Quali sono i tipi di sanguinamento e il primo soccorso per loro


Le questioni relative al sanguinamento non perderanno mai la loro rilevanza. Dopotutto, indipendentemente da come la medicina impara a gestirli, in alcuni casi ci saranno ancora problemi irrisolti. Ciò è particolarmente importante in relazione a una massiccia perdita di sangue, in cui è estremamente importante riconoscere istantaneamente specifici tipi di sanguinamento, che forniranno la corretta assistenza. E sebbene, a prima vista, non ci sia nulla di difficile in questo, anche medici esperti in alcune situazioni critiche possono commettere errori, perdersi alla vista di una grande quantità di sangue. Pertanto, ogni persona è obbligata a sapere che aspetto ha un tipo specifico di sanguinamento e quale volume di misure dovrebbe essere fornito in questo caso..

Classificazione generale

La divisione dell'emorragia in diversi tipi è di grande opportunità a causa della facilità di definire le tattiche di trattamento nelle diverse fasi dell'assistenza medica. Ovunque si trovi, tutti i medici conoscono il suo chiaro algoritmo. Questo approccio riduce al minimo il tempo necessario e riduce al minimo la quantità di perdita di sangue. Le persone che non sono legate alla medicina dovrebbero anche conoscere le principali caratteristiche e le possibili tipologie di sanguinamento per aiutare se stesse oi loro cari se necessario..

La classificazione è mostrata sotto forma di tabella..

Emorragia esterna (sanguinamento a diretto contatto con l'ambiente esterno)Emorragia interna (il sangue versato non ha contatto diretto con l'ambiente)
  1. Capillare;
  2. Arteriosa;
  3. Venoso;
  4. Misto.
  1. Nella cavità addominale libera;
  2. Emorragie negli organi interni (ematomi intraorganici);
  3. Sanguinamento gastrointestinale.
Massima perdita di sangue per qualsiasi sanguinamento
  1. Facile perdita di sangue;
  2. Perdita di sangue moderata;
  3. Grave perdita di sangue;
  4. Perdita di sangue estremamente grave.

Sanguinamento capillare

Il tipo più comune di sanguinamento esterno è capillare. Si verificano in caso di lesioni traumatiche in violazione dell'integrità della pelle. Manifestato da un deflusso uniforme non intenso di sangue da una ferita a causa di danni ai capillari (i vasi più piccoli del corpo). Raramente portano a gravi perdite di sangue, poiché nella maggior parte dei casi si interrompono da sole. Non sono difficili né per la diagnosi né per il trattamento. Le eccezioni sono le ferite superficiali estese, in cui la trascuratezza prolungata delle cure mediche può causare una grande perdita di sangue..

Sanguinamento venoso

Il sanguinamento venoso si verifica con ferite superficiali e profonde di qualsiasi dimensione, in cui l'integrità delle vene sottocutanee o intermuscolari è compromessa. In questo caso, si verifica un sanguinamento abbastanza intenso. I seguenti sintomi possono riconoscere clinicamente il sanguinamento venoso:

  • Sangue scuro;
  • L'emorragia è molto grave, come un flusso costante di sangue dalla ferita;
  • Diminuisce premendo l'area sotto la ferita.

Il sanguinamento venoso è estremamente pericoloso se l'assistenza medica non viene fornita in modo tempestivo. In questo caso, in breve tempo, si verifica una massiccia perdita di sangue, fino a uno stato di shock. Raramente si fermano da soli, quindi non dovresti trascurarli. Le vene superficiali sanguinano meno intensamente, le lesioni profonde causano sanguinamento abbondante.

Sanguinamento arterioso

Data la presenza profonda delle arterie nei tessuti, il loro danno è meno comune. Le cause più comuni sono ferite da coltello, ferite da arma da fuoco e ferite esplosive da mine. Nella vita di tutti i giorni, queste possono essere ferite da puntura con oggetti sottili e stretti. Clinicamente, il sanguinamento arterioso può essere sospettato dai seguenti segni:

  1. Sangue rosso vivo;
  2. Scade come un getto pulsante;
  3. Molto intenso;
  4. Non diminuisce con la normale pressione della ferita o dei tessuti sopra e sotto di essa;
  5. La localizzazione della ferita corrisponde alla proiezione del decorso delle grandi arterie.

Di solito il sanguinamento arterioso è molto intenso e porta rapidamente a una massiccia perdita di sangue e shock. Se si verifica una rottura completa di un'arteria, in un solo minuto si può perdere quasi l'intero volume di sangue circolante. Pertanto, tale sanguinamento richiede un'attenzione immediata..

Emorragia interna

A differenza dell'emorragia esterna, in cui non puoi non notare i loro sintomi, l'emorragia interna è più insidiosa. Non è così facile riconoscerli. Di solito si manifestano con una perdita di sangue sufficientemente grande. Pertanto, è estremamente importante conoscere tutti i possibili segni di questa pericolosa condizione. Questi includono:

  1. Debolezza generale e sonnolenza;
  2. Disagio o dolore allo stomaco;
  3. Diminuzione immotivata della pressione sanguigna;
  4. Impulso rapido;
  5. Pallore della pelle;
  6. La comparsa di dolore in una delle metà del collo, che si manifesta in posizione orizzontale e diminuisce in posizione verticale (sintomo di Vanka-vstanka).

L'inizio dell'emorragia interna è preceduto da ferite chiuse o penetranti dell'addome, parte bassa della schiena, fratture delle costole, ferite da arma da fuoco e da arma da fuoco. In questo caso, si verifica un danno agli organi interni, che causa una violazione dell'integrità dei vasi sanguigni e del sanguinamento. Di conseguenza: l'accumulo di sangue nella cavità addominale, nel torace, nell'ammollo dell'organo danneggiato o del tessuto adiposo interno (ematoma).

Tale sanguinamento può progredire alla velocità della luce, ma può anche aumentare entro pochi giorni dalla lesione. Tutto dipende dalla loro intensità e dall'entità del danno all'organo ferito. Di solito soffre la milza, meno spesso il fegato. Con la loro rottura in uno stadio, il sanguinamento si verifica immediatamente, con una rottura in due fasi, appare per primo un ematoma intraorganico, che si rompe dopo pochi giorni, causando un istantaneo peggioramento delle condizioni del paziente.

Sanguinamento gastrointestinale

Se capisci fino alla fine, questo tipo di sanguinamento non può essere classificato in modo inequivocabile. Dopotutto, il sangue scorre nel lume del tratto gastrointestinale, ma allo stesso tempo entra in contatto con l'aria. Ma questo non è importante quanto rilevare i sintomi di una tale condizione. In effetti, la vita del paziente a volte dipende dalla tempestività. I segni di sanguinamento gastrointestinale possono essere considerati:

  1. Debolezza generale e vertigini;
  2. Polso rapido e pressione sanguigna bassa;
  3. Pallore della pelle;
  4. Vomito di sangue o materia marrone;
  5. Feci sanguinanti o spesse di colore nero.

Il sanguinamento gastrointestinale si verifica con ulcera peptica, malattie tumorali, vari processi necrotici nella mucosa del tubo digerente e alcune altre malattie. Pertanto, le persone con una patologia simile dovrebbero assolutamente conoscere la possibilità di sanguinamento e, se si verificano, assicurarsi di consultare un medico..

Video didattico sul pronto soccorso per sanguinamento:

Cosa fare con l'emorragia

Le tattiche terapeutiche dovrebbero essere differenziate e dipendere dal tipo specifico di sanguinamento. Esiste un ambito generale di attività che devono essere eseguite in qualsiasi forma. Tutte le manipolazioni specifiche sono mirate, poiché la loro disposizione errata può danneggiare il paziente. Le misure comuni per aiutare con il sanguinamento includono:

  1. Posare la vittima in posizione orizzontale;
  2. Monitorare la coscienza, il polso e la pressione sanguigna;
  3. Risciacquare la ferita sanguinante con perossido di idrogeno e applicare una benda pulita a pressione;
  4. Se possibile, applicare il freddo alla fonte di sanguinamento;
  5. Trasportare il paziente alla struttura più vicina.

Le tattiche differenziate sono mostrate sotto forma di una tabella.

Tipo di sanguinamentoPortata delle attività richieste
Primo soccorso (arresto temporaneo dell'emorragia)Assistenza medica specialistica (controllo definitivo delle emorragie)
Capillare
  1. Risciacquare la ferita con un antisettico;
  2. Copri con una medicazione sterile, asciutta o imbevuta di perossido.
Suturare la ferita se necessario.
Venoso
  1. Eseguire attività come per il sanguinamento capillare;
  2. Applicare una benda di pressione, afferrando la ferita con le aree sopra e sotto (circa 10-15 cm).
  1. Se le vene superficiali sono danneggiate, vengono fasciate e la ferita viene suturata;
  2. Se le vene profonde sono danneggiate, il difetto nella vena e la ferita della pelle vengono suturate.
Arteriosa
  1. Eseguire attività generali;
  2. Compressione delle dita di una nave sanguinante nella ferita;
  3. Imballaggio stretto della ferita con una benda imbevuta di perossido;
  4. Applicazione di un laccio emostatico più in alto dal sito della ferita.
Sutura o protesi dell'arteria danneggiata con ulteriore sutura della ferita.
Emorragia interna e gastrointestinaleMisure generali per il sanguinamento, caratteristiche della fase preospedaliera.
  1. L'introduzione di farmaci emostatici;
  2. Terapia infusionale per sostituire la perdita di sangue;
  3. Osservazione;
  4. Chirurgia se ci sono segni di sanguinamento in corso.

Regole di imposizione dell'imbracatura

Il laccio emostatico deve essere applicato esclusivamente per il sanguinamento arterioso. Il suo uso errato per sanguinamento venoso porterà al loro aumento. La caratteristica della corretta applicazione dell'imbracatura:

  1. Viene applicato al segmento interessato non inferiore a 20 cm dalla ferita. Può essere più alto. Una posizione più bassa è consentita solo se è impossibile completare il manuale classico;
  2. Una benda di tessuto viene posizionata sulla pelle sotto il laccio emostatico;
  3. Come laccio emostatico, è possibile utilizzare uno speciale laccio emostatico o materiali improvvisati che lo sostituiscono;
  4. I primi giri circolari del laccio emostatico attorno all'arto sono meno stretti. Dopo di loro, dovrebbero essere imposti turni più rigidi;
  5. Dopo un laccio emostatico applicato correttamente, il sanguinamento diminuisce. Se ciò non è avvenuto, ciò indica o la sua errata imposizione o l'assenza di indicazioni per questo;
  6. La durata consentita per tenere il laccio emostatico sull'arto non deve superare le 2 ore in estate e le 1-1,5 ore in inverno;
  7. Se è impossibile applicare un laccio emostatico (ferite al collo, ferite alte della spalla e della coscia), viene sostituito da altri metodi per fermare l'emorragia: pressione esterna delle dita del vaso pulsante sopra la ferita o direttamente in essa.

Solo la stretta aderenza agli algoritmi per la determinazione del tipo di sanguinamento e l'implementazione graduale delle misure terapeutiche può davvero aiutare efficacemente nella lotta contro questo problema. Ricorda le regole generali e poi puoi proteggere te stesso ei tuoi cari dalle complicazioni pericolose di qualsiasi sanguinamento.

Tipi di sanguinamento e pronto soccorso

Cosa sta sanguinando?

Il sanguinamento è la perdita di sangue che si verifica quando i vasi sanguigni sono danneggiati. L'integrità dei vasi sanguigni può essere disturbata da lesioni, fusione purulenta, aumento della pressione sanguigna e azione delle tossine. Anche i cambiamenti nella chimica del sangue possono causare sanguinamento. È provocato da una vasta gamma di malattie: sepsi, scarlattina, emofilia, ittero, scorbuto, ecc..

Quando il sanguinamento si verifica in una cavità del corpo (addominale, pleurico), è chiamato interno. Il sanguinamento nel tessuto è chiamato ematoma. Se un tessuto è diffusamente saturo di sangue, parlano di emorragia (nel tessuto sottocutaneo, nel tessuto cerebrale, ecc.)

Esistono diverse classificazioni generali di sanguinamento.

Al momento del sanguinamento può essere:

primario (si verifica immediatamente dopo lesioni o danni ai tessuti);

secondario precoce (si verifica diverse ore dopo o dopo un infortunio, prima che l'infezione penetri nella ferita);

tardo secondario (inizia dopo lo sviluppo dell'infezione nella ferita).

A seconda della gravità e della perdita di sangue, il sanguinamento è:

primo grado (perdita di sangue circolante non più del 5%);

secondo grado (perdita di sangue circolante circa il 15%);

terzo grado (perdita di sangue circolante circa il 30%);

quarto grado (perdita di sangue circolante oltre il 30%).

Sintomi emorragici

I sintomi del sanguinamento dipendono dal tipo e dal tipo di vasi danneggiati.

L'emorragia arteriosa si verifica quando le arterie (carotide, femorale, ascellare, ecc.) Sono danneggiate. È la più pericolosa, poiché il sangue viene espulso molto rapidamente, in un flusso pulsante. L'anemia acuta si manifesta rapidamente; il colore del sangue è scarlatto brillante. La vittima diventa pallida, il polso si accelera, la pressione sanguigna si abbassa rapidamente, compaiono vertigini, nausea e vomito e svenimenti. La morte può derivare dalla mancanza di ossigeno o dall'arresto cardiaco.

Il sanguinamento venoso si verifica quando viene violata l'integrità delle vene. Il sangue scorre in un flusso continuo e uniforme e ha un colore ciliegia scuro. Se la pressione endovenosa non è troppo alta, il sangue può arrestarsi spontaneamente: si forma un coagulo sanguigno fisso. Ma il dissanguamento porta al verificarsi di fenomeni di shock nel corpo, che spesso portano alla morte..

Il sanguinamento capillare è il meno pericoloso e si ferma da solo. Il sangue fuoriesce dalla ferita, i vasi danneggiati non sono visibili. Il pericolo di sanguinamento capillare è solo nelle malattie che influenzano la coagulazione del sangue (emofilia, sepsi, epatite).

Il sanguinamento parenchimale si verifica quando tutti i vasi sanguigni nell'area della lesione sono danneggiati. È pericoloso, di solito molto forte e prolungato..

Inoltre, i sintomi del sanguinamento possono dipendere dalla posizione della lesione. Se il sanguinamento si verifica all'interno del cranio, il cervello è compresso, appare una sensazione di pressione nella testa, soprattutto nella parte temporale. Il sanguinamento pleurico (emotorace) porta alla compressione del polmone, mancanza di respiro. Le lacrime negli organi addominali causano l'accumulo di sangue in esso (emoperitoneo): una persona ha dolore addominale, nausea e vomito. Il sanguinamento nella cavità della membrana cardiaca provoca una diminuzione dell'attività del cuore, cianosi; la pressione venosa è aumentata.

Quando il sanguinamento si verifica all'interno dell'articolazione, il suo volume aumenta. Quando si palpa un'articolazione o si muove una persona avverte un forte dolore. L'ematoma interstiziale è caratterizzato da gonfiore, tenerezza alla palpazione e un forte pallore della pelle. Se il trattamento non viene eseguito in tempo, l'ematoma comprimerà le vene, il che può portare allo sviluppo di cancrena dell'arto..

Emorragia arteriosa e pronto soccorso

Il sanguinamento arterioso è uno dei sanguinamenti più pericolosi che rappresentano una minaccia diretta per la vita umana. Ciò è dovuto principalmente al fatto che la perdita di sangue è elevata e intensa. Pertanto, è importante conoscere i suoi segni principali e le regole di pronto soccorso..

Le arterie sono vasi sanguigni, il sangue circola attraverso di loro e viene consegnato a tutti gli organi vitali. Se l'arteria è danneggiata a causa di un fattore traumatico, il sangue da essa inizia a fuoriuscire. Per capire che il sanguinamento arterioso non è difficile, è caratterizzato da segni come: un brillante colore scarlatto del sangue, è di consistenza liquida, non scorre fuori dalla ferita, ma batte con un flusso potente, simile a un flusso in una fontana. C'è sempre una pulsazione che si verifica nel tempo con la contrazione del muscolo cardiaco. Poiché il sangue esce molto rapidamente, una persona può sperimentare vasospasmo e perdita di coscienza..

Algoritmo di primo soccorso per sanguinamento arterioso

Le regole di primo soccorso variano a seconda di dove si trova la lesione e di quale arteria è stata danneggiata:

Prima di tutto, è necessario applicare un laccio emostatico che prevenga la perdita di sangue. Prima di fissarlo, è importante premere l'arteria ferita sull'osso, sopra il punto in cui viene espulso il sangue. Se la spalla è ferita, il pugno viene messo sotto l'ascella e la mano viene premuta contro il corpo, se l'avambraccio è ferito, adagiare qualsiasi oggetto di dimensioni adeguate nella curva del gomito e piegare il braccio il più possibile in questa articolazione. Se la coscia è ferita, l'arteria viene bloccata con un pugno nella zona inguinale; se la parte inferiore della gamba è ferita, l'oggetto corrispondente viene posizionato nell'area poplitea e la gamba è piegata all'articolazione.

L'arto dovrebbe essere sollevato, un panno dovrebbe essere messo sotto il laccio emostatico. Quando non c'è l'elastico a portata di mano, può essere sostituito con una normale benda o una striscia di tessuto. Per una fissazione più stretta, puoi usare un normale stick.

È importante non sovraesporre il laccio emostatico sull'arto, deve essere rimosso dopo 1-1,5 ore, a seconda della stagione. È meglio registrare il tempo della sua applicazione su carta e metterlo sotto una benda. Questo deve essere fatto in modo che non si verifichi la morte dei tessuti e non sia necessaria l'amputazione degli arti..

Quando il tempo per indossare il laccio emostatico è scaduto e la vittima non è ricoverata, è necessario allentarlo per alcuni minuti. In questo caso, la ferita deve essere bloccata con le mani, usando un panno pulito..

Consegna quanto prima la vittima in una struttura medica, dove gli verrà fornita assistenza qualificata.

Le regole per aiutare con il sanguinamento arterioso dai piedi e dalle mani sono diverse. In questo caso, non è necessario applicare un laccio emostatico. È sufficiente fasciare l'area ferita e sollevarla più in alto.

Quando le arterie come la succlavia, l'iliaca, la carotide o il temporale sono danneggiate, il sangue viene fermato con un tamponamento stretto della ferita. Per fare questo, metti un batuffolo di cotone sterile o tovaglioli sterili nell'area danneggiata, quindi applica uno strato di benda sopra e avvolgilo strettamente.

Emorragia venosa e pronto soccorso

Il sanguinamento venoso è caratterizzato dal versamento di sangue dalle vene a causa del loro danno. Attraverso le vene, il sangue scorre al cuore dai capillari, che abbassano organi e tessuti.

Per capire che una persona ha un'emorragia venosa, è necessario concentrarsi sui seguenti segni: il sangue è di colore rosso scuro o color ciliegia. Non fuoriesce come una fontana, ma scorre lentamente e in modo abbastanza uniforme. Anche se le vene grandi sono state ferite e l'emorragia è abbondante, non c'è ancora alcuna pulsazione. Se lo fa, è leggermente percettibile, il che è spiegato dall'irradiazione degli impulsi dall'arteria vicina.

Il sanguinamento venoso non è meno pericoloso di quello arterioso. In questo caso, una persona può morire non solo a causa di un'abbondante perdita di sangue, ma anche a causa dell'assorbimento di aria attraverso le vene e del suo rilascio al muscolo cardiaco. L'intrappolamento dell'aria si verifica durante l'inalazione durante il trauma a una grande vena, specialmente nel collo ed è chiamato embolia gassosa.

Algoritmo di primo soccorso per sanguinamento venoso

In questo caso, non è necessario applicare un laccio emostatico e le regole del primo soccorso sono le seguenti:

Se una vena di un arto è ferita, deve essere sollevata. Questo viene fatto per ridurre il flusso sanguigno nell'area danneggiata..

Quindi dovresti iniziare ad applicare una benda di pressione. C'è una borsa per medicazione individuale per questo scopo. Se questo non è a portata di mano, sulla ferita viene applicato un tovagliolo pulito o un panno piegato più volte, dopo di che viene avvolto con una benda sopra. Devi mettere una sciarpa sopra la benda.

Il luogo di applicazione di tale benda è al di sotto del sito della lesione. È importante applicare la benda strettamente e in cerchio, altrimenti provocherà solo un aumento della produzione di sangue.

Il criterio per valutare la correttezza delle azioni eseguite è l'assenza di sanguinamento e la presenza di pulsazioni al di sotto del sito della ferita..

Quando non c'è tessuto pulito a portata di mano, stringere il più possibile l'arto ferito nell'articolazione o pizzicare il punto appena sotto l'uscita del sangue con le dita.

La vittima dovrebbe essere ricoverata in ogni caso.

A volte, con gravi emorragie, non è possibile fermarlo con una benda da solo. In questo caso, è consigliabile utilizzare un laccio emostatico. Viene applicato sotto la ferita, a causa del modo in cui il sangue viene erogato al muscolo cardiaco attraverso le vene.

Emorragia capillare e pronto soccorso

Il sanguinamento capillare è il sanguinamento più comune. Non rappresenta una minaccia per la vita umana, poiché i capillari sono i vasi più piccoli che permeano tutti i tessuti e gli organi. Ha le sue caratteristiche distintive. Il sangue che scorre dai capillari ha un colore scarlatto brillante, lo scarico non è intenso, poiché la pressione in questo caso sarà minima, non ci sono pulsazioni.

Algoritmo per il primo soccorso per sanguinamento capillare

La regola del primo soccorso per il sanguinamento capillare è semplice.

In questo caso, non è richiesta l'imposizione di un laccio emostatico, è sufficiente limitarsi alle seguenti azioni:

Risciacquare e disinfettare la ferita.

L'area lesa dovrebbe essere stretta strettamente, ma in modo tale da non interrompere il flusso di sangue arterioso e venoso, cioè non troppo.

Applicare il freddo al sito della ferita, che promuoverà la vasocostrizione.

Se una persona ha una ferita superficiale e non ci sono altre lesioni, non ha bisogno di ricovero in ospedale.

Emorragia parenchimale e pronto soccorso

Il sanguinamento parenchimale è sanguinamento che si verifica negli organi interni, che è caratterizzato da un'abbondante perdita di sangue. Può essere fermato solo con un intervento chirurgico. Gli organi del parenchima includono i polmoni, il fegato, i reni e la milza. Poiché il loro tessuto è estremamente delicato, anche una leggera lesione porta a un sanguinamento abbondante..

Per determinare il sanguinamento parenchimale, è necessario concentrarsi sui seguenti segni: debolezza generale, vertigini, svenimenti, pelle pallida, pulsazioni basse con un battito cardiaco accelerato, calo della pressione sanguigna. A seconda di quale organo è stato ferito o malato, sarà possibile sospettare un'emorragia parenchimale di polmoni, fegato, reni, ecc..

Algoritmo di primo soccorso per sanguinamento parenchimale

Poiché questo tipo di perdita di sangue è pericoloso per la vita umana, è necessario agire rapidamente:

La vittima dovrebbe essere inviata a una struttura medica il prima possibile. Se non è possibile chiamare un'ambulanza, allora devi andare da solo.

Né le bende di pressione né l'applicazione di lacci emostatici in questo caso influenzeranno la quantità di sangue perso..

Prima dell'arrivo di un'équipe medica, una persona ha bisogno di pace. Per fare questo, devi metterlo in posizione orizzontale e sollevare leggermente le gambe.

Applicare il freddo sull'area in cui si sospetta sanguinamento. Se il trasporto del paziente all'istituto medico è in ritardo, è possibile utilizzare mezzi come: Vikasol, Etamsylate, Acido aminocaproico.

Solo un chirurgo è in grado di fermare il sanguinamento parenchimale. A seconda della natura del danno, verranno applicate suture complesse, verranno eseguite l'emobilizzazione e l'elettrocoagulazione dei vasi, la sutura dell'omento e altri metodi chirurgici di influenza. In alcuni casi, richiede trasfusioni di sangue concomitanti e l'uso di soluzioni saline.

Emorragia gastrointestinale e pronto soccorso

Il sanguinamento gastrointestinale merita un'attenzione particolare, poiché sono condizioni pericolose per la vita. È importante non perdere i primi segni di tale perdita di sangue e cercare l'aiuto di uno specialista in tempo. Tra questi, si possono distinguere: vomito sanguinante con impurità marroni, presenza di feci sanguinolente liquide, pallore della pelle, aumento della frequenza cardiaca con bassa pressione sanguigna, debolezza generale, accompagnata da vertigini, a volte perdita di coscienza.

Algoritmo di pronto soccorso per sanguinamento gastrointestinale

Per fermare l'emorragia gastrointestinale, la persona deve essere portata in ospedale.

Tuttavia, il primo soccorso sarà il seguente:

Una persona ha bisogno di una pace completa. Per fare questo, è meglio metterlo a letto..

Applicare una piastra termica fredda o un impacco di ghiaccio sull'addome.

Puoi tagliare un po 'di ghiaccio e dare alla persona in piccole porzioni per inghiottirlo.

Porta la vittima in ospedale.

Pronto soccorso per sanguinamento

La fornitura di pronto soccorso per qualsiasi tipo di sanguinamento è o un arresto completo o un rallentamento della perdita di sangue fino a quando la vittima non è nelle mani di uno specialista. È importante essere in grado di distinguere tra i tipi di sanguinamento ed essere in grado di utilizzare correttamente i mezzi disponibili per fermarli. Anche se è meglio avere sempre bende, cotone idrofilo, un laccio emostatico, una borsa individuale e disinfettanti nel kit di pronto soccorso e nel veicolo personale. Due regole importanti per la fornitura di primo soccorso: non danneggiare una persona e agire prontamente, perché in alcuni casi ogni minuto è importante.

Per fornire adeguatamente il primo soccorso per l'emorragia, è necessario:

Applicare il laccio emostatico sopra la ferita in caso di sanguinamento arterioso.

Applicare tamponi e bende sotto la ferita se l'emorragia è venosa.

Disinfetta e fascia la ferita se il sanguinamento è capillare.

Mettere la persona in posizione orizzontale, applicare il freddo sulla zona lesa e portarla in ospedale il prima possibile se l'emorragia è parenchimale o gastrointestinale.

È importante bloccare correttamente una vena o un vaso per guadagnare tempo e avere il tempo di consegnare la persona all'ospedale o trasferirla al team dell'ambulanza. I medici che sono venuti alla chiamata, se tutto è fatto correttamente, non benderanno un laccio emostatico o una benda. Possono somministrare a una persona un'iniezione endovenosa di soluzioni Vicasol, o cloruro di calcio o un altro agente emostatico, misurare la pressione sanguigna e, se necessario, somministrare farmaci per normalizzare l'attività cardiaca. Quindi la persona verrà consegnata nelle mani del chirurgo..

Conoscendo le regole di base, un giorno puoi salvare la vita non solo di un'altra persona, ma anche di te stesso.

Come determinare quale sanguinamento e quali metodi esistono per fermare l'emorragia

Il sanguinamento è l'effusione di sangue dai vasi sanguigni nell'ambiente (esterno), nel lume di un organo cavo (interno) o in una delle cavità del corpo (nascosto). La condizione può verificarsi con una violazione traumatica o patologica dell'integrità della nave.

Determinare il sanguinamento esterno non è difficile, poiché la fonte può essere trovata. Con lesioni estese, è necessaria l'assistenza medica, con ferite lievi, puoi provare a fermare la perdita di sangue da solo.

Puoi identificare l'emorragia interna da solo o con la partecipazione di un operatore sanitario. Per determinare il sanguinamento latente, ricorrono a vari metodi diagnostici strumentali..

È possibile determinare il tipo di sanguinamento, la sua gravità e adottare misure per fermarlo, conoscendo i segni clinici della condizione e l'algoritmo delle azioni per la perdita di sangue.

Classificazione

Il sanguinamento è classificato secondo diversi criteri..

Tenendo conto dell'area in cui il sangue fuoriesce, si distinguono i seguenti tipi di sanguinamento:

  • Esterno, in cui il sangue viene versato nell'ambiente esterno e la fonte è una superficie della ferita, una frattura aperta o tessuti molli schiacciati,
  • Interna, l'emorragia si verifica nel lume degli organi cavi che comunicano con il mondo esterno (intestino, vescica, stomaco, ecc.),
  • Latente, che è caratterizzato dall'effusione di sangue nella cavità corporea, che non ha comunicazione con l'ambiente esterno (cavità articolare, pericardica, addominale, ventricoli cerebrali, spazio interfasciale, ecc.).

A seconda di quale vaso sanguigno è stato danneggiato, si distingue il sanguinamento, che ha le sue caratteristiche distintive:

Tipo di sanguinamentoMeccanismo di sviluppoCaratteristiche:
arteriosoviolazione dell'integrità della parete arteriosaUn getto pulsante di sangue scarlatto luminoso. Rapida perdita di sangue, la condizione è pericolosa per la vita.
venosoviolazione olistica della parete venosaFlusso sanguigno a getto lento di tonalità ciliegia scura. Il tasso di perdita di sangue è leggermente inferiore.
capillaredanno capillaregocciolamento di sangue
ParenchimaleDanni a milza, fegato, reni, polmoni, pancreas, ecc. Si sviluppa anche con danni ai tessuti cavernosi o alla sostanza ossea spongiosaI segni esterni vengono cancellati. I sintomi della perdita di sangue generale si manifestano sotto forma di: debolezza, vertigini, svenimento, perdita di coscienza, polso filiforme, tachicardia, forte diminuzione o assenza di pressione sanguigna.
mistodanno simultaneo a diversi tipi di naviCombina i segni di diversi tipi di sanguinamento.

Il sanguinamento è classificato in base alla gravità:

gravità del sanguinamentoperdita di sangueperdita di sangue (% BCC)
polmonemeno di 500 ml10 - 15
la media500-1000 ml16-20
pesante1 - 1,4 l21-30
massiccio1.5 - 2.5trenta
mortale2.6 - 3 l50-60
assolutamente mortalepiù di 3 lpiù di 60

Data l'origine, l'emorragia si suddivide in:

  • Traumatico, il cui sviluppo si verifica a seguito di lesioni a organi e tessuti,
  • Patologico, che si sviluppa sullo sfondo di processi patologici negli organi oa causa dell'elevata permeabilità vascolare.

Il sanguinamento traumatico è suddiviso dal momento in cui si verificano in:

  • Primaria, che si sviluppa immediatamente dopo l'infortunio,
  • Secondario precoce, il cui sviluppo si verifica durante o dopo l'intervento chirurgico,
  • Secondaria tardiva associata a suppurazione post-traumatica con fusione della parete vascolare.

Cause di sanguinamento

I motivi principali per cui il sanguinamento si apre sono:

  • Danni meccanici, termici, chimici ai tessuti molli e / o agli organi,
  • Patologia vascolare,
  • Malattie del sangue e del sistema ematopoietico,
  • Alcune malattie comuni, carenza vitaminica, intossicazione, che contribuiscono alla distruzione delle pareti dei vasi sanguigni,
  • Malattie di vari organi, come tubercolosi polmonare, malattie oncologiche, neoplasie di eziologia benigna, ulcerazioni delle mucose, ecc..

Sintomi

Vengono presentati i sintomi generali del sanguinamento, sia esterno che interno:

  • Debolezza, malessere generale,
  • Sensazione di vertigini,
  • Sete,
  • Sensazione di soffocamento, mancanza di respiro, palpitazioni.

Sono considerati segni esterni di perdita di sangue di varia origine e gravità:

  • Pallore della pelle e delle mucose,
  • Dolce freddo,
  • Aumento della frequenza cardiaca,
  • Fiato corto,
  • Violazione della minzione, sua completa assenza,
  • Un forte calo della pressione sanguigna,
  • Impulso debole e rapido (filiforme),
  • Confusione di coscienza, svenimento.

Segni di emorragia interna:

localizzazione del sanguinamentosegni
polmoniscarico di sangue durante la tosse (emottisi). Sangue di colore rosso vivo con una struttura schiumosa
stomacomarrone sangue, a volte coagulato
intestinile feci diventano nere, consistenza catramosa
reni, tratto urinariol'urina diventa rossa, c'è una mescolanza di coaguli
utero e genitaliscarico di sangue rosso con frammenti di mucosa
rettoci sono gocce di sangue scarlatto sulla superficie delle feci

Segni di sanguinamento nascosto:

localizzazione del sanguinamentosegni
ventricoli cerebraliconfusione / perdita di coscienza, disturbi del movimento, perdita di sensibilità di alcune parti del corpo, coma
cavità pleuricadolore al petto, mancanza di respiro
cavità addominaledolore addominale, nausea, vomito abbondante, tensione muscolare nella parete addominale
cavità articolaredolore, gonfiore dell'articolazione

Tipi di sanguinamento e regole di pronto soccorso

Sanguinamento arterioso

Il sanguinamento arterioso è una seria minaccia per la vittima a causa della rapida perdita di sangue. Una caratteristica distintiva di questo stato è l'effusione di sangue brillantemente scarlatto, il cui deflusso avviene con la pulsazione del cuore in un flusso zampillante..

Con questo tipo di sanguinamento, l'assistenza di emergenza dovrebbe essere fornita entro 2-3 minuti dalla sua formazione. Se una grande arteria è stata danneggiata, la durata dell'assistenza è ridotta a 1-2 minuti. Con un'assistenza prematura, la patologia porta alla perdita di coscienza nei feriti, al coma e alla morte.

L'algoritmo per assistere il sanguinamento arterioso dipende dalla posizione della lesione e dal tipo di arteria danneggiata.

La prima cosa da fare è pizzicare la ferita con le dita o con un pugno, cercando così di fermare la perdita di sangue.

Importante: quando si fornisce cure di emergenza, è necessario tenere conto di quale arteria è stata danneggiata e, in base a ciò, interrompere l'emorragia.

arteriacome comprimere un'arteria
sonnolenza generalePremi l'arteria con le dita sui processi trasversali delle vertebre del rachide cervicale. In questo caso, dovresti premere al centro del bordo interno del muscolo sternocleidomastoideo
mascellapremere il vaso sulla parte anteriore del muscolo massetere
temporalestringere le dita in avanti dalla parte superiore dell'orecchio
succlaviapremere l'arteria con le dita o il pugno dietro il bordo esterno della clavicola fino alla prima costola
omeralepremere il vaso sull'osso lungo il bordo interno del muscolo bicipite
femoralestringi il pugno al pube (attento!) o alla coscia
popliteopremere con un pugno al centro della cavità poplitea
  • La durata consentita per tenere il laccio emostatico di fissaggio è di 2 ore in un periodo caldo e di 1 ora e mezza in condizioni di freddo. Dopo aver schiacciato l'arteria, è necessario applicare un laccio emostatico all'arto ferito, che impedirà la perdita di sangue.
  • Il laccio emostatico viene applicato almeno 20 cm sopra il punto del versamento sanguigno, ponendo sotto di esso, preventivamente, un panno (fazzoletto, manica, gamba, ecc.). I primi giri del laccio emostatico attorno all'arto dovrebbero essere meno tesi, più si stringono.
  • Dopo tali manipolazioni, il sanguinamento è significativamente ridotto, se ciò non è accaduto, allora possiamo assumere un'imposizione errata (che richiede una ripetizione urgente dell'imposizione) o sanguinamento venoso.
  • Se è impossibile applicare un laccio emostatico (lesione al collo, danno alle arterie brachiale e femorale sopra l'area richiesta), provare a fermare l'emorragia mediante compressione esterna del vaso, tamponamento della ferita con materiale sterile.

Importante: subito dopo che l'emorragia si è fermata, è necessario portare la vittima in ospedale! Dopo il tempo di ritenzione consentito del laccio emostatico, in assenza di cure mediche qualificate, deve essere allentato per diversi minuti, premendo saldamente la ferita.

Con una fissazione più lunga dell'arto con un laccio emostatico, si verifica la morte dei tessuti, che porta a conseguenze irreversibili e, a volte, all'amputazione. Aumenta anche il rischio di sviluppare la cancrena gassosa.

Emorragie venose e come fermarle

Fermare l'emorragia venosa

Il sanguinamento venoso è suddiviso in base alle caratteristiche della loro insorgenza e gravità.

Quindi, il sanguinamento si distingue:

  • Dalle vene superficiali degli arti,
  • Dalle vene profonde,
  • Dalle vene della testa e del collo.

Le vene superficiali sono rappresentate dalla rete venosa dei polsi sul lato interno, dalle vene centrali delle spalle e degli avambracci, dalle grandi vene safene delle cosce e delle gambe sulla superficie interna degli arti e dai plessi venosi del piede sulla schiena.

Le vene profonde includono i vasi che si trovano tra i muscoli..

Il sanguinamento venoso è indicato dalla presenza di una ferita nell'area del decorso e dalla localizzazione delle vene. A differenza del sanguinamento arterioso, con sanguinamento venoso, il sangue ha un colore scuro, scorre rapidamente in modo uniforme e la pressione percutanea sulla vena riduce l'intensità del flusso sanguigno dalla ferita.

L'algoritmo di primo soccorso per il sanguinamento dalle vene superficiali include:

  • Compressione del vaso al di sotto del sito della lesione (se il metodo è inefficace, la vena viene compressa sopra l'area della lesione),
  • Trattamento di una ferita con un antisettico o perossido di idrogeno,
  • Applicazione di una benda di garza a pressione su e intorno alla ferita.

Importante: se l'emorragia non si è fermata dopo le manipolazioni eseguite, è necessario chiamare un'ambulanza!

Il sanguinamento venoso profondo è un rischio grave, quindi è importante prendere misure di emergenza se si verifica. Qualsiasi ritardo può portare alla morte della vittima.

Puoi fermare il sanguinamento dalle vene profonde seguendo rigorosamente le seguenti istruzioni:

  • Se la ferita da cui scorre il sangue è grande, è necessario eseguire un tamponamento stretto con una benda imbevuta di perossido di idrogeno. Dopo il tamponamento, deve essere applicata una benda di pressione stretta,
  • In presenza di ferite lineari, un rullo di tessuto viene posizionato sulla ferita, premuto contro il punto del flusso sanguigno e fissato con un bendaggio stretto,
  • In assenza di effetto dalle azioni intraprese, è consentita l'imposizione di un laccio emostatico.

Importante: a differenza del sanguinamento arterioso, l'applicazione di un laccio emostatico per il sanguinamento dalle vene profonde viene eseguita nell'area SOTTO la ferita.

Dopo aver prestato il primo soccorso, la vittima deve essere portata all'ospedale più vicino.

Sanguinamento capillare

Questo tipo di sanguinamento si forma a causa di danni a vasi di piccolo diametro, capillari. Il flusso sanguigno è lento, gocciolante. Il sangue ha un colore rosso intenso. Il sanguinamento capillare è caratterizzato da un arresto spontaneo senza intervento esterno..

Non è difficile arrestare il flusso di sangue dai capillari. Non è richiesta l'imposizione di un laccio emostatico e molto spesso non è necessario cercare un aiuto qualificato da parte degli operatori sanitari..

Si consiglia di lavare con acqua e disinfettare una ferita da cui fuoriesce sangue.

Successivamente, una benda dovrebbe essere applicata al sito del danno, e poi fredda (applicare ghiaccio) per il restringimento più veloce dei piccoli vasi.

Sanguinamento parenchimale

Questo tipo di patologia include sanguinamento dai vasi danneggiati degli organi parenchimali, che includono:

  • Fegato,
  • Milza,
  • Pancreas,
  • Rene.

Il sanguinamento è caratterizzato da una abbondante perdita di sangue, che può essere interrotta solo con un intervento chirurgico, quindi, se sospetti lo sviluppo di una condizione acuta, devi chiamare un'ambulanza.

Prima dell'arrivo dei medici, si consiglia di fornire al paziente il primo soccorso, che consiste nelle seguenti azioni:

  • Fornire al paziente un riposo completo, per il quale è sdraiato su una superficie piana, sollevando leggermente le gambe,
  • Esposizione al freddo dell'area sospetta applicando una borsa dell'acqua calda con ghiaccio.

Gli esperti ti consentono di prendere una compressa di Vikasol, Etamsylate o Aminocaproic Acid.

Segni di emorragia interna e pronto soccorso per questo

Il sanguinamento nella regione peritoneale è molto spesso il risultato di un colpo secco all'addome. Nella maggior parte dei casi, le conseguenze di un ictus sono la rottura del fegato o della milza. Nelle donne, un sanguinamento simile si verifica quando la tuba di Falloppio si rompe durante la gravidanza patologica (ectopica). Il sanguinamento intraperitoneale è caratterizzato da forte dolore addominale, perdita di coscienza o shock.

Il sanguinamento pleurico si sviluppa dopo un colpo o un danno all'integrità del torace.

Una grande quantità di sangue si accumula nella cavità pleurica, che esercita una forte pressione sui polmoni, interferendo con il loro funzionamento. Il sanguinamento pleurico è indicato dall'impossibilità di una respirazione normale, mancanza di respiro, mancanza di aria.

In alcune patologie epatiche, le vene possono rompersi, il che comporta lo sviluppo di sanguinamento esofageo. Il sanguinamento dallo stomaco è facilitato da un'ulcera della mucosa, una neoplasia o una lesione.

I segni di sanguinamento esofageo sono: vomito di sangue fresco o coagulato o misto a sangue.

Se sospetti lo sviluppo di un'emorragia interna, prima di chiamare un'ambulanza (questo deve essere fatto), la vittima viene posta in posizione semiseduta, piegandosi e premendo le ginocchia contro lo stomaco. Un impacco di ghiaccio viene posto sullo stomaco o sul torace (a seconda della posizione dell'emorragia).

Importante: quando si sanguina nella cavità addominale, è severamente vietato nutrire e annaffiare la vittima.

A causa di un forte colpo al torace, costole rotte o esacerbazione della tubercolosi, può aprirsi un'emorragia polmonare. I sintomi della condizione includono tosse con schiuma sanguinante e difficoltà a respirare.

Per fermare l'emorragia, la vittima viene posta in posizione semi-seduta, un rullo denso viene posizionato sotto la schiena. L'area del torace deve essere liberata da qualsiasi indumento e deve essere applicato un impacco con ghiaccio.

Importante: in caso di sanguinamento polmonare, alla vittima è vietato muoversi e parlare.

Video: metodi per fermare il sanguinamento venoso

Perché il sanguinamento è pericoloso??

La funzione principale, ma non l'unica importante, del sangue è il trasporto di ossigeno e sostanze nutritive. Il sangue nutre i tessuti e gli organi, mentre sottrae loro i prodotti metabolici e l'anidride carbonica.

Con un'estesa perdita di sangue, c'è una significativa perdita di questa sostanza vitale da parte del corpo. Il cuore e il sistema nervoso sono i più sensibili alla carenza di ossigeno. La morte del cervello con una completa cessazione del suo apporto di sangue avviene in meno di 6 minuti.

Con una perdita di sangue incompleta, una persona è anche a serio rischio. Il fatto è che il sangue tonifica i vasi sanguigni e quando si perde, collassano. In questo caso, il sangue che è ancora nel corpo diventa inutile. Questa condizione negli ambienti medici è chiamata collasso vascolare o shock vascolare. Se non vengono prese misure urgenti, la condizione porta anche alla morte del paziente..

Il sanguinamento è una condizione pericolosa che può portare alla morte. Con varie emorragie, è necessario sapere quali sono i modi per fermare temporaneamente l'emorragia esterna, quali sono i segni di sanguinamento arterioso e venoso, quando è necessario un ricovero urgente e cosa fare per salvare la vita umana.

In caso di lesioni o malattie che sono accompagnate da una grande perdita di sangue, è necessaria l'assistenza medica di emergenza.

Sanguinamento. Tipi di sanguinamento. Metodi per fermare l'emorragia

Il sanguinamento è il deflusso di sangue dai vasi, che si verifica più spesso a causa del loro danno. In questo caso, stiamo parlando di sanguinamento traumatico (L'addestramento per fermare il sanguinamento traumatico viene solitamente effettuato sui simulatori medici Maxim, con l'aiuto di tamponi che simulano varie ferite e lesioni, sanguinamento). Il sanguinamento può anche verificarsi quando un vaso viene consumato da un fuoco doloroso (tubercolare, canceroso, ulcerativo). Pertanto, si verifica un sanguinamento non traumatico..

Il sanguinamento traumatico è uno dei sintomi principali di ogni ferita. Un colpo, un'incisione, un'iniezione violano le pareti dei vasi sanguigni, a seguito delle quali il sangue scorre fuori da loro. Coagulazione del sangue. Il sangue ha un'importante proprietà protettiva: la coagulabilità; a causa della capacità del sangue di coagulare, si verifica un arresto spontaneo di qualsiasi sanguinamento piccolo, principalmente capillare. Un coagulo di sangue coagulato ostruisce l'apertura del vaso che si è verificato durante la lesione. In alcuni casi, l'emorragia si interrompe a causa della compressione dei vasi.

Sanguinamento. Con una coagulazione insufficiente, manifestata da una coagulazione sproporzionatamente lunga e lenta, si verifica il sanguinamento. Le persone che soffrono di questa malattia possono perdere una quantità significativa di sangue quando possono verificarsi sanguinamento da piccoli vasi, piccole ferite e persino la morte.

Le conseguenze del sanguinamento. In caso di sanguinamento, il pericolo principale è associato al verificarsi di un afflusso di sangue insufficiente acuto ai tessuti, perdita di sangue, che, causando un apporto insufficiente di ossigeno agli organi, causa una violazione della loro attività; principalmente, riguarda cervello, cuore e polmoni.

Tipi di sanguinamento.

Il sanguinamento, in cui il sangue scorre dalla ferita o dalle aperture naturali del corpo verso l'esterno, è solitamente chiamato esterno e sanguinamento. Le emorragie in cui il sangue si accumula nelle cavità del corpo sono chiamate emorragie interne. Il sanguinamento esterno è suddiviso in:

  1. Capillare: si verifica con ferite superficiali; il sangue scorre dalla ferita goccia a goccia;
  2. Venoso - si verifica con ferite più profonde, come ferite da taglio, coltellate; con questo tipo di sanguinamento si osserva un abbondante flusso sanguigno di colore rosso scuro;
  3. Arterioso: si manifesta con ferite profonde e perforate; il sangue arterioso di un colore rosso vivo sgorga dalle arterie danneggiate, in cui è sotto forte pressione;
  4. Emorragia mista: si verifica quando vene e arterie sanguinano contemporaneamente nella ferita.

ARRESTARE IL SANGUE CAPILLARE E VENOSO

La prima sfida nel trattamento di qualsiasi ferita sanguinante significativa è fermare l'emorragia. In questo caso, l'azione dovrebbe essere intrapresa rapidamente e in modo mirato, poiché una significativa perdita di sangue durante il trauma indebolisce la vittima e rappresenta persino una minaccia per la sua vita. Se è possibile prevenire una grande perdita di sangue, ciò faciliterà notevolmente il trattamento della ferita e il trattamento speciale della vittima, riducendo le conseguenze di traumi e lesioni..

ARRESTARE LO SPURGO CAPILLARE

Con il sanguinamento capillare, la perdita di sangue è relativamente piccola. Questo sanguinamento può essere fermato rapidamente applicando una garza pulita sull'area sanguinante. Uno strato di cotone idrofilo viene posto sopra la garza e la ferita viene fasciata. Se non sono disponibili né garze né bende, l'area sanguinante può essere fasciata con un fazzoletto pulito. È impossibile applicare il tessuto peloso direttamente sulla ferita, poiché sui suoi villi è presente un gran numero di batteri, che causano l'infezione della ferita. Per lo stesso motivo, il cotone idrofilo non può essere applicato direttamente su una ferita aperta..

INTERROMPERE IL SANGUE VENOSO

Il momento pericoloso del sanguinamento venoso, insieme a una quantità significativa di sangue perso, è che con lesioni alle vene, soprattutto cervicali, l'aria può essere risucchiata nei vasi attraverso le aree danneggiate. L'aria che è entrata nella nave può quindi entrare nel cuore. In questi casi, si verifica una condizione fatale: embolia gassosa..

Il sanguinamento venoso è meglio controllato con una benda di pressione. Una garza pulita viene applicata all'area sanguinante, sopra di essa una benda aperta o una garza piegata più volte, in casi estremi: un fazzoletto pulito piegato. Utilizzati in questo modo, i fondi agiscono come un fattore di pressione che preme le estremità aperte delle navi danneggiate. Quando una benda preme un oggetto così pressante sulla ferita, i lumi dei vasi vengono compressi e l'emorragia si ferma.

Nel caso in cui il caregiver non abbia una benda di pressione a portata di mano e la vittima sanguina pesantemente dalla vena danneggiata, il punto di sanguinamento deve essere immediatamente premuto con le dita. Quando si sanguina da una vena dell'arto superiore, in alcuni casi, è sufficiente alzare il braccio. In entrambi i casi, applicare una benda a pressione sulla ferita..

Il più conveniente per questi scopi è una benda tascabile, un pacchetto individuale che viene venduto nelle farmacie..

ARRESTO DEL SANGUE ARTERIOSO

Il sanguinamento arterioso è il più pericoloso di tutti i tipi di sanguinamento, poiché può portare rapidamente al completo dissanguamento della vittima.

Il sanguinamento arterioso può essere fermato con un bendaggio pressorio. Quando si sanguina da una grande arteria, interrompere immediatamente il flusso sanguigno nell'area danneggiata premendo l'arteria con il dito sopra il sito della ferita. Tuttavia, questa misura è solo temporanea. L'arteria viene premuta con un dito fino a quando non viene preparata e applicata una benda di pressione.

Quando si sanguina dall'arteria femorale, applicare solo una benda di pressione a volte è insufficiente. In questi casi, devi imporre un anello, un laccio emostatico o un laccio emostatico improvvisato..

Se la persona che fornisce assistenza non ha un anello standard o un laccio emostatico a portata di mano, al suo posto puoi usare un fazzoletto, un fazzoletto, una cravatta, bretelle. Un laccio emostatico o un cappio viene applicato all'arto immediatamente sopra il sito di sanguinamento. Per questi scopi, una benda tascabile (borsa individuale) è molto comoda, che svolge contemporaneamente il ruolo di bende di copertura e di pressione. Il luogo di applicazione del laccio emostatico o del cappio è coperto da uno strato di garza per non danneggiare la pelle e i nervi. Il laccio emostatico applicato interrompe completamente il flusso sanguigno all'arto, ma se il cappio o il laccio emostatico viene lasciato sull'arto per lungo tempo, potrebbe persino morire. Pertanto, per fermare l'emorragia, vengono utilizzati solo in casi eccezionali, cioè sulla spalla e sulla coscia (quando una parte dell'arto viene strappata, durante le amputazioni).

Quando viene applicato un cappio o un laccio emostatico, la vittima deve essere portata in ospedale per un trattamento chirurgico speciale entro due ore.

Il sanguinamento dell'arto superiore può essere fermato con un sacchetto di benda inserito nel gomito o nell'ascella, mentre si stringe l'arto con un laccio emostatico. Allo stesso modo, agiscono con sanguinamento degli arti inferiori, mettendo un cuneo nella fossa poplitea. È vero, questo metodo per fermare il sanguinamento viene usato solo occasionalmente..

Quando sanguini dall'arteria cervicale principale - quella carotidea - dovresti immediatamente spremere la ferita con le dita o un pugno; dopodiché, la ferita viene imbottita con abbondante garza pulita. Questo metodo per fermare l'emorragia è chiamato tamponamento..

Dopo il bendaggio (utilizzando un pacchetto di medicazione IPP-1), i vasi sanguinanti della vittima devono essere somministrati alcune bevande analcoliche e portati in ospedale il prima possibile.

EMORRAGIA INTERNA

Emorragia nella cavità addominale. Tale sanguinamento si verifica all'impatto nell'addome; nella maggior parte dei casi, c'è una rottura del fegato e della milza. Nelle donne, il sanguinamento intra-addominale si verifica con una gravidanza extrauterina. Il sanguinamento intra-addominale è caratterizzato da dolore addominale grave e doloroso. La vittima cade in uno stato di shock o perde conoscenza. Viene posto in posizione semiseduta con le gambe piegate alle ginocchia, un impacco freddo viene posto sull'addome. Alla vittima non dovrebbe essere dato nulla da bere o da mangiare. È necessario assicurarne il trasporto immediato a una struttura medica.

Sanguinamento nella cavità pleurica. Il sanguinamento di questo tipo si verifica all'impatto, danni al torace. Il sangue si accumula anche nella cavità pleurica e nella metà interessata comprime i polmoni, interferendo così con la loro normale attività.La vittima respira con difficoltà e soffoca anche con sanguinamento significativo. Viene posto in posizione seduta sul pavimento con gli arti inferiori piegati e un impacco freddo viene posto sul petto. È necessario garantire il trasporto immediato della vittima in un ospedale.

SANGUE ACUTO IN PERDITA DI SANGUE

L'anemia acuta si osserva quando il corpo perde una quantità significativa di sangue. La perdita anche di un litro e mezzo di sangue rappresenta un grande pericolo per la vita della vittima.

Nell'anemia acuta, la vittima lamenta debolezza, pallore, occhi infossati, il polso è debole e rapido, il paziente ha un aspetto smunto, apatico, il sudore freddo appare sulla fronte. A volte c'è minzione involontaria e feci. In breve, c'è uno shock dovuto all'anemia acuta causata dalla perdita di sangue. Alla fine la vittima sviene e perde conoscenza.

COSA SUCCEDE NEL CORPO UMANO CON PERDITA DI SANGUE SIGNIFICATIVA?

A causa di una diminuzione del volume di sangue nel sistema circolatorio, gli organi del corpo soffrono di un insufficiente apporto di ossigeno al corpo; soprattutto questo si riflette sull'attività del cervello e sul metabolismo generale. Nonostante una serie di meccanismi di difesa adattativa, il cervello e il sistema ormonale non sono in grado di bilanciare i cambiamenti patologici nel corpo. Se, in questa fase, alla vittima non viene fornita un'assistenza adeguata, allora a causa della paralisi dei centri respiratorio e circolatorio situati nel midollo allungato, causata da una mancanza di ossigeno, il paziente muore.

Primo soccorso. Un paziente che ha perso una quantità significativa di sangue può essere salvato, ma per questo è necessario prendere urgentemente misure di primo soccorso. Prima di tutto, è necessario interrompere l'emorragia, se non si è ancora arrestata spontaneamente a causa della perdita del tono vascolare, che si osserva con una significativa perdita di sangue. Anche se l'emorragia si è interrotta, è comunque necessario applicare un bendaggio a pressione sulla ferita. Quindi il vestito e il colletto vengono sbottonati alla vittima; con la conservazione della coscienza e l'assenza di lesioni al tratto digestivo, al paziente dovrebbe essere somministrato il tè. In questi casi non è consigliabile somministrare caffè nero. Quindi la vittima viene posta sulla schiena con la testa leggermente abbassata, le braccia e le gambe vengono sollevate e persino sospese. Questa posizione favorisce la circolazione sanguigna nel cervello e quindi supporta la sua attività. Successivamente, la vittima deve essere trasportata urgentemente in un ospedale.


Articolo Successivo
Raccomandazioni nel periodo postoperatorio di flebectomia