali con secrezione purulenta e una forte esposizione delle radici dei denti. Se hai tali sintomi, questo indica già la presenza di parodontite cronica, ad es. malattie gengivali molto più gravi.

Come appaiono gengive e denti con la parodontite -

Importante: la gengivite è la fase iniziale dell'infiammazione gengivale e, se trattata in modo improprio, si trasformerà inevitabilmente in parodontite (in cui il tessuto osseo attorno ai denti inizia a dissolversi gradualmente, il che porta alla comparsa della loro mobilità). La trasformazione della gengivite in parodontite si verifica sempre in quei pazienti che da anni trattano a casa il sanguinamento delle gengive, esclusivamente con l'aiuto di vari risciacqui, unguenti e dentifrici antinfiammatori.

Senza rimuovere il fattore causale dell'infiammazione delle gengive (cioè la placca dentale), tutti questi rimedi possono solo temporaneamente soffocare i sintomi dell'infiammazione. Allo stesso tempo, l'infiammazione non andrà da nessuna parte e procederà in modo più asintomatico fino a quando la distruzione del tessuto osseo attorno ai denti non diventerà così grande da far apparire la loro mobilità. Pertanto, se si desidera curare le gengive sanguinanti solo tramite pubblicità in TV, senza rimuovere la placca dentale e normalizzare l'igiene orale, prestare attenzione alla foto di tali pazienti nella Fig. 4-6.

Gengive sanguinanti: trattamento

Come abbiamo detto sopra, le cause e il trattamento delle gengive sanguinanti sono correlate e la cosa più importante da fare è rimuovere la placca dentale. Il secondo passo importante è un corso di terapia antinfiammatoria. E se tale terapia, specialmente con la gengivite, può essere eseguita con successo a casa, allora, per rimuovere i depositi dentali, devi comunque consultare un dentista. Di seguito ti parleremo in dettaglio dei preparativi e delle procedure...

1. Rimozione della placca dentale -

Per rimuovere la placca dentale in caso di sanguinamento, è ottimale utilizzare la pulizia ad ultrasuoni dei denti. In caso di gengivite o se non ci sono troppi depositi, di solito è sufficiente una visita della durata di 40-60 minuti. La cosa più difficile da rimuovere è la placca dentale sottogengivale nella parodontite. in questo caso sono localizzati nelle tasche parodontali al di sotto della linea gengivale. La mancanza di un buon controllo visivo li rende difficili da trovare e rimuovere e richiederà più visite dal medico.

Ti dirò subito che un dentista molto raro si preoccuperà di te per cercare depositi dentali sottogengivali. E quindi, se con la gengivite (in cui sono presenti solo depositi sopragengivali), puoi ottenere un servizio di qualità rivolgendoti a un dentista o igienista regolare, quindi con la parodontite è meglio rivolgersi a un parodontologo. Questo è ciò che vengono chiamati i dentisti specializzati in malattie gengivali.

Come rimuovere la placca dentale con gli ultrasuoni: video

2. Terapia antinfiammatoria -

Il corso standard della terapia antinfiammatoria per la gengivite di solito dura fino a 8 giorni, con parodontite - esattamente 10 giorni. Non c'è niente di complicato e può essere fatto facilmente a casa. Un'eccezione possono essere i casi di esacerbazione di parodontite cronica grave, quando, oltre ai risciacqui antisettici e all'applicazione di gel antinfiammatori, si consiglia di risciacquare anche le tasche parodontali profonde (solo un dentista può farlo).

SCHEMA DI TRATTAMENTO -

Il trattamento gengivale viene effettuato 2 volte al giorno, mattina e sera, ed è consigliabile eseguirlo solo dopo i pasti e la successiva spazzolatura dei denti. Quindi, 1) hai fatto colazione, 2) ti sei lavato i denti, quindi devi sciacquarti la bocca con una soluzione antisettica. Con una leggera infiammazione e un po 'di sanguinamento, potresti aver bisogno della solita soluzione di clorexidina allo 0,05%, che viene venduta in farmacia a 40 rubli per bottiglia da 100 ml. Ma con una grave infiammazione, è meglio scegliere soluzioni di questa concentrazione antisettica dello 0,2-0,25% (esempi di tali fondi sono di seguito).

  • Brillantante LACALUT Aktiv -
    a nostro avviso è il risciacquo più efficace per le gengive sanguinanti. Contiene una concentrazione dello 0,25% di clorexidina, fluoruro di sodio, ma ciò che è molto importante - lattato di alluminio. Quest'ultimo componente riduce molto rapidamente il sanguinamento durante le malattie gengivali. Costa circa 300 rubli per una bottiglia da 300 ml.
  • Brillantante PRESIDENT Antibatterico -
    contiene una concentrazione dello 0,2% di clorexidina, oltre ad alte concentrazioni di estratti di malva, camomilla ed echinacea, che hanno effetti antinfiammatori. Anche questo è un ottimo brillantante, ma a causa dell'assenza di lattato di alluminio, il sanguinamento diminuirà leggermente più lentamente (rispetto a Lakalut Active). Prezzo per una bottiglia da 250 ml - da 200 a 300 rubli.

Cosa fare dopo: per sciacquare la bocca con uno dei suddetti antisettici, è sufficiente mettere 10-15 ml di soluzione in bocca e, senza sputare nulla, sciacquare la bocca per 1 minuto. Spat, quindi è necessario applicare uno speciale gel antinfiammatorio sulle gengive. In caso di grave infiammazione delle gengive, raccomandiamo solo il gel Cholisal, ma se l'infiammazione è moderata, allora un altro farmaco, ad esempio il gel Parodontosid, funzionerà bene..

Affinché il gel si fissi bene sulla mucosa umida del cavo orale, si consiglia di asciugare le gengive nei punti in cui viene applicato il gel con una garza asciutta. È necessario applicare il gel davanti a uno specchio, denti scoperti in modo che le gengive siano chiaramente visibili. Il gel viene applicato con un dito sul bordo della gengiva intorno al collo dei denti. Di norma, il gel viene applicato solo dalla parte anteriore della dentatura. Durante e dopo la lavorazione, la saliva viene solitamente rilasciata attivamente, non è necessario salvarla o sputarla, ma ingerirla come al solito.

Dopo l'elaborazione, è importante non bere o sciacquare la bocca per 30 minuti e anche non mangiare per 2 ore. Alla sera, ripetere il trattamento: prima sciacquare la bocca per un minuto con un antisettico, quindi applicare il gel sulle gengive (si consiglia di rifarlo solo dopo aver mangiato e successiva igiene orale). Potresti anche trovare utili i seguenti link:

3. Dentifrici per sanguinamento gengivale -

Se si desidera ottenere un effetto ancora più rapido della terapia antinfiammatoria, è possibile utilizzare dentifrici medicati speciali oltre ai risciacqui gengivali. Tuttavia, tieni presente che l'uso di tali paste senza rimuovere i depositi dentali sopprimerà solo temporaneamente i sintomi e trasferirà l'infiammazione a una forma cronica..

    Dentifricio Parodontax -
    se hai ascoltato il nostro consiglio e hai scelto il gel Lakalut Active + Cholisal per il corso della terapia antinfiammatoria, il dentifricio Parodontax o Parodontax-F si combinerà perfettamente con tali prodotti (si distinguono solo per l'assenza o la presenza di fluoro e l'opzione con fluoro sarebbe preferibile).

Le paste Parodontax contengono concentrazioni molto elevate di estratti di erbe: echinacea, menta piperita, salvia, mirra, camomilla, ratania, sali minerali, citrato di zinco. Questa composizione consente di rimuovere molto rapidamente il gonfiore e il sanguinamento delle gengive. Inoltre, Parodontax-F contiene anche 1400 ppm di fluoro. Prezzo da 150 rubli per un tubo da 75 ml.

Importante: se scegli non Lacalut Active per il collutorio, ma qualsiasi altro risciacquo antisettico (senza lattato di alluminio), allora è meglio se almeno il dentifricio contiene lattato di alluminio. Queste paste includono: "PRESIDENT Extra Active", "LACALUT Aktiv Herbal" o "LACALUT Aktiv". Raccomandiamo tali combinazioni di agenti in modo che gli agenti che usi abbiano diversi meccanismi di azione su sanguinamento e infiammazione delle gengive, nel qual caso il trattamento sarà più veloce ed efficace..

4. Spazzolino da denti per gengive sanguinanti -

Se lavarsi i denti provoca gravi emorragie, dolore e il desiderio di rinunciare del tutto all'igiene, è meglio usare uno speciale spazzolino delicato con setole morbide (marcatura - Soft) durante il trattamento. Ma ricorda che non è desiderabile usare sempre uno spazzolino da denti del genere. le setole morbide rimuovono leggermente la placca. E quindi, dopo che l'infiammazione si è attenuata, è consigliabile ricominciare a lavarsi i denti con uno spazzolino di media durezza contrassegnato - Medium.

Esempi di spazzole a setole morbide -

5. Insegnare l'igiene orale -

Dopo aver rimosso tutta la placca, il medico dovrebbe insegnarti a lavarti i denti correttamente. Altrimenti, i depositi dentali appariranno di nuovo entro poche settimane e soffrirai di nuovo degli stessi sintomi. Ricorda, il miglior rimedio per il sanguinamento delle gengive è un'igiene orale di buona qualità, compreso il filo interdentale regolare dopo ogni pasto..

Durante il mio lavoro di parodontologo ho visto migliaia di pazienti con gravi malattie gengivali (e ogni volta è stato il risultato di molti anni di automedicazione). Questi pazienti erano pronti per ore a fare vari risciacqui, lozioni, infusioni, ecc., Ma con tutto ciò, non erano in grado di trovare 3 volte al giorno per 3-5 minuti per lavarsi i denti dopo ogni pasto. Anche se questo è ciò che è più importante. Segui il link sottostante per un elenco completo di consigli per la pulizia dentale..

6. Assunzione di vitamine -

Se hai una dieta rigorosa o stai morendo di fame, il tuo corpo semplicemente non ha un posto dove prendere le vitamine necessarie per il metabolismo. La mancanza di alcune vitamine può portare a una cattiva coagulazione del sangue e fragilità capillare, che, insieme a una scarsa igiene, possono stimolare lo sviluppo di sintomi di sanguinamento. Pertanto, la vitamina C previene leggermente il sanguinamento delle gengive ed è meglio assumere come parte dei preparati multivitaminici..

Attiriamo la vostra attenzione su un punto molto importante: in nessun caso e mai prendere vitamina C in un dosaggio giornaliero di 1 g (1000 mg) e superiore. In tali concentrazioni, porta nel corpo a effetti direttamente opposti, che è stato rivelato nella ricerca scientifica presso la Chicago Medical University. In condizioni normali, il fabbisogno giornaliero per gli uomini è di circa 90 mg, per le donne - 75 mg. Con un raffreddore (una forte diminuzione dell'immunità), l'assunzione giornaliera può essere aumentata a non più di 500-800 mg e per un periodo di tempo non troppo lungo.

Misure terapeutiche aggiuntive -

Se hai la gengivite, tutto quanto sopra è sufficiente per curare questa malattia e dimenticare per sempre il sanguinamento delle gengive. Tuttavia, se soffri di parodontite da moderata a grave, tutte le misure di cui sopra sono generalmente solo un trattamento di base. Inoltre, a seconda del quadro clinico nella cavità orale, dei sintomi: il parodontologo può prescrivere procedure di splintaggio dentale, protesi, curettage, terapia antibiotica, ecc..

Va anche ricordato che i seguenti fattori (che richiedono l'eliminazione obbligatoria) hanno un effetto molto negativo sul decorso dell'infiammazione gengivale:

  • l'assenza di un gran numero di denti porta ad un sovraccarico dei rimanenti e richiede protesi,
  • vecchie protesi rimovibili,
  • presenza di denti con carie non trattata o denti marci sotto le corone,
  • fistole con secrezione purulenta,
  • morso traumatico,
  • respirare attraverso la bocca, ecc..

In questo articolo, abbiamo fornito una grande quantità di informazioni che ti permetteranno non solo di annegare temporaneamente il sanguinamento delle gengive quando ti lavi i denti, ma di eliminarlo una volta per tutte. Ricorda che, a seconda della qualità della tua igiene, dovrai ripetere periodicamente la pulizia ad ultrasuoni dei tuoi denti (di solito una volta ogni sei mesi). Speriamo che il nostro articolo sull'argomento: Come curare le gengive sanguinanti a casa - ti sia stato utile!

Fonti:

1. Aggiungi. formazione professionale dell'autore in parodontologia,
2. Basato sull'esperienza personale come parodontologo,
3. Biblioteca nazionale di medicina (USA),
4. American Academy of Periodontology (USA),
5. "Trattamento parodontale non chirurgico" (Roncati M.).


Articolo Successivo
Trombocitopenia immunitaria e gravidanza