Cause, sintomi, trattamento del sanguinamento con emorroidi


Quasi una persona su due affronta le emorroidi nella sua vita. La ragione di ciò risiede in uno stile di vita sedentario, una dieta malsana, le donne spesso soffrono di emorroidi postpartum, negli uomini il sollevamento di carichi pesanti e il lavoro sedentario portano all'espansione delle vene emorroidarie. Sanguinamento nelle emorroidi croniche (ICD 10 - I84.1) - un evento frequente, che indica un'esacerbazione della malattia.

Negli uomini, il lavoro sedentario porta all'espansione delle vene emorroidarie.

Quando appare un tale sintomo, è meglio non posticipare una visita dal medico, perché senza un trattamento adeguato, il sanguinamento con le emorroidi può portare a gravi complicazioni.

Perché le emorroidi sanguinano

Molto spesso, il motivo per cui è iniziato il sanguinamento è un trauma alla mucosa delle emorroidi. Ciò accade a causa della difficoltà con lo svuotamento dell'intestino nel paziente. Il deterioramento della circolazione sanguigna nelle vene del bacino porta ad un assottigliamento delle pareti vascolari, a seguito del quale le feci dure danneggiano la mucosa, compaiono erosioni e crepe, portando a sanguinamento.

Con le emorroidi esterne, le rotture si verificano in quella parte del retto che è esposta durante il movimento intestinale. Il sangue che appare in questo caso è scuro, poiché è venoso, non arterioso.

Il disturbo delle feci, come la stitichezza, può causare danni alla mucosa e sanguinamento dall'ano..

Spesso il sanguinamento si verifica dopo la rimozione delle emorroidi, ci sono alte probabilità che si verifichi nei pazienti che hanno subito un'emorroidectomia (il classico metodo Milligan-Morgan). Questa è un'operazione piuttosto traumatica che richiede un lungo periodo di recupero. La probabilità di sanguinamento in un paziente dopo l'intervento chirurgico utilizzando metodi invasivi, ad esempio dopo la legatura delle emorroidi, è inferiore, poiché questi metodi sono meno traumatici.

Il disturbo delle feci, come la stitichezza, può causare danni alla mucosa e sanguinamento dall'ano..

Sintomi

Con sanguinamento emorroidario nelle feci, i coaguli di sangue, il muco con il sangue sono chiaramente visibili. Allo stesso tempo, la defecazione è dolorosa, rimangono gocce di sangue sulla carta igienica e sulla biancheria intima. Una persona avverte forti dolori mentre è seduta.

Con emorroidi gravi, a causa della costante perdita di sangue, il paziente alla fine sviluppa anemia post-emorragica. Questa è una condizione piuttosto pericolosa, nonostante il fatto che una persona si lamenta solo di feci sanguinolente e grave affaticamento, può essere fatale.

Con emorroidi gravi, a causa della costante perdita di sangue, il paziente alla fine sviluppa anemia post-emorragica.

Diagnosi di emorroidi sanguinanti

Se si sospettano emorroidi, è necessario condurre un esame clinico del paziente. Consiste in un esame visivo e in un esame digitale del canale anale. Dopo la fase acuta della malattia, il paziente viene sottoposto a sigmoidoscopia (esame del retto utilizzando un sigmoidoscopio) e, se necessario, colonscopia (esame dell'intestino con un endoscopio).

Dopo che la fase acuta della malattia è passata, il paziente viene sottoposto a sigmoidoscopia - esame del retto usando un sigmoidoscopio.

Durante la procedura, il medico valuta le condizioni della pelle dell'ano, la presenza di ragadi anali, la gravità dei nodi esterni, lo stadio delle emorroidi, il grado di sanguinamento e prolasso dei nodi, nonché la possibilità della loro riduzione nel canale anale.

Dopo aver valutato la perdita di sangue durante il sanguinamento nel paziente, il medico deciderà la terapia necessaria: trattamento farmacologico o intervento chirurgico.

Trattamento del sanguinamento per le emorroidi

Molto spesso, il sanguinamento è insignificante, il che rende possibile affrontarlo in modo conservativo. Per il trattamento del sanguinamento emorroidario possono essere utilizzati sia farmaci (unguenti, supposte, gel) che ricette della medicina tradizionale.

Il medico proctologo ti aiuterà a scegliere i farmaci necessari; non è consigliabile assumere farmaci senza il suo appuntamento. Puoi usare candele e unguenti per le emorroidi quando il medico è sicuro che l'emorragia sia causata da emorroidi e non da un tumore del retto o da altre patologie.

Il medico-proctologo ti aiuterà a scegliere i farmaci necessari, non è consigliabile assumere farmaci senza il suo appuntamento.

Farmaco

Per eliminare il sanguinamento dal nodo emorroidario, vengono utilizzate supposte e unguenti contenenti sostanze emostatiche (fenilefrina - un analogo dell'adrenalina), ad esempio sollievo, epatrombina G. La loro azione si basa sulla vasocostrizione.

Le supposte con ingredienti naturali (estratto di ortica) hanno un effetto emostatico e aumentano la coagulazione del sangue. I preparati astringenti favoriscono la formazione di un film sulla mucosa danneggiata e prevengono il sanguinamento.

Per le emorroidi interne, è possibile utilizzare clisteri con farmaci.

Come fermare il sanguinamento nelle emorroidi e cosa fare per il trattamento

Un forte sanguinamento con emorroidi è un sintomo molto comune che altera in modo significativo la qualità della vita e il benessere generale del paziente. Molto spesso, la malattia è associata a una significativa diminuzione dell'attività motoria umana. Un fattore importante ed errori nella nutrizione.

Molto spesso, le emorroidi sono quasi asintomatiche. All'inizio, la malattia è caratterizzata da sintomi lievi del seguente tipo:

  • Gravità nella regione perianale;
  • Lieve prurito e bruciore nell'ano;
  • Sindrome da dolore lieve.

Il sanguinamento viene aggiunto in seguito, quando una persona ignora i primi segni della malattia per lungo tempo. Il sangue indica che il paziente ha le emorroidi. La misura in cui questi nodi sono infiammati e il grado di perdita di sangue dipende.

Puoi fermare la perdita di sangue da solo. Ma l'azione dell'automedicazione in quasi il 100% dei casi è temporanea e le emorroidi ritornano. Pertanto, è meglio contattare un proctologo per consigli sulla terapia..

  • Le ragioni
  • Sintomi aggiuntivi
  • Possibili complicazioni
  • Diagnostica
  • Emorragia con emorroidi: trattamento farmacologico
    • Supposte da emorroidi con sanguinamento
    • Compresse
    • Unguenti
  • Altri tipi di terapia
    • Chirurgia
    • Metodi tradizionali
    • Terapia per sanguinamento emorroidario nelle donne in gravidanza
  • Dieta. Nutrizione per le emorroidi con sanguinamento
  • Prevenzione

Le ragioni

Il sanguinamento non si verifica spontaneamente. Diversi fattori portano a loro. Le principali cause di perdita di sangue nelle emorroidi sono:

  1. Seduta prolungata sul water e stress intenso durante i movimenti intestinali.
  2. La stitichezza persistente e prolungata è la principale causa di emorroidi e perdita di sangue. Le feci danneggiano i nodi ingrossati e portano alla comparsa di sangue, infiammazione e gonfiore dei nodi.
  3. Le ragadi anali possono essere la causa. Appaiono a causa del deterioramento della circolazione sanguigna e dei processi stagnanti. In questo caso, le pareti vascolari sono esaurite e ferite..
  4. Non solo la stitichezza provoca emorroidi con sangue, ma anche diarrea frequente. In questo caso, la mucosa diventa più sottile e infiammata, il che porta a sanguinamento..
  5. Forse la causa più comune di sanguinamento nelle emorroidi è la negligenza. Un problema non trattato o ignorato una volta, in ogni caso tornerà di nuovo.

Sintomi aggiuntivi

Nella fase iniziale, il sanguinamento può essere identificato molto facilmente. Di solito la prima manifestazione è la comparsa di gocce di sangue scarlatto. Il loro verificarsi è associato all'atto di defecazione. Di solito si trovano sulla superficie della carta igienica, nelle feci o sulla biancheria intima..

All'inizio non ci sono dolori. Il sangue scorre rapidamente, ma riappare durante il successivo atto di defecazione. Se le emorroidi progrediscono e passano a una fase successiva, il sangue viene rilasciato più abbondantemente. Può cambiare il suo colore in marrone. Anche i dolori nella regione perianale iniziano gradualmente a comparire. Nelle fasi successive delle emorroidi, diventa più difficile fermare la perdita di sangue..

Oltre al sanguinamento, possono comparire altri sintomi concomitanti della malattia, tra cui:

  • dolore nella regione perianale (acuto, opaco, tirante);
  • sensazione di bruciore nella zona anale;
  • forte prurito anale, che priva il sonno e l'appetito;
  • stipsi;
  • irritazione della regione perianale;
  • un aumento del volume delle emorroidi;
  • la comparsa di nuovi nodi all'interno e all'esterno.

Possibili complicazioni

È più facile sbarazzarsi delle emorroidi quanto prima è stato scoperto. Le emorroidi non trattate o completamente ignorate possono portare a numerose complicazioni, tra cui:

  1. Ragade anale. Provoca bruciore, dolore e grave perdita di sangue.
  2. Colite. Processo infiammatorio nel colon, che porta a disfunzione della digestione.
  3. Necrosi dei tessuti. In altre parole, è la morte dei tessuti con possibile avvelenamento del sangue e morte..
  4. Anemia. La comparsa di questo disturbo è dovuta a una grave perdita di sangue, che porta a una diminuzione dell'emoglobina nel sangue, debolezza e sviluppo di molte malattie.
  5. Trombosi acuta. Porta a una ridotta circolazione sanguigna nei vasi e nelle vene e alla comparsa di blocchi sotto forma di coaguli di sangue (circonvoluzioni).

Le conseguenze possono essere così complesse da portare allo sviluppo di malattie croniche e alla morte, cosa che spesso accade se il problema viene ignorato..

Diagnostica

La diagnosi di emorroidi è molto importante, poiché questa malattia ha sintomi simili ad altri disturbi più pericolosi, tra cui cancro intestinale, ragade anale e molto altro. Per fare la diagnosi corretta, è necessario contattare uno specialista, un proctologo.

Prima di tutto, il medico esegue un esame sulla sedia ginecologica o nella posizione del ginocchio-gomito. Il medico presta attenzione alle condizioni dell'ano e rivela la presenza di emorroidi esterne.

Dopo un esame esterno, il medico esegue un esame digitale della mucosa e delle pareti del retto. Ciò consente di determinare lo stato degli sfinteri anali interni ed esterni, nonché il grado di dolore in alcune aree della regione perianale..

Foto: sanguinamento per le emorroidi - trattamento

Il medico può prescrivere sigmoidoscopia, irrigoscopia o colonscopia. Viene eseguita anche un'ecografia degli organi addominali. Questo studio consente di escludere la presenza di altre patologie dell'apparato digerente. Al fine di escludere la possibilità di sanguinamento dal tratto gastrointestinale superiore, viene prescritta la gastroscopia.

Emorragia con emorroidi: trattamento farmacologico

La terapia farmacologica è il tipo di trattamento più accettabile per il sanguinamento emorroidario. Questo tipo di trattamento è adatto per eliminare le emorroidi ei loro sintomi nelle prime fasi della malattia. La terapia conservativa ha molti vantaggi:

  • la capacità di eseguire procedure a casa;
  • basso costo, in contrasto con le procedure chirurgiche;
  • nessun rischio, a differenza delle operazioni.

L'auto-selezione dei medicinali per il trattamento può essere difficile e spesso porta a conseguenze spiacevoli per una persona, come ad esempio:

  • aumento della perdita di sangue;
  • la comparsa di sintomi aggiuntivi;
  • comparsa di effetti collaterali.

Molto spesso, con grave sanguinamento emorroidario, i medici attribuiscono un trattamento complesso con supposte, unguenti o compresse.

Supposte da emorroidi con sanguinamento

Ci sono molte supposte che fermeranno l'emorragia. Quali supposte per emorroidi sanguinanti sono economiche ed efficaci? I seguenti farmaci sono più spesso prescritti:

  1. Avanzamento del sollievo. Il farmaco è in grado di far fronte efficacemente al sanguinamento derivante dallo sviluppo di emorroidi o ragade anale. Le supposte hanno anche effetti antinfiammatori e curativi..
  2. Anusol. Queste supposte sono prescritte per i pazienti che soffrono di emorroidi interne caratterizzate da sanguinamento. Il farmaco è in grado di alleviare bruciore e prurito, nonché di lenire il dolore intenso, grazie al suo effetto analgesico.
  3. Epatrombina. Questo farmaco non solo allevia l'infiammazione, ma aiuta anche i tessuti a rigenerarsi più rapidamente. Lo strumento blocca perfettamente il sangue e protegge il paziente dalla trombosi.
Foto: supposte per emorroidi efficaci per il sanguinamento

Compresse

Spesso ai pazienti vengono prescritte non solo supposte emostatiche, ma anche pillole che possono fermare una grave perdita di sangue.

  1. Detralex. Questo farmaco è il più popolare tra i farmaci simili, ma è anche molto efficace. Il suo effetto è mirato a tonificare le vene. Ripristina un sano afflusso di sangue e migliora la permeabilità capillare.
  2. Ginkor Fort. Il trattamento con queste pillole consente di eliminare il sanguinamento di qualsiasi complessità. Il rimedio agisce anche attivamente sui sintomi come prurito e bruciore nella regione anorettale. Con una forma lieve di emorroidi, è sufficiente bere un corso di questo farmaco. Se le emorroidi sono complicate, Ginkor Fort viene bevuto lungo la strada con l'uso di altri farmaci.
  3. Emoroidina. I principi attivi del rimedio possono alleviare l'infiammazione e anestetizzare la regione anorettale. Il farmaco contiene solo ingredienti naturali. Il loro effetto sul retto è medicinale. L'emoroidina ti consente di eliminare completamente le emorroidi. Per fare questo, devi bere un corso di compresse per 3 mesi.

Gli unguenti sono necessari per le emorroidi sia interne che esterne con sangue. I farmaci più efficaci sono i seguenti:

  1. Hepatrombin G. Questo unguento si adatta bene alla terapia delle emorroidi sanguinanti interne ed esterne. L'epatrombina è indicata anche per la tromboflebite dell'ano e le crepe nella regione anorettale.
  2. Unguento di Vishnevsky. Di solito questo unguento viene applicato su un tampone di cotone o di garza e applicato alle aree dolorose e sanguinanti della regione anorettale. Il farmaco consente di alleviare rapidamente l'infiammazione, guarire i tessuti e fermare il sanguinamento.
  3. Bezornil. Questo farmaco è in grado non solo di fermare il sangue, ma asciuga anche i tessuti e agisce come un eccellente agente antimicrobico. Inoltre, lo strumento non ha praticamente controindicazioni per l'uso, ad eccezione dell'ipersensibilità ai componenti del farmaco.

Altri tipi di terapia

A volte i metodi conservativi di terapia non possono essere applicati per fermare il sanguinamento emorroidario o sono semplicemente inefficaci. In questi casi, i pazienti devono ricorrere all'uso di altre terapie..

Chirurgia

A volte i farmaci da soli non sono sufficienti per fermare l'emorragia. Se la terapia conservativa è inefficace, viene eseguita l'escissione chirurgica delle emorroidi. Per l'escissione di emorroidi esterne ed interne, vengono utilizzate diverse tattiche di trattamento chirurgico.

Come fermare il sanguinamento nelle emorroidi? Chirurgia

Ci sono anche degli svantaggi nel trattamento chirurgico. Quindi, dopo 3-5 anni, le emorroidi interne o esterne possono riprendere. Possono comparire di nuovo sanguinamento, dolore nella regione anorettale e successivamente nuove emorroidi. La ricorrenza delle emorroidi è possibile a causa di lievi errori nell'alimentazione, sollevamento pesi o continuazione del lavoro, dove è necessario trascorrere la maggior parte del tempo in posizione seduta. Non ci sono ancora garanzie di una cura completa per le emorroidi chirurgicamente e nessun medico può darle.

Metodi tradizionali

I metodi tradizionali di terapia ti permettono di imparare come fermare il sangue a casa. Quindi, uno dei mezzi più efficaci è immergere la zona anorettale in un bagno di acqua fredda. La procedura non dovrebbe durare più di 3-5 minuti, altrimenti potresti prendere un raffreddore.

Foto: come smettere di sanguinare con le emorroidi a casa

Un altro rimedio efficace che può alleviare il ristagno di sangue nelle parti di tessuto interessate sono i bagni all'aglio. Per la procedura, è necessario raccogliere 5 litri di acqua calda e aggiungere gli spicchi d'aglio tritati. La durata della procedura dovrebbe essere compresa tra 10 e 15 minuti.

Terapia per sanguinamento emorroidario nelle donne in gravidanza

Durante la gravidanza, le donne non dovrebbero usare quasi tutti i farmaci. I composti chimici in essi contenuti possono danneggiare il feto in crescita. Ecco perché la terapia delle emorroidi con forti emorragie è alquanto difficile..

Foto: come fermare il sanguinamento durante la gravidanza? Candele

Tra i farmaci, i seguenti farmaci vengono spesso prescritti alle donne in gravidanza:

  1. Neo-Anusole. Queste supposte sono indicate per il trattamento delle emorroidi non solo per le donne in gravidanza, ma anche per i bambini. La loro composizione, a differenza della preparazione originale, non contiene estratto di belladonna, che è velenoso.
  2. Posterizzato. Queste supposte sono anche sicure per le donne durante la gravidanza. Il farmaco è anche poco costoso e, secondo numerose recensioni, è molto efficace..
  3. Proctoglivenol. Puoi usare il farmaco solo dal 4 ° mese di gravidanza. Nel primo trimestre, Proctoglivenol è vietato. In generale, il rimedio è molto efficace e aiuta anche con le emorroidi in fasi avanzate..

Inoltre, le donne in gravidanza possono essere trattate utilizzando metodi tradizionali, ma devono essere applicati chiaramente su raccomandazione del medico curante. L'auto-utilizzo di qualsiasi rimedio popolare può portare a deterioramento e conseguenze pericolose per il bambino..

Dieta. Nutrizione per le emorroidi con sanguinamento

Pertanto, non esiste una dieta speciale per i pazienti con emorroidi. Tuttavia, ci sono una serie di limitazioni che dovrebbero essere chiaramente seguite. Tra loro:

  1. Carne e pesce fritti.
  2. Carni affumicate.
  3. Fagioli, piselli, cavoli e tutti gli alimenti che provocano flatulenza e gonfiore.
  4. Bevande alcoliche e birra.
  5. Caffè forte, tè, bibite, cioccolata calda, succhi acidi.
  6. Frutti e bacche acerbi.
  7. Uova, ricotta, latte.
  8. Brodi di carne troppo ricchi.
  9. È particolarmente importante limitare il consumo di frutta come: corniolo, mirtillo, pera, mela cotogna, melograno.
Foto: quale dovrebbe essere l'alimentazione per le emorroidi con sanguinamento? Dieta e menu

Devi mangiare in modo equilibrato, osservando diverse importanti regole dietetiche:

  1. Devi mangiare in modo frazionato e in piccole porzioni. Ciò consentirà all'intestino di far fronte al volume di cibo che vi entra, il che allevierà il paziente dalla stitichezza o dalla diarrea..
  2. Una porzione di cibo non deve superare le dimensioni di un bicchiere sfaccettato.
  3. Devi mangiare tutti i giorni alla stessa ora. Ciò consentirà allo stomaco di elaborare meglio il cibo e assorbirlo..
  4. Non bere immediatamente acqua o tè con il cibo.
  5. Bere almeno due litri di acqua durante il giorno. Questo ammorbidirà le feci e renderà più sicuro e meno traumatico andare in bagno..

Queste regole devono essere osservate non solo per chi soffre di emorroidi, ma anche per chi se ne è già sbarazzato..

Prevenzione

La prevenzione di qualsiasi malattia può prevenirla ed escludere il trattamento a lungo termine di questo problema. I metodi principali per prevenire le emorroidi sono le seguenti regole:

  • Attività fisica. Questo aspetto è la condizione più importante per la salute del sistema digerente umano. Semplici passeggiate all'aria aperta sono ottime per sostenere il corpo, migliorare il metabolismo e bruciare il peso in eccesso, che può anche causare emorroidi.
  • Mangiare sano. La nutrizione dovrebbe curare e sostenere il corpo, non avvelenarlo. Ogni persona dovrebbe esserne consapevole..
  • Atteggiamento attento a te stesso e alla tua salute. Non trattare alcuna sintomatologia con noncuranza. È meglio hackerare a morte la malattia, piuttosto che soffrirne per molti, molti anni dopo.

Solo l'attenzione ai segnali del tuo corpo può salvare la tua salute nel tempo da tante malattie insidiose e pericolose. Meglio vedere subito un medico che aspettare le scadenze.

Come fermare il sanguinamento con le emorroidi?

L'infiammazione nel retto può essere identificata in vari modi. Il sintomo più importante della manifestazione è il sanguinamento con le emorroidi.

Tracce di sangue sulla carta igienica sono una frequente compagna di una malattia proctologica dell'ano, alla vista della quale una persona deve necessariamente consultare un medico.

Un forte sanguinamento è un motivo per chiamare un'ambulanza..

La patologia può manifestarsi in qualsiasi fase della malattia emorroidaria! Maggiore è il grado di abbandono della malattia, maggiore sarà la dimissione.

Caratteristiche del sanguinamento rettale
Rilevazione del sangueSulla biancheria intima, sulla carta igienica, sulla superficie delle feci, nella toilette.
Le ragioniRagade anale, emorroidi, infezione rettale, diverticolo, colite ulcerosa, cancro al colon.
Denunce, contestazioniDolore con emorroidi esterne, sangue rosso sulle feci, dolore durante i movimenti intestinali, pesantezza all'addome.
DiagnosticaAnalisi delle feci per sangue occulto, esame dell'area anale, colonscopia, irrigoscopia.
A questo punto è necessario escludere la stitichezza, che può causare una grave complicanza..

Cause di sanguinamento

Le cause della patologia possono essere facilmente identificate utilizzando la diagnostica strumentale

Se parliamo dei tipi di emorroidi, nella forma acuta della malattia, la scarica potrebbe non essere osservata. Altri fattori indicheranno la presenza di un problema: protrusione dei nodi, prurito, bruciore e dolore. E nel decorso cronico della malattia si osservano sempre piccole tracce sanguinolente.

Il rilascio di sangue con emorroidi può apparire a causa di tali fattori:

  1. Costipazione frequente o cronica. La consistenza densa delle feci danneggia la parete intestinale. Compreso nell'area delle emorroidi.
  2. Diarrea frequente. Con la diarrea, la mucosa intestinale si infiamma e si assottiglia. Di conseguenza, c'è il rischio di deformazione e sanguinamento..
  3. Problemi circolatori (congestione). Questo porta ad un assottigliamento della parete vascolare. Di conseguenza, compaiono erosione e crepe, che vengono ferite durante l'atto di defecazione e causano sanguinamento..
  4. Seduta prolungata sul water.
  5. Sollevamento pesi.
  6. Sesso anale.
  7. Tendendo durante il travaglio.

Sintomi di patologia

Capire se stai sanguinando è possibile solo visivamente. Tale scarica non è accompagnata da dolore..

1 ° e 2 ° stadio: puoi trovare tracce sulla carta igienica dopo l'atto di defecazione. Lo scarico si interrompe immediatamente dopo lo svuotamento.

3 e 4 stadi: il sangue fuoriesce in un flusso. A volte allaga l'intero bagno. Lo scarico si interrompe dopo l'atto di defecazione.

Se il sangue continua a fluire dopo il movimento intestinale, è necessario chiamare un'ambulanza!

Non confondere con altre malattie

Non solo con le emorroidi, ci può essere una secrezione dall'ano! Spesso vengono diagnosticati lividi per altri problemi nel corpo..

Possibili cause di sanguinamentomalattia emorroidaria, ragadi anali, proctite ulcerosa, escoriazione cutanea, proctite, condilomatosi, tumore maligno, prolasso dell'intestino e delle mucose, cancro del retto, morbo di Crohn, polipi, malformazione vascolare, trauma.

Per le emorroidi, le seguenti caratteristiche sono caratteristiche:

  • All'inizio, il sangue scuro viene rilasciato e poi diventa scarlatto.
  • Fondamentalmente, dopo l'atto di defecazione, il sangue si ferma da solo.
  • Il sanguinamento emorroidario non compare a riposo.
  • La scarica si verifica quando la pressione nelle vene aumenta (durante l'atto di defecazione, forte spinta, sollevamento pesi).

Se il sangue dall'ano si verifica a riposo e si osservano inoltre altre secrezioni, ciò indica altre malattie.

Ad esempio, questi sono segni:

  1. Tumore maligno.
  2. Polipi rettali.
  3. Ragade anale.
  4. Lesioni del corpo rettale.
  5. Conseguenze di manipolazioni mediche infruttuose, ecc..

In caso di sanguinamento, non è necessario diagnosticare immediatamente le emorroidi. È necessario sottoporsi a un esame e scoprire quale malattia ha innescato la comparsa di tale scarica.

Primo soccorso: come fermare l'emorragia

Cosa fare a casa? Importante! Niente panico, raccogli i tuoi pensieri e svolgi tali attività per fermare il sangue:

  • Risciacquare con acqua fredda. Le navi in ​​questo momento inizieranno a contrarsi, a seguito delle quali le emorroidi diminuiranno e l'emorragia si fermerà.
  • Applica il ghiaccio sul punto dolente.
  • Usa farmaci emostatici. Questi sono farmaci con propoli, adrenalina, supposte rettali "Relief", "Troxevasin", "Gepatrombin G", "Vikasol", ecc..
  • Per sanguinamento persistente o molto grave, consultare immediatamente un medico.

Trattamento efficace

Tabella: linee guida cliniche per emorroidi sanguinanti

Tracce di sangue nella toilette, sulla carta igienica, sulla biancheria intimaTerapia conservativa: farmaci, unguenti, gel, supposte rettali.Il trattamento conservativo non aiutaScleroterapia.Il corso delle emorroidi 3-4 stadio.
Anemia da lieve a moderata.Legatura delle emorroidi con anelli in lattice.Mancanza di effetto dal trattamento e metodi minimamente invasivi.Disarterizzazione delle emorroidi interne.

Fermando l'emorragia con le emorroidi, una persona non è guarita dalla malattia sottostante del retto. È necessaria una terapia a lungo termine e complessa.

La terapia può essere la seguente:

  1. Trattamento conservativo: farmaci, fisioterapia.
  2. Metodi di terapia mininvasivi (laserterapia, scleroterapia, crioterapia) o chirurgici (operazione di Longo, escissione, dearterizzazione).

Il trattamento delle emorroidi con un metodo conservativo significa:

I farmaci tonificano le vene e i vasi sanguigni, riducono i sintomi gravi della malattia

  • Fermare l'emorragia. Vengono utilizzate compresse o farmaci per iniezione intramuscolare ("Vikasol", "Ditsinon", ecc.). Inoltre, una spugna emostatica viene spesso applicata ai nodi sanguinanti..
  • Accelerazione della guarigione dei nodi danneggiati. Vengono utilizzati unguenti e supposte rettali. Ad esempio, unguento "Proctosan", "Methyluracil", "Aurobin", ecc. Per ridurre l'infiammazione e il ristagno del sangue, vengono utilizzati unguento Troxevasin, supposte emostatiche o unguento "Hepatrombin G", ecc..
  • Rafforzare la parete venosa. I farmaci utilizzati sono venotonici. Aumentano il tono della parete venosa, eliminano i ristagni di sangue nelle vene e riducono l'estensibilità della parete. Mezzi popolari di azione flebotropica sono compresse "Detralex" e "Phlebodia 600".

I proctologi russi preferiscono i farmaci flebotropi che contengono diosmina micronizzata ed esperidina.

Recenti studi clinici nel trattamento delle emorroidi hanno dimostrato che Detralex elimina i sintomi di sanguinamento nel 90% dei pazienti. Il farmaco è stato assunto secondo lo schema: 4 giorni a 200 mg al giorno, i successivi 10 giorni a 1000 mg.

Per normalizzare le feci, viene prescritta una dieta utilizzando farmaci che hanno attività osmotica (buccia di psillio, lattulosio).

Consigli popolari

Un decotto di ortica salva dalla malattia

Modi popolari efficaci per eliminare il sanguinamento con le emorroidi:

  1. Lozioni con una soluzione di tintura di calendula. Diluire il medicinale a metà con acqua, applicare sull'area problematica. Puoi anche creare microclittori da questa soluzione..
  2. Candele di ghiaccio fatte in casa. Un decotto è fatto con l'erba di San Giovanni, la camomilla. Viene versato in una siringa da 2 cubi, in cui la punta viene tagliata e congelata. La prima volta che la candela di ghiaccio viene accesa per 5 secondi, è possibile aumentare gradualmente il tempo di esposizione.
  3. Vassoi con buccia di cipolla. Versare la buccia (200-300 g) con mezzo litro di acqua bollente. Versa il brodo in una piccola ciotola. Quando l'acqua si raffredda fino a una temperatura di circa 38 gradi, siediti in una bacinella. Siediti finché il brodo non si raffredda completamente. Dopodiché, asciugati (non lavarti con acqua).
  4. Decotti di corteccia di quercia con aggiunta di foglie di valeriana e coda di cavallo. Versare due cucchiai di corteccia di quercia e 1 cucchiaio ciascuno degli altri due componenti in una casseruola, versare 0,5 litri di acqua bollente. Fai bollire a bagnomaria per 30 minuti. Quindi insisti per 6 ore. Filtrare il brodo, usarlo per microclitri, aggiungerlo al bagno o fare impacchi. Un decotto a base di corteccia di quercia ha un effetto emostatico, cicatrizzante e astringente.

È meglio concordare il trattamento domiciliare con il medico.!

Prevenzione del sanguinamento

  • Non sederti sul water troppo a lungo.
  • Non sforzarti troppo durante i movimenti intestinali.
  • Utilizzare carta igienica bianca e lavare preferibilmente con acqua.
  • Segui la dieta! È meglio rifiutare piatti piccanti, salati, affumicati, in salamoia, alcol. I pasti dovrebbero essere frazionari.
  • Aumenta l'attività fisica, fai sport.
  • Non sollevare pesi.

Cosa dice il dottore?

Se il sangue non si ferma, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza. Il medico deve provare urgentemente tutti i metodi per fermarlo. Se i metodi conservativi non danno risultati positivi, è necessario trasferire il paziente ai chirurghi per eseguire un intervento chirurgico minimamente invasivo.

In Russia, per l'arresto urgente del sangue nelle emorroidi, viene spesso utilizzato il metodo di legatura con anelli in lattice. In futuro, i medici eseguono la correzione dell'anemia, che consiste nel controllo e nel trattamento del paziente con farmaci.

CI SONO CONTROINDICAZIONI
CONSULTAZIONE NECESSARIA DEL MEDICO ASSISTENTE

Autore dell'articolo Egorov Alexey Alexandrovich, proctologo

Come e come fermare il sanguinamento con le emorroidi? 4 trattamenti efficaci e rimedi popolari

I sintomi più comuni della malattia emorroidaria sono disagio, dolore, prurito e bruciore nell'ano. Inoltre, la maggior parte dei pazienti deve affrontare un fenomeno così spiacevole quando le emorroidi sanguinano. Inoltre, il sanguinamento delle emorroidi spaventa i pazienti più di altri segni di questa malattia..

Data la prevalenza di questo problema, la questione di come fermare il sangue nelle emorroidi è abbastanza rilevante oggi. Pertanto, ci proponiamo di considerarlo. Ma prima, vediamo perché e quando il sanguinamento si verifica con le emorroidi.

Che cosa sono le emorroidi sanguinanti?

Le emorroidi sanguinanti o sanguinanti sono emorroidi, il cui decorso è accompagnato dal rilascio di sangue di varia intensità dal passaggio rettale o emorroidi esterne.

È anche importante notare che con le emorroidi, il sangue scorre quasi sempre durante o qualche tempo dopo la defecazione, ovvero viene monitorata una chiara connessione con lo svuotamento intestinale. Questo sintomo a volte gioca un ruolo chiave nella diagnosi differenziale delle emorroidi e di altre malattie della zona anorettale..

Perché le emorroidi sanguinano?

La causa principale delle emorroidi è l'insufficienza venosa dei vasi della regione anorettale, che si sviluppa a causa della perdita di tono delle loro pareti. Sotto l'influenza di vari fattori sfavorevoli, le vene cavernose dell'ano traboccano di sangue, si espandono e si deformano, trasformandosi in nodi, che di solito sono chiamati emorroidi.

A seconda di dove si trovano le emorroidi, le emorroidi interne ed esterne vengono isolate.

Con la progressione della malattia emorroidaria, le emorroidi si ingrandiscono e le loro pareti diventano più sottili, quindi anche il minimo danno ad esse porta a sanguinamento.

Se le emorroidi sanguinano, molto spesso i seguenti motivi potrebbero portare a questo:

  • stipsi. Le feci dure durante il passaggio attraverso il canale rettale irritano e feriscono le emorroidi, a seguito delle quali iniziano a sanguinare. Se la stitichezza è cronica, le lesioni sulla superficie dei coni non hanno il tempo di guarire, quindi con ogni movimento intestinale ci sarà sangue;
  • diarrea. La diarrea cronica provoca l'irritazione della mucosa che copre le protuberanze con le feci liquide, provocandone l'infiammazione. A sua volta, l'infiammazione cronica innesca il processo di degenerazione dell'epitelio, a seguito del quale diventa più sottile, causando sanguinamento;
  • lacrime anali. Le ragadi degli anelli anali compaiono a causa di costipazione o disturbi della microcircolazione nei tessuti dell'ano. Questa complicazione della malattia emorroidaria è spesso accompagnata da sanguinamento;
  • Visita "sbagliata" al bagno. Lo sforzo forte o prolungato durante i movimenti intestinali provoca un aumento di pressione nei vasi cavernosi, a causa del quale possono scoppiare e sanguinare;
  • appello inopportuno a uno specialista, che ha portato alla comparsa di una forma avanzata di malattia emorroidaria;
  • attività fisica eccessiva e sollevamento di oggetti pesanti. Questi fattori causano anche un forte aumento della pressione nelle vene emorroidali, che porta alla loro rottura e sanguinamento;
  • sesso anale. Durante tale rapporto, le emorroidi possono essere ferite e sanguinare..

Come identificare il sanguinamento emorroidario?

Lo scarico di sangue durante il sanguinamento da emorroidi può essere piccolo e massiccio.

Un sanguinamento minore è tipico delle fasi iniziali della malattia e puoi vederlo dalle strisce di sangue sulle feci, dalle gocce sanguinanti sulla carta igienica o sulla biancheria intima. Inoltre, con le prime emorroidi, il sangue scorre solo durante i movimenti intestinali..

Con le emorroidi avanzate, può svilupparsi un sanguinamento grave, che porta a una grande perdita di sangue e persino a shock emorragico.

Il sanguinamento grave con emorroidi deve essere interrotto in un ambiente ospedaliero, poiché è improbabile che tu sia in grado di affrontare questo problema da solo a casa. Pertanto, quando appare una tale complicazione, devi chiamare un'ambulanza, che ti porterà in un dipartimento specializzato per ulteriori trattamenti..

Come fermare il sanguinamento nelle emorroidi? Primo soccorso

Se le emorroidi sanguinano, prima dell'assistenza medica, puoi utilizzare i seguenti consigli:

  • cerca di calmarti, perché lo stress porta ad un aumento della pressione sanguigna e, di conseguenza, a un aumento della perdita di sangue;
  • lavati con acqua fresca senza sapone;
  • se le emorroidi esterne sanguinano, puoi fare una lozione con acqua fredda. Sotto l'influenza della bassa temperatura, i vasi si restringono e la permeabilità delle loro pareti diminuisce, a seguito della quale le emorroidi esterne smettono di sanguinare. Per fare una lozione, prendi un pezzo di garza sterile piegata in più strati, inumidisci con acqua fredda e attaccala ai nodi esterni. Puoi anche usare un impacco di ghiaccio avvolgendolo con un asciugamano. La durata di lozioni e impacchi con acqua fredda non deve superare i 15 minuti, poiché puoi raffreddare;
  • le emorroidi interne con sanguinamento possono essere trattate con candele di ghiaccio. Per preparare tali inserti, è necessario versare acqua normale o un decotto di una pianta medicinale (camomilla, corteccia di quercia, achillea, mirtilli, calendula e altri) in coni di carta spessa, che vengono posti nel congelatore per 2-3 ore. Una candela congelata viene lubrificata con olio vegetale e iniettata nell'ano;
  • utilizzare una spugna emostatica. Per le emorroidi esterne, applicalo sul nodo sanguinante per 2-3 minuti e per le emorroidi interne inseriscilo nel retto;
  • prendere uno dei farmaci emostatici per bocca. Dicinone, acido aminocaproico e Vikasol sono molto efficaci in questo caso..

Mezzi per il trattamento delle emorroidi sanguinanti

Le emorroidi con lieve sanguinamento possono essere trattate efficacemente a casa, rispettivamente, sotto la supervisione di uno specialista. Con grave emorragia emorroidaria, è indicato il ricovero nel reparto chirurgico.

Per curare le emorroidi sanguinolente, come qualsiasi altra forma di questa malattia, è possibile solo con l'aiuto di una complessa terapia antiemorroidaria, che consiste nei seguenti componenti:

  • correzione dello stile di vita (rifiuto di cattive abitudini, aumento dell'attività fisica);
  • aderenza a una dieta;
  • assunzione di farmaci di azione sistemica;
  • uso di forme di dosaggio locali.

Il rispetto di una dieta consente di normalizzare la funzione intestinale, eliminando la stitichezza o la diarrea. A seconda del tipo di disturbo nel tratto digestivo, il proctologo prescriverà la nutrizione appropriata. Per la stitichezza, la dieta dovrebbe essere arricchita con fibra vegetale, che ha un effetto positivo sulla motilità intestinale. Allo stesso tempo, con la diarrea, i cibi che irritano l'intestino e attivano la sua peristalsi sono esclusi dal menu del paziente.

Considera i farmaci che possono trattare le emorroidi sanguinanti.

Preparazioni orali

Poiché la causa delle emorroidi è l'insufficienza venosa causata da un indebolimento del tono delle pareti vascolari, è imperativo che a tutti i pazienti vengano prescritti farmaci venotonici. Con l'aiuto di agenti venotonici, è possibile ripristinare il normale tono delle vene cavernose e rafforzare le loro pareti.

I farmaci di scelta in questo caso possono essere i seguenti venotonici:

  • Detralex;
  • Troxevasin;
  • Venarus;
  • Phlebodia 600;
  • Aescusan e altri.

Supposte rettali

Le supposte rettali sono utilizzate principalmente per le emorroidi interne, che sono accompagnate da sanguinamento rettale. Quando si scelgono i farmaci, viene data preferenza alle supposte multicomponenti, che non solo arrestano il sanguinamento, ma alleviano anche il dolore, il gonfiore e l'infiammazione.

Le supposte più efficaci con effetto emostatico oggi sono come:

  • Sollievo. Questo medicinale contiene fenilefrina, un vasocostrittore che arresta il sanguinamento;
  • Natalsid. Queste candele sono costituite da un estratto di alghe brune, che a buon diritto può essere definito un emostatico naturale;
  • candele al metiluracile. Il metiluracile accelera la guarigione delle ferite, che aiuta a fermare il sanguinamento;
  • candele con olio di olivello spinoso. L'olio di olivello spinoso accelera la rigenerazione dei tessuti e aumenta il tono dei vasi venosi. Inoltre, questi oli contengono sostanze avvolgenti che rivestono i vasi con una pellicola protettiva;
  • candele con adrenalina. L'adrenalina è un potente farmaco vasocostrittore. Pertanto, quando viene applicato, l'emorragia si interrompe immediatamente;
  • candele Proctosan. Questa preparazione contiene composti di bismuto e titanio, che avvolgono i vasi emorroidali, fermando il sanguinamento.

Gli unguenti-emostatici sono un rimedio universale, poiché vengono utilizzati con successo per le emorroidi interne ed esterne. La maggior parte delle preparazioni di unguento ha applicatori progettati per iniettare il medicinale nel retto.

Molto spesso, gli esperti prescrivono i seguenti unguenti emostatici:

  • Sollievo. Questo unguento ha la stessa composizione delle supposte, quindi smette immediatamente di sanguinare..
  • Proctosan. Ha le stesse proprietà delle supposte Proctosan;
  • Unguento al metiluracile. Questo farmaco accelera la guarigione di lacrime anali, ulcere ed erosioni dell'ano, che sono spesso causa di sanguinamento;
  • Procto-Glivenol. Come parte di questo unguento, c'è l'esculoside, che riduce la permeabilità dei vasi sanguigni e rafforza le loro pareti, a causa della quale il sanguinamento si ferma;
  • Bezornil. Questo unguento è composto da ingredienti naturali di origine vegetale e minerale, che hanno effetti antinfiammatori, analgesici, cicatrizzanti ed emostatici;
  • Unguento di Fleming. Questa preparazione ha ingredienti esclusivamente naturali come amamelide, calendula, esculus e mentolo, oltre a un composto di zinco. L'unguento di Fleming blocca efficacemente il sanguinamento, allevia l'infiammazione e il dolore nelle emorroidi.

Emorroidi con sangue: come trattare i metodi popolari?

Oltre ai farmaci tradizionali, con emorroidi sanguinanti, puoi usare rimedi popolari che completeranno il trattamento e accelereranno il recupero..

Alla tua attenzione i metodi e i rimedi popolari più popolari usati per le emorroidi sanguinanti:

  • bagni freschi con decotti di piante medicinali. La soluzione per la procedura deve essere a temperatura ambiente e il bagno stesso non può essere eseguito per più di 7 minuti. Inoltre, durante la procedura, è necessario coprire i genitali con la mano per non avere freddo;
  • microclisteri. Per i microclitteri, puoi prendere sia decotti di erbe medicinali che olio vegetale refrigerato. Il succo di patate e barbabietole crude ha anche proprietà emostatiche;
  • comprimere con ghiaccio;
  • candele di ghiaccio;
  • lozioni di acqua fredda.

Qualsiasi rimedio popolare deve essere approvato dal medico curante. Devi anche capire che i rimedi popolari non possono essere usati come monoterapia, poiché la loro efficacia non è sufficiente per eliminare completamente il sanguinamento.

Qual è il pericolo di sanguinamento con le emorroidi?

Sia le emorroidi che il sanguinamento rappresentano un potenziale pericolo per la salute e la vita del paziente, poiché le complicazioni possono svilupparsi in qualsiasi fase della malattia, comprese le seguenti:

  • anemia. L'anemia si sviluppa spesso con sanguinamento piccolo e persistente dall'ano;
  • shock emorragico. Questa complicanza è tipica del sanguinamento massiccio che si verifica con la necrosi dei coni emorroidi;
  • la formazione di fistole rettali;
  • introduzione di infezione nel sangue.

Pertanto, quando compaiono i primi segni di sanguinamento dall'ano, è necessario contattare immediatamente uno specialista che eseguirà la diagnostica differenziale, dopodiché confermerà o escluderà le suddette malattie.

Prevenzione del sanguinamento da emorroidi

I seguenti suggerimenti possono aiutare a ridurre il rischio di sanguinamento emorroidario:

  • seguire uno stile di vita attivo;
  • rinunciare alle cattive abitudini;
  • mangiare sano ed equilibrato;
  • eliminare la stitichezza o la diarrea nel tempo;
  • seguire rigorosamente le raccomandazioni mediche.

Risultato

Di conseguenza, vorrei sottolineare che il sanguinamento è un sintomo tardivo della malattia emorroidaria. Pertanto, il metodo più efficace per prevenire la perdita di sangue nelle emorroidi sarà la diagnosi precoce della malattia e la nomina tempestiva di un trattamento adeguato. Questo è l'unico modo per fermare la progressione del processo patologico e ridurre il rischio di sanguinamento emorroidario..

Sanguinamento con emorroidi

Il sanguinamento con le emorroidi è una condizione patologica abbastanza comune, durante la quale si verifica il sanguinamento dai coni emorroidali del retto. Il grado di intensità di un tale segno può essere diverso: da poche gocce a un getto.

Il sanguinamento emorroidario è spesso causato da un aumento della pressione intra-addominale, che si nota durante il periodo di gestazione o con uno sforzo prolungato. Inoltre, ci sono altri fattori predisponenti per questa condizione..

La principale manifestazione clinica è il rilevamento di gocce di sangue su carta igienica o biancheria intima.

Un esame digitale e un esame strumentale dell'ano e del retto aiuteranno a stabilire la diagnosi corretta. La tattica della terapia dipenderà dalla gravità del sanguinamento delle emorroidi. Nella stragrande maggioranza dei casi, i metodi conservativi sono sufficienti, ma a volte possono essere necessari interventi medici minimamente invasivi.

Eziologia

Ci sono diversi motivi per cui le emorroidi sanguinano e spesso sono tutte associate ad un aumento della pressione nella cavità addominale e nell'area pelvica. Nella maggior parte dei casi, questo accade:

  • durante la gravidanza, quando l'utero allargato e il feto schiacciano gli organi interni, il che porta al loro spostamento;
  • durante la stitichezza - quando passa attraverso il retto, la struttura densa delle feci ferisce i coni emorroidali, il che porta al loro sanguinamento. Con la stitichezza quotidiana, le crepe non hanno il tempo di guarire, motivo per cui le emorragie si ripetono;
  • in caso di deterioramento della circolazione sanguigna locale e comparsa di processi stagnanti. Tali fattori provocano l'assottigliamento della parete vascolare, che comporta la formazione di ragadi ed erosioni anali, che si feriscono durante lo svuotamento intestinale;
  • con diarrea prolungata e abbondante - non solo le feci dure possono portare allo sviluppo di emorragia. La diarrea causa anche infiammazione e assottigliamento della mucosa intestinale;
  • durante uno sforzo eccessivo durante l'atto di defecazione o seduta prolungata sul water;
  • a causa del lavoro;
  • con la formazione di trombosi venosa, che si verifica a causa dell'eccessiva pressione nelle emorroidi sullo sfondo di una grande quantità di masse sanguigne. Anche con uno sforzo fisico minore, il tessuto sottile si romperà.

Inoltre, un decorso complicato della malattia o la mancanza di un trattamento tempestivo e adeguato può influenzare l'aspetto del sangue nelle emorroidi..

Il decorso cronico di una tale malattia può causare la formazione di altre patologie rettali, che sono direttamente correlate al deflusso di sangue dall'apertura posteriore. Tali disturbi dovrebbero includere:

  • ragade anale;
  • la formazione di polipi nel retto o nel colon sigmoideo;
  • tumori oncologici;
  • cirrosi epatica;
  • ipertensione portale;
  • proctite di qualsiasi eziologia, accompagnata da ulcere ed erosioni;
  • danno al retto da un oggetto estraneo;
  • realizzazione di alcune manipolazioni diagnostiche.

Vale anche la pena evidenziare diversi fattori di rischio, tra cui:

  • appartenente al sesso maschile - i medici hanno notato che le emorroidi compaiono spesso e, di conseguenza, sanguinano negli uomini;
  • la categoria di età da trenta a cinquanta anni - è nelle persone di questa età che viene diagnosticata più spesso una malattia simile;
  • la presenza di qualsiasi fase dell'obesità. Per questo motivo, la terapia dietetica gioca un ruolo importante nel trattamento delle emorroidi;
  • condizioni di seduta o di lavoro prolungate in cui una persona è costretta a trascorrere molto tempo in piedi;
  • attività fisica pesante;
  • cattiva alimentazione - mangiare molto cibo grasso, piccante e ruvido.

Sintomi

Le emorroidi sanguinanti sono espresse in un solo sintomo caratteristico: l'aspetto del sangue su carta igienica, biancheria intima o un asciugamano. Inoltre, si possono vedere impurità sanguinolente sulle feci. È interessante notare che in questi casi il sangue non si mescola con le feci, ma si trova sopra di esse..

Esistono diversi segni caratteristici del sanguinamento emorroidario:

  • il sangue è rosso vivo o scarlatto. La sua scarica non è accompagnata da dolore o altre sensazioni spiacevoli, motivo per cui è una sorpresa per una persona;
  • non provoca disagio, ma si manifesta con ogni atto di defecazione;
  • nei casi avanzati, l'emorragia anale può assumere la forma di un getto. Questo sanguinamento porta a un'abbondante perdita di sangue, che porta all'insorgenza di sintomi come forti capogiri, debolezza e affaticamento, nonché un esaurimento. Segni simili possono comparire in qualsiasi persona e anche durante la gravidanza;
  • le emorragie con emorroidi spesso si interrompono da sole, ma in casi estremamente rari, l'arresto di questo processo richiede un intervento medico;
  • lo scarico di sangue non si verifica a riposo e non è mai accompagnato da uno scarico di una diversa tonalità o carattere.

Se le emorroidi sanguinano, è necessario cercare un aiuto qualificato il prima possibile..

L'emorragia rettale nelle prime fasi del decorso della malattia in rari casi è abbondante e non rappresenta una minaccia per la vita umana. Per questo motivo, esistono diverse regole di pronto soccorso che sia il paziente stesso che i suoi parenti stretti dovrebbero conoscere..

L'autocontrollo del sanguinamento da emorroidi varicose comporta:

    applicare un impacco freddo sull'area problematica o risciacquare con acqua fredda. Il freddo restringerà i vasi sanguigni, il che a sua volta fermerà l'emorragia. Se le emorroidi esterne sanguinano, sarà sufficiente utilizzare lozioni fredde, se quella interna dovrebbe essere inserita una supposta di ghiaccio nell'ano, che può essere facilmente eseguita a casa. Indipendentemente dalla localizzazione del nodulo emorroidario, i bagni sessili freddi con l'aggiunta di erbe e piante medicinali aiuteranno;

Tali misure di emergenza su come fermare il sanguinamento con le emorroidi aiuteranno solo con un'emorragia improvvisa e debole. Tuttavia, al fine di prevenire il ripetersi di un tale sintomo, una persona dovrebbe sottoporsi a un esame approfondito da parte di un proctologo e di una diagnostica strumentale, dopo di che verranno prescritte le tattiche più efficaci su come trattare le emorroidi sanguinanti..

Diagnostica

L'implementazione di una serie di manipolazioni diagnostiche consentirà di determinare con precisione che il sanguinamento rettale è stato causato proprio dalla formazione di emorroidi e non da un altro processo patologico.

Prima di tutto, il medico deve:

  • condurre un'indagine dettagliata del paziente per il momento della comparsa del sintomo principale e la presenza di sintomi concomitanti, indicando una profusa perdita di sangue;
  • familiarizzare con la storia medica e raccogliere la storia della vita del paziente: questo può indicare con precisione il fattore eziologico;
  • eseguire un esame fisico della regione anorettale, che consiste in un esame digitale del retto - questo determinerà la gravità del sanguinamento e la posizione delle emorroidi.

La diagnostica di laboratorio è limitata a un esame del sangue generale e biochimico, necessario per:

  • identificare possibile anemia;
  • rilevare i segni caratteristici del processo infiammatorio.

Le misure diagnostiche strumentali includono:

  • sigmoidoscopia - per chiarire la localizzazione del sanguinamento;
  • colonscopia: per studiare lo stato di tutte le parti del colon;
  • irrigoscopia - per diagnosi differenziale;
  • anoscopia;
  • Ecografia addominale.

Solo dopo aver studiato i risultati di tutti i test, il medico individualmente, soprattutto durante la gravidanza, deciderà cosa fare se le emorroidi stanno sanguinando.

Trattamento

La tattica per fermare il sanguinamento delle emorroidi dipenderà direttamente dalla gravità del suo decorso. Le emorragie emorroidarie con un decorso non complicato del disturbo sottostante possono essere curate con metodi conservativi:

  • l'uso di medicinali locali - questi sono unguenti e supposte;
  • completa esclusione di sforzi fisici pesanti;
  • utilizzando ricette di medicina alternativa. Va notato che il trattamento delle emorroidi sanguinanti a casa con rimedi popolari non dovrebbe essere l'unico modo per eliminare il processo patologico.

L'elenco dei medicinali, come trattare il sanguinamento emorroidario:

  • "Hepatrombin G" - prodotto sotto forma di unguenti e supposte rettali;
  • unguenti e supposte "Proctosan" e "Troxevasin". Questo include anche "Sollievo" per emorroidi sanguinanti, ma non è desiderabile usarlo durante la gravidanza;
  • Detralex;
  • "Metiluracile";
  • candele a base di olio di olivello spinoso, ittiolo e propoli;
  • Unguento di Vishnevsky e Unguento di Fleming;
  • creme "Proctonis" e "Procto-Glivenol".

Il trattamento domiciliare prevede l'utilizzo di:

  • calendula e camomilla;
  • menta e finocchio;
  • centaurea e iperico;
  • ippocastano e semi di lino;
  • achillea e aloe;
  • corteccia di quercia e aglio.

Tali erbe e piante medicinali possono essere utilizzate come microclittici, sedersi e bagni di vapore..

In caso di inefficacia delle tecniche conservative, o con un decorso grave della malattia, per fermare l'emorragia, sarà necessario un intervento chirurgico, prima del quale sono indicati i farmaci antinfiammatori.

Solo il medico decide cosa fare se le emorroidi sanguinano. I pazienti possono essere assegnati:

  • legatura con anelli in lattice;
  • coagulazione a infrarossi;
  • elettrocoagulazione bipolare;
  • scleroterapia;
  • crioterapia.

Se questo non aiuta a eliminare l'emorragia, i pazienti vengono sottoposti a chirurgia a cielo aperto..

Complicazioni

Ignorare il fatto che le emorroidi sanguinano e l'accesso prematuro ai medici è irto di:

  • lo sviluppo dell'anemia;
  • abbondante perdita di sangue;
  • trombosi e necrosi delle emorroidi, che possono portare alla morte;
  • la formazione di polipi o tumori cancerosi.

Prevenzione e prognosi

Per evitare la comparsa di sanguinamento emorroidario, soprattutto durante la gravidanza, è necessario:

  • abbandonare completamente le dipendenze;
  • condurre uno stile di vita moderatamente attivo;
  • ridurre al minimo l'attività fisica faticosa;
  • escludere cibi grassi e piccanti, caffè e bevande gassate dalla dieta;
  • combattere la stitichezza;
  • sottoporsi annualmente a esami da un gastroenterologo o proctologo, che riveleranno le emorroidi nelle prime fasi, molto prima dell'inizio del sanguinamento.

La prognosi del sanguinamento emorroidario è spesso favorevole, ma peggiora in modo significativo in caso di complicanze.


Articolo Successivo
12 ricette! Trattamento del pancreas con rimedi popolari!